Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa"

Transcript

1 Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

2 2 POSITIVI NEGATIVI STABILI Aumento costante della domanda di mutui Aumento delle erogazioni Indicatori finanziari in miglioramento Diminuzione dell importo medio erogato Aumento dell incidenza delle surroghe sul totale erogazioni Profilo del mutuatario Caratteristiche mutuo richiesto ed erogato Atteggiamento e offerta bancaria

3 ELEMENTI POSITIVI 3 La domanda di mutui è cresciuta complessivamente del +15% nel 2014 rispetto al 2013 precedente. Gli incrementi sono stati graduali e in costante ascesa, con un picco massimo a dicembre 2014 (+30,6% rispetto allo stesso mese del 2013). Domanda di mutui residenziali Serie storica, variazioni % mensili su stesso periodo anno precedente 2014 Vs % Fonte dati: CRIF

4 ELEMENTI POSITIVI 4 I dati preconsuntivi di Nomisma attestano, per il 2014, un aumento del +14% dei mutui erogati, per un volume complessivo pari a 24,5 miliardi di euro. Bankitalia ha attestato l aumento del +8% dei nuovi flussi nel II trimestre 2014 Secondo l ISTAT (vedi grafico), nei primi nove mesi del 2014 i mutui erogati sono aumentati del +7,8% rispetto allo stesso periodo del Il dettaglio trimestrale mostra una crescita graduale e costante (+5% nel I trim, +5,1% nel II, +13,9% nel III). Mutui, finanziamenti e le altre obbligazioni con costituzione di ipoteca Variazione % su stesso trimestre anno precedente +5% +5,1% +13,9% Primi 9 mesi % Fonte dati: ISTAT

5 ELEMENTI POSITIVI 5 Spread BTp-Bund tornato a livelli pre crisi = riduzione del costo di approvvigionamento della liquidità sul mercato interbancario Spread in graduale e costante calo. Oggi oscillano tra l 1,9% e il 3%, in base all LTV: 1.9% se LTV fino al 50% 2.4% se LTV fino all 80% Uguale o > 3% se LTV > 80% Spread BTp-Bund Serie storica, valori percentuali Spread applicati Rilevazioni mensili medie calcolati per un mutuo di importo euro a 20 anni con immobile a garanzia di valore euro (%diintervento 64%, in linea con la media di mercato); non tengonoconto di offerte speciali

6 ELEMENTI POSITIVI 6 ATTEGGIAMENTO L atteggiamento di apertura da parte delle banche rimane improntato alla prudenza I CRITERI DI SELEZIONE hanno registrato un allentamento moderato, grazie principalmente al miglioramento della posizione di liquidità delle banche alla maggior concorrenza OFFERTA L offerta si è ampliata e rinnovata, risultando conveniente soprattutto ai richiedenti con un basso profilo di rischio

7 ELEMENTI NEGATIVI 7 Dal 2011 l importo medio erogato diminuisce ad ogni rilevazione, passando dagli oltre 127mila euro agli attuali 113 mila. Tra i fattori che influenzano questa dinamica, i seguenti hanno maggiore impatto: Prezzi delle abitazioni in costante calo Forte incidenza delle surroghe, il cui importo è di solito contenuti Approccio prudenziale da parte di famiglie e banche Importo medio erogato Serie storica Fonte dati: CRIF

8 ELEMENTI NEGATIVI 8 La crescita delle surroghe traina il comparto, come già accaduto nel L incidenza è quasi raddoppiata nell arco di un anno, passando dal rappresentare l 11% del totale mutui erogati nel I trim 2013 all attuale 21%. Questo elemento è ritenuto negativo in quanto non apporta nuova linfa al settore, trattandosi di rinegoziazioni di mutui già stipulati, e influisce sulla diminuzione del ticket medio. Finalità mutui erogati Ripartizione % Fonte dati: CRIF

9 ELEMENTI NEGATIVI 9 Secondo Bankitalia, da novembre 2013 a novembre 2014, le sofferenze bancarie totali sono aumentate del +21,1%, soprattutto a causa dei mancati pagamenti da parte delle aziende. Le rate dei finanziamenti non pagate dalle famiglie sono oggi pari a 33,8 miliardi, il 7.4% in più rispetto al 2013, quando ammontavano a 31,5 mld e rappresentano il 19% delle sofferenze bancarie totali, mentre un anno fa il 21% Sofferenze bancarie Valori in miliardi di euro; Variazione % +21,1% +26,1% Composizione sofferenze Incidenza % +7,4% +15,3% Fonte dati: elaborazione MedioFimaa su dati Banca d Italia Fonte dati: elaborazione MedioFimaa su dati Banca d Italia

10 10 REDDITO E PROFESSIONE L 83% dei mutuatari ha un lavoro a tempo indeterminato e uno stipendio medio mensile tra i 1500 e i 2000 euro SESSO Il 70% dei mutui è intestato a uomini. CLASSI DI ETA Il 37% dei richiedenti ha un età compresa tra i 35 e i 44 anni. Aumentano le richieste degli over 50, scendono quelle degli under 35 AREA GEO Aumenta l incidenza del Nord (dal 52 al 55%), si riduce quella del Sud (da 18% a 15%) Fonte dati: CRIF

11 11 CLASSE IMPORTO Aumenta al 54% l incidenza delle erogazioni di importi inferiori ai euro TASSI preponderante la scelta del variabile(circa il 70%), ma nell ultimo trim 2014 è aumentata la richiesta del fisso (da 17% a 21%) FINALITA L acquisto prima casa è sempre la principale finalità (57%), ma dal 2013 è diminuita fortemente (era il 73%)a favore delle surroghe. DURATA Diminuiscono le richieste di mutui a 30 anni (dal 29% nel 2013 all attuale 24%), cresce l incidenza di mutui a anni Fonte dati: CRIF

12 12 Secondo le stime di Nomisma, nel 2015 i mutui cresceranno del +18%, mentre per il biennio , la crescita dovrebbe essere rispettivamente del +12,5% e del +19%. Gli aumenti saranno confortati anche dalle compravendite, che arriveranno a quota 516mila nel Erogazioni mutuo serie storica e valori previsionali Fonte dati: Nomisma su dati Banca d Italia

13 13 Nel III trimestre 2014 in Lombardia sono stati erogati 1.338,5 milioni di euro per l acquisto dell abitazione, volumi che confermano la regione al primo posto per totale erogato in Italia, con un'incidenza del 23,29% (nel 2013 era del 26%). Rispetto allo stesso trimestre dell anno precedente si registra una variazione delle erogazioni in regione pari a +15,3%, per un controvalore di +177,4 milioni di euro. 20,0% 10,0% 0,0% -10,0% -20,0% -30,0% -0,6% 6,8% LOMBARDIA Erogazioni trimestrali mutui residenziali I trim II trim III trim Variazioni % su stesso trimestre dell anno precedente IV trim I trim II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV -5,2% -8,9% trim -0,7% 9,0% ,0% -17,0% -20,2% -21,1% 15,3% I trim II trim III trim IV trim -40,0% -50,0% -60,0% -46,8% -54,7% -47,6% -43,9% Fonte dati: elaborazione Mediofimaa su dati Banca d Italia

14 14 I dati relativi alle erogazioni di mutui nel III trimestre 2014 mostrano un trend positivo in tutte le province, con una variazione media del +14%. Le province dove gli aumenti sono stati più consistenti sono Monza Brianza (+ 34%) e Como (+28%), mentre Pavia, Mantova e Lecco hanno registrato incrementi al di sotto del 10%. Erogazione mutui residenziali: volumi 3 trim e variazione % per provincia Capoluogo Volumi Erogati III Trim 2014 (In Mln ) Var % Su Stesso Trimestre 2013 MILANO % Capoluogo Volumi Erogati III Trim 2014 (In Mln ) Var % Su Stesso Trimestre 2013 LODI % BERGAMO % BRESCIA % COMO % CREMONA % LECCO % MANTOVA % MONZA BRIANZA % PAVIA % SONDRIO % VARESE % Fonte dati: elaborazione Mediofimaa su dati CRIF

15 15 Erogazione mutui residenziali Incidenza Provincia su erogato regionale Resta sostanzialmente stabile la composizione dell erogato mutui residenziali in Lombardia, Le variazioni riscontrate sono negative per Pavia, che scende dal 4,7% al 3,6%; Bergamo dal 10,1% al 9,7%; Mantova (dal 2,7% al 2,3%) Mentre sono positive per Brescia, che cresce dal 9,4% al 10,8%; Como (dal 5,7% al 6%). NB: il dato di Milano nel 2013 accorpava anche quello di Monza Brianza Fonte dati: elaborazione MedioFimaa su dati Banca d Italia

16 16 L andamento delle erogazioni di Milano e provincia appare allineato a quello regionale. Non sono disponibili dati aggiornati relativi alla sola città, che quasi sicuramente mostrerebbero un trend superiore alla media di almeno 3 punti percentuali. 30,0% 20,0% 10,0% 0,0% -10,0% -20,0% -30,0% -3,8% MILANO città e provincia - Erogazioni trimestrali mutui residenziali Variazioni % su stesso trimestre dell anno precedente 18,0% ,6% ,4% -19,3% -24,2% -19,6% -15,5% -2,6% 13,6% 12,6% I trim II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim -40,0% -50,0% -60,0% -45,4% -55,0% -43,6% -46,9% Fonte dati: elaborazione MedioFimaa su dati Banca d Italia

Convegno di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e provincia

Convegno di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e provincia Convegno di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e provincia 9 febbraio 2016 Palazzo Turati - Milano Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 Fattori POSITIVI CRITICITA CLIMA

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA I trimestre 2015

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA I trimestre 2015 IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA I trimestre 2015 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato l'andamento dei finanziamenti nel primo trimestre 2015, finalizzati all'acquisto dell'abitazione, concessi

Dettagli

LOMBARDIA EROGAZIONI TRIMESTRALI IN LOMBARDIA PRESTITI PER L'ACQUISTO DI ABITAZIONI A FAMIGLIE CONSUMATRICI -13% -6% 30/06/ /09/ /12/2007

LOMBARDIA EROGAZIONI TRIMESTRALI IN LOMBARDIA PRESTITI PER L'ACQUISTO DI ABITAZIONI A FAMIGLIE CONSUMATRICI -13% -6% 30/06/ /09/ /12/2007 LOMBARDIA 6.000 5.000 4.000 3.000 2.000 1.000 EROGAZIONI TRIMESTRALI IN LOMBARDIA 2 32% 9% 1 13% 1 3% 1 3% 9% 4% 4% 13% 11 4 3 1 1 Il mercato dei prestiti per l acquisto delle abitazioni destinato a famiglie

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA III trimestre 2017

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA III trimestre 2017 IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA III trimestre 2017 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA IV trimestre 2015

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA IV trimestre 2015 IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA IV trimestre 2015 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato l'andamento dei finanziamenti concessi alle famiglie residenti sul territorio regionale e finalizzati

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA III trimestre 2018

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA III trimestre 2018 IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA III trimestre 2018 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA I trimestre 2017

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA I trimestre 2017 IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA I trimestre 2017 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA IV trimestre 2016

IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA IV trimestre 2016 IL MERCATO DEI MUTUI IN LOMBARDIA IV trimestre 2016 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle

Dettagli

Anni OCCUPAZIONE E VALORE AGGIUNTO PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 2/2010 Febbraio 2010.

Anni OCCUPAZIONE E VALORE AGGIUNTO PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 2/2010 Febbraio 2010. OCCUPAZIONE E VALORE AGGIUNTO PROVINCIA DI BRESCIA Anni 2001 2007 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 2/2010 Febbraio 2010 Fonte dati ISTAT Elaborazioni Ufficio Studi e Statistica NOTA INTRODUTTIVA Il 14 gennaio

Dettagli

Il mercato del credito 2010 e 2011

Il mercato del credito 2010 e 2011 WORKSHOP PRESENTAZIONE DEI PREZZI DEGLI IMMOBILI DI MONZA & BRIANZA II SEMESTRE 2010 Piazza Giuseppe Cambiaghi, 9 Monza 7 febbraio 2011 h. 10.00 Il mercato del credito 2010 e 2011 Giancarlo Vinacci Amministratore

Dettagli

Workshop PRESENTAZIONE PREZZI DEGLI IMMOBILI di Milano e Provincia 4 febbraio 2014

Workshop PRESENTAZIONE PREZZI DEGLI IMMOBILI di Milano e Provincia 4 febbraio 2014 Workshop PRESENTAZIONE PREZZI DEGLI IMMOBILI di Milano e Provincia 4 febbraio 2014 2 MUTUI RESIDENZIALI Sommario 2013 Domanda Offerta Erogazioni Contratti stipulati Compravendite assistite da mutuo Tipologia

Dettagli

MUTUI ITALIA. NEL I TRIMESTRE 2017 EROGAZIONI +11,5% Il mercato del credito prosegue la crescita e supporta le compravendite

MUTUI ITALIA. NEL I TRIMESTRE 2017 EROGAZIONI +11,5% Il mercato del credito prosegue la crescita e supporta le compravendite MUTUI ITALIA. NEL I TRIMESTRE 2017 EROGAZIONI +11,5% Il mercato del credito prosegue la crescita e supporta le compravendite EROGAZIONI ITALIA Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto

Dettagli

Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa

Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa SI CONFERMA IL CALO DELL EROGATO MUTUI Complici diminuzione di surroghe e aumento delle compravendite Abruzzo e Lombardia le uniche regioni con segno positivo EROGAZIONI ITALIA Le famiglie italiane hanno

Dettagli

Nota Congiunturale del III trimestre 2016

Nota Congiunturale del III trimestre 2016 L ECONOMIA IN PROVINCIA DI SONDRIO Nota Congiunturale del trimestre 2016 Ufficio Studi e Progetti Speciali CCIAA Sondrio 1 I 2009 I 2010 I 2011 I 2012 I 2013 I 2014 I 2015 I 2016 L ANAGRAFE DELLE IMPRESE

Dettagli

L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA

L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA Anno 2008 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 6/2009 Aprile 2009 Fonte dati ISTAT Elaborazioni Ufficio Studi ed Informazione Statistica In data 28 aprile 2009 l Istituto

Dettagli

Lombardia DATI REGIONALI. Panorama economico

Lombardia DATI REGIONALI. Panorama economico Lombardia L andamento del PIL è migliore rispetto a quello delle altre regioni, il reddito per abitante aumenta e sale anche la spesa complessiva per i beni durevoli. Milano continua a detenere il primato

Dettagli

Nota Congiunturale relativa al I trimestre 2016

Nota Congiunturale relativa al I trimestre 2016 L ECONOMIA IN PROVINCIA DI SONDRIO Nota Congiunturale relativa al I trimestre 2016 Ufficio Studi e Progetti Speciali CCIAA Sondrio 1 Nota sull evoluzione economica in provincia di Sondrio I trimestre 2016

Dettagli

Emilia Romagna Il punto sulla congiuntura del credito Luca Severini Direttore Regionale INTESA SANPAOLO

Emilia Romagna Il punto sulla congiuntura del credito Luca Severini Direttore Regionale INTESA SANPAOLO Emilia Romagna Il punto sulla congiuntura del credito Luca Severini Direttore Regionale INTESA SANPAOLO Direzione Studi e Ricerche 21 marzo 216 1 Resta leggermente negativo il trend dei prestiti alle imprese,

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009 Il volume di erogazioni per l acquisto di abitazioni da parte delle famiglie italiane registra, nel secondo trimestre del 2009, una flessione rispetto

Dettagli

La Grande Milano consolida la ripresa e fa da traino al Paese

La Grande Milano consolida la ripresa e fa da traino al Paese Analisi 217 del Centro Studi Assolombarda: PIL, produzione manifatturiera, export, mercato del lavoro La Grande Milano consolida la ripresa e fa da traino al Paese Di Amato: Ora più che mai è importante

Dettagli

ITALIA - INDICATORI MERCATO CREDITIZIO

ITALIA - INDICATORI MERCATO CREDITIZIO ITALIA - INDICATORI MERCATO CREDITIZIO MERCATO DELLE EROGAZIONI: +7% nel IV trim (rispetto al IV trim 2015) I trim 2015 II trim 2015 III trim 2015 IV trim 2015 I trim II trim III trim IV trim 7.098,3 10.290,3

Dettagli

LA CRISI È CAMBIAMENTO:

LA CRISI È CAMBIAMENTO: LA CRISI È CAMBIAMENTO: LE TRASFORMAZIONI DELL EDILIZIA NEL NORDEST IL CASO VENETO LUCA ROMANO Sala Convegni Cassa di Risparmio del Veneto 06 giugno 2016 IL PATRIMONIO EDILIZIO 1/2 Il patrimonio edilizio

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche Banking Research 8 aprile 2019

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche Banking Research 8 aprile 2019 La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche Banking Research 8 aprile 19 I prestiti all industria hanno rallentato 1 Nel 18, in Emilia Romagna i prestiti all industria

Dettagli

Anno 2009 L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 5/2010 maggio Fonte dati ISTAT

Anno 2009 L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 5/2010 maggio Fonte dati ISTAT L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA Anno 2009 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 5/2010 maggio 2010 Fonte dati ISTAT Elaborazioni Ufficio Studi ed Informazione Statistica Il 28 aprile 2010 l Istituto Nazionale

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2015 (principali evidenze) 1. Ad ottobre 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.814,5 miliardi di euro (cfr. Tabella 1)

Dettagli

FOCUS ECONOMIA 2016 N. 4. Il Credito Ufficio Studi e Progetti Speciali

FOCUS ECONOMIA 2016 N. 4. Il Credito Ufficio Studi e Progetti Speciali FOCUS ECONOMIA 2016 N. 4 Il Credito 2015 Ufficio Studi e Progetti Speciali 1 1. Il finanziamento all economia e alle famiglie Il totale dei depositi 1 in provincia di Sondrio nel 2015 è pari a 4.145,035

Dettagli

L ARTIGIANATO DELLE DONNE. dopo due recessioni

L ARTIGIANATO DELLE DONNE. dopo due recessioni 20.VENTI - CONVENTION DONNE IMPRESA #DIArt2015 L ARTIGIANATO DELLE DONNE Dati su imprese artigiane gestite da donne All alba della ripresa. Imprese e lavoro delle donne e occupazione femminile in Lombardia

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE - II TRIMESTRE 2017

ANALISI CONGIUNTURALE - II TRIMESTRE 2017 ANALISI CONGIUNTURALE - TRIMESTRE Nel secondo estre del la produzione industriale pavese subisce una battuta d arresto ma l andamento favorevole degli ordini esteri e del ciclo delle scorte attenuano i

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche 12 ottobre 2017

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche 12 ottobre 2017 La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 12 ottobre 17 Resta negativo l andamento dei prestiti alle imprese, crescita robusta per quelli alle famiglie 1 Continua

Dettagli

MUTUI ITALIA. NEL 2016 EROGAZIONI +20,6% Il mercato del credito prosegue la crescita

MUTUI ITALIA. NEL 2016 EROGAZIONI +20,6% Il mercato del credito prosegue la crescita MUTUI ITALIA. NEL 2016 EROGAZIONI +20,6% Il mercato del credito prosegue la crescita EROGAZIONI ITALIA Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 13.998 milioni

Dettagli

Nota informativa n. 8 del 16 novembre 2016

Nota informativa n. 8 del 16 novembre 2016 Nota informativa n. 8 del 16 novembre 2016 Analisi congiunturale 3 trimestre 2016 industria, artigianato, commercio e servizi A cura dell U.O. Studi, Programmazione, Statistica e Osservatori della Camera

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Avviamenti al lavoro e cessazioni in Lombardia III trimestre Dicembre 2010

FOGLIO INFORMATIVO. Avviamenti al lavoro e cessazioni in Lombardia III trimestre Dicembre 2010 FOGLIO INFORMATIVO Numero Speciale Dicembre 2010 Il mercato del lavoro al lavoro e cessazioni in Lombardia III 2010 Principali evidenze dalle comunicazioni obbligatorie Direttore Responsabile: Costantino

Dettagli

5. VALORE AGGIUNTO, REDDITO CONSUMI E PATRIMONIO. ŀ5. Valore Aggiunto, Reddito, Consumi e Patrimonio

5. VALORE AGGIUNTO, REDDITO CONSUMI E PATRIMONIO. ŀ5. Valore Aggiunto, Reddito, Consumi e Patrimonio 5. VALORE AGGIUNTO, REDDITO CONSUMI E PATRIMONIO ŀ5. Valore Aggiunto, Reddito, Consumi e Patrimonio 45 5.1 Il Valore Aggiunto L Istituto Tagliacarne, che quantifica ogni anno il valore aggiunto a livello

Dettagli

Il contesto del mercato immobiliare residenziale

Il contesto del mercato immobiliare residenziale Il contesto del mercato immobiliare residenziale Gregorio De Felice Chief Economist e Responsabile Direzione Studi e Ricerche 15 gennaio 219 Permangono fattori di sostegno all acquisto della casa: reddito

Dettagli

Le condizioni di credito alle famiglie consumatrici e alle imprese

Le condizioni di credito alle famiglie consumatrici e alle imprese Le condizioni di credito alle famiglie consumatrici e alle imprese Analisi periodo 2012-2016 per Emilia-Romagna, Italia, Nord-est Nel corso del 2016 la ripresa della domanda per l acquisto di abitazioni

Dettagli

IV trim , , , , , , , ,6. IV trim I trim 2017

IV trim , , , , , , , ,6. IV trim I trim 2017 MERCATO CREDITIZIO ROMA E LAZIO ROMA MERCATO DELLE EROGAZIONI Nel quarto trimestre in provincia di Roma i volumi erogati sono stati 1.396,6 mln di euro, con una variazione pari a -19,3% rispetto allo stesso

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Febbraio 2016 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Febbraio 2016 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Febbraio 2016 (principali evidenze) 1. A gennaio 2016 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.826,7 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è

Dettagli

IL CREDITO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI PER L ACQUISTO DI ABITAZIONI: UN ANALISI DEI DATI 2018

IL CREDITO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI PER L ACQUISTO DI ABITAZIONI: UN ANALISI DEI DATI 2018 IL CREDITO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI PER L ACQUISTO DI ABITAZIONI: UN ANALISI DEI DATI 2018 1. Le erogazioni dei prestiti alle famiglie consumatrici (flussi) 2. Le erogazioni dei prestiti: surroghe, sostituzioni,

Dettagli

Anni OCCUPAZIONE E VALORE AGGIUNTO PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 1/2009 Gennaio 2009.

Anni OCCUPAZIONE E VALORE AGGIUNTO PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 1/2009 Gennaio 2009. OCCUPAZIONE E VALORE AGGIUNTO PROVINCIA DI BRESCIA Anni 2001 2006 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 1/2009 Gennaio 2009 Fonte dati ISTAT Elaborazioni Ufficio Studi ed Informazione Statistica INTRODUZIONE

Dettagli

Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 Fattori POSITIVI CRITICITA EROGAZIONI in aumento DOMANDA

Dettagli

DATI ISTAT SULLA FORZA LAVORO

DATI ISTAT SULLA FORZA LAVORO DATI ISTAT SULLA FORZA LAVORO Provincia di Piacenza: Forze di lavoro e tassi di disoccupazione, occupazione e attività, medie annue 2000/2002 2000 2001 2002 FORZE DI LAVORO OCCUPATI 107 110 111 maschi

Dettagli

OCCUPAZIONE E FORZE LAVORO NEL 2014 A BERGAMO

OCCUPAZIONE E FORZE LAVORO NEL 2014 A BERGAMO Occupazione e forze lavoro a nel 2014 Servizio Studi della CCIAA di OCCUPAZIONE E FORZE LAVORO NEL 2014 A BERGAMO Secondo i dati medi annui provinciali dell indagine campionaria sulle Forze di lavoro di

Dettagli

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO III TRIMESTRE 207 Dati di fonte Unioncamere Infocamere, Movimprese Elaborazioni a cura del Servizio Studi

Dettagli

SCENARIO DI PREVISIONE DELL ECONOMIA LOMBARDA (luglio 2011)

SCENARIO DI PREVISIONE DELL ECONOMIA LOMBARDA (luglio 2011) SCENARIO DI PREVISIONE DELL ECONOMIA LOMBARDA (luglio 2011) Lo scenario internazionale presenta un rallentamento del ritmo di crescita, anche come effetto dell adozione di politiche economiche meno espansive.

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 3 aprile 217 Resta negativo il trend dei prestiti alle imprese, accelerano quelli alle famiglie Continua a deludere l

Dettagli

CASA.IT LOMBARDIA MARKET REPORT OTTOBRE 2013

CASA.IT LOMBARDIA MARKET REPORT OTTOBRE 2013 CASA.IT LOMBARDIA MARKET REPORT OTTOBRE 2013 NOTA METODOLOGICA Prezzi di Offerta: sono i prezzi medi ricavati dall analisi dei 700.000 annunci immobiliari pubblicati su Casa.it Prezzi di Domanda: sono

Dettagli

Il turismo in Brianza

Il turismo in Brianza Il turismo in Brianza Sistema delle imprese e flussi turistici A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Marzo 2013 I numeri del turismo in Brianza Strutture ricettive al 31

Dettagli

OCCUPAZIONE E FORZE LAVORO NEL 2013 A BERGAMO

OCCUPAZIONE E FORZE LAVORO NEL 2013 A BERGAMO OCCUPAZIONE E FORZE LAVORO NEL 2013 A BERGAMO Secondo i dati provinciali dell indagine campionaria sulle Forze di lavoro pubblicati da Istat, nel 2013 sono 463.000 gli occupati residenti in provincia di

Dettagli

Osservatorio congiunturale: il settore delle costruzioni

Osservatorio congiunturale: il settore delle costruzioni Osservatorio congiunturale: il settore delle costruzioni Giovanna Altieri Bologna, 21 novembre 2014 Per le costruzioni settimo anno di crisi 650,0 Investimenti in costruzioni* in Italia n.i. 1951=100 600,0

Dettagli

Nota territoriale di Milano II semestre Abstract. Mercato regionale. Mercato provinciale - Milano

Nota territoriale di Milano II semestre Abstract. Mercato regionale. Mercato provinciale - Milano Nota territoriale di Milano II semestre - Abstract Mercato regionale Il mercato immobiliare residenziale della Lombardia, in termini di volumi di compravendita delle abitazioni, rappresenta circa il 20%

Dettagli

CROLLA IL MERCATO IMMOBILIARE, SI RITORNA AI LIVELLI DEL 1985

CROLLA IL MERCATO IMMOBILIARE, SI RITORNA AI LIVELLI DEL 1985 82 CROLLA IL MERCATO IMMOBILIARE, SI RITORNA AI LIVELLI DEL 1985 Rapporto Immobiliare 2013 ABI Agenzia del Territorio 15 maggio 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della

Dettagli

Nota Congiunturale del IV trimestre 2016

Nota Congiunturale del IV trimestre 2016 L ECONOMIA IN PROVINCIA DI SONDRIO Nota Congiunturale del trimestre 2016 Ufficio Studi e Progetti Speciali CCIAA Sondrio 1 I 2009 I I 2010 I I 2011 I I 2012 I I 2013 I I 2014 I I 2015 I I 2016 I Nota sull

Dettagli

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi Monza, ottobre 2014 Uno sguardo alla popolazione Andamento della popolazione in Brianza Popolazione di cui stranieri

Dettagli

3. Dinamica degli imprenditori extracomunitari per tipologia di carica

3. Dinamica degli imprenditori extracomunitari per tipologia di carica 3. Dinamica degli imprenditori extracomunitari per tipologia di carica Le cariche imprenditoriali detenute da extracomunitari sono caratterizzate, rispetto al totale degli imprenditori, da una più forte

Dettagli

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO III TRIMESTRE 2018 Dati di fonte Unioncamere Infocamere, Movimprese Elaborazioni a cura del Servizio Studi

Dettagli

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI IN SARDEGNA ANDAMENTO DEL SETTORE NEL 2015 E STIME PREVISIONALI 2016

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI IN SARDEGNA ANDAMENTO DEL SETTORE NEL 2015 E STIME PREVISIONALI 2016 IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI IN SARDEGNA ANDAMENTO DEL SETTORE NEL 2015 E STIME PREVISIONALI 2016 Novembre 2015 1 INDICE 1. INVESTIMENTI E VALORE DELLA PRODUZIONE DELLE COSTRUZIONI 3 1.1. Il valore della

Dettagli

Il mercato della locazione in Lombardia

Il mercato della locazione in Lombardia Il mercato della locazione in Lombardia Milano, 29 Gennaio 2009 Circolo della Stampa Il mercato della locazione in Lombardia I principali risultati dell indagine Daniela Percoco Responsabile Real Estate

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN SICILIA III trimestre 2017

IL MERCATO DEI MUTUI IN SICILIA III trimestre 2017 IL MERCATO DEI MUTUI IN SICILIA III trimestre 2017 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle

Dettagli

MERCATO MUTUI ITALIA. CONTINUA IL TREND POSITIVO 2015: erogazioni +70,6% rispetto al 2014

MERCATO MUTUI ITALIA. CONTINUA IL TREND POSITIVO 2015: erogazioni +70,6% rispetto al 2014 MERCATO MUTUI ITALIA. CONTINUA IL TREND POSITIVO 2015: erogazioni +70,6% rispetto al 2014 EROGAZIONI ITALIA Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 13.077 milioni

Dettagli

Lombardia Statistiche Report

Lombardia Statistiche Report Lombardia Statistiche Report N 1 / 2017 9 febbraio 2017 I conti economici regionali: le performance della Lombardia La dinamica del prodotto interno lordo Secondo i più recenti dati della contabilità economica

Dettagli

CONGIUNTURA IV TRIMESTRE 2016

CONGIUNTURA IV TRIMESTRE 2016 2005 I 2006 I 2007 I 2008 I 2009 I 2010 I 2011 I 2012 I 2013 I 2014 I 2015 I 2016 I variazione % CONGIUNTURA TRIMESTRE 2016 Negli ultimi tre anni l industria manifatturiera della provincia di Pavia sembra

Dettagli

Report Le costruzioni in Piemonte

Report Le costruzioni in Piemonte Report Le costruzioni in Piemonte ANCE - Direzione Affari Economici e Centro Studi 28 luglio 2016 Economia italiana in lenta crescita PIL Var.% rispetto all'anno precedente 2,0 1,0 1,5 1,7 0,6 0,8 1,2

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN VENETO III

IL MERCATO DEI MUTUI IN VENETO III IL MERCATO DEI MUTUI IN VENETO III trimestre 2018 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle famiglie

Dettagli

10.3. Analisi congiunturale 3 trimestre 2013 industria, artigianato, commercio e servizi.

10.3. Analisi congiunturale 3 trimestre 2013 industria, artigianato, commercio e servizi. 10.3 Nota informativa n. 6 del 19 novembre 2013 Analisi congiunturale 3 trimestre 2013 industria, artigianato, commercio e servizi. A cura dell U.O. Studi, Programmazione, Statistica e Osservatori della

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Dicembre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Dicembre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Dicembre 2015 (principali evidenze) 1. A novembre 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.818,2 miliardi di euro (cfr. Tabella 1)

Dettagli

Analisi congiunturale 4 trimestre 2015 industria, artigianato, commercio e servizi

Analisi congiunturale 4 trimestre 2015 industria, artigianato, commercio e servizi Nota informativa n. 1 del 15 febbraio 2016 Analisi congiunturale 4 trimestre 2015 industria, artigianato, commercio e servizi A cura dell U.O. Studi, Programmazione, Statistica e Osservatori della Camera

Dettagli

La casa: comprare o monetizzare?

La casa: comprare o monetizzare? La casa: comprare o monetizzare? Prof. Umberto Filotto Segretario Generale Assofin Credito al Credito Roma, 17 novembre 2016 ASSOFIN CORSO ITALIA, 17-20122 MILANO TEL. 02 865437 r.a. - FAX 02 865727 mailbox@assofin.it

Dettagli

Le tendenze del sistema produttivo in Lombardia nel confronto europeo

Le tendenze del sistema produttivo in Lombardia nel confronto europeo 23 novembre 2017 Le tendenze del sistema produttivo in Lombardia nel confronto europeo confronti autunno: il Ticino economico nel confronto interregionale L industria: andamento della produzione 120 110

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 febbraio 2019 Sofferenze: -100 miliardi! I dati del sistema bancario italiano relativi al mese di dicembre 2018 1 hanno confermato l espansione su base annua dello stock di

Dettagli

Tab. 1 - ANDAMENTO DELL'OCCUPAZIONE. CONFRONTO RIPARTIZIONALE (valori assoluti in migliaia - valori percentuali) Variazioni. v.a. v.

Tab. 1 - ANDAMENTO DELL'OCCUPAZIONE. CONFRONTO RIPARTIZIONALE (valori assoluti in migliaia - valori percentuali) Variazioni. v.a. v. La media 2016-2017 Secondo i dati di media annuale diffusi dall ISTAT relativamente all anno 2017, in Italia l occupazione cresce per il quarto anno consecutivo, con un incremento di 265mila unità (+1,2%).

Dettagli

Il gioco d azzardo legale. Alcune evidenze per il Comune di Brescia

Il gioco d azzardo legale. Alcune evidenze per il Comune di Brescia Il gioco d azzardo legale Alcune evidenze per il Comune di Brescia Comune di Brescia - 7 Marzo 2018 FONTI DEI DATI Agenzia delle Dogane e Monopoli (AAMS) Mission: Regola il comparto del gioco pubblico

Dettagli

Il mercato dei Mutui L ABI e il settore bancario a favore delle famiglie italiane. Angelo Peppetti Ufficio Crediti ABI

Il mercato dei Mutui L ABI e il settore bancario a favore delle famiglie italiane. Angelo Peppetti Ufficio Crediti ABI Il mercato dei Mutui L ABI e il settore bancario a favore delle famiglie italiane Angelo Peppetti Ufficio Crediti ABI BIM Milano, 22 giugno 2016 USCITA DALLA RECESSIONE: CONTRIBUTO DELLE FAMIGLIE Negli

Dettagli

LE FORZE DI LAVORO IN LOMBARDIA. Serie storica anni

LE FORZE DI LAVORO IN LOMBARDIA. Serie storica anni LE FORZE DI LAVORO IN LOMBARDIA anno 2011 Nel corso dell anno 2011 in Lombardia ci sono stati in media 4 milioni e 273mila occupati, numero che conferma quello dell anno precedente. Si è così arrestato

Dettagli

Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale PAVIA Marzo 2018

Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale PAVIA Marzo 2018 Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale PAVIA Marzo 218 I dati più recenti sul mercato del lavoro in provincia di confermano i segnali di incertezza registrati anche lo scorso trimestre:

Dettagli

10.3. Analisi congiunturale 2 trimestre 2013 industria, artigianato, commercio e servizi.

10.3. Analisi congiunturale 2 trimestre 2013 industria, artigianato, commercio e servizi. 10.3 Nota informativa n. 3 del 31 luglio 2013 Analisi congiunturale 2 trimestre 2013 industria, artigianato, commercio e servizi. N.B.: Per la riproduzione di tutto, di parte del documento o dei dati in

Dettagli

L economia del Piemonte

L economia del Piemonte L economia del Piemonte Nel 2014 l attività economica in Piemonte si è stabilizzata Il PIL in Piemonte si è stabilizzato (stime preliminari) Lieve recupero nell industria trainato dall export (per il secondo

Dettagli

Al 30/06/2011 DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA. N. 10/2011 dicembre 2011 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO. Fonte dati Banca d'italia

Al 30/06/2011 DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA. N. 10/2011 dicembre 2011 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO. Fonte dati Banca d'italia DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA Al 30/06/2011 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 10/2011 dicembre 2011 Fonte dati Banca d'italia Elaborazioni Ufficio Studi e Statistica Premessa Le statistiche

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 dicembre 2018 Raccolta in calo da 22 mesi I dati del sistema bancario italiano 1 relativi al mese di ottobre 2018 hanno confermato l espansione su base annua dello stock di

Dettagli

SCENARIO DI PREVISIONE DELL ECONOMIA LOMBARDA (febbraio 2012)

SCENARIO DI PREVISIONE DELL ECONOMIA LOMBARDA (febbraio 2012) SCENARIO DI PREVISIONE DELL ECONOMIA LOMBARDA (febbraio 2012) Il ritmo di crescita del Pil si riduce sia per le economie mature che per i mercati emergenti, con un incremento della variabilità dei tassi

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE E CREDITIZIO AL TERZO TRIMESTRE 2010: CASE MENO CARE, COMPRAVENDITE IN CRESCITA.

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE E CREDITIZIO AL TERZO TRIMESTRE 2010: CASE MENO CARE, COMPRAVENDITE IN CRESCITA. IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE E CREDITIZIO AL TERZO TRIMESTRE 2010: CASE MENO CARE, COMPRAVENDITE IN CRESCITA. Dall analisi effettuata dall Ufficio Studi UBH in riferimento all andamento del mercato

Dettagli

LA CONGIUNTURA MANIFATTURIERA NEL QUARTO TRIMESTRE 2017

LA CONGIUNTURA MANIFATTURIERA NEL QUARTO TRIMESTRE 2017 Comunicato stampa Mantova, 9 febbraio 2018 LA CONGIUNTURA MANIFATTURIERA NEL QUARTO TRIMESTRE 2017 I risultati dell indagine Secondo l analisi della congiuntura manifatturiera relativa all ultimo trimestre

Dettagli

3. Le province della Lombardia

3. Le province della Lombardia 3. Le province della Lombardia Assemblea Annuale Upi 2014 Pag. 29 di 157 3. Le province della Lombardia 3.1- L evoluzione intercensuaria regionale Con i suoi 9.704.151 residenti, la Lombardia è la più

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2014 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2014 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2014 (principali evidenze) 1. A novembre 2014 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.813,3 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è

Dettagli

Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa Kiron Partner S.p.A. Società di Mediazione Creditizia Sede Legale: via Monte Bianco 60/A Rozzano (MI)

Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa Kiron Partner S.p.A. Società di Mediazione Creditizia Sede Legale: via Monte Bianco 60/A Rozzano (MI) IL MERCATO DEI MUTUI IN PUGLIA III trimestre 2018 L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle famiglie

Dettagli

Nota informativa CONTINUA LA RIPRESA DELL'ECONOMIA LECCHESE: NEL TRIMESTRE ESTIVO IN CRESCITA PRODUZIONE E OCCUPAZIONE DI INDUSTRIA E ARTIGIANATO

Nota informativa CONTINUA LA RIPRESA DELL'ECONOMIA LECCHESE: NEL TRIMESTRE ESTIVO IN CRESCITA PRODUZIONE E OCCUPAZIONE DI INDUSTRIA E ARTIGIANATO Nota informativa n. 16 del 20 novembre Analisi congiunturale 3 trimestre Industria, artigianato, commercio e servizi CONTINUA LA RIPRESA DELL'ECONOMIA LECCHESE: NEL TRIMESTRE ESTIVO IN CRESCITA PRODUZIONE

Dettagli

Focus: il settore produttivo Monza - Brianza e Lombardia

Focus: il settore produttivo Monza - Brianza e Lombardia Focus: il settore produttivo Monza - Brianza e Lombardia Monza Vimercatese Caratese Cesanese Desiano Stefano Stanzani Responsabile scientifico Ufficio Studi Otib CCIAA Monza e Brianza Monza, 7 febbraio

Dettagli

Nota informativa N. 3 del 5 agosto 2010

Nota informativa N. 3 del 5 agosto 2010 Nota informativa N. 3 del 5 agosto 2010 Analisi congiunturale 2 trimestre 2010 industria, artigianato e commercio A cura dell U.O. Studi, Programmazione, Statistica e Osservatori della Camera di Commercio

Dettagli

Elaborazione flash. iscritte cessate saldo

Elaborazione flash. iscritte cessate saldo Elaborazione flash Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia 19/02/2014 Demografia delle imprese artigiane lombarde nel Ad integrazione E.F. Ufficio Studi Confartigianato Demografia delle imprese artigiane

Dettagli

LE COSTRUZIONI IN BREVE: LOMBARDIA

LE COSTRUZIONI IN BREVE: LOMBARDIA LE COSTRUZIONI IN BREVE: LOMBARDIA Ottobre A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario SCHEDA LOMBARDIA... 3 TAVOLE REGIONALI E PROVINCIALI... 9 Occupazione... 11 Imprese... 15 Permessi

Dettagli

ABITAZIONI: PRODUZIONE IN CALO E STAZIONARIETA' NELLE COMPRAVENDITE

ABITAZIONI: PRODUZIONE IN CALO E STAZIONARIETA' NELLE COMPRAVENDITE Direzione Affari Economici E Centro Studi ABITAZIONI: PRODUZIONE IN CALO E STAZIONARIETA' NELLE COMPRAVENDITE Continua la crisi del settore delle costruzioni Nel l economia italiana ha mostrato segnali

Dettagli

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO I TRIMESTRE Dati di fonte Unioncamere Infocamere, Movimprese Elaborazioni a cura del Servizio Studi della

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Agenzia del Territorio, talk show sul Mercato Immobiliare all Ara Pacis

COMUNICATO STAMPA. Agenzia del Territorio, talk show sul Mercato Immobiliare all Ara Pacis COMUNICATO STAMPA Agenzia del Territorio, talk show sul Mercato Immobiliare all Ara Pacis Oggi, 11 dicembre 2008 alle ore 15,30, presso l auditorium dell Ara Pacis, è previsto un talk show dal titolo IL

Dettagli

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE BRESCIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO I TRIMESTRE Dati di fonte Unioncamere Infocamere, Mov Elaborazioni a cura dell Ufficio Studi e Statistica

Dettagli

PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI IN LOMBARDIA

PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI IN LOMBARDIA PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI IN LOMBARDIA ELABORAZIONI DELL OSSERVATORIO RIFIUTI Fonte: Arpa Lombardia 11 Gennaio 2019 - Palazzo Lombardia, Milano PRODUZIONE RIFIUTI URBANI TOTALE E PRODUZIONE PRO

Dettagli

3 LA PRODUZIONE DI RICCHEZZA

3 LA PRODUZIONE DI RICCHEZZA 3 LA PRODUZIONE DI RICCHEZZA Per analizzare l evoluzione della congiuntura economica nel territorio lecchese e cogliere l intensità con cui la crisi si è ripercossa sull economia provinciale, appare opportuno

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN LOMBARDIA

IL MERCATO DEL LAVORO IN LOMBARDIA IL MERCATO DEL LAVORO IN LOMBARDIA Nota congiunturale trimestrale Settembre 215 In breve I dati del trimestre 215 confermano il recupero dell economia lombarda, con i livelli produttivi in miglioramento,

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Aprile 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Aprile 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Aprile 2015 (principali evidenze) 1. A marzo 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.820 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Lombardia Statistiche Report

Lombardia Statistiche Report Lombardia Statistiche Report N 9 / 2016 13 dicembre 2016 L incidentalità stradale nel 2015 in Lombardia e nei suoi territori Il trend a livello regionale Nel 2015 gli incidenti stradali che hanno provocato

Dettagli