LAVORO CARATTERISTICHE GENERALI DELL'OPERA: Natura dell'opera: OGGETTO: Opera Edile MANUTENZIONE STRAORDINARIA RIQUALIFICAZIONE ED EFFICIENTAMENTO ENE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LAVORO CARATTERISTICHE GENERALI DELL'OPERA: Natura dell'opera: OGGETTO: Opera Edile MANUTENZIONE STRAORDINARIA RIQUALIFICAZIONE ED EFFICIENTAMENTO ENE"

Transcript

1 Comune di Montemaggiore al Metauro Provincia di PU ELABORATO TECNICO DELLE COPERTURE relazione tecnica illustrativa OGGETTO: MANUTENZIONE STRAORDINARIA RIQUALIFICAZIONE ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLE TRIBUNE CON ANNESSI SERVIZI DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA COMMITTENTE: Comune di Montemaggiore al Metauro (C.F ). CANTIERE: VIA CERBARA, snc, Montemaggiore al Metauro (PU) Montemaggiore al Metauro, 15/10/2015 IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA (Ingegnere Giardini Alessandra Jo ) per presa visione IL COMMITTENTE (Geometra - Responsabile del Procedimento Mantoni Lucio) Ingegnere Giardini Alessandra Jo via Stacciola villa, San Costanzo (PU) Tel.: Fax: - CerTus by Guido Cianciulli - Copyright ACCA software S.p.A. DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 1

2 LAVORO CARATTERISTICHE GENERALI DELL'OPERA: Natura dell'opera: OGGETTO: Opera Edile MANUTENZIONE STRAORDINARIA RIQUALIFICAZIONE ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLE TRIBUNE CON ANNESSI SERVIZI DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA Importo presunto dei Lavori: Numero imprese in cantiere: Numero massimo di lavoratori: Entità presunta del lavoro: ,00 euro 7 (previsto) 9 (massimo presunto) 553 uomini/giorno Data inizio lavori: Data fine lavori (presunta): Durata in giorni (presunta): 18/01/ /07/ Dati del CANTIERE: Indirizzo VIA CERBARA, snc Montemaggiore al Metauro (PU) DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 2

3 COMMITTENTI DATI COMMITTENTE: Ragione sociale: Comune di Montemaggiore al Metauro (C.F ) Piazza Italia, n Montemaggiore al Metauro (PU) nella Persona di: Nome e Cognome: Qualifica: Partita IVA: Codice Fiscale: Lucio Mantoni Geometra - Responsabile del Procedimento (- -) MNTLCU61E03A639W DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 3

4 RESPONSABILI Progettista: Nome e Cognome: Qualifica: Indirizzo Codice Fiscale: Partita IVA: Federico Gaggiottini Ingegnere via Carbonara, Montemaggiore al Metauro (PU) GGGFRC79T06A944K Responsabile dei Lavori: Nome e Cognome: Qualifica: Indirizzo Lucio Mantoni Geometra c/o Comune di Montemaggiore al Metauro Montemaggiore al Metauro (PU) Coordinatore Sicurezza in fase di progettazione: Nome e Cognome: Alessandra Jo Giardini Qualifica: Ingegnere via Stacciola villa, San Costanzo (PU) Indirizzo Codice Fiscale: GRDLSN79S43D488H Partita IVA: Data conferimento incarico: 02/03/2011 Coordinatore Sicurezza in fase di esecuzione: Nome e Cognome: Alessandra Jo Giardini Qualifica: Ingegnere via Stacciola Villa, San Costanzo (PU) Indirizzo Codice Fiscale: GRDLSN79S43D488H Partita IVA: Data conferimento incarico: 02/03/2011 Direttore dei Lavori: Nome e Cognome: Qualifica: Federico Gaggiottini Ingegnere via Carbonara, 26 DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 4

5 Indirizzo Codice Fiscale: Partita IVA: Montemaggiore al Metauro (PU) GGGFRC79T06A944K -- DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 5

6 IMPRESE DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 6

7 DESCRIZIONE DELLA COPERTURA Tipologia: Struttura della copertura: Calpestabilità: Pendenza della copertura: Area di intervento: Falda Metallica Parziale Orizzontale/Sub-Orizzontale (0%<P<15%) Totale Particolari elementi presenti in copertura: In copertura saranno presenti impianto solare termico ed impianto solare fotovoltaivo Pensilina metallica in lamiera grecata (11 x 20, 50 mt) a coperture parziale delle tribune del campo sportivo DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 7

8 PERCORSO DI ACCESSO ALLA COPERTURA Di seguito si riportano le soluzioni progettuali adottate per la realizzazione del percorso di accesso alla copertura per i successivi lavori di manutenzione. Percorso PERMANENTE Soluzioni progettuali: Scala a pioli; Linea di ancoraggio flessibile orizzontale; Gancio di sicurezza da tetto; Misure preventive e protettive oblò passauomo, gancio scala, ancoraggi puntuali adeguati al raggiungimento della linea di ancoraggio; Installazione di oblo' passauomo in copertura. All'intradosso del passaggio verrà fissato un gancio scala opportunamete fissato ad una trave metallica. La scala sviluppabile (removibile - per non permettere a personale non autorizzato l'accesso in copertura) verrà agganciata al gancio predisposto e dovrà sporgere 1 metro oltre l'apertura. Dovrà essere posizionata con un inclinazione a terra di max 75. Percorso PROVVISORIO Soluzioni provvisorie: Ancoraggio provvisorio; Le fasi di realizzazione della copertura fino al montaggio della LINEA VITA, verranno svolte mediante operatori su cestello/piattaforma sviluppabile. Motivazioni che impediscono misure preventive e protettive di tipo permanente Impalcato della copertura in fase di realizzazione. DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 8

9 ACCESSO ALLA COPERTURA Di seguito si riportano le soluzioni progettuali adottate per la realizzazione dell'accesso alla copertura nei successivi lavori di manutenzione. Accesso PERMANENTE Soluzioni progettuali: Scala a pioli; Linea di ancoraggio flessibile orizzontale; Gancio di sicurezza da tetto; Misure preventive e protettive oblò passauomo, gancio scala, ancoraggi puntuali adeguati al raggiungimento della linea di ancoraggio; Installazione di oblo' passauomo in copertura. All'intradosso del passaggio verrà fissato un gancio scala opportunamete fissato ad una trave metallica. La scala sviluppabile (removibile - per non permettere a personale non autorizzato l'accesso in copertura) verrà agganciata al gancio predisposto e dovrà sporgere 1 metro oltre l'aperura. Dovrà essere posizionata con un inclinazione a terra di max 75. Accesso PROVVISORIO Soluzioni provvisorie: Ancoraggio provvisorio; Le fasi di realizzazione della copertura fino al montaggio della LINEA VITA, verranno svolte mediante operatori su cestello/piattaforma sviluppabile. Motivazioni che impediscono misure preventive e protettive di tipo permanente Impalcato della copertura in fase di realizzazione. DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 9

10 TRANSITO E ESECUZIONE DEI LAVORI IN COPERTURA Di seguito si riportano le soluzioni progettuali adottate per il transito e l'esecuzione dei lavori in copertura per i successivi lavori di manutenzione. Elementi protettivi PERMANENTI Soluzioni progettuali: Aperture orizzontali e inclinate; Scala a pioli; Linea di ancoraggio flessibile orizzontale; Gancio di sicurezza da tetto; Misure preventive e protettive Scelta dei percorsi verticali - Le scale dei percorsi sono state scelte secondo il seguente ordine di priorità: scale fisse a gradini, scale fisse a chiocciola, scale fisse a pioli con inclinazione inferiore a 75 gradi, scale retrattili, scale fisse a pioli verticali o con inclinazione non inferiore 75 gradi. (TOSCANA Art. 8 D.P.G.R. 18/12/13 n. 75/R - SICILIA Art. 8 D.A. Salute 5/9/12 - VENETO Cap 1.2 Punto A all. B D.G.R. 31/1/12 n UMBRIA Art. 5 D.G.R. 28/11/11 - TRENTO Punto 1.2 All. A D.P.P. 25/2/08 n. 7) Superficie aperture orizzontali o inclinate - Le aperture orizzontali o inclinate per l'accesso alle coperture hanno dimensioni adatte ai prevedibili ingombri di materiali e attrezzature da trasportare e comunque una superficie non inferiore a 0,50 mq. (LOMBARDIA Punto 1 Allegato D.D.G 14/1/09 n TOSCANA Art. 9 D.P.G.R. 18/12/13 n. 75/R - EMILIA ROMAGNA Cap 7.4 Punto b Allegato 1 D.G.R. 17/12/13 n SICILIA Art. 9 D.A. Salute 5/9/12 - VENETO Cap 1.2 Punto B.1 all. B D.G.R. 31/1/12 n UMBRIA Art. 5 D.G.R. 28/11/11 - TRENTO Punto 1.6 All. A D.P.P. 25/2/08 n. 7) Scala a pioli- Le scale a pioli hanno larghezza non inferiore a 0,35 metri. La distanza tra i pioli è compresa tra 0,25 e 0,30 metri. I maniglioni di sbarco hanno altezza compresa tra 0,90 e 1 metro. La distanza tra i pioli e la parete opposta al piano dei pioli è pari o superiore a 0,15 metri. (VENETO Cap 1.2 Punto C.2 all. B D.G.R. 31/1/12 n. 97) Dispositivi di ancoraggio permanenti - I dispositivi di ancoraggio (linee di ancoraggio, punti di ancoraggio, ganci di sicurezza) sono: dislocati in modo da procedere in sicurezza su qualsiasi parte della copertura, a partire dal punto di accesso, fino al punto più lontano; chiaramente identificabili per forma e/o colore o con altro mezzo analogo; sono accessibili in modo da consentire l ancoraggio senza rischio di caduta; posseggono i requisiti previsti dalle norme UNI EN; garantiscono nel tempo le necessarie caratteristiche di resistenza e solidità. (LOMBARDIA Punto 4 Allegato D.D.G 14/1/09 n VENETO Cap 1.3 Punto B all. B D.G.R. 31/1/12 n. 97) Impiego dispositivi di ancoraggio puntuali - I dispositivi di ancoraggio puntuali o i ganci di sicurezza da tetto sono stati installati solo per consentire brevi spostamenti o qualora non è stato possibile installare, per le caratteristiche delle coperture, le linee di ancoraggio. (TOSCANA Art. 10 D.P.G.R. 18/12/13 n. 75/R - EMILIA ROMAGNA Cap 7.5 Allegato 1 D.G.R. 17/12/13 n SICILIA Art. 10 D.A. Salute 5/9/12 - UMBRIA Art. 5 D.G.R. 28/11/11 - TRENTO Punto 2.2 All. A D.P.P. 25/2/08 n. 7) Dispositivo anticaduta retrattile - Uso di sistema anticaduta comprendente: connettori, imbracatura e dispositivo anticaduta retrattile. Tutti i componenti del sistema devono essere conformi alle norme tecniche di prodotto. Dispositivo anticaduta guidato - Uso di sistema anticaduta comprendente: connettori, imbracatura e dispositivo anticaduta guidato. Tutti i componenti del sistema devono essere conformi alle norme tecniche di prodotto. Cordini di posizionamento - Uso di sistema di posizionamento comprendente: connettori, imbracatura e cordini di posizionamento. Tutti i componenti del sistema devono essere conformi alle norme tecniche di prodotto. Cordini con assorbitore di energia - Uso di sistema anticaduta comprendente: connettori, imbracatura e cordini dotati di assorbitori di energia. Tutti i componenti del sistema devono essere conformi alle norme tecniche di prodotto. Segnaletica nei punti di accesso - Nella zona di accesso alla copertura si prevede l'apposizione di idonea cartellonistica identificativa, da cui risulti l obbligo di utilizzo di sistemi di arresto della caduta, l identificazione e la posizione dei dispositivi fissi a cui ancorarsi e le modalità di ancoraggio. (LOMBARDIA Punto 4 Allegato D.D.G 14/1/09 n TRENTO Punto 1.6 All. A D.P.P. 25/2/08 n. 7) Gli operatori dovranno adoperare corde e cordini con lunghezze variabili in funzione delle varie parti di copertura dove andranno ad intervenire. I ganci di sicurezza dovranno essere utilizzati fino al raggiungimento della linea di ancoraggio flessibile a partire dall'oblò di accesso. Elementi protettivi PROVVISORI Soluzioni provvisorie: Ancoraggio provvisorio; DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 10

11 Le fasi di realizzazione della copertura fino al montaggio della LINEA VITA, verranno svolte mediante operatori su cestello/piattaforma sviluppabile. Montemaggiore al Metauro, 15/10/2015 Firma DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 11

12 ATTESTAZIONE DI CONFORMITA' Il sottoscritto Ingegnere Giardini Alessandra Jo attesta la conformità del progetto alle misure preventive e protettive indicate dalla norma "$EMPTY_COP_NORMATIVA$" riguardante le istruzioni tecniche relative alle misure preventive e protettive da predisporre negli edifici per l accesso, il transito e l esecuzione dei lavori di manutenzione in quota in condizioni di sicurezza. Montemaggiore al Metauro, 15/10/2015 Firma DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 12

13 DEL CAMPO DA CALCIO DI VILLANOVA - Pag. 13

ELABORATO TECNICO DELLE COPERTURE

ELABORATO TECNICO DELLE COPERTURE Comune di Ostuni Provincia di Brindisi ELABORATO 4 - f) ELABORATO TECNICO DELLE COPERTURE relazione tecnica illustrativa OGGETTO: Interventi di sostituzione del solaio del vano lavanderia e torrino scale

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA COMUNE DI VAIANO PROVINCIA DI PRATO Piazza del Comune, 4 59021 Vaiano (PO) Protocollo Pratica Edilizia... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 1, Art. 82 c. 14 e 16 D.P.G.R. 62/R del

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Pagina 1 di 5 Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 10.11.2014 n.65, art. 141 c. 13, 14 e 15 D.P.G.R. del 18.12.2013 n 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: nome Cognome

Dettagli

Residente sede piazza Il Campo n 1. Per i lavori di: Ristrutturazione. Nel Fabbricato posto in via Duccio di Boninsegna n 76

Residente sede piazza Il Campo n 1. Per i lavori di: Ristrutturazione. Nel Fabbricato posto in via Duccio di Boninsegna n 76 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Comune di Siena Paolo

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R Allo sportello Unico di Edilizia COMUNE di PONSACCO Provincia di PISA FAC SIMILE ALLEGATO 2) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR 18.12.2013 n. 75/R RICHIEDENTE

Dettagli

COMUNE DI FARA VICENTINO

COMUNE DI FARA VICENTINO COMUNE DI FARA VICENTINO Provincia di Vicenza C.F. 93004390246 P.I. 00452380249 UFFICIO TECNICO Piazza Arnaldi, n.1 Telefono 0445 / 375056 Telefax 0445 / 375030 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del 23.11.2005 n.62/r RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI PRATO SETTORE EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA AlComunedi CANTAGALLO Ufficio Tecnico - Area n 5 Assetto Pianificazione e Gestione del Territorio Via G.Verdi n. 24 59025 LUICCIANA (PO) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. n. 65 del 10/11/2014 - art.

Dettagli

Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del n.

Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del n. Protocollo Pratica Edilizia... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del 23.11.2005 n.62/r RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Residente/con sede via/piazza nome Cognome

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R Allo sportello Unico di Edilizia COMUNE DI S.MARIA A MONTE Provincia di PISA ALLEGATO 2) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR 18.12.2013 n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE:

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c DPGR del n.75/r

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c DPGR del n.75/r Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 n.1, art.82 c. 15 - DPGR del 18.12.2013 n.75/r RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Dott.Ing. Renato Pallesi legale rappr.

Dettagli

STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA RELAZIONE TECNICA ELABORATO B PAG.1

STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA RELAZIONE TECNICA ELABORATO B PAG.1 STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA RELAZIONE TECNICA ELABORATO B PAG.1 RELAZIONE TECNICA DESCRIZIONE GENERALE In attuazione dell articolo 82, comma 13 della L.R 1/2005 (e successive modifiche), si definisce

Dettagli

ELABORATO DELLA COPERTURA

ELABORATO DELLA COPERTURA Oggetto: Lavori di manutenzione ed adeguamento alle normative vigenti del campo sportivo comunale Artemio Franchi Realizzazione nuovo edificio in c.a. ad uso servizi Committente: Comune di Monefalco ELABORATO

Dettagli

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI C CASTAGNETO CARDUCCI. con sede via MARCONI n 1. Comune CASTAGNETO CARDUCCI Cap Prov LIVORNO.

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI C CASTAGNETO CARDUCCI. con sede via MARCONI n 1. Comune CASTAGNETO CARDUCCI Cap Prov LIVORNO. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R COMMITTENTE: AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI C CASTAGNETO

Dettagli

Settembre Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R. Residente/con sede via/piazza n

Settembre Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R. Residente/con sede via/piazza n COMUNE DI PISTOIA SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA U.O. EDILIZIA PRIVATA E ABITABILITA Settembre 2014 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali

Dettagli

COMUNE DI SIENA. E14 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi DPGR Toscana 18 dicembre 2013, n. 75/R - Art. 5

COMUNE DI SIENA. E14 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi DPGR Toscana 18 dicembre 2013, n. 75/R - Art. 5 COMUNE DI SIENA PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA ED ANTISISMICA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CASTAGNO" CUP C64H14000740005 Progetto Esecutivo E14 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi DPGR

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Protocollo COMUNE DI RIESI ALLEGATO, per intervento edilizio interessante la copertura, A PRATICA EDILIZIA: Denuncia inizio attività XX Richiesta Permesso di costruire Variante con sospensione lavori Variante

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA COMUNE DI BUGGIANO PROVINCIA DI PISTOIA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 12.11.2014 n.65, art.141 c. 13 DPGR del 18.12.2013 n.75/r L.R. 12.11.2014 n.65, art.215 c. 1 lett.b) ALLEGATO ALLA PRATICA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 Novembre 2005, n.62/r Art. 5, comma 4, lett.b ALLEGATO AL FASCICOLO DELLE INFORMAZIONI FASE I

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 Novembre 2005, n.62/r Art. 5, comma 4, lett.b ALLEGATO AL FASCICOLO DELLE INFORMAZIONI FASE I FASE I- DPGR 62/R Art. 5, comma 4, lett b Pag. 1 di 7 COMUNE DI POMARANCE Intervento di ristrutturazione edilizia di un lotto del cimitero di Pomarance (PI), comprendente il rifacimento dei loculi RELAZIONE

Dettagli

SICUREZZA IN COPERTURA

SICUREZZA IN COPERTURA Comune di Montecatini Val di Cecina PROVINCIA DI PISA OGGETTO: LAVORI DI AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE CON LA REALIZZAZIONE DI N 48 SEPOLTURE A COLOMBARI E N 12 OSSARI NEL CAPOLUOGO. MONTECATINI VAL

Dettagli

ELABORATO TECNICO DI COPERTURA

ELABORATO TECNICO DI COPERTURA localizzazione REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA tavola PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI PORDENONE committente POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE lavoro oggetto scala ELABORATO TECNICO DI COPERTURA responsabile

Dettagli

COMUNE DI SAN GERMANO CHISONE

COMUNE DI SAN GERMANO CHISONE COMUNE DI SAN GERMANO CHISONE CITTA METROPOLITANA DI TORINO PROGETTO PER LAVORI DI MIGLIORAMENTO SISMICO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA PROGETTO ESECUTIVO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA DLGS

Dettagli

con sede via Francesco Donati n 100/116 Comune Seravezza Cap Prov LU

con sede via Francesco Donati n 100/116 Comune Seravezza Cap Prov LU ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Renzo Venturini Legale

Dettagli

Comune Forte dei Marmi. Residente/con sede via/piazza Piazza dante n 1. Comune Forte dei Marmi Cap Prov Lucca.

Comune Forte dei Marmi. Residente/con sede via/piazza Piazza dante n 1. Comune Forte dei Marmi Cap Prov Lucca. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Comune Forte dei

Dettagli

Per i lavori di: Comune prato Cap Prov PO

Per i lavori di: Comune prato Cap Prov PO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI PRATO Servizio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 novembre 2005, n. 62/R -Art. 5 comma 4" lett. b RICHIEDENTE / COMMITTENTE: -COMUNE DI PIETRASANTA- UFFICIO LAVORI PUBBLICI Residente via S VIA MARTIRI S.ANNA

Dettagli

Comune di Bologna Provincia di BO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

Comune di Bologna Provincia di BO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Comune di Bologna Provincia di BO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA illustrativa con valutazione arresto alla caduta (D.G.R. 15/06/15, n. 699 - Regione EMILIA ROMAGNA) OGGETTO: COMMITTENTE:

Dettagli

studiovenzo stradella Araceli 3 Vicenza

studiovenzo stradella Araceli 3 Vicenza Vicenza 25.11.2013 PDR DI INIZIATIVA PRIVATA PER LA RISTRUTTURAZIONE ED AMPLIAMENTO IN APPLICAZIONE DELL ART. 2 DELLA LR 13/2009 e smi DEL COMPLESSO POLIFUNZIONALE LE VESCOVANE : Maria Rita Savoia / Luigi

Dettagli

Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R

Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R COMUNE DI PISTOIA SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA U.O. EDILIZIA PRIVATA E ABITABILITA Settembre 2014 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA COMMITTENTE: Comune di Codigoro Per i lavori di: tipologia intervento Manutenzione straordinaria copertura rimessa caserma VV.F. Nel Fabbricato

Dettagli

Via Cesare Battisti n Castelfiorentino (FI) Ing. Giuliano Ceccarelli

Via Cesare Battisti n Castelfiorentino (FI) Ing. Giuliano Ceccarelli Via Cesare Battisti n.13 50051 Castelfiorentino (FI) Ing. Giuliano Ceccarelli AZNALUBMA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RICHIEDENTE/COMMITTENTE: Soc. VIPIESSE sas Soc. AGRICOND sas Residente/con sede in via repubblica via roma n. 4-32 Comune: Monselice Cap. 35043 Prov. PD per lavori di:

Dettagli

Elaborato tecnico della copertura

Elaborato tecnico della copertura Professor Gennaro Tampone, Ingegnere civile, Architetto Via Cavour, 104 50129 Firenze tel +39 055 470061, cell. +39 3382772244 g.tampone@tin.it gennaro.tampone@pec.architettifirenze.it CONSOLIDAMENTO di

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA COPERTURA

DESCRIZIONE DELLA COPERTURA PREMESSE L intervento riguarda l efficientamento energetico della palestra della scuola secondaria di primo grado "Dante Alighieri"di Cologna Veneta. Ai sensi dell art. 79 bis L.R. 61/85 si è provveduto,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA REGIONE VENETO Delibera della Giunta Regionale n. 2774 del 22 settembre 2009 Istruzioni tecniche sulle misure preventive e protettive da predisporre negli edifici per l accesso,

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI LIVIGNO. Elaborato tecnico della copertura

REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI LIVIGNO. Elaborato tecnico della copertura REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI LIVIGNO 30.03.2018 AMPLIAMENTO QUALITATIVO E QUANTITATIVO ACTIV-FAMILY-KLIMA - HOTEL ASTRA ***** E RIQUALIFICAZIONE RISTORANTE LA PIÖDA h) Elaborato tecnico

Dettagli

Allegato 1 Parte A. RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) Comune Cap Prov

Allegato 1 Parte A. RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) Comune Cap Prov Allegato 1 Parte A RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) INTESTATARIO/COINTESTATARIO/LEGALE RAPPRESENTANTE: (Nome) (Cognome) Residente/con sede via/piazza n Comune Cap Prov Per i lavori di: Tipologia

Dettagli

Il Nuovo Regolamento della Regione Piemonte sulla installazione dei dispositivi di ancoraggio in copertura

Il Nuovo Regolamento della Regione Piemonte sulla installazione dei dispositivi di ancoraggio in copertura Torino 14 Settembre 2016 Il Nuovo Regolamento della Regione Piemonte sulla installazione dei dispositivi di ancoraggio in copertura ALLEGATO 1: Elaborato Tecnico della Copertura Walter Lazzarotto 1 ELABORATO

Dettagli

Arch. Ramona Lazzaroni COLLEGIO MANZONI INTERVENTO STRAORDINARIO PER RIPRISTINO COPERTURA IMMOBILE PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO

Arch. Ramona Lazzaroni COLLEGIO MANZONI INTERVENTO STRAORDINARIO PER RIPRISTINO COPERTURA IMMOBILE PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Stazione appaltante Responsabile del settore Responsabile del procedimento Oggetto Prestazione COMUNE DI MERATE - PROVINCIA DI LECCO SETTORE IV - TECNICO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI P.za degli Eroi, 3 23807

Dettagli

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Pagina 1 di 9 aggiornamento 16/01/2015 COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato

Dettagli

Via Muredei TRENTO (ITALY) TEL FAX

Via Muredei TRENTO (ITALY) TEL FAX Via Muredei 78-38122 TRENTO (ITALY) TEL. +39 0461 933694 FAX +39 0461 396352 E-MAIL info@saitre.it Viale Verona 190/14-38123 TRENTO (ITALY) TEL. +39 0461 933546 FAX +39 0461 398141 E-MAIL info@stain.tn.it

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 4, comma 1 del Regolamento di Attuazione)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 4, comma 1 del Regolamento di Attuazione) Comune di Montale Provincia di Pistoia Via A. Gramsci, 19-51037 - Montale Tel. 05739521 - Fax. 057355001 CF. 80003370477 p. IVA 00378090476 www.comune.montale.pt.it e.mail: comune@comune.montale.pt.it

Dettagli

Progetto: Medialibrary, Bar, Coworking e Piazza del Totem. POR FESR Progetto di Innovazione Urbana (P.I.U.)

Progetto: Medialibrary, Bar, Coworking e Piazza del Totem. POR FESR Progetto di Innovazione Urbana (P.I.U.) Codice Fiscale: 84006890481 Progetto: Medialibrary, Bar, Coworking e Piazza del Totem POR FESR 2014-2020 - Progetto di Innovazione Urbana (P.I.U.) Titolo: Relazione elaborato tecnico della copertura Fase:

Dettagli

RELAZI ONE TECNI CA I LLUSTRATI VA

RELAZI ONE TECNI CA I LLUSTRATI VA ELABORATO TECN I CO D ELLA COPERTURA RELAZI ONE TECNI CA I LLUSTRATI VA Decreto Assessorato della Salute Sicilia 5 settembre 2012 (Gazzetta ufficiale n. 42 del 05/10/2012) - Art. 4 comma 2 lett. b COMMI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO

RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO Art. 6 lett. a) - b) e Allegato A - Legge Regione Fvg n. 24 del 16/10/2015 "Norme per la sicurezza dei lavori in quota e per la prevenzione di infortuni conseguenti al rischio

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP17 Rev: 29/10/2010 12.01.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA PIANA con annesso Nuova Esistente CORPO B CORPO A Praticabile Non Praticabile Copertura

Dettagli

Relazione Tecnica 2013-XX-RAC-R0

Relazione Tecnica 2013-XX-RAC-R0 Progetto del Sistema Anticaduta misure preventive e protettive da predisporre negli edifici per l'accesso, il transito e l'esecuzione dei lavori di manutenzione in quota in condizioni di sicurezza Relazione

Dettagli

REGIONE PIEMONTE - Città metropolitana di Torino COMUNE DI VALPERGA (TO) OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA COPERTURA SETTIMO LOTTO LOCULI COMUNALI

REGIONE PIEMONTE - Città metropolitana di Torino COMUNE DI VALPERGA (TO) OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA COPERTURA SETTIMO LOTTO LOCULI COMUNALI REGIONE PIEMONTE - Città metropolitana di Torino COMUNE DI VALPERGA (TO) OGGETTO: OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA COPERTURA SETTIMO LOTTO LOCULI COMUNALI PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO TAVOLA: ELABORATO

Dettagli

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Pagina 1 di 9 aggiornamento 28.06.2018 COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (DECRETO ASS.TO REG.LE DELLA SALUTE del 05/09/2012)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (DECRETO ASS.TO REG.LE DELLA SALUTE del 05/09/2012) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (DECRETO ASS.TO REG.LE DELLA SALUTE del 05/09/2012) ELABORATI FASE 1: RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PRESENTAZIONE PRATICA EDILIZIA AL COMUNE DI PATERNO Identificazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ all art. 79 bis della L.R 61/85 (ai sensi dell art. 47 del Testo Unico approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000, nr.

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ all art. 79 bis della L.R 61/85 (ai sensi dell art. 47 del Testo Unico approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000, nr. DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ all art. 79 bis della L.R 61/85 (ai sensi dell art. 47 del Testo Unico approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000, nr. 445) IL SOTTOSCRITTO nato a il residente/ con sede in Via nr

Dettagli

Corso di aggiornamento per CSP, CSE EDILFORM ESTENSE Ferrara, Febbraio 2016. Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro

Corso di aggiornamento per CSP, CSE EDILFORM ESTENSE Ferrara, Febbraio 2016. Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro Corso di aggiornamento per CSP, CSE EDILFORM ESTENSE Ferrara, Febbraio 2016 Sistemi anti-caduta: modulo Coperture Lauro Rossi Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro Valutazione dei

Dettagli

Comune di Forni di Sopra Provincia di UD ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

Comune di Forni di Sopra Provincia di UD ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Comune di Forni di Sopra Provincia di UD ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA illustrativa con valutazione arresto alla caduta (L.R. 16/10/2015, n. 24 - Regione FRIULI VENEZIA GIULIA) OGGETTO:

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI MORSANO AL TG.TO Residente in Piazza Daniele Moro n 3 Comune Morsano al Tagliamento Cap 33075 Prov

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento di Attuazione)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento di Attuazione) file: RELAZIONE TECNICA(ELABORATO TECNICO DELA COPERTURA).doc Pagina 1 di 8 (logo del comune) (spazio per il protocollo) (indirizzo del comune) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Montemaggiore al Metauro Provincia di PU DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

Dettagli

COMUNE DI MAROSTICA Provincia di Vicenza

COMUNE DI MAROSTICA Provincia di Vicenza Timbro Protocollo Generale Timbro Protocollo U.T.C. RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI MAROSTICA Provincia di Vicenza ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA E RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA L.R. 27.06.1985

Dettagli

Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto

Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto Regolamento Edilizio Sezione Omogenea Unitaria: Misure preventive e protettive per l accesso, il transito e l esecuzione dei lavori in quota in condizioni di sicurezza. Capo I Disposizioni generali Art.

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi dell art. 4, comma 6 dell Allegato C al Regolamento Edilizio Comunale

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi dell art. 4, comma 6 dell Allegato C al Regolamento Edilizio Comunale Pagina 1 di 6 Mod.(12.10.2006) COMUNE DI PONTASSIEVE (Provincia di Firenze) spazio per protocollo generale riservato all ufficio Pratica Edilizia Tipo proc.: V resp. proc:... Assegnata a: n Rif. interno:

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP37 Rev: 26/03/2012 Pagina 1/7 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COMPLESSO RURALE COPERTURE A CAPANNA manto in coppi e tegole Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Geometra Luciano Leone Piazza della Libertà n Arezzo (AR) Tel.: 0575/ Fax: 0575/

Geometra Luciano Leone Piazza della Libertà n Arezzo (AR) Tel.: 0575/ Fax: 0575/ ALLEGATO "A" Comune di Arezzo Provincia di AR ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Relazione Tecnica Illustrativa (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 DELIBERAZIONE 10 marzo 2014, n. 178

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 DELIBERAZIONE 10 marzo 2014, n. 178 19.3.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 DELIBERAZIONE 10 marzo 2014, n. 178 Approvazione delle disposizioni di attuazione di cui all art. 5 comma 4 del D.P.G.T. 18 dicembre 2013

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP19 Rev: 02/11/ Pagina 1/1

Soluzioni Progettuali Scheda: SP19 Rev: 02/11/ Pagina 1/1 Soluzioni Progettuali Scheda: SP19 Rev: 02/11/2009 18.27.00 Pagina 1/1 STATO DI FATTO Descrizione Copertura: COPERTURA A SHED a doppia pendenza (20-45 ) Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Copertura

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (spazio per il protocollo) Spett.le COMUNE DI EMPOLI Via G. del Papa, 41 50053 Empoli (Fi) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento di Attuazione) ELABORATI FASE 1 (art. 4, comma

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Regione autonoma FVG Residente/con sede via/piazza

Dettagli

Serraggio dei bulloni con chiave dinamometrica

Serraggio dei bulloni con chiave dinamometrica Egregio Professionista/Impresa, a distanza di qualche mese torniamo sull argomento linee vita per comunicarti che dal primo servizio di sola progettazione, siamo passati alla realizzazione dei sistemi

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL ALTO NEI LAVORI IN QUOTA

ATTO DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL ALTO NEI LAVORI IN QUOTA ATTO DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL ALTO NEI LAVORI IN QUOTA DELIBERAZIONE REGIONE EMILIA ROMAGNA DEL 17/12/13 (B.U.R. N 13 15.01.2014) LEGGE REGIONALE N 2/2009 TUTELA

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP28 Rev. 14/07/2010 19.48.00 Pagina 1/8 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A PADIGLIONE CON ANNESSI manto in rame Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

SI.004. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Relaz. Tec. Illustrativa DPGR 18 dicembre 2013 n 75/R Art.5 comma 4 lettera B

SI.004. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Relaz. Tec. Illustrativa DPGR 18 dicembre 2013 n 75/R Art.5 comma 4 lettera B ERP MASSA CARRARA SpA Data 16/12/2016 Manutenzione straordinaria Ex Art 14 Delibera Lode nr 11/2016 MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI FABBRICATO CON RIFACIMENTO DI COPERTURA, GROPPOLI VIA VECCHIA 29, MULAZZO

Dettagli

Capo I Disposizioni generali

Capo I Disposizioni generali REGIONE TOSCANA Decreto del Presidente della Giunta Regionale 23 novembre 2005, 62/R Regolamento di attuazione dell art. 82, c. 16, della l.r. 3 gennaio 2005, n. 1 Norme per il governo del territorio relativo

Dettagli

Comune di PIEVE A NIEVOLE Provincia di PISTOIA Settore Gestione Assetto del Territorio e Ambiente

Comune di PIEVE A NIEVOLE Provincia di PISTOIA Settore Gestione Assetto del Territorio e Ambiente Comune di PIEVE A NIEVOLE Provincia di PISTOIA Settore Gestione Assetto del Territorio e Ambiente Ufficio Edilizia Privata Data e numero di protocollo Pratica : D.I.A. - Permesso di Costruire...... ELABORATO

Dettagli

DISPOSITIVI CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Scheda art Regolamento Locale d Igiene

DISPOSITIVI CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Scheda art Regolamento Locale d Igiene DISPOSITIVI CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Scheda art. 3.3.8.9 - Regolamento Locale d Igiene IDENTIFICAZIONE DELL EDIFICIO Proprietà:..... Sito in via.... Comune di GUSSOLA Uso: residenziale commerciale industriale

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica Ravenna Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro - Ravenna. Maurizio Bertoni

Dipartimento di Sanità Pubblica Ravenna Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro - Ravenna. Maurizio Bertoni ATTO DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL ALTO NEI LAVORI IN QUOTA DELIBERAZIONE REGIONE EMILIA ROMAGNA DEL 17/12/13 (B.U.R. N 13 15.01.2014) LEGGE REGIONALE N 2/2009 TUTELA

Dettagli

Integrazione al Titolo III del Regolamento di Igiene

Integrazione al Titolo III del Regolamento di Igiene Allegato alla Delibera n. 850 del 17.12.2004 Integrazione al Titolo III del Regolamento di Igiene Articolo 3.2.11: Disposizioni concernenti la prevenzione dei rischi di caduta dall alto Le seguenti disposizioni

Dettagli

Caratteristiche percorso scala fissa. Caratteristiche percorso scala fissa. Caratteristiche percorso scala fissa. Luogo di sbarco

Caratteristiche percorso scala fissa. Caratteristiche percorso scala fissa. Caratteristiche percorso scala fissa. Luogo di sbarco Caratteristiche percorso scala fissa Caratteristiche percorso scala fissa L 0,60 corrimano Gradini a sviluppo rettilineo H 0,90 1,00 D 1,00 Scala a chiocciola 89 90 Caratteristiche percorso scala fissa

Dettagli

FASCICOLO TECNICO DELL OPERA INTERVENTI DI MANUTENZIONE SULLE COPERTURE

FASCICOLO TECNICO DELL OPERA INTERVENTI DI MANUTENZIONE SULLE COPERTURE FASCICOLO TECNICO DELL OPERA INTERVENTI DI MANUTENZIONE SULLE COPERTURE Proprietario dell immobile Progettista COGNOME NOME COGNOME NOME CARATTERISTICHE DEL FABBRICATO Indirizzo dell immobile Tipologia

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 4 del DPGR 18 dicembre2013, n. 75/R)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 4 del DPGR 18 dicembre2013, n. 75/R) COMUNE DI MASSA E COZZILE 51010 Provincia di Pistoia Via L.V. Giusfredi n.7 (spazio per il protocollo) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 4 del DPGR 18 dicembre2013, n. 75/R) ALLEGATO, per

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP26 Rev.SP26.doc 14/07/2010 19.43.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: COPERTURA PIANA STATO DI FATTO Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Il fabbricato presenta copertura

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA CITTA' DI MANIAGO Provincia di Pordenone

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA CITTA' DI MANIAGO Provincia di Pordenone REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA CITTA' DI MANIAGO Provincia di Pordenone TITOLO DELL' OPERA RIQUALIFICAZIONE AREA CENTRALE RETROSTANTE IL MUNICIPIO CON AREA DI SOSTA ATTREZZATA PER I VEICOLI ELETTRICI

Dettagli

COMUNE DI PIETRASANTA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

COMUNE DI PIETRASANTA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA studio tecnico associato dott. ing. andrea biagiotti dott. Ing. tiziano suffredini via bixio, 24 55049 viareggio tel 0584 54707 fax 0584 409333 studio.tecnico@biagiottiesuffredini.it COMUNE DI PIETRASANTA

Dettagli

Il fascicolo tecnico

Il fascicolo tecnico Il fascicolo tecnico Art. 4 D.Lgs. 494/96 Durante la progettazione dell'opera e comunque prima della richiesta di presentazione delle offerte, il coordinatore per la progettazione deve predisporre il fascicolo

Dettagli

Comune di Pompei Provincia di Na ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

Comune di Pompei Provincia di Na ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Comune di Pompei Provincia di Na ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA illustrativa con valutazione arresto alla caduta OGGETTO: COMMITTENTE: CANTIERE: PON Sicurezza per lo sviluppo. Obiettivo

Dettagli

D.lgs Art. 107

D.lgs Art. 107 D.lgs. 81 - Art. 107 Agli effetti delle disposizioni di cui al presente capo si intende per lavoro in quota: attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza

Dettagli

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/2009 23.49.00 Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA 1. Distanza libera di caduta 2. Tirante d aria 3. Distanza di Arresto Descrizione: Nella corretta progettazione

Dettagli

COPERTURA RAGGIUNGIBILE

COPERTURA RAGGIUNGIBILE CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR004 Rev: 24/05/2011 12.59.00 Pagina 1/5 COPERTURA RAGGIUNGIBILE AREA RAGGIUNGIBILE IN SICUREZZA DISTANZA E POSIZIONAMENTO ANCORAGGI USO DEL CORDINO UNI EN 354 DI LUNGHEZZA

Dettagli

LA CERTEZZA DI UNA COPERTURA SICURA

LA CERTEZZA DI UNA COPERTURA SICURA LA CERTEZZA DI UNA COPERTURA SICURA Normativa e concetto di sicurezza sul tetto Le prescrizioni riguardano tanto gli edifici pubblici quanto quelli privati Regioni italiane che si sono dotate di norme

Dettagli

FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA

FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Comune di TORINO Provincia di TO FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Per la prevenzione e protezione dai rischi (Allegato XVI e art. 91 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81. e s.m.i. D.Lggs. 3 agosto

Dettagli

I dispositivi di ancoraggio sulle coperture

I dispositivi di ancoraggio sulle coperture PREVENZIONE DEL RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO: LAVORI SULLA COPERTURA DEGLI EDIFICI I dispositivi di ancoraggio sulle coperture Modifica del RLI della Provincia di Bergamo Regolamento Locale di Igiene -

Dettagli

Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto

Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto D.P.G.R. 23 novembre 2005, n. 62 Regolamento di attuazione dell'articolo 82, comma 16, della legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1 (Norme per il governo del territorio) relativo alle istruzioni tecniche

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP25 Rev: 14/07/ Pagina 1/6 STATO DI FATTO

Soluzioni Progettuali Scheda: SP25 Rev: 14/07/ Pagina 1/6 STATO DI FATTO Soluzioni Progettuali Scheda: SP25 Rev: 14/07/2010 19.39.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA TRE FALDE A CAPANNA Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Si tratta di un edificio

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP20 Rev: 28/09/ Pagina 1/1

Soluzioni Progettuali Scheda: SP20 Rev: 28/09/ Pagina 1/1 Soluzioni Progettuali Scheda: SP20 Rev: 28/09/2009 16.25.00 Pagina 1/1 STATO DI FATTO Descrizione Copertura: COPERTURA A VOLTINE con pendenza (inferiore a 15 ) Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP35 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 STATO DI FATTO COPERTURA A DUE FALDE SFALSATE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO

Soluzioni Progettuali Scheda: SP35 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 STATO DI FATTO COPERTURA A DUE FALDE SFALSATE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO Soluzioni Progettuali Scheda: SP35 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A DUE FALDE SFALSATE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Comune di.. Note: (1)- Tutta la documentazione riguardante l intervento, anche se senza titolo abilitativo, deve essere conservata in cantiere.

Comune di.. Note: (1)- Tutta la documentazione riguardante l intervento, anche se senza titolo abilitativo, deve essere conservata in cantiere. 1 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 3, comma 1 del Regolamento Regionale n. 7/2018 di Attuazione della Legge Regionale 7/2014 e s.m.i.) Titolo Abilitativo Edilizia Libera (1) (art.3 e art. 6 del

Dettagli

PROCESSO METODOLOGICO

PROCESSO METODOLOGICO Il seguente schema consente al professionista il controllo del corretto approccio alla progettazione di una copertura sicura verificandone la conformità delle soluzioni adottate al regolamento regionale

Dettagli