Diritto del Lavoro. Fonti del diritto del lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Diritto del Lavoro. Fonti del diritto del lavoro"

Transcript

1 Diritto del Lavoro 1 Fonti del diritto del lavoro

2 Schema delle FONTI a seconda della origine 2 Sovranazionali Principi Generali del diritto Norme costituzionali Fonti sovranazionali FONTI COMUNITARIE Fonti sovranazionali Fonti INTERNAZIONALI Trattati istitutivi della UE Regolamenti Trattati Internazionali Convenzioni OIL Direttive Decisioni Raccomandazioni

3 Schema delle FONTI a seconda della origine 3 di diritto interno Principi Generali del diritto Norme costituzionali Fonti interne Leggi ordinarie Atti aventi forza di legge Fonti regolamentari di grado secondario

4 Schema delle FONTI a seconda della origine 4 di origine pattizia Contrattazione collettiva Corporativi Post-corporativi validi erga-omnes di diritto comune

5 Schema delle FONTI a seconda della origine 5 Altre fonti Usi Consuetudine equità

6 Norme di riferimento 6 ART. 1 disp. Prel. c.c.: Indicazione delle fonti Sono fonti del diritto: 1) Le leggi; 2) I regolamenti 3) Le norme corporative (N.B. ordinamento soppresso dal 1944, ma con l espressa l previsione che per i rapporti collettivi ed individuali, restano in vigore, salvo successive modifiche,le norme contenute nei contratti collettivi, negli accordi economici ); 4) Gli usi

7 Norme di riferimento Necessità aggiornamento 7 L art. 1 delle preleggi non poteva tenere conto delle novità introdotte dalla Costituzione. CONSEGUENZE: l elencazione dell art. 1 deve essere aggiornata. Sono, quindi, fonti anche 1. La costituzione, le leggi costituzionali; 2. Le norme internazionali (i.e. le norme di diritto internazionale consuetudinario, ex art. Cost. l ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute

8 Norme di riferimento Necessità aggiornamento 8 CONSEGUENZE SEGUE: Sono fonti anche: 3. Le norme internazionali e le altre fonti di origine pattizia; 4. Il referendum abrogativo 5. I decreti ministeriali 6. Le leggi delle regioni

9 Schema delle FONTI su base gerarchica Principi Generali del diritto 9 Direttive comunitarie non recepite Leggi interne Trattati internazionali ratificati Regolamenti Direttive immediatamente applicabili Decisioni generali degli organismi comunitari Costituzione Norme di rango costituzionale Principi di diritto internazionale ex art. Cost. Contratti collettivi corporativi Contratti collettivi post-corporativi erga omnes Contratti collettivi di diritto comune contratto individuale Usi Consuetudine Equità

10 Analisi Fonti internazionali Norme internazionali di origine consuetudinaria: : principi assolutamente generali costituiti dalla ripetitività nel tempo di un dato comportamento accompagnato dalla opinio iuris ac necessitatis (n.b. interpretazione estensiva art. Cost.). Norme internazionali di origine pattizia: risultato di trattative tra gli stati che sfociano in appositi trattati internazionali, normalmente recepiti con legge ordinaria di ratifica ( piena ed intera esecuzione è data al trattato segue testo del trattato

11 Analisi Fonti internazionali 11 Norme internazionali di origine pattizia: Convenzioni O.I.L. (Organizzazione Internazionale del Lavoro, costituita nel 1919 per promuovere l adozione l di una normativa del lavoro compatibile con una vita dignitosa), elaborate dalla Conferenza Internazionale del Lavoro e che non sono immediatamente esecutive per i paesi membri, ma devono essere recepite.

12 Analisi Fonti internazionali 12 Norme internazionali di origine pattizia: 2. L Unione Europea emana: 2.1) Norme di diritto primario (i.e. le norme contenute nel trattato istitutivo della Comunità); 2.2) Norme di diritto derivato (i.e. atti emanati dagli organi comunitari vd. Art. 249 del trattato)

13 Analisi Fonti internazionali 13 Norme internazionali di origine pattizia: 2. L Unione Europea emana Norme N di diritto derivato (i.e. atti emanati dagli organi comunitari vd. Art. 249 del trattato): 2.2.1) Regolamenti: hanno portata generale, sono obbligatori in tutti gli elementi e direttamente applicabili negli stati membri. NO NORMA INTERNA DI RECEPIMENTO 2.2.2) Direttive: vincolano gli stati membri in ordine ad un determinato risultato (ad esempio la armonizzazione delle norme interne dei vari stati), salva la facoltà per il singolo stato di scegliere i mezzi per raggiungere lo scopo prefissato. In genere non producono effetti diretti. SI NORMA DI RECEPIMENTO

14 Analisi Fonti internazionali 14 Norme internazionali di origine pattizia: 2.2.2) Direttive: in genere non producono effetti diretti REGOLA GENERALE: SI NORMA DI RECEPIMENTO Eccezione alla regola generale: c.d. direttive self self- executing, ovvero quelle che contengono disposizioni precise che non necessitano di norme interne volte a individuarne la portata. Le direttive prevalgono, così, sulla normativa interna diversa che deve essere disapplicata. Distinzione tra efficacia diretta verticale ed orizzontale

15 Analisi Fonti internazionali 15 Norme internazionali di origine pattizia: 2. L Unione Europea emana norme n di diritto derivato (i.e. atti emanati dagli organi comunitari vd. Art. 249 del trattato): 2.2.3) Decisioni: sono obbligatorie in tutti i loro elementi per i singoli destinatari / NO PORTATA GENERALE; 2.2.4) Raccomandazioni e pareri: non sono vincolanti

16 Analisi Fonti interne: gli Usi 16 Si tratta dei c.d. USI NORMATIVI, caratterizzati da una reiterazione nel tempo di un dato comportamento da parte di una generalità di soggetti, accompagnata dal convincimento della obbligatorietà della condotta (opinio iuris ac necessitatis) Art c.c c.c c.c. -

17 Analisi Fonti interne: gli Usi 17 Attenzione: NON confondere USI NORMATIVI con USI AZIENDALI. Questi ultimi sono costituiti da un comportamento ripetuto del datore di lavoro nei confronti di tutti i lavoratori o di una parte di essi, ma non accompagnato dalla opinio iuris ac necessitatis. ESEMPIO: gratifiche natalizie/ premi

18 Analisi Fonti interne: l Equità 18 Non si tratta di una fonte in senso proprio, ma è uno strumento sovente utilizzato dalla prassi per poter dare maggiore attuazione al principio di favore verso il lavoratore.

19 Schema delle FONTI su base gerarchica Principi Generali del diritto 19 Direttive comunitarie non recepite Leggi interne Trattati internazionali ratificati Regolamenti Direttive immediatamente applicabili Decisioni generali degli organismi comunitari Costituzione Norme di rango costituzionale Principi di diritto internazionale ex art. Cost. Contratti collettivi corporativi Contratti collettivi post-corporativi erga omnes Contratti collettivi di diritto comune contratto individuale Usi Consuetudine Equità

20 Analisi gerarchia: limiti autonomia privata 20 Regola generale: il lavoratore è in condizione di inferiorità socio-economica e, quindi, la legge fissa delle condizioni MINIME INDEROGABILI. Strumento per raggiungere questo risultato sono gli Artt c.c. e 1419, 2 comma c.c.

21 Analisi gerarchia : limiti autonomia privata 21 Art c.c. Inserzione automatica di clausole: Le clausole, i prezzi di beni o di servizi, imposti dalla legge o da norme corporative, sono di diritto inseriti nel contratto, anche in sostituzione di clausole difformi apposte dalle parti Art. 1419, 2 2 comma c.c. Nullità parziale: La nullità di singole clausole non importa la nullità del contratto, quando le clausole nulle sono sostituite di diritto da norme imperative.

22 Analisi gerarchia: Principio di favore 22 In via del tutto eccezionale, per la natura e lo scopo specifico del diritto del lavoro, la gerarchia delle fonti, può essere sovvertita dal principio di favore verso il lavoratore, nel senso che la norma di grado superiore cede a quella di grado inferiore più favorevole. Unico limite è costituito dalle norme assolutamente inderogabili.

23 Analisi gerarchia: Principio di favore 23 Prima applicazione: artt e 1419 c.c. La sostituzione automatica di clausole si verifica solo nel caso in cui il contratto individuale modifichi in peggio per il lavoratore il trattamento.

24 Analisi gerarchia: Principio di favore 24 Seconda applicazione: Se il precetto normativo concorre con un altra fonte più favorevole si deve cercare in concreto la disciplina che possa valorizzare al massimo gli interessi tutelati del lavoratore, anche derogando alla legge ed al sistema delle fonti.

25 Analisi gerarchia: Principio di favore 25 EFFETTO: La gerarchia delle fonti può subire notevoli scostamenti dallo schema ordinario, per cui il contratto collettivo più favorevole prevale sulla legge, così come prevalgono le deroghe in meglio apportate dal contratto individuale o dagli usi.

26 Analisi gerarchia: Principio di favore 26 PROBLEMA: come trovare la fonte più favorevole? Tre diverse teorie: 1. Conglobamento; 2. Raffronto tra istituti omogenei; 3. Cumulo.

27 Analisi gerarchia: Principio di favore 27 1) Conglobamento: Il confronto viene operato tra discipline intere, allo scopo di consentire che sia conservato l equilibrio e la connessione tra le singole clausole contrattuali. Ad esempio tra Contatto collettivo erga omnes e contratto collettivo di diritto comune si opera un raffronto tra le due fonti nel loro complesso.

28 Analisi gerarchia: Principio di favore 28 2) raffronto fra istituti omogenei: Il confronto viene operato tra singoli istituti, ovvero tra complesso di disposizioni unificate dalla materia (retribuzione; ferie; malattia ). Ad esempio: conflitto tra contratto individuale e contratto collettivo di diritto comune. Si procede al raffronto fra istituti: vedi art. 2077, 2 comma c.c.

29 Analisi gerarchia: Principio di favore 29 3) Cumulo: Il confronto viene operato tra le singole disposizioni o parti di esse.

30 Analisi gerarchia: Principio di favore 30 Deroghe: In alcuni casi è vietato alla autonomia collettiva e/o individuale di migliorare il trattamento normativo. Esempio: L. 223/91 deroga all art. 23 c.c.

A.A. 2015/2016. Avv. Giuseppe Strangio

A.A. 2015/2016. Avv. Giuseppe Strangio A.A. 2015/2016 Avv. Giuseppe Strangio L ordinamento giuridico Costituisce un insieme di norme giuridiche dirette a disciplinare una collettività organizzata di persone, sia da un punto di vista dei rapporti

Dettagli

FONTE DEL DIRITTO NORME GIURIDICHE. È qualunque atto o fatto che, in un dato ordinamento giuridico, è capace di creare

FONTE DEL DIRITTO NORME GIURIDICHE. È qualunque atto o fatto che, in un dato ordinamento giuridico, è capace di creare FONTE DEL DIRITTO È qualunque atto o fatto che, in un dato ordinamento giuridico, è capace di creare NORME GIURIDICHE Nel nostro ordinamento vale il principio della PLURALITÀ DELLE FONTI: ciò significa

Dettagli

Il Contratto Collettivo

Il Contratto Collettivo Il Contratto Collettivo I contratti collettivi stipulati dalle associazioni sindacali sono da collocarsi nella categoria degli atti dell autonomia privata negoziali; essi vincolano, in termini giuridici,

Dettagli

I Trattati istitutivi

I Trattati istitutivi I Trattati istitutivi Si pongono al vertice dell Ordinamento Giuridico Comunitario Hanno natura di veri e propri accordi internazionali fra diversi Stati Traggono origine alla volontà congiunta degli Stati

Dettagli

CORSO DI DIRITTO PRIVATO

CORSO DI DIRITTO PRIVATO CORSO DI DIRITTO PRIVATO Anno Accademico 2010/2011 Prof. Francesco Scaglione Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia Aziendale Università degli Studi di Perugia 1 TESTI 1) F. Galgano, Istituzioni

Dettagli

Modelli di costituzione: costituzioni ottocentesche e costituzioni moderne.

Modelli di costituzione: costituzioni ottocentesche e costituzioni moderne. LE FONTI DEL DIRITTO ITALIANO La Costituzione I trattati istitutivi delle comunità europee ed i successivi trattati integrativi e modificativi Le fonti comunitarie: direttive e regolamenti Le leggi Le

Dettagli

Istituzioni di diritto privato

Istituzioni di diritto privato Istituzioni di diritto privato Lezione 1- Traccia Introduzione Fonti del diritto prof. Angelo Venchiarutti Dipartimento IUSLIT Università di Trieste Introduzione Diritto Legge Prescrizione e regole Regole

Dettagli

fonti fatto, determinate da fatti sociali o naturali considerati idonei a produrre diritto (fonti non scritte);

fonti fatto, determinate da fatti sociali o naturali considerati idonei a produrre diritto (fonti non scritte); Fonti del diritto Autore : Edizioni Simone Data: 23/10/2015 Fonti del diritto (d. cost.): Sono Fonti del diritto tutti gli atti (fonti scritte) o i fatti (fonti non scritte, come la consuetudine) dai quali

Dettagli

LA LEGGE ED IL CONTRATTO COLLETTIVO

LA LEGGE ED IL CONTRATTO COLLETTIVO LE FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO PROF. FRANCESCO MANICA Indice PREMESSA ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 1 LA

Dettagli

FONTI DEL DIRITTO. Le fonti del diritto dell'unione europea sono di tre tipi: le fonti primarie, le fonti derivate, fonti complementari

FONTI DEL DIRITTO. Le fonti del diritto dell'unione europea sono di tre tipi: le fonti primarie, le fonti derivate, fonti complementari FONTI DEL DIRITTO Le fonti del diritto dell'unione europea sono di tre tipi: le fonti primarie, le fonti derivate, fonti complementari 1 PRINCIPIO GERARCHICO delle FONTI Le fonti di grado superiore non

Dettagli

RELAZIONE TRA FONTI REGOLATRICI DEL RAPPORTO DI LAVORO

RELAZIONE TRA FONTI REGOLATRICI DEL RAPPORTO DI LAVORO RELAZIONE TRA FONTI REGOLATRICI DEL RAPPORTO DI LAVORO LE FONTI DELL ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO REGOLAMENTI E DIRETTIVE UE COSTITUZIONE ART. 1 PRELEGGI: LEGGI Legge Atti aventi forza di legge: Decreti

Dettagli

Università degli Studi Guglielmo Marconi

Università degli Studi Guglielmo Marconi Efficacia oggettiva e soggettiva del contratto collettivo L efficacia del contratto collettivo Si distinguono due forme di efficacia: oggettiva e soggettiva Per efficacia soggettiva si intende l individuazione

Dettagli

I fondamenti del diritto. Sergio Cicatelli

I fondamenti del diritto. Sergio Cicatelli I fondamenti del diritto Sergio Cicatelli Lo Stato di diritto Lo Stato di diritto è la forma di Stato che garantisce i diritti e le libertà personali, salvaguardando al tempo stesso le relazioni sociali,

Dettagli

Istituzioni di diritto pubblico

Istituzioni di diritto pubblico Istituzioni di diritto pubblico Lezione XII Il Governo (funzioni) Funzioni del Governo Funzione amministrativa Attività di direzione politica Collaborazione con il Parlamento nell ambito della funzione

Dettagli

L UE e le fonti del diritto europeo

L UE e le fonti del diritto europeo L UE e le fonti del diritto europeo J E A N M O N N E T M O D U L E E U C OLAW T H E E U R O P E A N I Z AT I ON O F C O N S T I T U T I O N A L L AW. T H E I M PA C T O F E U L AW O N N AT I O N A L S

Dettagli

L ORDINAMENTO GIURIDICO DELL UNIONE EUROPEA. IL SISTEMA DELLE FONTI. Il sistema delle fonti del diritto dell Unione europea

L ORDINAMENTO GIURIDICO DELL UNIONE EUROPEA. IL SISTEMA DELLE FONTI. Il sistema delle fonti del diritto dell Unione europea L ORDINAMENTO GIURIDICO DELL UNIONE EUROPEA. IL SISTEMA DELLE FONTI Il sistema delle fonti del diritto dell Unione europea L ordinamento dell Unione si fonda su un «sistema» di diverse fonti di produzione

Dettagli

Fonti del dirittodel diritto

Fonti del dirittodel diritto Fonti del dirittodel diritto L insieme di atti e fatti ai quali l ordinamento conferisce l attitudine a creare, modificare o estinguere norme giuridiche ovvero ad innovare l ordinamento giuridico (cd.

Dettagli

Domande di Diritto Costituzionale II

Domande di Diritto Costituzionale II Domande di Diritto Costituzionale II Lo staff di Vivere Giurisprudenza ha raccolto per voi le domande di questa materia per facilitarvi nella preparazione della stessa. Tutto è stato possibile grazie al

Dettagli

Relazione tecnico-normativa

Relazione tecnico-normativa Relazione tecnico-normativa Titolo: Sddl concernente Ratifica ed esecuzione dell Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica islamica dell Iran per evitare le doppie

Dettagli

CORSO DI DIRITTO AMMINISTRATIVO a.a

CORSO DI DIRITTO AMMINISTRATIVO a.a CORSO DI DIRITTO AMMINISTRATIVO a.a. 2015-2016 Dott.ssa Nicoletta Vettori DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIURIDICI Corso di laurea in Economia e Commercio AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Amministrazione pubblica

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE. Sezione I PROFILI TEORICO-GENERALI

INDICE INTRODUZIONE. Sezione I PROFILI TEORICO-GENERALI INDICE Presentazione... pag. XIII INTRODUZIONE Sezione I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa... pag. 1 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto...» 3 3. La crisi delle fonti nazionali...»

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. Parte Prima Le fonti del diritto del lavoro 1 Come possono essere classificate le fonti del diritto del lavoro? Il diritto del lavoro si caratterizza per il concorso di una molteplicità di fonti e cioè

Dettagli

INDICE. Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI

INDICE. Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI INDICE Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa...... pag. 1 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto.......» 3 3. La crisi delle fonti nazionali.........»

Dettagli

Politecnico di Torino IV Facoltà di Ingegneria. Corso di Nozioni Giuridiche Fondamentali. Marcella Sarale Alessandro Mantelero

Politecnico di Torino IV Facoltà di Ingegneria. Corso di Nozioni Giuridiche Fondamentali. Marcella Sarale Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà di Ingegneria Corso di Nozioni Giuridiche Fondamentali Marcella Sarale Alessandro Mantelero Argomenti trattati L'ordinamento giuridico e le fonti del : - cos'è il? - l'ordinamento

Dettagli

DIRITTO D IMPRESA Politiche e gestione del personale Anno accademico

DIRITTO D IMPRESA Politiche e gestione del personale Anno accademico DIRITTO D IMPRESA Politiche e gestione del personale Anno accademico 20142015 20 febbraio 2015 1 Avvertenze e modalità d uso parte prima 2 I miei due obiettivi essenziali Aiutarvi ad acquisire le nozioni

Dettagli

Istituzioni di diritto pubblico

Istituzioni di diritto pubblico Istituzioni di diritto pubblico Lezione VI L ordinamento internazionale. L ordinamento giuridico dell Unione europea: rapporti tra diritto comunitario e diritto interno L ordinamento internazionale Le

Dettagli

Il diritto derivato o secondario. Definizione. Classificazione degli atti giuridici dell Unione

Il diritto derivato o secondario. Definizione. Classificazione degli atti giuridici dell Unione Il diritto derivato o secondario Definizione In senso lato, l insieme degli atti adottati dalle istituzioni dell Unione europea nell esercizio dei poteri loro attribuiti dai trattati istitutivi (i c.d.

Dettagli

Gerarchia delle fonti

Gerarchia delle fonti Gerarchia delle fonti 1 livello FONTI COSTITUZIONALI Costituzione, leggi costituzionali e di revisione costituzionale, regolamenti comunitari 2 livello FONTI LEGISLATIVE (dette anche fonti primarie) Leggi,

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO. FONTE Definizione 1. FONTI ATTO/FATTO 4 CLASSIFICAZIONI. II Modulo Corso diritto costituzionale 30/09/14

LE FONTI DEL DIRITTO. FONTE Definizione 1. FONTI ATTO/FATTO 4 CLASSIFICAZIONI. II Modulo Corso diritto costituzionale 30/09/14 II Modulo Corso diritto costituzionale LE FONTI DEL DIRITTO FONTE Definizione Una fonte del diritto è qualunque atto o fatto idoneo a produrre diritto (ossia norme generali e astratte) e, quindi, ad innovare

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca Diritto del Lavoro (EcoAmm 6cfu, EcoCom 4 cfu) Lezione 1. Anno Accademico Prof. Francesco Bacchini

Università degli Studi di Milano-Bicocca Diritto del Lavoro (EcoAmm 6cfu, EcoCom 4 cfu) Lezione 1. Anno Accademico Prof. Francesco Bacchini Università degli Studi di Milano-Bicocca Diritto del Lavoro (EcoAmm 6cfu, EcoCom 4 cfu) Lezione 1 Anno Accademico 2016 2017 Prof. Francesco Bacchini Riferimenti Docente: Prof. Francesco Bacchini: francesco.bacchini@unimib.it;

Dettagli

COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DELLA LOMBARDIA

COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DELLA LOMBARDIA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DELLA LOMBARDIA *************** TEMA: SINTESI DELLE FONTI DEL DIRITTO UE E DELLA RELATIVA APPLICAZIONE Milano, 17 Novembre 2016 Relatore: JOSEPH HOLZMILLER 1 FONTI DEL

Dettagli

INDICE - SOMMARIO INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI SEZIONE II LE NORME SULLE FONTI

INDICE - SOMMARIO INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI SEZIONE II LE NORME SULLE FONTI INDICE - SOMMARIO Presentazione.... Pag. XIII INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa.... Pag. 2 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto....» 4 3. La crisi delle fonti

Dettagli

PARTE SPECIALE DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE

PARTE SPECIALE DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE PARTE SPECIALE DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE CAPITOLO 1 CHE COSA E Si riferisce al fenomeno della navigazione per mare, acque interne e per aria e al complesso dei fatti e rapporti economici e sociali ai quali

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO LE F O F NT N I T I DELL L O RD R IN I A N M A ENT N O T GI G U I R U I R D I IC I O C

LE FONTI DEL DIRITTO LE F O F NT N I T I DELL L O RD R IN I A N M A ENT N O T GI G U I R U I R D I IC I O C LE FONTI DEL DIRITTO LE FONTI DELL ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO: COSTITUZIONE E LEGGI COSTITUZIONALI PROCEDIMENTO DI REVISIONE COSTITUZIONALE (ART. 138 COST.) Due deliberazioni successive di ciascuna

Dettagli

Contrattazione collettiva nella p.a. Monica McBritton

Contrattazione collettiva nella p.a. Monica McBritton Contrattazione collettiva nella p.a Monica McBritton La riforma del rapporto di pubblico impiego l Inizia nel 1992: l. delega n. 421 l Si concludeva con il d. lgs. n. 165/2001 l OGGI NOVELLATO DALLA L.

Dettagli

Università degli Studi Guglielmo Marconi

Università degli Studi Guglielmo Marconi Le origini e le fonti del Diritto del Lavoro PARTE PRIMA: le origini 1. Il codice civile del 1865 2. La legge sull impiego privato Argomenti PARTE SECONDA: le fonti di produzione 1. la normativa internazionale

Dettagli

L Unione europea e il diritto internazionale

L Unione europea e il diritto internazionale L Unione europea e il diritto internazionale I termini del problema L Unione europea è un soggetto di diritto internazionale MA distinto e separato dagli Stati membri È vincolata dal diritto internazionale:

Dettagli

INDICE SOMMARIO NOZIONE ED ORIGINE DEL DIRITTO SINDACALE

INDICE SOMMARIO NOZIONE ED ORIGINE DEL DIRITTO SINDACALE INDICE SOMMARIO DIRITTO SINDACALE Capitolo Primo NOZIONE ED ORIGINE DEL DIRITTO SINDACALE 1. La nozione di diritto sindacale... Pag. 3 2. L origine del sindacato...» 5 3. L azione sindacale nel periodo

Dettagli

Un efficace attività sindacale:sviluppo e formazione delegati A.S.M.O.O.I.

Un efficace attività sindacale:sviluppo e formazione delegati A.S.M.O.O.I. Un efficace attività sindacale:sviluppo e formazione delegati A.S.M.O.O.I. Simposio A.S.M.O.O.I. - Associazione Sindacale Medici Oculisti ed Ortottisti Italiani Roma 20 maggio 2010. Sezione I PROLOGO..

Dettagli

2 Evoluzione storica del contratto collettivo

2 Evoluzione storica del contratto collettivo Capitolo Generalità Soggetti Contratto collettivo Osservazioni 1 La contrattazione collettiva IL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO Rappresenta la maggiore espressione dell autonomia sindacale Costituisce

Dettagli

FORMA DI GOVERNO DELL UNIONE EUROPEA

FORMA DI GOVERNO DELL UNIONE EUROPEA FORMA DI GOVERNO DELL UNIONE EUROPEA Le tre Comunità originarie (CECA, CEE, EURATOM). Mercato comune (libertà di circolazione dei fattori di produzione: libertà di circolazione delle merci, dei capitali,

Dettagli

INDICE CAPITOLO I LA COSTITUZIONE, LE LEGGI DI REVISIONE COSTITUZIONALE E LE ALTRE LEGGI COSTITUZIONALI

INDICE CAPITOLO I LA COSTITUZIONE, LE LEGGI DI REVISIONE COSTITUZIONALE E LE ALTRE LEGGI COSTITUZIONALI IX Introduzione.... XV CAPITOLO I LA COSTITUZIONE, LE LEGGI DI REVISIONE COSTITUZIONALE E LE ALTRE LEGGI COSTITUZIONALI 1. La Costituzione.... 1 2. Le leggi costituzionali. A) Le leggi di revisione costituzionale.....

Dettagli

LE FONTI DELL ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO

LE FONTI DELL ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO CAPITOLO SECONDO LE FONTI DELL ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO Sommario: 1. Concetto e distinzione delle fonti del diritto. - 2. Rapporti tra le fonti. - 3. Tipologia delle fonti. - 4. La Costituzione.

Dettagli

INDICE DELLE FONTI. Legge 17 marzo 1898 n. 80: 38n.

INDICE DELLE FONTI. Legge 17 marzo 1898 n. 80: 38n. INDICE DELLE FONTI (I numeri indicati accanto a ciascuna fonte dopo il segno di due punti corrispondono alle pagine nelle quali la fonte stessa e` citata; l indicazione «n.» rinvia alla nota a pie di pagina)

Dettagli

Enti 13/10/14 INTRODUZIONE NORMATIVA

Enti 13/10/14 INTRODUZIONE NORMATIVA INTRODUZIONE NORMATIVA 1 1 Le novità più rilevanti in tema di gestione dei rifiuti 1. D.lgs. 205 del 2010 IV correttivo rifiuti, recepimento direttiva 2008/98/CE 2. Introduzione e relative modifiche del

Dettagli

L Unione europea e il diritto internazionale

L Unione europea e il diritto internazionale L Unione europea e il diritto internazionale I termini del problema L Unione europea è un soggetto di diritto internazionale MA distinto e separato dagli Stati membri È vincolata dal diritto internazionale:

Dettagli

LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NEL PUBBLICO IMPIEGO

LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NEL PUBBLICO IMPIEGO LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NEL PUBBLICO IMPIEGO Contrattazione collettiva P.I. - Fenomeno relativamente recente (il primo CCNL è stato sottoscritto il 16 maggio 1995 Comparto Ministeri - parte normativa

Dettagli

ACCORDI DI SECONDO LIVELLO: IL CONTRATTO DI PROSSIMITA

ACCORDI DI SECONDO LIVELLO: IL CONTRATTO DI PROSSIMITA ACCORDI DI SECONDO LIVELLO: IL CONTRATTO DI PROSSIMITA Contratti di prossimità LE DEROGHE Art. 8 D.L. n.138/2011 Consente a contratti aziendali o territoriali di: Realizzare intese con specifiche finalità

Dettagli

Le fonti del diritto. Le fonti del diritto. Fonti di produzione e fonti sulla produzione LE FONTI DEL DIRITTO: DEFINIZIONI

Le fonti del diritto. Le fonti del diritto. Fonti di produzione e fonti sulla produzione LE FONTI DEL DIRITTO: DEFINIZIONI Fonti di produzione e fonti sulla produzione La Costituzione come fonte e come fonte sulle fonti Fonti primarie e fonti secondarie I criteri per ordinare le fonti del diritto Abrogazione, interpretazione,

Dettagli

IL PRINCIPIO DI RISERVA DI LEGGE (art. 23 Cost.)

IL PRINCIPIO DI RISERVA DI LEGGE (art. 23 Cost.) IL PRINCIPIO DI RISERVA DI LEGGE (art. 23 Cost.) Ai sensi dell art. 23 Cost., Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge. Tale principio ha natura relativa

Dettagli

Nozioni di base di diritto dell Unione europea

Nozioni di base di diritto dell Unione europea Nozioni di base di diritto dell Unione europea L UE come organizzazione internazionale Soggetto di diritto internazionale Stipula trattati, commette illeciti, partecipa a processi internazionali da tenere

Dettagli

Le fonti del diritto del lavoro. Monica McBritton Marzo 2016

Le fonti del diritto del lavoro. Monica McBritton Marzo 2016 Le fonti del diritto del lavoro Monica McBritton Marzo 2016 Le fonti del diritto del lavoro Fonti normative Fonti contrattuali collettive MMcB 2 Fonti normative Fonti internazionali: Trattati, convenzioni,

Dettagli

FORMA DI GOVERNO DELL UNIONE EUROPEA

FORMA DI GOVERNO DELL UNIONE EUROPEA FORMA DI GOVERNO DELL UNIONE EUROPEA Le tre Comunità originarie (CECA, CEE, EURATOM). Mercato comune (libertà di circolazione dei fattori di produzione: libertà di circolazione delle merci, dei capitali,

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO

LE FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO LE FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO 20 febbraio 2015 Avv. Prof. Francesco Rotondi Riproduzione riservata LE FONTI DEL DIRITTO Tutti gli atti o fatti dai quali traggono origine le norme giuridiche. fonti di

Dettagli

FONTI DEL DIRITTO UE

FONTI DEL DIRITTO UE FONTI DEL DIRITTO UE Autonomia dell ordine giuridico UE: fra sistema giuridico internazionale e nazionale Il sistema delle fonti giuridiche: diritto primario, intermedio e secondario Situazione prima del

Dettagli

L ordinamento giuridico dell Unione europea: fonti e principi. Prof. Andrea Santini

L ordinamento giuridico dell Unione europea: fonti e principi. Prof. Andrea Santini Diritto materiale e processuale dell Unione europea Corso di aggiornamento anno 2016 L ordinamento giuridico dell Unione europea: fonti e principi Prof. Andrea Santini Lezione 2 Milano, 23 febbraio 2016

Dettagli

Il Codice Civile Italiano

Il Codice Civile Italiano Il Codice Civile Italiano DISPOSIZIONI SULLA LEGGE IN GENERALE CAPO I Delle fonti del diritto Art. 1 Indicazione delle fonti Sono fonti del diritto: 1) le leggi (Cost. 70 e seguenti, 117, 138; prel. Cod.

Dettagli

IL RAPPORTO DI LAVORO FONTI DISCIPLINA TIPOLOGIA

IL RAPPORTO DI LAVORO FONTI DISCIPLINA TIPOLOGIA IL RAPPORTO DI LAVORO FONTI DISCIPLINA TIPOLOGIA Il lavoro all inizio della COSTITUZIONE ART. 1 COST. L Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro ART. 4 COST. La Repubblica riconosce a tutti

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO

LE FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO LE FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO 17 febbraio 2014 Avv. Francesco Rotondi TEORIA DELLE FONTI DEL DIRITTO 2 TEORIA DELLE FONTI DEL DIRITTO NOZIONE: Fonti del diritto sono tutti gli atti o fatti dai quali

Dettagli

Il Codice Civile Italiano

Il Codice Civile Italiano Il Codice Civile Italiano Regio Decreto 16 marzo 1942, N. 262 DISPOSIZIONI SULLA LEGGE IN GENERALE CAPO I Delle fonti del diritto Art. 1 Indicazione delle fonti 1 / 8 Sono fonti del diritto: 1) le leggi

Dettagli

OZIO I FO DAME TALI DIRITTO, ORMA E ORDI AME TO GIURIDICO. Ripartizione fondamentale basata sulla natura degli interessi coinvolti:

OZIO I FO DAME TALI DIRITTO, ORMA E ORDI AME TO GIURIDICO. Ripartizione fondamentale basata sulla natura degli interessi coinvolti: 眮眮 1 OZIO I FO DAME TALI DIRITTO, ORMA E ORDI AME TO GIURIDICO. Che cos è il diritto? Un sistema di organizzazione del corpo sociale. Ripartizione fondamentale basata sulla natura degli interessi coinvolti:

Dettagli

5.4 Dalla prassi giurisprudenziale ai modelli di governo delle competenze legislative 136

5.4 Dalla prassi giurisprudenziale ai modelli di governo delle competenze legislative 136 INDICE SEZIONE I LA FONTE COSTITUZIONALE 9 1. Considerazioni introduttive e metodologiche 9 2. Pluralità di significati e valore della Costituzione 14 3. La Costituzione come fonte normativa 19 4. Le leggi

Dettagli

INDICE. Principali abbreviazioni 17

INDICE. Principali abbreviazioni 17 INDICE Principali abbreviazioni 17 INTRODUZIONE 1. La violazione dei diritti basilari dei lavoratori come fenomeno globale 19 2. Le principali questioni giuridiche oggetto di questo studio 27 PARTE PRIMA

Dettagli

Diritto internazionale dell economia. Prof. Daniele Amoroso

Diritto internazionale dell economia. Prof. Daniele Amoroso Diritto internazionale dell economia Prof. Daniele Amoroso Cos è il «diritto internazionale dell economia»? «Insieme delle regole che disciplinano i rapporti macroeconomici internazionali, vale a dire

Dettagli

Delle fonti del diritto

Delle fonti del diritto Archivio selezionato: Codici Autorità: Disposizioni sulla legge in generale (Preleggi) - 16/03/1942, n. 262 Gazzetta uff.: 04/04/1942, n. 79 Classificazioni: LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI - In genere Epigrafe

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO TRIBUTARIO

LE FONTI DEL DIRITTO TRIBUTARIO LE FONTI DEL DIRITTO TRIBUTARIO LA NATURA RELATIVA DELLA RISERVA DI LEGGE A norma dell art. 23 della Cost. Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge. Dalla

Dettagli

Parte prima Caratteri fondamentali

Parte prima Caratteri fondamentali Parte prima Caratteri fondamentali COMP_0001_NuovoCompendioDirittoCivile_2019_1.indb 25 14/03/19 10:41 COMP_0001_NuovoCompendioDirittoCivile_2019_1.indb 26 14/03/19 10:41 1. Il diritto e le sue fonti Sommario:

Dettagli

La ripartizione del potere legislativo tra Stato e Regioni

La ripartizione del potere legislativo tra Stato e Regioni La ripartizione del potere legislativo tra Stato e Regioni Pagina 1 GLI ORGANI REGIONALI Consiglio regionale (= potere legislativo) Presidente della Giunta regionale (= vertice dell esecutivo e capo della

Dettagli

1. O R O DIN I AMENTO T

1. O R O DIN I AMENTO T 1. ORDINAMENTO GIURIDICO 1 Filosofia del diritto e significato del termine diritto 2 CHE COSA È IL DIRITTO? Pluralità di risposte Impossibile riconduzione ad unità Filosofia del diritto e significato del

Dettagli

REGOLAMENTI DELL ESECUTIVO

REGOLAMENTI DELL ESECUTIVO REGOLAMENTI DELL ESECUTIVO I regolamenti dell esecutivo sono fonti secondarie con i quali il governo disciplina alcune materie. Da non confondere con altri regolamenti Non sono disciplinati dalla Costituzione.

Dettagli

Cap.1 Norme giuridiche e loro classificazione

Cap.1 Norme giuridiche e loro classificazione Cap.1 Norme giuridiche e loro classificazione MV_688_ManualiVisivi_Civile_2015_1.indd 1 28/05/15 14.00 Cap.1-1. Norma giuridica 1. Norma giuridica comando generale e astratto, rivolto alla collettività

Dettagli

FONTI DI PRODUZIONE: atti e fatti che in base all ordinamento danno origine a norme giuridiche

FONTI DI PRODUZIONE: atti e fatti che in base all ordinamento danno origine a norme giuridiche LE FONTI DEL DIRITTO Ogni Stato decide quali sono le persone, i modi e gli atti con cui verranno prodotte le regole valide per tutta la collettività. Le fonti del diritto sono atti o fatti che danno origine

Dettagli

CAPITOLO I IL RAPPORTO GIURIDICO. Sezione I

CAPITOLO I IL RAPPORTO GIURIDICO. Sezione I CAPITOLO I IL RAPPORTO GIURIDICO Sezione I TRADIZIONE 1. Teoria del rapporto giuridico 2. Le situazioni soggettive 3. Il diritto soggettivo 4. Potestà ed interesse legittimo 4.1 L evoluzione dell interesse

Dettagli

Le Fonti del diritto. 4.1 Le Fonti del diritto: definizione

Le Fonti del diritto. 4.1 Le Fonti del diritto: definizione Le Fonti del diritto 4.1 Le Fonti del diritto: definizione Esse sono, usando un espressione figurata, le sorgenti da cui nasce il diritto. Si distinguono in fonti di produzione e fonti di cognizione. Le

Dettagli

II MODULO LE FONTI DEL DIRITTO I 4 ATTI CON FORZA DI LEGGE LE FONTI SECONDARIE LE FONTI TERZIARIE LA CONSUETUDINE

II MODULO LE FONTI DEL DIRITTO I 4 ATTI CON FORZA DI LEGGE LE FONTI SECONDARIE LE FONTI TERZIARIE LA CONSUETUDINE II MODULO LE FONTI DEL DIRITTO I 4 ATTI CON FORZA DI LEGGE LE FONTI SECONDARIE LE FONTI TERZIARIE LA CONSUETUDINE LE FONTI PRIMARIE LA LEGGE STATALE (LEGGE ORDINARIA, LEGGE FORMALE) LA LEGGE REGIONALE

Dettagli

1. Il diritto e le sue fonti

1. Il diritto e le sue fonti 1. Il diritto e le sue fonti Sommario: 1. Il diritto e le sue fonti 1.1. Le norme giuridiche, il significato del termine diritto e la classificazione delle fonti 1.2. Le leggi, i regolamenti e gli usi

Dettagli

Le fonti di produzione del diritto

Le fonti di produzione del diritto FONTI DEL DIRITTO Le fonti di produzione del diritto Sono il complesso degli atti o dei fatti idonei a produrre, modificare o abrogare (fonti di produzione) o a far conoscere (fonti di cognizione) le norme

Dettagli

esigono, per il loro raggiungimento, misure legislative, regolamentari o amministrative nazionali.

esigono, per il loro raggiungimento, misure legislative, regolamentari o amministrative nazionali. Direttiva La direttiva è un atto normativo comunitario che viene così definito all art. 249 (ex 189) del Trattato che istituisce la Comunità europea (Roma, 25 marzo 1957) (v. Trattati di Roma), versione

Dettagli

NOZIONI DI BASE DEL DIRITTO IL DIRITTO COME INSIEME DI REGOLE

NOZIONI DI BASE DEL DIRITTO IL DIRITTO COME INSIEME DI REGOLE NOZIONI DI BASE DEL DIRITTO IL DIRITTO COME INSIEME DI REGOLE SI SENTONO SPESSO MOLTE FRASI CHE CONTENGONO LA PAROLA DIRITTO, AD ESEMPIO: - L omicidio è punito dalla legge - I cittadini sono obbligati,

Dettagli

DIRITTO SINDACALE E DIRITTO DEL LAVORO

DIRITTO SINDACALE E DIRITTO DEL LAVORO DIRITTO SINDACALE E DIRITTO DEL LAVORO DIRITTO DEL LAVORO SI DISTINGUE IN: DIRITTO DEL RAPPORTO INDIVIDUALE DEL LAVORO DIRITTO SINDACALE DIRITTO DELLA PREVIDENZA SOCIALE DEFINIZIONE DEL DIRITTO DEL LAVORO:

Dettagli

Massimo Culini Responsabile Banca Diretta Multicanale D.N. Roma - UniCredit

Massimo Culini Responsabile Banca Diretta Multicanale D.N. Roma - UniCredit LA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO Massimo Culini Responsabile Banca Diretta Multicanale D.N. Roma - UniCredit pagina 1 di 22 Indice Introduzione Fonti e principi del diritto del lavoro Il lavoro subordinato

Dettagli

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA R.L.S. Lezione 1 Aspetti giuridici e normativi

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA R.L.S. Lezione 1 Aspetti giuridici e normativi RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA R.L.S. Lezione 1 Aspetti giuridici e normativi D.Lgs. 9 aprile 2008, n.81, art. 37 Coordinato al D. Lgs. n. 106 /2009, AiFOS certificazioni c/o CSMT - Università

Dettagli

Il contratto collettivo di lavoro: dal regime corporativo ad oggi

Il contratto collettivo di lavoro: dal regime corporativo ad oggi Tribunale Bologna 24.07.2007, n.7770 - ISSN 2239-7752 Direttore responsabile: Antonio Zama Il contratto collettivo di lavoro: dal regime corporativo ad oggi 06 Marzo 2013 Dario La Marchesina Il contratto

Dettagli

LE ISTITUZIONI EUROPEE ED IL QUADRO ISTITUZIONALE RIVISTO DOPO I VARI TRATTATI

LE ISTITUZIONI EUROPEE ED IL QUADRO ISTITUZIONALE RIVISTO DOPO I VARI TRATTATI Trento, 11 marzo 2010 LE ISTITUZIONI EUROPEE ED IL QUADRO ISTITUZIONALE RIVISTO DOPO I VARI TRATTATI ARGOMENTI: 1. IL PROCESSO DI INTEGRAZIONE EUROPEA 2. IL TRATTATO DI LISBONA 3. IL QUADRO ISTITUZIONALE

Dettagli

Diritto del lavoro Avanzato 6 crediti Lezione 1

Diritto del lavoro Avanzato 6 crediti Lezione 1 Università degli Studi di Milano-Bicocca Diritto del lavoro Avanzato 6 crediti Lezione 1 Anno Accademico 2015 2016 Prof. Francesco Bacchini Prof. Francesco Bacchini: francesco.bacchini@unimib.it; stanza

Dettagli

Premessa... Capitolo I NOZIONI INTRODUTTIVE

Premessa... Capitolo I NOZIONI INTRODUTTIVE Indice Premessa... pag. VII Capitolo I NOZIONI INTRODUTTIVE 1.1. Caratteri delle discipline giuridiche... 1 1.2. Il diritto come norma, come rapporto, come istituzione... 6 1.3. Soggetti, beni, rapporti,

Dettagli

(*) Abrogato ad opera del d. lgs. lgt. 23 novembre 1944, n. 369. Il precedente testo recava la dicitura: "3) le norme corporative".

(*) Abrogato ad opera del d. lgs. lgt. 23 novembre 1944, n. 369. Il precedente testo recava la dicitura: 3) le norme corporative. Art. 1 Indicazione delle fonti Sono fonti del diritto: 1) le leggi (Cost. 70 e seguenti, 117, 138; prel. Cod. Civ. 2, 10 e seguenti); 2) i regolamenti (prel. Cod. Civ. 3 e seguenti); 3) (*) 4) gli usi

Dettagli

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI IL DIRITTO IN SCHEMI diretti da Roberto GAROFOLI propone: IL DIRITTO IN SCHEMI : - DIRITTO COSTITUZIONALE E PUBBLICO - ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO/ DIRITTO CIVILE - DIRITTO PENALE - DIRITTO PROCESSUALE

Dettagli

La Contrattazione Collettiva di secondo livello

La Contrattazione Collettiva di secondo livello La Contrattazione Collettiva di secondo livello I CONTRATTI COLLETTIVI DI LAVORO Definizione: accordo tra le organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori per stabilire il trattamento

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... OGGETTO E PIANO DELL INDAGINE

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... OGGETTO E PIANO DELL INDAGINE Abbreviazioni... XIII CAPITOLO I OGGETTO E PIANO DELL INDAGINE 1. Introduzione.. 1 2. Le premesse teoriche dell indagine. La nozione di «diritto internazionale» rilevante: a) il diritto internazionale

Dettagli

La ripartizione del potere legislativo tra Stato e Regioni

La ripartizione del potere legislativo tra Stato e Regioni La ripartizione del potere legislativo tra Stato e Regioni www.enricoferrero.it Pagina 1 GLI ORGANI REGIONALI Consiglio regionale (= potere legislativo) Presidente della Giunta regionale (= vertice dell

Dettagli

Leggi ordinarie. Atti deliberati dal Parlamento secondo i procedimenti disciplinati dagli artt. 70 ss. Cost.

Leggi ordinarie. Atti deliberati dal Parlamento secondo i procedimenti disciplinati dagli artt. 70 ss. Cost. Leggi ordinarie Atti deliberati dal Parlamento secondo i procedimenti disciplinati dagli artt. 70 ss. Cost. Leggi in senso formale Sono quelle approvate dal Parlamento attraverso il procedimento disciplinato

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO NOZIONI PRELIMINARI CAPITOLO SECONDO STATO E FORME DI STATO. Prefazione. pag. XV

INDICE CAPITOLO PRIMO NOZIONI PRELIMINARI CAPITOLO SECONDO STATO E FORME DI STATO. Prefazione. pag. XV INDICE Prefazione XV CAPITOLO PRIMO NOZIONI PRELIMINARI 1.1. Considerazioni introduttive 1 1.2. Giusnaturalismo e giuspositivismo 4 1.3. (segue) Normativismo, decisionismo, realismo ed istituzionalismo

Dettagli

Circolare N.156 del 8 Novembre 2012

Circolare N.156 del 8 Novembre 2012 Circolare N.156 del 8 Novembre 2012 Transazioni commerciali. Il Consiglio dei Ministri fissa il termine per i pagamenti dai 30 ai 60 giorni Transazioni commerciali tra imprese e tra imprese e pubbliche

Dettagli

Le Fonti del diritto. 4.1 Le Fonti del diritto: definizione

Le Fonti del diritto. 4.1 Le Fonti del diritto: definizione Le Fonti del diritto 4.1 Le Fonti del diritto: definizione Esse sono, usando un espressione figurata, le sorgenti da cui nasce il diritto. Si distinguono in fonti di produzione e fonti di cognizione. Le

Dettagli

IL CONTRATTO COLLETTIVO

IL CONTRATTO COLLETTIVO IL CONTRATTO COLLETTIVO Elaborazione a cura del progetto EQuIPE 2020 Il percorso formativo è organizzato dal progetto EQuIPE 2020, finanziato nell ambito del PON SPAO con il contributo del Fondo Sociale

Dettagli

II MODULO LE FONTI DEL DIRITTO LE FONTI PRIMARIE 4 ATTI CON FORZA DI LEGGE POTERE NORMATIVO DEL GOVERNO 30/09/14

II MODULO LE FONTI DEL DIRITTO LE FONTI PRIMARIE 4 ATTI CON FORZA DI LEGGE POTERE NORMATIVO DEL GOVERNO 30/09/14 II MODULO LE FONTI DEL DIRITTO I 4 ATTI CON FORZA DI LEGGE LE FONTI SECONDARIE LE FONTI TERZIARIE LA CONSUETUDINE LE FONTI PRIMARIE LA LEGGE STATALE (LEGGE ORDINARIA, LEGGE FORMALE) LA LEGGE REGIONALE

Dettagli

STUDIO LEGALE ALBICINI. Modifiche alla disciplina sui ritardi di pagamento nelle

STUDIO LEGALE ALBICINI. Modifiche alla disciplina sui ritardi di pagamento nelle Modifiche alla disciplina sui ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali A distanza di circa 10 anni dall introduzione della normativa dedicata ai ritardi dei pagamenti nelle transazioni commerciali

Dettagli