Regno. semestrale. 60 ro. a semestrale. 30» trimestrale. 30 n fascicolo a 2 Un fascicolo. A Un fascicolo e 2 Un fascicolo a &

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regno. semestrale. 60 ro. a semestrale. 30» trimestrale. 30 n fascicolo a 2 Un fascicolo. A Un fascicolo e 2 Un fascicolo a &"

Transcript

1 Prezzi 50 Conto corrente con la Posta Anno 86Numero 0 GAZZETTA UFFICIAIÆ PARTE PRIMA DELREGNO ROMA Sabato, maggio 9 ANNo XXI D'ITALIA sm,,,ygmo DIREZIONE E REDAZIONE PRESSO L MINISTERO DI CRAZIA E CIUSTIZIA UFFICIO PUBBLICAZIONE DELLE LECCI TELEFONI: ALLA PARTE PRIMA E SUPPLEMENTI ORDINARI CONDIZIONI DI ABBONAMENTO ALLA PARTE SECONDA Abb annuo L 00 Abb annuo L 00 Abb annuo L 60 Abb annuo L ISO a Nel Regno semestrale 50 a semestrale 00 Nel All'Este Regno a semestrale 0» All'Este semestrale 60 ro = e Colonie trimestrale a 5 a trimestrale a e Colonie trimestrale 5 ro trimestrale 0 n fascicolo a Un fascicolo A Un fascicolo e Un fascicolo a & Al solo a BOLLETTINO DELLE ESTRAZIONI» (sorteggio titoli, obbligazioni, carte!!e) ' ' " * * ' ' ' ' ' Nel Regno e Colonie f Abbonamento annuo L BO All'Estero t Un fascicolo vari f Abbonamento annuo L 00 t Unfascicolo Prezzivariraddoppiati Per gli annunzi da inserire nella "Gazzetta Ufficiale,, veggansi le norme riportate nella testata della parte seconda La a Gazzetta Ufficiale» e tutte le altre pubblicazioni ufficiali sono in vendita al pubblico presso I negozl della Libreria dello Stato in Roma,Via XX Settembre, nel palazzo del Ministerodelle Finanze; CorsoUmberto,(angolo Via MarcoMinghetti,); in Milano, Galleria Vittorio Emanuele, ; in Napoli, Vþr Chiaia,5; e presso le Librerie depositarie diroma e di tutti i Capoluoghi delle provincie del Regno Le Inserzioni nella Parte della «Gazzetta Ufficiale» si ritevono: In ROMA presso l'ufficio " Inserzioni,, della Libreria dello Stato Palazzo del Ministero delle Finanze L'Agenzia della Libreria dello Stato in Milano (Galleria Vittorio Emanuele, ), & autorizzata ad accettare solamente gli avvisi consegnati a manc ed accompagnati dal relativo importo SOMMARIO PRAE EE SZ EBLD DEE S IEGGE LEGGI E DECRETI 898 REGIO DEORETO 5 marzo 9XXI, n 76 Dichiarazione di chiusura della gestione liquidatrice del Sindacato Industrie chimiche ed estrattive di mutua assicurazione per gli infortunidegli operai sul lavoro, con sede inmilanopag56 Ministero dell'educazione nazionale: Regio decretolegge 5 marzo 9XXI, n, contenente norme sul pagamento delle tasse scolastiche da parte degli alunni delle Regie scuole degli ordini medio, superiore, femminile e artistico che si trasferiscono per sfollamento Pag 556 Ministero delle finanze: Regio decretolegge marzo 9XXI, n 8, che contiene facilitazioni per la continuazione del pagamento degli assegni a favore dei pensionati che rimangono privi del certificato d'iscrizione per causa dipendente dalla guerra Pag 557 REGIO DEORETO 6 febbraio 9XXI, n 77 Determinazione dei posti di ruolo per l'insegnamento nelle terze e quarte classi dei corsi inferiori del Regi isti tuti tecnici non compresi nelle tabelle BeC allegate al R decreto agosto 9=XX, n 67, a decorrere dal 6 ottobre 9XIX Pag 56 REGIO DEORETO 6 febbraio 9XXI, n 78 Istituzione dell'istituto sperimentale delle costruzioni navali e meccaniche della Regia marina, con sede in La Spezia Pag 55 ILEGIO DEORETO 8 marzo 9XXI Trasferimento in proprietà dell'opera nazionale per i combattenti del fondo «La Lenzetta» nel bacino del Vol= turno Pag 55 DISPOSIZIONI E COMUNICATI Ministero delle finanze: Media dei cambi e dei titoli Pag 557 Ministero dell'agricoltura e delle foreste: Costituzione della zona venatoria di ripopolamento e cattura di Folignano (Ascoli Piceno) Pag 557 Ministero di grazia e giustizia: Cessazione di notai dall'esercizio Pag 557 Ispettorato per la difesa del risparmio e per l'esercizio del credito: Proroga delle funzioni del commissario straordinario e del Comitato di sorveglianza della Cassa rurale ed artigiana di Copertino (Lecce) Pag 557 Sostituzione di un membro del Comitato di sorveglianza della Società cooperativa «Terra e Lavoro» di Ciambra, in liquidazione, con sede in Monreale (Palermo) Pag 558 CONCORSI ED ESAMI Ministero dell'educazione nazionale: Diario delle prove DECRETO MINISTERIALE 9 marzo 9XXI scritte e grafiche dei concorsiesami di Stato per l'insegnamento negli Istituti dell'ordine medio e degh ordini Prezzo minimo garentito per lo zolfo grezzo (periodo superiori tecnico e classico Pag gennaio= luglio 9=XXI) Pag 555 DEORETO MINISTERIALE marzo 9XXI Modalità di pagamento delle quote di integrazione del prezzo dell'olio di oliva prodotto nella campagna 9= Pag 555 DECRETO MINISTERIALE 6 aprile 9XXI Divieto di vendita e di consegna di autoveicoli nuovi per trasporti merci comunque azionati Pag 556 SUPPLEMENTI ORDINARI SUPPLEl\fENTO ALLA «ÜAZZETTA UFFICIALE )) N 0 DET) MAGGIo 9XXI: Bollettino delle obbligazioni, delle cartelle e degli altri titoli estratti per il rimborso e pel conferimento di premi n : Società idroelettrica Stiriana, in Graz (Germania): Elenco delle obbligazioni del prestito 6 % di dollari sorteggiate il 5 marzo 9XXI e di quelle

2 56 v9 (XXI) GAZZETTK UFFTOIALE DEL REGNO D'ITALIA N 0 sorteggiate precedentemente e non ancora presentate per il rimborso Comune di Fontaneto d'agogna (No= vara): Estrazione di obbligazioni Circolo canottieri «Diadora», in Zara: Estrazione di obbligazioni del prestito 9 Comune di Ancona: Estrazione di obbligazioni del prestito sistemato 900 Città di Torino: Obbligazioni del prestito Città di Torino dell'anno 96 sorteggiate il 5 aprile 9XXI Soc an Tessitura Jacquard Pastori e Casanova, in Milano: Estrazione di obbligazioni Municipio di Genova: Elenco delle obbli gazioni dei prestiti civici sorteggiate il aprile 9XX e di quelle sorteggiate precedentemente e non ancora presentate per il rimborso Credito fondlarlo della Cassa di risparmio di Bologna: Erratacorrige LEGGI E DECRETI REGIO DECRETO 5 marzo 9XXI, n 76 Dichiarazione di chiusura della gestione liquidatrice del Sindacato industrie chimiche ed estrattive di mutua assicuratione per gli infortuni degli operai sul lavoro, con sede in Milano VITTORIO EMANUELE III PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA DELLA NAZIONE RIE D'ITALIA E DI ALBANIA IMPERATORE D'ETIOPIA Veduto Regio decreto 0 maggio 99VII, con il quale il Sindacato industrie chimiche ed estrattive di mutua assicurazione per gpinfortuni degli operai sul lavoro, con sede in Milano, fu posto in liquidazione e ne furono nominati liquidatori, con firma disgiunta, i signori dott Renato Bonini e rag cas uf Luigi Serra; Considerato che la gestione liquidatrice del Sindacatoindustriechimiche ed estrattive si ècidusacon un margine attivodi L 8666,0; Ritenuto che l'avanzo predetto è stato già incamerato dal liquidatore cav af rag Luigi Serra a titolo di compenso per l'opera prestata in favore della liquida sione in effetti al Serra stesso esclusivamente affidata : Vedutoil bilancio e la relazione di chiusura presen tata dall'altro liquidatore dott Renato Bonini in seguito a decesso del rag cav uff Luigi Serra avvenuto il gennaio 98 ; Sulla proposta del Nostro Ministro Segretario di ßtato per le corporazioni; Abbiamo decretato e decretiamo: 'Articolo unico Dalla data del presente decreto la liquidazione del Sindacato industrie chimiehe ed estrattive di mutua assicurazione per gl'infortuni degli operai sul lavoro, con sede in Milano, disposta con R decreto 0 maggio 99VII è dichiarata chiusa a tuttigli effetti di legge Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d'italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo edi farlo osservare Dato a Roma, addì 5 marzo 9XXI I ILEGIO DEORETO 6 febbraio 9XXI, n 77 Determinazione del posti di ruolo per l'insegnamento nelle terze e quarte classi dei corsi inferiori dei Regi isti tuti tecnici non compresi nelle tabelle BeC allegato al R decreto agosto 9XX, n 67, a decorrere dal ottobre 9XIX, VITTORIO EMANUELE III PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTÀ DELLA NAZIONE RE D'ITALIA E DI ALBANIA IMPERATORE D'ETIOPIA Veduta la legge 5 giugno 9IX, n 889; Veduta la legge luglio 90XVIII, n 899, sulla istituzione della scuola media; Veduti i Regi decreti 0 ottobre 9X IX, n 50, e5 settembre 9XX, n 70, coni qualisonostati stabiliti, a decorrere dal 6 ottobre 90XVIII, i posti di ruolo per l'insegnamento nelle seconde, terze e quarte classi dei corsi inferiori del Regi istituti tecnici; Vedatoil R decreto agosto 9XX, n 67, col quale, a decorrere dal lo ottobre 9XIX, in conseguenza della istituzione e soppressione di terze e quarte classi nei corsi inferiori dei Regi istituti tecnici commerciali, commerciali e per geometri, nautici ed inferiori isolati, sono stati stabiliti i posti di ruolo del personaledirettivo e insegnante per gli Istituti indicati nelle tabelle HeG allegate allo stesso decreto ; Iticonosciuta la necessità di stabilire, a decorrere dal ottobre 9XIX, in conseguenza della trasformazione della seconda classe del corso inferiore dello istituto tecnico nella seconda classe della scuola media, i posti di ruolo per l'insegnamento nelle terze e quarte classi dei corsi inferiori dei Regi istituti tecmel non compresi nelle tabellebec di cui al citato R decreto agosto 9XX, n 67; Sulla proposta del Nostro Ministro Segretario di Stato per i'educazione nazionale, di concerto con quello per le finanze; Abbiamo dectetato e decretiamo: A decorrere da ottobre 9XIX,i posti di ruolo per l'insegnamento nelle terze e quarte classi dei corsi inferiori dei Regi istituti tecnici non compresi nelle tabellebe 0 allegate al R decreto agosto 9XX, a 67, sono stabiliti in conformità della tabella annessa al presente decreto, vista e firmata, d'ordine Nostro, dai Ministri Segretari di Stato per l'educazione nazionale e per le finanze Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d'italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare Dato a Roma, addì 6 febbraio 9XXI VITTORIO EMANUELE ylttorio EMANUELE TIENGO Visto, il Guardasigillf: DE MARSIco egistrato alla Corte dei coun, addi 9 aprile 9XXI Atti del Governo, registro 50, 08 foglio MANcNI BlooNI ACERBO Visto, il Guardasigilli: DE MARSICO Registratoalla Corte del conti, addi 7 aprile 9XXI Atti del Governo, registro 56, [ogilo 96 MANCINI

3 GAZVÆTTA 5 y9 (XXI) UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA N 0 57 Corso inferiore ISTITUTO SEDE Numero elassi Numero classi Cattedre di r lolo esistenti anno dal miast 90 9 Lin a t iana na, 8 e Be e e esistenti al dal classi classi classi et 8 c classi classi classi R Istitute tecnico infe Agnone I I R Istituto tecnico com Agrigento R Istituto toonico infe Alanno rioro isolato R Istituto tecnico com Alessan<\ria R Istitute tecnico infe Amelia I 6 R Istituto tecnico com Ancona 6 6 i moreiale geometri e Benincasa a R Istituto tecnico rom Ancona «Stracca a R Istituto tecnico nau Ancona tieo R Istituto tecnico com Apuania «Vittorio Emanuole TII» R Istituto tecnico infe Apuaniaalassa R Istituto tecnico com Arezzo 0 6 \ R Istituto tecnico com Ascob Piceno R Istituto tecnico com Assisi I I R Istituto tecnico com Asti meroinlo geometri R Istituto teemco com Avellino 6 6 moreiale geometri 6 6 l i l 6 6 ] 6 R Istituto tecnico infe Avighano I I R Istituto teemco infe Bagnacavallo i 8 R Istituto tecnico com Bari I «Di Crollalanza 9 R Estituto toomco com Bari 8 8 a G Cesare a 0 R latituto tecnico nau Bari tien It lstituto toonico com Barletta 8 8 I I I latituto tecnico infe Bassano del I i i Grappa R Istituto tecnico com Benevento 6 6 R Istituto toenico com Biella 6 0 R Istituto tecnico infe Bivona R Istituto tecnico com Bologna 5 0 ð 0 e Crescenzi a 7 R Istituto tecnico com Bologna 6 6 e Marconi a 8 R Istituto tecnico com Bolzano i 9 R Istituto tecnico infe Borgonovo I Val Tidone 80 R Istituto tecnico com Bra i I I

4 E 58 v9 (XXI) GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNU D'TALIA 0 Corso inferiore o ISTITUTO Nulnero classi Numero class, Cattedre d i ruolo esistenti anno dal scolast Lingua italiana, latina, storia, geogratta g cultura fascista a e SEDE e e e esistenti al dal classi classi classi 6 MO 0 g e ee ee classi classi classi B Istituto tecnico com Brescia i : «Ballini» R Istituto tecnico com Brindisi I R Istituto tecnico infe Cagli i e I \ R Istituto tecnico com Cagliari I I 5 R Istituto tecnico nau Cagliari i l tico 6 R Istituto tecnico com Caltanissetta R Istituto tecnico nau Camogli ] I tico 8 R Istituto tecnico infe Carpi I I I 9 R Istituto tecnico com Casal Monferr 0\ R Istituto tecnico com Caserta R Istituto tecnico infe Castelfranco Emilia, R Istituto tecnico info Castelnuovo di Garfagnana R Istituto tecnico infe Castel S Giov I I I R Istituto tecnico com Catania b 8 s 8 «Gemmellaro» 5 R Istituto tecnico com Catania l «Giuffrida» 6 R Istituto tecnico nau Catania I I tico 7 R Istituto tecnico com Catanzaro 6 6 I l 8 R Istituto tecnico infe Cervignano I e del Friuli 9 R Istituto tecnico com Cesena 50 B Istituto tecnico com Chiavari mercialo I 5 R Istituto tecnico com Chieti 5 R Istituto tecnico infe Chioggia 5 R Istituto tecnico infe Chivasso l l l I 5 R Istituto tecnico infe Cingoli 55 R Istituto tecnico com Civitanova Marche I I 56 R Istituto tecnico infe Clos 57 R Istituto tecnico infe Cologna Veneta 58 R Istituto tecnico com Como I 59 R Istituto tecnico infe Copparo 60 R Istituto tecnico infe i Correggio I

5 6 I N I V9 (XXI) GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA 0 59 Corso inferiore o ISTITUTO SEDE ge Numero classi Numero classi oattedre d i ruo o esistenti anno dal scolast LinguaItaliana, latina, g "o a is 8 e 'ci 8*e esistenti al dal " 00 0 classi olassi olassi A s e 8 e a classi olassi olaesi ' ~ 6 R Istituto tecnico com Cosenza ) I 6 R Istituto tecnico com Cremona 6 R Istituto tecnico com Cuneo 6 R Istituto tecnico com Enna 65 R Istituto tecnico com Faenza 66 R Istituto tecnico com Fano 67 R Istituto tecnico com Feltre 68 R Istituto tecnico com Ferrara R Istituto tecnico com Firenze «Galilei» 70 R Istituto tecnico com Firenze «Duca d'aosta» 7 R Istituto tecnico com Fiume R Istituto tecnico nau Fiume tico 7 R Istituto tecnico com Foligno I I I I 7 7 I I 7 R Istituto tecnico infe Follonica 75 R Istituto tecnico com Forli l 76 R Istituto tecnico infe Fossombrone 77 R Istituto tecnico infe Frosinone 78 R Istituto tecnico nau Gaeta tico 70 R Istituto tecnico infe Galeata 80 R Istituto tecnico com Genova < Tortelli» 8 R Istituto tecnico nau Genova tieo 8 ß Istituto tecnico infe Giulianova 8 R Istituto tecnico com Gorizia I I I 8 R Istituto tecnico infe Guastalla 85 R Istituto tecnico infe Iglesias 86 R Istituto tecnico com Iesi R Istituto tecnico com Istonio 88 R Istituto tecnico com L'Aquila 89 R Istituto tecnico com La Spezia R Istituto tecnico com Lecco

6 I 550 v98 (XXI) GAZZETTA UFFIOIALE DEL REGNO D'ITALIA N 0 Corso interiore Numero classi Numero classi e a ttedre d i ruolo esistenti anno dal acolaat90 09 Lingua italiana,latina, ISTITUTO SEDE "e 8 e 8 classi ym a E esistenti al dal \ 8 e 8ee classi alassi classi 9 R Istituto tecnico com Legnano R Istituto tecnico infe Lendinara 9 B Istituto tecnico com Littoria 9 R Istituto tecnico nau Livorno tico 9ð R Istituto tecnico com Lovere 96 R Istituto tecnico com Lucca R Istituto tecnico com Lucera 5 5 «98 R Istituto tecnico infe Lugo og R Istituto tecnico nau Lussinpiccolo tico 00 R Istituto tecnico com Macerata 0 R Istituto tecnico com Macomer, 0 R Istituto tecnico oom Melfi R Istituto tecnico infe Merano 0 R Istituto tecnico infe Mercato Saraceno 05 R Istituto tecnico com Messina e Jaci» 06 R Istituto tecnico nau Messina I C l tico 07 R Istituto tecnico com Milano 7 7 e Cattaneo a : 08 R Istituto tecnico com Milano «Verri a 09 R Istituto tecnico com Modena i 0 R Istituto tecnico com Mondovl + R Istituto tecnico com Monza 5 5 R Istituto tecnico com Napoli «Della Porta» R Istituto tecnico com Napoli 6 6 «Diaz» R Istituto tecnico com Napoli 5 5 a Pagano a 5 R Istituto tecnico nau Napoli I tico I R Istituto tecnico com Nizza Monferrato 7 R Istituto tecnico com Nuoro R Istituto tecnico infe Ortona a Mare 9 R Istituto tecnico com Osimo I 0 R Istituto tecnico infe Ostiglia I I

7 8 I 9 9 (XXI) GAZZETTE UFFICIALE DEL ItEGNO D'ITALIX N ûl 65 Oorso inferiore ISTITUTO SEDE Numer a classi Numer a classi omisteni anno d al scolaat C a ttedre d i ruolo o Lingua italiana latina,,, e, a,, me esistenti al del 0MO classi olaesi olassi 8 e 8 e classi classi classi R Istituto tecnico nau Palermo tioo R Istituto tecnico com Palermo 6 0 a Crispia R Istituto tecnico com Palermo «Duca degli Abruzzi» R Istituto tecnico com Palermo 6 6 goometri a Parlatore» ; 5 R Istituto tecnico infe Palestrina 6 R Istituto tecnico infe Pavullo 7 R Istituto tecnico com Penne 8 R Istituto tecnico com Perugia 9 R Istituto tecnico com Pescara R Istituto tecnico infe Pescia, 8 R Istituto tecnico com Piacenza 6 6 R Istituto tecnico com Pisa R Istituto tecnico com Pistoia 8 R Istituto tecnico com Pola 8ö R Istituto tecnico info Pordenone 6 R Istituto tecnico infe Portici i riore isoleto 7 R Istituto tecnico indu Prato striale 88RIstitutotecniconautioProcida I 9 R Istituto tecnico infe Ragusa 0 R Istituto tecnico com Ravenna R Istituto tecnico com Reggio Cal R Istituto tecnico com Reggio Emilia R Istituto tecnico infe Riccione I R Istituto tecnico com Rimini 5 R Istituto tecnico infe Rocca San Casciano 6 R Istituto tecnico com Roma 8 8 Da Vinci a 7 R Istituto tecnico com Roma 8 8 «Gioberti a R Istituto tecnico com Roma «Rocco a 9RIstitutotecniconauticoRomaLido ' 50 R Istituto tecnico com Rovereto ð R Istituto tecnico com Rovigno d'istria I

8 76 I 6 I 55 y98 (XXI) GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA N 0 Corso interiore ISTITUTO SEDE Numero classi Numer classi C a ttedre d i ruolo esistenti anno dal soolast Lingua italiana, latina, e o 8 e $ esistenti al dal classi 5 Ë * classi classi classi 5 R Istituto tecnico com Rovigo 5 R Istituto tecnico info Salò l I I 5 R Istituto tecnico infe 8 Benedetto I I del Tronto 55 R Istituto tecnico com Sassari I 56 R Istituto tecnico infe Savignano al I I I Rubicone 57 R Istituto tecnico nautico Savona 58 R Istituto tecnico com Sondrio 59 R Istituto tecnico com Sora 00 R Istituto tecnico infe Soresina 6 R Istituto tecnico com Spoleto I I I I 6 R Istituto tecnico com Stradella R Istituto tecnico com Taranto I I I 7 7 I I 6 R Istituto tecnico infe Tarvisio l I I fe 65 R Istituto tecnico infe Taurianova I 66 R Istituto tecnico infe Termoli I 67 R Istituto tecnico com Terni R Istituto tecnico infe Tione I 69 R Istituto tecnico infe Tolmezzo 70 R Istituto tecnico corn Torino «Sella a 7 R Istituto tecnico indu Torino striale «Principe di Piemonte a 7 R Istituto tecnico com Torino 6 6 «Sommeiller» 7 R Istituto tecnico com Torre Annunz R Istituto tecnico com Trapani R Istituto tecnico com Trento 6 6 I I 7 7 I I I R Istituto tecnico com Treviglio geometri i 77 R Istituto tecnico com Treviso 78 R Istituto tecnico com Trieste a Carli a 79 R Istituto tecnico com Trieste 8 8 a Da Vinci a I 'RIstitutotecniconautico Trieste 8 R Istituto tecnico infe Umbertide 8 R Istituto tecnico com Velletri

9 y98 (XXI) GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA N 0 55 Corso inferiore ' O o ISTITUTO SEDE Numero classi Numero classi Cattedre d i ruoio esistenti anno dal scolast90 09 Linguaitaliana, latina, go $ a e storia, geografia g cultura fascista a e e 8 e de o 8 e '9, esistenti al dal classi e classi &a classi e 0 0 (M Ë \ s e a e Ë classi classi classi g 8 R Istituto tecnico com Venezia R Istituto tecnico nautico Venezia 85 R Istituto tecnico com Verona R Istituto tecnico com Viadana 87 R Istituto tecnico com Viareggio R Istituto tecnico com Vibo Valentia merciali geometri 89 R Istituto tecnico com Vicenza 00 R Istituto tecnico com Viterbo 9 R Istituto tecnico com Volterra 9 R Istituto tecnico com Zara Visto, d'ordine di Sua Maestà il Re d'italia e di Albania Imperatore d'etiopia Il Ministro per le finanze ACERRO 8 Alinistaro per l'educazione nazionale BIGGINI REGIO DEORETO 6 febbraio 9XXI, n 78 Istituzione dell'istituto sperimentale delle costruzioni navali e meccaniche della Regia marina, con sede in La Spezia VITTORIO EMANUELE III PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTÀ DELLA NAZIONE RE D'ITALIA E DI ALBANIA IMPERATORE D'ETIOPIA Vista la legge 8 luglio 96IV, n 78, sull'ordinamento della Regia marma e successive modificazioni; Vistoil R decreto 6 giugno 9X, n 80, sull'ordinamento dei servizi periferici della Regia marina e successive modificazioni; Visto Part 6 del Regio decretolegge 7 ottobre 97XV, n 87, convertito nella legge 7 dicembre 97XVI, n 6, concernente il riordinamento dei Corpi consultivi della Regia marina e successive modificazioni; Visto l'art 6 del regolamento per i servizi degli arsenali, delle basi navali ed altri stabilimenti di lavoro, approvato con R decreto novembre 99, n 898 ; Visto Part del R decreto giugno 9XIX, n 6, sul riordinamento dei ruoli del personale civile della Regia marina ; Uditoil Consiglio superioredi marina ; Sulla proposta del DUCE del Fascismo, Capo del Governo, Ministro per la marina, di concerto col Ministro per le finanze; Abbiamo decretato e decretiamo: Art E istituito con sede in La Spezia, PIstituto sperimentale delle costruzioni navali e meccaniche della llegiamarina: diesso fannopartela Vasca per le esperienze di architettura navale e il Laboratorio sperimentale della Regia marina attualmente presso la Direzione delle costruzioni navali e meccaniche del Regio arsenale di La Spezia Art L'Istituto è un centro di studi e di ricerche scientifiche e sperimentali ed è alladiretta dipendenza del Comitato per i progetti delle navi per tutto ciò che concerne il servizio tecnicoscientifico ed alla dipendenza del Comando in capo del Dipartimento marittimo del PAlto Tirreno per quanto riguarda la disciplina del personale Ad esso è preposto col titolo di direttore superiore un maggiore generale o tenente generale del Genio na vale, nominato con decreto delministro per la marina Art L'Istituto secondo direttive che sono impartite di volta in volta dal Comitato per i progetti delle navi ha il compito di eseguire: a) sttidi ed esperienze di architettura navale; b) studi ed esperienze di carattere tecnologico, chimico e fisico sui materiali impiegati nelle costruzioni navali e meccanichej

10 ha 55 v9 (XXI) GAZZETTE UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIÄ N 0 c) rilievi ed indagini di carattere architettonico, tecnologico, chimico e fisico nei vari, nelle prove in mare e nell'esercizio del naviglio; d) studi ed esperienze sulla protezione subacques; e) prove e rilievi su strutture e su macchinari a terra e a bordo; f) indagini di carattere generale consentite dai mezzi scientifici a disposizione Art Le richieste di studi ed esperienze sono inoltrate all'istituto per il tramite del Comitato per i progetti delle navi Art 5 Il direttore superiore dell'istituto, per l'attnazione dei compiti di cui al precedenteart, corrisponde direttamente col Comitato per i progetti delle navi, con gli Enti della Regia marina e dellealtre pubbliebe Amministrazioni nonchèconditteindustrialieconprivati Art 6 Il personale, escluso quello specializzato di ruolo, secondo la tabellastabilita dal Ministro per la marina, il materiale e quanto occorra per il funzionamento dell'istituto, debbono essere forniti dalla Direzione delle costruzioni navali e meccaniche del Regio arsenale di La Spezia Art 7 In dipendenza del disposto del precedente art, la voce: «Vasca peresperienze diarchitettura navale» prevista nella tabella B (Oomandi e servizi non dipartimentali) annessa al Regio decreto 6 inglio 9X, n 80, e successive modificazioni, è sostituita dall'altra: «Istituto sperimentale delle costruzioni navali e meccaniche della Regia marina» ferma restando la chiamata () e la relativa annotazione in calce alla tabella stessa 'Art 8 Tutte le spese relative agli esperimenti deptatituto alle forniture di apparecchi e simili, graveranno sul capitolo del bilancio del Ministero della marina riguardante le nuove costruzioni di navi Art 9 Con derrota del Ministro per la marina è provveduto alpordinantento interno delpistituto Art 0 Il presentedecreto ha vigore dal 6 maggio 9XXI Ordiniamo che presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella Raccolta utliciale delle leggi e dei decreti del Regno d'italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare Dato a Roma, addì 0 febbraio 9XXI EITTORIO EMANUELE ÍUSSOUNI CERBO REGIO DEORETO 8 marzo 9XXI Trasferimento in proprietà dell'opera nazionale per i combattenti del fondo «La Lenzetta a nel bacino del Vol turno VITTORIO EMANUlELE III PER GRAZIA DI Dio E PEli VOLONTÀ DELLA NAZIONS RE D'ITALIA E DI ALBANIA IMPEllATUllE D'ETIOPIA Veduta la decisione in data gennaio 9XXI con la qualeil Collegio centrale arbitrale costituito ai sensi dell'art 0 del regolamento legislativo Iti settembre 96IV, n 6tlG, modificato con it decretolegge 0 marzo 9XI, n 9 riconosciuto e dichiarato, su richiesta dell'opera nazionale per i combattenti, che il fondo qui appresso indicato si trova nelle condizioni previste dallo stesso regolamento legislativo perchè se ne possa disporre il trasferimento al patrimonio dell'opera : Fondo denominato «La Lenzetta» di pertinenza come dagli atti, della ditta Votta Giuseppe fu Pasquale e comune di Villa Literno e riportato nel catanto del comune di Villa Literno in testa alla ditta Votta Giuseppe fu Pasquale livellario al comune di Villa Literno, foglio di mappa 6, particella 6, per la superficie di Ba 000 e con l'imponibile dil,9 Dettofondo confina conil fosso S Angelo,con la proprieta Di Puorto Pasquale, con il fosso S Sossio, con la proprietà Caesandra Giovanni; Veduta l'istanza dell'opera anzidetta, presentata 7 febbraio 9XXI e intesa a conseguire l'indicato trasferimento; Veduto il piano sommario di trasformazione coltarale dei terreni e ritenuta la convenienza, ai fini del POpera, che esso sia effettuato; Veduto il sopracitato regolamento legislativo ed il R decretolegge novembre 98XVII n 8; Sulla proposta del DUCE del Fascismo, Capo del Governo; Vista la delega 8 febbraio 9XXI, rilasciata dal DUCE del Fascismo, Capo del Governo, al Sottosegretario di Stato per la Presidenza del Consiglio dei Mi, nistri; Abbiamo decretato e decretiamo: Art Il fondo «La Lenzetta» sopradescritto è trasferito in proprietà dell'opera nazionale per i combattenti Art E' ordinata la immediata occupazione del fondo stesso, da parte dell'opera nazionale per i combattenti, la quale dovrà depositare alla Cassa depositi e prestiti la somma di L 500 (millecinquecento) da essa offerta come indennità e non accettata dagli aventi diritto, in attesa della definitiva liquidazione e dello svincolo norma del citato regolamento Il DUCE del Fascismo, Oapo del Governo, è incari cato della esecuzione del presente decreto che marij registrato alla Corte dei conti Dato a Roma, addì 8 marzo 9XXI FITTORIO EMANUELE Visto, il Guardasigilli s Da MAnsico Registrato alla Corte dei conti, addi 5 aprile 9XXI Ilegistrato alla Corte dei conti, addi 9 aprile 9XXI Registro n 8 Finanze, foglio n 56D'ELIA Alli del Governo, regisfro sã6, foglio 0A MLLcIm (7) ROSit

11 y98 (XXI) GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA N DECItETO MINISTEltlALE 9 marzo 98XXI sumo interno, conferiti e da conferire all'ammasso, nella Prezzo minimo garentito per lo zolfo grezzo (periodo campagna olearia 9, sono effettuate con l'osser l gennaio luglio 9XXI) vanza delle modalità di cui ai seguenti articoli IL MINISTIIO PEli LE CORPORAZIONI 0 CON('ERTO CON IL MINISTRO PER LE FINANZE Vista la legge aprile 90XVIII, n 87; Visto il decreto Ministeriale 7 luglio 9XX, con cui furono fissati i pressi minimi garentiti per gii zolf! nelpesercizio lín; Vista la proposta delpente Zolf! Italiani; Vista la deliberazione adottata dal Comitato interministeriale di coordinamento pergliapprovvigionamenti, la distribuzione ei pressiin data9 marzo 98XXI; Decreta: I pressi minimi garentiti, al netto del contributi per le assicurazioni sociali, per gli zolfl messi a disposizione dell'ente Zolfl Italiani, dai produttori a partire dal gennaio 9, e sino al luglio 9, sono nasati come segue: gialla superiore a L 80 per tonnellata gialla inferiore,,» 800 a a buona» 788 m a corrente» 778 a a Il presente decreto sarà registrato alla Corte dei conti Roma, addl 9 marzo 9XXI Art ' I Consorziagrariprovinciali, periltramite della Federazione italiana dei Consorzi agrari, richiedono al Ministero dell'ngricoltura e delle foreste, con domande firmate dal presidente o dal commissario del Consorzio e vistate da almeno uno dei sindaci, anticipazioni per le quote d'integrasíone gia corrisposte e per quelle clie ritengano di dovere ancora corrispondere fino alla chinsura della campagna Le richieste di cui al comma precedente devono essere approvate e vistate dalla Federazione italiana del Consorzi agrari Art Il Ministero dell'agricoltura e delle foreste, sui fondi stanziati nel suo bilancio a termini del citato Regio de cretolegge e in base alle richieste di cui all'articolo precedente, mette a disposizione di ciascuno dei Consorzi agrari provinciali i fondi ad essi occorrenti per pagamento delle quote d'integrazione previste dalpart del Regio decretolegge stesso I Consorzi agrari provinciali provvedonoa ripartire immediatamente le somme incassate tra i rispettivi IstL tuti di credito flnanziatori Art p Il Ministro per le corporazioni Gli Istituti di credito finanziatori intestano ad ogni OrAmerl Consorzio agrario provinciale un apposito conto cor [inistro per le finanze rente per le quote di integrazione Acmiio Le somme a ciascuno di essi versate devono essere anzitutto destinate a copertura dei finanziamenti even Registrato alla corte dei conti, addt 0 aprile 9XXI tualmenteconcessi dagli Istituti stessi Registro 8 Corporatoni, foglio 88 per pagamento delle quote d'integrazione relative al prodotto confe (55) rito ed il residuo rimane a disposizione dei Oonsorzi agrari per essere utilizzato unicamente per il pagamen to di quote d'integrazione DEORETO MINISTERIALE 8 marzo 9XXL Gli interessi passivi sui detti finanziamenti fanno co Modalità di pagamento delle quoto di integrazione del rico alla quota destinataalle spese di gestione dell'amprezzo dell'olio di oliva prodotto nella campagna 9= masso IL MINISTRO PER I/AGRICOLTURA Gli interessi attivi sulle eventunti disponibilita resi E PER IÆ FORESTE due sono contabilizzati a diminuzione delle spese di o'wtesa CON detta gestione IL MINISTRO PER LE FINANZE Art 5 Visto il Regio decretolegge dicembre 9XXI, La quota di integrazione del prezzo dell'olio conferito n 76, concernente l'assunzione a carico dello Stato nella campagna olearia 9 viene pagata dagli Istiper la campagna olearia 9 del pagamento diquote tuti finanziatori in base alla bolletta di pagamento sulintegrative di prezzo, a favore del produttori che confela guale a cura dei Consorzi agrari deve essere indicato riscano o abbiano conferito all'ammasso, a partire dal l'importo di tale quota distintamente dalla rimanente 6 ottobre 9XX, l'olio di oliva e di sansa di produparte del prezzo zione nazionale e destinato al consumointerno; Art 6 Deereta: Gli Istituti finanziatori sono tenuti a rimettere alla Art fine di ogni mese, in triplice esemplare, ai Consorzi Le anticipazioni di fondi ai Consorzi agrari provin agrari un elenco, debitamente firmato, dei pagamenti ciali per le integrazioni di prezzo stabilite a termini per quote d'integrazione di prezzo effettuati durante del R decretolegge dicembre 9XXI, n 76, per il mese In tali elenchi le quote d'integrazione devono l'olio d'olivo commestibile, perquello lampante, lavato, essere indicate, a seconda del loro importo unitario, sealdato e d'inferno e per l'olio al solfuro con acidita quale risulta dall'art del R decretolegge di fino a 0, di produzione nazionale e destinati al con cembre 9XX, n 7ßt, in tre distinte colonne

12 Roma, 556 tov9 (XXI) GAZZETTÀ UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA N 0 Il primo dei suddetti elenchi deve comprendere tutti dere a coloro che non abbiano ottenuto apposita autoi pagamenti effettuati per integrazione di prezzo dal rizzazioneanorma degli articoli e del presente de 6 ottobre 9XX creto, autoveicoli per trasporto merci, nuovi di fabbrica, Gli elenchidi cui sopra, muniti di una dichiarazione di qualsiasi specie e comunque azionati di regolarità firmata dal presidente o dal commissario Ë vietata altresì la consegna, senza; autorizzazione, del Consorzio agrario evistati da almeno uno dei sm dei medesimi autoveicoli, anche sei relatiti contratti daci, devono essere sottoposti alla revisione della In di vendita siano stati stipulati anteriormente alla data tendenza di finanza, a disposizione della quale deve es suddetta sere messa tutta la necessaria documentazione Art L'Intendenza di finanza approvagli elenchi, netrattiene un esemplare e trasmette gli altri due al Ministero dell'agricoltura e delle foreste per l'ulteriore inoltro alla Corte dei conti, per l'esame del rendiconto di cui al successivo articolo Art 7 Alla fine della ampagna 9 i Consorzi agrari provinciali devono presentare il rendiconto delle anticipazioni ricevute al Ministero delpagricoltura e delle foreste che provvede ad inoltrarlo alla Corte dei conti Art 8 I presidenti o i commissari dei Consorzi agrari provinciali assumono, agli effetti del rendiconto, la qualifica di funzionari delegati ai sensi delpart 60 del R decretolegge 8 novembre 9II, n 0 Art 9 Le autorizzazioni di cuial precedente articolo possono essere accordate dal Ministro per le corporazioni di concerto col Ministro per le comunicazioni, previo riconoscimento della necessità ed utilità dell'impiego, da parte degli interessati, degli autoveicolirichiestiin rapporto a bisogni ed esigenze d'interesse generale, secondo l'ordine di precedenza degli autotrasporti su strada, stabilito dall'art, lett d) del R decretolegge maggio 9XX, n 77, convertito, con modificazione, nella legge ottobre 9XX, n 95 Art Le ditte interessate dovranno far pervenire le loro domande di autorizzazione al Comitato di coordinamento autoveicoli, istituito presso l'ispettorato generate della motorizzazione civile ed i trasporti in concessione del Ministero delle comunicazioni, per Pesame eil parere agli effetti delparticolo precedente Il presente decreto deve essere registrato alla Corte Art dei conti Il divieto di cui al presente decreto non si applica Itoma, addì marzo 9XXI abevenditeed alle consegne diautoveicoli pertrasporto IlMinistro perl'agricoltura e per te foreste di merci e loro rimorchi, che, nei limiti delle autorizzazioni accordate dal Mmistero pergli scambi PARESCHI e per le valute, siano destinati alla esportazione, nonchè IlMinistro per le finanze agli autoveicoli e rimorchi predetti destinati alle Ammini ACERBO strazioni dello Stato Registrato alla Corte dei conti, addi aprile 9XXI Registro n 7Agricoltura e foreste, foglio n 0 Art 5 (5) I contravventori alle norme del presente decreto saranno puniti con le sanzioni previste dal¾ legge 8 luglio 9XIX, n 65 DEORETO MINISTERIALE 6 aprile 9XXI Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Divieto di vendita e di consegna di autoveicoli nuovi per Ufficiale del Regno ed entrerà in vigoreil giorno suctrasporti merci, comunque azionati cessivo a quello della sua pubblicazione IL MINISTRO PER LE OORPORAZIONI addì 6 aprile 9XXI Visto il Regio decretolegge giugno 90XVIII, (5) n 76, contenente norme per il controllo della ictri Il Ministro: CIANETTI buzione dei generidi consumo, convertitoin legge, con modificazioni, con legge 5 novembre 90XIX,n 770; PRESENTAZIONE DI DECRETILEGGE Visto il Regio decretolegge 7 dicembre 90XIX, n 78, contenente norme per la disciplina delladistri ALLE ASSEMBLEE LEGISLATIVE Ai sensi ed agli effetti dell'art 8 della legge gennaio 96IV, n 00, si notifica che Mimstro per l'educazione na zionale ha presentato alla Presidenza deba Camera dei Fascis buzione e dei consumi dei prodotti industriali in periodo di guerra, convertitoin legge, con modificazioni, con legge 0 marzo 9XIX, n 8; Vista la legge 8 luglio 9XIX, n 65, contenente disposizioni penali per Ja disciplina relativa alla produzione, all'approvvigionamento ed al consumo delle merci, ai servizi e ad altreprestazionii MINISTERO DELL'EDUCAZIONE NAZIONALE e Decreta: delle Corporazioni in data 8 aprile 9XXI, il disegno di legge per la conversione in legge del R decretolegge 5 marzo Art 9XXI, n, contenente norme sul pagamento délle tasse scolaßticheda parte degli alunni delle Regie scuole degli otdini Apartiredalla data di entratain vigore del presente medio, superiore, femminile e artistico che si trasferiscono per decreto è fatto divieto ai fabbriteanti ed ai commercianti sfollamento ed ai loro rappresentanti agenti o concessionari di ven (57)

13 Turchia y9 (XXI) GAZZETTE UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIX N MINISTERO DELLE FINANZE Ai sensi e per gli effetti dell'art della legge gennaio 96IV, n 00, e dell'articolo unico della legge 8 giugno 99 XVII, n 860, il Ministro per le finanze ha rimesso in data aprile 96XXI alla Presidenza della Camera dei Fasci e delle Corporazioni il disegno di legge per la conversione in legge del R decretodegge marzo 9XXI, n 8, che contiene facilitazioni per la continuazione del pagamento degli assegni a favore dei pensionati che rimangono privi del certificato d'iscrizione per causa dipendente dalla guerra (58) DISPOSIZIONÍ E COMUNICATI MINISTERO DELLE FINANZE DinE/0NE GENERALE DEf TESORO DIVISIONE la PORTAFOGLIO MINISTERO DELL'AGRICOLTURA E DEILE FORESTE Costituzione della zona venatoria di ripopolamento e cattura di Folignano (Ascoli Piceno) Con decreto Ministeriale aprile 9XXI la zona di Folignano (Ascoli Piceno), della estensione di ettari 05, delimitata dai confini sotto indicati, à costituita in zona di ripopolamento e cattura fino alla data di apertura dell'annata venatoria 956 Confini: strada comunale di Maltignano fino all'incrocio con la rn=ttimrt 9 Tortosa; mulattiera della Tortosa fino all'incrocio con la strada provinciale di Rocca di MorroMaltignano; strada provinciale Rocca di MorroMaltignano fino al bivio con la strada statale Aprutina n 8 (bivio di Galluccio); strada statale Aprutina n 8 fino all'incrocio con torrente Marino; torrente Marino fino al ponte di ferro della ferrovia AscoliPorto d'ascoli; ferrovia AscoliPorto d'ascoli fino all'incrocio con la strada comunale stazione di Maltignano () Media dei cambi e deititoli del 0 aprile 9 XXI N 8 Albania (I) 6, 5 Islanda (I),9897 Argentina (U),5 Lettonia (C),675 Australia (I) 60, Lituania (C), 00 Belgio (C),08 Messico (I), 9 (I), 70 Nicaragua (I), 80 Erasile (I) 0, 998 Norvegia (C), 5 Bulgaria (C) (), Nuova Zel 60, Id (C) (),08 Olanda (C) 0,09 Canadá (I) 5,97 Perù (I),995 Cile (I) 0, 75 Polonia (C) 80, Cina inanchino) (I) 0,8055 Portogallo (U) 0, 7950 Columbia (I) 0, 877 Id (C) 0, 7975 Costarica (I),57 Romania (C) 0,56 Croazia (C) 8 Russia (I),5868 Cuba (I) 9 Salvador (I) 7, 60 Danimarca (C), 9698 Serbia (I) 88 Eritto (li 75, 8 Slovacchia (C) 65, 0 Equador (I), 8 Spagna (C) () 7, 6 Estonia (C),697 Id (G) () 69, 0 Finlandia (C) 88, 9 S U America 9 (I) F ancia (I) 8 Svezia (U),5 Germania (U) (C) 7,605 Id (C),59 Glagpone (U),75 Svizzera (U) Gran Bret (I) 75, 8 Id (C) Grecia (C) 50 Tailandia (I),75 Guatemala (I) 8 (C) 5,9 Haiti (I), 80 Ungheria (C) (), Honduras (I) 9 50 Id (C) (), 5695 India (I) 5, 76 Iinione S Aff (I) 75, 8 (I) 8, 78 Uruguay (I) 0, 08 (I), 0 Venezuela (I) 5,70 (U) Uffletale (C) Compensazione (I) Indicativo () Per versamenti effettuati dai creditori in Italia () Per pagamenti a favore dei creditori italiani Rendita,50% (906) 88,55 Id,50 % (90) 85,55 Id S%lordo 7,85 Id 5%(95) 90,5 Eledimib,50% (9) 80,5 td 5%(96) 950 id,75 % (9) 95,0 Obblig Venezie,50 % Buoni novennali % (59) Id 5% (9) ld 5 % (99) 96 99,0 99,075,, 9,70 Id 5 % (550),,, a 9,60 Id 5 % (5950), 9, 65 Id 5 % (55) a a 9, 60 MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIk Cessazione di notal dall'esercizio Agli effetti dell'art 68, n, della legge sul notariato 6 feb braio 9, n 89, si porta a conoscenza che, con R decreto in data 8 aprile 9XXI, in corso di regi6trazione alla Corte del conti, notaro sig Gentile Alfonso, residente nel comune di Boiano, distretto notarile di Campobasso, à stato di6pensato dalfufficio, per limite di età, con effetto dal 8 maggio 9XXI, in applicazione degli articoli 7 della legge 6 agosto 96IV, n 65, e 7 a 9 del R decreto novembre 96V, n 95 (8) Roma, addl aprile 9XXI p Il Ministro: PELOSI Aglieffettidell'art 58, n, della leggesul notariato 6febbraio 9, n 89, si porta a conoscenza che, con R decreto in data8 aprile 9XXI, in corso di regi6trazìone ûlla COrte dei conti, notaro sig Antonini Alfa, residente nel comune di Barga, distretto notarile di Lucca, à stato dispensato dal I'ufficio, per limite di età, coneffetto dal 5 maggio 9t&XXI, in applicazione degli articoli 7 della legge 6 agosto 96IV, n 65e 7 a 9 del R decreto novembre 96V, n 95 (9) Roma, addl aprile 9XXI p U Ministro: PELOSI ISPETTORATO PER LA DIFESA DEL RISPARMIO E PER I/ESERCIZIO DEL CREDITO Proroga delle funzioni del commissario straordinario e del Comitato di sorveglianza della Cassa rurale ed artigiana di Copertino (Lecce) IL GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA CAPO DELL'ISPETTORATO PER LA DIFESA DEL RISPARMIO E PER L'ESERCIZIO DEL CREDITO Veduto testo unico delle leggi sulfordinamento delle Cas6e rurali ed artigiane, approvato con R decreto 6 agosto 97XV, n 706; Vedutoil R decretodegge marzo 96XIV, n 75, sulla difesa del risparmio e sulla disciplina della funzione creditizia, modificato con le leggi 7 marzo 98XVI, n, 7 aprile 98XVI, n 66, 0 giugno 90XVIII, n 9, e dicembre 9XXI, n 75;

14 N ' 558 re,y9 (XKI) GAZZETTÆ UFFIOIALE DEL REGNO D'ITALIA 0 CONCORSI ED ESAMI Veduto decreto del DUCE del Fascismo, Capo del Go Verno, Presidente del Comitato del Ministri, in data 9 aprile 9XX, col quale si e provveduto allo scioglimento degli organi amministrativi della Cassa rurale ed artigiana di Copertino, avente sede net comune di Copertino (Lecce); Veduti propri provvedimenti in data 9 aprile e 5 gtugno 9XX, coni quali venivano nominati rispettivamente MINISTERO commissario straordinario ed il Comitato di sorveglianza per DEII'EDUCAZIONENAZIONALE l'amministrazione dewindicata azianda; Considerata la necessitàdi prorogare la straordinaria amministrazione della Cassa predetta: prove scritte e graitche dei concorsi esami di Diario delle Stato per l'insegnamento negli Istituti delpordine medio e degli ordini superiori tecnico e classico Dispone: Le funzioni del commissario straotdinario e del Comitato di sorveglianza nominati presso la Cassa rurale ed artigtana di Copertino, con sede nel comune di Copertino (Lecce), sono prorogate, al sensi e per gli effetti di cui al titolo VII, capo II, del R decretolegge marzo 96XIV, n 75, modificato con le leggi 7 marzo 98XVI, n, 7 aprile 98XVI, n 66, 0 giugno 90XVIII, n 9, e dicembre 9XXI, n 75, sino al giorno 9 luglio 9XXI Il presente provvedimento sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del Regno (05) Roma, addl aprile 9XXI V AEZOLINI Sostituzione di un membro del Comitato di sorveglianza della Società cooperativa «Terra e Lavoro > di Ciambra, in liquidazione, con sede in Monreale (Palermo) IL GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA CAPO DELL'ISPETTORATO PER LA DIFESA DEL RISPAlfMIO E PER L'ESERCIZIO DEL CREDITO IL MINISTRO PER L'EDUCAZIONE NAZIONALE Visto decreto Ministeriall 8 dicembre 9XXI con quale sono stati banditt i concorsiesami di Stato per l'ineognamento negli Istituti dell'ordine medlo e degli ordini superiort tecnico e classico; Vista la lettera della Presidenza del Consiglio dei Mini stri in data 0 aprile 9XXI, n /5/9/; Decreta: Art Il diario delle prove scritte e grafiche dei concorsiesami di Stato per l'insegnamento negli 6tituti dell'ordine medio e degli ordini superiori tecnico e classico à stabilito come segue: ata Posistone 0 onoor s' Prove Veduto testo unico delle leggi sull'ordinamento delle Casse rurali ed artigiane approvato con R decreto 6 agosto 97XV, n 706; Veduto il R dooretolegge marzo 96KIV, n 75, sulla dilesa del risparmio e sulla disciplina della funzione creditlzia, modificato con le leggi 7 marzo 98XVI, n, 7 aprile 98XVI, n 66, 0 giugno 90XVIII, n 9, e dicembre 9XXI, n 75; Veduto decreto del DUCE del Fascismo, Capo del Governo, Presidentedel ComitatodeiMinistri, indata 0 giugno 9XIX che revoca l'autorizzazione all'esercizio del credito alla SocletA cooperativa aterra e Lavoro a di Ciambra, avente sede nel comune di Monreale (Palermo), e sostituisce la procedura di liquidazione ordinaria dell'azienda con la speciale procedura di liquidazione regolata dalle norme di cui al titolo VII, capo Ill, del Reggio decretolegge sopra citato; Veduto il proprio provvedimento in data dicembre 9XX, con quale dott Salvatore Do Franchis à stato nominato membro del Comitato di Enrveglianza della suddetta azienda di credito; Considerato che predetto dott De Franchis è stato richiamato alle armi e che occorre pertanto provvedere alla sua sostituzione; Dispone: Il dott Giuseppe Sacco à nominato membro del Gomitato di sorveglianza della Società cooperativa «Terra e Lavoro a di Ciambra, in liquidazione, avente sede nel comune di Monreale (Palermo), con i poteri e le attribuzioni contemplati dal capo VIII del testo unico delle leggi sull'ordinamento delle Casse rurali ed artigiane, approvato con R decreto 6 agost6 97XV, n 706, e dal titolo VII, capoiii, del R decretolegge marzo 96XIV, n 75, modificato con le leggi 7 marzo 98XVI, n, 7 aprile 98XVI, n 66, 0 giugno 90XVIII, n 9, A dicembre 9XXI, n 75, in sostituzione del dott Salvatore De Franchis Il presente provvedimento sarà pubblicato nella Gazzetta E/ficiale del Regno (7) Roma, addì 6 aprile 9XXI V AZZOLINI 559 C XIII Zootecnia (istituto tecnico agra scritta rio) l&59 C XIV Topografia, costruzioni rurait soritta e meccanica agraria (istituto tecnico agrario) 759 Id Idem, idem grafica 859 E IV Radiotecnica e laboratorio (88 scritta tuto tecnico industriale per radiotecnici) 959 DIII Elettrotecnica e radiotecnica scritta (seuola tecnica ad indirizzo industriale per meccanici) 0,59 M II Scienze naturali, merceologia pratica agraria (scuola di magistero professionale per la donna) 59 I I Storia e geografla (stituto tec scritta nico nautico, corso superio 59 I II Fisica, elementi di chimica e scritta di macchine (istituto nautico corso superiore) 59 I IIJ Astronomia e navigazione tisti scritta tuto tecnico nautico, corso superiore) 59 I IV Attrezzatura e manovra (lati scritta tuto tecnico naut00, corso superiore) 559 L ITI Economia domestica, esercita scritta zion, igiene (scuola profes Bionale femminile) 659 A IV s Lingua e letteratura spagnuola soritta per cattedre di ruolo B (scuola tecnica com) 759 Id Idem, Idem soritta

15 (istituto y9 (XXI) GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA N Data Posizione Concore i Prove Data Posizione Oonoors i Prove 859 MIV Economia domestica, igiene scritta 0 09 J V Macchine marine e disegno scritta (scuola di magi6tero profes tecnico nautico, corsionale per la donna) so superiore) 959 L I Matematica, nozioni di conta scritta 9 Id Idem, idem grafloa bilità, scienze naturall, mer 9 Mu6tca e canto tistituto ceolo,ia (scuola professionale magi scritta strale) femmuule) 9 A VIII Chimica e merceologia (istituto scritta 09 A V s Lingua e letteratura apagnuola scritta tecnico commenciale) per cattedre di ruolo A (istituto tecnico industriale, com 69 Storia dell'art0 inizio e nautico, corso su prove periore) orali 59 Id Idem, idem scritta 59 A IX Scienze e meroeologia (scuola pration tecnica com e scuola 69 A XI Costruzioni e disegno di costru scritta professionale femminile) zioni (istituto tecnico indu 669 M III Disegno, storia dell'arte striale (scuo scritta per geometri, corso la di magistero professionale superiore)' per la donna), 09 Id Idem, idem grafloa 769 Id Idem, idem grafloa 69 0 Scienze naturali, chimica e inizio 869 Id Idem, idem grafica geografla (liceo e istituto ma prove 069 D Matematica, fisica e gistrale) orali chimica scritta (scuola tecnica ad indirizzo,69 7d Lingua e letteratura spagnuola scritta industriale) negli istituti medi di secondo 79 AI Disegno (istituto tecnico per grenom grado (liceo scientifico) geometrf) ð69 Id Idem, idem scritta 79 A VI Matematica (istituto tecnico in scritta dustriale, com e nau 0Œ9 E I Fisica (istituto tecnico indu scritta tico) striale) 79,7, VI Teoria e costruzione della na scritta 769 E XIII Tecnologia meccanica e labo scritta ve (istituto tecnico nautico, ratorio (istituto tecnico indu corso superiore) striale) 79 Id Idem, idem granca 89 E II Fisica ed elettrotecnica listitu scritta ð79 A VII Matematica e fisica (istituto soritta to tecnico industriale) tecnico com e per 909 D VIII Tecnologia e disegno professio scritta geometri), nale (scuola tecnica ad indirizzo industnale per meccanici e per talegnami ebanisti) GyIggg 8 Maestra giardiniera (istituto scritta magistrale), 879 G, I Scienze naturali e geografia soritta generale ed economica (8 069 DVIII Tecnologia e disegno professio graños tuto tecnico com) nale (scuola tecnica ad indirizzo industriale per mecca I 79 II Agronomia ed estimo (istituto scritta nici e per talegnami ebanitecnico per geometri) Sti)' 79 Id Idem, idem scritta 79 F Computisteria e prattoa com scritta (scuola tecnica com ) 09 D II Elettrotecnica (scuola tecnica scritta ad indirizzo industriale per meccanici) 69 E III Elettrotecnica e laboratorio scritta 79 G IV Ragioneria e tecnica commer scritta (istituto tecnico industriale) ciale (istituto tecnico com) 69 E VIII Chimica e laboratorio (istituto scritta tecnico industriale) 79 Matematica (istituti dell'ordine scritta medio) 09 E V Meccaal ica, macchin egno scritta en Matematica e fleica (liceo, isti scritta dustriale) tuto magistrale) 569 Id Idem, idem grafica 679 A V f Lingua e letteratura francese scritta per cattedre di ruolo A (letituto 669 E VI Disegno tecnico (istituto tecni scritta tecnico industriale, com: co industriale per meccanici e nautico, corsa su elettricistí) periore) 779 Id Idem, idem, scritta 769 Id Idem, idem grafloa a Lingua e letteratura francese scritta 8G9 L II Disegno (scuola professionale grafloa negli istituti medt di secondo femminile), grado (liceo scientifico), 069 Id Idem, idem grafica 99 Id Idem, idem scritta

16 989 GAZZETTE I 560 y9 (XXI) UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA N 0 Data Posizione Concor a i Prove Data Posizione Concore i Prove A II 79 AIVf 79 Id 79 cl 579 H II 679 Id Id 979 cl A V/i 9 Id 89 7b 889 Id 89 A IVi E89 Id 689 7o 789 Id 889 A Vt Id 089 A IVt 89 Id Filosofia e storia (liceo e isti scritta tuto magistrale) Lettere italiane e storia (isti scritta tuto tecnico) Lingua e letteratura francese scritta per cattedre di ruolo B (6cuola tecnica com) Idem, idem scritta Lettere italiane e storia (isti scritta tuto magistrale) Topografla (istituto tecnico per scritta geometri) Idem, idem grafica Lettere italiane, latine e storia scritta (liceo e istituto magistrale) Idem, idem scritta Italiano, latino, greco, storia e scritta geografla (ginnasio) Italiano, latino, storia e geo scritta grafla (istituto dell'ordine medio) Lingua e letteratura inglese scritta per cattedre di ruolo A (istituto tecnico industriale, com e nautico, corso superiore) Idem, idem scritta Lingua eletteratura inglese ne scritta gli istituti medi di secondo grado (liceo scientifico) Idem, idem scritta Lingua e letteratura inglese scritta per cattedre di ruolo B (scuola tecnica com) Idem, idem scritta Lingua e letteratura tedesca scritta negli istituti medi di secondo grado (liceo scientifloo) Idem, idem scritta Lingua e letteratura tedesca scritta per cattedre di ruolo A (istituto tecnico industriale, com e nautico, corso superiore) Idem, idem scritta Lingua e letteratura tedesca scritta per cattedre di ruolo (scuola tecnica com) Idem, idem scritta Disegno (istituto dell'ordine megrafica dio) Disegno (liceo scientifico, isti grafica tuto magistrale), l'789 cl Lettere classiche (liceo) scritta 889 G V Alaterie giuridiche ed economi scritta che (istituto tecnico com) 989 Ed Idem, idem scritta 089 A I Italiano, storia, geogratia e cul scritta tura fascista (scuola tecnica e professionale femminile) Art I candidati che hanno chiesto di partecipare ai concorsiesami di Stato per i quali è prescritta la prova scritta, o grafica, o prova pratica e non hanno ricevuto comunicazione di esclusione, dovranno intervenire alle prove di esame, nei giorni indicati nel presente diario, senza attendere alcun speciale invito, da parte del Ministero I candidati al concoreoesame di Stato di scienze naturali, chimica e geografla nei licei enegli istituti magistrali e quelli all'esame di Stato di storia dell'arte per i quali è prescritta la sola prova orale saranno chiamati a gruppi con invito personale che porterà anche l'indicazione del giorno e del luogo in cui dovranno presentarsi Art Dai programmi dei concorsiesami di Stato per Pinsegnamento di lingua e letteratura tedesca negli Istituti dell'ordine superiore classico (classe 7 c) e per cattedre di ruolo A) di lingua e letteratura tedesca negli Istituti dell'ordine superiore tecnico (classe AVt), approvati con Regi decreti 7 ottobre 9X, n 89, e 0 luglio 9XII, n 86, è tolta l'opera «Reisebilder a di Arrigo Heine Art Con successivo decreto che sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del Regno e nel Bollettino ufficiale del Ministero saranno rese note lesedi definitive nelle quali avranno luogo le prove scritte e grafiche dei seguenti concorsiesami di Stato: Materie letterarie ordine medio (classe ); Materie letterarie ordine super classico (classe cl); Lettere italiane e storia ordine superiore classico (classe cl); Lettere italiane latine e storia ordine superiore classico (classe ); Filosofia e storia ordine superiore classico (classe 5); Lettere italiane e storia ordine superiore tecnico (classe A II); Matematica ordine medio (claßse ); Matematica e fisica ordine superiore classico (classe 9); Disegno ordine medio (clas6e ); Disegno ordine superiore classico (classe ) Le prove scritte o graflehe degli altri concorsiesami di Stato avranno luogo esclusivamente nella sede di Roma Art 5 Tutte le prove avranno inizio alle ore 9 nei locali che saranno indicati con avviso affisso all'albo del Ministero e dei Provveditorati agli studi delle singole sedi per i concorsiesami di Stato di cui allart del presente decreto (0) Roma, addi 9 aprile 9XXI Il Ministro: Brocist LONGO LUIGI VITTORIO, direttoregiolitti GIUSEPPE direllore agg SANTI RAFÈATLE, g Tente RomaIstituto Poligrafico dello StatoG C

COMPARTO PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe

Dettagli

COMPARTO SCUOLA RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO SCUOLA RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO SCUOLA RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - SCUOLA Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare 1 - Dirigenti scolastici

Dettagli

COMPARTO AZIENDE CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale dell Immigrazione

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale dell Immigrazione MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale dell Immigrazione D.P.C.M. 3 dicembre 2008 Ripartizione territoriale delle quote d ingresso Circolare 7/2009 Allegato 1 Liguria

Dettagli

Immissioni in ruolo docenti e ATA: modificato il contingente di assunzioni dei DSGA Scuola

Immissioni in ruolo docenti e ATA: modificato il contingente di assunzioni dei DSGA Scuola Immissioni in ruolo docenti e ATA: modificato il contingente di assunzioni dei DSGA 16-07-2008 Scuola Il Ministero ha comunicato oggi che sono stati autorizzati dal Ministero dell Economia solo 450 posti

Dettagli

COMPARTO ISTITUZIONI ED ENTI DI RICERCA E SPERIMENTAZIONE

COMPARTO ISTITUZIONI ED ENTI DI RICERCA E SPERIMENTAZIONE COMPARTO ISTITUZIONI ED ENTI DI RICERCA E SPERIMENTAZIONE RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - ISTITUZIONI ED ENTI DI RICERCA E SPERIMENTAZIONE AVVERTENZA : DA COMPILARE ANCHE NEL CASO IN

Dettagli

NUMERO UNITA IMMOBILIARI DI CATEGORIA A1 (ABITAZIONI DI TIPO SIGNORILE) PER PROVINCE ANNO 2012

NUMERO UNITA IMMOBILIARI DI CATEGORIA A1 (ABITAZIONI DI TIPO SIGNORILE) PER PROVINCE ANNO 2012 DI CATEGORIA A1 (ABITAZIONI DI TIPO SIGNORILE) PER PROVINCE ANNO 2012 GENOVA 5.127 CATANZARO 136 FIRENZE 3.800 LECCO 136 NAPOLI 3.770 PORDENONE 132 MILANO 2.813 RAGUSA 126 TORINO 2.512 AOSTA 114 ROMA 2.121

Dettagli

COMPARTO ISTITUZIONI DI ALTA FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE ARTISTICA E

COMPARTO ISTITUZIONI DI ALTA FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE ARTISTICA E COMPARTO ISTITUZIONI DI ALTA FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE ARTISTICA E RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - ISTITUZIONI DI ALTA FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE ACCADEMIE DI BELLE ARTI - ACCADEMIA

Dettagli

Fonte: Direzione Risorse Umane e Organizzazione Data di pubblicazione: 19 aprile 2011

Fonte: Direzione Risorse Umane e Organizzazione Data di pubblicazione: 19 aprile 2011 Fonte: Direzione Risorse Umane e Organizzazione Data di pubblicazione: 19 aprile 2011 DATI RELATIVI ALLE ASSENZE E PRESENZE PER IL MESE DI MARZO 2011 DIREZIONE CENTRALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA 55 1201

Dettagli

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 12 581 123 12 5 2 7 574 581 60 47 12 59 4 123 8 8 131 VERCELLI 0 7 0 0 0 0 0 7 7 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 27 7 1 0 0 0 27 27 5 2 0 2 0 7 0 0 7 VERBANIA 0 41 2 0 1 0 1 40 41 0 2 0 2 0

Dettagli

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 5 39 5 5 31 8 39 4 0 1 5 2 2 7 VERCELLI 0 28 3 0 24 4 28 2 1 0 3 1 1 4 BIELLA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 90 11 1 67 23 90 10 0 1 11 1 1 12

Dettagli

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999 PIEMONTE TORINO 1 72 7 1 47 0 47 25 72 4 3 7 4 4 11 VERCELLI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 21 4 1 12 0 12 9 21 4 0 4 1 1 5 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 27 5 1 22 0 22 5 27 4

Dettagli

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 16 732 149 16 712 20 732 120 7 22 149 2 2 151 VERCELLI 2 121 17 2 117 4 121 14 0 3 17 1 1 18 BIELLA 1 42 8 1 40 2 42 7 0 1 8 1 1 9 VERBANIA 1 7 8 1 7 0 7 7 0 1 8 1 1 9 NOVARA 5 246 44 5

Dettagli

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 67 6091 1236 67 19 86 644 199 843 3744 1504 5248 6091 617 139 414 553 66 1236 10 10 1246 VERCELLI 9 596 208 9 11 20 32 9 41 412 143 555 596 101 28 69 97 10 208 10 10 218 BIELLA 17 1112

Dettagli

Il Ministero dello Sviluppo Economico

Il Ministero dello Sviluppo Economico Il Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA VISTA la legge 29 dicembre 1993, n. 580, n. 23, recante il riordinamento

Dettagli

Provvedimenti di sfratto emessi. Variazione % rispetto al periodo precedente. Variazione % rispetto al periodo precedente. Sfratti eseguiti (**)

Provvedimenti di sfratto emessi. Variazione % rispetto al periodo precedente. Variazione % rispetto al periodo precedente. Sfratti eseguiti (**) % Alessandria 0 0 19 14 236 369 638 14,13 595 31,06 186 22,37 Asti 0 0 9 0 342 0 351 15,84 587 19,80 143 8,33 Biella 0 0 8 5 222 49 284 12,70 0 161 49,07 Cuneo 0 0 4 33 114 448 599-14,79 772-24,39 388-2,76

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo CHIETI 55 71 98 87 - - - - 46 4 361 L'AQUILA 28 34 57 70 - - - - 25 6 220 PESCARA 43 22 76 84 - - - - 39 2 266 TERAMO 54 21 70 88 - - - - 33-266 ABRUZZO 180 148 301 329 - - - - 143 12 1.113 MATERA 28 33

Dettagli

Scuola secondaria. Scuola elementare di I grado

Scuola secondaria. Scuola elementare di I grado Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 30.404 nomine per l'a.s. 2001/02 Personale docente materna elementare secondaria di I grado secondaria di II grado Sostegno contingente

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo CHIETI 55 71 98 87 - - - - 46 4 361 L'AQUILA 28 34 57 70 - - - - 25 6 220 PESCARA 43 22 76 84 - - - - 39 2 266 TERAMO 54 21 70 88 - - - - 33-266 ABRUZZO 180 148 301 329 - - - - 143 12 1.113 MATERA 28 33

Dettagli

DETTAGLIO SPESE CAPITOLO 1804 P. G. 06 ES. FIN % Personale non direttivo. % Personale direttivo totale %

DETTAGLIO SPESE CAPITOLO 1804 P. G. 06 ES. FIN % Personale non direttivo. % Personale direttivo totale % totale AGRIGENTO 300 71.552,00 41.617,00 - - - 53.400,00 1.137,00 4.464,00 66.246,00 2.440,00 215,00-6.597,00 247.668,00 3 - - - - - - - 7.553,00 4.535,00 1.884,00 1.726,00-4.451,00 20.149,00 267.817,00

Dettagli

Popolazione di 15 anni e oltre per sesso, classe di età, regione e provincia - Anno 2012 (dati in migliaia)

Popolazione di 15 anni e oltre per sesso, classe di età, regione e provincia - Anno 2012 (dati in migliaia) Popolazione di 15 anni e oltre per sesso, classe di età, regione e provincia - Anno 2012 (dati in migliaia) Maschi Femmine Maschi e femmine 15-24 25-54 55 e oltre 15-24 25-54 55 e oltre 15-24 25-54 55

Dettagli

J)J~ ~ ~~ wcono?~ico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA

J)J~ ~ ~~ wcono?~ico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA J)J~ ~ ~~ wcono?~ico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA VISTA la legge 29 dicembre 1993, n. 580, ed in particolare l'articolo 10, come

Dettagli

Disponibilità e contingente ATA per profilo professionale e area geografica a.s. 2008/09. Pag. 1 di 8

Disponibilità e contingente ATA per profilo professionale e area geografica a.s. 2008/09. Pag. 1 di 8 Collaboratore Scolastico Assistente Amministrativo Assistente Tecnico Collaboratore Scolastico Tecnico Cuoco (Addetto Aziende Agrarie) Disponibilità Contingente Disponibilità Contingente Disponibilità

Dettagli

nota (*) la provincia attualmente rientra nel parametro di 1000 alunni in media ogni istituto del I ciclo pag. 1 di 5

nota (*) la provincia attualmente rientra nel parametro di 1000 alunni in media ogni istituto del I ciclo pag. 1 di 5 studio medio le istituti.xls istituzioni calcolo ottimale (circoli didattici, montagna gli alunni ) al in Abruzzo Chieti 39.057 56 39 17 30 Abruzzo L' Aquila 39.084 45 39 6 13 Abruzzo Pescara 32.239 39

Dettagli

QUESTURA QUESTURA COMP. POLFER LOMBARDIA III REP. MOBILE MILANO QUESTURA IV REP. MOBILE COMP. POLFER CAMPANIA QUESTURA QUESTURA QUESTURA QUESTURA II

QUESTURA QUESTURA COMP. POLFER LOMBARDIA III REP. MOBILE MILANO QUESTURA IV REP. MOBILE COMP. POLFER CAMPANIA QUESTURA QUESTURA QUESTURA QUESTURA II QUESTURE COMP. POLFER MARCHE/UMBRIA/ABRUZZO 9 REP. MOBILE BARI COMP. POLFER LOMBARDIA III REP. MOBILE MILANO IV REP. MOBILE COMP. POLFER CAMPANIA II REP. MOBILE PADOVA COMP. POLFER CALABRIA IST. SUPERIORE

Dettagli

CCIAA MACERATA - Imprese attive partecipate prevalentemente da Stranieri Regioni e Province italiane - Serie trimestrale

CCIAA MACERATA - Imprese attive partecipate prevalentemente da Stranieri Regioni e Province italiane - Serie trimestrale CCIAA MACERATA - Imprese attive partecipate prevalentemente da Stranieri Regioni e Province italiane - Serie trimestrale Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia-Romagna Friuli-Venezia Giulia Lazio

Dettagli

Abruzzo. Basilicata. Calabria. Campania. Emilia-Romagna. Friuli-Venezia Giulia. Lazio. Liguria. Lombardia. Marche

Abruzzo. Basilicata. Calabria. Campania. Emilia-Romagna. Friuli-Venezia Giulia. Lazio. Liguria. Lombardia. Marche CCIAA MACERATA - Quota percentuale delle Imprese attive partecipate prevalentemente da Stranieri sul totale delle Imprese attive nel territorio - Regioni e Province italiane - Serie trimestrale Regione

Dettagli

PROFILO PROFESSIONALE: DSGA

PROFILO PROFESSIONALE: DSGA Personale A.T.A. Determinazione contingente per: Mobilità professionale biennio 2009/10 e 2010/11 PROFILO PROFESSIONALE: DSGA Provincia Posti x mobilità professionale per il biennio 2009/10-2010/11 Chieti

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DIREZIONE GENERALE DELL'IMMIGRAZIONE DIV. II DPCM 30.11.2010 - Domande e quote di conversione: da permesso di soggiorno CE per soggiornanti lungo periodo

Dettagli

Variazione % rispetto al periodo precedente. Variazione % rispetto al periodo. Sfratti eseguiti (**) Richieste di esecuzione (*) Variazione % Province

Variazione % rispetto al periodo precedente. Variazione % rispetto al periodo. Sfratti eseguiti (**) Richieste di esecuzione (*) Variazione % Province Tab. 1 Necessità locatore Finita locazione Richieste di esecuzione (*) causa TOTALE Alessandria 0 0 18 12 229 365 624-2,19 627 5,38 143-23,12 Asti 0 0 0 0 299 0 299-14,81 685 16,70 194 35,66 Biella 0 0

Dettagli

FONTE: Ufficio Gestione e Sviluppo Personale Dirigente Responsabile: Dott. Mauro Annibali Data: 1 gennaio 2012

FONTE: Ufficio Gestione e Sviluppo Personale Dirigente Responsabile: Dott. Mauro Annibali Data: 1 gennaio 2012 FONTE: Ufficio Gestione e Sviluppo Personale Dirigente Responsabile: Dott. Mauro Annibali Data: 1 gennaio 2012 SEDE CENTRALE A2 A3 B1 B2 B3 C1 C2 C3 C4 C5 Professioni Professioni di 2^ sti livello 1 sti

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Attribuzione funzioni aggiuntive al personale A.TA. a.s. 2001/02

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Attribuzione funzioni aggiuntive al personale A.TA. a.s. 2001/02 Chieti 3 86 118 204 86 157 272 515 29 33 62 784 1.156.000.000 L' Aquila 2 82 94 176 82 134 227 443 22 30 52 673 991.600.000 Pescara 2 66 91 157 66 102 169 337 20 22 42 538 806.400.000 Teramo 1 66 85 151

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo Contingente su posto normale Contingente su scuole speciali Provincia/regione

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di nomine per l'a.s. 2006/07 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di nomine per l'a.s. 2006/07 Personale docente ed educativo Provincia/regione Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 20.000 nomine per l'a.s. 2006/07 Personale docente ed educativo Contingente su posto normale Contingente su scuole

Dettagli

Tasso di disoccupazione per sesso e provincia - media annua 2006 Ordinamento crescente Maschi % Femmine % Maschi e femmine % 1 Treviso 1,6 Belluno

Tasso di disoccupazione per sesso e provincia - media annua 2006 Ordinamento crescente Maschi % Femmine % Maschi e femmine % 1 Treviso 1,6 Belluno Tasso di disoccupazione per sesso e provincia - media annua 2006 Ordinamento crescente Maschi % Femmine % Maschi e femmine % 1 Treviso 1,6 Belluno 2,3 Belluno 2,3 2 Mantova 1,7 Modena 3,2 Reggio Emilia

Dettagli

Valle D'Aosta Aosta Totale

Valle D'Aosta Aosta Totale Piemonte Alessandria 878 557 963 681 549 622 578 369 813 518 486 399 Asti 828 525 670 470 312 372 594 400 551 351 253 285 Biella 116 107 161 82 86 102 66 59 105 59 54 45 Cuneo 643 549 561 491 374 425 370

Dettagli

segue 2015 Province e Regioni

segue 2015 Province e Regioni ESPORTAZIONI (valori assoluti in migliaia di euro) delle italiane 2016 2016 Torino 4.955.184 5.355.571 Perugia 641.629 714.548 Vercelli 444.448 531.100 Terni 276.224 269.552 Novara 1.136.612 1.199.391

Dettagli

1^ prova 2^ prova 3^ prova 4^ prova Totale di tutte le prove previste in CN Media Quorum Integrale Quorum Intero C.I. UNDER C.I. UNDER

1^ prova 2^ prova 3^ prova 4^ prova Totale di tutte le prove previste in CN Media Quorum Integrale Quorum Intero C.I. UNDER C.I. UNDER 1^ prova 2^ prova 3^ prova 4^ prova Totale di tutte le prove previste in CN Media Quorum Integrale Quorum Intero C.I. UNDER 18 2016 C.I. UNDER 14 2016 Campioni Provinciali 2017 Totali aventi diritto Ammessi

Dettagli

A.T.A. Posti, personale, disponibilità, soprannumero e contingente. Riepilogo nazionale

A.T.A. Posti, personale, disponibilità, soprannumero e contingente. Riepilogo nazionale A.T.A. Posti, personale, disponibilità, soprannumero e contingente Riepilogo nazionale Anno scolastico 2007/08 Titolari Posti Profilo professionale (dati noti al o.d. 14 giugno 2007/08 2007) Disponibilità

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo Scuola dell'infanzia su posto normale Scuola primaria Scuola secondaria

Dettagli

Morosità / Altra causa. Regioni. Finita locazione. Necessità locatore TOTALE

Morosità / Altra causa. Regioni. Finita locazione. Necessità locatore TOTALE Situazione regionale Tab. 1 Regioni Necessità locatore Finita locazione causa TOTALE Piemonte 0 3 172 216 3.385 3.144 6.920 65,79 13.519 55,84 4.992 143,63 Valle d'aosta 0 0 1 1 68 76 146-4,58 335-19,47

Dettagli

Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza

Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza Elaborazione CGIL su Dati INPS del 19/09/2019 1 Reddito di cittadinanza: numero assegni ogni 1000 abitanti 100,00 90,00 80,00 70,00 60,00 RdC/1000ab 86,22 50,00

Dettagli

APPENDICE STATISTICA

APPENDICE STATISTICA APPENDICE STATISTICA Tavola A1 - Statistiche sulla distribuzione del premio... 10 Tavola A2 - ibuzione del premio... 10 Tavola A3 - per classe di età... 11 Tavola A4 - per classe di età... 11 Tavola A5

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2019: aggiornamento al 31/07/2019 DATI INAIL PER PROVINCIA

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2019: aggiornamento al 31/07/2019 DATI INAIL PER PROVINCIA OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2019: aggiornamento al 31/07/2019 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2019: aggiornamento al 31/08/2019 DATI INAIL PER PROVINCIA

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2019: aggiornamento al 31/08/2019 DATI INAIL PER PROVINCIA OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2019: aggiornamento al 31/08/2019 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

Valle D'Aosta Aosta Totale

Valle D'Aosta Aosta Totale Statistica furti e rinvenimenti mezzi - 2004 Piemonte Alessandria 39 32 29 52 34 32 17 14 Asti 4 8 5 16 3 4 5 25 Biella 5 9 0 3 3 4 4 3 Cuneo 4 13 15 20 5 8 2 8 Novara 19 29 31 21 8 7 20 11 Torino 243

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Circolare 27 aprile 2017, n.75

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Circolare 27 aprile 2017, n.75 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Circolare 27 aprile 2017, n.75 Prestazioni economiche di malattia, di maternità e di tubercolosi. Salari medi e convenzionali e altre retribuzioni o importi. Anno

Dettagli

Morosità / Altra causa TOTALE

Morosità / Altra causa TOTALE Situazione regionale Tab. 1 Regioni Piemonte 3 2 138 64 4.769 2.131 7.107 6,70 5.032-8,36 1.731-2,20 Valle d'aosta 0 0 21 6 92 90 209 4,50 458 2,92 62-15,07 Lombardia 0 1 189 495 4.263 9.089 14.037-8,77

Dettagli

DATI RELATIVI ALLE ASSENZE E PRESENZE PER IL MESE DI DICEMBRE Tot. perc. Tot. perc. Struttura

DATI RELATIVI ALLE ASSENZE E PRESENZE PER IL MESE DI DICEMBRE Tot. perc. Tot. perc. Struttura DATI RELATIVI ALLE ASSENZE E PRESENZE PER IL MESE DI DICEMBRE 2014 Struttura presenza DIPENDENTI DISTACCATI 20 400 1 0,25 99,75 DIREZIONE CENTRALE PER L'EDUCAZIONE STRADALE, LA MOBILITA' E IL TURISMO DIREZIONE

Dettagli

FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subaquee - 26 Dati provinciali assoluti 2001

FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subaquee - 26 Dati provinciali assoluti 2001 sportive tesserati operatori sportive adulti omaggio tesserati societari di gara operatori federali altri generale PIEMONTE TORINO 101 7760 673 101 6974 734 52 7760 477 150 46 673 6 6 679 VERCELLI 59 3401

Dettagli

CCIAA MACERATA - Variazione tendenziale* delle Imprese attive partecipate prevalentemente da Stranieri Regioni e Province italiane - Serie trimestrale

CCIAA MACERATA - Variazione tendenziale* delle Imprese attive partecipate prevalentemente da Stranieri Regioni e Province italiane - Serie trimestrale CCIAA MACERATA - Variazione tendenziale* delle Imprese attive partecipate prevalentemente da Stranieri Regioni e Province italiane - Serie trimestrale Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia-Romagna

Dettagli

Cigs Cigd Anni Andamento nei Settori e nelle Province Lavoratori in Cigs - Cigd Confronto Settori/Regioni-Province

Cigs Cigd Anni Andamento nei Settori e nelle Province Lavoratori in Cigs - Cigd Confronto Settori/Regioni-Province Anni 2008 2009 Andamento nei Settori e nelle Province Lavoratori in Confronto Settori/RegioniProvince 20082009 A Cura dell Dipartimento Settori Produttivi, Industria Agricoltura Artigianato Tabella Riepilogativa

Dettagli

PROVINCE CLASSI DI SCOPPIO DIESEL TOTALE REGIONI POTENZA N. CV N. CV N. CV

PROVINCE CLASSI DI SCOPPIO DIESEL TOTALE REGIONI POTENZA N. CV N. CV N. CV TAV.20 - Altre macchine agricole operatrici e motori vari nazionali ed estere secondo la classe di potenza ed il ciclo motore Province - Regioni - Ripartizioni - Situazione al 31 XII 2002 PROVINCE CLASSI

Dettagli

ALLEGATO N. 1 UFFICI/REPARTI QUESTURA DI AGRIGENTO QUESTURA DI MACERATA CENTRO ADDESTRAMENTO ABBASANTA QUESTURA DI ALESSANDRIA QUESTURA DI MANTOVA CEN

ALLEGATO N. 1 UFFICI/REPARTI QUESTURA DI AGRIGENTO QUESTURA DI MACERATA CENTRO ADDESTRAMENTO ABBASANTA QUESTURA DI ALESSANDRIA QUESTURA DI MANTOVA CEN ALLEGATO N. 1 UFFICI/REPARTI QUESTURA DI AGRIGENTO QUESTURA DI MACERATA CENTRO ADDESTRAMENTO ABBASANTA QUESTURA DI ALESSANDRIA QUESTURA DI MANTOVA CENTRO ADDESTRAMENTO ALPINO MOENA QUESTURA DI ANCONA QUESTURA

Dettagli

ALLEGATO N. 1 UFFICI/REPARTI QUESTURA DI AGRIGENTO QUESTURA DI MACERATA CENTRO ADDESTRAMENTO ABBASANTA QUESTURA DI ALESSANDRIA QUESTURA DI MANTOVA CEN

ALLEGATO N. 1 UFFICI/REPARTI QUESTURA DI AGRIGENTO QUESTURA DI MACERATA CENTRO ADDESTRAMENTO ABBASANTA QUESTURA DI ALESSANDRIA QUESTURA DI MANTOVA CEN ALLEGATO N. 1 UFFICI/REPARTI QUESTURA DI AGRIGENTO QUESTURA DI MACERATA CENTRO ADDESTRAMENTO ABBASANTA QUESTURA DI ALESSANDRIA QUESTURA DI MANTOVA CENTRO ADDESTRAMENTO ALPINO MOENA QUESTURA DI ANCONA QUESTURA

Dettagli

Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali. Roma, 20/07/2018

Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali. Roma, 20/07/2018 Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali Roma, 20/07/2018 Circolare n. 86 Ai Dirigenti centrali e territoriali Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e territoriali delle Aree

Dettagli

Il peso % delle imprese di stranieri sullo stock delle imprese registrate Confronto al 30 giugno di ogni anno

Il peso % delle imprese di stranieri sullo stock delle imprese registrate Confronto al 30 giugno di ogni anno Il contributo delle imprese di stranieri* alla crescita della base imprenditoriale nazionale: anni 2011- Serie storica del saldo trimestrale aprile-giugno tra iscrizioni e cessazioni per tipologia di impresa

Dettagli

Serie storica delle rimesse dall Italia. (Dati in miliardi di euro e incidenza sul PIL) 5,67 5,44 5,36 5,19 5,14

Serie storica delle rimesse dall Italia. (Dati in miliardi di euro e incidenza sul PIL) 5,67 5,44 5,36 5,19 5,14 Serie storica delle rimesse dall Italia. (Dati in miliardi di euro e incidenza sul PIL) 7,88 7,18 7,07 5,67 5,44 5,36 5,19 5,14 6,20 0,41% 0,45% 0,42% 0,35% 0,33% 0,32% 0,30% 0,29% 0,35% 2010 2011 2012

Dettagli

DI IMPRESE INDIVIDUALI

DI IMPRESE INDIVIDUALI A seguito dell attuazione della legge 28 gennaio 2009 n. 2 - di conversione del decreto-legge 29 novembre 2008 n. 185, in cui si prevede l abolizione del libro soci per le società a responsabilità limitata

Dettagli

AeCI - Aereo Club d'italia - 01 Dati provinciali assoluti 2001

AeCI - Aereo Club d'italia - 01 Dati provinciali assoluti 2001 territoriali (altri altri nuclei motore / diporto modell. (amatori) aggregati tesserati nuclei) vela o sportivo PIEMONTE TORINO 1 247 26 1 5 6 245 0 0 0 2 247 26 1093 1366 0 VERCELLI 1 150 15 1 0 1 89

Dettagli

Recapito Articolazione cinque giorni. Allegato Z

Recapito Articolazione cinque giorni. Allegato Z Recapito Articolazione cinque giorni Allegato Z e nuovo assetto Allegato Z: e nuovo assetto 2 in CALABRIA CALABRIA Catanzaro 247-13 -14-27 220 4 CALABRIA CALABRIA Cosenza 490-14 -37-51 439 6 CALABRIA CALABRIA

Dettagli

Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013

Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013 Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013 Regione Provincia Classe di Assunzioni concorso previste Abruzzo Chieti A028 3 Abruzzo Chieti A030 2 Abruzzo Chieti A032 0 Abruzzo Chieti A033

Dettagli

Tab. A.1 Le istituzioni scolastiche per provincia- a.s. 2000/01

Tab. A.1 Le istituzioni scolastiche per provincia- a.s. 2000/01 APPENDICE Tab. A.1 Le istituzioni scolastiche per provincia- a.s. 2000/01 Circoli didattici Istituti comprensivi Scuola di base di I grado di II grado Scuola secondaria Istituti d'istruzione superiore

Dettagli

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007 Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007 Si precisa che dal mese di Marzo 2002 le conteggiate sono comprensive di quelle inviate dai Centri Di Servizio non più competenti. IL DIRETTORE

Dettagli

CICLOMOTORI RUBATI CICLOMOTORI RINVENUTI REGIONI PROVINCIE

CICLOMOTORI RUBATI CICLOMOTORI RINVENUTI REGIONI PROVINCIE Piemonte Alessandria 159 102 125 117 85 124 60 40 35 26 27 36 Asti 112 81 75 59 41 45 31 23 42 24 10 13 Biella 87 63 56 65 42 41 13 13 19 21 22 9 Cuneo 150 110 131 134 69 52 19 26 31 35 31 17 Novara 177

Dettagli

DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 PROFESSI ONISTI LIV.2 PROFESSI ONISTI LIV.1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. TOTALE

DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 PROFESSI ONISTI LIV.2 PROFESSI ONISTI LIV.1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. TOTALE UNITA' ORGANIZZATIVA A2 A3 B1 B2 B3 C1 C2 C3 C4 C5 DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. PROFESSI ONISTI LIV.1 PROFESSI ONISTI LIV.2 TOTALE Automobile Club di Acireale

Dettagli

Numero di Sportelli Bancari in Italia negli anni *

Numero di Sportelli Bancari in Italia negli anni * Numero di Bancari in Italia negli anni 1998-2009 * Analisi statistica a cura di: Dipartimento Ricerche - Tidona Comunicazione Data di pubblicazione: Marzo 2010 Per gli aggiornamenti visitare la pagina:

Dettagli

BOVINI - Numero di capi per provincia - Classifica delle province maggiormente rappresentative

BOVINI - Numero di capi per provincia - Classifica delle province maggiormente rappresentative BOVINI - Numero di capi per provincia - Classifica delle province maggiormente rappresentative 1 BRESCIA 993.913 2 CUNEO 846.425 3 MANTOVA 682.566 4 VERONA 564.261 5 CREMONA 550.785 6 TORINO 491.341 7

Dettagli

Valle D'Aosta Aosta Totale

Valle D'Aosta Aosta Totale Piemonte Alessandria 32 25 34 37 28 44 15 4 12 10 16 23 Asti 23 25 15 20 20 22 7 8 11 10 3 8 Biella 15 23 15 8 8 17 0 6 2 1 5 1 Cuneo 33 37 50 44 19 17 9 8 15 14 3 5 Novara 35 36 43 37 16 30 5 8 9 13 6

Dettagli

ESERCIZIO 2019 CAPITOLO/ARTICOLO/CODICI IBAN

ESERCIZIO 2019 CAPITOLO/ARTICOLO/CODICI IBAN PAG 7394 2477/01 16 441 POTENZA CP IT 73D 01000 03245 441 0 16 2477 01 450 CATANZARO CP IT 64F 01000 03245 450 0 16 2477 01 451 COSENZA CP IT 15E 01000 03245 451 0 16 2477 01 452 REGGIO CALABRIA CP IT

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO

CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO Procedura di selezione per l affidamento in concessione dell esercizio dei giochi pubblici di cui all articolo

Dettagli

2010 MEDIA* 2010 CLASSIFICA

2010 MEDIA* 2010 CLASSIFICA Regioni, Province e Comuni Capoluogo di Provincia: il rating OSSERVATORIO DONNE NELLA PA R OMA, FORUM PA I Comuni Capoluogo: confronto / Tabella 1 i Comuni Capoluogo ELEZIONI COMUNE DONNE MEDIA* DONNE

Dettagli

La domanda di lavoro delle imprese nel II trimestre 2013 aprile-giugno

La domanda di lavoro delle imprese nel II trimestre 2013 aprile-giugno ALIA ITA MONITORAGGIO TRIMESTRALE DI UNIONCAMERE DEI FABBISOGNI PROFESSIONALI DELLE IMPRESE ITALIANE A LIVELLO PROVINCIALE Dati provinciali La domanda di lavoro delle imprese nel II trimestre 2013 aprile-giugno

Dettagli

Variazione del Numero di Banche in Italia

Variazione del Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE del Numero di Banche in Italia Anni: 2000-2014 Analisi statistica Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - - info@tidonacomunicazione.com

Dettagli

TABELLA 1: IMPOSTE SUI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE

TABELLA 1: IMPOSTE SUI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE TABELLA 1: IMPOSTE SUI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE 2006-2016 TIPOLOGIA 2016 2006 % ADDIZIONALI REGIONALI 11.948.278 7.466.951 4.481.327 60,02% ADDIZIONALI COMUNALI 4.749.799 1.684.910 3.064.889 181,90%

Dettagli

Servizio di documentazione tributaria

Servizio di documentazione tributaria Agenzia delle Entrate DIREZIONE CENTRALE ACCERTAMENTO Risoluzione del 24/09/2004 n. 124 Oggetto: Istituzione dei codici Ufficio/Ente per il versamento tramite modello "F 23" delle spese di giustizia prenotate

Dettagli

SCHEMA DEL PIANO NAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE: PROGRAMMA ANNUALE DI ATTUAZIONE 2002 (Art. 32 della legge 144/99) ALLEGATO TECNICO

SCHEMA DEL PIANO NAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE: PROGRAMMA ANNUALE DI ATTUAZIONE 2002 (Art. 32 della legge 144/99) ALLEGATO TECNICO SCHEMA DEL PIANO NAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE: PROGRAMMA ANNUALE DI ATTUAZIONE 22 (Art. 32 della legge 144/99) ALLEGATO TECNICO 1 DATI DI BASE PER LA DETERMINAZIONE DELLE QUOTE DI RIPARTIZIONE REGIONALE

Dettagli

ESERCIZIO 2017 CAPITOLO/ARTICOLO/CODICI IBAN

ESERCIZIO 2017 CAPITOLO/ARTICOLO/CODICI IBAN PAG 2893 1203/11 08 522 SASSARI CP IT 68L 01000 03245 522 0 08 1203 11 522 SASSARI RS IT 19M 01000 03245 522 1 08 1203 11 523 ORISTANO CP IT 31N 01000 03245 523 0 08 1203 11 523 ORISTANO RS IT 79O 01000

Dettagli

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007 Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007 Si precisa che dal mese di Marzo 2002 le comunicazioni conteggiate sono comprensive di quelle inviate dai Centri Di Servizio non più competenti.

Dettagli

Gli infortuni dei lavoratori interinali nel Rapporto INAIL Una prima analisi dei dati a cura dell Osservatorio Centro Studi.

Gli infortuni dei lavoratori interinali nel Rapporto INAIL Una prima analisi dei dati a cura dell Osservatorio Centro Studi. Gli infortuni dei lavoratori interinali nel Rapporto INAIL 2004. Una prima analisi dei dati a cura dell Osservatorio Centro Studi. Il 14 luglio 2005 l INAIL ha pubblicato il Rapporto annuale 2004 che riporta,

Dettagli

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Cod. Sede INPS Totale per Sede Provincia Regione 0100 7.177 AGRIGENTO SICILIA 0101 2.186 AGRIGENTO SICILIA 0200 6.206 ALESSANDRIA PIEMONTE 0300

Dettagli

FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001

FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001 FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001 PROVINCIA Società Società Società Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati società generale operatori sportive sportive

Dettagli

Alunni con cittadinanza non italiana - a.s. 2003/2004 Approfondimenti statistici. Totale stranieri su ab. Tasso generico di mortalità

Alunni con cittadinanza non italiana - a.s. 2003/2004 Approfondimenti statistici. Totale stranieri su ab. Tasso generico di mortalità CLUSTER PROVINCE Medici per 1000 abit. Medici per 100 pos.letto Tasso di occupazione Tasso generico di mortalità Totale stranieri su 100.000 ab. di cui extra comunitari con soggiorno Densità imprend. x

Dettagli

DATI NAZIONALI TOTALE NORD CENTRO SUD ESTERO B + D + UK ABITANTI X 1 ISCRITTO AL PRC

DATI NAZIONALI TOTALE NORD CENTRO SUD ESTERO B + D + UK ABITANTI X 1 ISCRITTO AL PRC DATI NAZIONALI 13.677 2.254 1.324 1.921 52 49 1.881 12.317 10.844 9.056 12.993 10.884 32.306 37.566 NORD CENTRO SUD ESTERO B + D + UK TOTALE 2011 2012 ABITANTI X 1 ISCRITTO AL PRC DATI NAZIONALI REGIONI

Dettagli

IMU-TASI Analisi a cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil

IMU-TASI Analisi a cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil IMU-TASI Analisi a cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil Il SALDO INTERESSERA 25 MILIONI DI PROPRIETARI DI IMMOBILI (IL 41% DEL TOTALE SONO LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI) PER IL SALDO

Dettagli

Fonte: Ufficio Gestione e Sviluppo Personale Dirigente Responsabile: Dott. Mauro Annibali Data: 1 gennaio 2013

Fonte: Ufficio Gestione e Sviluppo Personale Dirigente Responsabile: Dott. Mauro Annibali Data: 1 gennaio 2013 Fonte: Ufficio Gestione e Sviluppo Personale Dirigente Responsabile: Dott. Mauro Annibali Data: 1 gennaio 2013 Unità organizzativa A2 A3 B1 B2 B3 C1 C2 C3 C4 C5 N SEGRETAR Liv.2 IO GEN. A.C. Acireale 1

Dettagli

Indice: 1. Premessa 2. Retribuzioni di riferimento nell anno 2017 per i compartecipanti familiari e piccoli coloni.

Indice: 1. Premessa 2. Retribuzioni di riferimento nell anno 2017 per i compartecipanti familiari e piccoli coloni. Istituto Nazionale Previdenza Sociale Circolare 14 novembre 2017, n.168 Prestazioni economiche di malattia, di maternità/paternità e di tubercolosi per i compartecipanti familiari e piccoli coloni. Retribuzioni

Dettagli

REFERENDUM 3 GIUGNO disciplina della caccia (dati ufficiali)

REFERENDUM 3 GIUGNO disciplina della caccia (dati ufficiali) 2 - disciplina della caccia (dati ufficiali) totali totali PIEMONTE ALESSANDRIA 180.555 201.896 382.451 90.503 96.679 187.182 48,9 157.420 90,1 17.263 9,9 174.683 12.499 6,7 8.093 4,3 ASTI 84.851 92.997

Dettagli

Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere

Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere A richiesta di numerosi associati trascriviamo il decreto del Ministero della Difesa emesso il 21 dicembre 2006 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

DITRIBUZIONE SU TERRITORIO ADERENTI AL FONDO PENSIONE FON.TE.

DITRIBUZIONE SU TERRITORIO ADERENTI AL FONDO PENSIONE FON.TE. DITRIBUZIONE SU TERRITORIO ADERENTI AL FONDO PENSIONE FON.TE. Aggiornamento al 15/10/2016 INDICE DISTRIBUZIONE ADERENTI AREA NAZIONALE... 2 DISTRIBUZIONE AREA CENTRO... 3 DISTRIBUZIONE LAZIO... 5 DISTRIBUZIONE

Dettagli

speciale revisioni 2010

speciale revisioni 2010 speciale revisioni 2010 1 1 CENTRI AUTORIZZATI Andamento anni 2000/2010 e stime 2011 38,9 43,9-17,8 24,2 13,6 10,1-7,1-10,8-4,0 6,4-17,9-17,5 8.448.342 11.738.202 9.640.913 13.875.128 11.408.808 14.168.996

Dettagli

Servizio relazioni con i media: /

Servizio relazioni con i media: / Servizio relazioni con i media: Ufficio Stampa 02 08515.5224/5298 3356413321 02 77503222 www.mi.camcom.it www.unionemilano.it Due milanesi su tre in vacanza ad agosto Scelte Italia, Grecia e Spagna 6 miliardi

Dettagli

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Ottobre 2006

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Ottobre 2006 Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Ottobre 2006 Si precisa che dal mese di Marzo 2002 le comunicazioni conteggiate sono comprensive di quelle inviate dai Centri Di Servizio non più competenti.

Dettagli

TARIFFA RIFIUTI (TARI) IN 4 ANNI ( ) DALLA SUA ISTITUZIONE AUMENTI MEDI DEL 1,1% TRA IL 2016 ED IL 2017 LA TARI DIMINUISCE DELL 1,8%

TARIFFA RIFIUTI (TARI) IN 4 ANNI ( ) DALLA SUA ISTITUZIONE AUMENTI MEDI DEL 1,1% TRA IL 2016 ED IL 2017 LA TARI DIMINUISCE DELL 1,8% TARIFFA RIFIUTI (TARI) IN 4 ANNI (2014-2017) DALLA SUA ISTITUZIONE AUMENTI MEDI DEL 1,1% TRA IL 2016 ED IL 2017 LA TARI DIMINUISCE DELL 1,8% NEL 2017 IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 295 EURO ANNUI A MATERA

Dettagli

Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese

Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese Graf. 1 - Composizione settoriale delle imprese giovanili al 30 giugno 2017 Confronto con la composizione

Dettagli

Distribuzione del contingente di nomine per l'a.s. 2004/2005 (dati per provincia, ordine scuola e tipologia di personale)

Distribuzione del contingente di nomine per l'a.s. 2004/2005 (dati per provincia, ordine scuola e tipologia di personale) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Distribuzione del contingente di 15.000 nomine per l'a.s. 2004/2005 (dati per provincia, ordine scuola e tipologia di personale) Personale docente

Dettagli