Comune di San Giovanni Bianco ANALISI DEL CONTESTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di San Giovanni Bianco ANALISI DEL CONTESTO"

Transcript

1 Comune di San Giovanni Bianco ANALISI DEL CONTESTO Concessione della gestione del Palazzetto dello Sport Imerio Testori San Giovanni Bianco via Arlecchino n. 29 (BG)

2 PREMESSE Il presente documento intende fornire utili informazioni al fine di permettere agli operatori che parteciperanno alla gara per la concessione del Palazzetto dello Sport Imerio Testori, di presentare adeguate e coerenti offerte tecnico-economiche. Il predetto edificio, situato in via Arlecchino al numero civico 29, si trova nel centro del Comune di San Giovanni Bianco a poche centinaia di metri da un importante azienda operante a livello internazione e da diversi edifici pubblici, quali: - l Ospedale ed il Pronto soccorso; - le scuole Primarie; - le Scuole Secondarie di primo grado; - la biblioteca comunale; L edificio, costruito nel 1996, è stato nell anno 2017 oggetto di un intervento di riqualificazione, in modo da ottenere una migliore efficienza energetica. Attualmente la gestione del Palazzetto dello Sport è affidata alla ditta Palaevolution Srl e tale società, oltre a garantire l apertura degli impianti sportivi svolge (nelle gli spazi dedicati al bar ed al ristorante/pizzeria) l attività di somministrazione di alimenti e bevande. Nell area di ristorazione è inoltre presente uno spazio dedicato ad attività polifunzionali dove, previa presentazione di idonee richieste da inoltrare all ufficio commercio, si possono sviluppare manifestazioni e eventi. Accanto all attuale spazio destinato alla ristorazione è presente un locale libero che può essere, previo intervento di riqualificazione, adattato alle attività che il gestore riterrà più opportune. LA CONCESSIONE Il progetto ideato dall Amministrazione Comunale e precisato sia nel presente documento che nel bando e disciplinare di gara, intende sviluppare un armoniosa ed efficiente gestione del centro sportivo con i locali destinati alla somministrazione di alimenti e bevande. Qui di seguito si indicano le strutture oggetto della concessione del Palazzetto dello Sport: - n. 1 palestra di mq 687,60 dedicata alle principali discipline sportive (Basket, Pallavolo, Calcetto a 5, Karate ecc.); - n. 1 palestrina di mq 99,50 dedicata ad attività fisiche e corsi con un numero limitato di iscritti/partecipanti; - n. 1 bar ristoro con cucina, magazzino, servizi per il personale ed ufficio di mq 110,35, con spazio esterno di mq. 70,00; - n. 1 locale attualmente utilizzato come ristorante/pizzeria con magazzino e spazio polifunzionale di mq 209,15 di cui mq dedicati alla somministrazione di alimenti e bevande (capienza circa persone); - locale libero da adattare di mq 198,70. I locali verranno consegnati nelle condizioni e nella consistenza in cui si troveranno alla data di inizio della concessione, come risulterà da apposito verbale che verrà redatto al momento della

3 consegna dell impianto. L attuale locale utilizzato come ristorante/pizzeria potrà, a seconda delle esigenze del concessionario e nel rispetto delle normative, essere impiegato per l attività che l aggiudicatario riterrà più opportuna. Gli arredi e le attrezzature per l eventuale gestione del bar e dello spazio ristorante/pizzeria dovranno essere acquistati dall'aggiudicatario (o ritirati dal precedente gestore) e, al termine della concessione, potranno essere riscattati dall Amministrazione Comunale, secondo le modalità stabilite dal cap. 23 del disciplinare di gara, o, in caso contrario, resteranno di proprietà del concessionario. In allegato è possibile visionare il materiale fotografico e le rispettive planimetrie dell edificio. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO La gestione del Palazzetto dello Sport permette al futuro concessionario di incamerare tutti i proventi derivanti dall utilizzo degli impianti sportivi (palestra e palestrina) e dall attività di somministrazione e bevande (bar e ristorante/pizzeria). Attualmente la palestra è frequentata da diverse associazioni/società sportive territoriali che svolgono le seguenti attività: - CP27 (Pallavolo); - Calcetto - Karate; - Orobica Ginnastica; - Atletica Valle Brembana. L associazione CP 27 svolge, a livello vallare, un importante ruolo di promozione della disciplina di pallavolo, dedicata a diversi utenti di differenti fasce d età. Il Palazzetto dello Sport viene pertanto utilizzato con maggiore frequenza da tale associazione e l intento dell Amministrazione è quello di continuare a promuovere lo svolgimento delle attività sviluppate e promosse dal CP27. Il concorrente dovrà pertanto presentare nella propria proposta tecnica un unica offerta mensile che l associazione CP27 dovrà corrispondere per tutte le sue squadre che utilizzeranno l impianto sportivo (comprensivo degli allenamenti e delle competizioni). Attualmente le squadre di pallavolo che frequentano il Palazzetto dello Sport (per dieci mesi all anno) sono n. 6 ed utilizzano l impianto per 16 ore settimanali, oltre alle competizioni che, di norma, si svolgono il sabato pomeriggio/sera e la domenica mattina. Qui di seguito si indicano le restanti ore di utilizzo della palestra dalle altre discipline sportive: - Calcetto n. 1 squadra, due ore e trenta minuti di utilizzo settimanale per otto mesi all anno, orario comprensivo delle competizioni settimanali; - Karate n. 3 ore e trenta minuti di utilizzo settimanale per otto mesi all anno; - Orobica Ginnastica n. 2 ore di utilizzo settimanale per otto mesi all anno; - Atletica Valle Brembana n. 2 ore di utilizzo settimanale per otto mesi all anno.

4 Il concessionario dovrà garantire per le predette associazioni/discipline sportive un utilizzo orario non inferiore rispetto a quello sopra indicato. Eventuali modifiche peggiorative rispetto al predetto utilizzo orario dovranno essere adeguatamente motivate dal concessionario, sottoscritte dagli utilizzatori della palestra e comunicate al Comune di San Giovanni Bianco. Le finalità dell Amministrazione sono quelle di garantire il maggior utilizzo degli impianti sportivi, tanto alle associazioni sportive, quanto ai cittadini, privilegiando comunque le organizzazioni sportive che utilizzeranno gli impianti con continuità e svolgeranno le proprie competizioni nel Palazzetto dello sport. Come indicato nel bando di gara ogni concorrente dovrà pertanto presentare un tariffario per gli utilizzatori occasionali siano questi cittadini o associazioni ed un altro tariffario agevolato per le associazioni/società sportive locali che utilizzeranno la palestra per almeno 4 mesi durante l anno. I canoni previsti per le discipline sportive comprendono sia gli orari per gli allenamenti settimanali che le partite casalinghe disputate nel Palazzetto dello Sport, tali importi dovranno essere corrisposti al gestore per l intero mese in cui l impianto verrà utilizzato, indifferentemente dall effettivo utilizzo completo del mese stesso. Gli importi dichiarati in sede di gara, potranno essere modificati solamente a seguito di autorizzazione della Giunta Comunale, in caso contrario le predette tariffe rimarranno valide per tutta la durata della concessione. Per i corsi di ginnastica che presentano un limitato numero di iscritti, l aggiudicatario dovrà favorire l utilizzo della palestrina rispetto alla palestra. In aggiunta l aggiudicatario potrà utilizzare lo spazio esterno, per somministrare alimenti e bevande in occasione del periodo estivo e durante eventuali eventi/manifestazioni organizzate presso i giardini pubblici di via Arlecchino. Con riferimento ai costi, invece, il concessionario dovrà farsi carico di tutte le spese derivanti dalla manutenzione ordinaria per la corretta tenuta degli impianti, attrezzature, arredi ed immobile, oltre alle utenze di acqua, gas ed energia elettrica. Dovrà inoltre corrispondere il canone offerto al Comune di San Giovanni Bianco e rispettare tutte le norme per il pagamento dei contributi del personale e la tutela della loro sicurezza. Il personale necessario per la gestione del Palazzetto dello Sport dipenderà dall organizzazione interna stabilita del concorrente in relazione al progetto di sviluppo ed utilizzo della struttura. La presente concessione trasferisce pertanto il cosiddetto rischio operativo sul soggetto privato, dal momento che la maggior parte dei ricavi di gestione del concessionario provengono dalla vendita dei servizi resi al mercato. l imprenditore, al fine di poter gestire la concessione in modo efficace ed efficiente dovrà analizzare le seguenti fasi: - identificare tutte le possibili categorie di rischio; - quantificare l impatto economico-finanziario della gestione;

5 - valutare il rischio trasferibile e quello non trasferibile. UTILIZZO DA PARTE DELL ISTITUTO SCOLASTICO Il Palazzetto dello Sport, dal momento che risulta essere la principale struttura presente sul territorio comunale adeguata a sviluppare diverse discipline, viene utilizzata da lunedì a sabato e durante l orario scolastico dalle scuole primarie e secondarie dell Istituto Comprensivo di San Giovanni Bianco. Il calendario e le modalità di utilizzo dell impianto, comprese le attrezzature comunali in dotazione e la palestrina, che verrà utilizzata dall istituto per un massimo di dieci ore alla settimana, dovranno essere concordate annualmente tra il Dirigente Scolastico e il Gestore del Palazzetto dello Sport tramite apposita convenzione. L Istituto Comprensivo si impegnerà: - a dettagliare il calendario per l uso della palestra e palestrina entro la fine di ottobre di ogni anno; - pulire quotidianamente, secondo le esigenze de Gestore, la palestra, il corridoio di acceso e gli spogliatoi; - pulire settimanalmente il pavimento della palestra in un giorno che verrà concordato con il Gestore; Il Gestore si impegnerà: - a mantenere una temperatura non inferiore ai 18 gradi nei periodi invernali; - a pagare le utenze di luce, acqua e gas. VALORE DELLA CONCESSIONE E COSTI DELLE UTENZE Il dato finanziario che ha portato a stabilire il valore presunto della concessione, indicato nel bando e disciplinare di gara, è stato determinato in base al rendiconto dell anno 2017 relativo alla gestione riguardante l impianto sportivo e l attività commerciale di somministrazione di alimenti e bevande (bar). Di seguito si rappresentano i dati relativi alle utenze, quali energia elettrica, gas, acqua e TARI risultanti dal rendiconto dell anno 2017: Costi Energia Elettrica ,00 Gas ,00 Tassa sui rifiuti 3.100,00 Acqua 1.500,00

6 FOTO Palestra Palestrina Spazio libero da adattare

7 Attrezzature 1 Attrezzature 2 Attrezzature 3 San Giovanni Bianco, lì Il Responsabile del Settore Affari Generali dott. Davide Milesi

TARIFFARIO PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI DELL ANNO 2014

TARIFFARIO PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI DELL ANNO 2014 TARIFFARIO PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI DELL ANNO 2014 1) Per tutte le manifestazioni a pagamento ed in tutti gli impianti sportivi ove non vi sia convenzione, si applica la seguente tariffa:

Dettagli

F.A.Q. COMUNICAZIONI E CHIARIMENTI IN MERITO AL BANDO DI GARA ED ALLEGATA DOCUMENTAZIONE.

F.A.Q. COMUNICAZIONI E CHIARIMENTI IN MERITO AL BANDO DI GARA ED ALLEGATA DOCUMENTAZIONE. AREA APPROVVIGIONAMENTI, PATRIMONIO E LOGISTICA F.A.Q. GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE BAR PRESSO IL COMPLESSO POLICLINICO (LOTTO 1) CODICE CIG

Dettagli

COMUNE DI SCHIGNANO. Regolamento per il funzionamento del Centro Polivalente. Ubicato in Via Rosa del Sasso 4

COMUNE DI SCHIGNANO. Regolamento per il funzionamento del Centro Polivalente. Ubicato in Via Rosa del Sasso 4 COMUNE DI SCHIGNANO Regolamento per il funzionamento del Centro Polivalente Ubicato in Via Rosa del Sasso 4 Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 29 Novembre 2014 Articolo 1 Oggetto

Dettagli

ALTRI IMPIANTI ANNO 2018

ALTRI IMPIANTI ANNO 2018 Tipologia Campo tennis tariffa oraria diurna Campo tennis tariffa oraria notturna Campo calcetto tariffa oraria diurna Campo calcetto tariffa oraria notturna TARIFFE CAMPI TENNIS E CALCETTO PALASPORT ANNO

Dettagli

C OMUNE D I L OVERE P ROVINCIA DI BERGAMO

C OMUNE D I L OVERE P ROVINCIA DI BERGAMO SERVIZI PUBBLICI A DOMANDA INDIVIDUALE GESTITI DIRETTAMENTE DAL COMUNE ANNO 2018: INDIVIDUAZIONE DELLE TARIFFE NELLE MORE DELLA PREDISPOSIZIONE DEL RELATIVO BILANCIO DI PREVISIONE. RETTE DI FREQUENZA ALL

Dettagli

CAPITOLO I USO DI BENI DI PROPRIETÀ COMUNALE... PAG. 2 CAPITOLO II USO DELLA PALESTRA COMUNALE... PAG. 5 CAPITOLO III NORME GENERALI... PAG.

CAPITOLO I USO DI BENI DI PROPRIETÀ COMUNALE... PAG. 2 CAPITOLO II USO DELLA PALESTRA COMUNALE... PAG. 5 CAPITOLO III NORME GENERALI... PAG. CAPITOLO I USO DI BENI DI PROPRIETÀ COMUNALE... PAG. 2 ART. 1 OGGETTO 2 ART. 2 RICHIESTA 2 ART. 3 RILASCIO DELLA CONCESSIONE 2 ART. 4 PRIORITÀ 2 ART. 5 TARIFFE 3 ART. 6 ESENZIONI 3 ART. 7 RESPONSABILITÀ

Dettagli

COMUNE DI SERGNANO AREA TECNICA Servizio Lavori Pubblici PIANO ECONOMICO FINANZIARIO DI MASSIMA

COMUNE DI SERGNANO AREA TECNICA Servizio Lavori Pubblici PIANO ECONOMICO FINANZIARIO DI MASSIMA COMUNE DI SERGNANO AREA TECNICA Servizio Lavori Pubblici PIANO ECONOMICO FINANZIARIO DI MASSIMA CIG: 7048034DA3 GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE, AI SENSI DELL ART. 164 DEL D.LGS. 50/2016,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L USO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI CASALEONE Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Approvato con deliberazione di C.C. n. 27 del 28.06.2008 Modificato con deliberazione di C.C.

Dettagli

COMUNE DI TRAPANI PROPONE. PROGETTO DI GESTIONE (da compilare e sottoscrivere)

COMUNE DI TRAPANI PROPONE. PROGETTO DI GESTIONE (da compilare e sottoscrivere) COMUNE DI TRAPANI AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE PER ANNI 5 DELL IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE DENOMINATO ROBERTO SORRENTINO sito in FONTANELLE SUD cod. CPV 92610000-0 Servizi di Gestione degli Impianti Sportivi

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE. Regole generali ed a gevolazioni tariffarie (in neretto le modifiche rispetto al 2013

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE. Regole generali ed a gevolazioni tariffarie (in neretto le modifiche rispetto al 2013 SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE SEZIONE SPORT E POLITICHE GIOVANILI, DECENTRAMENTO E POLITICHE PER LE FRAZIONI, SUSSIDIARIETA ED ASSOCIAZIONISMO Regole generali ed a gevolazioni tariffarie (in neretto le

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI LOCATE VARESINO Provincia di Como REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE Approvato con Delibera C.C. n.25 del 28/09/2009 Regolamento 1 Palestra INDICE TITOLO I SCOPI E UTILIZZO DELLA PALESTRA

Dettagli

nella sua qualità di Responsabile del Servizio Affari Generali e Demografici del

nella sua qualità di Responsabile del Servizio Affari Generali e Demografici del N. d ordine /2016 Registro Contratti non soggetti a registrazione ALLEGATO B) COMUNE DI GORLA MINORE (VARESE) CONTRATTO PER LA CONCESSIONE IN USO E GESTIONE DELLA PALESTRINA E DELLA SALA AL 1 PIANO PRESSO

Dettagli

C O M U N E D I L O V E R E

C O M U N E D I L O V E R E SERVIZI PUBBLICI A DOMANDA INDIVIDUALE GESTITI DIRETTAMENTE DAL COMUNE ANNO 2016: INDIVIDUAZIONE DELLE TARIFFE NELLE MORE DELLA PREDISPOSIZIONE DEL RELATIVO BILANCIO DI PREVISIONE. RETTE DI FREQUENZA ALL

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI TERRAGNOLO Provincia di Trento REGOLAMENTO COMUNALE per l utilizzazione della palestra e delle attrezzature annesse al centro scolastico della fraz. Piazza Approvato con deliberazione consiliare

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI 1 REGOLAMENTO DI UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 55 DEL 31/10/2008 2 ARTICOLO 1 - SOGGETTI DESTINATARI ALL'UTILIZZO L'Amministrazione Comunale intende

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 19 in data 26/03/2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 19 in data 26/03/2015 COMUNE DI GIGNOD Regione Autonoma Valle d Aosta COMMUNE DE GIGNOD Région Autonome de la Vallée d Aoste COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 19 in data 26/03/2015 OGGETTO : CONCESSIONE

Dettagli

STAZIONE UNICA APPALTANTE Stazione unica appaltante

STAZIONE UNICA APPALTANTE Stazione unica appaltante Numero 749 Reg. Determinazioni Registrato in data 17/04/2019 STAZIONE UNICA APPALTANTE Stazione unica appaltante Dirigente: PIER LUIGI ASSOLARI OGGETTO STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI BERGAMO. COMUNE

Dettagli

Allegato 1/H. - le prestazioni sono remunerate da parte degli utenti con pagamento diretto al gestore, in contanti o mediante buoni pasto elettronici;

Allegato 1/H. - le prestazioni sono remunerate da parte degli utenti con pagamento diretto al gestore, in contanti o mediante buoni pasto elettronici; Allegato 1/H PIANO ECONOMICO - FINANZIARIO DI MASSIMA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE COLLETTIVA E BAR E DEL SERVIZIO DI EROGAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

Dettagli

CENTRO SPORTIVO COMUNALE DI VIA PIANE A CORIANO CAMPO 1 - STADIO COMUNALE DANIELE GRANDI

CENTRO SPORTIVO COMUNALE DI VIA PIANE A CORIANO CAMPO 1 - STADIO COMUNALE DANIELE GRANDI Allegato A alla delibera di Giunta Comunale n del / /2019 CENTRO SPORTIVO COMUNALE DI VIA PIANE A CORIANO CAMPO 1 - STADIO COMUNALE DANIELE GRANDI, Partita (2 ore) 270,00 210,00 135,00 105,00 Partirta

Dettagli

Palestre e impianti sportivi di categoria A

Palestre e impianti sportivi di categoria A ALLEGATO A ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 136 DEL 09.08.2013 CLASSIFICAZIONE IMPIANTI SPORTIVI E PALESTRE COMUNALI Palestre e impianti sportivi di categoria A Palazzetto dello Sport S. Bandinelli

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE E USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI PUBBLICI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE E USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI PUBBLICI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE E USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI PUBBLICI 1 ART.1 Oggetto e finalità 1. Gli impianti sportivi comunali, nonché quelli acquisiti in uso da terzi o da Istituti Scolastici

Dettagli

TARIFFE PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E SPORTIVO-RICREATIVI COMUNALI

TARIFFE PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E SPORTIVO-RICREATIVI COMUNALI TARIFFE PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E SPORTIVO-RICREATIVI COMUNALI così come determinate dal Consiglio di Gestione della Fondazione Valeggio Vivi Sport nella seduta del 25/07/2017 ed approvate dalla

Dettagli

TARIFFE SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Aggiornate con deliberazione di Giunta Comunale 14 del 13/02/2019

TARIFFE SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Aggiornate con deliberazione di Giunta Comunale 14 del 13/02/2019 COMUNE DI PROVINCIA DI SONDRIO TARIFFE SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Aggiornate con deliberazione di Giunta Comunale 14 del 13/02/2019 Asilo Nido Pag. 2 Assistenza domiciliare Pag. 3 Servizio pasti a domicilio

Dettagli

PALAZZETTO POLIFUNZIONALE VIGEVANO

PALAZZETTO POLIFUNZIONALE VIGEVANO PALAZZETTO POLIFUNZIONALE VIGEVANO Tipologia Il Palazzetto a forma di ferro di cavallo allungato è polifunzionale concepito in modo da potersi porre quale riferimento per un insieme di attività parallele

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI BREGNANO Provincia di Como REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE (approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del 02.11.2005) NORME REGOLANTI L USO DELLA PALESTRA DA PARTE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE INERENTE LA CONCESSIONE IN USO DEL PARCO FESTE VIA DUCA D AOSTA

REGOLAMENTO COMUNALE INERENTE LA CONCESSIONE IN USO DEL PARCO FESTE VIA DUCA D AOSTA COMUNE DI MANERBIO (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE INERENTE LA CONCESSIONE IN USO DEL PARCO FESTE VIA DUCA D AOSTA Approvato con deliberazione C.C. n. 20 del 29.05.2008 Modificato con deliberazione

Dettagli

Art. 1. Associazioni, Società o Individui, previo assenso degli organi scolastici preposti. Art. 2. Art. 3

Art. 1. Associazioni, Società o Individui, previo assenso degli organi scolastici preposti. Art. 2. Art. 3 Adottato con deliberazione n. 18 del 29.04.2016 Art. 1 1. Gli edifici e le attrezzature scolastiche, a norma della legge n. 517/1977, possono essere utilizzate al di fuori dell'orario del servizio scolastico

Dettagli

PROVINCIA DI TERNI Settore Pianificazione del Territorio e Sviluppo Economico

PROVINCIA DI TERNI Settore Pianificazione del Territorio e Sviluppo Economico PROVINCIA DI TERNI Settore Pianificazione del Territorio e Sviluppo Economico TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLA PROVINCIA DI TERNI ANNO 0 (importi IVA esclusa) Approvate con deliberazione

Dettagli

TARIFFE SERVIZI PUBBLICI

TARIFFE SERVIZI PUBBLICI TARIFFE SERVIZI PUBBLICI TARIFFE PER L'UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI 1) PALESTRA SCUOLA MEDIA Associazioni con sede in Pagnacco Associazioni con sede fuori Pagnacco euro 15.50.=/h. euro 51.65.=/h. 2)

Dettagli

Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali

Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali (Sub A) COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO Provincia di Milano Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali ART.1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ 1) I presenti criteri di gestione hanno

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA

COMUNE DI CITTADELLA AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLE STRUTTURE POLIVALENTI COMUNALI A RILEVANZA ECONOMICA SITE IN FRAZIONE S. CROCE BIGOLINA E CA' ONORAI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE DELLA SCUOLA MEDIA ED ELEMENTARE DI TORREGLIA DA PARTE DI ASSOCIAZIONI, SOCIETA SPORTIVE E ORGANISMI VARI.

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE DELLA SCUOLA MEDIA ED ELEMENTARE DI TORREGLIA DA PARTE DI ASSOCIAZIONI, SOCIETA SPORTIVE E ORGANISMI VARI. REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE DELLA SCUOLA MEDIA ED ELEMENTARE DI TORREGLIA DA PARTE DI ASSOCIAZIONI, SOCIETA SPORTIVE E ORGANISMI VARI. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del

Dettagli

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI CASALECCHIESI anno 2015

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI CASALECCHIESI anno 2015 TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI CASALECCHIESI anno 2015 approvato con Delibera di Giunta Municipale n 27 del 25.3.2015 LE TARIFFE SONO INTENDERSI DA COMPRENSIVE DI IVA E RAPPRESENTANO L

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONSILIARE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONSILIARE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONSILIARE Approvato con deliberazione C.C. n. 21 del 28/03/2001 ART. 1 (Scopi e finalità) Allo scopo di favorire la vita associativa ed il potenziamento

Dettagli

PALAZZO DELLO SPORT GIACOMO DEL MAURO

PALAZZO DELLO SPORT GIACOMO DEL MAURO COMUNE DI AVELLINO SETTORE TUTELA AMBIENTALE E GESTIONE DEL PATRIMONIO DELL'ENTE PIANO ECONOMICO FINANZIARIO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DELLA STRUTTURA DENOMINATA PALAZZO DELLO SPORT GIACOMO DEL MAURO

Dettagli

Comune di Ozzano dell Emilia Provincia di Bologna PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE E DEL PALAZZETTO DELLO SPORT

Comune di Ozzano dell Emilia Provincia di Bologna PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE E DEL PALAZZETTO DELLO SPORT Comune di Ozzano dell Emilia Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona Servizio Sport Allegato sub A alla Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 59 del 17/06/2015 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE

Dettagli

PROVINCIA DI CUNEO CARTA DEI SERVIZI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

PROVINCIA DI CUNEO CARTA DEI SERVIZI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI CARTA DEI SERVIZI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI 1. OBIETTIVO PRIMARIO DEL SERVIZIO L obiettivo primario del servizio è la promozione e la diffusione della pratica sportiva sul territorio comunale. 2. ATTIVITA

Dettagli

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI approvate con Deliberazione del Commissario Prefettizio n 9 del 17/9/2015

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI approvate con Deliberazione del Commissario Prefettizio n 9 del 17/9/2015 TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI approvate con Deliberazione del Commissario Prefettizio n 9 del 17/9/2015 IMPIANTO GESTORE TARIFFE PISCINA ASSOCIAZIONISMO SESTESE Tariffe generiche:

Dettagli

10. IMPIANTI SPORTIVI

10. IMPIANTI SPORTIVI 10. IMPIANTI SPORTIVI 10.1 Elenco degli impianti sportivi di proprietà del Comune di Maranello Gli impianti sportivi di cui è proprietario il Comune di Maranello sono in gestione: ALL ASSOCIAZIONE MARANELLO

Dettagli

proventi a copertura 67,82%

proventi a copertura 67,82% RIEPILOGO GENERALE Servizio a domanda individuale proventi a copertura spesa totale del servizio LAMPADE VOTIVE 97.183,87 122.653,00 MENSA SCOLASTICA 299.325,00 471.871,19 NIDO 142.547,70 315.340,86 IMPIANTI

Dettagli

COMUNE DI RANICA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE

COMUNE DI RANICA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI RANICA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 77 DEL 31/10/1996 INDICE Art. 1 Finalità del regolamento

Dettagli

COMUNE DI CASALROMANO (MN)

COMUNE DI CASALROMANO (MN) COMUNE DI CASALROMANO (MN) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE Art. 1 Il complesso sportivo e ricreativo ha lo scopo di offrire a tutti i cittadini l ambiente adatto per fare dello sport,

Dettagli

Palestre e coperture geodetiche

Palestre e coperture geodetiche Palestre e coperture geodetiche Descrizione Tariffa 2016 PALAZZETTI SPORTIVI con tribune, servizi, ecc. Palarossini Salone, PalasCollemarino Salone, Palascherma salone TARIFFA ORARIA PER ALLENAMENTO (IVA

Dettagli

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI. Anno Sportivo 2019/2020. DELIBERA C.C. n del

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI. Anno Sportivo 2019/2020. DELIBERA C.C. n del TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI Anno Sportivo 2019/2020 DELIBERA C.C. n del CRITERI GENERALI PER L APPLICAZIONE DELLE TARIFFE Per l uso degli Impianti Sportivi le Società operanti in Crema

Dettagli

COMUNE DI CASTELCOVATI. (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA SALA POLIVALENTE DEL CENTRO CIVICO

COMUNE DI CASTELCOVATI. (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA SALA POLIVALENTE DEL CENTRO CIVICO COMUNE DI CASTELCOVATI (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA SALA POLIVALENTE DEL CENTRO CIVICO Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 53 del 29/10/2012 INDICE Art.1

Dettagli

Città di Cori Via Libertà 36 tel.: Fax.:

Città di Cori Via Libertà 36 tel.: Fax.: Città di Cori Via Libertà 36 tel.: 06966171 - Fax.:06 9677501 Allegato B BOZZA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE SITO IN LOCALITA PARCO F.LLI CERVI(CORI) TRA il COMUNE DI CORI

Dettagli

DOMANDA A RISPOSTA A A.1

DOMANDA A RISPOSTA A A.1 DOMANDA A In relazione all art. 4 del Disciplinare di gara Valore della Concessione, per consentire al concorrente di poter formulare la propria offerta economica si chiede di ricevere: dati mensili/annuali

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI SANT ANTONINO DI SUSA PROVINCIA DI TORINO CAP. 10050 - Tel. 011 96 39 929-011 96 39 930 - FAX 011 96 40 406 E-mail: comune.santantonino@tin.it C o d i c e f i s c a l e e P a r t i t a I V A

Dettagli

6. Entità e valore della concessione Il valore stimato della concessione per l intera durata è pari ad Euro ,62, IVA esclusa.

6. Entità e valore della concessione Il valore stimato della concessione per l intera durata è pari ad Euro ,62, IVA esclusa. Concessione per la gestione della caffetteria e del bookshop con eventuale catering previa realizzazione di lavori presso il complesso denominato Polo del 900 BANDO DI GARA 1. Denominazione dell amministrazione

Dettagli

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015 Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015 - Tutte le tariffe indicate sono espresse in Euro e sono onnicomprensive dei servizi annessi all'utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI IMPIANTI SPORTIVI (Palestre e Spazi aperti) delle Scuole Secondarie di 2 Grado della Provincia di Campobasso

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI IMPIANTI SPORTIVI (Palestre e Spazi aperti) delle Scuole Secondarie di 2 Grado della Provincia di Campobasso REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI IMPIANTI SPORTIVI (Palestre e Spazi aperti) delle Scuole Secondarie di 2 Grado della Provincia di Campobasso (approvato con deliberazione del consiglio provinciale n.

Dettagli

CONCESSIONE DECENNALE PER LA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE COPERTA SITA IN BORGO FERRONE, CORSO EUROPA N.

CONCESSIONE DECENNALE PER LA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE COPERTA SITA IN BORGO FERRONE, CORSO EUROPA N. Relazione, ai sensi art. 34, comma 20, del D.L. 179/2012 relativa alla: CONCESSIONE DECENNALE PER LA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE COPERTA SITA IN BORGO FERRONE, CORSO EUROPA N. 36 Premessa Il D.L. 18/10/2012,

Dettagli

ART. 8 - Progetto Estate ragazzi

ART. 8 - Progetto Estate ragazzi 7.7. Prima dell inizio delle attività, gli aderenti al progetto sono tenuti a presentare presso la segreteria della piscina idonea certificazione medica attestante lo stato di buona salute e l idoneità

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena SETTORE AMMINISTRATIVO - Servizio Tursimo, cultura e sport PIANO DI UTILIZZO DELL'IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE DI FRATTA TERME PARTE CALCIO CAPO I NORME GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL CAMPO SPORTIVO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DEL CAMPO SPORTIVO COMUNALE COMUNE DI ROBECCO D OGLIO PROVINCIA DI CREMONA REGOLAMENTO PER L USO DEL CAMPO SPORTIVO COMUNALE INDICE DEGLI ARTICOLI Art. 1 Principi generali e finalità Art. 2 Uso dell impianto Art. 3 Istanza di accesso

Dettagli

COMUNE DI SPILAMBERTO. P.zza Caduti della Libertà, n Spilamberto Provincia di Modena

COMUNE DI SPILAMBERTO. P.zza Caduti della Libertà, n Spilamberto Provincia di Modena COMUNE DI SPILAMBERTO P.zza Caduti della Libertà, n. 3 41057 Spilamberto Provincia di Modena ****************** REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE DI PROPRIETA COMUNALE ****************** Approvato con

Dettagli

COMUNE DI INVERNO E MONTELEONE

COMUNE DI INVERNO E MONTELEONE COMUNE DI INVERNO E MONTELEONE PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CENTRO SPORTIVO COMUNALE ART. 1 La gestione del Centro Sportivo è affidata ad un gestore e l utilizzo delle sue attrezzature

Dettagli

N. DOMANDA RISPOSTA ELENCO DOMANDE FREQUENTI AL DUEPUNTIACAPO Cooperativa sociale Onlus di Paderno Dugnano Dall 1.12.

N. DOMANDA RISPOSTA ELENCO DOMANDE FREQUENTI AL DUEPUNTIACAPO Cooperativa sociale Onlus di Paderno Dugnano Dall 1.12. ELENCO DOMANDE FREQUENTI AL 22.11.2017 N. DOMANDA RISPOSTA Il servizio oggetto di gara è già attivo? SI: il servizio oggetto dell appalto è già avviato ed attualmente gestito da: 1 2 DUEPUNTIACAPO Cooperativa

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI SPAZI E LOCALI NELLA SEDE DI RIMINI INNOVATION SQUARE PALAZZO BUONADRATA

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI SPAZI E LOCALI NELLA SEDE DI RIMINI INNOVATION SQUARE PALAZZO BUONADRATA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI SPAZI E LOCALI NELLA SEDE DI RIMINI INNOVATION SQUARE PALAZZO BUONADRATA PREMESSA L uso dei locali denominati Rimini Innovation Square, ubicati al secondo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA STRUTTURA POLIVALENTE Approvato con Atto C.C. n 15 del 29/06/2015 Art. 1 Principi generali Il Comune di Villareggia ha realizzato

Dettagli

DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 295 DEL

DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 295 DEL DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 295 DEL 22.12.2009. Oggetto: Servici Pubblici a domanda individuale: definizione dei costi complessivi, tariffe e contribuzioni anno 2010. LA GIUNTA COMUNALE VISTI gli

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

CARTA DEI SERVIZI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI CARTA DEI SERVIZI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI 1. OBIETTIVO PRIMARIO DEL SERVIZIO L obiettivo primario del servizio è la promozione e la diffusione della pratica sportiva sul territorio 2. ATTIVITA DEL SERVIZIO

Dettagli

Art. 1. Art.2. Art.3. Art.4

Art. 1. Art.2. Art.3. Art.4 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PALAZZETTO DELLO SPORT DI LEGNAGO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.84 del 22 novembre 2007, in vigore dal giorno 11 dicembre 2007 Art. 1 Il presente regolamento

Dettagli

TARIFFE D USO STRUTTURE DEL CENTRO POLISPORTIVO COMUNALE IN LOCALITÀ SAN POS

TARIFFE D USO STRUTTURE DEL CENTRO POLISPORTIVO COMUNALE IN LOCALITÀ SAN POS TARIFFE D USO STRUTTURE DEL CENTRO POLISPORTIVO COMUNALE IN LOCALITÀ SAN POS approvate con deliberazione n 64 adottata dalla Giunta comunale in seduta 9 novembre 2015 - : per non residenti o aventi sede

Dettagli

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo Piazza Libertà n. 1 tel. n Rep. atti n. 2538

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo Piazza Libertà n. 1 tel. n Rep. atti n. 2538 COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo Piazza Libertà n. 1 tel. n. 035 6228411 Rep. atti n. 2538 CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PONTE SAN PIETRO E L ISTITUTO COMPRENSIVO DI PONTE SAN PIETRO PER

Dettagli

Comune di Caldogno (VI) Programma integrato per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale Caldogno parco urbano

Comune di Caldogno (VI) Programma integrato per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale Caldogno parco urbano Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Caldogno (VI) Programma integrato per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale Caldogno parco urbano Il programma interessa un

Dettagli

Comune di Lugo Tariffe Impianti Sportivi 2018 Delibera di Giunta n.154 del 29/11/2017

Comune di Lugo Tariffe Impianti Sportivi 2018 Delibera di Giunta n.154 del 29/11/2017 Comune di Lugo Tariffe Impianti Sportivi 2018 Delibera di Giunta n.154 del 29/11/2017 - Tutte le tariffe indicate sono espresse in Euro e sono onnicomprensive dei servizi annessi all'utilizzo dello spazio

Dettagli

Bilancio Revisione tariffe Servizi a domanda individuale PALAZZETTO DELLO SPORT Capitolo di bilancio 30147

Bilancio Revisione tariffe Servizi a domanda individuale PALAZZETTO DELLO SPORT Capitolo di bilancio 30147 Bilancio - Revisione tariffe PALAZZETTO DELLO SPORT Capitolo di bilancio 30147 %di SCHEDA 44-P comprensiva di IVA con aliquota ordinaria Le modifiche tariffarie entreranno in vigore con la nuova stagione

Dettagli

SEDUTA DEL 28/06/2016 OGGETTO: PISCINA COMUNALE A. SANTONI : APPROVAZIONE TARIFFE SPAZI ACQUA.

SEDUTA DEL 28/06/2016 OGGETTO: PISCINA COMUNALE A. SANTONI : APPROVAZIONE TARIFFE SPAZI ACQUA. ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Dell'Istituzione Servizi Educativi Scolastici Culturali e Sportivi del Comune di Correggio SEDUTA DEL 28/06/2016 Delibera n. 20 OGGETTO: PISCINA

Dettagli

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo in vigore dal 01/01/2017 DELIBERA DI G.C. n 177 del 14/12/2016

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo in vigore dal 01/01/2017 DELIBERA DI G.C. n 177 del 14/12/2016 Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo in vigore dal 01/01/2017 DELIBERA DI G.C. n 177 del 14/12/2016 - Tutte le tariffe indicate sono espresse in Euro e sono onnicomprensive dei servizi annessi all'utilizzo

Dettagli

CITTA di CARMAGNOLA Provincia di Torino Piazza Manzoni n Fax

CITTA di CARMAGNOLA Provincia di Torino Piazza Manzoni n Fax CITTA di CARMAGNOLA Provincia di Torino Piazza Manzoni n. 10 011 9724210 215 Fax 011 9724366 Ripartizione Segreteria Generale, Legale, Politiche Sociali Centro Polifunzionale Bruno Longo Regolamento interno

Dettagli

Bilancio Revisione tariffe Servizi a domanda individuale CAMPI DA TENNIS Capitolo di bilancio 30147

Bilancio Revisione tariffe Servizi a domanda individuale CAMPI DA TENNIS Capitolo di bilancio 30147 Bilancio - Revisione tariffe CAMPI DA TENNIS Capitolo di bilancio 30147 comprensiva di IVA aliquota ordinaria SCHEDA 44-B Le modifiche tariffarie entreranno in vigore con la nuova stagione sportiva dal

Dettagli

DISCIPLINARE PER UTILIZZO SALA RISTORO NELL EX FILANDA

DISCIPLINARE PER UTILIZZO SALA RISTORO NELL EX FILANDA COMUNE DI SONCINO Provincia di Cremona DISCIPLINARE PER UTILIZZO SALA RISTORO NELL EX FILANDA Approvato con deliberazione della giunta comunale nr. 52 del 18.05.2009 Indice ART. 1 PRINCIPI GENERALI...2

Dettagli

SCUOLE APERTE: BOZZA REGOLAMENTO USO LOCALI SCOLASTICI Proposta dalle Consigliere Paola Bocci Elisabetta Strada Milano, 6 Dicembre 2012

SCUOLE APERTE: BOZZA REGOLAMENTO USO LOCALI SCOLASTICI Proposta dalle Consigliere Paola Bocci Elisabetta Strada Milano, 6 Dicembre 2012 SCUOLE APERTE: BOZZA REGOLAMENTO USO LOCALI SCOLASTICI Proposta dalle Consigliere Paola Bocci Elisabetta Strada Milano, 6 Dicembre 2012 Art. 1 - Premessa Il Comune di Milano vuole favorire la crescita

Dettagli

1) Quesito: Risposta: 2) Quesito: Risposta: 3) Quesito: Risposta: 4) Quesito: Risposta: [a seguire]

1) Quesito: Risposta: 2) Quesito: Risposta: 3) Quesito: Risposta: 4) Quesito: Risposta: [a seguire] 1) Quesito: Si chiede se è obbligatorio indicare la terna anche per deratizzazioni/disinfestazioni, analisi, manutenzioni essendo, per questo tipo di lavoro, necessaria una particolare specializzazione.

Dettagli

R E G O L A M E N T O DI UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE. La palestra comunale di Via IV Novembre, è gestita direttamente dal Comune.

R E G O L A M E N T O DI UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE. La palestra comunale di Via IV Novembre, è gestita direttamente dal Comune. COMUNE DI CAVALLIRIO Provincia di Novara R E G O L A M E N T O DI UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE Il regolamento è stato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del La palestra comunale

Dettagli

Tariffe applicate dal Settore Socio Educativo Culturale SERVIZIO ISTRUZIONE

Tariffe applicate dal Settore Socio Educativo Culturale SERVIZIO ISTRUZIONE Tariffe applicate dal Settore Socio Educativo Culturale SERVIZIO ISTRUZIONE REFEZIONE SCOLASTICA PASTO RESIDENTI ISEE SINO A 6.000,00 2,00 2,00 1,92 0,08 ISEE DA 6.000,01 A 10.000,00 3,00 3,00 2,88 0,12

Dettagli

C O M U N E D I A R C E N E

C O M U N E D I A R C E N E CAMPI DI CALCIO E SPOGLIATOI DEL CENTRO SPORTIVO 5 4 3 2 31/3/2009 PALMA LUCCISANO 1 47 28/11/97 CONSOLI FERRARI 0 50 2/10/96 CONSOLI FERRARI Rev. Nr. Data Segretario Sindaco Approvazione Consiglio Comunale

Dettagli

Allegato alla deliberazione G.C. n. 5 9 del 1 7 LUG all'oggetto:

Allegato alla deliberazione G.C. n. 5 9 del 1 7 LUG all'oggetto: Allegato alla deliberazione G.C. n. 5 9 del 1 7 LUG. 2013 all'oggetto: "LEGGE N.131183 E ART.14 D.L. 28.12.1989, N.415, CONVERTITO CON MODIFICAZIONI IN LEGGE 28.02.1990, n.38: DEFINIZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI

Dettagli

COMUNE DI MONTE SAN PIETRO Provincia di Bologna

COMUNE DI MONTE SAN PIETRO Provincia di Bologna COMUNE DI MONTE SAN PIETRO Provincia di Bologna REGOLAMENTO D USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI 1 INDICE Art. 1 - Oggetto del Regolamento pag. 3 Art. 2 - Funzionamento degli impianti - Orari 3 Art.

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2017/ RICHIESTA UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI : PALAZZETTO DELLO SPORT O CAMPO SPORTIVO

STAGIONE SPORTIVA 2017/ RICHIESTA UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI : PALAZZETTO DELLO SPORT O CAMPO SPORTIVO COMUNE DI SILVI UFFICIO SPORT Protocollo Generale Via Garibaldi, 16- SILVI (TE) ufficio.protocollo@pec.comune.silvi.te.it STAGIONE SPORTIVA 2017/2018 - RICHIESTA UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI : PALAZZETTO

Dettagli

PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO Art. 1 (Principi) 1. Gli edifici e le attrezzature scolastiche utilizzati fuori dell'orario del

Dettagli

Regolamento per la concessione dell utilizzo temporaneo di spazi dell Università degli Studi della Basilicata da parte di soggetti terzi all Ateneo

Regolamento per la concessione dell utilizzo temporaneo di spazi dell Università degli Studi della Basilicata da parte di soggetti terzi all Ateneo Regolamento per la concessione dell utilizzo temporaneo di spazi dell Università degli Studi della Basilicata da parte di soggetti terzi all Ateneo Art. 1 - Oggetto EMANATO CON D.R. N. 86 DEL 4 APRILE

Dettagli

COMUNE DI MONASTIER DI TREVISO PROVINCIA DI TREVISO Prot. n. Convenzione con l'associazione Polisportiva Monastier '88 per il servizio di vigilanza,

COMUNE DI MONASTIER DI TREVISO PROVINCIA DI TREVISO Prot. n. Convenzione con l'associazione Polisportiva Monastier '88 per il servizio di vigilanza, COMUNE DI MONASTIER DI TREVISO PROVINCIA DI TREVISO Prot. n. Convenzione con l'associazione Polisportiva Monastier '88 per il servizio di vigilanza, custodia, pulizia, della palestra comunale. L'anno duemiladiciassette,

Dettagli

Concessione d uso temporaneo dell Auditorium Luigi Stefanini. Disciplinare Operativo.

Concessione d uso temporaneo dell Auditorium Luigi Stefanini. Disciplinare Operativo. COMUNE DI TREVISO Concessione d uso temporaneo dell Auditorium Luigi Stefanini. Disciplinare Operativo. Approvato con delibera della Giunta Comunale n. 20440 del 18/02/2015 1 INDICE Articolo 1. Oggetto

Dettagli

COMUNE DI BOBBIO BANDO DI GARA CODICE CIG: EB

COMUNE DI BOBBIO BANDO DI GARA CODICE CIG: EB BANDO DI GARA CODICE CIG: 30623803EB PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA, LA SCUOLA PRIMARIA E LA SCUOLA SECONDARIA DI 1^ GRADO DI BOBBIO

Dettagli

Incontro informativo - Offerta pomeridiana a.s. 2016/2017-

Incontro informativo - Offerta pomeridiana a.s. 2016/2017- Incontro informativo - Offerta pomeridiana a.s. 2016/2017-1 Scuola dell infanzia a.s. 16/17 Nella scuola dell infanzia i genitori possono scegliere le seguenti varianti: mezza giornata (fino alle ore 13.30

Dettagli

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO CARDUCCI DANTE

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO CARDUCCI DANTE I.S.I.S. Carducci Dante Via Giustiniano,3 Trieste CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO CARDUCCI DANTE Progetto di potenziamento delle discipline motorie per alunne/i che frequentano l istituto Carducci Dante Anno

Dettagli

COMUNE DI SONDALO PROVINCIA DI SONDRIO

COMUNE DI SONDALO PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI PROVINCIA DI SONDRIO TARIFFE SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Aggiornate con deliberazioni di Giunta Comunale n. 42 del 05/04/2012 n. 7 del 03/01/2013 - n. 97 del 29/08/2013 - n. 172 del 18/12/2014

Dettagli

COMUNE DI CASALE SUL SILE

COMUNE DI CASALE SUL SILE COMUNE DI CASALE SUL SILE Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SALE E SPAZI COMUNALI Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.63 del 22/12/2005 TIT. I ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E DELLE PALESTRE INSERITE IN EDIFICI SCOLASTICI.*

REGOLAMENTO DI CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E DELLE PALESTRE INSERITE IN EDIFICI SCOLASTICI.* REGOLAMENTO DI CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E DELLE PALESTRE INSERITE IN EDIFICI SCOLASTICI.* ART. 1 OGGETTO 1.1 Il presente regolamento disciplina le modalità e i criteri di concessione

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE. Anno 2012

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE. Anno 2012 SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Anno 2012 Copertura complessiva dei servizi 61,82 % ASSISTENZA DOMICILIARE E TRASPORTO INABILI Titolo 03 Categoria 01 Risorsa 750 Proventi servizi sociali diversi Titolo 02

Dettagli

ALL. A BANDO DI GARA

ALL. A BANDO DI GARA ALL. A BANDO DI GARA SCHEDA DESCRITTIVA DEL BENE 1. LOCALIZZAZIONE DEGLI IMMOBILI Gli immobili oggetto di gara di proprietà regionale sono localizzati in territorio del Comune di Sassari, località Taniga

Dettagli

Tariffe Impianti Sportivi 2015 Comune di Lugo

Tariffe Impianti Sportivi 2015 Comune di Lugo Tariffe Impianti Sportivi 2015 Comune di Lugo - Tutte le tariffe indicate sono espresse in Euro e sono onnicomprensive dei servizi annessi all'utilizzo dello spazio sportivo, al Netto dell'iva. - Dove

Dettagli

CITTA DI CASTELLANZA PROVINCIA DI VARESE

CITTA DI CASTELLANZA PROVINCIA DI VARESE prot. n. 11822 13.06.2017 AVVISO DI SELEZIONE Per l assegnazione dell incarico di CUSTODE DELLA SCUOLA PRIMARIA E. DE AMICIS e contestuale concessione del relativo alloggio sede dell incarico. IL RESPONSABILE

Dettagli