La spesa media turistica pro capite in Campania Il caso degli stranieri (giugno 2008)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La spesa media turistica pro capite in Campania Il caso degli stranieri (giugno 2008)"

Transcript

1 La spesa media turistica pro capite in Campania Il caso degli stranieri (giugno 2008) Codice Prodotto- OSPN12-R01-D01 Copyright 2008 Osservatorio del Turismo della Campania Tutti i diritti riservati Osservatorio Del Turismo della Regione Campania Via Coroglio 57d Napoli-Tel fax

2 INDICE Copyright 2008 Osservatorio del Turismo della Regione Campania INDICE... 2 La spesa dei viaggiatori stranieri in Italia nel Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia nel Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia nel Il contributo delle regioni... 7 Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia nel primo trimestre La spesa dei viaggiatori stranieri in Campania nel Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Campania nel Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Campania nel primo trimestre La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 2

3 La spesa dei viaggiatori stranieri in Italia nel Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia nel 2007 Nel 2007 la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia ammonta a poco più di 31 miliardi di euro, il 2,5% in più rispetto al Come si può rilevare dall andamento per aree geografiche, il positivo trend della spesa riguarda soprattutto le regioni del Nord Ovest e del centro Italia, dove si assiste ad un incremento rispettivamente dell 8,6% e del 4,1%. La spesa diminuisce, invece, nelle regioni del nord Est (-1,6%) e, in modo più marcato, nel Mezzogiorno (-5,6%). Se si prende in considerazione l evoluzione della spesa nel corso degli ultimi quattro anni, si può rilevare come, dopo la generale battuta d arresto del 2005, nei due anni successivi (2006 e 2007) si è registrata una discreta ripresa nella spesa da parte degli stranieri giunti in Italia. Questo fenomeno, però, è ancora una volta differente nell ambito delle principali circoscrizioni territoriali. Mentre nel nord Ovest nel 2005 si assiste ad un calo dell 1,9%, per poi prendere una direzione positiva successivamente (+11,9% nel 2006 e +8,6% nel 2007), nel Nord Est la tendenza è sempre negativa, anche se questo ritmo tende ad attenuarsi (-8,3% nel 2005, -2,5% nel 2006, -1,6% nel 2007). Nelle regioni centrali il saggio di crescita è sempre positivo, ma dopo la crescita del 2005 (+12,3%), nei due anni seguenti, l incremento rallenta (+6,6% nel 2006, +4,1% nel 2007). È invece oscillante il trend nelle regioni del Mezzogiorno, poiché nel 2005 la spesa degli stranieri diminuisce del 3,5%, nel 2006 sale del 17,9%, per poi calare bruscamente del 5,6% nel L entità e l evoluzione della spesa dipende dal numero di pernottamenti effettuati dagli stranieri nel corso di questi ultimi quattro anni. In generale, si rileva che nel 2007 i pernottamenti complessivi ammontano a 351 milioni, lo 0,6% in più rispetto al Questo risultato mette in luce un generale rallentamento dei flussi di stranieri. L andamento è differente nelle principali circoscrizioni territoriali. In particolare, nel Nord Ovest si registra un continuo aumento dei flussi di viaggiatori straneri, poiché dal 2004 in poi la crescita è continua: +1% nel 2005, +7,5% nel 2006 e +13,2% nel Nelle regioni del Nord Est si registra un calo dell 8,5% nel 2005, una successiva ripresa nel 2006 (+1%) per poi diminuire nel 2007 (-0,6%). Nell Italia centrale si assiste in particolar modo alla decelerazione della crescita dei viaggiatori stranieri: dopo l aumento del 2005 (+14,1%), nel 2006 l incremento risulta del 7,7% per poi calare nel 2007 (-2,8%). 1 Questa parte della ricerca dovrà essere completata con l analisi della spesa degli italiani, della quale si sono avute alcune anticipazioni in occasione delle indagini sulle Isole del Golfo. La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 3

4 In definitiva, dunque, la dinamica evolutiva dei turisti stranieri in Italia si riflette sulla tendenza della spesa media pro capite. In proposito, nel 2007 la spesa pro capite dei turisti stranieri ammonta a 88,6 euro. Rispetto al 2006 si registra un incremento dell 1,8%. Il risultato evidenzia un certo recupero rispetto alla tendenza degli ultimi quattro anni, perché dal 2004 in poi la spesa pro capite stenta a decollare. Di fatto, nel 2005 si osserva un calo dell 1,5% e nel 2006 si assiste praticamente ad una stabilità, dato che la spesa pro capite cresce soltanto dello 0,1%. Il contributo delle diverse aree territoriali è differente. In pratica, si osserva che nel Nord Italia la spesa pro capite tende a subire una progressiva diminuzione. Il fenomeno opposto avviene nelle regioni del Centro Sud, dove nel corso degli ultimi tre anni in esame si recupera qualche punto percentuale. In particolare, nelle regioni del Nord Ovest si assiste ad un calo nel 2005 (-2,8%), ad una ripresa nel 2006 (+4,1%) e ad un ritorno sulle stesse cifre di due anni prima nel 2007 (-4,1%). Nell area del Nord Est Italia si registra un calo progressivo della spesa pro capite, che resta piuttosto stazionaria nel 2006 (+0,2%). Nei due anni successivi, però, la spesa pro capite fa registrare una progressiva diminuzione (-3,4% nel 2006; -1% nel 2007). Nelle regioni del Centro Italia si osserva invece un continuo aumento della spesa pro capite. Dopo le performance negative del 2005 e del 2006, nel 2007 la spesa pro capite aumenta del 7,1%. Anche nel Mezzogiorno si assiste ad un fenomeno simile, iniziato però due anni fa, poiché già dal 2006 si osserva una crescita del 2% e nel 2007 del 3,2%. Tab.1 Principali indicatori della spesa dei viaggiatori stranieri in Italia, dal 2004 al 2007 variazioni % / / /2006 Spesa totale (Mn euro) ,7 6,7 2,5 Pernottamenti (migliaia) ,8 6,7 0,6 Spesa procapite (euro) 88,3 87,0 87,0 88,6-1,5 0,1 1,8 Tab.2 Incidenza percentuale della spesa e dei pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia, dal 2004 al 2007 Aree territoriali % della spesa Nord Ovest 23,9 23,6 24,8 26,3 Nord Est 32,9 30,3 27,7 26,6 Centro 26,7 30,2 30,2 30,7 Mezzogiorno 13,7 13,4 14,8 13,6 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 % num. Viaggiatori Nord Ovest 21,0 21,0 21,2 23,8 Nord Est 34,5 31,3 29,7 29,3 Centro 25,8 29,2 29,5 28,5 Mezzogiorno 16,6 16,5 17,9 16,2 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 4

5 Tab.3 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri nelle principali aree geografiche visitate, dal 2004 al 2007 (dati in euro) Variazione % Aree geografiche / / /2006 Nord Ovest 100,5 97,7 101,8 97,5-2,8 4,1-4,1 Nord Est 84,0 84,2 81,3 80,5 0,2-3,4-1,0 Centro 91,6 90,1 89,2 95,5-1,6-1,1 7,1 Mezzogiorno 73,0 70,6 72,0 74,3-3,3 2,0 3,2 Italia 88,3 87,0 87,0 88,6-1,5 0,1 1,8 Graf. 1 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri nelle principali aree geografiche visitate, 2007 ( dati in euro) Nord Ovest 97,5 Nord Est 80,5 Centro 95,5 Mezzogiorno 74,3 Italia 88,6 Tab.4 Spesa dei viaggiatori stranieri in Italia per regioni visitate, dal 2004 al 2007 (Mn euro) Spesa Variazione % Regioni /04 06/05 07/06 Piemonte ,2 10,9-5,5 Valle d' Aosta ,5-19,1 52,9 Lombardia ,6 15,7 11,6 Trentino Alto Adige ,9-25,9-36,2 Veneto ,6 10,4 8,0 Friuli Venezia Giulia ,6 1,3 18,5 Liguria ,0 6,7 1,7 Emilia Romagna ,7 0,6 1,0 Toscana ,3 5,3 7,3 Umbria ,7-26,9-13,6 Marche ,7 6,7-2,7 Lazio ,6 10,8 3,5 Abruzzo ,2 2,7-5,3 Molise ,0 160,7-53,4 Campania ,1 22,0-8,5 Puglia ,4 31,5-27,5 Basilicata ,2-5,2-50,7 Calabria ,1 13,8 16,0 Sicilia ,6 9,0 4,2 Sardegna ,5 17,0 13,6 * Dati non ripartibili ,6 11,6 15,5 Italia ,7 6,7 2,5 Nord Ovest ,9 11,9 8,6 Nord Est ,3-2,5-1,6 Centro ,3 6,6 4,1 Mezzogiorno ,5 17,9-5,6 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 5

6 Tab.5 Numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia per regioni visitate, dal 2004 al 2007 (dati in migliaia) Numero di pernottamenti ( 000) Variazione % Regioni /04 06/05 07/06 Piemonte ,7-5,1 5,6 Valle d' Aosta ,9-40,3 75,8 Lombardia ,8 15,3 18,8 Trentino Alto Adige ,3-18,7-33,6 Veneto ,0 9,0 11,6 Friuli Venezia Giulia ,4 21,2 4,1 Liguria ,0 21,2-9,1 Emilia Romagna ,3 4,2 6,9 Toscana ,4 10,5 2,7 Umbria ,5-14,2-23,5 Marche ,5 8,3-2,6 Lazio ,6 8,5-5,1 Abruzzo ,2 17,2-11,0 Molise ,6 31,4 7,6 Campania ,3 16,9-15,8 Puglia ,6 48,2-32,0 Basilicata ,5-42,6-35,0 Calabria ,1 6,3 14,8 Sicilia ,0 13,9 10,2 Sardegna ,2-3,3-2,6 * Dati non ripartibili ,0-1,7 19,7 Italia ,8 6,7 0,6 Nord Ovest ,9 7,5 13,2 Nord Est ,5 1,0-0,6 Centro ,1 7,7-2,8 Mezzogiorno ,1 15,6-8,6 Tab.6 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri in Italia per regione visitata, dal 2004 al 2007 Dati in euro Variazioni % Regioni /04 06/05 07/06 Piemonte 72,7 71,7 83,8 75,0-1,3 16,8-10,5 Valle d' Aosta 93,5 56,0 76,0 66,1-40,1 35,7-13,0 Lombardia 111,7 115,7 116,0 109,0 3,6 0,3-6,1 Trentino Alto Adige 81,8 82,3 75,1 72,1 0,6-8,8-3,9 Veneto 85,2 85,6 86,7 83,9 0,5 1,3-3,3 Friuli Venezia Giulia 107,2 105,5 88,2 100,4-1,5-16,4 13,9 Liguria 98,2 95,5 84,0 94,0-2,8-12,0 11,9 Emilia Romagna 72,0 74,1 71,6 67,6 2,9-3,5-5,5 Toscana 85,1 89,1 84,9 88,7 4,7-4,7 4,5 Umbria 70,7 68,7 58,5 66,0-2,9-14,8 12,9 Marche 64,4 60,2 59,3 59,2-6,6-1,5-0,1 Lazio 103,5 97,6 99,6 108,7-5,7 2,1 9,1 Abruzzo 55,3 59,8 52,4 55,8 8,0-12,3 6,4 Molise 51,8 47,2 93,7 40,6-8,8 98,5-56,7 Campania 86,0 90,0 93,9 102,0 4,7 4,3 8,6 Puglia 59,8 62,5 55,4 59,1 4,5-11,3 6,6 Basilicata 61,1 42,5 70,1 53,2-30,4 65,1-24,2 Calabria 58,4 47,8 51,2 51,7-18,1 7,1 1,0 Sicilia 78,9 78,6 75,2 71,1-0,4-4,3-5,5 Sardegna 78,7 58,5 70,7 82,4-25,7 21,0 16,6 * Dati non ripartibili Italia 88,3 87,0 87,0 88,6-1,5 0,1 1,8 Nord Ovest 100,5 97,7 101,8 97,5-2,8 4,1-4,1 Nord Est 84,0 84,2 81,3 80,5 0,2-3,4-1,0 Centro 91,6 90,1 89,2 95,5-1,6-1,1 7,1 Mezzogiorno 73,0 70,6 72,0 74,3-3,3 2,0 3,2 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 6

7 Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia nel Il contributo delle regioni Il contributo delle singole regioni visitate dai viaggiatori stranieri è notevolmente differente sia in termini di numero di pernottamenti, che in termini di spesa sostenuta. Innanzitutto si può osservare che nel 2007 la media nazionale di spesa pro capite è intorno a 88,6 euro. Tale dato è sostenuto soprattutto dalla spesa media pro capite effettuata dai viaggiatori stranieri che hanno pernottato nelle regioni del Nord Ovest e nel Centro Italia. In queste due aree, infatti, la spesa pro capite ammonta rispettivamente a 97,5 euro e 95,5 euro. Per queste due aree territoriali, peraltro, il trend degli ultimi quattro anni è differente. Nell area nord occidentale si osserva prima un calo nel 2005, quindi una ripresa nel 2006, per poi tornare nel 2007 sui valori del 2005, ovvero intorno a 97,5-97,7 euro. Nelle regioni centrali, invece, si osserva un rialzo della spesa media. Dopo il calo registrato fra il 2004 ed il 2006, nel 2007 si assiste ad un incremento del 7,1%. Ad abbassare la media nazionale della spesa pro capite dei viaggiatori stranieri è la spesa pro capite registrata nel Nord Est e nel Mezzogiorno. Ma mentre nel Nord Est si registra un progressivo ridimensionamento di tale indicatore, nel Sud Italia invece si assiste ad un recupero continuo, con l aumento del 3.2% nel corso del L analisi per regione mette in luce altri particolari nell esame dei flussi di viaggiatori stranieri in Italia nel corso degli ultimi quattro anni. In proposito, si osserva che le principali regioni che concentrano il maggior valore della spesa sostenuta dai viaggiatori stranieri sono Lombardia, Lazio, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna. In totale, queste cinque regioni concentrano il 61% circa del valore della spesa totale registrata nel Nel corso dei quattro anni presi in considerazione, questa graduatoria regionale non mostra particolari variazioni, se non la positiva performance del Lazio. Dal 2005 in questa regione, infatti, il valore della spesa totale supera quella del Veneto, per diventare così la seconda regione per ordine di importanza in termini di spesa sostenuta dai viaggiatori stranieri. Tra le altre regioni, si può osservare una decisa stabilità per la Toscana, che vede accrescere le proprie quote, mentre Emilia Romagna e Campania si assiste ad una leggera erosione delle rispettive quote di mercato. Se si tiene conto del numero dei pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia per regione visitata, la graduatoria delle principali regioni di destinazione è differente. Ciò dipende essenzialmente dal differente prodotto turistico acquistato e del diverso livello di prezzo proposto nell ambito delle singole circoscrizioni. In tal caso, si osserva che le prime cinque regioni sono, nell ordine, Veneto, Lombardia, Lazio, Toscana ed Emilia Romagna. Nel 2007, insieme, concentrano il 55,6% dei pernottamenti. Ad eccezione del Lazio, per le altre si osserva un deciso miglioramento delle quote. Fra le altre regioni, si rileva un deciso La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 7

8 dimezzamento nella quota dei pernottamenti in Trentino Alto Adige, cui corrisponde nel 2007 anche un calo del 36,2% della spesa. Se si prende in considerazione la graduatoria per livello di spesa pro capite, le regioni che sostengono la media nazionale sono Lombardia, Lazio, Campania e Friuli Venezia Giulia. In queste regioni il livello di spesa pro capite è superiore a 100 euro. Nell arco degli ultimi quattro anni si assiste ad un trend piuttosto differenziato. In particolare, in Lombardia, dopo la crescita fra il 2004 ed il 2006, nel 2007 la spesa pro capite scende ai livelli di tre anni prima, ovvero al di sotto dei 110 euro. In Lazio, invece, si assiste ad un calo del 5,7% fra il 2004 ed il 2005, per poi riscontrare un aumento progressivo nell arco dei due anni successivi. In tali condizioni, la spesa pro capite dei viaggiatori stranieri che hanno pernottato in Lazio, nel 2007 ammonta a 108,7 euro. In Campania, si assiste invece ad un aumento continuo e pressoché costante della spesa pro capite, per aumentare in modo consistente nel 2007 (+8,6%) e raggiungere così i 102 euro. In Friuli Venezia Giulia il trend è discontinuo, perché la spesa pro capite dopo un decremento piuttosto consistente fra il 2005 ed il 2006, ritorna a salire al ritmo del 14% e superare i 100 euro nel Per quanto riguarda le altre regioni, in Toscana, Veneto e Sardegna la spesa pro capite è in linea con la media nazionale. È soprattutto il caso della Toscana, mentre il sostegno delle altre due regioni non risente di un trend molto favorevole, come ad esempio in Veneto (- 3,3% nel 2007). In tutte le altre regioni il dato della spesa pro capite è al di sotto della media nazionale. In alcuni casi, si registra una diminuzione della spesa pro capite negli ultimi due anni e ciò va ad inficiare negativamente sul dato complessivo. Tab.7 Percentuali in valore relativi alla spesa dei viaggiatori stranieri in Italia per regione visitata, dal 2004 al 2007 Regioni Lombardia 15,7 14,7 16,0 17,4 Lazio 13,7 15,9 16,5 16,7 Veneto 15,5 13,8 14,3 15,0 Toscana 11,0 11,6 11,4 12,0 Emilia Romagna 5,3 4,8 4,5 4,5 Campania 4,5 4,3 4,9 4,3 Liguria 3,8 4,0 4,0 3,9 Sicilia 3,5 3,7 3,8 3,8 Piemonte 3,7 3,9 4,0 3,7 Trentino Alto Adige 8,0 8,7 6,0 3,7 Friuli Venezia Giulia 4,1 3,1 2,9 3,4 Sardegna 1,5 1,6 1,7 1,9 Puglia 1,9 1,9 2,3 1,6 Valle d Aosta 0,8 1,1 0,8 1,2 Marche 1,1 1,2 1,2 1,1 Umbria 1,0 1,6 1,1 0,9 Calabria 0,9 0,7 0,8 0,9 Abruzzo 0,9 0,9 0,9 0,8 Molise 0,2 0,1 0,2 0,1 Basilicata 0,2 0,3 0,2 0,1 * Dati non ripartibili 2,8 2,4 2,5 2,8 Italia 100,0 100,0 100,0 100,0 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 8

9 Tab.8 Percentuali relative al numero dei pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia per regione visitata, dal 2004 al 2007 Regioni Veneto 16,1 14,0 14,3 15,9 Lombardia 12,4 11,1 12,0 14,1 Lazio 11,7 14,2 14,4 13,6 Toscana 11,4 11,3 11,7 12,0 Emilia Romagna 6,5 5,6 5,5 5,8 Sicilia 4,0 4,1 4,4 4,8 Trentino Alto Adige 8,6 9,2 7,0 4,6 Piemonte 4,5 4,7 4,2 4,4 Campania 4,7 4,1 4,5 3,8 Liguria 3,4 3,6 4,1 3,7 Friuli Venezia Giulia 3,4 2,5 2,9 3,0 Puglia 2,8 2,6 3,6 2,4 Sardegna 1,7 2,3 2,1 2,1 Marche 1,5 1,7 1,8 1,7 Valle d' Aosta 0,7 1,6 0,9 1,6 Calabria 1,4 1,3 1,3 1,5 Abruzzo 1,5 1,3 1,4 1,3 Umbria 1,2 2,0 1,6 1,2 Molise 0,3 0,2 0,2 0,2 Basilicata 0,3 0,6 0,3 0,2 * Dati non ripartibili 2,0 1,9 1,8 2,1 Italia 100,0 100,0 100,0 100,0 Tab.9 Spesa pro capite nelle regioni italiane visitate dai viaggiatori stranieri, dal 2004 al 2007 (dati in euro) Variazione % Regioni /04 06/05 07/06 Lombardia 111,7 115,7 116,0 109,0 3,6 0,3-6,1 Lazio 103,5 97,6 99,6 108,7-5,7 2,1 9,1 Campania 86,0 90,0 93,9 102,0 4,7 4,3 8,6 Friuli Venezia Giulia 107,2 105,5 88,2 100,4-1,5-16,4 13,9 Liguria 98,2 95,5 84,0 94,0-2,8-12,0 11,9 Toscana 85,1 89,1 84,9 88,7 4,7-4,7 4,5 Veneto 85,2 85,6 86,7 83,9 0,5 1,3-3,3 Sardegna 78,7 58,5 70,7 82,4-25,7 21,0 16,6 Piemonte 72,7 71,7 83,8 75,0-1,3 16,8-10,5 Trentino Alto Adige 81,8 82,3 75,1 72,1 0,6-8,8-3,9 Sicilia 78,9 78,6 75,2 71,1-0,4-4,3-5,5 Emilia Romagna 72,0 74,1 71,6 67,6 2,9-3,5-5,5 Valle d' Aosta 93,5 56,0 76,0 66,1-40,1 35,7-13,0 Umbria 70,7 68,7 58,5 66,0-2,9-14,8 12,9 Marche 64,4 60,2 59,3 59,2-6,6-1,5-0,1 Puglia 59,8 62,5 55,4 59,1 4,5-11,3 6,6 Abruzzo 55,3 59,8 52,4 55,8 8,0-12,3 6,4 Basilicata 61,1 42,5 70,1 53,2-30,4 65,1-24,2 Calabria 58,4 47,8 51,2 51,7-18,1 7,1 1,0 Molise 51,8 47,2 93,7 40,6-8,8 98,5-56,7 Italia 88,3 87,0 87,0 88,6-1,5 0,1 1,8 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 9

10 Graf. 2 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri in Italia per regione visitata, 2007 (dati in euro) Italia 88,6 Lombardia Lazio Campania Friuli Venezia Giulia Liguria Toscana Veneto Sardegna Piemonte Trentino Alto Adige Sicilia Emilia Romagna Valle d' Aosta Umbria Marche Puglia Abruzzo Basilicata Calabria 109,0 108,7 102,0 100,4 94,0 88,7 83,9 82,4 75,0 72,1 71,1 67,6 66,1 66,0 59,2 59,1 55,8 53,2 51,7 Molise 40,6 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 10

11 Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia nel primo trimestre 2008 Nei primi tre mesi del 2008 la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia ammonta a 5,4 miliardi di euro. Rispetto allo stesso periodo dell anno precedente si assiste pertanto ad un incremento del 3,2%. Nell arco di tale trimestre, il numero dei pernottamenti cresce del 7,4%, raggiungendo così quota 63,8 mila, contro i 59,3 mila registrati nello stesso periodo del In seguito a tale trend, la spesa pro capite dei viaggiatori stranieri diminuisce del 3,9%, scendendo così da 87,7 euro a 84,3 euro. L andamento nelle singole aree territoriali è differente. In particolare, nelle regioni del Nord Ovest il numero dei pernottamenti dei viaggiatori stranieri cala del 6,8% per scendere così a 16,8 milioni, rispetto ai 18 milioni registrati nello stesso periodo del Nel complesso, la spesa dei viaggiatori stranieri ammonta a milioni di euro, il 4,5% in più rispetto allo stesso periodo del In tali termini, la spesa pro capite ammonta a 106 euro, ovvero il 12,2% in più rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Nelle regioni del Nord Est, invece, si assiste ad un incremento del 52,5% del numero dei pernottamenti, sicchè si passa dai 15,3 milioni riscontrati nel 207 a 23,3 milioni registrati nel La spesa totale dei viaggiatori stranieri ammonta a 1,5 miliardi di euro, il 12,4% in più rispetto al risultato del primo trimestre In seguito a tale trend, la spesa pro capite dei viaggiatori stranieri che hanno visitato tali regioni scende del 26,3% dagli 89,5 euro del primo trimestre 2007 ai 66 euro del primo trimestre Nelle regioni del Centro Italia si assiste ad una brusco calo di numero di pernottamenti e di spesa totale. In particolare, i pernottamenti diminuiscono del 7,7%, mentre la spesa totale del 2,5%. Tale trend condiziona la spesa pro capite, che sale dagli 89,3 euro del 2007 ai 94,4 euro nel Per quanto riguarda il Mezzogiorno, si assiste ad un generale ridimensionamento di tutti gli indicatori di spesa e pernottamento. In particolare, la spesa totale cala dell 11,8%, il numero di pernottamenti scende dell 8,9%, mentre la spesa pro capite diminuisce del 3,1%. L analisi a livello regionale mette in luce il differente contributo delle singole regioni di destinazione da parte dei viaggiatori stranieri nel primo trimestre del In Lombardia è concentrato circa un quinto della spesa dei viaggiatori stranieri, che nei primi tre mesi di questo anno mette in luce un incremento del 7%. Il numero dei pernottamenti, invece, fa registrare una diminuzione del 9,7%: così, nei primi tre mesi del 2008 si registrano 9,7 milioni di pernottamenti, contro i 10,8 milioni del primo trimestre In tali condizioni, la spesa pro capite sostenuta dai viaggiatori stranieri aumenta del 18,5% da 104,9 a 124,3 euro. La seconda regione in termini di spesa da parte dei viaggiatori straneri è il Lazio. In tal caso, si assiste ad una diminuzione del 17,7% del numero dei pernottamenti, che scendono così dagli 11 milioni registrati nei primi tre mesi del 2007 a 9 milioni nei primi tre mesi del La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 11

12 A questo calo corrisponde anche un decremento della spesa sostenuta, valutata intorno al 6,8%. Questo trend si riflette sulla spesa pro capite, che cresce del 13,3%, passando da 97,7 euro a 107,7 euro nel primo trimestre del In Veneto, nei primi tre mesi del 2008 la spesa totale dei viaggiatori stranieri ammonta a 708 milioni di euro, il 9,6% in più rispetto allo stesso periodo del La crescita in termini di numero di pernottamenti, è peraltro più consistente, visto che risulta essere del 22,2% nei periodi in esame. Ciò si riflette negativamente sulla spesa pro capite, che scende così da 96,1 a 86,2 euro, ovvero il 10,3% in meno. Nel caso della Toscana, l evoluzione dei flussi e delle entrate appare decisamente più stabile. Infatti, spesa totale e numero di pernottamenti aumentano rispettivamente del 6,5% e del 6,8%, sicché la spesa pro capite per turista straniero resta stabile intorno a 78,4 euro. In Trentino Alto Adige si assiste ad un trend molto particolare, perché la spesa totale aumenta del 36,9% a 453 milioni di euro. Contemporaneamente, il numero dei pernottamenti si triplica. Nel primo trimestre del 2008, per questa regione si osserva pertanto un dimezzamento della spesa pro capite, che scende così a 44,1 euro, contro gli 89 del trimestre Per quanto riguarda il Piemonte, nei primi tre mesi del 2008 la spesa totale ammonta a 265 milioni di euro, il 14,7% in più rispetto allo stesso periodo del Contestualmente, si rileva un incremento del 3,5% dei pernottamenti, che salgono a circa 3,7 milioni. Tale trend si riflette sulla spesa pro capite, che aumenta del 10,9% a 72,4 euro. In Emilia Romagna la situazione è assolutamente stazionaria, perché spesa, pernottamenti e spesa pro capite non fanno rilevare alcuna variazione significativa nei trimestri in esame. Per quanto riguarda la Liguria, si assiste ad un incremento consistente della spesa totale (+18,1%), che sale a 209 milioni di euro, mentre i pernottamenti crescono del 33,3%. Tale trend influisce negativamente sulla spesa pro capite, che di fatto diminuisce dell 11,4%. In Friuli Venezia Giulia si registra un andamento negativo della spesa totale (-8,8%) e del numero di pernottamenti (-0,3%). Tale trend si riflette sulla spesa pro capite, che nel trimestre in esame diminuisce al di sotto dei 100 euro, ovvero a 94,2 (-8,5%). Tab.10 Principali indicatori della spesa dei viaggiatori stranieri in Italia, primo trimestre 2007 primo trimestre 2008 variazione % /07 Spesa totale (Mn euro) ,2 Pernottamenti (migliaia) ,4 Spesa pro capite (euro) 87,7 84,3-3,9 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 12

13 Tab.11 Principali indicatori della spesa dei viaggiatori stranieri in Italia per area geografica di destinazione, gennaio-marzo 2007 e gennaio-marzo 2008 variazione % /07 Spesa totale (Mn euro) Nord Ovest ,5 Nord Est ,4 Centro ,5 Mezzogiorno ,8 Numero di pernottamenti (migliaia) Nord Ovest ,8 Nord Est ,5 Centro ,7 Mezzogiorno ,9 Spesa pro capite (euro) Nord Ovest 94,5 106,0 12,2 Nord Est 89,5 66,0-26,3 Centro 89,3 94,4 5,7 Mezzogiorno 64,0 62,1-3,1 Graf. 3 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri nelle principali aree geografiche visitate, primo trimestre 2008( dati in euro) Nord Ovest 106,0 Nord Est 66,0 Centro 94,4 Mezzogiorno 62,1 Italia 84,3 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 13

14 Tab.12 Spesa dei viaggiatori stranieri in Italia per regione di destinazione, gennaio-marzo 2007 e gennaio-marzo 2008(dati in milioni di euro) Variazione % Regioni Gen-Mar 2007 Gen-Mar /07 Lombardia ,0 Lazio ,8 Veneto ,6 Toscana ,5 Trentino Alto Adige ,9 Piemonte ,7 Emilia Romagna ,4 Liguria ,1 Friuli Venezia Giulia ,8 Campania ,4 Sicilia ,9 Valle d' Aosta ,9 Puglia ,3 Marche ,0 Umbria ,6 Abruzzo ,3 Sardegna ,6 Calabria ,9 Molise ,0 Basilicata ,7 * Dati non ripartibili ,0 Italia ,2 Tab.13 Numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Italia per regione di destinazione, gennaio-marzo 2007 e gennaio-marzo 2008 (dati in migliaia) Variazione % Regioni Gen-Mar 2007 Gen-Mar /07 Trentino Alto Adige ,2 Lombardia ,7 Lazio ,7 Veneto ,2 Toscana ,8 Piemonte ,5 Emilia Romagna ,0 Liguria ,3 Sicilia ,1 Friuli Venezia Giulia ,3 Campania ,6 Puglia ,2 Marche ,8 Valle d' Aosta ,2 Umbria ,2 Sardegna ,7 Abruzzo ,3 Calabria ,2 Molise ,5 Basilicata ,7 * Dati non ripartibili ,9 Italia ,4 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 14

15 Tab.14 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri in Italia per regione visitata, gennaio-marzo 2007 e gennaiomarzo 2008 (dati in euro) Variazione % Regioni Gen-Mar 2007 Gen-Mar /07 Valle d' Aosta 96,6 136,8 41,7 Lombardia 104,9 124,3 18,5 Lazio 97,7 110,7 13,3 Friuli Venezia Giulia 103,0 94,2-8,5 Veneto 96,1 86,2-10,3 Campania 91,9 82,3-10,4 Toscana 78,6 78,4-0,3 Liguria 87,5 77,5-11,4 Abruzzo 50,3 73,4 45,8 Piemonte 65,3 72,4 10,9 Emilia Romagna 70,5 70,2-0,4 Puglia 51,5 66,5 29,1 Marche 63,9 62,4-2,3 Basilicata 51,7 56,8 9,8 Molise 30,8 56,2 82,6 Umbria 63,7 55,6-12,7 Sardegna 65,4 54,4-16,8 Sicilia 58,2 50,4-13,3 Trentino Alto Adige 89,1 44,1-50,5 Calabria 51,3 43,6-15,0 Italia 87,7 84,3-3,9 Graf. 4 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri in Italia per regione visitata, primo trimestre 2008 (dati in euro) La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 15

16 Italia 84,3 Valle d' Aosta 136,8 Lombardia 124,3 Lazio 110,7 Friuli Venezia Giulia Veneto Campania Toscana Liguria Abruzzo Piemonte Emilia Romagna Puglia Marche Basilicata Molise Umbria Sardegna Sicilia Trentino Alto Adige Calabria 94,2 86,2 82,3 78,4 77,5 73,4 72,4 70,2 66,5 62,4 56,8 56,2 55,6 54,4 50,4 44,1 43,6 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 16

17 La spesa dei viaggiatori stranieri in Campania nel 2007 Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Campania nel 2007 Nello scenario nazionale, secondo i dati relativi al 2007, la Campania occupa la sesta posizione in termini di spesa totale, è al nono posto nella graduatoria delle regioni per numero di pernottamenti ed è al terzo posto in quanto a livello di spesa pro capite sostenuta dai viaggiatori stranieri che hanno preferito questa regione. Volendo dare un occhiata ai dati relativi alla Campania, si valuta che nel 2007 la spesa dei viaggiatori stranieri ammonta a circa 1,4 miliardi di euro, in calo rispetto al 2006 dell 8,5%. In totale, il numero dei pernottamenti sono 13,2 milioni, il 15,8% in meno rispetto al In seguito a tale trend, la spesa pro capite sale da 93,9 euro nel 2006 a 102 euro nel 2007 (+8,6%). A fronte di un andamento altalenante di spesa e pernottamenti nel corso dei quattro anni in esame, il livello di spesa pro capite fa registrare una crescita continua. L analisi per singola provincia mette in luce quanto il trend della regione sia trainato essenzialmente da due province, ovvero Napoli e Salerno. Nel caso del capoluogo di regione, si osserva che nel 2007 la spesa totale dei viaggiatori straneri che hanno visitato questa località ammonta a poco più di 1 miliardo di euro, in calo rispetto al 2006 del 5,1%. Il numero dei pernottamenti scende al di sotto dei 10 milioni, per arrivare nel 2007 a quota 9,4 milioni. In percentuale, si osserva perciò un calo dell 8,5%. In tali condizioni, la spesa pro capite rallenta il saggio di crescita degli ultimi tre anni, che nel 2007 si assesta intorno al +3,7%. Per quanto riguarda la provincia di Salerno, nel 2007 la spesa dei viaggiatori stranieri che vi hanno soggiornato ammonta a circa 260 milioni di euro, il 4% in più rispetto al Questo incremento fa seguito ad una prima diminuzione nel corso del 2005, quando la quasi totalità dell intera regione ha fatto registrare performance negative, per poi far registrare segni di ripresa l anno successivo. Dopo un 2006 apparentemente positivo, nel 2007 il bilancio della stagione ha fatto registrare ancora una volta un esito negativo. Per quanto riguarda specificatamente Salerno, nel 2007 il numero dei pernottamenti scende del 10,6% intorno a 2,6 milioni. In tali condizioni, la spesa pro capite cresce del 16,3% per salire da 86,2 a 100,2 euro. Nelle altre tre province non si riscontrano valori della spesa significativi, e comunque stabili nel corso degli anni, ad eccezione di Caserta ed Avellino, province in cui il trend è oscillante fra i 20 ed i 60 milioni di euro. Ciò incide notevolmente sui saggi di sviluppo rilevati nel corso di questi quattro anni. In particolare, per quanto riguarda Caserta, il livello della spesa totale si dimezza, perché scende da 59 milioni di euro a 26 milioni di euro. Anche il numero dei pernottamenti scende del 55% da 1 milione a poco meno di 487 mila unità. Ciò ha un impatto poco significativo sulla spesa pro capite, che scende del 2,2% da 54,6 a 53,4 euro. La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 17

18 Anche nella provincia di Avellino si rileva una diminuzione del 59,7% del livello della spesa totale e del 66% del numero di pernottamenti. Tale trend si ripercuote sulla spesa pro capite, che cresce del 26,2% da 49,3 a 62,2 euro. Nella provincia di Benevento si osserva un calo del 35,5% della spesa totale ed un incremento del 60% del numero dei pernottamenti. Tale performance si riflette sulla spesa pro capite, che scende così a 51 euro. Tab.15 Spesa dei viaggiatori stranieri nelle province della Campania, dal 2004 al 2007 (Mn Euro) Variazione % Province /04 06/05 07/06 Avellino ,4 93,8-59,7 Benevento ,7 287,5-35,5 Caserta ,7 156,5-55,9 Napoli ,9 17,1-5,1 Salerno ,8 9,2 4,0 Campania ,1 22,0-8,5 Tab.16 Numero dei pernottamenti dei viaggiatori stranieri nelle province della Campania, dal 2004 al 2007 (dati in migliaia) Variazione % Province /04 06/05 07/06 Avellino ,4 185,3-68,0 Benevento ,9 35,4 60,0 Caserta ,9 188,3-54,9 Napoli ,1 7,3-8,5 Salerno ,0-0,3-10,6 Campania ,3 16,9-15,8 Tab.17 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri nelle province della Campania, dal 2004 al 2007 (dati in euro) 2 Variazione % Province /04 06/05 07/06 Avellino 43,1 72,6 49,3 62,2 68,3-32,1 26,2 Benevento 70,4 44,2 126,5 51,0-37,2 186,3-59,7 Caserta 31,8 61,3 54,6 53,4 93,1-11,0-2,2 Napoli 90,9 96,2 104,9 108,8 5,7 9,1 3,7 Salerno 94,3 78,7 86,2 100,2-16,5 9,5 16,3 Campania 86,0 90,0 93,9 102,0 4,7 4,3 8,6 2 Si precisa che i valori relativi alle province di Benevento, Avellino e Caserta, possono essere molto erratici da un anno all altro a causa della ridotta dimensione del fenomeno. La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 18

19 Graf. 5 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri nelle province della Campania, 2007 (dati in euro) Campania Napoli Salerno 102,0 100,2 108,8 Avellino 62,2 Caserta Benevento 53,4 51,0 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 19

20 Andamento della spesa e del numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri in Campania nel primo trimestre 2008 Nei primi tre mesi del 2008 il trend in Campania fa registrare un calo generale nel numero dei viaggiatori stranieri che hanno soggiornato in questa regione. Di fatto, si passa dagli 1,7 milioni di pernottamenti registrati nel primo trimestre del 2007 agli 1,4 milioni nel primo trimestre di quest anno. Ciò significa una riduzione del 15,6%. Anche la spesa totale di questo tipo di viaggiatori diminuisce del 24,4%, scendendo a 118 milioni di euro. In seguito a tale risultato, la spesa pro capite scende da 91,9 a 82,3 euro, il 10,4% in meno fra i due trimestri in esame. L andamento per singola provincia è differente. Nel caso del capoluogo di regione si rileva un calo del 16,2% in numero di pernottamenti, del 27,4% della spesa totale e quindi del 13,4% della spesa pro capite. In provincia di Napoli si registra perciò un valore della spesa che scende intorno ai 90 milioni di euro, un numero di pernottamenti intorno al milione di unità, nonché ad una spesa pro capite che crolla da 99 a 86 euro. Anche in provincia di Salerno si può rilevare l identico fenomeno. In tal caso, la spesa totale diminuisce del 26,1% portandosi a 17 milioni di euro, mentre nel caso dei pernottamenti si rileva una contrazione del 27,8%, che scendono così a 231 mila. In tali condizioni, la spesa pro capite si attesta sui 73,6 euro, il 2,4% in più rispetto allo stesso periodo del Gli altri 11 milioni di spesa si ripartiscono soprattutto fra la provincia di Avellino e di Caserta, mentre nel caso di Benevento si assiste ad una diminuzione generalizzata in termini di pernottamento e di spesa totale, inficiando negativamente la spesa pro capite. Di fatto, la tendenza positiva riguarda soltanto le province di Avellino e Caserta, poiché vedono aumentare il numero dei pernottamenti ed i livelli di spesa totale. Tab.18 Spesa dei viaggiatori stranieri nelle province della Campania, gennaio-marzo 2007 e gennaio-marzo 2008 (Mn Euro) Variaz. % Province Gen-Mar 2007 Gen-Mar /07 Avellino ,0 Benevento ,0 Caserta ,0 Napoli ,4 Salerno ,1 Campania ,4 Tab.19 Numero di pernottamenti dei viaggiatori stranieri nelle province della Campania, gennaio-marzo 2007 e gennaio-marzo 2008 (dati in migliaia) Province Gen-Mar 2007 Gen-Mar 2008 Variaz. % 2008/2007 Avellino ,0 Benevento ,6 Caserta ,4 Napoli ,2 Salerno ,8 Campania ,6 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 20

21 Tab.20 Spesa pro capite dei viaggiatori stranieri nelle province della Campania, gennaio-marzo 2007 e gennaiomarzo 2008 (dati in euro) Province Gen-Mar 2007 Gen-Mar 2008 Variaz. % 08/07 Avellino 74,1 74,1 0,0 Benevento 75,8 38,5-49,2 Caserta 60,6 87,0 43,5 Napoli 99,1 85,9-13,4 Salerno 71,9 73,6 2,4 Campania 91,9 82,3-10,4 Campania Caserta Napoli 82,3 87,0 85,9 Avellino Salerno 74,1 73,6 Benevento 38,5 La Spesa media turistica in Campania : Gli Stranieri (C.P. OSPN12-R01-D01) P. 21

Dipartimento Mercato del Lavoro Osservatorio Cassa Integrazione Agosto

Dipartimento Mercato del Lavoro Osservatorio Cassa Integrazione Agosto Dipartimento Mercato del Lavoro Osservatorio Cassa Integrazione Agosto 2009 1 L INPS ha reso noto i dati di luglio e agosto sulle ore di cassa integrazione. Rispetto all ultimo aggiornamento dell osservatorio

Dettagli

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente)

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente) Le esportazioni delle regioni italiane estre 3 13/6/3 CONGIUNTURA TERRITORIALE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE I Trimestre 3 Giugno 3 La dinamica delle esportazioni in valore nel estre 3 registra un

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014 La popolazione toscana al 1 gennaio 2013 marzo 2014 Il contesto nazionale La popolazione residente in Italia nell ultimo decennio è cresciuta sensibilmente. Complessivamente la variazione è stata pari

Dettagli

UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE

UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE Rapporto Annuale Federculture 2013 - Dati e analisi - Focus SICILIA - La spesa e i consumi culturali Nel 2012, dopo un lungo trend di crescita costante

Dettagli

Il saldo della bilancia commerciale risulta positivo ed è pari a 18 miliardi e 454 milioni di euro.

Il saldo della bilancia commerciale risulta positivo ed è pari a 18 miliardi e 454 milioni di euro. I SEMESTRE 2015: CRESCITA DELL EXPORT IN LIGURIA DEL 7% Nel primo semestre 2015, rispetto allo stesso periodo del 2014, in Italia le vendite di beni sui mercati esteri risultano in sensibile espansione

Dettagli

Le consistenze e la natimortalità

Le consistenze e la natimortalità Rete carburanti, contrazione di imprese,consumi in rosso per la rete, perdita secca in autostrada. 2014 da dimenticare. Le consistenze e la natimortalità Nei primi dieci mesi del 2014 le imprese che operano

Dettagli

DIFFERENZE REGIONALI NELLA SPESA TERRITORIALE E NEL CONSUMO DEI FARMACI NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012

DIFFERENZE REGIONALI NELLA SPESA TERRITORIALE E NEL CONSUMO DEI FARMACI NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012 DIFFERENZE REGIONALI NELLA SPESA TERRITORIALE E NEL CONSUMO DEI FARMACI NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012 In calo la spesa farmaceutica convenzionata in tutte le Regioni italiane, le maggiori riduzioni si registrano

Dettagli

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica 1 Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica ripartizione geografica votanti partec. voti validi CGIL CISL UIL ALTRE LISTE AGENZIE FISCALI Nord Ovest 85 12.904 11.248 87,17 10.922

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

Nota di commento ai dati sulla spesa nella Ricerca e Sviluppo e sull innovazione nelle imprese

Nota di commento ai dati sulla spesa nella Ricerca e Sviluppo e sull innovazione nelle imprese Nota di commento ai dati sulla spesa nella Ricerca e Sviluppo e sull innovazione nelle imprese Fonte: Istat Ricerca e Sviluppo in Italia (anno 2014) Le rilevazioni sulla Ricerca e lo sviluppo sperimentale,

Dettagli

Osservatorio trimestrale sulla crisi di impresa

Osservatorio trimestrale sulla crisi di impresa Maggio 2011 Osservatorio trimestrale sulla crisi di impresa Primo Trimestre 2011 I dati destagionalizzati indicano un calo nel primo trimestre; segnali di miglioramento dall industria Secondo gli archivi

Dettagli

CASA.IT : Nota Congiunturale Mercato immobiliare residenziale

CASA.IT : Nota Congiunturale Mercato immobiliare residenziale CASA.IT : Nota Congiunturale Mercato immobiliare residenziale A cura del Centro Studi di Casa.it Maggio 2013 OVERVIEW: Highlights Alla fine del 2012 gli scambi di abitazioni in Italia hanno fatto registrare

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 216 Saldi positivi per giovani e stranieri, in calo le donne Nel 216 il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese giovanili

Dettagli

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere 2 TRIMESTRE 215: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere Nel secondo trimestre 215 i saldi tra iscrizioni e cessazioni di imprese liguri giovanili, femminili e straniere ( * ) risultano

Dettagli

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN LIEVE AUMENTO A SETTEMBRE 2016 MA I PRIMI NOVE MESI RESTANO NEGATIVI

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN LIEVE AUMENTO A SETTEMBRE 2016 MA I PRIMI NOVE MESI RESTANO NEGATIVI Direzione Affari Economici e Centro Studi BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN LIEVE AUMENTO A SETTEMBRE 216 MA I PRIMI NOVE MESI RESTANO NEGATIVI Nel mese di settembre 216, secondo il monitoraggio Ance-Infoplus

Dettagli

Il censimento della popolazione straniera

Il censimento della popolazione straniera 19 dicembre 2012 Il censimento della popolazione straniera Nel corso dell ultimo decennio la popolazione straniera residente in Italia è triplicata: da poco più di 1 milione e 300 mila persone nel 2001

Dettagli

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2000 al 2009.

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2000 al 2009. Area Turismo I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2 al 29. Glossario: Arrivi: secondo la definizione dell ISTAT è il numero di clienti,

Dettagli

Analisi Semestrale: le Spese degli Italiani con Carta di Credito

Analisi Semestrale: le Spese degli Italiani con Carta di Credito Analisi Semestrale: le Spese degli Italiani con Carta di Credito Gennaio-giugno 2012 Marketing CartaSi 1 Un semestre impulsivo Sei mesi in altalena con lo sguardo all Europa Nel primo semestre 2012 gli

Dettagli

Edifici e abitazioni

Edifici e abitazioni 11 agosto 2014 Edifici e abitazioni L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi sugli edifici. Il censimento degli edifici è avvenuto nel 2011 con modalità e tecnologie profondamente rinnovate rispetto

Dettagli

FALLIMENTI, PROCEDURE E CHIUSURE DI IMPRESE

FALLIMENTI, PROCEDURE E CHIUSURE DI IMPRESE FALLIMENTI, PROCEDURE E CHIUSURE DI IMPRESE OSSERVATORIO 1 q MAGGIO 217 N 31 OSSERVATORIO SUI FALLIMENTI, PROCEDURE E CHIUSURE DI IMPRESE - MAGGIO 217 / N 31 CHIUSURE D IMPRESA ANCORA IN CALO, TORNATE

Dettagli

Il turismo nel comune di Mantova

Il turismo nel comune di Mantova Il turismo nel comune di Mantova IN BREVE +7,5% gli arrivi di turisti italiani e stranieri nel 214 +7,1% le presenze; stabile la permanenza media a 1,88 gg/vacanza. crescita di flusso turistico in tutti

Dettagli

Le esportazioni delle regioni italiane

Le esportazioni delle regioni italiane 14 marzo 2003 Le esportazioni delle regioni italiane Anno 2002 Nel 2002 le esportazioni italiane hanno registrato una diminuzione in valore del 2,8 per cento rispetto al 2001. La contrazione, pur interessando

Dettagli

TASSE E TARIFFE LOCALI: 58,7 MILIARDI DI EURO (PIU 6% DAL 2012 AL 2014)

TASSE E TARIFFE LOCALI: 58,7 MILIARDI DI EURO (PIU 6% DAL 2012 AL 2014) TASSE E TARIFFE LOCALI: 58,7 MILIARDI DI EURO (PIU 6% DAL 2012 AL 2014) TRA ADDIZIONALI IRPEF, IMU, TASI, TARIFFE RIFIUTI, BOLLO AUTO IMPOSTA RC AUTO NEL 2014 UN ESBORSO DI 966 EURO MEDI PRO CAPITE TRA

Dettagli

Le dichiarazioni Ires e Irap in FVG

Le dichiarazioni Ires e Irap in FVG 14 marzo #economia Rassegna stampa Messaggero Veneto 13mar2016 Le dichiarazioni Ires e Irap in FVG Il Ministero dell Economia e delle Finanze ha recentemente pubblicato le statistiche sulle dichiarazioni

Dettagli

Ufficio Studi. Il Valore Aggiunto: dati e analisi per ripartizioni geografiche e attività economiche

Ufficio Studi. Il Valore Aggiunto: dati e analisi per ripartizioni geografiche e attività economiche Ufficio Studi Il Valore Aggiunto: dati e analisi per ripartizioni geografiche e attività economiche Il Valore Aggiunto: dati e analisi per ripartizioni geografiche e attività economiche Il report è stato

Dettagli

Comunicato stampa. Ufficio stampa Consiglio nazionale dei commercialisti Mauro Parracino

Comunicato stampa. Ufficio stampa Consiglio nazionale dei commercialisti Mauro Parracino Comunicato stampa PROFESSIONI, COMMERCIALISTI: IN DIECI ANNI REDDITI GIU DEL 14% SECONDO IL RAPPORTO 2017 SULLA CATEGORIA QUELLO MEDIO DEL 2016 È PARI A 58MILA EURO (+2,2 SULL ANNO PRECEDENTE). MA QUASI

Dettagli

I BILANCI PREVENTIVI 2008 DELLE REGIONI. Il 43% DELLA SPESA PUBBLICA E GIA OGGI DI COMPETENZA DELLE REGIONI STUDIO FORMEZ E UIL

I BILANCI PREVENTIVI 2008 DELLE REGIONI. Il 43% DELLA SPESA PUBBLICA E GIA OGGI DI COMPETENZA DELLE REGIONI STUDIO FORMEZ E UIL I BILANCI PREVENTIVI 2008 DELLE REGIONI. Il 43% DELLA SPESA PUBBLICA E GIA OGGI DI COMPETENZA DELLE REGIONI STUDIO FORMEZ E UIL LA SPESA E LE ENTRATE NEI BILANCI PREVENTIVI DELLE REGIONI. LE USCITE LA

Dettagli

Osservatorio trimestrale sulla crisi di impresa

Osservatorio trimestrale sulla crisi di impresa Settembre 212 Osservatorio trimestrale sulla crisi di impresa Secondo Trimestre 212 Nei primi sei mesi del 212 il numero di fallimenti si attesta sui livelli elevati dell anno precedente Secondo gli archivi

Dettagli

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE Direzione Affari Economici e Centro Studi BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE Dopo la crescita registrata nel biennio 2014-2015, nei

Dettagli

Lavoro occasionale Di tipo accessorio

Lavoro occasionale Di tipo accessorio Lavoro occasionale Di tipo accessorio terzo TRIMESTRE/ 211 aprile 212 Il Report è stato realizzato da Giorgio Plazzi e Chiara Cristini, ricercatori dell Agenzia regionale del lavoro. Si ringrazia Mauro

Dettagli

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011.

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011. Area Turismo I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 22 al 211. Glossario: Arrivi: il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati

Dettagli

CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015

CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015 Direzione Affari Economici e Centro Studi CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015 Nei primi otto mesi dell anno sono stati pubblicati circa 1.300 bandi in

Dettagli

Affitti, i canoni in aumento dell 1,2% nel primo trimestre

Affitti, i canoni in aumento dell 1,2% nel primo trimestre Affitti, i canoni in aumento dell 1,2% nel primo trimestre Il prezzo medio di un affitto in Italia si attesta a 8,5 euro mensili, richieste stabili da un anno a questa parte La domanda di immobili in locazione

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H02 102 4.663 6.145 159.302,40 51.697,76 Basilicata H03 102 9.222 12.473 252.025,98 136.892,31 Basilicata H04 102 3.373 3.373 230.650,00

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione H02 102 3.244 4.234 prestazioni 106.541,38 39.721,59 Basilicata H03 102 6.820 9.139 183.359,67 103.341,43 Basilicata H04 102 2.243 2.243 150.815,00

Dettagli

CONFRONTI DELLA DISTRIBUZIONE GROCERY IN REGIONE EMILIA-ROMAGNA CON ALTRE REGIONI E ALTRE NAZIONI EUROPEE

CONFRONTI DELLA DISTRIBUZIONE GROCERY IN REGIONE EMILIA-ROMAGNA CON ALTRE REGIONI E ALTRE NAZIONI EUROPEE Osservatorio regionale del commercio CONFRONTI DELLA DISTRIBUZIONE GROCERY IN REGIONE EMILIA-ROMAGNA CON ALTRE REGIONI E ALTRE NAZIONI EUROPEE Aprile 2015 Andamento della rete al dettaglio alimentare e

Dettagli

INVALSI 2016: I RISULTATI DEL PIEMONTE

INVALSI 2016: I RISULTATI DEL PIEMONTE INVALSI 2016: I RISULTATI DEL PIEMONTE Sintesi estratta dal rapporto INVALSI 2016 a cura dell Osservatorio sul Sistema formativo piemontese SISFORM realizzato da IRES Piemonte e Regione Piemonte ARTICOLO

Dettagli

IMPRESA CULTURA CREATIVITÀ, PARTECIPAZIONE, COMPETITIVITÀ. - Focus Roma e Lazio - L andamento della domanda culturale nella Capitale e nella regione

IMPRESA CULTURA CREATIVITÀ, PARTECIPAZIONE, COMPETITIVITÀ. - Focus Roma e Lazio - L andamento della domanda culturale nella Capitale e nella regione IMPRESA CULTURA CREATIVITÀ, PARTECIPAZIONE, COMPETITIVITÀ 12 Rapporto Annuale Federculture 2016 - Focus Roma e Lazio - L andamento della domanda culturale nella Capitale e nella regione In termini di spesa

Dettagli

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA Ottobre A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario SCHEDA CAMPANIA... 3 TAVOLE REGIONALI E PROVINCIALI... 9 Occupazione... 11 Imprese... 15 Permessi

Dettagli

Case, crollano i prezzi dell usato: -2,1% a luglio.

Case, crollano i prezzi dell usato: -2,1% a luglio. Case, crollano i prezzi dell usato: -2,1% a luglio. Con questo calo le case toccano i 2.006 euro/m 2 Soffrono anche i grandi mercati cittadini, primi fra tutti Napoli (-3,9%) e Roma (-3%). Giù anche a

Dettagli

ANALISI DI COMPETITIVITA DEL VINO SPUMANTE ANNO 2012 CANALI DI VENDITA: GD DO

ANALISI DI COMPETITIVITA DEL VINO SPUMANTE ANNO 2012 CANALI DI VENDITA: GD DO ANALISI DI COMPETITIVITA DEL VINO SPUMANTE ANNO 2012 CANALI DI VENDITA: GD DO In collaborazione con Caratteristiche strumento di analisi GDO per Metodo Classico nazionale e dettaglio aziende trentine produttrici

Dettagli

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * *

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * * IL SETTORE TERMALE Caratteristiche strutturali e performance * * * Federterme Rimini, 12 maggio 2011 Numero delle imprese termali per aree geografiche al 31/12/2010 378 Imprese 259 Società di capitali

Dettagli

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2013

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2013 Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata Anno 2013 Nota introduttiva - 1 Nel 2013 nel settore della vigilanza privata si è registrato un significativo aumento della CIG straordinaria,

Dettagli

PANORAMA TURISMO. Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna

PANORAMA TURISMO. Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna PANORAMA TURISMO Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna PREMESSA 1. L analisi è stata condotta facendo riferimento ai dati MOVC dei singoli Comuni o territori balneari della Riviera

Dettagli

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE 1 Condannati definitivi Per di e per Durata della Pena Residua Situazione al 13/05/2010 Fino a 1 anno Da 1 a 2 Durata della pena residua Da 2 a 3 Da 3 a 5 Da 5 a 10 Da 10 a 20 Da 20 in poi Ergastolo Totale

Dettagli

I primati di Bologna nel mercato del lavoro nel 2007

I primati di Bologna nel mercato del lavoro nel 2007 I primati di nel mercato del lavoro nel 2007 Maggio 2008 Direttore: Gianluigi Bovini Coordinamento tecnico: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Mappe tematiche: Fabrizio Dell Atti Le elaborazioni

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO ANNO - NUMERO 1 AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER

Dettagli

Dati statistici sull energia elettrica in Italia Nota di sintesi CRESCE LA DOMANDA DI ELETTRICITA NEL 2015: +2,0%

Dati statistici sull energia elettrica in Italia Nota di sintesi CRESCE LA DOMANDA DI ELETTRICITA NEL 2015: +2,0% Dati statistici sull energia elettrica in Italia - 2015 Nota di sintesi CRESCE LA DOMANDA DI ELETTRICITA NEL 2015: +2,0% I dati definitivi sul bilancio elettrico del 2015 fanno registrare un aumento del

Dettagli

LA SPESA FARMACEUTICA NEL 2015

LA SPESA FARMACEUTICA NEL 2015 Pagina 1 FEDERFARMA LA SPESA FARMACEUTICA NEL 2015 Sommario: In rilievo: Mercato italiano p. 1 Dati nazionali p. 6 Dati regionali: Piemonte p. 10 Liguria p. 11 Valle d Aosta p. 12 Lombardia p. 13 Veneto

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

FONDAZIONE NAZIONALE DEI COMMERCIALISTI

FONDAZIONE NAZIONALE DEI COMMERCIALISTI RAPPORTO 2016. Nel 2015 gli Iscritti all Albo sono in crescita (+1%), mentre i redditi medi (dichiarazioni 2015, anno d imposta 2014) sono in calo dell 1,9% a fronte di una crescita del Pil nominale nel

Dettagli

1. LA CONGIUNTURA MONDIALE

1. LA CONGIUNTURA MONDIALE http://www.enit.it/it/studi.html IL TURISMO STRANIERO IN ITALIA A cura della Direzione Centrale Programmazione e Comunicazione 1. LA CONGIUNTURA MONDIALE I flussi turistici internazionali continuano a

Dettagli

FOCUS Luglio Dinamica del mercato del lavoro dipendente e parasubordinato, sulla base delle comunicazioni obbligatorie.

FOCUS Luglio Dinamica del mercato del lavoro dipendente e parasubordinato, sulla base delle comunicazioni obbligatorie. trimestre, pertanto il dato a livello nazionale può non corrispondere alla somma dei lavoratori di ciascuna regione. Fonte dei dati. Ministero del Lavoro. SISCO (Sistema Informativo Statistico Comunicazioni

Dettagli

Lingua italiana e dialetti in Italia

Lingua italiana e dialetti in Italia Statistiche in breve del 12 marzo 2002 Lingua italiana e dialetti in Italia Anno 2000 Si consolida l, diminuisce l uso esclusivo del, aumenta l uso alternato Continua a crescere l uso dell nei confronti

Dettagli

IMPRESE: IN CALO GLI IMPIEGHI BANCARI, AUMENTA IL RISCHIO USURA

IMPRESE: IN CALO GLI IMPIEGHI BANCARI, AUMENTA IL RISCHIO USURA IMPRESE: IN CALO GLI IMPIEGHI BANCARI, AUMENTA IL RISCHIO USURA A seguito delle difficoltà in cui versano molte banche italiane, nell ultimo anno (maggio 2016 sullo stesso mese del 2015) gli impieghi bancari

Dettagli

STUDIO COMPLETO OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA, LINK LAB ANALISI DEL 1 TRIMESTRE 2014

STUDIO COMPLETO OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA, LINK LAB ANALISI DEL 1 TRIMESTRE 2014 STUDIO COMPLETO OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA, LINK LAB ANALISI DEL TRIMESTRE 0 Nei primi tre mesi del 0 sono già le persone che si sono tolte la vita per motivazioni economiche, rispetto ai

Dettagli

Case, mercato a due velocità nel 2016: su le compravendite, ma prezzi calano del 3,9%

Case, mercato a due velocità nel 2016: su le compravendite, ma prezzi calano del 3,9% Case, mercato a due velocità nel 2016: su le compravendite, ma prezzi calano del 3,9% Ora il prezzo medio delle abitazioni in Italia è di 1.896 euro/m² Ribassi annuali in tutte le regioni eccetto la Valle

Dettagli

La spesa turistica nelle regioni italiane 2000-2014

La spesa turistica nelle regioni italiane 2000-2014 La spesa turistica nelle regioni italiane 2000- Andrea Alivernini XVI Conferenza CISET L Italia e il turismo internazionale Risultati e tendenze per incoming e outgoing nel 2015 dai dati Banca d Italia

Dettagli

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire)

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire) Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni -1999 - (valori nominali in migliaia di lire) 35... 3... 25... 2... 15... à montane 1... 5... 1998 1999 Grafico 2 - Enti locali Contributi erariali

Dettagli

A Cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil

A Cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil A Cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil MANOVRA ECONOMICA: SE TUTTE LE REGIONI ALLE PRESE CON L EXTRADEFICIT SANITARIO AUMENTASSERO L IRPEF REGIONALE POSSIBILI AUMENTI MEDI DEL 47,4% (221

Dettagli

Canoni di locazione in ritirata nel terzo trimestre (-1,3%)

Canoni di locazione in ritirata nel terzo trimestre (-1,3%) Canoni di locazione in ritirata nel terzo trimestre (-1,3%) Il prezzo medio di un affitto in Italia si attesta a 8,7 euro mensili Puglia (-3,7%) e Veneto (-2,9%) segnano i cali maggiori, 7 regioni italiane

Dettagli

Gli stranieri nei comuni italiani A Baranzate (MI) il 30% della popolazione è straniero

Gli stranieri nei comuni italiani A Baranzate (MI) il 30% della popolazione è straniero Gli stranieri nei comuni italiani A Baranzate (MI) il 30% della popolazione è straniero Al 31 Dicembre 2013 la popolazione straniera in Italia rappresenta l 8,1% della popolazione nazionale, superando

Dettagli

Analisi Statistiche

Analisi Statistiche Analisi Statistiche 2001-2006 (novembre 2007) (codice prodotto OSPN07-R01-D02) Copyright 2007 Osservatorio del Turismo della Campania Tutti i diritti riservati Osservatorio Del Turismo della Regione Campania

Dettagli

TOSCANA S E T Sistema delle Eccellenze Turistiche della Toscana Montagne di Toscana. Firenze 27 luglio 2015

TOSCANA S E T Sistema delle Eccellenze Turistiche della Toscana Montagne di Toscana. Firenze 27 luglio 2015 Sistema delle Eccellenze Turistiche della Toscana Firenze 27 luglio 215 Dati relativi alle Presenze nel 214 Le presenze turistiche nella montagna toscana, da anni, diminuiscono Nel 214, rispetto all anno

Dettagli

Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013

Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013 Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013 in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Capacità ricettiva nel Comune di Milano

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Osservatorio Nazionale Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Rapporto sintetico FORMA. TEMP. 2008 L attività di FORMATEMP nel 2008: I progetti, gli allievi coinvolti, le risorse impiegate Nel

Dettagli

Movimento turistico complessivo Liguria Arrivi

Movimento turistico complessivo Liguria Arrivi TURISMO : LA LIGURIA CHIUDE L ANNO CON SEGNO POSITIVO Buona performance sia degli italiani che degli stranieri. L imperiese in recupero. Con oltre 4 milioni di arrivi e quasi 13 milioni e mezzo di giornate

Dettagli

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA AZIENDE RILEVATARIE PER CLASSIFICAZIONE C-Montana Aziende 6.000 B-Svantaggiata A-Non svantaggiata 5.000 4.000 3.000 524 450 499 336 597 305 803 394 629 358 532 413 572 454 609 441 697 592 818 609 627 481

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA 5 Maggio 2015 INDICE SINTESI... 3 ABITAZIONI... 4 ABITAZIONI OCCUPATE DA PERSONE RESIDENTI... 6 POPOLAZIONE E FAMIGLIE... 9 ABITAZIONI

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 11 giugno 2013 I Trimestre 2013 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel primo trimestre 2013, rispetto al trimestre precedente, le vendite di beni sui mercati esteri risultano in diminuzione per le

Dettagli

GLI EFFETTI DELLA CRISI SULLE IMPRESE DI COSTRUZIONI

GLI EFFETTI DELLA CRISI SULLE IMPRESE DI COSTRUZIONI GLI EFFETTI DELLA CRISI SULLE IMPRESE DI COSTRUZIONI Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 2016 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi ESTRATTO

Dettagli

Crediti in sofferenza e aste immobiliari

Crediti in sofferenza e aste immobiliari Crediti in sofferenza e aste immobiliari Italia, Aprile 2015 SOFFERENZE BANCARIE E ASTE IMMOBILIARI Settembre www.osservatorioimmobiliaredigitale.it Copyright - Tutti i diritti sono riservati Sommario

Dettagli

OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO

OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO QUALI LE DINAMICHE DAL 2008 AL 2009 STUDIO DELLE DIFFERENZE ASSOLUTE DEGLI OCCUPATI Distinzioni per Posizione nella professione Classi di età Genere Macroarea

Dettagli

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013)

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013) Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Redditi Irpef e nel 2014 (anno d imposta 2013) SINTESI Redditi Irpef e nel 2014 La seguente presentazione offre una

Dettagli

La lettura di libri in Italia

La lettura di libri in Italia 12 maggio 2010 La lettura di in Italia Anno 2009 L indagine Aspetti della vita quotidiana rileva ogni anno informazioni sulla lettura di nel tempo libero, sul profilo dei lettori e sulla dotazione delle

Dettagli

Eures Ricerche Economiche e Sociali Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità Regione Lazio

Eures Ricerche Economiche e Sociali Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità Regione Lazio Cresce nel Lazio nel 2013 la criminalità predatoria, ma diminuiscono i reati violenti Buoni segnali dal 2014: a Roma nei primi 9 mesi i reati calano dell 8,1% Reati predatori: il Lazio tra le migliori

Dettagli

UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa Tecnoborsa torna ad affrontare i temi dell ultimo Censimento

Dettagli

Il divario nord-sud. Marco Fortis, Fondazione Edison

Il divario nord-sud. Marco Fortis, Fondazione Edison Il divario nord-sud di Marco Fortis, Fondazione Edison Documento realizzato in occasione della tavola rotonda I punti di forza e di debolezza dell Italia Progetto Interesse Nazionale Con il contributo

Dettagli

I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane

I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane L andamento congiunturale e l attrattività delle regioni Mauro Politi Francesca Petrei ISTAT - Direzione Centrale delle Statistiche

Dettagli

I GIOVANI CHE ABBANDONANO PREMATURAMENTE LA SCUOLA Uno sguardo ad Europa, Italia e Liguria

I GIOVANI CHE ABBANDONANO PREMATURAMENTE LA SCUOLA Uno sguardo ad Europa, Italia e Liguria I GIOVANI CHE ABBANDONANO PREMATURAMENTE LA SCUOLA Uno sguardo ad Europa, Italia e Liguria Anni 2008-2015 OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Maggio 2016 A cura di Dott.ssa Adriana Rossato, Dott.ssa Valeria

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

Comunic ato stampa del 5 mag gio 2010 Lavoro occasionale di tipo acces s orio 1

Comunic ato stampa del 5 mag gio 2010 Lavoro occasionale di tipo acces s orio 1 Comunic ato stampa del 5 mag gio 2010 Lavoro occasionale di tipo acces s orio 1 Si ringrazia l INPS per la fornitura dei dati Dati relativi al mese di aprile 2010 Si conferma elevato il numero dei voucher

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE: flussi turistici gennaio-settembre 2011 - STLCHIOGGIA ARRIVI / PRESENZE: il flusso turistico dei primi nove mesi del 2011, registra un contenuto aumento in termini di ARRIVI (+1,17%) ed una

Dettagli

Siae Società Italiana degli Autori ed Editori Ufficio Statistica

Siae Società Italiana degli Autori ed Editori Ufficio Statistica Tavola 1 I dati elaborati dalla Siae hanno carattere censuario e non campionario: ossia i valori esposti sono la sintesi di tutte le informazioni raccolte sul territorio dai 650 uffici della SIAE. la rilevazione

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 11 dicembre 2013 III Trimestre 2013 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel terzo trimestre del 2013, rispetto ai tre mesi precedenti, le regioni dell Italia nord-occidentale conseguono una rilevante

Dettagli

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento AA.SS. 2010/2011 e 2011/12

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento AA.SS. 2010/2011 e 2011/12 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione

Dettagli

LE IMPRESE LIGURI NEL 2014

LE IMPRESE LIGURI NEL 2014 LE IMPRESE LIGURI NEL 214 Ci lasciamo alle spalle un anno ancora difficile: perse altre 9 imprese, più della metà sono artigiane I dati di chiusura del 214 non sono confortanti: il saldo tra imprese iscritte

Dettagli

ADDIZIONALI REGIONALI IRPEF a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL

ADDIZIONALI REGIONALI IRPEF a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL ADDIZIONALI REGIONALI IRPEF a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL ADDIZIONALI REGIONALI IRPEF: NEL 2014 BUSTE PAGA PIÚ LEGGERE DI 58 EURO MEDI PER 7,2 MILIONI DI CONTRIBUENTI UN AUMENTO

Dettagli

LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA RAPPORTO 2016

LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA RAPPORTO 2016 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA RAPPORTO 2016 XXXVII Conferenza scientifica annuale AISRe Il finanziamento degli investimenti degli Enti locali e territoriali: gli strumenti ed il loro utilizzo Ancona,

Dettagli

Lavoro News # 8 Bollettino trimestrale sul mercato del lavoro

Lavoro News # 8 Bollettino trimestrale sul mercato del lavoro Agenzia per il lavoro e l istruzione Osservatorio sul MdL Lavoro News # 8 Bollettino trimestrale sul mercato del lavoro I DATI DEL QUARTO TRIMESTRE 2013 ISTAT Indagine Continua sulle Forze di Lavoro Napoli

Dettagli

Il mercato del lavoro a Bologna nel 2014

Il mercato del lavoro a Bologna nel 2014 Il mercato del lavoro a nel 2014 Marzo 2015 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura, Stefano Venuti Mappe tematiche: Fabrizio

Dettagli

CAPITOLO II IL TURISMO IN ITALIA

CAPITOLO II IL TURISMO IN ITALIA CAPITOLO II IL TURISMO IN ITALIA 2.1 QUADRO GENERALE 2.1.1 Dati di sintesi Nel 2001 il complesso delle strutture ricettive italiane ha registrato circa 80 milioni di arrivi, per un totale di oltre 350

Dettagli

Gli occupati stranieri pag. 2. I disoccupati stranieri pag. 4. La tipologia di impiego pag. 6

Gli occupati stranieri pag. 2. I disoccupati stranieri pag. 4. La tipologia di impiego pag. 6 Studi e ricerche sull economia dell immigrazione Il mercato del lavoro straniero in Italia Anno 2011 Gli occupati stranieri pag. 2 I disoccupati stranieri pag. 4 La tipologia di impiego pag. 6 1 Gli occupati

Dettagli

L avvocatura italiana: Alcuni dati statistici al 2013

L avvocatura italiana: Alcuni dati statistici al 2013 L avvocatura italiana: Alcuni dati statistici al 2013 1 La dinamica evolutiva del numero degli avvocati e confronto con popolazione italiana Distribuzione territoriale degli avvocati I nuovi ingressi alla

Dettagli

I consumi alimentari in Italia in periodo di crisi

I consumi alimentari in Italia in periodo di crisi I consumi alimentari in Italia in periodo di crisi Alberto Franco Pozzolo (Università degli Studi del Molise e Gruppo 213) Le domande La Grande recessione, iniziata nel 28, è stata la peggiore crisi economica

Dettagli

In provincia di Padova. Sintesi dei principali indicatori. Anno 2016

In provincia di Padova. Sintesi dei principali indicatori. Anno 2016 La dinamica del turismo In provincia di Padova Sintesi dei principali indicatori Anno 2016 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2017 Servizio Statistica Regione Veneto e Istat Arrivi e presenze: -per

Dettagli

Case, indice dei prezzi ancora su a novembre

Case, indice dei prezzi ancora su a novembre Case, indice dei prezzi ancora su a novembre Lieve rialzo (+0,1%) per le case di seconda mano in Italia, il prezzo medio si attesta a 2.000 euro/m 2 La caduta accumulata dal mattone italiano è del 3,5%

Dettagli

INVALSI 2015: I RISULTATI DEL PIEMONTE Sintesi estratta dal rapporto INVALSI 2015

INVALSI 2015: I RISULTATI DEL PIEMONTE Sintesi estratta dal rapporto INVALSI 2015 INVALSI 2015: I RISULTATI DEL PIEMONTE Sintesi estratta dal rapporto INVALSI 2015 a cura dell Osservatorio sul sistema formativo piemontese ARTICOLO 3/2015 Chi ha partecipato ai test Invalsi? SOMMARIO

Dettagli

Il mercato del lavoro nell area metropolitana bolognese nel 2016

Il mercato del lavoro nell area metropolitana bolognese nel 2016 Il mercato del lavoro nell area metropolitana bolognese nel 2016 Marzo 2017 Capo Area Programmazione, Controlli e Statistica: Giacomo Capuzzimati Dirigente dell U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco

Dettagli