COMUNE DI CORNEDO VICENTINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CORNEDO VICENTINO"

Transcript

1 REGIONE VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI CORNEDO VICENTINO IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI NON PERICOLOSI SITO IN VIA I. NIEVO n 5 IN COMUNE DI CORNEDO VICENTINO RICHIESTA DI RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO ELABORATO A: RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA DELL ATTIVITA Committente: Data: ottobre 2020 EURO-CART SRL Via I. Nievo n CORNEDO VICENTINO (VI) Il Tecnico dott. ing. Federico Mazzucato STUDIO TECNICO AMBIENTALE dott. ing. Federico MAZZUCATO via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore (Vicenza) Tel 0444/ Fax 0444/ Cod. Fisc. MZZFRC77D07F464C P.IVA E- mail:

2 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva INDICE 1. PREMESSA 1 2. DESCRIZIONE DELL ATTIVITA DI RECUPERO COSI COME AUTORIZZATA CON PROVVEDIMENTO PROVINCIALE N 184/2013 DEL 21/11/ Breve descrizione dell impianto di recupero Attività di recupero autorizzate Quantitativi di rifiuti recuperabili autorizzati Tipologie di rifiuti autorizzati Modalità di controllo dei rifiuti in ingresso Modalità di verifica della MPS prodotta Gestione delle aree Rete di raccolta colaticci interna al capannone Rete di raccolta acque meteoriche della copertura Rete di raccolta e trattamento acque meteoriche delle aree scoperte 7 3. DESCRIZIONE DELL ATTIVITA DI RECUPERO PREVISTA DALLA VARIANTE APPROVATA CON DETERMINAZIONE PROVINCIALE n 1239 DEL 23/10/2018, INTEGRAZIONE n 1311 DEL 08/11/2018, E CON LE MODIFICHE PREVISTE NELLA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA ALLA DOMANDA DI ESERCIZIO DEFINITIVO DEPOSITATA CON PROT. PROVINCIALE n DEL 16/07/ Breve descrizione delle modifiche apportate all attività di recupero così come previste dalla variante approvata e dalla documentazione allegata alla domanda di esercizio definitivo depositata Descrizione delle piazzole previste dal lay-out aggiornato dell impianto di recupero Attività di recupero previste dalla variante approvata Quantitativi di rifiuti recuperabili Tipologie di rifiuti autorizzati 10 ALLEGATI Allegato A1 -Copia Provvedimento Provinciale n 184/2013 del 21/11/2013 Allegato A2 -Copia Determinazione Provinciale n 1239 del 23/10/2018 e integrazione n 1311 del 08/11/2018 Allegato A3 -Copia Polizza Fideiussoria vigente Allegato A4 - Copia Certificazione ISO vigente Allegato A5 -Rapporto di Prova n 1833 /2020 del su acque di prima pioggia redatto dal Laboratorio Chimica e Sicurezza s.n.c. Allegato A6 - Rapporto di Prova n 1834 /2020 del su acque di seconda pioggia redatto dal Laboratorio Chimica e Sicurezza s.n.c. Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 1 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

3 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva 1. PREMESSA La società Euro-Cart s.r.l. con sede legale e operativa in via I. Nievo, 5 nel comune di Cornedo Vicentino (VI) è legittimata all esercizio dell impianto di gestione rifiuti con messa in riserva (R13), accorpamento, cernita, compattazione (R12) e recupero (R3), di rifiuti speciali non pericolosi e con scarico di acque in fognatura con Provvedimento Provinciale n 184/2013 del 21/11/2013 con validità fino al 15/04/2021 ed in Esercizio Provvisorio in relazione all approvazione progetto di modifica sostanziale dell impianto (Determinazione Provinciale n 1239 del 23/10/2018 e integrazione n 1311 del 08/11/2018), per il quale risulta depositata la domanda di Esercizio Definitivo, con il relativo collaudo funzionale, con prot. provinciale n del 16/07/2019. La società Euro-Cart srl ha incaricato lo scrivente alla redazione della documentazione tecnica relativa alla richiesta di rinnovo dell autorizzazione all esercizio dell impianto di messa in riserva, accorpamento, cernita, compattazione e recupero rifiuti in esame. La presente relazione tecnica si riferisce alla richiesta di rinnovo dell autorizzazione vigente, così come aggiornata dalla variante autorizzata con Determinazione Provinciale n 1239 del 23/10/2018 e integrazione n 1311 del 08/11/2018 per il quale risulta depositato il relativo collaudo funzionale in data 16/07/2019, prot. Provinciale n 38921, senza prevedere alcuna ulteriore modifica al layout dell impianto, né ai codici CER in ingresso e alle attività di lavorazione degli stessi. Nel documento pertanto si è proceduto ad una descrizione dell attività di recupero così come autorizzata con il Provvedimento Provinciale n 184/2013 del 21/11/2013 ed inoltre ad una descrizione delle modifiche apportate dalla variante autorizzata con la Determinazione Provinciale n 1239 del 23/10/2018 e integrazione n 1311 del 08/11/2018, con le modifiche proposte nella documentazione allegata al collaudo funzionale depositato in data 16/07/2019. Per completezza si evidenzia inoltre che la società Euro-Cart srl ha depositato presso il Servizio Rifiuti VIA VAS della Provincia di Vicenza (prot. n del 08/09/2020) una richiesta di modifica dell'impianto di trattamento acque meteoriche di dilav amento piazzali scoperti presente presso l impianto di recupero in oggetto. Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 2 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

4 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva 2. DESCRIZIONE DELL ATTIVITA DI RECUPERO COSI COME AUTORIZZATA CON PROVVEDIMENTO PROVINCIALE N 184/2013 DEL 21/11/ Breve descrizione dell impianto di recupero La società Euro-Cart srl è un azienda specializzata nel settore della raccolta e recupero del rifiuto costituito prevalentemente da carta da macero e foglia di polietilene (rifiuti da imballaggio) con produzione di MPS costituita da carta da macero con caratteristiche corrispondenti alle norme UNI-EN 643, destinata all industria cartaria. L azienda svolge tale attività di recupero ormai da molti anni nella sede operativa di via I. Nievo n 5 in comune di Cornedo Vicentino (VI). L attività di recupero è svolta all interno di un ampio capannone artigianale con superficie coperta pari a circa mq realizzato in struttura prefabbricata in c.a., pavimentato con massetto di cemento armato corazzato lisciato per usi industriali. Tutta l area scoperta di pertinenza dell impianto di recupero, che si estende su circa 4000 mq (al netto delle aree a verde), è integralmente pavimentata con massetto di calcestruzzo armato e viene sfruttata prevalentemente come area di manovra dei vettori e, in misura minore, per il deposito di balle di carta (MPS) in prossimità del confine sud dell impianto, su un sedime di circa 600mq. L area pavimentata è presidiata da un sistema di captazione delle acque meteoriche (scolanti dalla superficie impermeabilizzata) con caditoie grigliate all uopo raccordate ad appositi collettori di esaurimento. A sud-est, in prossimità del cancello di ingresso all impianto di recupero, è presente una pesa elettronica atta alla pesatura dei vettori in arrivo e in partenza con destinazione agli impianti di utilizzo (per le MPS di carta) e ad impianti di recupero terzi per i rifiuti trattati in R13 e per i rifiuti prodotti. Nella medesima area sono presenti dei box provvisori ad uso ufficio e deposito dotati di servizi igienici. Le operazioni di cernita e selezione vengono effettuate in cumulo, manualmente e con l ausilio di caricatore a polipo. Per la pressatura / imballaggio della carta e dei rifiuti di plastica, sia di quelli in ingresso che di quelli ottenuti dalle operazioni di cernita, viene utilizzata una pressa a canale marca MAC PRESSE e modello MAC 111 avente una spinta di circa 2.000kN e una potenza elettrica complessivamente impegnata di circa 150 kw. Per la movimentazione dei rifiuti e per le operazioni di carico e scarico vengono impiegati dei carrelli elevatori. L attività di messa in riserva, trattamento e recupero viene svolta unicamente all interno del capannone coperto. L organizzazione dell impianto prevede quindi: - l utilizzo del capannone per la messa in riserva ed il trattamento dei rifiuti ed in particolare: a) conferimento/scarico in area coperta e pavimentata b) messa in riserva dei rifiuti da trattare c) cernita manuale/ con caricatore a polipo per differenziale la qualità dei materiali e separare eventuali materiali indesiderati/sostanze estranee (selezione negativa ) Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 3 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

5 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva d) pressatura/imballaggio di carta (MPS destinata al riutilizzo in cartiera), di foglia di polietilene (rifiuto da avviare a ulteriori operazioni di recupero presso Terzi) e di rifiuti - utilizzo dell area a ridosso della parete ovest del capannone, coperta da tettoia di superficie pari a circa 300mq, per l accumulo di rifiuti plastici pressati in balle in attesa di essere inviati ad altri impianti di recupero - utilizzo di una porzione posta a sud dell area pavimentata esterna dell impianto, di superficie pari a circa 600mq, per il deposito delle balle di carta destinate all industria cartaria (MPS) - utilizzo di una porzione di area pavimentata esterna, a ridosso della parete est del capannone, come area di conferimento ed avvio a destinazione di rifiuti entro container dotati di copertura. Nella tavola grafica B.1, allegata alla domanda di rinnovo autorizzazione, risulta rappresentato il Layout autorizzato con Provvedimento Provinciale n 184/2013 del 21/11/ Attività di recupero autorizzate Il citato Provvedimento Provinciale n 184/2013 del 21/11/2013 ha autorizzato le seguenti attività di recupero: - Messa in riserva per singolo CER o per tipologia, preliminare alle operazioni di effettivo recupero (R3) effettuate all interno dell impianto in argomento, che dovranno determinare la produzione di MPS per l industria cartaria. - Messa in riserva per singolo CER senza alcuna operazione di miscelazione. I rifiuti in uscita dovranno mantenere il medesimo codice di ingresso e dovranno essere destinati ad impianti legittimati che effettuino una delle operazioni da R1 ad R12. - Messa in riserva R13 preliminare ad operazioni di recupero, per tipologie (così come individuate nella planimetria presentata in data ) ; l attribuzione del codice ai rifiuti ottenuti dovrà essere riferita al relativo codice del capitolo dell elenco CER per la tipologia in questione. I rifiuti in uscita dovranno essere destinati ad impianti legittimati che effettuino una delle operazioni da R1 ad R12. - Cernita (per eliminazione sostanze estranee) con eventuale riduzione volumetrica (R12) senza alcuna operazione di miscelazione: i rifiuti in uscita dovranno mantenere il medesimo codice di ingresso e dovranno essere destinati ad impianti legittimati che effettuino una delle operazioni da R1 ad R11, con esclusione delle frazioni residue, ritenute non recuperabili, che potranno essere avviate a smaltimento. - Cernita (per separazione di componenti recuperabili) con eventuale riduzione volumetrica (R12). l attribuzione del codice ai rifiuti ottenuti dovrà essere riferita al relativo codice del capitolo dell elenco CER per la tipologia in questione, fatto salvo quanto diversamente indicato nell Allegato 1 al Provvedimento. I rifiuti in uscita dovranno essere destinati ad impianti legittimati che effettuino una delle operazioni da R1 ad R11, con esclusione delle frazioni residue, ritenute non recuperabili, che potranno essere avviate a smaltimento. Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 4 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

6 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva 2.3 Quantitativi di rifiuti recuperabili autorizzati L autorizzazione rilasciata con il Provvedimento Provinciale n 184/2013 del 21/11/2013 prevede un quantitativo massimo di rifiuto in stoccaggio pari a 895 ton di cui 30 ton relative ai rifiuti prodotti dall attività. Il limite massimo di rifiuti trattabili risulta determinato in 200ton/giorno ( ton /anno) mentre il quantitativo massimo di rifiuti accettabili presso l impianto è fissato in 270 ton/giorno ( ton /anno). 2.4 Tipologie di rifiuti autorizzati L impianto Euro-Cart srl di via I. Nievo n 5 è strutturato per il recupero di ben definite tipologie di rifiuti speciali non pericolosi che, ancorché gestiti in regime ordinario, trovano riferimento nei seguenti paragrafi dell allegato 1- sub allegato 1 del DM e ss.mm.ii: - par 1.1: C.E.R , , , par. 3.1: C.E.R , , , , par. 6.1: C.E.R , ,, , par. 6.2: C.E.R , , , par. 7.1: C.E.R , , , par. 8.4: C.E.R , , , , , par. 9.1: C.E.R , , , Per tutti i rifiuti sopra citati risulta autorizzata la messa in riserva (R13). Per alcuni risulta poi autorizzata anche una fase di cernita (R12) per la selezione negativa di impurità presenti. Infine per i CER , , , , risulta autorizzato anche il recupero (R3) con produzione di MPS costituita da carta (da macero) per l industria cartaria corrispondente alle norme UNI-EN 643. A seguito di specifica richiesta della Euro-Cart srl, per i CER , , , , , , , è stata autorizzata l operazione di messa in riserva (R13) con eventuale raggruppamento con rifiuti della medesima Tipologia (ex. D.M ) Sempre a seguito di richiesta della ditta, è stata autorizzata l operazione di sola messa in riserva (R13) anche per i CER , , Si riporta in allegato al presente documento (Allegato A1) l elenco dei rifiuti (elenco CER) autorizzati con il Provvedimento Provinciale n 184/2013 del 21/11/ Modalità di controllo dei rifiuti in ingresso L accettazione dei rifiuti è subordinata ad omologa (preliminare al 1 conferimento) a fronte di richiesta sottoscritta dal produttore, sulla base della modulistica all uopo predisposta. Per i rifiuti contraddistinti da codici a specchio è prevista un analisi di caratterizzazione atta ad attestare la non pericolosità dei rifiuti stessi. Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 5 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

7 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva 2.6 Modalità di verifica della MPS prodotta Sulla MPS prodotta (carta) viene verificato le specifiche richieste al punto b) dell allegato 1 sub allegato 1 al DM e ss.mm.ii. mediante i seguenti controlli effettuati da laboratorio esterno: - determinazione della percentuale di impurezze (..) - ricerca e determinazione della concentrazione di fenoli - determinazione della concentrazione di formaldeide - determinazione della concentrazione di PCB + PCT Per il controllo della radioattività sui rifiuti in ingresso (per i rifiuti corrispondenti alle tipologie 3.1 e 3.2 dell allegato 1 suballegato 1 al DM e ss.mm.ii. la ditta Euro-Cart srl si è dotata di un misuratore portatile con rilevatore / contatore tipo Geiger-Muller. 2.7 Gestione delle aree L area coperta del capannone ed i piazzali scoperti interessati dal transito dei mezzi sono pavimentati con getto di cls armato. La Euro-Cart srl ha mantenuto una adeguata impermeabilizzazione delle pavimentazioni, sia delle aree coperte che delle aree scoperte di transito, che in modo da evitare possibili inquinamenti al terreno sottostante, e una adeguata pulizia delle stesse. A riguardo la Ditta è dotata di uno specifico Piano d uso e manutenzione della pavimentazione interna ed esterna in cls (rev. 0.0 dell agosto 2019) depositato unitamente alla domanda di Esercizio Definitivo dell impianto di recupero. 2.8 Rete di raccolta colaticci interna al capannone La superficie interna del capannone è presidiata da una canaletta per la captazione di eventuali colaticci insistenti sul pavimento (in particolare originati dalla pressa durante la compressione del rifiuto) che vengono sollevati con apposta pompa ad una cisterna fuori terra del volume utile di 9000lt, installata all esterno, in prossimità dell angolo nord-ovest del fabbricato, entro un bacino di contenimento tettoiato. La cisterna di raccolta è munita di indicatore di livello con allarme di massimo livello. 2.9 Rete di raccolta acque meteoriche della copertura Le acque meteoriche dei pluviali della copertura del capannone sono collettate ad un pozzo di sollevamento e da questo vengono estratte ed avviate direttamente allo scarico nel torrente Agno. Le acque pluviali scolanti dalla falda nord della copertura del capannone vengono inviate, mediante un apposita stazione di sollevamento, tramite condotta in pressione DN 80 mm in HDPE, fino all innesto sulla condotta acque bianche in corrispondenza dell angolo sud-est del fabbricato. Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 6 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

8 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva 2.10 Rete di raccolta e trattamento acque meteoriche delle aree scoperte Le acque meteoriche scolanti dalle aree scoperte pavimentate, captate da caditoie grigliate, affluiscono ad un altro pozzo di sollevamento e vengono avviate all impianto di accumulo e trattamento della 1 pioggia da cui sono recapitate nella pubblica fognatura a norma di autorizzazione rilasciata dall Ente gestore AVS spa con provvedimento prot. n 3298 del La superficie pavimentata esterna è stata realizzata con un massetto di calcestruzzo armato sagomato con pendenze idonee a garantire il deflusso delle acque meteoriche (insistenti sull area impermeabilizzata) verso le caditoie all uopo raccordate e confluenti in un pozzetto in c.a.v utilizzato come stazione di sollevamento delle acque ad una coppia di vasche di accumulo (vasche volano) del volume complessivo di circa 66mc. La stazione di sollevamento è costituita da una elettropompa sommergibile con funzionamento comandato automaticamente da un regolatore di livello. L acqua viene sollevata alla coppia di vasche volano tra loro collegate nella parte bassa, attraverso una valvola pneumatica (VPN1) normalmente aperta. Un regolatore di livello installato in una delle vasche di raccolta, al raggiungimento del livello massimo, comanda la chiusura della valvola VPN1 ed attiva l apertura di un altra valvola pneumatica (VPN2) normalmente chiusa, di by-pass della eventuale ulteriore portata (di 2 pioggia) nel torrente Agno (sfioro del troppo pieno). Dalle vasche volano, l acqua viene estratta con una pompa sommergibile ed avviata ad un disoleatore, per essere infine scaricata nel collettore afferente alla pubblica fognatura attraverso apposito pozzetto di ispezione. Le caratteristiche qualitative delle acque di dilavamento di prima pioggia (scaricate in fognatura) e quelle delle acque di seconda pioggia (scaricate nel torrente Agno) vengono periodicamente (semestralmente) verificate mediante campionamento ed analisi eseguiti da laboratorio chimico accreditato. 3. DESCRIZIONE DELL ATTIVITA DI RECUPERO PREVISTA DALLA VARIANTE APPROVATA CON DETERMINAZIONE PROVINCIALE n 1239 DEL 23/10/2018, INTEGRAZIONE n 1311 DEL 08/11/2018, NOTA prot. n 4730 DEL 24/01/2019, E CON LE MODIFICHE PREVISTE NELLA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA ALLA DOMANDA DI ESERCIZIO DEFINITIVO DEPOSITATA CON PROT. PROVINCIALE n DEL 16/07/ Breve descrizione delle modifiche apportate all attività di recupero così come previste dalla variante approvata e dalla documentazione allegata alla domanda di esercizio definitivo depositata La variante approvata non ha previsto una modifica dei macchinari impiegati per il trattamento dei rifiuti, non ha previsto una modifica del fabbricato destinato ad ospitare l attività, non ha previsto una modifica della rete impiantistica o la modifica del quantitativo complessivo di rifiuto recuperabile annualmente ( ton/anno) e del quantitativo massimo di rifiuto stoccabile presso l impianto (895 ton). Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 7 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

9 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva Il progetto approvato di variante dell impianto di recupero ha previsto: La modifica del lay out dell impianto di recupero, sia nelle aree interne (coperte) del capannone che nelle aree esterne (scoperte). La modifica dei quantitativi massimi di rifiuto (in ingresso e prodotto) accumulabili nelle varie zone e piazzole dedicate alla Messa in Riserva, al trattamento, ed al deposito rifiuto prodotto, nel rispetto del quantitativo massimo totale attualmente autorizzato per l impianto (895 ton). La possibilità di eseguire su tutti quei rifiuti, per i quali risulta autorizzata la sola Operazione di Recupero R13 (Messa in Riserva), anche l Operazione di Recupero R12 per sottoporli a cernita (manuale o meccanica) finalizzata alla separazione di frazioni recuperabili e/o eliminazione di sostanze estranee. La rinuncia al recupero dei rifiuti autorizzati e classificati CER Descrizione delle piazzole previste dal lay-out aggiornato dell impianto di recupero All interno dell area coperta del capannone sono previste la seguenti aree/piazzole, delimitate mediante setti movibili in c.a. ed adeguatamente identificate con cartellonistica: - A1: area di deposito rifiuti da selezionare; - A: area di selezione; - A2: area di accumulo carta e imballaggi; - B: area di selezione rifiuto plastico; - B1: area di accumulo rifiuti plastici sfusi; - B2: piazzola accumulo rifiuto plastico (anche da selezione); - B3: area accumulo rifiuto plastico selezionato suddivisa un due sottoaree una dedicata al nylon colorato ed una al nylon neutro; - B5: piazzola di accumulo rifiuti plastici (big bag o bobine); - C: area di deposito rifiuto di legno; - D: area di deposito rifiuto metallico; - G: area di deposito rifiuti non recuperabili (anche da selezione). Sempre all interno del capannone sono previsti i seguenti cassoni metallici adeguatamente identificati con cartellonistica: - E1: cassone dedicato all accumulo del rifiuto classificato con CER ; - E2: cassone dedicato all accumulo del rifiuto classificato con CER ; - F1: cassone dedicato all accumulo dei rifiuti tessili autorizzati; - F2: cassone suddiviso in due setti, uno dedicato all accumulo del rifiuto classificato con CER ed uno dedicato all accumulo del rifiuto classificato con CER Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 8 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

10 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva Lungo la facciata ovest del capannone, in area coperta da tettoia in acciaio e pavimentata il cls è prevista l area B4 dedicata ad accumulo di rifiuto plastico in balle pressate. Nel piazzale scoperto, interamente pavimentato in cls e presidiato da caditoie sono previste: - l area H dedicata all accumulo della MPS prodotta (carta da macero pressata in balle destinata a cartiere); - n 2 cassoni coperti, uno dedicato all accumulo del rifiuto di v etro (cassone N) ed uno dedicato all accumulo dei materiali isolanti (cassone O) posti al margine est dell area H; - n 2 cassoni coperti, uno dedicato all accumulo delle plastiche dure (cassone B6) ed uno dedicato all accumulo del rifiuto di legno (cassone C1) posti al margine sud ovest del fabbricato. - l area X dedicata a sosta in conferimento ed avvio a destinazione di container con copertura La localizzazione planimetrica delle piazzole, la loro dimensione e l identificazione dei cassoni sopra descritti risulta rappresentato nella tavola grafica B.2 Layout dell impianto di recupero- aggiornamento giugno 2019 (già depositata in occasione della domanda di esercizio definitivo dell attività di recupero del ) e ora ripresentata in occasione della domanda di rinnovo autorizzazione. 3.3 Attività di recupero previste dalla variante approvata La variante approvata con la Determinazione provinciale n 1239 del 23/10/2018, con integrazione prot. n 1311 del 08/11/2018, ha autorizzato le seguenti attività di recupero: - Messa in riserva (R13) per singolo CER senza alcuna operazione di miscelazione. I rifiuti in uscita dovranno mantenere il medesimo codice di ingresso e dovranno essere destinati ad impianti legittimati che effettuino una delle operazioni da R1 ad R12. - Messa in riserva (R13) per singolo CER o per tipologia, preliminare alle operazioni di selezione/cernita (R12) e di effettivo recupero (R3), che dovranno determinare la produzione di MPS per l industria cartaria. - Messa in riserva (R13) con cernita/separazione (R12) per separazione di frazioni recuperabili e con eventuale riduzione volumetrica/compattazione. L attribuzione del codice ai rifiuti ottenuti dovrà essere riferita al relativo codice del capitolo dell elenco CER per la tipologia in questione. I rifiuti in uscita dovranno essere destinati ad impianti di recupero legittimati, con esclusione delle frazioni residue, ritenute non recuperabili, che potranno essere avviate a smaltimento. - Messa in riserva (R13) con cernita/separazione (R12) (per eliminazione di sostanze estranee) con eventuale riduzione volumetrica/compattazione senza alcuna operazione di miscelazione. I rifiuti in uscita dovranno essere destinati ad impianti di recupero legittimati, con esclusione delle frazioni residue, ritenute non recuperabili, che potranno essere avviate a smaltimento. - L accorpamento di rifiuti (R12) aventi medesimo CER in ingresso. I rifiuti in uscita dovranno mantenere il medesimo codice di ingresso e dovranno essere destinati ad impianti di recupero legittimati. Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 9 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

11 Domanda di rinnovo autorizzazione esercizio impianto di recupero rifiuti non pericolosi sito in via I. Nievo, 5 - Cornedo Vicentino (VI) Richiedente: Euro-Cart srl Relazione Tecnica Descrittiva - L accorpamento di rifiuti (R12) affini ma aventi differenti CER in ingresso-medesima tipologia. L attribuzione del codice ai rifiuti in uscita dovrà essere riferita al relativo codice del capitolo dell elenco CER per la tipologia in questione. 3.4 Quantitativi di rifiuti recuperabili La variante approvata non ha previsto modifiche ai quantitativi massimi di rifiuti recuperabili. Con riferimento anche a quanto riportato nella Determinazione provinciale n 1239 del 23/10/2018, nella integrazione n 1311 del 08/11/2018, e nella nota prot. n 4730 del 24/01/2019, risulta pertanto invariato il quantitativo massimo di rifiuto in stoccaggio pari a 895 ton. mentre la frazione relativa a rifiuti prodotti dall attività è stata incrementata a 90 ton. Il limite massimo di rifiuti trattabili risulta confermato in 200ton/giorno ( ton /anno) come pure il quantitativo massimo di rifiuti accettabili presso l impianto, fissato in 270 ton/giorno ( ton /anno). 3.5 Tipologie di rifiuti autorizzati La variante approvata non ha previsto l inserimento di nuove tipologie di rifiuti recuperabili. La ditta ha invece rinunciato al recupero dei rifiuti classificati con CER in quanto non più di interesse. L elenco dei rifiuti recuperabili, allegato alla Determinazione provinciale n 1239 del 23/10/2018, con integrazione prot. n 1311 del 08/11/2018, risulta riportato nell Allegato A2 al presente documento. La variante approvata e collaudata, in attesa di rilascio di autorizzazione all esercizio, non ha previsto modifiche alle procedure di accettazione e controllo dei rifiuti in ingresso e alle procedure di verifica della MPS prodotta. Montecchio Maggiore, ottobre 2020 Studio Tecnico Ambientale dott. ing. Federico Mazzucato 10 Via Rossini, Alte di Montecchio Maggiore Vicenza Tel. 0444/ Fax 0444/

12 ALLEGATO A1

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23 ALLEGATO A2

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41

42

43

44 ALLEGATO A3

45

46

47

48

49

50 ALLEGATO A4

51 CERTIFICATE Management system as per EN ISO 14001:2015 Evidence of conformity with the above standard(s) has been furnished and is certified in accordance with TÜV PROFICERT procedures for Euro-Cart S.r.l. Registered Office and Operating Site: Via Ippolito Nievo, 5 - I Cornedo Vicentino (VI) Operating Site: Via della Scienza, 16 - I Castelgomberto (VI) scope: Transport and collection, processing and reclamation of special waste, municipal and similar non-hazardous waste; brokerage of hazardous and non-hazardous waste. Trade of scrap paper. Scope: 24R3; 39R5 (EA: 24; 39) Certificate registration No Certificate valid from to Audit report No First certification D-ZM Darmstadt, Certification body of TÜV Hessen Head of Certification body PAGE 1 OF 1. This certification was conducted in accordance with the TÜV PROFiCERT auditing and certification procedures and is subject to regular surveillance audits. Verifiable under Original certificates contain a glued on hologram. TÜV Technische Überwachung Hessen GmbH, Robert-Bosch-Straße 16, D Darmstadt, Tel / Rev-GB-1711

52 CERTIFICATO per il sistema di gestione secondo EN ISO 14001:2015 La prova della conformità alla norma sopra indicata è stata fornita e viene documentata secondo le procedure TÜV PROFICERT per Euro-Cart S.r.l. Sede legale e operativa: Via Ippolito Nievo, 5 - I Cornedo Vicentino (VI) Sede operativa: Via della Scienza, 16 - I Castelgomberto (VI) Campo di applicazione: Trasporto e raccolta, lavorazione e recupero di rifiuti speciali, urbani e assimilabili ai rifiuti urbani non pericolosi; intermediazione di rifiuti pericolosi e non pericolosi. Commercio di carta da macero. Scopo: 24R3; 39R5 (EA: 24; 39) No registrazione certificato Certificato valido da a Rapporto di Audit Prima certificazione D-ZM Darmstadt, Organismo di Certificazione del TÜV Hessen Responsabile della certificazione PAGINA 1 DI 1 Questa certificazione è stata eseguita secondo la procedura TÜV PROFiCERT per verifiche e certificazioni e viene periodicamente sorvegliata. Verificabile sul sito I certificati originali contengono un ologramma incollato. TÜV Technische Überwachung Hessen GmbH, Robert-Bosch-Straße 16, D Darmstadt, Tel / Rev-IT-1711

53 ALLEGATO A5

54

55

56

57

58

59

60 ALLEGATO A6

61

62

63

64

Management system as per EN ISO 9001:2015

Management system as per EN ISO 9001:2015 C E R T I F I C AT E Management system as per EN ISO 9001:2015 Evidence of conformity with the above standard(s) has been furnished and is certified in accordance with TÜV PROFICERT procedures for Registered

Dettagli

Management system as per EN ISO 9001:2015

Management system as per EN ISO 9001:2015 C E R T I F I C AT E Management system as per Evidence of conformity with the above standard(s) has been furnished and is certified in accordance with TÜV PROFICERT procedures for Via Pandino, 2 - I -

Dettagli

ALLEGATI ALLA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

ALLEGATI ALLA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA REGIONE DEL VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI CORNEDO VICENTINO MODIFICA DI UN IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI AUTORIZZATO IN REGIME SEMPLIFICATO UBICATO IN VIA MONTE CENGIO n

Dettagli

CERTIFICATE. for. production process and product inspection process. LUCAS S.r.l. Via Biagio di Santolino, 104 RSM Acquaviva.

CERTIFICATE. for. production process and product inspection process. LUCAS S.r.l. Via Biagio di Santolino, 104 RSM Acquaviva. CERTIFICATE for production process and product inspection process By means of periodical audits it is assured, that the inspection process assures the product/service conformity including all requirements

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 1239 DEL 23/10/2018 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO MODIFICA SOSTANZIALE

Dettagli

ALLEGATI ALLA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

ALLEGATI ALLA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA REGIONE DEL VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI CORNEDO VICENTINO MODIFICA DI UN IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI AUTORIZZATO IN REGIME SEMPLIFICATO UBICATO IN VIA MONTE CENGIO n

Dettagli

Comunicazione circa le modalità di adeguamento alle previsioni dell art.39 c.6 del Piano di Tutela delle Acque della Regione del Veneto.

Comunicazione circa le modalità di adeguamento alle previsioni dell art.39 c.6 del Piano di Tutela delle Acque della Regione del Veneto. Comune di Montebello Vicentino Provincia di Vicenza Comunicazione circa le modalità di adeguamento alle previsioni dell art.39 c.6 del Piano di Tutela delle Futura Leaf S.r.l. Futura S.r.l. 1 Premessa

Dettagli

PIANO DI RIPRISTINO AMBIENTALE

PIANO DI RIPRISTINO AMBIENTALE 2016 PIANO DI RIPRISTINO AMBIENTALE Modifica di un impianto di trattamento rifiuti speciali non pericolosi costituiti da rottami metallici (ai sensi dell art. 208 d.lgs. 152/06) Committente METALMARCA

Dettagli

EUREKAMBIENTE SRL Via Marinoni, Pianiga (VE)

EUREKAMBIENTE SRL Via Marinoni, Pianiga (VE) EUREKAMBIENTE SRL Via Marinoni, 80 30030 Pianiga (VE) Spett.le Città metropolitana di Venezia Servizio Ambiente protocollo.cittametropolitana@pecveneto.it Inviata a mezzo PEC Oggetto: Procedura di verifica

Dettagli

LOGISTICA PER TRASPORTI A TEMPERATURA CONTROLLATA DI MATERIALE E CAMPIONI BIOLOGICI

LOGISTICA PER TRASPORTI A TEMPERATURA CONTROLLATA DI MATERIALE E CAMPIONI BIOLOGICI Management system as per Evidence of conformity with the above standard(s) has been furnished and is certified in accordance with TÜV PROFICERT procedures for Certificate registration No. 73 100 2168 DUIMEX

Dettagli

- PIANO DI RIPRISTINO -

- PIANO DI RIPRISTINO - IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI NON PERICOLOSI - PIANO DI RIPRISTINO - (D.Lgs 152/2006 L.R. Veneto n. 3/2000) Redattore: Via dell Elettricità n. 3/d 30175 Marghera (VE) Tel. 041.5385307 Fax. 041.2527420 Cell.

Dettagli

CHIOSSI ROBERTO Via Correggio, 63 loc. Casumaro CENTO (FE) Cell:

CHIOSSI ROBERTO Via Correggio, 63 loc. Casumaro CENTO (FE) Cell: CHIOSSI ROBERTO Via Correggio, 63 loc. Casumaro CENTO (FE) Cell: 338-9344726 e-mail: chiossiroberto@gmail.com CENTRO DI MESSA IN RISERVA RIFIUTI RECUPERABILI NON PERICOLOSI INTEGRAZIONE DOCUMENTAZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA E DI COMPATIBILITA' AMBIENTALE

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA E DI COMPATIBILITA' AMBIENTALE REGIONE DEL VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI CASTELGOMBERTO PROGETTO DEFINITIVO DI UN IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI NON PERICOLOSI DA REALIZZARSI IN VIA DELLA SCIENZA n 16 IN COMUNE DI CASTELGOMBERTO

Dettagli

Powered by TCPDF (

Powered by TCPDF ( Powered by TCPDF (www.tcpdf.org) REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI AVELLINO COMUNE DI QUINDICI OGGETTO: Relazione tecnico-illustrativa Il Tecnico Ing. Antonietta De Luca Via Aldo Moro 24, 83024 Monteforte

Dettagli

Piattaforma di valorizzazione della carta proveniente dalla raccolta differenziata

Piattaforma di valorizzazione della carta proveniente dalla raccolta differenziata Stabilimento di Avezzano Via Leonardo da Vinci n.5 67051 Avezzano (AQ) Piattaforma di valorizzazione della carta proveniente dalla raccolta differenziata Fase progettuale Verifica di assoggettabilità a

Dettagli

VAGLIO MURETTO IN c.a. CON RETE METALLICA FRANTOIO AREA TRATTAMENTO (R5) CER CER AREA MESSA IN RISERVA (R13) CER

VAGLIO MURETTO IN c.a. CON RETE METALLICA FRANTOIO AREA TRATTAMENTO (R5) CER CER AREA MESSA IN RISERVA (R13) CER VASCA PRIMA PIOGGIA E DISOLEATORE STATICO P.I. P.I. VAGLIO MURETTO IN c.a. CON RETE METALLICA AREA STOCCAGGIO PRODOTTI RECUPERATI (ex MPS) PESA AREA TRATTAMENTO (R5) FRANTOIO CER 170904 INGRESSO CARRABILE

Dettagli

Allegato 1 alla domanda di scarico delle acque meteoriche ed industriali.

Allegato 1 alla domanda di scarico delle acque meteoriche ed industriali. Spett. AVS Thiene Allegato 1 alla domanda di scarico delle acque meteoriche ed industriali. Oggetto: Relazione tecnica per lo scarico delle acque della ditta Dal Maistro per il sito di via Z.A.I., Comune

Dettagli

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA II semestre 2017 ECOLOGICA TREDI SRL Impianto di smaltimento e recupero di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi L Impianto di smaltimento e recupero di rifiuti

Dettagli

Analisi chimiche, microbiologiche e ambientali

Analisi chimiche, microbiologiche e ambientali Centro Analliisii Chiimiiche S.r.ll. Analisi chimiche, microbiologiche e ambientali Via Avogadro, 23 35030 RUBANO (PADOVA) ITALY - Tel. 049 631746 Fax 049 8975477 E-mail: info@centroanalisichimiche.it

Dettagli

REGIONE LAZIO DIREZIONE TERRITORIO, URBANISTICA, MOBILITA' E RIFIUTI Area Ciclo Integrato dei Rifiuti Via Del Giorgione, Roma

REGIONE LAZIO DIREZIONE TERRITORIO, URBANISTICA, MOBILITA' E RIFIUTI Area Ciclo Integrato dei Rifiuti Via Del Giorgione, Roma REGIONE LAZIO DIREZIONE TERRITORIO, URBANISTICA, MOBILITA' E RIFIUTI Area Ciclo Integrato dei Rifiuti Via Del Giorgione, 129-00147 Roma DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (A.I.A) ai sensi del

Dettagli

STUDIO TECNICO ING. FRANCESCO CHIACCHIARETTA Via B. Benvenuto, 16/3; VENEZIA-MARGHERA T (+39) F (+39) E

STUDIO TECNICO ING. FRANCESCO CHIACCHIARETTA Via B. Benvenuto, 16/3; VENEZIA-MARGHERA T (+39) F (+39) E T (+39) 041 538 1188 F (+39) 041 538 6235 E fchiacc@tin.it RICHIESTA DI MODIFICA IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI NON PERICOLOSI DANIELI METALLI Srl MODIFICA SOSTANZIALE DELL AUTORIZZAZIONE N. N. 97/Suolo

Dettagli

SETTORE ECOLOGIA E AMBIENTE AUTORIZZAZIONE N. 434 / 2018

SETTORE ECOLOGIA E AMBIENTE AUTORIZZAZIONE N. 434 / 2018 Provincia di Como SETTORE ECOLOGIA E AMBIENTE AUTORIZZAZIONE N. 434 / 2018 Class. p_co 09.03 - Fascicolo n. 2016/5 OGGETTO: ECOCHIMICA DI RIGAMONTI LORENZO CON SEDE LEGALE E IMPIANTO SITI IN COMUNE DI

Dettagli

ALLEGATO A: recupero di rifiuti non pericolosi di cui all articolo 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152; Scheda Tecnica

ALLEGATO A: recupero di rifiuti non pericolosi di cui all articolo 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152; Scheda Tecnica SB Provincia di Bergamo Settore Ambiente Servizio Autorizzazione Unica Ambientale ALLEGATO A: recupero di rifiuti non pericolosi di cui all articolo 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152; Scheda

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Accreditamento a DAkkS, D-ZE-12024-01-00, Rif. DIN

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n del 01 luglio 2014 pag. 1/6

ALLEGATOA alla Dgr n del 01 luglio 2014 pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1119 del 01 luglio 2014 pag. 1/6 Parere C.T.R.A. n. 3918 del 17.04.2014 OGGETTO: Ecostudio di Vanni Rigon & C. S.n.c., con sede legale in Comune di

Dettagli

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA ECOLOGICA TREDI SRL Impianto di smaltimento e recupero di rifiuti Speciali pericolosi e non pericolosi L Impianto di smaltimento e recupero di rifiuti speciali pericolosi

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Accreditamento a DAkkS, D-ZE-12024-01-00, Rif. DIN

Dettagli

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA I semestre 2017 ECOLOGICA TREDI SRL Impianto di smaltimento e recupero di rifiuti Speciali pericolosi e non pericolosi L Impianto di smaltimento e recupero di rifiuti

Dettagli

Ing. Davide Pompei mail: pec: tel:

Ing. Davide Pompei mail: pec: tel: Indice generale 1. PREMESSA... 2 2. DESCRIZIONE DELL'AREA... 3 3. DESCRIZIONE DELL'INTERVENTO... 3 4. GESTIONE ACQUE METEORICHE, FOGNATURA, ACQUA POTABILE IMPIANTO_ DI TRATTAMENTO ACQUE METEORICHE DI PRIMA

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Accreditamento a DAkkS, D-ZE-12024-01-00, Rif. DIN

Dettagli

SCHEDA «I»: RIFIUTI 1 1/7

SCHEDA «I»: RIFIUTI 1 1/7 Segatura da vagliatura e lavaggio chip, condotta su legno vergine Polvere di levigatura, trucioli da taglio e squadratura del pannello MDF Toner per stampa esauriti contenenti sostanze pericolose Adesivi

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA DITTA: OGGETTO: CONCERIA JUNIOR S.P.A. PIANO DI ADEGUAMENTO AI SENSI DELL ART. 39 DEL P.T.A. DATI URBANISTICI ED UBICAZIONE DELL ATTIVITA

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI IMPIANTI DA FONTI RINNOVABILI AUTOMAZIONE STRUMENTAZIONE TRASMISSIONE DATI E TELEFONIA

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI IMPIANTI DA FONTI RINNOVABILI AUTOMAZIONE STRUMENTAZIONE TRASMISSIONE DATI E TELEFONIA IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI IMPIANTI DA FONTI RINNOVABILI AUTOMAZIONE STRUMENTAZIONE TRASMISSIONE DATI E TELEFONIA L AZIENDA Telelettra è una società operante nel settore degli impianti elettrostrumentali,

Dettagli

IMPIANTO DI MIRANDOLA (Via Belvedere n.5/c Comune di Mirandola)

IMPIANTO DI MIRANDOLA (Via Belvedere n.5/c Comune di Mirandola) IMPIANTO DI MIRANDOLA (Via Belvedere n.5/c Comune di Mirandola) Discarica per rifiuti speciali non pericolosi con capacità superiore a 10 ton/giorno Impianto soggetto ad Autorizzazione Integrata Ambientale

Dettagli

INDICE PREMESSA ED INDICAZIONI NORMATIVE PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

INDICE PREMESSA ED INDICAZIONI NORMATIVE PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO INDICE PREMESSA ED INDICAZIONI NORMATIVE PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO 2 PREMESSA ED INDICAZIONI NORMATIVE Il progetto prevede la nuova realizzazione di un area attrezzata per il deposito dei rifiuti del

Dettagli

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVAA

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVAA Relazione non tecnica II semestre 2016 RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVAA II semestre 2016 ECOLOGICA TREDI SRL Impianto di smaltimento e recupero di rifiuti Speciali pericolosi e non pericolosi L Impianto

Dettagli

COMUNE DI CORROPOLI Opificio Industriale lavorazione metalli D.G.R. 465 del Recupero Rifiuti

COMUNE DI CORROPOLI Opificio Industriale lavorazione metalli D.G.R. 465 del Recupero Rifiuti COMUNE DI CORROPOLI Opificio Industriale lavorazione metalli D.G.R. 465 del 26.05.2008 Recupero Rifiuti Progettista e direttore dei lavori Ing. Marco di Pietro ALL. C Committente PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE

Dettagli

VOL. 6 COMUNE DI CALVI RISORTA. PROVINCIA di CASERTA PIANO DI MONITORAGGIO E CONTROLLO FEBBRAIO 2016

VOL. 6 COMUNE DI CALVI RISORTA. PROVINCIA di CASERTA PIANO DI MONITORAGGIO E CONTROLLO FEBBRAIO 2016 COMUNE DI CALVI RISORTA PROVINCIA di CASERTA COMMITTENTE: AMBIENTA S.R.L. Sede Legale: Piazza Testa n.2, Pastorano - 81050 (CE) OGGETTO: Valutazione di Impatto Ambientale ai sensi dell'art. 23 del D.Lgs.

Dettagli

Partnership Ambientale

Partnership Ambientale PIANO DI RIPRISTINO n. 13010308 PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI SANDRIGO Impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi Via Astico, 1 36066 Sandrigo (VI) Partnership Ambientale PIANO DI RIPRISTINO

Dettagli

Relazione Tecnica Asseverata MODIFICA NON SOSTANZIALE AIA

Relazione Tecnica Asseverata MODIFICA NON SOSTANZIALE AIA 1. PREMESSA Il sottoscritto Geometra IORI MASSIMO, nato a Roma il 17/02/1970, iscritto al Collegio dei Geometri della Provincia di Roma al n. 9044, per incarico ricevuto dalla Ditta istante ha verificato

Dettagli

PROGETTO DELLE INFRASTRUTTURE DELL'IMPIANTO DI RACCOLTA E TRATTAMENTO DI INERTI E MATERIALI EDILI

PROGETTO DELLE INFRASTRUTTURE DELL'IMPIANTO DI RACCOLTA E TRATTAMENTO DI INERTI E MATERIALI EDILI PROGETTO DELLE INFRASTRUTTURE DELL'IMPIANTO DI RACCOLTA E TRATTAMENTO DI INERTI E MATERIALI EDILI RELAZIONE ILLUSTRATIVA PIANO PREVENTIVO DITTA MARRONE Ing. Michele Territo ALLEGATO A - RELAZIONE ILLUSTRATTIVA

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA. delibera:

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA. delibera: LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA (omissis) delibera: 1)di escludere, ai sensi dell art. 10, comma 1 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., come integrata dal D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i.,

Dettagli

COMUNE DI LIMATOLA. VIGLIOTTI Srl MATERIALI EDILI

COMUNE DI LIMATOLA. VIGLIOTTI Srl MATERIALI EDILI COMUNE DI LIMATOLA Provincia di Benevento VIGLIOTTI Srl MATERIALI EDILI Sede legale: Via G.Gentile Parco gardenia, 12 81100 Caserta (CE) Sede operativa: Contrada Ponte Moliniello snc, 82030 Limatola (BN)

Dettagli

committente B&B di Ballan & C. S.r.l. progetto Piano Urbanistico Attuativo artigianale/industriale di iniziativa privata denominato SEVERI

committente B&B di Ballan & C. S.r.l. progetto Piano Urbanistico Attuativo artigianale/industriale di iniziativa privata denominato SEVERI via Uruguay, 67 Torre B - 35127 PADOVA Tel. 049.760308 - Fax 049. 8704523 P.I. 02340020284 infostudio@arcingegneria.it www. arcingegneria.it committente B&B di Ballan & C. S.r.l. progetto Piano Urbanistico

Dettagli

Relazione Tecnica Illustrativa Valutazione Preliminare

Relazione Tecnica Illustrativa Valutazione Preliminare Regione Abruzzo Provincia di Chieti Comune di Torrevecchia Teatina COMMITTENTE Abruzzo Strade srl Via Fondo Valle Alento n. 6 66010 Torrevecchia Teatina (Ch) UBICAZIONE Via Fondo Valle Alento 66010 Torrevecchia

Dettagli

CP 9 Scheda di caratterizzazione dei rifiuti

CP 9 Scheda di caratterizzazione dei rifiuti CP 9 Scheda di caratterizzazione dei rifiuti Qualora la presente scheda non consenta un adeguata rappresentazione dell attività allegare una relazione tecnica descrittiva. Informazioni generali sul sito

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI RONCO ALL ADIGE I SEMESTRE 2014

REGIONE VENETO PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI RONCO ALL ADIGE I SEMESTRE 2014 p_vr.p_vr.registro UFFICIALE.I.0080538.12-08-2014.h.12:45 Relazione non Tecnica Pagina 1 di 7 REGIONE VENETO PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI RONCO ALL ADIGE IMPIANTO DI RECUPERO DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI

Dettagli

IMPIANTO DI MEDOLLA (Via Campana n. 16 Comune di Medolla)

IMPIANTO DI MEDOLLA (Via Campana n. 16 Comune di Medolla) IMPIANTO DI MEDOLLA (Via Campana n. 16 Comune di Medolla) Discarica per rifiuti speciali non pericolosi con capacità superiore a 10 ton/giorno Impianto soggetto ad Autorizzazione Integrata Ambientale Gestore:

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Businesspark A96 86842 Türkheim Germany + 49 (0) 40 740 41 0 cps-tuerkheim@de.bureauveritas.com Organismo di certificazione BV CPS GmbH Accreditamento

Dettagli

SCHEDA TECNICA N. (una per ogni tipologia di rifiuto da avviare a recupero)

SCHEDA TECNICA N. (una per ogni tipologia di rifiuto da avviare a recupero) SCHEDA TECNICA N. (una per ogni tipologia di rifiuto da avviare a recupero) 1 Tipologia del rifiuto: posizione n. - allegato - suballegato (posizione di riferimento indicata negli allegati al D.M. 5/2/98

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 433 DEL 26/05/2017 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: ISCRIZIONE AL REGISTRO PROVINCIALE DELLE IMPRESE

Dettagli

Dimensionamento delle vasche per il trattamento delle acque di prima pioggia e la raccolta degli sversamenti accidentali

Dimensionamento delle vasche per il trattamento delle acque di prima pioggia e la raccolta degli sversamenti accidentali Descrizione dell impianto Dimensionamento delle vasche per il trattamento delle acque di prima pioggia e la raccolta degli sversamenti accidentali In tema di acque meteoriche di dilavamento, l Art 113

Dettagli

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO...

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO... PIANO DI RIPRISTINO 1. PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 2 2. PIANO DI RIPRISTINO... 3 2.1. INQUADRAMENTO... 3 2.2. CLASSIFICAZIONE URBANISTICA... 5 2.3. OBIETTIVI DEL PIANO DI RIPRISTINO... 7 2.4.

Dettagli

SINTESI DELLE ATTIVITA DI GESTIONE RIFIUTI EFFETTUATE PRESSO L IMPIANTO DI SELEZIONE E COMPOSTAGGIO DI CASE PASSERINI

SINTESI DELLE ATTIVITA DI GESTIONE RIFIUTI EFFETTUATE PRESSO L IMPIANTO DI SELEZIONE E COMPOSTAGGIO DI CASE PASSERINI SINTESI DELLE ATTIVITA DI GESTIONE RIFIUTI EFFETTUATE PRESSO L IMPIANTO DI SELEZIONE E COMPOSTAGGIO DI CASE PASSERINI ATTIVITÀ 1 Messa in riserva (R13) e miscelazione (R12) di rifiuti solidi urbani ed

Dettagli

1. individuazione degli eventuali rischi dai quali potrebbe derivare incidente grave;

1. individuazione degli eventuali rischi dai quali potrebbe derivare incidente grave; 0) Scopo e generalità Il presente piano individua ed ordina le azioni da svolgere, in modo tempestivo ed efficace, a seguito di incidente grave che possa estendersi oltre il perimetro esterno dello stabilimento.

Dettagli

STABILIMENTO DI TARANTO. Ulteriore Documentazione per la Gestione Rifiuti

STABILIMENTO DI TARANTO. Ulteriore Documentazione per la Gestione Rifiuti STABILIMENTO DI TARANTO Ulteriore documentazione per la gestione rifiuti Febbraio 2007 STABILIMENTO DI TARANTO Ulteriore Documentazione per la Gestione Rifiuti Febbraio 2007 1 Gestione Rifiuti I rifiuti

Dettagli

1. individuazione degli eventuali rischi dai quali potrebbe derivare incidente grave;

1. individuazione degli eventuali rischi dai quali potrebbe derivare incidente grave; 0) Scopo e generalità Il presente piano individua ed ordina le azioni da svolgere, in modo tempestivo ed efficace, a seguito di incidente grave che possa estendersi oltre il perimetro esterno dello stabilimento.

Dettagli

Relazione tecnica relativa alla descrizione delle fasi lavorative e alle modalità di gestione degli stoccaggi

Relazione tecnica relativa alla descrizione delle fasi lavorative e alle modalità di gestione degli stoccaggi Relazione tecnica relativa alla descrizione delle fasi lavorative e alle modalità di gestione degli stoccaggi Il ciclo lavorativo della soc. Protezioni Ambientali è stato suddiviso in tre macro fasi: Fasi

Dettagli

1. individuazione degli eventuali rischi dai quali potrebbe derivare incidente grave;

1. individuazione degli eventuali rischi dai quali potrebbe derivare incidente grave; 0) Scopo e generalità Il presente piano individua ed ordina le azioni da svolgere, in modo tempestivo ed efficace, a seguito di incidente grave che possa estendersi oltre il perimetro esterno dello stabilimento.

Dettagli

A.1. PREMESSA. Lo scopo del Piano di Manutenzione è quello di costituire uno strumento di guida agli

A.1. PREMESSA. Lo scopo del Piano di Manutenzione è quello di costituire uno strumento di guida agli A.1. PREMESSA A.1.1. SCOPI E FINALITÀ DEL PIANO DI MANUTENZIONE Lo scopo del Piano di Manutenzione è quello di costituire uno strumento di guida agli interventi necessari al mantenimento ed alla salvaguardia

Dettagli

Regione Puglia. Comune di Monopoli DO MA N DA DI AIA PER UN IMP IANTO PER LA PRODUZIONE E LO STOCCAGGIO DI ESTERI METILICI (BIODIESEL), SITO IN

Regione Puglia. Comune di Monopoli DO MA N DA DI AIA PER UN IMP IANTO PER LA PRODUZIONE E LO STOCCAGGIO DI ESTERI METILICI (BIODIESEL), SITO IN Z:\2013_07 - VIA+AIA Monopoli\01 - Schede AIA e allegati\elaborati grafici\00 - Elaborati graafici ok\xr\logo.jpg Comune di Monopoli Regione Puglia DO MA N DA DI AIA PER UN IMP IANTO PER LA PRODUZIONE

Dettagli

1 INTRODUZIONE. Pagina 2

1 INTRODUZIONE. Pagina 2 1 INTRODUZIONE Si trasmettono le integrazioni richieste con nota prot. n. RA0168326 del 12/06/2018 dall Ufficio Autorizzazione Scarichi Chieti in riferimento alla richiesta di autorizzazione allo scarico

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Accreditamento a DAkkS, D-ZE-12024-01-00, Rif. DIN

Dettagli

Via Vittorio Emanuele II, cond. Antinea Santa Maria Capua Vetere (Caserta) COMUNE DI CASORIA PROVINCIA DI NAPOLI

Via Vittorio Emanuele II, cond. Antinea Santa Maria Capua Vetere (Caserta) COMUNE DI CASORIA PROVINCIA DI NAPOLI Autorizzazioni Ambientali Sicurezza e igiene del lavoro Haccp Emissioni in atmosfera Amianto Consulente ADR DR. MARCELLO MONACO CHIMICO Via Vittorio Emanuele II, cond. Antinea - 81055 - Santa Maria Capua

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 309 DEL 22/02/2019 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DI UN IMPIANTO

Dettagli

RISULTATI DELL ATTIVITA DI CONTROLLO

RISULTATI DELL ATTIVITA DI CONTROLLO Indice 1. PREMESSA 1 2. RISULTATI DELL ATTIVITA DI CONTROLLO 2 3.GIUDIZIO DI CONFORMITA 10 1. PREMESSA L impianto integrato per la selezione della frazione secca riciclabile dei Rifiuti Solidi Urbani sito

Dettagli

EREDI SANTAROSA S.n.c. Via dell Industria-Soave (VR)

EREDI SANTAROSA S.n.c. Via dell Industria-Soave (VR) EREDI SANTAROSA S.n.c. Via dell Industria-Soave (VR) RELAZIONE NON TECNICA SULL ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI CONTROLLO DELL IMPIANTO DI GESTIONE DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI IN COMUNE DI SOAVE (VR)

Dettagli

I N D I C E 1. DATI DELL'AZIENDA QUADRO SINOTTICO COMPONENTI AMBIENTALI... 5

I N D I C E 1. DATI DELL'AZIENDA QUADRO SINOTTICO COMPONENTI AMBIENTALI... 5 I N D I C E 1. DATI DELL'AZIENDA... 2 2. QUADRO SINOTTICO... 3 3. COMPONENTI AMBIENTALI... 5 3.1. RIFIUTI... 5 3.1.1 Rifiuti in ingresso: quantitativi... 5 3.1.2 Rifiuti in ingresso: caratterizzazione/analisi

Dettagli

ZAMBON GROUP S.P.A. INTEGRAZIONI PROGETTO ESECUTIVO ALL.02 GESTIONE E VERIFICA MATERIALI DA DEMOLIZIONE

ZAMBON GROUP S.P.A. INTEGRAZIONI PROGETTO ESECUTIVO ALL.02 GESTIONE E VERIFICA MATERIALI DA DEMOLIZIONE ZAMBON GROUP S.P.A. LAVORI DI BONIFICA DEI TERRENI E DELLE ACQUE SOTTERRANEE DELL EX AREA INDUSTRIALE DI VIA CAPPUCCINI A VICENZA. INTEGRAZIONI ALL.02 GESTIONE E VERIFICA MATERIALI DA DEMOLIZIONE Via G.

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA STUDIO TECNICO Dr. Ing. Adriano Ferrari V.le Italia, 38 25021 Bagnolo Mella (Brescia) /fax 030/620226 COMUNE DI BAGNOLO MELLA PROVINCIA DI BRESCIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELATIVA AI CHIARIMENTI RICHIESTI

Dettagli

ECO-MISTRAL S.R.L. Bolzano (BZ)

ECO-MISTRAL S.R.L. Bolzano (BZ) ECO-MISTRAL S.R.L. Bolzano (BZ) Ai sensi dell art. 23 della legge provinciale del 5 aprile 2007 n.2 Impianto di gestione rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi Via Siemens 4/A - Bolzano (BZ) Sintesi

Dettagli

Scheda Tecnica Informativa SP - STOCCAGGIO PROVVISORIO

Scheda Tecnica Informativa SP - STOCCAGGIO PROVVISORIO Scheda Tecnica Informativa SP - STOCCAGGIO PROVVISORIO 1. Ubicazione dell'impianto Comune CORIANO Via RAIBANO C.A.P. 47853 Telefono 0541361211 2. Nominativo del responsabile tecnico dell'impianto Nome

Dettagli

APPALTO DELLE OPERE ESTERNE

APPALTO DELLE OPERE ESTERNE PROGETTO DI RECUPERO EX AREA CAMPOLMI ISTITUTO CULTURALE E DI DOCUMENTAZIONE A. LAZZERINI APPALTO DELLE OPERE ESTERNE RELAZIONE IGIENICO-SANITARIA 1. Il progetto di recupero della fabbrica Campolmi Il

Dettagli

RULLI E RULLINI CILINDRICI DI PRECISIONE

RULLI E RULLINI CILINDRICI DI PRECISIONE UI E UINI CIINICI I PECISIONE POFIO AZIENAE Fondata nel 1973, GP INTENATIONA S è leader di mercato nella produzione di sfere di precisione, rulli e rullini, sfere portanti e di molti altri componenti per

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 1324 DEL 06/09/2019 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DI UN IMPIANTO

Dettagli

EMISSIONI IN ATMOSFERA

EMISSIONI IN ATMOSFERA STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE- PROCEDURA DI SCREENING MODIFICA IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI NON PERICOLOSI SITO A VITTORIO VENETO IN VIA PIEMONTE N 5 RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA ELABORATO 2.3 EMISSIONI

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 617 DEL 29/04/2019 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO IMPIANTO DI MESSA

Dettagli

NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH

NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Accreditamento a DAkkS, D-ZE-12024-01-00, Rif. DIN

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA. Progetto di incremento posti auto Parcheggio "Via della Salute, 12" in Comune di Bologna (BO)

COMUNE DI BOLOGNA. Progetto di incremento posti auto Parcheggio Via della Salute, 12 in Comune di Bologna (BO) COMUNE DI BOLOGNA Progetto di incremento posti auto Parcheggio "Via della Salute, 12" in Comune di Bologna (BO) ELABORATO: TITOLO: A04 RELAZIONE IDRAULICA Screening L.R. 9/1999 e D. Lgs 152/2006 REV DATA

Dettagli

Comune di Albavilla UFFICIO TECNICO Area Edilizia Urbanistica Attività Produttive

Comune di Albavilla UFFICIO TECNICO Area Edilizia Urbanistica Attività Produttive AREA Comune di Albavilla UFFICIO TECNICO Area Edilizia Urbanistica Attività Produttive Marca da bollo n. 01160936955635 del 29/06/2018 Pr.: AIA 1/2018 Prot. n. 6207 del 03.07.2018 Categoria 6 Classe 9

Dettagli

BILANCIO AMBIENTALE. dati al

BILANCIO AMBIENTALE. dati al BILANCIO AMBIENTALE dati al 31.12.2018 PREMESSA Il presente documento, raccoglie gli indici di prestazione ambientale di METALRECYCLING VENICE S.r.l. A SOCIO UNICO (MRV) relativi al 2018. In particolare

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 1559 DEL 18/12/2018 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: PROROGA ISCRIZIONE AL REGISTRO PROVINCIALE

Dettagli

SCHEDA TECNICA IMPIANTO CHIVASSO

SCHEDA TECNICA IMPIANTO CHIVASSO SCHEDA TECNICA IMPIANTO CHIVASSO Luogo / Ubicazione Coordinate geografiche Autorizzazione (titolo) Società di riferimento Attività Capacità di trattamento Tipologia di rifiuti trattati Chivasso (TO) Italia

Dettagli

Decreto Ministeriale n 392 del 16/05/1996. "Regolamento recante norme tecniche relative alla eliminazione degli oli usati."

Decreto Ministeriale n 392 del 16/05/1996. Regolamento recante norme tecniche relative alla eliminazione degli oli usati. Decreto Ministeriale n 392 del 16/05/1996. "Regolamento recante norme tecniche relative alla eliminazione degli oli usati." ALLEGATO C - CARATTERISTICHE DEI DEPOSITI PER STOCCAGGIO 1. Caratteristiche generali

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA. delibera:

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA. delibera: LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA (omissis) delibera: 1)di escludere, ai sensi dell art. 10, comma 1 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, come integrata dal D. Lgs.

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 1040 DEL 21/11/2017 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: VOLTURAZIONE AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO

Dettagli

La P.O. Gestione Rifiuti e Bonifiche Siti Inquinati

La P.O. Gestione Rifiuti e Bonifiche Siti Inquinati OGGETTO: Iscrizione al n. 720 nel registro provinciale delle imprese che effettuano attività di di rifiuti non pericolosi secondo le procedure semplificate di cui all art. 216 del D. Lgs. n. 152/2006 per

Dettagli

Via Vittorio Emanuele II, cond. Antinea Santa Maria Capua Vetere (Caserta) COMUNE DI ARIENZO PROVINCIA DI CASERTA SERVICE GROUP S.R.L.

Via Vittorio Emanuele II, cond. Antinea Santa Maria Capua Vetere (Caserta) COMUNE DI ARIENZO PROVINCIA DI CASERTA SERVICE GROUP S.R.L. DR. MARCELLO MONACO CHIMICO Autorizzazioni Ambientali Sicurezza e igiene del lavoro Haccp Emissioni in atmosfera Amianto Consulente ADR Via Vittorio Emanuele II, cond. Antinea - 81055 - Santa Maria Capua

Dettagli

10 (dieci) anni dalla data di adozione della Determinazione n A3441 del 30/09/2008 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO ECONOMICO E OCCUPAZIONALE

10 (dieci) anni dalla data di adozione della Determinazione n A3441 del 30/09/2008 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO ECONOMICO E OCCUPAZIONALE Determinazione n C2028 del 30 agosto 2010 OGGETTO: REFECTA S.r.l., Approvazione Variante Sostanziale ai sensi dell art.208, comma 20 del D.Lgs. 152/2006 dell autorizzazione alla gestione dei rifiuti, rilasciata

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 23 DEL 15/01/2018 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: ISCRIZIONE AL REGISTRO PROVINCIALE DELLE IMPRESE

Dettagli

C.R.A. VER srl Via Polveriera Vecchia n. 12, San Martino Buon Albergo (Verona) Relazione Non Tecnica (I semestre 2016) C.R.A.VER S.R.L.

C.R.A. VER srl Via Polveriera Vecchia n. 12, San Martino Buon Albergo (Verona) Relazione Non Tecnica (I semestre 2016) C.R.A.VER S.R.L. C.R.A.VER S.R.L. Impianto di recupero rifiuti speciali, non pericolosi, costituiti da limi di lavorazione di pietre naturali e marmo resine con sede in Via Polveriera Vecchia n.12 in San Martino Buon Albergo

Dettagli

IMPIANTO DI RONCOBOTTO (Via Isola Ronchi Comune di Zocca)

IMPIANTO DI RONCOBOTTO (Via Isola Ronchi Comune di Zocca) IMPIANTO DI RONCOBOTTO (Via Isola Ronchi Comune di Zocca) Discarica per rifiuti speciali non pericolosi con capacità superiore a 10 ton/giorno Impianto soggetto ad Autorizzazione Integrata Ambientale Gestore:

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Accreditamento a DAkkS, D-ZE-12024-01-00, Rif. DIN

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 372 DEL 04/05/2018 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: PROROGA ISCRIZIONE AL REGISTRO PROVINCIALE

Dettagli

IMPIANTO R.I.ECO (Via Belvedere 5 Comune di Mirandola)

IMPIANTO R.I.ECO (Via Belvedere 5 Comune di Mirandola) IMPIANTO R.I.ECO (Via Belvedere 5 Comune di Mirandola) Discarica per rifiuti speciali non pericolosi con capacità superiore a 10 ton/giorno Impianto soggetto ad Autorizzazione Integrata Ambientale Gestore:

Dettagli

AREE STOCCAGGIO RIFIUTI IN INGRESSO area A1 metalli ferrosi A2 metalli non ferrosi rifiuti metallici descrizione rifiuto rifiuti di ferro e acciaio da trattamento delle scorie CER 020110 100299 120102

Dettagli

Impianto di Trattamento Rifiuti - Smaltimento Rifiuti - Bonifiche Ambientali

Impianto di Trattamento Rifiuti - Smaltimento Rifiuti - Bonifiche Ambientali ELITE Ambiente ELITE Ambiente srl opera da 30 anni nel settore della Raccolta, Recupero-Smaltimento dei Rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi. La nostra società dispone di 2 impianti di gestione

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 997 DEL 09/11/2017 Servizio SUOLO RIFIUTI ACQUA OGGETTO: ACQUE DEL CHIAMPO SPA. AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA (art. 216 del D.Lgs. n. 152/06)

RELAZIONE TECNICA (art. 216 del D.Lgs. n. 152/06) All. 5 RELAZIONE TECNICA (art. 216 del D.Lgs. n. 152/06) La relazione tecnica dovrà contenere i dati di cui all'art. 216 commi 1,2 lett. a) e b), 4 e 5 del D.Lgs n. 152/06, nel rispetto delle norme tecniche

Dettagli