Metodologia di studio di un opera d arte. R. Rimaboschi - Metodologia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Metodologia di studio di un opera d arte. R. Rimaboschi - Metodologia"

Transcript

1 Metodologia di studio di un opera d arte

2 La fase conoscitiva dell Opera 1 La conoscenza approfondita di tutti gli elementi che caratterizzano un opera. Strumento indispensabile per attuare una corretta e consapevole programmazione di adeguati interventi di restauro. La fase conoscitiva deve tendere allo studio parallelo della materia e alla comprensione del significato intrinseco espresso dall artista.

3 Gli elementi di un opera d arte Fronte Retro Cornice Elementi di sostegno e controllo del supporto Elementi di collegamento Cartellini Scritte

4 La fase conoscitiva dell Opera 2 La fase conoscitiva si attua attraverso: L analisi storico artistica L analisi della fisicità Fornisce informazioni su: Storia Tecnica (d esecuzione) Stato (di conservazione)

5 La fase conoscitiva dell Opera 3 A tale scopo gli studi critico - estetici e gli studi scientifici si integrano in un equilibrio reciproco. La fase conoscitiva consente così di formulare un preciso programma d intervento. La programmazione delle azioni successive deve essere chiara e niente deve essere lasciato al caso.

6 La fase di studio storico artistica 1 In questa fase di studio dell opera lo Storico dell Arte analizza gli aspetti: Formali Stilistici Iconografici Tecnici Provenienza, collocazioni, movimentazioni Da questa fase sono desunti elementi dell opera utili per formulare: L attribuzione ad un artista o ambito artistico La datazione

7 Metodologia 1 L esperto attua una attenta osservazione del recto, o meglio della pittura. Generalmente non è preparato per individuare eventuali messaggi presenti sul verso. L osservazione viene eseguita inizialmente attraverso una minuziosa indagine a occhio nudo che permette di decifrare aspetti iconografici e stilistici.

8 Metodologia 2 Lo Storico dell Arte si avvale anche di ricerche bibliografiche e analisi delle fonti documentali e archivistiche. Dalle ricerche può desumere informazioni storiche sull opera, e su restauri pregressi.

9 La fase di analisi storico artistica 2 I giudizi stilistici espressi potranno essere affiancati da analisi scientifiche più approfondite: Della composizione della struttura Degli strati Dei materiali prelevati (ad es. dal fronte e dal retro di un dipinto) Esempio: la Dendrocronologia come indagine scientifica da affiancare allo studio degli Storici dell Arte.

10 Diagnostica E importante ricorrere alla fase di indagini, anche non invasive, esclusivamente quando sussista una reale motivazione. La semplice osservazione dell opera da parte degli esperti spesso è sufficiente per fornire un gran numero di informazioni.

11 Diagnostica Gli esperti scientifici di specifici settori, in particolare chimici, fisici,biologi, affiancheranno il lavoro di studio approfondendo le indagini con metodiche appropriate e preferibilmente non invasive. In seguito, solo se necessario, potranno essere prese in considerazione anche indagini di tipo invasivo.

12 La fase di analisi della fisicità 1) Analisi della tecnica di esecuzione 2) Analisi dei materiali costitutivi 3) Analisi dello stato di conservazione L analisi della fisicità e della storicità forniranno dati utili per: Messa a punto delle metodologie d intervento Scelta dei materiali idonei per il restauro

13 Finalità del Restauro Il Restauro mira al ristabilimento della Unità Potenziale del Bene, evitando di: Commettere un falso artistico e/o storico Cancellare importanti tracce dello scorrere del tempo sull opera.

14 Le fasi del Restauro Fase conoscitiva Fase di programmazione degli interventi Inizio fase di documentazione Interventi sull opera Interventi sul supporto Interventi sugli strati pittorici Programmazione della Manutenzione successiva Registrazione della documentazione completa.

15 Interventi di Restauro La metodologia si articola in una serie di interventi: Sul supporto e/o Sullo strato pittorico Gli interventi variano per ogni singola opera in relazione alle specifiche peculiarità ed esigenze: -Strutturali -Conservative

16 I Princìpi del Restauro Riconoscibilità Reversibilità Compatibilità Intervento minimo

17 Alterazioni e degrado Spesso il degrado delle opere inizia con una alterazione della materia: Alterazioni visibili Alterazioni non visibili Alterazioni chimiche Alterazioni fisiche

18 Cause di degrado I principali fattori responsabili del degrado delle opere sono: Incuria Invecchiamento dei materiali (ageing) Fattori ambientali Attacchi biologici Interventi di Restauro realizzati in modo non corretto Fattori accidentali

FASI DI INTERVENTO NEL RESTAURO DEI DIPINTI MURALI

FASI DI INTERVENTO NEL RESTAURO DEI DIPINTI MURALI FASI DI INTERVENTO NEL RESTAURO DEI DIPINTI MURALI Prima di intervenire direttamente su un opera, è fondamentale conoscerla in modo approfondito: Il primo studio da effettuare è l indagine storica, che

Dettagli

Teoria del Restauro. Il pensiero di Umberto Baldini

Teoria del Restauro. Il pensiero di Umberto Baldini Teoria del Restauro Il pensiero di Umberto Baldini Restauro Con il termine restauro s'intende l'atto critico che si avvale di metodologie di intervento volte a mantenere l'integrità: materiale, storica

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA: 1- Esprimersi e comunicare o Ideare e progettare elaborati ricercando soluzioni creative

Dettagli

l importanza della tutela e conservazione del Patrimonio dei Beni Storici-

l importanza della tutela e conservazione del Patrimonio dei Beni Storici- L Agenzia Formativa del Liceo Scientifico Il Pontormo indice per l anno scolastico 2018/19 la seconda edizione del CORSO PROPEDEUTICO ALLA CONSERVAZIONE E AL RESTAURO DEI BENI CULTURALI che, pur mantenendo

Dettagli

Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI CERAMICI E VITREI)

Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI CERAMICI E VITREI) PFP 4 Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI CERAMICI E VITREI) Premessa 1. L insegnamento comprende una parte teorica

Dettagli

Il primo biennio è comune. La scelta dell indirizzo si attua secondo biennio.

Il primo biennio è comune. La scelta dell indirizzo si attua secondo biennio. Quadro orario Il primo biennio è comune. La scelta dell indirizzo si attua secondo biennio. a partire dal 1 biennio biennio 5 anno 1 anno anno anno anno Lingua e cultura italiana Lingua e cultura straniera

Dettagli

Tecnico specializzato nel restauro di dipinti su tela e tavola

Tecnico specializzato nel restauro di dipinti su tela e tavola Denominazione Figura / Profilo / Obiettivo Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT Area professionale Sottoarea professionale Descrizione Tecnico specializzato

Dettagli

LICEO ARTISTICO I.T.I. LICEO SCIENTIFICO. ELETTRONICA e ELETTROTECNICA. opzione. biennio comune Indirizzo GRAFICA Indirizzo SCENOGRAFIA

LICEO ARTISTICO I.T.I. LICEO SCIENTIFICO. ELETTRONICA e ELETTROTECNICA. opzione. biennio comune Indirizzo GRAFICA Indirizzo SCENOGRAFIA LICEO ARTISTICO biennio comune Indirizzo GRAFICA Indirizzo SCENOGRAFIA LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE I.T.I. ELETTRONICA e ELETTROTECNICA INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI LICEO ARTISTICO Indirizzi

Dettagli

Manufatti litici Mosaico, Tarsie marmoree, Opus sectile e cosmato,

Manufatti litici Mosaico, Tarsie marmoree, Opus sectile e cosmato, PERCORSO PFP1 MATERIALI LAPIDEI E DERIVATI; SUPERFICI DECORATE DELL ARCHITETTURA ANNO MODULO MATERIALI COSTITUTIVI CFU ORE ATTIVITA PRATICA LEZIONI APPLICATE 1 Manufatti litici Realizzazione di repliche

Dettagli

Piano di Studio di Istituto ARTE E IMMAGINE

Piano di Studio di Istituto ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 Piano di Studio di Istituto ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO COMPETENZA

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 EDILIZIA Sequenza di processo Progettazione edile e gestione del Area di Attività ADA 1.4: Gestione

Dettagli

PERCORSO PF.P5 MATERIALE LIBRARIO E ARCHIVISTICO; MANUFATTI CARTACEI; MATERIALE FOTOGRAFICO, CINEMATOGRAFICO E DIGITALE

PERCORSO PF.P5 MATERIALE LIBRARIO E ARCHIVISTICO; MANUFATTI CARTACEI; MATERIALE FOTOGRAFICO, CINEMATOGRAFICO E DIGITALE PERCORSO PF.P5 LIBRARIO E ARCHIVISTICO; ;, CINEMATOGRAFICO E DIGITALE ANNO DENOMINAZIONE MATERIALI COSTITUTIVI TRATTATI CFU ORE ATTIVITA PRATICA LEZIONI APPLICATE SUDDIVISIONE ORE 1 ANNO PRIMO SEMESTRE

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 1 Scuola secondaria di 1 grado

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 1 Scuola secondaria di 1 grado PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 1 Scuola secondaria di 1 grado COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA: 1- Esprimersi e comunicare o Ideare e progettare elaborati ricercando soluzioni creative

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1

UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1 UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1 TITOLO U.A. ALLA SCOPERTA DEI BENI CULTURALI DEL TERRITORIO COMUNALE DI RUVO DI PUGLIA: centro storico, Museo Jatta e Cattedrale. DESTINATARI APPROCCIO METODO COMPITO PRODOTTO

Dettagli

I CANTIERI DIDATTICI NELLA CATTEDRALE DI BARI

I CANTIERI DIDATTICI NELLA CATTEDRALE DI BARI DIPARTIMENTO DI SCENZE DELLA TERRA E GEOAMBIENTALI I CANTIERI DIDATTICI NELLA CATTEDRALE DI BARI Presentazione degli interventi di restauro degli affreschi eseguiti nell ambito del corso di Laurea abilitante

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CONDIVISA del DIPARTIMENTO ARTISTICO a.s. 2016/2017

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CONDIVISA del DIPARTIMENTO ARTISTICO a.s. 2016/2017 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CONDIVISA del DIPARTIMENTO ARTISTICO a.s. 2016/2017 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE M.AMARI P. MERCURI VIA ROMANA, 11/13 00043 CIAMPINO (RM) Le sezioni di indirizzo sono : Architettura

Dettagli

LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE

LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE. LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE INDICATORI DI COMPETENZA Esplorare i materiali a disposizione per utilizzarli con creatività. Comunicare, raccontare, esprimere

Dettagli

Il restauro di opere d arte. Francesco Morante

Il restauro di opere d arte. Francesco Morante Il restauro di opere d arte Francesco Morante Considerazioni iniziali Il restauro delle opere d arte è un attività che, come dice Cesare Brandi, deve considerare due aspetti: L istanza storica L istanza

Dettagli

Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica. Favorisce l acquisizione dei metodi

Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica. Favorisce l acquisizione dei metodi LICEO ARTISTICO Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica. Favorisce l acquisizione dei metodi specifici della ricerca e della produzione

Dettagli

Visto il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, e successive modificazioni;

Visto il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, e successive modificazioni; D.M. 26 maggio 2009, n. 86 (1). Regolamento concernente la definizione dei profili di competenza dei restauratori e degli altri operatori che svolgono attività complementari al restauro o altre attività

Dettagli

Curricolo di ARTE E IMMAGINE

Curricolo di ARTE E IMMAGINE ESPRIMERSI E COMUNICARE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Classe Prima L allievo/a realizza elaborati personali e creativi sulla base di un'ideazione e progettazione originale, applicando le regole e le

Dettagli

SCHEDA CONSERVATIVA PER IL Scheda n. RILEVAMENTO E LA DOCUMENTAZIONE Pagina n. 1 / 6

SCHEDA CONSERVATIVA PER IL Scheda n. RILEVAMENTO E LA DOCUMENTAZIONE Pagina n. 1 / 6 RILEVAMENTO E LA DOCUMENTAZIONE Pagina n. 1 / 6 A. DATI DI RIFERIMENTO Dipinto singolo doppio A.1 N. D INVENTARIO (R/V) A.2 PROVINCIA A.3 COMUNE A.4 FRAZIONE A.5 EDIFICIO /AMBIENTE A.6 CONDIZIONE GIURIDICA

Dettagli

QUADRO DI RIFERIMENTO

QUADRO DI RIFERIMENTO LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: Arti figurative - Scultura DISCIPLINA: Discipline plastiche e scultoree ANNO DI CORSO: classe Quinta QUADRO DI RIFERIMENTO MODULO CONTENUTI IRRINUNCIABILI ABILITA RELATIVE AI

Dettagli

Il restauro della Conversione di San Paolo di Sante Peranda, 1612 Alessandro Gatti. Materia e tecnica: olio su tela Misure: 306 x 196 cm

Il restauro della Conversione di San Paolo di Sante Peranda, 1612 Alessandro Gatti. Materia e tecnica: olio su tela Misure: 306 x 196 cm Il restauro della Conversione di San Paolo di Sante Peranda, 1612 Alessandro Gatti Materia e tecnica: olio su tela Misure: 306 x 196 cm Il dipinto prima del recente restauro si trovava in un mediocre stato

Dettagli

Profilo Professionale

Profilo Professionale Profilo Professionale Esperto in Conservazione dei Beni Storico - Artistici Roma 21 Giugno 2016 Organizzazione Sviluppo Risorse Umane e Qualità Certificata ISO 9001:2008 Certificata OHSAS 18001:2007 Finalità

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Virgilio Empoli

Istituto di Istruzione Superiore Virgilio Empoli 1 21 Ed. 1 del 19/06/2012 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE VIRGILIO Data 24/09/2013 LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO Istituto di Istruzione Superiore Virgilio Empoli LICEO ARTISTICO Indirizzi di studio

Dettagli

LABORATORIO DI RESTAURO

LABORATORIO DI RESTAURO Università degli Studi di Firenze Facoltà di Architettura Laurea in Architettura 4S (quinquennale) A. A. 2006-2007 LABORATORIO DI RESTAURO CORSO B Prof. Arch. Giuseppe A. Centauro Corso di Restauro Architettonico

Dettagli

RICERCA STORICA DOCUMENTAZIONE CONSERVAZIONE DIAGNOSTICA

RICERCA STORICA DOCUMENTAZIONE CONSERVAZIONE DIAGNOSTICA C.I.R.I Edilizia e Costruzioni U.O. Recupero e Restauro c/o Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni Culturali Università di Bologna (sede di Ravenna) RICERCA STORICA DOCUMENTAZIONE

Dettagli

LICEO ARTISTICO documento "Riforma della Scuola Secondaria Superiore allegato A

LICEO ARTISTICO documento Riforma della Scuola Secondaria Superiore allegato A LICEO ARTISTICO documento "Riforma della Scuola Secondaria Superiore allegato A Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica. Favorisce: l acquisizione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali Laboratori di restauro I anno (350 ore - 14 CFU) Le attività laboratoriali del primo anno costituiscono un primo approccio ai possibili interventi di conservazione e restauro che possono essere realizzati

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE classi prima, seconda, terza

SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE classi prima, seconda, terza SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE classi prima, seconda, terza NUCLEI TEMATICI COMPETENZE CONOSCENZE ESPRIMERSI E COMUNICARE - SA UTILIZZARE LE CONOSCENZE E LE ABILITÀ RELATIVE AL LINGUAGGIO VISIVO PER PRODURRE

Dettagli

I NUOVI LICEI LICEO ARTISTICO. Profili, indirizzi e quadri orari dei licei. Profilo generale

I NUOVI LICEI LICEO ARTISTICO. Profili, indirizzi e quadri orari dei licei. Profilo generale Profili, indirizzi e quadri orari dei licei LICEO ARTISTICO Profilo generale Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovr: conoscere la storia della produzione artistica e architettonica e

Dettagli

a) Diagnostica e progetto conservativo Parte Seconda Lo studio delle superfici decorate per il restauro Lez. 2b

a) Diagnostica e progetto conservativo Parte Seconda Lo studio delle superfici decorate per il restauro Lez. 2b LABORATORIO DI RESTAURO Cdl B008 in Scienze dell Architettura Prof. Arch. Giuseppe A. Centauro B026305 A. A. 2018 / 2019 a) Diagnostica e progetto conservativo Lez. 2b LA CONOSCENZA DELLE TECNICHE PITTORICHE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DOCENTE MATERIA TESTO/I ADOTTATO MONTE ORE ANNUALE NUMERO ORE SETTIMANALI 3 ATTIVITA DI ACCOGLIENZA LICEO ARTISTICO STATALE M. FESTA CAMPANILE MELFI a.s. 2016/17 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE CLASSE

Dettagli

Bagno pompeiano. Barbaglia, Giuseppe.

Bagno pompeiano. Barbaglia, Giuseppe. Bagno pompeiano Barbaglia, Giuseppe Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/4t030-00030/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/4t030-00030/

Dettagli

Adele Pompili. Controllo e Manutenzione delle opere: Osservazioni sui risultati di operatività decennale sul campo

Adele Pompili. Controllo e Manutenzione delle opere: Osservazioni sui risultati di operatività decennale sul campo La conservazione preventiva nei musei: controllo e gestione degli ambienti. Dalla teoria alla pratica Adele Pompili Controllo e Manutenzione delle opere: Osservazioni sui risultati di operatività decennale

Dettagli

Gruppo di lavoro di rete Istituti Comprensivi di Fassa e Fiemme. Implementazione dei Piani di Studio Provinciali. Disciplina ARTE III -IV biennio

Gruppo di lavoro di rete Istituti Comprensivi di Fassa e Fiemme. Implementazione dei Piani di Studio Provinciali. Disciplina ARTE III -IV biennio Gruppo di lavoro di rete Istituti Comprensivi di Fassa e Fiemme Implementazione dei Piani di Studio Provinciali Disciplina ARTE III -IV biennio Istituto capofila IC FASSA Elaborazione Bovo Anna, Carotta

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione Consolidamento strutturale del Castelvecchio di Rivara Canavese nell ottica del restauro

Dettagli

L analisi stratigrafica delle murature in elevato

L analisi stratigrafica delle murature in elevato Rilievo dell architettura. Il rilievo per l archeologia L analisi stratigrafica delle murature in elevato Rilevare la struttura muraria ed i suoi corredi funzionali ed estetici, costituisce una operazione

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 2 scuola secondaria di 1 grado

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 2 scuola secondaria di 1 grado PROGETTAZONE ANNUALE: ARTE E MMAGNE Classe 2 scuola secondaria di 1 grado COMPETENZE SPECFCHE DELLA DSCPLNA: 1- Esprimersi e comunicare o deare e progettare elaborati ricercando soluzioni creative originali

Dettagli

CORSO MAGENTA 44, MILANO

CORSO MAGENTA 44, MILANO CORSO MAGENTA 44, MILANO PRIMA DEL RESTAURO Lo stabile di Corso Magenta 44 in Milano presenta un armonioso e delicato complesso decorativo realizzato con tecnica a graffito ove l intonaco colorato di fondo

Dettagli

Piccoli elementi alternati a segni di scrittura; sopra è una carta velina ritagliata al centro

Piccoli elementi alternati a segni di scrittura; sopra è una carta velina ritagliata al centro Piccoli elementi alternati a segni di scrittura; sopra è una carta velina ritagliata al centro Giacomazzi, Ottavio Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/mn120-00249/ Scheda

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE Denominazione qualificazione Responsabile di cantiere di restauro architettonico 5 Settore Economico Professionale

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE M. FESTA CAMPANILE MELFI a.s. 2018/19 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE CLASSE II AR

LICEO ARTISTICO STATALE M. FESTA CAMPANILE MELFI a.s. 2018/19 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE CLASSE II AR LICEO ARTISTICO STATALE M. FESTA CAMPANILE MELFI a.s. 2018/19 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DOCENTE MATERIA TESTO/I ADOTTATO MONTE ORE ANNUALE NUMERO ORE SETTIMANALI ATTIVITA DI ACCOGLIENZA CLASSE

Dettagli

Oggetto: Interventi conservativi imposti (articolo 32 d.lgs. n. 42 del 2004)

Oggetto: Interventi conservativi imposti (articolo 32 d.lgs. n. 42 del 2004) PROTOCOLLO Il modello viene inoltrato al proprietario/possessore/detentore insieme alla comunicazione di avvio del procedimento e alla relazione tecnica con l indicazione della documentazione da presentare

Dettagli

Tecnico specializzato nell'arte pittorica e doratura su opere lignee

Tecnico specializzato nell'arte pittorica e doratura su opere lignee Denominazione Figura / Profilo / Obiettivo Professioni NUP/ISTAT correlate Tecnico specializzato nell'arte pittorica e doratura su opere lignee 2.5.5.1.1 - Pittori e scultori 6.3.3.1.2 - Incisori e intarsiatori

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA MEDIA STATALE G. CRESTO CASTELLAMONTE SEZIONE ASSOCIATA C. OLIVETTI AGLIE'

ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA MEDIA STATALE G. CRESTO CASTELLAMONTE SEZIONE ASSOCIATA C. OLIVETTI AGLIE' ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA MEDIA STATALE G. CRESTO CASTELLAMONTE SEZIONE ASSOCIATA C. OLIVETTI AGLIE' ANNO SCOLASTICO 2018/2019 PROGRAMMAZIONE DI ARTE E IMMAGINE FINALITA' GENERALI DELLA DISCIPLINA La

Dettagli

A R T E E I M M A G I N E

A R T E E I M M A G I N E CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA A R T E E I M M A G I N E CLASSI PRIMARIA ESPRIMERSI E COMUNICARE A1 - Esprimere sensazioni, emozioni, pensieri in modo spontaneo, utilizzando materiali e tecniche

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA IMMAGINI, SUONI E COLORI

SCUOLA DELL INFANZIA IMMAGINI, SUONI E COLORI 1 PTOF 2015/2018 CURRICOLO VERTICALE CAMPO DI ESPERIENZA: IMMAGINI, SUONI E COLORI SCUOLA DELL INFANZIA IMMAGINI, SUONI E COLORI CAMPO DI ESPERIENZA: IMMAGINI, SUONI E COLORI (Esprimersi e comunicare)

Dettagli

23/05/ :56:05 Pagina 1 di 7

23/05/ :56:05 Pagina 1 di 7 Denominazione Figura / Profilo / Obiettivo Edizione 2016 Professioni NUP/ISTAT correlate 2.5.5.1.1 - Pittori e scultori 6.3.3.1.2 - Incisori e intarsiatori su legno 2.5.5.1.5 - Restauratori di beni culturali

Dettagli

La spettroscopia infrarossa per lo studio dei materiali delle opere d'arte

La spettroscopia infrarossa per lo studio dei materiali delle opere d'arte La spettroscopia infrarossa per lo studio dei materiali delle opere d'arte Mariangela Cestelli Guidi INFN-Laboratori Nazionali di Frascati, via Enrico Fermi 40, 00044 Frascati (RM) Italia. Obiettivi dell

Dettagli

Tecnico del restauro di beni culturali

Tecnico del restauro di beni culturali identificativo scheda: 26-004 stato scheda: Validata Descrizione sintetica Il tecnico del restauro di beni culturali mobili e superfici decorate di beni architettonici, è la figura professionale che collabora

Dettagli

Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI IN METALLO E LEGHE)

Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI IN METALLO E LEGHE) PFP 4 Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI IN METALLO E LEGHE) Premessa 1. L insegnamento comprende una parte

Dettagli

Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARTE E IMMAGINE Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Descrittori Descrittori 1.1.1 E in grado di comprendere testi e altre fonti

Dettagli

Ritratto di cane. Pansiotti, Gilda.

Ritratto di cane. Pansiotti, Gilda. Ritratto di cane Pansiotti, Gilda Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/u5010-00011/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/u5010-00011/

Dettagli

Tecnico del restauro di beni culturali

Tecnico del restauro di beni culturali identificativo scheda: 26-004 stato scheda: Validata Descrizione sintetica Il tecnico del restauro di beni culturali mobili e superfici decorate di beni architettonici, è la figura professionale che collabora

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE STORIA DELL ARTE. (anno scolastico ) 1. OBIETTIVI SPECIFICI (in termini di conoscenze, competenze, capacità)

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE STORIA DELL ARTE. (anno scolastico ) 1. OBIETTIVI SPECIFICI (in termini di conoscenze, competenze, capacità) PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE STORIA DELL ARTE (anno scolastico 2015 2016) 1. OBIETTIVI SPECIFICI (in termini di conoscenze, competenze, capacità) CLASSI TERZE (indirizzo Classico e Scienze Umane) Conoscenze:

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE per la SCUOLA SECONDARIA di PRIMO GRADO CLASSE PRIMA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE per la SCUOLA SECONDARIA di PRIMO GRADO CLASSE PRIMA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE per la SCUOLA SECONDARIA di PRIMO GRADO CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze (al termine del triennio) Percettivo visivo L alunno riconosce gli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE MARIO POZZA ANNO SCOLASTICO CURRICOLO PER COMPETENZE CLASSE III SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE MARIO POZZA ANNO SCOLASTICO CURRICOLO PER COMPETENZE CLASSE III SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE MARIO POZZA ANNO SCOLASTICO 2016-2017 CURRICOLO PER COMPETENZE CLASSE III SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ARTE E IMMAGINE SEZIONE A: Traguardi formativi TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

Fascicolo degli interventi nel Centro Storico

Fascicolo degli interventi nel Centro Storico C o m u n e d i A S C O L I P I C E N O DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA PER GLI INTERVENTI NEL CENTRO STORICO Fascicolo degli interventi nel Centro Storico art. 00 NTA Piano Particolareggiato per il Centro

Dettagli

Paesaggio. Cobianco, Luigi.

Paesaggio. Cobianco, Luigi. Paesaggio Cobianco, Luigi Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/mn120-00194/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/mn120-00194/ CODICI

Dettagli

CURRICOLO di ARTE E IMMAGINE COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITA ABILITA DI BASE

CURRICOLO di ARTE E IMMAGINE COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITA ABILITA DI BASE CURRICOLO di ARTE E IMMAGINE CLASSI PRIME SSIG COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITA ABILITA DI BASE Esprimersi e comunicare. Essere capaci di vedere osservare, comprendere ed usare i linguaggi visivi

Dettagli

l'integrazione cromatica delle lacune

l'integrazione cromatica delle lacune l'integrazione cromatica delle lacune Che cos è Operazione che si prefigge di valorizzare l'unità dell'immagine, sia essa alterata o perduta. Una fase preceduta generalmente da altri interventi mirati

Dettagli

PROGETTO RESTAURO 2011

PROGETTO RESTAURO 2011 PROGETTO RESTAURO 2011 (DGR 1119/11-TIPOLOGIA 2) inquadramento giuridico dei profili professionali del restauratore e delle figure subordinate; sistemi di certificazione dei lavori svolti; significatività

Dettagli

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 1 CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (secondo le nuove Indicazioni Provinciali per la definizione dei curricoli del primo ciclo d istruzione della scuola in lingua italiana della

Dettagli

Misteri. Arcangelo.

Misteri. Arcangelo. Misteri Arcangelo Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/mn110-00005/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/mn110-00005/ CODICI Unità

Dettagli

Sacra famiglia. Urbino Carlo.

Sacra famiglia. Urbino Carlo. Sacra famiglia Urbino Carlo Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/u0100-00086/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/u0100-00086/

Dettagli

PROGETTO RESTAURO 2011

PROGETTO RESTAURO 2011 PROGETTO RESTAURO 2011 (DGR 1119/11-TIPOLOGIA 2) inquadramento giuridico dei profili professionali del restauratore e delle figure subordinate; sistemi di certificazione dei lavori svolti; significatività

Dettagli

Autoritratto. Severini, Gino.

Autoritratto. Severini, Gino. Autoritratto Severini, Gino Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/2p100-01080/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/2p100-01080/

Dettagli

ACADÉMIE DE FRANCE A ROME Accademia di Francia a Roma. VILLA MÉDICIS Villa Medici. Viale Trinita dei Monti N ROME.

ACADÉMIE DE FRANCE A ROME Accademia di Francia a Roma. VILLA MÉDICIS Villa Medici. Viale Trinita dei Monti N ROME. ACADÉMIE DE FRANCE A ROME Accademia di Francia a Roma VILLA MÉDICIS Villa Medici Viale Trinita dei Monti N 1 00187 ROME Operazione Marcatura 498 Dipinti 2017 Capitolato Roma, 1 marzo 2017 1 CAPITOLO I

Dettagli

Come si analizza un opera d arte. 5 PASSI NELL ARTE un metodo per la lettura di un testo visivo

Come si analizza un opera d arte. 5 PASSI NELL ARTE un metodo per la lettura di un testo visivo Come si analizza un opera d arte 5 PASSI NELL ARTE un metodo per la lettura di un testo visivo CONOSCERE E CAPIRE IL LINGUAGGIO VISIVO E LE SUE REGOLE Un opera d arte trasmette sensazioni, emozioni e significati

Dettagli

Primo Anno. Ambito Materia CF Modulo tipo. Di Base, Formazione Scientifica

Primo Anno. Ambito Materia CF Modulo tipo. Di Base, Formazione Scientifica Primo Anno CHIM 03 Chimica generale e inorganica 6 - Chimica generale ed inorganica - Chimica organica e polimeri naturali ING IND 22 Scienza e tecnologia dei materiali 6 - Scienza e tecnologia del legno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE PER DISCIPLINA

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE PER DISCIPLINA Pag. 1 di 15 DIPARTIMENTO 1 : ARTISTICO - ESPRESSIVO Responsabile di dipartimento: CAPUANO MARINA 1 - Traguardi formativi disciplinari: obiettivi da raggiungere in termini di COMPETENZE - CONOSCENZE Indirizzo

Dettagli

PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E

PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E C. A. CARRIERO PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E CLASSI 2 a A 2 a B 2 a C ARTE E IMMAGINE La disciplina Arte e immagine ha la finalità di sviluppare e potenziare nell alunno le

Dettagli

Gabriella Mantovani restauro opere d arte

Gabriella Mantovani restauro opere d arte Gabriella Mantovani restauro opere d arte Comune di Vanzago Palazzo Calderara Vanzago (MI) Saggi stratigrafici RELAZIONE TECNICA Vanzago, 18 novembre 2011 Gabriella Mantovani Pernumian Via P. Ferrario,

Dettagli

Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes

Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes Milano, 23/02/2011 Nr. 2AN-7751 Risultati delle analisi scientifiche effettuate sul dipinto su tela (cm 46 x 33) rappresentato nella

Dettagli

Liceo Seguenza. La nostra scuola

Liceo Seguenza. La nostra scuola Liceo Seguenza La nostra scuola Percorsi del Liceo Tutti i percorsi hanno la durata di 5 anni e sono suddivisi in due bienni e in un quinto anno, al termine del quale lo studente sostiene l esame di Stato.

Dettagli

Restauratore edile. 9 - Edilizia, costruzioni, impiantistica civile

Restauratore edile. 9 - Edilizia, costruzioni, impiantistica civile identificativo scheda: 09-017 stato scheda: Validata Descrizione sintetica Il esegue interventi su manufatti architettonici lapidei e lignei, su intonaci, stucchi e pitture murali volti alla conservazione,

Dettagli

DISCIPLINA:ARTE E IMMAGINE. DESCRITTORI II a SECONDARIA DI 1 GRADO

DISCIPLINA:ARTE E IMMAGINE. DESCRITTORI II a SECONDARIA DI 1 GRADO a COMUNICARE SECONDARIA ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA:ARTE E IMMAGINE I II Utilizzare consapevolmente gli strumenti, le tecniche figurative (grafiche, pittoriche e plastiche ) e le regole della rappresentazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE MARIO POZZA ANNO SCOLASTICO CURRICOLO PER COMPETENZE CLASSE I SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE MARIO POZZA ANNO SCOLASTICO CURRICOLO PER COMPETENZE CLASSE I SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE MARIO POZZA ANNO SCOLASTICO 2016-2017 CURRICOLO PER COMPETENZE CLASSE I SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ARTE E IMMAGINE SEZIONE A: Traguardi formativi TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

ARTE E IMMAGINE Primo biennio della scuola primaria

ARTE E IMMAGINE Primo biennio della scuola primaria ARTE E IMMAGINE Primo biennio della scuola primaria L alunno è in grado di Riconoscere gli elementi Utilizzare nei propri elaborati il colore in modo consapevole ei colori primari, secondari e le gradazioni

Dettagli

Fonte: testi liberamente tratti da

Fonte: testi liberamente tratti da Il Restauro Pittorico: La Craquelure Fonte: testi liberamente tratti da "Tecniche fotografiche per la documentazione delle opere d arte" di Manfredi Faldi, Claudio Paolini ( Manfredi Faldi: Restauratore

Dettagli

Profilo Professionale

Profilo Professionale Profilo Professionale Esperto nel restauro di materiali lapidei, musivi e derivati e superfici decorate dell architettura sedi di Roma/Napoli Roma 25 Gennaio 2019 Organizzazione Sviluppo Risorse Umane

Dettagli

Istituto Comprensivo Rignano Incisa Valdarno REVISIONE CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE. Sezione 3 anni scuola infanzia

Istituto Comprensivo Rignano Incisa Valdarno REVISIONE CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE. Sezione 3 anni scuola infanzia Istituto Comprensivo Rignano Incisa Valdarno REVISIONE CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE Sezione 3 anni scuola infanzia Immagini suoni colori Linguaggi creatività espression e Il bambino comunica,

Dettagli

Schedatura delle forme di degrado riscontrate sul manufatto. Colonna del Verziere

Schedatura delle forme di degrado riscontrate sul manufatto. Colonna del Verziere Scheda n. 1 Localizzazione della ripresa fotografica: lato sinistra del piedistallo della colonna CROSTA Strato superficiale di alterazione del materiale lapideo o dei prodotti utilizzati per eventuali

Dettagli

Ritratto di donna a mezzo busto

Ritratto di donna a mezzo busto Ritratto di donna a mezzo busto ambito lombardo Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/u5020-00013/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/u5020-00013/

Dettagli

Natura morta. Lomini Mario.

Natura morta. Lomini Mario. Natura morta Lomini Mario Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/a1020-00039/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/a1020-00039/ CODICI

Dettagli

SECONDARIA ARTE E IMMAGINE

SECONDARIA ARTE E IMMAGINE SECONDARIA ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA:ARTE E IMMAGINE I II a COMUNICARE COMUNICARE Utilizzare consapevolmente gli strumenti, le tecniche figurative (grafiche, pittoriche e plastiche ) e le regole della

Dettagli

ALLEGATO 1 BANDO DOCENZA SAF DI ROMA- A.A INTERPELLO MIBACT

ALLEGATO 1 BANDO DOCENZA SAF DI ROMA- A.A INTERPELLO MIBACT ALLEGATO BANDO DOCENZA SAF DI - A.A. 06-07 INTERPELLO MIBACT PERCORSO FORMATIVO PROFESSIONALIZZANTE - Materiali e manufatti ceramici, vitrei e organici. Materiali e manufatti in metallo e leghe CF teoria

Dettagli

MADONNA CON GESU' BAMBINO E SAN FELICE DA CANTALICE

MADONNA CON GESU' BAMBINO E SAN FELICE DA CANTALICE MADONNA CON GESU' BAMBINO E SAN FELICE DA CANTALICE Nuvolone Carlo Francesco Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/40010-00200/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/40010-00200/

Dettagli

LICEO ARTISTICO. Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno: 01/13

LICEO ARTISTICO. Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno: 01/13 LICEO ARTISTICO Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica. Favorisce l acquisizione dei metodi specifici della ricerca e della produzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MAZZINI-MODUGNO BARI. Alunni destinatari: classi seconde. Traguardi per lo sviluppo delle competenze (al termine del triennio)

ISTITUTO COMPRENSIVO MAZZINI-MODUGNO BARI. Alunni destinatari: classi seconde. Traguardi per lo sviluppo delle competenze (al termine del triennio) ISTITUTO COMPRENSIVO MAZZINI-MODUGNO BARI Scuola Secondaria di 1 grado - Anno Scolastico 2017/18 UDA DISCIPLINARE N.1 Disciplina: ARTE E IMMAGINE Classe: SECONDA Titolo Chiaroscuro e volume: il colore,

Dettagli

Materia: LETTERATURA ITALIANA. Programmazione dei moduli didattici

Materia: LETTERATURA ITALIANA. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive

UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive PERIODO: SETTEMBRE metà OTTOBRE DURATA: ORE 20 DATI DI ESITO Assi Culturali Competenze Abilità Conoscenze Esiti di apprendimento Asse

Dettagli

INTRODUZIONE alla CONSERVAZIONE dei BENI CULTURALI. Raffaela Rimaboschi

INTRODUZIONE alla CONSERVAZIONE dei BENI CULTURALI. Raffaela Rimaboschi INTRODUZIONE alla CONSERVAZIONE dei BENI CULTURALI Beni Culturali e la legislazione in Italia Rappresentano l insieme delle testimonianze materiali su cui si fonda l identità storica e culturale del nostro

Dettagli

ALLEGATO 1 BANDO DOCENZA SAF DI ROMA - A.A INTERPELLO ESTERNI

ALLEGATO 1 BANDO DOCENZA SAF DI ROMA - A.A INTERPELLO ESTERNI ALLGATO BANDO DOCNZA SAF DI ROMA - A.A. 09-00 INTRPLLO STRNI N. B. gli insegnamenti e i moduli a bando sono indicati in grassetto PRCORSO FORMATIVO PROFSSIONALIZZANT - Materiali lapidei e derivati; superfici

Dettagli

Ritratto di Isabella Norton

Ritratto di Isabella Norton Ritratto di Isabella Norton Fedeli, Francesco detto Maggiotto Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede/2p030-06324/ Scheda SIRBeC: http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/schede-complete/2p030-06324/

Dettagli

Disciplina: ARTE classi terze. Scuola secondaria di primo grado

Disciplina: ARTE classi terze. Scuola secondaria di primo grado Disciplina: ARTE classi terze Scuola secondaria di primo grado Traguardi Nuclei tematici/obiettivi Conoscenze/Abilità Competenze 1. L'alunno realizza elaborati personali e creativi sulla base di un'ideazione

Dettagli

Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes

Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes Milano, 23/02/2011 Nr. 2AN-7753 Risultati delle analisi scientifiche effettuate sul dipinto su rame (cm 52 x 41) rappresentato nella

Dettagli