Le norme tecniche del gas: aggiornamento e formazione. Linea Guida CIG n. 11/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le norme tecniche del gas: aggiornamento e formazione. Linea Guida CIG n. 11/2014"

Transcript

1 Bologna 23 ottobre 2014 Le norme tecniche del gas: aggiornamento e formazione Attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza gas Mario Volongo Funzionario CIG 1

2 Perché aggiornare la Linea Guida n. 11/2005? Marzo Entra in vigore il DM 37/08 che sostituisce quasi totalmente la legge 46/90. Il DM amplia il campo di applicazione comprendendo, oltre agli impianti domestici, anche gli impianti del terziario e del settore produttivo. Prevede un nuovo documento, denominato dichiarazione di rispondenza. per gli impianti realizzati prima del marzo 2008 che non dispongano di alcuna documentazione. Il DM non riporta nessun modello/scheda di tale dichiarazione. Ottobre UNI pubblica la revisione della norma UNI 7129 la quale contiene numerose novità rispetto all edizione Ottobre La UNI 7129:2008 viene recepita ai sensi della Legge 1083/1971. segue 2

3 Perché aggiornare la Linea Guida n. 11/2005? Agosto viene pubblicato il DPR 151 il quale riguarda la semplificazione delle procedure di prevenzione incendi. Luglio Uni emana la revisione della UNI Febbraio UNI pubblica la nuova norma UNI 11528; questa riguarda gli impianti alimentati a gas di portata termica maggiore di 35 kw. Febbraio L AEEGSI emana la delibera 40/2014. Maggio Il Ministero dell Interno emana la circolare 8 maggio 2014 n. 6181, la quale demanda alle norme UNI 8723 e le modalità di realizzazione degli impianti gas e al DM i requisiti antincendio. 3

4 Come è cambiata la Linea Guida n. 11. Naturalmente gli estensori della Linea Guida n. 11/2014, accertamenti documentali (L.G. 11), hanno dovuto, in primo luogo, tenere conto della mutata situazione del quadro sia legislativo sia normativo. Infatti con particolare riferimento al DM 37/08, alla UNI 7129/08 e al DPR 151/2011, si può affermare che questi disposti hanno un influenza considerevole sulle attività di accertamento documentale. 4

5 Come è cambiata la Linea Guida n. 11. Gli estensori della L.G. 11 hanno dovuto considerare un altro elemento importante, l entrata in vigore del titolo III della Delibera 40. Dal punto di vista del carteggio tecnico da sottoporre all accertamento, in molti casi vi possono essere differenze sostanziali tra i documenti per gli impianti nuovi e quelli per gli impianti modificati o trasformati. A questo proposito è ipotizzabile che gli impianti vecchi difficilmente dispongono della dichiarazione di conformità e relativi allegati tecnici. 5

6 Come è cambiata la Linea Guida n. 11. L entrata in vigore del DPR 151 ha scombussolato la precedente procedura per l accertamento; in sostanza prima del DPR 151, per gli impianti Q> 116 kw veniva chiesta copia del progetto approvato dai VVF. Ora tra 116 e 350 kw esiste un progetto ai fini della prevenzione incendi ma non viene sottoposto ad esame preventivo da parte dei VVF. Per questi impianti la richiesta della SCIA non è praticabile in quanto prima di redigere tale documento è necessario effettuare le prove di funzionalità. segue 6

7 Come è cambiata la Linea Guida n. 11. Se per gli impianti di potenza tra 116 e 350 kw esiste un progetto antincendio senza approvazione dai VVF e non si può chiedere la SCIA, cosa bisogna presentare per l attivazione della fornitura del gas? Per questi impianti la nuova Linea Guida ha introdotto una scheda denominata DP (Dichiarazione del Professionista), come previsto dalla delibera 40/2014, a firma di un progettista, il quale dichiara che il progetto è conforme alle regole tecniche di prevenzione incendi. segue 7

8 Come è cambiata la Linea Guida n. 11. Mentre per gli impianti di portata termica superiore a 350 kw è prevista l approvazione da parte dei VVF del progetto ai fini della prevenzione incendi. Per questi impianti la nuova Linea Guida prevede sostanzialmente l antecedente procedura, in particolare tra la documentazione da sottoporre all accertamento dovrà essere presente copia del progetto con l approvazione dei VVF. 8

9 Come è cambiata la Linea Guida n. 11. La norma UNI 11528, (Impianti a gas Q> 35 kw) e la norma UNI 8723 (Impianti a gas per ospitalità professionale) combinati con la Circolare n. 6181/2014 del Ministero dell Interno, hanno apportato un ulteriore nuovo elemento. Di fatto se prima della circolare 6181/2014 la dichiarazione sul rispetto del DM 12 aprile 1996 comprendeva sia i requisiti di prevenzione incendi, sia i requisiti dell impianto gas, con l avvento della circolare le due questioni sono ben distinte. segue 9

10 Come è cambiata la Linea Guida n. 11. Infatti oggi nel rispetto del DM 37/08 per gli impianti gas di potenza tra 35 kw e 50 kw dovrà essere applicata la UNI o la UNI 8723, quindi dovranno essere redatti gli allegati obbligatori e la D.C. ma non è necessario alcun progetto. Per i medesimi impianti di potenza tra 50 e 116 kw, ci dovrà essere la D.C., gli allegati e un progetto a firma di un professionista per il solo impianto gas ma non per i requisiti antincendio. 10

11 Procedure di prevenzione incendi e 37/08 Q Progetto Progetto Progetto antinc. kw Gas Antincendio Approvato NO NO NO SI NO NO SI SI NO SI SI SI > 700 SI SI SI (cpi) 11

12 Linea Guida n. 11. Le altre novità più rilevanti. E stata chiarita l annosa questione circa la richiesta di fornitura del gas in assenza di apparecchi allacciati all impianto. In assenza di apparecchi potrà essere richiesta la fornitura indicando tutti i dati degli apparecchi da installare e le predisposizioni necessarie in relazione al tipo di apparecchio (tipo di apparecchio, potenza, destinazione del locale, aerazione, ventilazione, ecc,). 12

13 Linea Guida n. 11. Le altre novità più rilevanti. Per gli impianti esistenti che ricadono sotto il titolo III potrà succedere, spesso, che una parte consistente dell impianto non disponga di alcuna documentazione. In questi casi l installatore che compila l allegato I/40 potrà verificare i requisiti di sicurezza, di tale parte di impianto esistente, e redigere una scheda denominata RTC (Rapporto Tecnico di Compatibilità). L RTC dovrà essere presentato per la richiesta di fornitura del gas ma non sarà sottoposto ad accertamento. 13

14 Linea Guida n. 11. Le altre novità più rilevanti. Nella nuova L.G. 11 sono stati inseriti degli esempi di documentazione da sottoporre ad accertamento. Tali esempi sono stati redatti utilizzando le schede previste nella Linea Guida n. 1 (Compilazione della D.C. e degli allegati obbligatori). E stato chiarito che altre forme grafiche possono essere adottate purché tutti i contenuti necessari per l accertamento siano presenti. 14

15 XX 15

16 16

17 RTC DP 17

18 18

19 19

20 20

21 A. ROSSI IMPIANTI VIA GONIN MILANO MI Tel Fax

22 22

23 23

24 Grazie per l attenzione 24

RIATTIVAZIONE IMPIANTI D UTENZA MODIFICATI O TRASFORMATI

RIATTIVAZIONE IMPIANTI D UTENZA MODIFICATI O TRASFORMATI Descrizione Prestazione La riattivazione della fornitura su utenze modificate e trasformate si applica nei seguenti casi: Per spostamento del contatore su richiesta del cliente finale, per disposizione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA DI.RI.

DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA DI.RI. DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA DI.RI. D.M. n. 37/2008 Il 27 marzo 2008 è entrato in vigore il D.M. n. 37/2008 inerente il riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti

Dettagli

Roma - 06 maggio 2014.

Roma - 06 maggio 2014. Roma - 06 maggio 2014. DELIBERAZIONE AEEG n. 40/04. & DELIBERAZIONE AEEG n. 40/14 ( * ) ( * ) Gli aggiornamenti del testo sono evidenziati dalla colorazione verde ed entreranno in vigore, salvo ulteriori

Dettagli

Deliberazione AEEG n. 40/14.

Deliberazione AEEG n. 40/14. Arezzo 07 Luglio 2014 Deliberazione AEEG n. 40/14. Relatori: E. Bianchi; A. Comi - Funzionari Tecnici CIG Delibera AEEG n. 40/14 Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di

Dettagli

La norma UNI 11528:2014 centrali termiche a gas La norma UNI 8723:2010 ospitalità professionale La Circolare del Min. Int.

La norma UNI 11528:2014 centrali termiche a gas La norma UNI 8723:2010 ospitalità professionale La Circolare del Min. Int. La norma UNI 11528:2014 centrali termiche a gas La norma UNI 8723:2010 ospitalità professionale La Circolare del Min. Int. 6181:2014 Milano 18 giugno 2014 Sala conferenze Centro Servizi BPM Mario Volongo

Dettagli

Disposizioni in materia di accertamento della Sicurezza degli Impianti Gas Del AEEGSI n 40/14

Disposizioni in materia di accertamento della Sicurezza degli Impianti Gas Del AEEGSI n 40/14 Infrastrutture Distribuzione Gas SpA Disposizioni in materia di accertamento della Sicurezza degli Impianti Gas Del AEEGSI n 40/14 COSA CAMBIA DAL 1 LUGLIO 2014 Principali novità introdotte dalla Delibera

Dettagli

PUBBLICATA la DELIBERAZIONE 40/2014/R/GAS del 6 Febbraio Nuove disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza impianti di utenza a gas

PUBBLICATA la DELIBERAZIONE 40/2014/R/GAS del 6 Febbraio Nuove disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza impianti di utenza a gas PUBBLICATA la DELIBERAZIONE 40/2014/R/GAS del 6 Febbraio 2014 Nuove disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza impianti di utenza a gas Il 07 febbraio 2014 è stata pubblicata sul sito www.autorita.energia.it,

Dettagli

La Delibera 40/2014 dell'aeegsi e le Linee Guida n. 11 del CIG

La Delibera 40/2014 dell'aeegsi e le Linee Guida n. 11 del CIG La Delibera 40/2014 dell'aeegsi e le Linee Guida n. 11 del CIG Nota: questa presentazione vuole soltanto introdurre all'utilizzo delle Linee Guida CIG, non le sostituisce neppure parzialmente e non va

Dettagli

Vademecum per gli installatori sulle nuove modalità di presentazione della documentazione relativa agli impianti interni prevista dalla deliberazione

Vademecum per gli installatori sulle nuove modalità di presentazione della documentazione relativa agli impianti interni prevista dalla deliberazione Vademecum per gli installatori sulle nuove modalità di presentazione della documentazione relativa agli impianti interni prevista dalla deliberazione 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas

Dettagli

D.M. 37/2008 Disposizioni in materia di installazione degli impianti all'interno di edifici

D.M. 37/2008 Disposizioni in materia di installazione degli impianti all'interno di edifici Protezione Ambiente Sicurezza Studio associato professionale Via Lana, 1 25020 FLERO (Brescia) Telefono 030.3583956 Fax 030.3583957 www.studiopas.it e-mail : info@studiopas.it Partita IVA : 03539590178

Dettagli

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche)

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche) Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche) SEZIONE 1 Quadro A: dati dell impresa installatore IMPRESA / DITTA CF/P. IVA.. RESP.

Dettagli

Documenti da presentare all A.A.S.S. per i casi previsti dal D.D. n.114/08 e dal D.D. n. 58/2011 : (1)

Documenti da presentare all A.A.S.S. per i casi previsti dal D.D. n.114/08 e dal D.D. n. 58/2011 : (1) CIRCOLARE N. 1/2011 Prot. AASS N. 3408/20 del 28/06/2011 COMMISSIONE PER L ACCERTAMENTO DEI REQUISITI PROFESSIONALI AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DECRETO DELEGATO N.114/2008. La Commissione per l accertamento

Dettagli

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche)

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche) Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche) SEZIONE 1 Quadro A: dati dell impresa installatore IMPRESA / DITTA indirizzo. RESP.

Dettagli

Allegati tecnici obbligatori (impianto modificato)

Allegati tecnici obbligatori (impianto modificato) Foglio n o 1 Allegati tecnici obbligatori (impianto modificato) SEZIONE 1 - Quadro A: dati dell impresa installatrice IMPRESA / DITTA (abilitata) Rossi e C CF/P. IVA 556665578899.... RESP. TECNICO / TITOLARE

Dettagli

COMUNE DI SELVA DI CADORE PROVINCIA DI BELLUNO

COMUNE DI SELVA DI CADORE PROVINCIA DI BELLUNO RIFERIMENTI Titolo Abilitativo: Pratica edilizia n. COMUNE DI SELVA DI CADORE Permesso di Costruire n. del o DIA / SCIA al prot. n. del Al Comune di Selva di Cadore Servizio Edilizia Privata Piazza San

Dettagli

BAXI - Training Center

BAXI - Training Center BAXI L@B - Training Center Proposta formativa in collaborazione con la CNA di Bari Corsi Normativi 2016 Corsi Normativi I moduli formativi di questa sezione sono stati pensati e strutturati in collaborazione

Dettagli

LA NORMA UNI Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Progettazione e installazione

LA NORMA UNI Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Progettazione e installazione LA NORMA UNI 7129-4 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Progettazione e installazione Parte 4: MESSA IN SERVIZIO DEGLI ing. Michele Chieregato SI APPLICA PER

Dettagli

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche)

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche) Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEG 40/14 e successive modifiche) SEZIONE 1 Quadro A: dati dell impresa installatore IMPRESA / DITTA indirizzo. RESP.

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI al modulo: Allegato I/40 Dichiarazione di Conformità

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI al modulo: Allegato I/40 Dichiarazione di Conformità ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI al modulo: Allegato I/40 Dichiarazione di Conformità SEZIONE 1 Foglio n o Quadro A: dati dell impresa installatrice IMPRESA / DITTA (abilitata) CF/P. IVA.. RESP. TECNICO /

Dettagli

LE NOVITA DELLA NORMA UNI 7129/15

LE NOVITA DELLA NORMA UNI 7129/15 Impianti a gas per uso domestico e similare alimentati da rete di distribuzione. Progettazione, installazione e messa in servizio. Impianti a gas per uso domestico e similare alimentati da rete di distribuzione.

Dettagli

ALLEGATI OBBLIGATORI (legge 46/90, D.M. 20 febbraio 1992)

ALLEGATI OBBLIGATORI (legge 46/90, D.M. 20 febbraio 1992) ALLEGATI OBBLIGATORI (legge 46/90, D.M. 20 febbraio 1992) Impresa / Ditta: Resp. Tecnico / Titolare: Sez. I: Riferimenti inerenti la documentazione Quadro A Dichiarazione di conformità (1) n Committente:.

Dettagli

Allegati tecnici obbligatori (nuovo impianto)

Allegati tecnici obbligatori (nuovo impianto) Foglio n o 1 Allegati tecnici obbligatori (nuovo impianto) SEZIONE 1 - Quadro A: dati dell impresa installatrice IMPRESA / DITTA (abilitata) Rossi e C CF/P. IVA 556665578899.... RESP. TECNICO / TITOLARE

Dettagli

FACSIMILE. Mod. DC11 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ. Riferimenti inerenti alla documentazione

FACSIMILE. Mod. DC11 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ. Riferimenti inerenti alla documentazione Mod. DC11 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Riferimenti inerenti alla documentazione (Sez. I Quadri A, B, C e Sez. II ) Art. 7, comma 2, del Decreto 22 gennaio 2008, n. 37 - Delibera

Dettagli

IL RAPPORTO TECNICO DI COMPATIBILITA

IL RAPPORTO TECNICO DI COMPATIBILITA Delibera 40/14 La modulistica per gli installatori IL RAPPORTO TECNICO DI COMPATIBILITA Moreno Barbani Responsabile Emilia Romagna Bologna, 9 settembre 2014 La Delibera 40/14 si applica a: Impianti nuovi

Dettagli

Il catalogo dei corsi 2013

Il catalogo dei corsi 2013 Il catalogo dei corsi 2013 Per l aggiornamento e la qualifica degli installatori SICUREZZA IMPIANTI RISPARMIO ENERGETICO La normativa e la legislazione variano con rapidità e pongono nuovi limiti alle

Dettagli

ALLEGATO ALL ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO

ALLEGATO ALL ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO Pag. 1 Codice punto di riconsegna e impianto di utenza:... Codice di accertamento:... ALLEGATO ALL ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO A GAS DI CUI AL MODELLO I/40 Intervento su impianto

Dettagli

Oggetto: adempimenti in materia di progettazione ed installazione degli impianti all interno degli edifici ( D.M , n 37) 1.

Oggetto: adempimenti in materia di progettazione ed installazione degli impianti all interno degli edifici ( D.M , n 37) 1. Riservato all ufficio Pratica edilizia Al Comune di Belluno Servizio Sportello Unico dell Edilizia Piazza Castello, 14 32100 BELLUNO Oggetto: adempimenti in materia di progettazione ed installazione degli

Dettagli

Procedura per l attivazione della fornitura ed indicazioni per l utilizzo della modulistica

Procedura per l attivazione della fornitura ed indicazioni per l utilizzo della modulistica Gli accertamenti della sicurezza post contatore pag. 1 di 5 Procedura per l attivazione della fornitura ed indicazioni per l utilizzo della modulistica L'Autorità ha emanato un regolamento che dispone

Dettagli

A cura di: Stefano Bassi TdP U.O.C. Igiene e Sanità Pubblica ASL11 Empoli /02/2015 1

A cura di: Stefano Bassi TdP U.O.C. Igiene e Sanità Pubblica ASL11 Empoli /02/2015 1 A cura di: Stefano Bassi TdP U.O.C. Igiene e Sanità Pubblica ASL11 Empoli s.bassi@usl11.toscana.it 0571-704832 04/02/2015 1 Legislazione : Legge n. 1083 del 6 Dicembre 1971 Norme per la sicurezza dell

Dettagli

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA O ALL ATTESTAZIONE DI

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA O ALL ATTESTAZIONE DI ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA O ALL ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO A GAS DI CUI AL MODELLO I Intervento su impianto gas portata termica (Q n)=.kw tot Impresa/Ditta:... Resp.

Dettagli

LINEA GUIDA CIG N. 11

LINEA GUIDA CIG N. 11 Ente Federato all UNI 20122 Milano Via Larga, 2 www.cig.it LINEA GUIDA CIG N. 11 ESECUZIONE DEGLI ACCERTAMENTI DOCUMENTALI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS ai sensi della deliberazione dell'autorità

Dettagli

SEMINARIO TECNICO Dal DM 37 alla DICHIARAZIONE DI CONFORMITA

SEMINARIO TECNICO Dal DM 37 alla DICHIARAZIONE DI CONFORMITA 1 1 1) Campo di applicazione 2) Definizioni 3) Imprese abilitate 4) Requisiti tecnico professionali 5) Il progetto 6) Realizzazione ed installazione impianti 7) Dichiarazione di conformità 8) Dichiarazione

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI al modulo: Allegato I/40 Dichiarazione di Conformità

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI al modulo: Allegato I/40 Dichiarazione di Conformità ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI al modulo: Allegato I/40 Dichiarazione di Conformità SEZIONE 1 Foglio n o 1 Quadro A: dati dell impresa installatrice IMPRESA / DITTA (abilitata). CF/P. IVA. RESP. TECNICO

Dettagli

ALLEGATO I (DA COMPILARSI A CURA DELL INSTALLATORE CHE HA REALIZZATO L IMPIANTO DI UTENZA)

ALLEGATO I (DA COMPILARSI A CURA DELL INSTALLATORE CHE HA REALIZZATO L IMPIANTO DI UTENZA) ALLEGATO I (DA COMPILARSI A CURA DELL INSTALLATORE CHE HA REALIZZATO L IMPIANTO DI UTENZA) ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO (rilasciata ai sensi della Deliberazione n. 40/04 dell Autorità

Dettagli

Il Sottoscritto:. titolare / legale rappresentante dell Impresa/Ditta (ragione. sociale.. ) con sede nel Comune di:. (prov. ), tel..., Via..

Il Sottoscritto:. titolare / legale rappresentante dell Impresa/Ditta (ragione. sociale.. ) con sede nel Comune di:. (prov. ), tel..., Via.. Foglio n o Allegati Obbligatori (L. 46/90, D.M. 20/02/92) Impianto gas di portata termica totale (Q n ) (*) =..kw tot Il Sottoscritto:. titolare / legale rappresentante dell Impresa/Ditta (ragione sociale..

Dettagli

Allegati Tecnici Obbligatori (L. 46/90, DM 20-feb-92, Dlb 40/04 e succ. mod.)

Allegati Tecnici Obbligatori (L. 46/90, DM 20-feb-92, Dlb 40/04 e succ. mod.) Allegati Tecnici Obbligatori (L. 46/90, DM 0feb9, Dlb 40/04 e succ. mod.) Foglio n o.. Intervento su impianto gas portata termica totale (Q n ) (*) =.kw 3.7 tot Impresa / Ditta TERMOIDRAULICA ROSSI di

Dettagli

Proposta formativa 2017

Proposta formativa 2017 Proposta formativa 2017 1 Proposta formativa 2017 Tecnici: CORSI TEC1 PER INSTALLATORI Listino prezzi Vaillant 2015/16 e strumenti software Vaillant per l installatore CORSI TEC2 PER INSTALLATORI Caldaie

Dettagli

ALLEGATO ALL ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO

ALLEGATO ALL ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO Tipo di intervento effettuato Eseguito come: Mod. PQ Pag. 1 (da compilarsi a cura di NED S.r.l.) Codice punto di riconsegna e impianto di utenza:... Codice di accertamento:... ALLEGATO ALL ATTESTAZIONE

Dettagli

Sezione I : Riferimenti inerenti alla documentazione Quadro A. Dichiarazione di conformità n Impianto gas rif. n data

Sezione I : Riferimenti inerenti alla documentazione Quadro A. Dichiarazione di conformità n Impianto gas rif. n data Allegato a: Dichiarazione di Conformità (ai sensi della Legge 46/90) Attestato di corretta esecuzione impianto gas di cui al modello "B" (Del. N 40/04 dell'aeeg) Sezione I : Riferimenti inerenti alla documentazione

Dettagli

Giornata della Semplificazione. Le novità della proporzionalità: Le semplificazioni in materia di Prevenzione Incendi

Giornata della Semplificazione. Le novità della proporzionalità: Le semplificazioni in materia di Prevenzione Incendi Giornata della Semplificazione Le novità della proporzionalità: Le semplificazioni in materia di Prevenzione Incendi Roma 11 maggio 2011 Fabio Dattilo, Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica,

Dettagli

Allegato A1 al Decreto n. 112 del pag. 1/7

Allegato A1 al Decreto n. 112 del pag. 1/7 giunta regionale Allegato A1 al Decreto n. 112 del 03-03-2017 pag. 1/7 IDONEITÀ SEDI INTERVENTO DELL ATTIVITÀ IN OBBLIGO FORMATIVO/FORMAZIONE INIZIALE VERIFICA DOCUMENTALE DENOMINAZIONE ENTE: Sede Legale:

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

Eseguito come: Altro (7)

Eseguito come: Altro (7) ImpresaDitta Resp.TecnicoTitolare Sez. I: Riferimenti inerenti alla documentazione. Quadro A: Dichiarazione di conformità (1) n Committente Progetti: Progetto impianto gas (2) rif. Progetto camino(3)canna

Dettagli

ATTIVAZIONE O RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL GAS COMBUSTIBILE

ATTIVAZIONE O RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL GAS COMBUSTIBILE ATTIVAZIONE O RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL GAS COMBUSTIBILE INDICAZIONI PER CLIENTI FINALI ED INSTALLATORI L'attivazione o riattivazione della fornitura del gas combustibile è svolta esclusivamente

Dettagli

CONFERMA DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS. (ai sensi della Deliberazione n. 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas)

CONFERMA DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS. (ai sensi della Deliberazione n. 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas) Allegato H (sezione da compilarsi a cura del venditore) Ragione sociale del venditore: Codice del Punto di Riconsegna o codice assegnato dal distributore alla richiesta di attivazione della fornitura:

Dettagli

CAMPO D APPLICAZIONE D.M. 22 gennaio 2008, n.37

CAMPO D APPLICAZIONE D.M. 22 gennaio 2008, n.37 CAMPO D APPLICAZIONE D.M. 22 gennaio 2008, n.37 Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n.248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni

Dettagli

La prevenzione incendi in un paese che cambia..cambia? La prevenzione cambia, forse..

La prevenzione incendi in un paese che cambia..cambia? La prevenzione cambia, forse.. La prevenzione incendi in un paese che cambia..cambia? La prevenzione cambia, forse.. Taranto 10/02/2012 Fabio Dattilo, Direttore Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica, Cosa è la SCIA Come funziona

Dettagli

Semplificazione amministrativa delle procedure autorizzatorie per le attività d impresa

Semplificazione amministrativa delle procedure autorizzatorie per le attività d impresa PROGETTO SICUREZZA CONDOMINIO FORLI - 04 APRILE 2014 LA PREVENZIONE INCENDI E LA NUOVA NORMATIVA DPR n. 151 del 01/08/2011 Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi

Dettagli

Decreto del Ministero della Difesa, 18 dicembre 1981 Legge 9 gennaio 1991 n 10 DPR 26 agosto 1993, n 412 Direttiva 97/23/CE (PED) Linee Guida

Decreto del Ministero della Difesa, 18 dicembre 1981 Legge 9 gennaio 1991 n 10 DPR 26 agosto 1993, n 412 Direttiva 97/23/CE (PED) Linee Guida normativa Decreto del Ministero della Difesa, 18 dicembre 1981 Regolamento per la costruzione, l installazione e l esercizio degli apparecchi a pressione della Amministrazione Difesa Legge 9 gennaio 1991

Dettagli

DM 07/08/2012 NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ISTANZE E PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI

DM 07/08/2012 NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ISTANZE E PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza DM 07/08/2012 NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ISTANZE E PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI Venerdì 26 ottobre 2012 - ore 14.30-17.30 Centro congressi

Dettagli

Impianti di pressurizzazione idrica per reti antincendio

Impianti di pressurizzazione idrica per reti antincendio CORSO DI AGGIORNAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI ART. 7 D.M. 05/08/2011 Impianti di pressurizzazione idrica per reti antincendio Normativa e criteri di verifica 1 marzo 2017 Per. Ind. Massimo Angiolini Ispettore

Dettagli

Allegato F/40 - per un nuovo allacciamento.

Allegato F/40 - per un nuovo allacciamento. Allegato F/40 - per un nuovo allacciamento. Gentile Cliente, la procedura descritta qui di seguito Le consentirà di assicurare la realizzazione del suo impianto di utilizzo del gas nel pieno rispetto dei

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONI E DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA

AUTOCERTIFICAZIONI E DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA AUTOCERTIFICAZIONI E DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA Allo Sportello Unico per l Edilizia del Comune di Villanova Mondovì DATI ANAGRAFICI DEL PROGETTISTA Cognome e Nome Nato a il Codice Fiscale: P. IVA _

Dettagli

L'inquadramento LEGISLATIVO

L'inquadramento LEGISLATIVO L utilizzo di gas combustibili, per usi domestici e similari, è soggetto, innanzi tutto, all applicazione della Legge 6/12/71 n 1083 "Norme per la sicurezza dell impiego del gas combustibile". La suddetta

Dettagli

LE NUOVE NORMATIVE ANTINCENDIO

LE NUOVE NORMATIVE ANTINCENDIO LE NUOVE NORMATIVE ANTINCENDIO PROCEDURE ED ADEMPIMENTI PER GLI AMMINISTRATORI IMMOBILIARI ELISABETTA MAZZOLA ARCHITETTO I NUOVI RIFERIMENTI : -DPR 1AGOSTO 2011 N. 151 -DM 7 AGOSTO 2012 -LA NUOVA MODULISTICA

Dettagli

D.M. 22 gennaio 2008 n.37

D.M. 22 gennaio 2008 n.37 D.M. 22 gennaio 2008 n.37 Sicurezza degli impianti all interno degli edifici Dott. Ing. Mauro Volontè 21.5.08 IMPIANTI INTERESSATI Gli impianti interessati, se connessi con reti di distribuzione, si applicano

Dettagli

La vecchia disciplina (D.P.R. n. 37/1998)

La vecchia disciplina (D.P.R. n. 37/1998) Il D.P.R. 151/2011 Le novità introdotte La vecchia disciplina (D.P.R. n. 37/1998) disponeva che tutte le attività soggette alla visita e ai controlli dei Vigili del Fuoco fossero trattate alla stessa maniera

Dettagli

MINISTERO DELL INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL ARTIGIANATO. DECRETO MINISTERIALE 4 dicembre 2000 SOGU n. 4 del

MINISTERO DELL INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL ARTIGIANATO. DECRETO MINISTERIALE 4 dicembre 2000 SOGU n. 4 del 2001 MINISTERO DELL INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL ARTIGIANATO DECRETO MINISTERIALE 4 dicembre 2000 SOGU n. 4 del 5-1-2001 Approvazione e pubblicazione delle tabelle UNI-CIG, di cui alla legge 6 dicembre

Dettagli

Innovazioni dei procedimenti amministrativi nella prevenzione incendi

Innovazioni dei procedimenti amministrativi nella prevenzione incendi Innovazioni dei procedimenti amministrativi nella prevenzione incendi Milano, 26 ottobre 2011 Fabio Dattilo, Direttore Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica, Poco più di un anno fa.. FORUM DI PREVENZIONE

Dettagli

Installazione impianti termici domestici alimentati a biomassa

Installazione impianti termici domestici alimentati a biomassa Installazione impianti termici domestici alimentati a biomassa Ing. Angelo Del Giudice Torino, 11-12-2015 Indice 1. Quadro legislativo di riferimento. 2. La formazione degli installatori: perché? 3. Norme

Dettagli

PREVENZIONE INCENDI ULTIMI DECRETI

PREVENZIONE INCENDI ULTIMI DECRETI PREVENZIONE INCENDI ULTIMI DECRETI dott. ing. Antonio Monaco DIRETTORE REGIONALE VIGILI DEL FUOCO LOMBARDIA FEDERCHIMICA - 6^ CONFERENZA RESPONSABILI STABILIMENTO - MILANO 11 APRILE 2013 Obiettivi semplificazione

Dettagli

LINEE GUIDA CIG N. 11

LINEE GUIDA CIG N. 11 Ente Federato all UNI 20122 Milano Via Larga, 2 www.cig.it LINEE GUIDA CIG N. 11 ESECUZIONE DEGLI ACCERTAMENTI DOCUMENTALI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS ai sensi della deliberazione 40/2014/R/gas

Dettagli

LINEA GUIDA CIG N. 11

LINEA GUIDA CIG N. 11 20122 Milano Via Larga, 2 www.cig.it LINEA GUIDA CIG N. 11 ESECUZIONE DEGLI ACCERTAMENTI DOCUMENTALI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS ai sensi della deliberazione dell'autorità per l'energia

Dettagli

TECNOLOGIA, DISEGNO E PROGETTAZIONE DECRETO MINISTERIALE 37/2008

TECNOLOGIA, DISEGNO E PROGETTAZIONE DECRETO MINISTERIALE 37/2008 TECNOLOGIA, DISEGNO E PROGETTAZIONE DECRETO MINISTERIALE 37/2008 CAMPO DI APPLICAZIONE Il DM si applica agli impianti elettrici, TV ed elettronici interni (di seguito chiamati semplicemente impianti ).

Dettagli

Progettista impianto gas (nomin.): N iscr.: data esecuz.:

Progettista impianto gas (nomin.): N iscr.: data esecuz.: Tab 1. Allegati Tecnici Obbligatori (Decreto 37/08, Delibera AEEG n. 40/04 e succ. integrazioni e modifiche) foglio n o 1 Ditta Responsabile tecnico Dichiarazione di conformità n Modulo Allegato I del:

Dettagli

Delibera n.40/2014 AEEGSI

Delibera n.40/2014 AEEGSI Fare clic per modificare stile Delibera n.40/2014 AEEGSI Novità e adempimenti per installatori e progettisti 1 di 85 26 «Convegno CNA Installazione e impianti» Ore 17,45: «Le procedure e la documentazione

Dettagli

LINEA GUIDA CIG N. 11

LINEA GUIDA CIG N. 11 Ente Federato all UNI 20122 Milano Via Larga, 2 www.cig.it LINEA GUIDA CIG N. 11 ESECUZIONE DEGLI ACCERTAMENTI DOCUMENTALI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS ai sensi della deliberazione dell'autorità

Dettagli

La Prevenzione Incendi nelle Strutture Sanitarie. il DM 19 marzo 2015

La Prevenzione Incendi nelle Strutture Sanitarie. il DM 19 marzo 2015 La Prevenzione Incendi nelle Strutture Sanitarie il DM 19 marzo 2015 Le Procedure Autorizzative Sulla Gazzetta Ufficiale n 221 del 22 settembre 2011 è stato pubblicato il testo del DPR 1 agosto 2011 n

Dettagli

Hoval Training Center Corsi Tecnico-Normativi

Hoval Training Center Corsi Tecnico-Normativi Hoval Training Center Corsi Tecnico-Normativi Mettiamo a disposizione la nostra competenza, frutto della nostra esperienza nel riscaldamento, ventilazione per il benessere in ambiente. Poichè veniamo da

Dettagli

Linee Guida CIG N. 11 Esecuzione degli accertamenti documentali di sicurezza degli impianti di utenza a gas. (Ai sensi della Delibera AEEG n. 40/14).

Linee Guida CIG N. 11 Esecuzione degli accertamenti documentali di sicurezza degli impianti di utenza a gas. (Ai sensi della Delibera AEEG n. 40/14). Linee Guida CIG N. 11 Esecuzione degli accertamenti documentali di sicurezza degli impianti di utenza a gas. (Ai sensi della Delibera AEEG n. 40/14). Relatori: E. Bianchi; C. Fiameni; Area tecnica CIG.

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL DPR 462/2001

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL DPR 462/2001 LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL DPR 462/2001 DENUNCIA DI IMPIANTI DI PROTEZIONE CONTRO LE SCARICHE ATMOSFERICHE, DISPOSITIVI DI MESSA A TERRA ED IMPIANTI IN LUOGHI CON PERICOLO DI ESPLOSIONE Il DPR

Dettagli

ALLEGATO I (DA COMPILARSI A CURA DELL INSTALLATORE CHE HA REALIZZATO L IMPIANTO DI UTENZA)

ALLEGATO I (DA COMPILARSI A CURA DELL INSTALLATORE CHE HA REALIZZATO L IMPIANTO DI UTENZA) ALLEGATO I (DA COMPILARSI A CURA DELL INSTALLATORE CHE HA REALIZZATO L IMPIANTO DI UTENZA) ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL IMPIANTO (rilasciata ai sensi della Deliberazione n. 40/04 dell Autorità

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas ed il sistema idrico RELAZIONE TECNICA

Autorità per l energia elettrica il gas ed il sistema idrico RELAZIONE TECNICA Autorità per l energia elettrica il gas ed il sistema idrico RELAZIONE TECNICA (deliberazione 6 febbraio 2014, 40/2014/R/gas, come modificata dalla deliberazione 6 giugno 2014, 261/2014/R/gas) DISPOSIZIONI

Dettagli

Le procedure di semplificazione della prevenzione incendi

Le procedure di semplificazione della prevenzione incendi Vicenza 10 febbraio 2012 Le procedure di semplificazione della prevenzione incendi Marco Cavriani, Vicario del Direttore Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco. La

Dettagli

D.L. 81/08 D.L. 139/06 I Decreti 139/06 e 81/08

D.L. 81/08 D.L. 139/06 I Decreti 139/06 e 81/08 E la funzione di preminente interesse pubblico, di esclusiva competenza statuale, diretta a conseguire, secondo criteri applicativi uniformi sul territorio nazionale, gli obiettivi di sicurezza della vita

Dettagli

Arezzo 07 Luglio 2014.

Arezzo 07 Luglio 2014. Arezzo 07 Luglio 2014. Linee Guida CIG N. 11 Esecuzione degli accertamenti documentali di sicurezza degli impianti di utenza a gas. (Ai sensi della Delibera AEEG n. 40/14). Relatori: E. Bianchi; A. Comi

Dettagli

- DM 37-22/01/ DELIBERA 40/2014 AEEGSI

- DM 37-22/01/ DELIBERA 40/2014 AEEGSI ACCERTAMENTO SICUREZZA POST CONTATORE - DM 37-22/01/2008 - DELIBERA 40/2014 AEEGSI SI RAPPRESENTA IL FAC-SIMILE DEGLI ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI INTEGRATIVI ALL ALLEGATO I/40 DA COMPILARE IN OGNI SUA

Dettagli

La prevenzione incendi in un paese che cambia..cambia? La prevenzione cambia, forse..

La prevenzione incendi in un paese che cambia..cambia? La prevenzione cambia, forse.. La prevenzione incendi in un paese che cambia..cambia? La prevenzione cambia, forse.. Fabio Dattilo, Direttore Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica, All altro Ecomondo Cosa è la SCIA Come funziona

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 6 GIUGNO 2014 261/2014/R/GAS MODIFICHE ALLA DISCIPLINA DEGLI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS E DELLA SICUREZZA GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E

Dettagli

OPERATORI QUALIFICATI POST CONTATORE GAS

OPERATORI QUALIFICATI POST CONTATORE GAS Corso di Settembre 2017 Gas.it Ente di Formazione ACCREDITATO organizza un corso per: "OPERATORI QUALIFICATI POST CONTATORE GAS (Patentino GAS)" Finalità del Corso 1 / 10 Il corso si propone di preparare

Dettagli

L applicazione del D.P.R. 462/01 ai locali medici

L applicazione del D.P.R. 462/01 ai locali medici Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro L applicazione del D.P.R. 462/01 ai locali medici Ing. Maria Teresa Settino Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli

Dettagli

Ing. Salvatore Concolino D.M /9/2012 2/10/2012

Ing. Salvatore Concolino D.M /9/2012 2/10/2012 Decreto del Ministro dell interno 7 agosto 2012, recante Disposizioni relative alle modalità di presentazione delle istanze concernenti i procedimenti di prevenzione incendi e alla documentazione da allegare,

Dettagli

A norma dell'articolo 1 comma 2, gli impianti sono classificati in sette tipologie:

A norma dell'articolo 1 comma 2, gli impianti sono classificati in sette tipologie: Franco Mario Tefa, Ingegnere Il Decreto Ministeriale n. 37 del 22 gennaio 2008 Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera della Legge 248 del 2 dicembre 2005,

Dettagli

GAS.IT. La realizzazione degli impianti: i materiali non ancora normati. Milano, 19 ottobre 2005

GAS.IT. La realizzazione degli impianti: i materiali non ancora normati. Milano, 19 ottobre 2005 Iniziamo l'analisi dalla parte dell'installatore per dirimere le questioni più delicate della sua attività dopo l'entrata in vigore della del. 40/04 che, nell'applicazione della normativa e nell'utilizzo

Dettagli

ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL'IMPIANTO

ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL'IMPIANTO ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL'IMPIANTO "Allegato I/40 (ai sensi della Deliberazione n. 40/14/R/gas dell'autorità per l'energia Elettriga e il gas ed il Sistema Idrico) (sezione da compilarsi

Dettagli

NORME E NUOVI CRITERI PROGETTUALI NELL INTEGRAZIONE IMPIANTISTICA E NELLA PREVENZIONE INCENDI

NORME E NUOVI CRITERI PROGETTUALI NELL INTEGRAZIONE IMPIANTISTICA E NELLA PREVENZIONE INCENDI NORME E NUOVI CRITERI PROGETTUALI NELL INTEGRAZIONE IMPIANTISTICA E NELLA PREVENZIONE INCENDI ASPETTI PRATICI PROCEDURALI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI ELISABETTA MAZZOLA ARCHITETTO COORDINATRICE FOCUS

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone Prot. n. 54135/2016 Modificazioni alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2016, nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4 integrativo

Dettagli

INDICE 0 INTRODUZIONE 1 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 2 3 TERMINI E DEFINIZIONI 4

INDICE 0 INTRODUZIONE 1 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 2 3 TERMINI E DEFINIZIONI 4 INDICE 0 INTRODUZIONE 1 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 2 3 TERMINI E DEFINIZIONI 4 4 UBICAZIONE E INSTALLAZIONE DEGLI APPARECCHI 6 5 IMPIANTO INTERNO 6 5.1 Punto d inizio...

Dettagli

Marotta (ex Marotta di Fano) (PU)

Marotta (ex Marotta di Fano) (PU) Pubblico Servizio Distribuzione Metano Delibera A.E.E.G.S.I. n. 108/06 del 06 giugno 2006 e s.m.i. Comune di MONDOLFO frazione di Marotta (ex Marotta di Fano) (PU) ELENCO PREZZI PRESTAZIONI Pubblicato

Dettagli

Sicurezza delle attrezzature a pressione e verifiche periodiche

Sicurezza delle attrezzature a pressione e verifiche periodiche Sicurezza delle attrezzature a pressione e verifiche periodiche Dott.ssa Emanuela Tosto WALTER TOSTO SPA Milano, 31 gennaio 2013 Federata Direttiva PED e DM 329/2004 DLgs 93/2000 art.4 - Sicurezza in fase

Dettagli

Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all interno degli edifici

Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all interno degli edifici Emilia - Romagna Albo delle Imprese Elettriche Qualificate Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all interno degli edifici Decreto 37 del 22.01.2008 che annulla

Dettagli

La verifica di un Sistema di evacuazione fumo e calore per l asseverazione in fase di rinnovo periodico. Luca MARZOLA

La verifica di un Sistema di evacuazione fumo e calore per l asseverazione in fase di rinnovo periodico. Luca MARZOLA La verifica di un Sistema di evacuazione fumo e calore per l asseverazione in fase di rinnovo periodico Luca MARZOLA Milano, 8 Marzo 2017 Sistema di Evacuazione Naturale Fumo e Calore S E NF C? Principio

Dettagli

Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all interno degli edifici

Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all interno degli edifici Nuovo DM n. 37/08 Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all interno degli edifici Angelo Baggini* Franco Bua** *angelo.baggini@unibg.it CT CEI 14 e 64 - Università

Dettagli