Identificazione del Rapporto di prova Codice numerico 0168/16 Revisione 000 Emissione Data 15/03/2016 AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Identificazione del Rapporto di prova Codice numerico 0168/16 Revisione 000 Emissione Data 15/03/2016 AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA"

Transcript

1 CHIONO DEL VELIERO S.A.S. L A B O R A T O R I O R I C O N O S C I U T O D A L L A R E G I O N E P I E M O N T E. N. 60 LABORATORIO DI ANALISI CHIMICHE INDUSTRIALI E MERCEOLOGICHE LABORATORIO PETROLCHIMICO ALIMENTI - HACCP STUDIO DI CONSULENZA - RICERCA IMPIANTI DI DEPURAZIONE PRELIEVI IN ATMOSFERA - EMISSIONI ACQUA - ARIA - SUOLO - ILLUMINAZIONE RUMORE - VIBRAZIONI - PIOMBO - AMIANTO DECRETO L.VO 81/08 SICUREZZA SUL LAVORO VIA FORNO, 4/TER RIVARA (TO) TEL.: FAX: RAPPORTO DI PROVA I risultati del presente rapporto di prova si riferiscono esclusivamente al campione sottoposto alle prove. La riproduzione del presente rapporto è vietata senza autorizzazione scritta del laboratorio Identificazione del Rapporto di prova Codice numerico 0168/16 Revisione 000 Emissione Data 15/03/2016 Distribuzione Destinatario Indirizzo AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Via Roma, n Valprato Soana (To) Committente Ragione Sociale AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Sede legale Via Roma, n Valprato Soana (To) Campione Data ora ricevimento 08/03/2016 ore 10:00 Tipologia ACQUA DA SORGENTE Matrice tipo Acqua da Sorgente Descrizione 1 1 Aliquota di 1000 ml in contenitore di vetro Etichetta Acqua da Sorgente da - Campionamento Data, ora 08/03/2016 ora: non disponibile Azienda AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Località Campiglia Punto prelievo - Metodo istantaneo Campionatore Cliente Prove Data arrivo in 08/03/2016 ore 10:00 laboratorio Data inizio prove 08/03/2016 ore 10:00 Data fine prove Rintracciabilità file(s) 0168_0171 Valprato sorgenti Direttiva trasparenza art. 13 MOBILE: (+39) web: chionodelveliero.it pagina 1 di 4

2 Continua: Rapporto di prova n. 0168/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Campiglia Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 2 di RISULTATI DELLE PROVE Parametro Metodo Unità di misura Risultato Incertezza di misura Valore limite ph CNR IRSA 2060 unità di ph 7,14 non espressa 6,5-9,5 Residuo fisso a 180 C CNR IRSA 2090 mg/l 105 non espressa 1.500** Durezza Totale CNR IRSA 2040 f 7,8 non espressa 15-50* Conducibilità elettr. spec. a 20 C CNR IRSA 2030 µs/cm 159 non espressa Calcio CNR IRSA 3130 mg/l 26,9 non espressa n/a Magnesio CNR IRSA 3180 mg/l 2,7 non espressa 50 Ammonio CNR IRSA 4030 mg/l < 0,025 non espressa 0,5 Cloruri CNR IRSA 4090 mg/l 16 non espressa 250 Solfati CNR IRSA 4140 mg/l 4,5 non espressa 250 Potassio CNR IRSA 3240 mg/l 0,61 non espressa - Sodio CNR IRSA 3270 mg/l < 0,1 non espressa 200 Arsenico CNR IRSA 3080 µg/l < 3 non espressa 10 Bicarbonato CNR IRSA 2010 mg/l HCO 3 140,3 non espressa - Cloro residuo CNR IRSA 4080 mg/l < 0,05 non espressa 0,2 Fluoruri CNR IRSA 4100 mg/l < 0,1 non espressa 1,5 Nitrati CNR IRSA 4040 mg/l NO 3 0,1 non espressa 50 Nitriti CNR IRSA 4050 mg/l NO 2 < 0,025 non espressa 0,5 Manganese CNR IRSA 3190 µg/l < 5 non espressa 50 pagina 2 di 4

3 Continua: Rapporto di prova n. 0168/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Campiglia Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 3 di 4 2 REQUISITI DI CONFORMITA Si riportano di seguito i riferimenti normativi utilizzati per l'indicazione dei valori limite: Legge 31/01 Note al. D. Lgs.vo 31/ PARAMETRI CHIMICI Nota 3 - Il valore si riferisce ad un campione di acqua destinata al consumo umano ottenuto dal rubinetto tramite un metodo di campionamento adeguato e prelevato in modo da essere rappresentativo del valore medio dell'acqua ingerita settimanalmente dai consumatori. Le procedure di prelievo dei campioni e di controllo vanno applicate se del caso, secondo metodi standardizzati da stabilire ai sensi dell'articolo 11 comma 1 lettera b). L'Autorità sanitaria locale deve tener conto della presenza di livelli di picco che possono nuocere alla salute umana. Nota 5 - Deve essere soddisfatta la condizione: [nitrato]/50+[nitrito]/0.5(0.1) < 1, ove le parentesi quadre esprimono la concentrazione in mg/l per il nitrato (NO 3 ) e per il nitrito (NO 2 ), e il valore di 0,10 mg/l per i nitriti sia rispettato nelle acque provenienti da impianti di trattamento. Nota 7 - In caso di trattamento delle acque superficiali si applica il valore di parametro torbidità: 1 NTU nelle acque provenienti da trattamento * Durezza: Il limite inferiore (15 N.d.R.) vale per le acque sottoposte a trattamento di addolcimento o di dissalazione. Valori consigliati: F ** Residuo secco a 180 C: Valore massimo consigliato: mg/l *** Cl: Valore minimo consigliato: 0,2 mg/l (se impiegato) Nota. Il valore guida è riferito alla 236/88, escluso 3- GIUDIZIO Limitatamente ai parametri esaminati, il campione si considera: Accettabile rispetto ai valori limite ( 1) indicati nei requisiti ( 2). pagina 3 di 4

4 Continua: Rapporto di prova n. 0168/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Campiglia Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 4 di PARERI ED INTERPRETAZIONI Limitatamente ai parametri esaminati, il campione 0168/16, prelevato presso Campiglia si considera 4.2 Parametri chimici Potassio 0,61 mg/l, basso Sodio < 0,1 mg/l, basso 4.3 senza inquinanti di origine da concimazione agricola (Nitrati pari a 0,1 mg/l), derivanti da concimazioni azotate. 4.4 dolce: 7,8 gradi di durezza, calcica e magnesiaca 4.5 senza con tracce inquinanti da tubazioni, in particolare Mn, al di sotto del valore limite Manganese < 5 μg/l limite 50 Il Chimico responsabile delle prove dott. Giovanni B. Chiono Fine rapporto di prova pagina 4 di 4

5 CHIONO DEL VELIERO S.A.S. L A B O R A T O R I O R I C O N O S C I U T O D A L L A R E G I O N E P I E M O N T E. N. 60 LABORATORIO DI ANALISI CHIMICHE INDUSTRIALI E MERCEOLOGICHE LABORATORIO PETROLCHIMICO ALIMENTI - HACCP STUDIO DI CONSULENZA - RICERCA IMPIANTI DI DEPURAZIONE PRELIEVI IN ATMOSFERA - EMISSIONI ACQUA - ARIA - SUOLO - ILLUMINAZIONE RUMORE - VIBRAZIONI - PIOMBO - AMIANTO DECRETO L.VO 81/08 SICUREZZA SUL LAVORO VIA FORNO, 4/TER RIVARA (TO) TEL.: FAX: RAPPORTO DI PROVA I risultati del presente rapporto di prova si riferiscono esclusivamente al campione sottoposto alle prove. La riproduzione del presente rapporto è vietata senza autorizzazione scritta del laboratorio Identificazione del Rapporto di prova Codice numerico 0169/16 Revisione 000 Emissione Data 15/03/2016 Distribuzione Destinatario AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Indirizzo Via Roma, n. 9 Committente Ragione Sociale AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Sede legale Via Roma, n Valprato Soana (To) Campione Data ora ricevimento 08/03/2016 ore 10:00 Tipologia ACQUA DA SORGENTE Matrice tipo Acqua da Sorgente Descrizione 1 1 Aliquota di 1000 ml in contenitore di vetro Etichetta Acqua da Sorgente da - Campionamento Data, ora 08/03/2016 ora: non disponibile Azienda AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Località Gurbe Punto prelievo - Metodo istantaneo Campionatore Cliente Prove Data arrivo in 08/03/2016 ore 10:00 laboratorio Data inizio prove 08/03/2016 ore 10:00 Data fine prove Rintracciabilità file(s) 0168_0171 Valprato sorgenti Direttiva trasparenza art. 13 MOBILE: (+39) web: chionodelveliero.it pagina 1 di 4

6 Continua: Rapporto di prova n. 0169/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Gurbe Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 2 di RISULTATI DELLE PROVE Parametro Metodo Unità di misura Risultato Incertezza di misura Valore limite ph CNR IRSA 2060 unità di ph 7,13 non espressa 6,5-9,5 Residuo fisso a 180 C CNR IRSA 2090 mg/l 109 non espressa 1.500** Durezza Totale CNR IRSA 2040 f 8,7 non espressa 15-50* Conducibilità elettr. spec. a 20 C CNR IRSA 2030 µs/cm 165 non espressa Calcio CNR IRSA 3130 mg/l 32,3 non espressa n/a Magnesio CNR IRSA 3180 mg/l 1,6 non espressa 50 Ammonio CNR IRSA 4030 mg/l < 0,025 non espressa 0,5 Cloruri CNR IRSA 4090 mg/l 11 non espressa 250 Solfati CNR IRSA 4140 mg/l 3,2 non espressa 250 Potassio CNR IRSA 3240 mg/l 0,40 non espressa - Sodio CNR IRSA 3270 mg/l < 0,1 non espressa 200 Arsenico CNR IRSA 3080 µg/l < 3 non espressa 10 Bicarbonato CNR IRSA 2010 mg/l HCO 3 113,46 non espressa - Cloro residuo CNR IRSA 4080 mg/l < 0,05 non espressa 0,2 Fluoruri CNR IRSA 4100 mg/l < 0,1 non espressa 1,5 Nitrati CNR IRSA 4040 mg/l NO 3 1,5 non espressa 50 Nitriti CNR IRSA 4050 mg/l NO 2 < 0,025 non espressa 0,5 Manganese CNR IRSA 3190 µg/l < 5 non espressa 50 pagina 2 di 4

7 Continua: Rapporto di prova n. 0169/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Gurbe Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 3 di 4 2 REQUISITI DI CONFORMITA Si riportano di seguito i riferimenti normativi utilizzati per l'indicazione dei valori limite: Legge 31/01 Note al. D. Lgs.vo 31/ PARAMETRI CHIMICI Nota 3 - Il valore si riferisce ad un campione di acqua destinata al consumo umano ottenuto dal rubinetto tramite un metodo di campionamento adeguato e prelevato in modo da essere rappresentativo del valore medio dell'acqua ingerita settimanalmente dai consumatori. Le procedure di prelievo dei campioni e di controllo vanno applicate se del caso, secondo metodi standardizzati da stabilire ai sensi dell'articolo 11 comma 1 lettera b). L'Autorità sanitaria locale deve tener conto della presenza di livelli di picco che possono nuocere alla salute umana. Nota 5 - Deve essere soddisfatta la condizione: [nitrato]/50+[nitrito]/0.5(0.1) < 1, ove le parentesi quadre esprimono la concentrazione in mg/l per il nitrato (NO 3 ) e per il nitrito (NO 2 ), e il valore di 0,10 mg/l per i nitriti sia rispettato nelle acque provenienti da impianti di trattamento. Nota 7 - In caso di trattamento delle acque superficiali si applica il valore di parametro torbidità: 1 NTU nelle acque provenienti da trattamento * Durezza: Il limite inferiore (15 N.d.R.) vale per le acque sottoposte a trattamento di addolcimento o di dissalazione. Valori consigliati: F ** Residuo secco a 180 C: Valore massimo consigliato: mg/l *** Cl: Valore minimo consigliato: 0,2 mg/l (se impiegato) Nota. Il valore guida è riferito alla 236/88, escluso 3- GIUDIZIO Limitatamente ai parametri esaminati, il campione si considera: Accettabile rispetto ai valori limite ( 1) indicati nei requisiti ( 2). pagina 3 di 4

8 Continua: Rapporto di prova n. 0169/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Gurbe Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 4 di PARERI ED INTERPRETAZIONI Limitatamente ai parametri esaminati, il campione 0169/16, prelevato presso Gurbe si considera 4.2 Parametri chimici Potassio 0,40 mg/l, basso Sodio < 0,1 mg/l, basso 4.3 senza inquinanti di origine da concimazione agricola (Nitrati pari a 1,5 mg/l), derivanti da concimazioni azotate. 4.4 dolce: 8,7 gradi di durezza, calcica e magnesiaca 4.5 senza con tracce inquinanti da tubazioni, in particolare Mn, al di sotto del valore limite Manganese < 5 μg/l limite 50 Il Chimico responsabile delle prove dott. Giovanni B. Chiono Fine rapporto di prova pagina 4 di 4

9 CHIONO DEL VELIERO S.A.S. L A B O R A T O R I O R I C O N O S C I U T O D A L L A R E G I O N E P I E M O N T E. N. 60 LABORATORIO DI ANALISI CHIMICHE INDUSTRIALI E MERCEOLOGICHE LABORATORIO PETROLCHIMICO ALIMENTI - HACCP STUDIO DI CONSULENZA - RICERCA IMPIANTI DI DEPURAZIONE PRELIEVI IN ATMOSFERA - EMISSIONI ACQUA - ARIA - SUOLO - ILLUMINAZIONE RUMORE - VIBRAZIONI - PIOMBO - AMIANTO DECRETO L.VO 81/08 SICUREZZA SUL LAVORO VIA FORNO, 4/TER RIVARA (TO) TEL.: FAX: RAPPORTO DI PROVA I risultati del presente rapporto di prova si riferiscono esclusivamente al campione sottoposto alle prove. La riproduzione del presente rapporto è vietata senza autorizzazione scritta del laboratorio Identificazione del Rapporto di prova Codice numerico 0170/16 Revisione 000 Emissione Data 15/03/2016 Distribuzione Destinatario AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Indirizzo Via Roma, n. 9 Committente Ragione Sociale AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Sede legale Via Roma, n Valprato Soana (To) Campione Data ora ricevimento 08/03/2016 ore 10:00 Tipologia ACQUA DA SORGENTE Matrice tipo Acqua da Sorgente Descrizione 1 1 Aliquota di 500 ml in contenitore di vetro Etichetta Acqua da Sorgente da - Campionamento Data, ora 08/03/2016 ora: non disponibile Azienda AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Località Piamprato Punto prelievo - Metodo istantaneo Campionatore Cliente Prove Data arrivo in 08/03/2016 ore 10:00 laboratorio Data inizio prove 08/03/2016 ore 10:00 Data fine prove Rintracciabilità file(s) 0168_0171 Valprato sorgenti Direttiva trasparenza art. 13 MOBILE: (+39) web: chionodelveliero.it pagina 1 di 4

10 Continua: Rapporto di prova n. 0170/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Piamprato Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 2 di RISULTATI DELLE PROVE Parametro Metodo Unità di misura Risultato Incertezza di misura Valore limite ph CNR IRSA 2060 unità di ph 7,05 non espressa 6,5-9,5 Residuo fisso a 180 C CNR IRSA 2090 mg/l 92 non espressa 1.500** Durezza Totale CNR IRSA 2040 f 6,9 non espressa 15-50* Conducibilità elettr. spec. a 20 C CNR IRSA 2030 µs/cm 139 non espressa Calcio CNR IRSA 3130 mg/l 26,1 non espressa n/a Magnesio CNR IRSA 3180 mg/l 0,9 non espressa 50 Ammonio CNR IRSA 4030 mg/l < 0,025 non espressa 0,5 Cloruri CNR IRSA 4090 mg/l 9 non espressa 250 Solfati CNR IRSA 4140 mg/l 2,8 non espressa 250 Potassio CNR IRSA 3240 mg/l 0,37 non espressa - Sodio CNR IRSA 3270 mg/l < 0,1 non espressa 200 Arsenico CNR IRSA 3080 µg/l < 3 non espressa 10 Bicarbonato CNR IRSA 2010 mg/l HCO 3 103,7 non espressa - Cloro residuo CNR IRSA 4080 mg/l < 0,05 non espressa 0,2 Fluoruri CNR IRSA 4100 mg/l 0,11 non espressa 1,5 Nitrati CNR IRSA 4040 mg/l NO 3 2,3 non espressa 50 Nitriti CNR IRSA 4050 mg/l NO 2 < 0,025 non espressa 0,5 Manganese CNR IRSA 3190 µg/l < 5 non espressa 50 pagina 2 di 4

11 Continua: Rapporto di prova n. 0170/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Piamprato Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 3 di 4 2 REQUISITI DI CONFORMITA Si riportano di seguito i riferimenti normativi utilizzati per l'indicazione dei valori limite: Legge 31/01 Note al. D. Lgs.vo 31/ PARAMETRI CHIMICI Nota 3 - Il valore si riferisce ad un campione di acqua destinata al consumo umano ottenuto dal rubinetto tramite un metodo di campionamento adeguato e prelevato in modo da essere rappresentativo del valore medio dell'acqua ingerita settimanalmente dai consumatori. Le procedure di prelievo dei campioni e di controllo vanno applicate se del caso, secondo metodi standardizzati da stabilire ai sensi dell'articolo 11 comma 1 lettera b). L'Autorità sanitaria locale deve tener conto della presenza di livelli di picco che possono nuocere alla salute umana. Nota 5 - Deve essere soddisfatta la condizione: [nitrato]/50+[nitrito]/0.5(0.1) < 1, ove le parentesi quadre esprimono la concentrazione in mg/l per il nitrato (NO 3 ) e per il nitrito (NO 2 ), e il valore di 0,10 mg/l per i nitriti sia rispettato nelle acque provenienti da impianti di trattamento. Nota 7 - In caso di trattamento delle acque superficiali si applica il valore di parametro torbidità: 1 NTU nelle acque provenienti da trattamento * Durezza: Il limite inferiore (15 N.d.R.) vale per le acque sottoposte a trattamento di addolcimento o di dissalazione. Valori consigliati: F ** Residuo secco a 180 C: Valore massimo consigliato: mg/l *** Cl: Valore minimo consigliato: 0,2 mg/l (se impiegato) Nota. Il valore guida è riferito alla 236/88, escluso 3- GIUDIZIO Limitatamente ai parametri esaminati, il campione si considera: Accettabile rispetto ai valori limite ( 1) indicati nei requisiti ( 2). pagina 3 di 4

12 Continua: Rapporto di prova n. 0170/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Piamprato Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 4 di PARERI ED INTERPRETAZIONI Limitatamente ai parametri esaminati, il campione 0170/16, prelevato presso Piamprato si considera 4.2 Parametri chimici Potassio 0,37 mg/l, basso Sodio < 0,1 mg/l, basso 4.3 senza inquinanti di origine da concimazione agricola (Nitrati pari a 2,3 mg/l), derivanti da concimazioni azotate. 4.4 dolce: 6,9 gradi di durezza, calcica e magnesiaca 4.5 senza con tracce inquinanti da tubazioni, in particolare Mn, al di sotto del valore limite Manganese < 5 μg/l limite 50 Il Chimico responsabile delle prove dott. Giovanni B. Chiono Fine rapporto di prova pagina 4 di 4

13 CHIONO DEL VELIERO S.A.S. L A B O R A T O R I O R I C O N O S C I U T O D A L L A R E G I O N E P I E M O N T E. N. 60 LABORATORIO DI ANALISI CHIMICHE INDUSTRIALI E MERCEOLOGICHE LABORATORIO PETROLCHIMICO ALIMENTI - HACCP STUDIO DI CONSULENZA - RICERCA IMPIANTI DI DEPURAZIONE PRELIEVI IN ATMOSFERA - EMISSIONI ACQUA - ARIA - SUOLO - ILLUMINAZIONE RUMORE - VIBRAZIONI - PIOMBO - AMIANTO DECRETO L.VO 81/08 SICUREZZA SUL LAVORO VIA FORNO, 4/TER RIVARA (TO) TEL.: FAX: RAPPORTO DI PROVA I risultati del presente rapporto di prova si riferiscono esclusivamente al campione sottoposto alle prove. La riproduzione del presente rapporto è vietata senza autorizzazione scritta del laboratorio Identificazione del Rapporto di prova Codice numerico 0171/16 Revisione 000 Emissione Data 15/03/2016 Distribuzione Destinatario Indirizzo AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Via Roma, n Valprato Soana (To) Committente Ragione Sociale AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Sede legale Via Roma, n Valprato Soana (To) Campione Data ora ricevimento 08/03/2016 ore 10:00 Tipologia ACQUA DA SORGENTE Matrice tipo Acqua da Sorgente Descrizione 1 1 Aliquota di 500 ml in contenitore di vetro Etichetta Acqua da Sorgente da - Campionamento Data, ora 08/03/2016 ora: non disponibile Azienda AMM.NE C.LE VALPRATO SOANA Località Chiesale Punto prelievo - Metodo istantaneo Campionatore Cliente Prove Data arrivo in 08/03/2016 ore 10:00 laboratorio Data inizio prove 08/03/2016 ore 10:00 Data fine prove Rintracciabilità file(s) 0168_0171 Valprato sorgenti Direttiva trasparenza art. 13 MOBILE: (+39) web: chionodelveliero.it pagina 1 di 4

14 Continua: Rapporto di prova n. 0171/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Chiesale Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 2 di RISULTATI DELLE PROVE Parametro Metodo Unità di misura Risultato Incertezza di misura Valore limite ph CNR IRSA 2060 unità di ph 7,04 non espressa 6,5-9,5 Residuo fisso a 180 C CNR IRSA 2090 mg/l 131 non espressa 1.500** Durezza Totale CNR IRSA 2040 f 10,0 non espressa 15-50* Conducibilità elettr. spec. a 20 C CNR IRSA 2030 µs/cm 198 non espressa Calcio CNR IRSA 3130 mg/l 35,3 non espressa n/a Magnesio CNR IRSA 3180 mg/l 2,8 non espressa 50 Ammonio CNR IRSA 4030 mg/l < 0,025 non espressa 0,5 Cloruri CNR IRSA 4090 mg/l 8 non espressa 250 Solfati CNR IRSA 4140 mg/l 7,4 non espressa 250 Potassio CNR IRSA 3240 mg/l 0,52 non espressa - Sodio CNR IRSA 3270 mg/l < 0,1 non espressa 200 Arsenico CNR IRSA 3080 µg/l < 3 non espressa 10 Bicarbonato CNR IRSA 2010 mg/l HCO 3 146,4 non espressa - Cloro residuo CNR IRSA 4080 mg/l < 0,05 non espressa 0,2 Fluoruri CNR IRSA 4100 mg/l < 0,1 non espressa 1,5 Nitrati CNR IRSA 4040 mg/l NO 3 3,3 non espressa 50 Nitriti CNR IRSA 4050 mg/l NO 2 < 0,025 non espressa 0,5 Manganese CNR IRSA 3190 µg/l < 5 non espressa 50 pagina 2 di 4

15 Continua: Rapporto di prova n. 0171/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Chiesale Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 3 di 4 2 REQUISITI DI CONFORMITA Si riportano di seguito i riferimenti normativi utilizzati per l'indicazione dei valori limite: Legge 31/01 Note al. D. Lgs.vo 31/ PARAMETRI CHIMICI Nota 3 - Il valore si riferisce ad un campione di acqua destinata al consumo umano ottenuto dal rubinetto tramite un metodo di campionamento adeguato e prelevato in modo da essere rappresentativo del valore medio dell'acqua ingerita settimanalmente dai consumatori. Le procedure di prelievo dei campioni e di controllo vanno applicate se del caso, secondo metodi standardizzati da stabilire ai sensi dell'articolo 11 comma 1 lettera b). L'Autorità sanitaria locale deve tener conto della presenza di livelli di picco che possono nuocere alla salute umana. Nota 5 - Deve essere soddisfatta la condizione: [nitrato]/50+[nitrito]/0.5(0.1) < 1, ove le parentesi quadre esprimono la concentrazione in mg/l per il nitrato (NO 3 ) e per il nitrito (NO 2 ), e il valore di 0,10 mg/l per i nitriti sia rispettato nelle acque provenienti da impianti di trattamento. Nota 7 - In caso di trattamento delle acque superficiali si applica il valore di parametro torbidità: 1 NTU nelle acque provenienti da trattamento * Durezza: Il limite inferiore (15 N.d.R.) vale per le acque sottoposte a trattamento di addolcimento o di dissalazione. Valori consigliati: F ** Residuo secco a 180 C: Valore massimo consigliato: mg/l *** Cl: Valore minimo consigliato: 0,2 mg/l (se impiegato) Nota. Il valore guida è riferito alla 236/88, escluso 3- GIUDIZIO Limitatamente ai parametri esaminati, il campione si considera: Accettabile rispetto ai valori limite ( 1) indicati nei requisiti ( 2). pagina 3 di 4

16 Continua: Rapporto di prova n. 0171/16 Cliente: Amm.ne C.le Valprato Soana Modello n. Q Emissione n. 001 Revisione n : 000 Loc.: Chiesale Copia: 1 di 1 non soggetta a revisione di sistema Integra n. - Pagina n. 4 di PARERI ED INTERPRETAZIONI Limitatamente ai parametri esaminati, il campione 0171/16, prelevato presso Chiesale si considera 4.2 Parametri chimici Potassio 0,52 mg/l, basso Sodio < 0,1 mg/l, basso 4.3 senza inquinanti di origine da concimazione agricola (Nitrati pari a 3,3 mg/l), derivanti da concimazioni azotate. 4.4 dolce: 10,0 gradi di durezza, calcica e magnesiaca 4.5 senza con tracce inquinanti da tubazioni, in particolare Mn, al di sotto del valore limite Manganese < 5 μg/l limite 50 Il Chimico responsabile delle prove dott. Giovanni B. Chiono Fine rapporto di prova pagina 4 di 4

Bene Vagienna. Periodo di riferimento: gennaio giugno Parametro. unità di misura

Bene Vagienna. Periodo di riferimento: gennaio giugno Parametro. unità di misura Bene Vagienna Nitrati mg/l NO 3 13,9 50 Cloruri mg/l Cl 15,3 250 Solfati mg/l SO 4 97,7 250 Bicarbonato mg/l HCO 3 122 non previsto Calcio mg/l Ca 78,4 non previsto Magnesio mg/l Mg 8,2 non previsto Sodio

Dettagli

Comune di. COLLESALVETTI- misura. Unità di. Parametro. Crocino-Colognole- Parrana San Giusto- Valle Benedetta (Li)

Comune di. COLLESALVETTI- misura. Unità di. Parametro. Crocino-Colognole- Parrana San Giusto- Valle Benedetta (Li) Valori limite Comune di Parametro Unità di e valori COLLESALVETTI- misura Crocino-Colognole- di riferimento Valle Benedetta (Li) Parrana San Giusto- D. Lgs 31/01 Ammonio mg/l 0,5 0,05 Arsenico µg/l 10

Dettagli

Rapporto di prova N 3998 del 10/10/2016

Rapporto di prova N 3998 del 10/10/2016 Via F.lli Bandiera, 24 2831 Seregno lab.brianzacque@legalmail.it tel. 362 23 23 14 Codice di accettazione campione: Rapporto di prova N 3998 del 1/1/216 POT16_21153LIMBIATE Oggetto sottoposto a prova:

Dettagli

Laboratorio Chimico Merceologico

Laboratorio Chimico Merceologico Rapporto di Prova N. 584\215 Albenga 26/1/215 Piazza Marteri della Libertà,3 1727 Pietra Ligure (SV) Numero campione: 584 Data ricevimento: 22/1/15 Data inizio prove: 22/1/15 Data termine prove: 26/1/15

Dettagli

NORMATIVA ACQUE 2008

NORMATIVA ACQUE 2008 NORMATIVA ACQUE 2008 ACQUE POTABILI 1. CLASSIFICAZIONE La normativa vigente definisce le acque destinate al consumo umano come le acque trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione

Dettagli

"$ & "$!% %!" ' ( ) ' * ' +, # + + $-&.+!/0120

$ & $!% %! ' ( ) ' * ' +, # + + $-&.+!/0120 !"!#"$!"# $! "$ "$ & "$!% %!" ' ( ) ' * ' +, # + + $-&.+!/0120 "+!%3&3220./0 * ) ) 45 "%"& #' &%"&() #' *&%"& & + %"&,&,-./ &&) #' +"" " 6%6 &%,,"",0) ' &%-%,1"&%-"&%""&+-%&2()34()! 56 ""% -,,%,--"&( #78/.#

Dettagli

L INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DAL PUNTO DI VISTA IGIENICO- SANITARIO

L INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DAL PUNTO DI VISTA IGIENICO- SANITARIO LINEE GUIDA PER IL CONTROLLO IGIENICO- SANITARIO DELLA QUALITA DELLE ACQUE UTILIZZATE NELLE IMPRESE ALIMENTARI : L INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DAL PUNTO DI VISTA IGIENICO- SANITARIO Giorgio GILLI Professore

Dettagli

QUALITÀ DELL ACQUA. Aggiornamento Giugno 2015

QUALITÀ DELL ACQUA. Aggiornamento Giugno 2015 AGRIGENTO Cloro residuo libero 0,14 mg/l Cl₂ 0,2 (*) Conc. ioni idrogeno (ph) 8 unità di ph 6,5-9,5 Conducibilità elettrica a 20 C 496 µs/cm a 20 C 2500 Fluoruri 0,4 mg/l F 1,5 Cloruri 23 mg/l Cl 250 Nitrati

Dettagli

1 Ca C talog o o g A cq c ue u

1 Ca C talog o o g A cq c ue u 1 Catalogo Acque 2 Glossario: - Acqua Boario...3 - Acqua Dolomia...3 - Acqua Evian...4 - Acqua Ferrarelle.4 - Acqua Filette...5 - Acqua Lurisia..5 - Acqua Mood...6 - Acqua Norda...6 - Acqua Panna...7 -

Dettagli

AZOTO AMMONIACALE AZOTO NITRICO. Pag. 1 di 8

AZOTO AMMONIACALE AZOTO NITRICO. Pag. 1 di 8 Pag. 1 di 8 ELENCO PROVE E METODI MATRICE: ACQUE PARAMETRO METODO MATRICE ALCALINITA' TOTALE APAT CNR IRSA 2010B MAN 29 03 Acque naturali e di ALDEIDI (COMPOSTI CARBONILICI) TOTALI APAT CNR IRSA 5010A

Dettagli

Codice archivio : AND00001s Rapporto di Prova:

Codice archivio : AND00001s Rapporto di Prova: INFORMAZIONI CLIENTE Azienda PIANTE KEICHER S.R.L. Indirizzo Via Malconsiglio 1642 C.A.P 04010 Località Borgo Grappa Provincia LATINA ANALISI ESTRATTO ACQUOSO Substrato (1:1,5 v/v) Campione Hibiscus cm

Dettagli

Umidità UNI ISO 1442:2010. Carne e prodotti a base di carne conservati N. di iodio LC/MP/N Rev.11 UNI EN ISO :2004

Umidità UNI ISO 1442:2010. Carne e prodotti a base di carne conservati N. di iodio LC/MP/N Rev.11 UNI EN ISO :2004 DENOMINAZIONE DELLA PROVA METODO DI PROVA MATRICE Umidità UNI ISO 1442:2010 Carne e prodotti della carne Cloruri (come NaCl) LC/MP/N.6 2012 Rev.10 Carne e prodotti a base di carne conservati Attività dell

Dettagli

ANALISI CHIMICHE ED ELABORAZIONE DATI

ANALISI CHIMICHE ED ELABORAZIONE DATI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE A. PANELLA REGGIO CALABRIA CORSO DI PERFEZIONAMENTO ANALISI CHIMICHE ED ELABORAZIONE DATI ANALISI DEI VINI ANALISI DELLE ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO Progetto realizzato

Dettagli

ACQUA. Fabbisogno idrico dell organismo umano: ~ 2,5 L/die

ACQUA. Fabbisogno idrico dell organismo umano: ~ 2,5 L/die ACQUA Fabbisogno idrico dell organismo umano: ~ 2,5 L/die FABBISOGNO IDRICO Uso domestico Servizi pubblica utilità (scuole, ospedali, uffici ) Servizi antincendio Pulizia delle strade Irrigazione giardini

Dettagli

ANALISI DELL ACQUA DISTRIBUITA NELLA SUA ZONA: MILANO NORD-EST. Parametro Limiti di Campione Unità di

ANALISI DELL ACQUA DISTRIBUITA NELLA SUA ZONA: MILANO NORD-EST. Parametro Limiti di Campione Unità di MILANO NORD-EST Concentrazione ioni idrogeno Da 6.5 a 9.5 8,1 Unità ph Durezza 15-50 27 F Cloro residuo libero 0.2 0,04 mg/l Composti Organoalogenati 30 8 µg/l Tricloroetilene + Tetracloroetilene 10 2

Dettagli

Codice archivio : ANC00022s Rapporto di Prova:

Codice archivio : ANC00022s Rapporto di Prova: INFORMAZIONI CLIENTE Azienda O.P. ORTOLANDA SOC. CO Indirizzo Via Migliara 45, n.156 C.A.P 04010 Località Borgo Grappa Provincia LATINA ANALISI ESTRATTO ACQUOSO Terreno (1:2 v/v) Campione Gruppo D 16 Coltura

Dettagli

IL 10/06/15 (ORE 09,30) VASCA RACCOLTA PERCOLATO

IL 10/06/15 (ORE 09,30) VASCA RACCOLTA PERCOLATO RAPPORTO DI PROVA N 0617/EXEA1 DEL 17/06/2015 CAMPIONE D ACQUA PRELEVATO DAL DR LINO BRUNDU IL 10/06/15 (ORE 09,30) PUNTO DI PRELIEVO : VASCA RACCOLTA PERCOLATO IN LOCALITÀ CORONAS VENTOSA AGRO DI BOLOTANA

Dettagli

Le analisi chimiche dell acqua del fiume Padrongianus Scienze Integrate Chimica

Le analisi chimiche dell acqua del fiume Padrongianus Scienze Integrate Chimica Le analisi chimiche dell acqua del fiume Padrongianus Scienze Integrate Chimica Nell ambito del Progetto relativo all esame dell ecosistema costituito dal Parco Fluviale del Padrongianus sono stati coinvolti

Dettagli

MODULO MOD 01.6 LISTA METODI DI PROVA

MODULO MOD 01.6 LISTA METODI DI PROVA Pag. 1 di 11 Matrice acque di scarico parametro Metodo UM #*aldeidi APAT CNR IRSA 5010 A Man 29 2003 Anioni preparativa *azoto ammoniacale APAT CNR IRSA 4030 A2 Man 29 2003 *azoto ammoniacale MtdI 1 Rev.

Dettagli

b) Caratteristiche geografiche, geologiche, idrogeologiche.

b) Caratteristiche geografiche, geologiche, idrogeologiche. corpo idrico sotterraneo: Piana di Catania b) Caratteristiche geografiche, geologiche, idrogeologiche. Caratteristiche idrogeologiche e idrochimiche L acquifero principale è costituito sia dalle alluvioni

Dettagli

SUPPLEMENTO N. 1 AL RAPPORTO DI PROVA SU CAMPIONE DI MATERIALI. ECOFELSINEA S.r.l. via Dei Poeti, 1/ Bologna(BO) ECOFELSINEA S.r.l.

SUPPLEMENTO N. 1 AL RAPPORTO DI PROVA SU CAMPIONE DI MATERIALI. ECOFELSINEA S.r.l. via Dei Poeti, 1/ Bologna(BO) ECOFELSINEA S.r.l. SUPPLEMENTO N. 1 AL RAPPORTO DI PROVA SU CAMPIONE DI MATERIALI Etichettatura e sigilli: Numero del Rapporto di Prova: 4176 Committente: Produttore del campione: MPS - Frantumato da demolizione ECOFELSINEA

Dettagli

Laboratorio Analisi Acque e Suoli Azienda Agro-ecologica Carpaneta ( Bigarello Mantova )

Laboratorio Analisi Acque e Suoli Azienda Agro-ecologica Carpaneta ( Bigarello Mantova ) Dipartimento Sistemi agricoli Struttura Sviluppo dei centri agricoli Via Carpaneta, 7-46030 - Bigarello (MN) Tel. 0376.459.561; Fax. 0376.459.334; Laboratorio Analisi Acque e Suoli Azienda Agro-ecologica

Dettagli

Aspetti generali della qualità delle acque potabili

Aspetti generali della qualità delle acque potabili Aspetti generali della qualità delle acque potabili Dr.ssa Emilia Aimo - Resp. SL di Venezia Resp. Comp.. 2 progetto PL2005/IB/EN/03 Seminario La radiottività nelle acque potabili ed il gemellaggio di

Dettagli

A B C D E F G Cloro residuo/biossido di cloro Cloro residuo/biossido di Cloro residuo/biossido di cloro Cloro residuo/biossido di cloro

A B C D E F G Cloro residuo/biossido di cloro Cloro residuo/biossido di Cloro residuo/biossido di cloro Cloro residuo/biossido di cloro Rev. 05 del 08/04/2014 Pag. 1 di 5 D.L. 31/01 D.G.R. 28/05/03 Controlli sistematici Indicativamente mensili A B C D E F G Cloro /biossido di cloro Cloro /biossido di Cloro /biossido di cloro Cloro /biossido

Dettagli

Multiservizi S.p.A. Laboratorio Analisi

Multiservizi S.p.A. Laboratorio Analisi Pagina 1 di 8 Via Artigianato 9 Ancona 71/2893445 Punto di Prelievo : MMSR 1 Foce di Committente: C.I.I.P. Verifica A Richiesto da : CIIP Geom. Belardinelli Parametri Indicatori Colore (s.pt/co) mg/l Torbidita'

Dettagli

Con l acqua di rete impatto ambientale 200/300 volte inferiore rispetto all acqua in bottiglia

Con l acqua di rete impatto ambientale 200/300 volte inferiore rispetto all acqua in bottiglia Con l acqua di rete impatto ambientale 00/300 volte inferiore rispetto all acqua in bottiglia In buone acque, mette anche in evidenza, con dovizia di dati, i benefici sia economici che ambientali dell

Dettagli

I controlli Istituzionali sulle Acque Minerali

I controlli Istituzionali sulle Acque Minerali I controlli Istituzionali sulle Acque Minerali - Dott.ssa Anna Maria Celetti - Giornata Mondiale dell Ambiente Isernia, 10 giugno 2010 Che cos è l Acqua Minerale Naturale? acque originate da una falda

Dettagli

Utilizzeremo un kit analitico per valutare la qualità dell acqua potabile delle nostre case, scuole e fontanelle cittadine.

Utilizzeremo un kit analitico per valutare la qualità dell acqua potabile delle nostre case, scuole e fontanelle cittadine. Acqua in brocca Ciao! Io sono LABBY e vi farò da guida per l analisi dell acqua del vostro rubinetto! Utilizzeremo un kit analitico per valutare la qualità dell acqua potabile delle nostre case, scuole

Dettagli

Distribuzione di acqua per uso umano in deroga alla normativa

Distribuzione di acqua per uso umano in deroga alla normativa Distribuzione di acqua per uso umano in deroga alla normativa Nel Comune di Campiglia M.ma, è stata autorizzata una distribuzione in deroga alla disciplina sulle caratteristiche dell acqua destinata al

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA CAMPIONAMENTO ACQUA

ISTRUZIONE OPERATIVA CAMPIONAMENTO ACQUA Pagina 1 di 5 ISTRUZIONE OPERATIVA REVISIONE NUMERO DATA REDATTA DA DIR VERIFICATA DA RAQ APPROVATA DA AMM PARAGRAFO REVISIONATO NUMERO MOTIVO 00 15-01-09 Prima emissione 01 22-04-13 4.1.2 01 22-04-13

Dettagli

PIANO DI MONITORAGGIO ESTERNO

PIANO DI MONITORAGGIO ESTERNO PIANO DI MONITORAGGIO ESTERNO REV. 01 Emiss in atmosfera-lab esterno emissione E1-Camino vasca 1 Pretrattamento Metodo di Campionamento Taratura Tecniche Analitiche Taratura Strumentazioni per Tecniche

Dettagli

Acque destinate al consumo umano in distribuzione a nel Comune di Piombino Caratteristiche chimiche, microbiologiche e parametri in deroga

Acque destinate al consumo umano in distribuzione a nel Comune di Piombino Caratteristiche chimiche, microbiologiche e parametri in deroga Acque destinate al consumo umano in distribuzione a nel Comune di Piombino Caratteristiche chimiche, microbiologiche e parametri in deroga Fonti di approvvigionamento Gli acquedotti di Piombino sono alimentati

Dettagli

ESITO D'ESAME. Spett.le ISTITUTO FISIOTERAPICO MICHELANGELO VIA P.CALAMANDREI AREZZO (AR) RAPPORTO DI PROVA n. BIO

ESITO D'ESAME. Spett.le ISTITUTO FISIOTERAPICO MICHELANGELO VIA P.CALAMANDREI AREZZO (AR) RAPPORTO DI PROVA n. BIO LAB N 0909 Membro degli accordi di mutuo riconoscimento EA, IAF, ILAC Signatory of EA, IAF and ILAC Mutual Recognition Agreements Spett.le RAPPORTO DI PROVA n. BIO17-00025.01 24/01/2017 Descrizione campione:

Dettagli

CERNUSCO SUL NAVIGLIO

CERNUSCO SUL NAVIGLIO CERNUSCO SUL NAVIGLIO "La situazione idrica nella nostra città" Gennaio 2013 Calori A., Barilli L. AMIACQUE ACQUE POTABILI NORMATIVA VIGENTE Dal 25 dicembre 2003 é in vigore il D.Lgs. 31 del 2 febbraio

Dettagli

INTERREG III A GRECIA_ITALIA

INTERREG III A GRECIA_ITALIA INTERREG III A GRECIA_ITALIA PROGETTO GoW REALIZZAZIONE DI STRUMENTI DI GOVERNANCE DELLA RISORSA IDRICA E DI TUTELA DELL ECOSISTEMA MARINO COSTIERO DOTT.SSA CHIM. Anna Maria D Agnano MONITORAGGIO QUALI-QUANTITATIVO

Dettagli

STABILIMENTO DI TARANTO. Piano di monitoraggio emissioni in acqua

STABILIMENTO DI TARANTO. Piano di monitoraggio emissioni in acqua Febbraio 2007 STABILIMENTO DI TARANTO Piano di monitoraggio emissioni in acqua Febbraio 2007 1 PIANO DI MONITORAGGIO EMISSIONI IN ACQUA Il Piano di monitoraggio delle emissioni in acqua dello stabilimento

Dettagli

POP 03 PROCEDURA DI CAMPIONAMENTO DI ACQUE SUPERFICIALI, REFLUE E POTABILI

POP 03 PROCEDURA DI CAMPIONAMENTO DI ACQUE SUPERFICIALI, REFLUE E POTABILI REV 0 1 di 7 POP 03 PROCEDURA DI CAMPIONAMENTO DI ACQUE SUPERFICIALI, REFLUE E POTABILI DATA REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE 20/06/2011 REV 0 2 di 7 SOMMARIO 1 RIFERIMENTI 3 2 DEFINIZIONI 3 3 SCOPO E CAMPO

Dettagli

La risorsa acqua. Di questa massa totale, però, solo circa il 2,5 % è costituito da acqua dolce e solo l 1 % è disponibile per essere usata dall uomo.

La risorsa acqua. Di questa massa totale, però, solo circa il 2,5 % è costituito da acqua dolce e solo l 1 % è disponibile per essere usata dall uomo. La risorsa acqua L acqua copre per il 71% la superficie terrestre. Di questa massa totale, però, solo circa il 2,5 % è costituito da acqua dolce e solo l 1 % è disponibile per essere usata dall uomo. L

Dettagli

Acqua di origine superficiale: mc. Trattata con ClO 2. in almeno una fase del processo. 86% classificato A3 (Dlgs. 152/06 e s.m.i.

Acqua di origine superficiale: mc. Trattata con ClO 2. in almeno una fase del processo. 86% classificato A3 (Dlgs. 152/06 e s.m.i. 15 ottobre 29, ACQUA DISTRIBUITA (161 Mmc) 5% FIUME LAGO POZZO SORGENTE 28% 4% 63% Acqua di origine superficiale: 18.. mc 86% classificato A3 (Dlgs. 152/6 e s.m.i.) Trattata con ClO 2 in almeno una fase

Dettagli

ATTIVITA ANALITICHE DEL LABORATORIO

ATTIVITA ANALITICHE DEL LABORATORIO ATTIVITA ANALITICHE DEL L accesso alla prestazione deve essere preventivamente concordato. Il Laboratorio fornisce ai propri clienti/utenti privati, informazioni circa le modalità di campionamento, le

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA 12/

RAPPORTO DI PROVA 12/ LAB N 0051 RAPPORTO DI PROVA 12/000129134 data di emissione 20/04/2012 Spett.le Codice intestatario 0001818/010 NESTLE' ITALIANA SPA VIA E. MATTEI, 12 30020 SUMMAGA (VE) IT Dati campione Numero di accettazione

Dettagli

S. Marino S. Possidonio. Rovereto. Limidi. Soliera. Albareto. Villanova Lesignana MODENA. S. Donnino. Portile. Formigine Montale S. Cesario. S.

S. Marino S. Possidonio. Rovereto. Limidi. Soliera. Albareto. Villanova Lesignana MODENA. S. Donnino. Portile. Formigine Montale S. Cesario. S. Figura 16 Cloruri (mg/l) media anno 2002. 134 Figura 17 Sodio (mg/l) media anno 2002. 135 Marzaglia campo C Figura 18 Nitrati (mg/l) media anno 2001. 136 Marzaglia campo C Figura 19 Nitrati (mg/l) media

Dettagli

L acqua potabile nel comune di Gaggiano

L acqua potabile nel comune di Gaggiano L acqua potabile nel comune di Gaggiano Introduzione Scopo di questa relazione è descrivere la qualità dell acqua fornita dall acquedotto di Gaggiano, quale risulta dai controlli effettuati nel corso del

Dettagli

INFORMAZIONE QUALITÀ DELL ACQUA POTABILE ANNO 2014

INFORMAZIONE QUALITÀ DELL ACQUA POTABILE ANNO 2014 COMUNE DI ALTO MALCANTONE MUNICIPIO INFORMAZIONE QUALITÀ DELL ACQUA POTABILE ANNO 2014 Conformemente all art. 5 dell Ordinanza del Dipartimento federale dell'interno (DFI) concernente l acqua potabile,

Dettagli

TRAFORO AUTOSTRADALE DEL FREJUS - GALLERIA DI SICUREZZA - LOTTO 2 OPERE CIVILI LATO ITALIA

TRAFORO AUTOSTRADALE DEL FREJUS - GALLERIA DI SICUREZZA - LOTTO 2 OPERE CIVILI LATO ITALIA TRAFORO AUTOSTRADALE DEL FREJUS - GALLERIA DI SICUREZZA - LOTTO 2 OPERE CIVILI LATO ITALIA MONITORAGGIO AMBIENTALE - FASE ANTE OPERAM Componente acque sotterranee Obiettivi specifici Descrizione dell area

Dettagli

PIANO DI CAMPIONAMENTO

PIANO DI CAMPIONAMENTO PIANO DI CAMPIONAMENTO Il piano di campionamento predisposto dall ufficio coniuga le esigenze di controllo della qualità delle acque con le esigenze di bilancio (disponibilità finanziaria dell Ente). ACQUE

Dettagli

PROGETTO POF ARIA E ACQUA

PROGETTO POF ARIA E ACQUA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE A. PANELLA Reggio Calabria Anno scolastico / PROGETTO POF ARIA E ACQUA Monitoraggio di alcuni parametri delle acque Lavoro sperimentale svolto dagli allievi dell indirizzo

Dettagli

MICRO-B srl Via Cremona, 25/b 46041 Asola (MN) C.F. : 02140460201_ P. Iva: 02140460201 Tel. : 0376 712079 Fax : 0376 719207 Web: www.micro-bsrl.it e-mail: info@micro-bsrl. Reg. Imp. : MN 02140460201 R.E.A.

Dettagli

Acqua dell'acquedotto di Asti

Acqua dell'acquedotto di Asti Acqua dell'acquedotto di Asti di parametro 0 Concentrazione ioni idrogeno ph 7,68 6,5-9,5 Cloro residuo libero mg/l 0,09 0,2 (valore consigliato) Durezza totale F 24,8 15-50 (valori consigliati) Residuo

Dettagli

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda 1 di 5 ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Acqua destinata al consumo umano Conta di Escherichia coli, conta di coliformi UNI EN ISO 9308-1:2014 Acqua destinata al consumo umano, acqua di umidificazione

Dettagli

CAPITOLO 7: LA QUALITA DELL ACQUA SOTTERRANEA DI PRIMA FALDA

CAPITOLO 7: LA QUALITA DELL ACQUA SOTTERRANEA DI PRIMA FALDA CAPITOLO 7: LA QUALITA DELL ACQUA SOTTERRANEA DI PRIMA FALDA PREMESSA L attività di monitoraggio dello stato qualitativo della prima falda della provincia di Verona nasce dalla necessità di conoscere in

Dettagli

ambientale acque ACQUE POTABILI, REFLUE, PER USO INDUSTRIALE, PER USO IRRIGUO Area V Certificazione di Prodotto - Laboratorio Chimico Merceologico

ambientale acque ACQUE POTABILI, REFLUE, PER USO INDUSTRIALE, PER USO IRRIGUO Area V Certificazione di Prodotto - Laboratorio Chimico Merceologico QU01 Acque Alcalinità APAT CNR IRSA 2010 QU02 Acque Aldeidi QU03 Acque Anidride carbonica libera QU04 Acque Azoto ammoniacale APAT CNR IRSA 4030 A2 QU05 Acque Azoto nitrico APAT CNR IRSA 4040 A1 QU06 Acque

Dettagli

Ordine Professionale dei Chimici della Provincia di Brescia 6 Ottobre Dr. Paolo Pedersini

Ordine Professionale dei Chimici della Provincia di Brescia 6 Ottobre Dr. Paolo Pedersini Ordine Professionale dei Chimici della Provincia di Brescia 6 Ottobre 2010 LA CARATTERIZZAZIONE DEI RIFIUTI: NORMATIVA RECENTE E ALCUNI CASI DI DIFFICILE APPLICAZIONE APPLICAZIONE DELLA NORMA UNI 10802

Dettagli

ANALISI DI CAMPIONI DI ACQUE SOTTERRANEE comune di Godega Sant'Urbano

ANALISI DI CAMPIONI DI ACQUE SOTTERRANEE comune di Godega Sant'Urbano Allegato 01 ANALISI DI CAMPIONI DI ACQUE SOTTERRANEE comune di Godega Sant'Urbano data 27/09/2004 13/07/2004 12/01/2004 27/08/2003 03/02/2003 stazione 706 - GODEGA SANT'URBANO - VIA PEROSA 30 - GODEGA

Dettagli

ANALISI ACQUA PISCINE

ANALISI ACQUA PISCINE ANALISI ACQUA PISCINE I controlli analitici in piscina Al fine di assicurare la sicurezza dei bagnanti, è necessario effettuare una serie di trattamenti e di verificarne l efficacia attraverso controlli

Dettagli

Acqua di rubinetto? Si grazie!

Acqua di rubinetto? Si grazie! COMUNE DI RICCIONE Servizi di Staff Servizi alla Persona Adriatica Acque srl AUSL GEAT HERA ROMAGNA ACQUE Acqua di rubinetto? Si grazie! Introduzione del consumo dell acqua del rubinetto nelle sedi istituzionali,

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA CAMPIONAMENTO ACQUA

ISTRUZIONE OPERATIVA CAMPIONAMENTO ACQUA Pagina 1 di 6 ISTRUZIONE OPERATIVA REVISIONE NUMERO DATA REDATTA DA DIR (firma) VERIFICATA DA RAQ (firma) APPROVATA DA AMM (firma) PARAGRAFO REVISIONATO NUMERO MOTIVO 00 15-01-09 Prima emissione 01 22-04-13

Dettagli

L acqua che beviamo è buona come il pane. RAPPORTO SULLA QUALITA DELL ACQUA DISTRIBUITA DALL ACQUEDOTTO DI CAMPOBASSO

L acqua che beviamo è buona come il pane. RAPPORTO SULLA QUALITA DELL ACQUA DISTRIBUITA DALL ACQUEDOTTO DI CAMPOBASSO ANNO 215 IlRAPPORTO SULLAQUALITÀDELL ACQUA DISTRIBUITADALL ACQUEDOTTO COMUNALEDICAMPOBASSO èacuradigiovannitucci-michaelaantenucci-giuseppegraniero -LucaD AGNILLO (IdrosferaSrlUnipersonale-Campobasso)

Dettagli

batteri coliformi 0 UFC/100 ml <4 <4 <4 <4 <4 <4 <4 escherichia coli 0 UFC/100 ml <4 <4 <4 <4 <4 <4 <4 enterococchi 0 UFC/100 ml <4 <4 <4 <4 <4 <4 <4

batteri coliformi 0 UFC/100 ml <4 <4 <4 <4 <4 <4 <4 escherichia coli 0 UFC/100 ml <4 <4 <4 <4 <4 <4 <4 enterococchi 0 UFC/100 ml <4 <4 <4 <4 <4 <4 <4 Prelievo del 16 febbraio 009 pozzo Castel Cerreto pozzo Geromina Calvenzano pozzo pozzo 1 Bellini 1 1 Terni Terni pozzo ph 6,5-9,5 7,55 7,46 7,50 7,60 7,50 7,50 7,5 colore accettabile accettabile accettabile

Dettagli

DICAM DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, CHIMICA AMBIENTALE E DEI MATERIALI

DICAM DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, CHIMICA AMBIENTALE E DEI MATERIALI COLLABORAZIONE SCIENTIFICA COMUNE DI BOLOGNA - ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA RESTAURO DEL COMPLESSO MONUMENTALE DEL NETTUNO Attività n. 3 QUALITA DELLE ACQUE Indice: SECONDA RELAZIONE Stato

Dettagli

ANTIBIOTICO E FARMACO RESISTENZA NELL UOMO E NELL ANIMALE Uso consapevole del farmaco veterinario negli animali da reddito

ANTIBIOTICO E FARMACO RESISTENZA NELL UOMO E NELL ANIMALE Uso consapevole del farmaco veterinario negli animali da reddito ANTIBIOTICO E FARMACO RESISTENZA NELL UOMO E NELL ANIMALE Uso consapevole del farmaco veterinario negli animali da reddito Sicura (MO) 27 maggio 2009 Giorgio Fedrizzi Reparto di Merceologia degli Alimenti

Dettagli

Qualità delle acque della Provincia di Pesaro e Urbino

Qualità delle acque della Provincia di Pesaro e Urbino Qualità delle acque della Provincia di Pesaro e Urbino Dott. Ferdinando De Rosa, Direttore Tecnico Scientifico ARPAM e dott. Piero Salvadori, Responsabile U.O. Acque potabili e minerali Dip. ARPAM di Pesaro

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO DEL 2 FEBBRAIO 2001 n. 31

DECRETO LEGISLATIVO DEL 2 FEBBRAIO 2001 n. 31 DECRETO LEGISLATIVO DEL 2 FEBBRAIO 2001 n. 31 Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano Articolo 1 - Finalità Il Decreto Legislativo n. 31 del 02/02/2001

Dettagli

L acqua potabile nel comune di Paderno Dugnano

L acqua potabile nel comune di Paderno Dugnano L acqua potabile nel comune di Paderno Dugnano Introduzione Scopo di questa relazione è descrivere la qualità dell acqua fornita dall acquedotto di Paderno Dugnano, quale risulta dai controlli effettuati

Dettagli

Lago Santa Giustina (Trentino Alto Adige)

Lago Santa Giustina (Trentino Alto Adige) Lago Santa Giustina (Trentino Alto Adige) LAGO DI SANTA GIUSTINA FOTO N. 15: Cartina Lago di Santa Giustina 46 FOTO N. 16: Panorama di Santa Giustina FOTO N. 17: Panorama di Santa Giustina 47 Il Lago di

Dettagli

Scopri la Sostenibile Leggerezza dell acqua pura del Trentino.

Scopri la Sostenibile Leggerezza dell acqua pura del Trentino. Scopri la Sostenibile Leggerezza dell acqua pura del Trentino. DALLE SORGENTI TRENTINE D ALTA QUOTA FROM THE HIGH SPRINGS OF THE DOLOMITES Sustainable lightness DALLE SORGENTI TRENTINE D ALTA QUOTA In

Dettagli

Piano di Monitoraggio e Controllo

Piano di Monitoraggio e Controllo Comune di Arienzo Provincia di Caserta AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE AIA-IPPC - (D. Lgs. n 59/2005 e ss.mm.ii.) - Allevamenti Falco S.r.l. Sede Legale: Via Fontanavecchia, 15 81021 ARIENZO (CE) Stabilimento:

Dettagli

Elemento fondamentale

Elemento fondamentale Acqua Elemento fondamentale Usata x 90% Produzione Malteria Caldaie frigoriferi Lavaggio e sterilizzazione Ruoli dell acqua Permette il trasporto e la distribuzione nelle cellule delle sostanze Garantisce

Dettagli

Prove su campioni di olio d oliva con Sistema Olfattivo Artificiale

Prove su campioni di olio d oliva con Sistema Olfattivo Artificiale SOCIETA CONSORTILE TRA I Pag. 1 di 7 DELLA TOSCANA OCCIDENTALE SRL Spett.le: Az. Agricola Papa Nicoletta Via del Chiasso, 11 Località Montemagno Calci (PI) RAPPORTO DI PROVA N 015/05 Prove su campioni

Dettagli

Analisi chimiche e microbiologiche Controllo qualità ambiente ed alimenti

Analisi chimiche e microbiologiche Controllo qualità ambiente ed alimenti Analisi chimiche e microbiologiche Controllo qualità ambiente ed alimenti AL FINE DI MIGLIORARE IL SERVIZIO DEI STRI CLIENTI, ALLEGA DI SEGUITO UNA NTE DI QUANTO PREVISTO DALLA RECENTE RMATIVA. DECRETO

Dettagli

Rapporto di Prova N. 694/15

Rapporto di Prova N. 694/15 Parma 11/02/2015 Spett.le 19036:2006/Amd.1:20O9 con fattore di copertura k=2 corrispondente ad un Ammonio (come NH4) M.U. 2363:09 procedimento A

Dettagli

PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda N 1 di 5 PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 1 2 3 Acque potabili, naturali, industriali, di scarico Alluminio, Antimonio, Arsenico, Bario, Berillio, Boro, Cadmio, Calcio, Cobalto, Cromo, Ferro, Magnesio,

Dettagli

LIDL ITALIA S.R.L. Committente. Oggetto. Data 4 febbraio Engineering S.r.l.

LIDL ITALIA S.R.L. Committente. Oggetto. Data 4 febbraio Engineering S.r.l. Comune ALESSANDRIA Provincia ALESSANDRIA Committente LIDL ITALIA S.R.L. Oggetto Indagine ambientale finalizzata alla verifica riguardante l assenza di amianto nei terreni di fondazione della filiale LIDL

Dettagli

Acquedotti. Università degli Studi della Tuscia Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica

Acquedotti. Università degli Studi della Tuscia Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Università degli Studi della Tuscia Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica MODELLAZIONE E PROGETTAZIONE IDRAULICA a.a. 2016/2017 Opere di captazione: Sorgenti Opere di presa da fiumi e laghi

Dettagli

2.3. FATTORI CLIMATICI

2.3. FATTORI CLIMATICI 2.3. FATTORI CLIMATICI Il Rapporto sullo stato dell ambiente (ARPAV 2004) classifica il clima della provincia di Verona quale clima temperato senza stagione secca e con estate calda con influenza mediterranea..

Dettagli

ACQUA DI PROVA RAPPORTO DI PROVA N 457/15. SPETT. SANUSLIFE INTERNATIONAL GMBH/SRL Manötsch 15 39053 KARNEID (BZ) 12/01/2015.

ACQUA DI PROVA RAPPORTO DI PROVA N 457/15. SPETT. SANUSLIFE INTERNATIONAL GMBH/SRL Manötsch 15 39053 KARNEID (BZ) 12/01/2015. RAPPORTO DI N 457/15 Data emissione 12/01/2015 SPETT. SANUSLIFE INTERNATIONAL GMBH/SRL Manötsch 15 39053 KARNEID (BZ) Report test efficienza filtri prove chimiche Riferimento: RdP 5440/14 e 5442/14 accettazione

Dettagli

Gli Attacchi di Panico

Gli Attacchi di Panico Gli Attacchi di Panico Roberto Oste Posturologo Direttore IPS Prof. a c. Università di Catanzaro L acqua, da sempre, è innanzitutto simbolo di vita e di tutto ciò che ha a che fare con la generazione della

Dettagli

Puoi trovare i dati sulla qualità dell acqua Hera sul sito

Puoi trovare i dati sulla qualità dell acqua Hera sul sito Bevi acqua, quella del tuo rubinetto. E garantita da più di 100 controlli al giorno ed è buona e sicura. Con questa scelta risparmi, contribuisci a ridurre il consumo delle bottiglie di plastica e difendi

Dettagli

Numero di accreditamento: 0229 Revisione: 19 Data rilascio: 18/03/1999 Data modifica: 09/06/2011 Data scadenza: 25/06/2015 ELENCO PROVE

Numero di accreditamento: 0229 Revisione: 19 Data rilascio: 18/03/1999 Data modifica: 09/06/2011 Data scadenza: 25/06/2015 ELENCO PROVE Numero di iscrizione Denominazione Sede legale Sede operativa 022 SA Ecolab G.M. 65 s.r.l. Via San Leonardo n. 120-84131 Salerno Via San Leonardo n. 120-84131 Salerno Direttore responsabile laboratorio

Dettagli

I parametri di qualità chimica e microbiologica per la caratterizzazione delle acque

I parametri di qualità chimica e microbiologica per la caratterizzazione delle acque Parte 3. I parametri di qualità chimica e microbiologica per la caratterizzazione delle acque Corso di Competitività e Sostenibilità A.A. 2014/2015 Massimo Raboni. PhD mraboni@liuc.it Parametri chimici

Dettagli

Codice archivio : GND00003 Rapporto di Prova:

Codice archivio : GND00003 Rapporto di Prova: Codice archivio : GND00003 Rapporto di Prova: 14.00791 INFORMAZIONI CLIENTE Azienda PIETROBON RUGGIERO E L Indirizzo Via Campovivo 51 C.A.P 04100 Località LATINA Provincia LATINA ANALISI FOGLIARI Campione

Dettagli

A.T.I. Riccoboni S.p.A. Impresa Dott. Mario Ticca S.r.l. ALLEGATO 4

A.T.I. Riccoboni S.p.A. Impresa Dott. Mario Ticca S.r.l. ALLEGATO 4 A.T.I. Riccoboni S.p.A. Impresa Dott. Mario Ticca S.r.l. ALLEGATO 4 Analisi sui rifiuti in ingresso all impianto di biostabilizzazione Servizio di gestione operativa del sistema di smaltimento RSU dell

Dettagli

Il viaggio dell acqua

Il viaggio dell acqua L acqua di Brescia Il viaggio dell acqua L acqua cambia continuamente habitat e per questo viene in contatto con tanti altri elementi fisici e chimici che interagiscono con essa cambiandone la composizione

Dettagli

Aspetti sanitari. Chioschi dell acqua: tecnologie e regole 8 ottobre 2013. Enrico Veschetti

Aspetti sanitari. Chioschi dell acqua: tecnologie e regole 8 ottobre 2013. Enrico Veschetti Chioschi dell acqua: tecnologie e regole 8 ottobre 2013 Aspetti sanitari Enrico Veschetti Istituto Superiore di Sanità Dipartimento Ambiente e connessa Prevenzione Primaria Caratteristiche di qualità essenziali

Dettagli

STATO DI SALUTE DELLE ACQUE DEL LAGO DI GARDA INDAGINI DELL ISTITUTO MARIO NEGRI

STATO DI SALUTE DELLE ACQUE DEL LAGO DI GARDA INDAGINI DELL ISTITUTO MARIO NEGRI Dott. Emilio Benfenati Laboratorio di Chimica e Tossicologia dell Ambiente Dipartimento Ambiente e Salute STATO DI SALUTE DELLE ACQUE DEL LAGO DI GARDA INDAGINI DELL ISTITUTO MARIO NEGRI Verona, 12 Gennaio

Dettagli

L acqua potabile nel comune di Buccinasco

L acqua potabile nel comune di Buccinasco L acqua potabile nel comune di Buccinasco Introduzione Scopo di questa relazione è descrivere la qualità dell acqua fornita dall acquedotto di Buccinasco, quale risulta dai controlli effettuati nel corso

Dettagli

(1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 marzo 2002, n. 58. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

(1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 marzo 2002, n. 58. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.Lgs. 2 febbraio 2002, n. 27 (1). Modifiche ed integrazioni al D.Lgs. 2 febbraio 2001, n. 1, recante attuazione della direttiva 98/8/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano. ------------------------

Dettagli

L ACQUA DI TUTTI I GIORNI

L ACQUA DI TUTTI I GIORNI Laboratorio Chimico Camera Commercio Torino 27 febbraio 2009 Villa Gualino L ACQUA DI TUTTI I GIORNI Panorama del le pri ncipali tecniche anali ti che util izzate nei control li di tipo chimico LABORATORIO

Dettagli

QUALITY. Analisi delle acque. via Volturno, 2-90138 Palermo - Tel. 091 279111 - Fax 091 279228 www.amapspa.it - e-mail: info@amapspa.it.

QUALITY. Analisi delle acque. via Volturno, 2-90138 Palermo - Tel. 091 279111 - Fax 091 279228 www.amapspa.it - e-mail: info@amapspa.it. QUALITY SE R VI C E Analisi delle acque via Volturno, 2-90138 Palermo - Tel. 091 279111 - Fax 091 279228 www.amapspa.it - e-mail: info@amapspa.it Pronto AMAP 800 915333 AMAPTEL (autolettura contatori)

Dettagli

Andiamo allora a conoscere da vicino ogni parametro ed il suo "ruolo" nell'acqua:

Andiamo allora a conoscere da vicino ogni parametro ed il suo ruolo nell'acqua: Durante il suo percorso l acqua si arricchisce di minerali, ma anche di metalli e altri elementi. La legge pone limiti severi alle sostanze potenzialmente pericolose. Attraversando il terreno lungo tutto

Dettagli

Riva del Garda. Servizio Geologico 1

Riva del Garda. Servizio Geologico 1 Figura 1 : mappa con l ubicazione delle sorgenti selezionate ed analizzate (in rosso) con il codice che le caratterizza univocamente; per le sole sorgenti utilizzate a scopo potabile sono riportate con

Dettagli

Il monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee

Il monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee Seminario «Aggiornamenti sull applicazione della Direttiva Nitrati» Il monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee mercoledì 14 dicembre 2016 Settore Monitoraggi Ambientali CRQA (Centro Regionale

Dettagli

3. Strumenti di misura Misura del ph/carta

3. Strumenti di misura Misura del ph/carta . Strumenti di Misura del /Carta GENERAL CATALOGUE EDITION 8 LLG-Cartina indicatrice universale di, rotolo Per la determinazione dei valori di. Rocchetto dispensatore in plastica con rotolo da m. - - 9.9

Dettagli

Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti

Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti ALLEGATO 1 Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti A. VALORI LIMITE DI EMISSIONE IN ATMOSFERA 1. Valori limite di emissione medi giornalieri a) Polveri

Dettagli

ANALISI ACQUA POTABILE ACQUEDOTTO DI ERBA e ALBAVILLA

ANALISI ACQUA POTABILE ACQUEDOTTO DI ERBA e ALBAVILLA Pag. 1 di 8 ANALISI ACQUA POTABILE ACQUEDOTTO DI ERBA e ALBAVILLA Premessa: La città di ERBA, dal punto di vista idrico, è suddivisa in 4 zone: - zona 1 frazione di Carpesino, Arcellasco, Crevenna, Buccinigo:

Dettagli

COMUNE DI FIESCO Zona sismica 4

COMUNE DI FIESCO Zona sismica 4 , via donatori di sangue, 13, 26029 soncino (cr), tel. e fax 0374 85486, e_mail: bassi.geologo@gmail.com REGIONE LOMBARDIA COMUNE DI FIESCO Zona sismica 4 PROVINCIA DI CREMONA Piano di Governo del Territorio

Dettagli

Relazione Conclusiva

Relazione Conclusiva AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS Direzione generale PIANO DI MONITORAGGIO AMBIENTALE DEGLI STAGNI DI S. GIOVANNI E DI MARCEDDI E DELLA ANTISTANTE FASCIA MARINO COSTIERA

Dettagli

COMUNE DI ROMANENGO. Piano di Governo del Territorio STUDIO GEOLOGICO DEL TERRITORIO COMUNALE. Allegato X

COMUNE DI ROMANENGO. Piano di Governo del Territorio STUDIO GEOLOGICO DEL TERRITORIO COMUNALE. Allegato X giovanni bassi, geologo, via donatori di sangue, 13, 26029 soncino (cr), tel. e fax 0374 85486, e_mail: bassi.geologo@gmail.com REGIONE LOMBARDIA COMUNE DI ROMANENGO Provincia di Cremona Piano di Governo

Dettagli

Definizioni Scarico: Scarico esistente: c)

Definizioni Scarico: Scarico esistente: c) ¾D.lgs 11 maggio 1999 n. 152 Disposizioni sulla tutela delle acque dall inquinamento e recepimento della direttiva 91/271/CEE concernente il trattamento delle acque reflue urbane e della direttiva 91/676/CEE

Dettagli

L acqua potabile nel comune di Magenta

L acqua potabile nel comune di Magenta L acqua potabile nel comune di Magenta Introduzione Scopo di questa relazione è descrivere la qualità dell acqua fornita dall acquedotto di Magenta, quale risulta dai controlli effettuati nel corso del

Dettagli