FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP"

Transcript

1 FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE FABBRICANTI ARTICOLI OTTICI FEDERORAFI FEDERAZIONE NAZIONALE ORAFI GIOIELLIERI FABBRICANTI A.I.P ASSOCIAZIONE ITALIANA PELLICCERIA ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP GENNAIO DICEMBRE 2011 GENNAIO GIUGNO 2012 Produzione 11 ottobre 2012 ADERENTE A CONFINDUSTRIA I MILANO VIA PETITTI, 16 TEL FAX

2 NOTA METODOLOGICA: Il presente documento è stato redatto dall Ufficio Studi ANFAO allo scopo di fotografare l andamento importexport della Federazione Italiana dell Accessorio Moda e Persona. Sono stati utilizzati i database di commercio estero ISTAT, Coeweb ISTAT e Global Trade Atlas all ultimo aggiornamento disponibile alla data di produzione del report. Le grandezze considerate per importazioni e esportazioni sono i valori, espressi in Euro. Le variazioni riportate sono sempre quelle tendenziali, ovvero sull analogo periodo dell anno precedente. I settori merceologici sono stati analizzati, in accordo con tutte le associazioni partecipanti, considerando la nomenclatura combinata secondo i seguenti codici SH: Associazione Settore merceologico Codice AIMPES pelletteria SH 42 AIP pellicceria SH 43 ANCI calzature SH ANFAO occhialeria SH FEDERORAFI oreficeria SH

3 QUADRO GENERALE FIAMP AL 31/12/2011 Complessivamente, come dettagliato nella tabella 1, i settori aderenti a FIAMP rappresentano oltre aziende che impiegano quasi occupati, per un valore della produzione che nel 2011 è stato di circa milioni di euro, in crescita del 12,5% rispetto al Tabella 1 SETTORI PRODUZIONE (IN ML ) VARIAZIONE TENDENZIALE AZIENDE ADDETTI ANFAO 2.649,89 8,2% ANCI 7.209,58 6,7% AIMPES 4.550,00 20,4% FEDERORAFI 6.815,00 3,5% AIP 900,00 9,0% TOTALE ,47 12,5% I grafici sottostanti rappresentano la diversa distribuzione settoriale in termini di produzione, aziende e occupati. 3

4 ESPORTAZIONI, IMPORTAZIONI E BILANCIA COMMERCIALE DEI SETTORI FIAMP Nonostante la difficile congiuntura economica, la forte vocazione internazionale di tutti i settori, la cui produzione è diretta mediamente per circa l 80% all estero, consente di reagire alla recessione sul mercato interno attraverso la spinta delle esportazioni. FIAMP rappresenta complessivamente in valore il 5% di tutte le esportazioni italiane. All interno dei settori FIAMP, oreficeria e pelletteria convogliano circa ¼ ciascuno delle esportazioni in valore, le calzature il 38%, l occhialeria il 12% e la pellicceria il 2%. Di seguito rappresentiamo anche la situazione delle importazioni della FIAMP, che rappresentano in valore solo il 2% del totale complessivo delle importazioni italiane. 4

5 Interessante è analizzare la situazione della bilancia commerciale, nettamente in attivo per i settori FIAMP che quindi contribuiscono a diminuire il passivo della bilancia commerciale italiana. I dati del 2011 e del primo semestre del 2012 evidenziano bene il concetto, mostrando un trend di crescita del saldo attivo FIAMP. All interno di FIAMP solo il settore della pellicceria mostra un leggero disavanzo nel primo semestre 2012, aveva chiuso il 2011 con un minimo avanzo. Largamente in attivo invece gli altri quattro settori sia a totale 2011, sia nella prima metà del

6 6

7 ANALISI DI DETTAGLIO DELLE ESPORTAZIONI DEI SETTORI FIAMP (GENNAIO DICEMBRE 2011 E GENNAIO GIUGNO 2012) Osservando gli ultimi dati import export a disposizione, si evidenzia come le esportazioni dei settori FIAMP siano rimaste protagoniste sui mercati internazionali. Complessivamente viene tracciato il quadro, quello dell universo degli accessori moda e persona, di settori, da sempre fiore all occhiello del Made in Italy nel mondo, in crescita e vincenti nella competizione globale. Le tabelle 2 e 3 riportano il dettaglio di esportazioni e, per completezza importazioni, a valore di tutti i settori FIAMP, comparate con l analogo dato italiano, dei periodi gennaio dicembre 2011 e gennaio giugno Tabella 2 Tabella 3 Nel 2011 le esportazioni FIAMP (oltre 19 miliardi di euro) sono cresciute del 15,1%, nel primo semestre del 2012 la variazione tendenziale dell export è stata del 9,9%. Notiamo l analogo andamento delle esportazioni all interno di tutti i settori, che hanno chiuso positivamente il 2011 e proseguito in crescita nel 2012, seppur con un tasso inferiore al

8 Va evidenziato che sia nel 2011 che nel primo semestre del 2012 la crescita delle esportazioni dei settori FIAMP ha superato abbondantemente quella delle esportazioni italiane nel loro complesso. 8

9 LE ESPORTAZIONI DEI SETTORI FIAMP PER AREE GEOGRAFICHE E PAESI Considerando la destinazione delle esportazioni dei settori FIAMP per area geografica, sia nel 2011 che nel primo semestre 2012, la distribuzione è la seguente: Europa 63%, Asia 21%, America 14%, Africa e Oceania 1% ciascuna. Considerando i paesi di destinazione delle esportazioni, invece, abbiamo schematizzato nei grafici sottostanti il podio dei primi tre paesi di riferimento per tutta FIAMP e per i singoli settori che ne fanno parte, indicando il peso percentuale degli stessi paesi. 9

10 10

11 GENNAIO DICEMBRE 2011 A livello FIAMP il 2011 ha visto una crescita delle esportazioni a valore del 15,1% rispetto al Considerando i primi 30 paesi di destinazione delle esportazioni osserviamo davvero pochi segni negativi, per quasi tutti i paesi si ha un incremento tendenziale che va oltre il 5%. In particolare, va segnalata la difficoltà generale dell export nei paesi lambiti dalla crisi del debito (Grecia, Spagna e Portogallo), mentre a pesare sul dato tendenziale negativo degli Emirati Arabi Uniti è esclusivamente il risultato del settore dell oreficeria nel paese. Nei tre paesi che si dividono il podio delle esportazioni FIAMP, queste crescono a doppia cifra: +13,1% in Francia, +41% in Svizzera e +12,3% negli Stati Uniti, i dati tendenziali registrati. EXPORT FIAMP: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO DICEMBRE 2011 EXPORT VS 2010 DEL Francia ,1% 13,0% 2 Svizzera ,0% 12,7% 3 Stati Uniti ,3% 10,6% 4Germania ,7% 7,7% 5Regno Unito ,0% 4,9% 6Hong Kong ,9% 4,4% 7Emirati Arabi Uniti ,8% 4,4% 8 Russia ,3% 4,0% 9Spagna ,4% 3,8% 10 Giappone ,1% 3,2% 11 Cina ,9% 2,8% 12 Paesi Bassi ,9% 2,4% 13 Belgio ,1% 2,1% 14 Corea del Sud ,8% 1,9% 15 Austria ,2% 1,6% 16 Turchia ,2% 1,5% 17 Grecia ,7% 1,3% 18 Australia ,6% 0,9% 19 Polonia ,6% 0,9% 20 Canada ,1% 0,8% 21 Messico ,1% 0,8% 22 Portogallo ,1% 0,8% 23 Romania ,0% 0,7% 24 Ucraina ,4% 0,7% 25 Singapore ,8% 0,7% 26 Svezia ,7% 0,6% 27 Ceca, Repubblica ,3% 0,6% 28 Israele ,1% 0,6% 29 Danimarca ,9% 0,4% 30 Brasile ,6% 0,4% ALTRI PAESI ,4% 9,0% MONDO ,1% 100,0% 11

12 Per quanto riguarda le importazioni è la Cina il primo partner di riferimento con una quota del 27,5%, nel 2011 la variazione tendenziale dell import dalla Cina è stata del +3,2%. IMPORT FIAMP: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO DICEMBRE 2011 IMPORT VS 2010 DEL Cina ,2% 27,5% 2Francia ,6% 9,5% 3Romania ,1% 7,0% 4 Svizzera ,0% 5,9% 5Belgio ,3% 5,4% 6Paesi Bassi ,8% 4,0% 7Spagna ,8% 3,8% 8 India ,0% 3,5% 9Vietnam ,3% 3,1% 10 Germania ,7% 2,6% 11 Regno Unito ,9% 2,4% 12 Indonesia ,4% 2,2% 13 Tunisia ,4% 2,1% 14 Turchia ,4% 1,5% 15 Stati Uniti ,3% 1,4% 16 Bosnia Erzegovina ,7% 1,3% 17 Hong Kong ,2% 1,2% 18 Albania ,5% 1,2% 19 Bulgaria ,6% 1,2% 20 Thailandia ,2% 1,1% 21 Ungheria ,7% 0,8% 22 Slovenia ,6% 0,7% 23 Portogallo ,7% 0,7% 24 Brasile ,0% 0,6% 25 Serbia ,1% 0,5% ALTRI PAESI ,7% 8,7% MONDO ,7% 100,0% 12

13 A livello settoriale si conferma il ruolo di primo piano delle esportazioni nel determinare la crescita di tutti i settori FIAMP. Un distinguo va fatto per l oreficeria, laddove le esportazioni sono state effettivamente meno brillanti, seppur crescenti in valore per l apprezzamento delle quotazioni della materia prima. A seguire il dettaglio delle esportazioni per paese di tutti i settori. EXPORT OCCHIALERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO DICEMBRE 2011 EXPORT VS 2010 DEL Stati Uniti ,8% 21,1% 2Francia ,8% 14,3% 3Spagna ,1% 7,7% 4Germania ,4% 5,6% 5Regno Unito ,0% 5,1% 6Hong Kong ,3% 4,1% 7Emirati Arabi Uniti ,5% 2,4% 8Paesi Bassi ,0% 2,3% 9 Australia ,1% 2,1% 10 Corea del Sud ,4% 1,9% 11 Brasile ,9% 1,8% 12 Turchia ,1% 1,8% 13 Cina ,0% 1,7% 14 Svizzera ,7% 1,6% 15 Messico ,3% 1,6% 16 Portogallo ,4% 1,5% 17 Grecia ,1% 1,5% 18 Russia ,8% 1,5% 19 Belgio ,7% 1,2% 20 Giappone ,1% 1,2% 21 Arabia Saudita ,1% 0,9% 22 Singapore ,9% 0,9% 23 Austria ,4% 0,8% 24 Israele ,5% 0,8% 25 Sudafrica ,5% 0,8% 26 Slovenia ,4% 0,8% 27 Thailandia ,2% 0,8% 28 Canada ,7% 0,6% 29 Svezia ,9% 0,6% 30 Polonia ,7% 0,5% ALTRI PAESI ,3% 10,6% MONDO ,9% 100,0% 13

14 EXPORT CALZATURE: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO DICEMBRE 2011 EXPORT VS 2010 DEL Francia ,7% 15,9% 2Germania ,7% 12,5% 3 Stati Uniti ,7% 9,5% 4 Svizzera ,4% 7,1% 5 Russia ,7% 7,0% 6Regno Unito ,8% 5,9% 7Spagna ,2% 4,0% 8Paesi Bassi ,3% 3,9% 9Belgio ,8% 3,8% 10 Giappone ,3% 2,6% 11 Hong Kong ,6% 2,5% 12 Austria ,1% 2,4% 13 Grecia ,0% 1,6% 14 Cina ,4% 1,5% 15 Polonia ,7% 1,3% 16 Ucraina ,4% 1,1% 17 Canada ,2% 1,1% 18 Emirati Arabi Uniti ,9% 1,0% 19 Ceca, Repubblica ,7% 0,9% 20 Svezia ,0% 0,9% 21 Corea del Sud ,2% 0,8% 22 Portogallo ,3% 0,8% 23 Danimarca ,9% 0,8% 24 Turchia ,5% 0,7% 25 Australia ,6% 0,7% 26 Romania ,3% 0,6% 27 Kazakistan ,2% 0,5% 28 Norvegia ,7% 0,5% 29 Slovenia ,5% 0,4% 30 Irlanda ,2% 0,4% ALTRI PAESI ,4% 7,4% MONDO ,7% 100,0% 14

15 EXPORT PELLETTERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO DICEMBRE 2011 EXPORT VS 2010 DEL Svizzera ,7% 19,9% 2Francia ,4% 13,7% 3 Stati Uniti ,4% 8,3% 4 Giappone ,1% 7,2% 5Hong Kong ,8% 6,9% 6Germania ,6% 6,0% 7Regno Unito ,5% 5,4% 8Corea del Sud ,2% 4,8% 9Spagna ,7% 3,1% 10 Russia ,8% 2,9% 11 Cina ,4% 2,6% 12 Paesi Bassi ,4% 2,2% 13 Austria ,8% 1,6% 14 Belgio ,0% 1,1% 15 Singapore ,6% 1,1% 16 Emirati Arabi Uniti ,7% 1,0% 17 Taiwan ,8% 0,8% 18 Grecia ,3% 0,7% 19 Polonia ,1% 0,6% 20 Turchia ,9% 0,6% 21 Portogallo ,7% 0,6% 22 Australia ,6% 0,5% 23 Romania ,2% 0,5% 24 Canada ,4% 0,4% 25 Macao ,7% 0,4% 26 Ceca, Repubblica ,0% 0,4% 27 Svezia ,5% 0,4% 28 Ucraina ,9% 0,4% 29 Messico ,7% 0,4% 30 Danimarca ,6% 0,3% ALTRI PAESI ,9% 5,3% MONDO ,9% 100,0% 15

16 EXPORT OREFICERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO DICEMBRE 2011 EXPORT VS 2010 DEL Svizzera ,8% 20,8% 2Emirati Arabi Uniti ,7% 14,8% 3 Stati Uniti ,2% 9,7% 4Francia ,0% 7,3% 5Cina ,1% 5,4% 6Hong Kong ,9% 4,9% 7Turchia ,5% 3,6% 8Germania ,7% 2,8% 9Regno Unito ,1% 2,6% 10 Spagna ,9% 2,1% 11 Israele ,6% 1,5% 12 Panama ,9% 1,4% 13 Messico ,0% 1,4% 14 Romania ,1% 1,4% 15 Australia ,3% 1,2% 16 Giordania ,7% 1,1% 17 Russia ,6% 1,0% 18 Belgio ,3% 1,0% 19 Giappone ,7% 0,9% 20 Canada ,1% 0,9% 21 Polonia ,6% 0,8% 22 Dominicana, Repubblica ,8% 0,7% 23 Singapore ,3% 0,7% 24 Thailandia ,7% 0,6% 25 Brasile ,2% 0,6% 26 Paesi Bassi ,7% 0,6% 27 Grecia ,6% 0,5% 28 Austria ,1% 0,5% 29 Portogallo ,6% 0,5% 30 Svezia ,4% 0,4% ALTRI PAESI ,2% 8,4% MONDO ,2% 100,0% 16

17 EXPORT PELLICCERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO DICEMBRE 2011 EXPORT VS 2010 DEL Russia ,3% 13,3% 2Grecia ,8% 11,9% 3Francia ,1% 8,9% 4Cina ,8% 7,0% 5Hong Kong ,4% 6,3% 6 Stati Uniti ,1% 5,2% 7Germania ,2% 4,4% 8 Svizzera ,9% 4,3% 9Regno Unito ,1% 4,0% 10 Corea del Sud ,6% 3,9% 11 Ucraina ,7% 3,4% 12 Emirati Arabi Uniti ,8% 2,9% 13 Spagna ,5% 2,6% 14 Romania ,2% 2,4% 15 Giappone ,9% 2,3% 16 Austria ,3% 1,9% 17 Kazakistan ,9% 1,7% 18 Danimarca ,5% 1,3% 19 Belgio ,4% 1,2% 20 Moldavia ,0% 1,1% 21 Polonia ,3% 0,9% 22 Turchia ,5% 0,8% 23 Paesi Bassi ,3% 0,7% 24 Taiwan ,2% 0,7% 25 Bulgaria ,2% 0,6% 26 Ungheria ,3% 0,6% 27 Portogallo ,1% 0,6% 28 Finlandia ,9% 0,5% 29 Ceca, Repubblica ,5% 0,4% 30 Singapore ,4% 0,3% ALTRI PAESI ,5% 3,8% MONDO ,8% 100,0% 17

18 GENNAIO GIUGNO 2012 Gli ultimi dati a disposizione sono riferiti al periodo gennaio giugno Per quanto riguarda FIAMP nel suo complesso, le esportazioni, che pur restano ad oggi il faro della crescita, hanno subito un rallentamento nel trend positivo. Il primo semestre 2012 ha visto una crescita delle esportazioni a valore del 9,9% rispetto allo stesso periodo del Nei tre paesi che si dividono il podio delle esportazioni FIAMP, queste le variazioni tendenziali: +7,5% in Francia, +7,7% in Svizzera e +11,5% negli Stati Uniti. EXPORT FIAMP: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO GIUGNO 2012 EXPORT VS 2011 DEL Francia ,5% 13,0% 2 Svizzera ,7% 12,8% 3 Stati Uniti ,5% 10,5% 4Germania ,2% 7,2% 5Emirati Arabi Uniti ,8% 5,4% 6Regno Unito ,0% 4,8% 7Hong Kong ,1% 4,6% 8 Russia ,3% 4,0% 9Spagna ,4% 3,4% 10 Giappone ,1% 3,3% 11 Cina ,4% 3,2% 12 Paesi Bassi ,9% 2,3% 13 Corea del Sud ,1% 2,1% 14 Belgio ,2% 2,0% 15 Turchia ,7% 1,6% 16 Austria ,8% 1,4% 17 Grecia ,0% 1,1% 18 Australia ,5% 0,8% 19 Polonia ,5% 0,8% 20 Singapore ,1% 0,8% 21 Messico ,3% 0,7% 22 Romania ,6% 0,7% 23 Canada ,8% 0,7% 24 Portogallo ,4% 0,6% 25 Ucraina ,9% 0,6% 26 Israele ,2% 0,6% 27 Ceca, Repubblica ,8% 0,6% 28 Svezia ,6% 0,5% 29 Taiwan ,4% 0,4% 30 Brasile ,7% 0,4% ALTRI PAESI ,4% 9,2% MONDO ,9% 100,0% 18

19 A testimoniare la minor brillantezza delle esportazioni anche il dato dell import che nel semestre cede 1,6 punti percentuali in valore rispetto allo stesso periodo del IMPORT FIAMP: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO GIUGNO 2012 IMPORT VS 2011 DEL Cina ,4% 27,8% 2Francia ,5% 9,8% 3Romania ,0% 6,5% 4 Svizzera ,7% 5,8% 5Belgio ,1% 5,4% 6Spagna ,7% 4,8% 7Paesi Bassi ,2% 4,1% 8Regno Unito ,9% 2,8% 9Germania ,7% 2,7% 10 India ,4% 2,7% 11 Vietnam ,7% 2,6% 12 Indonesia ,0% 2,1% 13 Stati Uniti ,9% 2,0% 14 Tunisia ,9% 2,0% 15 Turchia ,3% 1,6% 16 Albania ,0% 1,4% 17 Bosnia Erzegovina ,3% 1,2% 18 Bulgaria ,6% 1,1% 19 Hong Kong ,0% 0,9% 20 Thailandia ,8% 0,9% 21 Slovenia ,8% 0,8% 22 Russia ,1% 0,8% 23 Ungheria ,7% 0,7% 24 Portogallo ,2% 0,6% 25 Finlandia ,0% 0,6% ALTRI PAESI ,9% 8,3% MONDO ,6% 100,0% 19

20 A livello settoriale emerge qualche specificità. Rallentano maggiormente le esportazioni dei settori più legati all Europa, dove si scontano le acuite difficoltà nell Eurozona (vedi Calzature e Occhialeria). Riprende l export di oreficeria negli Emirati Arabi Uniti, meta di transito per il settore. Nel semestre sono pelletteria (+21,5% tendenziale) e pellicceria (+26,2%) i settori con l export maggiormente in crescita. EXPORT OCCHIALERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO GIUGNO 2012 EXPORT VS 2011 DEL Stati Uniti ,2% 21,2% 2Francia ,0% 14,6% 3Spagna ,0% 7,2% 4Germania ,6% 6,1% 5Regno Unito ,0% 5,4% 6Hong Kong ,1% 3,5% 7Emirati Arabi Uniti ,4% 2,6% 8Paesi Bassi ,5% 2,5% 9Corea del Sud ,1% 2,5% 10 Cina ,1% 2,5% 11 Turchia ,6% 2,0% 12 Australia ,2% 1,7% 13 Brasile ,6% 1,6% 14 Russia ,3% 1,5% 15 Messico ,3% 1,4% 16 Svizzera ,0% 1,4% 17 Portogallo ,5% 1,4% 18 Grecia ,5% 1,3% 19 Belgio ,9% 1,1% 20 Arabia Saudita ,3% 1,0% 21 Israele ,2% 1,0% 22 Giappone ,6% 1,0% 23 Slovenia ,9% 0,9% 24 Singapore ,5% 0,8% 25 Austria ,3% 0,7% 26 Thailandia ,4% 0,7% 27 Svezia ,8% 0,7% 28 Polonia ,9% 0,7% 29 India ,1% 0,6% 30 Sudafrica ,2% 0,6% ALTRI PAESI ,3% 9,9% MONDO ,6% 100,0% 20

21 EXPORT CALZATURE: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO GIUGNO 2012 EXPORT VS 2011 DEL Francia ,9% 15,6% 2Germania ,7% 11,4% 3 Stati Uniti ,7% 9,7% 4 Svizzera ,4% 8,4% 5 Russia ,2% 7,5% 6Regno Unito ,7% 5,8% 7Belgio ,1% 4,0% 8Paesi Bassi ,7% 3,5% 9Spagna ,2% 3,5% 10 Hong Kong ,3% 3,0% 11 Giappone ,5% 2,8% 12 Austria ,6% 2,1% 13 Cina ,2% 1,8% 14 Grecia ,8% 1,1% 15 Emirati Arabi Uniti ,7% 1,1% 16 Ucraina ,1% 1,1% 17 Polonia ,3% 1,1% 18 Corea del Sud ,3% 1,0% 19 Canada ,4% 0,9% 20 Ceca, Repubblica ,5% 0,9% 21 Turchia ,2% 0,8% 22 Svezia ,5% 0,8% 23 Australia ,6% 0,8% 24 Portogallo ,0% 0,7% 25 Danimarca ,5% 0,6% 26 Romania ,0% 0,6% 27 Kazakistan ,4% 0,5% 28 Messico ,9% 0,4% 29 Norvegia ,2% 0,4% 30 Arabia Saudita ,5% 0,4% ALTRI PAESI ,8% 7,6% MONDO ,9% 100,0% 21

22 EXPORT PELLETTERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO GIUGNO 2012 EXPORT VS 2011 DEL Svizzera ,7% 18,7% 2Francia ,0% 14,8% 3 Stati Uniti ,9% 8,3% 4Hong Kong ,3% 7,4% 5 Giappone ,1% 7,2% 6Germania ,4% 5,9% 7Regno Unito ,7% 5,2% 8Corea del Sud ,8% 5,0% 9Cina ,5% 2,8% 10 Spagna ,8% 2,8% 11 Russia ,1% 2,8% 12 Paesi Bassi ,8% 2,3% 13 Austria ,6% 1,3% 14 Singapore ,7% 1,3% 15 Belgio ,9% 1,1% 16 Emirati Arabi Uniti ,0% 1,0% 17 Taiwan ,5% 0,9% 18 Turchia ,6% 0,6% 19 Grecia ,0% 0,6% 20 Polonia ,7% 0,6% 21 Macao ,8% 0,5% 22 Portogallo ,5% 0,5% 23 Australia ,7% 0,5% 24 Svezia ,1% 0,4% 25 Ceca, Repubblica ,8% 0,4% 26 Canada ,7% 0,4% 27 Romania ,2% 0,4% 28 Messico ,4% 0,4% 29 Ucraina ,4% 0,4% 30 Arabia Saudita ,6% 0,3% ALTRI PAESI ,0% 5,2% MONDO ,5% 100,0% 22

23 EXPORT OREFICERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO GIUGNO 2012 EXPORT VS 2011 DEL Svizzera ,1% 20,2% 2Emirati Arabi Uniti ,3% 19,3% 3 Stati Uniti ,6% 8,1% 4Francia ,4% 6,1% 5Cina ,3% 5,9% 6Hong Kong ,9% 4,4% 7Turchia ,8% 3,7% 8Germania ,9% 2,9% 9Regno Unito ,0% 2,2% 10 Spagna ,3% 1,7% 11 Israele ,3% 1,4% 12 Romania ,3% 1,4% 13 Panama ,1% 1,3% 14 Giordania ,8% 1,3% 15 Messico ,7% 1,3% 16 Australia ,5% 1,0% 17 Russia ,8% 1,0% 18 Giappone ,0% 0,9% 19 Libia ,8% 0,9% 20 Singapore ,2% 0,8% 21 Belgio ,8% 0,8% 22 Canada ,5% 0,7% 23 Polonia ,1% 0,7% 24 Brasile ,5% 0,7% 25 Austria ,6% 0,6% 26 Dominicana, Repubblica ,2% 0,6% 27 Marocco ,4% 0,5% 28 Thailandia ,7% 0,5% 29 Tunisia ,8% 0,5% 30 Sudafrica ,9% 0,5% ALTRI PAESI ,7% 8,3% MONDO ,6% 100,0% 23

24 EXPORT PELLICCERIA: SUDDIVISIONE PER PAESI GENNAIO GIUGNO 2012 EXPORT VS 2011 DEL Grecia ,1% 15,4% 2Francia ,8% 10,5% 3Cina ,8% 8,7% 4Hong Kong ,6% 8,4% 5 Russia ,8% 8,2% 6 Stati Uniti ,5% 6,2% 7Romania ,0% 4,5% 8Regno Unito ,2% 4,4% 9 Svizzera ,8% 4,0% 10 Germania ,0% 2,7% 11 Giappone ,9% 2,4% 12 Corea del Sud ,1% 2,3% 13 Danimarca ,6% 2,2% 14 Emirati Arabi Uniti ,8% 2,2% 15 Spagna ,0% 2,1% 16 Turchia ,8% 2,0% 17 Ucraina ,8% 1,6% 18 Austria ,4% 1,6% 19 Ungheria ,6% 1,2% 20 Moldavia ,1% 1,1% 21 Belgio ,6% 1,0% 22 Bulgaria ,6% 0,8% 23 Paesi Bassi ,0% 0,8% 24 Kazakistan ,3% 0,7% 25 Ceca, Repubblica ,7% 0,5% 26 Polonia ,4% 0,5% 27 Finlandia ,2% 0,3% 28 Singapore ,3% 0,3% 29 Portogallo ,1% 0,3% 30 Taiwan ,4% 0,3% ALTRI PAESI ,0% 2,7% MONDO ,2% 100,0% 24

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 Prosegue la corsa dell export di settore anche nella parte finale del 2012: + 21,8% nei primi 10 mesi dell anno. La conferma del dato a

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 - VENDITE PER PRODOTTO GENN- SETT 14 VS 13 2013 2014 var. var % Asti docg 38.220.269 37.358.438-861.831-2,3% Moscato d'asti docg 14.082.178

Dettagli

Classifica delle esportazioni italiane di shampoo

Classifica delle esportazioni italiane di shampoo SHAMPOO 1 19.696 14,3% 2 16.443 11,9% 3 13.501 9,8% 4 10.683 7,7% 5 7.127 5,2% 6 6.262 4,5% 7 5.717 4,1% 8 5.370 3,9% 9 Belgio 3.622 2,6% 10 3.533 2,6% 11 Slovenia 3.057 2,2% 12 Svizzera 2.578 1,9% 13

Dettagli

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale Il commercio con l estero dell Italia: I vini Doc-Docg e PREVISIONI Igt nel 2014 di PRODUZIONE Il commercio con l estero dell Italia 14 aprile 2015 L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro:

Dettagli

segue Dati sottoposti a rettifiche e revisioni successive. Ultimo aggiornamento su Paese

segue Dati sottoposti a rettifiche e revisioni successive. Ultimo aggiornamento su   Paese 2015 2016 2017 Cina 25,69% 21,42% 25,48% 23,07% 23,42% 20,81% 23,33% 23,01% 21,53% 20,08% 24,26% 18,56% Germania 5,94% 9,23% 6,41% 7,69% 6,61% 7,49% 6,37% 9,55% 9,62% 9,16% 8,36% 10,37% Romania 7,81% 8,37%

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online INFO ITALIA Il presente listino è valido dal Marzo 0. Le tariffe indicate si intendono al netto d IVA e inclusivi dei diritti di segreteria

Dettagli

L industria alessandrina della gioielleria: il commercio internazionale Osservatorio Internazionale del Distretto di Valenza e del settore orafo Rocco Paradiso Valenza, 31.01.2008 1 Internazionalizzazione.

Dettagli

Variazione tendenziale* del valore delle ESPORTAZIONI nei principali Paesi Provincia di Macerata - Serie storica trimestrale Paese

Variazione tendenziale* del valore delle ESPORTAZIONI nei principali Paesi Provincia di Macerata - Serie storica trimestrale Paese 2015 2016 2017 Germania -4,6% -2,2% -7,4% 3,8% 5,6% -6,5% -9,3% -4,7% -12,2% -2,8% 2,5% 2,3% Francia -17,7% -21,5% -17,0% -1,9% -9,3% 14,5% 8,7% 10,5% 13,5% 4,2% 4,4% 9,4% Russia -25,0% -8,3% -29,3% -9,2%

Dettagli

segue Dati sottoposti a rettifiche e revisioni successive. Ultimo aggiornamento su Paese

segue Dati sottoposti a rettifiche e revisioni successive. Ultimo aggiornamento su   Paese 2015 2016 2017 Germania 9,96% 9,21% 9,83% 9,29% 10,70% 8,57% 8,82% 8,92% 9,07% 8,20% 9,43% 8,96% Francia 7,95% 6,21% 7,95% 7,22% 7,34% 7,07% 8,55% 8,04% 8,05% 7,26% 9,31% 8,64% Russia 5,74% 4,66% 5,37%

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Ministero degli Affari Esteri Dalla RELAZIONE GOVERNATIVA 2004 ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Paese di destinazione

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 il caffè Direzione Dipartimento Promozione NOTA INTRODUTTIVA Le elaborazioni statistiche si propongono di fornire al Lettore uno strumento per

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

Il mercato tedesco del vino

Il mercato tedesco del vino Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Berlino Nota Settoriale Il mercato tedesco del vino Berlino, marzo 2013 2 INDICE 1. Importanza del mercato

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

Le opportunità di un mondo che cresce

Le opportunità di un mondo che cresce UNIONCAMERE EMILIA-ROMAGNA TEMPORARY EXPORT MANAGER 2014 Le opportunità di un mondo che cresce Camera di Commercio di Ravenna 26 marzo 2014 Dentro il tunnel Partire dai numeri nonostante quanto si dice

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 l olio di oliva marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare

Dettagli

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1 Industria alberghiera e altre infrastrutture. Pernottamenti Fonte TS 2013 2014 Differenza Assoluta Differenza % ET Lago Maggiore 6 593 021 6 1 7 2 6 4,5 Gambarogno Turismo 1 357 144 1 366 558 9 414 0,7

Dettagli

Alla ricerca della crescita perduta:

Alla ricerca della crescita perduta: Alla ricerca della crescita perduta: Alla ricerca opportunità della crescita e ritorni perduta: di un Italia opportunità più internazionale. e ritorni di un Italia più internazionale. roma, 19 novembre

Dettagli

Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo

Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo Tomas Bosi Cesena, 22 settembre 2015 Melone, superfici e produzione Francia Superficie: meno di 15.000 ha Produzione: 280.000

Dettagli

Ulisse per le vendite all estero

Ulisse per le vendite all estero 1Sistema Informativo Ulisse per le vendite all estero Gennaio 2014 PER CONOSCERE I MERCATI ESTERI DI VENDITA E DI APPROVVIGIONAMENTO 2Sistema Informativo, In un contesto di forti cambiamenti dell ambiente

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GIUGNO 2012

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GIUGNO 2012 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GIUGNO 2012 LUGANO, 06.08.2012 Ticino, forte calo nella domanda alberghiera in giugno Le statistiche provvisorie fornite dall Ufficio federale

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

CONVENZIONE REPlat Listino 2011

CONVENZIONE REPlat Listino 2011 CONVENZIONE REPlat 01. VISURE IMMOBILIARI VISURE IPOTECARIE TOTALE - 15% Visura Ipotecaria Light 26,00 22,10 Visura Ipotecaria Strong 48,00 40,80 Elenco Formalità 18,00 15,30 Visura Ipotecaria per Immobile

Dettagli

RAPPORTO 2015. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

RAPPORTO 2015. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo RAPPORTO 2015 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo A CURA DELLA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI E DELL UFFICIO LAVORI ALL ESTERO E RELAZIONI INTERNAZIONALI Dieci anni

Dettagli

VANTAGGI IMPRESE ESTERE

VANTAGGI IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE è il servizio Cerved Group che consente di ottenere le più complete informazioni commerciali e finanziarie sulle imprese operanti in paesi europei ed extra-europei, ottimizzando

Dettagli

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale Rapporto Export 2015/2018 Trasformare una geografia dei rischi in una geografia delle opportunità Il mondo ha mantenuto, nel suo complesso,

Dettagli

Rapporto sulla presenza delle imprese di costruzioni italiane nel mondo - 2015

Rapporto sulla presenza delle imprese di costruzioni italiane nel mondo - 2015 Rapporto sulla presenza delle imprese di costruzioni italiane nel mondo - 2015 Roma, 5 ottobre 2015 Direzione Affari Economici e Centro Studi Ufficio Lavori all Estero Relazioni Internazionali Le 38 imprese

Dettagli

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Un analisi fondata su coorti e tempo Età nell anno t: Anno Nascita 2004 2011 2020 1950 54 61 70 1955

Dettagli

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali Il sistema dei viaggi organizzati nel mondo e verso l Italia Il sistema dei

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino LUGLIO 2014

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino LUGLIO 2014 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino LUGLIO 2014 LUGANO, 05.09.2014 Ticino, il maltempo di luglio continua a frenare il turismo Rispetto ai dati del 2013, le statistiche provvisorie

Dettagli

IL SETTORE DELLA PELLETTERIA: QUADRO DI SINTESI 2013 VAR % 2013/2012-0,6% IMPRESE ANNO ADDETTI ,7. PRODUZIONE *1 5,9 mld +11,3%

IL SETTORE DELLA PELLETTERIA: QUADRO DI SINTESI 2013 VAR % 2013/2012-0,6% IMPRESE ANNO ADDETTI ,7. PRODUZIONE *1 5,9 mld +11,3% IL SETTORE DELLA PELLETTERIA: QUADRO DI SINTESI 2013 IMPRESE ANNO 2013 5.000 VAR % 2013/2012-0,6% ADDETTI 34.000-0,7 PRODUZIONE *1 5,9 mld +11,3% ESPORTAZIONI 5,6 mld +11,0% IMPORTAZIONI 2,0 mld -2,5%

Dettagli

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO.

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. ANFAO NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. STATI UNITI, FRANCIA, GERMANIA, SPAGNA, INGHILTERRA, PAESI EMERGENTI: QUESTI

Dettagli

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Andrea Alivernini L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL 2005 Venezia 11 aprile 2006 http:// ://www.uic.itit Struttura e tendenze della spesa

Dettagli

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009 8. Turismo Nel 2009 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi a 4 stelle costituiscono il 40,0% degli esercizi con una dotazione di posti letto pari al 59,4% del totale. La permanenza media del

Dettagli

Il mercato del vino negli Stati Uniti

Il mercato del vino negli Stati Uniti Il mercato del vino negli Stati Uniti Baccelle Enrico Aprile 2012 Mercato del vino imbottigliato in USA (GTI, Aprile 2012) L export Stati Uniti statistiche d esportazione vino imbottigliato in valore Canada,

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

FEDERLEGNOARREDO desiderio di fare impresa

FEDERLEGNOARREDO desiderio di fare impresa FEDERLEGNOARREDO desiderio di fare impresa FEDERLEGNOARREDO è il cuore della filiera italiana del legno-arredo. Dal 1945 difendiamo il nostro saper fare, sosteniamo lo sviluppo delle nostre imprese, siamo

Dettagli

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO PREMESSE E OBIETTIVI SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: Aprile luglio 2014 Campione: 43.902

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 il caffè marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare Tel.:

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

RAPPORTO 2012. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

RAPPORTO 2012. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo RAPPORTO 2012 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo A CURA DELLA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI E DELL UFFICIO LAVORI ALL ESTERO E RELAZIONI INTERNAZIONALI Espansione

Dettagli

PMI: il punto sull attività negli ultimi 12 mesi Ricerca Zurich sulle PMI - 2014

PMI: il punto sull attività negli ultimi 12 mesi Ricerca Zurich sulle PMI - 2014 PMI: il punto sull attività negli ultimi mesi Ricerca Zurich sulle PMI - 20 1 settembre 20 Indice Introduzione Metodologia pag. 3 Struttura del campione pag. Risultati Sintesi pag. Risultati per regione

Dettagli

Pur interessando tutte le principali aree industrializzate, l incremento della domanda di macchine utensili non sarà distribuita in modo uniforme.

Pur interessando tutte le principali aree industrializzate, l incremento della domanda di macchine utensili non sarà distribuita in modo uniforme. PRESENTATA OGGI A ROMA EMO MILANO 2015 COSTRUIAMO IL FUTURO. 150.000 VISITATORI ATTESI A OTTOBRE PER LA MONDIALE DEDICATA ALL INDUSTRIA DELLE MACCHINE UTENSILI, ROBOTICA E AUTOMAZIONE. NEL 2018 IL CONSUMO

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI Atlante Statistico dell Energia RIE per AGI Settembre 215 ENERGIA E AMBIENTE 14 Emissioni totali di CO2 principali nei paesi Europei 12 1 mln tonn. 8 6 4 2 199 1992 1994 1996 1998 2 22 24 26 28 21 212

Dettagli

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014 FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI DI BENI STRUMENTALI E LORO ACCESSORI DESTINATI ALLO SVOLGIMENTO DI PROCESSI MANIFATTURIERI DELL INDUSTRIA E DELL ARTIGIANATO IL SETTORE DEI BENI

Dettagli

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 luglio 2008 1 IL SETTORE DELLA ROBOTICA NEL 2007 1.1 L andamento del settore nel 2007 Il 2007 è stato un anno positivo per

Dettagli

Lo spirito imprenditoriale è il motore dell innovazione, della competitività e della crescita

Lo spirito imprenditoriale è il motore dell innovazione, della competitività e della crescita L investimento nella conoscenza, nelle università, nella ricerca, nell istruzione in generale, non è sufficiente: ci vuole l imprenditorialità, l anello mancante fra idee, crescita e occupazione Lo spirito

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

IL MERCATO M&A NEL 2010: DATI 2003-2010

IL MERCATO M&A NEL 2010: DATI 2003-2010 http://www.sinedi.com ARTICOLO 49 GENNAIO / FEBBRAIO 2011 IL MERCATO M&A NEL 2010: DATI 2003-2010 Il presente lavoro propone una breve analisi del mercato globale M&A (mergers & acquisitions) tra il 2003

Dettagli

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi Prezzi per servizi di telefonia tradizionale Listino prezzi Canoni (inclusi tutti i servizi di linea richiesti) per linee in ULL Tipologia linea Costo al mese IVA Linea RTG (singolo canale fonico bidirezionale

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume.

EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume. EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume. Da oltre quarant anni, la domanda e l offerta di questo settore scelgono

Dettagli

Tavola 1 - Quote di mercato sulle esportazioni mondiali per area e paese (a)

Tavola 1 - Quote di mercato sulle esportazioni mondiali per area e paese (a) Quote di mercato Nel corso degli ultimi anni si è assistito ad una graduale erosione delle quote di mercato sulle esportazioni mondiali dell Unione europea, principalmente a vantaggio dei paesi dell Asia

Dettagli

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto)

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) V 1.0 FASTWEB Business Unit Executive Strettamente confidenziale 1. Convenzione Fonia Amavet La presente offerta FONIA è valida per le sole Aziende Business

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici /2012 STL JESOLO ED ERACLEA 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: SETTEMBRE 2013 1. ARRIVI / PRESENZE Nel periodo

Dettagli

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica 1

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica 1 ALBANIA-ALGERIA-ARGENTINA- ALBANIA-AUSTRALIA- AUSTRALIA-AUSTRIA-BELGIO- BOSNIA ERZEGOVINA-- BIELORUSSIA-BULGARIA-BOSNIA -IRLANDA-MACEDONIA- ERZEGOVINA-BRASILE-CANADA- MONTENEGRO- -CIPRO-COREA DEL SUD-

Dettagli

SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA

SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA Sulle retribuzioni più basse meno tasse fino a 1.700 euro all anno ================================================= Il cuneo fiscale in Italia è in discesa.

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Analisi statistica dei dati relativi ai casi di sottrazione internazionale di minori Anno 2012 Roma, 24 gennaio 2013 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 2 3 4 5 6 7 8 ALBANIA--AUSTRALIA- AUSTRIA-BELGIO-BIELORUSSIA- BULGARIA-BOSNIA ERZEGOVINA- BRASILE-CANADA--CIPRO-COREA DEL SUD-CROAZIA-DANIMARCA-

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

Tavola Flussi IDE dalla Liguria per paese di destinazione - Anni (migliaia di euro)

Tavola Flussi IDE dalla Liguria per paese di destinazione - Anni (migliaia di euro) Tavola 16.5.5 Flussi IDE dalla Liguria per paese di destinazione - Anni 2007-2009 (migliaia di euro) Paesi Investimenti 2007 BURUNDI 300 CAMERUN 21 CAPO VERDE 66 EGITTO 516 KENYA 185 MADAGASCAR 95 MAROCCO

Dettagli

PARTE QUARTA MINORI. Dati di riepilogo relativi al periodo

PARTE QUARTA MINORI. Dati di riepilogo relativi al periodo PARTE QUARTA MINORI Dati di riepilogo relativi al periodo 2000-2015 Tabella 4.1- Istanze di ritorno pervenute negli anni dal 2000 al 2015, secondo il numero dei minori. Anni N. minori 1 minore 2 minori

Dettagli

Ricerca globale Zurich Rischi per le piccole e medie imprese

Ricerca globale Zurich Rischi per le piccole e medie imprese Ricerca globale Zurich Rischi per le piccole e medie imprese 2 novembre 20 Indice Introduzione Metodologia pag. Dimensioni del campione pag. 4 Struttura del campione pag. Risultati Sintesi pag. Risultati

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero (in gestione transitoria - ex Legge 214 del ) Gli imballaggi nel commercio estero Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento

Dettagli

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Rapporto annuale 2012

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Rapporto annuale 2012 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 2 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 2 1. L andamento

Dettagli

COMMERCIO CON L ESTERO

COMMERCIO CON L ESTERO 17 novembre 014 Settembre 014 COMMERCIO CON L ESTERO Rispetto al mese precedente, a settembre 014 si rileva un aumento sia delle esportazioni (+1,5%) sia delle importazioni (+1,6%). L aumento congiunturale

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

RAPPORTO 2013. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

RAPPORTO 2013. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo RAPPORTO 2013 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo A CURA DELLA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI E DELL UFFICIO LAVORI ALL ESTERO E RELAZIONI INTERNAZIONALI Crescita

Dettagli

LISTA REFERENTI-PAESE PER LE BORSE DI STUDIO A STUDENTI STRANIERI & IRE. Aggiornamento del 4 giugno 2012

LISTA REFERENTI-PAESE PER LE BORSE DI STUDIO A STUDENTI STRANIERI & IRE. Aggiornamento del 4 giugno 2012 LISTA REFERENTI-PAESE PER LE BORSE DI STUDIO A STUDENTI STRANIERI & IRE. Aggiornamento del 4 giugno 2012 Uff. VII, DGSP, M.A.E. - Roma Tel. 06 3691 + Int. personale - Fax 06 3691 3790 dgsp7@esteri.it N.B.

Dettagli

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE Dott. Filippo Fornasiero Con il decreto legge 66/2014 dal 1 luglio l aliquota che colpisce le rendite finanziarie sale dal 20% al 26% L aumento riguarderà

Dettagli

DOCUMENTI IAI UN INDICATORE PER IL COINVOLGIMENTO INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE ITALIANE IN TERMINE DI COMMERCIO E IDE. di Luca Laureti DRAFT

DOCUMENTI IAI UN INDICATORE PER IL COINVOLGIMENTO INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE ITALIANE IN TERMINE DI COMMERCIO E IDE. di Luca Laureti DRAFT IAI927 DOCUMENTI IAI UN INDICATORE PER IL COINVOLGIMENTO INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE ITALIANE IN TERMINE DI COMMERCIO E IDE di Luca Laureti DRAFT Documento preparato nell ambito del programma di ricerca

Dettagli

Servizi Imprese Italiane e Persone

Servizi Imprese Italiane e Persone Servizi Imprese Italiane e Persone Prezzo RICERCA ANAGRAFICA RICERCA ANAGRAFICA Ricerca anagrafica 0,888 RICERCA AVANZATA Ricerca Avanzata 1,858 Elenco base da ricerca avanzata (1 nominativo) 0,206 Elenco

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità Prof. Vasco Boa,o Treviso, 9 maggio 2014 Programma 1 Cer4ficazioni 2 Domanda domes4ca 3 Andamento delle esportazioni 4 Nuove opportunità 5 Prosecco

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

INDAGINE TELEMARKETING

INDAGINE TELEMARKETING INDAGINE TELEMARKETING INTRODUZIONE L indagine è stata effettuata, mediante intervista telefonica, dalla società Telemarketing per conto dell Area Internazionalizzazione di Assolombarda nel periodo -settembre

Dettagli

MONDO Scenario economico 2015-2016 Economiche e finanziarie previsioni

MONDO Scenario economico 2015-2016 Economiche e finanziarie previsioni Edizione del 30 giugno 2015 MONDO Scenario economico 2015-2016 La pubblicazione presenta le previsioni degli economisti sui tassi d'interesse, i tassi di cambio, i prezzi delle materie prime e lo scenario

Dettagli

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco 7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco IN SINTESI Le esportazioni mondiali di prodotti agroalimentari sono piuttosto concentrate con i primi 10 paesi che

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Anno 2011 per l anno di imposta 2010 Avvertenze metodologiche p. 2 I principali risultati dello studio

Dettagli

IL COMMERCIO CON L ESTERO DI APPARECCHI ELETTRICI

IL COMMERCIO CON L ESTERO DI APPARECCHI ELETTRICI ŀ IL COMMERCIO CON L ESTERO DI APPARECCHI ELETTRICI Il settore degli Apparecchi elettrici rappresenta una voce importante dell interscambio commerciale locale, soprattutto se si pensa che da tempo 1 genera

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO COMPANY PROFILE CAP: CITTA : PROVINCIA:

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO COMPANY PROFILE CAP: CITTA : PROVINCIA: BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO MOD B COMPANY PROFILE 1) INFORMAZIONI GENERALI RAGIONE SOCIALE: P. IVA: INDIRIZZO: CAP: CITTA

Dettagli

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO L ASSICURAZIONE ITALIANA Continua a crescere ad un tasso elevato la raccolta premi complessiva, in particolare nelle assicurazioni vita. L esercizio si chiude in utile soprattutto grazie alla gestione

Dettagli

I TEMI. Turismo e settore audiovisivo veicoli del BBF. Cina: grandi opportunità, non facile accesso, le otto aree più attrattive, l e-commerce.

I TEMI. Turismo e settore audiovisivo veicoli del BBF. Cina: grandi opportunità, non facile accesso, le otto aree più attrattive, l e-commerce. 2015 I TEMI Il progetto Esportare la dolce vita 2015. Le previsioni per il bello e ben fatto al 2020. Turismo e settore audiovisivo veicoli del BBF. Cina: grandi opportunità, non facile accesso, le otto

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

2011/ / / / /16 Post laurea. Primo e secondo. Totale secondo. Post laurea. Post laurea. Post laurea. Post laurea.

2011/ / / / /16 Post laurea. Primo e secondo. Totale secondo. Post laurea. Post laurea. Post laurea. Post laurea. Storico studenti stranieri per paese di cittadinanza e per livello di studi elaborato Venerdì 5 Agosto 2016 Pag. 1 di 5 AFRICA EGITTO MAROCCO CAMERUN GHANA TUNISIA CONGO COSTA D'AVORIO NIGERIA TOGO ETIOPIA

Dettagli

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana FEDERTRASPORTO L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana I dati dell interscambio con l estero e le tendenze delle M&A e degli Accordi sul mercato globale e nazionale DATI

Dettagli