welcome week seminario sul sistema sanitario nazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "welcome week seminario sul sistema sanitario nazionale"

Transcript

1 welcome week seminario sul sistema sanitario nazionale

2 l Art. 32 della nostra Costituzione La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

3 Il principio ispiratore l Art. 32 della nostra Costituzione Diritto alla assistenza sanitaria Organizzazione dell assistenza Legge 833 del 1978 Istituzione del SSN. Dal 1 gennaio 1980 l assicurazione contro le malattie è obbligatoria per tutti i cittadini art. 1 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell individuo e interesse della collettività mediante il servizio sanitario nazionale il SSN italiano ha carattere universalistico e solidaristico, fornisce cioè l'assistenza sanitaria a tutti i cittadini senza distinzioni di genere, residenza, età, reddito e lavoro

4 STUDENTI COMUNITARI STUDENTI DI PAESI EXTRA EUROPEI STUDENTI DI PAESI CON ACCORDI BILATERALI

5 STUDENTI COMUNITARI

6 Unione Europa Austria (AT), Belgio (BE), Bulgaria (BG), Cipro (CY), Croazia (HR), Danimarca (DK), Estonia (EE), Finlandia (FI), Francia (FR), Germania (DE), Grecia (EL), Irlanda (IE), Italia (IT), Lettonia (LV), Lituania (LT), Lussemburgo (LU), Malta (MT), Paesi Bassi Olanda (NL), Polonia (PL), Portogallo (PT), Regno Unito (UK), Repubblica Ceca (CZ), Repubblica Slovacca (SK), Romania (RO), Slovenia (SI), Spagna (ES), Svezia (SE), Ungheria (HU), Spazio Economico Europeo Norvegia (NO), Liechtenstein (LI), Islanda (IS)

7 L impianto normativo attuale per Comunitari D.lgs n 30/07 Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri Nota del Ministero dell Interno 18 luglio 2007 Decreto legislativo 6 febbraio 2007 n. 30. Diritto di libera circolazione e di soggiorno dei cittadini dell Unione e dei loro familiari Circolare del Ministero della Salute 3 agosto 2007 Diritto di soggiorno per i cittadini comunitari- direttiva e Dlgs n. 30 del 2007 Circolare del Ministero della Salute 19 febbraio 2008 Precisazioni concernenti l assistenza sanitaria ai cittadini comunitari dimoranti in Italia Nota del Ministero della Salute 29 aprile 2010 Nuovi regolamenti comunitari di sicurezza sociale Principi generali e principali innovazioni

8 TESSERA SANITARIA EUROPEA

9 TESSERA SANITARIA EUROPEA

10 TESSERA SANITARIA EUROPEA

11 TESSERA SANITARIA EUROPEA

12 TESSERA SANITARIA EUROPEA

13 TESSERA SANITARIA EUROPEA

14 TESSERA SANITARIA EUROPEA

15 TESSERA SANITARIA EUROPEA

16

17

18 LA TESSERA SANITARIA EUROPEA NON COPRE IL PARTO PROGRAMMATO NON COPRE L INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA SE NON MEDICALMENTE NECESSARIA NON COPRE LE PRESTAZIONI SANITARIE SIA PUR NECESSARIE MA CHE COSTITUISCONO LO SCOPO DEL VIAGGIO La compartecipazione alla spesa sanitaria nazionale è quella prevista per i cittadini italiani.

19 HO ALTRE POSSIBILITA?

20 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE

21 Caso Cittadini comunitari (compresi Spazio Economico Europeo e Svizzera) STUDENTI Documentazione da esibire per l iscrizione al S.S.R. Se in possesso di modello 106/S1: Documento di identità Codice fiscale Autocertificazione di domicilio Modello E 106/S1 Attestato del corso di formazione professionale o di studio frequentato Se NON in possesso del modello E106/S1: possono richiedere l iscrizione volontaria al SSN previo pagamento del contributo per sé ed eventualmente per i familiari a carico regolarmente presenti

22

23 In alternativa: possono stipulare una polizza privata con istituti assicurativi riconosciuti sul territorio nazionale

24 Calcolo del contributo Euro 149,77 per motivi di studio L'iscrizione ha carattere individuale e sono quindi esclusi gli eventuali familiari a carico. Se i familiari risultano a carico dello studente invece del contributo forfetario, si deve versare il contributo in proporzione al reddito prodotto e comunque non inferiore a euro 387,34 L iscrizione volontaria ha sempre scadenza annuale (1 gennaio 31 dicembre)

25 COSA OFFRE Ricoveri ospedalieri gratuiti Prestazioni ambulatoriali e prescrizione farmacologica alle stesse condizioni degli assistiti italiani Assegnazione del Medico di Medicina Generale La compartecipazione alla spesa sanitaria nazionale è quella prevista per i cittadini italiani.

26 DOVE CI SI ISCRIVE AZIENDA SANITARIA LOCALE A.S.L presentando: o il modello E 106/S1 Oppure versando sul conto corrente postale n intestato alla Regione Lazio l importo di euro 149,77 / 387,34

27 STUDENTI EXTRA COMUNITARI

28 ISCRIZIONE VOLONTARIA AL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE

29 OPPURE: Possono stipulare una polizza assicurativa con istituti privati riconosciuti sul territorio nazionale

30 STUDENTI Caso Cittadini non comunitari Documentazione da esibire Iscrizione volontaria al SSN previo pagamento del contributo per sé ed eventualmente per familiari a carico regolarmente presenti PdS per motivi di studio Autocertificazione di domicilio Codice fiscale

31 Per i titolari di permesso di soggiorno per motivi di studio è prevista l iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Regionale con un versamento pari a: euro 149,77 L'iscrizione ha carattere individuale e sono quindi esclusi gli eventuali familiari a carico. Se i familiari risultano a carico dello studente invece del contributo forfettario, deve versare il contributo in proporzione al reddito prodotto e comunque non inferiore a euro 387,34 L iscrizione volontaria ha sempre scadenza annuale (1 gennaio 31 dicembre)

32 L iscrizione volontaria ha sempre: SCADENZA ANNUALE (a prescindere dall eventuale scadenza infra annuale del permesso di soggiorno Circ. Min. Sal. N DGRUERI/VI/B11494/l.3.b.a/P del 19/07/07) dà diritto a: TRASFERIMENTO PER CURE ALL ESTERO ASSISTENZA SANITARIA NEI PAESI UNIONE EUROPEA

33 COSA OFFRE Ricoveri ospedalieri gratuiti Prestazioni ambulatoriali e prescrizione farmacologica alle stesse condizioni degli assistiti italiani Assegnazione del Medico di Medicina Generale La compartecipazione alla spesa sanitaria nazionale è quella prevista per i cittadini italiani

34 DOVE CI SI ISCRIVE AZIENDA SANITARIA LOCALE A.S.L presentando: Permesso di Soggiorno per studio Codice fiscale Ricevuta di versamento sul conto corrente postale n intestato alla Regione Lazio di euro 149,77/387,34

35 STUDENTI DI PAESI CON ACCORDI BILATERALI ASSISTITI IN BASE A PATTI BILATERALI I cittadini di Stati con i quali l Italia ha stipulato accordi internazionali, hanno diritto all assistenza sanitaria nell ambito del Servizio Sanitario Nazionale qualora in possesso dei moduli di autorizzazione rilasciati dal Paese di origine che danno diritto alle cure urgenti e all assistenza medico generica in forma indiretta attraverso il sistema delle visite occasionali e quindi l accesso a tutte le prestazioni sanitarie. Accordi internazionali Italia Argentina, Australia, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Capo Verde, Città del Vaticano e Santa Sede, Kossovo, Macedonia, Montenegro, Principato di Monaco, Repubblica San Marino, Serbia, Tunisia, Vojvodina,

36

37 Assistenza sanitaria nei paesi con cui sono in vigore accordi bilaterali ARGENTINA -(mod. I/RA1) Aventi diritto: Cittadini dei due Stati titolari di pensione e loro familiari a carico (solo settore privato) AUSTRALIA -(medicare) Aventi diritto: Cittadini dei due Stati che abbiano diritto all assistenza sanitaria in base alle rispettive legislazioni sanitarie nazionali

38 Assistenza sanitaria nei paesi con cui sono in vigore accordi bilaterali BRASILE - (mod. I/B2) Aventi diritto: Cittadini dei due Stati che siano: lavoratori subordinati del settore privato lavoratori autonomi (coltivatori diretti, mezzadri, coloni, titolari di imprese artigiane, esercenti attivita commerciali, pescatori piccola pesca) titolari di pensione (delle predette categorie) familiari a carico (delle predette categorie) in base alla legislazione di residenza. Non è prevista l estensione della convenzione per i pubblici dipendenti

39 Assistenza sanitaria nei paesi con cui sono in vigore accordi bilaterali CAPOVERDE - (attestato) Convenzione sospesa dal Aventi diritto: Cittadini dei due Stati ed i profughi ed apolidi residenti in uno dei due Stati che siano: lavoratori subordinati (pubblici o privati) ed autonomi (tutte le categorie) titolari di pensione (delle predette categorie) familiari a carico (delle predette categorie)

40 Assistenza sanitaria nei paesi con cui sono in vigore accordi bilaterali PRINCIPATO DI MONACO -(mod. M/I/C8) Aventi diritto: Cittadini dei due Stati che siano: lavoratori subordinati del settore privato e pubblico lavoratori autonomi (coltivatori diretti, mezzadri, coloni, titolari di imprese artigiane, esercenti attivita commerciali, pescatori piccola pesca) pensionati delle categorie sopra elencate familiari a carico (delle predette categorie) Sono esclusi: gli agenti diplomatici e consolari di carriera funzionari appartenenti agli organici delle cancellerie REPUBBLICA DI SAN MARINO - (mod.ismar/8) Aventi diritto: Tutte le persone soggette alla legislazione dei due Paesi anche se in possesso di cittadinanza diversa da quella italiana o sammarinese.

41 Assistenza sanitaria nei paesi con cui sono in vigore accordi bilaterali SERBIA - MONTENEGRO - VOJVODINA - KOSSOVO - MACEDONIA - BOSNIA-ERZEGOVINA -(mod. OBR/7) Aventi diritto: Cittadini che siano: lavoratori subordinati del settore privato lavoratori autonomi (coltivatori diretti, mezzadri, coloni, titolari di imprese artigiane, esercenti attivita commerciali, pescatori piccola pesca) titolari di pensione (delle predette categorie) familiari a carico (delle predette categorie) in base alla legislazione di residenza. Non e prevista l estensione della convenzione per i pubblici dipendenti

42 Assistenza sanitaria nei paesi con cui sono in vigore accordi bilaterali TUNISIA - (mod. I/TN 11) Aventi diritto: Per i soli cittadini tunisini occupati in Italia e loro familiari a carico, iscritti al S.S.N., che rientrano temporaneamente nel Paese d origine appartenenti alle seguenti categorie: lavoratori del settore privato lavoratori autonomi pensionati delle categorie sopra elencate

43 COSA OFFRE Ricoveri ospedalieri gratuiti Prestazioni ambulatoriali e prescrizione farmacologica alle stesse condizioni degli assistiti italiani La compartecipazione alla spesa sanitaria nazionale è quella prevista per i cittadini italiani.

44 Stefano Guidi Azienda policlinico Umberto I Ufficio Stranieri Tel fax e mail: Grazie

Azienda Unità Sanitaria Locale di Forlì

Azienda Unità Sanitaria Locale di Forlì Azienda Unità Sanitaria Locale di Forlì Assistenza sanitaria a Cittadini Stranieri Stranieri temporaneamente presenti Assistenza sanitaria a Cittadini comunitari Cittadini UE privi dei requisiti per l

Dettagli

Miniguida per l Utente

Miniguida per l Utente area vasta n. U.O.C. URP Comunicazione Servizi Amministrativi Territoriali Miniguida per l Utente ASSISTENZA ALL ESTERO Indice generale ASSISTENZA ALL ESTERO 4 Assistito italiano che si reca in un paese

Dettagli

ALLEGATO X AVVISO IMPORTANTE

ALLEGATO X AVVISO IMPORTANTE ALLEGATO X DOMICILIO e/o RESIDENZA MODULO STANDARD MULTILINGUE - SUPPORTO PER LA TRADUZIONE Articolo 7 del regolamento (UE) 2016/1191 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 luglio 2016, che promuove

Dettagli

LINEE GUIDA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STATI CONVENZIONATI

LINEE GUIDA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STATI CONVENZIONATI LINEE GUIDA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STATI CONVENZIONATI Parte III - Stati convenzionati e modulistica di riferimento Parte III - Stati convenzionati e modulistica di riferimento

Dettagli

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica 1

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica 1 ALBANIA-ALGERIA-ARGENTINA- ALBANIA-AUSTRALIA- AUSTRALIA-AUSTRIA-BELGIO- BOSNIA ERZEGOVINA-- BIELORUSSIA-BULGARIA-BOSNIA -IRLANDA-MACEDONIA- ERZEGOVINA-BRASILE-CANADA- MONTENEGRO- -CIPRO-COREA DEL SUD-

Dettagli

ALLEGATO XI AVVISO IMPORTANTE

ALLEGATO XI AVVISO IMPORTANTE ALLEGATO XI ASSENZA DI PRECEDENTI PENALI NELLO STATO MEMBRO DI CITTADINANZA DELLA PERSONA INTERESSATA MODULO STANDARD MULTILINGUE - SUPPORTO PER LA TRADUZIONE Articolo 7 del regolamento (UE) 2016/1191

Dettagli

ALLEGATO VIII. GU L 200 del , pag. 1.

ALLEGATO VIII. GU L 200 del , pag. 1. ALLEGATO VIII CAPACITÀ DI SOTTOSCRIVERE UN'UNIONE REGISTRATA MODULO STANDARD MULTILINGUE - SUPPORTO PER LA TRADUZIONE Articolo 7 del regolamento (UE) 2016/1191 del Parlamento europeo e del Consiglio, del

Dettagli

REGIONE LAZIO - ASL VITERBO DIREZIONE SANITARIA ACQUAPENDENTE e CIVITA CASTELLANA PROTOCOLLO OPERATIVO PER IL PERSONALE DEL PRONTO SOCCORSO

REGIONE LAZIO - ASL VITERBO DIREZIONE SANITARIA ACQUAPENDENTE e CIVITA CASTELLANA PROTOCOLLO OPERATIVO PER IL PERSONALE DEL PRONTO SOCCORSO TERZA PARTE REGIONE LAZIO - ASL VITERBO DIREZIONE SANITARIA ACQUAPENDENTE e CIVITA CASTELLANA PROTOCOLLO OPERATIVO PER IL PERSONALE DEL PRONTO SOCCORSO PROTOCOLLO OPERATIVO PER IL PERSONALE DEL PRONTO

Dettagli

La prescrizione a particolari categorie di cittadini residenti

La prescrizione a particolari categorie di cittadini residenti LA PRESCRIZIONE IN MEDICINA GENERALE La prescrizione a particolari categorie di cittadini residenti 1 Dr Giuseppe Donato MMG ASL Rm/F PARTICOLARI CATEGORIE DI CITTADINI 1. assistiti STP 2. cittadini assistiti

Dettagli

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 2 3 4 5 6 7 8 ALBANIA--AUSTRALIA- AUSTRIA-BELGIO-BIELORUSSIA- BULGARIA-BOSNIA ERZEGOVINA- BRASILE-CANADA--CIPRO-COREA DEL SUD-CROAZIA-DANIMARCA-

Dettagli

Formato Spiegazione Osservazioni L 8 cifre e 1 lettera La prima cifra è sempre uno 0 (zero) per le persone fisiche.

Formato Spiegazione Osservazioni L 8 cifre e 1 lettera La prima cifra è sempre uno 0 (zero) per le persone fisiche. CODICI DI IDENTIFICAZIONE FISCALE (CIF) CIF per tema: Struttura 1. AT Austria 99-999/9999 9 cifre Il trattino e la barra obliqua non sono obbligatori in tutti i casi (vanno omessi, ad esempio, ai fini

Dettagli

Azienda ULSS 9 - Scaligera

Azienda ULSS 9 - Scaligera U.O.C. SERVIZIO PROFESSIONISTI IN CONVENZIONE Via G. Murari Brà, n. 35/B 37136 VERONA tel. 045/807 5745 e-mail convenzioni@aulss9.veneto.it SCHEDA OPERATIVA N. 4/2017 RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DA PERSONE

Dettagli

Consultazione delle parti interessate alla formulazione della politica per le piccole imprese a livello nazionale o regionale

Consultazione delle parti interessate alla formulazione della politica per le piccole imprese a livello nazionale o regionale Consultazione delle parti interessate alla formulazione della politica per le piccole imprese a livello nazionale o regionale 01/06/2004-30/09/2004 Parte I. Informazioni di carattere generale Paese AT

Dettagli

Consultazione delle parti interessate alla formulazione della politica per le piccole imprese a livello nazionale o regionale

Consultazione delle parti interessate alla formulazione della politica per le piccole imprese a livello nazionale o regionale Consultazione delle parti interessate alla formulazione della politica per le piccole imprese a livello nazionale o regionale 01.06.2004-30.09.2004 Parte I. Informazioni di carattere generale Paese AT

Dettagli

Osservazioni ( 2 ) Parere Circostanziato ( 3 ) EFTA ( 4 ) TR ( 5 ) Belgio Bulgaria

Osservazioni ( 2 ) Parere Circostanziato ( 3 ) EFTA ( 4 ) TR ( 5 ) Belgio Bulgaria 10.6.2009 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 131/3 Informazione fornita dalla Commissione in conformità dell'articolo 11 della direttiva 98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 giugno

Dettagli

Distretto 43 Casoria(NA) Direttore dr. Ferdinando Russo

Distretto 43 Casoria(NA) Direttore dr. Ferdinando Russo Distretto 43 Casoria(NA) Direttore dr. Ferdinando Russo Assistenza Sanitaria ad assistiti di uno Stato dell UE o Spazio Economico Europeo in temporaneo soggiorno in Italia I cittadini, assistiti da uno

Dettagli

Assicurazioni. File aggiornato al 28/11/2014. I Paesi sono ordinati in sequenza alfabetica

Assicurazioni. File aggiornato al 28/11/2014. I Paesi sono ordinati in sequenza alfabetica Assicurazioni File aggiornato al 28/11/2014 I Paesi sono ordinati in sequenza alfabetica ALBANIA In Albania, la copertura assicurativa non è obbligatoria e la sigla corrispondente può essere depennata

Dettagli

OBBLIGO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

OBBLIGO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE OBBLIGO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIA In Italia, a partire dall anno scolastico 2007-2008 l istruzione obbligatoria dura 10 anni, da 6 fino a 16 anni di età. L istruzione obbligatoria comprende tutto

Dettagli

Gennaio-Luglio Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze

Gennaio-Luglio Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze 8 - TOT Gennaio-Luglio 2018 EXTR 531 4254 4785 28699 64246 92945 14500 21861 36361 15132 22177 37309 6362161 1906744 8268905 Paesi Bassi 003 10.082 32.995 32.839 242.049 42.921 275.044 Germania 004 22.347

Dettagli

Gennaio-Aprile Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze

Gennaio-Aprile Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze 8 - TOT Gennaio-Aprile 2019 EXTR 515 4614 5129 28015 65418 93433 14127 22121 36248 14750 22812 37562 2856824 6084212 8941036 Stati Uniti d'america 400 15.670 27.336 5.293 23.715 20.963 51.051 Germania

Dettagli

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Risultati in Europa e Italia Risultati rappresentativi in 36 Paesi europei partecipanti per la Agenzia Europea per la sicurezza e

Dettagli

NORME GENERALI - Conversione / Rinnovo Patente Estera Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Febbraio :43. Norme Generali

NORME GENERALI - Conversione / Rinnovo Patente Estera Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Febbraio :43. Norme Generali Norme Generali E possibile effettuare la conversione senza esami solo ai titolari di patente EXTRACOMUNITARIA residenti in Italia da meno di quattro anni al momento della presentazione della domanda (

Dettagli

In questo caso la spesa complessiva verrà coperta dalla tua azienda qualora l invio in cura sia già stato autorizzato dalla Commissione Regionale.

In questo caso la spesa complessiva verrà coperta dalla tua azienda qualora l invio in cura sia già stato autorizzato dalla Commissione Regionale. CURE PROGRAMMATE PRESSO CENTRI DI ELEVATA SPECIALIZZAZIONE ALL ESTERO IN PAESI DELL UNIONE EUROPEA ED IN PAESI EXTRA U.E. CONVENZIONATI PRESSO UNA STRUTTURA PUBBLICA O PRIVATA CONVENZIONATA PER TRAPIANTO

Dettagli

Unione europea DOMANDA PENSIONE DI VECCHIAIA

Unione europea DOMANDA PENSIONE DI VECCHIAIA Unione europea DOMANDA PENSIONE DI VECCHIAIA Mod. VO1 Domanda di pensione di vecchiaia a carico di uno o più Stati dell Unione europea, della SEE, della Svizzera CI330 Mod. VO/I0 1 bis UE Questionario

Dettagli

Prot. n. Napoli SADS. Posizione. Risposta al Fl n. Allegati 1

Prot. n. Napoli SADS. Posizione. Risposta al Fl n. Allegati 1 Ai Direttori dei DAI Ai Responsabili le UOC Ai Responsabili le Accettazioni Ricoveri e ambulatori Al Responsabile CUP Al Responsabile COIES Al Respopnsabile P.S.ostetrico La presente circolare ha l obiettivo

Dettagli

NORME GENERALI - Conversione / Rinnovo Patente Estera Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Giugno :50. Norme Generali

NORME GENERALI - Conversione / Rinnovo Patente Estera Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Giugno :50. Norme Generali Norme Generali E possibile effettuare la conversione senza esami solo ai titolari di patente EXTRACOMUNITARIA residenti in Italia da meno di quattro anni al momento della presentazione della domanda (

Dettagli

Anno Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze

Anno Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze 6 - TOT CONSISTENZA RICETTIVA E RILEVATI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI Anno 2017 539 3552 4091 28964 60058 89022 14636 20789 35425 15262 20509 35771 9593028 18500148 28093176 Paesi Bassi 003 10.983 33.517 33.745

Dettagli

INDICAZIONI PER UNIFORMARE LE PROCEDURE DI ISCRIZIONE AL SSR DEI CITTADINI STRANIERI NON COMUNITARI E COMUNITARI

INDICAZIONI PER UNIFORMARE LE PROCEDURE DI ISCRIZIONE AL SSR DEI CITTADINI STRANIERI NON COMUNITARI E COMUNITARI All. n _1 al Prot. n 24/4185/PGS/coord Bari, lì _07/10/2008 INDICAZIONI PER UNIFORMARE LE PROCEDURE DI ISCRIZIONE AL SSR DEI CITTADINI STRANIERI NON COMUNITARI E COMUNITARI Legenda Pds Pds CE SLP Permesso

Dettagli

L istruzione. obbligatoria

L istruzione. obbligatoria L istruzione obbligatoria in Europa 2017/18 Eurydice Fatti e cifre L ISTRUZIONE OBBLIGATORIA IN EUROPA - 2017/18 Questa pubblicazione fornisce informazioni sulla durata dell'istruzione/formazione obbligatoria

Dettagli

Gennaio-Novembre 2018

Gennaio-Novembre 2018 8 - TOT CONSISTENZA RICETTIVA E RILEVATI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI Gennaio-Novembre 2018 EXTR 528 4398 4926 28617 65025 93642 14456 22060 36516 15090 22403 37493 8785278 18138949 26924227 Paesi Bassi 003

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI. Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI. Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI COMUNITARI (Paesi U.E. : Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro,

Dettagli

In questo caso la spesa complessiva verrà coperta dalla tua azienda qualora l invio in cura sia già stato autorizzato dalla Commissione Regionale.

In questo caso la spesa complessiva verrà coperta dalla tua azienda qualora l invio in cura sia già stato autorizzato dalla Commissione Regionale. DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE PER CURE DI NEURO RIABILITAZIONE PRESSO CENTRI DI ELEVATA SPECIALIZZAZIONE ALL ESTERO IN PAESI DELL UNIONE EUROPEA ED IN PAESI EXTRA U.E. CONVENZIONATI, PER I PORTATORI DI

Dettagli

Roma, 6 marzo Al Ai

Roma, 6 marzo Al Ai Direzione generale Direzione centrale rapporto assicurativo Circolare n. 15 Roma, 6 marzo 2018 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali e p.c. a: Organi

Dettagli

ALLEGATI. della. Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio. riguardante l'iniziativa dei cittadini europei. {SWD(2017) 294 final}

ALLEGATI. della. Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio. riguardante l'iniziativa dei cittadini europei. {SWD(2017) 294 final} COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 13.9.2017 COM(2017) 482 final ANNEXES 1 to 7 ALLEGATI della Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio riguardante l'iniziativa dei cittadini europei

Dettagli

Iter pazienti UE ed Extra-UE. Informazioni utili per accedere ai trattamenti dialitici per turisti UE ed Extra-UE. Paesi UE e Convenzionati :

Iter pazienti UE ed Extra-UE. Informazioni utili per accedere ai trattamenti dialitici per turisti UE ed Extra-UE. Paesi UE e Convenzionati : Iter pazienti UE ed Extra-UE Informazioni utili per accedere ai trattamenti dialitici per turisti UE ed Extra-UE. Paesi UE e Convenzionati : Nazioni UE: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca,

Dettagli

10.01 Internazionale Salariati all estero e i loro familiari

10.01 Internazionale Salariati all estero e i loro familiari 10.01 Internazionale Salariati all estero e i loro familiari Stato al 1 gennaio 2016 Errata corrige articoli 5, 9, 14, 15 e 18 5 A quale sistema di sicurezza sociale sono sottoposte le persone che esercitano

Dettagli

Studio Consumer Barometer 2017

Studio Consumer Barometer 2017 Studio Consumer Barometer 2017 Il trionfo dei dispositivi mobili Come anticipato nel titolo, per la prima volta l'utilizzo di Internet dai dispositivi mobili ha superato la soglia del 2 in tutti i 63 paesi

Dettagli

Convenzione del 20 maggio 1987 relativa ad un regime comune di transito

Convenzione del 20 maggio 1987 relativa ad un regime comune di transito Testo originale Convenzione del 20 maggio 1987 relativa ad un regime comune di transito Decisione n. 1/2013 del comitato congiunto UE-EFTA che modifica l appendice III della Convenzione Accettata il 1

Dettagli

posteurop 2000 Emissione comune europea : i giovani e il futuro. Andorra francese Andorra spagnola austria aland azzorre belgio cipro danimarca

posteurop 2000 Emissione comune europea : i giovani e il futuro. Andorra francese Andorra spagnola austria aland azzorre belgio cipro danimarca 2000 Emissione comune europea : i giovani e il futuro. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro danimarca Cipro turca faeroer finlandia francia groenlandia Europa 253 Seguito

Dettagli

PARTE II: CHI FA COSA

PARTE II: CHI FA COSA Disposizioni in materia di trapianti di organi effettuati all estero stabilite dal Decreto Ministeriale (D.M.) 31 marzo 2008 operativo dall 8 maggio 2008. Nota di sintesi del Centro Nazionale Trapianti

Dettagli

Prospetto: documento d identità nazionale Per persone fisiche

Prospetto: documento d identità nazionale Per persone fisiche MiFID II Febbraio 2018 Prospetto: documento d identità Per persone fisiche Negli ultimi dieci anni l'unione europea (UE) ha introdotto un'ampia gamma di norme volte a rafforzare ulteriormente la tutela

Dettagli

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Risultati in Europa e Svizzera - Maggio 2013 Risultati rappresentativi in 31 Paesi europei partecipanti per l'agenzia europea per

Dettagli

Commissione delle Comunità Europee European Innovation Scoreboard 2005: (Quadro di valutazione dell innovazione in Europa)

Commissione delle Comunità Europee European Innovation Scoreboard 2005: (Quadro di valutazione dell innovazione in Europa) Rapporti e Sintesi rilascia delle sintesi relative ai temi presidiati dal Centro Studi nella sua attività di monitoraggio dell andamento economico Commissione delle Comunità Europee European Innovation

Dettagli

Circolare n. 4. Roma, 1 febbraio Al Ai. Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali

Circolare n. 4. Roma, 1 febbraio Al Ai. Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali - Direzione generale Direzione centrale rapporto assicurativo Circolare n. 4 Roma, 1 febbraio 2019 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali e p.c. a:

Dettagli

Circolare n. 4. Roma, 1 febbraio Al Ai. Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali

Circolare n. 4. Roma, 1 febbraio Al Ai. Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali - Direzione generale Direzione centrale rapporto assicurativo Circolare n. 4 Roma, 1 febbraio 2019 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali e p.c. a:

Dettagli

LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI SICUREZZA SOCIALE IN MATERIA DI LEGISLAZIONE APPLICABILE

LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI SICUREZZA SOCIALE IN MATERIA DI LEGISLAZIONE APPLICABILE LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI SICUREZZA SOCIALE IN MATERIA DI LEGISLAZIONE APPLICABILE CIRCOLARE INPS n 89/2010 Dati di Contesto Brescia. A1 Autonomi +Dipendenti dal 2013 al 2018 NAZIONE 2013 2014 2015

Dettagli

Miniguida per l Utente

Miniguida per l Utente area vasta n. U.O.C. URP Comunicazione Servizi Amministrativi Territoriali Miniguida per l Utente ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE ISCRIZIONE DI UN CITTADINO ITALIANO RESIDENTE IN ITALIA Indice

Dettagli

Quote latte: 19 milioni di euro di multe ai tre Stati membri che hanno superato le rispettive quote

Quote latte: 19 milioni di euro di multe ai tre Stati membri che hanno superato le rispettive quote IP/10/1454 Bruxelles, 29 ottobre 2010 Quote latte: 19 milioni di euro di multe ai tre Stati membri che hanno superato le rispettive quote Danimarca, Paesi Bassi e Cipro sono i soli Stati membri che hanno

Dettagli

Unioncamere: un 2016 di crescita per un imprenditore su tre

Unioncamere: un 2016 di crescita per un imprenditore su tre Comunicato stampa Unioncamere: un 2016 di crescita per un imprenditore su tre Roma, 2 gennaio - Per una impresa su tre nel 2016 il giro d affari aumenterà. E questo soprattutto grazie allo sforzo di innovazione

Dettagli

NORME ASSUNTIVE E TARIFFA

NORME ASSUNTIVE E TARIFFA Descrizione Destinatari Polizza multi garanzia per la tutela dei praticanti gli sport invernali. Contraente Il prodotto è destinato all assunzione di rischi aventi come Contraente persone fisiche o giuridiche.

Dettagli

Ricevere assistenza sanitaria all'estero

Ricevere assistenza sanitaria all'estero 27-07-2017 Ricevere assistenza sanitaria all'estero TURISMO IN PAESI DELLA UNIONE EUROPEA, SEE E SVIZZERA Tutti i cittadini regolarmente iscritti nell anagrafe della Azienda Ulss ed in possesso della TEAM

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 dicembre 2014 Novembre 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di novembre 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello % rispetto al mese

Dettagli

Riesame della direttiva 2006/1/CE

Riesame della direttiva 2006/1/CE Riesame della direttiva 2006/1/CE CONSULTAZIONE EUROPEA a) Questionario specifico sul noleggio di veicoli per il trasporto di passeggeri (autobus) La Commissione europea sta effettuando una revisione della

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 luglio 2014 Giugno 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di giugno 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali aumenta dello % rispetto al mese precedente

Dettagli

INAIL DIREZIONE GENERALE

INAIL DIREZIONE GENERALE INAIL DIREZIONE GENERALE Direzione Centrale Rischi Ufficio Rapporti Assicurativi Extranazionali Circolare n. 7 del 18 febbraio 2010 Lavoratori italiani operanti in Paesi extracomunitari: assicurazioni

Dettagli

CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED MIGRAZIONI NEI PAESI EUROPEI

CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED MIGRAZIONI NEI PAESI EUROPEI CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED MIGRAZIONI NEI PAESI EUROPEI 1. POPOLAZIONE Fonte : WORLD BANK Banca World Development Indicators 1. Densità della popolazione 2. Tasso di crescita della popolazione (%)

Dettagli

Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri

Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri FLUSSO A per Cure ambulatoriali in ambito ospedaliero e/o territoriale FLUSSO B per Accessi al Pronto soccorso e ricoveri ospedalieri Percorsi

Dettagli

Swiss-European Mobility Programme

Swiss-European Mobility Programme Swiss-European Mobility Programme Statistica 2016 /17 Indice Introduzione 2 Mobilità studenti 3 Sommario 3 Sviluppo della mobilità dal 1992/93 4 Quota per tipo di università risp. di formazione 5 Livello

Dettagli

Stampante Bluetooth Manuale di istruzioni

Stampante Bluetooth Manuale di istruzioni Stampante Bluetooth 0554 0543 Manuale di istruzioni it 2 Sicurezza e ambiente Bluetooth Il prodotto può essere utilizzato nei paesi in cui la trasmissione Bluetooth è approvata (v. Dati Tecnici). Qualsiasi

Dettagli

Vivere studiare lavorare in Italia Guida pratica per cittadini stranieri e operatori

Vivere studiare lavorare in Italia Guida pratica per cittadini stranieri e operatori PIANO INTEGRATO MIGRANTI REGIONE PIEMONTE Fondo Politiche Migratorie Vivere studiare lavorare in Italia Guida pratica per cittadini stranieri e operatori Manuela Spadaro, ASGI Indice Introduzione.....3

Dettagli

PC.DEC/ Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre 2005 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE

PC.DEC/ Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre 2005 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE 581 a Seduta plenaria PC Giornale N.581, punto 2 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 15 settembre 2014 Giugno e Luglio 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di luglio 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,6% rispetto

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 15 gennaio 2015 Novembre 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di novembre 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dell 1,0% rispetto al mese

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 15 dicembre 2014 Ottobre 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di ottobre 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,1% rispetto al mese

Dettagli

segue Dati sottoposti a rettifiche e revisioni successive. Ultimo aggiornamento su Paese

segue Dati sottoposti a rettifiche e revisioni successive. Ultimo aggiornamento su   Paese 2015 2016 2017 Cina 25,69% 21,42% 25,48% 23,07% 23,42% 20,81% 23,33% 23,01% 21,53% 20,08% 24,26% 18,56% Germania 5,94% 9,23% 6,41% 7,69% 6,61% 7,49% 6,37% 9,55% 9,62% 9,16% 8,36% 10,37% Romania 7,81% 8,37%

Dettagli

12. Settore economico di attività 13. Stato o Stati membri in cui sono effettuate operazioni doganali

12. Settore economico di attività 13. Stato o Stati membri in cui sono effettuate operazioni doganali ALLEGATO 1 COMUNITÀ EUROPEA FACSIMILE Istanza per l ottenimento di un certificato AEO (di cui all articolo 14 quater, paragrafo 1) NB: consultare le note esplicative prima di compilare il formulario 1.

Dettagli

posteurop 1996 Emissione comune europea : le donne celebri. aland Andorra spagnola Andorra francese azzorre austria belgio cipro Europa 210

posteurop 1996 Emissione comune europea : le donne celebri. aland Andorra spagnola Andorra francese azzorre austria belgio cipro Europa 210 1996 Emissione comune europea : le donne celebri. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro Europa 210 Seguito emissioni 1996 Cipro turca danimarca finlandia francia faeroer

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 14 ottobre 2014 Agosto 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di agosto 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,3% rispetto al mese

Dettagli

PARTE PRIMA ISTANZE. Dati di riepilogo relativi al periodo

PARTE PRIMA ISTANZE. Dati di riepilogo relativi al periodo PARTE PRIMA ISTANZE Dati di riepilogo relativi al periodo 2000-2015 Tabella 1.1 Istanze pervenute all Autorità Centrale italiana negli anni dal 2000 al 2015, secondo la tipologia di istanza. 1 a. Istanze

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 29 Gennaio 2016 Dicembre 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,7% rispetto al mese

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 giugno 2015 Maggio 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di maggio 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali aumenta rispetto al mese precedente dello

Dettagli

TEMA 2. Andrea Salustri,

TEMA 2. Andrea Salustri, TEMA 2 Andrea Salustri, asalustri@hotmail.com Siete stati da poco assunti dall impresa IPP S.p.A., quando il vostro capo vi chiama e vi chiede di presentare un breve rapporto che offra, relativamente ai

Dettagli

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro Idem proveniente da libretto Europa 306 Seguito emissioni 2005 Cipro turca danimarca

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 luglio 2015 Giugno 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di giugno 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello % rispetto al mese precedente

Dettagli

Swiss-European Mobility Programme

Swiss-European Mobility Programme Swiss-European Mobility Programme Statistica 207/8 Indice Introduzione 2 Mobilità studenti Sommario Sviluppo della mobilità studenti dal 992/9 4 Quota per tipo di università risp. di formazione 5 Livello

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 27.4.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 115/27 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 23 aprile 2012 relativa alla seconda serie di obiettivi comuni di sicurezza per quanto riguarda il sistema ferroviario

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 dicembre 2015 Novembre 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di novembre 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,5% rispetto al mese

Dettagli

Europa cept Emissione comune europea : gli edifici postali di ieri e di oggi. ANDORRA FRANCESE ANDORRA SPAGNOLA AUSTRIA AZZORRE BELGIO CIPRO

Europa cept Emissione comune europea : gli edifici postali di ieri e di oggi. ANDORRA FRANCESE ANDORRA SPAGNOLA AUSTRIA AZZORRE BELGIO CIPRO Europa cept 1990 Emissione comune europea : gli edifici postali di ieri e di oggi. ANDORRA FRANCESE ANDORRA SPAGNOLA AUSTRIA AZZORRE BELGIO CIPRO Europa 150 Europa cept Seguito emissioni 1990 CIPRO TURCA

Dettagli

TAVOLA MOVIMENTO CLIENTI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI PER PAESE DI RESIDENZA, CATEGORIE E TIPOLOGIE DI ESERCIZI Anno 2015

TAVOLA MOVIMENTO CLIENTI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI PER PAESE DI RESIDENZA, CATEGORIE E TIPOLOGIE DI ESERCIZI Anno 2015 Esercizi Alberghieri Alberghi 1 stella Alberghi 2 stelle Alberghi 3 stelle e 3 stelle sup. Alberghi 4, 4 sup. e 5 stelle Residenze Turistico Alberghiere Alberghieri ITALIA 92,2 97,8 93,1 56,7 130,8 86,5

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 settembre 2014 Luglio e Agosto 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di agosto 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali rimane invariato rispetto al

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 ottobre 2014 Settembre 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di settembre 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali rimane invariato rispetto al mese

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 marzo 2015 Febbraio 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di febbraio 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali aumenta dello 0,5% rispetto al mese precedente

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 16 febbraio 2016 Dicembre 2015 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2015 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dell 1,4% rispetto al

Dettagli

Avv. Elisa Chiaretto Treviso, 19 maggio 2014

Avv. Elisa Chiaretto Treviso, 19 maggio 2014 Avv. Elisa Chiaretto Treviso, 19 maggio 2014 Austria, Belgio, BULGARIA, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi,

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 6 marzo 2015 Gennaio 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI A partire dai dati riferiti a gennaio 2015, gli indici dei prezzi alla produzione sono calcolati utilizzando il mese di dicembre

Dettagli

8. Numero di partita IVA 9. Numero d identificazione dell operatore 10. Numero di registrazione legale

8. Numero di partita IVA 9. Numero d identificazione dell operatore 10. Numero di registrazione legale ALLEGATO 1 COMUNITÀ EUROPEA FACSIMILE Istanza per l ottenimento di un certificato AEO (di cui all articolo 14 quater, paragrafo 1) NB: consultare le note esplicative prima di compilare il formulario 1.

Dettagli

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI RICOVERO, RIABILITAZIONE, PRONTO SOCCORSO E AMBULATORIO

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI RICOVERO, RIABILITAZIONE, PRONTO SOCCORSO E AMBULATORIO U.o.s.d. Sistema Informativo Sanitario (SIS) GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI RICOVERO, RIABILITAZIONE, PRONTO SOCCORSO E AMBULATORIO ACCETTAZIONE, DIMISSIONE, PRENOTAZIONE (per

Dettagli

PARTE SECONDA ISTANZE

PARTE SECONDA ISTANZE PARTE SECONDA ISTANZE Anno 2015 Tabella 2.1 Istanze pervenute all Autorità Centrale italiana nell anno 2015, secondo la tipologia. Casi attivi e passivi. Casi Ritorno Diritto di visita Totale Attivi 156

Dettagli

PARTE QUARTA MINORI. Dati di riepilogo relativi al periodo

PARTE QUARTA MINORI. Dati di riepilogo relativi al periodo PARTE QUARTA MINORI Dati di riepilogo relativi al periodo 2000-2016 Tabella 4.1- Istanze di ritorno pervenute negli anni dal 2000 al 2016, secondo il numero dei minori. Anni N. minori 1 minore 2 minori

Dettagli

INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI RICOGNIZIONE DEI TITOLI DI SOGGIORNO CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI RICOGNIZIONE DEI TITOLI DI SOGGIORNO CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI 26/2008 AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI RICOGNIZIONE DEI TITOLI DI SOGGIORNO CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

Dettagli

Per approfondimenti: Movimento turistico nelle zone di Verona capoluogo, Lessinia, Altri comuni. Movimento turistico nella zona Lago

Per approfondimenti: Movimento turistico nelle zone di Verona capoluogo, Lessinia, Altri comuni. Movimento turistico nella zona Lago VII. Turismo Movimento turistico nelle zone di Verona capoluogo, Lessinia, Altri comuni Movimento turistico nella zona Lago Movimento turistico nella provincia di Verona per tipologia di esercizio Movimento

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 14 novembre 2014 Settembre 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di settembre 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali rimane invariato rispetto al mese

Dettagli

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 5 settembre 2013 (OR. en) 12173/13 Fascicolo interistituzionale: 2013/0219 (NLE) LIMITE UD 180

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 5 settembre 2013 (OR. en) 12173/13 Fascicolo interistituzionale: 2013/0219 (NLE) LIMITE UD 180 CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 5 settembre 2013 (OR. en) 12173/13 Fascicolo interistituzionale: 2013/0219 (NLE) LIMITE UD 180 ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI Oggetto: DECISIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

Quadro di valutazione dei trasporti dell Unione Europea

Quadro di valutazione dei trasporti dell Unione Europea Quadro di valutazione dei trasporti dell Unione Europea Commissione europea 10 aprile 2014 Elaborazione Centro Studi CONFETRA La Commissione europea ha pubblicato oggi per la prima volta un quadro di valutazione

Dettagli

BENVENUTI AL PARLAMENTO EUROPEO! DG Comm, Unità Visite e Seminari

BENVENUTI AL PARLAMENTO EUROPEO! DG Comm, Unità Visite e Seminari BENVENUTI AL PARLAMENTO EUROPEO! leone.rizzo@ep.europa.eu DG Comm, Unità Visite e Seminari IL PARLAMENTO, LUOGHI DI LAVORO 2 OBIETTIVI DELL UE 3 Pace Stabilità Sostenibilità Libertà e sicurezza Solidarietà

Dettagli

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 -

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - Premessa A far data dal 1 maggio 2010 sono entrati

Dettagli

CONSUMATORI SMART, SOGNO O REALTÀ?

CONSUMATORI SMART, SOGNO O REALTÀ? CONSUMATORI SMART, SOGNO O REALTÀ? Presentazione Rapporto I Com 2015 sui consumatori Roma, 22 aprile 2015 Fino a che punto il digitale abilita i consumatori? Il buono di Internet Il brutto di Internet

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 16 aprile 2015 Febbraio 2015 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di febbraio 2015 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali aumenta dell 1,6% rispetto al mese

Dettagli