Dipartimento SanitàPubblica M.O.D. MEDICINA DELLO SPORT TERRITORIALE Responsabile Dr. Marco Cristofori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento SanitàPubblica M.O.D. MEDICINA DELLO SPORT TERRITORIALE Responsabile Dr. Marco Cristofori"

Transcript

1 Dipartimento SanitàPubblica Responsabile Dr. Marco Cristofori Programma Attivitàmotoria per soggetti con dismetabolismi Dr. Gianni Mazzoni Programma Attivitàmotoria per soggetti con cardiopatie pregresse Dr. Giovanni Grazzi M.O.D. Traumatologia dello Sport e Riabilitazione Dr. Marcello Cellini

2 Il M.O.D. è articolato nelle seguenti Sedi territoriali: Ferrara, Centro Medicina dello Sport II livello, Motovelodromo F.Coppi, Via G. Bianchi 4 Ferrara, Centro Studi Biomedici (CSB) applicati allo Sport, via Gramicia 35 Ospedale di Cento Sant.ma Annunziata, via Vicini 2 Casa della Salute di Comacchio, via R. Felletti 2 Casa della Salute di Copparo, via Roma 18 Casa della Salute di Portomaggiore, via E. De Amicis 22 Ex Ospedale di Bondeno, via Dazio 113

3 Il M.O.D., ai fini della tutela della salute di coloro che praticano attività sportiva, effettua: visite specialistiche per il rilascio dell idoneità agonistica e non agonistica consulenza specialistica di Medicina dello Sport per attività sportiva non agonistica esami di Cardiodiagnostica di secondo livello visite specialistiche di Traumatologia dello sport percorsi riabilitativi per patologia traumatologica da attività sportiva(fkt) programmi di attività motoria per soggetti con dismetabolismi programmi di attività motoria per soggetti con pregresso evento cardiovascolare

4 Le prestazioni effettuate sono erogate nelle diverse Sedi come evidenziato nella seguente tabella Visite specialistiche idoneità agonistica e non agonistica e Consulenza Esami Cardiodiagnostica di II livello Visite specialistiche Traumatologia dello sport Percorsi riabilitativi FKT Programma per soggetti con dismetabolismi Programma per soggetti con pregresso evento cardiovascolare Centro Ferrara X X X X X CSB Ferrara X Portomaggiore Comacchio Copparo Bondeno Cento X X X X X

5 Centro Medicina dello Sport di Ferrara - Piano di Lavoro Settimanale LUNEDI MARTEDI 8-14 MERCOLEDI 8-17 GIOVEDI 8-14 VENERDI 8-14 Visite idoneità agonistica / non agonistica / consulenze Esami Cardiodiagnostica II livello Visite Specialistiche Traumatologia dello Sport 4 AMB 4 AMB 3 AMB 2 AMB 3 AMB 2 AMB / 1 Amb 1 AMB 1 AMB 1 AMB 1 AMB / / / / 1 Amb Percorsi Riabilitativi FKT 2 Amb* 2 Amb* 2 Amb* 2 Amb* 2 Amb* Programmi per soggetti con dismetabolismi e pregresso evento cardiovascolare Laureato in Scienze Motorie AMB: Medico+Infermiere Amb: Medico Amb*: Terapista della Riabilitazione Nel Centro sono presenti 5 Unitàcon funzione amministrativa che a rotazione garantiscono le attivitàdi supporto amministrativo durante gli orari di apertura

6 Piano di Lavoro Settimanale LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI Portomaggiore Infermiere Infermiere Copparo Infermiere Infermiere Infermiere Comacchio Infermiere Infermiere Cento Infermiere Infermiere Bondeno Infermiere Infermiere Centro Studi Biomedici Infermieri Infermieri Infermieri Infermieri Infermieri

7 LE PROCEDURE 1. Visita Specialistica di Medicina dello Sport Descrive le modalitàdi esecuzione della visita di idoneitàagonistica e NON AGONISTICA e si applica in tutte le Sedi Territoriali del M.O.D. A. Idoneità AGONISTICA Decreto del Ministero della Sanità 18 febbraio 1982 (G.U. 05/03/1982) Norme per la tutela sanitaria dell'attività sportiva agonistica Ai fini della tutela della salute, coloro che praticano attivitàsportiva agonisticadevono sottoporsi previamente e periodicamente al controllo dell'idoneità specifica allo sport che intendono svolgere o svolgono. La qualificazione agonistica (e i limiti di età)a chi svolge attivitàsportiva èdemandata alle federazioni Sportive Nazionali o agli enti sportivi riconosciuti.

8 PROCEDURE: 1. Visita Specialistica di Medicina dello Sport A. Idoneità AGONISTICA Criteri di accesso: limiti di etàe richiesta SocietàSportiva (L.E.A. <18aa e diversamente abili) Modalità di prenotazione: C.U.P. Accettazione, svolgimento della visita, esami strumentali propedeutici (ECG di base e dopo sforzo*, esame spirometrico, esame delle urine) *Per utenti di età superiore ai 35 anni, si esegue test da sforzo massimale al cicloergometro, come da indicazioni regionali e del C.O.N.I. Valutazione di eventuali esami di II livello Registrazione esito, archiviazione, produzione reportistica Regionale

9 PROCEDURE: 1. Visita Specialistica di Medicina dello Sport B.IdoneitàNON AGONISTICA (D.M. 8 agosto 2014) Alunni che svolgono attività fisico-sportive organizzate dagli organi scolastici nell'ambito delle attività parascolastiche Coloro che svolgono attività organizzate dal CONI, da società sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline associate, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, che non siano considerati atleti agonisti ai sensi del decreto ministeriale 18 febbraio 1982 Coloro che partecipano ai Giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale

10 PROCEDURE: 1. Visita Specialistica di Medicina dello Sport B.IdoneitàNON AGONISTICA (D.M. 8 agosto 2014) Criteri di accesso: limiti di età (6-17aa; diversamente abili 6-60aa) e richiesta Società Sportiva (L.E.A.) Modalità di prenotazione: C.U.P. Accettazione, svolgimento della visita, esami strumentali propedeutici (ECG di base) Valutazione di eventuali esami di II livello Registrazione esito, archiviazione, produzione reportistica Regionale

11 PROCEDURE: 2. Gestione delle Schede di Valutazione Medico-Sportiva (Istruzione Operativa) Descrive tutte le fasi della gestione della documentazione clinica prodotta durante l attività certificativa di rilascio dell idoneità allo sport, in modo conforme alle norme vigenti in materia, alle necessità organizzative e funzionali proprie del MOD Decreto del Ministero della Sanità18 febbraio 1982: La documentazione inerente agli accertamenti effettuati nel corso delle visite deve essere conservata a cura del medico visitatore per almeno cinque anni Individua le responsabilitàe le attivitàe modalitàoperative: apertura, compilazione, conservazione, chiusura, archiviazione e l eventuale richiesta/rilascio di copia

12 PROCEDURE: 3. Consulenza specialistica di Medicina dello Sport per attività sportiva non agonistica (D.M. 8 agosto 2014) I certificati per l'attività sportiva non agonistica sono rilasciati dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta, relativamente ai propri assistiti, o dai medici specialisti in Medicina dello Sport ovvero dai medici della Federazione medico sportiva italiana Ai fini del rilascio del certificato medico, e' necessario quanto segue l'anamnesi e l'esame obiettivo, completo di misurazione della pressione arteriosa un elettrocardiogramma a riposo, debitamente refertato, effettuato almeno una volta nella vita (uno all anno dopo i 60aa ) Nei casi dubbi il medico certificatore si avvale della consulenza del medico specialista in medicina dello sport o, secondo il giudizio clinico, dello specialista di branca

13 PROCEDURE: 3. Consulenza specialistica di Medicina dello Sport per attivitàsportiva non agonistica Descrive le modalità di esecuzione della Consulenza specialistica di Medicina dello Sport e si applica in tutte le Sedi Territoriali del M.O.D. Criteri di accesso: limiti di età (6-17aa; diversamente abili 6-60aa) e richiesta del PLS/MMG redatta su ricettario rosso del SSR (L.E.A.) Modalità di prenotazione: C.U.P. Accettazione, svolgimento della visita, esami strumentali propedeutici (ECG di base) Valutazione di eventuali esami di II livello Registrazione esito, archiviazione, produzione reportistica Regionale

14 PROCEDURE: 4. Esami di Cardiodiagnostica di II livello D.M. 18 febbraio 1982: Il medico visitatore ha facoltà di richiedere ulteriori esami specialistici e strumentali su motivato sospetto clinico Descrive le modalità di esecuzione degli esami strumentali cardiologici di II livello e si applica nel Centro di Medicina dello Sport di Ferrara

15 PROCEDURE: 4. Esami di Cardiodiagnostica di II livello Criteri di accesso: richiesta del Medico dello Sport che ha effettuato la Visita di Idoneità (su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale solo in caso di minorenni o diversamente abili L.E.A.); pratica di attività sportiva Modalità di prenotazione: agenda autogestita Accettazione, effettuazione degli esami strumentali (Ecocardiogramma, ECG Da sforzo massimale, ECG delle 24h di Holter con seduta di allenamento) Comunicazione esito, archiviazione

16 PROCEDURE: 5. Percorso del paziente con patologia traumatologicariferibile ad attivitàsportiva Visite specialistiche di Traumatologia dello sport Percorsi riabilitativi per patologia traumatologica da attività sportiva(fkt) Descrive in maniera sistematica le attività relative al percorso dei pazienti con patologia traumatologica lieve riferibile ad attività sportiva afferenti al Centro di Medicina dello Sport di Ferrara

17 PROCEDURE: 5. Percorso del paziente con patologia traumatologicariferibile ad attivitàsportiva Criteri di accesso: accesso diretto; prescrizione da parte di uno Specialista esterno (previa valutazione di appropriatezza della prescrizione da parte del Medico Specialista del Centro) Modalità di prenotazione: agenda autogestita Svolgimento della visita da parte del Medico Specialista del Centro Eventuali indicazioni terapeutiche e presa in carico del paziente (da parte del Fisioterapista) Visita di controllo ed archiviazione (in apposita area riservata presente sulla rete informatica aziendale)

18 PROCEDURE: 6. Gestione delle Emergenze Cardiologiche Descrive in maniera sistematica le attività relative alla gestione delle emergenze cardiologiche riferibili a pazienti e utenti afferenti a tutti gli Ambulatori e le Sedi del M.O.D. Descrizione delle attività e modalità operative: coinvolgimento immediato degli Esecutori BLSD (che applicano le procedure di rianimazione cardio-respiratoria di base fino al sopraggiungere degli operatori del 118), la chiamata urgente al Servizio di Emergenza 118 e l attivazione del defibrillatore Eventuale comunicazione ai familiari del paziente/utente

19 PROCEDURE: 7. Percorso di addestramento/inserimento del Medico dello Sport Descrive le modalità di accoglimento, valutazione preliminare, addestramento ed inserimento dei Medici dello Sport al momento dell assunzione/trasferimento e si applica a tutti i medici neo inseriti/neo assunti presso tutte le Sedi del M.O.D Descrizione delle attivitàe modalitàoperative: comunicazione formale del Direttore del DSP individuazione del tutor valutazione preliminare (definizione programma di inserimento) accoglimento, addestramento/inserimento valutazione finale inserimento da parte del Responsabile del M.O.D.

20 PROCEDURE di prossima pubblicazione programmi di attività motoria per soggetti con dismetabolismi programmi di attività motoria per soggetti con pregresso evento cardiovascolare

21 Altri documenti di prossima pubblicazione Standard di prodotto Istruzioni Operative: modalità di esecuzione del test da sforzo massimale modalità di esecuzione e registrazione dell ECG delle 24h di Holter gestione carrello delle emergenze e controllo farmaci

22 GRAZIE

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE IL MINISTRO DELLA SALUTE VISTO l'articolo 42-bis del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito dalla legge 9 agosto 2013, n.98, e s. m. ed in particolare il comma 2, nel rispetto del quale i certificati

Dettagli

CERTIFICAZIONI PER l ATTIVITA SPORTIVA NON AGONISTICA Ai sensi del decreto DECRETO 24 aprile 2013

CERTIFICAZIONI PER l ATTIVITA SPORTIVA NON AGONISTICA Ai sensi del decreto DECRETO 24 aprile 2013 SEZIONE REGIONALE DEL LAZIO CERTIFICAZIONI PER l ATTIVITA SPORTIVA NON AGONISTICA Ai sensi del decreto DECRETO 24 aprile 2013 Disciplina della certificazione dell'attivita' sportiva non agonistica e amatoriale

Dettagli

D.M. 18 febbraio 1982 Norme per la tutela sanitaria dell'attività sportiva agonistica

D.M. 18 febbraio 1982 Norme per la tutela sanitaria dell'attività sportiva agonistica D.M. 18 febbraio 1982 Norme per la tutela sanitaria dell'attività sportiva agonistica Il Ministro della Sanità Vista la legge 26 ottobre 1971, n. 1099, sulla tutela sanitaria delle attività sportive; Visto

Dettagli

FNOMCe0 COMUNICAZIONE N. Al PRESIDENTI DEGLI ORDINI PROVINCIALI DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI

FNOMCe0 COMUNICAZIONE N. Al PRESIDENTI DEGLI ORDINI PROVINCIALI DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI G9 FNOMCe0 COMUNICAZIONE N. \ Ordine dei Medici Prot. n. 000323 1 del 2311012 014 I.C. Roma, r--11 Zít' LIJ CD C) Prot. 1\1 ' Nota: Resp. Proce(L: Resp. Istret.: Dr, Marcello Fontana Al PRESIDENTI DEGLI

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE NELL ATTIVITÀ SPORTIVA DEL BAMBINO E DELL ADOLESCENTE. Prof. Sandro Angeloni Chieti

LA CERTIFICAZIONE NELL ATTIVITÀ SPORTIVA DEL BAMBINO E DELL ADOLESCENTE. Prof. Sandro Angeloni Chieti LA CERTIFICAZIONE NELL ATTIVITÀ SPORTIVA DEL BAMBINO E DELL ADOLESCENTE Prof. Sandro Angeloni Chieti Età di inizio dei vari sport Attività ludico motorio ricreativa Attività svolta singolarmente o in gruppo

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione IGIENE E SANITÀ PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT. Carta dei Servizi

Dipartimento di Prevenzione IGIENE E SANITÀ PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT. Carta dei Servizi Dipartimento di Prevenzione IGIENE E SANITÀ PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT Carta dei Servizi AMBULATORIO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 1 E 2 LIVELLO CHI SIAMO L Ambulatorio di Medicina dello Sport si pone

Dettagli

IL DECRETO E STATO RIORGANIZZATO E INTEGRATO PER POTER ESSERE DI PIU FACILE IINTERPRETAZIONE

IL DECRETO E STATO RIORGANIZZATO E INTEGRATO PER POTER ESSERE DI PIU FACILE IINTERPRETAZIONE Disciplina della certificazione dell'attivita' sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l'utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita.

Dettagli

Norme per la tutela sanitaria dell'attività sportiva agonistica (2) (3).

Norme per la tutela sanitaria dell'attività sportiva agonistica (2) (3). D.M. 18 febbraio 1982 (1). Norme per la tutela sanitaria dell'attività sportiva agonistica (2) (3). (1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 5 marzo 1982, n. 63. (2) Vedi, anche, il D.M. 28 febbraio 1983. (3) Emanato

Dettagli

Circolare Certificazione Medica '16

Circolare Certificazione Medica '16 Circolare Certificazione Medica '16 Applicazione di quanto prescritto nella Nota integrativa del Ministero della Salute del 16 giugno 2015, esplicativa del D.M. della Salute del 8.08.2014 recante Linee

Dettagli

Certificazioni in corso di

Certificazioni in corso di Certificazioni in corso di sostituzione di MMG Dott.ssa Letizia Angeli LE CERTIFICAZIONI ART. 37 ACN 2005 SOSTITUZIONI 4- Il medico sostituto assume direttamente e formalmente, all atto dell incarico di

Dettagli

Circolare Certificazione Medica

Circolare Certificazione Medica 17 Circolare Certificazione Medica Applicazione di quanto prescritto nella Nota integrativa del Ministero della Salute del 16 giugno 2015, esplicativa del D.M. della Salute del 8.08.2014 recante Linee

Dettagli

Tutela sanitaria dell attività sportiva in Italia: quadro normativo vigente

Tutela sanitaria dell attività sportiva in Italia: quadro normativo vigente Tutela sanitaria dell attività sportiva in Italia: quadro normativo vigente Milano, 8 giugno 2015 Andrea Verzeletti Associato di Medicina Legale Università degli Studi di Brescia Ludico-motoria (assenza

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO

REGOLAMENTO SANITARIO REGOLAMENTO SANITARIO In vigore dal 17 settembre 2016 1 Premessa Il presente regolamento disciplina il settore sanitario federale, nel rispetto della normativa nazionale e regionale, delle disposizioni

Dettagli

Certificazioni in corso di

Certificazioni in corso di Certificazioni in corso di sostituzione di MMG e PLS Dott.ssa Letizia Angeli LE CERTIFICAZIONI ART. 37 ACN 2005 SOSTITUZIONI 4- Il medico sostituto assume direttamente e formalmente, all atto dell incarico

Dettagli

Dott. Valdo Flori, Pediatra di Famiglia

Dott. Valdo Flori, Pediatra di Famiglia Dott. Valdo Flori, Pediatra di Famiglia attività svolte con finalità ludico-ricreative, ginnicoformative, riabilitative e/o rieducative, non competitive. NON organizzate dal CONI da società sportive affiliate

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. medicinadellosport.noale@ulss13mirano.ven.it. medicinadellosport.dolo@ulss13mirano.ven.it

CARTA DEI SERVIZI. medicinadellosport.noale@ulss13mirano.ven.it. medicinadellosport.dolo@ulss13mirano.ven.it Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13 Unità Operativa Complessa di MEDICINA dello SPORT e dell ESERCIZIO FISICO Presidio Ospedaliero di Noale (VE) Direttore

Dettagli

D.L.158/12, convertito con L. 189/12

D.L.158/12, convertito con L. 189/12 CERTIFICATI MEDICI e ATTIVITA SPORTIVA: prime riflessioni sul Decreto del 26.4.2013 D.L.158/12, convertito con L. 189/12 Art. 7 c. 11: Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini che praticano un'attivita'

Dettagli

Tutela sanitaria per le discipline dell atletica e Trail UISP

Tutela sanitaria per le discipline dell atletica e Trail UISP Tutela sanitaria per le discipline dell atletica e Trail UISP 10 gennaio 2015 Relatrice: Dott.ssa Francesca Colecchia (ARSEA srl) Evento organizzato da Il legislatore: storia di un percorso schizofrenico

Dettagli

Certificati medici non agonistici

Certificati medici non agonistici Certificati medici non agonistici Nuove norme verso una nuova prevenzione Alessandro Lanzani Medico specialista in medicina dello sport Lodi, 29 settembre 2015 Prima del decreto del ministro Balduzzi -

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ Dr. FATI FRANCO Specialista in: M DELLO SPORT Sede studio: Piazza Caprera 2\3 SML Via Aurelia Ponente

Dettagli

L organizzazione della visita di idoneità allo sport agonistico nel territorio regionale

L organizzazione della visita di idoneità allo sport agonistico nel territorio regionale L organizzazione della visita di idoneità allo sport agonistico nel territorio regionale Giuseppe Parodi Responsabile S.S. Medicina dello Sport/Centro di Esercizio-Terapia ASL TO1 1) medici della F.M.S.I.

Dettagli

Medicina dello Sport

Medicina dello Sport Guida alla Struttura Semplice di Medicina dello Sport Direttore: dr. Gilberto Cattarini Ospedale Monfalcone Via Galvani, 1 Edificio A Centralino Ospedale tel. 0481/4871 Ospedale Gorizia Via Fatebenefratelli,

Dettagli

SONO A TOTALE CARICO DELL'UTENTE le visite e tutte le prestazioni ad accesso diretto e quelle obbligatorie

SONO A TOTALE CARICO DELL'UTENTE le visite e tutte le prestazioni ad accesso diretto e quelle obbligatorie Tariffe anno 2015 Il Decreto Bersani del 2006 ha abolito le tariffe minime ordinistiche, per cui il medico dello sport non è più tenuto a rispettarle. Tale legge, però, ha permesso la "vendita di certificazioni

Dettagli

01 Come raggiungere e contattare il Servizio

01 Come raggiungere e contattare il Servizio Introduzione La Casa di Cura dispone di un Servizio di Cardiologia che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura delle malattiecardiovascolari acquisite o congenite. Il Servizio di Cardiologia

Dettagli

CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITA' SPORTIVA NON AGONISTICA IN ASD AFFILIATA AD UN ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA

CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITA' SPORTIVA NON AGONISTICA IN ASD AFFILIATA AD UN ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITA' SPORTIVA NON AGONISTICA IN ASD AFFILIATA AD UN ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA Aggiornamento di settembre 2014, che tiene conto delle Linee Guida emanate del Ministero della

Dettagli

ATTIVITA' SPORTIVA Quali sono le norme che regolamentano l'attività sportiva?

ATTIVITA' SPORTIVA Quali sono le norme che regolamentano l'attività sportiva? ATTIVITA' SPORTIVA Quali sono le norme che regolamentano l'attività sportiva? L attività sportiva agonistica è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 18 febbraio 1982, mentre la regolamentazione dell

Dettagli

Dott. Carlo Giammattei

Dott. Carlo Giammattei Dott. Carlo Giammattei Quali sono le norme che regolamentano l'attività sportiva? L attività sportiva agonistica è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 18 febbraio 1982, mentre la regolamentazione

Dettagli

La CERTIFICAZIONE MEDICA ai fini della PRATICA SPORTIVA - Aspetti legislativi -

La CERTIFICAZIONE MEDICA ai fini della PRATICA SPORTIVA - Aspetti legislativi - La CERTIFICAZIONE MEDICA ai fini della PRATICA SPORTIVA - Aspetti legislativi - Ostia Lido (RM) - Aran Blu Hotel - Lungomare degli Abruzzi 66/70, 28 febbraio 1 marzo 2015 Legge 28 dicembre 1950, n. 1055

Dettagli

CERTIFICAZIONE MEDICA PER ATTIVITA SPORTIVA

CERTIFICAZIONE MEDICA PER ATTIVITA SPORTIVA CERTIFICAZIONE MEDICA PER ATTIVITA SPORTIVA Tipologie di attività fisica: 1. Attività sportiva ludico-motoria 2. Attività sportiva non agonistica * 3. Attività sportiva agonistica * certificato per attività

Dettagli

Relatore: Michelangelo mirabello

Relatore: Michelangelo mirabello PROPOSTA Di legge n. 77/x^ Di Iniziativa del consigliere REGIONALe S. esposito, recante: MODIFICHe alla legge regionale 2 maggio 2001, n. 10 (medicina dello sport e tutela sanitaria delle attività Il dirigente

Dettagli

federazione medico sportiva italiana IL PUNTO SUI CERTIFICATI MEDICO SPORTIVI REGOLAMENTATO DALLE LEGGI ITALIANE

federazione medico sportiva italiana IL PUNTO SUI CERTIFICATI MEDICO SPORTIVI REGOLAMENTATO DALLE LEGGI ITALIANE IL PUNTO SUI CERTIFICATI MEDICO SPORTIVI REGOLAMENTATO DALLE LEGGI ITALIANE 1 Le certificazioni in ambito sportivo sono di tipo: Agonistica è obbligatoria ed è regolamentata dal Decreto del Ministro della

Dettagli

S.O.C. CARDIOLOGIA E RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA

S.O.C. CARDIOLOGIA E RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA DIPARTIMENTO EMERGENZA E PERCORSI OPERATORI PIATTAFORMA ASSISTENZIALE SERVIZI CLINICI S.O.C. CARDIOLOGIA E RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA Carta dei Servizi CHI SIAMO Cardiologi Antonio Di Chiara - Direttore

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE FISI Settembre Calvagese della Riviera (BS)

CONSULTA NAZIONALE FISI Settembre Calvagese della Riviera (BS) CONSULTA NAZIONALE FISI 23-24 Settembre 2016 Calvagese della Riviera (BS) Linee Guida in applicazione della normativa sulla dotazione ed utilizzo dei Defibrillatori in ambito sportivo La Legge e i Defibrillatori

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO CHIAVARI MEDICINA. cell cell cell cell INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO CHIAVARI MEDICINA. cell cell cell cell INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO CHIAVARI MEDICINA Dr.ssa Gerevini Daniela Dr.ssa Leonardelli Eliana Dr.ssa Manno Anna Dr. Sambuceti Dino Specialista in: Neurologia cell 3389705829 Specialista in:

Dettagli

IL CERTIFICATO NELLE ATTIVITÀ FISICO-SPORTIVE IN AMBITO NON AGONISTICO, LINEE GUIDA DELLA F.I.M.M.G. AD USO DEL MEDICO MEDICINA GENERALE CONVENZIONATO

IL CERTIFICATO NELLE ATTIVITÀ FISICO-SPORTIVE IN AMBITO NON AGONISTICO, LINEE GUIDA DELLA F.I.M.M.G. AD USO DEL MEDICO MEDICINA GENERALE CONVENZIONATO Sezione di Padova IL CERTIFICATO NELLE ATTIVITÀ FISICO-SPORTIVE IN AMBITO NON AGONISTICO, LINEE GUIDA DELLA F.I.M.M.G. AD USO DEL MEDICO MEDICINA GENERALE CONVENZIONATO Il Codice Deontologico al Titolo

Dettagli

Intesa tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Federazione Regionale Toscana. sulle certificazioni mediche

Intesa tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Federazione Regionale Toscana. sulle certificazioni mediche Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Prot. degli Ordini dei Medici della Toscana Prot. Firenze, Intesa tra Ministero dell Istruzione, dell

Dettagli

Per informazioni: Modalità di accesso alle prestazioni ambulatoriali

Per informazioni: Modalità di accesso alle prestazioni ambulatoriali Dipartimento di Sanità Pubblica M. O. D. Prevenzione e Controllo delle Malattie Trasmissibili 0532-235230 fax 0532-235260 Ferrara 1 luglio 2016 File: Attività Ambulatoriale Modalità di accesso alle prestazioni

Dettagli

RICHIESTA di IDONEITA alla PRATICA SPORTIVA PER ALUNNI. Via n C.a.p. Chiede per il proprio alunno

RICHIESTA di IDONEITA alla PRATICA SPORTIVA PER ALUNNI. Via n C.a.p. Chiede per il proprio alunno RICHIESTA di IDONEITA alla PRATICA SPORTIVA PER ALUNNI AGONISTICA NON AGONISTICA per gli alunni delle scuole partecipanti alle fasi finali nazionali dei giochi studenteschi per gli alunni delle scuole

Dettagli

X LEGISLATURA 22/\ Seduta Martedì 28 giugno 2016

X LEGISLATURA 22/\ Seduta Martedì 28 giugno 2016 X LEGISLATURA 22/\ Seduta Martedì 28 giugno 2016 Deliberazione n. 124 (Estratto del processo verbale) OGGETTU: Legge regionale - Modifiche alla legge regionale 2 maggio 2001, n. 10 (Medicina dello sport

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO ------------------------ Dott. Benvenuto Maria Nicoletta Specialista in: Anestesia e rianimazione Dott. Borzone Stefano Specialista in: Gastroenterologia ed Endoscopia

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ Dr. ALESSIO GIACOMO Dr. DE MICHIEL GIUSEPPE Dr. MALCOTTI ALESSIO Dr. MURRONI SERGIO Dr. OGNO LORENZO

Dettagli

ADEMPIMENTI DEI MEDICI DELLO SPORT DEL SETTORE PRIVATO DOTT. ALBERTO ALBERTETTI

ADEMPIMENTI DEI MEDICI DELLO SPORT DEL SETTORE PRIVATO DOTT. ALBERTO ALBERTETTI ADEMPIMENTI DEI MEDICI DELLO SPORT DEL SETTORE PRIVATO DOTT. ALBERTO ALBERTETTI GLI SPECIALISTI IN MEDICINA DELLO SPORT POSSONO ESERCITARE : a) STRUTTURE PRIVATE b) STUDI MEDICI SINGOLI c) SERVIZI PUBBLICI

Dettagli

OGGETTO : offerta commerciale per l esecuzione di visite medico-sportive-agonistiche per i nati dopo il 31/12/1990 presso la nostra struttura.

OGGETTO : offerta commerciale per l esecuzione di visite medico-sportive-agonistiche per i nati dopo il 31/12/1990 presso la nostra struttura. Piacenza, 20 Gennaio 2014 Spett.le A.S.D. ATLETICA PIACENZA Via Stevani, 12 29100 PIACENZA Email: diego.sverzellati@libero.it OGGETTO : offerta commerciale per l esecuzione di visite medico-sportive-agonistiche

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO. Dell Unità Operativa Dipartimentale di Cardiologia - Lonigo. Responsabile: Dott. Mauro Boschello

CARTA DEL SERVIZIO. Dell Unità Operativa Dipartimentale di Cardiologia - Lonigo. Responsabile: Dott. Mauro Boschello Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria DIPARTIMENTO AREA MEDICA ARZIGNANO Direttore Dott. Michele Morra OVEST VICENTINO CARTA DEL SERVIZIO Dell Unità Operativa Dipartimentale di Cardiologia

Dettagli

SPINE CENTER SERVIZIO DI MEDICINA SPORTIVA. La Medicina dello Sport fra prevenzione e obbligo.

SPINE CENTER SERVIZIO DI MEDICINA SPORTIVA. La Medicina dello Sport fra prevenzione e obbligo. SPINE CENTER SERVIZIO DI MEDICINA SPORTIVA La Medicina dello Sport fra prevenzione e obbligo. La maggior parte delle persone associa la parola SPORT alla parola SALUTE. Per gli operatori sanitari che si

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI Al predetto commissario sono conferiti i poteri spettanti al consiglio comunale, alla giunta ed al sindaco. Dato a Roma, addì 4 luglio 2013 NAPOLITANO A LFANO, Ministro dell interno Al Presidente della

Dettagli

F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto

F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. Veneto ad uso del pediatra convenzionato

Dettagli

Regolamento Sanitario

Regolamento Sanitario Regolamento Sanitario Approvato dalla Giunta Nazionale del CONI Delibera n. 122 del 25 maggio 2009 Modifiche aggiornate dal Consiglio Federale in data 21 Novembre 2015 REGOLAMENTO SANITARIO DELLA FEDERAZIONE

Dettagli

Regolamento Sanitario FIP

Regolamento Sanitario FIP Regolamento Sanitario FIP Approvato dalla Giunta Nazionale del CONI Delibera n. 167 del 27 aprile 2016 Nota esplicativa approvata dal Consiglio Federale del 3-4 febbraio 2012 1 Modifiche approvate dal

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 0 del 24 giugno Servizio di Medicina Sportiva

Carta dei Servizi rev. 0 del 24 giugno Servizio di Medicina Sportiva Carta dei Servizi rev. 0 del 24 giugno 2013 Servizio di Medicina Sportiva LA NOSTRA ATTIVITÀ Il Servizio di Medicina Sportiva svolge attività atte al rilascio del certificato agonistico o ludico sportivo

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 31 DEL REGIONE SARDEGNA Interventi per la tutela e l' educazione sanitaria delle attività sportive.

LEGGE REGIONALE N. 31 DEL REGIONE SARDEGNA Interventi per la tutela e l' educazione sanitaria delle attività sportive. LEGGE REGIONALE N. 31 DEL 30-08-1991 REGIONE SARDEGNA Interventi per la tutela e l' educazione sanitaria delle attività sportive. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SARDEGNA N. 35 del 7 settembre

Dettagli

La Cardio-Riabilitazione. Riabilitazione: nuova opportunità per i pazienti cardiopatici

La Cardio-Riabilitazione. Riabilitazione: nuova opportunità per i pazienti cardiopatici La Cardio-Riabilitazione Riabilitazione: nuova opportunità per i pazienti cardiopatici Dott. Giovanni Pasanisi Unità Operativa di Cardiologia Ospedale del Delta, AUSL di Ferrara Definizione di riabilitazione

Dettagli

IL PUNTO SUI CERTIFICATI MEDICO SPORTIVI REGOLAMENTATO DALLE LEGGI ITALIANE

IL PUNTO SUI CERTIFICATI MEDICO SPORTIVI REGOLAMENTATO DALLE LEGGI ITALIANE IL PUNTO SUI CERTIFICATI MEDICO SPORTIVI REGOLAMENTATO DALLE LEGGI ITALIANE Pag. 1 11 Le certificazioni in ambito sportivo sono di tipo: Agonistica è obbligatoria ed è regolamentata dal Decreto del Ministro

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO

REGOLAMENTO SANITARIO REGOLAMENTO SANITARIO Federazione Italiana di Tiro con l'arco Tel. +39.06.3685.6503 6506 6512 Versione Descrizione 2002.10.06 Versione Iniziale approvata dal Consiglio Federale entrata in vigore il 06/10/2002

Dettagli

Controlli sanitari nelle attività sportiva

Controlli sanitari nelle attività sportiva ASUR AREA VASTA n. 1 - Urbino Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica Corso di Laurea in Scienze motorie Corso integrativo di Igiene dello Sport Normativa vigente e controlli sanitari

Dettagli

Oggetto: trasmissione proposta relativa alle visite medico sportive anno 2012/2013 riservata agli iscritti ai tornei CAAM - ASC Cagliari

Oggetto: trasmissione proposta relativa alle visite medico sportive anno 2012/2013 riservata agli iscritti ai tornei CAAM - ASC Cagliari Prot.36 08/2012 CAAM - ASC Cagliari Via Giudice Mariano 47 09131 CAGLIARI PROPOSTA CONVENZIONE - STAGIONE SPORTIVA 2012/2013 Oggetto: trasmissione proposta relativa alle visite medico sportive anno 2012/2013

Dettagli

Dr. Massimiliano Atzei Dr.ssa Romina Casaretto Dr.ssa Francesca Granata

Dr. Massimiliano Atzei Dr.ssa Romina Casaretto Dr.ssa Francesca Granata CARTA DEI SBRVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINADI GRUPPO Dr. Massimiliano Atzei Dr.ssa Romina Casaretto Dr.ssa Francesca Granata Dr. Gaetano Aste Dr.ssa M. Aden Cadigia Sede studio: via Trieste 414.

Dettagli

DELIBERA GIUNTA REGIONALE EMILIA-ROMAGNA n.775 del 26/04/ B.U.R. n. 122 del 01/09/04

DELIBERA GIUNTA REGIONALE EMILIA-ROMAGNA n.775 del 26/04/ B.U.R. n. 122 del 01/09/04 LA NUOVA LEGGE DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA a cura del Dottor Danilo Gambarara Facoltà Scienze Motorie - Università degli Studi di Urbino DELIBERA GIUNTA REGIONALE EMILIA-ROMAGNA n.775 del 26/04/2004 -

Dettagli

L ATTIVITA DELL AMBULATORIO DI MEDICINA DELLO SPORT DELL A.S.S. 1 TRIESTINA

L ATTIVITA DELL AMBULATORIO DI MEDICINA DELLO SPORT DELL A.S.S. 1 TRIESTINA L ATTIVITA DELL AMBULATORIO DI MEDICINA DELLO SPORT DELL A.S.S. 1 TRIESTINA E l unico servizio pubblico di Medicina dello Sport della provincia di Trieste. Ed in una città in cui i praticanti, nelle più

Dettagli

F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto

F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Regolamento Sanitario

Regolamento Sanitario Regolamento Sanitario Approvato dalla Giunta Nazionale del CONI Delibera n. 122 del 25 maggio 2009 Nota esplicativa approvata dal Consiglio Federale del 3-4 febbraio 2012 REGOLAMENTO SANITARIO DELLA FEDERAZIONE

Dettagli

TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE NON AGONISTICHE

TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE NON AGONISTICHE TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE NON AGONISTICHE Tutela sanitaria delle attività sportive non agonistiche Il DM Sanità del 28 febbraio 1983 stabilisce le norme per la tutela sanitaria delle attività

Dettagli

I.R.C.C.S. Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino - IST Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro

I.R.C.C.S. Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino - IST Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro I.R.C.C.S. Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino - IST Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro Documento Organizzativo dell Unità Operativa CLINICA DI MEDICINA INTERNA 1 Ambulatorio e Day

Dettagli

Guida alle attività. Medicina dello Sport 1 livello Responsabile medico dott. Sergio Nazzi

Guida alle attività. Medicina dello Sport 1 livello Responsabile medico dott. Sergio Nazzi Guida alle attività Ambulatorio Medicina dello Sport 1 livello Responsabile medico dott. Sergio Nazzi Distretto Sanitario Ovest Direttore dott. Mario Corbatto Poliambulatorio distrettuale Via Sabbionera,

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO

REGOLAMENTO SANITARIO REGOLAMENTO SANITARIO Deliberazione del C.F. 9-14/341 del 23 Settembre 2014 Il Regolamento sanitario della FEDERAZIONE ITALIANA SPORT DEL GHIACCIO disciplina le esigenze specifiche del settore Sanitario,

Dettagli

(ultima modifica luglio 2016)

(ultima modifica luglio 2016) REGOLAMENTO SANITARIO (ultima modifica luglio 2016) 2 Regolamento Sanitario della Federazione Italiana Golf II regolamento sanitario della Federazione Italiana Golf (FIG) disciplina le esigenze specifiche

Dettagli

Servizio di Medicina dello Sport 2017 Prestazioni e tariffe per le società o gruppi sportivi convenzionati

Servizio di Medicina dello Sport 2017 Prestazioni e tariffe per le società o gruppi sportivi convenzionati 1 Fisioclinics Pesaro SRL Via Liuti 2 Pesaro Via Pertini 119-126 Pesaro P.IVA e CF 02543120410 Tel 0721405717 / 072121906 / 3317236818 Fax 072121906 E-mail: pesaro@fisioclinics.com Servizio di Medicina

Dettagli

CERTIFICATI PER ATTIVITÀ SPORTIVA: LA RISPOSTA DEL MINISTERO ALL INTERROGAZIONE DELLA FIMMG

CERTIFICATI PER ATTIVITÀ SPORTIVA: LA RISPOSTA DEL MINISTERO ALL INTERROGAZIONE DELLA FIMMG Numero 154 16 Settembre 2013 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone

Dettagli

CENTRO MEDICO POLISPECIALISTICO

CENTRO MEDICO POLISPECIALISTICO CENTRO MEDICO POLISPECIALISTICO FISIOTERAPIA-MEDICINA DELLO SPORT-CARDIOLOGIA-FISIATRIA-ORTOPEDIA-OSTEOPATIA-ECOGRAFIE Via Maffeo Pantaleoni, 10 00044 Frascati (Roma) Tel. 06/94.01.05.11 Fax 06/94.28.93.47

Dettagli

IL PROGETTO DELLA REGIONE VENETO

IL PROGETTO DELLA REGIONE VENETO LA PRESCRIZIONE DELL ESERCIZIO FISICO NELL AMBITO DEL SSN IL PROGETTO DELLA REGIONE VENETO DONATELLA NOVENTA Direttore UOC Medicina dello sport, Ospedale Noale (VE) Responsabile Centro Specializzato Tutela

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE Dott. sa Paola Drigo - Dott. Pietro Vismara - Dott. Marco Coduri - Dott. Carlo Citterio Medici associati in rete, operanti nei comuni di Barzago, Cassago Brianza e Barzanò,

Dettagli

Ambulatori di Cardiologia

Ambulatori di Cardiologia Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Cardiovascolare U.O. di Cardiologia Ambulatori di Cardiologia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Cardiovascolare U.O. di Cardiologia

Dettagli

Medicina e Fitness : una proposta operativa.

Medicina e Fitness : una proposta operativa. Medicina e Fitness : una proposta operativa Medicina e Fitness : una proposta operativa Green prescription istituzionalizzata in Gran Bretagna e Nuova Zelanda procedimento di screening per l inattività

Dettagli

PRESTAZIONI GRATUITE Le prestazioni gratuite del Medico di Famiglia comprendono:

PRESTAZIONI GRATUITE Le prestazioni gratuite del Medico di Famiglia comprendono: CARTA DEI SERVIZI del Dott. Giuseppe Minestra Medico di Medicina Generale Cod. Reg. 01557 26839 Zelo Buon Persico (Lo) Via Manzoni 22 Tel 02 90 65 076 - Segreteria 334 366 42 61 Nato a Lodi, laureato a

Dettagli

PDTA Diabete RUOLO DELLA STRUTTURA DIABETOLOGICA TERRITORIALE. Cona, 30 Settembre 2017

PDTA Diabete RUOLO DELLA STRUTTURA DIABETOLOGICA TERRITORIALE. Cona, 30 Settembre 2017 PDTA Diabete RUOLO DELLA STRUTTURA DIABETOLOGICA TERRITORIALE Roberto Graziani Cona, 30 Settembre 2017 Il Diabete a Ferrara Ad oggi sono presenti nella Provincia di Ferrara 28.000 pazienti affetti da Diabete

Dettagli

Regolamento Sanitario. Approvato dalla Giunta Nazionale del CONI Delibera n. 122 del 25 maggio 2009

Regolamento Sanitario. Approvato dalla Giunta Nazionale del CONI Delibera n. 122 del 25 maggio 2009 Regolamento Sanitario Approvato dalla Giunta Nazionale del CONI Delibera n. 122 del 25 maggio 2009 Nota esplicativa approvata dal Consiglio Federale del 3-4 febbraio 2012 1 REGOLAMENTO SANITARIO DELLA

Dettagli

La Sicurezza in 10 Punti

La Sicurezza in 10 Punti La Sicurezza in 10 Punti Andrea Argiolas Centro Studi Ricerca e Formazione FICK Seminario Aggiornamento Allenatori Istruttori Atleti Nazionali Castel Gandolfo 16.11.2013 1 1 -Ricognizione delle risorse

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE. Medici associati

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE. Medici associati CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati Dott. Ferraro Calogero cod. reg. 22169 Medico di Medicina Generale Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio ad indirizzo

Dettagli

DELIBERA N.224 D E L I B E R A

DELIBERA N.224 D E L I B E R A Il Consiglio Federale, visti lo Statuto ed i Regolamenti Federali; DELIBERA N.224 vista la deliberazione n.11, assunta dal Consiglio Federale nella riunione del 26 luglio 2008, con la quale veniva recepito

Dettagli

6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ

6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ 176 6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ 6.1 177 Questa sezione del D.A. 890/2002 comprende 13 requisiti identificati dalla sigla SVQM.1.1A che richiedono: - la pianificazione dell attività

Dettagli

DIPARTIMENTO SANITA' PUBBLICA - SERVIZIO DI MEDICINA DELLO SPORT - SPILAMBERTO

DIPARTIMENTO SANITA' PUBBLICA - SERVIZIO DI MEDICINA DELLO SPORT - SPILAMBERTO 1 di 2 16/12/2011 17.22 DIPARTIMENTO SANITA' PUBBLICA - SERVIZIO DI MEDICINA DELLO SPORT - SPILAMBERTO Presentazione Il Servizio di Medicina dello Sport si occupa della valutazione fisica degli atleti

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati Dott. Cuppone Curto Fiorentino cod.reg.45344 Medico di Medicina Generale Specialista in Oncologia Medica Dott. Gugliandolo Angelo

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Prot. n. (PRC/04/28027) Premesso: LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA che con propria deliberazione n. 775 del 26 aprile 2004 recante: "Riordino delle attività di medicina dello sport; individuazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Sede Telefono Fax Mail Ospedale di Noale

CARTA DEI SERVIZI. Sede Telefono Fax Mail Ospedale di Noale Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13 Unità Operativa Complessa di MEDICINA dello SPORT e dell ESERCIZIO FISICO Presidio Ospedaliero di Noale (VE) Direttore:

Dettagli

REGIONE SICILIANA Universitaria Vittorio Emanuele, Ferrarotto, S. Bambino Catania ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE - I PARTE -

REGIONE SICILIANA Universitaria Vittorio Emanuele, Ferrarotto, S. Bambino Catania ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE - I PARTE - 187 6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ 6.3 188 Le attività da svolgere per soddisfare i requisiti relativi alla gestione, valutazione e miglioramento della qualità consistono nella:

Dettagli

NORME SULLA TUTELA SANITARIA DEGLI SPORTIVI PROFESSIONISTI

NORME SULLA TUTELA SANITARIA DEGLI SPORTIVI PROFESSIONISTI NORME SULLA TUTELA SANITARIA DEGLI SPORTIVI PROFESSIONISTI IL MINISTRO DELLA SANITA VISTA la legge 23 marzo 1981, n.91, recante norme in materia di rapporti tra società e sportivi ed, in particolare, l

Dettagli

sulle certificazioni mediche

sulle certificazioni mediche Ministero dell Istruzione, dell' Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Prot 4973 degli Ordini dei Medici della Toscana Prot. 1392 Firenze 28/03/2014 Intesa tra Ministero

Dettagli

SERVIZIO DI MEDICINA DELLO SPORT. Attività fisica: una pillola per la prevenzione di tutte le patologie a tutte le età

SERVIZIO DI MEDICINA DELLO SPORT. Attività fisica: una pillola per la prevenzione di tutte le patologie a tutte le età SERVIZIO DI MEDICINA DELLO SPORT Attività fisica: una pillola per la prevenzione di tutte le patologie a tutte le età MEDICINA DELLO SPORT Legge 26 ottobre 1971, n. 1099, sulla tutela sanitaria delle attività

Dettagli

Legge Regione Toscana 68/2015 regolamento 38/R del 22/6/2016

Legge Regione Toscana 68/2015 regolamento 38/R del 22/6/2016 Defibrillatori Legge Regione Toscana 68/2015 regolamento 38/R del 22/6/2016 impianti presenti sul territorio regionale obbligo di dotazione a carico dei gestori la dotazione è requisito per l'apertura

Dettagli

Idoneità alla attività sportiva agonistica e non agonistica

Idoneità alla attività sportiva agonistica e non agonistica Idoneità alla attività sportiva agonistica e non agonistica Risale al 1971 la prima legge italiana sulla tutela sanitaria delle attività sportiva, legge che impone l obbligo ad ogni atleta di sottoporsi

Dettagli

LEGGE REGIONALE 24 NOVEMBRE 1981, N. 52: Promozione della educazione sanitaria e sportiva e tutela sanitaria delle attività sportive. ART.

LEGGE REGIONALE 24 NOVEMBRE 1981, N. 52: Promozione della educazione sanitaria e sportiva e tutela sanitaria delle attività sportive. ART. LEGGE REGIONALE 24 NOVEMBRE 1981, N. 52: Promozione della educazione sanitaria e sportiva e tutela sanitaria delle attività sportive. ART. 1 Finalità e obiettivi La Regione Abruzzo, in attuazione dell'articolo

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO

REGOLAMENTO SANITARIO REGOLAMENTO SANITARIO Premessa Il presente regolamento disciplina le funzioni specifiche del Settore Sanitario Federale, nel rispetto della normativa nazionale e regionale, delle disposizioni del CIO,

Dettagli

(GU n.64 del )

(GU n.64 del ) MINISTERO DELLA SANITA' DECRETO 4 marzo 1993 Determinazione dei protocolli per la concessione dell'idoneita' alla pratica sportiva agonistica alle persone handicappate. (GU n.64 del 18-3-1993) IL MINISTRO

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO Dell Unità Operativa Dipartimentale di Diabetologia ed Endocrinologia

CARTA DEL SERVIZIO Dell Unità Operativa Dipartimentale di Diabetologia ed Endocrinologia CARTA DEL SERVIZIO Dell Unità Operativa Dipartimentale di Diabetologia ed Endocrinologia Responsabile Dott.ssa Simonetta Lombardi CARTA DEL SERVIZIO DELL UNITA OPERATIVA DIPARTIMENTALE DI DIABETOLOGIA

Dettagli

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Via Coazze, 18-10138 Torino tel. 011 4404388 - fax 011 4330465 e-mail: uef.to@utsefto.it Prot. n. 7635/P/C32 Torino, 21 ottobre 2008 Circ. n. 508 AI DIRIGENTI

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 25 DEL REGIONE VENETO. Promozione dell' educazione e tutela sanitaria delle attività sportive.

LEGGE REGIONALE N. 25 DEL REGIONE VENETO. Promozione dell' educazione e tutela sanitaria delle attività sportive. LEGGE REGIONALE N. 25 DEL 03-08- 1982 REGIONE VENETO Promozione dell' educazione e tutela sanitaria delle attività sportive. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE VENETO N. 34 del 6 agosto 1982 Il

Dettagli

REGIONE SICILIANA Universitaria Vittorio Emanuele, Ferrarotto, S. Bambino Catania ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE - I PARTE -

REGIONE SICILIANA Universitaria Vittorio Emanuele, Ferrarotto, S. Bambino Catania ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE - I PARTE - 199 6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ 6.4 200 I requisiti relativi alla richiedono che quanto definito sia formalizzato in una serie di documenti che forniscano l evidenza oggettiva

Dettagli