crea impresa commercio e turismo PRESENTAZIONE NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "crea impresa commercio e turismo PRESENTAZIONE NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE"

Transcript

1 crea impresa commercio e turismo Comitato di Valutazione Segreteria tecnica C/o Camera di Commercio I.A.A. della Spezia Piazza Europa, 16 Tel Fax PRESENTAZIONE NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE Proponente Identificazione del progetto Consegnato il n.protocollo 1

2 1. Gli imprenditori DATI PERSONALI DEI SOCI (Una scheda per ogni persona fisica che partecipa all iniziativa) Nome Indirizzo Tel. Fax. Età Stato civile Stato professionale Studi Ruolo nel progetto Allegare curriculum vitae con particolari riferimenti alle esperienze utili per il progetto Firma D. Lgs n. 196/2003: si autorizza al trattamento dei dati personali Firma 2

3 FORMA SOCIETARIA: I SOCI Nome Cognome Età Quote di partecipazione Ruolo nella struttura 3

4 2. IL PRODOTTO/SERVIZIO E LA STRUTTURA DI VENDITA Descrizione dettagliata del prodotto/servizio e della struttura di vendita Sede e localizzazione del progetto (indicare dove si intende localizzare l azienda, ed allegare eventuale documentazione comprovante disponibilità dell area) in mancanza indicare le caratteristiche ed i m.q. necessari per l attività 4

5 3. IL MERCATO Tipologia dei clienti e mercati di riferimento Concorrenti (chi sono, dove sono localizzati, che dimensione hanno) Punti di forza della nuova impresa 5

6 Attività di pubblicità previste (come si intende promuovere l impresa) Rapporti economici già in essere (allegare eventuali contratti o accordi scritti) 6

7 Prospetto sulle modalità di realizzazione del fatturato (es. numero pezzi/servizi per valore unitario di vendita del pezzo/servizio) Obiettivi di fatturato per i prossimi tre anni 7

8 4. DEFINIZIONE DEI COSTI D INVESTIMENTO 8

9 5. SINTESI DELL INVESTIMENTO E DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO Studi e progettazioni (strettamente finalizzati alla realizzazione dell impresa) 1 anno di attività Immobili Acquisto Ristrutturazione Macchinari/impianti Attrezzature e mezzi di trasporto totalmente funzionali Hardware Software Mobili/arredi Varie (specificare) Totale Necessità finanziarie per l attività 9

10 Fonti di finanziamento Apporto dei soci 1 anno di attività Mutui / Finanziamenti Finanziamento Crea Impresa Debiti per leasing (1) Contributi a fondo perduto indicare la Legge e tipologia dell investimento a cui è riferito Totale (1) Importi pari al valore degli impianti da acquisire in leasing eventualmente compresi negli investimenti. 10

11 6. PREVISIONE DI CONTO ECONOMICO RICAVI A. Valore della produzione 1 anno di attività 2 anno di attività 3 anno di attività COSTI Personale Prestazioni di servizi da terzi per l attività Costi di amministrazione Servizi generali Costi per pubblicità Spese varie B. TOTALE COSTI C. MARGINE OPERATIVO LORDO (A-B) D. AMMORTAMENTI E. RISULTATO OPERATIVO (C-D) F. ONERI FINANZIARI G. RISULTATO LORDO (E-F) Effetti occupazionali Soci 1 anno di attività 2 anno di attività 3 anno di attività Dipendenti Collaboratori Part time Altro 11

12 RICHIESTA DI FINANZIAMENTO Io sottoscritto.., nato a.. il e residente in via., per conto della costituenda ditta che avrà sede nel comune di. chiedo di poter accedere al finanziamento agevolato crea impresa per un importo complessivo di euro.. Si allegano : Curriculum vitae Documenti sulla disponibilità dell immobile Accordi commerciali Preventivi Altra documentazione utile alla comprensione del progetto La Spezia,.. Firma 12

crea impresa PRESENTAZIONE NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE

crea impresa PRESENTAZIONE NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE crea impresa Comitato di Valutazione Segreteria tecnica C/o Camera di Commercio I.A.A. della Spezia Piazza Europa, 16 Tel.0187-728.282 Fax.0187-777.908 E-mail. creazione.impresa@sp.camcom.it PRESENTAZIONE

Dettagli

PRESENTAZIONE NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE

PRESENTAZIONE NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE crea impresa commercio e turismo Comitato di Valutazione Segreteria tecnica C/o Camera di Commercio I.A.A. della Spezia Piazza Europa, 16 Tel.0187-728.201/728.204 Fax.0187-777.908 E-mail. affari.generali@sp.camcom.it

Dettagli

VI Bando Bersani. Profilo di impresa (Business Plan)

VI Bando Bersani. Profilo di impresa (Business Plan) VI Bando Bersani Profilo di impresa (Business Plan) DENOMINAZIONE IMPRESA Allegato 2 Business Plan Nome impresa Indirizzo (sede legale) Forma giuridica Data di costituzione Numero dei soci Capitale sociale

Dettagli

POR CALABRIA FESR-FSE

POR CALABRIA FESR-FSE UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR-FSE 2014-2020 ASSE 8 PROMOZIONE DELL OCCUPAZIONE SOSTENIBILE E DI QUALITA Obiettivo Specifico 8.5 - Favorire l inserimento lavorativo

Dettagli

CREARE UNA NUOVA IMPRESA

CREARE UNA NUOVA IMPRESA CREARE UNA NUOVA IMPRESA Pianificare la gestione con il Business Plan Dott. Patron Daniele Pianificare la gestione con il Business Plan - pagina 1 IL BUSINESS PLAN DI UN IMPRESA COS E E un documento che

Dettagli

... (firma del legale rappresentante dell impresa)

... (firma del legale rappresentante dell impresa) Allegato 3 pag. 1 di 11 MODULO PER LA VALUTAZIONE DELLE NUOVE IMPRESE (OVVERO QUELLE CHE SONO STATE COSTITUITE O HANNO INIZIATO LA PROPRIA ATTIVITÀ NON OLTRE TRE ANNI PRIMA DELLA RICHIESTA DI AMMISSIONE

Dettagli

MODELLO 2A PROGETTO DI SVILUPPO IMPRENDITORIALE PER L INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATE IN IMPRESE SOCIALI O ALTRE FORME SOCIETARIE

MODELLO 2A PROGETTO DI SVILUPPO IMPRENDITORIALE PER L INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATE IN IMPRESE SOCIALI O ALTRE FORME SOCIETARIE UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale Coesione

Dettagli

CONTO ECONOMICO RICLASSIFICATO Ricavi delle vendite , ,00 Variazione RF-RI prodotti finiti 4.663,44 0,00 VALORE DELLA

CONTO ECONOMICO RICLASSIFICATO Ricavi delle vendite , ,00 Variazione RF-RI prodotti finiti 4.663,44 0,00 VALORE DELLA CONTO ECONOMICO RICLASSIFICATO 2012 2013 Ricavi delle vendite 11.921.296,72 11.894.100,00 Variazione RF-RI prodotti finiti 4.663,44 0,00 VALORE DELLA PRODUZIONE CARATTERISTICA 11.925.960,16 11.894.100,00

Dettagli

Allegato 2 - Formulario

Allegato 2 - Formulario Allegato 2 - Formulario 1 Il/la sottoscritto/a, nato/a a...il... C.F., in qualità di legale rappresentante della impresa sotto indicata, in relazione alla domanda di ammissione alle agevolazioni previste

Dettagli

Bando aperto per l assegnazione in concessione di spazi all interno del SAM, Spazio Arte e Mestieri presso il complesso denominato Vecchio Conventino

Bando aperto per l assegnazione in concessione di spazi all interno del SAM, Spazio Arte e Mestieri presso il complesso denominato Vecchio Conventino ALLEGATO A Assessorato allo Sviluppo Economico Direzione Cultura Turismo e Sport Servizio Promozione Economica e Turistica Bando aperto per l assegnazione in concessione di spazi all interno del SAM, Spazio

Dettagli

Modulo di partecipazione all avviso pubblico 'INCREDIBOL! L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA' SESTA EDIZIONE - anno Tipologia A Imprese

Modulo di partecipazione all avviso pubblico 'INCREDIBOL! L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA' SESTA EDIZIONE - anno Tipologia A Imprese Modulo di partecipazione all avviso pubblico 'INCREDIBOL! L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA' SESTA EDIZIONE - anno 2017 Tipologia A Imprese La sottoscritta /Il sottoscritto (nome) (cognome) nata/o a il

Dettagli

Allegato Start up per imprese di nuova costituzione non valutabili sulla base di due bilanci completi approvati

Allegato Start up per imprese di nuova costituzione non valutabili sulla base di due bilanci completi approvati MOD-STARTUP Rev. 02 del 19/06/2017 Pag. 1 di 5 Allegato Start up per imprese di nuova costituzione non valutabili sulla base di due bilanci completi approvati 1. RELAZIONE TECNICA Pratica n. (Riservato

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti erogazione di servizi produzione. Autorizzazione sanitaria ASL. Autorizzazione di estetica

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti erogazione di servizi produzione. Autorizzazione sanitaria ASL. Autorizzazione di estetica SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

SCHEDA IDEA PROGETTO DATI ANAGRAFICI COGNOME NOME INDIRIZZO TELEFONO TITOLO DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE AREA D INTERVENTO DATA COMPILAZIONE

SCHEDA IDEA PROGETTO DATI ANAGRAFICI COGNOME NOME INDIRIZZO  TELEFONO TITOLO DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE AREA D INTERVENTO DATA COMPILAZIONE SCHEDA IDEA PROGETTO DATI ANAGRAFICI COGNOME NOME INDIRIZZO E-MAIL TELEFONO TITOLO DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE AREA D INTERVENTO DATA COMPILAZIONE 1. DESCRIVI IN MODO SINTETICO LA TUA IDEA Descrivi la

Dettagli

Modulo di Partecipazione all avviso pubblico 'INCREDIBOL! L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA' SESTA EDIZIONE - anno 2017

Modulo di Partecipazione all avviso pubblico 'INCREDIBOL! L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA' SESTA EDIZIONE - anno 2017 Modulo di Partecipazione all avviso pubblico 'INCREDIBOL! L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA' SESTA EDIZIONE - anno 2017 Tipologia B liberi professionisti o studi associati La sottoscritta /Il sottoscritto

Dettagli

ALLEGATO 2 Progetto Operativo. Altre classificazioni: Tipologia di intervento. Titolo del Progetto. Descrizione sintetica del Progetto

ALLEGATO 2 Progetto Operativo. Altre classificazioni: Tipologia di intervento. Titolo del Progetto. Descrizione sintetica del Progetto ALLEGATO 2 Progetto Operativo SEZIONE A - DATI SINTETICI DEL PROGETTO Nome e cognome CUAA (codice unico aziende agricole) Ragione sociale P.IVA/Codice fiscale Settore di attività Tipologia di intervento

Dettagli

SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA 1. DESCRIZIONE ATTIVITÀ 2. INFORMAZIONI SUL PUNTO DI VENDITA

SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA 1. DESCRIZIONE ATTIVITÀ 2. INFORMAZIONI SUL PUNTO DI VENDITA SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

PROGRAMMA LEADER PLUS. Piano di Sviluppo Locale MERIDAUNIA. MISURA 1.2: Sostegno al Sistema Produttivo. PROGETTO: L Albergo Diffuso

PROGRAMMA LEADER PLUS. Piano di Sviluppo Locale MERIDAUNIA. MISURA 1.2: Sostegno al Sistema Produttivo. PROGETTO: L Albergo Diffuso Allegato B BANDO PUBBLICO n. 50/08 PROGRAMMA LEADER PLUS Piano di Sviluppo Locale MERIDAUNIA MISURA 1.2: Sostegno al Sistema Produttivo PROGETTO: L Albergo Diffuso BUSINESS PLAN Richiedente: 1 NOTA: Il

Dettagli

pugliasviluppo Azionista Unico Regione Puglia

pugliasviluppo Azionista Unico Regione Puglia Allegato 1 Spett.le Puglia Sviluppo S.p.A. Via delle Dalie, s.n. 70026 Modugno - BA Oggetto: Domanda preliminare di accesso al finanziamento a valere sul Fondo regionale per il Microcredito d Impresa della

Dettagli

UNIVERSITA G. D ANNUNZIO CHIETI-PESCARA. Scuola di Dottorato, partecipazioni e brevetti

UNIVERSITA G. D ANNUNZIO CHIETI-PESCARA. Scuola di Dottorato, partecipazioni e brevetti PROPOSTA DI ATTIVAZIONE DI SPIN OFF Al Magnifico Rettore dell Università G. d Annunzio Chieti-Pescara. Alla Commissione per la Valorizzazione della Ricerca e del Trasferimento Tecnologico (CVRTT) Oggetto:

Dettagli

Commercializzazione all ingrosso ed al dettaglio di abbigliamento sportivo di calzature.

Commercializzazione all ingrosso ed al dettaglio di abbigliamento sportivo di calzature. SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento so fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

Provincia di Viterbo Assessorato Formazione Professionale e Politiche per il lavoro. Idee Giovani. Per le iniziative a sostegno dell imprenditorialità

Provincia di Viterbo Assessorato Formazione Professionale e Politiche per il lavoro. Idee Giovani. Per le iniziative a sostegno dell imprenditorialità Allegato 2 Provincia di Viterbo Assessorato Formazione Professionale e Politiche per il lavoro Idee Giovani Per le iniziative a sostegno dell imprenditorialità BUSINESS PLAN Denominazione Impresa: Data

Dettagli

Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA quinta edizione, 2016.

Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA quinta edizione, 2016. Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA quinta edizione, 2016. Tipologia B liberi professionisti o studi associati La sottoscritta /Il sottoscritto (nome)

Dettagli

Tipologia B Imprese, liberi professionisti o studi associati

Tipologia B Imprese, liberi professionisti o studi associati Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA quarta edizione Tipologia B Imprese, liberi professionisti o studi associati La sottoscritta /Il sottoscritto

Dettagli

3) L IMPRENDITORE O IL NUCLEO IMPRENDITORIALE

3) L IMPRENDITORE O IL NUCLEO IMPRENDITORIALE Business Plan guida al piano industriale Cominciamo dalla parte descrittiva, spesso trascurata perchè è diffusa l opinione che ritiene il Business Plan composto solo dai numeri, cioè dalle previsioni sulle

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti erogazione di servizi produzione. Non previsto (distanza minima di 500 metri da altro punto Frimm)

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti erogazione di servizi produzione. Non previsto (distanza minima di 500 metri da altro punto Frimm) SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

LEGGE REGIONALE 25 GIUGNO 2008, N. 18, ART. 3, COMMA 1,LETTERA A (CAPO I) MODULO DI DOMANDA

LEGGE REGIONALE 25 GIUGNO 2008, N. 18, ART. 3, COMMA 1,LETTERA A (CAPO I) MODULO DI DOMANDA Allegato B LEGGE REGIONALE 25 GIUGNO 2008, 18, ART. 3, COMMA 1,LETTERA A (CAPO I) MODULO DI DOMANDA (da inoltrare on-line previa connessione al sito internet www.finpiemonte.info e da confermare con originale

Dettagli

FORMULARIO PER LA PARTECIPAZIONE ALL AVVISO PUBBLICO PER PROGETTI DI INVESTIMENTO E SVILUPPO DELLE IMPRESE SOCIALI

FORMULARIO PER LA PARTECIPAZIONE ALL AVVISO PUBBLICO PER PROGETTI DI INVESTIMENTO E SVILUPPO DELLE IMPRESE SOCIALI FORMULARIO PER LA PARTECIPAZIONE ALL AVVISO PUBBLICO PER PROGETTI DI INVESTIMENTO E SVILUPPO DELLE IMPRESE SOCIALI TIPOLOGIA SOGGETTO RICHIEDENTE Cooperativa sociale di tipo A Cooperativa sociale di tipo

Dettagli

PROGETTO DI INVESTIMENTO

PROGETTO DI INVESTIMENTO CITTA DI POMEZIA ALLEGATO 2 Parte I PROGETTO DI INVESTIMENTO Anagrafica Soggetto Richiedente - Nome e forma giuridica - sede legale 1 - sede operativa 1 - sede corrispondenza - rappresentante legale -

Dettagli

Presentazione del Progetto d Impresa. Denominazione Impresa: Partita IVA: Data compilazione: Filiale:

Presentazione del Progetto d Impresa. Denominazione Impresa: Partita IVA: Data compilazione: Filiale: Presentazione del Progetto d Impresa Denominazione Impresa: Partita IVA: Data compilazione: Filiale: A) PRESENTAZIONE SINTETICA DELL IMPRENDITORE/DOMINUS 1. Dati personali Nome Cognome: Sesso M F Luogo

Dettagli

Tipologia B Imprese, liberi professionisti o studi associati

Tipologia B Imprese, liberi professionisti o studi associati Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA terza edizione Tipologia B Imprese, liberi professionisti o studi associati La sottoscritta /Il sottoscritto (nome)

Dettagli

MODELLO BUSINESS PLAN

MODELLO BUSINESS PLAN MODELLO BUSINESS PLAN 1 1 IL/I PROPONENTE/I (Una scheda per ogni proponente) 1.1 Profilo socio-anagrafico PROPONENTE 1 1.1.1 ANAGRAFICA Nome e Cognome : Luogo e data di nascita : Nazionalità : Residenza

Dettagli

MODELLO 4 CONTO ECONOMICO PREVISIONALE A VALORE AGGIUNTO : (da compilare fino all anno in cui l investimento è a regime)

MODELLO 4 CONTO ECONOMICO PREVISIONALE A VALORE AGGIUNTO : (da compilare fino all anno in cui l investimento è a regime) MODELLO 4 CONTO ECONOMICO PREVISIONALE A VALORE AGGIUNTO : (da compilare fino all anno in cui l investimento è a regime) I dati previsionali da inserire nel modello Conto economico previsionale a valore

Dettagli

QUADRO RIEPILOGATIVO delle spese relative al progetto di (1)

QUADRO RIEPILOGATIVO delle spese relative al progetto di (1) QUADRO RIEPILOGATIVO delle spese relative al progetto di () ALLEGATO quadro riepilogativo voce di spesa () () a) costo del personale di ricerca b) prestazioni interne c) prestazioni di terzi spese operative

Dettagli

PIANO DI SVILUPPO. Presentazione del soggetto proponente; (Forma e composizione societaria, oggetto sociale, breve storia, campo di attività)

PIANO DI SVILUPPO. Presentazione del soggetto proponente; (Forma e composizione societaria, oggetto sociale, breve storia, campo di attività) PIANO DI SVILUPPO Allegato 3 INDICE RAGIONATO DEGLI ARGOMENTI (Nel caso di programma presentato congiuntamente ciascuno dei punti nel seguito indicati deve essere descritto per ciascuno dei soggetti richiedenti

Dettagli

FORMULARIO DI PROGETTO

FORMULARIO DI PROGETTO ) AVVISO PUBBLICO PER L IDEAZIONE, PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PROGETTO REGIONALE TOSCANAINCONTEMPORANEA2017 FORMULARIO DI PROGETTO ) SEZIONE 1 - DATI GENERALI 1.1 PROPOSTA PROGETTUALE - TITOLO:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MEDIACONTECH APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2016

COMUNICATO STAMPA MEDIACONTECH APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2016 COMUNICATO STAMPA MEDIACONTECH APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2016 PRINCIPALI INDICATORI: RICAVI PER 1,4 /MN (2,0 /MN NEL 2015) EBITDA A -0,8 /MN (-0,9 /MN NEL 2015) RISULTATO

Dettagli

Caltagirone Editore: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati dell esercizio 2010

Caltagirone Editore: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati dell esercizio 2010 Caltagirone Editore: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati dell esercizio 2010 Ricavi a 248,3 milioni di euro (256,9 milioni di euro nel 2009) Margine operativo lordo a 27,4 milioni di euro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione trimestrale al 30 settembre 2007.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione trimestrale al 30 settembre 2007. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione trimestrale al 30 settembre 2007. Dati consolidati dei primi nove mesi dell anno: ricavi consolidati a circa 49 milioni di Euro (+6%); EBITDA

Dettagli

Regione del Veneto. Giunta regionale. Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. Scheda

Regione del Veneto. Giunta regionale. Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. Scheda Regione del Veneto Giunta regionale Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici Scheda Per il computo del margine lordo di autofinanziamento di investimenti in infrastrutture generatori

Dettagli

Strumenti innovativi per la creazione d impresa

Strumenti innovativi per la creazione d impresa I Seminario: competitività Modulo n. 2: Strumenti innovativi per la creazione d impresa Fondo Perequativo Accordo di Programma MISE Unioncamere 2010 Progetto n. 89 } } La valutazione della redditività

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE. L.R. 12/95 e s.m.i. Agevolazioni per favorire l occupazione giovanile con il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali

DOMANDA DI AMMISSIONE. L.R. 12/95 e s.m.i. Agevolazioni per favorire l occupazione giovanile con il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali MODELLO DOMANDA DI AMMISSIONE per Società Marca da Bollo di 16,00 Codice a barre della marca da bollo per spedizione a mezzo PEC Spett.le Regione Umbria Direzione Attività produttive. Lavoro, Formazione

Dettagli

Il Sottoscritto... rappresentante legale dell Ente denominato

Il Sottoscritto... rappresentante legale dell Ente denominato Al Comune di Milano Settore Handicap e Salute Mentale Coordinamento SFA L.go Treves 1 20121 Milano Oggetto: Domanda di finanziamento a favore di progetto sperimentale, finalizzato alla realizzazione di

Dettagli

ALLEGATO 3. Regione Campania Area Generale di Coordinamento Ricerca Scientifica Statistica Sistemi informativi ed Informatica

ALLEGATO 3. Regione Campania Area Generale di Coordinamento Ricerca Scientifica Statistica Sistemi informativi ed Informatica BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 35 DEL 25 GIUGNO 2007 ALLEGATO 3 Regione Campania Area Generale di Coordinamento Ricerca Scientifica Statistica Sistemi informativi ed Informatica Settore

Dettagli

Applicazione n. 2. Analisi della solidità e della liquidità

Applicazione n. 2. Analisi della solidità e della liquidità Applicazione n. 2 Analisi della solidità e della liquidità Alfa S.p.A. Bilancio separato al 31.12.2010 Stato patrimoniale 31.12.2010 31.12.2009 Attività non correnti Immobili, impianti e macchinari 7.418.159

Dettagli

Tipologia A Aspiranti imprese

Tipologia A Aspiranti imprese Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA seconda edizione Tipologia A Aspiranti imprese La sottoscritta /Il sottoscritto (nome) (cognome) nata/o a il residente

Dettagli

Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Business Competition. START CUP PUGLIA Edizione 2017 BUSINESS PLAN - ALLEGATO 1

Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Business Competition. START CUP PUGLIA Edizione 2017 BUSINESS PLAN - ALLEGATO 1 Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione Business Competition START CUP PUGLIA Edizione 2017 BUSINESS PLAN - ALLEGATO 1 Denominazione del Progetto d Impresa (deve coincidere con quella indicata

Dettagli

2 CRITERI DI VALUTAZIONE E PREMIALITA E PUNTEGGI ASSEGNABILI ALLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE PRESENTATE DA IMPRESE DELL INDUSTRIA CULTURALE, TURISTICA

2 CRITERI DI VALUTAZIONE E PREMIALITA E PUNTEGGI ASSEGNABILI ALLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE PRESENTATE DA IMPRESE DELL INDUSTRIA CULTURALE, TURISTICA Allegato 2 CRITERI DI VALUTAZIONE E PREMIALITA E PUNTEGGI ASSEGNABILI ALLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE PRESENTATE DA IMPRESE DELL INDUSTRIA CULTURALE, TURISTICA L accesso alle agevolazioni previste dal Titolo

Dettagli

PREVENTIVO FINANZIARIO 2016 PIANO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHI

PREVENTIVO FINANZIARIO 2016 PIANO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHI PREVENTIVO FINANZIARIO 2016 PIANO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHI 111 112 Preventivo finanziario 2016 Piano delle fonti e degli impieghi segno +/- Stanziamento per l'esercizio 2015 Preconsuntivo esercizio

Dettagli

residente a in via n. C.A.P. con sede legale in via con sede operativa in via

residente a in via n. C.A.P. con sede legale in via con sede operativa in via Avviso pubblico per la selezione di progetti di attività in spazi teatrali che il Comune di Bologna intende promuovere e sostenere attraverso convenzioni poliennali. Tutti i campi sono obbligatori, tranne

Dettagli

Capitolo 20 Gli allegati

Capitolo 20 Gli allegati Capitolo 20 Gli allegati Riferimenti: V. Antonelli, G. Liberatore (a cura di), Il bilancio d esercizio. Teoria e casi, Franco Angeli, Milano, capitolo 20 1 Capitolo 4 Capitolo Le valutazioni 20 - Gli civilistiche

Dettagli

Allegato D2 Progetto di Impresa Imprese costituende. Avviso Pubblico START AND GO. Asse III Competitività Azione 3A.3.5.1

Allegato D2 Progetto di Impresa Imprese costituende. Avviso Pubblico START AND GO. Asse III Competitività Azione 3A.3.5.1 Asse III Competitività Azione 3A.3.5.1 PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ Avviso Pubblico Allegato D2 Progetto di Impresa Imprese costituende Regione Basilicata Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro,

Dettagli

PRIMO RIPARTO ANNO 2009

PRIMO RIPARTO ANNO 2009 MODULO DI PARTECIPAZIONE AL BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER IL FINANZIAMENTO DI INIZIATIVE E PROGETTI FINALIZZATI ALLA DIFFUSIONE DI UNA CULTURA DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PER L ANNO 2009. PRIMO

Dettagli

GAL VALLI GESSO VERMENAGNA PESIO

GAL VALLI GESSO VERMENAGNA PESIO FEASR FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE Programma di Sviluppo Rurale 20142020 www.regione.piemonte.it/svilupporurale GAL VALLI GESSO VERMENAGNA PESIO PROGRAMMA DI SVILUPPO LOCALE (PSL): LA

Dettagli

Comunicato stampa. Cooptazione Amministratori. Nomina dirigente preposto. Nomina responsabile Disciplina della responsabilità delle persone giuridiche

Comunicato stampa. Cooptazione Amministratori. Nomina dirigente preposto. Nomina responsabile Disciplina della responsabilità delle persone giuridiche Comunicato stampa Il Consiglio di amministrazione di Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. riunitosi in data 30 marzo 2016 presso la sede operativa di Como, Via Attilio Lenticchia, 23/25

Dettagli

L analisi di bilancio per la redazione del Business Plan Dott.ssa ANGELA SCILLA

L analisi di bilancio per la redazione del Business Plan Dott.ssa ANGELA SCILLA Università degli Studi di Torino Scuola di Management ed Economia L analisi di bilancio per la redazione del Business Plan Dott.ssa ANGELA SCILLA Il Business Plan FUNZIONI: Serve per formalizzare le idee

Dettagli

Nel suo adattamento alla Garanzia Giovani è enfatizzato maggiormente l aspetto

Nel suo adattamento alla Garanzia Giovani è enfatizzato maggiormente l aspetto Gallura Il modello IMPRENDIAMOCI nasce con l obiettivo di promuovere la cultura d impresa attraverso la realizzazione di un percorso guidato che approfondisce le varie fasi necessarie per l avvio di una

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Castrezzato, 14 febbraio 2007

COMUNICATO STAMPA Castrezzato, 14 febbraio 2007 POLIGRAFICA S. FAUSTINO S.p.A.: IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL IV TRIMESTRE 2006 Dati economici consolidati di sintesi relativi al IV Trimestre 2006 CONSOLIDATO Euro/000 IV Trim. 2006 IV Trim. 2005 Vendite

Dettagli

RELAZIONE AZIENDALE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE AZIENDALE ILLUSTRATIVA RELAZIONE AZIENDALE ILLUSTRATIVA Settore Commercio (Da presentare su richiesta dell Ente di garanzia) Dati anagrafici Ditta / Ragione sociale / Denominazione Forma giuridica Codice fiscale Data costituzione

Dettagli

LIBERI PROFESSIONISTI

LIBERI PROFESSIONISTI Asse III Competitività Azione 3A.3.5.1 PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ Avviso Pubblico LIBERI PROFESSIONISTI START AND GROW Allegato D SCHEDA TECNICA Regione Basilicata Dipartimento Politiche di Sviluppo,

Dettagli

Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO:

Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO: Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO: MARCA DA BOLLO 2,00 (qualora il compenso lordo sia superiore a Euro 77,46) ai sensi del D.P.R. 26/10/1972 n. 642, allegato B, articolo 27 bis (organizzazioni non lucrative

Dettagli

PROGETTO IMPRENDITORIALE

PROGETTO IMPRENDITORIALE PROGETTO IMPRENDITORIALE RICHIEDENTE: (denominazione in caso di società o impresa individuale già costituita o nome del REFERENTE DEL PROGETTO* in caso di impresa individuale o società da costituire):

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO. La sottoscritta nata a il residente in via n cap. città prov. C.F Tel. fisso n. Tel. cellulare n. fax n.

DOMANDA DI CONTRIBUTO. La sottoscritta nata a il residente in via n cap. città prov. C.F Tel. fisso n. Tel. cellulare n. fax n. AVVISO PER SOSTEGNO ALLE IMPRESE FEMMINILI START UP DONNE 2016 ALL. A) DOMANDA DI CONTRIBUTO AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI MONTEMURLO VIA MONTALESE 472 59013 MONTEMURLO La sottoscritta nata a il residente

Dettagli

Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA quinta edizione, 2016. Tipologia A Imprese

Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA quinta edizione, 2016. Tipologia A Imprese Modulo di Partecipazione all avviso pubblico INCREDIBOL, L'INNOVAZIONE CREATIVA DI BOLOGNA quinta edizione, 2016. Tipologia A Imprese La sottoscritta /Il sottoscritto (nome) (cognome) nata/o a il residente

Dettagli

ALLEGATO B AL BANDO RELATIVO ALL AZIONE PSL Un nuovo inizio nella qualità LEADER + - GAL INNOVA PLUS

ALLEGATO B AL BANDO RELATIVO ALL AZIONE PSL Un nuovo inizio nella qualità LEADER + - GAL INNOVA PLUS ALLEGATO B AL BANDO RELATIVO ALL AZIONE 1.2.1 PSL Un nuovo inizio nella qualità LEADER + - GAL INNOVA PLUS FORMULARIO DI PROGETTO 1 1. DATI DI SINTESI DEL PROGETTO Denominazione Forma giuridica 1.1 SOGGETTO

Dettagli

Aspetto patrimoniale, finanziario ed economico della gestione

Aspetto patrimoniale, finanziario ed economico della gestione Esercitazioni svolte 2015 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 2 Aspetto patrimoniale, finanziario ed economico della gestione Rosa Sciamanna COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Sapere distinguere gli aspetti della

Dettagli

Musica & muse soc coop

Musica & muse soc coop Musica & muse soc coop GESTIONE CORSI SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI CORSICO Anni scolastici 2016/17, 2017/18 e 2018/19 PIANO ECONOMICO FINANZIARIO 1 Indice IL PROGETTO IMPRENDITORIALE pag. 3 CONTO ECONOMICO

Dettagli

Situazione Patrimoniale al 30 aprile 2014 redatta ai sensi e per gli effetti dagli artt comma 1 e 2447 c.c.

Situazione Patrimoniale al 30 aprile 2014 redatta ai sensi e per gli effetti dagli artt comma 1 e 2447 c.c. Situazione Patrimoniale al 30 aprile 2014 redatta ai sensi e per gli effetti dagli artt. 2446 comma 1 e 2447 c.c. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di EEMS Italia S.p.A. in data 11 giugno 2014

Dettagli

ANALISI DI BENCHMARK TRA AZIENDA. (Codice fiscale Partita IVA Numero CCIAA MI ) Ultimo bilancio disponibile 2014 E

ANALISI DI BENCHMARK TRA AZIENDA. (Codice fiscale Partita IVA Numero CCIAA MI ) Ultimo bilancio disponibile 2014 E ANALISI DI BENCHMARK TRA AZIENDA (Codice fiscale 00000000006 - Partita IVA 00000000006 - Numero CCIAA MI0000006) Ultimo bilancio disponibile 2014 E 1- AZIENDA 1 (Codice fiscale 00000000001 - Partita IVA

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione abitanti. 300 mq di cui mq. 250 superficie di vendita

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione abitanti. 300 mq di cui mq. 250 superficie di vendita SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

finanziamento: a fonti interne

finanziamento: a fonti interne Copertura del fabbisogno di finanziamento: a fonti interne e Corso di Economia Aziendale IX lezione Prof. Giuseppe D Onza Per fonte di finanziamento si intende qualunque causa di afflusso (o mancato deflusso)

Dettagli

Vendite dirette consolidate (2.994) (4,7%) Margine di contribuzione sulle vendite nette (2.398) (9,2%)

Vendite dirette consolidate (2.994) (4,7%) Margine di contribuzione sulle vendite nette (2.398) (9,2%) PROSPETTI CONTABILI Principali dati economici del Gruppo BasicNet 30 giugno 2017 30 giugno 2016 Variazioni % Vendite aggregate a Marchi del Gruppo sviluppate dal Network dei licenziatari commerciali e

Dettagli

Il Sig. nato a il. Residente a in Via. in qualità di responsabile legale dell Ente. con sede a in Via/Piazza. C.F. tel fax

Il Sig. nato a il. Residente a in Via. in qualità di responsabile legale dell Ente. con sede a in Via/Piazza. C.F. tel fax ISTANZA DI CONTRIBUTO a valere sul Fondo Regionale per l Occupazione dei disabili biennio 2008-2010 (art.14 Legge 68/99, L.R. 34/2008, D.G.R. 73-10176 del 24.11.2008) 1. Dati relativi Ente richiedente.

Dettagli

PIANO AZIENDALE PER L AVVIO DI ATTIVITÀ EXTRA-AGRICOLE

PIANO AZIENDALE PER L AVVIO DI ATTIVITÀ EXTRA-AGRICOLE PIANO AZIENDALE PER L AVVIO DI ATTIVITÀ EXTRA-AGRICOLE Il piano deve avere un profilo temporale massimo di tre anni dalla data della comunicazione di finanziabilità, al termine del quale andrà verificato

Dettagli

ANALISI DI BENCHMARK TRA AZIENDA. (Codice fiscale Partita IVA Numero CCIAA MI ) E 1 - AZIENDA 1

ANALISI DI BENCHMARK TRA AZIENDA. (Codice fiscale Partita IVA Numero CCIAA MI ) E 1 - AZIENDA 1 ANALISI DI BENCHMARK TRA AZIENDA (Codice fiscale 00000000006 - Partita IVA 00000000006 - Numero CCIAA MI0000006) E 1 - AZIENDA 1 (Codice fiscale 00000000001 - Partita IVA 00000000001 - Numero CCIAA MI0000001)

Dettagli

DOCUMENTO RISERVATO Allegato B Modulo di domanda di Spin off accademico

DOCUMENTO RISERVATO Allegato B Modulo di domanda di Spin off accademico DOCUMENTO RISERVATO Allegato B Modulo di domanda di Spin off accademico 1. SOGGETTI PROPONENTI 1.1 GENERALITA : NOME E COGNOME.. QUALIFICA (PO, PA, )... DIPARTIMENTO.... TEL... FAX... E-MAIL 1.2 TEMI O

Dettagli

SCENARI RURALI E PAESAGGIO VIVENTE : un nuovo modello di organizzazione e sviluppo per un territorio di qualità

SCENARI RURALI E PAESAGGIO VIVENTE : un nuovo modello di organizzazione e sviluppo per un territorio di qualità PROGRAMMA DI SVILUPPO LOCALE SCENARI RURALI E PAESAGGIO VIVENTE : un nuovo modello di organizzazione e sviluppo per un territorio di qualità FEASR FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE PROGRAMMA

Dettagli

Autoimpiego: agevolazioni per il lavoro autonomo

Autoimpiego: agevolazioni per il lavoro autonomo Autoimpiego: agevolazioni per il lavoro autonomo Descrizione In breve Agevolazione rivolta a persone fisiche che intendono avviare un'attività di lavoro autonomo in forma di ditta individuale. Con avviso

Dettagli

MODELLO DI RELAZIONE/BUSINESS PLAN DI PROGETTO IN CASO DI DOMANDA IN FORMA SINGOLA

MODELLO DI RELAZIONE/BUSINESS PLAN DI PROGETTO IN CASO DI DOMANDA IN FORMA SINGOLA MODELLO DI RELAZIONE/BUSINESS PLAN DI PROGETTO IN CASO DI DOMANDA IN FORMA SINGOLA IL PRESENTE FAC SIMILE COSTITUISCE UN ESEMPIO INDICATIVO DELLE INFORMAZIONI CHE OGNI IMPRESA RICHIEDENTE DOVRA INSERIRE

Dettagli

BANDO IMPRESE DI QUALITA

BANDO IMPRESE DI QUALITA BANDO IMPRESE DI QUALITA REGIME DI AIUTI PER MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE Obiettivo La Regione Sicilia prevede un regime di aiuti in favore di micro, piccole e medie imprese in possesso di solidità finanziaria

Dettagli

Gruppo Espresso Conto Economico Consolidato

Gruppo Espresso Conto Economico Consolidato Conto Economico Consolidato Ricavi 1.025.548 886.649 Variazione rimanenze prodotti (2.618) (771) Altri proventi operativi 17.689 19.829 Costi per acquisti (150.066) (120.165) Costi per servizi (388.185)

Dettagli

Come sviluppare un progetto d impresa. Presentato da: dr.ssa Patrizia Andreani

Come sviluppare un progetto d impresa. Presentato da: dr.ssa Patrizia Andreani 1 Come sviluppare un progetto d impresa Presentato da: dr.ssa Patrizia Andreani 2 L azienda come sistema L azienda è un sistema: aperto (input output); dinamico (si adatta alle mutevoli situazioni esterne);

Dettagli

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO Semestre chiuso al 30 giugno 2017 30 giugno 2016 Netto Oper VAD Italia Itway e Iberica Totale Ricavi di vendita 21.853 21.564 18.750 40.314 Altri proventi operativi 1.837 509

Dettagli

Stato patrimoniale finanziario: criterio finanziario (in migliaia di euro) IMPIEGHI

Stato patrimoniale finanziario: criterio finanziario (in migliaia di euro) IMPIEGHI Stato patrimoniale finanziario: criterio finanziario (in migliaia di euro) IMPIEGHI ATTIVO IMMOBILIZZATO (F) Immobilizzazioni immateriali % % Costi d'ampliamento 6 1 13 2 Totale 6 1 13 2 Immobilizzazioni

Dettagli

AZIENDA TRASPORTI LIVORNESE - A.T.L. SRL IN LIQ.NE

AZIENDA TRASPORTI LIVORNESE - A.T.L. SRL IN LIQ.NE AZIENDA TRASPORTI LIVORNESE - A.T.L. SRL IN LIQ.NE Sede in LIVORNO - VIA MEYER CARLO, 59 Capitale Sociale versato Euro 100.000,00 i.v. Iscritta alla C.C.I.A.A. di LIVORNO Codice Fiscale e N. iscrizione

Dettagli

Il Rendiconto Finanziario. Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7)

Il Rendiconto Finanziario. Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7) Il Rendiconto Finanziario Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7) 1 Cenni IAS 7 A livello internazionale al rendiconto finanziario è dedicato lo IAS 7, ilqualevieneconsideratocomeparteintegrantedelbilancio.

Dettagli

MISURAZIONE DEL REDDITO D IMPRESA

MISURAZIONE DEL REDDITO D IMPRESA MISURAZIONE DEL REDDITO D IMPRESA R T = C F C I QUANTITA ECONOMICA Condizioni Stabilità valore moneta Assenza di operazioni dirette sul capitale Ricerca dei fattori determinanti Gestione Caratteristica

Dettagli

ESERCIZIO 1 (Riclassificazione del Conto Economico)

ESERCIZIO 1 (Riclassificazione del Conto Economico) ESERCIZIO 1 (Riclassificazione del Conto Economico) Si riclassifichi il seguente conto economico: - a costi complessivi industriali del venduto - a costi complessivi variabili del venduto CONTO ECONOMICO

Dettagli

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO Totale Esercizio chiuso al 31 dicembre 2015 31 dicembre 2014 di cui non ricorrenti di cui ricorrenti Totale di cui non ricorrenti di cui ricorrenti Ricavi di vendita 98.219

Dettagli

ipotesi di spesa con dettaglio dei costi evidenziando la relativa aliquota Iva;

ipotesi di spesa con dettaglio dei costi evidenziando la relativa aliquota Iva; BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI SULLA LEGALITÁ DESTINATI ALLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI 1 GRADO - A.S.2014/15. 1. Oggetto L Amministrazione comunale con la deliberazione di C.C. n.6 del 30

Dettagli

Il rendiconto di capitale circolante netto

Il rendiconto di capitale circolante netto Il rendiconto di capitale circolante netto L oggetto dell analisi per flussi Flusso finanziario = variazione di una data risorsa: fondo Fondi: Risorse totali: poste attive e passive patrimonio Capitale

Dettagli

prospetto CAPITALE di funzionamento all 1/1/2013

prospetto CAPITALE di funzionamento all 1/1/2013 prospetto CAPITALE di funzionamento all 1/1/2013 Costi sospesi INVESTIMENTI Rimanenze di materie* 40 Rimanenze di prodotti** 76 Crediti di regolamento Crediti verso clienti 250 Liquidità immediata Denaro

Dettagli

PROFILO PROFESSIONALE DEI COMPONENTI

PROFILO PROFESSIONALE DEI COMPONENTI BUSINESS PLAN Piano d Impresa Indicare le ragione sociale dell impresa DEFINIZIONE DELL IDEA Presentazione sintetica La.. nasce dall idea imprenditoriale di un gruppo di... persone che dopo aver approfondito

Dettagli

INTRODUZIONE all ANALISI di BILANCIO

INTRODUZIONE all ANALISI di BILANCIO INTRODUZIONE all ANALISI di BILANCIO STATO PATRIMONIALE CONTABILE 31-12-N ATTIVITA' PASSIVITA' BREVETTI 50 CAPITALE SOCIALE 380 CASSA 20 DEBITI V/SO FORNITORI (da pagare anno N+1) 150 COSTI DI RICERCA

Dettagli

CERTIFICATO RELATIVO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015

CERTIFICATO RELATIVO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 CODICE ENTE COMUNITA' MONTANA PROVINCIA DI SIGLA PROV. CERTIFICATO RELATIVO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 CERTIFICATO RELATIVO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 COMUNITA' MONTANA DI CODICE ENTE SIGLA PROV.

Dettagli

SNAI S.p.A.: approvata la relazione semestrale al 30 giugno 2007

SNAI S.p.A.: approvata la relazione semestrale al 30 giugno 2007 Comunicato stampa (Ai sensi dell art. 114 D.L.g.s. 58/1998) SNAI S.p.A.: approvata la relazione semestrale al 30 giugno 2007 Il Gruppo SNAI chiude il primo semestre con Ebitda pari a 42.257 migliaia (+90%),

Dettagli

Riclassificazione dello Stato patrimoniale e del Conto economico

Riclassificazione dello Stato patrimoniale e del Conto economico Esercitazioni svolte 2015 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 8 Riclassificazione dello Stato patrimoniale e del Conto economico Laura Mottini COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa

Dettagli

di Omnitel in sintesi

di Omnitel in sintesi di Omnitel in sintesi Dati economici Lit. mld. % Lit. mld. % Lit. mld. % Ricavi totali 1 4.634-1.835-767 - Ricavi da servizi 3.951 100,0% 1.499 100,0% 445 100,0% Margine lordo 2.628 66,5% 1.067 71,2% 170

Dettagli

CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n Firenze. Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n

CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n Firenze. Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n. 7-50127 Firenze Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n. 68220 Repertorio Economico Amministrativo n. 465765 Codice Fiscale e Partita IVA n.

Dettagli

Avviso Pubblico per il Sostegno a progetti di Innovazione delle Grandi Imprese e delle PMI nelle aree di specializzazione S3

Avviso Pubblico per il Sostegno a progetti di Innovazione delle Grandi Imprese e delle PMI nelle aree di specializzazione S3 REGIONE ABRUZZO Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università Servizio Ricerca e Innovazione Industriale POR FESR Abruzzo 2014-2020 ASSE I Ricerca Sviluppo Tecnologico

Dettagli