Approfondimenti su nuclei familiari, migrazioni interne e internazionali, acquisizioni di cittadinanza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Approfondimenti su nuclei familiari, migrazioni interne e internazionali, acquisizioni di cittadinanza"

Transcript

1 30 luglio 2014 Approfondimenti su nuclei familiari, migrazioni interne e internazionali, acquisizioni di cittadinanza I nuclei familiari Al censimento del 2011 le famiglie sono , di cui formate da una persona sola e da famiglie non unipersonali senza vincolo di coppia. All interno delle famiglie è possibile individuare i nuclei familiari, costituti dalle persone che vivono in coppia con figli o in coppia senza figli, o da genitore solo con figli. Si tratta di nuclei familiari, oltre mezzo milione in più rispetto alla tornata censuaria precedente ( ). Rispetto al censimento del 2001 si confermano le tendenze già illustrate nel comunicato del 6 giugno 2014: diminuiscono le coppie con figli e crescono le coppie senza figli e i nuclei monogenitore (Grafico 1). Le coppie con figli ( ) costituiscono ancora il tipo di nucleo prevalente e rappresentano il 52,7% dei nuclei familiari (57,5% nel 2001). Con il censimento 2011 sono state rilevate coppie senza figli (31,4% del totale dei nuclei familiari), con un incremento di (+10%) rispetto al 2001 ( ). Grafico 1 Nuclei familiari per tipologia Censimenti 2001 e ,0 Coppie senza figli 60,0 57,5 Coppie con figli Padre con figli 50,0 Madre con figli 52,7 40,0 30,0 29,5 31,4 20,0 10,0 0,0 10,8 2,2 2, ,1 A livello regionale, le coppie con figli (Prospetto 1) hanno un incidenza superiore alla media nazionale in alcune regioni del Mezzogiorno come Campania (59,9%), Puglia (58,9%), Basilicata (58,5%), Calabria (58%) e Sicilia (57,8%). Fra quelle che registrano valori inferiori alla media nazionale spiccano invece Liguria (42,8%), Valle d Aosta (46,9%) e Piemonte (47,1%). Le coppie senza figli sono maggiormente rappresentate nel Nord e nel Centro Italia; nel dettaglio regionale le quote minime e massime si riscontrano rispettivamente in Campania (22,8%), Piemonte e Liguria (37,4%). Nel decennio intercensuario sono cresciuti anche i nuclei monogenitore (ovvero le madri sole con figli e i padri soli con figli) passati da a ; nel 2011 essi rappresentano, rispettivamente, il 13,1% e il 2,8% del totale dei nuclei. Le regioni dove si rilevano le percentuali più alte di madri sole e padri soli con figli sono il Lazio (con il 16,8 % e il 3,8% rispettivamente), e la Liguria (con il 16,3 % e il 3,4%). 1

2 Prospetto 1 Nuclei familiari per tipologia e regione Censimento 2011 (Valori assoluti e percentuali) Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli Madre con figli Piemonte ,4 47,1 2,7 12,8 Valle d'aosta/vallée d'aoste ,6 46,9 2,7 13,9 Lombardia ,1 51,2 2,5 12,1 Liguria ,4 42,8 3,4 16,3 Veneto ,6 53,2 2,5 11,7 Friuli-Venezia Giulia ,6 47,2 2,7 13,5 Emilia-Romagna ,8 47,3 2,8 13,1 Provincia Autonoma Bolzano ,9 53,1 2,8 16,2 Provincia Autonoma Trento ,2 53,7 2,3 11,8 Toscana ,7 48,3 2,9 13,1 Umbria ,9 50,7 2,6 12,7 Marche ,5 52,4 2,6 12,5 Lazio ,1 50,3 3,8 16,8 Abruzzo ,8 54,6 2,9 12,8 Molise ,5 55,8 2,8 11,9 Campania ,8 59,9 3,0 14,3 Puglia ,3 58,9 2,3 11,5 Basilicata ,0 58,5 2,5 11,0 Calabria ,9 58,0 2,7 12,4 Sicilia ,7 57,8 2,5 12,0 Sardegna ,7 55,9 3,0 15,5 Nord-ovest ,4 49,2 2,7 12,7 Nord-est ,4 50,3 2,6 12,6 Centro ,1 50,0 3,2 14,7 Sud ,7 58,7 2,7 12,9 Isole ,2 57,3 2,6 12,9 Italia ,4 52,7 2,8 13,1 Tra i nuclei familiari monogenitore, le madri con figli sono la maggioranza (82,6%) e ammontano complessivamente a ; il 10% vive con altre persone residenti mentre per i padri la percentuale sale al 14,8%. Nel 41,8% dei casi le madri hanno almeno un figlio minorenne, per i padri la quota si attesta al 33%. La maggior parte dei genitori soli (68,6%) ha un unico figlio che vive con i genitori ( nuclei), le percentuali sono piuttosto simili tra padri e madri (Prospetto 2). Prospetto 2 Nuclei familiari costituiti da un solo genitore e figli per sesso del genitore e tipologia Censimento 2011 (Valori assoluti e percentuali) Sesso del genitore v.a. % Tipi di Nucleo Totale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Con un figlio ,7 69,2 68,6 Con 2 o più figli ,3 30,8 31,4 Totale ,0 100,0 100,0 di cui: con almeno un figlio minorenne ,3 33,0 41,8 di cui: con altre persone residenti ,8 14,8 10,0 di cui: con almeno un figlio minorenne e altre persone residenti ,7 7,8 5,2 In Lombardia (15,3%), Lazio (11,6%) e Campania (10,2%) si concentra il 37% dei nuclei monogenitore composti da madri con figli. Circa la metà di queste madri ha un età compresa tra 35 e 54 anni, con valori leggermente superiori al Centro-Nord rispetto al resto del Paese, mentre quasi il 28% è ultrasessantacinquenne. In Campania si registra il valore più elevato di giovani madri con figli (17,4% con meno di 25 anni); all opposto, in Lombardia si registra una quota simile di madri anziane con figli (17,2% con 85 anni e più) (Prospetto 3). 2

3 Prospetto 3 Nuclei monogenitore composti da madri con figli per classe di età della madre e regione Censimento 2011 (Valori percentuali) Classi di età Regioni Meno 85 e Totale di 25 più Piemonte 0,9 7,8 23,6 26,2 15,2 11,4 10,6 4, Valle d'aosta/vallée d'aoste 0,8 8,4 26,6 28,0 14,0 9,8 8,4 4, Lombardia 1,1 7,6 22,2 24,4 15,0 12,4 12,0 5, Liguria 0,9 6,9 23,8 27,6 14,8 11,1 10,1 4, Veneto 1,0 7,1 20,9 23,4 14,8 13,3 13,3 6, Friuli-Venezia Giulia 0,8 6,5 21,8 24,5 15,1 13,2 12,1 5, Emilia-Romagna 1,0 8,5 24,9 25,0 14,0 10,8 10,6 5, Provincia Autonoma Bolzano/Bozen 2,0 11,8 26,8 23,7 12,2 9,7 9,2 4, Provincia Autonoma Trento 1,3 7,6 22,3 24,9 14,3 11,5 11,6 6, Toscana 0,9 8,2 24,5 25,4 15,2 11,4 9,8 4, Umbria 1,1 9,4 23,8 24,0 14,3 11,4 10,7 5, Marche 1,2 8,6 22,2 23,2 14,8 12,4 12,0 5, Lazio 1,2 9,0 24,9 26,6 16,5 10,9 8,0 3, Abruzzo 1,1 8,3 21,1 23,5 16,9 12,8 11,6 4, Molise 0,9 7,4 19,0 22,3 17,9 13,5 13,3 5, Campania 2,3 11,5 22,0 22,0 16,2 12,3 10,1 3, Puglia 2,0 9,5 20,9 21,7 16,2 12,8 11,7 5, Basilicata 0,9 6,9 17,8 21,2 18,0 14,5 15,3 5, Calabria 1,4 8,4 19,7 21,8 17,2 13,8 12,8 4, Sicilia 2,1 8,6 20,8 22,9 16,9 12,6 11,5 4, Sardegna 1,5 8,0 18,4 20,0 16,0 15,4 14,3 6, Totale 1,3 8,5 22,5 24,1 15,6 12,1 11,0 4,8 100,0 Piemonte 5,1 6,7 7,7 7,9 7,1 6,8 7,0 6,8 7,3 Valle d'aosta/vallée d'aoste 0,1 0,2 0,3 0,3 0,2 0,2 0,2 0,2 0,2 Lombardia 13,1 13,6 15,1 15,5 14,8 15,6 16,6 17,2 15,3 Liguria 2,2 2,6 3,4 3,7 3,1 2,9 3,0 3,2 3,2 Veneto 5,6 6,2 6,9 7,2 7,0 8,1 8,9 9,6 7,4 Friuli-Venezia Giulia 1,3 1,6 2,1 2,2 2,1 2,3 2,3 2,6 2,1 Emilia-Romagna 5,4 7,4 8,2 7,7 6,7 6,6 7,1 8,1 7,4 Provincia Autonoma Bolzano/Bozen 1,5 1,4 1,2 1,0 0,8 0,8 0,8 1,0 1,0 Provincia Autonoma Trento 0,7 0,7 0,8 0,8 0,7 0,7 0,8 1,1 0,8 Toscana 4,3 6,1 6,9 6,7 6,2 5,9 5,6 6,1 6,3 Umbria 1,2 1,6 1,5 1,4 1,3 1,4 1,4 1,6 1,5 Marche 2,2 2,5 2,5 2,4 2,4 2,6 2,7 2,9 2,5 Lazio 9,9 12,2 12,8 12,8 12,3 10,4 8,4 7,3 11,6 Abruzzo 1,7 2,1 2,0 2,1 2,3 2,2 2,2 2,1 2,1 Molise 0,3 0,4 0,4 0,4 0,5 0,5 0,6 0,5 0,5 Campania 17,4 13,8 10,0 9,3 10,6 10,3 9,3 7,7 10,2 Puglia 8,8 6,6 5,5 5,4 6,2 6,3 6,3 6,5 6,0 Basilicata 0,5 0,6 0,6 0,7 0,9 1,0 1,1 0,9 0,8 Calabria 3,0 3,0 2,6 2,7 3,3 3,4 3,5 3,1 3,0 Sicilia 12,0 7,7 7,0 7,2 8,2 7,8 7,9 7,2 7,6 Sardegna 3,6 3,0 2,6 2,6 3,3 4,0 4,1 4,2 3,2 Totale Da un analisi di genere emerge che le coppie eterosessuali senza figli ammontano a Circa il 70% della componente femminile ha 55 anni e più; rientrano in questo tipo di nucleo soprattutto quelle che hanno avuto figli i quali, nel tempo, per motivi lavorativi e per scelte di vita, sono usciti dal nucleo di origine. In Liguria, ma anche al Centro-Sud, si registrano valori più elevati rispetto al Nord, sebbene con scarto contenuto. Le donne fino a 34 anni in coppia senza prole costituiscono l 11% del totale e si concentrano in Lombardia (circa il 40%) e in Veneto (quasi il 21%) (Prospetto 4). 3

4 Prospetto 4 Coppie senza figli per classe di età della donna(*) Censimento 2011(Valori percentuali) Regioni Classi di età Meno di e più Totale Piemonte 1,6 9,4 8,5 10,9 25,3 28,5 14,2 1, Valle d'aosta/vallée d'aoste 2,2 8,8 8,6 12,4 26,7 26,5 13,2 1, Lombardia 1,6 11,3 9,5 10,6 24,6 28,3 12,7 1, Liguria 1,1 6,7 7,5 10,4 24,3 30,9 16,7 2, Veneto 1,8 11,4 9,5 10,7 24,3 28,2 12,5 1, Friuli-Venezia Giulia 1,6 9,6 8,9 11,2 25,1 29,2 12,5 1, Provincia Autonoma Bolzano/Bozen 2,1 10,9 8,1 10,6 23,5 29,7 13,4 1, Provincia Autonoma Trento 2,4 11,6 8,9 11,4 25,0 27,4 11,6 1, Emilia-Romagna 1,6 9,4 8,8 11,1 24,5 27,7 14,7 2, Toscana 1,3 8,4 7,8 9,7 24,5 30,2 15,7 2, Umbria 1,4 7,8 6,9 9,0 24,7 30,8 16,8 2, Marche 1,4 9,1 7,5 9,0 24,0 30,0 16,6 2, Lazio 1,1 8,9 9,0 10,2 24,4 29,4 14,9 2, Abruzzo 1,2 8,3 7,2 9,0 25,3 29,0 17,5 2, Molise 0,9 7,5 5,8 8,7 25,6 28,5 19,9 3, Campania 1,5 8,3 6,3 10,1 27,5 29,6 14,8 1, Puglia 1,3 8,7 6,3 9,1 26,4 30,5 15,7 1, Basilicata 1,1 8,4 6,2 9,1 25,4 28,4 18,9 2, Calabria 1,8 8,8 6,1 10,3 27,2 27,6 16,0 2, Sicilia 1,9 9,0 5,9 10,5 28,2 28,8 14,2 1, Sardegna 1,0 9,4 10,7 12,0 24,0 28,1 13,2 1, Totale 1,5 9,5 8,1 10,4 25,2 28,9 14,4 1,9 100,0 Piemonte 9,6 8,9 9,3 9,4 9,0 8,8 8,8 7,9 9,0 Valle d'aosta/vallée d'aoste 0,4 0,2 0,3 0,3 0,3 0,2 0,2 0,2 0,2 Lombardia 18,8 21,4 20,9 18,4 17,5 17,6 15,9 13,8 18,0 Liguria 2,3 2,2 2,8 3,1 3,0 3,3 3,6 3,9 3,1 Veneto 10,1 10,3 10,0 8,9 8,3 8,4 7,5 7,3 8,6 Friuli-Venezia Giulia 2,6 2,4 2,7 2,6 2,4 2,4 2,1 2,3 2,4 Provincia Autonoma Bolzano/Bozen 1,0 0,8 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 Provincia Autonoma Trento 1,4 1,1 1,0 1,0 0,9 0,8 0,7 0,8 0,9 Emilia-Romagna 9,1 8,6 9,3 9,3 8,4 8,3 8,9 10,3 8,7 Toscana 6,3 6,4 6,9 6,8 7,0 7,5 7,9 9,3 7,2 Umbria 1,5 1,3 1,4 1,4 1,6 1,7 1,9 2,3 1,6 Marche 2,5 2,6 2,5 2,4 2,6 2,8 3,1 3,5 2,7 Lazio 6,2 7,9 9,3 8,3 8,1 8,6 8,7 9,0 8,4 Abruzzo 1,7 1,8 1,8 1,8 2,1 2,1 2,5 2,8 2,1 Molise 0,3 0,4 0,3 0,4 0,5 0,5 0,7 0,8 0,5 Campania 6,7 5,9 5,3 6,6 7,4 7,0 7,0 6,7 6,8 Puglia 5,1 5,4 4,6 5,2 6,2 6,3 6,5 6,1 6,0 Basilicata 0,6 0,7 0,6 0,7 0,8 0,8 1,1 1,1 0,8 Calabria 3,3 2,5 2,1 2,7 2,9 2,6 3,0 3,2 2,7 Sicilia 9,0 6,9 5,3 7,4 8,2 7,3 7,2 6,2 7,3 Sardegna 1,4 2,2 2,9 2,5 2,1 2,1 2,0 1,9 2,2 Totale (*) I dati riportati nel Prospetto 4 fanno riferimento alle coppie costitute da partner di sesso opposto. Nuclei familiari con almeno uno straniero residente I nuclei familiari con almeno uno straniero residente sono ; rispetto al censimento del 2001 registrano un incremento del 164%. Essi sono costituiti per il 59% da coppie straniere i cui partner, per oltre il 95%, hanno la medesima cittadinanza. Le coppie miste, cioè composte da un componente italiano e uno straniero, rappresentano in totale il 27,6% mentre i nuclei monogenitore sono il 13,4% del totale (Grafico 2). 4

5 A differenza del passato censimento, che registrava un sostanziale bilanciamento tra le coppie miste e le coppie straniere, nel 2011 si evidenzia una prevalente consistenza delle coppie straniere. Grafico 2 Nuclei familiari con almeno uno straniero residente per tipologia di nucleo Censimento ,4 Coppie di cittadinanza omogenea Coppie di cittadinanza eterogenea 22,6 5,0 56,5 Coppie miste con partner 1 straniero-partner 2 italiano Coppie miste con Partner 1 italiano-partner 2 straniero Monogenitore 2,6 Questi dati lasciano supporre che la significativa affluenza di stranieri in Italia nell ultimo decennio si sia tradotta in un radicamento maggiore con l arrivo anche di familiari. Tuttavia, anche le coppie miste registrano un rilevante incremento (61,5%), passando da al censimento del 2001 a nell ultima rilevazione censuaria (+61,5%). Per quanto riguarda la nazionalità dei componenti delle coppie miste, è in testa la Romania (15%), seguita da Ucraina (6,6%), Polonia (6%), Marocco (5,6%), Albania (5,1%) e Brasile (4,9%), che insieme rappresentano oltre il 43% del totale. In particolare, le coppie miste eterosessuali sono nell 82% dei casi costituite da coppie in cui il partner italiano è di sesso maschile. Le partner straniere per oltre un terzo sono di cittadinanza romena, polacca, ucraina e albanese, nel 5,4% dei casi sono brasiliane e nel 4,6% marocchine. Di contro, alcune collettività africane registrano i valori più elevati di coppie miste in cui il partner italiano è di sesso femminile; si tratta di quelle senegalesi (70%), tunisine (57,1%) e egiziane (53,7%). Il Marocco registra il peso relativo più elevato di coppie di questo tipo rispetto al totale delle coppie miste (10,1%), seguito da Albania (9,3%), Germania (6,4%) e Tunisia (6,1%) (Prospetti 5 e 6). 5

6 Prospetto 5 Nuclei familiari con almeno uno straniero residente per tipologia di nucleo, area geografica e paese di cittadinanza Censimento 2011 (Valori assoluti) Aree geografiche e Paesi di cittadinanza Cittadinanza omogenea Coppie straniere Cittadinanza eterogenea Totale Partner 1 italiano Partner 2 straniero Coppie miste Partner 1 straniero Partner 2 italiano Monogenitore straniero Totale nuclei familiari con almeno uno straniero residente Paesi europei eccetto Italia Paesi Ue 27 eccetto Italia di cui Romania Polonia Germania Europa centro-orientale di cui Albania Ucraina Moldova Macedonia, Repubblica di Altri Paesi europei Africa Africa settentrionale di cui Marocco Tunisia Egitto Africa occidentale di cui Nigeria Senegal Ghana Africa orientale Africa centro-meridionale Asia Asia occidentale Asia centro-meridionale di cui India Sri Lanka (ex Ceylon) Bangladesh Pakistan Asia orientale di cui Cinese, Repubblica Popolare Filippine America America settentrionale America centro-meridionale di cui Perù Ecuador Brasile Oceania Apolide Totale Totale 6

7 Prospetto 6 Coppie straniere e coppie miste per area geografica e paese di cittadinanza. Censimento 2011 (Valori percentuali) Coppie straniere Coppie miste Incidenza Partner 1 Partner 1 sul totale Aree geografiche e Paesi di Cittadinanza Cittadinanza italiano straniero Partner 1 cittadinanza Totale Totale omogenea eterogenea Partner 2 Partner italiano straniero 2 italiano Partner 2 straniero Incidenza sul totale Partner 1 straniero Partner 2 italiano Paesi europei eccetto Italia 95,7 4,3 100,0 85,7 14,3 100,0 65,8 50,1 Paesi Ue 27 eccetto Italia 95,9 4,1 100,0 85,7 14,3 100,0 43,4 33,0 di cui Romania 97,7 2,3 100,0 93,7 6,3 100,0 17,2 5,3 Polonia 95,8 4,2 100,0 97,3 2,7 100,0 7,1 0,9 Germania 81,4 18,6 100,0 72,0 28,0 100,0 3,6 6,4 Europa centro-orientale 95,5 4,5 100,0 87,3 12,7 100,0 21,5 14,3 di cui Albania 97,9 2,1 100,0 67,6 32,4 100,0 4,2 9,3 Ucraina 95,3 4,7 100,0 99,1 0,9 100,0 8,0 0,3 Moldova 93,5 6,5 100,0 98,3 1,7 100,0 3,1 0,2 Macedonia, Repubblica di 95,5 4,5 100,0 75,4 24,6 100,0 0,4 0,6 Altri Paesi europei 81,1 18,9 100,0 58,7 41,3 100,0 0,9 2,8 Africa 94,2 5,8 100,0 62,0 38,0 100,0 9,6 26,9 Africa settentrionale 95,1 4,9 100,0 59,3 40,7 100,0 6,4 20,0 di cui Marocco 97,8 2,2 100,0 67,6 32,4 100,0 4,6 10,1 Tunisia 89,8 10,2 100,0 42,9 57,1 100,0 1,0 6,1 Egitto 89,1 10,9 100,0 46,3 53,7 100,0 0,5 2,6 Africa occidentale 92,5 7,5 100,0 66,1 33,9 100,0 2,1 5,0 di cui Nigeria 96,1 3,9 100,0 86,8 13,2 100,0 1,1 0,8 Senegal 97,4 2,6 100,0 29,2 70,8 100,0 0,2 2,6 Ghana 93,9 6,1 100,0 72,0 28,0 100,0 0,3 0,5 Africa orientale 91,4 8,6 100,0 76,8 23,2 100,0 0,8 1,1 Africa centro-meridionale 79,3 20,7 100,0 63,8 36,2 100,0 0,3 0,8 Asia 98,3 1,7 100,0 84,5 15,5 100,0 6,6 5,5 Asia occidentale 78,6 21,4 100,0 62,0 38,0 100,0 0,6 1,8 Asia centro-meridionale 98,1 1,9 100,0 75,2 24,8 100,0 1,5 2,2 di cui India 98,7 1,3 100,0 66,9 33,1 100,0 0,4 0,9 Sri Lanka (ex Ceylon) 98,4 1,6 100,0 71,8 28,2 100,0 0,3 0,5 Bangladesh 98,6 1,4 100,0 83,7 16,3 100,0 0,3 0,3 Pakistan 96,8 3,2 100,0 63,4 36,6 100,0 0,2 0,5 Asia orientale 99,3 0,7 100,0 93,0 7,0 100,0 4,5 1,5 di cui Cinese, Repubblica Popolare 99,5 0,5 100,0 87,7 12,3 100,0 0,8 0,5 Filippine 99,7 0,3 100,0 92,2 7,8 100,0 1,0 0,4 America 90,8 9,2 100,0 82,6 17,4 100,0 17,8 17,1 America settentrionale 66,3 33,7 100,0 61,5 38,5 100,0 1,4 3,9 America centro-meridionale 91,6 8,4 100,0 85,0 15,0 100,0 16,4 13,2 di cui Perù 94,4 5,6 100,0 84,7 15,3 100,0 1,8 1,4 Ecuador 92,9 7,1 100,0 87,5 12,5 100,0 1,5 1,0 Brasile 90,9 9,1 100,0 89,4 10,6 100,0 5,4 2,9 Oceania 59,6 40,4 100,0 68,1 31,9 100,0 0,2 0,4 Apolide 37,9 62,1 100,0 50,0 50,0 100,0 0,0 0,0 Totale 95,6 4,4 100,0 82,0 18,0 100,0 100,0 100,0 7

8 La posizione nella famiglia Tra la popolazione residente in famiglia ( ), il 30,6% vive come figlio, il 29,7% come coniuge o convivente in coppie con figli, il 17,7% in coppie senza figli, il 13% in famiglie unipersonali, il 4,5% come genitore solo e la quota residuale (4,6%) vive in famiglia come altra persona (si intendono gli individui che vivono in famiglie con nuclei come persone non appartenenti al nucleo e le persone che vivono in famiglie senza nucleo non unipersonali) (Grafico 3). Grafico 3 Popolazione residente in famiglia per classe d età e posizione nella famiglia. Censimento 2011 Meno di 25 95,0 2,2 Da 25 a 34 11,9 25,8 12,6 2,9 40,7 6,1 In famiglie unipersonali In coppia con figli Da 35 a 54 12,0 58,4 10,2 6,6 8,8 4,1 In coppia senza figli Da 55 a 74 16,2 33,2 39,5 5,8 1,04,2 Come genitore solo Come figlio 75 e più 38,3 7,2 37,1 7,0 10,5 In famiglia come altra persona Totale 13,0 29,7 17,7 4,5 30,6 4,6 0,0% 10,0% 20,0% 30,0% 40,0% 50,0% 60,0% 70,0% 80,0% 90,0% 100,0% La distribuzione degli individui secondo il ruolo che occupano all interno della famiglia è strettamente connessa all età. La gran parte delle persone con meno di 25 anni (95%) vive in famiglia in qualità di figlio, così come il 40,7% dei giovani tra i 25 e i 34 anni. Il 25,8% dei giovani di anni risiede poi in coppia con figli come genitore e il 12,6% in coppia senza figli; quest ultimo dato registra un decremento rispetto al 2001 (15%) (Prospetto 7). Gli individui tra i 35 e i 54 anni sono soprattutto genitori in coppia con figli (58,4%). Il ruolo di coniuge o convivente in coppia senza figli prevale tra la popolazione di anni (39,5% dei casi). La percentuale di genitori soli è piuttosto simile tra le varie classi d età, ad eccezione dei giovani per i quali è scarsamente rappresentata: 2,9% per i giovani di anni e prossima a zero per quelli under 25. Con l avanzare dell età cresce la tendenza a vivere in famiglie unipersonali; queste rappresentano il 16,2% della popolazione tra i 55 e i 74 anni e raggiungono il 38,3% fra gli anziani con più di 75 anni. Le famiglie unipersonali costituite da persone ultra-74enni sono per l 80% donne. Tra la popolazione anziana è molto diffuso anche il ruolo di coniuge o convivente in coppia senza figli (37,1% dei casi). Inoltre, nelle classi di età avanzate è maggiore la tendenza a vivere in famiglia come altra persona, cioè come membro aggregato ad un nucleo familiare oppure in famiglie senza nucleo non unipersonali (ad esempio due fratelli che vivono insieme); la percentuale è del 10,5% fra la popolazione di oltre 74 anni contro il 4,6% della popolazione complessiva. 8

9 Prospetto 7 Popolazione residente per posizione nella famiglia e età Confronto (Valori percentuali) Posizione nella famiglia Meno di anni e più Persone che vivono in famiglia senza nuclei 1,5 1,9 9,6 15,0 9,1 14,4 8,7 14,2 12,3 15,8 31,8 32,7 In famiglie unipersonali 0,8 1,0 7,2 11,9 7,3 12,1 7 11,8 10,1 13,4 27,3 28,7 In coabitazione 0,0 0,1 0,3 0,9 0,3 0,8 0,2 0,9 0,2 0,8 0,4 1,2 Non in coabitazione 0,7 0,9 6,9 10,8 7 11,3 6,8 10,8 9,9 12,6 26,9 27,4 In altre famiglie (con altre persone) 0,7 0,9 2,4 3,1 1,8 2,3 1,7 2,4 2,2 2,4 4,5 3,9 Persone che vivono in famiglia con nuclei 98,5 98,1 90,4 85,0 90,9 85,6 91,3 85,8 87,7 84,2 68,2 67,3 In coppia con figli come genitori 1,1 0,8 30,4 25,8 66,4 55,8 70,1 61,1 47, ,3 13,8 di cui: in coppia non coniugata 0,1 0,3 1,4 4,3 2,1 5,8 1,3 3,4 0,5 1,5 0,1 0,3 In coppia senza figli come coniugi/conviventi 1,0 0,7 15,0 12,6 8,9 9, ,8 31, ,5 43,5 di cui: in coppia non coniugata 0,2 0,3 2,4 4,5 1,4 2,8 0,9 1,9 0,8 2 0,7 1,7 In nucleo monogenitore come genitore 0,2 0,2 2,0 2,9 4,4 5,9 5,7 7,3 6,1 6,1 6,5 6,3 In nucleo come figli 95,5 95,0 40,9 40,7 9,9 12,2 3,7 5,2 1,3 1,7 0,2 0,1 Con entrambi i genitori 85,3 79,9 32,2 31,8 5,5 7,4 1 1,8 0,1 0,2 0 0 Con un solo genitore (madre) 8,5 12,6 6,9 6,9 3,7 3,9 2,3 2,9 1,1 1,3 0,2 0,1 Con un solo genitore (padre) 1,7 2,5 1,7 2,0 0,7 0,9 0,4 0,5 0,1 0,2 0 0 Come altre persone residenti 0,7 1,3 2,2 3,1 1,4 2 0,8 1,4 1,2 1,4 5,7 3,7 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Nel decennio intercensuario, la quota di coloro che vivono in nucleo come figli decresce complessivamente, passando dal 32,9 al 30,6% mentre aumenta di quasi due punti percentuali la quota di quelli fino a 34 anni. Nella popolazione giovanile diminuisce il ruolo di genitore in coppia, la quota passa da 30,4% a 25,8%, e quello in coppia senza figli mentre aumenta la percentuale di persone sole, che raggiunge il 4,6%. Il calo prolungato della fecondità si riflette nelle varie età della popolazione con la diminuzione di persone che svolgono il ruolo di genitore soprattutto in coppia. Infatti, il ruolo di genitore in coppia cala tra 35 e 44 anni di più di 10 punti percentuali, mentre aumenta sia la percentuale di single che di genitori soli, di figli, e di partner che vivono in coppia senza figli. Anche tra 45 e 54 anni è in calo la percentuale di persone che svolgono il ruolo di genitori in coppia, passando dal 70,1 al 61,1% (9 punti percentuali in meno), mentre aumentano single e genitori soli. Stessa dinamica seppure con minore intensità interessa le persone di anni, ma in questo caso il ruolo di genitore in coppia passa dal 47,4 al 44% (- 3 punti percentuali) a vantaggio delle persone sole. Tra gli anziani di 65 anni e più non emergono cambiamenti molto accentuati come nelle classi di età precedenti. Crescono le persone sole e le coppie senza figli mentre diminuiscono le persone aggregate ad altri nuclei familiari. 9

10 Prospetto 8 Popolazione femminile di 75 anni e più per posizione nella famiglia Confronto (Valori percentuali) Composizione % Posizione nella famiglia e più Persone che vivono in famiglia senza nuclei 53,0 50,9 61,6 69,5 In famiglie unipersonali 46,4 45,2 52,0 60,7 In coabitazione 0,7 1,5 1,1 4,5 Non in coabitazione 45,8 43,5 50,9 55,8 In altre famiglie (con altre persone) 6,6 5,7 9,6 8,8 Persone che vivono in famiglia con nuclei 47,0 49,1 38,4 30,5 In coppia con figli come genitori 3,6 5,0 0,8 1,0 di cui: in coppia non coniugata 0,0 0,1 0,0 0,0 In coppia senza figli come coniugi/conviventi 25,4 29,2 7,1 8,9 di cui: in coppia non coniugata 0,4 1,1 0,2 0,4 In nucleo monogenitore come genitore 8,7 9,4 10,3 9,4 In nucleo come figli 0,0 0,0 0,0 0,0 Con entrambi i genitori 0,0 0,0 0,0 0,0 Con un solo genitore (madre) 0,0 0,0 0,0 0,0 Con un solo genitore (padre) 0,0 0,0 0,0 0,0 Come altre persone residenti 9,2 5,5 20,1 11,2 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 La situazione delle donne più anziane merita una particolare attenzione. Confrontando le incidenze delle singole posizioni in famiglia per classi di età e sesso al 2001 e al 2011, si osserva, infatti, che le donne di 85 anni e più che vivono in famiglie unipersonali subiscono un incremento relativo di 9 punti percentuali, passando dal 52% nel 2001 al 60,7% nel 2011 e aumentano anche le unipersonali in coabitazione. Diminuiscono parallelamente dal 20% all 11,2% le donne molto anziane di 85 anni e più che vivono come membri aggregati di famiglie con nuclei, nella maggior parte dei casi dei figli. Il miglioramento delle condizioni di salute degli anziani favorisce queste trasformazioni. Spesso il ruolo di componente aggregato ad altro nucleo si accompagna a più difficili condizioni di salute (Prospetto 8). Nella fascia di età precedente si registra, invece, un lieve decremento delle donne in famiglie unipersonali, a fronte di un incremento di anziane che vivono in coppia senza figli come coniuge/convivente ma anche in nucleo monogenitore come genitore. Ciò è dovuto anche all aumento della speranza di vita degli uomini più accentuato di quella delle donne, che aumenta la probabilità per le donne di vivere in coppia con il proprio partner. Residenza all estero e dimora precedente Le informazioni sulla dimora precedente a quella in cui si è stati censiti permettono di individuare i migranti interni e internazionali. I migranti interni sono definiti come coloro che, residenti in un comune al tempo della rilevazione, sono stati precedentemente residenti in un altro comune. I migranti internazionali sono definiti come coloro che, indipendentemente dal Paese di nascita e dalla cittadinanza, sono stati, in un certo momento della loro vita, residenti in un altro Paese. La popolazione che è stata almeno una volta residente all estero è pari a , il 40,4% ha cittadinanza italiana e il 59,6% straniera. L area di residenza precedente è soprattutto l Europa (60,3%), in particolare l Unione Europea (35,9%). Si osservano comunque alcune differenze tra gli italiani e gli stranieri: i primi provengono principalmente dall Europa (66,5% dei casi) e dall America (20%), i secondi dal continente europeo (56,1%) e poi dall Africa (18,7%) e dall Asia (16,7%). 10

11 Prospetto 9 Popolazione che è stata residente all estero per cittadinanza e area di residenza precedente Censimento 2011 (valori assoluti e percentuali) Cittadinanza v.a. % Luogo ultima residenza Totale Italiana Straniera Totale Italiana Straniera Europa ,3 66,5 56,1 Unione Europea ,9 44,6 30,0 Africa ,5 8,2 18,7 Asia ,3 3,3 16,7 America ,1 20,0 8,4 Oceania ,9 2,1 0,1 Totale ,0 100,0 100,0 Il dato sulla dimora precedente mostra che solo lo 0,5% della popolazione con un anno o più ( unità) risiedeva all estero l anno prima del censimento, la quasi totalità (99,5%) aveva dimora abituale in Italia; circa il 94% non ha cambiato alloggio di dimora abituale (Prospetto 9). Una maggiore mobilità territoriale si evidenzia con riferimento al 9 ottobre 2006 (ovvero cinque anni precedenti la rilevazione censuaria): il 98% della popolazione con 5 anni o più ( unità) risiedeva in Italia e il 2% all estero. L 80,6% degli individui non ha cambiato alloggio di dimora abituale, il 10,3% si è spostato in altro alloggio dello stesso comune (Prospetto 11). Prospetto 10 Popolazione residente con 1 anno o più per sesso e luogo di dimora abituale 1 anno prima rispetto alla dimora attuale Censimento 2011 (valori assoluti e percentuali) Sesso v.a. % Dimora 1 anno prima rispetto alla dimora attuale Totale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Italia ,5 99,5 99,6 Stesso alloggio/convivenza di dimora abituale ,9 93,7 94,0 Stesso comune di dimora abituale ma in altro alloggio/convivenza ,1 3,2 3,1 Altro comune della stessa provincia di dimora abituale ,2 1,3 1,2 Altra provincia della stessa regione di dimora abituale ,4 0,4 0,4 Altra regione ,9 1,0 0,8 Estero ,5 0,5 0,4 Totale ,0 100,0 100,0 Le migrazioni interne al territorio nazionale hanno riguardato il 7,2% della popolazione con 5 anni o più. I trasferimenti di residenza interni sono da attribuire principalmente a spostamenti di breve raggio: il 4,3% in un altro comune della stessa provincia di dimora abituale, l 1,1% in un altra provincia della stessa regione e solo l 1,8% in un altra regione. Le regioni per le quali si osservano le quote maggiori di migrazioni interne sono Valle d Aosta (11,7%), Lombardia (9,6%) e Piemonte (9,1%). L Emilia-Romagna, la Provincia Autonoma Trento e l Umbria presentano, invece, le percentuali maggiori di popolazione che cinque anni prima il censimento risiedeva all estero, rispettivamente 3%, 2,8% e 2,8% (Prospetto 7). 11

12 Prospetto 11 Popolazione residente con 5 anni o più per luogo di dimora abituale 5 anni prima rispetto alla dimora attuale e regione Censimento 2011 (valori assoluti e percentuali) Regioni Dimora 5 anni prima rispetto alla dimora attuale Totale Italia Estero Stesso comune Altra provincia Stesso di dimora Altro comune della stessa alloggio/conviv. abituale ma in della stessa regione di di dimora altro provincia di dimora abituale alloggio/conviv. dimora abituale abituale Altra regione Piemonte ,7 77,8 10,8 6,5 1,0 1,7 2,3 Valle d'aosta/vallée d'aoste ,7 76,0 9,9 8,1 0,0 3,6 2,3 Lombardia ,5 78,6 9,2 5,9 2,1 1,6 2,5 Liguria ,8 78,5 12,2 4,1 0,5 2,5 2,2 Veneto ,5 80,3 8,9 5,7 1,2 1,4 2,5 Friuli-Venezia Giulia ,5 78,9 9,8 5,4 1,0 2,4 2,5 Emilia-Romagna ,0 76,3 12,2 4,9 1,3 2,4 3,0 Provincia Autonoma Bolzano ,6 79,8 11,1 5,0 0,2 1,5 2,4 Provincia Autonoma Trento ,2 78,7 9,9 5,9 0,2 2,6 2,8 Toscana ,5 79,4 10,7 4,0 1,7 1,8 2,5 Umbria ,2 79,3 11,7 3,3 0,2 2,6 2,8 Marche ,4 80,9 9,5 3,9 0,8 2,3 2,6 Lazio ,0 81,1 11,5 3,1 0,9 1,5 2,0 Abruzzo ,0 81,0 10,0 3,3 1,1 2,7 2,0 Molise ,5 83,2 8,7 2,8 0,2 3,6 1,5 Campania ,0 84,9 8,6 3,5 0,9 1,1 1,0 Puglia ,0 83,2 11,6 1,9 0,5 1,8 1,0 Basilicata ,7 83,5 10,3 1,6 0,2 3,1 1,3 Calabria ,2 84,3 8,6 2,4 0,4 2,5 1,8 Sicilia ,8 82,7 11,1 2,9 0,6 1,4 1,2 Sardegna ,0 82,7 9,5 3,4 1,3 2,1 1,0 Italia ,0 80,6 10,3 4,3 1,1 1,8 2,0 Popolazione straniera residente e dimora abituale precedente Circa il 96% degli stranieri residenti dimorava in Italia un anno prima del censimento e in gran parte nello stesso alloggio/convivenza di dimora abituale. Essi sono concentrati prevalentemente nel Nord Italia (circa il 60%) e per il 23,1% nel Centro Italia. Coloro che dimoravano all estero provengono in gran parte dall Europa. Cinque anni prima del 2011 dimoravano in Italia tre quarti di stranieri censiti come residenti e per quasi il 42% nello stesso alloggio/convivenza di dimora abituale, circa il 19% nello stesso comune ma in altro alloggio/convivenza. Del 26,4% che dimorava all estero il 15,3% risiedeva in Europa, in particolare nella Ue (Prospetto 12) 12

13 Prospetto 12 Popolazione straniera residente con un anno e più e con cinque anni e più per luogo di dimora precedente un anno prima e cinque anni prima Censimento 2011 (Valori assoluti e valori percentuali) Luogo di dimora precedente Dimora 1 anno prima Popolazione straniera residente Composizione % Dimora 5 anni prima Composizione % ITALIA , ,6 Stesso alloggio/convivenza di dimora abituale , ,6 Stesso comune di dimora abituale ma in altro alloggio/convivenza , ,9 Altro comune della stessa provincia di dimora abituale , ,7 Altra provincia della stessa regione di dimora abituale , ,1 Altra regione , ,3 ESTERO , ,4 Totale ITALIA , ,6 Nord-ovest , ,0 Nord-est , ,4 Centro , ,5 Sud , ,9 Isole , ,7 ESTERO , ,4 Paesi europei eccetto Italia , ,3 Paesi Ue 27 eccetto Italia , ,3 Europa centro-orientale , ,0 Altri paesi europei 745 0, ,1 Africa , ,2 Africa settentrionale , ,8 Africa occidentale , ,2 Africa orientale , ,2 Africa centro-meridionale , ,1 Asia , ,6 Asia occidentale , ,3 Asia centro-meridionale , ,6 Asia orientale , ,7 America , ,2 America settentrionale , ,1 America centro-meridionale , ,1 Oceania 354 0, ,0 Totale , ,0 Popolazione residente per sottogruppi 1 L 83,3% della popolazione censita è di cittadinanza italiana, nata in Italia e con entrambi i genitori nativi italiani. Dalla distribuzione per età si rileva un invecchiamento della popolazione autoctona, con il 22,7% di ultrasessantacinquenni a fronte del 15,5% di individui con meno di 18 anni. Un ulteriore 2,9% di popolazione italiana è nata in Italia ma da genitori entrambi o almeno uno nato all estero mentre circa il 2% degli italiani è nato all estero da genitori nati in Italia o all estero. Di questo contingente demografico, caratterizzato da background migratorio, ne fanno parte i figli di emigranti italiani rientrati in Italia e i figli di immigrati che hanno acquisito la cittadinanza italiana; questi ultimi 1 Al censimento del 2011, grazie all impiego congiunto delle variabili luogo di nascita dell individuo, cittadinanza dell individuo e luogo di nascita dei genitori (nuovo quesito), per la prima volta è stato possibile scomporre la popolazione nei diversi sottogruppi. La cittadinanza consente di individuare due macro gruppi cittadini italiani e cittadini stranieri all interno dei quali, in base al luogo di nascita, si distinguono gli italiani nati in Italia e gli italiani nati all estero, gli stranieri nati in Italia e gli stranieri nati all estero. Le due suddette variabili, congiuntamente al luogo di nascita del padre e della madre, consentono di individuare, all interno dei succitati macro gruppi, il background migratorio della popolazione. Inoltre, i dati riportati nel prospetto 9 contemplano anche le mancate risposte (5,1%), pertanto le informazioni relative ai singoli sottogruppi non sono da considerarsi esaustive. 13

14 sono italiani di origine straniera e, insieme agli stranieri nati all estero da genitori nati all estero rappresentano il 14% della popolazione in questa fascia di età (Prospetto 13). Prospetto 13 Popolazione residente per sottogruppi di popolazione e per classi di età Censimento 2011 (Valori assoluti e valori percentuali) Sottogruppi di popolazione Classi di età Meno di 18 Da 18 a 34 Da 35 a 54 Da 55 a e più Totale Stranieri nati all estero da genitori entrambi nati all estero 3,3 10,7 7,4 2,6 0,7 5,4 Stranieri nati all estero da genitori entrambi nati in Italia 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Stranieri nati in Italia da genitori entrambi nati all estero 5,5 0,1 0,0 0,0 0,0 0,9 Stranieri nati in Italia da genitori entrambi nati in Italia 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Italiani nati in Italia da genitori entrambi nati in Italia 76,7 78,4 82,7 89,0 90,6 83,3 Italiani nati in Italia da genitori entrambi nati all estero 1,1 0,3 0,1 0,1 0,2 0,3 Italiani nati all estero da genitori entrambi nati in Italia 0,5 1,0 1,9 0,7 0,7 1,1 Italiani nati all estero da genitori entrambi nati all estero 0,3 0,7 1,1 1,0 0,6 0,8 Italiani nati in Italia con almeno un genitore nato all estero 6,9 2,9 1,3 1,4 1,4 2,6 Italiani nati all estero con almeno un genitore nato all estero 0,4 0,4 0,3 0,2 0,2 0,3 Stranieri nati in Italia con almeno un genitore nato all estero 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Stranieri nati all estero con almeno un genitore nato all estero 0,1 0,1 0,1 0,0 0,0 0,1 Mancate risposte 5,1 5,4 4,9 4,9 5,5 5,1 Totale Stranieri nati all estero da genitori entrambi nati all estero 10,4 38,1 42,7 6,2 2, Stranieri nati all estero da genitori entrambi nati in Italia 22,2 24,0 37,9 7,5 8, Stranieri nati in Italia da genitori entrambi nati all estero 97,4 1,9 0,5 0,1 0, Stranieri nati in Italia da genitori entrambi nati in Italia 24,6 4,6 16,9 13,7 40, Italiani nati in Italia da genitori entrambi nati in Italia 15,5 17,9 30,5 13,4 22, Italiani nati in Italia da genitori entrambi nati all estero 53,9 16,6 10,7 5,6 13, Italiani nati all estero da genitori entrambi nati in Italia 8,0 17,1 53,8 7,8 13, Italiani nati all estero da genitori entrambi nati all estero 7,4 17,4 43,1 15,7 16, Italiani nati in Italia con almeno un genitore nato all estero 44,7 21,6 15,8 6,8 11, Italiani nati all estero con almeno un genitore nato all estero 21,9 22,0 33,4 9,1 13, Stranieri nati in Italia con almeno un genitore nato all estero 79,6 4,8 7,3 3,3 5, Stranieri nati all estero con almeno un genitore nato all estero 16,9 33,0 38,5 7,5 4, Mancate risposte 16,6 19,8 29,3 11,9 22, Totale 16,8 19,0 30,8 12,6 20, La popolazione di cittadinanza straniera costituisce il 6,4% dei censiti come residenti e il 5,4% è rappresentato da stranieri nati all estero da genitori entrambi nati all estero; essi costituiscono il contingente di popolazione immigrata che, per quasi il 50%, ha un età non superiore a 34 anni. Meno dell 1% della popolazione censita come residente è rappresentata dagli stranieri nati in Italia da genitori entrambi nati all estero e una percentuale irrilevante è costituita dagli stranieri nati in Italia da genitori entrambi nati in Italia, le cosiddette, rispettivamente, seconde e terze generazioni. Infine, una quota minima è data dagli stranieri nati all estero da genitori entrambi nati in Italia; in questo aggregato possono essere inclusi anche i figli di italiani emigrati all estero, nati nel paese di emigrazione dei genitori, acquisendone la cittadinanza. Essi fanno parte del contingente di stranieri di origine italiana e sono caratterizzati anch essi da background migratorio. Cittadini stranieri residenti: nati all estero e nati in Italia Gli stranieri residenti nati all estero sono e oltre la metà ha cittadinanza europea, il 19,2% africana, il 17% asiatica e l 8,6% americana. Essi sono a maggioranza di sesso femminile, in particolare i cittadini europei e americani, contrariamente a quanto si rileva per l Africa e per l Asia dove la componente maschile è numericamente prevalente. La Romania (21,6%), l Albania (12,2%) e il Marocco (11%) 14

15 totalizzano circa il 45% dei cittadini stranieri nati all estero. Circa il 40% della presenza femminile straniera nata all estero proviene dalla Romania (22,9%), dall Albania (9,5%) e dall Ucraina (7,5%) (Prospetto 14). Prospetto 14 Popolazione straniera residente nata all estero per sesso e area geografica di cittadinanza Censimento 2011 (Valori assoluti e valori percentuali) Aree geografiche e Paesi i cittadinanza Totale Maschi Femmine % Maschi % Femmine Composizione % Totale Maschi Femmine Paesi europei eccetto Italia ,7 59,3 55,1 48,9 60,4 Paesi UE 27 eccetto Italia ,6 60,4 29,4 25,4 32,8 di cui Romania ,5 57,5 21,6 20,0 22,9 Polonia ,0 76,0 2,3 1,2 3,2 Bulgaria ,0 64,0 1,1 0,9 1,3 Germania ,4 64,6 1,0 0,7 1,1 Europa centro-orientale ,9 58,1 25,5 23,3 27,3 di cui Albania ,3 47,7 10,7 12,2 9,5 Ucraina ,3 80,7 5,0 2,1 7,5 Moldova ,1 67,9 3,5 2,5 4,4 Macedonia, Repubblica di ,3 44,7 1,7 2,1 1,4 Serbia, Repubblica di ,7 50,3 1,0 1,1 0,9 Altri Paesi europei ,4 61,6 0,2 0,2 0,3 Africa ,5 41,5 19,2 24,5 14,7 Africa settentrionale ,1 41,9 12,9 16,4 10,0 di cui Marocco ,0 45,0 9,2 11,0 7,6 Tunisia ,4 36,6 1,7 2,4 1,2 Egitto ,3 31,7 1,5 2,2 0,9 Africa occidentale ,2 37,8 5,1 6,9 3,5 Senegal ,1 22,9 1,8 3,0 0,8 Nigeria ,2 56,8 1,0 0,9 1,0 Ghana ,2 41,8 1,0 1,3 0,8 Africa orientale ,4 53,6 0,8 0,8 0,8 Africa centro-meridionale ,2 49,8 0,4 0,5 0,4 Asia ,6 46,4 17,0 19,8 14,5 Asia occidentale ,6 54,4 0,7 0,7 0,7 Asia centro-meridionale ,6 37,4 8,4 11,5 5,8 di cui India ,6 39,4 2,8 3,7 2,1 Bangladesh ,0 30,0 2,0 3,0 1,1 Pakistan ,8 35,2 1,7 2,4 1,1 Sri Lanka (ex Ceylon) ,6 44,4 1,7 2,1 1,4 Asia orientale ,8 55,2 7,9 7,7 8,0 di cui Cinese, Repubblica Popolare ,4 49,6 4,3 4,7 4,0 Filippine ,7 59,3 3,1 2,7 3,4 America ,4 64,6 8,6 6,7 10,3 America settentrionale ,5 57,5 0,4 0,3 0,4 America centro-meridionale ,1 64,9 8,3 6,3 9,9 di cui Perù ,5 61,5 2,4 2,0 2,7 Ecuador ,7 60,3 2,0 1,7 2,2 Brasile ,2 74,8 1,1 0,6 1,5 Oceania ,1 62,9 0,1 0,0 0,1 Apolide ,9 47,1 0,0 0,0 0,0 Totale ,8 54,2 100,0 100,0 100,0 Il 40,6% degli stranieri residenti nati all estero si è trasferito in Italia prima del 2002, circa un quarto è giunto in Italia tra il 2002 e il 2006 e la quota più consistente (23,4%) è concentrata nel triennio tra il 2007 e il 2009, quando dalla Romania e dalla Bulgaria, entrati a far parte dell Unione europea (36%), sono entrati in Italia consistenti contingenti di stranieri neocomunitari (Prospetto 15). 15

16 Prospetto 15 Popolazione straniera residente nata all estero per anno di trasferimento in Italia e area geografica di cittadinanza Censimento 2011 (Valori assoluti e valori percentuali) Anno di trasferimento in Italia Area geografica di cittadinanza Prima del Totale Paesi europei eccetto Italia 49,0 61,8 59,0 55,0 52,1 55,1 Paesi Ue 27 eccetto Italia 22,2 33,3 36,0 32,8 33,3 29,4 Europa centro-orientale 26,4 28,3 22,9 22,0 18,4 25,5 Altri Paesi europei 0,4 0,1 0,1 0,2 0,3 0,2 Africa 23,2 16,3 16,2 17,0 18,9 19,2 Africa settentrionale 15,6 11,3 11,0 10,8 10,7 12,9 Africa occidentale 6,0 4,1 4,3 5,2 5,9 5,1 Africa orientale 1,2 0,5 0,6 0,6 1,5 0,8 Africa centro-meridionale 0,4 0,3 0,4 0,5 0,9 0,4 Asia 18,5 13,8 17,0 18,9 18,7 17,0 Asia occidentale 0,6 0,5 0,9 1,0 1,0 0,7 Asia centro-meridionale 7,8 7,3 9,8 10,7 10,1 8,4 Asia orientale 10,1 5,9 6,4 7,2 7,6 7,9 America 9,2 8,1 7,7 9,1 10,1 8,6 Oceania 0,1 0,0 0,0 0,1 0,1 0,1 Apolide 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Totale Paesi europei eccetto Italia 36,1 29,1 25,0 6,0 3, Paesi Ue 27 eccetto Italia 30,7 29,4 28,5 6,7 4, Europa centro-orientale 42,1 28,8 21,0 5,2 3, Altri Paesi europei 62,8 14,0 12,1 5,3 5, Africa 49,0 22,0 19,7 5,3 4, Africa settentrionale 49,0 22,8 19,8 5,0 3, Africa occidentale 48,2 21,0 19,9 6,2 4, Africa orientale 57,2 14,9 16,7 4,0 7, Africa centro-meridionale 42,3 21,5 20,7 6,6 8, Asia 44,3 21,0 23,5 6,7 4, Asia occidentale 36,8 19,2 29,3 8,6 6, Asia centro-meridionale 37,6 22,7 27,2 7,7 4, Asia orientale 52,1 19,5 19,0 5,5 4, America 43,5 24,5 21,0 6,3 4, Oceania 48,3 14,5 18,2 9,1 9, Apolide 69,9 11,0 7,6 3,7 7,9 257 Totale 40,6 25,9 23,4 6,0 4,1 100,0 Gli stranieri nati in Italia sono e, rispetto al censimento del 2001, registrano un incremento del 282,6%. Essi sono a maggioranza europei (41,4%), in particolare dell area centro-orientale (24%), per quasi un terzo africani, prevalentemente del nord Africa (22,5%), per il 22% sono asiatici mentre il 5,5% ha una cittadinanza americana. In particolare, i marocchini nati in Italia rappresentano il 15,2% del totale degli stranieri nati in Italia e, insieme a romeni, albanesi e cinesi, costituiscono oltre il 50% del totale. Relativamente all incidenza dei nati in Italia sulle singole collettività sono i paesi africani a registrare i valori diffusamente più elevati, come la Nigeria (28,3%), la Tunisia (27,6%), l Egitto, il Marocco e il Ghana con circa il 23% ciascuno, ma anche la Serbia (22,9%) per l Europa e la Cina (24,1%) per l Asia (Prospetto 16). 16

17 Prospetto 16 Popolazione straniera residente nata in Italia per sesso e area geografica di cittadinanza Censimento 2011(Valori assoluti e valori percentuali) Composizione % Incidenza stranieri nati in Italia su Area geografica e Paese di % % totale stranieri Totale Maschi Femmine cittadinanza Maschi Femmine Totale Maschi Femmine per paese e area geografica di cittadinanza Paesi europei eccetto Italia ,7 48,3 41,4 41,4 41,3 11,8 Paesi Ue 27 eccetto Italia ,4 48,6 17,0 16,9 17,0 9,3 di cui Romania ,5 48,5 13,9 13,8 13,9 10,3 Polonia ,0 50,0 1,1 1,1 1,2 8,0 Bulgaria ,7 48,3 0,4 0,4 0,4 6,2 Germania ,8 42,2 0,4 0,4 0,3 6,7 Europa centro-orientale ,7 48,3 24,0 24,0 23,9 14,3 di cui Albania ,9 48,1 13,9 13,9 13,8 18,7 Macedonia, Repubblica di ,3 47,7 2,2 2,3 2,2 18,6 Serbia, Repubblica di ,4 48,6 1,6 1,6 1,6 22,9 Moldova ,2 49,8 1,5 1,5 1,6 7,2 Kosovo ,2 48,8 1,3 1,3 1,4 19,7 Ucraina ,7 49,3 1,1 1,1 1,1 3,8 Altri Paesi europei ,0 41,0 0,5 0,5 0,4 26,7 Africa ,3 48,7 31,0 30,9 31,2 22,3 Africa settentrionale ,5 48,5 22,5 22,4 22,5 23,7 di cui Marocco ,2 48,8 15,2 15,1 15,3 22,8 Tunisia ,1 47,9 3,7 3,7 3,7 27,6 Egitto ,8 47,2 2,5 2,6 2,4 23,0 Algeria ,0 49,0 1,0 1,0 1,0 28,9 Africa occidentale ,8 49,2 7,4 7,3 7,5 20,7 di cui Nigeria ,8 49,2 2,2 2,2 2,2 28,3 Senegal ,5 49,5 1,8 1,8 1,9 15,3 Ghana ,0 49,0 1,7 1,6 1,7 23,1 Africa orientale ,0 48,0 0,7 0,7 0,6 12,2 Africa centro-meridionale ,2 50,8 0,5 0,5 0,6 18,7 di cui Camerun ,0 50,0 0,3 0,3 0,3 18,3 Asia ,1 47,9 22,0 22,2 21,7 18,8 Asia occidentale ,9 50,1 0,5 0,5 0,5 10,9 Asia centro-meridionale ,2 47,8 9,7 9,9 9,6 17,1 di cui India ,1 45,9 3,3 3,4 3,1 17,0 Bangladesh ,4 48,6 2,2 2,2 2,2 16,9 Sri Lanka (ex Ceylon) ,0 49,0 2,2 2,2 2,2 18,9 Pakistan ,4 48,6 2,0 2,0 2,0 17,2 Asia orientale ,2 47,8 11,8 11,9 11,6 21,0 di cui Cinese, Repubblica Popolare ,1 47,9 7,7 7,8 7,6 24,1 Filippine ,4 47,6 3,9 4,0 3,9 18,5 America ,5 49,5 5,5 5,4 5,6 10,2 America settentrionale ,6 43,4 0,2 0,2 0,2 9,5 America centro-meridionale ,2 49,8 5,3 5,1 5,4 10,2 di cui Perù ,0 50,0 2,0 1,9 2,0 12,8 Ecuador ,4 49,6 2,0 1,9 2,0 14,7 Oceania ,5 40,5 0,1 0,1 0,0 16,9 Apolide ,4 55,6 0,0 0,0 0,0 38,4 Totale ,6 48,4 100,0 100,0 100,0 15,1 17

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione 23 dicembre 2013 Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione L Istat diffonde oggi nuovi dati sulle caratteristiche della popolazione straniera censita in Italia. Tutte le informazioni, disaggregate

Dettagli

Roma al Censimento della popolazione 2001

Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma perde popolazione: crescono i comuni confinanti La popolazione della provincia di Roma, pari a 3.700.424 unità, risulta in diminuzione rispetto al 1991(1,6%).

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Osservatorio Nazionale Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Rapporto sintetico FORMA. TEMP. 2008 L attività di FORMATEMP nel 2008: I progetti, gli allievi coinvolti, le risorse impiegate Nel

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Novembre 2017 Anno 2016 Cittadini Extracomunitari Nell anno 2016 il numero di cittadini extracomunitari 1 conosciuti all INPS,

Dettagli

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Nota metodologica I dati del Ministero

Dettagli

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Nota metodologica I dati del Ministero

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Novembre 2016 Anno 2015 Cittadini Extracomunitari Nell anno 2015 il numero di cittadini extracomunitari 1 conosciuti all INPS,

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Giugno 2016 Anno 2015 Lavoratori Domestici Nell anno 2015 i lavoratori domestici 1 contribuenti all Inps sono stati 886.125,

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Giugno 2017 Anno 2016 Lavoratori Domestici Nell anno 2016 i lavoratori domestici 1 contribuenti all Inps sono stati 866.747,

Dettagli

Immigrazione e dispersione scolastica. Firenze, 2 marzo 2017

Immigrazione e dispersione scolastica. Firenze, 2 marzo 2017 Immigrazione e dispersione scolastica Firenze, 2 marzo 2017 Indice 1. Gli alunni stranieri nel circuito scolastico italiano 2. La dispersione scolastica degli alunni stranieri 1.1 Gli alunni stranieri

Dettagli

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO Servizio Aziende e Partecipazioni comunali LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO Edizione 1/ST/st/01.12.2007

Dettagli

Fondazione Leone Moressa sul comportamento fiscale degli immigrati.

Fondazione Leone Moressa sul comportamento fiscale degli immigrati. 6,2 miliardi di le tasse pagate dagli stranieri in Italia nel 2010 Il 6,8% dei contribuenti è nato all estero e contribuisce al 4,1% dell Irpef pagato complessivamente. Oltre 2 milioni di contribuenti

Dettagli

Trasferimenti dall Italia: non solo Svizzera Aumentano le cancellazioni di residenza dall Italia: ecco dove si emigra

Trasferimenti dall Italia: non solo Svizzera Aumentano le cancellazioni di residenza dall Italia: ecco dove si emigra Trasferimenti dall Italia: non solo Svizzera Aumentano le cancellazioni di residenza dall Italia: ecco dove si emigra Trasferimenti di residenza: in forte aumento i Paesi extra UE. Osservando i dati Istat

Dettagli

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2017

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2017 Luglio 2017 La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2017 Al 1 gennaio 2017 la popolazione straniera residente in Trentino ammonta a 46.456 persone, con una diminuzione

Dettagli

Fonte: elaborazione di dati demografici a cura del Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica

Fonte: elaborazione di dati demografici a cura del Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE EUROPEE Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica Popolazione residente a Faenza anno 2014 Edizione 1/ST/st/09.01.2015 Supera: nessuno

Dettagli

Capitolo. Popolazione

Capitolo. Popolazione 2 Capitolo Popolazione 2. Popolazione Per saperne di più... f f f f Dinamica della popolazione residente ISTAT. Banche dati e sistemi informativi. Roma. http://www.istat.it. ISTAT. Elenco dei comuni al

Dettagli

TRASFERIMENTI DI RESIDENZA

TRASFERIMENTI DI RESIDENZA 20 luglio 2011 Anno 2009 TRASFERIMENTI DI RESIDENZA Nel 2009 si interrompe la tendenza alla crescita della mobilità interna che durava dal 2003: i trasferimenti di residenza tra Comuni italiani sono stati

Dettagli

14 Censimento della popolazione: dati definitivi

14 Censimento della popolazione: dati definitivi 22 dicembre 2003 14 Censimento della popolazione: dati definitivi L'Istat diffonde oggi i dati definitivi del Censimento del 2001 sulla struttura demografica della popolazione. I dati preliminari resi

Dettagli

Comune di Brescia. Unità di Staff Statistica Ufficio Diffusione Informazione Statistica 8 8,2 6,9 5,8

Comune di Brescia. Unità di Staff Statistica Ufficio Diffusione Informazione Statistica 8 8,2 6,9 5,8 Comune di Brescia Unità di Staff Statistica Ufficio Diffusione Informazione Statistica Rapporto percentuale tra popolazione straniera e popolazione totale residente nel Comune di Brescia dal 1990 al 2012

Dettagli

La popolazione straniera e italiana all in Emilia-Romagna

La popolazione straniera e italiana all in Emilia-Romagna Direzione generale centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica Servizio statistica e informazione geografica La popolazione straniera e italiana all 1.1.215 in Emilia-Romagna Bologna,

Dettagli

Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia

Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia Roma, 20 novembre 2014 Indice 1. Il Piano dell opera: finalità ed ambiti di analisi 2. I dati salienti 3. Per approfondire 1. Il

Dettagli

Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica

Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica Stranieri residenti a Brescia al 30 giugno 2015 Rapporto percentuale tra popolazione straniera e popolazione totale

Dettagli

Capitolo 2. Popolazione

Capitolo 2. Popolazione Capitolo 2 Popolazione 2. Popolazione Dinamica della popolazione residente Al 31 dicembre 2012 la popolazione residente in Italia è pari a 59.685.227 unità; rispetto al 1 gennaio 2012 - anno in cui la

Dettagli

Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011

Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011 Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011 Il comportamento riproduttivo: dati per contemporanei In questa prima parte del seminario si propongono informazioni

Dettagli

Gli alunni stranieri nelle scuole del Lazio

Gli alunni stranieri nelle scuole del Lazio Indagine sulle seconde generazioni 2015 Gli alunni stranieri nelle scuole del Lazio Primi risultati Indagine sull integrazione delle seconde generazioni Mauela Bartoloni, Francesca Di Patrizio Ufficio

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LO STOCK ABITATIVO IN ITALIA 5 Maggio 2015 INDICE SINTESI... 3 ABITAZIONI... 4 ABITAZIONI OCCUPATE DA PERSONE RESIDENTI... 6 POPOLAZIONE E FAMIGLIE... 9 ABITAZIONI

Dettagli

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2016

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2016 Agosto 2016 La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2016 Al 1 gennaio 2016 la popolazione straniera residente in Trentino ammonta a 48.466 persone 1 ), con una diminuzione

Dettagli

Edifici e abitazioni

Edifici e abitazioni 11 agosto 2014 Edifici e abitazioni L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi sugli edifici. Il censimento degli edifici è avvenuto nel 2011 con modalità e tecnologie profondamente rinnovate rispetto

Dettagli

PRINCIPALI DATI DELLA SCUOLA ITALIANA

PRINCIPALI DATI DELLA SCUOLA ITALIANA PRINCIPALI DATI DELLA SCUOLA ITALIANA Le Istituzioni scolastiche statali Per l anno scolastico 2016/2017, il numero di Istituzioni principali sedi di direttivo 1 è pari a 8.406, di cui 125 Centri Provinciali

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA RAPPORTO ANNUALE

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA RAPPORTO ANNUALE SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA RAPPORTO ANNUALE La situazione del Paese nel 2006 ISTAT - RAPPORTO ANNUALE 2006 La devianza degli stranieri Gli stranieri sono il 21% degli

Dettagli

14 Censimento della popolazione: dati definitivi GLI STRANIERI RESIDENTI IN FAMIGLIA E IN CONVIVENZA

14 Censimento della popolazione: dati definitivi GLI STRANIERI RESIDENTI IN FAMIGLIA E IN CONVIVENZA 16 giugno 2004 14 Censimento della popolazione: dati definitivi GLI STRANIERI RESIDENTI IN FAMIGLIA E IN CONVIVENZA L'Istat diffonde oggi i dati definitivi del Censimento del 2001 relativi alla struttura

Dettagli

Il censimento della popolazione straniera

Il censimento della popolazione straniera 19 dicembre 2012 Il censimento della popolazione straniera Nel corso dell ultimo decennio la popolazione straniera residente in Italia è triplicata: da poco più di 1 milione e 300 mila persone nel 2001

Dettagli

Diminuiscono le rimesse degli immigrati. 1,3 miliardi in meno nel 2013.

Diminuiscono le rimesse degli immigrati. 1,3 miliardi in meno nel 2013. Diminuiscono le rimesse degli immigrati. 1,3 miliardi in meno nel 2013. Fondazione Leone Moressa. Comunicato stampa del 18 aprile 2014 In termini macro economici, le rimesse dei migranti costituiscono

Dettagli

Gli stranieri in Italia: analisi dei dati censuari

Gli stranieri in Italia: analisi dei dati censuari 15 dicembre 2005 Gli stranieri in Italia: analisi dei dati censuari Versione provvisoria L Istat rende disponibile il volume Gli stranieri in Italia: analisi dei dati censuari, nel quale si analizzano

Dettagli

Lingua italiana e dialetti in Italia

Lingua italiana e dialetti in Italia Statistiche in breve del 12 marzo 2002 Lingua italiana e dialetti in Italia Anno 2000 Si consolida l, diminuisce l uso esclusivo del, aumenta l uso alternato Continua a crescere l uso dell nei confronti

Dettagli

GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI?

GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI? Città di Lissone Provincia di Monza e della Brianza GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI? Indagine statistica su un fenomeno emergente IMMIGRAZIONE IN ITALIA Al 1 gennaio 2010 sono presenti

Dettagli

Per ulteriori informazioni:

Per ulteriori informazioni: Tab. 1 - Persone nate in paesi non-ue per tipologia di carica Dati al 31 marzo 2016 Carica Persone Amministratore 141.748 Socio* 54.934 Titolare 357.152 Altre cariche 14.915 568.749 * La carica di socio

Dettagli

4. LA POPOLAZIONE STRANIERA

4. LA POPOLAZIONE STRANIERA 4. LA POPOLAZIONE STRANIERA 4.1 La popolazione straniera iscritta in anagrafe Popolazione straniera residente per sesso Anni 1993-2012 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 Maschi 1.115 1.435

Dettagli

I flussi migratori a Bologna nel quinquennio ottobre 2017

I flussi migratori a Bologna nel quinquennio ottobre 2017 I flussi migratori a Bologna nel quinquennio 2012-2016 ottobre 2017 Capo Area Programmazione, Controlli e Statistica: Mariagrazia Bonzagni Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini

Dettagli

FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI

FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI RAPPORTO O SINTETICO FORMA.TEMP 2007 RAPPORTO SINTETICO FORMA.TEMP 2007 A cura di Antonio Ruda Per Forma.Temp hanno collaborato alla redazione del Rapporto:

Dettagli

Permessi di soggiorno per area geografica di cittadinanza, al 1 gennaio 1992 e (numero)

Permessi di soggiorno per area geografica di cittadinanza, al 1 gennaio 1992 e (numero) Permessi di soggiorno per area geografica di cittadinanza, al 1 gennaio 1992 e 2003 (numero) 700.000 600.000 500.000 Altri Unione europea 400.000 Altri 300.000 200.000 Occidentale Settentrionale Altri

Dettagli

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014 La popolazione toscana al 1 gennaio 2013 marzo 2014 Il contesto nazionale La popolazione residente in Italia nell ultimo decennio è cresciuta sensibilmente. Complessivamente la variazione è stata pari

Dettagli

Comune di Perugia Perugia

Comune di Perugia Perugia Dal Censimento 2011, Perugia a confronto Relatore: Ing. Gullini Massimiliano Popolazione in famiglia Dati provvisori del 15 Censimento della Popolazione 2011-2012 Indice Popolazione Residente per Cittadinanza

Dettagli

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 NORD-ORIENTALE NORD-OCCIDENTALE ITALIA MEZZOGIORNO ITALIA CENTRALE -0,5 0,0 0,5 1,0 1,5

Dettagli

GLI IMMIGRATI NELLA SOCIETA E NELL ECONOMIA FRIULANA Focus sull emigrazione

GLI IMMIGRATI NELLA SOCIETA E NELL ECONOMIA FRIULANA Focus sull emigrazione Centro Studi Ufficio Statistica e prezzi GLI IMMIGRATI NELLA SOCIETA E NELL ECONOMIA FRIULANA Focus sull emigrazione marzo 2017 Via Morpurgo 4-33100 Udine - Tel. +39 0432 273200 273219 - fax +39 0432 509469

Dettagli

Capitolo 2. Popolazione

Capitolo 2. Popolazione Capitolo 2 Popolazione 2. Popolazione Dinamica della popolazione residente Al 31 dicembre 2004 la popolazione residente in Italia è pari a 58.462.375 unità di cui 28.376.804 maschi e 30.085.571 femmine.

Dettagli

L area metropolitana fiorentina. Statistiche territoriali, demografiche, economiche Presentazione del rapporto statistico

L area metropolitana fiorentina. Statistiche territoriali, demografiche, economiche Presentazione del rapporto statistico L area metropolitana fiorentina. Statistiche territoriali, demografiche, economiche Presentazione del rapporto statistico La popolazione Il pendolarismo Paola Balzamo e Francesca Crescioli Palazzo Medici

Dettagli

Nota di commento ai dati sulla natalità e fecondità della popolazione residente Anno 2015 Fonte: Istat

Nota di commento ai dati sulla natalità e fecondità della popolazione residente Anno 2015 Fonte: Istat Nota di commento ai dati sulla natalità e fecondità della popolazione residente Anno 2015 La statistica report su Natalità e fecondità si basa prevalentemente sulla rilevazione degli Iscritti in anagrafe

Dettagli

` Ç áàxüé wxä _täéüé x wxääx céä à v{x fév tä W Üxé ÉÇx ZxÇxÜtÄx wxääë\åå züté ÉÇx x wxääx céä à v{x w \ÇàxzÜté ÉÇx

` Ç áàxüé wxä _täéüé x wxääx céä à v{x fév tä W Üxé ÉÇx ZxÇxÜtÄx wxääë\åå züté ÉÇx x wxääx céä à v{x w \ÇàxzÜté ÉÇx ANALISI DECRETO FLUSSI LAVORO SUBORDINATO STAGIONALE 2015 (DPCM 02.04.2015) Decreto flussi stagionale per l anno 2015 Il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 02 aprile 2015 ha previsto

Dettagli

La struttura e la dinamica demografiche dei residenti stranieri a Lecce. A cura dell ufficio statistica del comune di Lecce Dott.ssa Eugenia Catanese

La struttura e la dinamica demografiche dei residenti stranieri a Lecce. A cura dell ufficio statistica del comune di Lecce Dott.ssa Eugenia Catanese La struttura e la dinamica demografiche dei residenti stranieri a Lecce A cura dell ufficio statistica del comune di Lecce Dott.ssa Eugenia Catanese Stranieri residenti nel Comune di Lecce per anno dal

Dettagli

Sezione F. O s s e r v a t o r i o. gli AA.SS. 2006/07, 2009/10 e 2010/11) Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI

Sezione F. O s s e r v a t o r i o. gli AA.SS. 2006/07, 2009/10 e 2010/11) Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI O s s e r v a t o r i o Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI Sezione F Gli studenti stranieri Tab. F.1 Studenti stranieri: iscritti per livello di scuola (valori assoluti e percentuali,

Dettagli

Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2013

Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2013 Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2013 febbraio 2014 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Brigitta Guarasci L'uso

Dettagli

APPARTENENZA E PRATICA RELIGIOSA TRA I CITTADINI STRANIERI

APPARTENENZA E PRATICA RELIGIOSA TRA I CITTADINI STRANIERI 2 ottobre 2015 APPARTENENZA E PRATICA RELIGIOSA TRA I CITTADINI STRANIERI Anno 2011-2012 Tra il 2011 e il 2012, secondo le stime campionarie, oltre la metà dei 3 milioni e 639 mila cittadini stranieri

Dettagli

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA FONDAZIONE CARIPARMA Espr.it la comunità genera nuovo welfare Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA 1 QUANTI SIAMO Popolazione residente in Emilia-Romagna all 1.1.14 Piacenza Parma Reggio Emilia

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 52

DISTRETTO SANITARIO 52 DISTRETTO SANITARIO 52 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio, tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di: PALMA CAMPANIA, OTTAVIANO, SAN

Dettagli

3POPOLAZIONE E FAMIGLIE

3POPOLAZIONE E FAMIGLIE 3POPOLAZIONE E FAMIGLIE Al 31 dicembre 2013, la popolazione residente in Italia è pari a 60.782.668 unità, oltre 1 milione in più rispetto all inizio dell anno (+1,8 per cento). La componente straniera

Dettagli

IMMIGRATI E SCUOLA: PRESENZA E RISULTATI DEGLI STUDENTI STRANIERI NELLE SCUOLE UMBRE

IMMIGRATI E SCUOLA: PRESENZA E RISULTATI DEGLI STUDENTI STRANIERI NELLE SCUOLE UMBRE flash paper Società 3 IMMIGRATI E SCUOLA: PRESENZA E RISULTATI DEGLI STUDENTI STRANIERI NELLE SCUOLE UMBRE di Ugo Carlone Febbraio 2005 AGENZIA UMBRIA RICERCHE - Via Mario Angeloni, 78-06124 PERUGIA -

Dettagli

Nonni e nipoti:le principali caratteristiche

Nonni e nipoti:le principali caratteristiche A000146, 1 A000146 FONDAZIONE INSIEME onlus. da ISTAT Statistiche in breve del 19 novembre 1999. Per la lettura completa del pezzo si rinvia

Dettagli

I dati relativi all immigrazione straniera in Italia riguardano sia gli stock sia i flussi.

I dati relativi all immigrazione straniera in Italia riguardano sia gli stock sia i flussi. I dati relativi all immigrazione straniera in Italia riguardano sia gli stock sia i flussi. Stock le principali fonti sono il Censimento della popolazione, l anagrafe e i permessi di soggiorno Flussi l

Dettagli

UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa Tecnoborsa torna ad affrontare i temi dell ultimo Censimento

Dettagli

Dati demografici

Dati demografici Dati demografici 1.1.2016 La popolazione totale Gli stranieri La rilevazione è inserita nel Programma Statistico della Regione Emilia-Romagna, che ne ha la titolarità. Si ringraziano i responsabili del

Dettagli

Le nuove informazioni del 15 Censimento della popolazione e delle abitazioni

Le nuove informazioni del 15 Censimento della popolazione e delle abitazioni 6 giugno 2014 Comunicato stampa Le nuove informazioni del 15 Censimento della popolazione e delle abitazioni L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi su le principali tematiche osservate: famiglie,

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/10/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

Dossier Immigrati a Bologna

Dossier Immigrati a Bologna Dossier Immigrati a Bologna Di Baroni Mattia; Fonti: Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2012 Comune di Bologna dipartimento programmazione settore statistica; Comune di Bologna Settore Programmazione,

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/11/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

Provincia di Monza e della Brianza

Provincia di Monza e della Brianza Provincia di Monza e della Brianza Comune di Lissone Via Gramsci Città di Lissone Comune di Lissone Sala Consiliare Città di Lissone Piazza IV Novembre Città di Lissone Biblioteca Civica Piazza IV Novembre

Dettagli

POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE. Anno Anticipazione

POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE. Anno Anticipazione Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE Anno 2016 Anticipazione Indice Stranieri residenti per area

Dettagli

Andamento della popolazione residente secondo la componente straniera e non

Andamento della popolazione residente secondo la componente straniera e non COMUNICATO STAMPA INDICATORI DEMOGRAFICI DEL COMUNE DI TERNI (Stima per l anno 2016) (a cura dei Servizi Statistici del Comune di Terni) Al primo gennaio 2017 si stima che a Terni la popolazione ammonti

Dettagli

Direttore Generale: Avv. Stefano Rossi Direttore Sanitario: Dott.ssa Matilde Carlucci Indicatori Socio-Demografici della popolazione ASL TA 2017

Direttore Generale: Avv. Stefano Rossi Direttore Sanitario: Dott.ssa Matilde Carlucci Indicatori Socio-Demografici della popolazione ASL TA 2017 Direttore Generale: Avv. Stefano Rossi Direttore Sanitario: Dott.ssa Matilde Carlucci Indicatori Socio-Demografici della popolazione ASL TA 2017 A cura di: S.C. Statistica e Epidemiologia, Dott. S. Minerba,

Dettagli

Stranieri a Reggio Emilia. Rapporto 2007 (dati al al ) Assessore alla Solidarietà Servizio Sanità e Servizi Sociali

Stranieri a Reggio Emilia. Rapporto 2007 (dati al al ) Assessore alla Solidarietà Servizio Sanità e Servizi Sociali Assessore alla Solidarietà Servizio Sanità e Servizi Sociali Stranieri a Reggio Emilia Rapporto 2007 (dati al al 31.12.2006) a cura cura di di Daniela Daniela Casoli Casoli Provincia di Reggio Emilia Osservatorio

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 69,10% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti di area tedesca (tedeschi e austriaci) con presenze pari a 2.032.589

Dettagli

ASPETTI SOCIO-DEMOGRAFICI DELLA POPOLAZIONE FAENTINA

ASPETTI SOCIO-DEMOGRAFICI DELLA POPOLAZIONE FAENTINA ASPETTI SOCIO-DEMOGRAFICI DELLA POPOLAZIONE FAENTINA 1. Sintesi del rapporto Negli ultimi anni la popolazione faentina è stata interessata da diversi mutamenti. L analisi di alcuni fenomeni demografici

Dettagli

Gli stranieri nell economia bresciana

Gli stranieri nell economia bresciana Gli stranieri nell economia bresciana Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Istat, Infocamere, Movimprese. Brescia, novembre 2014 La popolazione

Dettagli

COMUNE DI PARMA UFFICIO STATISTICA

COMUNE DI PARMA UFFICIO STATISTICA COMUNE DI PARMA UFFICIO STATISTICA STRANIERI A PARMA ANNO 2013 A CURA DI RENZO SOLIANI Parma, Settembre 2014 STRANIERI A PARMA ANNO 2013 La dinamica demografica e le verifiche post-censuarie effettuate

Dettagli

CITTA di DESENZANO AGENDA 21 L Relazione sullo Stato dell Ambiente Tema 12 I CITTADINI ISO ambiente srl I CITTADINI

CITTA di DESENZANO AGENDA 21 L Relazione sullo Stato dell Ambiente Tema 12 I CITTADINI ISO ambiente srl I CITTADINI I CITTADINI La popolazione Gli stranieri L istruzione La popolazione. I dati disponibili per analizzare l andamento della popolazione residente nel Comune di Desenzano e limitrofi, si riferiscono ai censimenti

Dettagli

I DATI STRUTTURALI DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE ITALIANO

I DATI STRUTTURALI DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE ITALIANO I DATI STRUTTURALI DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE ITALIANO IMPRESE E OCCUPATI: UNA PANORAMICA SUL DECENNIO 2001-2011 Il 9 Censimento generale dell industria e dei servizi ha registrato 4.425.950 imprese attive

Dettagli

Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2016

Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2016 Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2016 maggio 2017 Capo Area Programmazione, Controlli e Statistica: Giacomo Capuzzimati Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione

Dettagli

AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE

AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE In forte calo, però, le rimesse verso la Cina. In Lombardia, in Toscana, nel Veneto e in Emilia Romagna si concentra il 60 per cento circa degli

Dettagli

La Città e i suoi Quartieri al 2014

La Città e i suoi Quartieri al 2014 La Città e i suoi Quartieri al 2014 Un quadro demografico del Quartiere Casazza Popolazione residente nel Quartiere per grandi classi di età e sesso FEMMINE MASCHI 65 e più 45-64 30-44 15-29 0-14 0 200

Dettagli

Donne per lo sviluppo 2010 Stati generali dell imprenditoria femminile

Donne per lo sviluppo 2010 Stati generali dell imprenditoria femminile Donne per lo sviluppo 2010 Stati generali dell imprenditoria femminile 19 maggio 2010 Villa Reale Monza A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Imprenditoria femminile Italia,

Dettagli

ANALISI DELLE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE NELL A.S.L. DI VARESE - ANNO 2013

ANALISI DELLE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE NELL A.S.L. DI VARESE - ANNO 2013 ANALISI DELLE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE NELL A.S.L. DI VARESE - ANNO 2013 A cura di: S. Speziali, D. Bonarrigo, S. Pisani Direzione Generale - U.O.C. Osservatorio

Dettagli

Trento Statistica La popolazione al 31 dicembre 2014

Trento Statistica La popolazione al 31 dicembre 2014 1 Sostanziale stabilità della popolazione rispetto al 2013 (+19 persone) Popolazione residente: 117.304 di cui 56.085 maschi (48%) e 61.219 femmine (52%) 2 SALDO NATURALE (nati-morti) positivo: +71 Nati:

Dettagli

CARATTERISTICHE ED EVOLUZIONE DELLA POPOLAZIONE

CARATTERISTICHE ED EVOLUZIONE DELLA POPOLAZIONE CARATTERISTICHE ED EVOLUZIONE DELLA POPOLAZIONE Luca Romano Direttore di Local Area Network Martedi 8 Aprile 2014 Auditorium del Lavoro ROMA L INVECCHIAMENTO DEMOGRAFICO 1/6 65 ANNI E PIU' TOTALE ANDAMENTO

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 216 Saldi positivi per giovani e stranieri, in calo le donne Nel 216 il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese giovanili

Dettagli

ITALIA SETTENTRIONALE

ITALIA SETTENTRIONALE Tabella 1 - Interruzioni volontarie di gravidanza, 2007 ABORTIVITA' IVG NATI VIVI * DONNE 15-49 RAPPORTO PER TASSO PER 1000 TASSO DI ANNI ** 1000 NATI VIVI DONNE 15-49 ANNI FECONDITA' ITALIA SETTENTRIONALE

Dettagli

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 33,30% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti che arrivano dall Est Europa (tra cui spiccano Romania, Russia

Dettagli

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011.

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011. Area Turismo I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 22 al 211. Glossario: Arrivi: il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati

Dettagli

L arcipelago del lavoro. Diversità ed uniformità negli impieghi dei migranti nel Circondario Empolese Valdelsa

L arcipelago del lavoro. Diversità ed uniformità negli impieghi dei migranti nel Circondario Empolese Valdelsa L arcipelago del lavoro Diversità ed uniformità negli impieghi dei migranti nel Circondario Empolese Valdelsa La presenza dei migranti nell Empolese Valdelsa Stranieri residenti il 1 gennaio 2007: 13117

Dettagli

Nota: i dati degli anni sono riferiti al Lazio; il 1981 alla provincia di Roma Fonte: Istat

Nota: i dati degli anni sono riferiti al Lazio; il 1981 alla provincia di Roma Fonte: Istat Progetto RhOME Materiale statistico elaborato da Corrado Bonifazi (CNR-IRPPS) Massimiliano Crisci (CNR-IRPPS) Popolazione straniera residente. Roma, 1951-2013 Nota: i dati degli anni 1951-61-71 sono riferiti

Dettagli

La lettura di libri in Italia

La lettura di libri in Italia 12 maggio 2010 La lettura di in Italia Anno 2009 L indagine Aspetti della vita quotidiana rileva ogni anno informazioni sulla lettura di nel tempo libero, sul profilo dei lettori e sulla dotazione delle

Dettagli

MIGRAZIONI INTERNAZIONALI E INTERNE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE

MIGRAZIONI INTERNAZIONALI E INTERNE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE 9 dicembre 2014 Anno 2013 MIGRAZIONI INTERNAZIONALI E INTERNE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE Nel 2013 le immigrazioni dall estero sono state 307 mila, 43 mila in meno rispetto all anno precedente (-12,3%).

Dettagli

ITALIA SETTENTRIONALE

ITALIA SETTENTRIONALE Tabella 1 - Interruzioni volontarie di gravidanza, 2005 ABORTIVITA' IVG NATI VIVI * DONNE 15-49 RAPPORTO PER TASSO PER 1000 TASSO DI ANNI ** 1000 NATI VIVI DONNE 15-49 ANNI FECONDITA' ITALIA SETTENTRIONALE

Dettagli

Annuario demografico 2016

Annuario demografico 2016 Comune di Gabicce Mare Annuario demografico 2016 NOTA: I dati relativi all anno 2016 sono provvisori in quanto non ancora validati dall ISTAT.. Comune di Gabicce Mare Annuario demografico 2016 Indice delle

Dettagli

Censimento delle abitazioni

Censimento delle abitazioni 23 dicembre 2013 Censimento delle abitazioni L Istat diffonde oggi un primo insieme di dati sulle abitazioni e sugli altri tipi di alloggio (baracche, roulotte, cantine, eccetera) occupati da persone.

Dettagli

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI Nella classifica nazionale la Liguria occupa il secondo posto, dopo la Toscana, per incidenza delle imprese extracomunitarie

Dettagli

1.Indice di fecondità nella popolazione residente a Torino dal 1995 al 2003

1.Indice di fecondità nella popolazione residente a Torino dal 1995 al 2003 .Indice di fecondità nella popolazione residente a Torino dal 995 al 003 Anni Indice di fecondità 995 3,04 996 3,7 997 3,9 998 3,40 999 3,45 000 3,66 00 3,6 00 3,76 003 4,5 Nati nella popolazione residente

Dettagli

Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2015

Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2015 Cittadini stranieri a Bologna Le tendenze 2015 luglio 2016 Capo Area Programmazione, Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a

Dettagli