SOMMARIO INTRODUZIONE... 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO INTRODUZIONE... 1"

Transcript

1 INTRODUZIONE... 1 CAPITOLO I L I.C.I Il quadro introduttivo dell imposta I soggetti passivi dell I.C.I Come si determina il valore dell immobile la base imponibile La determinazione della base imponibile delle aree fabbricabili Definizione di Area fabbricabile (D.L. n. 223/2006, articolo 36, comma 2, Nozione di area edificabile) I terreni agricoli Modalità e termini di versamento. Le modifiche ex D.L. n. 223/2006 conv. in L. n. 248 del 4 agosto 2006 (articolo 37, commi 13-14, 53-55) Credito I.C.I. del Comune e privilegio sui beni mobili del debitore Detrazioni e riduzioni d imposta CAPITOLO II LA NORMATIVA I.C.I Decreto legislativo del 30 dicembre 1992, n. 504, S.O. n. 137 Gazzetta Ufficiale n. 305 del 30 dicembre 1992, Imposta comunale sugli immobili CAPITOLO III PRESUPPOSTO IMPOSITIVO E SOGGETTI. BASE IMPONIBILE E ALIQUOTE Presupposto impositivo e soggetti Base imponibile e aliquote Esenzioni ed esclusioni - Modifiche ex D.L. n. 223/2006 conv. in L. n. 248/ Art Riduzioni e detrazioni Obblighi dei contribuenti: versamenti e dichiarazioni Liquidazione e accertamento Presupposto e applicazione dell imposta ALIANO ICI.indd V :29:57

2 IL CONTENZIOSO I.C.I. 7.1 Nozione di area edificabile. D.L. n. 223/2006, articolo 36, comma Determinazione della base imponibile e dell imposta Detrazione per immobile adibito ad abitazione principale Versamento dell imposta Immobili soggetti a condono edilizio Persone fisiche non residenti Casi particolari Immobili in leasing Acquisto dell immobile nel corso dell anno precedente (ad esempio, il 1 ottobre 2006) Vendita dell immobile nell anno in corso (ad esempio, il 28 febbraio 2007) Acquisto dell immobile nell anno in corso (ad esempio, il 1 aprile 2007)...53 CAPITOLO IV AREA EDIFICABILE E PIANO REGOLATORE L interpretazione autentica ex art. 36, comma 2, D.L. n. 223/ Le interpretazioni fino al 4 luglio Le discordanze della Cassazione La posizione ministeriale CAPITOLO V LE PROROGHE DEI TERMINI PER L ACCERTAMENTO DELL I.C.I Proroga per il 2005: due le norme di riferimento Problematiche dell attività di controllo nei Comuni I termini ordinari per la liquidazione e l accertamento dell I.C.I Gli effetti delle proroghe La legittimità costituzionale delle proroghe Periodi rilevanti ai fini delle proroghe dell accertamento e della liquidazione I.C.I La conversione in legge del decreto milleproroghe Proroga per gli atti scaduti il Finanziaria I.C.I. 2000, un anno in più per l accertamento La proroga disposta I termini per il controllo dell I.C.I Alcune considerazioni I nuovi termini di notifica disposti dalla Legge n. 296 del , commi 161 e 171 (Finanziaria per il 2007) (nota n /dpf del 19 marzo 2007) Proroga degli accertamenti La norma transitoria VI - ALIANO ICI.indd VI :29:57

3 CAPITOLO VI SINTESI DELLE NOVITÀ IN MATERIA DI I.C.I. NELLA LEGGE FINANZIARIA PER IL Le informazioni da inserire nella dichiarazione dei redditi La determinazione delle aliquote Abrogazione del riferimento a rendita di fabbricati similari L abitazione principale Gli immobili compresi nel fallimento o nella liquidazione coatta amministrativa Le novità in materia di accertamento e rimborsi Le altre novità Il nuovo mod. unico con i dati I.C.I CAPITOLO VII MASSIMARIO I.C.I CAPITOLO VIII LE NORME DEL PROCESSO TRIBUTARIO. IL D.LGS. N. 546/ Le modifiche al processo tributario Alcune considerazioni L oggetto della giurisdizione tributaria L assistenza tecnica dinnanzi alle Commissioni Tributarie Poteri delle Commissioni Tributarie Modifiche alle disposizioni sul processo tributario Nuove modalità per il deposito dell appello IL D.LGS. N. 546/ CAPITOLO IX COMPATIBILITÀ ED APPLICABILITÀ DELLE NORME DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE NEL PROCESSO TRIBUTARIO CAPITOLO X SINTESI OPERATIVA DEL PROCESSO TRIBUTARIO, ADEMPIMENTI, GIURISPRUDENZA E PRASSI CORRELATA Incompetenza Giudice competente Giudice incompetente Riassunzione del processo davanti al giudice competente Casi di ricusazione Istanza di ricusazione VII - ALIANO ICI.indd VII :29:58

4 IL CONTENZIOSO I.C.I. 6.1 Contenuto dell istanza di ricusazione Sottoscrizione dell istanza di ricusazione Deposito dell istanza Effetti dell istanza Provvedimenti del giudice Ripresa del processo Poteri delle Commissioni tributarie Mezzi di prova ammessi Mezzi di prova esclusi Mezzi di prova ammessi in appello Prove provenienti dal procedimento penale Le dichiarazioni di terzi Adempimenti della segreteria nel giudizio di primo grado Iscrizione del ricorso nel registro generale Formazione e trasmissione del fascicolo d ufficio - rilascio di copie Comunicazioni varie Adempimenti per la conciliazione Rilascio di copia autentica della sentenza Rilascio di ricevuta di deposito della sentenza notificata Litisconsorzio necessario Casi di litisconsorzio necessario Modalità di integrazione del litisconsorzio necessario Chiamata in giudizio del terzo litisconsorte, adempimenti della parte e facoltà del terzo Mancata rilevazione del litisconsorzio necessario Litisconsorzio facoltativo Casi di litisconsorzio facoltativo Il litisconsorzio facoltativo successivo Intervento Modalità dell intervento volontario Le facoltà processuali dell interveniente Modalità di intervento per chiamata in causa o per ordine del giudice Modalità di notifica Domicilio eletto Mancanza del domicilio eletto Notificazioni e comunicazioni presso la segreteria della Commissione tributaria Variazioni di domicilio, della residenza o della sede Il ricorso Sottoscrizione del ricorrente VIII - ALIANO ICI.indd VIII :29:58

5 19.2 Il ricorso contro l iscrizione a ruolo/cartella di pagamento Ricorso contro il silenzio-rifiuto Termine di notifica del ricorso La costituzione in giudizio Costituzione tardiva Effetti della mancata costituzione Ruoli del Centro di servizi (art.10 D.p.r. n. 787/1980) Termine Costituzione in giudizio del resistente e del terzo chiamato Costituzione in giudizio del terzo chiamato (artt. 14, 23, D.lgs. n. 546/1992) Contenuto dell atto di controdeduzioni Sottoscrizione Produzione di documenti Documenti depositati insieme al ricorso (artt. 22, 24, D.lgs. n. 546/1992) Documenti per la trattazione del ricorso (artt. 24, 32, D.lgs. n. 546/1992) Modalità di deposito Documenti prima non conosciuti (art. 24, D.lgs. n. 546/1992) Nota spese Presentazione di memorie Memoria illustrativa (art. 32, D.lgs. n. 546/1992) Termine Modalità di deposito Memoria aggiunta o integrativa dei motivi del ricorso (artt. 20, 22, 23, 24, D.lgs n. 546/1997) Brevi repliche scritte (art. 32, D.lgs. n. 546/1992) Assegnazione del ricorso ad una delle sezioni (art. 26, D.lgs. n. 546/92) Assegnazione di più ricorsi alla stessa sezione per la trattazione congiunta (artt. 26, 29, D.lgs. n. 546/92) Dichiarazione di inammissibilità del ricorso (art. 27, D.lgs. n. 546/1992) Presupposti Casi Natura del provvedimento (art. 27, D.lgs. n. 546/1992) Provvedimenti del Collegio in seguito a reclamo (art. 28, D.lgs. n. 546/92) Sentenza che dichiara il reclamo inammissibile Sentenza che respinge il reclamo contro il decreto presidenziale di inammissibilità del ricorso IX - ALIANO ICI.indd IX :29:59

6 IL CONTENZIOSO I.C.I Sentenza che respinge il reclamo contro il decreto presidenziale di estinzione del processo Ordinanza che dichiara il reclamo inammissibile Ordinanza di accoglimento del reclamo contro il decreto presidenziale di inammissibilità del ricorso Ordinanza di accoglimento del reclamo contro il decreto presidenziale di estinzione del processo Ordinanza di accoglimento del reclamo contro il decreto presidenziale di sospensione del processo Ordinanza di accoglimento del reclamo contro il decreto presidenziale di interruzione del processo Ordinanza di rigetto del reclamo contro il decreto presidenziale di sospensione del processo Ordinanza di rigetto del reclamo contro il decreto presidenziale di interruzione del processo Trattazione della controversia davanti alla Commissione Tributaria Provinciale (artt. 12, 30, 31, 32, 33, 35, 48, D.lgs. n. 546/92) Comunicazioni della segreteria e relative modalità Presentazione della nota spese Trattazione in camera di consiglio (artt. 33, 35, D.lgs. n. 546/92) Modalità Adempimenti in sede di udienza Rinvii dell udienza in camera di consiglio Rilascio di procura per la discussione al difensore abilitato (art. 12, D.lgs. n. 546/1992) Deposito di documenti e memorie Trattazione in pubblica udienza (artt. 32, 33, 34, 35, D.lgs. n. 546/92) Istanza di discussione in pubblica udienza Rinvii della pubblica discussione Sentenza della Commissione tributaria provinciale Contenuto della sentenza (art. 36, D.lgs. n. 546/92) Casi di emissione della sentenza Tempi di emissione della sentenza (art. 35, D.lgs. n. 546/92) Ordinanza Contenuto dell ordinanza Casi di emissione dell ordinanza (artt. 7, 24, 28, 31, 34, 41, 47, D.lgs. n. 546/1992; art. 53 c.p.c.) Impugnabilità dell ordinanza (artt. 28, 47, D.lgs. n. 546/1992) Pubblicazione della sentenza (artt. 37, 38, D.lgs. n. 546/1992; art. 327 c.p.c.) Effetti (art. 38, D.lgs. n. 546/1992; art. 327 c.p.c.) X - ALIANO ICI.indd X :29:59

7 34.2 Comunicazione del dispositivo della sentenza (art. 37, D.lgs. n. 546/1992) Termine e modalità di impugnazione della sentenza (artt. 38, 50, 51, 52, 53, 54, 64 e 65, D.lgs. n. 546/1992; art. 327 c.p.c) Esecuzione della sentenza (art. 68, D.lgs. n. 546/1992) Richiesta di copie della sentenza (art. 38, D.lgs. n. 546/1992; D.M. 1 ottobre 1996, artt. 1 e 2) Notifica della sentenza e successivo deposito presso la segreteria (art. 38, D.lgs. n. 546/1992) Cause di sospensione (art. 39, D.lgs. n. 546/1992) Natura e caratteristiche del provvedimento di sospensione (artt. 27, 28 e 41, D.lgs. n. 546/1992) Effetti della sospensione (art. 42, D.lgs. n. 546/1992) Interruzione del processo Presupposti della dichiarazione Eventi interruttivi (art. 40, D.lgs n. 546/1992) Natura del provvedimento (artt. 27 e 41, D.lgs. n. 546/1992) Conseguenze del decreto di interruzione del processo Istanza di sospensione cautelare Ripresa del processo sospeso o interrotto Istanza di trattazione Presentazione dell istanza di trattazione Termine Costituzione in giudizio Estinzione del processo (artt. 27, 28, 44, 45, 46, D.lgs. n. 546/1992) Spese di giudizio Natura del provvedimento (artt. 27, 44, 45, 46, D.lgs. n. 546/1992) Sospensione cautelare (art. 47, D.lgs. n. 546/1992) Atti oggetto di sospensione (art. 47, D.lgs. n. 546/1992; art. 19, D.lgs. n. 472/1997) Presupposti (art. 47, D.lgs. n. 472/1997; art. 19, D.lgs. n. 472/1997) Redazione dell istanza Presentazione dell istanza Procedimento Sospensione provvisoria in caso di eccezionale urgenza (art. 47, comma 3) L ordinanza collegiale Revoca o modifica dell ordinanza di sospensione Trattazione della controversia Sospensione cautelare - ruoli del Centro di Servizi Conciliazione giudiziale (art. 48, D.lgs. n. 546/92) Soggetti legittimati alla conciliazione XI - ALIANO ICI.indd XI :30:00

8 IL CONTENZIOSO I.C.I Le liti conciliabili Proposizione della conciliazione Contenuto della proposta Termine assegnato dal Collegio Procedimento La riscossione delle somme dovute Termine di versamento Liti di rimborso Gli effetti della conciliazione giudiziale Redazione dell appello (artt. 33, 47, 48, 53, 54, 56, 57, 58, D.lgs. n. 546/1992; art. 333 c.p.c.; art. 19, D.lgs. n. 472/1997) Appello principale e appello incidentale. Nozione (art. 333 c.p.c.) Contenuto dell atto di appello. Elementi (art. 53, D.lgs. n. 546/1992) Istanza di discussione in pubblica udienza Istanza di sospensione dell esecuzione della sentenza della Commissione tributaria provinciale (art. 47, D.lgs. n. 546/1992; art. 19, D.lgs. n. 472/1997) Inammissibilità dell istanza di conciliazione giudiziale (art. 48, D.lgs. 546/92) Questioni, eccezioni, domande e prove (artt. 56, 57, 58, D.lgs. n. 546/1998) Proposizione dell appello (artt. 4, 5, 14, 38, 51, 52, 53, 54, D.lgs. n. 546/1992; artt. 331, 332, 334 c.p.c.) Giudice competente (artt. 4, 5, 52, D.lgs. n. 546/1992) Termine di proposizione dell appello (artt. 38, 51, D.lgs. n. 546/1992; art. 334 c.p.c.) Modalità di proposizione dell appello (artt. 14, 16, 53, 60, D.lgs. n. 546/1992; artt. 331, 332 c.p.c.) Controdeduzioni dell appellato e del terzo chiamato (artt. 23, 54, 56, 57, 58, D.lgs. n. 546/1992) Produzione di documenti e presentazione di memorie (artt. 24, 32 e 58, D.lgs n. 546/1992) Provvedimenti del Presidente della Commissione tributaria regionale (artt. 26, 47, D.lgs n. 546/92; art. 19, D.lgs. n. 472/1997) Sospensione cautelare (art. 47, D.lgs. n. 546/1992; art. 19, D.lgs. n. 472/1997) Dichiarazione di inammissibilità dell appello (art. 27, D.lgs. n. 546/1992) Presupposti Casi Natura ed effetti del provvedimento (art. 27, D.lgs. n. 546/1992) Facoltà dell appellante (art. 27, D.lgs. n. 546/1992) XII - ALIANO ICI.indd XII :30:00

9 45. Dichiarazione di sospensione del processo (artt. 27, 39, 41, 42, D.lgs. n. 546/1992) Cause di sospensione (art. 39, D.lgs. n. 546/1992) Natura e caratteristiche del provvedimento di sospensione (artt. 27, 28 e 41, D.lgs. n. 546/1992) Effetti della sospensione (art. 42, D.lgs. n. 546/1992) Dichiarazione di interruzione del processo (artt. 27, 40, 41, 42, D.lgs. n. 546/1992) Presupposti della dichiarazione Eventi interruttivi (art. 40, D.lgs n. 546/1992) Comunicazione dell evento interruttivo alle altre parti e al giudice (art. 40, D.lgs. n. 546/1992) Effetti degli eventi interruttivi in base al momento in cui si producono (art. 40, D.lgs. n. 546/1992) Natura del provvedimento (artt. 27 e 41, D.lgs. n. 546/1992) Conseguenze del decreto di interruzione del processo Istanza di sospensione cautelare Dichiarazione di estinzione del processo (artt. 27, 28, 44, 45, 46, D.lgs. n. 546/1992) Cause (artt. 44, 45, 46, D.lgs. n. 546/1992) Spese di giudizio Natura del provvedimento (artt. 27, 44, 45, 46, D.lgs. n. 546/1992) Provvedimenti del Collegio in seguito a reclamo (art. 28, D.lgs. n. 546/92) Ammissibilità della produzione di nuovi documenti in appello Rimessione della causa al Giudice del 1 grado di merito Adempimenti della segreteria nel giudizio di secondo grado Richiesta del fascicolo e trasmissione dello stesso alla Commissione tributaria regionale (art. 53, D.lgs. n. 546/ 1992) Formazione e trasmissione del fascicolo d ufficio - Rilascio di copie (art. 25, D.lgs. n. 546/1992; artt. 1 e 2, D.M. 1 ottobre 1996; art. 9, Legge n. 488/1999) Rinuncia al ricorso o all appello (artt. 27, 28, 44, 45, D.lgs. n. 546/1992) Atto di rinuncia al ricorso o all appello (art. 44, D.lgs. n. 546/1992) Atto di accettazione della rinuncia (art. 44, D.lgs. n. 546/1992) Provvedimenti del giudice Atto di rinuncia da parte dell appellato Trattazione della controversia davanti alla Commissione Tributaria Regionale (artt. 12, 30, 31, 32, 33, 35, 48, D.lgs. n. 546/9) Comunicazioni della segreteria e relative modalità (art. 31, D.lgs. n. 546/1992) XIII - ALIANO ICI.indd XIII :30:01

10 IL CONTENZIOSO I.C.I Presentazione della nota spese Trattazione in camera di consiglio (artt. 33, 35, D.lgs. n. 546/92) Trattazione in pubblica udienza (artt. 32, 33, 34, 35, D.lgs. n. 546/92) Sentenza della Commissione tributaria regionale Contenuto della sentenza (art. 36, D.lgs. n. 546/1992) Casi di emissione della sentenza Tempi di emissione della sentenza (art. 35, D.lgs. n. 546/1992) Pubblicazione della sentenza (artt. 37, 38, D.lgs. n. 546/1992; art. 327 c.p.c.) Comunicazione del dispositivo della sentenza (art. 37, D.lgs. n. 546/1992) Richiesta di copie della sentenza (art. 38, D.lgs. n. 546/1992; artt. 1 e 2, D.M. 1 ottobre 1996) Notifica della sentenza e successivo deposito presso la segreteria (art. 38, D.lgs. n. 546/1992) Termine e modalità di impugnazione della sentenza (artt. 38, 50, 51, 62, 64 e 65, D.lgs. n. 546/1992; art. 327 c.p.c.) Esecuzione della sentenza (art. 68, D.lgs. n. 546/1992) Ordinanza Casi di emissione (artt. 7, 24, 28, 31, 34, 41, D.lgs. n. 546/1992; art. 19, D.lgs n. 472/1997) Impugnabilità Tabella: Termini processuali - ricorso per cassazione Giudizio di rinvio a seguito della cassazione della sentenza (art. 63, D.lgs. n. 546/1992) Riassunzione del giudizio davanti alla Commissione tributaria provinciale o regionale. Ipotesi di rinvio Parte interessata alla riassunzione Modalità di riassunzione Termine di riassunzione Procedimento Revocazione Caratteristiche Motivi e tipi di revocazione (art. 64, D.lgs. n. 546/1992; artt. 395, 396 c.p.c.) Redazione del ricorso per revocazione (art. 65, D.lgs. n. 546/1992; art. 398 c.p.c.) Contenuto Sottoscrizione Proposizione del ricorso per revocazione (artt. 51, 53, 65, D.lgs. n. 546/1992; art. 398 c.p.c) XIV - ALIANO ICI.indd XIV :30:01

11 59.1 Giudice competente Modalità di proposizione Termine di proposizione Costituzione in giudizio (artt. 53, 65, D.lgs. n. 546/1992) Procedimento (artt. 66, 67, D.lgs n. 546/1992) Pagamento o rimborso del tributo in pendenza di giudizio Sentenze non passate in giudicato (art. 68, D.lgs. n. 546/1992; art. 19, D.lgs. n. 472/97) Sentenze passate in giudicato (artt. 69 e 70, D.lgs. n. 546/1992) Procedura esecutiva Giudizio di ottemperanza (art. 70, D.lgs. n. 546/1992) Generalità Redazione del ricorso per ottemperanza Proposizione del ricorso per ottemperanza. Giudice competente Condizioni di proponibilità e termine di proposizione Modalità di proposizione del ricorso Adempimenti della segreteria nel giudizio di ottemperanza (art. 70, D.lgs. n. 546/1992) Procedimento Provvedimenti del Collegio CAPITOLO XI LO STATUTO DEL CONTRIBUENTE Legge 27 luglio 2000, n Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente (G.U. n. 177 del 31 luglio 2000) Bibliografia dell autore XV - ALIANO ICI.indd XV :30:02

Schemi 14A 14B 14C 17A 17B

Schemi 14A 14B 14C 17A 17B INDICE Schemi 1 Le impugnazioni delle sentenze (artt. 323 e ss.)... 3 2 Cosa giudicata formale (art. 324)... 4 3 I termini delle impugnazioni (artt. 325 e ss.)... 5 4 Il termine breve (artt. 325 e ss.)...

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA * *** * SCUOLA SUPERIORE DELL AVVOCATURA SEZIONE CASSAZIONISTI CORSO PROPEDEUTICO ALL'ISCRIZIONE NELL'ALBO SPECIALE PER IL PATROCINIO DINANZI

Dettagli

INDICE SOMMARIO. REGOLE GENERALI 1. Principi e distinzioni I criteri di computo e di scadenza. I termini liberi Termine a difesa...

INDICE SOMMARIO. REGOLE GENERALI 1. Principi e distinzioni I criteri di computo e di scadenza. I termini liberi Termine a difesa... SOMMARIO CAPITOLO 1 REGOLE GENERALI 1. Principi e distinzioni... 1 2. I criteri di computo e di scadenza. I termini liberi... 6 3. Termine a difesa... 16 CAPITOLO 2 LA DURATA DELLE INDAGINI PRELIMINARI:

Dettagli

INDICE. Presentazione di Luigi Cavallaro... TRATTATELLO DI PROCEDURA CIVILE PARTE PRIMA LE DISPOSIZIONI GENERALI CAPITOLO I IL GIUDICE

INDICE. Presentazione di Luigi Cavallaro... TRATTATELLO DI PROCEDURA CIVILE PARTE PRIMA LE DISPOSIZIONI GENERALI CAPITOLO I IL GIUDICE INDICE Presentazione di Luigi Cavallaro... V TRATTATELLO DI PROCEDURA CIVILE Prefazione alla prima edizione del Manuale di diritto processuale civile... 3 Prefazione alla quinta edizione... 11 Prefazione

Dettagli

STRUTTURA DEL CORSO. 1. Martedì 1 aprile, ore

STRUTTURA DEL CORSO. 1. Martedì 1 aprile, ore STRUTTURA DEL CORSO 1. Martedì 1 aprile, ore 15.00 18.00 La giurisdizione, la competenza e le parti nel processo tributario La legittimazione processuale La rappresentanza e l assistenza in giudizio Il

Dettagli

IL DECRETO INGIUNTIVO QUALE TITOLO ESECU- TIVO

IL DECRETO INGIUNTIVO QUALE TITOLO ESECU- TIVO SOMMARIO CAPITOLO 1 IL DECRETO INGIUNTIVO QUALE TITOLO ESECU- TIVO 1. Natura monitoria del provvedimento... 2 2. Funzione di titolo esecutivo: esecutività ed esecutorietà... 3 3. Esecutività provvisoria...

Dettagli

SOMMARIO PREFAZIONE PROFILO PROFESSIONALE AUTORI INTRODUZIONE

SOMMARIO PREFAZIONE PROFILO PROFESSIONALE AUTORI INTRODUZIONE BOOK - Formulario diritto famigliatoc.fm Page VII Monday, June 20, 2005 3:42 PM SOMMARIO PREFAZIONE PROFILO PROFESSIONALE AUTORI INTRODUZIONE XV XIX XXI Capitolo Primo LA SEPARAZIONE 1 1. Generalità -

Dettagli

Tabella del contributo unificato

Tabella del contributo unificato Tabella del contributo unificato I procedimenti 1-Con valore determinato: dal 1/1/2005 Scaglione di valore inferiore ad 1.033,00 - dal 1-1-2005 1.100,00-30.00 di valore superiore ad 1.033,00 e fino ad

Dettagli

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO le nuove modalità applicative. IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE il potenziamento degli istituti dal 2016

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO le nuove modalità applicative. IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE il potenziamento degli istituti dal 2016 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO le nuove modalità applicative IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE il potenziamento degli istituti dal 2016 Relatore Guido BERARDO, Commercialista Coordina i lavori Salvatore REGALBUTO, Commercialista

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XV. Capitolo I LA TUTELA CAUTELARE

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XV. Capitolo I LA TUTELA CAUTELARE INDICE SOMMARIO Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XV Capitolo I LA TUTELA CAUTELARE 1. La tutela cautelare, la tutela giurisdizionale e l ordinamento giuridico... Pag. 1 1.2. Procedimenti

Dettagli

INDICE. Schemi. Prefazione... p. XV

INDICE. Schemi. Prefazione... p. XV Prefazione... Schemi p. XV 1 Il processo locatizio... 2 2 Ambito di applicazione del rito locatizio (art. 447-bis c.p.c.)... 3 3 Definizione di immobile urbano... 4 4 Controversie soggette a rito locatizio...

Dettagli

INDICE SOMMARIO I PROCEDIMENTI SOMMARI

INDICE SOMMARIO I PROCEDIMENTI SOMMARI INDICE SOMMARIO Premessa... V I PROCEDIMENTI SOMMARI Il procedimento d ingiunzione 1. Competenza... 3 2. Forma della domanda... 4 3. Provvedimenti... 5 4. Procedimento... 6 5. Opposizione... 6 5.1. Competenza...

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XIII 1 L indennità di disoccupazione ordinaria... 1 Provvedimento di rigetto dell Inps.... 7 Ricorso al comitato provinciale... 9 Ricorso giudiziario... 10 Provvedimento di fissazione

Dettagli

Decreto del Presidente della Repubblica del 30 maggio 2002, n. 115 Gazzetta Ufficiale del 15 giugno 2002, n. 139 S.O. n. 126

Decreto del Presidente della Repubblica del 30 maggio 2002, n. 115 Gazzetta Ufficiale del 15 giugno 2002, n. 139 S.O. n. 126 Decreto del Presidente della Repubblica del 30 maggio 2002, n. 115 Gazzetta Ufficiale del 15 giugno 2002, n. 139 S.O. n. 126 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza...» 13

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza...» 13 INDICE SOMMARIO Presentazione..................................................... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza........................................................» 13 Atti processuali 1. Ricorso

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI. Regolamento in materia di definizione agevolata dei tributi Comunali.

REGOLAMENTO IN MATERIA DI DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI. Regolamento in materia di definizione agevolata dei tributi Comunali. Comune di Canicattì Provincia di Agrigento REGOLAMENTO IN MATERIA DI DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI Regolamento in materia di definizione agevolata dei tributi Comunali. - Art.1 Ambito di Applicazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO TOMO I

INDICE SOMMARIO TOMO I INDICE SOMMARIO TOMO I Pag. Costituzione (artt. 1-139) (con commento all art. 111).................................. 1 Disposizioni transitorie e finali (I-XVIII)...............................................

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n.6275 /2011 Modalità per il versamento dell imposta sostitutiva delle imposte ipotecaria e catastale dovuta per i contratti di locazione finanziaria di immobili in corso di esecuzione alla

Dettagli

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 dott. Fabrizio Povinelli Capo Area Imprese grandi e medie dimensioni Agenzia delle Entrate

Dettagli

Indice sommario. Capitolo I (di ALBERTO TEDOLDI) 17 Funzione e struttura del procedimento per convalida di sfratto

Indice sommario. Capitolo I (di ALBERTO TEDOLDI) 17 Funzione e struttura del procedimento per convalida di sfratto Indice sommario Prefazione (di ALBERTO TEDOLDI) XII Introduzione (di ALBERTO TEDOLDI) 1 Breve storia e legittimità costituzionale del procedimento per convalida di sfratto 1. L ambiguità storico-sistematica

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO Tabella aggiornata al 12 giugno 2012

CONTRIBUTO UNIFICATO Tabella aggiornata al 12 giugno 2012 CONTRIBUTO UNIFICATO Tabella aggiornata al 12 giugno 2012 Processo civile ordinario Valore Importo del Processi di valore fino a. 1.100,00. 37,00 Processi di valore superiore a. 1.100,00 e fino a. 5.200,00.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo I I PRESUPPOSTI DEL FALLIMENTO

INDICE SOMMARIO. Capitolo I I PRESUPPOSTI DEL FALLIMENTO INDICE SOMMARIO Introduzione... xiii Capitolo I I PRESUPPOSTI DEL FALLIMENTO 1.1. Imprese soggette al fallimento.... 1 1.1.1. Nozione di piccolo imprenditore... 2 1.2. Liquidazione coatta amministrativa

Dettagli

RIFORMA 2009 AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE Precisazioni

RIFORMA 2009 AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE Precisazioni RIFORMA 2009 AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE Precisazioni Il giorno 4 luglio 2009 è entrata in vigore la Legge 18 giugno 2009 n. 69 contenente anche alcune modifiche in materia di processo civile(pubblicata

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI

REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI C O M U N E D I F I U G G I P r o v i n c i a d i F r o s i n o n e REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI Allegato alla deliberazione C.C. n. 11 del 13/05/2003 SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dipartimento dell Organizzazione giudiziaria, del Personale e dei Servizi - Direzione Generale di statistica Tel. 06/68852955-6832207 Fax 06/6868235-68897535-68852812 Rilevazione

Dettagli

NOTA DI ISCRIZIONE A RUOLO. Nella Causa Civile Promossa da: Il. e residente in. Codice Fiscale. e domiciliato/a presso l Avvocato. Contro.

NOTA DI ISCRIZIONE A RUOLO. Nella Causa Civile Promossa da: Il. e residente in. Codice Fiscale. e domiciliato/a presso l Avvocato. Contro. Contributo Unificato UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI 17100 SAVONA Via XX Settembre, 1 17100 SAVONA Tel. 019//8316352 Fax 019/8316325 Ruolo Generale n NOTA DI ISCRIZIONE A RUOLO Nella Causa Civile Promossa

Dettagli

ICI - Le novità e riflessi in Unico

ICI - Le novità e riflessi in Unico ICI - Le novità e riflessi in Unico a cura dello studio Tributario Gigliotti & Associati A partire dal 2007 in materia di imposta comunale sugli immobili sono previste numerose novità, più precisamente:

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELLA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELLA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELLA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA PROGRAMMA II ANNO DIRITTO AMMINISTRATIVO SECONDO CANALE Coordinatore Prof. M. Can. Prima lezione (4 ore) Tema Docente

Dettagli

Tabella Contributo Unificato 2012. Indice Tabella

Tabella Contributo Unificato 2012. Indice Tabella Tabella Contributo Unificato 2012 Aggiornata al Decreto Sviluppo Processo Civile Ordinario Valore Indeterminabile Valore non dichiarato Giudice di Pace Contributo al 50% rispetto al processo civile ordinario

Dettagli

INDICE GENERALE CAPITOLO I IL CONCORDATO PREVENTIVO DOPO LA RIFORMA

INDICE GENERALE CAPITOLO I IL CONCORDATO PREVENTIVO DOPO LA RIFORMA INDICE GENERALE PREFAZIONE PRESENTAZIONE (Guida alla lettura) CAPITOLO I IL CONCORDATO PREVENTIVO DOPO LA RIFORMA 1. L evoluzione legislativa fino alla legge fallimentare del 42 2. Il concordato preventivo

Dettagli

I procedimenti. 1-con valore determinato: 2-con valore indeterminabile

I procedimenti. 1-con valore determinato: 2-con valore indeterminabile Tabella riepilogativa del contributo unificato (art. 9 L. 488/99 - importi aggiornati con il D.L. n. 28/2002 convertito con modifiche in Legge n. 91 del 10 maggio 2002) (in vigore dal 12 maggio 2002) Aggiornamento:

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO RASSEGNA NORMATIVA STORICA SUGLI UFFICI IPOTECARI, SULLA FIGURA DEL CONSERVATORE E DEI SUOI SOSTITUTI

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO RASSEGNA NORMATIVA STORICA SUGLI UFFICI IPOTECARI, SULLA FIGURA DEL CONSERVATORE E DEI SUOI SOSTITUTI INDICE SOMMARIO Introduzione... pag. XI CAPITOLO PRIMO RASSEGNA NORMATIVA STORICA SUGLI UFFICI IPOTECARI, SULLA FIGURA DEL CONSERVATORE E DEI SUOI SOSTITUTI 1. ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI... 1 1.1. Aspetti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE Prot. n. 2016/51240 Approvazione del modello e delle relative istruzioni per l istanza di computo in diminuzione delle perdite pregresse dai maggiori imponibili nell ambito dell attività di accertamento,

Dettagli

Programma corso Pag 1 di 5. Laboratorio di contenzioso tributario

Programma corso Pag 1 di 5. Laboratorio di contenzioso tributario Programma corso Pag 1 di Sede Ministero dell economia e delle finanze Scuola superiore dell economia e delle finanze Dipartimento delle scienze Tributarie Destinatari: Partecipanti Corso Alta Formazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Nota del Curatore... PREMESSA di Alberto de Roberto... XV

INDICE SOMMARIO. Nota del Curatore... PREMESSA di Alberto de Roberto... XV Nota del Curatore.... XIII PREMESSA di Alberto de Roberto... XV CAPITOLO PRIMO L EVOLUZIONE NORMATIVA E GIURISPRUDENZIALE ALLA LUCE DEI PRINCIPI DI EFFETTIVITÀ E PIENEZZA DELLA TUTELA GIURISDIZIONALE di

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L.

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L. Circolare informativa per la clientela n. 31/2011 del 6 ottobre 2011 CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Elenco delle principali abbreviazioni...

INDICE SOMMARIO. pag. Elenco delle principali abbreviazioni... Elenco delle principali abbreviazioni... pag. XV CAPITOLO PRIMO IL CONTRATTO A DISTANZA E L AMBITO DI APPLICAZIONE DEL D.LG. 185/99 Guida bibliografica... 3 1. Premessa... 7 2. Nozione di contratto a distanza...

Dettagli

COMUNE DI SOMMATINO CITTA DELLE ZOLFARE (Provincia di Caltanissetta) REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI

COMUNE DI SOMMATINO CITTA DELLE ZOLFARE (Provincia di Caltanissetta) REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI COMUNE DI SOMMATINO CITTA DELLE ZOLFARE (Provincia di Caltanissetta) REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI ALLEGATO A ALL ATTO DI C.C. N 55 DEL 23/12/2013 Indice Articolo 1 Scopo

Dettagli

FASI RELATIVE ALLA FORMAZIONE DEL TITOLO ESECUTIVO PER RILASCIO

FASI RELATIVE ALLA FORMAZIONE DEL TITOLO ESECUTIVO PER RILASCIO SOMMARIO Prefazione del Dott. Andrea Mascioli, Vice-Presidente AUGE 15 CAPITOLO PRIMO LA LOCAZIONE 17 1. La locazione immobiliare 17 1.1 Nozione 17 1.2 Durata 18 1.3 Cessione 20 1.4 Disdetta 22 1.4.1 Immobili

Dettagli

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici.

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici. Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici. Art. 1... 2 Ambito di applicazione... 2 Art. 2... 2 Obblighi per gli amministratori... 2 Art.

Dettagli

La sospensione estiva per i termini processuali

La sospensione estiva per i termini processuali Le schede di pratica professionale di Alessia Zoppi e Marina Leogrande Centro Studi Tributari Euroconference La sospensione estiva per i termini processuali Le regole La sospensione dei termini processuali

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento,

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, N. protocollo 2012/87956 Individuazione di determinate situazioni oggettive in presenza delle quali è consentito disapplicare le disposizioni sulle società in perdita sistematica di cui all articolo 2,

Dettagli

LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA

LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA AGENZIA DELLE ENTRATE Direzione Regionale del Piemonte LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA Alessandria, 16 maggio 2012 1 LA NORMA La mediazione ( Il reclamo e la mediazione ) è stata inserita nel corpus delle norme

Dettagli

Presentazione a cura dell avv. Andrea Ricuperati 10 giugno 2014

Presentazione a cura dell avv. Andrea Ricuperati 10 giugno 2014 Presentazione a cura dell avv. Andrea Ricuperati 10 giugno 2014 1 Quesito n. 1: Può l avvocato validamente notificare in proprio, a mezzo posta elettronica certificata, la copia informatica di un atto

Dettagli

TARIFFA PENALE NORME GENERALI

TARIFFA PENALE NORME GENERALI TARIFFA PENALE TARIFFA PENALE NORME GENERALI 1. 1. Per la determinazione dell onorario di cui alla tabella deve tenersi conto della natura, complessità e gravità della causa, del numero e della importanza

Dettagli

REGOLAMENTO DI AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA

REGOLAMENTO DI AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA REGOLAMENTO DI AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA Testo coordinato con delibere del Consiglio Comunale - n. 6 del 1.3.1999 - n.31 del 29.3.2000 - n.23 del 25.02.2002 - n. 32 del 26.04.2007 - n. 6 del 12/02/2008

Dettagli

ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI

ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI a cura di Valerio de GIOIA Giovanna SPIRITO CODICE DI PROCEDURA CIVILE annotato con la giurisprudenza più recente e significativa 2014-2015 SOMMARIO CODICE PROCEDURA

Dettagli

RISOLUZIONE N. 28/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 28/E QUESITO RISOLUZIONE N. 28/E Direzione Centrale Normativa Roma, 12 marzo 2014 OGGETTO: Interpello ordinario Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Applicazione dell imposta di registro alle ordinanze di inammissibilità

Dettagli

IL GIUDIZIO DI OTTEMPERANZA NEL PROCESSO TRIBUTARIO ASSOCIAZIONE FRA COMMERCIALISTI L U C A P A C I O L I

IL GIUDIZIO DI OTTEMPERANZA NEL PROCESSO TRIBUTARIO ASSOCIAZIONE FRA COMMERCIALISTI L U C A P A C I O L I IL GIUDIZIO DI OTTEMPERANZA NEL PROCESSO TRIBUTARIO ASSOCIAZIONE FRA COMMERCIALISTI L U C A P A C I O L I Relatore: dott. Giuseppe Paladino Frattamaggiore 20/11/2010 Al fine di garantire la posizione del

Dettagli

INDICE. Sfratto per morosità... 26

INDICE. Sfratto per morosità... 26 Prefazione...p. XVII 1 Mancanza di forma scritta del contratto di locazione: sanzioni... 1 Mandato stragiudiziale... 2 Lettera di diffida e messa in mora... 2 Intimazione di sfratto per morosità... 3 Procura

Dettagli

Indice INDICE ANALITICO. Capitolo II IL PROCEDIMENTO DI SEPARAZIONE CONSENSUALE

Indice INDICE ANALITICO. Capitolo II IL PROCEDIMENTO DI SEPARAZIONE CONSENSUALE Indice INDICE ANALITICO Premessa Capitolo I IL PROCEDIMENTO DI SEPARAZIONE CONSENSUALE 1.1 Fase introduttiva 1.2 La competenza 1.3 Decreto di comparizione e fattispecie pratiche 1.4 Rappresentanza legale,

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE AGEVOLAZIONI RELATIVE AI BENI IMMOBILI. Beni culturali. Giancarlo Lo Schiavo

CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE AGEVOLAZIONI RELATIVE AI BENI IMMOBILI. Beni culturali. Giancarlo Lo Schiavo CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE AGEVOLAZIONI RELATIVE AI BENI IMMOBILI Beni culturali Giancarlo Lo Schiavo Notaio in Prato Componente Commissione Studi Tributari Consiglio Nazionale

Dettagli

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE Prot. n. 2015/153427 Disposizioni concernenti la competenza alla gestione delle istanze di accesso alla procedura di collaborazione volontaria, disciplinata dall articolo 1 della legge 15 dicembre 2014,

Dettagli

SFRATTO PER MOROSITÀ E PER FINITA LOCAZIONE

SFRATTO PER MOROSITÀ E PER FINITA LOCAZIONE SFRATTO PER MOROSITÀ E PER FINITA LOCAZIONE Prefazione... XV 1 IL PROCEDIMENTO DI SFRATTO PER MOROSITÀ DI UN IMMOBILE LOCATO AD USO ABITATIVO La questione... 1 Analisi dello scenario... 1 Inquadramento

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

COMUNE DI VERNASCA INFORMATIVA ACCONTO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2013

COMUNE DI VERNASCA INFORMATIVA ACCONTO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2013 COMUNE DI VERNASCA INFORMATIVA ACCONTO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2013 Entro il prossimo 17 giugno deve essere effettuato il versamento della prima rata dell imposta municipale propria (IMU) dovuta

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. protocollo 2008/23681 Individuazione di determinate situazioni oggettive in presenza delle quali è consentito disapplicare le disposizioni sulle società di comodo di cui all articolo 30 della legge

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 30.6.2015 La Nuova Procedura Civile, 2, 2015.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 30.6.2015 La Nuova Procedura Civile, 2, 2015. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 30.6.2015 La Nuova Procedura Civile, 2, 2015 Editrice RIFORMA DI CUI AL D.L. 83/2015: ENTRATA IN VIGORE DELLE

Dettagli

REGOLAMENTO DI AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA

REGOLAMENTO DI AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA REGOLAMENTO DI AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA Pag. n. 1 INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Annullamento e revoca in caso di autoaccertamento Art. 3 - Rinuncia al'imposizione Art. 4 - Ipotesi

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale *(fac-simile predisposto dal Consiglio Nazionale Forense)...3 2. Dichiarazione

Dettagli

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) * * * * * REGOLAMENTO per l applicazione dell Imposta Unica Comunale * * * * * (Approvato con deliberazione consiliare n 52 del 04.09.2014) 1 Indice ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone Prot. n. 54135/2016 Modificazioni alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2016, nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4 integrativo

Dettagli

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000)

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) LA GIURISDIZIONE CFR. CORTE COSTITUZIONALE, 6 LUGLIO 2004, N. 204 (reperibile su www.cortecostituzionale.it ): illegittimità costituzionale dell

Dettagli

Aspetti operativi del nuovo processo tributario

Aspetti operativi del nuovo processo tributario di Armando Urbano Aspetti operativi del nuovo processo tributario L accertamento esecutivo Il contributo unificato La nuova nota di iscrizione a ruolo Le controversie minori: Reclamo e mediazione La chiusura

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO NEL COMUNE DI SAN VITO LO CAPO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO NEL COMUNE DI SAN VITO LO CAPO COMUNE DI SAN VITO LO CAPO PROVINCIA DI TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO NEL COMUNE DI SAN VITO LO CAPO 1 Articolo 1 Presupposto dell imposta 1. Presupposto dell imposta

Dettagli

Comune di Riva del Garda

Comune di Riva del Garda Protocollo d intesa tra l Agenzia delle Entrate e - il Comune di per sviluppare forme di cooperazione e di scambio di informazioni al fine di una efficace azione di contrasto all evasione fiscale RIVA

Dettagli

PARTE II VOCI DI SPESA. Titolo I ((Contributo unificato nel processo civile, amministrativo e tributario)) ART. 9 (L) (Contributo unificato)

PARTE II VOCI DI SPESA. Titolo I ((Contributo unificato nel processo civile, amministrativo e tributario)) ART. 9 (L) (Contributo unificato) 1 di 7 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 maggio 2002, n. 115 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia. (Testo A). Vigente al: 4-1-2012 PARTE

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione... Prefazione...

SOMMARIO. Presentazione... Prefazione... SOMMARIO Presentazione... Prefazione... VII IX Capitolo 1 Le aree fabbricabili tra la normativa fiscale e gli strumenti urbanistici 1. Iterreninell ordinamentotributario... 1 2. Glistrumentiurbanisticieilconcettodiedificabilità...

Dettagli

ART. 35 PROCEDIMENTI. Tipologia di Procedimento art.35, co. 1

ART. 35 PROCEDIMENTI. Tipologia di Procedimento art.35, co. 1 ART. 35 PROCEDIMENTI Tipologia di Procedimento art.35, co. 1 Procedimento per la trattazione dei ricorsi (in materia di iscrizione all albo e al tirocinio, e di cancellazione) e dei reclami innanzi al

Dettagli

BOZZA DI RICORSO/RECLAMO CON PROPOSTA DI MEDIAZIONE

BOZZA DI RICORSO/RECLAMO CON PROPOSTA DI MEDIAZIONE BOZZA DI RICORSO/RECLAMO CON PROPOSTA DI MEDIAZIONE COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI RICORSO Istanza di reclamo ai sensi dell art. 17 bis D. Lgs. 546/92 * * * * * * * * CONTRIBUENTE: sig., nato a

Dettagli

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati Introduzione: Brevi consigli per la redazione della prova scritta Tema n. 1: Le caratteristiche essenziali dell'accertamento delle imposte sui redditi, le tipologie di accertamento esperibili nei confronti

Dettagli

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26 PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 - Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per

Dettagli

DIREZIONE POLITICHE DELLE ENTRATE E TRIBUTI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2011-127.0.0.-71

DIREZIONE POLITICHE DELLE ENTRATE E TRIBUTI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2011-127.0.0.-71 DIREZIONE POLITICHE DELLE ENTRATE E TRIBUTI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2011-127.0.0.-71 L'anno 2011 il giorno 27 del mese di Settembre la sottoscritta Castagnacci Piera in qualita' di dirigente di

Dettagli

OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 182-ter, secondo comma della legge fallimentare Termini per la presentazione della proposta di transazione fiscale

OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 182-ter, secondo comma della legge fallimentare Termini per la presentazione della proposta di transazione fiscale RISOLUZIONE N. 3/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 5 gennaio 2009 OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 182-ter, secondo comma della legge fallimentare Termini per la presentazione della

Dettagli

COMUNE DI TAVAZZANO CON VILLAVESCO

COMUNE DI TAVAZZANO CON VILLAVESCO Ufficio COMUNE DI TAVAZZANO CON VILLAVESCO PROVINCIA DI LODI REGOLAMENTO DI AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 14 DEL 24 FEBBRAIO 1999 1 INDICE Art. 1 - Oggetto

Dettagli

LA PRELAZIONE AGRARIA

LA PRELAZIONE AGRARIA DONATO CALABRESE LA PRELAZIONE AGRARIA UNARICOSTRUZIONE ATTRAVERSO LA GIURISPRUDENZA DELLA CASSAZIONE Seconda edizione CEDAM CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2004 INDICE CAPITOLO I LA PRELAZIONE AGRARIA

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo N. 20662/2011 Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2011, nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DELL'AUTOTUTELA AMMINISTRATIVA

REGOLAMENTO COMUNALE DELL'AUTOTUTELA AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO COMUNALE DELL'AUTOTUTELA AMMINISTRATIVA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 80 del 26 novembre 1998 INDICE Titolo I - Disciplina Generale Art. 1 - oggetto del regolamento;

Dettagli

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Principi fondamentali... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI TITOLO I Rapporti civili... 5 TITOLO II Rapporti etico-sociali... 8 TITOLO III Rapporti economici...

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti R E G O L A M E N T O I M P O S T A M U N I C I P A L E P R O P R I A

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti R E G O L A M E N T O I M P O S T A M U N I C I P A L E P R O P R I A MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti R E G O L A M E N T O I M P O S T A M U N I C I P A L E P R O P R I A Approvato con Delibera del C.C. n. 21 del 7 maggio 2012 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

18. I provvedimenti che concludono la procedura per la dichiarazione di fallimento.» 105

18. I provvedimenti che concludono la procedura per la dichiarazione di fallimento.» 105 Le procedure concorsuali e le misure introdotte dal decreto legge n. 132/2014 1. Premessa 2. Le misure introdotte dall art. 19 3. Il monitoraggio delle procedure concorsuali (art. 20) CAPITOLO I Presupposti

Dettagli

(I.M.U.) - IMPOSTA MUNICIPALE SPERIMENTALE ANNO 2012

(I.M.U.) - IMPOSTA MUNICIPALE SPERIMENTALE ANNO 2012 COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna SERVIZIO TRIBUTI (I.M.U.) - IMPOSTA MUNICIPALE SPERIMENTALE ANNO 2012 Riferimenti Normativi : D. Lgs. n..23 del 14 marzo 2011, istitutivo dell'imposta Municipale

Dettagli

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato Parte I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 10 marzo 2014, n. 55. Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense ai sensi dell art.13,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione...

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione... INDICE SOMMARIO Prefazione alla settima edizione............................ Prefazione alla prima edizione............................. pag. VII IX 1. IL PROCESSO DEL LAVORO: L AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

contenzioso tributario

contenzioso tributario contenzioso tributario Se un e ritiene infondato o illegittimo un atto inviato nei suoi confronti (ad esempio: avviso di liquidazione o di accertamento, cartella di pagamento), può rivolgersi alla Commissione

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XV 1 Richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato. Rigetto per sopravvenuto provvedimento di espulsione... 1 Rigetto dell istanza di rinnovo del permesso

Dettagli

tempi previsti da L. 241/80 tempi previsti da L. 241/81 tempi previsti da L. 241/82 tempi previsti da L. 241/83 tempi previsti da L.

tempi previsti da L. 241/80 tempi previsti da L. 241/81 tempi previsti da L. 241/82 tempi previsti da L. 241/83 tempi previsti da L. STRUTTURA DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO L. 241/80 NUMERO PROCEDIMENTI AVVIATI NUMERO PROCEDIME NTI CONCLUSI NEI TERMINI NUMERO PROCEDIMENT I NON CONCLUSI NEI TERMINI MOTIVI DEL RITARDO e Legali Liquidazione

Dettagli

inserire come atto introduttivo l atto nativo PDF che è stato redatto sul computer

inserire come atto introduttivo l atto nativo PDF che è stato redatto sul computer * 1 REQUISITI DELLA BUSTA TELEMATICA PER L ISCRIZIONE A RUOLO : a) Atto introduttivo: Se nativo PDF: inserire come atto introduttivo l atto nativo PDF che è stato redatto sul computer dell avvocato e:

Dettagli

IMU - DICHIARAZIONE. a cura di Giordano Tedoldi

IMU - DICHIARAZIONE. a cura di Giordano Tedoldi IMU - DICHIARAZIONE a cura di Giordano Tedoldi DICHIARAZIONI IMU OBBLIGO DICHIARATIVO ART. 9 comma 6 del D.Lgs. 23/2011 Art.13 comma 12 ter D.L. 201/2011 Mantengono validità le dichiarazioni presentate

Dettagli

Procedure concorsuali e contenzioso tributario. Roma, 23 novembre 2015 Avv. Prof. Giuseppe Mazzuti

Procedure concorsuali e contenzioso tributario. Roma, 23 novembre 2015 Avv. Prof. Giuseppe Mazzuti Procedure concorsuali e contenzioso tributario Roma, 23 novembre 2015 Avv. Prof. Giuseppe Mazzuti Indice -Procedure di ammissione dei crediti degli enti locali nelle procedure concorsuali - Esame delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE Comune di Cìttanova Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI ICI - TOSAP - ICP Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. dei INDICE Ambito di applicazione

Dettagli

Sgravio provvisorio: il giudizio prosegue

Sgravio provvisorio: il giudizio prosegue Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 14 19.02.2015 Sgravio provvisorio: il giudizio prosegue La provvisoria ottemperanza alla sentenza della CTP non giustifica la declaratoria di

Dettagli

3 a PARTE REDAZIONE RELAZIONE EX ART. 33 NUOVO TESTO

3 a PARTE REDAZIONE RELAZIONE EX ART. 33 NUOVO TESTO 3 a PARTE REDAZIONE RELAZIONE EX ART. 33 NUOVO TESTO RELAZIONE ex art. 33 (entro 60 giorni dalla sentenza) INDICE I PREMESSA pag. 4 II CRONISTORIA pag. 5 III ESAME DEI BILANCI pag. 6 IV CAUSE DEL DISSESTO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. N. 20261 / 2008 protocollo Modificazioni delle istruzioni e dei modelli di dichiarazione 730/2008, approvato con provvedimento del 15 gennaio 2008, 770/2008 Semplificato e 770/2008 Ordinario, approvati

Dettagli

Le novità sulla riscossione: il D.Lgs. n. 159/2015. a cura del Dott. Giorgio Gavelli Studio Sirri-Gavelli-Zavatta & Associati

Le novità sulla riscossione: il D.Lgs. n. 159/2015. a cura del Dott. Giorgio Gavelli Studio Sirri-Gavelli-Zavatta & Associati Le novità sulla riscossione: il D.Lgs. n. 159/2015 a cura del Dott. Giorgio Gavelli Studio Sirri-Gavelli-Zavatta & Associati 2 1 CAMBIA LA RATEAZIONE delle somme dovute per gli avvisi bonari di cui agli

Dettagli

INDICE AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO

INDICE AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO INDICE I AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO I Ratio e presupposti dell amministrazione di sostegno... 3 1.1 Genesi legislativa dell istituto... 3 1.2 La tutela della dignità della persona come criterio guida

Dettagli

Transfer pricing e IRAP. Legge di Stabilità 2014: sanzioni Irap dal 2013

Transfer pricing e IRAP. Legge di Stabilità 2014: sanzioni Irap dal 2013 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 16 17.01.2014 Transfer pricing e IRAP Legge di Stabilità 2014: sanzioni Irap dal 2013 Categoria: Irap Sottocategoria: Base imponibile L introduzione

Dettagli

PCT - LA COMPARSA DI RIASSUNZIONE: ATTO IN- TRODUTTIVO O ATTO ENDOPROCESSUALE AL FINE DELLE MODALITÀ DI DEPOSITO?

PCT - LA COMPARSA DI RIASSUNZIONE: ATTO IN- TRODUTTIVO O ATTO ENDOPROCESSUALE AL FINE DELLE MODALITÀ DI DEPOSITO? PCT - LA COMPARSA DI RIASSUNZIONE: ATTO IN- TRODUTTIVO O ATTO ENDOPROCESSUALE AL FINE DELLE MODALITÀ DI DEPOSITO? di FRANCESCO PEDRONI E RICCARDO BERTANI SOMMARIO: 1. L obbligatorietà del deposito con

Dettagli