CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHI SIAMO E COSA FACCIAMO"

Transcript

1 Tutela Legale Giustizia Diritto militare Consulenze telefoniche gratuite Ricorsi individuali e collettivi - Raccolta normative e circolari - Banca dati riservata - Convenzioni Informazione. CHI SIAMO E COSA FACCIAMO SideWeb è una società di servizi nata dall entusiasmo e dall esperienza pluriennale di coloro che hanno operato per anni nelle organizzazioni di tutela individuale e collettiva, contribuendo con la propria professionalità ed il proprio impegno anche alla crescita di importanti portali web, che si occupano del personale militare. Fornisce informazione, assistenza e consulenza legale (1) e, nel suo ambito rappresenta un indiscusso punto di riferimento solido e sicuro per tutti i cittadini, militari inclusi. gratuita. Si garantisce agli abbonati, oltre a tutti gli altri servizi previsti, un qualificato centro di consulenza telefonica tri-settimanale e Abbonati ai servizi offerti da SideWeb, sostieni la tua professione... difendi i tuoi interessi. Abbonandoti usufruirai così di tutti i servizi offerti, e grazie al tuo contributo darai il sostegno ad importanti iniziative, rese note sul portale web. Il costo dell abbonamento annuale come utente servizi Time è di 40 ; come utente servizi Flash è di 60. Approfondisci qui. La quota dell abbonamento annuale prescelto va versata: 1. sul conto corrente postale nr Intestato a: SIDEWEB S.R.L. - Via Terraglio, Preganziol (TV). Durata dell abbonamento: 12 mesi dal momento del versamento della quota di abbonamento. 2. oppure sul conto corrente bancario: BANCA: Karntner Sparkasse AG, Filiale di Udine, Via Aquileia nr UDINE. Conto corrente bancario nr.: Codice IBAN: IT87Z Coordinate Bancarie: Cin: Z - Abi: Cab: Intestato a: SIDEWEB S.R.L. Via Terraglio, Preganziol (TV). 3. oppure utilizzando anche la tua carta di credito del circuito VISA, MASTERCARD, CARTE RICARICABILI, MAESTRO e CARTASI. In questo caso l'attivazione dell'abbonamento avviene in modo automatico e immediato. (1) Essere utente/abbonato SideWeb non significa diventare socio di una associazione ma semplicemente aderire ai servizi offerti da una società commerciale. SideWeb s.r.l. Via Terraglio, Preganziol (TV) Tel Fax Sideweb è presente su: Aggiornamenti giornalieri - Rev PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE forze armate - forze polizia pubblico impiego La documentazione viene pubblicata in forma gratuita e di libero accesso per tutti gli utenti dei portali SideWeb

2 Decreto del Ministro della difesa 23 ottobre 2008 recante Individuazione degli incarichi equipollenti al comando, attribuzioni specifiche, di servizio e di imbarco, ai fini dell avanzamento degli Ufficiali in servizio permanente della Marina militare. Il Ministro della Difesa Visto l articolo 19 del decreto legislativo 30 dicembre 1997, n. 490, e in particolare il comma 5, che demanda al Ministro della difesa la determinazione degli incarichi equipollenti a quelli indicati dalle tabelle annesse al decreto legislativo sopra cit-ato, nei quali possono essere svolti i periodi di comando, di attribuzioni specifiche, di servizio e di imbarco prescritti ai fini della valutazione per l avanzamento degli ufficiali in servizio permanente; Vista Visto Ritenuta la tabella 2, allegata al richiamato decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive modificazioni, nella parte in cui prevede i periodi di comando, di attribuzioni specifiche, di servizio e di imbarco prescritti per l avanzamento degli ufficiali in servizio permanente della Marina militare; il decreto del Ministro della difesa del 22 giugno 2007, concernente la determinazione degli incarichi equipollenti ai periodi di comando, di attribuzioni specifiche, di servizio e di imbarco prescritti ai fini dell avanzamento degli ufficiali in servizio permanente della Marina militare; l opportunità di procedere all aggiornamento degli incarichi equipollenti di cui sopra, in relazione alle modifiche ordinativo-funzionali intervenute nell ambito della Forza armata; DECRETA ART. 1 normale del Corpo di stato maggiore della Marina militare) militare, appartenenti al ruolo normale del Corpo di stato maggiore, sono considerati equipollenti a quelli indicati nel quadro I, della tabella 2, allegata al decreto legislativo 30 dicembre 1997, n. 490, e successive a. nel grado di capitano di vascello: - comandante di scuola sottufficiali; - vice comandante o comandante in 2^ di comando o ente retto da ufficiale ammiraglio, o gradi corrispondenti in ambito interforze; - comandante del centro intelligence interforze; - comandante di reggimento della forza da sbarco; - comandante del centro interforze di formazione intelligence - guerra elettronica; - direttore del centro interforze telerilevamento satellitare; - direttore del centro telecomunicazioni e informatica di Roma; - direttore del centro interforze di controllo e gestione del satellite italiano comunicazioni riservate ed allarme (SICRAL); - comandante di stazione elicotteri; - comandante di centro reclutamento e addestramento; - comandante di distaccamento della Marina militare; - capo ufficio allestimenti e collaudi nuove navi; - comandante del Quartier Generale Marina; - comandante della scuola navale militare F. Morosini ; - comandante della scuola delle telecomunicazioni delle Forze armate; - comandante del comando dei servizi della base; - capo del centro selezione volontari Marina militare; 1

3 - comandante del gruppo operativo incursori del comando raggruppamento subacquei ed incursori Teseo Tesei ; - direttore del centro di programmazione della Marina militare; - capo di stato maggiore delle forze di dragaggio e contromisure mine; - capo di stato maggiore del comando operativo forze speciali; - direttore dei corsi allievi dell Accademia navale; - direttore della scuola marescialli o direttore della scuola operatori presso la scuola sottufficiali di Taranto; - capo di stato maggiore di comando di forze di pattugliamento, sorveglianza e difesa costiera ; - capo di stato maggiore del joint force hq; - comandante di stazioni aeromobili; - comandante del gruppo incursori del comando raggruppamento subacquei ed incursori Teseo Tesei ; - comandante del gruppo operativo subacquei del comando raggruppamento subacquei ed incursori Teseo Tesei ; - comandante del gruppo scuole del comando raggruppamento subacquei ed incursori Teseo Tesei ; - comandante di battaglione della forza da sbarco; - comandante di gruppo elicotteri; - comandante del gruppo supporto aerei imbarcati; - direttore del centro periferico telecomunicazioni ed informatica della Marina militare di Taranto, La Spezia e Augusta ; - vice comandante, comandante in 2^ di comando o ente retto da capitano di vascello; - comandante del gruppo mezzi da sbarco della forza da sbarco; - comandante di sezione staccata di distaccamento della Marina militare; - comandante di zona dei fari e dei segnalamenti marittimi; - direttore dei corsi operatori presso la scuola di La Maddalena; - direttore dei corsi allievi della scuola navale militare F. Morosini ; - capo ufficio servizi portuali e difesa di Maribase Taranto; c. nel grado di tenente di vascello: - comandante di compagnia della forza da sbarco; - comandante di reparto incursori; - capo reparto pronto impiego di gruppo operativo subacqueo. ART. 2 normale del Corpo del genio navale della Marina militare) militare, appartenenti al ruolo normale del Corpo del genio navale, sono considerati equipollenti a quelli indicati nel quadro II, della tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive a. nel grado di capitano di vascello: - direttore di ufficio tecnico territoriale; - capo ufficio servizi tecnici dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto; - direttore lavori e servizi dell arsenale militare marittimo di Augusta; - direttore supporto diretto dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto o di Augusta, o capo sezione staccata di supporto diretto di Brindisi; - direttore di un istituto presso la commissione permanente per gli esperimenti del materiale da guerra; - capo della divisione N 4 tecnica logistica del Comando in Capo della Squadra Navale; - capo del 5 ufficio tecnico del 6 reparto aeromobili dello Stato maggiore della Marina; - direttore di divisione di una Direzione generale del Ministero della difesa; - capo ufficio dell Ispettorato per il supporto logistico e dei fari; - capo del 1 ufficio dell ufficio generale di coordinamento tecnico (U.G.C.T.) della Direzione generale 2

4 degli armamenti navali; - vice direttore tecnico del centro gestione scorte navali; - capo del 5 ufficio progetti unità di superficie del dipartimento sistema nave del 7^ reparto studi e progetti mezzi e materiali dello Stato maggiore della Marina; - capo del 2 ufficio mezzi navali del 4 reparto del comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - capo reparto del centro di supporto e sperimentazione navale della Marina militare; - capo ufficio ingegneria di gestione del centro di supporto e sperimentazione navale della Marina militare; - direttore di Marigenimil o capo divisione presso la Direzione generale dei lavori e del demanio; - capo ufficio studi del comando raggruppamento subacquei ed incursori Teseo Tesei ; - capo ufficio progetto arsenale dell Istituto di studi militari marittimi; - capo ufficio infrastrutture dell Accademia navale; - capo sezione dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto; - capo ufficio di distaccamento di un ufficio tecnico territoriale; - capo ufficio del 7^ reparto studi e progetti, mezzi e materiali dello Stato maggiore della Marina; - capo ufficio servizi tecnici dell arsenale militare marittimo di Augusta o della sezione staccata di supporto diretto di Brindisi; - capo sezione del 2 ufficio del 1 reparto dell Ispettorato per il supporto logistico e dei fari; - capo di una sezione del supporto diretto dell arsenale militare marittimo di Augusta; - capo divisione sistema nave dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto; - capo del reparto addestramento sistema piattaforma del centro addestramento aeronavale della Marina militare; - direttore del centro esperienze idrodinamiche della Marina militare; - capo sezione piattaforma del Comando in Capo della Squadra Navale; - capo del 3 ufficio del 5 reparto sommergibili dello Stato maggiore della Marina; - direttore agli studi della scuola sottufficiali di La Maddalena; - vice direttore di un ufficio tecnico territoriale; - capo della 2^ sezione - cellule impianti e motori del 5^ ufficio tecnico del 6 reparto aeromobili dello Stato maggiore della Marina; - capo della 5^ sezione supporto tecnico del 5^ ufficio del 6^ reparto aeromobili dello Stato maggiore della Marina; - capo sezione del 1^ ufficio dell ufficio generale di coordinamento tecnico (U.G.C.T.) della Direzione generale degli armamenti navali; - capo reparto supporto tecnico logistico del comando delle forze subacquee; - capo della 1^ sezione della 4^ divisione del 2 reparto sistema navi della Direzione generale degli armamenti navali; - capo della 3^ sezione della 5^ divisione del 2 reparto sistema navi della Direzione generale degli armamenti navali; - direttore di divisione del centro di supporto e sperimentazione navale della Marina militare; - vice direttore di Marigenimil, direttore di una sezione del genio militare (Ancona o Cagliari) o capo sezione della Direzione generale dei lavori e del demanio; - capo della 1^ sezione del 1^ ufficio del 2 reparto dell Ispettorato per il supporto logistico e dei fari; - capo della 3^ sezione della 2^ divisione del 1 reparto della Direzione generale degli armamenti navali; - capo della sezione sommergibili dell ufficio tecnico territoriale di Genova; - direttore dell area gestionale dell ufficio programma sommergibili della Direzione generale degli armamenti navali; c. nel grado di capitano di corvetta: - direttore dei lavori presso Marigenimil o della Direzione generale dei lavori e del demanio. Tale incarico può essere assolto in tutto o in parte anche nel grado immediatamente inferiore; - direttore di Unità navale in cui il personale della Marina militare imbarca e conduce la piattaforma prima della consegna formale alla Forza armata; d. nel grado di tenente di vascello: 3

5 - capo di un ufficio di un Marigenimil (Napoli, La Maddalena, Livorno, Brindisi, Messina o Venezia) o direttore dei lavori presso un Marigenimil o la Direzione generale dei lavori e del demanio. ART. 3 normale del Corpo delle armi navali della Marina militare) militare, appartenenti al ruolo normale del Corpo delle armi navali, sono considerati equipollenti a quelli indicati nel quadro III, della tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive a. nel grado di capitano di vascello: - direttore di un ufficio tecnico territoriale; - capo ufficio servizi tecnici dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto; - direttore lavori e servizi dell arsenale militare marittimo di Augusta; - direttore supporto diretto dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto o di Augusta o capo della sezione staccata di supporto di Brindisi; - direttore di divisione di una Direzione generale del Ministero della difesa; - vice direttore tecnico del centro gestione scorte navali; - direttore lavori e servizi del centro interforze munizionamento avanzato di Aulla; - capo divisione N 4 tecnica logistica del Comando in Capo della Squadra Navale ; - direttore dello stabilimento munizionamento navale di Taranto; - direttore del centro di programmazione della Marina militare; - capo di un reparto del centro di supporto e sperimentazione navale; - capo ufficio dell Ispettorato di supporto logistico e dei fari; - capo di una sezione dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto o di Augusta; - capo ufficio di distaccamento di un ufficio tecnico territoriale; - capo ufficio servizi tecnici dell arsenale militare marittimo di Augusta o della sezione staccata di supporto diretto di Brindisi; - capo divisione sistema di combattimento dell arsenale militare marittimo di La Spezia o di Taranto; - direttore del centro criptografico della Marina militare; - direttore del reparto tecnico del poligono sperimentale di addestramento interforze di Salto di Quirra; - capo ufficio servizi tecnici del centro interforze del munizionamento avanzato di Aulla; - capo ufficio tecnico del centro programmazione della Marina militare; - capo sezione sistema di combattimento del Comando in Capo della Squadra Navale; - vice direttore di un ufficio tecnico territoriale; - vice direttore dello stabilimento munizionamento navale di Taranto; - capo di una divisione del centro di supporto e sperimentazione navale; - capo della 4^ sezione armamenti ed elettronica del 5^ ufficio tecnico del 6^ reparto aeromobili dello Stato maggiore della Marina; - capo della sezione sommergibili dell ufficio tecnico territoriale di Genova; - capo della 5^ sezione supporto tecnico del 5 ufficio tecnico del 6 reparto aeromobili dello Stato maggiore della Marina; - capo reparto tecnico armi e operazioni del Centro di addestramento aeronavale della Marina militare; - capo servizio tecnico operativo del Centro intelligence interforze; - capo ufficio del 7 reparto studi e progetti mezzi e materiali dello Stato maggiore della Marina; - direttore dell area gestionale dell ufficio programma sommergibili della Direzione generale degli armamenti navali; - capo della 2^ sezione cellule impianti e motori del 5 ufficio tecnico del 6 reparto aeromobili dello Stato maggiore della Marina; c. nel grado di tenente di vascello: - addetto componente del supporto tecnico-logistico del reparto aeromobili di Unità maggiori; 4

6 - capo sezione sistema di combattimento dell ufficio efficienza naviglio del comando delle forze di contromisure mine; - capo servizio sistema di combattimento di unità subacquea; - capo della sezione tecnica dell ufficio logistica N4 del comando delle forze d altura; - capo sezione sistema di combattimento dell ufficio efficienza naviglio del comando delle forze di pattugliamento; - capo reparto laboratorio elettronico di stazione elicotteri o stazione aeromobili della Marina militare. ART. 4 normale del Corpo sanitario della Marina militare) militare, appartenenti al ruolo normale del Corpo sanitario, sono considerati equipollenti a quelli, indicati nel quadro IV, della tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive modificazioni, i seguenti incarichi: a. nel grado di contrammiraglio o di capitano di vascello: - direttore di divisione presso il 1 reparto della Direzione generale della sanità militare; - capo ufficio presso l Ispettorato di sanità della Marina militare; - direttore di sanità militare marittima; - presidente della commissione medica di 2^ istanza; - capo divisione N 9 del Comando in Capo della Squadra navale; - direttore servizio sanitario della commissione medico legale A; - direttore servizio sanitario della commissione medico legale B; - capo servizio sanitario della scuola sottufficiali di Taranto e di La Maddalena; - capo sezione di medicina del lavoro-igiene medicina preventiva di direzione di sanità; - capo sezione presso la Direzione generale della sanità militare; - capo reparto sanitario del reggimento logistico-formativo Carlotto di Brindisi; - capo assistenza sanitaria di arsenale militare marittimo di La Spezia, Taranto e Augusta; - componenti delle commissioni mediche di 2^ istanza e delle commissioni mediche ospedaliere presso i dipartimenti militari di medicina legale; - vice direttore servizio sanitario della commissione medico legale A; - capo servizio dotazioni sanitarie del Centro ospedaliero militare o Direzione di commissariato militare marittimo; - capo servizio sanitario del comando delle forze d altura; - capo servizio di dipartimento militare di medicina legale; - capo reparto-servizio del centro ospedaliero militare; - capo componente sanitaria di Nave Cavour. ART. 5 normale del Corpo di commissariato della Marina militare) militare, appartenenti al ruolo normale del Corpo di commissariato, sono considerati equipollenti a quelli indicati nel quadro V, della tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive a. nel grado di capitano di vascello: - capo del servizio amministrativo del Centro interforze e studi per le applicazioni militari; - direttore della direzione di amministrazione di La Spezia o di Taranto o di quella interforze; - direttore dell ufficio amministrazioni speciali del Ministero della difesa; - direttore di ufficio tecnico territoriale di commissariato; 5

7 - capo ufficio trattamento economico del 1 reparto personale dello Stato maggiore della difesa; - capo di sezione di commissariato; - direttore del servizio di commissariato dell Accademia navale; - vice direttore di direzione di amministrazione della Marina militare o di quella interforze; - vice direttore dell ufficio amministrazioni speciali del Ministero della difesa; - capo servizio amministrativo dell Istituto idrografico della Marina militare; - capo servizio amministrativo del comando della forza da sbarco; - capo della sezione controllo amministrativo del Comando in Capo della Squadra Navale; - capo ufficio amministrazione del commissariato generale onoranze caduti in guerra; - vice direttore di ufficio tecnico territoriale di commissariato; - capo servizio amministrativo, logistico, giustizia e disciplina del comando raggruppamento subacquei ed incursori Teseo Tesei ; - capo servizio amministrativo, logistico, giustizia e disciplina di comando forze pattugliamento, sorveglianza e difesa costiera; - direttore della direzione dei servizi di commissariato della scuola sottufficiali della marina militare di La Maddalena, Taranto e dell Istituto di studi militari marittimi di Venezia; - capo reparto amministrativo, logistico di Centro addestramento aeronavale. ART. 6 normale del Corpo delle capitanerie di porto della Marina militare) militare, appartenenti al ruolo normale del Corpo delle capitanerie di porto, sono considerati equipollenti a quelli indicati nel quadro VI, della tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive a. nel grado di capitano di vascello: - comandante di base aeromobili del Corpo delle capitanerie di porto; - capo dell ufficio bilancio e programmazione del Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - capo reparto operativo presso direzione marittima; - capo reparto tecnico-amministrativo presso direzione marittima; - capo ufficio direzione marittima; - capo reparto supporto navale presso la direzione marittima di Catania; - capo ufficio atti normativi e parlamentari del comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - capo ufficio centrale operativa M.R.C.C., C.C.N.P., V.T.S.-C del reparto piani e operazioni del Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - capo ufficio formazione e ricerca del reparto sicurezza della navigazione del Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - Capo dipartimento Corpo delle capitanerie di porto della direzione studi dell Accademia navale; - comandante in 2^ di capitaneria di porto sede di Direzione marittima; - capo ufficio logistico del Comandante generale presso il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - capo ufficio affari internazionali del Comandante generale presso il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - comandante in 2^ di capitaneria di porto retta da capitano di vascello; - capo servizio sicurezza della navigazione e portuale di capitaneria di porto sede di direzione marittima; - capo servizio operazioni (M.R.S.C. e V.T.S.- C.C.A.P.) di capitaneria di porto sede di direzione marittima; - comandante di nucleo aereo del Corpo delle capitanerie di porto; - comandante di sezione volo elicotteri del Corpo delle capitanerie di porto; - capo ufficio legale e del contenzioso del Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; 6

8 - capo reparto operativo presso direzione marittima al cui comando è organicamente previsto un capitano di vascello; - capo reparto tecnico-amministrativo presso direzione marittima al cui comando è organicamente previsto un capitano di vascello; - capo reparto logistico presso direzione marittima al cui comando è organicamente previsto un capitano di vascello; - capo ufficio direzione marittima presso direzione marittima al cui comando è organicamente previsto un capitano di vascello; - comandante di zona fari quando il comando è retto da un ufficiale del Corpo delle capitanerie di porto; - capo reparto tecnico-operativo dell autorità marittima della navigazione sullo stretto di Messina; - capo reparto tecnico-amministrativo dell autorità marittima della navigazione sullo stretto di Messina; - capo servizio sicurezza della navigazione e portuale dell autorità marittima della navigazione sullo stretto di Messina; c. nel grado di tenente di vascello: - comandante di pattugliatore d altura a grande autonomia del Corpo delle capitanerie di porto (lunghezza uguale o superiore a 45 metri fuori tutto ); - capo sezione sicurezza della navigazione presso direzione marittima; d. nel grado di sottotenente di vascello: - servizio prestato su Unità navali e presso comandi aerei del Corpo delle capitanerie di porto; - servizio prestato presso reparti di volo nazionali ed esteri per la frequenza di corsi per il conseguimento di un brevetto relativo al servizio aeronavigante; - servizio prestato in qualità di insegnante, sottordine o inquadratore ai corsi ufficiali presso l Accademia navale e presso le scuole sottufficiali della Marina militare. ART. 7 speciale del Corpo delle capitanerie di porto della Marina militare) militare, appartenenti al ruolo speciale del Corpo delle capitanerie di porto, sono considerati equipollenti a quelli indicati nel quadro XII, della tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive a. nel grado di tenente di vascello: - servizio prestato presso il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto e presso comandi aerei del Corpo delle capitanerie di porto; b. nel grado di sottotenente di vascello: - servizio prestato presso il reparto piani e operazioni del Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto; - servizio prestato presso reparti di volo nazionali ed esteri per la frequenza di corsi per il conseguimento di un brevetto relativo al servizio aeronavigante. ART. 8 (Destinazioni di servizio equipollenti ai periodi di imbarco specifici prescritti ai fini della valutazione per l avanzamento degli ufficiali della Marina militare) militare di tutti i corpi, i periodi di servizio prestati negli incarichi e nelle destinazioni sotto elencati, nonché su navi di marine militari estere nell ambito di programmi di scambio di personale, sono considerati equipollenti ai periodi di imbarco su navi della Marina militare in armamento o in riserva: 7

9 a. Corpo di stato maggiore: - ufficiali addetti al servizio aeronavigante e ufficiali che seguono presso reparti di volo nazionali o esteri corsi per il conseguimento di un brevetto relativo al predetto servizio; - ufficiali specialisti della componente anfibia che ricoprono incarichi attinenti alla specifica qualificazione abilitazione - specializzazione posseduta presso enti e comandi nazionali, internazionali o esteri della struttura operativa delle forze anfibie o ufficiali destinati presso scuole di formazione nazionali o estere per la frequenza di corsi intesi al conseguimento di un brevetto relativo alla predetta componente; - ufficiali specialisti della componente subacquei e incursori della Marina militare che ricoprono incarichi attinenti alla specifica qualificazione abilitazione - specializzazione posseduta presso enti e comandi nazionali, internazionali o esteri della struttura operativa delle forze dei subacquei e degli incursori o ufficiali destinati presso scuole di formazione nazionali o estere per la frequenza di corsi intesi al conseguimento di un brevetto relativo alla predetta componente; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati presso gli uffici allestimento e collaudo nuove navi e designati a costituire gli equipaggi sulle unità di nuova costruzione; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati, in qualità di sottordine o inquadratore presso istituti di formazione e centri di addestramento; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, specialisti controllori di bersagli radiocomandati che ricoprono incarichi attinenti alla qualificazione posseduta nell ambito del centro addestramento aeronavale della Marina militare; - ufficiali nel grado di capitano di corvetta destinati in qualità di direttore del centro velico interforze; - ufficiali fino al grado di tenente di vascello, destinati presso la sezione informazioni e operazioni dell ufficio operazioni di Grupaer; b. Corpo del genio navale: - ufficiali destinati presso reparti di volo nazionali o esteri per la frequenza di corsi intesi al conseguimento di un brevetto relativo al servizio aeronavigante; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati presso gli uffici allestimento e collaudo nuove navi e designati a costituire gli equipaggi sulle Unità di nuova costruzione; - ufficiali in possesso di specifica qualificazione professionale nel settore infrastrutturale, impiegati presso Marigenimil o la Direzione generale dei lavori e del genio, in incarichi attinenti alla specifica qualificazione posseduta; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, specialisti del servizio aereo, destinati presso le stazioni elicotteri o le stazioni aeromobili, nel limite massimo di un terzo del periodo di imbarco previsto per i rispettivi gradi dalla tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive modificazioni; - ufficiali specialisti della componente anfibia che ricoprono incarichi attinenti alla specifica qualificazione abilitazione - specializzazione posseduta presso enti e comandi nazionali, internazionali o esteri della struttura operativa delle forze anfibie o ufficiali destinati presso scuole di formazione nazionali o estere per la frequenza di corsi intesi al conseguimento di un brevetto relativo alla predetta componente; - ufficiali fino al grado di tenente di vascello, destinati in qualità di sottordine inquadratore presso gli istituti di formazione; c. Corpo delle armi navali: - ufficiali destinati presso reparti di volo nazionali o esteri per la frequenza di corsi intesi al conseguimento di un brevetto relativo al servizio aeronavigante; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati presso gli uffici allestimento e collaudo nuove navi e designati a costituire gli equipaggi sulle Unità di nuova costruzione; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, specialisti del servizio aereo, destinati presso le stazioni elicotteri o le stazioni aeromobili, nel limite massimo di un terzo del periodo di imbarco previsto per i rispettivi gradi dalla tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive modificazioni; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, impiegati presso il comando delle forze di contromisure mine; - ufficiali specialisti della componente anfibia che ricoprono incarichi attinenti alla specifica qualificazione abilitazione - specializzazione posseduta presso enti e comandi nazionali, internazionali o esteri della struttura operativa delle forze anfibie o ufficiali destinati presso scuole di formazione nazionali o estere per la frequenza di corsi intesi al conseguimento di un brevetto relativo alla predetta componente; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, impiegati presso il comando forze di pattugliamento e difesa costiera; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati in qualità di sottordine inquadratore presso gli istituti di formazione; 8

10 d. Corpo sanitario: - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati presso gli uffici allestimento e collaudo nuove navi e designati a costituire gli equipaggi sulle Unità di nuova costruzione; - capo nucleo farmacia presso Centro ospedaliero militare, Direzione di commissariato militare marittimo; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati come capo del nucleo sanitario dell ufficio comando S-4 logistica del reggimento San Marco; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati come comandanti della compagnia sanità del battaglione Golametto del reggimento San Marco; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati in qualità di sottordine inquadratore presso gli istituti di formazione; - ufficiale medico addetto al gruppo operativo incursori presso il comando raggruppamento subacquei e incursori Teseo Tesei ; e. Corpo di commissariato: - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati presso gli uffici allestimento e collaudo nuove navi e designati a costituire gli equipaggi sulle Unità di nuova costruzione; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, specialisti del servizio aereo destinati presso le stazioni elicotteri o le stazioni aeromobili, nel limite massimo di un terzo del periodo di imbarco previsto per i rispettivi gradi, dalla tabella 2, allegata al decreto legislativo n. 490 del 1997, e successive modificazioni; - ufficiali, fino al grado di tenente di vascello, destinati in qualità di sottordine inquadratore presso gli istituti di formazione. ART. 9 (Disposizioni finali) 1. Gli incarichi di cui agli articoli 1, 2, 3, 4, 5, 6 e 7, e le destinazioni di servizio di cui all articolo 8, sono riconosciuti validi ai fini dell avanzamento anche nella parte svolta anteriormente alla data del presente decreto. 2. Il decreto del Ministro della difesa 22 giugno 2007, concernente la determinazione degli incarichi equipollenti ai periodi di comando, di attribuzioni specifiche, di servizio e di imbarco prescritti ai fini dell avanzamento degli ufficiali in servizio permanente della Marina militare, è abrogato. Roma li, 23 ottobre 2008 F. TO IL MINISTRO Ignazio LA RUSSA 9

PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmate.org Servizi di Informazione Assistenza - Consulenza legale Diritti - Banca dati - Convenzioni CHI SIAMO E COSA FACCIAMO SIDEWEB è una società di servizi nata dall entusiasmo e dall esperienza

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA

MINISTERO DELLA DIFESA N. 26 20 settembre 2007 MINISTERO DELLA DIFESA GIORNALE UFFICIALE Dispensa 26 Sommario DECRETI Decreto 1 giugno 2007 - Radiazione dal Ruolo Speciale del Naviglio Militare dello Stato-Corpo delle Capitanerie

Dettagli

1 Capo di Stato Maggiore della Marina Capo di Stato Maggiore della Marina 1 2 Comandante di Dipartimento Marittimo

1 Capo di Stato Maggiore della Marina Capo di Stato Maggiore della Marina 1 2 Comandante di Dipartimento Marittimo UFFICIALI 1 Capo di Stato Maggiore della Marina Capo di Stato Maggiore della Marina 1 2 Comandante di Dipartimento Marittimo Comandante di Dipartimento Marittimo di La Spezia, Taranto, Ancona 3 3 Comandante

Dettagli

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO www.forzearmate.org www.sideweb.org - www.sideweb.it Portale privato di libera informazione indipendente-gratuita e servizi professionali dedicati per il personale dei Comparti Difesa e Sicurezza. Tutela

Dettagli

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO www.forzearmate.org www.sideweb.org - www.sideweb.it Tutela Legale Giustizia Diritto militare Consulenze telefoniche gratuite Ricorsi individuali e collettivi - Raccolta normative e circolari - Banca dati

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE Allegati: \\ n. 5. MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE Indirizzo Postale: Viale dell Esercito, 186-00143 Posta elettronica:

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmate.org SIDEWEB è una società di servizi nata dall entusiasmo e dall esperienza pluriennale di coloro che hanno operato per anni nelle organizzazioni di tutela individuale e collettiva, contribuendo

Dettagli

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO www.forzearmate.org www.sideweb.org - www.sideweb.it Tutela Legale Giustizia Diritto militare Consulenze telefoniche gratuite Ricorsi individuali e collettivi - Raccolta normative e circolari - Banca dati

Dettagli

Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica

Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica Prot.AOODGOS n.4358 Roma, 9 luglio 2012 Al Comando Generale dell Arma dei Carabinieri. 1 Reparto - SM Uff. Addestramento e Regolamenti Viale Romania 45 00197 ROMA (Rif. nota prot. n.475/18-1-2002 del 18

Dettagli

Proprio a tal fine, e per meglio approfondire quanto sopra evidenziato, si chiede a codesto Ufficio di voler pianificare un incontro.

Proprio a tal fine, e per meglio approfondire quanto sopra evidenziato, si chiede a codesto Ufficio di voler pianificare un incontro. Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00185 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.it COISP COORDINAMENTO PER L INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA Prot.

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA MARINA

STATO MAGGIORE DELLA MARINA M_D ARM001 0057635 18-05-2016 Mittente: Ministero della Difesa/STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Protocollo Mittente: M_D SSMD 0071029 18-05-2016 STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I Reparto Personale - Ufficio Trattamento

Dettagli

Prot. n. M_D GMIL2 VDGM II SGR/0308464 Roma, 15 novembre 2013

Prot. n. M_D GMIL2 VDGM II SGR/0308464 Roma, 15 novembre 2013 Diramazione fino a livello di Comando di Corpo MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE DIREZIONE GENERALE DELLA PREVIDENZA MILITARE E DELLA LEVA Viale dell Esercito, 186-00143

Dettagli

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 Permettetemi di presentarmi Capitano di Corvetta (CP) Andrea SCHENA Capo Sezione Armamento e Spedizioni presso la Capitaneria di Porto di Taranto

Dettagli

Una t r a d i z i o n e

Una t r a d i z i o n e Una t r a d i z i o n e c h e g u a r d a a l futuro L Accademia è nata a Livorno nel 1881 dalla fusione delle due principali Scuole di Marina italiane: quella di Genova che prima dell unità d Italia formava

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE , 3 OTTOBRE 2012 - ALLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA Ufficio Affari Generali e Personale Ufficio Analisi, Programmi e Documentazione Ufficio Ordine Pubblico Ufficio per gli interventi

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 32/ 13 del 29.8.2007 Disciplinare di esecuzione del Registro naviglio del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale come previsto dall articolo 20, comma 9, della legge regionale

Dettagli

Ministero dei Trasporti e della Navigazione

Ministero dei Trasporti e della Navigazione MODULARIO MAR. MERC. 1 MOD. 1 Ministero dei Trasporti e della Navigazione DIPARTIMENTO NAVIG. MARITT. E INTERNA Unità di Gestione delle infrastrutture per la navigazione ed il demanio marittimo Roma, 19

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FIDIA L. R. D.M. n 900 DEL 15/GIUGNO/1998

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FIDIA L. R. D.M. n 900 DEL 15/GIUGNO/1998 IL DIRETTORE - VISTO il Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n. 109 e successive modifiche e integrazioni, recante la disciplina dell'isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), quale parametro

Dettagli

Provvedimento di adozione del Piano di formazione ATA a.s. 2014/2015.

Provvedimento di adozione del Piano di formazione ATA a.s. 2014/2015. Prot. n. 8720 / A3b C12 Provvedimento di adozione del Piano di formazione ATA a.s. 2014/2015. IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI VISTO il CCNL 29.11.2007, con particolare riferimento al

Dettagli

UFFICIO LEGISLATIVO. Decreto legislativo assetti ordinamentali. MODIFICHE PROPOSTE Art. 15 Attribuzioni del Ministero della difesa

UFFICIO LEGISLATIVO. Decreto legislativo assetti ordinamentali. MODIFICHE PROPOSTE Art. 15 Attribuzioni del Ministero della difesa UFFICIO LEGISLATIVO Decreto legislativo assetti ordinamentali TESTO VIGENTE Art. 15 Attribuzioni del Ministero della difesa 1. omissis 2. Il Ministero della difesa esercita in particolare le funzioni e

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. 235/16/CONS INCLUSIONE DEGLI IMPIANTI DI RADIODIFFUSIONE SONORA ANALOGICA OPERANTI IN BANDA FM (87,5 108 MHz) ALL INTERNO DELLA SEZIONE SPECIALE DEL REGISTRO DEGLI OPERATORI DI COMUNICAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 32/915 del 08/10/2015. Oggetto: IMPEGNO DI SPESA PER QUOTA ASSOCIATIVA ANNUALE ISTITUTO NAZIONALE DI URBANISTICA (I.N.U.

DETERMINAZIONE N. 32/915 del 08/10/2015. Oggetto: IMPEGNO DI SPESA PER QUOTA ASSOCIATIVA ANNUALE ISTITUTO NAZIONALE DI URBANISTICA (I.N.U. Comune di Novi Ligure Provincia di Alessandria Copia _ DETERMINAZIONE N. 32/915 del 08/10/2015 Ufficio: Segreteria Amministrativa - Urbanistica Oggetto: IMPEGNO DI SPESA PER QUOTA ASSOCIATIVA ANNUALE ISTITUTO

Dettagli

APPICCIAFUOCO ANDREA VIA MASACCIO, 40 50136 FIRENZE (FI) a.appicciafuoco@infoschool.it

APPICCIAFUOCO ANDREA VIA MASACCIO, 40 50136 FIRENZE (FI) a.appicciafuoco@infoschool.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome - Nome Indirizzo APPICCIAFUOCO ANDREA VIA MASACCIO, 40 50136 FIRENZE (FI) Telefono 055 241190 348 3328146 Fax 055 242886 E-mail Nazionalità

Dettagli

Area ex arsenale del Porto di Trieste Comune di Trieste Provincia di Trieste

Area ex arsenale del Porto di Trieste Comune di Trieste Provincia di Trieste Ubicazione Opera Area ex arsenale del Porto di Trieste Comune di Trieste Provincia di Trieste Opera Progetto APT n. 1755/A Ristrutturazione piazzale Ocean presso l area ex arsenale del Porto di Trieste

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETO 19 novembre 2014. Ripartizione territoriale delle dotazioni organiche del personale civile del Ministero della difesa, adottato in attuazione del comma

Dettagli

PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE DELLO STATO MAGGIORE FORZE ARMATE E/O FORZE POLIZIA

PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE DELLO STATO MAGGIORE FORZE ARMATE E/O FORZE POLIZIA www.forzearmate.org Servizi di Informazione Assistenza - Consulenza legale Diritti - Banca dati - Convenzioni CHI SIAMO E COSA FACCIAMO SIDEWEB è una società di servizi nata dall entusiasmo e dall esperienza

Dettagli

Spett.le Provincia di Prato Area Risorse Umane e Finanziarie C.A. Dott.ssa Rossella Bonciolini

Spett.le Provincia di Prato Area Risorse Umane e Finanziarie C.A. Dott.ssa Rossella Bonciolini MOD. 050 rev.2 del 05.04.2011 Centro Studi Enti Locali s.r.l. Via della Costituente, 15-56024 San Miniato (PI) - tel. 0571 469222-469230 - fax. 0571 469237 Web: www.entilocaliweb.it - E-mail: segreteria@centrostudientilocali.it

Dettagli

Regione Lazio Dipartimento Sociale Direzione Cultura, Arte e Sport Area Interventi per lo Sport

Regione Lazio Dipartimento Sociale Direzione Cultura, Arte e Sport Area Interventi per lo Sport Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio in data 21 ottobre 2010 Regione Lazio Dipartimento Sociale Direzione Cultura, Arte e Sport Area Interventi per lo Sport AVVISO PUBBLICO per la presentazione

Dettagli

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO www.forzearmate.org www.sideweb.org - www.sideweb.it Portale privato di libera informazione indipendente-gratuita e servizi professionali dedicati per il personale dei Comparti Difesa e Sicurezza. Tutela

Dettagli

ABILITAZIONI DI COPERTA

ABILITAZIONI DI COPERTA ABILITAZIONI DI COPERTA navigazione (D.M. 30.11.2007 art. 4 ) Ufficiale Di Navigazione su navi inferiori a 500 GT che compiono viaggi costieri (D.M. 30.11.2007 art. 5 ) Primo coperta su navi di stazza

Dettagli

Dirigente medico ASL Napoli 3 Sud II Fascia Direttore Sanitario Distretto 58 di Pompei

Dirigente medico ASL Napoli 3 Sud II Fascia Direttore Sanitario Distretto 58 di Pompei INFORMAZIONI PERSONALI Curriculum Vitae Agnese Borrelli AGNESE BORRELLI ds58@aslnapoli3sud.it Sesso F Data di nascita 10/07/1953 Nazionalità ITALIANA OCCUPAZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 giugno 2015, n. 184

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 giugno 2015, n. 184 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 giugno 2015, n. 184 Regolamento riguardante l'individuazione del responsabile del procedimento amministrativo e del titolare del potere sostitutivo,

Dettagli

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di n. 559 allievi agenti della Polizia di Stato, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma

Dettagli

'(&5(72'(/35(6,'(17('(//$5(38%%/,&$DSULOHQ

'(&5(72'(/35(6,'(17('(//$5(38%%/,&$DSULOHQ '(&5(72'(/35(6,'(17('(//$5(38%%/,&$DSULOHQ 5HFHSLPHQWRGHOSURYYHGLPHQWRGLFRQFHUWD]LRQHLQWHJUDWLYRSHULO SHUVRQDOHQRQGLULJHQWHGHOOH)RU]HDUPDWHUHODWLYRDOELHQQLR HFRQRPLFR *8QGHO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dettagli

ESERCITAZIONI NAVALI MIMETIZZAZIONE. a cura di Alessandra Venerosi Pesciolini. Tavola delle abbreviazioni. Premessa Inventario

ESERCITAZIONI NAVALI MIMETIZZAZIONE. a cura di Alessandra Venerosi Pesciolini. Tavola delle abbreviazioni. Premessa Inventario ARCHIVIO ESERCITAZIONI NAVALI MIMETIZZAZIONE a cura di Alessandra Venerosi Pesciolini Tavola delle abbreviazioni ESERCITAZIONI NAVALI Premessa Inventario MIMETIZZAZIONE Premessa Inventario Tavola di raffronto

Dettagli

14-12-2001 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 60 17

14-12-2001 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 60 17 14-12-2001 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 60 17 Vista la legge regionale 19 giugno 1991, n. 38, concernente: Nuove disposizioni per la disciplina dello stato giuridico ed economico

Dettagli

Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM

Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM 1974: Diploma di Maturità Classica presso il Liceo Classico Ivo Oliveti di Locri (votazione 57/60). 1979: Diploma di Laurea in Giurisprudenza

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. protocollo 2008/23681 Individuazione di determinate situazioni oggettive in presenza delle quali è consentito disapplicare le disposizioni sulle società di comodo di cui all articolo 30 della legge

Dettagli

Istituzione del Comitato tecnico nazionale sulla sicurezza informatica e delle telecomunicazioni nelle pubbliche amministrazioni

Istituzione del Comitato tecnico nazionale sulla sicurezza informatica e delle telecomunicazioni nelle pubbliche amministrazioni DECRETO INTERMINISTERIALE Istituzione del Comitato tecnico nazionale sulla sicurezza informatica e delle telecomunicazioni nelle pubbliche amministrazioni IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI E IL MINISTRO

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GALLIGANI CINZIA Indirizzo VIA MURA DEI FRANCESI, 11 CAP 00043 CIAMPINO (RM) Telefono 06/47614077 Fax 06/47613385 E-mail cinzia.galligani@tesoro.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Lillini Giorgio Data di nascita 13/12/1952

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Lillini Giorgio Data di nascita 13/12/1952 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Lillini Giorgio Data di nascita 13/12/1952 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia Dirigente ASL II fascia - Provveditorato Interregionale

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico 10 marzo 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 23 aprile 2015, n. 94, recante

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO E DI FORMAZIONE DEI DIPENDENTI PUBBLICI

IL NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO E DI FORMAZIONE DEI DIPENDENTI PUBBLICI IL NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO E DI FORMAZIONE DEI DIPENDENTI PUBBLICI A cura di Alessandro Grassi Con l entrata in vigore del DPR 16 aprile 2013 n. 70 è stato emanato il regolamento attuativo delle

Dettagli

Scheda domanda tirocinio DATA REGIONE PROV.

Scheda domanda tirocinio DATA REGIONE PROV. Allegato C TIROCINI FORMATIVI INTERREGIONALI Programma Quadro per l'integrazione e lo sviluppo delle sperimentazioni in materia di tirocini formativi inseriti in processi di mobilità geografica Scheda

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 1 Reparto - 1^ Divisione - 2^ Sezione

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 1 Reparto - 1^ Divisione - 2^ Sezione MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 1 Reparto - 1^ Divisione - 2^ Sezione Indirizzo Postale: Viale dell Università, 4 00185 Posta elettronica: persociv@persociv.difesa.it

Dettagli

IL RUOLO DEL C.I.S.A.M. Casaccia, 18 ottobre 2011

IL RUOLO DEL C.I.S.A.M. Casaccia, 18 ottobre 2011 IL RUOLO DEL C.I.S.A.M. Casaccia, 18 ottobre 2011 ORIGINE del CISAM Il 12 gennaio 1956, nei locali di San Leopoldo, presso l Accademia Navale di Livorno nasceva da un nucleo di professori della stessa

Dettagli

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera Il ruolo degli USMAF nei controlli su prodotti di interesse sanitario in importazione da Paesi terzi Convegno Tatuaggi e Trucco permanente 2 Edizione

Dettagli

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO www.forzearmate.org www.sideweb.org - www.sideweb.it Portale privato di libera informazione indipendente-gratuita e servizi professionali dedicati per il personale dei Comparti Difesa e Sicurezza. Tutela

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale MIUR.AOODRSA.REGISTRO UFFICIALE(U).0008266.29-05-2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Cagliari, 29.5.2013 IL VICE DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto del Direttore Generale n.

Dettagli

MO D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

MO D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Allegato MO D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MOLTENI ALESSANDRO Data di nascita 19/08/1969 Qualifica COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE Amministrazione COMUNE

Dettagli

Al Ministero degli Affari Esteri D.G.P.C.C. Uff. IV Piazzale della Farnesina, 1 00194 ROMA. Il/la sottoscritto/a.. Nato/a il.. a prov.

Al Ministero degli Affari Esteri D.G.P.C.C. Uff. IV Piazzale della Farnesina, 1 00194 ROMA. Il/la sottoscritto/a.. Nato/a il.. a prov. Allegato n. 1 Al Ministero degli Affari Esteri D.G.P.C.C. Uff. IV Piazzale della Farnesina, 1 00194 ROMA Il/la sottoscritto/a.. (cognome) (nome) Nato/a il.. a prov. Dirigente scolastico con incarico presso....

Dettagli

Circolare IND n. 178/04 GO/fb. OGGETTO: Settori Lubrificanti e GPL - Assistenza Sanitaria Confluenza in FASCHIM

Circolare IND n. 178/04 GO/fb. OGGETTO: Settori Lubrificanti e GPL - Assistenza Sanitaria Confluenza in FASCHIM Circolare IND n. 178/04 GO/fb OGGETTO: Settori Lubrificanti e GPL - Assistenza Sanitaria Confluenza in FASCHIM Facciamo riferimento alla nostra circolare IND n. 301/03 con la quale abbiamo dato notizia

Dettagli

Enti Pubblici BOLLETTINO CONCORSI. Bollettino Settimanale N Settembre Sintesi dei bandi di concorso. Scuola dell obbligo.

Enti Pubblici BOLLETTINO CONCORSI. Bollettino Settimanale N Settembre Sintesi dei bandi di concorso. Scuola dell obbligo. INFORMAGIOVANI BOLLETTINO CONCORSI Bollettino Settimanale N 34 27 Settembre 2013 Enti Pubblici Sintesi dei bandi di concorso suddivisi in: Scuola dell obbligo Diplomi vari Diploma di laurea DIPLOMI VARI

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE UFFICIO RISORSE UMANE E AZIENDE SANITARIE 23 dicembre 2014, n. 222

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE UFFICIO RISORSE UMANE E AZIENDE SANITARIE 23 dicembre 2014, n. 222 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014 51041 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE UFFICIO RISORSE UMANE E AZIENDE SANITARIE 23 dicembre 2014, n. 222 D.G.R. n. 560 del 02.04.2014. Concorso

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA

MINISTERO DELLA DIFESA N.20 20 luglio 2009 MINISTERO DELLA DIFESA GIORNALE UFFICIALE Dispensa 20 Sommario DECRETI Decreto dirigenziale 29 aprile 2009 Aggiornamento del ruolo dei dirigenti del Ministero della Difesa istituito

Dettagli

generali DETERMINAZIONE N. 234/743 del 25/08/2015 Oggetto: CONTRATTO DI MANUTENZIONE ED ASSISTENZA SUL DOMINIO WWW.COMUNE.NOVILIGURE.AL.

generali DETERMINAZIONE N. 234/743 del 25/08/2015 Oggetto: CONTRATTO DI MANUTENZIONE ED ASSISTENZA SUL DOMINIO WWW.COMUNE.NOVILIGURE.AL. Comune di Novi Ligure Provincia di Alessandria Copia DETERMINAZIONE N. 234/743 del 25/08/2015 Settore: Sett. 8 - Personale e Organizzazione - Affari generali Ufficio: Coordinamento e Sviluppo Informatico

Dettagli

Azione Pegaso 2015. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Azione Pegaso 2015. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Sorveglianza sanitaria a scuola Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza SORVEGLIANZA SANITARIA DS e sorveglianza sanitaria 1 2 3 4 5 6 7 8 Individua i rischi che comportano

Dettagli

COMUNE DI BOTTICINO Provincia di Brescia

COMUNE DI BOTTICINO Provincia di Brescia COMUNE DI BOTTICINO Provincia di Brescia DETERMINAZIONE N. 241 DATA DI EMISSIONE 30/06/2015 NUMERO DI SETTORE 22 ORIGINALE OGGETTO : IMPEGNO DI SPESA PER CONFIGURAZIONE NUOVA LINEA ADSL PRESSO LE SCUOLE

Dettagli

Deliberazione n. 8/2004/C

Deliberazione n. 8/2004/C Deliberazione n. 8/2004/C REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DEL CONTROLLO PER LA TOSCANA nell adunanza del 25 novembre 2004 ***** visti i provvedimenti n. 6, in data 3 gennaio

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome: Claudio VALERANI SPERIENZE LAVORATIVE GESTIONE E COORDINAMENTO ATTIVITÀ AMP, SERVIZIO A MARE, TUTELA AMBIENTALE

Dettagli

Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE

Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE 4^ Commissione Difesa Revisione dello strumento militare nazionale Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE Roma, 23 maggio 2012 Un area focale per la crescita Bilancio Marina

Dettagli

CODICI DELLE AOO DELLA MARINA MILITARE ITALIANA

CODICI DELLE AOO DELLA MARINA MILITARE ITALIANA CODICI DELLE DELLA MARINA MILITARE ITALIANA I codici devono essere in caratteri maiuscoli. 1 Battaglione Assalto Grado MBTGGRAD 2 Battaglione Assalto Venezia MBTGVEN 3 Battaglione Supporto Logistico al

Dettagli

GIUNTA REGIONALE. Disegno di Legge. collegato alla manovra Economico-finanziaria, concernente:

GIUNTA REGIONALE. Disegno di Legge. collegato alla manovra Economico-finanziaria, concernente: GIUNTA REGIONALE Disegno di Legge collegato alla manovra Economico-finanziaria, concernente: Riordino delle competenze in materia turistica e trasferimento ai Comuni e alle Province delle competenze delle

Dettagli

(art. 24, comma 18, decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214)

(art. 24, comma 18, decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214) Schema di regolamento di armonizzazione dei requisiti di accesso al sistema pensionistico del personale comparto difesa sicurezza e comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico (art. 24, comma 18, decreto-legge

Dettagli

Provincia di Siena. Settore Servizi per il Lavoro. Numero Verde gratuito 800.904.504

Provincia di Siena. Settore Servizi per il Lavoro. Numero Verde gratuito 800.904.504 CONCORSI PUBBLICI Aggiornamento al 10/06/2016 ENTE QUALIFICA/MANSIONI TITOLO DI STUDIO E ULTERIORI REQUISITI TIPO CONTRATTO SCADENZA SITO WEB Unione terre di pianura Comune di Granarolo dell Emilia (LU)

Dettagli

ART. 3 ART. 4 ART. 5 personale del candidato

ART. 3 ART. 4 ART. 5 personale del candidato BANDO DI CONCORSO PER IL RIMBORSO PARZIALE DELLE TASSE DI ISCRIZIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA ATTIVATI DA SAPIENZA - UNIVERSITA DI ROMA - RISERVATO A N. 10 UNITA DI PERSONALE UNIVERSITARIO DIPENDENTE

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA Direzione Generale della Protezione Civile Servizio affari generali, bilancio e supporti direzionali Prot. n.7285 Determinazione n. 298 del 16.11.2012 Oggetto: Determinazione di approvazione dell avviso

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo N. 20662/2011 Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2011, nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Repubblica Italiana Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Disponibile in formato elettronico sul sito: www.regione.lazio.it Legge Regionale n.12 del 13 agosto 2011 Data 17/03/2016 Numero 22 Periodicità

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Definizione delle modalità e dei termini di presentazione della dichiarazione sostitutiva di sussistenza dei requisiti di esenzione dal pagamento del canone di abbonamento alla televisione per uso privato

Dettagli

DIREZIONE GENERALE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE AREA DI COORDINAMENTO MOBILITA' E INFRASTRUTTURE

DIREZIONE GENERALE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE AREA DI COORDINAMENTO MOBILITA' E INFRASTRUTTURE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE AREA DI COORDINAMENTO MOBILITA' E INFRASTRUTTURE SETTORE PROGRAMMAZIONE PORTI COMMERCIALI, INTERPORTI

Dettagli

CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data

CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data 2015-05-15 DATI GENERALI Cognome e nome DADDI MARCO Data di nascita 29/04/1962 E-mail marco.daddi@regione.toscana.it Matricola 0012898 Anzianità aziendale

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana

BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana Anno XLIII Repubblica Italiana BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana Parte Seconda n. 43 del 24.10.2012 Supplemento n. 136 mercoledì, 24 ottobre 2012 Firenze Bollettino Ufficiale: piazza dell'unità

Dettagli

CONCESSIONE DI CONTRIBUTO COMUNALE: RENDICONTAZIONE

CONCESSIONE DI CONTRIBUTO COMUNALE: RENDICONTAZIONE CONCESSIONE DI CONTRIBUTO COMUNALE: RENDICONTAZIONE Al Comune di ORSAGO Con riferimento alla nota di Codesto Comune Prot. n del con cui si comunicava l avvenuta concessione di un contributo di all Associazione/Ente

Dettagli

Enti Pubblici BOLLETTINO CONCORSI. Bollettino Settimanale N 39 09 Novembre 2012. Sintesi dei bandi di concorso. Scuola dell obbligo.

Enti Pubblici BOLLETTINO CONCORSI. Bollettino Settimanale N 39 09 Novembre 2012. Sintesi dei bandi di concorso. Scuola dell obbligo. INFORMAGIOVANI BOLLETTINO CONCORSI Bollettino Settimanale N 39 09 Novembre 2012 Enti Pubblici Sintesi dei bandi di concorso suddivisi in: Scuola dell obbligo Diplomi vari Diploma di laurea DIPLOMI VARI

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell 8 maggio 2003 - Serie generale

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell 8 maggio 2003 - Serie generale Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell 8 maggio 2003 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. 2, comma 20/b Legge 23-12-1996, n. 662 - Filiale di Roma PARTE PRIMA Roma - Giovedì,

Dettagli

Tariffe orarie per corsi di formazione, perfezionamento, aggiornamento, organizzati dall'istituto superiore di sanità. IL MINISTRO DELLA SANITÀ

Tariffe orarie per corsi di formazione, perfezionamento, aggiornamento, organizzati dall'istituto superiore di sanità. IL MINISTRO DELLA SANITÀ D.M. 1 febbraio 2000 Tariffe orarie per corsi di formazione, perfezionamento, aggiornamento, organizzati dall'istituto superiore di sanità. IL MINISTRO DELLA SANITÀ di concerto con IL MINISTRO DEL TESORO,

Dettagli

IX AMBITO TERRITORIALE DI FOGGIA

IX AMBITO TERRITORIALE DI FOGGIA Prot.n. 462 Foggia, 27 agosto 2013 IL DIRIGENTE VISTA la legge 3 maggio 1999, n,124 ed in particolare l'art.1; VISTO il M. 23.3.1990 concorso ordinario per esami e titoli, a cattedre nelle scuole secondarie

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Economia e delle Finanze MODULARIO Tesoro - 112 Mod. 211/A Il Ministro dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DEL TESORO - DIREZIONE SECONDA N. 83002 VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 2003, n. 398,

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Pompei Daniela. Responsabile: 586 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 355 NUMERAZIONE GENERALE N.

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Pompei Daniela. Responsabile: 586 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 355 NUMERAZIONE GENERALE N. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Amministrativo Pompei Daniela NUMERAZIONE GENERALE N. 586 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 355 in data 11/09/2013 OGGETTO: L.R. 3/2008 art.4 c.1 lett.l. Attribuzione

Dettagli

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. di concerto con IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. di concerto con IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA D.Lvo 39/2010 - Artt. 8 Parere: CONSOB Concerto: GIUSTIZIA BOZZA Regolamento del Ministro dell economia e delle finanze di concerto con il Ministro della giustizia concernente la gestione della Sezione

Dettagli

Ordinanza del DDPS concernente gli operatori di bordo, gli operatori FLIR di professione e i fotografi di bordo di professione

Ordinanza del DDPS concernente gli operatori di bordo, gli operatori FLIR di professione e i fotografi di bordo di professione Ordinanza del DDPS concernente gli operatori di bordo, gli operatori FLIR di professione e i fotografi di bordo di professione (OOFB) del 19 maggio 2003 Il Dipartimento federale della difesa, della protezione

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G07553 del 18/06/2015 Proposta n. 9419 del 16/06/2015

Dettagli

COMUNE DI PRATA DI PORDENONE Provincia di Pordenone

COMUNE DI PRATA DI PORDENONE Provincia di Pordenone Determinazione nr. 45 Del 24/02/2014 Area Legale, Amministrativa, Economico Finanziaria e Cultura Ufficio Gestione Bilancio, Economato e Personale OGGETTO: ADESIONE ALL'INIZIATIVA DEL ME.PA DENOMINATA

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari Attività Operativa 2009 Il Reparto Comando delle Unità Mobili e Specializzate Divisione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: Protocollo n. 2016/ 84383 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, legge 24 dicembre 2012, n. 228. Stati o territori con i quali non sono in vigore accordi per lo scambio

Dettagli

Il comma 2, primo periodo, dello stesso art. 32, citato dal comma 5, recita che:

Il comma 2, primo periodo, dello stesso art. 32, citato dal comma 5, recita che: ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA BARLETTA ANDRIA TRANI Modalità formative degli Ingegneri ed Architetti responsabili del servizio prevenzione e protezione (RSPP) (Approfondimenti dell Area tematica

Dettagli

1ª Giornata delle buone prassi per l integrazione delle conoscenze e competenze del Ministero della Salute (Attuazione Legge 38/2010)

1ª Giornata delle buone prassi per l integrazione delle conoscenze e competenze del Ministero della Salute (Attuazione Legge 38/2010) 21 novembre 2013 1ª Giornata delle buone prassi per l integrazione delle conoscenze e competenze del Ministero della Salute (Attuazione Legge 38/2010) CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE 2013 AI SENSI DELLA LEGGE

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE:

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE: www.forzearmate.org SIDEWEB è una società di servizi nata dall entusiasmo e dall esperienza pluriennale di coloro che hanno operato per anni nelle organizzazioni di tutela individuale e collettiva, contribuendo

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione Per accedere alla Banca dati formatori occorre collegarsi al sito internet di Capitale Lavoro S.p.A., all indirizzo: http://formatori.capitalelavoro.it. Verrà visualizzata la seguente

Dettagli

CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data 2016-03-25

CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data 2016-03-25 CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data 2016-03-25 DATI GENERALI Cognome e nome CALDESI PAOLO Data di nascita 06/11/1966 E-mail paolo.caldesi@regione.toscana.it Matricola 0016163 Anzianità aziendale

Dettagli

IL DIRETTORE. Protocollo: 15468

IL DIRETTORE. Protocollo: 15468 Protocollo: 15468 IL DIRETTORE Visto il Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; Visto l articolo 6 dello Statuto dell Agenzia delle Dogane; Vista la Convenzione sul commercio internazionale delle specie

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G00707 del 02/02/2015 Proposta n. 918 del 27/01/2015

Dettagli

A 01 A - 11 A - 12 TABELLA A/1

A 01 A - 11 A - 12 TABELLA A/1 TABELLA A/1 OMOGENEITÀ DEGLI ESAMI PREVISTI NEI PIANI DI STUDIO DEI TITOLI DI VECCHIO ORDINAMENTO PER L ACCESSO ALLE CLASSI DI CONCORSO LIMITATAMENTE AI TITOLI PREVISTI DALLA TABELLA A NELLA COLONNA DEI

Dettagli

GESTIONE EREDITARIA IMPRESA INDIVIDUALE (Il presente modello deve essere presentato in n. 2 copie + una per l interessato)

GESTIONE EREDITARIA IMPRESA INDIVIDUALE (Il presente modello deve essere presentato in n. 2 copie + una per l interessato) GESTIONE EREDITARIA IMPRESA INDIVIDUALE (Il presente modello deve essere presentato in n. 2 copie + una per l interessato) AL COMUNE DI Il sottoscritto Cittadinanza Consapevole che le dichiarazioni false,

Dettagli

Convenzione per la realizzazione dei servizi relativi al Processo Civile Telematico a favore dell Ordine dei Chimici della Provincia di Modena

Convenzione per la realizzazione dei servizi relativi al Processo Civile Telematico a favore dell Ordine dei Chimici della Provincia di Modena Convenzione per la realizzazione dei servizi relativi al Processo Civile Telematico a favore dell Ordine dei Chimici della Provincia di Modena Visura Spa presenta la convenzione per conto della società

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N.940 DEL 18/12/ FORMAZIONE DOTT. LUIGI COLLU (firma digitale apposta) OGGETTO: Liquidazione fatture relative

Dettagli

Prot. n.799 Agropoli, 20/02/2012

Prot. n.799 Agropoli, 20/02/2012 Prot. n.799 Agropoli, 20/02/2012 Ai Collaboratori della Dirigenza Al Personale Docentei Al Personale ATA ALBO /ATTI Al sito WEB: www.itcvicoagropoli.it OGGETTO:Bando di selezione tutor (riservato ai docenti

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del Regolamento Art. 2 - Prestazioni escluse Articolo 3 - Fornitura di beni e servizi a rimborso Articolo 4 - Convenzioni.

Art. 1 - Oggetto del Regolamento Art. 2 - Prestazioni escluse Articolo 3 - Fornitura di beni e servizi a rimborso Articolo 4 - Convenzioni. REGOLAMENTO SUI SERVIZI NON ESSENZIALI CON RIMBORSO DA PARTE DELL UTENZA E SERVIZI A PAGAMENTO PER CONTO TERZI Approvato con Delibera di Consiglio N. 11 del 12.02.2009 INDICE Articolo 1 - Oggetto del Regolamento

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL II SETTORE RISORSE STRATEGICHE

IL RESPONSABILE DEL II SETTORE RISORSE STRATEGICHE Albo Pretorio online n. Registro Pubblicazione Pubblicato il SETTORE II RISORSE STRATEGICHE Servizio Economico Finanziario UFFICIO SEGRETERIA GENERALE DETERMINAZIONE n. 36 DEL 01/07/2014 Prot. Gen. Determina

Dettagli