Tavola Situazione impianti di produzione energia elettrica in Puglia al 31 dicembre 2003

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tavola 21.1 - Situazione impianti di produzione energia elettrica in Puglia al 31 dicembre 2003"

Transcript

1 Tavola Situazione impianti di produzione energia elettrica in Puglia al 31 dicembre 2003 Idroelettrici Termoelettrici Impianti lorda (MW) netta (MW) Producibilità media annua (GWh) Impianti Sezioni lorda (MW) netta (MW) PUGLIA Produttori 1 0,9 0,8 3, , ,9 Auto-produttori ,4 136,2 Totale 1 0,9 0,8 3, , ,1 ITALIA Produttori , , , , ,3 Auto-produttori ,9 292, , , ,9 Totale , , , , ,2 Geotermici Eolici e fotovoltaici Impianti Sezioni lorda (MW) netta (MW) Impianti lorda (MW) PUGLIA Produttori ,7 Auto-produttori Totale ,7 ITALIA Produttori ,0 665, ,7 Auto-produttori Totale ,0 665, ,7 Tavola Superi e deficit della produzione di energia elettrica rispetto alla richiesta (a) - Puglia - Anno 2003 (in GWh) Produzione destinata al consumo Energia elettrica richiesta Superi della produzione rispetto alla richiesta Deficit della produzione rispetto alla richiesta numero % numero % Puglia , , ,3 58,1 - - Italia , , ,6-18,9 DATI REGIONALI: ANNI PRECEDENTI , , ,2 43, , , ,1 58,8 - - (a) Per energia elettrica richiesta in ogni singola regione si intende la somma dei consumi presso gli utilizzatori ultimi e delle perdite di trasmissione e distribuzione.

2 Tavola Consumo di energia elettrica per settore di attività e provincia - Anni (in milioni di Kwh e in valori percentuali) Agricoltura Industria Consumo % Consumo % Consumo % Consumo % Consumo % Consumo % Foggia 131,5 8,0 123,7 7,1 111,0 6,1 516,0 31,5 561,7 32,0 605,7 33,1 Bari 214,1 5,0 170,2 3,8 207,6 4, ,1 35, ,2 34, ,3 33,1 Taranto 84,0 1,4 77,9 1,3 73,9 1, ,2 82, ,1 80, ,3 80,3 Brindisi 59,3 3,2 50,7 2,9 48,7 2, ,4 60,8 995,5 57, ,9 57,8 Lecce 91,5 4,6 75,5 3,7 69,0 3,4 500,2 25,3 477,0 23,7 480,4 23,5 Puglia 580,4 3,7 498,0 3,1 510,1 3, ,9 54, ,5 52, ,6 51,9 Nord 2.647,3 1, ,2 1, ,4 1, ,6 58, ,8 57, ,3 56,0 Centro 730,8 1,5 666,3 1,3 738,6 1, ,5 44, ,7 44, ,6 42, ,5 2, ,7 2, ,2 2, ,2 48, ,6 48, ,0 46,3 Italia 5.162,6 1, ,2 1, ,2 1, ,4 53, ,1 52, ,9 50,9 Terziario (a) Domestico Consumo % Consumo % Consumo % Consumo % Consumo % Consumo % Foggia 439,2 26,8 490,2 28,0 516,5 28, ,9 33,6 577,6 32,9 599,4 32,7 Bari 1.144,6 26, ,3 28, ,0 29,2 549,2 33, ,3 33, ,5 33,2 Taranto 408,2 6,8 456,8 7,7 485,9 8, ,4 9,5 594,2 10,0 607,4 10,2 Brindisi 266,9 14,6 289,7 16,6 303,7 16,7 568,1 21,3 406,5 23,3 415,4 22,8 Lecce 581,1 29,4 633,1 31,4 654,4 32,0 390,9 40,6 830,3 41,2 840,9 41,1 Puglia 2.840,0 18, ,0 19, ,5 20,3 802,3 23, ,8 24, ,7 24,6 Nord ,9 21, ,4 23, ,6 24, ,9 18, ,1 18, ,6 18,1 Centro ,2 28, ,0 31, ,7 32, ,8 25, ,1 25, ,2 24, ,7 21, ,3 23, ,4 24, ,5 27, ,4 27, ,0 27,3 Italia ,8 22, ,7 24, ,7 25, ,2 21, ,6 22, ,8 21,7 Totale Consumo % Consumo % Consumo % Foggia 1.635,9 100, ,2 100, ,6 100,0 Bari 4.304,2 100, ,9 100, ,3 100,0 Taranto 5.963,4 100, ,0 100, ,5 100,0 Brindisi 1.831,6 100, ,4 100, ,8 100,0 Lecce 1.975,0 100, ,9 100, ,8 100,0 Puglia ,2 100, ,3 100, ,9 100,0 Nord ,7 100, ,5 100, ,8 100,0 Centro ,4 100, ,1 100, ,2 100,0 Mezzogiorno Mezzogiorno Mezzogiorno ,0 100, ,0 100, ,6 100,0 Italia ,1 100, ,6 100, ,6 100,0 (a) Al netto dei consumi FS per trazione.

3 Tabella Clienti dell energia elettrica secondo la categoria di utilizzatori - Puglia - Anni (in migliaia di unità) Agricoltura Industria Terziario Domestico Totale Puglia 61,6 66,8 47,6 48,2 243,1 254, , , , ,8 Nord 184,6 200,1 500,9 504, , , , , , ,2 Centro 96,9 107,5 230,2 239,5 786,0 815, , , , ,0 Mezzogiorno 256,9 280,8 276,9 281, , , , , , ,7 Italia 538,4 588, , , , , , , , ,0 Tavola Bilancio dell energia elettrica - Puglia - Anno 2003 (GWh) Puglia Italia Operatori del mercato elettrico (a) Totale Operatori del mercato elettrico (a) Autoproduttori Autoproduttori Totale Produzione lorda idroelettrica , , ,8 termoelettrica ,3 153, , , , ,4 geotermoelettrica , ,5 eolica e fotovoltaica 457,8-457, , ,5 Totale produzione lorda (A) ,1 153, , , , ,0 Servizi ausiliari della Produzione (B) 2.159,2 3, , ,4 959, ,8 Produzione netta idroelettrica , , ,7 termoelettrica ,5 149, , , , ,8 geotermoelettrica , ,0 eolica e fotovoltaica 457,5-457, , ,7 Totale produzione netta (A-B=)(C ) ,9 149, , , , ,2 Energia destinata ai pompaggi (D) , ,4 Produzione netta destinata (C-D=)(E) ,9 149, , , , ,8 Cessioni degli Autoproduttori (F) 69,8-69, , ,7-4126,7 - Saldo import/export con l estero (G) 1.104, , , ,6 Saldo con le altre regioni (H) , , Energia richiesta (E+F+G+H=)(I) ,4 80, , , , ,4 Perdite (L) 1.767,8 1, ,2 252, ,8 Consumi finali Autoconsumi 4.142,1 78, , , , ,5 Mercato libero 3.266, , ,0 9, ,9 Mercato vincolato 8.880, , , ,3 Totale consumi (I-L) ,6 78, , , , ,6 Consumi per abitante (KWh) (a) Produttori, distributori e grossisti.

4 Tavola Consumo di energia elettrica per abitante - Puglia - Anni 1993, 2003 Totale di cui domestico kwh/ab. variaz.% kwh/ab. 2003/ variaz.% 2003/1993 Puglia , ,0 Nord , ,0 Centro , ,2 Mezzogiorno , ,0 Italia , ,2 Tavola Consumo di energia elettrica per settore di attività - Provincia di Foggia - Anni AGRICOLTURA 123,7 111,0-10,3 INDUSTRIA 561,7 605,7 7,8 Manifatturiera di base 158,3 184,2 16,4 Siderurgica 6,4 6,4 - Metalli non Ferrosi 2,5 2,3-8,0 Chimica 15,6 21,6 38,5 - di cui fibre 1,0 0,8-20,0 Materiali da costruzione 84,1 100,8 19,9 - estrazione da cava 21,7 21,9 0,9 - ceramiche e vetrarie 16,7 30,4 82,0 - cemento, calce e gesso 1,2 1,7 41,7 - laterizi 25,9 26,9 3,9 - manufatti in cemento 2,9 2,5-13,8 - altre lavorazioni 15,7 17,4 10,8 Cartaria 49,7 53,0 6,6 - di cui carta e cartotecnica 46,1 49,6 7,6 Manifatturiera non di base 271,4 288,1 6,2 Alimentare 141,7 143,9 1,6 Tessile, abbigl. e calzature 3,7 3,4-8,1 - tessile 1,4 1,3-7,1 - vestiario e abbigliamento 1,7 1,7 - - pelli e cuoio 0,1 0,1 - - calzature 0,5 0,3-40,0 Meccanica 27,6 30,1 9,1 - di cui apparecch. elett. ed elettron. 8,6 9,8 14,0 Mezzi di Trasporto 68,2 71,8 5,3 - di cui mezzi di trasporto terrestri 57,9 61,9 6,9 Lavoraz. Plastica e Gomma 22,3 28,1 26,0 - di cui articoli in mat. plastiche 22,1 28,1 27,2 Legno e Mobilio 4,5 5,5 22,2 Altre Manifatturiere 3,5 5,1 45,7

5 Tavola 21.7 segue - Consumo di energia elettrica per settore di attività - Provincia di Foggia - Anni Costruzioni 6,1 5,4-11,5 Energia ed acqua 125,8 128,1 1,8 Estrazione Combustibili 56,5 52,1-7,8 Raffinazione e Cokerie 0,3 0,3 - Elettricità e Gas 4,2 5,2 23,8 Acquedotti 64,9 70,5 8,6 TERZIARIO 490,2 516,5 5,4 Servizi vendibili 349,6 365,1 4,4 Trasporti 25,9 25,7-0,8 Comunicazioni 21,3 24,2 13,6 Commercio 120,9 128,7 6,5 Alberghi, Ristoranti e Bar 94,4 94,7 0,3 Credito ed assicurazioni 11,9 12,8 7,6 Altri Servizi Vendibili 75,2 79,1 5,2 Servizi non vendibili 140,5 151,4 7,8 Pubblica amministrazione 27,5 29,6 7,6 Illuminazione pubblica 73,3 76,1 3,8 Altri Servizi non Vendibili 39,7 45,7 15,1 DOMESTICO 577,6 599,4 3,8 - di cui serv. gen. edifici 34,8 34,9 0,3 Totale 1.753, ,6 4,5

6 Tavola Consumo di energia elettrica per settore di attività - Provincia di Bari - Anni AGRICOLTURA 170,2 207,6 22,0 INDUSTRIA 1.511, ,3 0,5 Manifatturiera di base 355,8 354,4-0,4 Siderurgica 16,2 16,4 1,2 Metalli non Ferrosi 1,9 2 5,3 Chimica 36,9 36,9 - - di cui fibre 2,9 2,2-24,1 Materiali da costruzione 270,3 266,8-1,3 - estrazione da cava 13,9 14,6 5,0 - ceramiche e vetrarie 83,6 83,8 0,2 - cemento, calce e gesso 96,5 94,3-2,3 - laterizi 18,0 18,0 - - manufatti in cemento 9,4 7,8-17,0 - altre lavorazioni 48,8 48,3-1,0 Cartaria 30,5 32,4 6,2 - di cui carta e cartotecnica 14,8 15,3 3,4 Manifatturiera non di base 991,4 997,4 0,6 Alimentare 308,1 305,9-0,7 Tessile, abbigl. e calzature 155,6 155,6 - - tessile 61,8 65,2 5,5 - vestiario e abbigliamento 37,8 35,4-6,4 - pelli e cuoio 9,4 10,2 8,5 - calzature 46,5 44,8-3,7 Meccanica 243,5 246,3 1,2 - di cui apparecch. elett. ed elettron. 88,1 91,0 3,3 Mezzi di Trasporto 83,1 82,5-0,7 - di cui mezzi di trasporto terrestri 80,0 78,4-2,0 Lavoraz. Plastica e Gomma 126,2 128,1 1,5 - di cui articoli in mat. plastiche 69,4 67,3-3,0 Legno e Mobilio 51,1 52,7 3,1 Altre Manifatturiere 23,9 26,2 9,6 Costruzioni 15,5 15,0-3,2 Energia ed acqua 148,5 151,5 2,0 Estrazione Combustibili 1,8 0,8-55,6 Raffinazione e Cokerie 1,2 1,3 8,3 Elettricita e Gas 17,3 13,0-24,9 Acquedotti 128,1 136,4 6,5 TERZIARIO 1.259, ,0 6,2 Servizi vendibili 960, ,6 7,1 Trasporti 44,9 47,9 6,7 Comunicazioni 56,9 65,1 14,4 Commercio 409,8 445,3 8,7 Alberghi, Ristoranti e Bar 160,4 169,6 5,7 Credito ed assicurazioni 43,3 42,9-0,9 Altri Servizi Vendibili 245,7 257,8 4,9 Servizi non vendibili 298,4 308,3 3,3 Pubblica amministrazione 64,7 71,2 10,1 Illuminazione pubblica 126,2 126,2 - Altri Servizi non Vendibili 107,6 110,9 3,1 DOMESTICO 1.487, ,5 2,4 - di cui serv. gen. edifici 125,1 127,3 1,8 Totale 4.427, ,3 3,6

7 Tavola Consumo di energia elettrica per settore di attività - Provincia di Taranto - Anni AGRICOLTURA 77,9 73,9-5,1 INDUSTRIA 4.790, ,3-0,5 Manifatturiera di base 4.169, ,4-0,3 Siderurgica 4.000, ,3-0,3 Metalli non Ferrosi 0,5 0,5 - Chimica 4,6 5,0 8,7 Materiali da costruzione 162,2 161,5-0,4 - estrazione da cava 6,8 6,6-2,9 - ceramiche e vetrarie 8,8 9,4 6,8 - cemento, calce e gesso 136,8 135,9-0,7 - laterizi 4,1 4,0-2,4 - manufatti in cemento 3,5 3,4-2,9 - altre lavorazioni 2,3 2,3 - Cartaria 2,0 2,1 5,0 - di cui carta e cartotecnica 0,4 0,4 - Manifatturiera non di base 182,8 167,6-8,3 Alimentare 37,2 38,6 3,8 Tessile, abbigl. e calzature 83,7 73,2-12,5 - tessile 72,3 62,3-13,8 - vestiario e abbigliamento 11,3 10,8-4,4 - pelli e cuoio 0, calzature 0,1 0,1 - Meccanica 42,4 32,1-24,3 - di cui apparecch. elett. ed elettron. 2,2 2,2 - Mezzi di Trasporto 5,1 5,2 2,0 - di cui mezzi di trasporto terrestri 2,5 2,5 - Lavoraz. Plastica e Gomma 3,2 3,1-3,1 - di cui articoli in mat. plastiche 3,0 2,9-3,3 Legno e Mobilio 8,3 9,6 15,7 Altre Manifatturiere 2,9 5,8 100,0 Costruzioni 3,1 6,4 106,5 Energia ed acqua 434,4 432,9-0,3 Estrazione Combustibili Raffinazione e Cokerie 272,0 276,1 1,5 Elettricita e Gas 3,9 3,2-17,9 Acquedotti 158,4 153,6-3,0 TERZIARIO 456,8 485,9 6,4 Servizi vendibili 285,4 306,4 7,4 Trasporti 17,0 19,1 12,4 Comunicazioni 18,4 20,3 10,3 Commercio 123,8 126,9 2,5 Alberghi, Ristoranti e Bar 53,1 57,8 8,9 Credito ed assicurazioni 12,4 12,7 2,4 Altri Servizi Vendibili 60,5 69,6 15,0 Servizi non vendibili 171,5 179,5 4,7 Pubblica amministrazione 80,2 83,9 4,6 Illuminazione pubblica 58,7 59,9 2,0 Altri Servizi non Vendibili 32,6 35,7 9,5 DOMESTICO 594,2 607,4 2,2 - di cui serv. gen. edifici 36,0 36,1 0,3 Totale 5.919, ,5 0,2

8 Tavola Consumo di energia elettrica per settore di attività - Provincia di Brindisi - Anni AGRICOLTURA 50,7 48,7-3,9 INDUSTRIA 995, ,9 5,7 Manifatturiera di base 816,3 866,2 6,1 Siderurgica 0,9 1,0 11,1 Metalli non Ferrosi - 0,1 - Chimica 797,6 848,3 6,4 Materiali da costruzione 17,0 16,1-5,3 - estrazione da cava 7,2 7,4 2,8 - ceramiche e vetrarie 0,4 0,4 - - cemento, calce e gesso 4,5 3,4-24,4 - laterizi 1,3 1,3 - - manufatti in cemento 2,3 2,3 - - altre lavorazioni 1,3 1,3 - Cartaria 0,7 0,6-14,3 - di cui carta e cartotecnica 0,2 0,2 - Manifatturiera non di base 135,0 128,5-4,8 Alimentare 26,5 25,4-4,2 Tessile, abbigl. e calzature 7,5 7,9 5,3 - tessile 1,3 1,3 - - vestiario e abbigliamento 3,6 3,9 8,3 - pelli e cuoio 0,1 0,1 - - calzature 2,6 2,7 3,8 Meccanica 18,3 17,3-5,5 - di cui apparecch. elett. ed elettron. 9,1 8,6-5,5 Mezzi di Trasporto 16,0 17,2 7,5 - di cui mezzi di trasporto terrestri 4,1 4,3 4,9 Lavoraz. Plastica e Gomma 61,4 54,8-10,8 - di cui articoli in mat. plastiche 61,3 54,7-10,8 Legno e Mobilio 4,9 5,3 8,2 Altre Manifatturiere 0,5 0,4-20,0 Costruzioni 2,7 2,4-11,1 Energia ed acqua 41,5 54,9 32,3 Estrazione Combustibili Raffinazione e Cokerie 13,5 1,5-88,9 Elettricita e Gas 3,7 28,3 664,9 Acquedotti 24,3 25,1 3,3 TERZIARIO 289,7 303,7 4,8 Servizi vendibili 199,4 212,3 6,5 Trasporti 12,4 13,1 5,6 Comunicazioni 11,5 13,6 18,3 Commercio 78,2 82,9 6,0 Alberghi, Ristoranti e Bar 44,8 49,6 10,7 Credito ed assicurazioni 6,6 7,0 6,1 Altri Servizi Vendibili 45,9 46,1 0,4 Servizi non vendibili 90,3 91,5 1,3 Pubblica amministrazione 19,5 21,5 10,3 Illuminazione pubblica 42,3 42,4 0,2 Altri Servizi non Vendibili 28,5 27,7-2,8 DOMESTICO 406,5 415,4 2,2 - di cui serv. gen. edifici 15,5 15,5 - Totale 1.742, ,8 4,4

9 Tavola Consumo di energia elettrica per settore di attività - Provincia di Lecce - Anni AGRICOLTURA 75,5 69,0-8,6 INDUSTRIA 477,0 480,4 0,7 Manifatturiera di base 172,3 164,5-4,5 Siderurgica 0,1 0,6 500,0 Metalli non Ferrosi 3,5 4,5 28,6 Chimica 3,8 4,7 23,7 - di cui fibre 1,2 1,2 - Materiali da costruzione 156,8 146,3-6,7 - estrazione da cava 12,7 13,6 7,1 - ceramiche e vetrarie 1,2 1,5 25,0 - cemento, calce e gesso 129,0 116,4-9,8 - laterizi 0,1 0,1 - - manufatti in cemento 5,8 6,1 5,2 - altre lavorazioni 8,0 8,6 7,5 Cartaria 8,0 8,4 5,0 - di cui carta e cartotecnica 3,2 3,4 6,3 Manifatturiera non di base 217,1 219,3 1,0 Alimentare 63,3 66,5 5,1 Tessile, abbigl. e calzature 79,3 75,4-4,9 - tessile 36,4 35,4-2,7 - vestiario e abbigliamento 17,2 16,1-6,4 - pelli e cuoio 0,2 0,3 50,0 - calzature 25,4 23,6-7,1 Meccanica 34,3 35,6 3,8 - di cui apparecch. elett. ed elettron. 2,3 2,5 8,7 Mezzi di Trasporto 13,9 15,0 7,9 - di cui mezzi di trasporto terrestri 13,4 14,6 9,0 Lavoraz. Plastica e Gomma 14,5 14,3-1,4 - di cui articoli in mat. plastiche 14,5 14,2-2,1 Legno e Mobilio 10,5 11,0 4,8 Altre Manifatturiere 1,3 1,6 23,1 Costruzioni 4,2 5,5 31,0 Energia ed acqua 83,4 91,2 9,4 Estrazione Combustibili 0,2 0,2 - Raffinazione e Cokerie 0,9 1,0 11,1 Elettricita e Gas 4,8 5,7 18,8 Acquedotti 77,6 84,2 8,5 TERZIARIO 633,1 654,4 3,4 Servizi vendibili 416,0 432,6 4,0 Trasporti 7,1 8,8 23,9 Comunicazioni 26,0 23,8-8,5 Commercio 181,2 182,5 0,7 Alberghi, Ristoranti e Bar 84,1 89,8 6,8 Credito ed assicurazioni 23,0 23,5 2,2 Altri Servizi Vendibili 94,6 104,1 10,0 Servizi non vendibili 217,1 221,8 2,2 Pubblica amministrazione 27,5 28,5 3,6 Illuminazione pubblica 123,3 121,7-1,3 Altri Servizi non Vendibili 66,2 71,6 8,2 DOMESTICO 830,3 840,9 1,3 - di cui serv. gen. edifici 20,4 20,8 2,0 Totale 2.015, ,8 1,4

10 Tavola Immissioni al consumo dei principali prodotti petroliferi - Anni (tonnellate) ANNI Olio Combustibile GPL (a) Benzina con e senza piombo Gasolio riscaldamento Gasolio auto Puglia Italia Puglia Italia Puglia Italia Puglia Italia Puglia Italia Fonte: ENEA - Ministero delle Attività Produttive, Rapporto Energia e Ambiente 2003 (a) Sono esclusi i quantitativi importati e/o nazionalizzati direttamente dai consumatori di GPL. Tavola Comuni serviti e non serviti dalla rete di distribuzione, alimentazione da acquedotto e popolazione residente - Anno 1999 (popolazione residente al 31 dicembre 1999) Comuni serviti dalla rete di distribuzione Alimentata da acquedotto Non alimentata da acquedotto Comuni non serviti dalla rete di distribuzione (a) Totale Numero Popolazione residente Numero Popolazione residente Numero Popolazione residente Numero Popolazione residente Foggia Bari Taranto Brindisi Lecce Puglia Nord Centro Mezzogiorno Italia Fonte: Istat, Indagine sulle Acque 2001 (a) I comuni non serviti dalla rete di distribuzione dell acqua potabile sono anche privi del servizio di acquedotto.

11 Tavola Numero degli impianti di depurazione delle acque per provincia - Anno 2004 Numero di Impianti Foggia 41 Bari 32 Taranto 20 Brindisi 19 Lecce 39 Puglia 151 Tavola Prelievi idrici per tipologia di fonte registrata dal gestore del servizio - Puglia - Anno 2004 FONTI Volumi prelevati (m 3 ) % Sorgente ,4 Invaso ,8 Pozzi ,9 Totale ,0 Fonte: AQP S.p.A. Acquedotto Pugliese S.p.A. Fonte: AQP S.p.A. Acquedotto Pugliese S.p.A. Tavola Volumi di acqua addotti per l uso potabile nell ATO (a) - Puglia - Anno 2004 FONTI Volumi prelevati (m 3 ) Schema Fortore ,6 Schema Sele-Calore ,4 Schema Locone ,9 Schema Pertusillo ,5 Schema Sinni ,5 Schema Sinni ,2 Pozzi ,8 Totale volume addotto in Puglia ,0 % Tavola Numero dei pozzi censiti per provincia - Anno 2000 Totale dei pozzi Pozzi censiti di cui per uso irriguo Foggia Bari Taranto Brindisi Lecce Puglia Fonte: ARPA Puglia, Relazione sullo stato dell ambiente 2003 Fonte: AQP S.p.A. Acquedotto Pugliese S.p.A. (a) ATO Ambito Territoriale Ottimale. Tavola Volumi erogati e perdite totali nelle reti dell Acquedotto Pugliese - Anno 2004 Tavola Dotazione idrica pro-capite per provincia - Anno 2004 VOLUMI E PERDITE Volumi (m 3 ) Volumi erogati per il Servizio Idrico Integrato Dotazione idrica/ popolazione (m 3 annui) Volumi erogati per la subdistribuzione Volumi di servizio Perdite nelle reti di distribuzione Fonte: AQP S.p.A. Acquedotto Pugliese S.p.A. Foggia 97 Bari 135 Taranto 108 Brindisi 99 Lecce 126 Puglia 120 Fonte: AQP S.p.A. Acquedotto Pugliese S.p.A.

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh).

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh). PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh). AGRICOLTURA 16,3 17,4 17,0 17,5 18,2 20,2 20,8 22,9 23,2 22,8 23,4

Dettagli

3.7 Consumi energetici

3.7 Consumi energetici 3.7 Consumi energetici L impiego principale dell energia da parte dei cittadini nel territorio provinciale avviene: 1) per usi domestici e produttivi (agricoltura, industria, terziario) - Energia elettrica

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

13. Consumi di energia elettrica

13. Consumi di energia elettrica 13. Consumi di energia elettrica Nel corso del 2005 è proseguita la crescita sostenuta dei consumi di energia elettrica a Roma, a cui si contrappone una certa stabilità nella congiuntura economica provinciale

Dettagli

15. Consumi energetici

15. Consumi energetici 15. Consumi energetici Nel 2006 i consumi energetici del Comune di Roma hanno registrato un aumento rispetto al 2005 (+2,8%), un dato, questo, in linea con l incremento provinciale (+2,7%), regionale (+2,2%)

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA. Valori assoluti (milioni di kwh).

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA. Valori assoluti (milioni di kwh). PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA. Valori assoluti (milioni di kwh). AGRICOLTURA 23,2 22,8 23,4 25,1 22,6 26,2 24,5 23,5 22,3 24,5 23,9 INDUSTRIA

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA. Valori assoluti (milioni di kwh).

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA. Valori assoluti (milioni di kwh). PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA. Valori assoluti (milioni di kwh). AGRICOLTURA 20,2 20,8 22,9 23,2 22,8 23,4 25,1 22,6 26,2 24,5 23,5 INDUSTRIA

Dettagli

STATISTICHE REGIONALI 2016

STATISTICHE REGIONALI 2016 STATISTICHE REGIONALI 2016 Regione CALABRIA 216 Statistiche Regionali 2016 1. Bilancio di energia elettrica Tabella 1 Bilancio regionale Anno 2016 GWh Operatori del mercato elettrico Autoproduttori Calabria

Dettagli

ITALIA ANDAMENTO CONSUMI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE : anni ITALIA

ITALIA ANDAMENTO CONSUMI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE : anni ITALIA ANDAMENTO CONSUMI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE : anni 2007-2010 Pagina 1 2007 2008 Var 2009 Var 2010 Var Tipi di Attività mln KWh mln KWh % mln KWh % mln KWh % AGRICOLTURA 5659,2 5669,5 0,2 5649,9-0,3

Dettagli

13. Consumi di energia elettrica

13. Consumi di energia elettrica 13. Consumi di energia elettrica Nell ambito dei Paesi industrializzati, e della loro tendenza a promuovere stili di sempre più orientati a comportamenti di consumo energivori, l Italia e ovviamente Roma

Dettagli

SULL'ENERGIA ELETTRICA

SULL'ENERGIA ELETTRICA ti ti DATI STATISTICI SULL'ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA Quadro di sintesi al 11 marzo 2011 TABELLA 1 BILANCIO DELL'ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA Bilancio Produzione lorda 298.208 292.642 5.566 1,9% Servizi

Dettagli

Ecco come varia la % dello stipendio destinata all affitto in base alla professione

Ecco come varia la % dello stipendio destinata all affitto in base alla professione MIOAFFITTO.IT Ecco come varia la % dello stipendio destinata all affitto in base alla professione Maggio 2014 05/05/2014 PERCENTUALE DELLO STIPENDIO DESTINATO AL PAGAMENTO DELL AFFITTO, DIVISO PER CATEGORIE

Dettagli

Figura 3.22 - Evoluzione dei consumi totali di energia elettrica. Figura 3.23 - Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica

Figura 3.22 - Evoluzione dei consumi totali di energia elettrica. Figura 3.23 - Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica Figura 3.22 Evoluzione dei consumi totali di energia elettrica Figura 3.23 Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica 67 Figura 3.24 Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica (dati

Dettagli

FONTI DI ENERGIA. Fonti energetiche primarie. Fonti energetiche secondarie. sostanza o fenomeno capace di dar luogo ad una liberazione di energia

FONTI DI ENERGIA. Fonti energetiche primarie. Fonti energetiche secondarie. sostanza o fenomeno capace di dar luogo ad una liberazione di energia FONTI DI ENERGIA sostanza o fenomeno capace di dar luogo ad una liberazione di energia Fonti energetiche primarie quelle che si trovano disponibili in natura si possono classificare in: Fonti energetiche

Dettagli

configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico, di un sistema

configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico, di un sistema ENERGIA Capacità di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: atto di produrre un cambiamento di configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico,

Dettagli

Dati statistici sull energia elettrica in Italia - 2014 Nota di sintesi CALO DELLA DOMANDA DI ELETTRICITA NEL 2014: -2,5%

Dati statistici sull energia elettrica in Italia - 2014 Nota di sintesi CALO DELLA DOMANDA DI ELETTRICITA NEL 2014: -2,5% Dati statistici sull energia elettrica in Italia - 2014 Nota di sintesi CALO DELLA DOMANDA DI ELETTRICITA NEL 2014: -2,5% I dati definitivi sul bilancio elettrico del 2014 fanno registrare una riduzione

Dettagli

TAV. A.2.1 - VALORE DELLE IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI PER MERCE - CLASSIFICAZIONE MERCI PER ATTIVITA' ECONOMICA (CPATECO) - CAGLIARI

TAV. A.2.1 - VALORE DELLE IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI PER MERCE - CLASSIFICAZIONE MERCI PER ATTIVITA' ECONOMICA (CPATECO) - CAGLIARI TAV. A.1.1 - VALORE DELLE ED PER - CLASSIFICAZIONE MERCI PER ATTIVITA' ECONOMICA (CPATECO) - SARDEGNA 2002 2003 2004 2005 2006 2007 (a) AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 117.278 120.905 123.364 112.785

Dettagli

Produzione: crescono le rinnovabili (+11,1%), si conferma primato del gas nella produzione termica (67,1%)

Produzione: crescono le rinnovabili (+11,1%), si conferma primato del gas nella produzione termica (67,1%) Nota di sintesi Dati statistici sull energia elettrica in Italia - 2010 CRESCE LA DOMANDA DI ELETTRICITA NEL 2010: +3,2% E il valore di crescita più alto del decennio 2001-2010, eguagliato l incremento

Dettagli

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012 DIPARTIMENTO PER L'ENERGIA Direzione generale per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche DIV. VII - Statistiche ed analisi energetiche e minerarie BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE

Dettagli

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. B

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. B PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. B Essendo un modulo di specializzazione, esso tratta la natura dei rischi presenti nei luoghi di lavoro, correlati alle specifiche attività lavorative. La sua durata varia

Dettagli

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera Elisabetta Tondini Procede anche in Umbria il processo di terziarizzazione. Dai dati strutturali alcuni segnali di cambiamento Il percorso Sul rapporto

Dettagli

Produzione e richiesta di energia elettrica in Italia dal 1883 al 2015

Produzione e richiesta di energia elettrica in Italia dal 1883 al 2015 DATI STORICI Produzione e richiesta di energia elettrica in Italia dal 1883 al 2015 Tabella 50 Produzione lorda Energia Saldo Energia Variazione destinata scambi elettrica della richiesta Idroelettrica

Dettagli

Inquadramento del tema

Inquadramento del tema Inquadramento del tema Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 L ampia disponibilità di energia è uno degli elementi di base sui quali si poggia lo sviluppo della nostra

Dettagli

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE 19 CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE INDAGINE ANNUALE SUL SISTEMA DEI CONTI DELLE IMPRESE L indagine sul Sistema dei Conti delle Imprese (SCI) condotta dall ISTAT, già indagine sul prodotto lordo, fornisce

Dettagli

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Rischio BASSO (Datore di lavoro R.S.P.P. 16 ore - Formazione per i Dipendenti 4 ore modulo generale + 4 ore modulo

Dettagli

Comunicato stampa * Prima indagine sull energia elettrica in Puglia *

Comunicato stampa * Prima indagine sull energia elettrica in Puglia * 1 Comunicato stampa * Prima indagine sull energia elettrica in Puglia * Diminuiscono i consumi di energia elettrica ma se ne produce sempre di più (37.611,9 gigawatt) Il fabbisogno in Puglia è di 20.501

Dettagli

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06)

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) 1. Introduzione I consumi di energia all utilizzatore (domestico, industriale, commerciale, per trasporti, agricolo, amministrativo, ecc) nelle

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Per saperne di più... ISTAT. Banche dati e sistemi informativi. Roma. http://www.istat.it. Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso

Dettagli

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 3 TRIMESTRE Camera di Commercio di Modena Via Ganaceto, 134 41100 Modena Tel. 059 208423 http://www.mo.camcom.it Natalità

Dettagli

PARTE PRIMA INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI DENUNCIATI ALL INAIL

PARTE PRIMA INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI DENUNCIATI ALL INAIL PARTE PRIMA INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI DENUNCIATI ALL INAIL Tav.1 Infortuni sul lavoro avvenuti nel periodo 2005-2007 per anno, gestione e sesso Tav. 2 Infortuni sul lavoro avvenuti

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Per saperne di più... ISTAT. I.stat: il tuo accesso diretto alla statistica italiana. Roma. http://dati.istat.it. Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore

Dettagli

Dati statistici sull energia elettrica 2009 in Italia

Dati statistici sull energia elettrica 2009 in Italia Dati statistici sull energia elettrica 2009 in Italia Introduzione 1. Premessa Terna Rete Elettrica Nazionale (Terna) cura la raccolta dei dati statistici del settore elettrico nazionale, essendo il suo

Dettagli

2.1 ENERGIA. Roberto Primerano

2.1 ENERGIA. Roberto Primerano 2.1 ENERGIA Roberto Primerano 45 Introduzione Gli indicatori proposti sono ripresi dal rapporto Energy and Environment in the European Union redatto dall Agenzia Europea dell Ambiente con la finalità di

Dettagli

le centraline fisse per il monitoraggio della qualità dell'aria (a) di tipo industriale nei comuni capoluogo di provincia - Anni 2013-2014

le centraline fisse per il monitoraggio della qualità dell'aria (a) di tipo industriale nei comuni capoluogo di provincia - Anni 2013-2014 POPOLAZIONE E SUPERFICIE Tavola 1.1 - Popolazione media dei comuni capoluogo di provincia - Anni 2008-2014 (valori assoluti) Superficie media dei comuni capoluogo di provincia - Anni 2008-2014 (km 2 )

Dettagli

Strumenti per la Gestione dell Energia in Emilia Romagna

Strumenti per la Gestione dell Energia in Emilia Romagna Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico Strumenti per la Gestione dell Energia in Emilia Romagna Luca Bartoletti - Resp.. Settore Ambiente - C.I.S.E. Settembre 26 Corso della Repubblica, 5-471

Dettagli

Tabella 9. Schema riassuntivo delle applicazioni contrattuali - Luglio, agosto e settembre 2008 (a) OTTOBRE 2007

Tabella 9. Schema riassuntivo delle applicazioni contrattuali - Luglio, agosto e settembre 2008 (a) OTTOBRE 2007 Tabella 9. Schema riassuntivo delle applicazioni contrattuali - Luglio, agosto e settembre 2008 (a) Dipendenti Biennio Stipula Decorrenza Applicazioni contrattual Contratti a dic. 2000 (b) dal al Mese

Dettagli

NOGA Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura

NOGA Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura NOGA Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura Berna, 2002 Informazioni: Realizzazione: Diffusione: Esther Nagy, BFS Tel. ++41 32 713 66 72 / E-Mail: esther.nagy@bfs.admin.ch Jean Wiser,

Dettagli

GAUDI. Gli adempimenti degli Operatori Elettrici per la Gestione dell Anagrafica Unica Degli Impianti

GAUDI. Gli adempimenti degli Operatori Elettrici per la Gestione dell Anagrafica Unica Degli Impianti GAUDI Gli adempimenti degli Operatori Elettrici per la Gestione dell Anagrafica Unica Degli Impianti GAUDI è il sistema di Gestione Anagrafica Unica Degli Impianti di Produzione Consente di seguire e monitorare

Dettagli

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA Studi economici ed energetici LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA GENNAIO DICEMBRE 2005 Roma, febbraio 2006 1. Commento 2. Consumi di energia in fonti primarie (composizione %) 3. Emissioni di CO 2 4. Equazione

Dettagli

Allegato A. Allegato statistico. Interruzione di sezione (pagina dispari)

Allegato A. Allegato statistico. Interruzione di sezione (pagina dispari) Allegato A. Allegato statistico Interruzione di sezione (pagina dispari) Tabella 58 Titolari e soci per attività economica, sesso e anno valori assoluti (A) 2001 2000 Attività Titolari Soci Titolari Soci

Dettagli

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 6 febbraio 2007 L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 Ufficio della comunicazione Tel. +39 06 4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673.3106 Informazioni

Dettagli

Metodologia. 5 rapporto sull energia

Metodologia. 5 rapporto sull energia 2 Metodologia 5 rapporto sull energia 23 2.1 Usi finali e consumi finali Per l aggiornamento del bilancio energetico provinciale al 2005 si è adottata la stessa metodologia utilizzata per il Quarto Rapporto

Dettagli

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Evoluzione della produzione e della potenza per fonte nell UE 27... 5 Produzione e Potenza nel 2010 nell UE27... 6

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

13. Consumi di energia elettrica

13. Consumi di energia elettrica 13. Consumi di energia elettrica Il processo di sviluppo dei cosiddetti Paesi industrializzati tende a promuovere in misura sempre maggiore comportamenti di consumo energivori; in un tale contesto, l Italia

Dettagli

CORSI: R.L.S. R.S.P.P.

CORSI: R.L.S. R.S.P.P. Prof. Francesco Di Cosmo info@studiodicosmo.it CORSI: R.L.S. R.S.P.P. 1 Corso R.L.S. (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è una persona eletta

Dettagli

TAB 3.1 Consumo di gas metano per uso domestico e per riscaldamento per i capoluoghi di provincia

TAB 3.1 Consumo di gas metano per uso domestico e per riscaldamento per i capoluoghi di provincia TAB 3.1 Consumo di gas metano per uso domestico e per riscaldamento per i capoluoghi di provincia Anni 2000 2006 (Mc per abitante) COMUNI 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 L'Aquila 463,3 558,6 511,9 583,7

Dettagli

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI 51 A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E SERVIZI CONNESSI

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Lombardia Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 gennaio 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP G.QUATTRO SERVIZI S.R.L. via San Rocco, 7 35028 Piove di Sacco (PD) C.F e P.IVA 0348078 02 81 N R.E.A. PD 315121 www.gquattroservizi.it Tel. 049970 127 3 Fax 049 97 117 28 E-mail: info@gquattroservizi.it

Dettagli

La demografia delle imprese

La demografia delle imprese La demografia delle imprese Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) alla fine dei trimestri 2011. Iscrizioni e cessazioni trimestrali nel 2011 SEZIONE E DIVISIONE DI

Dettagli

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3 Tav 1.1 Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) I e II trimestre 2012. Iscrizioni e cessazioni trimestrali Provincia di CREMONA Fonte: Infocamere, Stockview, 2012 SEZIONE

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA Studi economici ed energetici LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA NEL PRIMO SEMESTRE 2005 Roma, settembre 2005 1. Commento 2. Consumi di energia in fonti primarie (composizione %) 3. Emissioni di CO 2 4. Equazione

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Provincia autonoma di Bolzano Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni

Dettagli

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia La farmaceutica è un patrimonio manifatturiero che il Paese non può perdere La farmaceutica e il suo indotto 174 fabbriche 62.300 addetti

Dettagli

Modalità e condizioni economiche per il ritiro dell energia elettrica.

Modalità e condizioni economiche per il ritiro dell energia elettrica. Modalità e condizioni economiche per il ritiro dell energia elettrica. Delibera n. 34/05 Quesiti frequenti: Quale energia elettrica può essere ritirata dal gestore di rete cui l impianto è collegato? Quali

Dettagli

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia)

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia) L Italia in Russia I numeri della presenza italiana in Russia Esportazioni (2008): 10, miliardi (3% del totale export Italia) La Russia è il 7 paese cliente dell Italia (dopo Germania, Francia, Spagna,

Dettagli

Consumi di energia elettrica in Italia

Consumi di energia elettrica in Italia CONSUMI Consumi di energia elettrica in Italia Secondo tipo di attività Tabella 36 GWh 2015 2016 2016/2015 AGRICOLTURA 5.689,9 5.567,5-2,2% INDUSTRIA 122.362,3 122.738,0 +0,3% Manifatturiera di base 52.234,0

Dettagli

Consumi di energia elettrica in Italia

Consumi di energia elettrica in Italia CONSUMI Consumi di energia elettrica in Italia Secondo tipo di attività Tabella 36 GWh 2014 2015 2015/2014 AGRICOLTURA 5.372,1 5.689,9 +5,9% INDUSTRIA 122.505,0 122.362,3-0,1% Manifatturiera di base 53.570,7

Dettagli

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica RAPPORTO 2010 L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica La demografia delle imprese Imprese registrate e attive

Dettagli

Produzione e richiesta di energia elettrica in Italia dal 1883 al 2007

Produzione e richiesta di energia elettrica in Italia dal 1883 al 2007 Produzione e richiesta di energia elettrica in Italia dal 1883 al 2007 Tabella 50 Produzione lorda Energia Saldo Energia Variazione destinata scambi elettrica della richiesta Idroelettrica Termoelettrica

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Piemonte Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

Consumi di energia elettrica in Italia

Consumi di energia elettrica in Italia CONSUMI Consumi di energia elettrica in Italia Secondo tipo di attività Tabella 36 GWh 2016 2017 2017/2016 AGRICOLTURA 5.567,5 5.990,4 +7,6% INDUSTRIA 122.738,0 125.524,6 +2,3% Manifatturiera di base

Dettagli

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44 Incentivi: il Conto Energia Il Conto energia arriva in Italia attraverso la Direttiva comunitaria per le fonti rinnovabili (Direttiva 2001/77/CE), che viene recepita con l'approvazione da parte del Parlamento

Dettagli

Appendice 4. Glossario

Appendice 4. Glossario Appendice 4 Glossario Glossario Allacciamento Connessione degli impianti di produzione e distribuzione agli utilizzatori finali. Ampere L unità di misura della corrente elettrica. Cabina Manufatto di varie

Dettagli

ESERCITAZIONE PRATICA: L INVENTARIO DELLE EMISSIONI E L ELABORAZIONE DEL BILANCIO ENERGETICO LOCALE

ESERCITAZIONE PRATICA: L INVENTARIO DELLE EMISSIONI E L ELABORAZIONE DEL BILANCIO ENERGETICO LOCALE ESERCITAZIONE PRATICA: L INVENTARIO DELLE EMISSIONI E L ELABORAZIONE DEL BILANCIO ENERGETICO LOCALE Confini, campo di applicazione e settori Comune Residenza Industria Terziario pubblico QUALI SETTORI

Dettagli

DISPONI- BILITÀ COPERTURA TEMPORALE DATI

DISPONI- BILITÀ COPERTURA TEMPORALE DATI 1.1 Energia La dinamica dei consumi energetici è strettamente connessa all andamento della produzione e dei consumi del sistema regionale. Dalla metà degli anni 90 il consumo di energia da parte della

Dettagli

CAPITOLO 5 LE ATTIVITÀ ECONOMICHE

CAPITOLO 5 LE ATTIVITÀ ECONOMICHE CAPITOLO 5 LE ATTIVITÀ ECONOMICHE 5.1 - Imprese dei settori industria e servizi Al Censimento intermedio dell Industria e dei Servizi (31 dicembre1996) sono state rilevate 3.494 imprese 1 di tipo industriale

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI SETTEMBRE

Dettagli

Domanda e offerta logistica nell area milanese

Domanda e offerta logistica nell area milanese Mobility Conference 2008: Sviluppo delle infrastrutture e mobilità sostenibile SESSIONE: Sviluppo del territorio ed efficienza della catena logistica: quali soluzioni per il trasporto delle merci a Milano?

Dettagli

DIFFUSIONE DEL SOLARE FOTOVOLTAICO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA E AL SETTORE RURALE

DIFFUSIONE DEL SOLARE FOTOVOLTAICO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA E AL SETTORE RURALE DIFFUSIONE DEL SOLARE FOTOVOLTAICO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA E AL SETTORE RURALE 1 Premesse: il contesto generale L energia solare è oggi utilizzabile con sistemi commercialmente

Dettagli

TAV. B.1 - CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA PER CATEGORIA DI UTILIZZAZIONI DATI IN MILIONI DI KWh

TAV. B.1 - CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA PER CATEGORIA DI UTILIZZAZIONI DATI IN MILIONI DI KWh TAV. B.1 - CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA PER CATEGORIA DI UTILIZZAZIONI ANNI AGRICOLTURA INDUSTRIA TERZIARIO USI TOTALE SERVIZI SERVIZI TOTALE DOMESTICI VENDIBILI NON VENDIBILI SARDEGNA 2001 198 7.165 1.136

Dettagli

Pierluigi Monceri Cagliari, 10 ottobre 2012. Produzione Energetica degli Impianti da Fonte Rinnovabile: i Numeri in Sardegna.

Pierluigi Monceri Cagliari, 10 ottobre 2012. Produzione Energetica degli Impianti da Fonte Rinnovabile: i Numeri in Sardegna. Pierluigi Monceri Cagliari, 10 ottobre 2012 Produzione Energetica degli Impianti da Fonte Rinnovabile: i Numeri in Sardegna. Le Fonti Rinnovabili: Dati di Scenario. In un confronto a livello mondiale,

Dettagli

Appendice 1: stime specifiche di esposizione per attività industriali, escluse quelle a bassi livelli o a bassa probabilità.

Appendice 1: stime specifiche di esposizione per attività industriali, escluse quelle a bassi livelli o a bassa probabilità. Appendice 1: stime specifiche di esposizione per attività industriali, escluse quelle a bassi livelli o a bassa probabilità. Agente Tipo di stima Esposti 11 agricoltura e caccia captafol specifico 8000

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2009

Dettagli

Produzione di energia elettrica in Italia

Produzione di energia elettrica in Italia PRODUZIONE Produzione di energia elettrica in Italia Tabella 25 (*) Lorda Idro Termo Eol. Fotov. B Totale Idro Termo Eol. Fotov. Totale B 2012 2013 Produttori 43.280,7 207.669,9 13.407,1 18.861,7 283.219,5

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Distretti urbani ed extra-urbani: recenti trasformazioni delle

Distretti urbani ed extra-urbani: recenti trasformazioni delle Distretti urbani ed extra-urbani: recenti trasformazioni delle agglomerazioni industriali italiane Giovanni Iuzzolino e Marcello Pagnini (Banca d Italia) Giovedì 21 marzo 2013, Unioncamere - Roma Il lavoro

Dettagli

C.D.S. IN TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO

C.D.S. IN TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO PROGRAMMA DELL INSEGNAMENTO DI TECNOLOGIA E IGIENE DEL I ANNO DI CORSO, II SEMESTRE IGIENE DEL Interazioni tra lavoro e salute: malattia professionale, malattia da causa di lavoro e infortunio lavorativo.

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI GIUGNO 2008

Dettagli

DESK NORD AFRICA. Settore TIC: Tecnologia dell informazione e della comunicazione. BPO: Business Process Outsourcing:

DESK NORD AFRICA. Settore TIC: Tecnologia dell informazione e della comunicazione. BPO: Business Process Outsourcing: Settore TIC: Tecnologia dell informazione e della comunicazione BPO: Business Process Outsourcing: o Centri di contatto e call center o Ricerca marketing o Televendita o Supporto Tecnico o Assistenza o

Dettagli

1. BILANCIO ENERGETICO PROVINCIALE

1. BILANCIO ENERGETICO PROVINCIALE 1. BILANCIO ENERGETICO PROVINCIALE Il presente lavoro aggiorna il bilancio energetico provinciale all anno 1999. I consumi energetici vengono analizzati su un arco temporale di dieci anni (199-1999); in

Dettagli

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE LA COGENERAZIONE FINO A 10 MW Microturbine Piccoli cogeneratori (< 100 kw) Applicazioni nel settore civile e terziario Motori endotermici 1500

Dettagli

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Roma, 27 giugno 2013 Contenuti Nozioni sulla filiera elettrica Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica Il modello

Dettagli

Le esportazioni delle regioni italiane

Le esportazioni delle regioni italiane 17 marzo 2004 Le esportazioni delle regioni italiane Anno 2003 Nel 2003 il valore delle esportazioni italiane ha registrato una flessione del 4 per cento rispetto al 2002. Dal punto di vista territoriale,

Dettagli

SEZIONE 1 DOCUMENTAZIONE SEZIONE 2 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI SEZIONE 3 ALTRO SEZIONE 4 CORSI DI FORMAZIONE

SEZIONE 1 DOCUMENTAZIONE SEZIONE 2 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI SEZIONE 3 ALTRO SEZIONE 4 CORSI DI FORMAZIONE SEZIONE1 DOCUMENTAZIONE SEZIONE2 CANTIERITEMPORANEIEMOBILI SEZIONE3 ALTRO SEZIONE4 CORSIDIFORMAZIONE Sede: CAGLIARI - VIA MONTEPONI, 20 CELL. 340.00.00.230 MAIL: info@sicurezzalavorocagliari.it TECNOLOGIA&SICUREZZASRL

Dettagli

Produzione di energia elettrica in Italia

Produzione di energia elettrica in Italia PRODUZIONE Produzione di energia elettrica in Italia Tabella 25 Lorda Idro Termo Eol. Fotov. Totale Idro Termo Eol. Fotov. Totale B 2008 2009 Produttori 46.351,0 248.963,5 5.050,4 300.364,9 52.553,9 212.596,6

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

Domanda di Energia & Parco Elettrico in Italia

Domanda di Energia & Parco Elettrico in Italia Domanda di Energia & Parco Elettrico in Italia Verdiana Ambrosi Valentina Lugano Francesca Vendrame Alessandro Zitani Pierluigi Ameno Michele Margarone Claudio Piccinelli Gerald Rosmann Parte I: DOMANDA

Dettagli

Concetto di energia. La parola energia viene dal greco e significa lavoro interno en-ergon. Quindi energia è la capacità di produrre lavoro utile.

Concetto di energia. La parola energia viene dal greco e significa lavoro interno en-ergon. Quindi energia è la capacità di produrre lavoro utile. Concetti e numeri per capire meglio l energia Edgardo Curcio Presidente AIEE Verona, 7 maggio 2009 Concetto di energia Oggi si parla molto di energia e con questa parola si intendono molteplici cose alcune

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI LAZIO Tavole statistiche Risultati del II trimestre 2015 e previsioni per il III trimestre 2015 Indice delle tavole Tavola 1 Tavola 2 Tavola 3 Tavola 4

Dettagli

CUBA Congiuntura Economica

CUBA Congiuntura Economica CUBA Congiuntura Economica Durante il 2011 l economia cubana ha avviato graduali riforme del sistema economico. Il tasso annuale di crescita del prodotto interno lordo dovrebbe attestarsi al 2.7% nel 2011.

Dettagli

Emissioni di CO 2. 6 rapporto sull energia

Emissioni di CO 2. 6 rapporto sull energia 6 Emissioni di CO 2 6 rapporto sull energia 99 6. Emissioni di CO 2 Sulla base degli usi finali di energia è possibile calcolare il bilancio delle emissioni di CO 21 e monitorarne l andamento dal 1990,

Dettagli

2.7 GLI INDICATORI ENERGETICI

2.7 GLI INDICATORI ENERGETICI 2.7 GLI INDICATORI ENERGETICI 2.7.1 INDICATORE 1: Consumo procapite di combustibili nel settore civile Settore: Usi civili. Indicatore: Consumo procapite di combustibili normalizzato sui gradi giorno nel

Dettagli

Il comparto energetico al

Il comparto energetico al Il comparto energetico al 31.12.2009 a regionale REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Adesione al Patto dei Sindaci, Delibera di C.C. n. 8 del 2013 Allegato E Provincia di Livorno Struttura di Coordinamento del Patto dei Sindaci

Dettagli

Comune di Udine Pianificazione Energetica

Comune di Udine Pianificazione Energetica Comune di Udine Pianificazione Energetica Pianificazione Energetica: procedura PIANIFICAZIONE ENERGETICA RACCOLTA DATI ANALISI DATI DEFINIZIONE BASELINE BILANCIO ENERGETICO INCIDENZA CONSUMI/EMISSIONI

Dettagli