Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza"

Transcript

1 Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza Renato Fabbri CUBO Società di Consulenza Aziendale Srl 5 marzo 2010

2 OBIETTIVO Presentare come sono vissuti i progetti e i processi nell azienda manifatturiera Perché è necessario integrare progetti e processi Come l automotive integra progetto e processo 09/03/2010 2

3 Il concetto di Processo INPUT OUTPUT Prodotto 09/03/2010 3

4 Process Management Catena del Valore Core Processes Value Stream Flows Horizontally Enabling Processes Finance Training IT HR Accounting

5 Processi vs Struttura DG Core Processes Value Stream Flows Horizontally QA Enabling Processes Finance HR Training IT Accounting COM PRD AMM

6 COME VIENE RACCONTATO IL PROCESSO? Fase 1 del BPR

7 Diagramma Tartaruga REGOLE VINCOLI INPUT PROCESSO OUTPUT RISORSE STRUMENTI 09/03/2010 7

8 P diagram: qualcosa in più (FMEA) Variazioni da pezzo a pezzo Sottosistemi confinanti Ambiente Cambiamenti a fine vita Utilizzo del cliente Fattori di disturbo Input Output Fattori di controllo Stati di errore 09/03/2010 8

9 I macro processi Approvvigionamenti Produzione Distribuzione Fornitore Materiali Documentazione Informazioni Finanziario Cliente

10 Diversi ruoli del progetto Prodotto standard: si tratta di prodotti il cui ciclo di vita è caratterizzato da una sequenzializzazione definita. In questi casi l azienda è propositiva di soluzioni al mercato Identificazione del fabbisogno Progettazione della soluzione Produzione Vendita Distribuzione Prodotto personalizzato: si tratta di prodotti in cui il ciclo di vita è caratterizzato da una forte sovrapposizione di fasi In questi casi l azienda è trainata dal mercato Identificazione del fabbisogno Progettazione della soluzione Vendita Produzione Installazione e Collaudo

11 PROCESSO e PROGETTO nell Azienda Manifatturiera Nella struttura funzionale Classica il processo è un male necessario Ciclo Attivo Ciclo Passivo Produzione Il Progetto è un elemento di disturbo, una variabile impazzita dai tempi incerti e risultati imprevedibili Un buon Progetto è frutto del caso e della genialità 09/03/

12 AUTOMOTIVE: perché ECCELENZA L eccellenza costa L eccellenza è faticosa L eccellenza è sfuggente 09/03/

13 AUTOMOTIVE Project Management Perchè? Costi: Costo di una Campagna = x Costo di Progettazione $ Design Review ($35) Before Part Procurement ($177) Before Assembly ($368) After Assembly Before Shipment ($17000) Reference: American Society for Quality Control Rectification in Market Place ($590000)

14 AUTOMOTIVE: pechè Project Management 09/03/

15 Engineering Phases Concept Program Approval Prototype Phase Launch Phase Job 1 Plan & Define Product Design & Development Prototype Build Process Design & Development Product- & Process Validation Production Feedback Assessment & Corrective Actions t

16 Milestones Months before Job KO SI Vehicle PR CP CC LR LS J1 FS Kick Off Strategic Intent SC Strategic Confirmation PH Proportions & Hardpoints PA Program Approval System Components ST Surface Transfer PT Powertrain Design Complete Product Readiness Confirmation Prototype Change Cut-Off Launch Sign-Off Launch Readiness Job 1 Final Status* * Europe only! 16

17 Vehicle Time Schedule GPDS (Global Product Development System) Supplier Portal: Pocket Card: Training Material: https://web.qpr.ford.com/sta/gpdssupplierengangement.html

18 Verifica Validazione - Produzione Verifica Validazione Produzione D- FMEA t Operativo P- FMEA CP SPC MSA APQP Documentale PPAP

19 REQUIREMENTS APQP Elements 1. Sourcing Decision 2. Customer Input Requirements 3. Craftsmanship 4. Design-FMEA 5. Design- & Manufacturing Reviews 6. Design Verification Plan & Report 7. Subcontractor APQP Status status 8. Facilities, Tools & Gauges 9. Prototype Build Control Plan 10. Prototype Builds 11. Drawings & Specifications 12. Team Feasibility Commitment 13. Manufacturing Flowchart 14. Process-FMEA 15. Measurement System Analyses 16. Pre-Launch Control Plan 17. Operator Process Instructions 18. Packaging Specifications 19. Production Trial Run 20. Production Control Plan 21. Preliminary Process Capability Study 22. Production Validation Testing 23. Part Submission Warrant (PSW) PPAP Requirements 1. Design Records 2. Engineering Change Documents 3. Customer Engineering Approval 4. Design-FMEA 5. Process Flowchart 6. Process-FMEA 7. Control Plan 8. Measurement System Analyses 9. Dimensional Results 10. Material- & Performance Test Results 11. Initial Process Capability Study 12. Qualified Laboratory Documentation 13. Appearance Approval Report 14. Sample Production Parts 15. Master Sample 16. Checking Aids 17. Customer Specific Requirements 18. Part Submission Warrant (PSW)

20 REQUIREMENTS APQP Elements PPAP Requirements Supplier Engagement Process 1. Sourcing Decision 2. Customer Input Requirements Craftsmanship Sourcing Decision Design-FMEA Customer Input Requirements Design- Craftsmanship & Manufacturing / Appearance Reviews Approval 6. Design Report Verification Plan & Report Subcontractor Design-FMEA APQP Status status Facilities, Design- & Tools Manufacturing & Gauges Reviews Prototype Design Verification Build Control Plan & Plan Report / 10. Material- Prototype & Builds Performance Test Results Drawings Subcontractor & Specifications APQP Status Team Facilities, Feasibility Tools & Commitment Gauges Manufacturing Prototype Build Flowchart Control Plan Process-FMEA Prototype Builds Measurement Drawings & Specifications System Analyses / Design Records Pre-Launch Engineering Control Change Plan Documents Team Operator Feasibility Process Commitments Instructions / Customer 18. Engineering Packaging Specifications Approval Manufacturing Production Trial Process Run Flowchart Production Process-FMEA Control Plan Preliminary Measurement Process System Capability Analyses Study 22. Production Validation Testing 23. Part Submission Warrant (PSW) 1. Design Records 2. Engineering Change Documents Customer Qualified Laboratory Engineering Documentation Approval Design-FMEA Checking Aids Pre-Launch Process Flowchart Control Plan Process-FMEA Operator Instructions Control Packaging Plan Specifications Measurement Production Trial System Run Analyses Dimensional Production Control Results Plan Material- dimensional & Performance Results Test Results Initial Process Capability Study Production Qualified Laboratory Validation Documentation Testing Appearance Part Submission Approval Warrant Report (PSW) Bulk Sample Material Production Requirements Parts Sample Master Sample Parts Master Checking Sample Aids Record Customer of Compliance Specific Requirements 18. Part Submission Warrant (PSW)

21 Il team APQP -PPAP Global Product Development System PD Supplier STA Purch. Plant MP&L Approccio di Team Una sola voce Migliore Utilizzo delle risorse

22 Quality Requirements No. Requirement Lead Target Deliverables 3 Craftsmanship / Appearance Approval Report PD Product Development <TT> Tooling Trial 6. Appearance Approval Report (AAR) approved <PP> Pilot Production 7. colour harmony assessment completed

23 Quality Requirements No. Requirement Lead Target Deliverables 10 Prototype Builds PD Product Development <FDJ> Final Data Judgement 21. all prototype tool orders addressed to suppliers <FDJ> Final Data Judgement 22. prototype parts are ordered <FDJ> Final Data Judgement 23. prototype parts are 100% specification conform

24 48 Key Deliverables APQP/PPAP Element Lead Due* Deliverables 1. Sourcing decision Buyer <PTCC> 1. Required Sourcing Agreement Signed <PA> <FDJ> <PA> 2. Required Supplier Commercial & Program Agreements Signed 3. All Production Tool Orders Issued to Suppliers 4. Final Mix, Maximum Weekly Volume Communicated and Agreed 2. Customer input requirements PD <PA> 5. Program Expectations Cascaded to Suppliers 3. Craftsmanship/ appearance approval report PD <TT> 6. AAR Approved <PP> 4. DFMEA PD <PA> 8. DFMEA Completed <PA> 7. Color Changes Completed Supporting Color Harmony 9. Special Characteristics Cascaded to Suppliers 5. Design/manufacturing reviews PD/STA <PP> 10. Quality Issues Closed and Effective 6. DVP&R material, performance test results PD <TT> 11. DV Testing Complete 7. Subcontractor APQP status STA <FDJ> 12. Sub-supplier PPAP Timing Plan Completed <TT> <MP1> 13. Sub-supplier PPAP Phase 1 (or equivalent) Completed 14. Sub-supplier PPAP Phase 3 (or equivalent) Completed

25 Reporting Process: 31 APQP/ PPAP Elements 48 Deliverables (minimum 1 per element) 217 Expectations Element Status Section è strutturata gerarchicamente in : 1. APQP/PPAP Elements 2. Deliverables 3. Expectations

26 Reporting Process: Element Status

27 Fine

Il prodotto innovazione : definizione e caratteristiche e il mercato e l offerta di innovazione nelle PMI

Il prodotto innovazione : definizione e caratteristiche e il mercato e l offerta di innovazione nelle PMI 4 luglio 2011 Ing. Renato Fabbri CUBO Società di Consulenza Aziendale s.r.l. Il prodotto innovazione : definizione e caratteristiche e il mercato e l offerta di innovazione nelle PMI Strumenti di sviluppo

Dettagli

FIAT Group Automobiles

FIAT Group Automobiles PROGRAM REVIEW FIAT Group Automobiles ESITO: MONITORAGGIO: Valutazione attuale DATE: Prossima Valutazione Disegno N : Odm: Progetto: Fornitore: SUPPLIER QUALITY Descrizione Disegno: SQE: Codice Fornit:

Dettagli

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale 18 aprile 2012 Functional Safety Assessment e strumenti di supporto ai requisiti della norma ISO 26262 Carlo La Torre 4S Group - Management Systems & Functional Safety Senior Expert Renato Librino 4S Group

Dettagli

Finalità del ciclo di vita nel System Engineering

Finalità del ciclo di vita nel System Engineering Fasi del ciclo di vita overview Finalità del ciclo di vita nel System Engineering Modularità Individuazione più agevole delle componenti riutilizzabili Ciclo di vita Esaustività Certezza di coprire tutte

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

APQP. Un sistema avanzato di gestione o una gabbia?

APQP. Un sistema avanzato di gestione o una gabbia? APQP () Un sistema avanzato di gestione o una gabbia? Torino, 16 aprile 2008 AFFIDABILITÀ & TECNOLOGIE A. Ciancio Plexus Management Systems Slide 1 - Page(s) Plexus Management Systems 2 edition 19 uffici

Dettagli

PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto

PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto Marcello Ingaramo Manufacturing Director Milano, 14 Novembre 2013 2 Chi siamo [INNOGRATION]

Dettagli

Idea To Performance. Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013

Idea To Performance. Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013 Idea To Performance Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013 Agenda Quali sono i bisogni a cui si vuole dare risposta con questo scenario Overview dello scenario I2P Elementi di dettaglio SAP MES/MII SAP

Dettagli

Modellazione e Simulazione per la progettazione dei Grandi Sistemi

Modellazione e Simulazione per la progettazione dei Grandi Sistemi Modellazione e Simulazione per la progettazione dei Grandi Sistemi AUTORI: Brig. Gen. Lorenzo De Lisi, Ten. Col. Angelo Assorati, Guerino Giancola, Maria Brusco, Mabel Mussini, Silvio Di Paolo, Marco Picollo,

Dettagli

Good Practice Guide: Calibration Management

Good Practice Guide: Calibration Management Predictive Maintenance & Calibration Milano 14 dicembre 2005 GAMP Good Practice Guide: Calibration Management Giorgio Civaroli Le GAMP Good Practice Guides Calibration Management Validation of Process

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale 18 aprile 2012 Il punto di vista dell OEM sulla norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale dei veicoli: la sfida dell integrazione nei processi aziendali Marco Bellotti Functional Safety Manager Contenuti

Dettagli

Le norme della Qualità

Le norme della Qualità Le norme ISO9000 e la loro evoluzione L evoluzione delle ISO 9000 in relazione alla evoluzione delle prassi aziendali per la Qualita 3 Evoluzione della serie ISO 9000 2 1 Rev. 1 ISO 9000 Rev. 2 ISO 9000

Dettagli

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management 10-dic-2008 Osservatorio P 3 MO Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management Oscar Pepino Consigliere Esecutivo Reply S.p.A. 2 Sommario Gruppo Reply - scenario

Dettagli

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management ROMA 12-15 Maggio 2008 Master Diffuso sul Project Management Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management KP.Net - SOCIETA E COMPETENZE Kelyan Project.Net

Dettagli

Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005. Certification Europe Italia

Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005. Certification Europe Italia Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005 Certification Europe Italia 1 IT Service Management & ITIL Ä La IT Infrastructure Library (ITIL) definisce le best practice

Dettagli

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna Un approccio difficile perchè Il Team conta più del singolo Utilizza risorse condivise E trasversale all

Dettagli

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Novara, 10 Luglio 2014 1 Paradigma tradizionale delle prestazioni Nel passato, le aziende credevano che un miglioramento

Dettagli

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 Il PMO come soluzione di business Linee guida per la realizzazione e il miglioramento continuo di un PMO aziendale REALIZZARE IL PMO Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 PMI-NIC -

Dettagli

Ing. Renato Fabbri CUBO Società di Consulenza Aziendale s.r.l.

Ing. Renato Fabbri CUBO Società di Consulenza Aziendale s.r.l. Ing. Renato Fabbri CUBO Società di Consulenza Aziendale s.r.l. CUBO è una Società di Consulenza Aziendale fondata nel 1980 per fornire Consulenza Direzionale ed Organizzativa, Formazione, Ricerca e Selezione

Dettagli

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta, la soluzione informatica per la costruzione di un Sistema Qualità, Ambiente e Sicurezza fortemente integrato è in grado di garantire l efficacia

Dettagli

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE PROPOSTA FORMATIVA QUALITÀ Dal modello ISO 9001:08 agli strumenti di controllo e di miglioramento delle performance L evoluzione del sistema qualità secondo la nuova ISO 9001:2008 Definire e migliorare

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 Skytechnology srl Skytechnology è una società di ingegneria,

Dettagli

Il Capability Maturity Model CMM. Il Capability Maturity Model. Il concetto di maturità (2) Il concetto di capability. Rapporti tra i livelli

Il Capability Maturity Model CMM. Il Capability Maturity Model. Il concetto di maturità (2) Il concetto di capability. Rapporti tra i livelli Il Capability Maturity Model Il Capability Maturity Model CMM Il SW-CMM (SW - Capability Maturity Model) definisce un modello dei processi di sviluppo del software e un insieme di regole per il loro miglioramento.

Dettagli

Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo alla luce della EN 1090

Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo alla luce della EN 1090 Seminario Gestione del livello di qualità nella fabbricazione di strutture e componenti saldati Roma 16 Ottobre 2009 Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

La saldatura delle strutture metalliche nel quadro della EN 1090

La saldatura delle strutture metalliche nel quadro della EN 1090 Regolamento (UE) n.305/11 e norme del gruppo EN1090 La Marcatura CE delle strutture metalliche alla luce delle Norme tecniche per le Costruzioni Firenze, 30/10/2014 La saldatura delle strutture metalliche

Dettagli

Lezioni di Fondamenti di Design Management

Lezioni di Fondamenti di Design Management Lezioni di Fondamenti di Design Management a.a. 2009-10 Prof. Corrado lo Storto DIEG, Dipartimento di Ingegneria Economico-gestionale Facoltà di Ingegneria, Università di Napoli Federico II email: corrado.lostorto@unina.it

Dettagli

SME Instrument. Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME

SME Instrument. Silvi Serreqi COSME A1 UNIT EASME SME Instrument Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME 1 Obiettivi e approccio Misura specifica dedicata alle PMI nel quadro di H2020 (budget 2014-2020 circa 3mld) Obiettivo: collocare le PMI al centro del

Dettagli

Modelli di Processo. www.vincenzocalabro.it

Modelli di Processo. www.vincenzocalabro.it Modelli di Processo Il Modello del Processo Il modello del processo stabilisce i principi di base su cui si fonda lo sviluppo del software (e a cui è dovuto il successo o l insuccesso) Non esiste un unico

Dettagli

Revisione dei processi in chiave ITIL

Revisione dei processi in chiave ITIL Il Sole 24 Ore S.p.A. pag. 1 Milano, Perché la revisione dei processi in chiave ITIL Esigenza: necessità di interagire in modo strutturato con un fornitore di servizi (Outsourcer) Creazione e gestione

Dettagli

Build To Order (BTO) in a Lean Value Stream

Build To Order (BTO) in a Lean Value Stream Build To Order (BTO) in a Lean Value Stream Giorgio Ante Director Bosch Production System 1 BPS: Bosch Production System 2 LOG SAP BOSCH Bari Plant BPS: Bosch Production System Vision VSD : Value Stream

Dettagli

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna 1 Un approccio difficile perchè Il Team conta più del singolo Utilizza risorse condivise E trasversale

Dettagli

GAMP 4 Guide Quick Reference

GAMP 4 Guide Quick Reference GAMP 4 Guide Quick Reference Good Automated Manufacturing Practice (GAMP) è una normativa di validazione messa a punto dal GAMP Forum, un sottocomitato tecnico di ISPE (International Society of Pharmaceutical

Dettagli

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance Il controllo di progetto come strumento di IT Governance ing. Giorgio Beghini 20 febbraio 2003 - Vicenza OST Organizzazione Sistemi Tecnologie Via T. Aspetti, 157-35134 Padova tel: 049-60 90 78 fax:049-88

Dettagli

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it COMPANY PROFILE A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it 1 1 Il valore che offriamo FORMAZIONE IN AZIENDA - Personalizzazione - Applicazione sul

Dettagli

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING MANAGERS DEVELOPMENT ACTIONS Consulman PL On the job training for Managers Personal coaching for managers Focused workshop business game (based on focused scope) Plant assessment business game (based on

Dettagli

prodotti in ambiti complessi

prodotti in ambiti complessi La gestione del ciclo di vita dei prodotti in ambiti complessi sergio.salsedo@focusplm.it http://www.focusplm.it Bologna, 6 marzo 2013 Agenda Brevissima presentazione aziendale Il PLM in ambiti complessi

Dettagli

correzione, verifica e validazione dei risultati

correzione, verifica e validazione dei risultati Università degli Studi di Padova Scuola di Specializzazione in Biochimica Clinica (A.A. 2005-2006) INDIRIZZI: DIAGNOSTICO E ANALITICO TECNOLOGICO Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica: automazione

Dettagli

SICOP SICOP. Sistema integrato per la gestione del Sistema Qualità a norme ISO 9001 e ISO/TS 16949

SICOP SICOP. Sistema integrato per la gestione del Sistema Qualità a norme ISO 9001 e ISO/TS 16949 SICOP SICOP Sistema integrato per la gestione del Sistema Qualità a norme ISO 9001 e ISO/TS 16949 SICOP UFFICIO COMMERCIALE AMMINISTRAZIONE PERSONALE - ACQUISTI UFFICIO PROGETTAZIONE DIREZIONE MAGAZZINO

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

Quale che sia il vostro specifico ambito, scegliere

Quale che sia il vostro specifico ambito, scegliere Consulting Line Quale che sia il vostro specifico ambito, scegliere le Persone, le Competenze e le Tecnologie più adatte si rivelerà sempre una decisione determinante. Scegliere fra le formule Body Rental

Dettagli

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale TRW Automotive Italia Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale Marco Vallone HSE Manager - Black Belt Six Sigma TRW Automotive Italia Milano, 29 Ottobre 2010 TRW Automotive

Dettagli

Competenze e organizzazione per progetti: applicazioni nel contesto sanitario

Competenze e organizzazione per progetti: applicazioni nel contesto sanitario Innovazione e Miglioramento Competenze e organizzazione per progetti: applicazioni nel contesto sanitario Policlinico Umberto I 4 giugno 2013 Luca Angerame Nello Iacono Agenda Perché un'organizzazione

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory uno strumento a supporto delle trasformazioni Lean Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory - Background Originariamente, il Lean Management Practical Training Programme è stato

Dettagli

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011 Project Management e Business Analysis: the dynamic duo Firenze, 25 Maggio 2011 Grazie! Firenze, 25 Maggio 2011 Ing. Michele Maritato, MBA, PMP, CBAP 2 E un grazie particolare a www.sanmarcoinformatica.it

Dettagli

Lezione 22. Il reporting

Lezione 22. Il reporting Lezione 22 Il reporting Perché i report Orientamento dei comportamenti (You get what you measure) Le distorsioni comportamentali Apprendere dagli errori Il feedback La correzione avviene solo se: 1. gli

Dettagli

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard Quality gate Nei punti chiave del processo di sviluppo del software, viene integrato un insieme di quality gate per monitorare la qualità del prodotto intermedio prima che quest ultimo possa passare al

Dettagli

Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l'eccellenza non è un'azione, ma un'abitudine. Aristotele. Qualità del Software

Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l'eccellenza non è un'azione, ma un'abitudine. Aristotele. Qualità del Software Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l'eccellenza non è un'azione, ma un'abitudine. Aristotele Qualità del Software Quality Assurance per tutte le esigenze Web Site Testing Mobile Application

Dettagli

Da sempre stabiliamo Obiettivi, Azioni e Tempi tramite un processo sistematico di Pianificazione Strategica.

Da sempre stabiliamo Obiettivi, Azioni e Tempi tramite un processo sistematico di Pianificazione Strategica. Da sempre stabiliamo Obiettivi, Azioni e Tempi tramite un processo sistematico di Pianificazione Strategica. Utilizziamo gli strumenti più idonei a mantenerci sul sentiero di Miglioramento Continuo grazie

Dettagli

Logistica Integrata. Introduzione

Logistica Integrata. Introduzione Logistica Integrata Introduzione Supply Chain : Introduzione Cos è il Supply Chain Management e la Logistica? Perché Supply Chain Management? Problematiche fondamentali 2 Che cos è la logistica? Perché

Dettagli

Obiettivi della Lezione. Project Management. Software Project Management. Che cos è un progetto

Obiettivi della Lezione. Project Management. Software Project Management. Che cos è un progetto Project Management Dott. Andrea F. Abate e-mail: abate@unisa.it Web: http://www.dmi.unisa.it/people/abate Gestione di Progetti Software: Pianificazione delle attività e rappresentazioni grafiche Obiettivi

Dettagli

Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020. Orizzonte 2020 e PMI

Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020. Orizzonte 2020 e PMI Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020 Orizzonte 2020 e PMI Accesso al finanziamento Patrick McCutcheon Commissione Europea - DG Ricerca

Dettagli

Lezione 19. Perché i report. Distorsioni comportamentali. Il reporting. what you measure) Le distorsioni comportamentali

Lezione 19. Perché i report. Distorsioni comportamentali. Il reporting. what you measure) Le distorsioni comportamentali Lezione 19 Il reporting Perché i report 1. Orientamento dei comportamenti (You get what you measure) Le distorsioni comportamentali 2. Apprendere dagli errori Il feedback La correzione avviene solo se:

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear Agenda Il contesto aziendale: Alliance Fottwear Company

Dettagli

Processo parte III. Modello Code and fix. Modello a cascata. Modello a cascata (waterfall) Leggere Sez. 7.4 Ghezzi et al.

Processo parte III. Modello Code and fix. Modello a cascata. Modello a cascata (waterfall) Leggere Sez. 7.4 Ghezzi et al. Modello Code and fix Processo parte III Leggere Sez. 7.4 Ghezzi et al. Modello iniziale Iterazione di due passi scrittura del codice correzione degli errori Problemi: dopo una serie di cambiamenti, la

Dettagli

La configurazione dell offerta commerciale

La configurazione dell offerta commerciale #cloudcpq Torino, 11 giugno 2014 La configurazione dell offerta commerciale Presentazione di Enigen #WhyEnigen Un gruppo di consulenza internazionale, focalizzata sui processi di CRM e front end aziendali

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Qualità nei Progetti: costoso optional o arte dell efficacia?

Qualità nei Progetti: costoso optional o arte dell efficacia? Perugia, 5 Ottobre 2012 Qualità nei Progetti: costoso optional o arte dell efficacia? Stefano Setti, PMP Direttore Aggiunto PMI -NIC PMI-NIC - Tutti i diritti riservati Il tema qual è oggi il ruolo della

Dettagli

BUREAU VERITAS ITALIA LA TERZA PARTE PER IL MIGLIORAMENTO DELLA PROGETTAZIONE: RUOLI ED APPROCCI 28.03.2012

BUREAU VERITAS ITALIA LA TERZA PARTE PER IL MIGLIORAMENTO DELLA PROGETTAZIONE: RUOLI ED APPROCCI 28.03.2012 BUREAU VERITAS ITALIA LA TERZA PARTE PER IL MIGLIORAMENTO DELLA PROGETTAZIONE: RUOLI ED APPROCCI 28.03.2012 Tommaso Ghiara, Marco Eibenshutz CIFI EXPOFERROVIARIA TORINO 2012 Evoluzione del Trasporto Ferroviario

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

SCD IS. Processi software. Processi Software. UniPD - 2009 - Ingegneria del Software mod. A 1. Definizioni. Modelli di ciclo di vita

SCD IS. Processi software. Processi Software. UniPD - 2009 - Ingegneria del Software mod. A 1. Definizioni. Modelli di ciclo di vita Processi software Anno accademico 2009/10 Ingegneria del mod. A Tullio Vardanega, tullio.vardanega@math.unipd.it SCD IS Definizioni Ciclo di vita Copre l evoluzione di un prodotto dal concepimento al ritiro

Dettagli

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it )

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) CEPIS e-cb Italy Report Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) Free online selfassessment tool Online services Enables the identification of competences needed for various ICT roles e-cf Competences

Dettagli

Laboratorio Tecnologie Farmaceutiche

Laboratorio Tecnologie Farmaceutiche Laboratorio Tecnologie Farmaceutiche Parte teorica: Organizzazione di un Officina Farmaceutica Tito Picotti 16/03/2010 Indice dei contenuti 1. Esempio di organizzazione di Officina farmaceutica 2. Gestione

Dettagli

Il Ruolo della Supply Chain in una Knowledge Company

Il Ruolo della Supply Chain in una Knowledge Company Il Ruolo della Supply Chain in una Knowledge Company Bologna 19 marzo 2014 Alessandro Berzolla COO - Chief Operations Officer +39 0525 550711 a.berzolla@dallara.it 17/03/2014 1 Prodotti e Servizi Progettazione,

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Il modello CMMI Engineering nelle organizzazioni software Agenda Focalizzazione sul processo CMMI come modello per il miglioramento dei processi Struttura del modello CMMI Aree di processo Riferimenti

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE

GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA Un TEAM di specialisti in progettazione europea assiste le imprese per attivare gli strumenti

Dettagli

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Congresso Nazionale GIQAR 2012 - Torino Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Romina Zanier Computerised System Validation Specialist SIGMA-TAU ecrf electronic Case Report Form

Dettagli

Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web

Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web Agenda Concetti generali di sicurezza applicativa La soluzione IBM La spesa per la sicurezza non è bilanciata Sicurezza Spesa Buffer Overflow

Dettagli

Gestione delle risorse umane di progetto

Gestione delle risorse umane di progetto Gestione delle risorse umane di progetto Alessandro Pigna, PMP Dalla Guida al PMBOK 2000 Edizione 2000 9.1 Organizational Planning 9.2 Staff Acquisition 9.3 Team Development Terza edizione 9.1 Pianificazione

Dettagli

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto Lesson learned esperienza di attivazione PMO Il Modello e i Processi a supporto Indice Il contesto di riferimento Il modello PMO ISS L integrazione nei processi Aziendali Lessons Learned Contesto di riferimento

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

Convalida di sistemi per la farmacovigilanza: : l esperienzal Zambon

Convalida di sistemi per la farmacovigilanza: : l esperienzal Zambon Convalida di sistemi per la farmacovigilanza: : l esperienzal Zambon Anna Piccolboni - Gianluigi Moroni ZAMBON GROUP S.p.A. Giorgio Civaroli CTP System The strength of innovation ZAMBON GROUP S.p.A. Fondata

Dettagli

Corso di formazione e certificazione. Transazionale

Corso di formazione e certificazione. Transazionale Corso di formazione e certificazione Black Belt Six Sigma Transazionale con i docenti della Accademia Italiana del Sei Sigma in collaborazione con Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto Ente

Dettagli

Ciclo di vita del software

Ciclo di vita del software Ciclo di vita del software Nel corso degli anni, nel passaggio dalla visione artigianale alla visione industriale del software, si è compreso che il processo andava formalizzato attraverso: un insieme

Dettagli

Ing.Francesco Cecolin. Grisignano di Zocco 14 Febbraio 2009. Il rischio da stress lavoro correlato

Ing.Francesco Cecolin. Grisignano di Zocco 14 Febbraio 2009. Il rischio da stress lavoro correlato ZF MARINE Total Quality Management : Sistema di Gestione Manageriale Integrato (Strategie Processi-Valori) ZF Padova S.p.A. CERTIFICATION Ing. Francesco Cecolin ZF MARINE - Padova ZF MARINE - Padova ZF

Dettagli

Il ruolo delle tecnologie per la qualità dei prodotti e dei processi produttivi. Potenza, 25.11.2013 Raffaele Garbellano

Il ruolo delle tecnologie per la qualità dei prodotti e dei processi produttivi. Potenza, 25.11.2013 Raffaele Garbellano Il ruolo delle tecnologie per la qualità dei prodotti e dei processi produttivi Potenza, 25.11.2013 Raffaele Garbellano Raffaele Garbellano Customer Quality Specialist Customer Quality Manager Oerlikon

Dettagli

sviluppo risorse per l azienda CISITA PARM A IMPRESE CATALOGO LEAN SIX SIGMA 2015-2016

sviluppo risorse per l azienda CISITA PARM A IMPRESE CATALOGO LEAN SIX SIGMA 2015-2016 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARM A IMPRESE CATALOGO LEAN SIX SIGMA 2015-2016 PRESENTAZIONE La formazione a Parma, dal 1987 Cisita Parma è la società di servizi per la formazione di Unione Parmense

Dettagli

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia SOA/EDA Composite Apps Software + Services Esercizio EAI Integrazione Punto-a-Punto Web services Consolidamento dell Infrastruttira Razionalizzazione

Dettagli

Smart Card: Scenari applicativi e Figure Professionali. Mariangela Rauccio ST Incard s.r.l Caserta, 20 Novembre 2010

Smart Card: Scenari applicativi e Figure Professionali. Mariangela Rauccio ST Incard s.r.l Caserta, 20 Novembre 2010 Smart Card: Scenari applicativi e Figure Professionali Mariangela Rauccio ST Incard s.r.l Caserta, 20 Novembre 2010 Obiettivi Introduzione alle Smart Cards ST Incard Figure Professionali in ST Incard Conclusioni

Dettagli

Introduzione al Corso

Introduzione al Corso Introduzione al Corso Corso di Gestione delle Operations (modulo del Corso Integrato di Gestione delle Operations e Sistemi Integrati di Produzione) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale

Dettagli

e qualità della produzione nell automotive

e qualità della produzione nell automotive PRODUZIONE AUTOMOTIVE Certificazione ISO/TS e qualità della produzione nell automotive Immagine Fiat di Fabrizio Crosta e Sergio Pio Angelillis Grazie all introduzione di un sistema software integrato

Dettagli

Seminari ISIAM Università di Salerno 10.06.2009 www.dimec.unisa.it/isiam

Seminari ISIAM Università di Salerno 10.06.2009 www.dimec.unisa.it/isiam PIEMONTE: settori chiave Partial or total reproduction of this chart is strictly prohibited without approval of the CENTRO ESTERO INTERNAZIONALIZZAZIONE L automotive piemontese oltre 1.400 aziende: il

Dettagli

Ingegneria del Software. Processi di Sviluppo

Ingegneria del Software. Processi di Sviluppo Ingegneria del Software Processi di Sviluppo Ingegneria del Software: Tecnologia Stratificata tools metodi processi Focus sulla qualità Ingegneria del Software: Tecnologia Stratificata (2) Qualità Elemento

Dettagli

Le aree di intervento formativo

Le aree di intervento formativo La Formazione I corsi di seguito elencati vengono generalmente adeguati alle necessità dell azienda cliente: pertanto possono essere ritenuti linea guida per l analisi e l identificazione dei fabbisogni

Dettagli

Entri con un idea, esci con un impresa

Entri con un idea, esci con un impresa Entri con un idea, esci con un impresa Perché? 2 La disoccupazione in Italia* *(dati dicembre 2011) Disoccupazione giovanile (15-24 anni) 31% Sviluppare nuova Occupabilità L occupazione è una delle emergenze

Dettagli

4 Servizi e soluzioni

4 Servizi e soluzioni Servizi e soluzioni 4 Ogni azienda, nel senso etimologico del termine, è concepita come un sistema complesso composto da processi interdipendenti e correlati tra loro teso al raggiungimento di un obiettivo

Dettagli

CREDIT DEPARTMENT: Centro di Costo Profitto attraverso l analisi e la revisione dei processi (Business Process Reengineering)

CREDIT DEPARTMENT: Centro di Costo Profitto attraverso l analisi e la revisione dei processi (Business Process Reengineering) CREDIT DEPARTMENT: Centro di Costo Profitto attraverso l analisi e la revisione dei processi (Business Process Reengineering) - 1 - Agenda LowendalMasaï: Chi siamo Perché l attività della Gestione del

Dettagli

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione INNOVAZIONE ED EFFICIENZA DEI PROCESSI DI BUSINESS DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA MANIFATTURIERA Efrem Frigeni ERP Division Manager Brain System Srl

Dettagli

arte e personalità nel punto vendita

arte e personalità nel punto vendita arte e personalità nel punto vendita profilo aziendale company profile Venus è una società di consulenza specializzata nel settore marketing e retailing. Dal 1993 l obiettivo è divulgare la conoscenza

Dettagli

Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie

Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie "GESTIRE, INNOVARE, CURARE. Esperienze di Project Management

Dettagli

LA NUOVA ISO 9001:2015

LA NUOVA ISO 9001:2015 Aspettative e confronto con la versione 2008 Vincenzo Paolo Maria Rialdi Lead Auditor IRCA Amministratore Delegato e Direttore Tecnico Vevy Europe S.p.A. 2/9 BREVE STORIA DELLA NORMA ISO 9000 standard

Dettagli

Ingegneria dei sistemi (System Engineering ESA, Systems Engineering - NASA) Appunti schematici

Ingegneria dei sistemi (System Engineering ESA, Systems Engineering - NASA) Appunti schematici Ingegneria dei sistemi (System Engineering ESA, Systems Engineering - NASA) Appunti schematici Riferimenti Testo di riferimento: NASA Systems Engineering Handbook (NASA-SEH) Utili anche i documenti di

Dettagli