IL RETTORE DECRETA. Prot n III/7 Foggia, 17/12/2013. Rep. A.U.A. n

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL RETTORE DECRETA. Prot n. 31024-III/7 Foggia, 17/12/2013. Rep. A.U.A. n.438-2013"

Transcript

1 Prot n III/7 Foggia, 17/12/2013 Rep. A.U.A. n Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso Vasco Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento dal titolo Corso di alta formazione in Ricercatore Industriale in progettazione del packaging per prodotti alimentari (Ri.Pack.Al.) a.a. 2013/2014 IL RETTORE DECRETA Per l Anno Accademico 2013/2014, è indetto il concorso per l ammissione al Corso di Perfezionamento denominato Corso di alta formazione in Ricercatore Industriale in progettazione del packaging per prodotti alimentari (Ri.Pack.Al.) istituito dall Università degli Studi di Foggia. Bando di selezione per l ammissione di n. 10 (dieci ) allievi borsisti al corso di perfezionamento dal titolo Corso di alta formazione in Ricercatore Industriale in progettazione del packaging per prodotti alimentari (Ri.Pack.Al.) nell ambito del progetto PON02_00186_ Soluzioni Innovative di packaging per il Settore Alimentare (Info.Pack) Codice CUP B38J

2 Art 1 OBIETTIVI FORMATIVI L Università di Foggia, in partnership con l Università degli Studi di Bari Aldo Moro ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IMBC), ha partecipato all avviso di cui al D.D. MIUR 29 ottobre 2010 n.713/ric. con il progetto dal titolo SOLUZIONI INNOVATIVE DI PACKAGING PER IL SETTORE ALIMENTARE (Info.Pack). Il progetto medesimo è stato ammesso a finanziamento e prevede un progetto di formazione, il cui obiettivo è quello di rispondere all esigenza di favorire un più efficace impiego e valorizzazione delle attrezzature e delle infrastrutture previste dal Progetto attraverso la creazione di opportune figure professionali. Nello specifico il Piano di Formazione persegue un obiettivo formativo con riferimento alla seguente figura professionale: Ricercatore Industriale in Progettazione del Packaging per Prodotti Alimentari particolarmente esperto nel campo del prolungamento della shelf life degli alimenti anche attraverso forme di confezionamento innovative. A queste competenze specialistiche la figura professionale formata aggiungerà ulteriori competenze gestionali e nel campo del project management per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale oltre a capacità pratica formata in laboratorio e sugli impianti di produzione. L obiettivo formativo, che si intende perseguire attraverso il corso di perfezionamento in oggetto, risponde alla necessità di formare tecnici esperti nel prolungamento della shelf life degli alimenti anche attraverso l utilizzo di forme di confezionamento innovative che, alla fine del percorso, sappiano coniugare le esigenze produttive e tecniche dell azienda con la necessità di un dialogo continuo e consapevole con gli organismi di ricerca, per monitorare le principali opportunità tecnologiche e tradurle in progetti di ricerca in partenariato, ragionevoli sia da un punto di vista tecnico sia da un punto di vista economico. Tale professionalità risponde appieno alla vocazione industriale primaria della regione Puglia e, pertanto, potrà trovare collocazione nelle imprese del territorio, a partire da quelle coinvolte direttamente nel progetto di ricerca. La figura professionale risponde inoltre alle continue esigenze delle imprese legate alla messa a punto di sistemi confezione-alimento che permettano di prolungare la shelf life degli alimenti garantendo la sicurezza ed elevati livelli di qualità. La confezione che riveste gli alimenti, non può più essere considerata come un semplice imballo da smaltire al momento del consumo. Essa, invece, deve essere considerata come uno strumento attivo al servizio dei consumatori che permette di proteggere l alimento da contaminazioni esterne, di regolarne gli scambi con l ambiente esterno, di limitare la degradazione o la perdita diretta di sostanze aromatiche e nutrizionali, di facilitarne il consumo attraverso la separazione di differenti ingredienti, ecc. Il packaging, inoltre, è capace, in alcuni casi, di avvisare i consumatori di un livello di degradazione troppo elevata che è già sopravvenuta, ma che non è direttamente rilevabile al momento dell acquisto. Le aziende agroalimentari, muovendosi in un mercato globalizzato, sono sempre più alla ricerca di soluzioni tecnologiche innovative e/o di nuovi prodotti che le rendano immediatamente identificabili dai consumatori per qualità organolettica, nutrizionale e funzionale nonché per facilità d uso. In questo contesto le imprese non possono prescindere dalla corretta scelta del packaging da utilizzare in quanto esso, durante le fasi di trasporto, stoccaggio e conservazione domestica, rappresenta una parte attiva per il mantenimento della qualità la quale, tra l altro, in alcuni casi deve essere garantita anche per più di dodici mesi. Inoltre, non meno importanti, da un punto di vista economico e sociale, sono gli aspetti legati allo smaltimento degli imballaggi alimentari che ad oggi rappresentano un reale problema ambientale che avrà, nei prossimi anni, un ruolo fondamentale per il riconoscimento del mercato. In quest ottica, inoltre, sarà di grande interesse la la possibilità di utilizzare materiali di confezionamento biodegradabili e/o edibili. La figura del ricercatore industriale in progettazione del packaging per prodotti alimentari consentirà alle imprese di ottenere un immediato vantaggio competitivo sui mercati nazionali e trans-nazionali. Il ricercatore, sarà in grado di progettare la fase di confezionamento degli alimenti,

3 individuando il tipo di materiale, studiando gli effetti delle variabili di confezionamento sulla qualità dei prodotti finiti e definendo quelle ottimali, prevedendo la shelf life del prodotto finito e verificando che i livelli di qualità previsti siano stati raggiunti e vengano mantenuti durante l intero periodo di conservazione. Il ricercatore, inoltre, colloquiando con le diverse figure aziendali tra cui quella commerciale, sarà in grado di progettare un packaging che abbia un elevato appeal sul consumatore finale e che, al contempo, riduca al minimo il problema dello smaltimento. Le imprese, acquisendo questa figura professionale, saranno più competitive sui mercati europei ed extra-europei con ricadute positive anche in termini occupazionali. Art. 2 ORGANIZZAZIONE DEL CORSO Il Corso comprenderà attività d aula per una durata di 8 mesi, con inizio nel mese di febbraio 2014, ed un affiancamento a ricercatori universitari della durata di 7 mesi (957 ore) per i corsisti ammessi allo svolgimento di questa seconda fase del corso. L attività d aula si articolerà in moduli formativi svolti attraverso lezioni frontali (562 ore), esercitazioni in laboratorio (132 ore), in cui verranno affrontati i seguenti argomenti: _ Statistica _ Inglese _ Epistemologia della Ricerca _ Analisi delle scelte del consumatore _ Legislazione dei prodotti Alimentari _ Modeling e Shelf Life _ Innovazione nel settore del food packaging _ Project management per la ricerca industriale e comunicazione scientifica Il piano formativo è organizzato in sub-moduli e seminari che saranno tenuti da docenti universitari e esperti del settore nazionali ed internazionali. Inoltre, è previsto l inserimento tra i sub-moduli di pacchetti formativi relativi alle più significative certificazioni di qualità in ambito alimentare, con particolare attenzione al packaging, mirati all acquisizione delle competenze in ambito dei sistemi di gestione della qualità. Pertanto, alla fine del Corso di perfezionamento, gli allievi che avranno superato la valutazione finale, avranno acquisito anche le competenze per svolgere la funzione di Auditor per la gestione dei sistemi di qualità. Al termine delle attività d aula (lezioni, esercitazioni, laboratorio), i candidati saranno sottoposti a valutazione da parte di una commissione nominata dal Collegio dei Docenti del corso sui livelli di apprendimento conseguiti. I criteri di valutazione saranno: - conoscenza delle tematiche affrontate; - chiarezza di esposizione; - livello di approfondimento degli argomenti esposti. Il superamento della verifica intermedia darà accesso alla fase di affiancamento a ricercatori universitari presso le Università e gli Istituti di ricerca partner del progetto. Tale attività (della durata di 957 ore) sarà organizzata dall Università degli Studi di Foggia in sinergia con le Università e gli Istituti di Ricerca partner del progetto. La frequenza al corso di perfezionamento è obbligatoria. Ciascun partecipante dovrà frequentare almeno il 70% delle ore di didattica frontale previste dal piano formativo e almeno il 70% delle ore di affiancamento. Al termine del corso i candidati presenteranno una relazione sul lavoro svolto nella fase di affiancamento e sosterranno un esame orale sulle tematiche inerenti le competenze gestionali. Anche in questo caso i criteri di valutazione saranno: - conoscenza delle tematiche affrontate; - chiarezza di esposizione; - livello di approfondimento degli argomenti esposti.

4 Art. 3 DURATA ED IMPORTO DELLA BORSA La borsa di studio avrà la durata di otto mesi e sarà erogata dall Università degli Studi di Foggia. La fruizione della borsa per i successivi sette mesi per l attività di affiancamento in laboratorio è condizionata al superamento della verifica intermedia di cui all art. 2. L importo onnicomprensivo lordo mensile della borsa è di 1.300,00 (milletrecento//00) euro. Il compenso spettante agli allievi sarà erogato in rate mensili posticipate e deve considerarsi come un indennità commisurata alle ore di effettiva presenza; pertanto non spetta in caso di assenze. Art. 4 REQUISITI E MODALITA PER L AMMISSIONE Possono partecipare al concorso pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento delle predette borse di studio i cittadini italiani e stranieri comunitari che, alla scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione, siano in possesso della laurea magistrale. I cittadini italiani e stranieri in possesso di un titolo accademico conseguito all estero che non sia già stato dichiarato equipollente dovranno, ai soli fini dell ammissione al concorso, richiedere l equipollenza nella domanda di ammissione al concorso. A tal fine, la domanda dovrà essere corredata dei documenti utili a consentire alla Commissione esaminatrice di pronunziarsi sulla richiesta di equipollenza. I predetti documenti dovranno essere tradotti e legalizzati dalle autorità competenti, nel rispetto delle norme vigenti in materia di ammissione degli studenti stranieri ai corsi di laurea delle università italiane. Le domande di partecipazione al presente bando, redatte su carta semplice secondo il modulo allegato (allegato A) e corredate dei titoli, dovranno pervenire, con raccomandata A.R., entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 20 Gennaio 2014 e andranno indirizzate al Magnifico Rettore Università degli Studi di Foggia, Via Gramsci Foggia. Le domande potranno anche essere consegnate a mano all Ufficio Protocollo, all indirizzo indicato, il lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,30, e il martedì e giovedì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,00. Non saranno prese in considerazione le domande pervenute oltre il termine anzidetto. In caso di domanda inoltrata tramite il servizio postale con raccomandata A.R. farà fede la data del giorno di ricezione presso questa Università, non farà fede la data del timbro dell ufficio postale accettante; inoltre non saranno considerati i titoli, i documenti e le dichiarazioni pervenute oltre il termine suddetto. I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando. I candidati che intendano partecipare alla presente selezione dovranno riportare sulla busta, a pena di esclusione, la dicitura: Procedura di selezione per l ammissione al corso di perfezionamento dal titolo Corso di Alta Formazione in Ricercatore Industriale in progettazione del packaging per prodotti Alimentari (Ri.Pack.Al.). Nella domanda i candidati dovranno indicare chiaramente: a. cognome e nome; b. data e luogo di nascita; c. cittadinanza posseduta; d. la residenza da almeno 6 mesi in una delle Regioni di convergenza dell ASSE I (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia); e. età non superiore ai 40 anni alla data di inoltro della domanda; f. il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. I cittadini stranieri devono dichiarare di godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento;

5 g. di non avere riportato condanne penali e di non essere a conoscenza di avere procedimenti penali pendenti. In caso contrario indicare le condanne riportate, la data di sentenza e l Autorità Giudiziaria che l ha emessa; h. la posizione nei riguardi del servizio militare; i. di essere in possesso del diploma di laurea magistrale, ovvero del titolo universitario equipollente con l indicazione della data, della votazione riportata e dell Università presso la quale è stato conseguito; j. l eventuale possesso del titolo di dottore di ricerca con l indicazione della data, della votazione riportata e dell Università presso la quale è stato conseguito o di essere in possesso di documentata esperienza di ricerca post-laurea almeno quadriennale; k. l eventuale frequenza di corsi di perfezionamento, master e corsi di formazione con l indicazione della data, della votazione riportata e dell Università presso la quale sono stati conseguiti; l. di non essere titolare di altre borse di studio a qualsiasi titolo conferite; m. la presa visione integrale del testo del bando in questione; n. di non prestare servizio presso enti pubblici o privati; o. di avere l idoneità fisica alla frequenza. Ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104, i candidati portatori di handicap, in relazione al loro diritto a sostenere le prove d esame, dovranno indicare nella domanda gli ausili necessari per lo svolgimento delle prove stesse e la presupposta necessità di tempi aggiuntivi per l espletamento delle stesse; p. richiesta di equipollenza del titolo accademico conseguito all estero (la domanda dovrà essere corredata dei documenti utili a consentire alla Commissione esaminatrice di pronunziarsi sulla richiesta di equipollenza. I predetti documenti dovranno essere tradotti e legalizzati dalle autorità competenti, nel rispetto delle norme vigenti in materia di ammissione degli studenti stranieri ai corsi di laurea delle università italiane); q. la residenza, nonché il domicilio o recapito, completo del codice di avviamento postale, al quale si desidera che siano trasmesse le comunicazioni relative al presente bando. Ogni eventuale cambiamento della propria residenza o del recapito indicato nella domanda di ammissione dovrà essere comunicato tempestivamente a questa Università; r. autorizzazione al trattamento dei propri dati personali per le finalità connesse all espletamento della presente procedura, per l eventuale gestione della carriera accademica del borsista e fruizione della borsa. Se cittadino straniero, il candidato deve altresì dichiarare di avere un adeguata conoscenza della lingua italiana. L Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore. I candidati dovranno allegare alla domanda: - copia di un documento di identità in corso di validità; - copia del codice fiscale; - curriculum vitae redatto nel formato europeo e debitamente firmato

6 - dichiarazione sostitutiva di certificazione (Allegato B) relativa al possesso del titolo di studio previsto dal bando e dei titoli valutabili indicati nel bando, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore. Ai sensi dell articolo 39 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n 445, la sottoscrizione della domanda per la partecipazione al concorso non è soggetta ad autenticazione. Tutti i candidati sono ammessi con riserva; l amministrazione provvederà successivamente ad escludere i candidati che non siano risultati in possesso dei titoli di ammissione previsti dal presente bando. Nel caso in cui il numero delle domande fosse superiore a quello dei posti disponibili, l accesso al corso sarà subordinato alla valutazione dei titoli e ad un colloquio. Art. 5 COMMISSIONE VALUTATRICE La Commissione Giudicatrice sarà nominata dal Magnifico Rettore e resa pubblica sul sito internet settore Formazione Post-Laurea Corsi di Formazione prima della procedura di valutazione e selezione. Art. 6 VALUTAZIONE DEI TITOLI E COLLOQUIO La valutazione dei titoli precederà il colloquio. La Commissione, previa determinazione dei criteri, procederà alla valutazione dei titoli. La valutazione complessiva è espressa in centesimi. Ai titoli può essere assegnato sino un massimo di 20 punti. I titoli valutabili sono: _ voto di laurea (0 punti per voto di laurea sino a 107/110, 1 punto per voto di laurea di108/110, 2 punti per voto di laurea di 109/110, 3 punti per voto di laurea di 110/110, 5 punti per voto di laurea di 110/110 e lode); _ dottorato di ricerca (10 punti per avere conseguito il dottorato di ricerca, ovvero 2 punti per ogni anno compiuto da dottorandi di un corso di dottorato di ricerca); _ altri titoli universitari post laurea eventualmente conseguiti (specializzazioni, master corsi di formazione, perfezionamento) (fino 5 punti). Il colloquio, invece, sarà rivolto ad accertare il possesso da parte dei candidati delle conoscenze di base e delle motivazioni necessarie al proficuo svolgimento del corso ed all acquisizione delle relative competenze. Il punteggio massimo attribuibile per il colloquio individuale è di 30 punti. La data dell eventuale colloquio è fissata per il giorno , alle ore 10,00, presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente, sito in Via Napoli 25. I candidati dovranno presentarsi alla prova muniti di un valido documento di riconoscimento. Il presente bando è valido anche come notifica della convocazione all eventuale colloquio a tutti gli effetti di legge. Nel caso in cui detta prova non si svolga o venga rinviata ad altra data, sarà dato avviso mediante pubblicazione sul sito internet settore Formazione Post-Laurea Corsi di Formazione. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge. Art. 7 CONFERIMENTO DELLA BORSA Con provvedimento Rettorale saranno approvati gli atti e le graduatorie finali dell eventuale concorso. Verranno ammessi al Corso di perfezionamento i candidati che risulteranno utilmente collocati nella graduatoria finale formulata dalla Commissione. La graduatoria finale di merito sarà formulata in ordine decrescente, sommando il punteggio conseguito nella valutazione dei titoli e nel colloquio. In caso di parità di voti, la preferenza verrà accordata al candidato più giovane d età, ai sensi dell art. 3, comma 7, della L. 15 maggio 1997, n 127, come modificato dall art. 2 della L. 16 giugno 1998, n 191. In caso di rinuncia di un allievo, la borsa di studio passerà al primo degli allievi successivi della relativa graduatoria.

7 L eventuale graduatoria, con il fac-simile della domanda di iscrizione, sarà pubblicata sul sito (Formazione Post Laurea Corsi di Formazione) e presso l Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione, Settore Alta Formazione (Via Gramsci 89-91). Art. 8 MODALITÀ DI ISCRIZIONE Gli allievi ammessi, a pena di esclusione, dovranno presentare, all Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione, Settore Alta Formazione, sita in Via Gramsci 89-91, domanda di iscrizione al Corso di Perfezionamento entro le ore del Decorso il termine per l iscrizione, qualora residuino posti disponibili, si procederà alla chiamata dei candidati idonei non vincitori, nel rispetto della graduatoria finale di merito e fino alla copertura del massimo dei posti disponibili. In caso di mancata presentazione della documentazione nei termini stabiliti, i vincitori del concorso saranno considerati rinunciatari e verranno dichiarati decaduti dal diritto a fruire delle borse di studio. La partecipazione al Corso, finanziato dal Progetto Info.Pack (PON02_00186_ ), è gratuita. Per quanto non previsto dal presente bando, si rinvia al Regolamento dei Corsi di Formazione ex art. 35 del precedente Statuto, alla legge 341/90 ed alle disposizioni vigenti in materia di concorsi. Chi desidera ricevere ulteriori informazioni può farlo consultando il sito internet Art. 9 CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA BORSA DI STUDIO La durata della borsa di studio decorre dal provvedimento di approvazione degli atti concorsuali e di nomina dei vincitori. Nel caso in cui il borsista, dopo aver iniziato i programmi formativi, li interrompa senza giustificato motivo, sarà dichiarato decaduto dal diritto ad usufruire della borsa e sarà tenuto a restituire le rate eventualmente già percepite. Il provvedimento di decadenza verrà adottato con Decreto motivato dal Rettore su proposta del Responsabile scientifico del progetto di formazione. L eventuale rinunzia alla borsa deve essere adeguatamente motivata. Il Rettore, valutati i motivi addotti a giustificazione della rinunzia e, ove ritenga che gli stessi siano insufficienti o incongrui, sentito il Comitato dei Garanti del progetto di formazione, può chiedere all assegnatario la restituzione delle somme eventualmente già percepite. Al riguardo, qualora la rinunzia o la decadenza intervengano entro i primi 6 mesi di svolgimento dell attività formativa, la borsa di studio verrà riassegnata, per l importo residuo, al primo dei candidati idonei e non assegnatari di borsa, previo scorrimento della graduatoria finale di merito. Art. 10 RITIRO DEI TITOLI I candidati dovranno provvedere, a loro spese ed entro 120 (centoventi) giorni dalla data del provvedimento di approvazione degli atti concorsuali, all eventuale ritiro di titoli e documenti allegati alla domanda di ammissione al concorso. Decorso tale termine l Università di Foggia non assume alcuna responsabilità in ordine alla conservazione della predetta documentazione. Art 11 OBBLIGHI DEI BORSISTI Il titolare della borsa di studio ha l'obbligo di: a) dar inizio all attività alla data prevista, seguendo le direttive impartite dal Responsabile della Formazione e le indicazioni fornite dal tutor assegnato; b) frequentare obbligatoriamente ed ininterrottamente, secondo il calendario stabilito tutte le attività formative previste per l intera durata della borsa. Al riguardo, potranno essere giustificate brevi interruzioni solo se dovute a motivi di salute o a casi di forza maggiore debitamente comprovati, fermo restando che le interruzioni di lunga durata comporteranno la decadenza dal godimento della borsa;

8 c) partecipare diligentemente alle attività formative perseguendo gli obiettivi stabiliti e collaborando in modo propositivo in tutte le attività che saranno lui proposte nell ambito del programma di formazione; d) adempiere agli obblighi relativi alla redazione delle relazioni finali previste; e) adempiere a tutti gli altri obblighi richiamati nel presente bando e a quelli assunti in conseguenza della sottoscrizione del contratto di cui al successivo art. 12. Art. 12 SOTTOSCRIZIONE DEI CONTRATTI Le condizioni di fruizione delle borse di studio saranno riportati in un apposito contratto sottoscritto con ciascuno degli allievi selezionati. Tale contratto conterrà le indicazioni relative a: a) l ammontare dei compensi lordi riconosciuti agli allievi e le modalità e condizioni della loro erogazione; b) gli obiettivi formativi del progetto; c) il tipo di attività formativa prevista e le modalità operative di svolgimento e attestazione dell attività formativa; d) la durata del piano di formazione e delle ore di attività richieste agli allievi; e) le modalità di valutazione e gli adempimenti relativi alla redazione delle relazioni intermedia e finale; g) i motivi e le circostanze di eventuale decadenza dai benefici delle borse di studio. All atto della sottoscrizione del contratto il borsista s impegnerà a segnalare tempestivamente all Università di Foggia ogni variazione del proprio status che possa condizionare la fruizione della borsa. Art. 13 TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell art. 2, comma 1, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n 196, l Università di Foggia garantisce che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dei candidati, con particolare riferimento alla riservatezza, all identità personale e al diritto alla protezione dei dati stessi. Al riguardo, secondo quanto previsto dall art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n 196, tutti i dati personali forniti dai candidati saranno trattati, nel rispetto delle modalità di cui all art. 11 del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, esclusivamente per le finalità connesse e strumentali al presente bando di concorso. In particolare, il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: informatizzato e cartaceo. La mancata autorizzazione al trattamento dei propri dati personali non consentirà lo svolgimento della predetta procedura concorsuale e la gestione della carriera accademica. Ai sensi degli artt. 7, 8, 9 e10 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n 196, i candidati hanno diritto di esercitare in ogni momento i seguenti diritti: ottenere la conferma dell esistenza o meno di propri dati personali e la loro messa a disposizione in forma intelligibile; avere conoscenza dell origine dei dati nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati in violazione del codice nonché l aggiornamento, la rettificazione o, se vi è interesse, l integrazione degli stessi; opporsi per motivi legittimi al loro trattamento. Foggia, Università degli Studi di Foggia F.to Il Rettore (prof. Maurizio Ricci) D.A.Re Puglia F.to Il Presidente (prof. Gianluca Nardone)

Art 1 OBIETTIVI FORMATIVI

Art 1 OBIETTIVI FORMATIVI Prot n. 4450-I/7 Foggia, 18.02.2014 Rep. A.U.A. n. 53-2014 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 16/03/2015. Protocollo 7064-VII/1. Rep. D.R n. 349-2015. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 16/03/2015. Protocollo 7064-VII/1. Rep. D.R n. 349-2015. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Protocollo 7064-VII/1 Data 16/03/2015 Rep. D.R n. 349-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 06/07/2015. Protocollo 16954-VII/1. Rep. D.R n. 805-2015. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 06/07/2015. Protocollo 16954-VII/1. Rep. D.R n. 805-2015. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Protocollo 16954-VII/1 Data 06/07/2015 Rep. D.R n. 805-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

18/06/2015 IL RETTORE

18/06/2015 IL RETTORE Protocollo 13235-VII/1 Data 26/05/2015 Rep. D.R n. 616-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

18/03/2015 IL RETTORE

18/03/2015 IL RETTORE Protocollo 4599 Data 26/02/2015 Rep. D.R n. 241-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco Oggetto

Dettagli

IL RETTORE IL RETTORE

IL RETTORE IL RETTORE Protocollo 32143 VII/1 Data 23/12/2014 Rep. D.R n. 1682-2014 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

15/10/2015 IL RETTORE

15/10/2015 IL RETTORE Protocollo 22957-VII/1 Data 21/09/2015 Rep. D.R n. 1088-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

AFFISSO ALL'ALBO UFFICIALE DELL UNIVERSITÀ il giorno 18/02/2014

AFFISSO ALL'ALBO UFFICIALE DELL UNIVERSITÀ il giorno 18/02/2014 Protocollo 4440 VII/1 Data 18/02/2014 Rep. D.R n. 278-2014 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

IL RETTORE. CONSIDERATA la proposta di istituzione di 1 borsa di studio avanzata dal Prof. Pasquale Favia;

IL RETTORE. CONSIDERATA la proposta di istituzione di 1 borsa di studio avanzata dal Prof. Pasquale Favia; Protocollo 31746-VII/1 Data 14/12/2015 Rep. D.R n. 1467-2015 Area Didattica e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco Oggetto DECRETO

Dettagli

05/11/2015 IL RETTORE

05/11/2015 IL RETTORE Protocollo 25552 -VII/1 Data 12/10/2015 Rep. D.R n. 1177-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

05/11/2015 IL RETTORE

05/11/2015 IL RETTORE Protocollo 25557-VII/1 Data 12/10/2015 Rep. D.R n. 1178-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 23/12/2015. Protocollo 32937-VII/1. Rep. D.R n. 1527-2015. Area Didattica e Alta Formazione

IL RETTORE DECRETO DEL RETTORE. Data 23/12/2015. Protocollo 32937-VII/1. Rep. D.R n. 1527-2015. Area Didattica e Alta Formazione Protocollo 32937-VII/1 Data 23/12/2015 Rep. D.R n. 1527-2015 Area Didattica e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco Oggetto DECRETO

Dettagli

11/05/2016 IL RETTORE

11/05/2016 IL RETTORE Protocollo 11317-VII/1 Data 13/04/2016 Rep. D.R n. 435-2016 Area Didattica e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco Oggetto DECRETO

Dettagli

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap GESTIONE EX INPDAP MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap DIPARTIMENTO DI ECONOMIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

DECRETO DEL RETTORE. Data 17/12/2013. Protocollo 30890 VII/1. Rep. D.R n. 1309-2013. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione

DECRETO DEL RETTORE. Data 17/12/2013. Protocollo 30890 VII/1. Rep. D.R n. 1309-2013. Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Protocollo 30890 VII/1 Data 17/12/2013 Rep. D.R n. 1309-2013 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

Bando di ammissione al Master di I IL RETTORE DECRETA

Bando di ammissione al Master di I IL RETTORE DECRETA Protocollo 20567-I/7 Data 02.09.2014 Rep. A.U.A. n. 315-2014 Area Intestazione Area Didattica, Servizi Agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Intestazione Settore Alta

Dettagli

12/11/2015 IL RETTORE

12/11/2015 IL RETTORE Protocollo 25831 -VII/1 Data 14/10/2015 Rep. D.R n. 1190-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013 Protocollo n. 1157-I/7 Foggia, 10/07/2013 Rep. A.U.A. n. 294-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

Bando di ammissione al Master di II livello in PEDAGOGIA E DIDATTICA MONTESSORI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. A.A. 2012-13. IL RETTORE DECRETA

Bando di ammissione al Master di II livello in PEDAGOGIA E DIDATTICA MONTESSORI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. A.A. 2012-13. IL RETTORE DECRETA Protocollo n.6530-i/7 Rep. D.R. n. Foggia, 11.03.2013 Rep. A.U.A. n. 100-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Odontoiatria infantile e traumatologia dentaria a.a. 2015/2016 IL RETTORE DECRETA

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Odontoiatria infantile e traumatologia dentaria a.a. 2015/2016 IL RETTORE DECRETA Prot n. 29928-I.7 Foggia, 24.11.2015 Rep. A.U.A. n. 361-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN DIRITTO IMMOBILIARE A.A. 2006/2007 MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Prot. n.33628 OBIETTIVI FORMATIVI Il Master,

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a.

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a. Prot n.21617-i/7 Foggia, 12/09/2013 Rep. A.U.A. n.313-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

Prot. n. 19847-VII/1 Data 03/08/2015 DR 959-2015

Prot. n. 19847-VII/1 Data 03/08/2015 DR 959-2015 Prot. n. 19847-VII/1 Data 03/08/2015 DR 959-2015 AFFISSO ALL'ALBO UFFICIALE DELL UNIVERSITÀ il giorno 03/08/2015 Il termine per la presentazione delle domande scade improrogabilmente il giorno 10/09/2015

Dettagli

2 CONTENUTI GENERALI DEL CORSO

2 CONTENUTI GENERALI DEL CORSO Protocollo 13157-I/7 Foggia 21.05.2013 Rep. A.U.A. n. 229-2013 Area Intestazione Area Didattica, Servizi Agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Intestazione Settore

Dettagli

Master MICoop a.a. 2015/2016

Master MICoop a.a. 2015/2016 Prot n.14103-i/7 Foggia, 05.06.2015 Rep. A.U.A. n 183-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

POR CALABRIA FSE 2007/2013 ASSE IV, OB. OPERATIVO L.1 e L.3 L.3 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011/2013.

POR CALABRIA FSE 2007/2013 ASSE IV, OB. OPERATIVO L.1 e L.3 L.3 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011/2013. UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REGIONE CALABRIA CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO POR CALABRIA FSE 2007/2013 ASSE IV, OB. OPERATIVO L.1 e L.3 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011/2013

Dettagli

Avviso di Selezione per l ammissione di n. 20 discenti al Pre- Mitel Pre Master Imprese Trasporti e Logistica

Avviso di Selezione per l ammissione di n. 20 discenti al Pre- Mitel Pre Master Imprese Trasporti e Logistica Avviso di Selezione per l ammissione di n. 20 discenti al Pre- Mitel Pre Master Imprese Trasporti e Logistica Il Comitato Centrale per l Albo Nazionale degli Autotrasportatori del Ministero delle Infrastrutture

Dettagli

MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI ENERGETICI ED AMBIENTALI REVISORE AMBIENTALE (MISEA-RA)

MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI ENERGETICI ED AMBIENTALI REVISORE AMBIENTALE (MISEA-RA) DIPARTIMENTO DI ECONOMIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI ENERGETICI ED AMBIENTALI REVISORE AMBIENTALE (MISEA-RA) MANAGEMENT OF ENERGETIC AND ENVIRONMENTAL SERVICE ENTERPRISES

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE Università degli Studi di Catania Ministero dell Università e della Ricerca UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO PER L APPROFONDIMENTO

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EX INPDAP BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Prot. n. 32122-I/7 Rep.

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Prot n. 30712-I/7 Foggia, 13.12.2013. Rep. A.U.A. n. 432-2013

IL RETTORE DECRETA. Prot n. 30712-I/7 Foggia, 13.12.2013. Rep. A.U.A. n. 432-2013 Prot n. 30712-I/7 Foggia, 13.12.2013 Rep. A.U.A. n. 432-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

BANDO DI FORMAZIONE Corso di Alta Formazione in

BANDO DI FORMAZIONE Corso di Alta Formazione in BANDO DI FORMAZIONE Corso di Alta Formazione in Meteorologia e Previsioni del Tempo Art.1 Il CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA LABORATORIO DI URBANISTICA E DI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE Raffaele d

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale

Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale RIF.: BORS 01 DICEA/2016 PUBBLICA SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI N. 3 BORSE DI STUDIO PER LAUREATI AVENTI AD OGGETTO ATTIVITÀ DI RICERCA, DA SVOLGERSI PRESSO IL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, EDILE

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE Prot. N. 325 Bando di concorso per l assegnazione di n. 1 borsa di studio finanziata nell ambito dell attività del Progetto Strategico di Ricerca industriale connesso con la strategia realizzativa elaborata

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO

PROVINCIA DI TARANTO PROVINCIA DI TARANTO Codice Fiscale 80004930733 AVVISO DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001 PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO CAPO UFFICIO STAMPA

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Biostatistica per la pratica clinica e la ricerca biomedica A.A. 2015-2016.

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Biostatistica per la pratica clinica e la ricerca biomedica A.A. 2015-2016. Prot n. 1103-I/7 Foggia, 11.01.2016 Rep. A.U.A. n. 01-2016 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

Provincia di Caserta Settore Pubblica Istruzione Servizio Università e Ricerca Scientifica

Provincia di Caserta Settore Pubblica Istruzione Servizio Università e Ricerca Scientifica Provincia di Caserta Settore Pubblica Istruzione Servizio Università e Ricerca Scientifica BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO MOTIVAZIONALE, PER L ASSEGNAZIONE DI N. 10 BORSE DI STUDIO

Dettagli

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA,

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA, BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 UNITA DI PERSONALE DI AREA C POSIZIONE ECONOMICA C1- A TEMPO PART-TIME E INDETERMINATO In esecuzione della delibera del Consiglio

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Prot n.29939-i/7 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.417-2013

IL RETTORE DECRETA. Prot n.29939-i/7 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.417-2013 Prot n.29939-i/7 Foggia, 10/12/2013 Rep. A.U.A. n.417-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER DI I LIVELLO IN COMPETENZE INNOVATIVE PER CONVENIENCE PRODUCTS, A.A. 2012-2013. IL RETTORE DECRETA

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER DI I LIVELLO IN COMPETENZE INNOVATIVE PER CONVENIENCE PRODUCTS, A.A. 2012-2013. IL RETTORE DECRETA Protocollo 1466-I/7 Data 23.01.2013 Rep. A.U.A. n. 16-2013 Area Intestazione Area Didattica, Servizi Agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Intestazione Settore Alta

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Direzione Generale e Credito Welfare. Prot n.29892-i77 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.412-2013

IL RETTORE DECRETA. Direzione Generale e Credito Welfare. Prot n.29892-i77 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.412-2013 Direzione Generale e Credito Welfare Prot n.29892-i77 Foggia, 10/12/2013 Rep. A.U.A. n.412-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 BORSE DI STUDIO FINANZIATE DALL ARTA ABRUZZO DA CONFERIRE A LAUREATI

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 BORSE DI STUDIO FINANZIATE DALL ARTA ABRUZZO DA CONFERIRE A LAUREATI BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 BORSE DI STUDIO FINANZIATE DALL ARTA ABRUZZO DA CONFERIRE A LAUREATI ART.1 ISTITUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO E SUE CARATTERISTICHE L Arta Abruzzo istituisce n. 8 borse

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN MEDICINE COMPLEMENTARI A.A. 2013/2014 MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Prot. n. 29474-I/7 DEL 05/12/2013 Rep. AUA n. 400-2013

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI ECONOMIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER INTERFACOLTÀ sulle AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE M.IF.A.P. VI EDIZIONE - A.A. 2009/2010 MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

Rep. A.U.A. n. 19-2015

Rep. A.U.A. n. 19-2015 Prot n. 1107-I/7 Foggia, 20.01.2015 Rep. A.U.A. n. 19-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL PIEMONTE

REGIONE PIEMONTE AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL PIEMONTE REGIONE PIEMONTE AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL PIEMONTE ENTE DI DIRITTO PUBBLICO Istituita con Legge Regionale n.60 del 13 Aprile 1995 Sede legale: Via Pio VII, n. 9-10135 TORINO CODICE

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Ricerca IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI CIVILTA E FORME DEL SAPERE

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Ricerca IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI CIVILTA E FORME DEL SAPERE Prot. 1479 Affisso all Albo in data 18.04.2016 Scadenza il 30.04.2016 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Ricerca IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI CIVILTA E FORME DEL SAPERE ===========

Dettagli

IL PRESIDENTE DELL ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI TORINO RENDE NOTO CHE

IL PRESIDENTE DELL ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI TORINO RENDE NOTO CHE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 UNITÀ DI PERSONALE DI AREA C - POSIZIONE ECONOMICA C1 - A TEMPO PIENO E INDETERMINATO. In esecuzione della delibera del Consiglio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO n. 2/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA A PROGETTO

AVVISO PUBBLICO n. 2/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA A PROGETTO AVVISO PUBBLICO n. 2/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA A PROGETTO NELL AMBITO DEL PROGETTO POR CAMPANIA FESR 2007/2013 A VALERE SULLE RISORSE DEGLI O. O. 2.1 E 2.2

Dettagli

FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA Via Università, 100 PORTICI(NA) Italia

FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA Via Università, 100 PORTICI(NA) Italia BANDO DI SELEZIONE PER L'ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA' DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL DIPARTIMENTO DI AGRARIA. Rif. Bando MDO_CI_1 Articolo 1 Con riferimento al Progetto

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e Approfondimento

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e Approfondimento Prot. 1081/2014 Affisso all Albo in data Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e Approfondimento IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO: lo Statuto dell Università di Pisa,

Dettagli

Rep. A.U.A. n. 14-2015 IL RETTORE DECRETA

Rep. A.U.A. n. 14-2015 IL RETTORE DECRETA Prot n. 1085-I/7 Foggia, 20.01.2015 Rep. A.U.A. n. 14-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato e Alta Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo M. Maddalena Università degli studi di Palermo Decreto n. 451/2008 IL RETTORE Vista la delibera del Consiglio del Dipartimento di Ingegneria Informatica del 28.11.2007, che approva l attivazione, tramite

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo M. Maddalena Università degli studi di Palermo Decreto n. 2669/2007 IL RETTORE Vista la delibera del Consiglio di Dipartimento di Colture Arboree del 07.02.2007, che approva la richiesta del Prof. P. Inglese

Dettagli

SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N 1 ASSEGNO PER LA COLLABORAZIONE AD ATTIVITÁ DI RICERCA

SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N 1 ASSEGNO PER LA COLLABORAZIONE AD ATTIVITÁ DI RICERCA SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N 1 ASSEGNO PER LA COLLABORAZIONE AD ATTIVITÁ DI RICERCA Nell ambito del progetto Misure volte al sostegno dei giovani laureati tipologia progettuale assegni di

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA DA UTILIZZARE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO

Dettagli

Il progetto prevede un unico obiettivo formativo, teso a formare un profilo in uscita di alta specializzazione:

Il progetto prevede un unico obiettivo formativo, teso a formare un profilo in uscita di alta specializzazione: BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 15 BORSE DI STUDIO RELATIVE AL PROGETTO DI FORMAZIONE DAL TITOLO SVILUPPO DI TECNOLOGIE PER INCREMENTARE LA SICUREZZA E L'EFFICIENZA DELLA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, A 18 POSTI DI FUNZIONARIO DI

Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, A 18 POSTI DI FUNZIONARIO DI in prova, nella qualifica iniziale della carriera direttiva Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, A 18 POSTI DI FUNZIONARIO

Dettagli

SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO PER N

SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO PER N SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO PER N. 1 BORSA DI STUDIO NEL CAMPO DELL MODELLISTICA DEL CICLO DEL MERCURIO IN AMBIENTE ACQUATICO DA USUFRUIRSI PRESSO LA SEZIONE DI RICERCA SCIENTIFICA OCEANOGRAFIA

Dettagli

DECRETO RETTORALE N. 2461 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N. 2461 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N. 2461 Valutazione per il conferimento di n. 1 borsa di studio post lauream per lo svolgimento di attività formative e di studio finalizzate allo sviluppo di specifici progetti di ricerca

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici Rif. BS/16/2014 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITÀ DI RICERCA DA SVOLGERSI

Dettagli

ARPA EMILIA-ROMAGNA. Paragrafo 1: requisiti di ammissione alla selezione per il conferimento della borsa di studio.

ARPA EMILIA-ROMAGNA. Paragrafo 1: requisiti di ammissione alla selezione per il conferimento della borsa di studio. ARPA EMILIA-ROMAGNA Il Direttore del Servizio Idro-Meteo-Clima di Arpa Emilia-Romagna, Dott. Carlo Cacciamani, in esecuzione della propria determinazione n. 560/2015 RENDE NOTO che fino al giorno 01/10/2015

Dettagli

(Rif. COINOR_BORSE_02_015) ART. 1

(Rif. COINOR_BORSE_02_015) ART. 1 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA DI ANALISI E DISSEMINAZIONE DEI RISULTATI IN TEMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DA SVOLGERSI PRESSO IL CENTRO DI SERVIZIO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA AVVISO PUBBLICO In esecuzione alla delibera adottata dal Consiglio del Dipartimento di Biologia nell adunanza del 26/10/2015 n. 8 e in applicazione del Regolamento di Ateneo per

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 13178 Il Consiglio Direttivo dell'istituto Nazionale di Fisica Nucleare, riunito in Roma il 17 aprile 2014 alla presenza di n.

Dettagli

IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO NEL SETTORE DEI RISCHI AMBIENTALI

IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO NEL SETTORE DEI RISCHI AMBIENTALI BANDO DI CONSORSO PER BORSE DI FORMAZIONE INERENTI IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO NEL SETTORE DEI RISCHI AMBIENTALI La Società Consortile ImpresAmbiente S.C.A.R.L.- società a capitale misto pubblico-privato

Dettagli

DECRETO N. 34102 (504) ANNO 2006 CONCORSO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA INTERNAZIONALE DELL UNIVERSITA DI FIRENZE

DECRETO N. 34102 (504) ANNO 2006 CONCORSO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA INTERNAZIONALE DELL UNIVERSITA DI FIRENZE DECRETO N. 34102 (504) ANNO 2006 CONCORSO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA INTERNAZIONALE DELL UNIVERSITA DI FIRENZE IL RETTORE - Visto l art. 4 della Legge n.210 del 3/7/1998;

Dettagli

ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4. Gli aspiranti alla selezione per l assegnazione della borsa, devono essere in possesso dei requisiti di seguito indicati:

ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4. Gli aspiranti alla selezione per l assegnazione della borsa, devono essere in possesso dei requisiti di seguito indicati: BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO DELLA DURATA DI ANNI UNO, PER LAUREATO IN SCIENZE BIOLOGICHE O MEDICINA E CHIRURGIA, PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DAL TITOLO:

Dettagli

SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAME PER L ASSUNZIONE DI N. 3 IMPIEGATI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO. Art. 1

SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAME PER L ASSUNZIONE DI N. 3 IMPIEGATI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAME PER L ASSUNZIONE DI N. 3 IMPIEGATI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ripartizione e caratteristiche delle posizioni 1. La Commissione di Vigilanza

Dettagli

IL RETTORE. la Legge n. 398 del 30 novembre 1989, recante la disciplina delle borse di studio presso gli

IL RETTORE. la Legge n. 398 del 30 novembre 1989, recante la disciplina delle borse di studio presso gli IL RETTORE Atenei; la Legge n. 398 del 30 novembre 1989, recante la disciplina delle borse di studio presso gli la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010, in particolare l art. 29, comma 11, lettera b) che

Dettagli

All Albo il 01/08/2013. Palermo 01/08/2013. Decreto n. 42/B prot. 6884

All Albo il 01/08/2013. Palermo 01/08/2013. Decreto n. 42/B prot. 6884 Palermo 01/08/2013 All Albo il 01/08/2013 Decreto n. 42/B prot. 6884 IL DIRETTORE VISTA la Legge 21 dicembre 1999 n. 508 e s.m.i.; VISTO il D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e s.m.i. VISTO il D.P.R. 28 febbraio

Dettagli

CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER 15 POSTI DI FUNZIONARIO DI PRIMA, NELLA QUALIFICA INIZIALE DELLA CARRIERA DIRETTIVA

CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER 15 POSTI DI FUNZIONARIO DI PRIMA, NELLA QUALIFICA INIZIALE DELLA CARRIERA DIRETTIVA CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER 15 POSTI DI FUNZIONARIO DI PRIMA, NELLA QUALIFICA INIZIALE DELLA CARRIERA DIRETTIVA Il PRESIDENTE rende noto che: IL CONSIGLIO dell Autorità, nella seduta del

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale

Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale Rif: CoCoDicea 25/14 PUBBLICA SELEZIONE PER LA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA, PER TITOLI E COLLOQUIO, INTESA A SELEZIONARE UN SOGGETTO DISPONIBILE A STIPULARE PRESSO IL DICEA UN CONTRATTO DI DIRITTO

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 1900

Università degli Studi di Perugia DR n. 1900 Università degli Studi di Perugia DR n. 1900 Il Rettore Oggetto: Bando di selezione per studenti collaboratori per accoglienza e orientamento studenti incoming e internazionali (Buddy) Vista la Carta Universitaria

Dettagli

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO Area Didattica e Ricerca Ufficio Dottorati di Ricerca Esami di Stato Decreto n. 190 IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO VISTO il regolamento per l assegnazione di borse di studio di ricerca e formazione avanzata

Dettagli

CORIBIA CONSORZIO DI RICERCA SUL RISCHIO BIOLOGICO IN AGRICOLTURA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N.4 BORSE DI STUDIO

CORIBIA CONSORZIO DI RICERCA SUL RISCHIO BIOLOGICO IN AGRICOLTURA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N.4 BORSE DI STUDIO CORIBIA CONSORZIO DI RICERCA SUL RISCHIO BIOLOGICO IN AGRICOLTURA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N.4 BORSE DI STUDIO Progetto di Ricerca PON 01_02286 dal titolo Tecnologie e processi per il miglioramento

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI Prot. n. 941 del 17.04.2014 Pubblicato il 28.04.2014 Scade il 12.05.2014 ore 12.00 BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI UNA (N. 1) BORSA DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA PER

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management Affisso all albo in data 06/09/2013 Scadenza presentazione domande 21/09/2013 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento Il Direttore del Dipartimento di Economia

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Ricerca. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Ricerca. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management Affisso all albo in data 14/01/2016 Prot. n.79 del 13/01/2016 Scadenza presentazione domande 29/01/2016 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Ricerca Il Direttore del Dipartimento di Economia

Dettagli

IL PRESIDE. VISTO il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196;

IL PRESIDE. VISTO il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196; BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO NELL AMBITO DEL PROGETTO DAL TITOLO VALORIZZAZIONE DELLE QUALITÀ NUTRACEUTICHE E FUNZIONALI DI CARNI DI BOVINI MARCHIGIANI IGP - NUTRIMARCH,

Dettagli

Visti gli artt. 2229 e seguenti del Codice Civile; Visto l art. 53, del D.P.R. 22/12/1986 n. 917 (T.U.I.R. sulle imposte sui redditi);

Visti gli artt. 2229 e seguenti del Codice Civile; Visto l art. 53, del D.P.R. 22/12/1986 n. 917 (T.U.I.R. sulle imposte sui redditi); Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 8669) dal 2 dicembre 2014 al 17 dicembre 2014 Decreto del Presidente n. 96185 (165) Anno 2014 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

art. 1 numero e tipologia dei premi

art. 1 numero e tipologia dei premi Bando di concorso per l assegnazione di una borsa di ricerca/studio annuale di 3.300,00 alla memoria di Francesca MOLFINO, avente per oggetto l incentivazione della ricerca scientifica nel campo della

Dettagli

AVVISA E INDETTO UN BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N.

AVVISA E INDETTO UN BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. IL PRESIDENTE vista la delibera del 25.11.2011 del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pescarabruzzo, con la quale viene autorizzato ad istituire ed attivare, per l anno 2012, una Borsa di Ricerca

Dettagli

Allegato n. 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto di Biorobotica n 647 / 2014.

Allegato n. 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto di Biorobotica n 647 / 2014. Allegato n. 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto di Biorobotica n 647 / 2014. Concorso per l attribuzione di una borsa di studio/ricerca per laureati Classe di Scienze Sperimentali Settore di

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIREZIONE DIDATTICA, RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Settore Diritto allo Studio

POLITECNICO DI BARI DIREZIONE DIDATTICA, RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Settore Diritto allo Studio D.R. n. 386 POLITECNICO DI BARI DIREZIONE DIDATTICA, RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Settore Diritto allo Studio IL RETTORE VISTO lo statuto del Politecnico di Bari; VISTA la Legge 30 novembre 1989,

Dettagli

DECRETA ART. 1 ART. 2

DECRETA ART. 1 ART. 2 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI 1 (UNA) BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL CENTRO DI RICERCA PER IL TRASPORTO E LA LOGISTICA DELLA SAPIENZA UNIVERSITA

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Seconda Università degli Studi di Napoli DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Real Casa dell Annunziata Via Roma, 29 81031 Aversa (CE) Tel/Fax 081.5010290 Tel. 081.5010226 Fax 081.5037042

Dettagli

METODOLOGIE INNOVATIVE PER LA GESTIONE, MANUTENZIONE E SICUREZZA DI STRUTTURE, ATTREZZATURE E DISPOSITIVI DEL Ce.S.M.A. CENTRO SERVIZI METROLOGICI AVANZATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.8 DEL 29 GENNAIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.8 DEL 29 GENNAIO 2007 AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA/2 - AVERSA (CE) - Avviso di pubblica selezione, per titoli e colloquio, per l assegnazione di Borse di Studio a Psicologi ed Assistenti Sociali, per l attuazione del Progetto

Dettagli

D.R. n. 428. Il Rettore dell Università per Stranieri di Siena

D.R. n. 428. Il Rettore dell Università per Stranieri di Siena D.R. n. 428 BANDO PER ATTIVITA DI RICERCA DA REALIZZARE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER IL PROGETTO E-Learning e Unified Comunication, POR FESR 2007-2013 ATTIVITA' 1.1 LINEA

Dettagli

Università degli Studi G. d Annunzio di Chieti-Pescara Dipartimento di FARMACIA

Università degli Studi G. d Annunzio di Chieti-Pescara Dipartimento di FARMACIA Università degli Studi G. d Annunzio di Chieti-Pescara Dipartimento di FARMACIA Prot. N. 1873 Tit III /12 Chieti, 22 Dicembre 2014 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSA DI STUDIOAVENTE AD OGGETTO

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO DI SCIENZE UMANE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

ISTITUTO ITALIANO DI SCIENZE UMANE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DECRETO N. 27/2007 ISTITUTO ITALIANO DI SCIENZE UMANE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA CONCORSO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA IN

Dettagli

IL DIRETTORE DISPONE. Roma, 17/12/2015 Prot. n. 10684

IL DIRETTORE DISPONE. Roma, 17/12/2015 Prot. n. 10684 Roma, 17/12/2015 Prot. n. 10684 Affisso all albo il 17/12/2015 IL DIRETTORE - Vista la Legge n. 508 del 21 dicembre 1999, recante norme di riforma dei Conservatori di musica; - Vista la Legge n. 241 del

Dettagli

CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 13578. Il Consiglio Direttivo dell'istituto Nazionale di Fisica Nucleare, riunito in Roma il 26 febbraio 2015

CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 13578. Il Consiglio Direttivo dell'istituto Nazionale di Fisica Nucleare, riunito in Roma il 26 febbraio 2015 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 13578 Il Consiglio Direttivo dell'istituto Nazionale di Fisica Nucleare, riunito in Roma il 26 febbraio 2015 alla presenza di

Dettagli