Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo"

Transcript

1 Co l Ace dedotto dal reddito d impresa il redimeto figurativo del capitale proprio Similitudii co la Dit itrodotta el 1997: ach essa mirava al rafforzameto patrimoiale delle imprese ma il beeficio si esplicava i ua aliquota ridotta aziché u abbattimeto dell impoibile di Luca Miele e Valeria Russo Il decreto legge 6 dicembre (cosiddetto Salva Italia ), all articolo 1, itroduce el ostro ordiameto fiscale l Ace, u aiuto alla crescita ecoomica rappresetato dalla deduzioe dal reddito d impresa del redimeto figurativo del capitale proprio. È u icetivo alla capitalizzazioe, sotto forma di coferimeti i dearo e accatoameti di utili a riserva, che ha l obiettivo di redere meo squilibrato il trattameto tra capitale proprio e capitale di debito. Il meccaismo applicativo è, per alcui aspetti, simile a quello della Dit itrodotta co il Dlgs 446/1997: ach essa mirava al rafforzameto patrimoiale delle imprese e si basava sull applicazioe del redimeto figurativo del capitale alla variazioe i aumeto ma il beeficio si esplicava i ua aliquota ridotta aziché i u abbattimeto dell impoibile. I cosiderazioe delle aalogie che caratterizzao alcui aspetti della orma Ace co le disposizioi già previste per la Dit - soprattutto i materia di icremeti e decremeti del capitale proprio - può essere utile, i sede di primo commeto, rifarsi ai documeti di prassi dell epoca (i primis alla circolare. 76/E del 1998). La orma (articolo 1, comma 8, del Dl 201/2011) prevede u decreto del miistro dell Ecoomia e delle Fiaze di attuazioe della uova previsioe sull Ace da emaarsi etro 30 giori dalla coversioe i legge del decreto. Ambito soggettivo Possoo fruire dell agevolazioe: le società e gli eti idicati ell articolo 73, comma 1, lettere a) e b), del Tuir; le società e gli eti commerciali di cui all articolo 73, comma 1, lettera d), del citato Testo uico co riguardo alle stabili orgaizzazioi el territorio dello Stato; le imprese idividuali, società i ome collettivo e i accomadita semplice i regime di cotabilità ordiaria. La orma idividua, quidi, tra i beeficiari della disposizioe agevolativa le società per azioi, i accomadita per azioi e a resposabilità limitata, le società cooperative, di mutua assicurazioe, gli eti pubblici e privati aveti per oggetto IL BENEFICIO IN SINTESI esclusivo o pricipale l esercizio di u attività commerciale (compresi i cosorzi), le società i ome collettivo, i accomadita semplice e le imprese idividuali. Co particolare riferimeto alle società di persoe e alle imprese idividuali, la orma subordia l applicazioe della disciplia agevolativa ai soli soggetti «i regime di cotabilità ordiaria». Le cocrete modalità di applicazioe per i soggetti Irpef sarao stabilite co il provvedimeto di attuazioe della orma «i modo da assicurare u beeficio coforme a quello garatito ai soggetti di cui al comma 1 (soggetti Ires,.d.a.)». La disposizioe, come detto, si applica ache alle società e agli eti commerciali o resideti, co esclusivo riferimeto alle attività svolte mediate stabili orgaizzazioi el territorio dello Stato. La orma o prevede cause di esclusioe soggettiva come, ivece, el caso della Dit che egava il beeficio per i soggetti sottoposti a procedure cocorsuali. È ragioevole riteere che, comuque, tale esclusioe possa essere iserita ache ell ambito del decreto attuativo sull Ace. Si ritiee che, ivece, possao rietrare ell ambito di applicazioe le società i liquidazioe e quelle i procedure che prevedoo, comuque, la cotiuazioe dell attività d impre- PAGINA 62 IL SOLE 24 ORE - GUIDA NORMATIVA GENNAIO 2012

2 INCENTIVI ALLO SPECCHIO DUAL Fialità Ambito soggettivo Determiazioe dell icremeto del capitale ivestito Determiazioe del reddito agevolato Meccaismo di agevolazioe Determiazioe dell icremeto del capitale ivestito per le società di persoe e le imprese idividuali i cotabilità ordiaria Limite al beeficio INCOME TAX (DIT) ANALOGIE Icetivo alla capitalizzazioe delle società Ÿ Spa, Sapa e Srl Ÿ Società cooperative Ÿ Eti commerciali o societari Ÿ Sc, Sas e imprese idividuali i cotabilità ordiaria Ÿ Stabili orgaizzazioi ALLOWANCE FOR CORPORATE EQUITY (ACE) Rilevao gli icremeti (coferimeti i dearo, utili accatoati a riserva) e i decremeti (riduzioi del patrimoio etto co attribuzioe, a qualsiasi titolo, ai soci e partecipati) Applicazioe all icremeto del capitale ivestito di u coefficiete di «remuerazioe ordiaria del capitale» DIFFERENZE Previsioe di ua doppia aliquota dell imposta sul reddito, co l itroduzioe di u aliquota ridotta (19%) sul reddito agevolato Si assume come base dell agevolazioe l itero patrimoio etto cotabile risultate dal bilacio di esercizio, al etto del solo evetuale utile di periodo L icremeto del capitale agevolabile o può eccedere il patrimoio etto risultate dal relativo bilacio, escluso l utile del medesimo periodo Applicazioe alla variazioe i aumeto del capitale proprio del «redimeto ozioale del uovo capitale proprio» Deduzioe dal reddito complessivo etto di u importo corrispodete al redimeto ozioale del uovo capitale proprio Le modalità applicative dell agevolazioe per le società di persoe e le persoe fisiche i cotabilità ordiaria sarao stabilite co decreto del miistro dell Ecoomia e delle Fiaze i modo da assicurare u beeficio coforme a quello garatito ai soggetti Ires No è prevista alcua limitazioe sa allo scopo di evitare l istaurarsi di procedure cocorsuali. Determiazioe dell icremeto del capitale ivestito Ai sesi del comma 5 dell articolo 1 del Dl 201/2011 «rilevao come variazioi i aumeto i coferimeti i dearo oché gli utili accatoati a riserva a esclusioe di quelli destiati a riserve o dispoibili; come variazioi i dimiuzioe: a) le riduzioi del patrimoio etto co attribuzioe, a qualsiasi titolo, ai soci o partecipati; b) gli acquisti di partecipazioi i società cotrollate; c) gli acquisti di aziede o di rami di aziede». L icremeto di capitale ivestito viee, quidi, determiato quale differeza positiva tra: a) i coferimeti i dearo (aumeti di capitale sociale, versameti di sovrapprezzo azioi o quote, versameti i coto capitale o a fodo perduto, coversioe i azioi di prestiti obbligazioari covertibili eccetera); b) gli accatoameti a riserva di utili, a esclusioe di quelli destiati a riserve o dispoibili; e: a) riduzioi volotarie del patrimoio etto per attribuzioe ai soci di: riserve di utili; riserve per sovrapprezzo azioi o quote; capitale sociale o altre riserve di capitale (versameti i coto capitale o a fodo perduto); b) acquisti di partecipazioi i società cotrollate; c) acquisti di aziede o di rami di aziede. La orma o prevede, come ella Dit, che qualora il periodo di imposta sia superiore o iferiore a u ao, la variazioe i aumeto deve essere ragguagliata alla durata del periodo stesso. Si ritiee, tuttavia, che il ragguaglio vada comuque effettuato ache per l Ace i quato la remuerazioe ozioale del 3% o quella che sarà stabilita co decreto dal 2014 è riferita all ao solare. GENNAIO 2012 IL SOLE 24 ORE - GUIDA NORMATIVA PAGINA 63

3 CHI PUÒ FRUIRE DELL AGEVOLAZIONE Società per azioi Società i accomadita per azioi Società a resposabilità limitata Società cooperative Società di mutua assicurazioe Eti pubblici e privati aveti per oggetto esclusivo o pricipale l esercizio di u attività commerciale Società i ome collettivo Società i accomadita semplice Imprese idividuali Stabili orgaizzazioi di società ed eti commerciali o resideti Icremeti del patrimoio Ai fii del calcolo dell agevolazioe si cosiderao, quidi, gli icremeti operati: co coferimeti i dearo; co accatoameti a riserva di utili. I coferimeti i dearo si computao a partire dalla data del versameto, richiededosi, quidi, il ragguaglio ad ao. Ovviamete, tali coferimeti, dagli esercizi successivi, rilevao per l itero. Gli icremeti operati co accatoameti a riserva di utili si computao a partire dall iizio dell esercizio i cui si soo formati. Co rigurado ai coferimeti i dearo, o assumoo efficacia gli aumeti di capitale sociale deliberati e sottoscritti, ma o versati etro la chiusura di ogi sigolo periodo d imposta, dal mometo che la orma prevede che i coferimeti i dearo rilevio solo a partire dalla data di versameto. Relativamete, ivece, agli aumeti di capitale sociale deliberati e sottoscritti sio all esercizio i corso al 31 dicembre 2010, ma o itegralmete versati etro la chiusura dell esercizio medesimo, si ritiee che il successivo versameto operato i esercizi potezialmete agevolati i cotabilità ordiaria (i geere, a partire dal 2011) o assuma alcua efficacia ai fii dell icremeto del capitale ivestito. Il capitale ivestito di riferimeto dovrebbe ifatti essere covezioalmete assuto el patrimoio etto risultate dal bilacio dell esercizio i corso alla data del 31 dicembre 2010, al lordo dei crediti verso soci per versameti acora dovuti, iscritti a frote di aumeti di capitale sociale sottoscritti ma o versati. Sul puto è ecessario attedere i chiarimeti degli orgai competeti. Nell ipotesi di emissioe di obbligazioi covertibili discipliata dall articolo 2420-bis del Codice civile, la coversioe stessa dà luogo a ua variazioe i aumeto del capitale etto ivestito che assume rilevaza a partire dalla data i cui ha effetto la coversioe idicata el regolameto che disciplia il prestito obbligazioario. Da tale data, ifatti, il debito viee a trasformarsi i capitale (si veda la circolare. 76/E del 2008). Per quato cocere la riucia crediti da parte dei soci, si ritiee che la stessa dovrebbe cosiderarsi rilevate ai fii dell agevolazioe, i aalogia co quato affermato dall Agezia delle etrate i occasioe INCREMENTO/DECREMENTO PATRIMONIALE MOMENTO DI RILEVANZA Coferimeti i dearo Accatoameto di utili Decremeti del precedete bous capitalizzazioe (articolo 5, comma 3-ter, del Dl 78/2009). I tale sede, la circolare. 53/E del 2009 ha chiarito, ifatti, che la riucia icodizioata dei soci persoe fisiche al diritto alla restituzioe di crediti verso la società determia u aumeto di capitale agevolabile. Co riferimeto agli icremeti operati co accatoameti a riserva di utili, il miistero ha affermato, relativamete alla Dit (circolare. 76/E del 1998), che gli accatoameti a riserve, dispoibili o idispoibili, diversi solo dagli accatoameti di utili a riserve ex articolo 2426, comma 1,. 4, del Codice civile (valutazioe delle partecipazioi co il metodo del patrimoio etto), eseguiti i osservaza di deliberazioi assembleari, assumoo piea rilevaza, quad ache si trattasse di utili che o hao scotato le imposte. Era stato ache chiarito che rilevavao ai fii Dit gli accatoameti dell utile di esercizio alle riserve idivisibili previste per le cooperative e i loro cosorzi ai sesi dell articolo 12 della legge 16 dicembre Questi chiarimeti i tema di accatoameti a riserva di utili vao forse rivisti i quato rischiao di o essere più attuali poiché la orma sull Ace esclude dal computo degli icremeti gli accatoameti di utili a riserve o dispoibili. Sul cocetto di idispoibilità delle riserve soccorre il capitolo 8 del documeto Oic. 1 e la orma di comportameto. 162 di Adc Milao. Utile documeto di riferimeto è ache lo studio di impresa /i «le modificazioi del capitale omiale seza modificazioe del patrimoio etto» approvato dalla Commissioe studi d impresa il 25 maggio Data del versameto Iizio dell esercizio i cui le relative riserve soo formate Iizio dell esercizio i cui si soo verificati PAGINA 64 IL SOLE 24 ORE - GUIDA NORMATIVA GENNAIO 2012

4 IL NUOVO CAPITALE PROPRIO DETERMINAZIONE INCREMENTI coferimeti i dearo: aumeti di capitale sociale versameti a fodo perduto o i coto capitale coversioe i azioi di prestiti obbligazioari covertibili accatoameti a riserva di utili, co esclusioe delle riserve o dispoibili DECREMENTI riduzioi volotarie del patrimoio etto per attribuzioe ai soci: di riserve di utili di riserve per sovrapprezzo azioi o quote del capitale sociale o di altre riserve di capitale acquisti di partecipazioi i società cotrollate acquisti di aziede o di rami di aziede No rileva l utilizzo di riserve per copertura perdite Riserve o dispoibili soo quelle riserve che o possoo essere distribuite é essere utilizzate ad altri scopi come la copertura perdite di esercizio o gli aumeti di capitale gratuito. Ad esempio, la riserva ex articolo 2426 del Codice civile formata a seguito della valutazioe delle partecipazioi co il metodo del patrimoio etto è sicuramete o distribuibile ma o idispoibile i quato, secodo la dottria, può essere utilizzata per coprire delle perdite o per aumetare gratuitamete il capitale. È idispoibile, ivece, la riserva per acquisto azioi proprie o la riserva da utili derivati dalla valutazioe al valore equo (fair value) di cui all articolo 6 del Dlgs 38/2005 per i soggetti Ias adopter. Sul puto è auspicabile che il decreto di attuazioe preveda delle ulteriori specificazioi, ache co riguardo alla riserva legale. L ultimo periodo del comma 6 dell articolo 1 del decreto Moti estede l applicazioe dell agevolazioe ache alle imprese di uove costituzioe, stabiledo che «per le aziede e le società di uova costituzioe si cosidera icremeto tutto il patrimoio coferito». I occasioe della Dit, il miistero dell Ecoomia e delle Fiaze ha affermato (circolare. 76/E del 1998) che la ratio del provvedimeto è volta ad agevolare i soli icremeti da coferimeto i dearo, dovedo escludere, quidi, ache per le imprese di uova costituzioe, ogi forma di coferimeto i atura. Decremeti del patrimoio I decremeti sopra idicati assumoo rilevaza ai fii della determiazioe della quota di reddito agevolato sia se effettuati i dearo, sia se effettuati i atura, mediate l assegazioe di bei, o rilevado, ivece, le riduzioi del patrimoio o volotarie quali, ad esempio, quelle derivati dalla copertura delle perdite di esercizio. I decremeti si computao sempre a partire dall iizio dell esercizio i cui si soo verificati. Nella Dit, l irrilevaza delle riduzioi del capitale ivestito derivati dalla destiazioe di riserve alla copertura di perdite di esercizio trovava u preciso limite, el seso che, qualora le perdite risultavao eccedeti la somma del capitale sociale e delle riserve, determiadosi così u deficit patrimoiale, i versameti operati a frote del ripristio del deficit medesimo (patrimoio etto egativo) o potevao essere computati quale icremeto del capitale ivestito ai fii Dit. L articolo 1, comma 4, del Dlgs 466/1997 dispoeva, ifatti, che «la variazioe i aumeto o può comuque eccedere il patrimoio etto esistete alla chiusura dell esercizio, escluso l utile del medesimo periodo». Si trattava del cosiddetto limite o superabile del patrimoio etto. L asseza di tale specificazioe ella orma Ace dovrebbe redere particolarmete vataggioso il versameto soci i coto copertura perdite, poiché l icremeto rileverebbe per l itero ammotare ache per la quota che eccede il patrimoio etto e che rappreseta, apputo la copertura della perdita. Immagiiamo che ell esercizio 2011 la società abbia subito ua perdita di 100 che ha azzerato il patrimoio etto pari a 100 esistete al 31 dicembre I soci el 2011 eseguoo u versameto a copertura di 120 co u patrimoio etto di 20 a fie esercizio. La riduzioe per perdita o rileva, metre dovrebbe rilevare il versameto di 120 (pro rata temporis i relazioe al gioro di esecuzioe) ache per la quota di 100 che eccede il patrimoio etto fiale al 31 dicembre Acquisti di partecipazioi i società cotrollate Questi acquisti riducoo il patrimoio etto ai fii Ace. La ratio sembra quella di evitare che apporti i dearo siao utilizzati per mere riorgaizzazioi del gruppo societario. Acquisti di aziede Ache gli acquisti di azieda riducoo il valore dell icremeto del patrimoio etto. Nella Dit la variazioe i aumeto del capitale ivestito o era ricoosciuta fio a cocorreza del corrispettivo per l acquisizioe di aziede già apparteeti a impresa cotrollata o comuque facete capo allo stesso soggetto ecoomico, il che era compresibile. GENNAIO 2012 IL SOLE 24 ORE - GUIDA NORMATIVA PAGINA 65

5 UN CASO PRATICO PER CAPIRE MEGLIO MOVIMENTAZIONE DEL PATRIMONIO NETTO VALORE ASSOLUTO VALORE RILEVANTE ACE NOTE Accatoameto a riserva dell utile L accatoameto dell utile di esercizio rileva dall iizio del medesimo Versameto soci i c/capitale eseguito il 1 ottobre Il versameto rileva dalla data di esecuzioe 92/365 Icremeto rilevate Ace per il Ace spettate per il 2011 = X 3% = 33,78 Perdita di esercizio La perdita di esercizio o geera decremeto ai fii Ace Versameto soci a copertura perdite eseguito il 1 maggio Il versameto rileva dalla data di esecuzioe 244/365 Icremeto rilevate Ace per il Il versameto i coto capitale eseguito el 2011 si computa per itero Ace spettate per il 2012 = X 3% = 51 Ma ella orma Ace tale specificazioe o è presete per cui sembrerebbe che qualuque acquisto di azieda rappreseti u ivestimeto o meritevole di beeficio fiscale il che può apparire irragioevole i quato o si comprede perché se u soggetto coferisce dearo i società per acquistare da terzi u ramo di azieda tale coferimeto o debba essere agevolato. Il meccaismo di applicazioe Il uovo beeficio è immediatamete operativo i quato si applica si dal periodo d imposta 2011 per gli icremeti rispetto al 31 dicembre Quidi, le società che, etro il 31 dicembre 2011, aumeterao il patrimoio etto potrao usufruire dell icetivo già all atto del versameto Ires del giugo Il meccaismo è, ella geeralità dei casi, piuttosto semplice. Sull icremeto patrimoiale viee ricoosciuto u redimeto calcolato co ua determiata percetuale che icorpora il rischio di impresa. Questo redimeto, che per i primi tre periodi di applicazioe della orma è fissato al 3%, geera ua deduzioe dall impoibile Ires (o Irpef) valida ell ao dell aumeto e i ciascu esercizio successivo fio a quado il patrimoio o dimiuisce i seguito ad assegazioi o rimborsi ai soci. Cosiderado l aliquota Ires del 27,5%, si può affermare che il risparmio fiscale effettivo dell Ace (co il redimeto del 3%) è, per ogi ao, pari allo 0,825% dell icremeto patrimoiale. Ad esempio, dopo tre ai, u aumeto di patrimoio di u milioe cosete u risparmio di euro. Il beeficio o rileva ai fii Irap i quato si esprime mediate ua variazioe fiscale i dimiuzioe extracotabile. Cocorre a formare l icremeto del 2011 rispetto al 2010 l accatoameto a riserva dell utile 2010 effettuato el corso del 2011, al etto di distribuzioi o di rimborsi di capitale effettuati etro il 31 dicembre Potrebbero, quidi, risultare assai meo coveieti le distribuzioi di riserve e/o dell utile 2010, che molte società co soci o qualificati hao ipotizzato di effettuare etro fie ao per usufruire dell aliquota di tassazioe del 12,5 per ceto. Operazioi straordiarie e agevolazioe Ace Per quato cocere la problematica relativa all effetto che le operazioi straordiarie d impresa producoo sull agevolazioe Ace, si possoo ricordare i chiarimeti foriti dall ammiistrazioe fiaziaria i materia di Dit co la circolare. 76/E del I particolare: ei casi di trasformazioe da società soggetta all Ires a società di persoe, o viceversa, la variazioe i aumeto del capitale ivestito, ei periodi d imposta successivi alla trasformazioe rileva secodo le regole proprie del uovo tipo societario, ache per gli icremeti di capitale ivestito formatisi prima della trasformazioe stessa; ei casi di fusioe e relativo aumeto di capitale sociale per cocambio di azioi, l aumeto di capitale commisurato al patrimoio della società fusa o icorporata che icluda all attivo somme di dearo, o rileva quale icremeto di capitale ivestito ai fii Dit, rilevado ivece il trasferimeto, tra le altre posizioi soggettive, ache dell icremeto di capitale ivestito precedetemete maturato dalla società icorporata o fusa; ei casi di scissioe, totale o parziale che sia, l icremeto di capitale ivestito deve essere ripartito i proporzioe alle rispettive quote di patrimoio etto cotabile trasferite alle società beeficiarie, ovvero mateute ella scissa. PAGINA 66 IL SOLE 24 ORE - GUIDA NORMATIVA GENNAIO 2012

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazioe dei redditi 24.X.2005 La stima per capitalizzazioe La capitalizzazioe dei redditi è l operazioe matematico-fiaziaria che determia l ammotare del capitale - il valore di mercato

Dettagli

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI di Massimo FANTINI e Roberto TONELLO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE (classe 5 IT Idirizzo AFM; Articolazioe SIA; Articolazioe RIM; 5 IP Servizi

Dettagli

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO I tre sistemi I cique pilastri

Dettagli

Indici COMIT Metodologia di calcolo

Indici COMIT Metodologia di calcolo Il presete documeto riassume le regole fodametali per il calcolo e la gestioe degli idici elaborati da Itesa Sapaolo per l itero Mercato Telematico Azioario italiao (MTA) ed il vecchio Nuovo Mercato. Gli

Dettagli

Elementi di matematica finanziaria

Elementi di matematica finanziaria Elemeti di matematica fiaziaria 18.X.2005 La matematica fiaziaria e l estimo Nell ambito di umerosi procedimeti di stima si rede ecessario operare co valori che presetao scadeze temporali differeziate

Dettagli

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016 Capitolo 27 Elemeti di calcolo fiaziario EEE 205-206 27. Le diverse forme dell iteresse Si defiisce capitale (C) uo stock di moeta dispoibile i u determiato mometo. Si defiisce iteresse (I) il prezzo d

Dettagli

La matematica finanziaria

La matematica finanziaria La matematica fiaziaria La matematica fiaziaria forisce gli strumeti ecessari per cofrotare fatti fiaziari che avvegoo i mometi diversi Esempio: Come posso cofrotare i ricavi e i costi legati all acquisto

Dettagli

STIMA DEL FONDO RUSTCO

STIMA DEL FONDO RUSTCO STIMA DEL FONDO RUSTCO 1) Quali soo gli aspetti ecoomici che possoo essere presi i cosiderazioe ella stima dei fodi rustici? La stima di u fodo rustico può essere fatta applicado i segueti aspetti ecoomici:

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina)

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina) ITIS OMAR Dipartimeto di Meccaica APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE (tratti da A. MONTE Elemeti di Impiati Idustriali Cortia) Si defiisce iteresse il dearo pagato per l'uso di u capitale otteuto i prestito

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K 1 Matematica Fiaziaria Uiversità degli Studi La Sapieza Facoltà di Ecoomia Ao accademico 212-13 Matematica Fiaziaria Caale D - K Capitolo 3 Ammortameto di prestiti idivisi Atoio Aibali Atoio Aibali a.a.

Dettagli

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile)

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile) EPPI 03/2011 Comuicazioe obbligatoria ai sesi del Decreto Legislativo 103/96 da trasmettere all'ete etro e o oltre il 31.07.2012 Piazza della Croce Rossa 3-00161 ROMA Codice Iscritto COGNOME NOME CODICE

Dettagli

Interesse e formule relative.

Interesse e formule relative. Elisa Battistoi, Adrea Frozetti Collado Iteresse e formule relative Esercizio Determiare quale somma sarà dispoibile fra 7 ai ivestedo oggi 0000 ad u tasso auale semplice del 5% Soluzioe Il diagramma del

Dettagli

MiFID. A Passion to Perform.

MiFID. A Passion to Perform. MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive). Deutsche

Dettagli

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria MERCATO DEI MUTUI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@uits.it DEAMS Uiversità di Trieste ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumeto Tipologie di mutui Il mercato secodario e il ruolo svolto

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015

BILANCIO PREVENTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2015 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 12 DEL 18 DICEMBRE 2014 CCIAA FROSINONE PreCosutivo 2014 ALL. A - PREVENTIVO 2015 (previsto dall' articolo 6 - comma 1) PREVENTIVO

Dettagli

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli:

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli: PROPOSTA DI UN PROTOCOLLO DI PROVE PER IL CONTROLLO DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE FINALITÀ Nel campo edile l utilizzo di rivestimeti esteri da riportare sulle

Dettagli

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Gruppo Deutsche Bak Fiaza & Futuro MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Fiaza & Futuro Baca si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market

Dettagli

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI APPROFONDIMENTI www.shutterstock.com/vladitto Stima di u immobile a destiazioe alberghiera di Maria Ciua (Ricercatore di Estimo Facoltà di Igegeria dell Uiversità di Palermo) I geere ell expertise immobiliare

Dettagli

Statistica (Prof. Capitanio) Alcuni esercizi tratti da prove scritte d esame

Statistica (Prof. Capitanio) Alcuni esercizi tratti da prove scritte d esame Statistica (Prof. Capitaio) Alcui esercizi tratti da prove scritte d esame Esercizio 1 Il tempo (i miuti) che Paolo impiega, i auto, per arrivare i ufficio, può essere modellato co ua variabile casuale

Dettagli

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis Modifica del regolameto della Cassa pesioe Novartis Agli assicurati della Cassa pesioe Novartis Il Cosiglio di fodazioe della Cassa pesioe Novartis ha emaato importati modifiche del cocetto e delle prestazioi

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 18

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 18 Mauale di Estimo Vittorio Gallerai, Giacomo Zai, Davide Viaggi Caso 18 Copyright 2005 The Compaies srl Stima del diritto di usufrutto e del valore della uda proprietà relativi ad u appartameto di civile

Dettagli

Deutsche Bank. MiFID

Deutsche Bank. MiFID Deutsche Bak MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive).

Dettagli

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA INTRODUZIONE Apputi sulla ATEATIA FINANZIARIA La matematica fiaziaria si occupa delle operazioi fiaziarie. Per operazioe fiaziaria si itede quella operazioe ella quale avviee uo scambio di capitali, itesi

Dettagli

C o r t e d e i C o n t i

C o r t e d e i C o n t i Deliberazioe.16/SEZAUT/2012/INPR C o r t e d e i C o t i Sezioe delle autoomie Aduaza del 13 dicembre 2012 Presieduta dal Presidete della Corte Presidete della Sezioe delle autoomie Composta dai magistrati:

Dettagli

Rendita perpetua con rate crescenti in progressione aritmetica

Rendita perpetua con rate crescenti in progressione aritmetica edita perpetua co rate cresceti i progressioe aritmetica iprediamo l'esempio visto ella scorsa lezioe di redita perpetua co rate cresceti i progressioe arimetica: Questa redita può ache essere vista come

Dettagli

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI Apputi di Statistica Sociale Uiversità ore di Ea LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUATITATIVI La variabilità di u isieme di osservazioi attiee all attitudie delle variabili studiate ad assumere modalità

Dettagli

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione Ecoomia Iterazioale - Soluzioi alla IV Esercitazioe 25/03/5 Esercizio a) Cosa soo le ecoomie di scala? Come cambia la curva di oerta i preseza di ecoomie di scala? Perchè queste oroo u icetivo al commercio

Dettagli

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone Numerazioe biaria Pagia di 9 easy matematica di Adolfo Scimoe SISTEMI DI NUMERAZIONE Sistemi di umerazioe a base fissa Facciamo ormalmete riferimeto a sistemi di umerazioe a base fissa, ad esempio el sistema

Dettagli

DISTRIBUZIONI DOPPIE

DISTRIBUZIONI DOPPIE DISTRIBUZIONI DOPPIE Fio ad ora abbiamo visto teciche di aalisi dei dati per il solo caso i cui ci si occupi di u solo carattere rilevato su u collettivo (distribuzioi semplici). I termii formali fio ad

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

L ammortamento dei prestiti. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08

L ammortamento dei prestiti. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08 L ammortameto dei prestiti. Corsaro Matematica Fiaziaria a.a. 27/8 Prestiti idivisi Operazioi fiaziarie co due cotraeti mutuate o creditore: presta u capitale mutuatario o debitore: si impega a restituire

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A.

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A. BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA Distretto tecologico Sicilia Micro e Nao Sistemi società cosortile a r.l ZONA INDUSTRIALE

Dettagli

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico?

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico? STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si itede per dao ecoomico? Per dao ecoomico si itede la perdita o la dimiuzioe di valore che u bee subisce a seguito di u siistro ( eveto o prevedibile) o da u fatto doloso

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

Approfondimenti di statistica e geostatistica

Approfondimenti di statistica e geostatistica Approfodimeti di statistica e geostatistica APAT Agezia per la Protezioe dell Ambiete e per i Servizi Tecici Cos è la geostatistica? Applicazioe dell aalisi di Rischio ai siti Cotamiati Geostatistica La

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

DWS Deutschland Prospetto comprese Condizioni di Investimento

DWS Deutschland Prospetto comprese Condizioni di Investimento Deutsche Asset & Wealth Maagemet Deutsche Asset & Wealth Maagemet Ivestmet GmbH DWS Deutschlad Prospetto comprese Codizioi di Ivestimeto Validità: 1 geaio 2015 Depositato presso la CONSOB i data 30 aprile

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO. Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV)

PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO. Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV) PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO Società di ivestimeto a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV) Coforme alla Direttiva europea sugli OICVM Le sottoscrizioi di azioi di CARMIGNAC

Dettagli

I conguagli contributivi e fiscali di fine anno

I conguagli contributivi e fiscali di fine anno I coguagli cotributivi e fiscali di fie ao a cura di Gabriele Boati e Michela Magai Sommario I coguagli cotributivi 1. Cotributo aggiutivo IVS 1%...III 2. Decotribuzioe della retribuzioe variabile...v

Dettagli

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55 La Norma CEI 0-21, la uova regola tecica di coessioe BT Per quato riguarda gli impiati elettrici, oltre alle prescrizioi della Norma CEI 64-8 e successive variati, occorre teere i cosiderazioe u ulteriore

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI

INTRODUZIONE ALL ANALISI ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI INTRODUZIONE ALL ANALISI ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI Ig. Nio Di Fraco ENEA, Ete per le Nuove Tecologie, l Eergia e l Ambiete io.difraco@casaccia.eea.it Idice 1 Premessa 2 Logica dell'aalisi costi-beefici

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi - Nuove Iiziative d Impresa della Regioe Puglia i

Dettagli

Estimo rurale appunti 2005. Estimo rurale

Estimo rurale appunti 2005. Estimo rurale Estimo rurale apputi 2005 Estimo rurale L estimo rurale rietra ell ambito delle disciplie ecoomiche, ma metre l ecoomia si occupa della coosceza della realtà, esso si occupa della valutazioe dei bei. Compito

Dettagli

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015 Corso di Elemeti di Impiati e mahie elettriche Ao Aademico 014-015 Esercizio.1 U trasformatore moofase ha i segueti dati di targa: Poteza omiale A =10 kva Tesioe omiale V 1 :V =480:10 V Frequeza omiale

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA

STATISTICA DESCRITTIVA STATISTICA DESCRITTIVA La statistica descrittiva serve per elaborare e sitetizzare dati. Tipicamete i dati si rappresetao i tabelle. Esempio. Suppoiamo di codurre u idagie per cooscere gli iscritti al

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2014

BILANCIO PREVENTIVO 2014 BLANCO PREVENTVO 204 ALLEGATO ALLA DELBERA N. 6 DEL 9 DCEMBRE 203 CCAA FROSNONE PreCosutivo 203 ALL. A - PREVENTVO 204 (previsto dall' articolo 6 - comma ) PREVENTVO 204 ORGAN STTUZONAL E SEGRETERA GENERALE

Dettagli

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02%

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02% RISPOSTE MOTIVATE QUIZ D AMMISSIONE 2000-2001 MATEMATICA 51. L espressioe log( 2 ) equivale a : A) 2log B) log2 C) 2log D) log E) log 2 Dati 2 umeri positivi a e b (co a 1), si defiisce logaritmo i base

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015 BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015 Usufrutto L'usufrutto è il diritto di godimeto da parte di ua persoa detta USUFRUTTUARIO di u bee altrui; il proprietario del bee

Dettagli

Esercitazioni di Statistica

Esercitazioni di Statistica Esercitazioi di Statistica Il modello di Regressioe Prof. Livia De Giovai statistica@dis.uiroma.it Esercizio Solitamete è accertato che aumetado il umero di uità prodotte, u idustria possa ridurre i costi

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA 17-19 giugo 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive

Dettagli

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA SPENSE MATEMATA FNANZAA 3 Piai di ammortameto. 3. osiderazioi geerali. U piao di ammortameto cosiste ella restituzioe di u importo preso a prestito mediate il versameto d'importi distribuiti el tempo.

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Appunti su rendite e ammortamenti

Appunti su rendite e ammortamenti Corso di Matematica I Facoltà di Ecoomia Dipartimeto di Matematica Applicata Uiversità Ca Foscari di Veezia Fuari Stefaia, fuari@uive.it Apputi su redite e ammortameti 1. Redite Per redita si itede u isieme

Dettagli

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA aa 2009-2010 Operazioi statistiche elemetari Spesso ci si preseta il problema del cofroto tra dati Ad esempio, possiamo voler cofrotare feomei [ecoomici]

Dettagli

STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15)

STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15) STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) Apputi di estimo STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15) DIRITTO DI USUFRUTTO Defiizioe di usufrutto L usufrutto è u diritto reale

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO. Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV)

PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO. Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV) PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO Società di ivestimeto a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV) Coforme alla Direttiva europea sugli OICVM Le sottoscrizioi di azioi di CARMIGNAC

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea December 18, 2013 1 ichiami su utilità attesa e avversioe al rischio Prima di cosiderare il

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

Random walk classico. Simulazione di un random walk

Random walk classico. Simulazione di un random walk Radom walk classico Il radom walk classico) è il processo stocastico defiito da co prob. S = S0 X k, co X k = k= co prob. e le X soo tra di loro idipedeti. k Si tratta di u processo a icremeti idipedeti

Dettagli

L investimento del proprio patrimonio tra illusioni, promesse e realtà. Un approccio ragionevole per scelte equilibrate

L investimento del proprio patrimonio tra illusioni, promesse e realtà. Un approccio ragionevole per scelte equilibrate L ivestimeto del proprio patrimoio tra illusioi, promesse e realtà U approccio ragioevole per scelte equilibrate marzo 2005 Ivestimeti mobiliari e immobiliari U ottica di lugo periodo: gli USA 1600 800

Dettagli

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN Art. - L.R.. 3.. 008 - D.A. /009 Allegato. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN A CORREDO DEL MODULO PER LA DOMANDA DI AGEVOLAZIONE AI SENSI DELL ART. DELLA LEGGE REGIONALE 6 DICEMBRE 008, N. 3 E DEL P.O.

Dettagli

Il project financing e la discrezionalità

Il project financing e la discrezionalità Project fiacig Il project fiacig e la discrezioalità Cosiglio di Stato, sez. V, 10 ovembre 2005,. 6287 - Pres. Elefate - Est. Millemaggi Cogliai Il modulo procedimetale delieato dagli artt. 37-bis e ss.

Dettagli

Introduzione: definizione di investimento... 2 Principali tipi di investimenti... 3 Problemi decisionali... 3 Cenni alla metrica dei flussi di

Introduzione: definizione di investimento... 2 Principali tipi di investimenti... 3 Problemi decisionali... 3 Cenni alla metrica dei flussi di Apputi di Ecoomia Capitolo 9 Aalisi degli ivestimeti Itroduzioe: defiizioe di ivestimeto... 2 Pricipali tipi di ivestimeti... 3 Problemi decisioali... 3 Cei alla metrica dei flussi di cassa... 4 Defiizioe

Dettagli

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati.

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati. Iformazioi e moitorig. Iformazioi commerciali e di solvibilità su imprese e privati. INSIEME CONTRO LE PERDITE. Iformazioi Creditreform. Per ua migliore traspareza. Chi coclude trasazioi commerciali va

Dettagli

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento Modelli multiperiodali discreti Cosideriamo ora modelli discreti cioè co u umero fiito di stati del modo multiperiodali, cioè apputo co più periodi. Il prototipo di questa classe di modelli è il modello

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA AGRARIA

APPUNTI DI ECONOMIA AGRARIA APPUNTI DI ECONOMIA AGRARIA prof Vittorio Moaui Liberamete tratti da Apputi di Ecoomia Agraria I Uiversità di Padova pag 2/20 AZIENDA ED IMPRESA azieda uità tecica di produzioe costituita da terrei (ache

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

Anno 5 Successioni numeriche

Anno 5 Successioni numeriche Ao 5 Successioi umeriche Itroduzioe I questa lezioe impareremo a descrivere e calcolare il limite di ua successioe. Ma cos è ua successioe? Come si calcola il suo limite? Al termie di questa lezioe sarai

Dettagli

Successioni. Grafico di una successione

Successioni. Grafico di una successione Successioi Ua successioe di umeri reali è semplicemete ua sequeza di ifiiti umeri reali:, 2, 3,...,,... dove co idichiamo il termie geerale della successioe. Ad esempio, discutedo il sigificato fiaziario

Dettagli

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet Pubblico per la Regioe Calabria MMP-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master i Maagemet Pubblico MMP-RC 2 a Edizioe MMP-RC asce dall'esperieza

Dettagli

Regolamento Foglio Informativo Analitico

Regolamento Foglio Informativo Analitico Obbligazioi co capitale e redimeto miimo garatiti a scadeza. Collocameto dal 14 luglio al 30 agosto 2003. Regolameto Foglio Iformativo Aalitico del PRESTITO OBBLIGAZIONARIO «CREDEM 2003/2008 Cocerto. 4

Dettagli

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO Atti e documeti da allegare all'istaza e (per i procedimeti ad istaza di parte) Strutture itere ed evetuali soggetti esteri coivolti Termii di coclusioe del procedimeto Silezio asseso/coclusioe mediate

Dettagli

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale FONDO CRESCO Elemeti di sitesi Milao 24 geaio 2013 Riservato e cofideziale Premessa ed obiettivi del documeto. L obiettivo del presete documeto è quello di presetare il Fodo CRESCO che affiacherà il Fodo

Dettagli

Azione di responsabilità dei creditori nei confronti di amministratori di s.r.l.

Azione di responsabilità dei creditori nei confronti di amministratori di s.r.l. Società a resposabilità limitata Azioe di resposabilità dei creditori ei cofroti di ammiistratori di s.r.l. TRIBUNALE DI MILANO 25 geaio 2006 Pres. Ciampi - Rel. Fieccoi - Fallimeto Bareghi s.r.l. c. D.A

Dettagli

IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazione di Gras

IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazione di Gras IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazioe di Gras Date due variabili biarie a e b, i quale misura posso assicurare che i ua popolazioe da ogi osservazioe di a segue ecessariamete quella di b? E

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo - Corsi di laurea in Ingegneria Edile e Tessile Indici di posizione e variabilità Esercitazione 2

Università degli Studi di Bergamo - Corsi di laurea in Ingegneria Edile e Tessile Indici di posizione e variabilità Esercitazione 2 Uiversità degli Studi di Bergamo - Corsi di laurea i Igegeria Edile e Tessile Idici di posizioe e variabilità Esercitazioe 2 1. Nella seguete tabella si riporta la distribuzioe di frequeza del cosumo i

Dettagli

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio Formato per la trasmissioe delle iformazioi ai sesi dell articolo 7bis comma 2 del decreto legislativo 21 marzo 2005,.66, come itrodotto dal comma 6 dell articolo 1 del decreto legislativo 31 marzo 2011.55

Dettagli

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE 5.. Itroduzioe La Teoria della Similitudie ha pricipalmete due utilizzi: Estedere i risultati otteuti testado ua sigola macchia ad altre codizioi operative o a ua famiglia

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola Quado lo studete è u lavoratore Gli obblighi e gli adempime8 a carico della scuola A cura di Claudio Zai lombardia-prevezioe@iail.it 1 Articolo 2 - Defiizioi 1. Ai fii ed agli effetti delle disposizioi

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari NATURA FINANZIARIO INTELLETTUALE Sam e i mercati fiaziari 51 Nel corso del 2015 i mercati azioari europei si soo cofermati molto volatili. Ad u primo semestre i forte rialzo, supportato dalle attese e

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE (L-18) Articolo 1 - Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea i Ecoomia aziedale, attivato presso il Dipartimeto di Ecoomia dell Uiversità

Dettagli

La gestione della Saes Getters S.p.A.

La gestione della Saes Getters S.p.A. La gestioe della Saes Getters S.p.A. Risultati della Capogruppo Il Bilacio della Capogruppo Saes Getters S.p.A. che viee sottoposto alla Vostra approvazioe si è chiuso co u utile etto di 14.087 migliaia

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Matematica Finanziaria

Matematica Finanziaria Corso di Matematica Fiaziaria a.a. 202/203 Testo a cura del Prof. Sergio Biachi Programma Operazioi fiaziarie i codizioi di certezza L operazioe fiaziaria elemetare Operazioi a proti e a termie Regimi

Dettagli

Calcolo della risposta di un sistema lineare viscoso a più gradi di libertà con il metodo dell Analisi Modale

Calcolo della risposta di un sistema lineare viscoso a più gradi di libertà con il metodo dell Analisi Modale Calcolo della risposta di u sistema lieare viscoso a più gradi di libertà co il metodo dell Aalisi Modale Lezioe 2/2 Prof. Adolfo Satii - Diamica delle Strutture 1 La risposta a carichi variabili co la

Dettagli

Matematica Finanziaria

Matematica Finanziaria Corso di Matematica Fiaziaria a.a. 202/203 Testo a cura del Prof. Sergio Biachi Programma Operazioi fiaziarie i codizioi di certezza L operazioe fiaziaria elemetare Operazioi a proti e a termie Regimi

Dettagli

Random walk classico. Simulazione di un random walk

Random walk classico. Simulazione di un random walk Radom walk classico Il radom walk classico) è il processo stocastico defiito da co prob. S S0 X k, co X k k co prob. e le X soo tra di loro idipedeti. k Si tratta di u processo a icremeti idipedeti e ideticamete

Dettagli

Successioni ricorsive di numeri

Successioni ricorsive di numeri Successioi ricorsive di umeri Getile Alessadro Laboratorio di matematica discreta A.A. 6/7 I queste pagie si voglioo predere i esame alcue tra le più famose successioi ricorsive, presetadoe alcue caratteristiche..

Dettagli

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort.

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort. evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO U obiettivo comue a milioi di famiglie: risparmiare eergia seza riuciare al comfort. evohome Risparmiare eergia o è mai stato così Esistoo molte soluzioi per otteere

Dettagli

Formula per la determinazione della Successione generalizzata di Fibonacci.

Formula per la determinazione della Successione generalizzata di Fibonacci. Formula per la determiazioe della uccessioe geeralizzata di Fiboacci. A cura di Eugeio Amitrao Coteuto dell articolo:. Itroduzioe......... uccessioe di Fiboacci....... 3. Formula di Biet per la successioe

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagia Giovaa Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 2 per la Scuola secodaria di secodo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioi del Quadrifoglio à t i U 2 Radicali I questa Uità affrotiamo

Dettagli

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario USUFRUTTO 1) Che cos è l sfrtto e come si pò costitire? L sfrtto è il diritto di godimeto ( ovvero di possesso) di bee altri a titolo gratito ; viee chiamato sfrttario chi esercita tale diritto, metre

Dettagli

Un nuovo contratto per tramandare l impresa di famiglia

Un nuovo contratto per tramandare l impresa di famiglia COMMENTI PATTI DI FAMIGLIA Luca Amati avvocato, studio legale Goltara & associati U uovo cotratto per tramadare l impresa di famiglia Ua ovella legislativa di grade portata offre alle umerose imprese familiari

Dettagli

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica Strumeti di idagie per la valutazioe psicologica 1.2 - Richiami di statistica descrittiva Davide Massidda davide.massidda@gmail.com Descrivere i dati Dovedo scegliere u esame opzioale, uo studete ha itezioe

Dettagli

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI COMUNE DI VIGGIANO Provicia di Poteza 0975 61142 Fax 0975 61137 Partita IVA 00182930768 C.C.P. 14378855 PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI Azioe A2 BANDO PER

Dettagli