Laboratorio GIS Supporto Didattico 2 Docente Giuseppe Modica A.A ARCGIS System. Docente Giuseppe Modica A.A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Laboratorio GIS Supporto Didattico 2 Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011. ARCGIS System. Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011"

Transcript

1 I software GIS ARCGIS System Docente Giuseppe Modica tel A.A ArcGIS System Architecture 2 1

2 c:\ ArcGIS Workstation Clients ArcInfo ArcEditor ArcView $ Consistent interface Increasing capability ArcExplorer Browser ArcMap ArcCatalog ArcToolbox ArcMap ArcCatalog ArcToolbox ArcMap ArcCatalog ArcToolbox ArcEngine/ ArcObjects Application Development & Customization ArcSDE Services ArcIMS Services ArcServer Services ArcPad Handheld/Wireless Files (Personal Geodatabase, Shapefiles, Coverages, Grids, TINs, etc) Databases Multi-user Geodatabases (in Oracle, SQL Server, IBM DBII, etc) Internet Source: ESRI, modificato. 3 ArcGIS System Architecture Sistema modulare e scalare ArcReader: visualizzazione ArcView: visualizzazione, analisi, editing di base ArcEditor: editing avanzato ArcInfo: strumento completo estensioni (Spatial Analyst, 3D Analyst, Geostatistical Analyst, ecc.): analisi avanzata ArcSDE: servizi su DB ArcIMS: servizi internet ArcPAD: sw per palmare 4 2

3 ArcGIS System: Cartography capabilities 5 Il Modello di dati geografico (Geographic data model) Il Modello di dati geografico è una struttura per organizzare i dati di tipo geospaziale al fine di poterli facilmente immagazzinare e riutilizzare. Gli elementi geometrici e i loro attributi sono immagazzinati in file separati ma collegati attraverso elementi univoci di collegamento (link) Geographic coordinates Tabular attributes Un Modello di dati geografico un po più complesso 6 3

4 I formati dei file della ESRI: lo shapefile (*.shp) Modello ibrido: file per la memorizzazione delle entità geografiche + db relazionale per i dati relativi alle varie entità geografiche Possono rappresentare diverse primitive geometriche: punti, linee, poligoni Descrizione parziale della topologia Conserva in un unico insieme di dati la geometria e gli attributi di un entità spaziale (punto, linea o superficie) Adotta un modello vettoriale per le entità geografiche Supporta entità geografiche 2d (comprese misure intermedie su percorsi, M values) e 3d (Z values) 7 I formati dei file della ESRI: lo shapefile (*.shp) Si tratta di un insieme di file; di questi, 3 sono essenziali: *.shp il file che conserva le geometrie; *.shx il file che conserva l'indice delle geometrie; *.dbf il database degli attributi Degli altri file opzionali, 2 sono significativi: *.prj conserva l'informazione sul sistema di coordinate; *.shp.xml è il metadato dello shapefile; 8 4

5 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcMap Table of contents ArcMap visualizzazione, editing e analisi di carte 9 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcMap Frame attivo Frame non attivo Le informazioni sono organizzate in LAYERS (l origine ed il modello dati di ciascun layer è la più varia). Ogni frame contiene uno o più layers Ogni progetto di ArcMap può contenere più frame, ognuno con proprietà specifiche (regione geografica, sistema di riferimento,...) 10 5

6 Aggiunta di un LAYER A Dal menu File Add data B Utilizzando l apposito comando nella barra degli strumenti di Standard Con il tasto add data si accede ai dischi rete. I percorsi di accesso possono essere personalizzati e memorizzati, velocizzando il lavoro 11 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcMap Gestione e proprietà di un frame Per ogni frame possono essere definite delle proprietà specifiche (regione geografica, sistema di coordinate di riferimento, visualizzazione,...) 12 6

7 Gestione e salvataggio di un Progetto (*.mxd) A differenza di altre tipologie di software, il salvataggio di un file di progetto in ArcMap (*.mxd) riguarda i seguenti elementi: elenco delle carte richiamate modalità di visualizzazione (colore, raggruppamento in classi, trasparenze, ecc.) layout di stampa In altri termini, un file *.mxd non contiene i file cartografici ma soltanto il riferimento al percorso dove questi sono stati memorizzati. A seconda di come viene salvato il progetto, i file cartografici possono avere un percorso di memorizzazione assoluto ovvero relativo, cioè collegato al progetto *.mxd percorso di memorizzazione assoluto (full path) C:\GIS\Project1\Boundary.shp percorso di memorizzazione relativo (relative path) \Project1\Boundary.shp 13 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcMap ArcToolbox ArcToolbox, a partire dalla versione 9.0, è direttamente integrato e gestibile all interno di ArcMap e di ArcCatalog 14 7

8 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcToolbox Tools for commonly used tasks Map Projections ArcToolbox, a partire dalla versione 9.0, è direttamente integrato e gestibile all interno di ArcMap e di ArcCatalog 15 An overview of geographic data type and data management in ArcCatalog 16 8

9 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcCatalog Preview dei dati 1 ArcCatalog strumento per l'accesso e la gestione di dati e metadati 17 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcCatalog Preview dei dati 2 Preview dei dati in formato geografico 18 9

10 Gli elementi modulari del sistema ArcGIS: ArcCatalog Preview dei dati 3 Preview dei dati in formato tabellare 19 Gestione e proprietà di un LAYER (raster) 1. Click con il pulsante dx del mouse sul nome del file; 2. Sulla finestra di dialogo che si apre, click con il pulsante sx su Properties 20 10

11 Gestione e proprietà di un LAYER (vector) 1. Click con il pulsante dx del mouse sul nome del file; 2. Sulla finestra di dialogo che si apre, click con il pulsante sx su Properties 21 Converting multipart polygons to single-part polygons

12 Ricalcolare la superficie dei poligoni di un file shape Tipologia di visualizzazione Unique values Caricare il file *.shp Stralcio_CLC2006_IV_wgs84_32N 1. Click con il pulsante dx del mouse sul nome del file; 2. Sulla finestra di dialogo che si apre, click con il pulsante sx su Properties 3. Puntare sulla finestra Symbology ; 4. Selezionare, nella porzione di sinistra della finestra di dialogo ( Show ) la voce Categories e quindi Unique values ; 5. Dal menu a tendina Value Field selezionare l attributo (campo) secondo il quale si vuole visualizzare la mappa. n.b. : Gli attributi elencati sono quelli della tabella del database associato al file

13 6 7 Tipologia di visualizzazione Unique values. 6. Click su Add All Values o su Add values se si vuole una visualizzazione personalizzata. Cliccando su Add All Values, tutte le categorie dell attributo (campo) CLC06 saranno visualizzati; 7. Click su OK o su applica; 8. La mappa sarà visualizzata secondo le categorie dell attributo CLC Utilizzo di una legenda preimpostata (file *.avl) Ripetere i passaggi da 1 a 3 della diapositiva Selezionare l opzione Import. 5. Nella finestra di dialogo Import Symbology, scegliere la seconda opzione, Import symbology definition from an ArcView 3 legend file (*.avl) 6. Nella finestra di dialogo Apri, cercare il percorso dove il file *.avl è stato in precedenza salvato; selezionarlo e premere Apri ;

14 Utilizzo di una legenda preimpostata (file *.avl) 6 6. Nella finestra di dialogo Import Symbology Matching Dialog, selezionare il Value Field (è l attributo o campo della tabella degli attributi a cui si vuole applicare la legenda caricata); 7. Click su OK ; 8. Apparirà la finestra con i valori salvati nella legenda, nel nostro caso quella del Corine Land Cover (CLC) al IV livello Click su OK o Applica ; la mappa sarà visualizzata secondo la legenda predefinita. 9 Utilizzo di una legenda preimpostata (file *.avl) 28 14

15 Creazione di un file legenda in ArcGIS il file Layer (*.lyr). Nell esempio utilizzeremo come base la mappa appena visualizzata Click con il pulsante dx del mouse sul nome del file; 2. Sulla finestra di dialogo che si apre, click con il pulsante sx su Save As Layer File 3. Nella finestra di dialogo Save Layer definire il percorso dove si vuole salvare il file; quindi fare click su Save. 2 Un nota bene sui file di tipo layer (*.lyr) Sono semplicemente dei file legenda di ArcGIS. Con l operazione di salvataggio in questo formato si salva la visualizzazione della mappa secondo una legenda creata ad hoc ovvero, come nel nostro caso, caricata utilizzando un file legenda creato con ArcView vers. 3 (*.avl). ll file con i dati è sempre il file *.shp a partire dal quale la legenda è stata definita 3 29 Caricamento di un file Layer (*.lyr) in ArcGIS È un semplice passaggio di caricamento dati ( Add data ) al pari di qualsiasi altra tipologia di file Click su Add Data ; 2. Cercare il file nel percorso dove in precedenza è stato salvato; 3. Selezionarlo, quindi click su Add ; 4. In automatico verrà visualizzata la mappa con associata la legenda prima definita. 3 4 Un nota bene sui file di tipo layer (*.lyr) Per quanto chiarito nella precedente diapositiva, l operazione di caricamento di un file di tipo *.lyr non fa che associare il file legenda al file *.shp di riferimento. Se successivamente la posizione del file *.shp viene modificata, l operazione di caricamento del file *.lyr non visualizzerà alcuna mappa; in tal caso, occorrerà indicare in esso il nuovo percorso del file *.shp

16 Applicare la legenda definita in un file Layer (*.lyr) ad uno shape. È un operazione da condurre su file della stessa tipologia geometrica (poligoni, polilinee, punti) e tematica!!! È molto interessante nel caso si voglia applicare la medesima legenda ad esempio, a mappe di uso del suolo di aree diverse. Caricare il file *.shp Stralcio_Monte_Poro_CLC2006_IV_wgs84_32N.shp Ripetere i passaggi da 1 a 3 della diapositiva Selezionare l opzione Import. 5. Nella finestra di dialogo Import Symbology, scegliere la seconda opzione, Import symbology definition from another layer in the map or from a layer file ; Applicare la legenda definita in un file Layer (*.lyr) ad uno shape. È un operazione da condurre su file della stessa tipologia geometrica (poligoni, polilinee, punti) e tematica!!! È molto interessante nel caso si voglia applicare la medesima legenda ad esempio, a mappe di uso del suolo di aree diverse Cercare il file *.lyr nel percorso dove in precedenza è stato salvato; 7. Nella finestra di dialogo Import Symbology Matching Dialog, selezionare il Value Field (è l attributo o campo della tabella degli attributi a cui si vuole applicare la legenda caricata); 8. Click su OK ;

17 Applicare la legenda definita in un file Layer (*.lyr) ad uno shape. È un operazione da condurre su file della stessa tipologia geometrica (poligoni, polilinee, punti) e tematica!!! È molto interessante nel caso si voglia applicare la medesima legenda ad esempio, a mappe di uso del suolo di aree diverse Apparirà la finestra con i valori salvati nella legenda, nel nostro caso quella del Corine Land Cover (CLC) al IV livello 10. Click su OK e apparirà la mappa con la legenda definita Analisi e visualizzazione dei dati vettoriali Analisi degli attributi Click con pulsante dx sul nome del file 2. Click con pulsante sx Open attribute table 3. Click con pulsante sx sul nome del campo per evidenziarlo 4. Click con pulsante sx su Options ; 5. Selezionare Create graph

18 Analisi e visualizzazione dei dati vettoriali analisi degli attributi 35 Analisi e visualizzazione dei dati vettoriali esportare i dati di una tabella 1. Click con pulsante dx sul nome del file; 2. Click con pulsante sx su Open attribute table ; 3. Click con pulsante sx su Options, quindi selezionare Export ; 1. Click con pulsante sx sull icona della cartella; 2. Tra le opzioni, si può scegliere l estensione *.dbf (dbase table) 36 18

ArcGIS 10 introduzione. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it

ArcGIS 10 introduzione. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it ArcGIS 10 introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 19/11/2013 contenuti formati dati geografici il sistema ArcGIS ArcMap 1. proprietà

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA MARIA TERESA MELIS SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA titimelis@unica.it ANNO ACCADEMICO 2013/ 2014 LEZIONE 3 INTRODUZIONE AL SW ARCGIS Corso di Sistemi Informativi Geografici in Geologia a cura

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 14/11/2012 digitalizzare una immagine gestione dell'archivio

Dettagli

ArcGIS - ArcView ArcCatalog

ArcGIS - ArcView ArcCatalog ArcGIS - ArcView ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 12/11/08 - v 3.0 ArcCatalog ArcCatalog: strumento

Dettagli

ArcGIS - ArcView strumenti di editing

ArcGIS - ArcView strumenti di editing ArcGIS - ArcView strumenti di editing Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 14/12/06 - v 2.1 digitalizzazione di una

Dettagli

Software ArcGIS - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali

Software ArcGIS - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali Software ArcGIS - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali 1) Costruire una vista sui dati geografici In questa prima lezione impareremo a costruire una mappa, sovrapponendo qualche

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE Con il patrocinio di PROGRAMMA DEL CORSO (50 ORE) LEZIONE 1 Sabato 19 novembre 2011 Ore 8:30-10:30 - presentazione del corso - Introduzione

Dettagli

Guida alla consultazione dei WMS

Guida alla consultazione dei WMS Provincia di Firenze SIT e reti informative Guida alla consultazione dei WMS con la collaborazione di Linea Comune S.p.a. INDICE 1. Che cosa è un WMS...2 2. Consultare i WMS con QuantumGIS...3 3. Consultare

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE II EDIZIONE ANNO 2012 Con il patrocinio di Presso la sala conferenze Hotel Dragonara, Via Pietro Nenni 280, 66020 San Giovanni Teatino

Dettagli

Procedura per la raccolta dati sul campo mediante dispositivi mobili

Procedura per la raccolta dati sul campo mediante dispositivi mobili Laboratorio di Geomatica Procedura per la raccolta dati sul campo mediante dispositivi mobili - RAPPORTO TECNICO - A cura del gruppo di lavoro: Stefano Roverato Fabio Olivotti Alice Mayer LUGLIO 2014 Indice

Dettagli

Territoriali. prof. ing. Nicola Crocetto

Territoriali. prof. ing. Nicola Crocetto Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Ingegneria Corso di Telerilevamento e Sistemi Informativi Territoriali prof. ing. Nicola Crocetto dott. ing. Giuseppe Domenico Santagata GIS Un GIS (Geographic

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte

GEOPORTALE Arpa Piemonte GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all' accesso ai Map Service WMS con ESRI ArcGIS Versione 01 novembre 2011 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo Ambientale

Dettagli

ArcView 8.3 2- strumenti di editing

ArcView 8.3 2- strumenti di editing ArcView 8.3 2- strumenti di editing Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco@geomatica.como.polimi.it http://geomatica.como.polimi.it - tel +39.031.332.7524 22/10/04 -

Dettagli

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Istruzioni per visualizzazione codici di particella, simboli e linee tratteggiate in ArcGis 8.x 9.x 1- Da pannello di controllo in Windows installare

Dettagli

Tutorial gvsig. Versione 1.1

Tutorial gvsig. Versione 1.1 Tutorial gvsig Versione 1.1 24/10/2007 Tutorial gvsig - Versione 1.1 www.gvsig.org Testo e screenshot a cura di R3 GIS Srl Via Johann Kravogl 2 39012 Merano (BZ) Italia Tel. +39 0473 494949 Fax +39 0473

Dettagli

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Francesco Contò Unità 9 - Creare e modificare tabelle di dati. Collegare tabelle di dati esterne agli elementi geometrici.

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it e-mail:

Dettagli

I Sistemi Informativi Territoriali

I Sistemi Informativi Territoriali I Sistemi Informativi Territoriali Dal Desktop al Web Nuove strategie di condivisione dell Informazione Geografica Palazzo Riccio di Morana INTEA Srl Informatica Territorio e Ambiente I Sistemi Informativi

Dettagli

Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna

Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna Sistema Informativo Territoriale Regionale (SITR-IDT) Titolo Creatore Utilizzo del servizio WFS della Regione Sardegna SITR Data 02/09/09

Dettagli

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali 0) Premessa Come abbiamo accennato nella Lezione 0, AutoCAD Map 3D nasce sulla base del noto software AutoCAD, per

Dettagli

ArcView introduzione

ArcView introduzione ArcView 8.3 1- introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco@geomatica.como.polimi.it http://geomatica.como.polimi.it - tel +39.031.332.7524 22/10/04 - v 1.1 Il

Dettagli

ArcGIS - ArcView introduzione

ArcGIS - ArcView introduzione ArcGIS - ArcView introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 29/06/06 - v 2.1 Il sistema ArcGIS Sistema modulare

Dettagli

Cad e Gis: i formati (wiki) Computer-Aided Drafting, supporto dell'attività di disegno tecnico (drafting) creazione di un modello, tipicamente 2D

Cad e Gis: i formati (wiki) Computer-Aided Drafting, supporto dell'attività di disegno tecnico (drafting) creazione di un modello, tipicamente 2D Cad e Gis: i formati (wiki) Computer-Aided Drafting, supporto dell'attività di disegno tecnico (drafting) creazione di un modello, tipicamente 2D Computer-Aided Design, supporto dell'attività di progettazione

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Prima Lezione: Costruire una mappa I tipi di informazione geografica disponibili Navigazione nella mappa Coordinate e scala Vista panoramica Introduzione ai GIS GIS significa Sistema Informativo Geografico

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource I servizi OGC Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

MANUALE D USO DEL SOFTWARE APPLICATIVO ADB-TOOLBOX (VERSIONE 1.7 E SUPERIORI) UTILIZZO DEI SERVIZI WMS-WFS-WCS E DEL CATALOGO CSW

MANUALE D USO DEL SOFTWARE APPLICATIVO ADB-TOOLBOX (VERSIONE 1.7 E SUPERIORI) UTILIZZO DEI SERVIZI WMS-WFS-WCS E DEL CATALOGO CSW Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE D USO DEL SOFTWARE APPLICATIVO ADB-TOOLBOX (VERSIONE 1.7 E UTILIZZO DEI SERVIZI WMS-WFS-WCS E DEL CATALOGO CSW Titolo Autore Oggetto

Dettagli

Software ArcGIS - Lezione 2 Caricare, Visualizzare e consultare dati raster

Software ArcGIS - Lezione 2 Caricare, Visualizzare e consultare dati raster Software ArcGIS - Lezione 2 Caricare, Visualizzare e consultare dati raster 0. Introduzione In questa lezione descriveremo le modalità di acquisizione, visualizzazione e consultazione dei dati raster e

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI

MANUALE D ISTRUZIONI Pagina 1 di 16 MANUALE D ISTRUZIONI Pagina 2 di 16 INTRODUZIONE ARCEXPLORER 3 PULSANTI PER GESTIRE UN PROGETTO (estensione.axl) 4 PULSANTI PER SPOSTARSI IN UNA MAPPA 5 COME CARICARE UN LAYER 6 IDENTIFICAZIONE

Dettagli

WebGis Comune di Novara

WebGis Comune di Novara 1 / 12 Progetto GeoCivit@s 2 / 12 Premesse Con il presente documento si descrive sinteticamente la nuova applicazione personalizzata per la pubblicazione dei dati geografici. Tale documento contiene una

Dettagli

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche 2 Riunione Gruppo GIT 4-5 giugno 2007 - Bevagna (PG) Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche Autori: L. Battaglini, V. Campo,

Dettagli

Introduzione al software ArcGIS 8.3

Introduzione al software ArcGIS 8.3 Introduzione al software ArcGIS 8.3 Data: Febbraio 2007 CopyLeft 2007 Niccoli Tommaso Indice 1. Introduzione ad ARCGIS... 4 1.1. Struttura di ArcView...5 1.2. Terminologia di ArcGIS...6 2. ArcCatalog...

Dettagli

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema Esplora gli argomenti della guida Requisiti di sistema Menu laterale Menu Strumenti principali Menu altri Strumenti Temi Legenda Aggiungere / rimuovere temi Temi per editing Temi per snap Esporta/Carica

Dettagli

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna Geoportale web gis Provincia Regionale di Enna Guida alla consultazione del geoportale della Provincia Regionale di Enna Introduzione Cos è il Geoportale: Il Geoportale della Provincia di Enna ha la finalità

Dettagli

GUIDA AL MODELLO GIS DEL CISA

GUIDA AL MODELLO GIS DEL CISA GUIDA AL MODELLO GIS DEL CISA Il presente rapporto è contenuto in formato elettronico nel Cd-rom allegato, insieme ai tematismi elaborati per la ricerca, che rappresentano la distribuzione spaziale dei

Dettagli

Moka Web La nuova architettura Moka

Moka Web La nuova architettura Moka Web La nuova architettura Moka Moka Web La nuova architettura Moka Cosa era il vecchio Moka Alla fine degli anni 90 la Regione Emilia-Romagna decise di realizzare uno strumento che rendesse facilmente

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Stato del documento Redatto Approvato Funzione Team di progetto Geoportale nazionale Responsabile

Dettagli

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE Servizio INT Sistema Informativo Geografico INDICE Utilizzare il bt.viewer Navigare nella mappa Confrontare foto aeree Tematismi Tematismi: applicare la

Dettagli

ArcGIS. Desktop. Strumenti per la creazione, l editing e l analisi dell informazione geografica

ArcGIS. Desktop. Strumenti per la creazione, l editing e l analisi dell informazione geografica ArcGIS Desktop Strumenti per la creazione, l editing e l analisi dell informazione geografica ArcGIS Desktop ArcGIS Desktop è una suite di prodotti (ArcView, ArcEditor e ArcInfo) che permette di scoprire

Dettagli

HOME. Servizio Download Dati Geografici. Interfaccia utente

HOME. Servizio Download Dati Geografici. Interfaccia utente HOME Servizio Download Dati Geografici Il servizio download offre all'utente la possibilità di scaricare il dato sia in formato raster sia in formato vettoriale. Per ogni livello informativo che si desidera

Dettagli

Acquisizione dei dati: da CAD a Shape

Acquisizione dei dati: da CAD a Shape Corso di Aggiornamento in DB Topografici Acquisizione dei dati: da CAD a Shape Claudio Rocchini Istituto Geografico Militare Sequenza di Operazioni 1. Conversione (eventuale) in formato shape. 2. Cambio

Dettagli

Introduzione ad ArcView

Introduzione ad ArcView Introduzione ad ArcView A. Albertella F. Migliaccio Politecnico di Milano - Campus Leonardo Piazza Leonardo da Vinci 32, Milano alberta@geo.polimi.it federica@geo.polimi.it 18-21 febbraio 2002 Introduzione

Dettagli

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Francesco Contò Unità 7 - Impaginazione di una carta tematica per la stampa (layout di stampa) Informazioni generali:

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it e-mail:

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Esercitazioni Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

Studiare l ambiente locale coi GIS - istruzioni per l uso di ArcView 8.3

Studiare l ambiente locale coi GIS - istruzioni per l uso di ArcView 8.3 Studiare l ambiente locale coi GIS - istruzioni per l uso di ArcView 8.3 Johansson, T, Negroni, C. & Favini, S.: Questo documento è una sintesi degli esercizi a distanza realizzati nel 2005, nell ambito

Dettagli

MArine Coastal Information SysTEm

MArine Coastal Information SysTEm GUIDA ALL UTILIZZO DELL INTERFACCIA CARTOGRAFICA Il MArine Coastal Information SysTEm è un sistema informativo integrato che permette di gestire dati ambientali interdisciplinari (fisici, chimici e biologici)

Dettagli

I software GIS open source. Quantum GIS project. Docente Giuseppe Modica. tel +39 0965 801274 giuseppe.modica@unirc.it

I software GIS open source. Quantum GIS project. Docente Giuseppe Modica. tel +39 0965 801274 giuseppe.modica@unirc.it I software GIS open source Quantum GIS project Docente Giuseppe Modica tel +39 0965 80274 giuseppe.modica@unirc.it A.A. 20-202 Note preliminari Questa dispensa sull utilizzo di Quantum GIS fa riferimento

Dettagli

Manuale Utente LITEVIEWER

Manuale Utente LITEVIEWER Manuale Utente LITEVIEWER Versione 1.0 Ottobre 2009 1 INFORMAZIONI DI UTILIZZO DELL APPLICAZIONE LITE-VIEWER INTRODUZIONE In questa sezione si vogliono fornire all'utente le informazioni e gli strumenti

Dettagli

WEBGIS 1.0. Guida per l utente

WEBGIS 1.0. Guida per l utente WEBGIS 1.0 Guida per l utente SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...3 2 FUNZIONALITA...4 2.1 Strumenti WebGIS... 4 2.1.1 Mappa... 5 2.1.2 Inquadramento mappa... 6 2.1.3 Toolbar... 7 2.1.4 Scala... 9 2.1.5 Legenda...

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all'accesso ai Map Service WMS e WMTS con Q-GIS (v. 2.0) Versione 01 novembre 2013 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo

Dettagli

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Rocco Mari, Pietro d Amico,Paola Napolitano, Giuseppe Palma, Fortunato Sgariglia, Marco Soravia Provincia di Napoli - Direzione

Dettagli

Utilizzo dei servizi WMS e WFS

Utilizzo dei servizi WMS e WFS Servizi_WMS-WFS_SIT_Puglia.pdf Emesso il : 31/01/2014 Documento per gli utenti internet Utilizzo dei servizi WMS e WFS ABSTRACT Il documento presenta le modalità di connessione a PUGLIA.CON in modalità

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli

ArcScene è l applicazione del sistema ArcGis che permette di visualizzare l informazione geografica in tre dimensioni Attraverso ArcScene è possibile

ArcScene è l applicazione del sistema ArcGis che permette di visualizzare l informazione geografica in tre dimensioni Attraverso ArcScene è possibile ArcScene Le funzioni di ArcScene ArcScene è l applicazione del sistema ArcGis che permette di visualizzare l informazione geografica in tre dimensioni Attraverso ArcScene è possibile costruire una scena

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS Data 28/02/2012 A- I Servizi WebGIS 1 Introduzione I Servizi WebGIS I servizi di webmapping o WebGIS sono sistemi informativi geografici (GIS) pubblicati

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS Compilato: Andrea De Felici Rivisto: Approvato: Versione: 1.0 Distribuito: 01/08/2013 1 INDICE 1. INTRODUZIONE..3 2. PRIMI PASSI.....4

Dettagli

Modulo 1. Database: concetti introduttivi

Modulo 1. Database: concetti introduttivi Modulo 1 Database: concetti introduttivi Iniziamo questi primi passi introducendo alcune definizioni e concetti fondamentali sul software DBMS, basilare nella moderna gestione dei dati. 2 Il termine informatica

Dettagli

MapFileMaker: UN APPLICATIVO PER L INTEROPERABILITÀ TRA GIS PROPRIETARIO E OPEN SOURCE

MapFileMaker: UN APPLICATIVO PER L INTEROPERABILITÀ TRA GIS PROPRIETARIO E OPEN SOURCE MapFileMaker: UN APPLICATIVO PER L INTEROPERABILITÀ TRA GIS PROPRIETARIO E OPEN SOURCE Piero DE BONIS (*), Grazia FATTORUSO (*), Pasquale REGINA (*), Carlo TEBANO (*) (*) ENEA - Centro Ricerche Portici,

Dettagli

ArcGIS - ArcView introduzione

ArcGIS - ArcView introduzione ArcGIS - ArcView introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 05/11/08 - v 3.0 Premessa: i formati di memorizzazione

Dettagli

Modulo 4 Strumenti di presentazione

Modulo 4 Strumenti di presentazione Modulo 4 Strumenti di presentazione Scopo del modulo è mettere l allievo in grado di: o descrivere le funzionalità di un software per generare presentazioni. o utilizzare gli strumenti standard per creare

Dettagli

Arch. Claudio Schifani 1

Arch. Claudio Schifani 1 DA KOSMO A GVSIG PASSANDO PER GEOSERVER I due software che utilizzeremo in questa esercitazione sono Kosmo (deriva dal più ampio progetto Jump) e Geoserver (server open source per la pubblicazione e la

Dettagli

2 Riunione Nazionale GIT Bevagna (PG) 4-6 giugno 2007. http://labgis.gm.ingv.it/website/labgis

2 Riunione Nazionale GIT Bevagna (PG) 4-6 giugno 2007. http://labgis.gm.ingv.it/website/labgis Database geografici e report di eventi sismici 2 Riunione Nazionale GIT Bevagna (PG) 4-6 giugno 2007 Maurizio Pignone http://labgis.gm.ingv.it/website/labgis Premessa Progetto CESIS LABGIS INGV Grottaminarda

Dettagli

Progetto Sistemi Informativi Geografici per la gestione e la modellazione di dati territoriali 12 a Edizione 2014

Progetto Sistemi Informativi Geografici per la gestione e la modellazione di dati territoriali 12 a Edizione 2014 Progetto Sistemi Informativi Geografici per la gestione e la modellazione di dati territoriali 12 a Edizione 2014 Introduzione ai GIS ed alla GIScience Principi, tecniche fondamentali e filosofia di sviluppo

Dettagli

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo FINSON EXTRACAD 6 minimo AVVIO Attraverso l icona ExtraCAD 2D presente sul desktop o tra i programmi del menù Start. In alcuni casi il software potrebbe non essere stato installato nella cartella Programmi,

Dettagli

Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass

Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass 0_Iniziare con GRASS Avvio di Grass e creazione della cartella del Database di GRASS Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass

Dettagli

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT)

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Versione 8.0 Marzo 2014 CRONOLOGIA DELLE RELEASE: Numero Data di release emissione

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

I principali formati digitali di codifica dell informazione geografica

I principali formati digitali di codifica dell informazione geografica I principali formati digitali di codifica dell informazione geografica I formati digitali di registrazione dell informazione geografica L informazione geografica digitale può essere archiviata secondo

Dettagli

Illustrazione del prototipo dimostrativo: Modulo di rappresentazione del rischio Modulo di Archiviazione

Illustrazione del prototipo dimostrativo: Modulo di rappresentazione del rischio Modulo di Archiviazione Programma nazionale di ricerca beni culturali e ambientali PARNASO Workshop Sistema software che consente l integrazione automatica di carte tematiche sui beni culturali ed ambientali con scala, riferimento

Dettagli

Lavorare con i Fireworks pop-up menus in Dreamweaver

Lavorare con i Fireworks pop-up menus in Dreamweaver Lavorare con i Fireworks pop-up menus in Dreamweaver Su una pagina Web, un menu pop-up è uno strumento di navigazione che rimane nascosto fino a che l utente non sposta il puntatore del mouse sopra un

Dettagli

Visualizzare livelli WMS e WFS

Visualizzare livelli WMS e WFS Visualizzare livelli WMS e WFS SITAR - Regione Liguria Settore Sistemi Informativi e Telematici Regionali via Fieschi, 15 16121 - GENOVA tel. sportello 010 548 4170 fax sportello 010 548 4184 infoter@regione.liguria.it

Dettagli

Circolari e lettere da Word con anagrafiche e indirizzi da Metodo

Circolari e lettere da Word con anagrafiche e indirizzi da Metodo Circolari e lettere da Word con anagrafiche e indirizzi da Metodo Metodo sfrutta tutte le potenzialità messe a disposizione da Microsoft Windows integrandosi perfettamente su tale piattaforma e permettendo

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI. Obiettivi del libro...xi. Struttura del libro...xii. Convenzioni di stile...

Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI. Obiettivi del libro...xi. Struttura del libro...xii. Convenzioni di stile... - Sommario - SOMMARIO PRIMA PARTE - INTRODUZIONE Introduzione...IX Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI Obiettivi del libro...xi Struttura del libro...xii Convenzioni di stile...xii Breve

Dettagli

OT-online. online: Soluzione Web per la Georeferenziazione dei Soggetti Ambientali PROVINCIA DI VERCELLI. Oriana Benazzi

OT-online. online: Soluzione Web per la Georeferenziazione dei Soggetti Ambientali PROVINCIA DI VERCELLI. Oriana Benazzi OT-online online: Soluzione Web per la Georeferenziazione dei Soggetti Ambientali Oriana Benazzi Settore Tutela Ambientale COS E OT-online Soluzione software per la consultazione e la georeferenziazione

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Teleview MANUALE D USO DEL SOFTWARE CARTOGRAFICO TELEVIEW IN AMBIENTE OPENGIADA. aggiornato alla versione del 16 aprile 2007

Teleview MANUALE D USO DEL SOFTWARE CARTOGRAFICO TELEVIEW IN AMBIENTE OPENGIADA. aggiornato alla versione del 16 aprile 2007 Teleview aggiornato alla versione del 16 aprile 2007 MANUALE D USO DEL SOFTWARE CARTOGRAFICO TELEVIEW IN AMBIENTE OPENGIADA Pagina 1 Sommario 1. Descrizione generale... 3 2. Installazione... 4 3. Tipi

Dettagli

Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave

Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave 1 ACCESSIBILITA AL SISTEMA 3 2 VISUALIZZAZIONE ED ATTIVAZIONE DEI LIVELLI CARTOGRAFICI 4 2.1 Visualizzazione del singolo livello cartografico 4 2.2 Accensione/spegnimento

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

MapServer 02/12/2004 Consultazione di mappe tematiche e degli archivi del SIRA tramite MapServer

MapServer 02/12/2004 Consultazione di mappe tematiche e degli archivi del SIRA tramite MapServer MapServer 02/12/2004 Consultazione di mappe tematiche e degli archivi del SIRA tramite MapServer Ing. Cinzia Licciardello Settore Tecnico SIRA Tel: 055/320.6413 e-mail: c.licciardello@arpat.toscana.it

Dettagli

Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria.

Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Laboratorio di Analisi e Pianificazione della città e del territorio Modulo: Pianificazione del territorio prof. Maria Adele Teti Collaboratori:

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Searching and Downloading OpenStreetMap Data

Searching and Downloading OpenStreetMap Data Searching and Downloading OpenStreetMap Data QGIS Tutorials and Tips Author Ujaval Gandhi http://google.com/+ujavalgandhi Translations by Pino Nicolosi a.k.a Rattus This work is licensed under a Creative

Dettagli

Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni:

Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni: 1 - FILE FIGURA 1.1 Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni: - apertura e salvataggio di disegni nuovi ed esistenti; - spedizione di disegni tramite email; - collegamento

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Commissario Delegato per l Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Sistema WEB-GIS

Dettagli

Explorer 5.x in ambiente Windows Passo 1 - Abilitazione del protocollo SSL Per abilitare il protocollo di sicurezza SSL occorre: dal menu Strumenti selezionare la voce Opzioni Internet (tasti di scelta

Dettagli

Quinta lezione: Stampare e salvare una mappa

Quinta lezione: Stampare e salvare una mappa Quinta lezione: Stampare e salvare una mappa Stampa e salvataggio in vari formati. Utilizzare il prodotto per inserirlo in relazioni, come base di disegni In questa lezione vedremo come creare una mappa

Dettagli

Master SIT Settembre 2005. Corso Web & GIS Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.

Master SIT Settembre 2005. Corso Web & GIS Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr. MAPSERVER Corso Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Reperibile alla URL: http://mapserver.gis.umn.edu/ Mapserver è un software opensource fornito dall

Dettagli

Guida rapida all utilizzo di test.geosdi.org. (privilegi - user)

Guida rapida all utilizzo di test.geosdi.org. (privilegi - user) Guida rapida all utilizzo di test.geosdi.org (privilegi - user) INDICE Accesso al sistema Selezione Mappa di Base Attivazione Layers (Layer Tree Panel) Gestione Trasparenza Layer Visualizzazione Info Alfanumeriche

Dettagli

23 ore 10,00 11, 00 Webcast online Creazione e modifica di entità geografiche

23 ore 10,00 11, 00 Webcast online Creazione e modifica di entità geografiche OGGETTO: Proposta di iniziative per APC (Art. 4 del Regolamento APC) Sida Informatica & Blumatica Autodesk Authorized Value Added Reseller, Società Leader nel campo dei Sistemi Informativi Territoriali,

Dettagli

Cartella Clinica Basic

Cartella Clinica Basic Cartella Clinica Basic ADD-ON Governo Clinico ASL COMO Istruzioni di installazione ed utilizzo REV. 1.0.3 Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione... 2 Utilizzo... 3 Ricerca Pazienti...

Dettagli

Aggiornamento programma da INTERNET

Aggiornamento programma da INTERNET Aggiornamento programma da INTERNET In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per il corretto aggiornamento del ns. programma Metodo. Nel caso si debba aggiornare

Dettagli

Progetto Sistemi Informativi Geografici per la gestione e la modellazione di dati territoriali 8 a Edizione 2010

Progetto Sistemi Informativi Geografici per la gestione e la modellazione di dati territoriali 8 a Edizione 2010 Progetto Sistemi Informativi Geografici per la gestione e la modellazione di dati territoriali 8 a Edizione 2010 Introduzione ai GIS ed alla GIScience Principi, tecniche fondamentali e filosofia di sviluppo

Dettagli

QGIS LEZIONE 5. Dott.ssa M. Costantini

QGIS LEZIONE 5. Dott.ssa M. Costantini QGIS LEZIONE 5 Dott.ssa M. Costantini QGIS LEZIONE 5 1 Esercizio :progetto ristoranti Palestrina 1. carica layer raster Roma_P 2. carica layer vettoriale Comuni_Lazio7 3. visualizza sulla mappa soltanto

Dettagli

Informazioni sul software

Informazioni sul software Manuale del Portale Informazioni sul software ST StatPortal è un prodotto di Sistemi Territoriali S.r.l. ST StatPortal è stato disegnato e realizzato con tecnologia Microsoft.NET. I moduli Web, nella maggior

Dettagli

GE@WebGIS. Manuale utente. GE@WebGIS Manuale utente 1

GE@WebGIS. Manuale utente. GE@WebGIS Manuale utente 1 GE@WebGIS Manuale utente GE@WebGIS Manuale utente 1 Indice 1. Introduzione...4 2. Funzionalità di base (p.mapper)...7 2.1 Livelli/Legenda...7 2.2 Zoom estensione massima...8 2.3 Vai indietro...8 2.4 Vai

Dettagli

Dati geografici. Lezione 2. Modelli di dati. Umberto Vesco. Corso di Elementi di ecologia applicata alla pianificazione faunistica.

Dati geografici. Lezione 2. Modelli di dati. Umberto Vesco. Corso di Elementi di ecologia applicata alla pianificazione faunistica. Dati geografici Lezione 2 Modelli di dati Umberto Vesco Corso di Elementi di ecologia applicata alla pianificazione faunistica 3 Maggio 2006 Parte I Dati geografici Definizione di dato geografico sono

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Progettare un Database Geografico con UML

Progettare un Database Geografico con UML Progettare un Database Geografico con UML Claudio Rocchini (rockini@tele2.it) Istituto Geografico Militare Introduzione In questa breve nota si vuole introdurre i principi di progettazione tramite il linguaggio

Dettagli