Immatricolazioni e collaudi di veicoli alimentati a GPL e Metano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Immatricolazioni e collaudi di veicoli alimentati a GPL e Metano 1998 2008"

Transcript

1 La qualificazione delle officine di installazione impianti GPL e Metano Alessandro Tramontano Direttore Consorzio Ecogas

2 Immatricolazioni e collaudi di veicoli alimentati a GPL e Metano GPL (coll. + immat.) Metano (coll. + immat.) GPL collaudi Metano collaudi I dati sono estratti ed elaborati dal Consorzio Ecogas dai file prodotti dal CED della Motorizzazione.

3 Collaudi GPL e metano suddivisi per U.T.T. ( Anno 2008) Località Numero collaudi GPL Numero collaudi metano Località Numero collaudi GPL Numero collaudi metano Località Numero collaudi GPL Numero collaudi metano AG AGRIGENTO GE GENOVA PZ POTENZA AL ALESSANDRIA GO GORIZIA 69 0 RA RAVENNA AN ANCONA GR GROSSETO RC REGGIO CALABRIA AO AOSTA 81 1 IM IMPERIA RE REGGIO EMILIA AP ASCOLI PICENO IS ISERNIA RG RAGUSA AQ L'AQUILA KR CROTONE RI RIETI AR AREZZO LC LECCO RM ROMA AT ASTI LE LECCE RN RIMINI AV AVELLINO LI LIVORNO RO ROVIGO BA BARI LO LODI SA SALERNO BG BERGAMO LT LATINA SI SIENA BI BIELLA LU LUCCA SO SONDRIO BL BELLUNO MC MACERATA SP LA SPEZIA BN BENEVENTO ME MESSINA SR SIRACUSA BO BOLOGNA MI MILANO SS SASSARI BR BRINDISI MN MANTOVA SV SAVONA BS BRESCIA MO MODENA TA TARANTO BZ BOLZANO MS MASSA CARRARA TE TERAMO CA CAGLIARI MT MATERA TN TRENTO CB CAMPOBASSO NA NAPOLI TO TORINO CE CASERTA NO NOVARA TP TRAPANI CH CHIETI NU NUORO 83 0 TR TERNI CL CALTANISSETTA OR ORISTANO TS TRIESTE 45 0 CN CUNEO PA PALERMO TV TREVISO CO COMO PC PIACENZA UD UDINE CR CREMONA PD PADOVA VA VARESE CS COSENZA PE PESCARA VB VERBANIA CT CATANIA PG PERUGIA VC VERCELLI CZ CATANZARO PI PISA VE VENEZIA EN ENNA PN PORDENONE VI VICENZA FE FERRARA PO PRATO VR VERONA FG FOGGIA PR PARMA VT VITERBO FI FIRENZE PS PESARO VV VIBO VALENTIA FO FORLI' PT PISTOIA FR FROSINONE PV PAVIA ITALIA U.T.T. U.T.T. U.T.T.

4 Collaudi GPL e Metano nelle aree metropolitane anno 2008 Aree Metropolitane (circa abitanti) ROMA NAPOLI TORINO MILANO BOLOGNA VERONA PADOVA VENEZIA MODENA REGGIO EMILIA BRESCIA BARI PALERMO FIRENZE PERUGIA PARMA TARANTO CAGLIARI CATANIA FOGGIA MESSINA LIVORNO GENOVA REGGIO CALABRIA SIRACUSA TRIESTE Collaudi GPL nelle aree metropolitane rispetto al totale Italia altri 41,69% collaudi GPL Aree Metropolitane collaudi (circa abitanti) metano BOLOGNA PERUGIA PARMA NAPOLI BARI VERONA REGGIO EMILIA FOGGIA FIRENZE PADOVA MODENA ROMA CATANIA VENEZIA BRESCIA TORINO LIVORNO GENOVA TARANTO MILANO PALERMO SIRACUSA MESSINA CAGLIARI REGGIO CALABRIA 0 45 TRIESTE 0 aree metr. 58,31% Collaudi Metano nelle aree metropolitane rispetto al totale Italia altri 61,36% aree metr. 38,64% Collaudi Metano nelle aree metropolitane Anno 2008 BARI NAPOLI VERONA Collaudi GPL nelle aree metropolitane Anno 2008 BOLOGNA MILANO REGGIO EMILIA PARMA VERONA PADOVA FOGGIA VENEZIA PERUGIA FIRENZE PADOVA MODENA ROMA CATANIA VENEZIA BRESCIA TORINO LIVORNO BOLOGNA MODENA REGGIO EMILIA BRESCIA BARI PALERMO FIRENZE PERUGIA PARMA TARANTO TORINO NAPOLI ROMA

5 Veicoli omologati, trasformati, trasformati prima dell immatricolazione Anno: 2007 omologati trasformati prima della immatricolazione collaudati dopo la immatricolazione Benzina - Benzina GPL - Metano Me etano GPL Me etano GPL Me etano Anno : 2007 Italia Anno: 2008 omologati trasformati prima della immatricolazione collaudati dopo la immatricolazione GPL - Benz zina Metano - Ben nzina Metano GPL Metano GPL Metano Anno: Italia

6 Veicoli trasformati a GPL e metano rispetto all anno d immatricolazione del veicolo Collaudi dimetano anno 2008 Anno Immat. Veicolo Collaudi % su Tot. Prima del ,47% ,46% % 7,38% ,96% ,75% ,40% ,57% ,81% ,37% ,82% Totale complessivo ,00% 2007; 8,37% 2006; 3,81% 2005; 3,57% 2004; 3,40% 2003; 4,75% 2002; 5,96% 2001; 7,38% 2008; 11,82% 2000; 7,46% Prima del 2000; 43,47% Collaudi GPL anno 2008 Anno Immat. Veicolo Collaudi % su Tot. Prima del ,54% % 5,76% ,41% ,76% 2007; 8,95% ,10% ,19% 2006; 4,26% ,69% ,26% ,95% ,34% Totale complessivo ,00% 2005; 3,69% 2008; 23,34% 2004; 3,19% 2003; 4,10% 2002; 4,76% 2001; 5,41% Prima del 2000; 36,54% 2000; 5,76%

7 Veicoli omologati, trasformati, trasformati prima dell immatricolazione IV trim GPL - Benzina omologati Metano - Benzina IV trim Categoria (N1) Meta ano trasformati prima della immatricolazione GP PL Meta ano collaudati dopo la immatricolazionei i GP PL Meta ano Cate egoria (N1) Italia IV trim Categoria (N1 M1) ina GPL - Benz omologati Metano - Ben nzina Metano trasformati prima della immatricolazione GPL Metano collaudati dopo la immatricolazione GPL Metano Categoria a (N1 M1) Italia

8 Veicoli immatricolati e trasformati tutte le alimentazioni anno 2007 anno 2008 Alimentazione % su totale % su totale % anno 2008 su anno 2007 Diesel ,63% ,28% -21,24% Benzina ,63% ,77% -9,88% Benzina + Metano; Esclusivamente Metano Trasformat. Prima dell'immatric. A Metano ,41% ,58% 33,38% 166 0,01% 156 0,01% -6,02% Benzina + GPL ,50% ,37% 325,32% Trasformat. Prima dell'immatric. A GPL ,55% ,68% 10,41% Trasformati a Metano ,06% ,41% 18,86% Trasformati a GPL ,07% ,76% 29,56% Benzina + Elettrico ,13% ,14% -3,33% Benzina + Etanolo 6 0,00% 95 0,00% 1483,33% Diesel + Elettrico 11 0,00% 17 0,00% 54,55% Elettrico 23 0,00% 126 0,01% 447,83% Totale ,20% Totale auto a gas ,60% ,80% 42,30%

9 Veicoli immatricolati e trasformati tutte le alimentazioni anno 2007 anno 2008 Alimentazione % su totale % su totale Diesel ,63% ,28% Benzina ,63% ,77% GPL (Immatricol. + Trasformazioni) Metano (Immatricol. + Trasformazioni) ,13% ,81% ,48% ,99% Benzina + Elettrico ,13% ,14% Benzina + Etanolo 6 0,00% 95 0,00% Diesel + Elettrico 11 0,00% 17 0,00% Elettrico 23 0,00% 126 0,01% Totale

10 Prenotazioni veicoli MSE 2009 GPL (350) METANO (500) GPL (500) METANO (650) ,67% 3,69% 61,27% 5,37% Totale GPL ,94% Totale Metano ,06% Totale Pren ,00% Utilizzo del fondo 27,87% Totale Importo Importo Impegnato % fondo impegnato 27,87% Categoria N. Prenotazioni % OFFICINE ,73% CONCESSIONARIE ,27% 72,13% % fondo impegnato % fondo residuo Ripartizione prenotazioni Prenotazioni GPL / Metano Ripartizione per operatore 28,27% ,73% GPL (350) METANO (500) GPL (500) METANO (650) Totale GPL Totale Metano OFFICINE CONCESSIONARIE

11 Prenotazioni veicoli MSE 2009 Data N. Prenot. settimane 02/01/ /01/ /01/ /01/ /01/ prima settimana 07/01/ /01/ /01/ /01/ /01/ riferimento 12/01/ /01/ /01/ /01/ /01/ /01/ seconda settimana 18/01/ ,22% 19/01/ /01/ /01/ /01/ /01/ /01/ na terza settiman 25/01/ ,19% 26/01/ /01/ /01/ /01/ /01/ /01/ quarta ettimana 01/02/ ,22% 02/02/ /02/ /02/ /02/ /02/ /02/ se quinta settimana 08/02/ ,95% 09/02/ /02/ sesta settimana 11/02/ /02/ /02/ /02/ /02/ ,11% 16/02/2009 / /02/ /02/ /02/ /02/ /02/ /02/ ,37% 23/02/ /02/ settima settimana ava mana 25/02/2009 / /02/ /02/ /02/ /03/ ,65% otta settim Data N. Prenot. settimane 02/03/ /03/ /03/ /03/ /03/ /03/ /03/ ,73% 09/03/ /03/ /03/ /03/ /03/ /03/ nona settimana cima mana dec settim 15/03/ ,60% 16/03/ /03/ /03/ /03/ undicesima settimana 20/03/ ore 16,00 21/03/ /03/ ,14% otazioni N. pren Primo mese Secondo mese Terzo mese (parziale)

12 Prenotazioni veicoli MSE 2009 PROVINCIA N. Pren. % su Tot. Circol. Benz % N. pren su benzina Circol Gas ( Gpl+Met) % N. pren su Gas Numero aderenti Pren. per aderenti PROVINCIA N. Pren. % su Tot. Circol. Benz % N. pren su benzina Circol Gas ( Gpl+Met) AGRIGENTO 46 0,09% 09% ,06% 06% ,67% 14 3,33 MESSINA 167 0,31% ,06% 06% ,18% 25 6,7 ALESSANDRIA 533 0,99% ,32% ,49% 41 13,0 MILANO ,07% ,18% ,55% ,1 ANCONA 815 1,52% ,50% ,52% 103 7,9 MODENA ,00% ,41% ,43% 82 13,1 AOSTA 33 0,06% ,04% 753 4,38% 6 5,5 NAPOLI ,66% ,36% ,06% ,9 AREZZO 584 1,09% ,44% ,49% 38 15,4 NOVARA 332 0,62% ,22% ,56% 30 11,1 ASCOLI PICENO 513 0,96% ,38% ,99% 58 8,8 NUORO 4 0,01% ,01% ,30% 6 0,7 ASTI 147 0,27% ,17% ,24% 12 12,3 ORISTANO 20 0,04% ,03% ,92% 14 1,4 AVELLINO 213 0,40% ,16% ,79% 23 9,3 PADOVA ,71% ,44% ,79% 161 9,0 BARI ,07% ,23% ,52% 115 9,6 PALERMO 673 1,25% ,14% ,15% 104 6,5 BELLUNO 98 0,18% ,13% ,05% 15 6,5 PARMA 641 1,19% ,45% ,57% 48 13,4 BENEVENTO 137 0,26% ,16% ,64% 17 8,1 PAVIA 477 0,89% ,24% ,86% 43 11,1 BERGAMO ,21% ,32% ,74% 92 12,9 PERUGIA 709 1,32% ,29% ,80% 85 8,3 BIELLA 100 0,19% ,12% ,78% 15 6,7 PESARO E URBINO 478 0,89% ,35% ,46% 67 7,1 BOLOGNA ,14% ,64% ,00% ,0 PESCARA 240 0,45% ,21% ,38% 41 5,9 BOLZANO 129 0,24% ,08% ,98% 29 4,4 PIACENZA 390 0,73% ,40% ,58% 29 13,4 BRESCIA ,17% ,27% ,56% ,5 PISA 447 0,83% ,28% ,99% 41 10,9 BRINDISI 143 0,27% ,10% ,32% 26 5,55 PISTOIA 375 0,70% ,32% ,33% 30 12,5 CALTANISSETTA 27 0,05% ,01% ,36% 34 0,8 PORDENONE 140 0,26% ,11% ,20% 19 7,4 CAGLIARI 119 0,22% ,12% ,91% 7 17,0 POTENZA 236 0,44% ,19% ,72% 31 7,6 CAMPOBASSO 97 0,18% ,14% ,32% 23 4,2 PRATO 179 0,33% ,17% ,77% 26 6,9 CASERTA 536 1,00% ,19% ,86% 48 11,2 RAGUSA 76 0,14% ,06% ,44% 22 3,5 CATANIA 486 0,91% ,10% ,13% 72 6,8 RAVENNA ,20% ,87% ,54% 79 15,0 CATANZARO 79 0,15% ,06% ,77% 18 4,4 REGGIO CALABRIA 45 0,08% ,02% ,68% 13 3,5 CHIETI 233 0,43% ,17% ,97% 38 6,1 REGGIO EMILIA ,92% ,57% ,92% 61 16,9 COMO 171 0,32% ,07% 07% ,10% 39 4,44 RIETI 122 0,23% ,20% ,49% 22 5,55 COSENZA 86 0,16% ,04% ,85% 21 4,1 RIMINI 461 0,86% ,40% ,90% 45 10,2 CREMONA 280 0,52% ,23% ,51% 33 8,5 ROMA ,07% ,26% ,19% 586 7,4 CROTONE 29 0,05% ,06% ,25% 3 9,7 ROVIGO 316 0,59% ,41% ,60% 51 6,2 CUNEO 604 1,13% ,28% ,60% 67 9,0 SALERNO 618 1,15% ,17% ,17% 109 5,7 ENNA 14 0,03% ,02% ,53% 7 2,0 SASSARI 55 0,10% ,04% ,55% 11 5,0 FERRARA 909 1,69% ,73% ,12% 85 10,7 SAVONA 48 0,09% ,04% ,94% 11 4,4 FIRENZE ,38% ,33% ,66% ,2 SIENA 142 0,26% ,13% ,47% 25 5,7 FOGGIA 284 0,53% ,16% ,50% 38 7,5 SIRACUSA 47 0,09% 09% ,03% 03% ,86% 24 2,0 FORLI' 878 1,64% ,63% ,36% 73 12,0 SONDRIO 23 0,04% ,03% 600 3,83% 12 1,9 FROSINONE 470 0,88% ,26% ,09% 67 7,0 TARANTO 142 0,26% ,08% ,17% 33 4,3 GENOVA 190 0,35% ,06% ,99% 31 6,1 TERAMO 276 0,51% ,26% ,16% 26 10,6 GORIZIA 7 0,01% ,01% 314 2,23% 2 3,5 TERNI 361 0,67% ,40% ,50% 33 10,9 GROSSETO 168 0,31% ,20% ,05% 23 7,3 TORINO ,66% ,34% ,76% ,6 IMPERIA 30 0,06% ,03% 962 3,12% 6 5,0 TRAPANI 84 0,16% ,05% ,26% 21 4,0 ISERNIA 13 0,02% ,04% ,67% 6 2,2 TRENTO 131 0,24% ,08% ,54% 27 4,9 LA SPEZIA 85 0,16% ,11% ,58% 8 10,6 TREVISO ,62% ,44% ,98% 96 14,6 L'AQUILA 216 0,40% ,20% ,41% 21 10,3 TRIESTE 15 0,03% ,01% 452 3,32% 7 2,1 LATINA 478 0,89% ,25% ,11% 57 8,4 UDINE 129 0,24% ,05% ,18% 25 5,2 LECCE 465 0,87% ,16% ,93% 82 5,7 VARESE 501 0,93% ,13% ,77% 60 8,4 LECCO 225 0,42% ,17% ,70% 28 8,0 VENEZIA ,32% ,44% ,35% ,6 LIVORNO 183 0,34% ,14% ,05% 22 8,3 VERBANIA 90 0,17% ,13% ,30% 8 11,3 LODI 198 0,37% ,27% ,69% 16 12,4 VERCELLI 155 0,29% ,21% ,16% 16 9,7 LUCCA 392 0,73% ,24% ,25% 38 10,3 VERONA ,34% ,57% ,28% ,4 MACERATA 336 0,63% ,32% ,24% 49 6,9 VIBO VALENZIA 8 0,01% 01% ,01% 01% ,39% 3 2,7 MANTOVA 573 1,07% ,39% ,42% 50 11,5 VICENZA 992 1,85% ,31% ,60% 117 8,5 MASSA CARRARA 264 0,49% ,34% ,06% 15 17,6 VITERBO 325 0,61% ,27% ,91% 27 12,0 MATERA 38 0,07% ,06% ,12% 11 3,5 Non assegnata 6 0,01% ITALIA ,00% ,24% ,78% ,7 % N. pren su Gas Numero aderenti Pren. per aderenti

13 Prenotazioni veicoli MSE regione Veneto 2009 % N. pren Circol Gas % N. pren Numero Pren. per PROVINCIA N. Pren. % su Tot. Circol. Benz su benzina ( Gpl+Met) su Gas aderenti aderenti Belluno 98 0,18% ,13% ,05% 15 6,5 Padova % 2,71% % 0,44% % 3,79% ,0 Rovigo 316 0,59% ,41% ,60% 51 6,2 Treviso ,62% ,44% ,98% 96 14,6 Venezia ,32% ,44% ,35% ,6 Verona ,34% ,57% ,28% ,4 Vicenza 992 1,85% ,31% ,60% 117 8,5 Veneto ,61% ,42% ,59% ,0 Italia ,00% ,24% ,78% ,7 Prenotazioni per aderenti 16,0 14,6 14,0 12,0 10,6 10,4 10,0 9,0 10,0 8,5 9,7 8,0 6,5 6,2 6,0 4,0 2,0 0,0 Belluno Padova Rovigo Treviso Venezia Verona Vicenza Veneto Italia

14 Codice della Strada Proposta di legge Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore

15 Codice della Strada Proposta di legge Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore Le modifiche delle caratteristiche costruttive, limitatamente ai veicoli in circolazione delle categorie internazionali L, M1 e N1, sono consentite senza preventivo nulla osta della casa costruttrice del veicolo e senza visita e prova presso i competenti uffici delle direzioni generali territoriali del Dipartimentoper per i trasporti terrestri e del trasporto intermodale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti della Direzione generale per la Motorizzazione qualora vengano rispettate le seguenti condizioni:

16 Codice della Strada Proposta di legge Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore Ciascun componente. La ditta che procede alla modifica deve essere certificata ai sensi di opportune specifiche norme tecniche prodotte emanate dall ente di unificazione nazionale o europeo ed adottate dal Dipartimento per i Trasporti Terrestri e del trasporto intermodale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, contenenti requisiti riguardanti le competenze professionali e le strutture tecniche necessarie all esecuzione delle specifiche operazioni di modifica. Al termine dei lavori la ditta suddetta è tenuta a rilasciare al committente una dichiarazione di conformità attestante il rispetto della legislazione tecnica vigente in materia e del sopracitato manuale d installazione fornitogli dal costruttore del componente o insieme di componenti. Tale dichiarazione di conformità deve essere allegata alla richiesta di aggiornamento della carta di circolazione;. L'aggiornamento della carta di circolazione è effettuato dagli uffici della Direzione generale per la motorizzazione.

17 Codice della Strada Relazione allegata Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore La proposta di semplificazione di cui alla lettera aa) è basata sul principio che l installazione di un componente o insieme di componenti che abbia subito un processo di verifica specifico e completo da parte di una autorità di omologazione a ciò preposta e che sia installato da un ditta all uopo certificata possa essere posta sullo stesso piano di una operazione realizzata in originale. Le condizioni essenziali affinché un tale processo realizzato in post vendita sia assimilabile ad uno identico effettuato in fase di costruzione e montaggio del veicolo originale sono le seguenti: Componenti. Omologazioni... la ditta che procede alla modifica sia certificata in base a specifici standard tecnici che ne qualifichino le competenze professionali oltre che il possesso delle necessarie strutture tecniche; che la stessa ditta emetta un dichiarazione di conformità attestante il rispetto delle norme di settore e del manuale d installazione del costruttore.

18 Codice della Strada Relazione allegata Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore La conformità di produzione sarà assicurata attraverso il sistema di omologazione/controllo di conformità dei componenti o insieme di componenti mentre quella d installazione sarà rilasciata dall installatore specializzato ed attesterà il rispetto sia di tutte le normative applicabili che del manuale d installazione prodotto dal costruttore. E quindi certa la tracciabilità delle responsabilità dei singoli soggetti della filiera così come avviene nel caso di veicoli e/o componenti nuovi originali. Secondo la nostra esperienza, maturata in questi anni in una attività così intensa, un siffatto sistema omologativo e di montaggio non può ingenerare i pericoli paventati di alcuni soggetti intervenuti prima di noi nell ambito di questa indagine conoscitiva poiché si tratta di una semplificazione burocratica che sarebbe compensata da una regolamentazione tecnica più stringente di quella attuale.

19 Codice della Strada Relazione allegata Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore L espressione fai da te è infatti attribuibile a qualunque prodotto industriale, se ci si vuole riferire alla piena libertà decisionale che le imprese hanno nelle scelte progettuali e nei processi produttivi, mentre la stessa espressione non si addice a prodotti che sono soggetti ad una approvazione preventiva da parte delle autorità, sono sottoposti ad una verifica di conformità, sono installati da operatori qualificati e possono essere assoggettati ad ogni eventuale azione di controllo durante l uso. La proposta si riduce, pertanto, ad una semplificazione solo di ordine amministrativo in quanto i c.d. collaudi in unico esemplare eseguiti dagli uffici provinciali non possono essere, per propria natura, adeguatamente approfonditi e rimangono, quindi, poco più che un impegno burocratico per il quale l amministrazione si prende la responsabilità in solido con l operatore del corretto e sicuro intervento di modifica, la cui effettiva validità tecnica continua, invece, a risiedere solo nella bontà delle apparecchiature installate e nelle capacità e nelle competenze dell installatore.

20 Codice della Strada Relazione allegata Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore E è proprio a tal fine che la proposta di norma tende a irrobustire gli standard qualitativi delle apparecchiature e delle figure professionali autorizzate a effettuare il loro montaggio. Inoltre, la semplificazione delle vigenti procedure di collaudo avrà perfino il merito di responsabilizzare maggiormente l esecutore della modifica, con un conseguente beneficio dal punto di vista della sicurezza reale.

21 Codice della Strada Audizione Semplificazione delle procedure relative alla modifica delle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore Gli interventi di conversione a gas sono realizzati da circa officine specializzate sparse uniformemente su tutto il territorio nazionale, che hanno trovato in questa occupazione un importante fonte di sostentamento anche a compensazione di una sempre più esigua attività di manutenzione e riparazione delle auto nei periodi coperti da garanzia, interventi che sono di fatto appannaggio delle sole officine autorizzate dei costruttori di automobili. A nostro avviso, però, la facilitazione delle pratiche di collaudo dovrebbero essere compensate da maggiori certezze sul fronte delle omologazioni dei prodotti e delle relative certificazioni di conformità, nonché su una maggiore responsabilizzazione degli operatori ultimiche procedono alla modifica dell auto auto, cioèi i c.d. installatori. A tal proposito, si evidenzia che sia per il GPL che per il metano per autotrazione esistono molteplici normative tecniche nazionali ed internazionali che ne regolamentano tanto gli aspetti di sicurezza quanto quelli ambientali.

22 La qualificazione delle officine di installazione impianti GPL e Metano Alessandro Tramontano Direttore Consorzio Ecogas

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012...

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012... Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4 La fonte solare L irraggiamento solare in Italia nel 2012... 6 Mappa della radiazione solare nel 2011 e nel 2012...

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Approfondimenti Milano, 15 ottobre 2013 L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Abstract della ricerca P.E. 24h/La Cas@fuoricasa a cura dell Ufficio

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG

Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG 1. SOGGETTO PROMOTORE: Gruppo Coin SpA con socio unico, capitale sociale 18.081.484,30 I.V - Via Terraglio, 17-30174 Mestre

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

L evoluzione delle circoscrizioni provinciali dall Unità d Italia ad oggi. (Gaetano Palombelli)

L evoluzione delle circoscrizioni provinciali dall Unità d Italia ad oggi. (Gaetano Palombelli) L evoluzione delle circoscrizioni provinciali dall Unità d Italia ad oggi (Gaetano Palombelli) Premessa L approfondimento che è oggetto di questo capitolo prende spunto dalla pubblicazione su Amministrazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG Regolamento per l attestazione di conformità REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG REV. DATA PREPARATO Responsabile qualità 0 31/8/99 1 10/11/99 2 17/9/01 3 20/01/03

Dettagli

Dati climatici G.DE GIORGIO

Dati climatici G.DE GIORGIO Dati climatici G.DE GIORGIO Introduzione Nella progettazione dei sistemi di conversione e utilizzazione dell energia solare, sia attivi che passivi, così come nella valutazione energetica del sistema edificio

Dettagli

LA QUALITÀ NEI SERVIZI DI ORIENTAMENTO E INSERIMENTO LAVORATIVO NEI CENTRI PER L IMPIEGO: LINEE GUIDA E CARTA DEI SERVIZI

LA QUALITÀ NEI SERVIZI DI ORIENTAMENTO E INSERIMENTO LAVORATIVO NEI CENTRI PER L IMPIEGO: LINEE GUIDA E CARTA DEI SERVIZI I libri del Fse Il volume, risultato della ricerca azione Modelli organizzativi ed operativi dei servizi di orientamento nei CPI, intende fornire un supporto alla gestione della Qualità nei servizi di

Dettagli

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche.

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche. 1 di 17 07/04/2014 14:30 Leggi d'italia D.L. 6-3-2014 n. 16 Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche.

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati)

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Rapporto Mastrillo anno 21 Dati sull accesso ai corsi e programmazione

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia MOSAICI d ITALIA Il nome.. la materia.. l idea, un progetto di notevole spessore. Una innovazione certa tutto assolutamente ed esclusivamente Italiano. Gres porcellanato estruso, colori a tutta massa dalle

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO NELLA CASA 1 G1-034-0 EDITO DA: ENEA - LUNGOTEVERE THAON DI REVEL, 76-00196 ROMA - SETTEMBRE 2003 - DESIGN: ANTIPODI ROMA -

RISPARMIO ENERGETICO NELLA CASA 1 G1-034-0 EDITO DA: ENEA - LUNGOTEVERE THAON DI REVEL, 76-00196 ROMA - SETTEMBRE 2003 - DESIGN: ANTIPODI ROMA - RISPARMIO ENERGETICO NELLA CASA 1 G1-034-0 EDITO DA: ENEA - LUNGOTEVERE THAON DI REVEL, 76-00196 ROMA - SETTEMBRE 2003 - DESIGN: ANTIPODI ROMA - STAMPA: PRIMAPRINT (VITERBO) SVILUPPO SOSTENIBILE S V I

Dettagli

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status MP ASPERI LUCA. Medicina Pavia, Medicina Vercelli "Avogadro", Medicina Milano, Medicina Torino I Facoltà MP CASTI VALENTINA. Medicina Cagliari CMP LUPPI RICCARDO.

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit HandBike Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia HandBike info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it 0001 67047 1 marzo Treviso Gara Nazionale

Dettagli

DIREZIONE E COORDINAMENTO Simone Cola Paolo Pisciotta. DIREZIONE E COORDINAMENTO CRESME Lorenzo Bellicini e Antonio Mura

DIREZIONE E COORDINAMENTO Simone Cola Paolo Pisciotta. DIREZIONE E COORDINAMENTO CRESME Lorenzo Bellicini e Antonio Mura DIREZIONE E COORDINAMENTO Simone Cola Paolo Pisciotta DIREZIONE E COORDINAMENTO CRESME Lorenzo Bellicini e Antonio Mura GRUPPO DI LAVORO CRESME Lorenzo Bellicini Antonio Mura Antonello Mostacci Giuseppe

Dettagli

DATI RELATIVI AL RAPPORTO CONTRATTUALE

DATI RELATIVI AL RAPPORTO CONTRATTUALE SALVATORE LOSCALZO Intestatario unico 16/11/1939 ACCETTURA MT BNP PARIBAS ASSET MANAGEMENT SGR SPA 2003396 Deposito di Strumenti Finanziari Fondo Comune BNL PROTEZIONE PAOLA VITTORIA CAPACCIOLI Cointestatario

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it Cod fatt k 0001 ID fatt k 67047 1 marzo Treviso Gara

Dettagli

Vorrei un inform@zione

Vorrei un inform@zione Touring Club Italiano Vorrei un inform@zione Come rispondono gli uffici informazioni delle destinazioni turistiche italiane e straniere Dossier a cura del Centro Studi TCI Giugno 2007 SOMMARIO Alcune premesse

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

PASSIONE E RESPONSABILITÀ DANNO CARATTERE AD OGNI IMPRESA. credemleasing

PASSIONE E RESPONSABILITÀ DANNO CARATTERE AD OGNI IMPRESA. credemleasing PASSIONE E RESPONSABILITÀ DANNO CARATTERE AD OGNI IMPRESA. credemleasing Passione e Responsabilità danno carattere ad ogni impresa. Quando banca e cliente condividono gli stessi valori, i traguardi sono

Dettagli

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO.

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO. COVEA FLEET S.A. del Gruppo COVEA CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO VALUE NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO Il presente Fascicolo Informativo, contenente: 1) Nota Informativa

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA NAZIONALE

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA NAZIONALE SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ACLI Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani 2) Codice di accreditamento: NZ00045 3) Albo

Dettagli

officina officina Il sistema a gestione integrata per la manutenzione informatico

officina officina Il sistema a gestione integrata per la manutenzione informatico Anagrafiche Prelievi e percorrenze Complessivi a rotazione Scadenze Contratti Segnalazioni di anomalia Accettazione mezzi Commesse di lavorazione Manutenzioni preventive Materiali utilizzati Cruscotti

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Art. 2. Soggetti beneficiari e misura massima consentita delle agevolazioni

Art. 2. Soggetti beneficiari e misura massima consentita delle agevolazioni Decreto ministeriale 20 ottobre 1995, n. 527 - Regolamento recante le modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle attività produttive nelle aree depresse

Dettagli

"Tabella dei Codici Catastali dei Comuni"

Tabella dei Codici Catastali dei Comuni A001 ABANO TERME (PD) PD A004 ABBADIA CERRETO (LO) LO A005 ABBADIA LARIANA (LC) LC A006 ABBADIA SAN SALVATORE (SI) SI A007 ABBASANTA (OR) OR A008 ABBATEGGIO (PE) PE A010 ABBIATEGRASSO (MI) MI A012 ABETONE

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Calzature su misura 011 5/2 0

Calzature su misura 011 5/2 0 Calzature su misura Rizzoli Ortopedia: la nostra missione Progettiamo per i nostri clienti una migliore qualità di vita, la libertà di un movimento naturale e di uno stabile equilibrio posturale, attraverso

Dettagli

agevolazioni 2.09.2014

agevolazioni 2.09.2014 Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO ELETTRICO, LE RINNOVABILI E L'EFFICIENZA ENERGETICA, IL NUCLEARE EX DIVISIONE IX ATTUAZIONE E GESTIONE DI PROGRAMMI DI INCENTIVAZIONE

Dettagli

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*)

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*) Prot. AOOUSPNO 5969/U Novara, 22/08/2013 IL DIRIGENTE la CM n. 8004 del 02/08/2013 e il relativo contingente assegnato a questa provincia per l attribuzione di contratto a tempo indeterminato per il PERSONALE

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Facoltà di Psicologia Master Universitario di secondo livello Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione Sedi di Milano e Brescia Master

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Ispettorato generale per gli ordinamenti del personale e l analisi dei costi del lavoro pubblico Istruzioni per

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI - DIREZIONE SOCIALE INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI Scheda di rilevazione Ambito Distrettuale di.. Nr. data di nascita M/F disabilità

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO.

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. La linea Bollicine Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. Una linea composta da sei Bottiglie dal packaging elegante e piacevole che ne esalta appieno lo stile. Prosecchi a denominazione

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE RAGAZZI 2012 SEZIONE MASCHILE

CAMPIONATO A SQUADRE RAGAZZI 2012 SEZIONE MASCHILE SOCIETA' C.R PUNT. M AURELIA LAZ 12013 TEAM LOMBARDIA LOM 11726 PLAIN TEAM VENETO VEN 11487 GESTISPORT COOP LOM 11355 TEAM INSUBRIKA LOM 11323 ANIENE LAZ 11202 TEAM NUOTO TOSCANA EMPOLI TOS 11014 DDS LOM

Dettagli

Elenco delle Parrocchie in cui è presente il. Cammino Neocatecumenale

Elenco delle Parrocchie in cui è presente il. Cammino Neocatecumenale Elenco delle Parrocchie in cui è presente il Cammino Neocatecumenale a cura di: Cammino.info e Ciro Carrieri da una lista originariamente compilata da Vincenzo Topa Per segnalazioni, correzioni ed aggiunte

Dettagli

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province Unione Province Italiane Una proposta per il riassetto delle Province Assemblea Unione Province Italiane Roma - 06 dicembre 2011 A cura di: Prof. Lanfranco Senn Dott. Roberto Zucchetti Obiettivi dello

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente 2 ELEMENTI DI SINTESI SULL INQUINAMENTO ATMOSFERICO Nel presente capitolo viene inquadrata la situazione del sistema aria sul territorio regionale. Viene valutata l entità della pressione esercitata sul

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

REGOLAMENTO DISTRETTI SUL WEB

REGOLAMENTO DISTRETTI SUL WEB Distretti sul web Goog e CUNIDNCAMER~J CAMERE DI CCMWRCIO WFEALIA REGOLAMENTO DISTRETTI SUL WEB Articolo i Obiettivi Le 20 borse di studio (di seguito Borse ) sono destinate a giovani laureandi o neolaureati

Dettagli

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia Območna zbornica za severno Primorsko E.I.N.E. La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia A CURA DI INFORMEST Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 - IL RUOLO DELLE FONTI RINNOVABILI: IL CONTESTO NAZIONALE

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA CONCORSO RISERVATO PERSONALE DOCENTE DI RELIGIONE - SCUOLA PRIMO E SECONDO GRADO PAG. 1 DIOCESI : NICOSIA 000001 NOVELLO MARIA YF/005712 38,60 12,00 13,00 4,00 09,60 M GQR 02 30/05/1965 LEONFORTE (EN)

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Viale Delle Alpi 30, 90144, Palermo 0922418032 3358098410 saldanna@alice.it direzione@europacostruzioni.com

Viale Delle Alpi 30, 90144, Palermo 0922418032 3358098410 saldanna@alice.it direzione@europacostruzioni.com INFORMAZIONI PERSONALI Salvatore D Anna Viale Delle Alpi 30, 90144, Palermo 0922418032 3358098410 saldanna@alice.it direzione@europacostruzioni.com Sesso Maschile Data di nascita 30/10/1956 Nazionalità

Dettagli