RACCOGLI IN MODO DIFFERENZIATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RACCOGLI IN MODO DIFFERENZIATO"

Transcript

1 1

2 2 La raccolta differenziata Siamo abituati a buttar via una grande quantità di oggetti e di materiali e pensando di non poterli più utilizzare ne acquistiamo di nuovi. Molti oggetti, invece, possono essere impiegati in modi diversi oppure recuperati per crearne di nuovi. Con pochi e semplici gesti quotidiani possiamo aiutare l ambiente, facendo una gestione dei rifiuti corretta e sostenibile. Basta seguire alcune semplici regole: RIDUCI E importante diminuire la quantità di rifiuti prodotti RIUTILIZZA Con un po di fantasia gli oggetti che non usiamo più possono prendere nuova vita e trasformarsi in qualcosa di utile RACCOGLI IN MODO DIFFERENZIATO Fare la raccolta differenziata è un ottimo modo per ridurre la quantità di rifiuti da mandare nelle discariche e per recuperare tutti quei materiali utili alla produzione di nuovi oggetti. Differenziare i propri rifiuti è facile: tutto quello che bisogna fare è separare i rifiuti in base al materiale di cui sono composti, raccoglierli separatamente e buttarli negli appositi contenitori.

3 AVIGLIANO HA UN NUOVO SISTEMA INTEGRATO DI RACCOLTA, GESTIONE DEI RIFIUTI ED IGIENE URBANA CARI CONCITTADINI Avigliano ha un nuovo sistema integrato di gestione dei rifiuti e di igiene urbana che nei prossimi mesi sarà attuato dall Amministrazione Comunale in collaborazione con la cooperativa Progettambiente, gli operatori economici e tutta la cittadinanza. A voi tutti sarà chiesto di svolgere un ruolo attivo finalizzato alla riduzione dei rifiuti, al rispetto per l ambiente e ad un incremento sempre maggiore di raccolta differenziata per rendere Avigliano più pulita coniugando la sostenibilità economica con la tutela ambientale. Il nuovo sistema di gestione integrata dei servizi ambientali, oltre ad una serie di servizi collaterali, prevede l attivazione della raccolta domiciliare PORTA A PORTA per imballaggi in plastica, carta e cartone, frazione umida e rifiuto indifferenziato. Si continuerà con il sistema del cassonetto stradale, per differente tipologia, solo su una parte del territorio. Per consentire una corretta raccolta differenziata saranno consegnati in ogni casa da parte del personale incaricato munito di tessera di identificazione il KIT FAMIGLIA contenente la brochure informativa, il calendario dei giorni di consegna, un pieghevole illustrato, la pattumiera per la frazione umida ed i sacchetti per effettuare la separazione dei rifiuti. Ai condomini che ne facessero richiesta, approvata con assemblea di condominio e dotati di aree pertinenziali, sarà fornito un bidone carrellato per la raccolta della frazione umida previa restituzione di tutte le pattumiere. Gli utenti non presenti al momento della consegna dovranno ritirare il materiale presso l ECOISOLA COMUNALE oppure contattare il NUMERO VERDE , ricevendo informazioni sul servizio e concordando il ritiro del KIT FAMIGLIA Al fine di coinvolgervi attivamente sono previsti una serie di incontri dedicati al tema ed uno specifico coinvolgimento delle associazioni e delle scuole in cui saranno diffusi materiali a carattere divulgativo per mettervi a conoscenza di tutte le problematiche sui rifiuti e sulla modalità di svolgimento del servizio. Sono attive, inoltre, le ECOISOLE COMUNALI in via Don Minzoni (Autoparco Comunale) e a Piano del Conte (Autoparco Comunale), dove è possibile conferire GRATUITAMENTE i beni durevoli dimessi (divani, materassi, televisori ecc.) oppure prenotare il ritiro chiamando il numero verde La solidarietà e la condivisione dell iniziativa saranno fondamentali per conseguire, insieme, un nuovo importante traguardo. L Amministrazione Comunale è a vostra disposizione e vi ringrazia per la sensibilità e l impegno in difesa dell ambiente e del nostro territorio. Numero Il Sindaco Vito Summa Grazie per la collaborazione L Assessore all Ambiente Leonardo Sileo 3

4 Raccolta differenziata sacchetto azzurro cassonetto stradale bianco di carta e cartone SI Giornali, riviste e libri Sacchetti di carta e rotoli di cartone Cartone e cartoncino, comprese le confezioni alimentari (ex scatole di pasta e riso piegate, cartoni della pizza) Contenitori in tetrapak (Contenitori del latte,vino,succhi di frutta) Carta accoppiata con altri materiali NO come plastica e alluminio Piatti e bicchieri di carta Carta sporca per alimenti Nota Bene La raccolta della carta verrà effettuata il mercoledì La carta deve essere raccolta pulita negli appositi sacchetti. I cartoni devono essere opportunamente piegati e impilati. 4

5 Raccolta differenziata di imballaggi in plastica sacchetto giallo / cassonetto giallo SI Contenitori e bottiglie per liquidi (acqua, bibite, detersivi) etichettati PE, PET, PVC, PS etc. Contenitori e confezioni per alimenti in genere (vasetti per yogurt, vaschette per formaggi/salumi, carne, pesce, verdura) e qualsiasi imballaggio in materiale plastico (vasi dei fiori, cassette della frutta/verdura, imballaggio delle bottiglie di plastica, buste delle patatine e delle merendine) Oggetti in plastica diversi dagli imballaggi NO (es piatti, bicchieri, posate, giocattoli, cd, secchi e innaffiatoi, sottovasi) Contenitori dei rifiuti etichettati T e/o F non accuratamente puliti Nota Bene La raccolta della plastica verrà effettuata il venerdì Le bottiglie, lattine, vaschette che risultano sporche di residui alimentari od altro devono essere risciacquate. 5

6 Raccolta differenziata della frazione sacchetto generico/cassonetto grigio secca indifferenziata SI Carta oleata/plastificata Pannolini e garze Oggetti in plastica diversi dai contenitori per liquidi (ex. giocattoli non elettrici, piatti, bicchieri e posate di plastica) CD, VHS e DVD Vestiti, stracci e scarpe non riutilizzabili Lampadine a incandescenza Lettiera per animali Rasoi usa e getta e lamette Cosmetici Polveri dell aspirapolvere NO Tutto ciò che è altrimenti conferibile come raccolta differenziata, nonché materiali tossici o pericolosi come pile, medicinali e batterie d auto (da conferire in Piattaforma Ecologica) Nota Bene La raccolta della frazione secca indifferenziata verrà effettuata il lunedì I materiali vanno conferiti in sacchetti generici a cura dell utenza. 6

7 Raccolta differenziata a domicilio della frazione umida cassonetto marrone/sacchetto bianco trasparente SI Scarti e avanzi di cucina, purché non caldi Bucce e avanzi di frutta, scarti di verdure Filtri di tè/tisane, fondi di caffè Fazzoletti e tovaglioli di carta sporchi di alimenti Carta assorbente da cucina contaminata di materiali organici NO Sostanze non biodegradabili Assorbenti e pannolini Imballaggi che avvolgono gli alimenti Nota Bene La raccolta della frazione umida verrà effettuata il martedì, il giovedì e il sabato A tutti gli utenti verranno consegnati gratuitamente a domicilio le nuove pattumiere da 20 lt complete di buste per la raccolta dell umido. Non utilizzare mai sacchetti di plastica generici. 7

8 Raccolta differenziata stradale con cassonetto blu/verde di alluminio e vetro SI Bottiglie in vetro per liquidi (acqua, bibite, birra, vino, alimenti), possibilmente lavate Scatolette e/o barattoli in alluminio e metallo per alimenti (tonno, pelati, piselli, cibo per animali), possibilmente lavati Lattine in alluminio/acciaio a banda stagnata Alluminio per conservazione alimenti Bombolette spray vuote Ceramiche, porcellane, stoviglie NO Lampade al neon, lampadine a incandescenza e lampade a basso consumo energetico I materiali vanno conferiti sfusi nei cassonetti stradali senza esidui di sostanze al loro interno e senza ulteriori iimballaggi o sacchetti di plastica. 8

9 Servizio di raccolta a domicilio di rifiuti ingombranti ed elettrodomestici voluminosi prodotti dai cittadini I rifiuti voluminosi e/o pesanti provenienti da utenze domestiche (prevalentemente mobilio edelettrodomestici) non possono essere introdotti nei cassonetti e campane stradali e devono essere smaltiti nelle seguenti modalità: 1. conferire direttamente i rifiuti all Isola Ecologica Comunale mediante mezzi propri; 2. avvalersi del servizio pubblico di ritiro a domicilio; 3. all entrata in vigore l obbligo del ritiro gratuito del materiale usato ai sensi del D.Lgs 151/2005, sarà possibile consegnare le apparecchiature elettriche ed elettroniche (frigoriferi, televisori, elettrodomestici in genere) al fornitore in caso di sostituzione con nuovo prodotto equivalente Il servizio è rivolto solo cittadini in regola con il pagamento della Tariffa dei rifiuti per i locali di provenienza del materiale di scarto, ubicati nel Comune di Avigliano. Sono escluse le attività economiche di qualsiasi tipo (imprese, ditte, studi professionali, ecc.). Per usufruire del servizio è necessaria la prenotazione telefonica al numero verde attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore Numero massimo: 3 pezzi 9

10 Raccolta differenziata di pile esauste e contenitori etichettati T/F/X Raccolta differenziata di medicinali scaduti Raccolta differenziata di È possibile conferire le pile esauste e i contenitori etichettati T/F/X in appositi contenitori dislocati sul territorio presso le scuole e/o i punti vendita, nonché all interno dell Ecoisola Comunale secondo gli orari di apertura. La raccolta e il trasporto presso le piattaforme di selezione autorizzate saranno quindicinali, generalmente nella giornata di giovedì. È possibile conferire i medicinali scaduti in appositi contenitori dislocati sul territorio presso le farmacie nonché all interno dell Ecoisola Comunale. La raccolta e il trasporto presso le piattaforme di selezione autorizzate saranno quindicinali, generalmente nella giornata di giovedì. lampade al neon a basso consumo e accumulatori al piombo per auto Al fine di incentivare la raccolta differenziata è possibile conferire presso l Ecoisola Comunale le lampade al neon a basso consumo e gli accumulatori al piombo per auto (batterie) secondo orari di apertura. 10

11 Servizio di lavaggio e pulizia stradale nell esecuzione del servizio Nell esecuzione del servizio, oltre alla rimozione dei rifiuti stradali (polvere, terriccio,...), dei rifiuti stagionali (fogliame, ramaglie,...) e dei rifiuti casuali (biglietti e pezzi di carta, pacchetti vuoti, escrementi d animali, cartone, residui oleosi d autoveicoli), saranno eseguite le seguenti altre operazioni: LAVAGGIO STRADALE: gli interventi vengono effettuati (tranne in caso di neve), dal 1 Marzo al 31 Ottobre di ogni anno,mensilmente, e generalmente in orario notturno dalle 0.00 alle 02.00; SPAZZAMENTO MECCANICO di alcune sedi stradali (da muro a muro, marciapiedi compresi), pedonali, parcheggi, aree pubbliche o comunque soggette ad uso pubblico rientranti nei limiti dell ambito urbano. Rientra nello spazzamento anche la raccolta di residui di calcinacci e/o polveri presenti lungo le strade. Il servizio sarà erogato con cadenza quindicinale dalle 14:00 alle 16:00. Sulle strade interessate dal servizio sarà posizionata la segnaletica verticale almeno 48 ore prima dall avvio. Strade interessate Viale Vincenzo Verrastro, Corso Gianturco, Corso Garibaldi, Via Porta Potenza, Corso Coviello, Viale XVIII Agosto. SVUOTAMENTO CESTINI STRADALI presenti sulle principali strade e reintegro del sacchetto con cadenza giornaliera dalle ore 06:00 alle ore 12:00; PULIZIA DEGLI ESCREMENTI NATURALI presenti sulle sedi stradali (da muro a muro, marciapiedi compresi), pedonali, parcheggi, aree pubbliche o comunque soggette ad uso pubblico rientranti nei limiti dell ambito urbano; PRELEVAMENTO dal suolo stradale e dalle aree adibite a verde, tramite particolari pinze, delle siringhe abbandonate che saranno collocate in contenitori sigillati; RIMOZIONE di particolari tipologie di rifiuti eventualmente presenti nelle sedi stradali o pedonali e successivo accumulo in punti agevoli per le susseguenti operazioni di raccolta. 11

12 Servizio di raccolta escrementi canine Servizio di derattizzazione e Al fine di evitare di incorrere in sanzioni economiche e di contribuire al decoro della città verrà distribuito gratuitamente ai possessori di animali domestici il kit (sacchetto e paletta presso ecoisola comunale) per la rimozione delle escrementi canine. Ogni proprietario di animale si doterà di paletta e sacchetto raccoglitutto, ritirabili gratuitamente presso lo sportello comunale, e raccoglierà i bisogni del proprio cane, smaltendo comodamente il rifiuto in appositi contenitori che verranno posizionati sul territorio, in piazze, vie e zone verdi importanti della città di Avigliano: Corso Granturco; Corso Garibaldi; Viale della Vittoria; Via V. Verrastro; Piazza Aviglianesi nel mondo; Piazza Gianturco; Parchi pubblici; Ed altri posti individuati dall Amministrazione Comunale. I suddetti contenitori verranno svuotati e integrati con il sacchetto il martedì e il sabato di ogni settimana dalle ore 06:00 alla ore 12:00. 12

13 disinfestazione Servizio di derattizzazione e disinfestazione I Servizi di Disinfestazione e Derattizzazione consistono in un complesso di attività che vengono ben definite dal Decreto Ministeriale del 07 luglio 1997 n.274 (Regolamento di attuazione degli articoli I e 4 della legge 25 gennaio 1994, n.82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione). Gli interventi sul territorio (eseguiti generalmente da Maggio a Agosto), avranno frequenza mensile e saranno espletati mediante l utilizzo di prodotti, attrezzature e procedure specifici e innovativi secondo il seguente calendario : n 04 interventi di derattizzazione ; n 04 interventi di disinfestazione e deblattizzazione larvicida nelle caditoie stradali in ambito comunale; n 04 interventi di disinfestazione larvicida adulticida nei punti sensibili precedentemente individuati; n 04 interventi combinati di derattizzazione e disinfestazione da attuarsi prima delle aperture dei complessi scolastici, (in particolare dopo le seguenti : Natale, Pasqua, Chiusura e Apertura). 13

14 Servizio di lavaggio cassonetti Servizio di derattizzazione e Il servizio di lavaggio e sanificazione dei contenitori stradali per la raccolta dei rifiuti solidi urbani è indispensabile per garantire l igienicità e il decoro urbano, in quanto costituiscono un ambiente di sviluppo per diverse forme di funghi e batteri, oltre a favorire la presenza di insetti, topi, ecc, che possono arrecare pericoli per la salute pubblica. Per la fase di regime del servizio è stato dunque predisposto il seguente calendario che garantirà il suddetto trattamento mediante l utilizzo di una autolavacassonetti : n.1 lavaggio mensile nei periodi invernali da ottobre a marzo; n.1 lavaggio quindicinale nei mesi di aprilemaggio e settembre; n.1 lavaggio settimanale nei mesi estivi da giugno a agosto; n.1 intervento quindicinale di sanificazione con prodotti enzimatici nei mesi estivi da giugno a agosto. 14

15 disinfestazione Calendario della Raccolta differenziata a domicilio Utenze domestiche Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Indifferenziato (Generico) Utenze commerciali Organico (Bianco) Carta (Azzurro) Organico (Bianco) Plastica (Giallo) Organico (Bianco) Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Indifferenziato + organico ristoranti Organico ristoranti + carta e cartoni Vetro bar Indifferenziato + organico ristoranti Carta e cartoni Indifferenziato + organico ristoranti + vetro bar 15

16 Elenco delle Zone Servite dal se Raccolta porta a porta Carta e cartone, plastica, organico e secco indifferenziato Avigliano Centro e Frazioni Contrada Cerza Montanara Contrada Chicone Contrada Masciangelo Contrada Pantani Contrada Pisciobellico Contrada Serra Maccarone Contrada Serre Contrada Vallone delle Canne Frazione Lagopesole Frazione Masi Frazione Pian del conte Frazione Possidente Frazione Sant Angelo Frazione Sarnelli Frazione Signore Frazione Torretta Località Acqua di penne Località Bancone di Sopra Località Bancone di Sotto Località Bivio San Giorgio Località Bruciate di Sopra Località Bruciate di Sotto Località Bufolaria Località Carpinelli Località Gianturco Località Giardiniera Inf. Località Giardiniera Sup. Località Isca Località Molino Possidente Località Scalo di Pietragalla Masseria Delle Donne Masseria Moccaro Masseria Nardella Masseria Pilonzo Masseria Sceppi Masseria Spinamara Masseria Stolfi Raccolta stradale con cassonetti indifferenziato, plastica, carta e organico Contrada Badia Contrada Ciccolecchia Contrada Limitone Contrada Tuoppo Frazione Imperatore Frazione Lacciola Frazione Lazzi e Spilli Frazione Mezzomiero Frazione Miracolo Frazione Montemarcone Alto Frazione Montemarcone Bassso Frazione Paoladoce Frazione Patacca Frazione San nicola Frazione Sassano 16

17 rvizio di raccolta differenziata Frazione Stagliuozzo Località Canarra Località Canestrella Località Cascia Località Frusci Località Lago del Monaco Località Mandria Nuova Località Pian del Lago Località Riseca Don Ciccio Località Serra dell Olmo Masseria Bozzelli Masseria Salinas Masseria Sarachelle Masseria Zaccagnino 17

18 L ecoisola comunale 18 I materiali oggetto di raccolta differenziata conferibili alla Piattaforma Ecologica sono i seguenti: Carta e cartoni Vetro cavo e lattine Ferro e metalli Componenti elettronici/ elettrodomestici (televisori, frigoriferi, lavatrici) Materiale ingombrante non ulteriormente differenziabile Mobili e legname (no pallets da utenze non domestiche) Stracci ed altri materiali tessili di provenienza domestica Accumulatori al piombo per auto non provenienti da attività produttive Pile e batterie scariche Ramaglie e sfalci di giardino Farmaci scaduti Lampade al neon a basso consumo Inerti derivanti da piccole demolizioni e di provenienza esclusivamente domestica Calendario Ecoisola comunale in via Don Minzoni Avigliano dal lunedì al sabato dalle ore alle ore Ecoisola comunale a Piano del Conte martedì, giovedì e sabato dalle ore alle ore E severamente vietato per chiunque conferire materiale non conforme alle vigenti utorizzazioni

19 Per costruire un mondo migliore bisogna evitare di inquinare responsabili da mattina sera per buttare ciò che era. Consumato, finito, esausto e scaduto ogni sacco ti darà il suo aiuto. Pensa ai bimbi del futuro ai prati, alle strade al rullo di tamburo che ti accoglie con fragore per scandire il ritmo del tuo verde cuore. 19

20 Glossario Abiti usati AB Accendini GR GE Accessori auto GR GE Agende di carta e cartoncino BI AZ Agenda di materiali diversi (pelle, plastica, ecc.) GR GE Alimenti avariati M TR Antine in ferro EC Apparecchiature elettroniche (stampanti, computers, ecc.) EC Assorbenti M TR Avanzi di cibo M TR Baccinelle in plastica EC Bancali EC Barattoli plastica o alluminio GI B/V GI Batterie d auto EC Bicchieri di plastica GR GE Bicchieri usa e getta per caffè GR GE Bicchieri di vetro V Biro GR GE Biscotti M TR Blister per pastiglie GR GE Bombolette spray GR GE con gas infiammabile Bombolette spray per alimenti, per l igiene personale e della casa EC B/V Bottiglie di plastica bevande GI GI Bottiglie di vetro senza tappo V Borse GR GE Bucce di ogni genere M TR Bulloneria GR GE EC Buste nylon GI GI Calendari BI AZ Calze di nylon GR GE Capelli derivanti da taglio casalingo M TR Caraffe in vetro V Carne M TR Carta accoppiata con alluminio BI AZ Carta assorbente bagnata e non unta M TR Carta assorbente unta di prodotti non organici (detergenti, ecc.) GR GE Carta carbone GR GE Carta del pane (pulita) BI AZ Carta da forno GR GE Carta lucida da disegno GR GE Carta oleata GR GE Carta pacco se di carta pura BI AZ Carta pacco se non di carta pura Carta alluminio (cuki se pulita) B/V Carta plastificata GR GE Carta velina GR GE Carta vetrata GR GE Carta assorbente BI AZ unta di prodotti organici M TR Cartone ondulato BI AZ Cartoni delle pizze se non unti BI AZ Cartoni piegati BI AZ EC Cartucce di inchiostro PV Cassette audio, CD, DVD GR GE Cassette di cartone per la frutta EC Cassette frutta in legno EC Cassette frutta in plastica EC Cassette in legno EC Cassette sporche, unte EC Cellophane GI GI Cenere di sigaretta (senza filtro) M TR Ceneri di legna M TR (piccole quantità ben spente) Ceramiche varie GR GE Cerchioni di pneumatico EC Cerotti GR GE Chiusura yogurt in carta stagnola B/V Cibo (avanzi crudi e cotti) M TR Computer EC 20

21 Confezione del latte BI AZ (poliaccoppiati tipo tetrapak) Confezioni in plastica sagomate e non GI GI Contenitori da cucina in plastica GI GI Contenitori dello yogurt GI GI Contenitori di prodotti per igiene in plastica GI GI Contenitore multi-unità in carboncino BI AZ Contenitori per cibo in cartone BI AZ Coperchi in plastica GI GI Coperte EC Copertine plastificate GR GE Cosmesi GR GE Cotone e cottonfioc GR GE Damigiane in vetro EC Depliant se non plastificati BI AZ Dispenser GR GE Divani EC Elettrodomestici rotti EC Escrementi di piccoli animali M TR Etichette adesive GR GE Faldoni per ufficio senza anelli BI AZ Fazzoletti di carta M TR Filtri di the M TR Fiori finti GR GE Fiori recisi M TR Flaconi di detersivi GI GI Flaconi di shampoo GI GI Floppy disk GR GE Fogli pubblicitari, volantini BI AZ (senza plastica) Fondi di caffè M TR Formaggi M TR Fotocopie BI AZ Fotografie GR GE Frutta M TR Giocattoli di qualsiasi genere GR GE Giornali BI AZ Gomma da masticare GR GE Gommapiuma GR GE Granaglie M TR Guanti in gomma GR GE Grucce appendi abiti di plastica Gusci d uovo M TR Gusci di molluschi e crostacei M TR Imballaggi carta o cartone BI AZ Imballaggi di materiale plastico GI GI riviste, cataloghi, ecc. GI GI Incensi GR GE Ingombranti non recuperabili EC Insetti morti M TR Involucro delle uova di Pasqua GR GE Lamette GR GE Lampade EC Lampadine GR GE Lastre grandi di vetro (anche parabrezza) EC Lastre mediche radiografiche GR GE Latte in metallo di grandi dimensioni EC Lattine in alluminio B/V EC Lavatrici EC Legni da potatura EC Lettiera di animali domestici M TR Libri (senza copertina plastificata) BI AZ Materassi EC Materiale elettrico EC Mouse EC Mozziconi sigarette, sigari GR GE Medicinali PV EC Metalli EC Mobili in legno EC Nastro adesivo o da pacco GR GE Neon PV EC 21

22 Glossario Noccioli M TR (ciliegie, prugne, pesche, ecc.) Nylon di teli (PE) GE GI Oggetti in gomma GR GE Oggetti in plastica rigida (sedie, giocattoli, bacinelle) EC Oggetti in ceramica GR GE Ombrelli GR GE Ossa M TR Ovatta M TR Pallets EC Pane raffermo M TR Pannolini / Pannoloni GR GE Pasta M TR Pellicole di cellophane GI GI Penne a sfera GR GE Pentole EC Pesce M TR Piante domestiche M TR Piatti plastica usa e getta GR GE Piatti vari GR GE Pile esauste PV EC Pizza (avanzi) M TR Plastiche da imballaggi GI GI Pneumatici con o senza cerchione RIV. AUT. Poliaccoppiati (tetrapak) BI AZ Polistirolo da imballaggio (di piccoli elettrodomestici) GI GI Poltrone EC Porcellana GR GE Posate di plastica usa e getta GR GE Posate in acciaio GR GE EC Potature alberi, arbusti EC Profilattici GR GE Quaderni non plastificati BI AZ Quotidiano BI AZ Rame EC Rametti e parti vegetali EC provenienti da piante appartamento M TR Rasoi usa e getta / lamette GR GE Reggette per legature GI GI Residui da orto M TR Riso M TR Riviste non plastificate BI AZ Rubinetteria EC Sacchetti aspirapolvere GR GE Sacchetti nylon GI GI Sacchetti per congelatore GI GI Sacchetti, buste, tabulati carta BI AZ Scaffali in ferro EC Scarpe AB Scarti di cucina M TR Scatolame (tonno, pelati, ecc.) B/V Scatole e lattine in banda stagnata (tonno, cibo per animali) GR GE Scatole in cartone e cartoncino BI AZ Sci e scarponi da sci EC Scontrini fiscali GR GE Sdraio EC Sedie in legno EC Sedie varie EC Segatura M TR Semi M TR Sfalci EC Sfalci da giardino M TR EC Siringhe usate GR GE Spazzole per capelli GR GE Spazzolino da denti GR GE Specchi EC Specchietti auto GR GE EC Spugne GR GE Stampanti EC Stoffa EC Stracci puliti EC 22

23 Stracci imbevuti d olio EC Strisce di cuoio GR GE Strutture in ferro EC Stuzzicadenti GR GE Tamponi per timbri GR GE Tappi a corona in metallo GR GE Tappi in alluminio B/V Tappi in sughero GR GE Tastiere per computer EC TetraPak BI AZ Toner RIV. AUT. PV Torsoli M TR Tovaglioli di carta unti o bagnati M TR Trucchi GR GE Tubetto dentifricio GR GE Uova M TR Utensili in plastica EC Utensili in alluminio B/V Vaschetta gelato in polistirolo GI GI Vasetti in vetro B/V Vasi in plastica EC Vasi in terracotta EC Verdura M TR Vernici liquide o solide RIV. AUT. Vetri smerigliati o con rete EC Vetri di serramenti EC Vetri vari EC Videocassette GR GE Zainetti scuola GR GE Zanzariera EC Zerbino GR GE Legenda Cassonetto GR: grigio GE: generico GI: giallo BI: bianco B/V: blu e verde PV: punti vendita EC: ecoisola comunale AZ: azzurro M: marrone TR: trasparente Sacchetto 23

24 24 Progetto grafico: Michele Cignarale Stampa: Tipografia Pisani

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 OGGETTO Abbigliamento Abiti Accendini Accumulatori Acetone Acquaragia Adesivi chimici Agende di carta e/o cartoncino Albero di Natale vivo Alimentatori

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

Leonia Le città invisibili di Italo Calvino

Leonia Le città invisibili di Italo Calvino La città di Leonia rifà se stessa tutti i giorni: ogni mattina la popolazione si risveglia tra lenzuola fresche, si lava con saponette appena sgusciate dall'involucro, indossa vestaglie nuove fiammanti,

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione Logistica di Amazon Guida rapida alla creazione della spedizione Come inviare le spedizioni Logistica di Amazon ad Amazon in modo efficiente e senza intoppi Agenda 1 2 3 4 5 6 7 Creazione di una spedizione

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti il mondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti Lo Sviluppo Sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri

Dettagli

Posizionamento del Simbolo

Posizionamento del Simbolo , 6 Versione 15, Gennaio 2015 Sezione 6. Linee Guida sul Posizionamento del Simbolo 6.1. Introduzione... 2 6.2. Principi Generali sul Posizionamento... 2 6.3. Linee Guida sul Posizionamento Generale per

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

più compost, meno rifiuti Vantaggi per te, vantaggi per l ambiente

più compost, meno rifiuti Vantaggi per te, vantaggi per l ambiente guida al compostaggio più compost, meno rifiuti Vantaggi per te, vantaggi per l ambiente Ho in testa una gran bella idea: Brescia più bella, più sana, più pulita. Un obiettivo possibile, adottando semplicemente

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

LA LEGGE SUL PESO NETTO

LA LEGGE SUL PESO NETTO La Legge sul Peso Netto 1 LA LEGGE SUL PESO NETTO Comando Polizia Municipale Via Bologna 74 - salone Ufficio Verbali Relatori: Pietro Corcione, Igor Gallo D.Lgs. 6 settembre 2005 n 206 (Codice del Consumo)

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

People. Process. Product.

People. Process. Product. People. Process. Product. INTRODUZIONE Il programma StoreSafe è stato creato per identificare i prodotti Cambro che aiutano gli operatori nel settore della ristorazione collettiva a soddisfare i requisiti

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO La gestione ambientale di una struttura turistica prevede di porre sotto controllo, gestire e ridurre gli impatti ambientali legati al ciclo di vita

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Realizzato in PET riciclato La natura ci guida Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Insieme per l ambiente. La nuova vita della plastica Questo supporto è stato realizzato con materiale riciclato:

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Catalizzatore Kjeldahl(Se) pastiglie 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo.

Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo. Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo. Con questa attività, il bambino, non solo si avvicina alla musica e

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PARTE PRIMA (prima della compilazione leggere le istruzioni a pag. 2) MANIFESTAZIONE: (nome della manifestazione) SEDE:

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Uno spettroscopio fatto in casa

Uno spettroscopio fatto in casa Uno spettroscopio fatto in casa Angela Turricchia Laboratorio per la Didattica Aula Planetario Comune di Bologna, Włochy Ariel Majcher Centro di fisica teorica, PAS Varsava, Polonia Uno spettroscopio fatto

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 NORME IGIENICO - SANITARIE I prodotti fitosanitari sono sostanze pericolose:

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE MOD.COM. 6 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli