SPECIALE PORTA A PORTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SPECIALE PORTA A PORTA"

Transcript

1 Notizie dall Amministrazione Comunale FossanOggi Tariffa f pagata Autorizzazione PTL/OMF/PMP/912/09 valida dal 13/10/2009 FO Città di Fossano SPECIALE PORTA A PORTA Al via il porta a porta UN ANNO IMPORTANTE PER TUTTI L EDITORIALE Dal 3 gennaio sono cambiate le modalità della raccolta rifiuti in città FOSSANO VOLTA PAGINA PER UN MAGGIOR RISPETTO DELL AMBIENTE Questo numero di FossanOggi non era in programma: abbiamo deciso di realizzarlo in occasione dell avvio della raccolta porta a porta in città. In questi fogli, realizzati con il contributo dell Ufficio Ambiente e del Consorzio SEA, troverete tutte le informazioni necessarie per iniziare bene questo nuovo impegno che, come cittadini, ci troviamo ad affrontare. È ormai acclarato che l evolversi della società comporta, parallelamente, una trasformazione della percezione e gestione del problema immondizia. I più anziani ricorderanno bene come fossero esigui i rifiuti prodotti in una società più povera di quella attuale: pochissimi imballaggi, la utilizzata per accendere la stufa, l organico nell orto, il rigoroso riutilizzo di bottiglie e barattoli la società contadina, con le sue famiglie molto numerose, inquinava pochissimo. Negli ultimi decenni, però, con l avvento di un consumismo esagerato ed esasperato, le cose sono cambiate radicalmente. Ci siamo via via trasformati in voraci divoratori di prodotti che vengono buttati dopo una vita sempre più breve. In questi ultimi decenni la produzione di rifiuti è, senza dubbio, cresciuta a ritmi vertiginosi, molto più elevati di quelli del PIL. La stessa industria alimentare da un lato e le normative igieniche dall altro, fanno sì che i nostri prodotti siano ricoperti da molteplici strati di pellicole, plastiche, carte e cartoncini che finiscono puntualmente nella pattumiera. In questi anni si è venuto a creare un gravissimo problema di sostenibilità ambientale: produciamo troppa immondizia e non sappiamo più dove metterla. D altro canto occorre considerare come elemento fortemente positivo la crescita dell attenzione alle conseguenze Continua a pag. 2 dell impatto ambientale del nostro stile di vita. Francesco Balocco Con l inizio dell anno, nel perimetro cittadino, la raccolta rifiuti ha cambiato faccia: la e il cartone, gli imballaggi in ed i rifiuti indifferenziati sono ritirati con il sistema porta a porta secondo un preciso calendario che troverete in queste Le nuove generazioni danno il buon esempio pagine. Di conseguenza sono spariti dalle strade alcuni cassonetti: quello dei rifiuti indifferenziati, anzitutto, quello bianco della e quello giallo riservato agli imballaggi in. Ogni famiglia coinvolta ha ricevuto un kit di materiali che sarà fondamentale per utilizzare al meglio il servizio. Partiamo dal cestino bianco che per brevità abbiamo definito paper box. È il cestino per, cartone e cartoncino che deve essere depositato sul marciapiede della propria abitazione la sera prima della raccolta, per ritirarlo, naturalmente vuoto, la mattina dopo. In alternativa la potrà essere lasciata in uno scatolone, in un sacchetto di o legata in pacchi ma mai dentro a sacchetti di nylon. Gli imballaggi in vanno esposti davanti a casa utilizzando esclusivamente il sacchetto giallo trasparente fornito nel kit. Un uso accorto del sacchetto è quello di esporlo solo quando è pieno: risparmieremo e faremo risparmiare tempo e fatica. Carta e imballaggi in sono ritirati una volta alla settimana. Il rifiuto invece è ritirato due volte alla settimana (un giorno a fianco della, un giorno a fianco degli imballaggi in ). La prima cosa da ricordare è che dal rifiuto va separato il materiale organico. Gli scarti di cucina e gli avanzi della preparazione dei pasti (bucce, frutta e verdura guasta ecc.) vanno infatti portati al cassonetto marrone utilizzando gli appositi sacchetti biodegradabili forniti nel kit (o anche i comuni sacchetti di per alimenti). Anche il e le lattine continuano ad essere raccolti nel tradizionale cassonetto verde. Insomma, lo scopo di questa operazione è di separare di più e inviare meno rifiuti in discarica. Non mancano servizi aggiuntivi: cassonetti speciali (rossi) per pannolini e pannoloni, ritiro gratuito degli ingombranti, area disponibile 6 giorni su 7, servizi per il commercio. In queste pagine abbiamo pensato di inserire un comodo promemoria. Conservatelo con cura: troverete le risposte a molte delle vostre domande. ALL INTERNO L N IL CENTALOGO : per sapere dove mettere tutti i tipi di rifiuti

2 F O speciale porta a porta 2 PRONTUARIO PER LA NUOVA RACCOLTA Tutte le informazioni utili sulle modalità e gli orari MATERIALE ZONA GIORNO RITIRO CARTA PLASTICA R.S.U. INDIFFERENZIATO ZONA 2 ZONA 2 ZONA 2 MARTEDÌ SABATO GIOVEDÌ VENERDÌ MERCOLEDÌ LUNEDÌ MARTEDÌ - VENERDÌ MERCOLEDÌ - SABATO LUNEDÌ - GIOVEDÌ I rifiuti vanno esposti a partire dalle 22 della sera precedente sino alle ore 6 del giorno della raccolta. Gli uffici possono esporre a partire dall ora di chiusura. Si devono utilizzare esclusivamente i sacchetti grigi () e gialli (imballaggi in ) dati in dotazione. La potrà essere collocata nell apposito contenitore (paper box) oppure in scatoloni di cartone a perdere, sacchi di o legata in pacchi. GIORNI FESTIVI Nei giorni festivi che cadono dal lunedì al venerdì il servizio funziona regolarmente. Se il festivo cade di sabato, la corrispondente raccolta sarà effettuata di domenica. LA RACCOLTA CHE RIMANE SU STRADA E NON RIENTRA NEL PORTA A PORTA: VETRO E LATTINE Come in passato e lattine (alluminio e banda stagnata) vanno nello stesso cassonetto verde. Non introdurre cocci, pirofile, lampadine, specchi. RIFIUTO ORGANICO - SCARTI DI CUCINA Resta su strada la raccolta degli avanzi e scarti organici biodegradabili, in appositi cassonetti marroni. Il rifiuto va conferito utilizzando sacchetti biodegradabili distribuiti con il kit. Possono essere utilizzati anche sacchetti di. La chiave per il cassonetto è stata distribuita a ciascun utente. Chi la smarrisce si deve rivolgere allo Sportello del cittadino. OLIO L olio da cucina usato è raccolto nei bidoni gialli distribuiti nei quartieri cittadini. PANNOLINI Sono collocati in 35 punti della città cassonetti rossi da utilizzare per la raccolta dei pannolini dei bambini e degli anziani. Chi è interessato al loro utilizzo deve farne richiesta presso lo Sportello del cittadino per ottenere la chiave e l elenco delle postazioni. ABITI USATI Rimangono gli attuali cassoni bianchi dove vanno conferiti solo abiti puliti in buono stato, scarpe e borse. PILE Le pile continuano a essere raccolte negli appositi cestini stradali grigi. MEDICINALI I medicinali scaduti devono essere lasciati nei bidoncini davanti alle farmacie cittadine. ISOLA ECOLOGICA È ubicata in via Salmour (area ex depuratore). Vi si possono conferire rifiuti domestici ingombranti: mobili, elettrodomestici, scatole e scatoloni, legna ecc. Sono ritirati anche piccoli quantitativi di inerti provenienti da riparazioni domestiche (non da utenze professionali). L isola è aperta dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17 ed il sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17. SERVIZIO RITIRO INGOMBRANTI Si deve prenotare al numero verde L incaricato darà un appuntamento per il ritiro di rifiuti domestici ingombranti che dovranno essere fatti trovare a piano strada nel giorno e all ora concordati. IL SER- VIZIO È GRATUITO. AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA (FRAZIONI) Il servizio rimane a cassonetto senza variazioni. Le ubicazioni dei cassonetti potranno essere modificate in relazione alla necessità di servizio. Attenzione: non si troveranno più cassonetti per,, rifiuti indifferenziati nel perimetro cittadino. Occorre che i residenti conferiscano i rifiuti nella postazione loro più vicina. In alcune frazioni (San Sebastiano, Opera realizzata dalle scuole di Fossano con materiale di recupero Murazzo, Loreto, Maddalene, Cussanio, San Lorenzo, San Martino, Tagliata, Santa Lucia) è prevista l estensione del servizio di raccolta domiciliare del verde limitatamente alle aree residenziali interne al perimetro del centro frazionale (i cassonetti dovranno comunque essere conservati nelle pertinenze di proprietà ed esposti solo il giorno della raccolta). L EDITORIALE UN ANNO IMPORTANTE Continua da pag. 1 Una sensibilità presente, soprattutto, tra le nuove generazioni: siamo sempre più consapevoli di essere parte di un sistema in precario equilibrio, che va accudito e preservato, per noi e per i nostri figli. In questo senso il passaggio al porta a porta ci interpella come cittadini ad agire concretamente. Ci sono, certo, forti ragioni di natura legislativa che ci spingono a farlo: l obiettivo del 65% di differenziata imposto dalla Regione si può raggiungere solo grazie al porta a porta. Ma questo non fa che dare una giustificazione istituzionale ed ufficiale all operazione. La posta in gioco, in realtà, è quella di una crescita del nostro senso civico. Con il porta a porta, che si attiva in questi giorni, siamo chiamati a partecipare attivamente, ad esporre i problemi che potranno emergere, a collaborare per far sì che questa grande operazione che coinvolge più di ventimila persone possa essere un successo. Successo per il nostro territorio ed il nostro ambiente ma, soprattutto, la prova che la cosiddetta cittadinanza attiva è per noi qualcosa di molto concreto e reale, non un concetto teorico e vuoto. Francesco Balocco FossanOggi Notizie dall Amministrazione Comunale di Fossano Edizione Speciale Dicembre 2010 Direttore Responsabile: Giovanni Bergese Grafica: Ufficio Comunicazione Assessore Competente: Paolo Cortese Stampa: TEC Arti Grafiche Fossano Info: 0172/ Sito:

3 speciale porta a porta 3 VIA PER VIA LA SUDDIVISIONE DELLE ZONE DI RACCOLTA INDIFFERENZIATO E CARTA: MARTEDÌ INDIFFERENZIATO E PLASTICA: VENERDÌ LARGO BONARDI VIA BISALTA VIA LAMBERTI VIA SALITA CASTELLO LARGO CHEVALLEY VIA BOETTI VIA LANCIMANO VIA SALMOUR LARGO DONATORI SANGUE VIA BORDIGHERA VIA LAVODISIO VIA S. GIORGIO LARGO EROI VIA BRUNETTI VIA MANACORDA VIA S. LAZZARO PIAZZA BIMA VIA BUSCA VIA MARCONI VIA SARMATORIA PIAZZA CASTELLO VIA CAVOUR VIA MATTEOTTI VIA SAVONA PIAZZA COSA VIA CELEBRINI VIA MAZZINI VIA TESAURO PIAZZA DELLA PAGLIA VIA CERVARIA VIA MERLO VIA URBANETTO PIAZZA DOMPE VIA C. BATTISTI (tra VIA MARCONI e VIA MATTEOTTI) VIA MIGLIO VIA VESCOVADO PIAZZA FENOGLIO VIA CEVA VIA MONDOVÌ VIA VILLAMIRANA PIAZZA RAFAELA VIA CONIOLO VIA MONFALCONE VIALE BIANCO PIAZZA V. VENETO VIA CORONATA VIA MURATORI VIALE MARTIRI INDIPENDENZA PIAZZA XXVII MARZO VIA CRAVERI VIA NARZOLE VIALE MELLANO VIA ALBENGA VIA CUNEO (fino alla rotonda) VIA NEGRI VIALE SACERDOTE VIA AMBROGIO VIA DANTE VIA OSPEDALE MAGGIORE VICOLO AMBROGIO VIA ANCINA VIA DUOMO VIA PALOCCA VICOLO BALUARDI VIA ANNUNZIATA VIA FALLETTI VIA PONTO VICOLO FUCINE VIA ARGENTERA VIA FORO BOARIO VIA RICROSIO VICOLO MICHELINI VIA ASILO VIA GARIBALDI VIA IV NOVEMBRE VICOLO OGGERO VIA ASTEGIANI VIA GARNERI VIA ROMA VICOLO S. ANTONIO VIA BAROTTI VIA GENOVA VIA S. G. BOSCO VICOLO S. MARTINO VIA BAVA VIA IMPERIA VIA S. GIUSEPPE ZONA 2 INDIFFERENZIATO E CARTA: SABATO INDIFFERENZIATO E PLASTICA: MERCOLEDÌ CORSO E. FILIBERTO VIA C. BATTISTI (tra VIA MATTEOTTI e VIA S. BERNARDO) VIA MOLINO VECCHIO VIA S. LUCIA (da tangenziale a STRADA DELLA CREUSA) PIAZZA KENNEDY VIA CHIARINI VIA MONTE PASUBIO VIA S. MARTA PIAZZA ROMANISIO VIA COTTOLENGO VIA MONTE ROSA VIA SASSO STRADA DELLA CREUSA VIA CREUSA VIA N. SAURO VIA SAVIGLIANO VIA BELMONTE VIA CUNEO (tra rotonda e VIA PACCHIOTTI) VIA OREGLIA VIA STAFFARDA VIA BONA DI SAVOIA VIA DEI GIRASOLI VIA PAGLIERI VIA TORINO (fino tangenziale) VIA BONGIOANNI VIA FIUME VIA PEZZI VIA T. TASSO VIA BRA VIA FRASCHEA VIA PIETRAGALLETTO (fino tangenziale) VIA VERDI VIA CASCINA BURGOS VIA GHIGLIONE VIA SALUZZO VIA VILLAFALLETTO (fino tangenziale) VIA CENTALLO (fino tangenziale) VIA MACALLÈ (fino tangenziale) VIA S. BERNARDO VIALE R. ELENA (discesa) VIA CERESOLIA (fino tangenziale) VIA MARENE VIA S. CHIARA VICOLO VALENTINO VIA S. FRANCESCO INDIFFERENZIATO E CARTA: GIOVEDÌ INDIFFERENZIATO E PLASTICA: LUNEDÌ CORSO COLOMBO VIA CAMPONOGARA VIA LEVERONE VIA S. D ACQUISTO CORSO TRENTO VIA CARAMELLI VIA MONVISO VIA S. LUCIA (prima tangenziale) PIAZZA AMBROSOLI VIA COSTAFORTE VIA NOVARA VIA SCARNAFIGI PIAZZA CARABINIERI D ITALIA VIA COSTAMAGNA VIA NOVARETTI VIA SORACCO PIAZZA CARD. PELLEGRINO VIA COSTANZI PORRINI VIA OPERTI VIA SPARLA PIAZZA DIAZ VIA DAVICO VIA PANERO VIA TRAVAINI PIAZZA DIVISIONE ALPINA CUNEENSE VIA DE MARCHI VIA PASERIO VIA TRIPOLI PIAZZA DON M. PICCO VIA DELLA CASCINA VIA PIANO VIA TROSSO PIAZZA MILITE IGNOTO VIA DELLA VALLE VIA PIAVE VIA VALOBRA STRADA DEL LUCCHETTO VIA DELLO STAGNO VIA POLLENZO VIA VITERBO VIA 1 MAGGIO VIA DON MINZONI VIA PRIMAVERA VIALE AMBROGIO DA FOSSANO VIA ALBA VIA FORNACE VIA RIO SAN GIACOMO VIALE DELLA REPUBBLICA VIA ANDRIETTI VIA G. FERRARIS VIA RISAGLIA VIALE ISONZO VIA BARAVALLE VIA GAMBERA VIA S. MICHELE VIALE MARTIRI DELLA LIBERTÀ VIA BARROTO VIA GATTI VIA S. VITTORIA VIALE R. ELENA (esclusa discesa) VIA BELTRAMI VIA GERMANETTO VIA SACCO VIALE VALLAURI VIA BORRA VIA LAGNASCO VIA SALITA SALICE

4 F FossanOggi O lorem ipsum 5 IL CENTALOGO DEI RIFIUTI ECCO LE INDICAZIONI SU COME CONFERIRE 225 TIPI DI RIFIUTI A B C abiti accendini affettatrici agende e cartoncino alberi finti alimenti scaduti e/o inutilizzati antine di mobili in ferro apparecchiature elettroniche armadi in legno aspirapolvere assorbenti barattoli in batterie auto bicchieri in bicchieri in biro biscotti block notes borse di borse in pelle o tessuto bottiglie in bottiglie in bottoni in bucce di frutta e verdura bulloneria buste di nylon bustine di té, tisane e camomilla caffettiere calendari candele di cera caraffe in carne assorbente usata in cucina assorbente unta (non organico) da pacco ( pura) del pane da forno lucida da disegno per alimenti velina cartelline di o cartoncino cartelline di cartone ondulato cartoni delle pizze se non unti cassette audio, cd, dvd cartucce stampanti cassette di per frutta e verdura cassette di legno cd cellophane cenere spenta ceramiche varie cesti in vimini cerchioni di pneumatico chiusure dello yogurt in alluminio cibo (avanzi sia crudi che cucinati) collant computer - - D E F G I L condizionatori confezioni latte in tetra pak confezioni succo di frutta in tetra pak contenitori tipo tetra pak contenitori prodotti igiene della casa contenitori multi-unità in cartoncino contenitori sale e zucchero in cartoncino coperchi pentole in alluminio coperte copertine libri di cosmetici cozze (gusci) custodia per cd e cassette damigiane (senza impagliatura) divani elettrodomestici evidenziatori faldoni per ufficio senza anelli fazzoletti di usati ferri da stiro filtri dell olio fiori recisi fiori secchi fogli fondi di té o caffè formaggi fotografie freezer frullatori frutta frutta secca fumetti giocattoli rotti in ferro giocattoli rotti in giornali gomme da masticare granaglie grucce appendiabiti gusci crostacei gusci noci e frutta gusci d uovo imballaggi in e cartone imballaggi in ferro e alluminio imballaggi in imballaggi in indumenti lampadine a incandescenza lastre grandi di lastre mediche lattine lavatrici legno da potatura legno verniciato lenti a contatto letti libri lische materassi - verde - verde verde

5 FossanOggi IL CENTALOGO DEI RIFIUTI ECCO LE INDICAZIONI SU COME CONFERIRE 225 TIPI DI RIFIUTI M N O P Q R S materiale elettrico medicinali scaduti microonde mobili mollette monitor tv e computer mouse neon noccioli occhiali olio da cucina olio motore auto ossi pallets pane panni cattura polvere pasta pelati penne a sfera pentole da cucina pettini pesce phon piante piastrelle piatti di usa e getta piatti in ceramica pieghevoli non plastificati pile plastiche da imballaggio pneumatici senza cerchione polistirolo da imballaggio poltrone posate in acciaio posate in usa e getta quaderni radio rametti da piante di appartamento rasoi elettrici rasoi usa e getta residui da orto resti di lana reti metalliche riso riviste rubinetti sacchetti dell aspirapolvere sacchetti di sacchetti di scaffali scarpe scarponi da sci scatole in cartone e cartoncino scatole e lattine in banda stagnata sci scontrini fiscali sdraio sedie contenitore farmaci - isola - bidone giallo organico organico contenitore pile - verde - verde - compostatore - isola T U V Y Z seggioloni semi sfalci da giardino sottovasi spazzole spazzolini da denti specchi stampanti stendini per biancheria stereo stoffe stracci sporchi strutture in ferro stufe tamponi per timbri tappeti tappezzeria tappi di sughero tastiere del computer tavoli tazzine di ceramica teglie in alluminio telecomandi telefonini televisori termometri toner torsoli tovaglia di tovaglioli di tovaglioli di usati tubetti del dentifricio uova contenitori uova in contenitori uova in cartoncino vaschette in polistirolo per alimenti vasetti in senza tappo vassoi in polistirolo vasi in vasi in terracotta verdure vernici vestiario (accessori) vetri derivanti da serramenti vetri smerigliati contenitore medicinali (lavato) videocassette yogurt vasetti dello yogurt zaini PER INFORMAZIONI verde - compostatore - isola organico contenitori farmaci - isola COMUNE DI FOSSANO UFFICIO AMBIENTE (in orario di ufficio) SERVIZIO GRATUITO RITIRO INGOMBRANTI PER PRENOTARE N. VERDE ORARIO APERTURA ISOLA ECOLOGICA DI VIA SALMOUR DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ SABATO 9-12 / 14-17

6 INVENTA IL RISPARMIO Venerdì 10 dicembre alle 11,30 al cinema I Portici il Presidente della Cassa di Risparmio di Fossano Beppe Ghisolfi ha premiato i vincitori del concorso Inventa il Risparmio a cui hanno partecipato gli studenti della Scuola Media di Fossano. La Commissione giudicatrice, formata da Maria Paola Longo, Dirigente scolastico, Alessandra Ambroggio, insegnante di italiano, Matteo Ferrero, insegnante di tecnologia e Silvio Mandarino, Dirigente CRF, ha valutato le 438 opere pervenute, tra cui 264 disegni e 174 testi, per un totale di 273 alunni partecipanti. Le opere vincitrici sono state illustrate dal giornalista Walter Lamberti. Alla premiazione hanno partecipato anche Gianna Gancia, Presidente della Provincia, Antonio Miglio, Presidente della Fondazione CRF, Silvio Mandarino, Segretario Generale della Fondazione CRF, Francesco Balocco, Sindaco di Fossano, Gianfranco Mondino, Direttore Generale della Banca, Maria Paola Longo, Dirigente scolastico, e Gianni Martini, Responsabile delle pagine provinciali de La Stampa. Francesca Giraudo, classe III B Fossano, 1ª classificata con un testo Stefania Sibona, classe III B Fossano, 2ª classificata con un fumetto Beatrice Barchi, classe III Cervere, 3ª classificata con un disegno Alessandro Curetti, classe III A Fossano, Menzione Speciale per la poesia Diletta Balocco, classe III L Fossano, Menzione Speciale per la vignetta umoristica Il prof. Ghisolfi intervistato da RaiTre Saluto finale dei premiati con le autorità Cassa di Risparmio di Fossano

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 OGGETTO Abbigliamento Abiti Accendini Accumulatori Acetone Acquaragia Adesivi chimici Agende di carta e/o cartoncino Albero di Natale vivo Alimentatori

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa.

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa. COPYRIGHT TutiicontenutidelepaginecostituentiilpresentedocumentosonoCopyright 2008.Tutiidiritiriservati. Icontenutiqualiadesempio,cartografie,testi,graficiicone,sonodiesclusivaproprietàdiGeoplans.r.l.esonoprotetidaleleggiitalianeedinternazionalisuldiritod

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI via Belenzani, 18 I 38122 Trento tel. 0461 884935 I fax 0461 884940 servizio_ambiente@comune.trento.it Orario di apertura al pubblico: da lun. a ven. 8. 30-12 LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO:

Dettagli

Raccolta di problemi del tre semplice completi di soluzioni Proportionality Problems and Three rule

Raccolta di problemi del tre semplice completi di soluzioni Proportionality Problems and Three rule Proporzionalità Problemi del tre semplice - Raccolta di problemi del tre semplice completi di soluzioni Proportionality Problems and Three rule. Il Saulo e la Bea non hanno ancora deciso quale scala installare.

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Eco Natural Lucart: la nuova generazione di carta ecologica

Eco Natural Lucart: la nuova generazione di carta ecologica Natural Lucart: nuova generazione di carta ecologica Una gamma di prodotti INNOVATIVA nel filosofia produttiva, eccellente nelle PRESTAZIONI ed ECOLOGICA al 100%. Professional TecHnology La prima carta

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

DAL NUMERO ALLA FRAZIONE

DAL NUMERO ALLA FRAZIONE SCHEDA N. 2 DAL NUMERO ALLA FRAZIONE 1. Calcola il valore di ogni frazione e colora tanti disegni quanti ne indica il risultato. 2 di 18 =. 9 di 2 =. di 1 =. 8 di 2 =. 2. Calcola il valore di ogni frazione.

Dettagli

INJEX - Iniezione senza ago

INJEX - Iniezione senza ago il sistema per le iniezioni senz ago INJEX - Iniezione senza ago Riempire le ampolle di INJEX dalla penna o dalla cartuccia dalle fiale con la penna Passo dopo Passo Per un iniezione senza ago il sistema

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti il mondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti Lo Sviluppo Sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari COMUNE DI SASSARI Provincia di Sassari Azienda ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO VIA MANZONI N. 1/A 07100 SASSARI TEL 079/244074 FAX 079/2590926 Email: ssic84900t@istruzione.it Datore di Lavoro Dott.

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

TARIFFE ABBONAMENTI TORINO (U)

TARIFFE ABBONAMENTI TORINO (U) 259 TORINO - CARMAGNOLA TORINO C.so M.D'Azeglio 2062 TO Esposizioni C.so M.D'Azeglio 2060 Dante TORINO ESPOSIZIONI TARIFFE BIGLIETTI TORINO TARIFFE ABBONAMENTI TORINO (U) C.so M.D'Azeglio 2058 Molinette

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

scienza come gioco lampadine bruciate

scienza come gioco lampadine bruciate IS science centre immaginario scientifico Laboratorio dell'immaginario Scientifico - Trieste tel. 040224424 - fax 040224439 - e-mail: lis@lis.trieste.it - www.immaginarioscientifico.it indice Accendiamo

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ ESAMI DEL SANGUE Per sottoporsi agli esami del sangue non è in genere necessaria la prenotazione (salvo dove diversamente indicato). Per eseguire gli esami è possibile recarsi, con la ricetta del medico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE BUONE AZIONI PER RISPARMIARE A cura del Servizio Socio Assistenziale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol in collaborazione con i dipendenti delle Casse Rurali di Pergine Valsugana, Caldonazzo, Levico

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli