L anziano e la cute fragile: la gestione delle skin tears

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L anziano e la cute fragile: la gestione delle skin tears"

Transcript

1 Titolo del Workshop L anziano e la cute fragile: la gestione delle skin tears A cura di Aislec - Associazione infermieristica per lo studio delle lesioni cutanee Abstract / Sintesi dei contenuti Il corso si rivolge al personale infermieristico operativo in ambito domiciliare, di strutture residenziali (Case di Riposo, RSA ecc.) o ospedaliero, interessato o coinvolto nell assistenza di soggetti anziani a rischio o con compromissione dell integrità cutanea. Il corso si propone di aggiornare/approfondire le conoscenze e di fornire competenze pratiche in merito alle principali problematiche cutanee nella persona anziana, quali la prevenzione e il trattamento delle cosiddette skin tears (ST), ovvero le lacerazioni cutanee che riconoscono nella fragilità della cute dell anziano la loro primaria eziologia. Programma Orario: Ore (Ore : registrazione partecipanti) Gli effetti dell invecchiamento sulla cute Le strategie per il mantenimento dell integrità cutanea Le Skin Tears (ST): Inquadriamo il problema Le evidenze scientifiche per la prevenzione/trattamento delle ST e come applicarle alla pratica clinica La valutazione/classificazione delle ST La scelta di prodotti/presidi per il trattamento locale delle ST: Presentazione di casi clinici Questionario di gradimento e Test ECM di verifica dell apprendimento Relatore Maria Mongardi, Infermiere esperto in wound care, Governo Clinico, Qualità dell Assistenza e Valorizzazione delle Professioni Sanitarie. Componente del Consiglio Direttivo AISLEC (Associazione Infermieristica Studio Lesioni Cutanee). Materiale didattico A fine lavori verranno messe a disposizione dei partecipanti le slides presentate dai relatori in formato elettronico. Quota di iscrizione Il workshop è organizzato all interno del Forum sulla non autosufficienza, in programma a Bologna il novembre La quota di iscrizione di 150 dà diritto a partecipare a tutte le iniziative del Forum.

2 F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maria Mongardi Indirizzo Via Mascagni, 3 Imola (Bologna) Telefono Cell Ufficio Fax Nazionalità Italiana Data di nascita 20 gennaio 1955 ESPERIENZA LAVORATIVA Date Dal 1975 a tutt oggi in modo continuativo Nome e indirizzo dei datori di lavoro Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi-Bo Azienda Usl Imola Agenzia Sanitaria Regionale Regione Emilia Romagna Direzione Generale Sanità e Politiche per la Salute Servizio Presidi Ospedalieri - Assessorato alle Politiche per la Salute della RER Tipo di azienda o settore Assistenza Ospedaliera Universitaria, Azienda territoriale di Imola, Area Rischio Infettivo presso L ASSR RER, Servizio Presidi Ospedali della Direzione generale Sanità e Politiche Sociali della RER ISTRUZIONE E FORMAZIONE Diploma di Infermiere Diploma di Assistente Sanitario Abilitazione al Coordinamento dell assistenza Infermieristica (ex Caposala) Attestato di frequenza al Corso di Formazione sul Lavoro per Infermieri addetti al controllo delle infezioni ospedaliere (monte ore teorico e pratico ore 730) Master in Amministrazione e Gestione dei Servizi Sanitari. Università di Montreal (Quebec,Canada) e le Università di Bologna, Modena, Ferrara e Parma, conseguito nell anno Anno Accademico , Lavoro su campo finale: il Dipartimento delle cure primarie). Laurea Specialistica in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche conseguita il 9 marzo 2007, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Ferrara. Tesi di Laurea: Un indagine sui Servizi Infermieristici e Tecnici delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia Romagna: i risultati della ricerca.(relatore Dr.ssa Annalisa Silvestro). 1

3 Principali mansioni e responsabilità - Coordinatore dell assistenza infermieristica (ex caposala). - Infermiere Insegnante. - Infermiere addetto al controllo delle infezioni. - Responsabile Infermieristico e Tecnico di Dipartimento ospedaliero - Responsabile di progetti, a livello regionale, nell ambito delle infezioni nelle organizzazioni Sanitarie e socio sanitarie, nella sperimentazione di un sistema di classificazione (RUGIII) dei residenti delle strutture residenziali per anziani Responsabile di progetti di qualità del servizio sanitario, a livello aziendale presso l Ausl Imola. Nomina del Direttore Generale dell Assessorato delle Politiche della Salute della RER, come componente della commissione del Ministero della Salute, Progetto Mattoni N 12 (Prestazioni Residenziali e semiresidenziali) per gli anni Componente di numerose commissioni nominate dall Assessore alle Politiche per la salute per l accertamento di eventi avversi gravi verificati presso le Aziende Sanitarie della Nostra Regione. Docente a contratto al Corso Master infermieristico in Area Critica presso Università degli Studi di Bologna AA , AA , AA Docente a contratto al Corso Master di 1 livello in Infermieristica di salute pubblica: l Infermiere di famiglia e di comunità presso Università G. d Annunzio Chieti- Pescara, AA Docente a contratto al Corso Master in Management Infermieristico presso Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, AA , AA , AA Docente a contratto al Corso Master di 1 livello in Nursing avanzato per la sorveglianza epidemiologica e il controllo delle infezioni correlate a processi assistenziali Università degli Studi di Verona, sede di Trento. AA Docente a contratto al Corso di Perfezionamento presso Università Bicocca di Milano AA Docente a contratto al Corso Master di I livello in Epidemiologia e rischio infettivo correlato alle pratiche assistenziali Università di Napoli Federico II Anno Accademico E Nomina di Incarico, come componente del Nucleo di Valutazione dell Ausl Parma dal 1/4/2008 a tutt oggi. Responsabile del progetto Nazionale ANIPIO Federazione IPASVI per la definizione del profilo di competenza e del curriculum formativo dell infermiere addetto al controllo delle infezioni a livello nazionale(anno ). Nomina e partecipazione ad un Panel, promosso da AISLEC, per lo studio, con il metodo GRADE, dell uso delle medicazioni a base di Argento per il trattamento topico (A. 2008). Organizzato e realizzato, per conto della Società Scientifica Comitato Infermieri Dirigenti sezione RER, n. 3 eventi, di Incontro-Confronto (Anno 2008) per gli Infermieri Dirigenti RER su: a) Modello organizzativo di tipo professionale: la presa in carico dell utente. Integrazione Ospedale e Territorio. I nuclei di cure primarie: un modello organizzativo di riferimento (Ausl Ravenna). 2

4 b) I profili di competenza. La consulenza infermieristica. La continuità assistenziale ospedale-territorio (Aosp. Reggio Emilia). c) Il modello di complessità assistenziale (Ausl Bologna). Organizzato e realizzato, per conto della Società Scientifica Comitato Infermieri Dirigenti, sezione RER, n. 4 eventi, di Incontro Confronto (Anno 2009) per gli Infermieri Dirigenti RER su: a) Il tirocinio clinico e le relazioni tecnico/organizzative nella formazione post base: esperienze a italiane e svizzere b) La formazione e le organizzazioni si incontrano Docente a Corsi di Formazione Continua e Relatore a Congressi a livello Nazionale. Relatore di n. 5 Tesi di Corsi Master 1 livello presso le Università sopraelencate. Principali materie/abilità professionali oggetto dello studio Scienze infermieristiche, organizzazione dei servizi socio-sanitari, project management, governo clinico, qualità dei servizi sanitari e socio-sanitari, gestione dei conflitti nelle organizzazioni, buona propensione alla gestione della relazione interpersonale, epidemiologia, infezioni correlate all assistenza in ambito ospedaliero e territoriale, malattie infettive, qualità dell assistenza, didattica per adulti. Ho mantenuto aggiornato le conoscenze sui possibili modelli assistenziali. Qualifica attuale Infermiere esperto con posizione organizzativa. 3

5 CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI PRIMA LINGUA ALTRE LINGUE Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale Italiano Inglese e francese Lingua Inglese e lingua Francese Modesta per la lingua inglese no CAPACITÀ E COMPETENZE ORGANIZZATIVE Analisi di sistema, organizzazione di percorsi clinico assistenziali in ospedale e sul territorio. Pianificazione, organizzazione e gestione di progetti nell ambito della organizzazione delle cure sanitarie e qualità dell assistenza. Valorizzazione delle professioni sanitarie CAPACITÀ E COMPETENZE TECNICHE Conoscenza dei programmi di informatica Microsoft Office. ALTRE CAPACITÀ E COMPETENZE Buona progettazione e gestione di progetti nell ambito gestione di riunioni, conduzione di gruppi di lavoro multidisciplinari, attività didattica, gestione dei conflitti nei gruppi professionali, Evidence based medicine e Evidence Based Nursing, Risk Management. ULTERIORI INFORMAZIONI Nomina di Vicepresidente della Società Scientifica Comitato Infermieri Dirigenti Nazionale per la sezione Regione Emilia Romagna (A. 2007, 2008, 2009, 2010,2011). Socio Fondatore SIMPIOS e Componente del Comitato Scientifico della SIMPIOS (Società Italiana Multidisciplinare per la Prevenzione delle Infezioni nelle Organizzazioni Sanitarie fino al Nel 2011 continua iscrizione a SIMPIOS Socio Fondatore AISLEC (Associazione Infermieristica Studio Lesioni Cutanee) e Componente del Consiglio Direttivo AISLEC a tutt oggi. Nomina di Vice Presidente ANIPIO (Associazione Nazionale Infermieri Prevenzione Infezioni Ospedaliere) dall ottobre 2010 per il triennio Responsabile di un progetto Nazionale ANIPIO-IPASVI (AA ) per la definizione del profilo di competenza e del curriculum formativo dell infermiere addetto al controllo delle infezioni in Italia. ALLEGATI n. 1 Curriculum Attività Professionale, n. 2 Pubblicazioni, n. 3 Attività di Docenza e Relatore a Convegni, Congressi, n. 4 Formazione Continua Personale. Aggiornato a Dicembre 2010 Maria Mongardi 4

6 Maria Mongardi Allegato n. 1 CURRICULUM ATTIVITA' PROFESSIONALE 07/ 75 12/ 75 Infermiera prof.le incaricata presso Ospedali di Bologna/Ente Ospedali Regionali come assistente chirurgica strumentista presso Sala Operatoria Ginecologica Osp. Maggiore, Sez. Maternità 12/ / 78 Assistente Sanitaria incaricata presso S. di Oncologia F.Addari Ospedale S.Orsola 01/ 78 02/ 80 Infermiera prof.le incaricata presso Servizio di Rianimazione Osp. S.Orsola Malpighi. 02/ 80 04/ 80 Assistente Sanitaria Visitatrice incaricata presso C. Antidiabetico Osp. S.Orsola 05/ 80 10/ 80 - Infermiera professionale di ruolo presso C. Antidiabetico. 10/ 80 08/ 82 Caposala Didattica non di ruolo presso S.Orsola-Malpighi per i Corsi di Formazione per Infermiere Professionale. 08/ 82 01/83 - Caposala incaricata presso Unità Sanitaria Locale n Imola presso divisione di Chirurgia Generale e Orl Ospedale di Castel San Pietro Dal 1983 al 1988 Caposala Didattica di ruolo, Corsi di Formazione per Infermieri Prof.li USL 23 Imola Dal 1989 al 1990 Caposala presso Day Hospital Oncologico USL 23 Imola Caposala addetta al controllo delle Infezioni ospedaliere presso Ufficio Igiene Ospedaliera del Presidio Ospedaliero e dal 20/6/97 con delibera n. 517 del 18/6/97 sono stata nominata responsabile infermieristico e tecnico del dipartimento dei servizi intermedi mantenendo la responsabilità delle attività dell Ufficio igiene Ospedaliera. (Dal 1990 al 2000) Ho partecipato al 1^ PROGETTO DI SVILUPPO DELLA QUALITA DEI SERVIZI dell AUSL di Imola (Del. 234/96 del 26/11/96) in qualità di componente del Comitato di Pilotaggio Aziendale e come co-pilota del progetto Accoglienza e informazione all utente (Da Aprile 1996 a Marzo 1998) Ho partecipato al 2^ PROGETTO DI SVILUPPO DELLA QUALITA DEI SERVIZI dell AUSL di Imola in qualità di Componente del Comitato di Pilotaggio Aziendale e come pilota del progetto Miglioramento della gestione del Blocco Operatorio. Questo progetto ha ricevuto dall Agenzia Sanitaria Regionale RER- Bologna, 15 giugno 1999 il premio di : Miglior Progetto di Miglioramento dell Anno tra i Progetti CQI dell anno 1997/98 dal nucleo di Valutazione e una Giuria Pubblica a livello regionale. (Da marzo 1998 a Dicembre 1999). Funzioni di Coordinamento di gruppi di lavoro composto da personale infermieristico e medico dell'azienda Usl di Imola per la realizzazione del "Progetto Mercurio finalizzato all'elaborazione di un Manuale Aziendale delle procedure infermieristiche " (Anni ) autorizzato con i provvedimenti dirigenziali n del 16/10/1996 e n. 651 del 12/08/1997 e n. 182 RF del 24/08/2000. L'attività suddetta ha riguardato la realizzazione di tutto il progetto nel periodo da aprile 1996 a maggio Attività di consulenza dal 1 febbraio 1999 al 31 dicembre 1999, presso l Ausl Senigallia per la definizione e l'attuazione di un programma di prevenzione e controllo delle infezioni ospedaliere presso l Azienda Usl di Senigallia Regione Marche deliberata dall'azienda Ausl Imola (Del N 225 del 13 aprile 1999 Ausl di Imola). Dal 2001 a tutt'oggi (2011) - Nomina deliberata dall'azienda Usl di Imola di Responsabile infermieristico e Tecnico di Dipartimento Ospedaliero Dal 1/4/2008 nomina come componente del Nucleo di Valutazione dell AUSL di Parma con delibera n.132 del 19/03/2008 del Direttore Generale dell AUSL di Parma con incarico a tutt oggi. 5

7 Dal 1/4/2001 al 4/1/2010 in avvallimento, secondo legge regionale, presso l'agenzia SANITARIA e SOCIALE REGIONALE - Regione Emilia Romagna Area di programma rischio infettivo con l incarico di Responsabile di Progetti di ricerca nell ambito del controllo delle infezioni correlate alle pratiche assistenziali, a livello Regionale. Dal 4/1/2010 in avvallimento, secondo legge regionale, presso Assessorato Sanità e Politiche Sociali RER, Servizio Presidi Ospedalieri, Responsabile di Progetti su: Governo clinico, qualità dell assistenza e valorizzazione delle professioni sanitarie a livello regionale. Dal 17/11/2010 a richiesta del Direttore generale dell Ausl di Imola, sono consulente per la conduzione di un Audit organizzativo interno al DIPARTIMENTO DI EMERGENZA-URGENZA della stessa Azienda Sanitaria. Maria Mongardi Allegato n. 2 PUBBLICAZIONI Anni Gli Ospedali della Vita anno XVI, Numero 5 Settembre/ottobre 1989 Studio epidemiologico multicentrico di tipo caso controllo su dieta e neoplasie gastriche: l esperienza nell Usl di Imola. 5 Congresso nazionale della società italiana di verifica e revisione di Qualità - Atti Padova ottobre 1992 Protocolli, standards e valutazione nell assistenza infermieristica: una realtà operativa. 11 th International ISQA CONFERENCE - Health Care Quality The role of professionals and citizenz and the influence of market forces- Venezia maggio 1994 Incidenza delle infezioni delle ferite chirurgiche : una esperienza di 5 anni. 11 th International ISQA CONFERENCE Health Care Quality The role of professionals and citizens and the influence of market forces Venezia maggio 1994 Una esperienza metodologica per affrontare il problema delle lesioni da decubito in ospedale.unità Sanitaria locale N. 23 Imola Protocollo di Trattamento delle lesioni da decubito anno 1994 Atti II Congresso Nazionale di Medicina Preventiva dei lavoratori della Sanità - Brescia 8-10 giugno 1994 Disinfezione e sterilizzazione a freddo con glutaraldeide: tecnologie, rischi, costi Atti 5 Convegno Nazionale ANOTE Corso di aggiornamento per infermieri addetti ai servizi di endoscopia Sorrento ottobre Congresso Nazionale ANIPIO Protocollo per esami culturali:modalità di prelievo, conservazione e invio Bologna ottobre 1994 Helios Aggiornamenti in Wound Care - II Otto studi di prevalenza delle lezioni da decubito eseguiti in un anno nel Presidio ospedaliero dell Azienda Usl di Imola (1 parte) Helios Aggiornamenti in Wound Care III IV parte Professione Infermiere - Periodico Collegio IPASVI della provincia di Bologna -Anno VIII N. 2 Aprile-Giugno 1996 Quali sono le novità in tema di procedimento disciplinare del professionista appartenente al Comparto Sanità? Professione Infermiere Periodico Collegio IPASVI della provincia di Bologna -Anno VIII N. 3 Ottobre Dicembre 1996 Il servizio infermieristico nelle aziende unità sanitarie locali, Azienda ospedaliera e Istituti ortopedici Rizzoli Provincia di Bologna Regione Emilia Romagna Assessorato alla Sanità Memo 3 Guida all antisepsi e alla disinfezione in ambito sanitario ottobre 1996 L informazione è salute - Periodico Azienda Usl di Imola Rivista bimensile n. 2.anno 1 marzo aprile Anno 2002 Infezioni in Strutture sanitarie per anziani : un problema ancora poco conosciuto : Moro ML, Mongardi M. Atti 3 Convegno Interdisciplinare sulle Infezioni Ospedaliere Bergamo,6.8 giugno Innanzitutto, prevenire. L esperienza della Regione Emilia Romagna : Moro M.L.,Finarelli AC, Ragni P et al 2002 Atti 3 Convegno Interdisciplinare sulle Infezioni Ospedaliere Bergamo, 6.8 giugno 2002 Una nuova frontiera. Le infezioni acquisite nelle strutture sanitarie extraospedaliere.i QUADERNI 6

8 (N 3) Luglio 2002 Federazione Nazionale Collegi IPASVI Anno 2003 Infezioni e lesioni da decubito nelle strutture di assistenza per anziani. Studio di prevalenza in tre Aziende Usl dell Emilia Romagna RER-Agenzia Sanitaria Regionale Dossier ISSN X R.Maria Melotti, D.Fortuna, P.Chiari, A.Cavicchioli, M.Mongardi, A.Santullo, R.Grilli Prevalenza e modalità di prevenzione e trattamento delle lesioni da decubito. Uno studio della Regione Emilia Romagna. Epidemiologia e prevenzione 2003;27(3) Anno 2004 M.Mongardi, co-autore di un capitolo del libro, Gestione del rischio e infezioni Editore Il Pensiero Scientifico, anno 2004 M.Mongardi, C.Pozzetti, Una esperienza innovativa di sorveglianza delle infezioni del sito chirurgico, GIIO Vol. 11, n. 4 Ottobre-Dicembre 2004 Editore Vesalio Anno 2005 Maria Mongardi, Catia Bedosti, Maria Luisa Moro, Infezioni e lesioni da decubito nelle strutture residenziali per anziani:l esperienza della Regione Emilia Romagna Giornale Italiano delle Infezioni Ospedaliere vol. 12 n. 1 Gennaio-Marzo 2005 Maria Luisa Moro, MD; Filomena Morsillo, MS Marilena Tangenti, RN; Maria Mongardi, RN; Maria Cristina Pirazzini, RN; Pietro Ragni, MD; the ICN Regional Group Rates of Surgical-Site Infection: an international comparison Infection Control and Hospital epidemiology, volume 26, Number 5 May 2005 Maria Luisa Moro, Cinzia Pozzetti, Filomena Morsillo, Maria Mongardi Audit delle misure di controllo delle infezioni post-operatorie in Emilia Romagna Dossier ISSN X Regione Emilia Romagna Maria Luisa Moro, MD; Filomena Morsillo, MS Marilena Tangenti, RN; Maria Mongardi, RN; Maria Cristina Pirazzini, RN; Pietro Ragni, MD; the ICN Regional Group Rates of Surgical-Site Infection: an international comparison Infection Control and Hospital epidemiology, volume 26, Number 5 May 2005 Anno 2006 M.Mongardi, C.Bedosti, M.L.Moro,, Reprocessing degli endoscopi indicazioni operative. Dossier ASR- RER M.Mongardi, M.L.Moro Linee guida a confronto per il reprocessing degli endoscopi GIIO, vol.13,n.2,2006. M.L.Moro, M.Mongardi Controllo delle infezioni correlate all assistenza: attività nella RER. GIIO vol 13, n. 2, M.Mongardi et al. Prevenzione e controllo delle infezioni in terapia intensiva: un programma regionale, (A 18) GIIO N. 1 VOL 13, 2006 M.L.Moro, Pozzetti C., Morsillo F., M.Mongardi et al. Sorveglianza e controllo delle infezioni del sito chirurgico in Emilia Romagna (A22) GIIO N. 1 VOL 13, 2006 M.Mongardi et al. Programma di intervento nelle strutture residenziali per anziani: primi risultati (A 48) GIIO N. 1 VOL 13, 2006 Anno 2007 M.L.Moro, M.Mongardi, M.Marchi Healthcare-related infections outside the hospital: a new frontier for infection control. New Microbiologia, 30, ,2007 M.L.Moro, M.Mongardi, M.Marchi, F.Taroni Prevalence of Long Term Care Acquired Infections in Nursing and Residential Homes in the Emilia-Romagna Region. Infection 35, 2007 N.4 G.Virgilio, R. Trisolini, S.Mall, MLMoro, M.Mongardi, M.Marchi, G.Boldrocchi, A,Donatini. Strutture Residenziali per anziani: strumenti di classificazione e costi. Politiche sanitarie, 8,4,2007 Anno 2008 Maria Mongardi, Rita Melotti, Sabrina Bonetti, M.L.Moro, Il rito della vestizione per l accesso dei visitatori nelle Unità di Terapia intensiva: revisione della letteratura ed indicazioni operative. Scenario 2008; 25 (3): M.Mongardi et al. Il rito della vestizione per l accesso dei visitatori nelle Unità di Terapia Intensiva: revisione della letteratura e indicazioni operative, GIIO vol. 15, n. 3/4, Luglio Dicembre

9 M.Mongardi, Vuoi contribuire alla lotta alla sepsi? Esegui correttamente il campione ematico per l emocoltura GIIO Vol. 15 n. 3/4, Luglio-Dicembre,2008 Anno 2009 M.Mongardi, autore del capitolo 13 del libro Le scale di valutazione in sanità di Antonella Santullo Mc Graw Hill, Edizione 2009 M.Mongardi, co-autore di un documento di indirizzo su Prevenzione e controllo delle infezioni da Clostridium difficile GIIO Vol. 16, n. 1, 2009 Editore Vesalio M.Mongardi, Come trasformare un evento epidemico riferito in letteratura in un case study a fini didattici GIIO, Vol 16, n. 3, Luglio-Settembre M.Marchi, Maria Mongardi et al. Profili di assistenza degli ospiti delle strutture residenziali per anziani: La sperimentazione del Sistema RUGIII in Emilia Romagna Dossier ASSR RER M.L.Moro, M.Mongardi et al. Healthcare acquired infections in the elederly: surveillance and control activities in the Emilia Romagna Region, New Microbiologia Proceedings, II Congresso AMIT, marzo 2009 pp M.Mongardi, E. Grilli, M.L.Moro, Misure di prevenzione e controllo delle infezioni e lesioni da pressione. Risultati di un progetto di miglioramento nelle strutture residenziali per anziani ISSN X DOSSIER 188 Agenzia Socio Sanitaria Regionale RER, Anno 2009 Anno 2010 Compendio delle principali misure per la prevenzione e il controllo delle infezioni correlate all assistenza CCM, Ministero della Salute, anno 2010 Autrice del libro pubblicato a settembre 2010 con Mc Graw Hill (Maria Mongardi, L assistenza all anziano ospedale, territorio, domicilio). Autrice della Guida Memo 5 Regionale Sterilizzazione in ambito Sanitario e socio Sanitario ASSR- RER, luglio 2010 Anno 2011 Maria Mongardi, Le buone pratiche per il controllo del rischio infettivo nelle unità di terapia intensiva della RER, Dossier 203 del 2011 ASSR - RER Maria Mongardi Allegato n. 3 DOCENZE e RELAZIONI A CONVEGNI,CONGRESSI, CORSI DI FORMAZIONE CONTINUA (gli ultimi dieci anni) Anno 2001 Relatore la prevenzione delle infezioni in chirurgia e in area critica: progetto per la sorveglianza e il controllo. Ausl Rimini, Riccione, 21 settembre 2001 Relatore Il comitato Infezioni ospedaliere nell ambito delle nuove indicazioni del Piano Sanitario regionale Ausl Cesena, Cesena 14 novembre Relatore al corso di Perfezionamento per infermieri in laparoscopia Istituto Ricerche Biomediche Mario Malzoni, Avellino ½ Marzo 2001 ANNO 2002 Presentazione orale Le infezioni ospedaliere nella spesa sanitaria nazionale e/o regionale San Giovanni Rotondo, (FG) 7 settembre 2002 Presentazione orale Le infezioni nel paziente critico.1 Congresso Nazionale ANIARTI Sorrento 7,8,9 novembre 2002 Docenza Le infezioni chirurgiche nella chirurgia laparoscopica Asl 19 ASTI, 16 novembre, 7 dicembre

10 ANNO 2003 Relatore al Convegno I sistemi impiantabili: problematiche attuali Cotignola Lugo, 24 maggio 2003 Docenza al Corso di Formazione presso il Collegio IPASVI di Bologna di 11 ore Tutela degli aspetti assistenziali e socio-assistenziali, compresi quelli psicologici, delle fasce deboli Presentazione orale L igiene delle mani e La prevenzione delle infezioni urinarie Ausl Fe Ferrara Relatore al Convegno Verso l accreditamento: nuove strategie e nuovi servizi per la qualità nell assistenza agli anziani Bologna, 2-3 febbraio 2003 Agenzia Sanitaria Regionale-Assessorato alla Sanità R.E.R. Relatore al 13^ Conference European Wound Management Association Pisa, maggio 2003 ANN Relatore Le infezioni ospedaliere nel paziente oncologico. I sistemi di sorveglianza Milano, 23 gennaio Istituto Europeo di Oncologia. Relatore Incontro con l esperto:aspetti critici nel trattamento degli endoscopi 1^ Congresso Nazionale SIMPIOS, Bergamo maggio 2004 Relatore Antisepsi e disinfezione extraospedaliero : RSA e assistenza domiciliare M.Mongardi, A. Foschini, R.Maffei, 1^ Congresso Nazionale SIMPIOS; Bergamo 20 maggio 2004 Relatore Infezioni e lesioni da decubito in strutture residenziali: un progetto di miglioramento presso tre Aziende USL della RER - 1^ Congresso Nazionale SIMPIOS, Bergamo maggio 2004 Presentazione con l esperto: aspetti critici nel trattamento degli endoscopi 1^ Congresso Nazionale SIMPIOS, Bergamo maggio 2004 Relatore Approccio interdisciplinare alla gestione delle lesioni cutanee presso ULSS n. 20 Verona. 9 ottobre 2004 Relazione orale al Seminario CNAI EBN quale strumento per il raggiungimento del governo clinico nella pratica assistenziale Ravenna, 4 giugno 2004 Relazione orale al III Congresso Nazionale Le lesioni da decubito tra i bisogni del cittadino e le risposte degli operatori, Cavaion Veronese (VR) 28 aprile 2004 Relazione Orale Le infezioni nelle strutture sanitarie: 1 seminario itinerante: Infezioni in endoscopia pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli endoscopi - Bologna, 7 ottobre 2004 ANNO 2005 Docenza La prevenzione delle infezioni in endoscopia digestiva AzOsp Modena, 19 aprile 2005 Presentazione Orale al 3 Congresso Nazionale della SIARED (Società Italiana di Anestesia Rianimazione Emergenza e Dolore) Napoli, 11 dicembre 2005 Docenza al Corso di Aggiornamento Le infezioni del sito chirurgico: la sorveglianza Ausl di Ferrara Relazione Orale Il reprocessing degli endoscopi Convegno Si Quas-VRQ Reggio Emilia Presentazione Orale Il RUG uno strumento per l analisi dell assistenza residenziale per anziani Parma, 14 dicembre 2005 Docente a I.S.C.:rilevazione,descrizione e misure preventive. Ferrara 8 febbraio 2005 (crediti ECM 6 SEI) Tutor nella rilevazione di alcuni indicatori di esito nelle strutture residenziali per anziani nell ambito di un progetto regionale e aziendale. Ottobre 2005 (Crediti ECM 15 QUINDICI) Docenza presso Università degli Studi di Verona Anno Accademico (vedere fascicolo docenze Università) ANNO 2006 Relatore al WorkShop Progetto Infezioni in terapia Intensiva Rimini, Relatore al Corso di Formazione Prevenzione e cura delle lesioni da decubito: la qualità dell assistenza a chi è più fragile Agenzia Sanità Pubblica Roma, 24 febbraio 2006 Relatore all evento formativo Sorveglianza, Controllo e Gestione delle Infezioni nelle strutture sanitarie per anziani Bergamo, 22 febbraio 2006 Relatore al Seminario Lotta alla sepsi in Emilia Romagna, Bologna 5 giugno 2006 Relatore al I Forum Risk Management in Sanità, Arezzo NOVEMBRE 2006 Relatore al Convegno Contrastare le resistenze antibiotiche: la sorveglianza per l azione. Gli interventi. Bologna, 5 dicembre 2006 Docenza di ore 25 al Master I livello Nursing avanzato per la sorveglianza epidemiologica ed il controllo delle infezioni correlate all assistenza anno accademico Università Verona - Trento 9

11 Relatore Seminario al Master I livello Nursing avanzato per la sorveglianza epidemiologica ed il controllo delle infezioni correlate all assistenza anno accademico Università Verona Trento Relatore al Seminario itinerante Le buone pratiche infermieristiche per il controllo delle infezioni nelle unità di terapia intensiva, Ausl Modena, 24 ottobre 2007 Docente presso AOSP di Ferrara Il lavaggio delle mani il 9 maggio 2006 (Crediti ECM 6 SEI) Docenza presso Università degli Studi Cattolica di Roma presso Villa Maria Cecilia Hospital di Cotingola (RA) per Anno accademico (vedere fascicolo docenze Università) ANNO 2007 Docente al Corso di Aggiornamento Indicatori di sorveglianza e controllo delle infezioni nosocomiali:scelta, costruzione, implementazione. Università degli Studi di Torino Dipartimento di Sanità Pubblica e di Microbiologia. Torino, 27 febbraio 2007 (Crediti ECM 2 DUE) Relatore al Convegno Infezioni correlate all assistenza: la programmazione delle attività di prevenzione e controllo a livello nazionale e interregionale. Napoli, 21 febbraio 2007 Moderatore alla giornata di studio La gestione dei dispositivi intravascolari, Rimini 23 maggio 2007 Relatore all Università degli Studi Bicocca di Milano su La responsabilità della documentazione infermieristica nel wound care Monza, 8 settembre 2007 Relatore al VI Congresso Nazionale AIUC Alla scoperta dell ulcera cutanea Relazione su L infezione della lesione da decubito: un ulteriore complicanza presente in ospedale, nelle strutture socio sanitarie e a domicilio. Genova, settembre 2007 Relatore Convegno Nazionale Infezioni Ospedaliere e Gestione del Rischio Clinico Comacchio (Fe), 28 settembre 2007 Relatore al Seminario Le buone pratiche infermieristiche per il controllo delle infezioni nelle unità di Terapia Intensiva Piacenza, 15 novembre 2007 Relatore al Corso Sorveglianza e controllo delle infezioni correlate all assistenza. Come fare sistema? Alessandria, 1 dicembre Ausl di Modena RER Gestione del rischio per una sanità sicura, Modena 9 maggio 2007 (ECM 8 otto, Crediti Formativi) Docenza presso Università degli Studi Cattolica di Roma presso Villa Maria Cecilia Hospital di Cotingola (RA) per Anno accademico (vedere fascicolo docenze Università) ANNO 2008 Docente ad un corso di formazione continua sulle infezioni correlate all assistenza sanitaria: generalità e modelli di sorveglianza, progetto formativo per formatori (componenti dei CIO della Regione Liguria) presso la Regione Liguria. Genova, 10 e 11 marzo Relatore al Convegno AISLEC su La responsabilità della documentazione infermieristica nel wound care. Firenze, 15 marzo 2008 Relatore al 3 Congresso Nazionale SIMPIOS, 7-9 Aprile Docenza su percorso di approfondimento e perfezionamento sulle lesioni cutanee, Padova 19 e 10 maggio Docenza di ore 8 corso di formazione continua rivolto ad infermieri presso ASP ISTITUTO GIOVANNI XXIII Prevenzione controllo e sorveglianza delle infezioni negli anziani ospiti delle strutture residenziali per anziani. Bologna g. 27 maggio Docenza di ore 16 ore corso di formazione continua rivolto ad infermieri presso AZ.OSP Padova Implementazione di linee guida Padova, maggio 2008 Docenza al Corso di Perfezionamento Infezioni ospedaliere Università degli Studi di Milano- Bicocca. Anno Accademico 2007/2008 Docenza al corso Master Universitario di primo livello in Management per le funzioni di coordinamento, - Università Cattolica di Roma - Anno Accademico 2007/2008 Docenza ad un corso di formazione continua rivolto ad infermieri addetti al controllo delle infezioni, AZUSL REGGIO EMILIA,15 maggio 2008 Relatore Il controllo delle infezioni correlate alle pratiche assistenziale in ambito territoriale Azienda Sanitaria di Salerno - Sapri, 7 giugno Relazione al Congresso Il valore della sicurezza nel processo di sterilizzazione g ottobre 2008 IOR Bologna Relazione al Progetto Formativo Aziendale Prevenzione delle Infezioni correlate all assistenza in ambito territoriale g. 7 giugno 2008 Azienda sanitaria locale Sapri-Camerota Relazione e Moderatore di due sessioni al V Congresso Nazionale EBP e WOUND CARE: NUOVE FRONTIERE, Napoli, novembre

12 Relazione al Convegno Professionisti a confronto sulla gestione del rischio di infezioni correlate alle pratiche assistenziali Cremona, 5 dicembre 2008 Relazione al Forum Risk Management in Sanità 2008, Il tailoring della formazione continua in sanità, Arezzo, 26,27,28 novembre Docente al Corso di formazione continua sul rischio infettivo, Ausl di Reggio Emilia,!6 aprile 2008 Relatore al V Congresso Nazionale EBP E Wound care: Nuove frontiere Napoli, Novembre 2008 Docenza presso Università degli Studi di Napoli Federico II per Anno accademico 2008/2009 (vedere fascicolo docenze Università) Docenza presso Università degli Studi di G. D Annunzio di Chieti-Pescara per Anno accademico 2008 (vedere fascicolo docenze Università) Docenza presso Università degli Studi Cattolica di Roma presso Villa Maria Cecilia Hospital di Cotingola (RA) per Anno accademico (vedere fascicolo docenze Università) ANNO 2009 Relatore al VI Congresso Nazionale Profili di cura del Wound care Trieste, novembre 2009 Relatore al Convegno le infezioni correlate all assistenza Collegio IPASVI Ferrara 19 novembre 2009 Relatore al Evento formativo Easy Multidisciplinarietà nella sterilizzazione dei dispositivi medici Bologna, ottobre 2009 Relatore al 6 Congresso Nazionale AGE La Geriatria: punto d incontro tra territorio e ospedale nella gestione della fragilità e della complessità di cura, Parma 3 ottobre 2009 Docenza al Corso Master 1 livello in Wound care Università degli Studi Bicocca di Milano Docenza al Corso Master 1 livello in Epidemiologia e Rischio Infettivo, Università degli Studi Federico II, Napoli Relatore al 4 Corso Nazionale Gastro-care, Rimini 13,14 novembre 2009 Relatore al VI Congresso Nazionale AISLEC, Profili di cura del Wound care, Trieste, Novembre 2009 Relatore del Convegno Le infezioni correlate all assistenza Collegio IPASVI Ferrara il 19 novembre 2009 Docente al corso taglio cesareo: dall audit al progetto di miglioramento Aosp Ferrara dal 10/12/2009 al 14/12/2009 Docenza presso Università degli Studi di Roma La Sapienza per Anno accademico 2009 (vedere fascicolo docenze Università) Docenza presso Università degli Studi Bicocca di Milano per Anno accademico 2009 (vedere fascicolo docenze Università) Docenza presso Università degli Studi di Bologna per Anno accademico 2009 (vedere fascicolo docenze Università Anno 2010 Relatore al 3 Congresso Nazionale CO.R.TE (Conferenza italiana per lo studio e la ricerca sulle ulcere, piaghe, ferite e la riparazione tessutale. Roma, marzo 2010 Docente per n. 8 ore all evento formativo rivolto ai referenti Aziendali delle Infezioni Correlate all Assistenza dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Ferrara, 11 NOVEMBRE 2010 Relatore all evento formativo per n. 3 ore sulle infezioni correlate all assistenza:prevenzione e controllo delle infezioni da clostridium difficile, Firenze, 21 dicembre 2010 (2 CREDITI ECM) Relatore Aggiornamenti sulle ulcere da pressione, vascolari e diabetiche: Diagnosi e Trattamento Montecatini, 17 aprile 2010 Docenza al Corso Master 1 livello in Wound care Università degli Studi Bicocca di Milano Anno accademico

13 Docenza per n. 8 ore all evento formativo Le infezioni correlate all assistenza Collegio IPASVI di Bologna, Bologna 19,26,31 maggio Relatore al VIII Congresso Nazionale ANIPIO Il controllo delle infezioni correlate all assistenza: vecchi problemi e nuove sfide per la sicurezza dei pazienti Orvieto, 30 settembre, 1-2 ottobre 2010 Docente all evento formativo per n. 16 ore Il rischio infettivo e la buona pratica del re processing degli endoscopi tenutosi presso l Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna, Sondalo,Sondrio il 24 settembre 2010 e l 8 ottobre 2010 Relatore al Congresso Nazionale Infermieri Case Manager I pionieri del case management: percorsi del futuro Bologna 2 e 3 dicembre 2010 Relatore al Congresso Nazionale Aniarti Dall Assistenza in Area critica all assistenza primaria Rimini 10,11,12 Novembre 2010 Relatore al 5 Corso Nazionale Gastro-Care, Rimini 4-5 giugno 2010 Relatore all Ausl n. 10 di Firenze Infezioni correlate all assistenza: infezioni da Clostridium Difficile. (Crediti ECM 2 due) il 2 dicembre 2010 Docente al corso taglio cesareo: dall audit al progetto di miglioramento Aosp Ferrara dal 21/01/2010 al 22/01/2010 Anno 2011 Relatore al 1 Simposio sulla Sterilizzazione- L ambiente ospedaliero ed i rischi connessi alla sua contaminazione, Bologna gennaio Maria Mongardi Allegato n. 4 FORMAZIONE CONTINUA PERSONALE (gli ultimi 5 anni) Anno Vedere Allegato Stampa fascicolo personale giacente presso Archivio elettronico dei fascicoli del personale aggiornato fino al 2004) Anno 2005 Professione Infermieristica ultima partecipazione Convegno Nazionale promosso dall IPASVI - Roma Anno 2005 Sorveglianza, gestione e controllo degli eventi epidemici nelle strutture sanitarie. Bologna, 8-9 novembre 2005 (n. 12 crediti formativi Anno 2005). Anno 2006 La rappresentazione del capitale intellettuale - ASR-RER - Bologna, 11 settembre Congresso Nazionale SIMPIOS - Riccione, maggio 2006 Contrastare le resistenze antibiotiche: la sorveglianza per l azione. Gli interventi Bologna, 4 e 5 dicembre 2006 (n. 7 crediti formativi ECM per l anno 2006) Corso di analisi degli incidenti mediate Root Cause Analysis Training (Gestione del Rischio clinico) Partecipazione al 2 Congresso Nazionale SIMPIOS Riccione, maggio 2006 (n. 8 crediti formativi per l anno 2006) Anno 2007 Lotta alla sepsi: il futuro. Bologna, 20 marzo 2007 (n. 6 crediti formativi per A.2007) 1 Conferenza Nazionale Le politiche della professione infermieristica Roma 14,15,16 marzo La tubercolosi nelle strutture sanitarie e socio sanitarie Istituo Nazionale per le malattie infettive L.Spallanzani IRCCS, Roma, 11 maggio 2007 (n. 5 crediti formativi per A.2007) Legge 251/2000, realtà e prospettive. Bologna, 6 ottobre 2007 Società Scientifica CID (n. 3 crediti formativi per A. 2007). Le sfide emergenti dell infermieristica, organizzato dal Collegio Ipasvi di Trento della durata complessiva di 11 ore. Trento 19 e 20 ottobre 2007 (n. 9 crediti formativi ) 12

14 CID LEGGE 251/2000, Realtà e Prospettive, Bologna 6 ottobre 2007 (3 CREDITI ECM) Anno Conferenza Nazionale Gimbe. Bologna, 8 febbraio 2008 Il Management e la ricerca. Corso di formazione/aggiornamento promosso dalla Società Scientifica CID. Orvieto, 21,22,23 febbraio 2008 (crediti FORMATIVI 14 ECM) 1 Conferenza Nazionale sulle Cure Primarie, Bologna 25 e 26 febbraio 2008 Progetto OMS Le cure pulite sono cure più sicure Bologna 26 e 27 giugno Conferenza Nazionale IPASVI, Le politiche della professione infermieristica. La mappa di un percorso. Bologna, 28 e 29 marzo Congresso Nazionale SIMPIOS, Grado 7-9 Aprile 2008 (crediti formativi 8 ECM) Conferenza Internazionale L impegno dell infermiere per la sicurezza del malato: un alleanza Terapeutica. Roma, 17 e 18 aprile 2008 (Crediti FORMATIVI ECM 11). Whorkshop IORT: START-UP Bologna, 23 giugno 2008, ASSR RER Gestione del rischio per una sanità sicura, Modena 6 novembre 2007 (crediti formativi 8 ecm) 3 Seminario nazionale SIMPIOS Infezioni correlate all Assistenza, Napoli 15 maggio Incontro CRIer Aosp Reggio Emilia, 5 maggio 2008 (n. 2 crediti formativi ECM) Anno 2009 Viaggio Studio: Benchmark internazionale sul Nursing tenutosi in Olanda (Amsterdam) dal 28 aprile al 2 maggio 2009 con Collegio IPASVI di Milano Convegno Nazionale Innovare per l umanizzazione delle cure e la dignità della persona. Il caso delle terapie intensive. Bologna 24 febbraio 2009 ( CREDITI FORMATIVI 8 ECM) Convegno su Bilanci di missione e governante del sistema sanitario pubblico Parma, 17 marzo 2009 Dirigenza unica delle professioni sanitarie: dal governo dei processi alla direzione di struttura- stato dell arte, Collegio IPASVI Milano, 30 ottobre 2009 Come migliorare l assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia? Un confronto in Cerca di risposte Bologna, 11 novembre 2009 (CREDITI FORMATIVI 2 ECM) 6 Corso Nazionale di Nursing della Geriatria territoriale italiana per la gestione della fragilità e della complessità di cura, Parma 2-3 ottobre 2009 (CREDITI FORMATIVI 8 ECM) Infezioni correlate all assistenza: Clostridium difficile e altri patogeni intestinali, Napoli 15/5/2009 Progetto Laser 2009, ASSR RER, Bologna 21 maggio 2009 (CREDITI FORMATIVI 6 ECM) Infermieri: valori, innovazione e progettualità della persona, XV Congresso Federazione Nazionale Collegi IPASVI, Firenze febbraio 2009 Innovare per l umanizzazione delle cure e la dignità della persona: il caso delle Terapie Intensive Bologna, 24 febbraio 2009 (CREDITI ECM n. 8) Le cure pulite sono cure più sicure. Bologna, 16 dicembre 2009 (Crediti ECM N.6) Le novità sul processo di sterilizzazione a vapore nelle strutture sanitarie e socio-santiarie, Ausl di Reggio Emilia, Reggio Emilia, 20 ottobre 2009 Le sfide emergenti dell infermieristica, Collegio IPASVI TRENTO, Trento 27/2/2008 (Crediti ECM 9) Anno 2010 La dirigenza infermieristica e l efficacia di sistema, Orvieto 18, 19,20 febbraio 2010 (Crediti Formativi 16 ECM) 5 conferenza Nazionale GIMBE, Bologna 5 febbraio 2010 Dirigenza unica delle professioni sanitarie: dal governo dei processi alla direzione di struttura-stato dell arte Collegio IPASVI di Milano, Milano, 7 maggio 2010, (Crediti ECM 3,75) I modelli organizzativi nell assistenza all anziano. Collegio IPASVI di Milano, Milano,26 marzo 2010 La qualità formativa dell infermiere. I valori, le competenze, le risorse ed i modelli organizzativi dell assistenza infermieristica per la salute dei cittadini. Convegno Regionale IPASVI, Bologna, 27/28 maggio Ricerca e innovazione nel servizio sanitario dell Emila-Romagna ASSR-RER, Bologna, 1 dicembre 2010 (Crediti ECM N. 6). Quale organizzazione per quale assistenza: pratiche agite e pratiche possibili, IPASVI Torino e CESPI, Torino, 12 e 13 dicembre 2010 (crediti Formativi 5 ECM) Anno 2011 Convegno Nazionale IBAT 2011, Napoli il 27 gennaio

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Dirigente ASL II fascia - Dipartimento di Prevenzione - Servizio Igiene e Sanità Pubblica ex ASL NA5

Dirigente ASL II fascia - Dipartimento di Prevenzione - Servizio Igiene e Sanità Pubblica ex ASL NA5 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 05/01/1959 Qualifica CAROTENUTO ADELE Dirigente Medico Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

CURRICULUM. Dati Anagrafici

CURRICULUM. Dati Anagrafici SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE S.C. Formazione Aziendale Codice: Curriculum Data: AGOSTO 2012 Pagina 1 di 6 CURRICULUM Dati Anagrafici Descrizione del profilo Titolo di studio ed esperienza

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Assunta Guillari Indirizzo Telefono Viale 4 Aprile 59, 80144, Napoli. +39 0817384537 Cellulare: +39 3391845680 Fax E-mail assia_g70@libero.it

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Delibera n. 328 del 25 marzo 211 COMITATO TECNICO PREPOSTO AL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Dr.

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2

ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2 Le Infezioni nosocomiali nella realtà degli Ospedali liguri: un up to date con il contributo di casistiche personali ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2 Dott.. G. CALCAGNO Responsabile S.S. Prevenzione rischio

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il sottoscritto Salvatore Silvano Lopez, nato a Milano, il 10 ottobre 1954, residente in

Dettagli

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Facoltà di Psicologia Master Universitario di secondo livello Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione Sedi di Milano e Brescia Master

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

Agosto 2004. Pagina 1 di 1

Agosto 2004. Pagina 1 di 1 Progetto per la riorganizzazione dell attività di assistenza infermieristica, ostetrica e di supporto nelle Unità Organizzative del Policlinico S. Orsola-Malpighi Gruppo di lavoro P. Taddia L. Angelini

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC La formazione sul campo (di seguito, FSC) si caratterizza per l utilizzo, nel processo di apprendimento, delle

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli