Un monologo di Filippo Armaioli Magi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un monologo di Filippo Armaioli Magi"

Transcript

1 SIPARIO OLIMPO presenta MEZZ ORA CON MINOSSE Un monologo di Filippo Armaioli Magi Nota dell Autore In Mezz ora con Minosse riprendo il personaggio mitico della pièce Olimpo, e stavolta il teatro è un pretesto per un racconto narrativo in cui più generazioni possono confrontarsi, in cui gioventù e senilità, vivacità e malinconia, passato e modernità si confrontano nelle riflessioni del Re Minosse, che abbandona la sfera della comicità per momenti di poetico intimismo. Entra Minosse. Buonasera a tutti. Sono Minosse. Sono un Re greco. Che ci faccio qui? Sono stato chiamato, e voi pure con me, a stare un ora con Minosse. E una punizione per tutte le nostre colpe di essere riuniti questa sera a teatro. Non vi preoccupate se avete bambini vostra moglie li ha lasciati nella mia isola a giocare col pongo Tranquilli, sono a Creta. Allora, sono 60 minuti Staremo 60 minuti insieme. Che facciamo per mezz ora? Niente, io parlo, e voi pagate per starmi a sentire. Questo è il teatro, quel motivo per cui troverete una multa per divieto di sosta domani mattina, quando alzerete gli occhi sul cruscotto e davanti al parabrezza, sotto i tergicristalli, troverete il simpatico foglietto ad attendervi. Le Forze di Polizia non lo dicono, ma sono contente, perché ogni multa è per loro la garanzia di un pasto completo compreso di caffè e ammazzacaffè. I vigili si alzano la mattina, per vedere se ti comporterai ammodo, se sei ammodo, se fai ammodo, se pensi ammodo, tutto dev essere ammodo Scordatevi il vigile interpretato da Alberto Sordi. I tempi sono cambiati. Anche a Creta è così. Solo che a Creta ci sono gli Oracoli, che sono dei marcantoni alti così e grossi tanto che se si incazzano vi fanno dei vaticini e vi gettano addosso dei presagi che vi rovinano l esistenza con la sfiga. Queste profezie sono peggiori di Nostradamus, peggiori delle multe. C è un Oracolo un giorno mi ha detto, testuali parole: - I tuoi testicoli perderanno attrito, sarai presto sterile, e i tuoi zebedei si avvizziranno, e da sfere corpose saranno granelli di palle ormai inutili Al che mi toccai i cosiddetti, per scaramanzia. Neanche nei foglietti dei Baci Perugina ci sono questi messaggi subliminali tanto mortificanti. Gli ho risposto: - Oracolo, ascolta, ho sbagliato molte volte nella vita, ma non credo che castrarmi sia l ammenda che merito. Nome dell Autore: Filippo Armaioli Magi Titolo dell opera: Mezz ora con Minosse 1

2 E lui: - Così vuole il tuo destino inesorabile. - Ma io sono un Re. E lui dice: -Il responso dei numi è non ammette deroghe. -E nemmeno proroghe, immagino. - No, - risponde laconicamente. E io qui penso a una cosa: sono fottuto, perché forse non potrò più fottere. La fornicazione, è una delle gioie della vita, ed ecco che questo Destino mi condanna. Che ho fatto? E che mi succederà, mi chiedo, quando saranno elette le nuove veline di Striscia la Notizia, che mi accadrà, vedrò la bruna e la bionda, e non avrò alcuna reazione legittima nel mio basso ventre? Non sarò più così felice di fronte a una donna All Oracolo, non frega niente, perché esso è un sacro eunuco, e poi ambasciatore non porta pena. Ma a me ha portato pena. La pena del pene. E quest angoscia è un agonia furente. Mi vengono i brividi, vorrei pagargli una sanzione, come voi in Italia paghereste la multa per discolparvi del reato. Ma l Oracolo sta ritto. Lui si può permettersi ancora di stare ritto Io ho perso questo diritto Sudo, mi agito, ho dei brividi. E penso che sarà di me come uomo. Allora ricordo l uomo che ero, se non sarò più l uomo che sono. Ero un discolo, da piccino. Ammiravo il discobolo che si allenava in giardino, e gli frustavo le chiappe con un asciugamano, per vedere se il mio stimolo lo avesse aiutato o meno nel lancio del piatto. Spesso mi rincorreva, e se mi raggiungeva mi sculacciava, forte, con quegli stessi pezzi di stoffa con cui lo avevo tormentato. Me lo meritavo, e ora tramite l Oracolo, forse è lui che ha voluto trovare vendetta. Avrei preferito piuttosto la ghigliottina, volare ai tempi della condanna di Robespierre, vive la Rivolution, vive la France E invece perderò le palle. Amici, in quest ora tutta la mia virilità si domanda chi sono. Ma chi è un uomo? C è chi dice che si deriva da una scimmia, che all improvviso, si stufò delle scimmie, tutte pelose, e vide una donna. Questa scimmia senza peli era curiosa. Le si vedevano le guance, finalmente, non aveva queste grige borse sotto gli occhi da orango, i capelli non sembravano pelurie di noce di cocco, erano lisci e fluenti, i piedi non parevano spatole, erano piacevolmente lisci e delicati I seni, non erano grosse sacche avvizite, ma floridi frutti succulenti Le braccia e le gambe, prive di peli, si facevano attraenti Insomma, la scimmia fu conquistata. Si chiese se fosse il primo a vedere una cosa così. Allora, gli venne idea di depilarsi. Afferrò una scure di pietra pomice e si strappò tutti i villi. Nacque così il primo uomo. Nome dell Autore: Filippo Armaioli Magi Titolo dell opera: Mezz ora con Minosse 2

3 Cosa fece alla donna non ve lo dico, ma se oggi siamo qui, lo dobbiamo anche alla sua curiosità. Avevamo un uomo e una donna. Avete idea di quanti anni ci abbia messo questo individuo a fare sì che fossimo così tanti? Le sue figlie, erano bellissime. Le scimmie se ne accorsero, e le vollero, e le presero, senza depilarsi come aveva fatto lui. Ma i figli di queste sventurate nacquero glabri, senza peli, come noi. E quando le nuove figlie si rendevano conto che le si chiedeva loro di procreare, preferirono fare incesto coi propri fratelli, che non andare con quelle brutte creature. I loro figli, furono anche i loro nipoti, ma li crebbero e da queste unioni scellerate poi si ebbero dei clan, e dei matrimoni sani e legittimi. Gli uomini ebbero sempre la curiosità, e le donne sempre la disponibilità: così si è sviluppata numericamente l umanità. Avevamo un uomo e una donna. Poi nacquero le città, e quindi l Ufficio di Collocamento. Sì, perché mangiare dagli alberi i frutti e cogliere le bacche dai cespugli, era cosa lecita, ma ci si doveva impegnare a fare qualcosa. Si pensò al lavoro. Non c è una parola più detestata quando ci si alza al mattino: il lavoro. Fabbro, carpentiere, muratore, artigiano. Oppure commesso, operaio, o cuoco, aiuto cuoco, cameriere. C è il mestiere, oppure il tirocinio. Tanta scelta, ma spesso le offerte sono le stesse, e nessuno ti può dire se mentre ti stai iscrivendo quell uomo sta già facendo il suo nel tuo posto, che non è quindi tuo, ma suo. E tu che redigi la tua cartella per consegnarla all impiegato. Sogni di fare quel mestiere, ti immagini mentre lo fai, ti immagini la tua sudata busta paga, e intanto altrove si fa quel che ti si chiedeva a te. Pare una burla, ma è la realtà. Io non scelsi di fare il Re a Creta. Nacqui cretino nella mia isola, e così ancora lo sono. Passo le mie giornate presso le cariatidi del mio palazzo, sognando l Olimpo, e la quiete dei giardini del cielo. Spesso, vorrei avvicinare qualche ancella per sollazzarmi, ma ricordo il responso dell oracolo. - Non sarai più uomo. Una condanna pesante, ancora non ci credo, ma l Oracolo ha una fonte di informazione più precisa dell Ansa. Dicevamo, nacque la società dagli uomini e dalle donne, e si pensò al lavoro nelle sue forme consuete. Le monete e le banconote per i pasti spesso furbescamente cedute per comprarsi la rivista preferita, il pacco delle sigarette, un paio di calzini. Senza mai capire che si è guadagnato davvero, e cosa si è perso, tra uscire e rincasare. Questa è la vita umana. Ma io dico no, ci sarà anche altro! E allora penso alle meraviglie della natura. I fiori, le foglie, i frutti nella natura Le acque dei fiumi e dei laghi e dei mari!...i giardini, gli orti, le montagne! Le nuvole! Chi è che non alza gli occhi al cielo in cerca delle nuvole, per vedere se si muovono, se hanno delle forme! E le stelle, là dietro, a guardarci lontane! Ecco il mondo, e noi vogliamo l Universo. Si, perché non ci accontentiamo. Vogliamo tutto e subito. Nome dell Autore: Filippo Armaioli Magi Titolo dell opera: Mezz ora con Minosse 3

4 Ci alziamo al mattino, e tutto vediamo e tutto desideriamo. Ma davvero? Io credo sempre invece che l uomo voglia la donna, e la donna l uomo. O meglio, che la donna voglia tutto, e che l uomo voglia tutto per dare questo tutto alla donna che ha voglia di tutto, sperando che dandole tutto, lei gli dia qualcosa C è qualcosa nel mondo che ci chiama alla vita. Sì, perché tanti uomini hanno scritto tante cose di questo e di quello che non si può credere che queste persone amassero solo le parole, dovevano certo apprezzare anche l oggetto che nelle loro frasi, nelle loro pagine e pagine veniva indagato Gli scrittori hanno amato il mondo, e ci hanno invitato a leggere e a scrivere, ma perché? Chiunque legge, si chiede perché lo fa? Si chiede, se saprebbe scrivere allo stesso modo? Se potrebbe raggiungere quella stessa casa editrice che ha finanziato con l acquisto del volume, se lo chiede se in quella casa editrice come fosse la sua casa, un suo testo verrebbe accolto, visionato, apprezzato, stampato allo stesso modo? Ed ecco che il lettore scopre di essere stato turlupinato. E quindi schiavo della parola, e deve subire il libro. E si fa domande sulla cultura, e si chiede se finalmente un altra persona ha letto la stessa cosa, e che cosa ha pensato, cosa ha provato, e perché quella scelta, e finalmente questo lettore e questa lettrice, perché ancora una volta di un uomo e di una donna stiamo parlando, questi lettori abbandonano i personaggi dei romanzi con le loro vicende stucchevoli, abbandonano i logaritmi delle pagine di aritmetica, fanno cadere questi fardelli, e riscoprono che c è la vita! Sì, al di là del bene e del male, c è la vita dell uomo. Fra le righe di un testo, la lettrice si accorge che le lettere non formano più parole, che le frasi sono vermetti inutili, che i testi sono esseri amorfi, stille d inchiostro asciugate, pressate, e proposte senza chiederci se le volevamo. Chi scrive, ha paura adesso. Si chiede se stia perdendo davvero il suo tempo, se qualcuno gli darà retta Un parere, mai a chiederlo, perché fra chi scrive e chi legge è una discrezione, si ha timore a avvicinare questi due corpi Si reprime la libido, nel caso, se c è C è il testo, c è forse una lettura, una stima Ecco il guadagno di tanta pena per le sudate carte E il lettore continua a scrivere, e il lettore a sognare forse di essere pubblicato, ma poi la stanchezza psichica di aver posto gli occhi su quelle pagine gli impedisce una sua fantasia, che confessa di non avere, alla sera. E il lettore dorme, mentre lo scrittore confessa che lui non può, perché la cena lo ha rinfrancato, e adesso è una pila piena di energia deve creare, raffazzonare, proporre. Il dizionario, è tutto un luogo di oggetti che si apre alla mente. Lo si sfoglia, e si cede di fronte al peso della nostra fatale ignoranza. Ogni parola è un mistero, che una volta svelato, è come quando il bambino fa i suoi primi passi, e cammina, e avanza davanti a sé, e vedendo distinguersi le forme vede le cose, ed è sempre come una prima volta, e noi non gli diciamo che nell ufficio all angolo un giorno sarà lui a dover sgobbare, non gli parliamo di quei cantieri sempre aperti, e di tutte quelle attività umane che quegli altri padri stanno facendo per guadagnare il pane per i bimbi come lui. Lui, il bambino, va, senza pensieri, ancora è presto per leggere che già forse qualcuno scrive la sua vita come sarà. E questo bambino vede una scimmia, dietro ai cani, nel negozio di animali dove sua madre acquista il mangime per il parrocchetto. Nome dell Autore: Filippo Armaioli Magi Titolo dell opera: Mezz ora con Minosse 4

5 Mentre la madre paga il conto, il bimbo ammira l animale che era, e lui lo guarda a sua volta negli occhi, e sono due ebeti a confronto, ma la scimmia non evolverà, mentre il bambino sarà uomo. Ecco, il dizionario è come il mondo, e se io dovessi dirvi che cos è il teatro, vi direi, immaginate una scena, ma aprite il dizionario, e pensate che Stenterello, Pulcinella e Arlecchino siano nati dalla volontà che queste parole trovassero una voce. Non siamo forse tutti degli zuzzurelloni, quando ci prende curiosità di qualcosa, e dobbiamo sapere, e ci rifugiamo nella conoscenza credendo di trovare finalmente la nostra vera anima? Che illusi! Alla sera, il nostro stomaco borbotta, e si chiede se abbiamo guadagnato la cena, fra un invito, una passeggiata, un incontro inutile. Ci chiediamo se fra le parole e le persone ci sia un legame parentale. Se gli altri sono come noi, se fanno le stesse cose, se hanno trovato un che che noi non abbiamo più, se da loro si possa prendere qualcosa senza togliergli niente, in una serie di scambi che sono ancora una volta parole, parole, parole. E intanto passano i minuti e le ore, ma noi rivogliamo i secondi, chi ci ridà i secondi perduti di quei minuti per quelle ore che ormai non sono più? E che è cambiato in noi? Sta nascendo una ruga, sopra la borsa sotto gli occhi, a fianco delle nostre orecchie? Cosa si fa ogni giorno, che vediamo, che ascoltiamo, che tocchiamo, che diciamo, cosa taciamo, che sensi ancora non abbiamo scoperto? E la vita va, come un carrozzone che ci invita ad andare avanti, ma senza che capiamo verso dove è la nostra meta. Allora, abbiamo necessità degli altri, o di fuggire forse tutti, chissà E dove stanno le parole, mentre noi stiamo correndo? Cosa vogliono da noi, chi le ha volute, quante sono? E c è ancora chi ci ricorda che si può essere bravi con le parole, ma occorrono i fatti. Anche con le donne, c è sì una seduzione amorosa, l invito allettante della poesia, il sublime abbraccio del complimento, e i termini della natura e la sfera semantica di ciò che è l affetto nel profondo del cuore si incontra con la spinta passionale della nostra felice lussuria impudica. Il viso della persona amata è tutto un luogo, ma noi vogliamo entrare in un mosaico che sta fra il suo corpo e la sua anima, e cerchiamo un linguaggio per onorarla, come studiando le lingue straniere a volte si può giocare a dirsi ti amo in tutte le lingue del mondo, come se pronunciando Ailoviù, si viaggiasse a Londra lui e lei come Mary Poppins sotto il suo magico ombrello. La vita è tutta una ricerca d Amore senza fine, e i nostri doveri sono degli orpelli orgogliosi, degli ostacoli alla felicità, perché si perde l ebbrezza dell ozio, e nulla è più come prima, quando il nostro tempo è perduto definitivamente. Ogni anno di vita viene festeggiato nel compleanno, ma chi invecchia, dopo lo scherzo trova un attimo in cui si accorge che in quell anno ha tanto avuto, ma ha anche perso un poco di sé, vede gli anziani come dei mostri e si chiede se quella imperfezione un giorno colpirà anche lui, quelle rughe, quegli acciacchi, quei sospiri di chi ha tanto donato che continuamente si chiede se ancora ha da avere qualcosa. Vedo queste città, in cui giovani, anziani e bambini avanzano, e i giovani vengono assediati dagli anziani che li tormentano per vedere se faticheranno la loro stessa fatica, e i bambini a ricordare loro che sono chiamati a essere padri se vogliono stare perbene con le loro donne. Essere giovani è un identità, allora, un bene prezioso che distingue chi davanti ha ancora tutto, da chi deve pensare a cosa può ancora cogliere. Per il giovane, la sfida più grande è perdere la verginità. Affila le armi della persuasione, mentre la donna vede il suo corpo come uno strumento di potere. E di quello che è stato, di ogni incontro, nessuno dovrebbe saperne, ma chi impedisce a lui Nome dell Autore: Filippo Armaioli Magi Titolo dell opera: Mezz ora con Minosse 5

6 di vantarsi e a lei di scherzare, quando con gli amici si fa il conto e si ragguaglia chi ha vinto e chi ha perso, chi è dentro e chi è ancora fuori. A Creta, le cose sono diverse. Ci sono le ancelle. Io ne ho tante, perché sono il Re, ma mia moglie Pasifae, dopo avermi cornificato, mi beffa ancora, perché da alle ancelle tanto lavoro da fare che non c è una pausa perché possano deliziarmi. A questa le affida un ricamo, una fa commissioni, c è chi scrive delle lettere a un altra la fa modellare sul tornio dei vasi, mentre alcune, le favorite, le invita al canto e alla musica nel suo salotto. Ogni occupazione non serve tanto a lei né a loro, quanto ad allontanarle dal mio letto. E poi, c è la cucina. Pasifae vuole che le cuoche sappiano fare tutto, e io che fra una mazzancolla e un totano sogno di palpeggiare loro le natiche, di scoprirne i seni, di accarezzare le loro gambe meravigliose, rimango solo e inerte a rimirarmi allo specchio. E allora sì, che noto il tempo che scorre, ahimé, e il suono greco della mia solitudine mi chiama al pensiero. I fiori perdono il loro vivace colore, mentre piangono i miei occhi, le piante non mi accolgono più, gli alberi che amavo mi fanno paura mentre prima mi accudivano, perché vedo che fra la corteccia e la mia canizie c è uno stretto rapporto di similitudine. Ma il mio sangue ancora mi chiama, bolle come il vino, c è qualcosa ancora. Io ci sono ancora. Vedo il mare con la forza vivida della mia fantasia, e i colori del mondo, e la musica del cielo. E mi viene in mente che se devo ricordare le mie delusioni amorose, è la spiaggia quel luogo in cui sento di essere stato sconfitto, è l invito al mare che io non ho mai fatto a lei che ha decretato la vittoria di uno spasimante rivale, e se la rivedo che ride, so che lei ricorda la sabbia fra le dita, e i suoi baci, e l abbraccio nel corpo di lui. Mi viene in mente questa canzone, Non ti scordare mai di me, e dei miei gesti, in fondo siamo stati insieme, e penso a quanti uomini sono soli e a quante donne piangono, e ricordo che quando ascoltavo Questo Piccolo Grande Amore, avevo un brivido, da ragazzo vergine, per quella sua maglietta fina, che si immaginava tutto Per anni, quando amavo una giovinetta, pensavo a quella camicia, e mi faceva dolore sapere che qualcuno era stato più pronto di me, più veloce, che qualcuno c era stato prima, e allora i sorrisi delle mie amiche li capivo meglio, alla luce di quelle esperienze che ponevano una distanza tra i mie ingenui e timidi passi, e la forza della loro fisicità altezzosa. Ogni passo avanti era un amara spinta a fuggire, non ad avanzare, perché si temeva di essere scoperti, dai genitori, dai passanti, dagli altri, ed essere due doveva essere la cosa più semplice ma no, non era così facile, e ancora una volta erano le parole a fare da scudo fra il nulla che restava e ciò che avevo perso. La maggior parte del tempo di una storia d amore, all inizio, la si spende fra le lacrime. Pasifae non sa nulla dell uomo che fui, né della maschera che ho sempre indossato e dietro cui non le ho mai permesso di vedere. Ma ancora so che, qualsiasi cosa abbia detto l Oracolo, sono ancora e sarò l uomo che sono nato. Nome dell Autore: Filippo Armaioli Magi Titolo dell opera: Mezz ora con Minosse 6

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA La voce della luna Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA Poesie Con questo libro ci sarebbero tanti da ringraziare, ma mi limito solo a ringraziare tutti coloro che mi vogliono bene, e un ringraziamento speciale

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

La formazione della famiglia

La formazione della famiglia La Famiglia La formazione della famiglia Quando leggiamo la Bibbia notiamo la grande importanza data alla famiglia. È la prima istituzione di Dio per le Sue creature, e ci sono numerose promesse ed esempi

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

Dark alice in wonderland

Dark alice in wonderland Dark alice in wonderland Laura D Agostino DARK ALICE IN WONDERLAND racconto Ad Elisa, Ciasky, Ary e al mio Bianconiglio Per aver sempre creduto in me TUTTE LE CANZONI FINISCONO MA E UN BUON MOTIVO PER

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Stefano Santomauro TOCCATE UNA NUVOLA (Monologo in atto unico) Prima stesura: 2002 Ultima revisione: aprile 2005 www.noiteatro.it

Stefano Santomauro TOCCATE UNA NUVOLA (Monologo in atto unico) Prima stesura: 2002 Ultima revisione: aprile 2005 www.noiteatro.it Stefano Santomauro TOCCATE UNA NUVOLA (Monologo in atto unico) Prima stesura: 2002 Ultima revisione: aprile 2005 www.noiteatro.it L attore entra in silenzio. Mentre entra si allarga l occhio di bue. Una

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Tutto ciò che sappiamo di noi due

Tutto ciò che sappiamo di noi due Colleen Hoover Tutto ciò che sappiamo di noi due Traduzione di Giulia De Biase Proprietà letteraria riservata Copyright 2012 by Colleen Hoover Italian language rights handled by Agenzia Letteraria Italiana,

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

C eraunavoltaunpaiodicalzini

C eraunavoltaunpaiodicalzini C eraunavoltaunpaiodicalzini C era una volta un paio di calzini. Marta e Paolo erano i nomi di questi due calzini. Si erano conosciuti, innamorati e litigati per anni. Ora abitavano in via Cassetto n.

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO di Giovannella Massari Sopra un prato verde chiaro l alberello se ne stava e guardandosi un po in giro, tristemente sospirava. Nessun albero lì intorno, su quel

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi.

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi. http://web.tiscali.it La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. FIABE GIAPPONESI Le Creature delle fiabe giapponesi. LA PRINCIPESSA DEL BAMBÙ. C'erano una volta

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

FUNNEL POETICO - Un regalo stupendo ad una persona speciale Vortice di Mini ebook di Poesia

FUNNEL POETICO - Un regalo stupendo ad una persona speciale Vortice di Mini ebook di Poesia FUNNEL POETICO - Un regalo stupendo ad una persona speciale Vortice di Mini ebook di Poesia Sauropoesie.com Sauro Pappi Tutti i diritti di questo mini ebook sono riservati a Sauro Pappi Ma sei libero di

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La splendida storia d amore di Ferruccio e Fabiola, due coniugi brindisini, ha fatto commuovere tutta l Italia. Ieri sera, i due sono stati

Dettagli

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario Sipario chiuso BUIO GENOVEFFA (voce fuori campo): E ANDATEVENE TUTTI A FANKULO! LUCE sul proscenio Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. GENOVEFFA: Branco di deficienti incapaci Anastasia

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

TECNICHE DI DISTRAZIONE

TECNICHE DI DISTRAZIONE TECNICHE DI DISTRAZIONE Dobbiamo renderci conto che l ansia, la paura, la preoccupazione, sono sempre associati ad alcuni Pensieri Particolari per ogni persona, ed ognuno di noi Pensa, ha Immagini Particolari

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli