COMUNE DI GAETA 04024

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GAETA 04024"

Transcript

1 COPIA COMUNE DI GAETA PROVINCIA DI LATINA Estratto del Registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta pubblica straordinaria 1ª convocazione in data 21 aprile 2011 N 22 O G G E T T O: Cessazione dalla carica di Consigliere Comunale, per dimissioni, del Dott. Massimo Magliozzi. Surrogazione. L anno duemilaundici, addì ventuno, del mese di marzo, in Gaeta e nella Sala Consiliare del Comune, a seguito degli avvisi diramati in data 19/04/2011, debitamente notificati dal Messo Comunale si è riunito il Consiglio Comunale, dandosi atto che sono presenti (all inizio del punto in discussione) i seguenti Consiglieri: Prog Cognome e Nome P A Prog Cognome e Nome P A 1 RAIMONDI Antonio (Sindaco) X 12 LUCIANI Fabio X 2 PADOVANI Marzio (Presidente) X 3 CICCARIELLO Fabrizio X 13 MAGLIUZZI Pasqualino X 4 CIENZO Rosario X 14 MATARAZZO Giuseppe X 5 COSCIONE Luigi X 15 PAONE Daniele X 6 COSTABILE Marina X 16 RANUCCI Pasquale X 7 ERBINUCCI Giovanni X 17 ROSATO Giuseppina X 8 FANTASIA Antonio X 18 SACCONE Corrado X 9 GALLINARO Luca Salvatore X 19 VAUDO Valerio X 10 GUERRA Domenico X 20 VECCHIO Alfredo X 11 LASELVA Giovanni Paolo X T O T A L E È incaricato della redazione del verbale il Segretario Generale Avv. Alessandro Izzi. 1

2 Risultano presenti, nel corso della seduta, gli Assessori Salvatore Di Ciaccio, Antonio Ciano e Cosmo Di Perna. IL PRESIDENTE Alle ore 16:25 del 21/04/2001, previo appello del Segretario Generale, constatata la presenza di n. 11 Consiglieri Comunali, compreso il Sindaco, e l assenza di n. 9 Consiglieri (Cienzo, Coscione, Fantasia, Luciani, Matarazzo, Paone, Ranucci, Rosato e Vecchio), numero legale per la validità della seduta dell Assemblea, dichiara aperta la seduta. (Emtrano in aula i Consiglieri Matarazzo e Coscione: n 13 presenti) IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO introduce l argomento e ricorda ai presenti che all ordine del giorno della seduta odierna vi è la surrogazione del Dott. Massimo Magliozzi, il quale in data 13 aprile u.s., con nota prot. n del 13/04/2011, ha rassegnato le proprie dimissioni dalla Carica di Consigliere Comunale. Riferisce che dalla verifica dei verbali presso l ufficio Elettorale, risulta essere il primo dei non eletti l Ing. Pietro Erasmo Antonio Valente, per cui pone a votazione la relativa convalida. (Entrano in aula i Consiglieri Ranucci e Vecchio: n 15 presenti) Quindi, IL CONSIGLIO COMUNALE Preso atto che il Dott. Massimo Magliozzi, già Consigliere Comunale, con nota assunta al Protocollo del Comune al n del 13/04/2011, ha rassegnato le dimissioni dalla citata carica; Visto l art. 38 del D.Lgs. 18/08/2000 n.267 (TUEL), che espressamente recita: «8. Le dimissioni dalla carica di consigliere, indirizzate al rispettivo consiglio, devono essere assunte immediatamente al protocollo dell Ente nell ordine temporale di presentazione. Esse sono irrevocabili, non necessitano di presa d atto e sono immediatamente efficaci. Il Consiglio, entro e non oltre dieci giorni, deve procedere alla surroga dei Consiglieri dimissionari, con separate deliberazioni, seguendo l ordine di presentazione delle dimissioni quale risulta dal protocollo. Non si fa luogo alla surroga qualora, ricorrendone i presupposti, si debba procedere allo scioglimento del Consiglio a norma dell articolo 141»; Visto l art. 18 comma 6 dello Statuto Comunale con il quale viene richiamato il contenuto del citato art. 38; Visto l art. 48 comma 1 del Regolamento del Consiglio Comunale con il quale si dispone testualmente che: «1. Nel caso di cessazione, per qualsiasi causa, dalla carica di Consigliere Comunale, si procede alla surrogazione nella prima adunanza che segue al verificarsi della stessa convalidando l elezione di colui che nella medesima lista ha riportato la maggiore cifra individuale dopo gli eletti, previo accertamento dell insussistenza delle cause di ineleggibilità e di incompatibilità previste dalla legge 23 aprile 1981 n.154 e successive modificazioni»; 2

3 Visto l art. 45 comma 1 del D.Lgs. 18/08/2000, n.267 (TUEL) il quale recita testualmente: «1. Nei Consigli provinciali, comunali e circoscrizionali il seggio che durante il quinquennio rimanga vacante per qualsiasi causa, anche se sopravvenuta, è attribuito al candidato che nella medesima lista segue immediatamente l ultimo eletto»; Visto l art. 73 comma 4 del D.Lgs. 18/08/2000, n.267 (TUEL); Visto l art. 38 comma 4 del citato D.Lgs. n.267/2000 (TUEL), con il quale si dispone che i Consiglieri entrano in carica all atto della proclamazione ovvero, in caso di surrogazione, non appena adottata dal Consiglio la relativa deliberazione; Considerato: che il procedimento per la surroga del Consigliere deve necessariamente prevedere la verifica dei requisiti di eleggibilità e incompatibilità del soggetto da nominare e che da questa verifica, così come previsto dal comma 1 dell art.41 del TUEL n.267/2000, non si può prescindere per assicurare legittimità alla surroga e soprattutto per dare la possibilità al soggetto subentrante di eliminare l eventuale causa di ineleggibilità o incompatibilità che si fosse verificata; che, per quanto sopra, la deliberazione del Consiglio è la condizione indispensabile per rendere attuale in qualsiasi situazione diversa dalla proclamazione di elezione subito dopo il voto, il diritto, pur già insorto in capo al potenziale Consigliere subentrante; Considerato che, per quanto innanzi, occorre procedere alla surrogazione del Consigliere dimissionario Dott. Massimo Magliozzi; Vista la nota Prot del 18/04/2011 del Dirigente del I settore AA.GG. Servizio Elettorale con la quale si attesta che il Consigliere subentrante è l Ing. Pietro Erasmo Antonio Valente; Considerato: che per il medesimo surrogante non sono stati eccepiti motivi di ineleggibilità e/o di incompatibilità di cui alle vigenti disposizioni, per cui può procedersi alla convalida della elezione dello stesso; che il suddetto è stato opportunamente invitato a presentarsi presso l Aula consiliare dell edificio comunale di Piazza XIX Maggio per la partecipazione al prosieguo dei lavori consiliari dopo le operazioni di surrogazione in questione; Viste le disposizioni del citato D.Lgs. n.267/2000 (TUEL) in materia di ineleggibilità e/o di incompatibilità; Uditi gli interventi; Visto l allegato parere favorevole di regolarità tecnica, reso ai sensi dell art. 49 comma 1 del Decreto Legislativo 18/08/2000, n.267 (TUEL) dal Dirigente del I settore; Visto l esito della votazione: - Favorevoli: n 12 (Raimondi, Padovani, Ciccariello, Coscione, Costabile, Erbinucci, Gallinaro, Guerra, Magliuzzi, Ranucci, Saccone, Vaudo) - Astenuti: n 4 (Laselva, Matarazzo, Vecchio, Rosato) 3

4 D E L I B E R A A di procedere alla surrogazione del Consigliere Dott. Massimo Magliozzi con l Ing. Pietro Erasmo Antonio Valente nato a Gaeta il 26/07/1951 ; B di convalidare la elezione dell Ing. Pietro Erasmo Antonio Valente a Consigliere Comunale; C di dare atto che la presente deliberazione è immediatamente operativa e produttiva di effetti ai sensi dell art. 47 del Regolamento del Consiglio Comunale; D di dare atto altresì che ai sensi dell art. 38 comma 4 del D.Lgs. n.267/2000 il Consigliere come sopra surrogato entra in carica non appena adotatta la presente deliberazione. Terminata la fase della votazione, il Consigliere neo eletto Ing. Valente svolge un breve intervento di saluto all intero Consiglio, al Sindaco ed Assessori, ed al Segretario Generale. Seguono messaggi augurali al neo-consigliere, così come risulta dall allegata trascrizione della registrazione della seduta (Allegato A ). La seduta è tolta alle ore 17:14 del Il presente verbale viene letto, confermato e sottoscritto nelle forme di legge. IL PRESIDENTE SIG. MARZIO PADOVANI IL SEGRETARIO GENERALE AVV. ALESSANDRO IZZI 4

5 ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE CONSILIARE N 22 DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica Urgente 1a Convocazione 21 aprile 2011 Inizio ore: Presenti: 11 INTERVENTO DEL SEGRETARIO GENERALE (Alessandro Izzi) Seduta del 21/4/2011, ore (Il Segretario Generale procede all appello) 11 presenti; assenti: Cienzo, Coscione, Fantasia, Luciani, Matarazzo, Paone, Ranucci, Rosato, Vecchio. Il numero è legale, Presidente. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Signor Segretario. Allora, come prima cosa desidero comunicare... INTERVENTO DEL SEGRETARIO GENERALE (Alessandro Izzi) Un attimo, Signor Presidente. Entrano in aula i Consiglieri Coscione e Matarazzo. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Buona sera a tutti. Quindi, siamo qui riuniti perché sono pervenute, in data 13 di aprile, le dimissioni da Consigliere Comunale del Consigliere Massimo Magliozzi. Ovviamente, a lui facciamo i migliori auguri di buona fortuna, lo ringraziamo per il contributo che ha saputo dare ai lavori di questo Consiglio Comunale perché ha motivato le sue dimissioni dichiarando che intende candidarsi quale Consigliere Comunale nelle prossime elezioni amministrative a Latina e quindi il permanere nella carica di Consigliere, a Gaeta, avrebbe determinato criteri di ineleggibilità. Quindi, dobbiamo procedere alla surroga. A norma di legge c erano dieci giorni di tempo per convocare il Consiglio Comunale dal giorno 13, in cui sono state protocollate queste dimissioni, quindi siamo nei termini previsti dalle norme, per cui dobbiamo procedere alla surroga del Consigliere Magliozzi. INTERVENTO DEL SEGRETARIO GENERALE (Alessandro Izzi) Presidente, mi faccia mettere a verbale, gentilmente, di nuovo l appello per sicurezza. Quindi, sono assenti all inizio della seduta: Cienzo, Fantasia, Luciani, Matarazzo, Paone, Ranucci, Rosato, Vecchio. Entrano immediatamente dopo, nel corso della seduta, Coscione e Matarazzo. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Bene. Grazie, Signor Segretario... c è Ranucci. INTERVENTO DEL SEGRETARIO GENERALE (Alessandro Izzi) Assente... Ranucci, sì. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Stavamo dicendo: l Ufficio Elettorale Comunale ha proceduto a verificare le liste elettorali per quanto riguarda chi fosse il Consigliere... il primo dei non eletti, che risulta doveva essere il neo Consigliere Pietro Erasmo Valente... ingegner Pietro Erasmo Antonio Valente. A questo punto, credo che possiamo procedere alla trattazione del punto che consiste, sostanzialmente, nel dichiarare che il Consigliere Valente è surrogato nella carica del Consigliere Magliozzi e quindi convalidarne l elezione con un voto a votazione palese. Se c è qualche intervento lo possiamo fare subito, grazie. Dopo di che, propongo di fare gli auguri di buon lavoro all ingegner Valente. Allora, possiamo procedere al voto per quanto riguarda la surroga? Chi è favorevole alla surrogazione del Consigliere Massimo Magliozzi con l ingegner Pietro Erasmo Antonio Valente e la convalida della sua elezione, alzi la mano. Grazie... sì, l ho dichiarato, procediamo alla surroga e contemporaneamente alla convalida dell elezione. Allora, favorevoli? Scusi, Consigliere Coscione, non ho visto se lei... 5

6 INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Luigi Coscione) Io non ho capito una cosa: perché noi dobbiamo votare? INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Perché è una delibera. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Luigi Coscione) E abbiamo votato per le nostre elezioni? Per la nostra nomina a Consiglieri? Cioè, io come faccio a sapere se è eleggibile o non è eleggibile? INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Va bene, eravamo in votazione, quindi propongo... scusate... di... INTERVENTO DEL SEGRETARIO GENERALE (Alessandro Izzi) Ci sono sempre... anche dopo si possono, eventualmente, se uno sa degli elementi, anche successivamente, quindi... INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Stavo dicendo, siccome eravamo in fase di votazione e non ho fatto in tempo a verificare il numero dei votanti, vi prego di rialzare la mano per chi è favorevole alla surroga del Consigliere Magliozzi scusate, Erbinucci favorevole. Poi? 8... Coscione favorevole, 9; Ranucci, 10; 11 Gallinaro e gli altri? Dopo. Va bene. Allora, 11 favorevoli. Contrari? Grazie, alzare le mani. Nessuno contrario. Astenuti? Laselva, Matarazzo, Vecchio, Rosato, 4 astenuti. Benissimo. Allora, preso atto... allora, la votazione è stata favorevole, la delibera è immediatamente esecutiva, quindi invito il neo Consigliere a prendere posto fra i banchi. Quindi, è approvata ovviamente la sua nomina, se desidera rivolgere un breve saluto al Consiglio... solo se vuole, ovviamente. Bene, Consigliere Valente, prego. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Pietro Valente) Io colgo l occasione per salutare il Sindaco e, per la prima volta, l intero Consiglio Comunale, gli Assessori... non ci sono tutti... il Segretario Generale, con cui ho avuto modo di lavorare nel passato e tutti i dipendenti comunali con i quali ho condiviso sette anni di Assessorato, nel passato. In questo momento sono qui per sostituire Massimo Magliozzi, al quale auguro un risultato eccellente a Latina. Io lo sosterrò, certamente, per quello che posso. Anche perché sono convinto che un cittadino di Gaeta che si candida in un altra città, oppure, in altre possibilità, vada comunque sostenuto. Noi, in questa città, siamo... come a livello nazionale... abbastanza spaccati nei partiti, con tante suddivisioni per cui penso che siamo diventati... lo siamo stati già nel passato, lo siamo ancora oggi di più, terra di conquista di voto degli Onorevoli, dei Senatori più vicini a noi. La nostra città deve cercare di brillare di luce propria a livello politico, dobbiamo dare il massimo perché ne abbiamo le potenzialità. Per quanto riguarda la mia posizione, dico che sono stato candidato nelle liste di Forza Italia, non sono stato tesserato, sono il primo dei non eletti. Mi rammarico perché in questi anni non sono stato mai contattato per qualsiasi riunione di partito, ma capisco pure che ci sono state tante vicissitudini per cui questo, forse, non è stato possibile. Però, è la situazione spesso di molti partiti che non fanno più politica. Forse da oggi, vicino alle elezioni, si incominciano a sentire, a programmare, etc. Io sono abituato con vecchie militanze a discutere, a portare avanti gli obiettivi comuni della base, di chi è che ci ha votato. Spero che in questo frangente, per questa fine della legislatura, ci siano delle iniziative importanti dell Amministrazione. Io mi sento un uomo abbastanza libero dai condizionamenti. Rimango in quest area perché mi sembra giusto così, però analizzerò di volta in volta tutti i provvedimenti e laddove c è da discutere e c è qualche interesse per la città, certamente non ho preclusione a portare avanti in modo positivo tutte le iniziative che riterrò che siano positive. Colgo l occasione per salutarvi, per ringraziarvi e per augurarvi Buona Pasqua. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Consigliere. Voleva fare un breve saluto il Consigliere Guerra. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Domenico Guerra) Sono il Consigliere Guerra, Capogruppo della Lista Civica per Raimondi. Ritengo doveroso rivolgere un saluto affettuoso al neo Consigliere Valente, al quale rivolgo i migliori auguri e sono certo che 6

7 con lui ci sarà sempre collaborazione per il bene della città. Nel contempo, rivolgo un saluto e faccio gli auguri anche al Consigliere uscente, Massimo Magliozzi con il quale, al di là dei contrasti politici, abbiamo sempre avuto un colloquio costruttivo, ne devo apprezzare la onestà intellettuale ed anche nei sui interventi così fragorosi, a volte, fra virgolette, era la dimostrazione della sua passione e comunque della sua volontà di fare del bene per la sua città. Io mi auguro per lui che questo sia un passo in avanti perché se per lui lo è, essendo lui un gaetano, lo è anche per la nostra città. Auguri a lui e auguri all ingegner Valente. E, con l occasione, rivolgo gli auguri di Buona Pasqua a tutti i Consiglieri e a tutti i presenti. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Consigliere. Ha chiesto di parlare il Consigliere Coscione. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Luigi Coscione) Un veloce saluto un nuovo Consigliere Comunale di Forza Italia verso il PdL. Mi dispiace se si è sentito un attimino... INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) No, per carità, non c è nessuna polemica... sì, io ho guardato, ho preso atto delle prenotazioni. Mi scusi... Consigliere, non c è problema, il Consigliere Coscione si è seduto per darle la parola perché, voglio dire, per quello che mi riguarda, avevo visto prima la prenotazione... non c è motivo di contendere, quindi se vuole la parola, guardi, il Consigliere gentilmente si è seduto e le dà la parola. Prego... allora, vuole continuare lei, Consigliere Coscione? Prego. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Luigi Coscione) Come dicevo, un saluto al nuovo Consigliere di Forza Italia verso il Popolo della Libertà. Mi dispiace il piccolo spunto di polemica verso un partito che però, devo dire, comunque alla fine a Gaeta, anche se per diversi anni non c è stato, alla fine c è. Capisco che forse un po più di attenzione... ed è stata anche una mia battaglia verso i presenti nella lista, indipendentemente che fosse il primo dei non eletti, o l ultimo nei non eletti, forse ce n era bisogno. È un partito nuovo perché si sta riformando tutto quanto, quindi ci può essere stata da parte di qualcuno qualche dimenticanza. Mi auguro che sono cose vecchie, adesso entri a far parte di una squadra insieme a me e al Consigliere Ranucci e qualcun altro che ci appoggia da vicino, come Forza Italia siamo a tua disposizione, sarà mia premura farti avere tutto quello che ti serve a livello di notizie, di quello che è stato e di quello che sarà. Mi auguro che ci sarai vicino più di quello che hai dichiarato, vedrai che si stanno facendo le cose come si deve. Comunque, un augurio, ben arrivato in questo Consiglio e spero che insieme potremo dare un contributo a questa città. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. Consigliere Erbinucci. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giovanni Erbinucci) Presidente, ogni tanto si ricorda anche di me, comunque. No, questa era una battuta. Io voglio fare... anche io mi voglio unire, diciamo, agli auguri che avete fatto tutti quanti al nuovo Consigliere e mi auguro che si possa lavorare sempre serenamente in questo Consiglio. Ma volevo spendere due parole per Massimo Magliozzi che, chiaramente, ha lasciato quest aula con un po di rammarico, cioè non è che sia stato così felice di lasciare l aula, questo lo voglio sottolineare. Perché dico questo? Perché l ho accompagnato al momento in cui doveva firmare le dimissioni, per cui è stato un momento un po particolare perché è stato il primo Consigliere di Forza Italia a Gaeta, dal 94. Poi ha ricoperto la carica di Consigliere Provinciale due volte; è stato Sindaco di questa città, ha portato avanti tanti progetti, si è sempre impegnato per questa città... per tutto, io direi. Principalmente, lui era molto sensibile, ed è, alla problematica del lavoro perché la problematica del lavoro è sempre stata... la mancanza di lavoro è sempre stata presente, almeno negli ultimi decenni qui, nel tessuto cittadino. Per cui, da Sindaco, specialmente, ha cercato di mettere in piedi tante azioni per poter incrementare la forza lavoro e qualche risultato sicuramente è stato ottenuto, è sotto gli occhi di tutti. Ma sicuramente ha dato un impulso anche a quelle che erano... almeno, io ho fatto parte della precedente Amministrazione come Assessore e Vice Sindaco, per cui ha cercato anche di dare impulso alle opere pubbliche. Non 7

8 dimentichiamo che a Gaeta abbiamo avuto il tribunale per oltre venti anni che giaceva lì, le opere non erano mai poste in completamento, problemi economici... per cui, io credo che abbia fatto un grande sforzo per la città. Ho messo in risalto solo quest opera, diciamo, che è di proprietà della città di Gaeta perché noi sappiamo che lo stabile del tribunale è della città di Gaeta. Ma per tante altre cose si è impegnato, sempre continuamente a Roma, sempre alla ricerca di finanziamenti che potevano sicuramente portare vantaggio per la città, sotto tutti i punti di vista. Ecco, per cui io faccio un grande auguro a lui... che abbiamo condiviso anche negli ultimi tempi, specialmente, un percorso politico insieme e mi auguro che possa riuscire nell impresa, diciamo... questa è un impresa perché un cittadino di Gaeta che si presenta nella città capoluogo di provincia, per cui potrebbe essere un impresa, insomma. Però, io credo che lui abbia il coraggio di fare queste cose, come ha sempre fatto e io mi auguro che venga eletto e possa dare un contributo ancora maggiore, anche se un po a settanta chilometri però un contributo anche per la nostra città. Ma certamente se lui sarà eletto a Latina, io mi auguro anche che il contributo potrà essere svolto in un altro modo in questo consesso comunale alle prossime amministrative perché lui già ha dichiarato che certamente lo vedrà impegnato prossimamente, credo già con la fine dell anno con la campagna elettorale per le nuove amministrative, per cui ci auguriamo che tutto questo avvenga perché ha dato molto e credo che potrà dare ancora di più per il futuro. Grazie e Buona Pasqua a tutti. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Consigliere. Ha chiesto la parola il Consigliere Saccone. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Corrado Saccone) Grazie, Presidente. Anche io mi voglio associare al benvenuto al Consigliere Pietro Valente e, tra l altro, mi fa piacere che appunto essendo persona esperta, io spero che mi possa insegnare. Perché io credo che le persone esperte diano degli insegnamenti e io sono sempre volenteroso di imparare da chi è più bravo di me o, almeno, lo considero tale. Mi associo anche alle parole di Erbinucci nell augurare a Magliozzi un felice percorso e come, appunto, ha detto il Consigliere Erbinucci, adesso Massimo si avvicina di più a Roma e sicuramente saprà far bene sia per la sua parte politica ma speriamo che prenda, giustamente, come ha sempre fatto, in considerazione la nostra città di Gaeta. E voglio fare anche gli auguri di buona Pasqua a tutti i Consiglieri, al Presidente, al Sindaco e anche a tutti i presenti. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. Consigliere Matarazzo. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giuseppe Matarazzo) Presidente, sarebbe opportuno mantenere le reiterate promesse che sono state fatte ai cittadini. E mi fermo qua perché, tanto, oltre non si può andare. Quindi, la invito a chi di dovere a mantenere le promesse, o le certezze, anche temporali, che sono state dette ai presenti cittadini e anche a quelli assenti su questa questione pietosa e miserevole. Ritornando, invece, all argomento io non posso essere che felice della presenza, all interno del Consiglio Comunale, dell amico Pietro Valente. Tralascio di parlare di Massimo Magliozzi perché quello che ha detto l amico Giovanni Erbinucci è il summa di tutto. Poi, nel caso mio, sono stato amico, vicino, lontano, vicino, lontano, vicino. Quindi, figurati se non ho idea. Però, avevo un concetto, avere alto il nome della città di Gaeta. Detto questo, io invece voglio ringraziare... quindi, i migliori auguri all amico Massimo Magliozzi. Gli auguri anche all amico Pietro Valente, che è rappresentante di una famiglia che ha contribuito alla crescita e sviluppo di questa città; che mi vede anche collegato, per ovvi collegamenti di parentela, quindi sono ulteriormente felice. E che, chiaramente, al di là del rapporto di amicizia, di parentela e di professionalità, io non posso che sottolineare la ferrea volontà che l amico Pietro Valente ha avuto, così come è stato sottolineato anche dall amico Erbinucci, nel suo periodo di Assessore ai Lavori Pubblici e che, pur stando io all opposizione, per chi va a vedere quelle carte... e non per ragioni diverse, ma per ragioni di oggettività e di serietà delle proposte progettuali che venivano presentate... hanno avuto 8

9 sempre il mio accoglimento. Quindi, io penso che il suo modo di lavorare sarà identico, anche se caro Pietro siamo tra i ranghi dell opposizione, però io penso che un opposizione seria, costruttiva, che si prepara, o che ha intenzione di prepararsi per una modifica dell attuale assetto dell attuale maggioranza per le prossime elezioni amministrative, io penso che può essere uno di quei... faccio l esempio calcistico... uno di quei giocatori che viene messo anche negli ultimi minuti ma non perché è debilitante o non è utile alla squadra, ma perché deve dare qualcosa in più affinché la squadra sia vincente. E questo, per quanto mi riguarda, è Pietro Valente. Quindi, i migliori auguri a lui, i migliori auguri anche a Massimo Magliozzi che, chiaramente, da parte mia farò di tutto, per quello che posso fare, per il suo essere di Gaeta, al di là del suo schieramento... dell appartenenza al suo schieramento politico, o della coalizione, chiaramente se potrò dargli una mano, gliela darò in maniera disinteressata perché è giusto che un gaetano possa avere il sostegno di coloro che possono dare qualche cosa, anche fuori dalla nostra città di Gaeta. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. Consigliere Vaudo... si era prenotato il Consigliere Rosato, allora... Consigliere Rosato, prego. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giuseppina Rosato) Grazie, Presidente. Anche io mi associo agli auguri di benvenuto al neo Consigliere, l ingegnere Valente, del quale già hanno detto molte cose, e che io avrò il piacere di conoscere nel corso di questa sindaca tura. Intanto, un in bocca al lupo al Consigliere Magliozzi, che ha lasciato il suo mandato per la candidatura nella città di provincia e, oltre a tutte le cose che sono state dette di lui, per non ripetermi a me sicuramente ma penso anche a voi, mancherà la sua verve, la sua simpatia e il tirarci su nei momenti di stanca di questi interminabili Consigli Comunali. L unica cosa che vorrei chiedere all ingegnere Valente è, visto che non l ha detto, a quale Gruppo Consiliare intende appartenere, non si è... quindi, magari dopo ci dirà a quale Gruppo Consiliare intende appartenere, per maggiore chiarezza in Consiglio Comunale. Noto anche invece, Presidente, che anche oggi nonostante questo sia un Consiglio Comunale per una presa d atto, insomma, di una surroga di un Consigliere Comunale, quindi una cosa prettamente tecnica, noto che anche oggi la maggioranza non c è. E dobbiamo dire che questi ragazzi saranno pure intelligenti, ma forse sono un po svogliati, si devono impegnare un po di più, penso, Presidente. Perché veramente io penso che l ennesima volta che non c è la maggioranza... insomma, qualcosa forse va anche detta. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Consigliere. Mi ha dato il destro di ricordare, e non l avevo detto a inizio seduta, che il Consigliere Cienzo è malato, quindi per lui ho ricevuto la comunicazione di rito. E solo per lui, a tutt oggi. Si è prenotato il Consigliere Magliuzzi. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Pasqualino Magliuzzi) Caro Pietro, un doveroso ma sincero saluto di benvenuto. Io sono contento per te perché poi entrare, come si suol dire, a partita già iniziata, si raccolgono tutti questi gradevolissimi benvenuto, cosa di cui noi non abbiamo goduto all inizio. Questo mi fa particolarmente piacere perché sicuramente è un buon viatico. Mi compiaccio della tua presenza, mi compiaccio anche del tono con cui ti sei presentato a questa assemblea e con quello che hai dichiarato perché è sicuramente una dimostrazione di volontà che supera gli sbarramenti, che supera la destra, che supera la sinistra e che manifesta, appunto, la volontà di poter contribuire al benessere della nostra città. Sono molto contento di quello che hai detto, non è una captatio benevolentia, non avrebbe nessun senso, sei persona che non ha bisogno di questo per le tue decisioni. Però, voglio sottolineare la gradevolezza del tono e del contenuto perché in questo consesso ne abbiamo bisogno. Come vedi, non si perde occasione per fare polemica neanche in un momento come questo, che era semplicemente di benvenuto e di saluto. Mi auguro, invece, che questo ultimo periodo possa vederci tutti quanti all insegna di una più sincera, fattiva e seria collaborazione. Al saluto di tuo benvenuto, è chiaro che devo 9

10 associare anche il saluto per Massimo Magliozzi non nei termini di chi non ci sta più. Massimo è una presenza così forte, così... è un uomo di peso come me, se non altro perché pesa più di cento chili che non può non essere presente qui a Gaeta. Un saluto anche a lui. È stato un Consigliere onesto, è stato un Consigliere forte, ha avuto espressioni non sempre gradevoli nei miei confronti ma ho sempre apprezzato, comunque, la sua lealtà e mi auguro che possa fare il cammino che lui desidera avendo scelto di partecipare alle elezioni per Latina. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. Consigliere Gallinaro. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Luca Salvatore Gallinaro) Grazie, Presidente. È un piacere poter dare il benvenuto in questo Consiglio Comunale all ingegner Pietro Valente. Oggi, in questo Consiglio Comunale, non siede più un protagonista della politica gaetana, che è l ex Sindaco Massimo Magliozzi, che affronta una sfida importante che riporta indietro nel tempo della tradizione in cui politicamente la città di Gaeta era ben rappresentata in tutta la provincia. E per questo faccio a lui i più sinceri auguri di poter riuscire in un impresa che richiede coraggio e tanta forza, elementi e qualità che sicuramente non gli mancano e sicuramente saprà ben figurare. Ma sostituiamo un protagonista con un altra persona che sicuramente sarà protagonista che, al di là delle parole di benvenuto e tutto, da persona esperta quale egli è sicuramente... oltre che nella politica, nella vita... avrà già potuto notare in questo Consiglio Comunale tante piccole sfumature che, all occhio esperto di una persona navigata come lui, sicuramente non gli saranno sfuggite. E sicuramente non avrai... ti do direttamente del tu, consentimi questa cosa... non avrai sicuramente bisogno di ambientarti perché l orologio della politica che hai lasciato qualche hanno fa non è andato avanti, è tornato indietro. Per cui, troverai sicuramente le cose... basta vedere anche da alcune sfumature che si sono viste già... perché in questa fine di consiliatura... perché ormai poco più di un anno ci separa dal 2012, che vedrà il rinnovo della prossima Amministrazione Comunale, c è bisogno di rimboccarsi le maniche e di cercare di portare questa città a recuperare quel ruolo che merita e soprattutto di farla trovare pronta per quei cambiamenti che la Pubblica Amministrazione in questi anni ha portato avanti, che questa città non ha saputo cogliere e che sicuramente assieme potremo costruire un percorso costruttivo. Grazie e benvenuto e auguri di Pasqua a tutti. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. Ha chiesto di parlare il Sindaco. Grazie. INTERVENTO DEL SINDACO (Antonio Raimondi) Grazie, Presidente. Buona sera a tutti. Ma, innanzitutto, prima di dare il saluto di benvenuto all ingegner Valente, anche a me corre l obbligo di ricordare la figura di Massimo Magliozzi. Avete già detto tantissimo, ricordato che dal 94 ininterrottamente ha fatto parte di questo Consiglio, per cui ben diciassette anni. Io vorrei sottolineare che Massimo Magliozzi è stato anche Sindaco per quasi cinque anni, è stato detto. E credo che la sua presenza qui, in Consiglio Comunale in questi ultimi anni, era contraddistinta dal fatto che era stato Sindaco precedentemente. Infatti, in particolare dei miei confronti, pur essendo critico, facendo parte dell opposizione, come è giusto che fosse, è stato mio avversario politico nelle elezioni del 2007, però ha avuto sempre, diciamo, comprensione del ruolo perché ha avuto sempre un approccio molto istituzionale. E credo che di questo se ne abbia bisogno. Quindi, io ringrazio pubblicamente Massimo Magliozzi per quanto ha fatto in questa città, sia dai banchi dell opposizione, sia quando era Sindaco. Purtroppo, non tutto riesce sempre come uno vorrebbe, ma l impegno suo è stato sicuramente... ce l ha messa tutta per portare avanti le sue idee. Ci mancherà, ci mancheranno le sue espressioni colorite, ci mancheranno le sue espressioni franche. Ma ci mancherò anche il suo buonsenso, la sua saggezza in alcuni momenti particolari in cui è riuscito, soprattutto in alcune Conferenze di Capigruppo e in altri momenti, a far trovare a questo Consiglio Comunale quella quadra giusta per poi, magari votare all unanimità alcuni deliberati. Più di una volta abbiamo votato all unanimità 10

11 e qualche volta devo dire che proprio il Consigliere Magliozzi è stato determinante con la sua opera di mediazione. Un in bocca al lupo per questa sua candidatura a Latina, sicuramente farà bene. Speriamo che possa essere eletto anche se, come ci ha ricordato il Consigliere Erbinucci in maniera molto realistica, non è facile. Però, Massimo Magliozzi è una persona capace e sicuramente manterrà in alto il buon nome di Gaeta. Ovviamente, come già tutti hanno detto, il benvenuto all ingegner Pietro Valente, neo Consigliere Comunale. Certo se è qui, seduto in questi banchi, vuol dire che Pietro Valente è stato votato, è stata una persona che ha avuto dei voti. Se non ricordo male, circa duecento preferenze. Insomma, una persona che prende duecento preferenze, tra l altro con la parte politica che in quell elezione del 2007 non aveva vinto, comunque, le elezioni credo che è qui seduto tra noi per volontà popolare. Questo ci tengo a precisarlo, a ribadirlo, è stata una persona che ha preso i voti, è stato il primo dei non eletti della lista di Forza Italia ed è quindi, automaticamente, qui oggi tra noi in questi banchi. Anche a me è piaciuto molto il suo breve ma incisivo discorso. Credo che questa città ha bisogno di una maggioranza consapevole e costruttiva, ma anche di una minoranza altrettanto consapevole e costruttiva. Più volte si è detto che bisogna... di fronte ai deliberati che sono nettamente né di destra, né di sinistra... bisogna votare per il bene della città. Ebbene, sono convinto che con la sua esperienza, anche di tanti anni di Assessore, con la sua esperienza politica, saprà fare discernimento su che cosa è effettivamente per il bene della città e su che cosa, invece, non porta alcun vantaggio per la città. Quindi, spero che anche la sua posizione continui ad essere quella che ha appena enunciato, ovviamente, di parte della minoranza in questo momento ma, comunque, aperto a prendere atto per atto, studiarlo, vederlo, proporre eventuali modifiche e cambiamenti, se ce ne fosse bisogno, ma sempre in un atteggiamento ripeto costruttivo per la città. Perché, in ogni caso, fra un anno si tornerà a votare per l Amministrazione e la vita di questa città continua, chiunque sarà a continuare ad amministrarla, saremo noi, saranno gli altri, chiunque sarà, la città non può rimanere effettivamente ferma. E se qualcuno dice che l orologio della politica gaetana è rimasta ferma, in parte ha ragione, in parte forse meno. Cerchiamo, comunque, tutti insieme maggioranza e minoranza di fare andare avanti questo orologio perché è la città che ce lo chiede. Quindi, Consigliere Valente, benvenuto tra noi. E anche io colgo l occasione per augurare a tutti voi, Consiglieri e Assessori, Presidente, Segretario, nonché i cittadini presenti, una Buona Pasqua, visto e considerato che fra poco iniziano le celebrazioni della Settimana Santa. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Signor Sindaco. Allora, sul punto non ci sono altri interventi, per cui dichiaro chiusa la trattazione del punto all ordine del giorno. Allora, una breve comunicazione. Però, siccome ha chiesto di fare una dichiarazione il Consigliere Vaudo, la farò subito dopo. Grazie. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Valerio Vaudo) Grazie, Presidente. Benvenuto al Consigliere Valente che, sicuramente, avrà modo di portare il suo contributo a questa assise. La mia comunicazione è molto breve. Ho aderito all Italia dei Valori, il mio percorso è iniziato già un po di tempo fa, come il Sindaco era bene a conoscenza e il Capogruppo è stato informato per tempo di quello che stava accadendo. Quindi, sono sicuro che non cambierà niente negli equilibri di questa Amministrazione in quanto si avrà il nostro sostegno e sono sicuro che potremo fare ancora meglio di quanto fatto fino a adesso. Vi ringrazio e non aggiungo altro. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. Anche lei, Consigliere Ciccariello, avevo chiesta di fare una dichiarazione? INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Fabrizio Ciccariello) Sì, velocissima. Come rappresentante dell Italia dei Valori accolgo a braccia aperte l amico Vaudo. Mi associo, come ha già detto il collega e tutti gli altri colleghi prima, ai saluti, agli auguri di buon lavoro per il Consigliere neo eletto, sapendo bene accettare l apporto che sicuramente l ingegnere apporterà... lo chiamo ingegnere perché, diciamo, lo è più di Consigliere e 11

12 quindi il sicuro apporto che saprà portare in questo Consiglio Comunale... accetteremo volentieri tutti i consigli e i suggerimenti che saprà, in questo ultimo anno, darci. Quindi, accolgo, tra virgolette, a braccia a aperte il collega Vaudo nell Italia dei Valori. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Consigliere. Allora, una dichiarazione. Allora, prima di sciogliere la seduta... INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giuseppe Matarazzo) Presidente, possiamo dare una motivazione oggettiva, concreta, fattiva ai cittadini che anche lei è stato sollecitato più volte su questa pietosa questione di euro, che è una cosa pietosa... perché è una cosa... Presidente, è una cosa, voglio dire... cioè, dovevamo aspettare dicembre, dovevamo aspettare gennaio, è stato detto febbraio, è stato detto marzo, è stato detto aprile, siamo arrivati ad aprile... cioè, mi sembra una cosa... se lei può fare qualche cosa fa una cosa positiva per loro. Che poi, di quello che mi risulta, sono andati anche da lei, sono andati anche da altri soggetti qui presenti e quindi, voglio dire, non stiamo parlando di una cosa di frazione, ma è una cosa collettiva, di cittadini... INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. No, ma io registro... INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giuseppe Matarazzo) Poi, lei sa quello che deve fare. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Registro il dato. Io ho sollecitato, come per altro mi risulta abbiano fatto altre persone, gli uffici per vedere che cosa si potesse fare in proposito ma più di tanto, più di dirlo non è che posso fare. Io ripeto, ho sollecitato... se questa cosa potrà trovare una soluzione, credo che l Amministrazione farà tutto il possibile per giungere a una soluzione della questione. Evidentemente, qualche problema c è se no si sarebbe già provveduto. Comunque, posso... scusi, Signor Vastarella, vorrei finire di dire una cosa... allora, prima di chiudere i lavori... INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Alfredo Vecchio) Un attimo, un chiarimento. Allora, visto che il Consigliere Vaudo ha aderito nel partito dell Italia dei Valori, assieme al Consigliere Ciccariello, vorrei sapere se hanno creato un Gruppo a parte, oppure... INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Ma non c è, ma l ha dichiarato, Consigliere. L ha dichiarato, forse non ha ascoltato. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Alfredo Vecchio) Sì, però non è stato esplicito, Presidente. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) No, ha detto che rimane... INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Alfredo Vecchio) Non l ho capito io? INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) E guardi, io parlo per loro perché, voglio dire, ho sentito la sua dichiarazione. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Alfredo Vecchio) Mi fa terminare, Presidente? Perde tempo, così, lo vede? Volevo sapere se sono sempre rappresentati dal Capogruppo Guerra. Basta, solo questo. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie. C è una risposta, oppure quello che ho percepito era sufficiente. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Fabrizio Ciccariello) Sì, quello che ha percepito è stato sufficiente, però nell occasione colgo, appunto, il discorso dell impossibilità... sottolineo l impossibilità di poter, in questo Consiglio Comunale... è una cosa che succede solo qui... non poter costituire un nuovo Gruppo all interno di questo Consiglio Comunale, quindi le rinnovo l invito fatto già un po di tempo fa, quando io passai nell Italia dei Valori, le rinnovo la necessità di dover esprimere... di poter esprimere un Capogruppo, come credo che sia lecito per un Gruppo che va a collocarsi in un quadro politico ben delineato. Quindi, le rinnovo di nuovo l invito a poter... a intervenire per la modifica del Regolamento e quindi di poter andare, quanto prima possibile, a creare anche in questo Consiglio Comunale un Gruppo dell Italia dei Valori, di conseguenza un Capogruppo che possa rappresentarlo nelle Conferenze dei Capigruppo. Attualmente, noi siamo rappresentati dal Capogruppo Guerra, che continua ad avere la nostra massima fiducia. Però, non è una 12

13 mancanza di fiducia nei confronti del Capogruppo Guerra, ma è solamente un modo per fare più chiarezza politica in tal senso. Quindi le chiedo se... e quanto prima possibile... ci sia la possibilità di costituire, anche in questo Consiglio Comunale, il Gruppo dell Italia dei Valori. Grazie. INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Grazie, Consigliere. Io raccolgo la sua sollecitazione nel senso che già al momento del mio insediamento avevo detto, avevo affermato che mi sarei fatto parte diligente, avrei profuso il massimo delle mie possibilità per riuscire a ottenere di modificare il Regolamento in quelle parti che, effettivamente, sono... come dire, sono decisamente imperfette, per non dire errate. Perché, voglio dire, non prevedere che si possa verificare la creazione di nuove formazioni politiche nel durante di una consiliatura, per cui si debba modificare un Gruppo Consiliare... che un regolamento non preveda una cosa del genere è veramente fantascienza. Quindi, cercheremo di fare quello che è possibile per ottenere il consenso necessario e arrivare in Consiglio Comunale con una proposta di modifica. Detto questo, stavo facendo una dichiarazione, fa... INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giovanni Erbinucci) Scusi, Presidente, un attimo solo. Lei ha fatto una dichiarazione che questo Regolamento è fantascienza. Io... INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Ho considerato che l articolo che non... l articolo che non prevede questa è fantascienza. INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giovanni Erbinucci) No, non è fantascienza. Io volevo essere chiaro. Questo Regolamento, a cui anche io ho partecipato, e credo qualche altro Consigliere, forse, che... è fatto bene. Perché durante... FINE LATO A CASSETTA INIZIO LATO B CASSETTA INTERVENTO DEL CONSIGLIERE (Giovanni Erbinucci)... all interno del Consiglio che questo partito non si è presentato alle elezioni. Il Regolamento è fatto bene. Noi, quando ci presenteremo la prossima volta, ognuno con le proprie liste, chiaramente sarà una cosa regolare. Ma è chiaro che se un partito non partecipa alle elezioni, non può essere rappresentato in Consiglio Comunale. Quel Regolamento non è che è stato inventato, quello è un Regolamento che il Presidente Di Ciaccio, mi ricordo... e ci sono voluti mesi per poterlo portare avanti... lo spirito è proprio questo, cioè, che chi partecipa alle elezioni ha diritto al Capogruppo Consiliare. Chi non partecipa ha il Gruppo Misto, chi vuole prendere... diciamo, vuole aderire a un altro partito durante la consiliatura. Ma questa è una cosa normale, si fa pure alla Camera, cioè... INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Marzio Padovani) Consigliere la ringrazio per la dichiarazione. Non voglio aprire qui un dibattito sulla questione, però ecco già il fatto che sia stati eletti con la lista di Forza Italia e adesso non esista più quel partito, ma esiste il PdL mi fa pensare che, forse, dovrebbe essere possibile modificare il proprio nome, come Gruppo, da Forza Italia a Gruppo PdL. Voglio dire, mi viene da pensare. Però, ripeto, non è questa la sede, né il momento, per discutere di questa questione. Io stavo facendo un altro tipo di dichiarazione e cioè avete appreso, chiaramente, che nel giorno 18 sono state presentate le dimissioni da tutte le Commissioni Consiliari dei rappresentanti della maggioranza. Ora questo mi motiva ancora di più ad accelerare e quindi a portare avanti una discussione per quanto riguarda la problematica, perché la problematica delle Commissioni va affrontata in modo serio e con la disponibilità di tutti per cercare di addivenire ad una soluzione del problema. Per questo motivo ho convocato una Conferenza dei Capigruppo, di cui siete al corrente, per le Ora, siccome abbiamo finito il Consiglio, se vogliamo riunirci in Conferenza dei Capigruppo immediatamente, io sciolgo la seduta e ci vediamo fra qualche minuto. Quindi, colgo l occasione per formulare a tutti i miei migliori auguri di Buona Pasqua e ringrazio per la partecipazione. Grazie. La seduta è tolta alle ore

14 14

15 CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Io sottoscritto Segretario Generale, su conforme dichiarazione del Messo Comunale, certifico che il presente verbale viene pubblicato ed affisso all albo pretorio on-line di questo Comune per giorni quindici dal 16/05/2011 al 31/05/2011. Gaeta, 16/05/2011 IL SEGRETARIO GENERALE f.to (Avv. Alessandro Izzi) La presente copia conforme all originale, si rilascia per uso amministrativo. Gaeta, IL SEGRETARIO GENERALE (Avv. Alessandro Izzi) COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) Il presente atto è divenuto esecutivo il essendo decorso il decimo giorno dalla sua pubblicazione (art.134 comma 3 - del Decreto Legislativo 18/08/2000, n 267). Gaeta, lì IL SEGRETARIO GENERALE f.to (Avv. Alessandro Izzi) 15

COMUNE DI GAETA 04024

COMUNE DI GAETA 04024 COPIA COMUNE DI GAETA 04024 PROVINCIA DI LATINA Estratto del Registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta pubblica ordinaria 1ª convocazione in data 11 luglio 2012 N 39 O G G E T T O: Nomina

Dettagli

COMUNE DI BOSCOREALE Terra della Pietra Lavica Provincia di Napoli

COMUNE DI BOSCOREALE Terra della Pietra Lavica Provincia di Napoli Copia Cronologico n 2014/950 del 13/05/2014 SESSIONE Ordinaria Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Prima convocazione Seduta Pubblica Straordinaria N. 20 del 8/005/2014 Seconda convocazione

Dettagli

COMUNE DI GAETA 04024

COMUNE DI GAETA 04024 COPIA COMUNE DI GAETA 04024 PROVINCIA DI LATINA Estratto del Registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta pubblica urgente 1ª convocazione in data 22 aprile 2016 N 23 O G G E T T O: Comunicazioni

Dettagli

COMUNE DI FALERIA (Provincia di Viterbo)

COMUNE DI FALERIA (Provincia di Viterbo) COMUNE DI FALERIA (Provincia di Viterbo) DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 8 del 10/6/11 OGGETTO: Art. 38 comma 8 del T.u.e.l. dimissioni dalla carica di Consigliere Comunale Angelo Severini decisioni

Dettagli

COMUNE DI CITTÀ DELLA PIEVE

COMUNE DI CITTÀ DELLA PIEVE COMUNE DI CITTÀ DELLA PIEVE Provincia di Perugia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 47 Del 30-07-2015 Oggetto: CLAVENZANI GIOIA - DIMISSIONI DALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE - SURROGA - EX

Dettagli

COMUNE DI BOSCOREALE

COMUNE DI BOSCOREALE COPIA SESSIONE Ordinaria COMUNE DI BOSCOREALE Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Prima convocazione Seduta Pubblica Straordinaria N. 30 del 12/07/2016 Seconda convocazione OGGETTO: Surroga

Dettagli

COMUNE DI AIRUNO. Provincia di Lecco. c.a.p tel fax Cod. Ente: 10458

COMUNE DI AIRUNO. Provincia di Lecco. c.a.p tel fax Cod. Ente: 10458 COMUNE DI AIRUNO Provincia di Lecco c.a.p. 23881 tel.039.9943222 fax 039.9943429 Cod. Ente: 10458 COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 del 25/01/2010 OGGETTO : DIMISSIONI DALLA CARICA DI CONSIGLIERE

Dettagli

CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE_NORD ESTRATTO DEL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE

CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE_NORD ESTRATTO DEL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE Del. n. 1/ 10 COMUNE DI NOVARA CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE_NORD ESTRATTO DEL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE OGGETTO: DIMISSIONI DEL CONSIGLIERE CIRCOSCRIZIONALE SIG. LUPO SALVATORE.

Dettagli

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 1 del 16/02/2015

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 1 del 16/02/2015 Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 1 del 16/02/2015 OGGETTO: SURROGA DEL CONSIGLIERE COMUNALE DIMISSIONARIO PANNI PAOLO. VERIFICA SUSSISTENZA CONDIZIONI DI INCANDIDABILITA', INELEGGIBILITA',

Dettagli

COMUNE DI VENOSA Provincia di Potenza

COMUNE DI VENOSA Provincia di Potenza COMUNE DI VENOSA Provincia di Potenza COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 del 16-06-2014 Oggetto: Insediamento del Consiglio comunale. Esame delle condizioni di eleggibilità e compatibilità

Dettagli

COMUNE DI OSPEDALETTO EUGANEO PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI OSPEDALETTO EUGANEO PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI OSPEDALETTO EUGANEO PROVINCIA DI PADOVA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale COPIA N. 43 del 28/11/2013 Prot. n 17371 del 12/12/2013 Oggetto: SURROGAZIONE DI UN CONSIGLIERE COMUNALE.

Dettagli

Deliberazione del CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione del CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE Deliberazione del CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione numero 41 del 29-12-15 Oggetto: DIMISSIONI DALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE DEL SIG. BERGAMI MARCO - SURROGAZIONE E CONVALIDA NUOVO ELETTO.

Dettagli

COMUNE DI ROVIANO (Provincia di Roma)

COMUNE DI ROVIANO (Provincia di Roma) COMUNE DI ROVIANO (Provincia di Roma) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE Nr. 10 Data 14-06-14 Oggetto: SURROGA CONSIGLIERE DIMISSIONARIO BATTISTI PAOLA. L'anno duemilaquattordici il giorno

Dettagli

COMUNE DI GAETA 04024

COMUNE DI GAETA 04024 COPIA COMUNE DI GAETA 04024 PROVINCIA DI LATINA Estratto del Registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta pubblica ordinaria 1ª convocazione in data 08 giugno 2012 N 18 O G G E T T O: Nomina

Dettagli

C O M U N E D I C A S T I G L I ON F I O R E N T I N O (PROV. DI AREZZO) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E D I C A S T I G L I ON F I O R E N T I N O (PROV. DI AREZZO) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELC - 9-20 C O M U N E D I C A S T I G L I ON F I O R E N T I N O (PROV. DI AREZZO) Copia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO N. 8 DEL 07-06-20 OGGETTO: ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO DEL 25 MAGGIO

Dettagli

COMUNE DI GAETA 04024

COMUNE DI GAETA 04024 COPIA COMUNE DI GAETA 04024 PROVINCIA DI LATINA Estratto del Registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta pubblica ordinaria 1ª convocazione in data 05 ottobre 2012 N 63 O G G E T T O: Richiesta

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero Registro Generale 1 del 09-06-2014 Oggetto: INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE - ESAME DELLA CONDIZIONE DI ELEGGIBILITA E COMPATIBILITA

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma Ceriano Laghetto

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma Ceriano Laghetto CODICE ENTE 10957 COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20020 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org Codice Fiscale 01617320153 Partita IVA 00719540965 COPIA DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MARRADI. Provincia di Firenze VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 DEL

COMUNE DI MARRADI. Provincia di Firenze VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 DEL 06.06.2013 OGGETTO : Nomina dei rappresentanti del Comune di Marradi in seno al Consiglio dell Unione Montana dei Comuni del Mugello

Dettagli

COMUNE DI BARZAGO. Provincia di Lecco DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 25 del

COMUNE DI BARZAGO. Provincia di Lecco DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 25 del COMUNE DI BARZAGO Provincia di Lecco COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 25 del 23-06-2009 Oggetto: ESAME DEGLI ELETTI ALLA CARICA DI SINDACO E DI CONSIGLIERE COMUNALE E DELLE CONDIZIONI

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN PENSILIS Provincia di Campobasso

COMUNE DI SAN MARTINO IN PENSILIS Provincia di Campobasso COMUNE DI SAN MARTINO IN PENSILIS Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 28 Del 08-06-13 Oggetto: DICHIARAZIONE DI DECADENZA DEL SINDACO L'anno duemilatredici il giorno

Dettagli

Comune di Calalzo di Cadore

Comune di Calalzo di Cadore Comune di Calalzo di Cadore Provincia di Belluno C.A.P. 32042 piazza IV Novembre, 12 Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale COPIA N. 9 del 25 GIUGNO 2009 OGGETTO: CONVALIDA DEGLI ELETTI NELLA

Dettagli

Oggetto: ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AI SENSI DELL'ART. 23 DELLO STATUTO.

Oggetto: ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AI SENSI DELL'ART. 23 DELLO STATUTO. COMUNE DI BUCINE Provincia di AREZZO COPIA CONFORME ALL ORIGINALE Deliberazione numero 43 CONSIGLIO COMUNALE seduta del 13-07-2009 Il Consiglio comunale, regolarmente convocato in sessione straordinaria,

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 12 del 12.06.2014 OGGETTO: ESAME DELLE CONDIZIONI DI CANDIDABILITA, ELEGGIBILITA E COMPATIBILITA DEL SINDACO

Dettagli

C I T T A D I O R I A

C I T T A D I O R I A C I T T A D I O R I A P R O V I N C I A D I B R I N D I S I Partita I.V.A. 00632500740 Codice Fiscale 80001550740 COPIA DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 01 del Registro OGGETTO : Esame

Dettagli

C O M U N E DI V A R I S E L L A PROVINCIA DI TORINO

C O M U N E DI V A R I S E L L A PROVINCIA DI TORINO COPIA C O M U N E DI V A R I S E L L A PROVINCIA DI TORINO VERBALE DELLA SEDUTA DELLA GIUNTA COMUNALE N. 40 OGGETTO : ELEZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE - DELIMITAZIONE, RIPARTIZIONE ED ASSEGNAZIONE DEGLI

Dettagli

CITTA DI CAVALLINO PROVINCIA DI LECCE COPIA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

CITTA DI CAVALLINO PROVINCIA DI LECCE COPIA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CITTA DI CAVALLINO PROVINCIA DI LECCE COPIA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 7 Data 23/05/2013 SEDUTA: Pubblica Non Pubblica SESSIONE: Ordinaria Straordinaria Urgente CONVOCAZIONE: 1 2 OGGETTO:

Dettagli

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 06/05/2014 OGGETTO: OSSERVATORIO COMUNALE PER IL MONITORAGGIO DEL LAVORO PRECARIO ED IL CONTRASTO E L EMERSIONE

Dettagli

COMUNE DI SCLAFANI BAGNI PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI SCLAFANI BAGNI PROVINCIA DI PALERMO Affissa all Albo Pretorio il defissa il COMUNE DI SCLAFANI BAGNI PROVINCIA DI PALERMO COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 24 Giugno 2013 OGGETTO: Presa d atto intervenuta decadenza del

Dettagli

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale COPIA N. 19 del 21/05/2012 OGGETTO: PRESENTAZIONE DELLE LINEE PROGRAMMATICHE RELATIVE ALLE AZIONI ED AI PROGETTI

Dettagli

COMUNE DI GALZIGNANO TERME Provincia di Padova

COMUNE DI GALZIGNANO TERME Provincia di Padova COMUNE DI GALZIGNANO TERME Provincia di Padova COPIA N. 12 del 12-06- Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Oggetto: Adunanza Straordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica ESAME DEGLI

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno. Codice Istat Comune N DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 21 Del

COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno. Codice Istat Comune N DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 21 Del COPIA COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno Codice Istat Comune N.044002 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 21 Del 26-05-2012 Oggetto: INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE - CONVALIDA

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles Verbale di deliberazione N. 3 della Assemblea della Comunità OGGETTO: Presa d atto della insussistenza delle cause di ineleggibilità e di incompatibilità nei

Dettagli

C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari

C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari N. 30 del 19-11-2013 VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria - Seduta Pubblica Copia Oggetto: Art. 38 comma 8 del D. Lgs. n. 267/2000.

Dettagli

UNIONE DI COMUNI STURA ORBA E LEIRA Via Convento Campo Ligure (GE)

UNIONE DI COMUNI STURA ORBA E LEIRA Via Convento Campo Ligure (GE) verbale di deliberazione n.3 del Consiglio dell Unione Oggetto: ESAME E CONVALIDA DELLA CONDIZIONE DEI CONSIGLIERI ELETTI NELLA CONSULTAZIONE ELETTORALE DEL 25 MAGGIO 2014. L'anno duemilaquattordici addì

Dettagli

COMUNE DI GARBAGNA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

COMUNE DI GARBAGNA PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI GARBAGNA PROVINCIA DI ALESSANDRIA COPIA Codice ente Protocollo n. 06079 0 DELIBERAZIONE N. 62 Soggetta invio capigruppo N Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

C O M U N E D I T U R R I PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Piazza Sandro Pertini, TURRI

C O M U N E D I T U R R I PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Piazza Sandro Pertini, TURRI C O M U N E D I T U R R I PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Piazza Sandro Pertini, 1 09020 TURRI N 24 del 20.06.2016 DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Elezioni amministrative del 05 giugno

Dettagli

COMUNE DI MEZZANE DI SOTTO Provincia di V E R O N A

COMUNE DI MEZZANE DI SOTTO Provincia di V E R O N A COMUNE DI MEZZANE DI SOTTO Provincia di V E R O N A N. 90 Reg. Delib. Del 31-12-2015 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO

UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO Sede : PAVULLO NEL FRIGNANO Provincia di Modena DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 42 DEL 26/10/2016 C O P I A OGGETTO : APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) 2017/2019

Dettagli

CITTA DI CERNOBBIO. Provincia di Como DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

CITTA DI CERNOBBIO. Provincia di Como DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CITTA DI CERNOBBIO Provincia di Como DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 di Registro N. di Prot. Gen. Nella seduta del 14-07-2014 alle ore 19:00, previa notifica degli inviti personali, avvenuta

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE COPIA COMUNE DI CASTELLANA GROTTE Provincia di Bari CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 del 15/06/2012 Oggetto: Convalida degli eletti proclamati a seguito dell Elezione diretta del Sindaco e del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI GRAFFIGNANO Provincia di Viterbo

COMUNE DI GRAFFIGNANO Provincia di Viterbo COPIA N. 4 del 11-06-2014 OGGETTO: INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE. ESAME DELLE CONDIZIONI DI ELEGGIBILITÀ E COMPATIBILITÀ DEGLI ELETTI E GIURAMENTO DEL SINDACO Adunanza del undici giugno duemilaquattordici

Dettagli

N. 4 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ... ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA

N. 4 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ... ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA N. 4 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE... Oggetto : NOMINA

Dettagli

COMUNE DI GAETA 04024

COMUNE DI GAETA 04024 COPIA COMUNE DI GAETA 04024 PROVINCIA DI LATINA Estratto del Registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta pubblica ordinaria 1ª convocazione in data 29 novembre 2012 N 82 O G G E T T O: Riconoscimento

Dettagli

Nomina Commissione per l aggiornamento degli elenchi comunali dei Giudici Popolari.

Nomina Commissione per l aggiornamento degli elenchi comunali dei Giudici Popolari. IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 41 del 22/07/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione Seduta pubblica OGGETTO Nomina Commissione per l aggiornamento

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO ALFIERI

COMUNE DI SAN MARTINO ALFIERI COMUNE DI SAN MARTINO ALFIERI Provincia di Asti DELIBERAZIONE N.3 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica OGGETTO: Esame delle condizioni

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 06 del

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 06 del Letto, approvato e sottoscritto. In originale: Il Presidente f.to Marco Angelo CORZETTO f.to Dr. Pietrantonio DI MONTE COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza ---------------------- COPIA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Sessione Seduta di prima convocazione NR. 9 DEL 14-06-2012 OGGETTO: DECADENZA

Dettagli

copia N 58 del OGGETTO : NOMINA RAPPRESENTANTI NEL CONSIGLIO DELL UNIONE DEI COMUNI ALTO CILENTO.

copia N 58 del OGGETTO : NOMINA RAPPRESENTANTI NEL CONSIGLIO DELL UNIONE DEI COMUNI ALTO CILENTO. CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE copia N 58 del 27.09.2012 OGGETTO : NOMINA RAPPRESENTANTI NEL CONSIGLIO DELL UNIONE DEI COMUNI ALTO CILENTO. L anno duemiladodici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N 02 DEL CONSIGLIO COMUNALE # $ %& '()*' % + %,, %+,,+%- %, % %,"

VERBALE DI DELIBERAZIONE N 02 DEL CONSIGLIO COMUNALE # $ %& '()*' % + %,, %+,,+%- %, % %, VERBALE DI DELIBERAZIONE N 02 DEL CONSIGLIO COMUNALE!!" Surroga del consigliere Tommasi Renzo # $ %& '()*' % + %,, %+,,+%- %, % %," ASSENTI GIUST. INGIUSTI 1. COMPERINI CRISTIAN 2. ROSI ROBERTA 3. ADAMI

Dettagli

COMUNE DI SAN ROBERTO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI SAN ROBERTO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI SAN ROBERTO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA ORIGINALE/COPIA N. 24 Reg. Delibere del 26/10/2010 N. prot._3690 del _02/11/2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Approvazione

Dettagli

Comune di ROCCA SAN GIOVANNI Provincia di CHIETI Tel Fax

Comune di ROCCA SAN GIOVANNI Provincia di CHIETI Tel Fax Comune di ROCCA SAN GIOVANNI 66020 Provincia di CHIETI Tel. 0872 6070 3 3 601 2 1 6 0 6 30-62009 2 Fax 0 8 7 2 62 0 2 47 Copia conforme all originale Deliberazione del Consiglio Comunale N. 19 del 01-06-2011

Dettagli

COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara

COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara COMUNE DI SANT'AGOSTINO rovincia di Ferrara C O I A Delibera n. 26 in data 15/04/2016 V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E OGGETTO: DIMISSIONI DEL SINDACO.

Dettagli

di deliberazione del

di deliberazione del COMUNE DI CAPUA PROVINCIA DI CASERTA Medaglia d Oro al Valor Civile di deliberazione del Numero Data O g g e t t o 22 09.06.2011 Nomina dei componenti della Commissione per la formazione degli elenchi

Dettagli

COMUNE DI SASSUOLO Provincia di Modena

COMUNE DI SASSUOLO Provincia di Modena COMUNE DI SASSUOLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N 29 del 20/04/2006 OGGETTO: SURROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE MODICA L'anno duemilasei, addì venti del mese di aprile alle

Dettagli

COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n CONDOVE Tel Fax

COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n CONDOVE Tel Fax COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n.7 10055 CONDOVE Tel. 0119643102 - Fax 0119644197 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 OGGETTO: MODIFICA ACCORDO DI PARTENARIATO

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO ESTRATTO COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 49 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE "INSIEME PER PIANEZZA" IN MERITO A EMERGENZA IMPIANTI

Dettagli

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO Prot. n. CA/36026/2008 Anno 2008 VERBALE N. 28 Seduta del 13 maggio 2008 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO PRESIDENZA: Stefano TOZZI (Consigliere

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 26 DATA 02.05.2014 OGGETTO: ELEZIONI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE N.47

DELLA GIUNTA COMUNALE N.47 Copia Albo COMUNE DI ZERBOLO' PROVINCIA DI PAVIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.47 OGGETTO : Elezioni Amministrative - Consiglio Provinciale. Ripartizione ed assegnazione degli spazi

Dettagli

COMUNE DI CANDA (RO)

COMUNE DI CANDA (RO) COMUNE DI CANDA (RO) COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n. 33 del 10.06.2015 L anno duemilaquindici addì dieci del mese di giugno alle ore 12.30 nella sala delle adunanze del Comune suddetto,

Dettagli

C O M U N E DI M I L E T O (Provincia di Vibo Valentia) ************* DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E DI M I L E T O (Provincia di Vibo Valentia) ************* DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O M U N E DI M I L E T O (Provincia di Vibo Valentia) ************* ORIGINALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 3 del Reg. Data 18.3.2010 OGGETTO:Costituzione Commissione controllo e garanzia. L

Dettagli

COMUNE DI FONTEVIVO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 116 DEL 26/11/2012

COMUNE DI FONTEVIVO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 116 DEL 26/11/2012 COMUNE DI FONTEVIVO [ ] ORIGINALE [ x ] COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 116 DEL 26/11/2012 OGGETTO: CONCESSIONE PATROCINIO GRATUITO A FAVORE DELLA FONDAZIONE MAGNANI ROCCA DI MAMIANO

Dettagli

Comune di Torre Boldone Codice Ente 10218

Comune di Torre Boldone Codice Ente 10218 Comune di Torre Boldone Codice Ente 10218 Numero 20 Data 30-03-2015 Deliberazione di Consiglio Comunale Adunanza di prima convocazione Seduta Oggetto: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF - ALIQUOTA E SOGLIA

Dettagli

Oggetto: DIMISSIONI DALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE DEL PROFESSOR GIANLUIGI BURRAFATO - SURROGA-.

Oggetto: DIMISSIONI DALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE DEL PROFESSOR GIANLUIGI BURRAFATO - SURROGA-. COMUNE DELLA SPEZIA Deliberazione del Consiglio Comunale ATTO N. 16 del 19/05/2009 Oggetto: DIMISSIONI DALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE DEL PROFESSOR GIANLUIGI BURRAFATO - SURROGA-. La seduta ha luogo

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA. Copia Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale

PROVINCIA DI CASERTA. Copia Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale COMUNE DI CASALUCE PROVINCIA DI CASERTA N. 6 del 05/06/2014 Copia Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: ESAME CONDIZIONI DI CANDIDABILITA', DI ELEGGIBILITA' E DI COMPATIBILITA' - CONVALIDA

Dettagli

COMUNE DI PRIVERNO Provincia di Latina

COMUNE DI PRIVERNO Provincia di Latina COMUNE DI PRIVERNO Provincia di Latina COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 del 8 Novembre 2011 OGGETTO: Consorzio di Bonifica dell Agro Pontino Nomina del rappresentante del Comune in seno

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO. PROVINCIA DI BRESCIA Via V.Veneto 28, CAP Codice Ente : V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L

COMUNE DI BOVEZZO. PROVINCIA DI BRESCIA Via V.Veneto 28, CAP Codice Ente : V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L COMUNE DI BOVEZZO ROVINCIA DI BRESCIA Via V.Veneto 28, CA 25073 Codice Ente : 10275 V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L CONSIGLIO COMUNALE N 22 DEL 10/06/2014 COIA CONFORME ALL ORIGINALE

Dettagli

UNIONE DI COMUNI MARCA OCCIDENTALE

UNIONE DI COMUNI MARCA OCCIDENTALE UNIONE DI COMUNI MARCA OCCIDENTALE Resana Castello di Godego Vedelago Loria Riese Pio X DELIBERAZIONE CONSIGLIO DELL UNIONE N. 2 DEL 7 GIUGNO 2016 ADUNANZA STRAORDINARIA - PRIMA CONVOCAZIONE - SEDUTA PUBBLICA

Dettagli

COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO COPIA COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO Codice Ente 10215 DELIBERAZIONE N. 31 in data: 04.11.2016 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA straordinaria DI PRIMA CONVOCAZIONE

Dettagli

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO Provincia di Modena Deliberazione della Giunta Comunale N. 86 del 09/06/2014 OGGETTO: INSEDIAMENTO DELLA GIUNTA COMUNALE. VERIFICA CONDIZIONE DEI COMPONENTI. PROVVEDIMENTI.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ATTUAZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO "CORTE BERGAMINA" - DETERMINAZIONI.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ATTUAZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO CORTE BERGAMINA - DETERMINAZIONI. COMUNE DI MOZZECANE PROVINCIA DI VERONA REG. DEL. N 19 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ATTUAZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO "CORTE BERGAMINA" - DETERMINAZIONI. L Anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI SORI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 22. OGGETTO: Determinazione dei compensi spettanti agli amministratori comunali.

COMUNE DI SORI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 22. OGGETTO: Determinazione dei compensi spettanti agli amministratori comunali. COMUNE DI SORI (Provincia di Genova) COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 22 OGGETTO: Determinazione dei compensi spettanti agli amministratori comunali. L anno duemilaquattordici,

Dettagli

Comune di San Giorgio di Pesaro Provincia di Pesaro e Urbino

Comune di San Giorgio di Pesaro Provincia di Pesaro e Urbino Comune di San Giorgio di Pesaro Provincia di Pesaro e Urbino 41052 Copia di deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione Numero 16 del 21-03-15 Oggetto: MODIFICA AL REGOLAMENTO PER LA COMMISSIONE

Dettagli

COMUNE DI MELDOLA. Provincia di Forlì Cesena DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COMUNE DI MELDOLA. Provincia di Forlì Cesena DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COMUNE DI MELDOLA Provincia di Forlì Cesena Copia PR n. / DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Numero: 2 Data: 0/03/200 OGGETTO: ELEZIONI REGIONALI DEL 28-2 MARZO 200 - ASSEGNAZIONE SPAZI PROPAGANDA INDIRETTA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 1 DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 1 DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI PREDAIA (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 1 DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza di prima convocazione - seduta pubblica OGGETTO: Elezioni comunali del 10 maggio 2015: convalida

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 Dlgs. 267/2000 ORIGINALE Deliberazione N. 21 in data 06/03/2010 Prot. N. 3663 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31 del 17/03/2010

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31 del 17/03/2010 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31 del 17/03/2010 ================================================================= OGGETTO: RICHIESTA PROROGA

Dettagli

Comune di Camerata Picena Provincia di Ancona Codice ISTAT 42007

Comune di Camerata Picena Provincia di Ancona Codice ISTAT 42007 Copia di Deliberazione del CONSIGLIO COMUNALE numero 32 del 12-06-14 oggetto: NOMINA DEI RAPPRESENTANTI DEL CONSIGLIO COMUNALE NEL CONSIGLIO DELL'UNIONE DEI COMUNI DI AGUGLIANO, CAMERATA PICENA, POLVERIGI.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 14 del CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 14 del CONSIGLIO COMUNALE Scm. 10.2/4 rev 1 ORIGINALE Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 14 del CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ELEZIONI COMUNALI DI DATA 9 MARZO 2014: ESAME DELLE CONDIZIONI

Dettagli

I VOLONGO Provincia di Cremona

I VOLONGO Provincia di Cremona COPIA I VOLONGO Provincia di Cremona CODICE ENTE: 10817 1 DELIBERAZIONE N 131 COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 131 del 23/12/2014 Oggetto: ISTITUZIONE DEL DIRITTO FISSO PER GLI ACCORDI DI

Dettagli

COMUNE DI ROCCAGLORIOSA Provincia di Salerno Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano Patrimonio U.N.E.S.C.O.

COMUNE DI ROCCAGLORIOSA Provincia di Salerno Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano Patrimonio U.N.E.S.C.O. PROT. N 2525 DEL 13/06/2013 COPIA COMUNE DI ROCCAGLORIOSA Provincia di Salerno Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano Patrimonio U.N.E.S.C.O. CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE NUMERO

Dettagli

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli)

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 10 del 01.02.2012 OGGETTO : Espressione gradimento per nomina legale Atto di indirizzo. ESEGUIBILE.

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 55 DATA 14.09.2012 OGGETTO: Rimodulazione Piani Finanziari del Piano di Zona

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 111 Adunanza del 22/12/2015 OGGETTO: PROSECUZIONE ATTIVITA SOCIALMENTE UTILI FINO AL 29 FEBBRAIO

Dettagli

COMUNE DI STEZZANO PROVINCIA di BERGAMO ORIGINALE

COMUNE DI STEZZANO PROVINCIA di BERGAMO ORIGINALE COMUNE DI STEZZANO PROVINCIA di BERGAMO ORIGINALE COD.10211 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA DELIBERAZIONE N 42 SEDUTA DEL 30/09/2008

Dettagli

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 340

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 340 COPIA CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 340 determinato Sig. Giovanni Pedico, con decorrenza dal 01/09/2008. L anno duemilaotto addì ventinove del

Dettagli

COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO

COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO Via IV Novembre, 66 24030 Almenno San Bartolomeo (BG) C.F. 00334080165 ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 12 del 29/01/2016 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

COMUNE DI CASALINCONTRADA

COMUNE DI CASALINCONTRADA COMUNE DI CASALINCONTRADA PROVINCIA DI CHIETI Piazza A. De Lollis, 14 C.A.P.66012 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 7 del Registro Data 07-06-2014 OGGETTO : INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO

Dettagli

COMUNE DI ORMEA Provincia di Cuneo

COMUNE DI ORMEA Provincia di Cuneo COPIA COMUNE DI ORMEA Provincia di Cuneo VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 4 OGGETTO: Art. 6 comma 4 D.Lgs. 267/2000. Statuto Comunale. Modifiche. L anno DUEMILADICIASSETTE addì VENTISETTE

Dettagli

COMUNE DI ALBANO S.ALESSANDRO PROVINCIA DI BERGAMO CODICE Comune 10003

COMUNE DI ALBANO S.ALESSANDRO PROVINCIA DI BERGAMO CODICE Comune 10003 Copia conforme all ORIGINALE Deliberazione n. 131 Trasmessa ai capigruppo in data 11/12/2014 COMUNE DI ALBANO S.ALESSANDRO PROVINCIA DI BERGAMO CODICE Comune 10003 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA CODICE ENTE 022012 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: ragioneria@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

COMUNE DI SASSUOLO Provincia di Modena

COMUNE DI SASSUOLO Provincia di Modena COMUNE DI SASSUOLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia N. 50 del 23/03/2004 OGGETTO: ESERCIZIO DELLA FACOLTÀ DI NOMINA DEL SEGRETARIO L'anno duemilaquattro il giorno ventitre del mese di marzo alle

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 35 DEL 06.03.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA 'TIZIANO E L'IDEA DEL PAESAGGIO

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N 44 DEL 07/10/2014 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO CONTRO LA VENTILATA CHIUSURA DELL'AGENZIA INPS DI TORTONA. L'anno duemilaquattordici addì sette

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 56 DATA 02.08.2011 OGGETTO: AFFITTO DI TERRENI COMUNALI PER USO AGRICOLO.

Dettagli

CITTA DI RACALE PROVINCIA DI Lecce

CITTA DI RACALE PROVINCIA DI Lecce CITTA DI RACALE PROVINCIA DI Lecce COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 13 DEL 18/05/2012 Oggetto: Elezione del Presidente e del Vicepresidente del Consiglio Comunale. L anno duemiladodici,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. COMUNE DI CARPIANO Provincia di Milano

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. COMUNE DI CARPIANO Provincia di Milano DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CARPIANO Provincia di Milano *** COPIA *** Affissa all'albo Pretorio il 14/06/2011 OGGETTO : ATTO DI INDIRIZZO ALLA DELEGAZIONE TRATTANTE IN MERITO ALLE RICHIESTE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Comune di CAPRESE MICHELANGELO Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 23 del 17/06//2009 OGGETTO: INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE. - Esame delle condizioni di candidabilità,

Dettagli

Comune di Golasecca GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N.134 DEL 03/11/2016

Comune di Golasecca GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N.134 DEL 03/11/2016 Copia Comune di Golasecca PROVINCIA DI VARESE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N.134 DEL 03/11/2016 OGGETTO: Referendum Costituzionale 4 dicembre 2016. Delimitazione, ripartizione ed assegnazione

Dettagli