PARCO EOLICO BUDDUSO - ALA DEI SARDI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARCO EOLICO BUDDUSO - ALA DEI SARDI"

Transcript

1 PARCO EOLICO BUDDUSO - ALA DEI SARDI

2 Buddusò - Alà dei Sardi: il più grande parco eolico d Italia Il Parco eolico di Buddusò - Alà dei Sardi sito in Sardegna, si estende su una superficie di ettari nella zona centro-orientale dell isola compresa fra Punta Cocco e Punta Valentino in località Alà dei Sardi, Punta Sa Mesa e Punta Sa Lima in località Buddusò. L altitudine dell area varia da 700 a 1000 metri ed il territorio, prevalentemente roccioso, la rende inadatta ad attività agricole ed insediamenti. Il sito presenta un bassissimo rischio sismico mentre le eccellenti caratteristiche di ventosità lo rendono ideale per la produzione di energia eolica. Nell area sono state montate 69 turbine per una capacità nominale di potenza di 160 MW. E stata inoltre costruita una SSE con potenza nominale di 200 MW, che permette di raccogliere l energia prodotta dagli aerogeneratori installati nell impianto e trasferirla in rete. Il parco può generare 330 GW/h di energia elettrica rinnovabile all anno pari al fabbisogno di circa famiglie ed eviterà l immissione in atmosfera di circa tonnellate di CO 2 all anno.

3 Planimetria del Parco eolico ---- Aerogeneratori unità produttive Punta G.M. Cocco 13 Generatori 1 cabina di campo in grado si accogliere tre linee MT Aerogeneratori unità produttive Punta Valentino 13 Generatori 1 cabina di campo in grado di accogliere tre linee MT Aerogeneratori unità produttive Punta SA Mesa 21 Generatori 1 cabina di campo in grado di accogliere due linee MT 1 cabina di campo in grado di accogliere tre linee MT Aerogeneratori unità produttive Punta Sa Lima 22 Generatori 1 cabina di campo in grado di accogliere due linee MT 1 cabina di campo in grado di accogliere tre linee MT Stazione di trasformazione MT/AT Cavidotto AT 150 kw in progetto Cavidotto AT 150 kw in variante Limite territorio comunale

4 Scelte impiantistiche e progettuali Sulla base delle planimetrie e dei tracciati delle opere stradali è stato sviluppato un progetto che prevede la suddivisione dell impianto in 4 zone distinte: Punta Sa Lima, Punta Sa Mesa, Punta Cocco, Punta Valentino. Ciascuna zona è dotata di una o più cabine MT secondarie, dislocate in maniera baricentrica per ottimizzare l impianto dal punto di vista economico e funzionale. Dalle cabine secondarie partono le linee MT opportunamente dimensionate che confluiscono nella cabina primaria dislocata nei pressi della sottostazione di trasformazione. Qui la tensione dell energia prodotta viene elevata dai 30 ai 150 kv tramite l ausilio di due trasformatori da 80/100 MVA, in modo che la stessa possa venire facilmente trasportata tramite una linea in cavo interrata in AT al punto di consegna.

5 69 aerogeneratori per una potenza nominale di 160 MW Per la realizzazione del parco sono state montati 69 aerogeneratori per una capacità nominale di potenza di 160 MW. Ciascun aerogeneratore è alto 64 metri e monta un rotore del diametro di 71 m. Sono in grado di essere operativi con un escursione termica compresa fra -10 C e +40 C per garantire la massima efficienza dell impianto in qualunque periodo dell anno. Ogni aerogeneratore monta 3 sistemi di controllo indipendente, campo con alimentazione di emergenza, freno rotore, blocco rotore. La potenza nominale di ogni aerogeneratore è di 2,3MW.

6 Cabine secondarie: i collettori dell energia prodotta dai generatori Sono state realizzate 6 cabine secondarie di due tipi: Cabina di campo in grado di accogliere due linee MT provenienti da due gruppi distinti di generatori. Cabina di campo in grado di accogliere tre linee MT provenienti da tre gruppi distinti di generatori. Ogni cabina è dotata di impianto d illuminazione realizzato con plafoniere IP55 2x36 W, presa di forza motrice e lampade di emergenza IP40. La ventilazione dei locali è naturale grazie all ausilio di apposite griglie opportunamente dimensionate. Le cabine sono rivestite in pietra locale e tetto in coppi per garantire il minimo impatto ambientale

7 Sottostazione elettrica di trasformazione da 200 MW La Sottostazione elettrica è composta da: 1 stallo di connessione cavo AT 1 sistema di sbarre 150kV 2 stalli trasformatore 2 Trasformatori principali di Potenza150 /30kV, 80/100 MVA ONA/ONAF 1 Quadro principale MT tipo blindato 1 Set Servizi Ausiliari di sottostazione E dotata inoltre di: Sistema di vie cavo in grado di contenere ed instradare tutti i cavi della sottostazione stessa Impianto di illuminazione e prese Sistema antintrusione e di controllo accessi Sistema antincendio dei trasformatori Sistema antincendio ed antinfortunistico dell edificio quadri Condizionamento degli ambienti tramite split da BTU a seconda delle esigenze (sala dati, uffici) Sistema raddrizzatori del sistema cc ridondato Intervento del Diesel automatico Autonomia Batterie di 4 h e di 10 h per il gruppo Diesel.

8 Opere civili Opere stradali di adeguamento della viabilità e di nuova apertura per un totale di 63 km. Realizzazione di 69 basamenti di fondazione delle torri eoliche comprensive di scavo a sezione obbligata. Canalizzazioni in scavo a sezione obbbligata per il passaggio dei cavi di potenza e di segnale. Fornitura in opera di 6 cabine secondarie. Opere civili per la sottostazione di trasformazione kw.

9 Sistema SCADA di supervisione e telecontrollo Per acquisire i dati provenienti dagli aerogeneratori, dalle torri meteo e dai quadri elettrici dell impianto, è stato installato nella sottostazione elettrica un sistema SCADA. Attraverso un apposita interfaccia operatore che impiega RTU, i dati vengono resi disponibili per le azioni di supervisione e controllo del campo. Le principali caratteristiche del package e delle funzioni storiche sono: Architettura distribuita. Interfacciamento attraverso i principali protocolli. Gestione funzioni calcolate. Gestione funzioni di diagnostica remota Gestione archivi storici. Gestione allarmi ed eventi. Gestione pagine grafiche. Gestione Postazioni operatore. Gestione reportistica. National Language Support. Archiviazione a medio e lungo termine dei dati, con la possibilità di gestire l archiviazione di gruppi di punti. Possibilità di interfacciamento con sistemi terzi (Oracle o SQL Server). Interfaccia applicativa per applicazioni custom (API). Schema Generale del Sistema

10 Stazioni metereologiche Nel Parco eolico sono state installate due stazioni metereologiche, ciascuna così equipaggiata: 2 sensori di Velocità vento optoelettronici installati all altezza di m 64 e m 35.5 che garantiscono un eccellente linearità su tutto l intervallo di misura fino a 75m/s. 2 sensori di Direzione vento installati all altezza di m 64 e m Sensore di temperatura installato a m 64 con disegno a tenuta stagna, resistente agli agenti atmosferici, che assicura misurazioni affidabili in condizioni estreme. 1 barometro digitale con sensore al silicio per misurazioni della pressione atmosferica estremamente precise. 1 Sistema di acquisizione/trasmissione dati e modem GSM/GPRS per la trasmissione remota dei dati.

11 NBI SPA impianti e energia Viale A. Silvani, Bologna Tel Fax Sede Legale Via G. Bona, Roma NBI SPA Tutti i diritti riservati - 1/2015

IMPIANTO EOLICO MONTE CARBONE CABINA DI IMPIANTO RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

IMPIANTO EOLICO MONTE CARBONE CABINA DI IMPIANTO RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA CLIENTE - CUSTOMER 3E Ingegneria S.r.l. Via G. Volpe, 92 - TITOLO TITLE IMPIANTO EOLICO MONTE CARBONE CABINA DI IMPIANTO RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA SIGLA TAG A.16.b.4-2 0 Emissione IMBORDINO SARACENO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 LAVELLO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 LAVELLO A cura di: Lucia Scuteri ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 LAVELLO Copyright www.assodolab.it - Il presente lavoro multimediale formato da 10 pagine, realizzate con Power Point è stato trasformato in.pdf

Dettagli

Sommario PREMESSA... 2 MATERIALI E DIMENSIONAMENTO CAVI Dimensionamento cavi Risultati di calcolo:... 5

Sommario PREMESSA... 2 MATERIALI E DIMENSIONAMENTO CAVI Dimensionamento cavi Risultati di calcolo:... 5 Sommario PREMESSA... 2 MATERIALI E DIMENSIONAMENTO CAVI... 3 Dimensionamento cavi... 4 Risultati di calcolo:... 5 Allegato a Allegato b Allegato c Allegato d Allegato e Allegato f PREMESSA Oggetto della

Dettagli

REGIONE: PUGLIA PROVINCIA: FOGGIA. COMUNE di SAN SEVERO. PARCO EOLICO SAN SEVERO La Penna composto da 14 WTG da 3,40MW/cad.

REGIONE: PUGLIA PROVINCIA: FOGGIA. COMUNE di SAN SEVERO. PARCO EOLICO SAN SEVERO La Penna composto da 14 WTG da 3,40MW/cad. REGIONE: PUGLIA PROVINCIA: FOGGIA COMUNE di SAN SEVERO ELABORATO: 4.2 15 OGGETTO: PARCO EOLICO SAN SEVERO La Penna composto da 14 WTG da 3,40MW/cad. PROGETTO DEFINITIVO QUADRO ECONOMICO PROPONENTE: TOZZI

Dettagli

La rivoluzione digitale ridisegna le sottostazioni

La rivoluzione digitale ridisegna le sottostazioni La rivoluzione digitale ridisegna le sottostazioni Relatore: Fabio Sarnataro PLC SYSTEM Srl Esigenze aziendali - Il processo continuo di rinnovamento e la ricerca di nuove tecnologie alla base dell aumento

Dettagli

Centrale idroelettrica di Sarentino Rinnovamento dell impianto

Centrale idroelettrica di Sarentino Rinnovamento dell impianto Centrale idroelettrica di Sarentino Rinnovamento dell impianto Presentazione delle attività svolte COMMITTENTE: CLIENTE FINALE: pag. 1 di 19 1 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO 3 1.1 Dati caratteristici Impianto

Dettagli

TDE - Come nasce e di cosa si occupa

TDE - Come nasce e di cosa si occupa TDE - Come nasce e di cosa si occupa Terni Distribuzione Elettrica (TDE) Unità Produttiva di ASM Terni S.p.A., nasce in ottemperanza alle disposizioni dell Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente

Dettagli

SOMMARIO Premessa Aerogeneratori Trasformatore Sottostazione AT Celle MT...

SOMMARIO Premessa Aerogeneratori Trasformatore Sottostazione AT Celle MT... SOMMARIO 1.0 - Premessa... 3 2.0 - Aerogeneratori... 3 3.0 - Trasformatore... 3 4.0 - Sottostazione AT... 4 5.0 - Celle MT... 4 6.0 - Dispositivo di protezione Siemens - Serie 7SJ63..... 4 7.0 - Cavi...

Dettagli

ENERGIA IN PRIMO PIANO. Centrale di Santa Massenza Enel Produzione 28 maggio 2008

ENERGIA IN PRIMO PIANO. Centrale di Santa Massenza Enel Produzione 28 maggio 2008 ENERGIA IN PRIMO PIANO Centrale di Santa Massenza Enel Produzione 28 maggio 2008 SUPERVISIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA NELLA VALLE DI PRIMIERO Problematica del Cliente

Dettagli

Turbine verticali da 300W a 3000W Modelli per connessione in rete o ad isola

Turbine verticali da 300W a 3000W Modelli per connessione in rete o ad isola Modelli per connessione in rete o ad isola Etneo presenta le turbine micro eoliche ad asse verticale prodotte dal proprio partner a Taiwan, soprannominato il paese dei tifoni. Tutti I test condotti in

Dettagli

CALCOLI PRELIMINARI IMPIANTI

CALCOLI PRELIMINARI IMPIANTI IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTE EOLICA POTENZA NOMINALE 34,5 MW REGIONE PUGLIA PROVINCIA di BRINDISI COMUNE di BRINDISI Località: Santa Teresa, Specchione, Pozzella, Scolpito PROGETTO DEFINITIVO

Dettagli

Specifiche tecniche elettriche

Specifiche tecniche elettriche Specifiche tecniche elettriche rev.01 01 13/01/2017 First release GG GG 00 08/03/2016 Edition GG GG Rev. Data Descrizione Prep. Controllato Approvato INDICE DEI CONTENUTI 1 GENERALITÀ... 2 1.1 GENERALITÀ...

Dettagli

Applicazione dei PLC nei servizi di trasporto e distribuzione dell energia. Pietro Zambon Omron Electronics

Applicazione dei PLC nei servizi di trasporto e distribuzione dell energia. Pietro Zambon Omron Electronics Applicazione dei PLC nei servizi di trasporto e distribuzione dell energia Pietro Zambon Omron Electronics Le applicazioni significative che sono state realizzate sono: La regolazione della tensione nelle

Dettagli

INDICE 1. PREMESSA 2 2. DEFINIZIONE DELLE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE 3 3. PARAMETRI TECNICI DI RIFERIMENTO 4

INDICE 1. PREMESSA 2 2. DEFINIZIONE DELLE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE 3 3. PARAMETRI TECNICI DI RIFERIMENTO 4 INDICE 1. PREMESSA 2 2. DEFINIZIONE DELLE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE 3 3. PARAMETRI TECNICI DI RIFERIMENTO 4 3.1. Cadute di tensione 4 3.2. Fattori di potenza 4 3.3. Condizioni ambientali 4 3.4. Parametri

Dettagli

Produzione e distribuzione dell energia elettrica.

Produzione e distribuzione dell energia elettrica. Produzione e distribuzione dell energia elettrica. L energia elettrica è la forma di energia più versatile e diffusa e può essere prodotta trasformando qualunque altro tipo di fonte energica. L energia

Dettagli

06.5. ZEFIRO s.r.l. Marzo 2015 STUDIO DI IMPATTO ELETTROMAGNETICO. Studio di Ingegneria Dott.Ing. RAIMONDO ALUIGI IMPIANTO MINI EOLICO

06.5. ZEFIRO s.r.l. Marzo 2015 STUDIO DI IMPATTO ELETTROMAGNETICO. Studio di Ingegneria Dott.Ing. RAIMONDO ALUIGI IMPIANTO MINI EOLICO COMMITTENTE TAVOLA ZEFIRO s.r.l. 06.5 OGGETTO SCALA STUDIO DI IMPATTO ELETTROMAGNETICO DATA Marzo 2015 Studio di Ingegneria Dott.Ing. RAIMONDO ALUIGI Via S.Maria n 4-61046 - PIOBBICO (PU) Tel Fax 0722-986489

Dettagli

CACIP S.p.A. Consorzio Industriale Provinciale di Cagliari Viale Diaz 86, Cagliari (CA)

CACIP S.p.A. Consorzio Industriale Provinciale di Cagliari Viale Diaz 86, Cagliari (CA) Committente: CACIP S.p.A. Consorzio Industriale Provinciale di Cagliari Viale Diaz 86, 09125 Cagliari (CA) Progetto: Revamping delle linee "A" e "B" del termovalorizzatore di Cagliari - Macchiareddu Progetto

Dettagli

CENTRALE DI GRESSONEY

CENTRALE DI GRESSONEY CENTRALE DI GRESSONEY 2012, GRESSONEY, VALLE D AOSTA CENTRALE DI GRESSONEY Dati di Targa Potenza Installata Salto Netto Portata Massima Lunghezza Condotta Diametro Condotta Collegamento Rete Esterna 18

Dettagli

CORSO TECNICO BIOMASSE ED ENERGIE DA FONTI RINNOVABILI Sede di Palazzo Adriano (PA) a.f. 2012/2013

CORSO TECNICO BIOMASSE ED ENERGIE DA FONTI RINNOVABILI Sede di Palazzo Adriano (PA) a.f. 2012/2013 CORSO TECNICO BIOMASSE ED ENERGIE DA FONTI RINNOVABILI Sede di Palazzo Adriano (PA) a.f. 2012/2013 RELAZIONE DELLA VISITA DIDATTICA PRESSO L IMPIANTO EOLICO VRG WIND 030 NEI COMUNI DI PRIZZI E CORLEONE,

Dettagli

Dott. Ing. Uberto Forgia Via Martiri della Libertà, San Mauro Torinese (TO)

Dott. Ing. Uberto Forgia Via Martiri della Libertà, San Mauro Torinese (TO) CAPO 1 OPERE EDILI 1.1 Sistemazione area 1.1.1 Livellamento e spianamento terreno. 1.1.2 Recinzione realizzata con rete plastificata (H=2,00 mt) ancorata a cordoli prefabbricati retti in calcestruzzo cementizio

Dettagli

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PARCO EOLICO NEL COMUNE DI MELFI PROGETTO DEFINITIVO

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PARCO EOLICO NEL COMUNE DI MELFI PROGETTO DEFINITIVO Regione Basilicata Provincia di Potenza Comune di PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PARCO EOLICO NEL COMUNE DI MELFI PROGETTO DEFINITIVO 4 3 2 1 0 Settembre 2011 Em./Rev. Data Red./Dis. Verificato Approvato

Dettagli

SOMMARIO 1 PREMESSA NORMATIVA DI RIFERIMENTO CARATTERISTICHE DELLA SSEU E FONTI DI EMISSIONE SBARRE A.T. A 150 KV IN ARIA...

SOMMARIO 1 PREMESSA NORMATIVA DI RIFERIMENTO CARATTERISTICHE DELLA SSEU E FONTI DI EMISSIONE SBARRE A.T. A 150 KV IN ARIA... REGIONE: PUGLIA PROVINCIA: FOGGIA COMUNI: CERIGNOLA ed ASCOLI SATRIANO ELABORATO: R02 SSE OGGETTO: PARCO EOLICO Cerignola Borgo Libertà composto da 12 WTG da 3,40MW/cad. PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE CAMPI

Dettagli

Impianto di Generazione Eolica Off-Shore Capitaneria di Porto di Termoli (CB) Computo metrico - RELAZIONE TECNICA

Impianto di Generazione Eolica Off-Shore Capitaneria di Porto di Termoli (CB) Computo metrico - RELAZIONE TECNICA IMPIANTO/OPERA Pagina di Committente EFFEVENTI S.r.l. Via Caminadella, 3 2023 MILANO - Opera Impianto di Generazione Eolica Off-Shore Capitaneria di Porto di Termoli (CB) - Oggetto Computo metrico - RELAZIONE

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Comune di Banzi. (provincia di Potenza) Elab. A.16.b.3.II

REGIONE BASILICATA. Comune di Banzi. (provincia di Potenza) Elab. A.16.b.3.II REGIONE BASILICATA Comune di Banzi (provincia di Potenza) Oggetto: Progetto definitivo di un Parco Eolico ubicato nel Comune di Banzi (provincia di Potenza) Prefattibilità Prog. definitivo Prog. esecutivo

Dettagli

Telecontrollo Dei Parchi Eolici:

Telecontrollo Dei Parchi Eolici: Telecontrollo Dei Parchi Eolici: Investimento Per Un Business Sempre Più Rinnovabile. Domenico Finco Giuseppe Torresan Power Systems Division Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15

Dettagli

Telecontrollo Dei Parchi Eolici:

Telecontrollo Dei Parchi Eolici: Telecontrollo Dei Parchi Eolici: Investimento Per Un Business Sempre Più Rinnovabile. Domenico Finco Giuseppe Torresan Power Systems Division Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15

Dettagli

ASM TERNI svolge la sua attività di distribuzione dell energia elettrica nell intero territorio del Comune di Terni

ASM TERNI svolge la sua attività di distribuzione dell energia elettrica nell intero territorio del Comune di Terni Progetto Pilota ASM TERNI svolge la sua attività di distribuzione dell energia elettrica nell intero territorio del Comune di Terni Caratteristiche generali Superficie servita: 221 km2 Ambiti territoriali:

Dettagli

Turbine verticali da 700W Modelli per connessione in rete o ad isola

Turbine verticali da 700W Modelli per connessione in rete o ad isola Etneo presenta le turbine micro eoliche ad asse verticale prodotte dal proprio partner a Taiwan, soprannominato il paese dei tifoni. Tutti I test condotti in campi prova, galleria del vento, laboratori

Dettagli

La libellula, il progetto eolico di EGP e Renzo Piano

La libellula, il progetto eolico di EGP e Renzo Piano La libellula, il progetto eolico di EGP e Renzo Piano Sonia Sandei Genova, 10 Novembre 2011 Come nasce il Progetto? L idea nasce a Galata Museo del Mare durante un incontro tra la sindaco Vincenzi, Renzo

Dettagli

BOX DG 2061 ED. V REV. 6

BOX DG 2061 ED. V REV. 6 BOX DG 2061 ED. V REV. 6 BOX DG 2061 ED. V REV. 6 Leggi e D.M. Legge 5 Novembre 1971 086: Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica.

Dettagli

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PARCO EOLICO UBICATO NEL COMUNE DI BANZI

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PARCO EOLICO UBICATO NEL COMUNE DI BANZI srl Sede legale e amministrativa: Via Raffaele De Cesare, 31 80132 Napoli (NA) C.F. e P. IVA: 06511361211 COMUNI DI BANZI (PZ) PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PARCO EOLICO UBICATO NEL COMUNE DI BANZI

Dettagli

SCUOLA GUICCIARDINI LAVORI DI COMPLETAMENTO NUOVO AUDITORIUM. Relazione Tecnica Specialistica Impianti Elettrici e Speciali

SCUOLA GUICCIARDINI LAVORI DI COMPLETAMENTO NUOVO AUDITORIUM. Relazione Tecnica Specialistica Impianti Elettrici e Speciali COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI TECNICI - P.O. Impianti Elettrici e Speciali Sistemi Telematici SCUOLA GUICCIARDINI LAVORI DI COMPLETAMENTO NUOVO AUDITORIUM Relazione Tecnica Specialistica Impianti

Dettagli

OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

Dettagli

OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

Dettagli

SOTTOSTAZIONI PROGETTO CREALIS NEO

SOTTOSTAZIONI PROGETTO CREALIS NEO SOTTOSTAZIONI PROGETTO CREALIS NEO DATI PROGETTUALI COSTRUZIONE 10 NUOVE SOTTOSTAZIONI ELETTRICHE DI CUI 7 INTERRATE NEL SOTTOSUOLO IN NUOVE STRUTTURE 2 INTERRATE NEL SOTTOSUOLO IMPIEGANDO STRUTTURE STORICHE

Dettagli

La comunicazione integrata tra reti di Plc: dal controllo dell efficienza efficienza energetica alla gestione del tetto fotovoltaico in un'azienda

La comunicazione integrata tra reti di Plc: dal controllo dell efficienza efficienza energetica alla gestione del tetto fotovoltaico in un'azienda La comunicazione integrata tra reti di Plc: dal controllo dell efficienza efficienza energetica alla gestione del tetto fotovoltaico in un'azienda manifatturiera Paolo Cavallanti European Product Marketing

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

Dettagli

Bellagio RS i Bellagio RS i HM

Bellagio RS i Bellagio RS i HM Scaldabagni istantanei a gas a camera stagna da esterno RS i RS i HM Scaldabagni serie Istantanei a gas a camera stagna da esterno Gli Scaldabagni istantanei a camera stagna da esterno serie, progettati

Dettagli

Milano, 24 Novembre Workshop Trasporti urbani alimentati a batterie: modalità di ricarica ed aspetti energetici Politecnico Milano - CIFI

Milano, 24 Novembre Workshop Trasporti urbani alimentati a batterie: modalità di ricarica ed aspetti energetici Politecnico Milano - CIFI Considerazioni sul possibile impatto della diffusione di mezzi di trasporto elettrici con accumulo sulla rete di distribuzione elettrica e esperienze di A2A sulle infrastrutture di ricarica per autoveicoli

Dettagli

Norme e Prescrizioni richiamate nel testo Pareti Pavimento Copertura Impianto elettrico di illuminazione Tabelle Enel Basamento

Norme e Prescrizioni richiamate nel testo Pareti Pavimento Copertura Impianto elettrico di illuminazione Tabelle Enel Basamento BOX DG 2092 BOX DG 2092 Norme e Prescrizioni richiamate nel testo Legge 5 novembre 1971 086 Legge 2 febbraio 1974 n. 64 Decreto 14 gennaio 2008 del Min. delle Infr. e dei Trasp. Decreto 16 febbraio 2007

Dettagli

Valvola di non ritorno doppia Serbatoio in polietilene 350l Compatibile con dipositivi Smart Home PRESTAZIONI

Valvola di non ritorno doppia Serbatoio in polietilene 350l Compatibile con dipositivi Smart Home PRESTAZIONI JUNG PUMPEN COMPLI 1200 Pronta all uso Sommergibile Ingresso regolabile in altezza Flangia di serraggio in acciaio inox Valvola di non ritorno doppia Serbatoio in polietilene 350l Compatibile con dipositivi

Dettagli

Le Fonti di Energia in Italia

Le Fonti di Energia in Italia Le Fonti di Energia in Italia Il ruolo del progettista impiantista Dott. Ing. Pietro Antonio SCARPINO Consigliere Ordine degli Ingegneri della Provincia di Firenze Professore a Contratto Facoltà di Ingegneria

Dettagli

(provincia di Potenza)

(provincia di Potenza) REGIONE BASILICATA Comune di Banzi (provincia di Potenza) Oggetto: Prefattibilità Prog. definitivo Prog. esecutivo impianti Progetto definitivo di un Parco Eolico ubicato nel Comune di Banzi Data: Febbraio

Dettagli

H3G S.p.A. PROGETTO ARCHITETTONICO Nuova Stazione. H3G S.p.A. Regione MARCHE. Provincia di MACERATA. Comune di SERRAVALLE DEL CHIENTI

H3G S.p.A. PROGETTO ARCHITETTONICO Nuova Stazione. H3G S.p.A. Regione MARCHE. Provincia di MACERATA. Comune di SERRAVALLE DEL CHIENTI Regione MARCHE Provincia di MACERATA Comune di SERRAVALLE DEL CHIENTI IMPIANTO TECNOLOGICO A SERVIZIO DELLA RETE DI TELEFONIA CELLULARE LTE - UMTS DI in: Vicinale delle Fontanelle Serravalle di Chienti

Dettagli

Stabilimento Pilkington di San Salvo. Sistema di monitoraggio dell energia Sergio Vellante Managing Director Lenze Italia

Stabilimento Pilkington di San Salvo. Sistema di monitoraggio dell energia Sergio Vellante Managing Director Lenze Italia Stabilimento Pilkington di San Salvo Sistema di monitoraggio dell energia Sergio Vellante Managing Director Lenze Italia Lo stabilimento CRS Pilkington a S. Salvo Una breve introduzione Estensione di impianto

Dettagli

Centrale idroelettrica di Lappago Rinnovamento del macchinario

Centrale idroelettrica di Lappago Rinnovamento del macchinario Centrale idroelettrica di Lappago Rinnovamento del macchinario Presentazione delle attività svolte COMMITTENTE CLIENTE FINALE pag. 1 di 14 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO 3 1.1 Dati caratteristici

Dettagli

PREMESSA INTRODUZIONE...3

PREMESSA INTRODUZIONE...3 PREMESSA...2 1. INTRODUZIONE...3 1.1 GENERALITÀ 3 1.2 OBBIETTIVI DELLA RELAZIONE 3 1.3 PRINCIPI GENERALI 3 1.4 NORME DI APPLICAZIOME 3 1.5 ELABORATI GRAFICI 4 1.6 LIMITI DI BATTERIA 4 2. ALIMENTAZIONE

Dettagli

NR. CODICE DESCRIZIONE UM LUCE E FORZA MOTRICE

NR. CODICE DESCRIZIONE UM LUCE E FORZA MOTRICE appalto 18B2 - tariffe elenco nuovi prezzi NR. CODICE DESCRIZIONE UM LUCE E FORZA MOTRICE 1 NP.IE.A112.01 Fornitura e posa in opera di trasformatore trifase inglobato in resina, tensione primaria 20kV±2*2,5%,

Dettagli

IO LOG SIELCO SISTEMA DI ACQUISIZIONE DATI CARATTERISTICHE PRINCIPALI DESCRIZIONE GENERALE SISTEMI

IO LOG SIELCO SISTEMA DI ACQUISIZIONE DATI CARATTERISTICHE PRINCIPALI DESCRIZIONE GENERALE SISTEMI IO LOG SISTEMA DI ACQUISIZIONE DATI GENERALE CARATTERISTICHE PRINCIPALI La linea IOlog è costituita da un ampia gamma di moduli di ingresso/uscita e di convertitori seriali isolati disponibili in tre diverse

Dettagli

Manovre tipiche in un sistema elettrico

Manovre tipiche in un sistema elettrico Manovre tipiche in un sistema elettrico In un sistema elettrico per l energia sono necessari dispositivi in grado di: - inserire o disinserire carichi - inserire o disinserire elementi del sistema, per

Dettagli

Pompa di calore Euro Cube HP &

Pompa di calore Euro Cube HP & Euro Cube HP Pompe di calore aria/acqua per installazione splittata Gamma disponibile Tipologia di unità IP Pompa di calore (reversibile lato refrigerante) Versioni VB Versione Base Allestimenti acustici

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA INTEGRATIVA

PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA INTEGRATIVA Preventivi di Connessione n. 73539391 (Capofila), n. 80448744 e n. 71640042 PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA INTEGRATIVA livello prog. GOAL tipo doc. N elaborato N foglio Tot. fogli NOME FILE DATA

Dettagli

KIT LP_ HYBRID GRID OFF

KIT LP_ HYBRID GRID OFF KIT LP_ HYBRID GRID OFF Gli impianti Grid Off o Stand Alone sono impianti non connessi alla rete di distribuzione elettrica e quindi, l energia prodotta dall impianto stesso, viene auto-consumata per alimentare

Dettagli

Pompa di calore Euro Quadra HP &

Pompa di calore Euro Quadra HP & Euro Quadra HP Pompe di calore aria/acqua per installazione splittata Gamma disponibile Tipologia di unità IP Pompa di calore (reversibile lato refrigerante) Versioni VB Versione Base Allestimenti acustici

Dettagli

Prodotti per impianti di nuova realizzazione

Prodotti per impianti di nuova realizzazione Prodotti per impianti di nuova realizzazione La TUA energia ed il TUO modo di impiegarla. Scegli la soluzione che fa per te tra le molteplici possibilità che il prodotto Conext ti offre: Soluzioni di Backup/Commutazione

Dettagli

Modubloc SE-SV-SM BLU

Modubloc SE-SV-SM BLU Bruciatori industriali Modubloc SE-SV-SM BLU P P1 L D1 D Modelli D1 D Ø Modubloc MB - SE-SV-SM M Modubloc MB SE-SV-SM 7 M -Bruciatori modulanti a gas a basse emissioni inquinanti, caratterizzati da una

Dettagli

SOMMARIO Premessa Caratteristiche costruttive Generalità Riferimenti normativi principali...

SOMMARIO Premessa Caratteristiche costruttive Generalità Riferimenti normativi principali... SOMMARIO 1.0 - Premessa... 3 2.0 - Caratteristiche costruttive... 3 3.0 - Generalità... 3 4.0 - Riferimenti normativi principali... 5 5.0 - Calcolo del campo elettromagnetico... 5 6.0 - Campo elettromagnetico

Dettagli

Aerogeneratori EcoFly60. modello EcoFly60 costituito dai seguenti elementi:

Aerogeneratori EcoFly60. modello EcoFly60 costituito dai seguenti elementi: Aerogeneratori EcoFly60 modello EcoFly60 costituito dai seguenti elementi: 1. rotore tripala: si compone di tre pale di vetroresina con mozzo trilobato portapale e tre gruppi di controllo e comando del

Dettagli

Centrale idroelettrica di Colmeda Rinnovamento dell impianto

Centrale idroelettrica di Colmeda Rinnovamento dell impianto Centrale idroelettrica di Colmeda Rinnovamento dell impianto Presentazione delle attività svolte COMMITTENTE e CLIENTE FINALE: ACSM SpA pag. 1 di 22 1 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO 3 1.1 Dati caratteristici

Dettagli

Impianto gestione e telecontrollo di n.12 gallerie stradali

Impianto gestione e telecontrollo di n.12 gallerie stradali Impianto gestione e telecontrollo di n.12 gallerie stradali Relatori: Cesare Pallucca - Omron Electronics Spa Nicola Ignazzi - EST Automazioni Srl Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Torino,

Dettagli

A) CRITERI UTILIZZATI PER LE SCELTE PROGETTUALI

A) CRITERI UTILIZZATI PER LE SCELTE PROGETTUALI RELAZIONE TECNICA DEL PROGETTO PER L'USO DELLE ACQUE DI RISULTA DAL DEPURATORE IN C/DA SILICA DI VIBO VALENTIA, AI FINI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA. A) CRITERI UTILIZZATI PER LE SCELTE PROGETTUALI

Dettagli

Inseritre prina coeptrina

Inseritre prina coeptrina Inseritre prina coeptrina INDICE 1 - SCOPO... 3 2 - NORME DI RIFERIMENTO... 3 3 ASSUNZIONI... 3 4 - DATI NOMINALI DI IMPIANTO... 3 5 - CARATTERISTICHE DEL CAVO DI MEDIA TENSIONE... 4 6 - DIMENSIONAMENTO

Dettagli

REGIONE PIEMONTE COMUNE DI ALBA PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA IN BASE ALLA LEGGE DEL N.106 ES.M.I.

REGIONE PIEMONTE COMUNE DI ALBA PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA IN BASE ALLA LEGGE DEL N.106 ES.M.I. REGIONE PIEMONTE COMUNE DI ALBA PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA IN BASE ALLA LEGGE DEL 12 07 2011 N.106 ES.M.I. RECUPERO DI COMPARTO INDUSTRIALE DISMESSO OGGETTO: PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE

Dettagli

EcoRemote SISTEMA DI GESTIONE DI UNA STAZIONE DI MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA. Ingegneria dei sistemi

EcoRemote SISTEMA DI GESTIONE DI UNA STAZIONE DI MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA. Ingegneria dei sistemi Sistema per l acquisizione, l elaborazione e la gestione delle apparecchiature di una stazione di monitoraggio della qualità dell aria sviluppato da Project Automation S.p.A. è il sistema periferico per

Dettagli

Apparecchi per illuminazione e segnalazione di sicurezza Style

Apparecchi per illuminazione e segnalazione di sicurezza Style Apparecchi per illuminazione e segnalazione di sicurezza Style Grande varietà di applicazioni grazie a moduli perfettamente tarati tra loro IP54 disponibile come optional Apparecchi di illuminazione con

Dettagli

Centrale idroelettrica di Predazzo Rinnovamento del macchinario

Centrale idroelettrica di Predazzo Rinnovamento del macchinario Centrale idroelettrica di Predazzo Rinnovamento del macchinario Presentazione delle attività svolte COMMITTENTE CLIENTE FINALE pag. 1 di 16 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO 3 1.1 Dati caratteristici

Dettagli

Sistema di Qualificazione

Sistema di Qualificazione Sistema di Qualificazione delle imprese per la progettazione e realizzazione degli impianti tecnologici per l emergenza nelle gallerie ferroviarie attivate all esercizio Schede Tecniche Indice Rev. 2 agosto

Dettagli

COMPUTO METRICO. Presa di corrente bipolare per tensione esercizio 250 V ad alveoli schermati. serie componibile 2P+T 10 16 A tipo UNEL

COMPUTO METRICO. Presa di corrente bipolare per tensione esercizio 250 V ad alveoli schermati. serie componibile 2P+T 10 16 A tipo UNEL COMPUTO METRICO NUM. ORD. INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI QUANTITA' 1 1-1 QUADRI ELETTRICI Quadro da parete e da incasso con portello trasparente, equipaggiato con guida DIN 35, in resina,

Dettagli

WHY CIFA. Pompe Carrellate

WHY CIFA. Pompe Carrellate WHY CIFA Pompe Carrellate WHY CIFA POMPE CARRELLATE I sistemi di pompaggio calcestruzzo Cifa sono il frutto della lunga esperienza in tutte le applicazioni del calcestruzzo. Sono studiati e prodotti nella

Dettagli

D CABINA DI TRASFORMAZIONE

D CABINA DI TRASFORMAZIONE D CABINA DI TRASFORMAZIONE La cabina di trasformazione è costituita da tre locali: - locale di consegna - locale di misura - locale utente. Il locale di consegna di energia ed il locale di misura devono

Dettagli

Turbina TKG Y-5Kw Prodotti e Servizi per il risparmio e l indipendenza energetica

Turbina TKG Y-5Kw Prodotti e Servizi per il risparmio e l indipendenza energetica Turbina TKG Y-5Kw Prodotti e Servizi per il risparmio e l indipendenza energetica Rivenditore Autorizzato SUN ECO POWER S.r.L. Via Francesco Crispi, 69 93012 - Gela ( CL ) Mobile +39 340 3661141 Ufficio

Dettagli

PROGETTAZIONE DEFINITIVA PER REVAMPING LINEE A E B TERMOVALORIZZATORE DI CAGLIARI RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO 1/6

PROGETTAZIONE DEFINITIVA PER REVAMPING LINEE A E B TERMOVALORIZZATORE DI CAGLIARI RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO 1/6 RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO 1/6 INDICE INDICE... 1 1 GENERALITA... 2 2 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO... 2 3 NORME E LEGGI DI RIFERIMENTO... 4 4 CONDIZIONI AMBIENTALI DI PROGETTO... 6 5 COMPATIBILITA

Dettagli

Unità termica solare Drain Back per integrazione sul riscaldamento con accumulo inerziale primario INTEGRA

Unità termica solare Drain Back per integrazione sul riscaldamento con accumulo inerziale primario INTEGRA Unità termica solare Drain Back per integrazione sul riscaldamento con accumulo inerziale primario Integrazione solare fino a 4 diverse zone di riscaldamento a temperature diverse Il sistema Integra è

Dettagli

LE SORGENTI DI RISCHIO ELETTRICO

LE SORGENTI DI RISCHIO ELETTRICO LE SORGENTI DI RISCHIO ELETTRICO Premessa Si potrebbe credere che la realizzazione a regola d arte di un impianto elettrico sia sufficiente a tutelarsi da tutti i rischi di natura elettrica presenti in

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI / PROVINCIA DE CASTEDDU Settore Ecologia e Polizia Provinciale

PROVINCIA DI CAGLIARI / PROVINCIA DE CASTEDDU Settore Ecologia e Polizia Provinciale PROVINCIA DI CAGLIARI / PROVINCIA DE CASTEDDU Settore Ecologia e Polizia Provinciale ELENCO PROVVEDIMENTI DIRIGENZIALI EMESSI DAL SETTORE ECOLOGIA APRILE DICEMBRE 2013 Pareri al SUAP L.R. 43/1989 in materia

Dettagli

PREMESSA. Mulino a vento

PREMESSA. Mulino a vento PREMESSA Oggi si parla molto di energie "rinnovabili". Tra queste l'energia eolica sarà la più utilizzata, proprio per il suo ottimo rapporto tra costi e produzione. E' un tipo di energia rinnovabile che

Dettagli

Gestione esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici ammessi agli incentivi

Gestione esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici ammessi agli incentivi Gestione esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici ammessi agli incentivi Esempi e Casi studio Antonella D Ambrosio Roma, 17 gennaio 2018

Dettagli

PARCO VALLE DEL TREJA

PARCO VALLE DEL TREJA PARCO VALLE DEL TREJA Consorzio tra i Comuni di Calcata e Mazzano Romano Restauro delle ex-scuderie del Palazzo Baronale di Calcata Allestimento del negozio "I prodotti del sistema dei parchi del Lazio

Dettagli

FIRE SAFETY ENGINEERING Linee di interconnessione

FIRE SAFETY ENGINEERING Linee di interconnessione FIRE SAFETY ENGINEERING Linee di interconnessione Lucca, 13/04/2017 Ing. Andrea Francesco Moneta ALIMENTAZIONE DELLA CANTRALE Alimentazione della centrale Almeno 2 fonti di alimentazione rete e batteria

Dettagli

PERFORMANCE E PRESTAZIONI SONO UNA QUESTIONE DI TESTA

PERFORMANCE E PRESTAZIONI SONO UNA QUESTIONE DI TESTA italiano Progresso continuo questo è il motto di TechnoAlpin. Da qui la ricerca di possibili potenziali di ottimizzazione, anche per quanto concerne prodotti già ampiamente collaudati. E i risultati si

Dettagli

Studi preliminari per l elettrificazione delle banchine traghetti della Darsena di Ponente nel Porto di Bari

Studi preliminari per l elettrificazione delle banchine traghetti della Darsena di Ponente nel Porto di Bari Studi preliminari per l elettrificazione delle banchine traghetti della Darsena di Ponente nel Porto di Bari Prof. Ing. Michele Trovato - Dott. Ing. Giuseppe Forte DEI Politecnico di Bari SESSIONE «GREEN

Dettagli

IMPIANTO MINIEOLICO MORIA INDICE

IMPIANTO MINIEOLICO MORIA INDICE INDICE 1. Introduzione... 2 2. Descrizione della linea elettrica e dati tecnici... 2 3. Normativa di riferimento e limiti di norma nelle emissioni elettromagnetiche.... 4 1/5 1. Introduzione. L impianto

Dettagli

!!+ ")3+ )3""4)!.)+ 34) " 3!" ( )3! ""5+"36! ""7 #

!!+ )3+ )34)!.)+ 34)  3! ( )3! 5+36! 7 # !!+ ")3+ )3""4)!.)+ 34) " 3!" ( )3! ""5+"36! ""7 #!" #$%&' (((!"!")*+ %&",%,"-! %& "!.( % /! (*!% /!!"!!%'% ' %0%!%12&3'!!!!! 4!!""! ( 4! ' $ " ((!!! '! "$ 4 4 4!"%!4 (""!!! "" "(%! " " #"$%%&'"()*+!,-

Dettagli

Impianti elettrici. Legge 1 marzo 1968, n. 186

Impianti elettrici. Legge 1 marzo 1968, n. 186 Meccanici 1 Legge 1 marzo 1968, n. 186 D.M. 21 marzo 1968 Norme tecniche per la progettazione, l esecuzione e l esercizio delle linee aeree esterne Legge 5 marzo 1990, n. 46 Norme di sicurezza degli impianti

Dettagli

CENTRALE DI OLLOMONT

CENTRALE DI OLLOMONT CENTRALE DI OLLOMONT 2012, OLLOMONT, VALLE D AOSTA CENTRALE DI OLLOMONT Dati di Targa Potenza Installata Salto Netto Portata Massima Lunghezza Condotta Diametro Condotta Collegamento Rete Esterna 1,6 MVA

Dettagli

2 Convegno Nazionale. Sistema Tram

2 Convegno Nazionale. Sistema Tram 2 Convegno Nazionale Sistema Tram 19-20 ottobre 2006 1 1. Il sistema tram di Roma 2. I nuovi tram ad alta capacità 3. Adeguamenti tecnologici 3.1 Sistema di radiocomando scambi 3.2 Sistema centralizzato

Dettagli

P.IVA: 07654540637 REA: NA-645201 info@trilite.it trilitecostruzionisrl@pec.it Tel./Fax: +39.0823.621198

P.IVA: 07654540637 REA: NA-645201 info@trilite.it trilitecostruzionisrl@pec.it Tel./Fax: +39.0823.621198 P.IVA: 07654540637 REA: NA-645201 info@trilite.it trilitecostruzionisrl@pec.it Tel./Fax: +39.0823.621198 LaTrilite Costruzioni Generali S.r.l. Nasce come azienda di punta nel settore degli Impianti Tecnologici.

Dettagli

2. ANALISI PARAMETRI RELATIVI ALLA VENTOSITA DEL SITO 5. VALUTAZIONE INVESTIMENTO E TEMPO DI RITORNO DI

2. ANALISI PARAMETRI RELATIVI ALLA VENTOSITA DEL SITO 5. VALUTAZIONE INVESTIMENTO E TEMPO DI RITORNO DI INDICE 1. PREMESSA 2. ANALISI PARAMETRI RELATIVI ALLA VENTOSITA DEL SITO 3. CARATTERISTICHE DEL PARCO EOLICO E DEGLI AEROGENERATORI 4. PARAMETRI TECNICI E PRODUCIBUILITA 5. VALUTAZIONE INVESTIMENTO E TEMPO

Dettagli

Comune di Polesine P.se Viale Rimembranze n Polesine P.se (PR) Realizzazione di uno Ostello in Via Roma II Stralcio.

Comune di Polesine P.se Viale Rimembranze n Polesine P.se (PR) Realizzazione di uno Ostello in Via Roma II Stralcio. 43039 Salsomaggiore Terme (PR) Pagina 1 di 7 Comune di Polesine P.se Viale Rimembranze n 12 43010 Polesine P.se (PR) Realizzazione di uno Ostello in Via Roma II Stralcio Indice 1. INFORMAZIONI GENERALI

Dettagli

REGIONE SICILIANA PARCO EOLICO OFFSHORE GOLFO DI GELA

REGIONE SICILIANA PARCO EOLICO OFFSHORE GOLFO DI GELA TMER1 Pag. 1 di 46 REGIONE SICILIANA PARCO EOLICO OFFSHORE GOLFO DI GELA W M E D I T E R R A N E A N W I N D O F F S H O R E 15/06/27 Prima emissione BARBERA VIOLI SAMMARTANO Preparato Verificato Approvato

Dettagli

Scheda tecnica DS r7. Ingecon Sun Power Max 100 TL. Caratteristiche generali. Ingeteam S.r.l.

Scheda tecnica DS r7. Ingecon Sun Power Max 100 TL. Caratteristiche generali. Ingeteam S.r.l. Ingecon Sun Power Max 100 TL Caratteristiche generali Vasto range di tensione di ingresso (405-750 Vdc). Massima tensione fino a 900 Vdc. Sistema avanzato di inseguimento del punto di potenza massima (MPPT).

Dettagli

Generatore eolico EW 20

Generatore eolico EW 20 Generatore eolico EW 20 SERVE UN NUOVO MODO DI PENSARE PER RISOLVERE I PROBLEMI CREATI DA UN VECCHIO MODO DI PENSARE. Albert Einstein Ergo Wind srl Ergo Wind è un azienda leader nella produzione di sistemi

Dettagli

L evoluzione delle reti di distribuzione : nuove tecnologie e nuove regole

L evoluzione delle reti di distribuzione : nuove tecnologie e nuove regole Tecnologie delle comunicazione e sostenibilità ambientale: Green ICT & ICT for Green Politecnico di Milano 22 Febbraio 2010 L evoluzione delle reti di distribuzione : nuove tecnologie e nuove regole Eugenio

Dettagli

Punto di Accesso WiFi Wireless Access Point per esterno a/n da 300 Mbps con 2T2R da 5Ghz - POE

Punto di Accesso WiFi Wireless Access Point per esterno a/n da 300 Mbps con 2T2R da 5Ghz - POE Punto di Accesso WiFi Wireless Access Point per esterno 802.11 a/n da 300 Mbps con 2T2R da 5Ghz - POE StarTech ID: R300WN22MO5E Il punto di accesso wireless da esterno R300WN22MO5E permette di aggiungere

Dettagli

Port&ShippingTech FORUM INTERNAZIONALE - GENOVA, 5/6 NOVEMBRE 2009

Port&ShippingTech FORUM INTERNAZIONALE - GENOVA, 5/6 NOVEMBRE 2009 Port&ShippingTech FORUM INTERNAZIONALE - GENOVA, 5/6 NOVEMBRE 2009 Progetto High Voltage Shore Connection (HVSC) per l elettrificazione di una banchina del porto di Civitavecchia. (A. Frisone, E. D Ubaldo,

Dettagli

Il Virtual Power System nelle strutture pubbliche Consorzio BIM _ Piave Belluno

Il Virtual Power System nelle strutture pubbliche Consorzio BIM _ Piave Belluno Il Virtual Power System nelle strutture pubbliche Consorzio BIM _ Piave Belluno Ing. Giovanni Da Deppo CONSORZIO BIM PIAVE BELLUNO PROGETTO ALPENERGY ALPIN SPACE Il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero

Dettagli

FL60KWPITCH. Flexienergy di Alessandro Giubilo Via Ostriana, Roma Tel Fax

FL60KWPITCH. Flexienergy di Alessandro Giubilo Via Ostriana, Roma Tel Fax FL60KWPITCH La turbina Flexienergy FL60KWPITCH è disegnata per applicazioni dove affidabilità, efficienza, bassi costi iniziali e lungo ciclo di vita sono fattori chiave. La turbina FL60KWPITCH è disegnata

Dettagli

Serie MEGA. Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4

Serie MEGA. Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4 Serie MEGA Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4 Serie MEGA QUADRI DELLA SERIE MEGA NORME DI RIFERIMENTO Norma Europea EN 60439-1 CEI 17-13/1 conforme alla IEC

Dettagli