Maria Foscoliano. Informazioni personali. Istruzione Diploma di maturità classica ottenuto nel 1995 presso. Titoli e Riconoscimenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Maria Foscoliano. Informazioni personali. Istruzione Diploma di maturità classica ottenuto nel 1995 presso. Titoli e Riconoscimenti"

Transcript

1 Maria Foscoliano Via Tristani 14/C - Cagliari Telefono 347/ Informazioni personali Nazionalità: italiana Data di nascita: Luogo di nascita: Cagliari Residenza: Cagliari Numero di telefono: 347/ CF: FSCMRA77A47B354U PIVA: Istruzione Diploma di maturità classica ottenuto nel 1995 presso il Liceo Berchet di Milano, con votazione 56/60. Laurea quinquennale in Psicologia, indirizzo dello Sviluppo e dell Educazione, conseguita il 12 Marzo 2001 presso l università di Cagliari con votazione 110/110 e lode. Tirocinio Post Lauream svolto presso l azienda USL n 8, Clinica di Neuropsichiatria infantile, sotto la supervisione della Dott.ssa Giuseppina Sannio Fancello, dal 15 marzo 2001 al 15 marzo Iscrizione all albo dell ordine degli psicologi della Sardegna al numero 793, il 15 settembre Ha conseguito la Specializzazione quadriennale in Psicoterapia Cognitiva, presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia cognitiva ad indirizzo costruttivista Cesipc di Firenze, in data 25 Febbraio 2007, con Votazione 50/50 e lode, e tesi con titolo L autismo dal punto di vista costruttivista. Attualmente iscritta al 2 anno del Master Biennale in Psicoterapia Cognitiva dell età evolutiva, organizzato dalla Scuola Bolognese di Psicoterapia Cognitiva. Titoli e Riconoscimenti Vincitrice della Borsa di studio regionale per l attività formativa post lauream, nell anno Nominata all Università di Cagliari Cultore di Materia per il Settore Psicologia dello Sviluppo nel Consiglio di Facoltà del 5 maggio Partecipazione a corsi e seminari Training in Comprehensive Behavior Acquisition Model (CBAM) for children with autism, dal 19 luglio al 7 agosto 2000, presso il Dan Marino Center di Miami. 1

2 Corso per operatori L approccio psicoeducativo con il bambino con autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo. Docenti: Enrico Micheli e Cesarina Xais, dal al Partecipazione all evento formativo Psicoterapia e scienze cognitive, organizzato dalla Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale (SITCC) e tenutosi a Bologna dal al Partecipazione al corso di formazione Profilo Psicoeducativo Revisato (PEP R), organizzato dalla Piccola Società Cooperativa Sociale Obbiettivo Comunicare, Cagliari Novembre 2002, per un tot. di 18 ore; Partecipazione al II Convegno Internazionale sui Disturbi pervasivi dello sviluppo Possiamo e vogliamo stare insieme a voi, Cagliari marzo Partecipazione al corso Principi e metodi del Prompt, docente Dott.ssa Deborah Hayden, fondatrice e direttrice dell istituto Prompt di Santa Fe New Mexico, dal 30 marzo al 1 aprile 2003, per un tot. di 20 ore. Partecipazione al seminario: Il trattamento dei disturbi del linguaggio e della comunicazione nell autismo, organizzato da Azienda Ospedaliera G.Brotzu, Cagliari maggio Partecipazione al seminario: Metodi e Strategie di Insegnamento per i Bambini con Disturbo Pervasivo dello Sviluppo. Organizzato da Azienda Ospedaliera Brotzu, Cagliari 8-11 Settembre Partecipazione al Workshop Trattamenti comportamentali nei Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, Organizzato da Azienda Ospedaliera Brotzu, Cagliari, Novembre Corso di aggiornamento nell ambito della metodica CBAM, dal al , presso la Children s Psychology Associates, Weston, Florida. Partecipazione al seminario Modelli per la comprensione dei deficit sociali dell autismo: le funzioni esecutive e la teoria della mente, organizzato da Azienda Ospedaliera Brotzu, Cagliari luglio 2004, relatrice Dott.ssa J. Stella Durocher, Università di Miami, per un tot. di 35 ore e 31 crediti formativi. Partecipazione al corso di aggiornamento nell ambito delle metodiche CBAM Principi e metodi dell analisi comportamentale applicata, tenutosi a Cagliari 8-9 2

3 settembre 2004, docente Dott. David Lubin, Direttore dei Servizi Comportamentali della Children s Psychology Associates in Miami, Florida. Partecipazione al XII congresso nazionale della SITCC L evoluzione del cognitivismo clinico: i modelli, i metodi e la ricerca, tenutosi a Verona ottobre Partecipazione al workshop Diagnosi clinica per i disturbi pervasivi dello sviluppo, organizzato da Azienda Ospedaliera Brotzu, Cagliari giugno 2005; relatrice: dott.ssa K. Gonzales, Università di Miami, Florida, per un tot. di 30 ore e 25 crediti formativi. Partecipazione al workshop La valutazione neuropsicologica nei disturbi pervasivi dello sviluppo, organizzato dall Azienda Ospedaliera Brotzu, Cagliari 3-7Ottobre 2005; relatrice Dott.ssa J.Stella Durocher, per un tot. di 34 ore e 29 crediti formativi. Partecipazione al corso di formazione Autismo ed Educazione, relatore: Prof. Theo Peeters, Direttore del Opleidingscentrum Autisme di Anversa, dal 26 al 28 Giugno 2006, per un totale di 21 ore. Partecipazione al Workshop Risultati recenti dagli studi sull intelligenza sociale nello sviluppo tipico e atipico: applicazione per l intervento nei PDD, Relatrice Jennifer Stella Durocher, Coordinatrice dei Servizi Clinici del Centro per l Autismo e le Disabilità Correlate, Università di Miami (Florida). Cagliari, Novembre 2006, Azienda Ospedaliera G. Brotzu. Partecipazione al workshop Reti neuronali e autismo, organizzato dall Azienda ospedaliera G.Brotzu in data 3 Novembre 2006; relatore Prof. Lennart Gustafsson, per un tot. di 5 ore e 4 crediti formativi. Partecipazione al Workshop Social skills Group, organizzato da Azienda ospedaliera G.Brotzu, Cagliari Luglio 2007; relatrice dott.sa Marlene Sotelo Bumberg, Università di Miami. Partecipazione al workshop More than words, organizzato da Azienda ospedaliera G.Brotzu, Cagliari Ottobre 2007; relatrice dott.sa Erin Brooker Lozott, Università di Miami. Partecipazione al workshop Il Sistema Pecs organizzato da Azienda ospedaliera G.Brotzu, Cagliari Maggio 2008; relatrice dott.sa Michela Figini Meyers. 3

4 Partecipazione al workshop Pecs Advanced Training organizzato da Azienda ospedaliera G.Brotzu, Cagliari Aprile 2009; relatrice dott.sa Michela Figini Meyers. Certificato di Partecipazione all IMFAR 2009 (International Meeting for Autism Research), Chicago Maggio Partecipazione al Corso di Formazione Ados: l osservazione diagnostica dell autismo, Cernusco sul Naviglio, giugno 2009, Relatrice Dott.ssa Raffaella Faggioli. Partecipazione al Corso di Formazione ADI R (Autism Diagnostic Intervew Revised), organizzato da Azienda Ospedaliera Brotzu, Cagliari 8 10 ottobre 2009 per un totale di 16 ore. Relatrice Dott.ssa A. Ayala International ADOS Trainer, University of Michigan. Partecipazione al seminario L apprendimento nell autismo in età prescolare: dalla ricerca alla pratica clinica, tenuto dal Dott. Giacomo Vivanti, aobrotzu, 05/10/2011. Esperienze di lavoro Ha svolto presso l Università degli studi di Cagliari l attività di Tutoring relativamente all insegnamento di Psicologia Generale, docente Prof. Leonardo Tondo, dal 30 marzo 2001 al 30 marzo Dal 15 marzo 2002 al 15 giugno 2006 ha svolto tirocinio volontario presso l equipe psicologica della Clinica di Neuropsichiatria infantile, Azienda USL n 8 di Cagliari, sotto la supervisione della Dott.ssa G. Sannio Fancello. Durante tale periodo sono state svolte le seguenti attività: somministrazione di test neuropsicologici nelle scuole per l infanzia, elementari e medie all interno di vari disegni di ricerca; elaborazione statistica dei dati; somministrazione di test neuropsicologici per valutazioni in ambito clinico in bambini e adolescenti. Dal 10 aprile 2002 al 21 dicembre 2003 ha collaborato in qualità di terapista comportamentale ed educazionale con la Piccola Cooperativa Sociale ONLUS Obbiettivo comunicare che si occupa della riabilitazione dei bambini affetti da autismo e altri disturbi 4

5 pervasivi dello sviluppo. Dall 8 gennaio 2004 opera come libero professionista nell ambito del trattamento e della riabilitazione di soggetti affetti da autismo, dedicandosi in particolare alla creazione di programmi di tipo cognitivo comportamentale ed educazionale, e svolgendo altre attività quali: Consulenza per attività professionali per terapie di intervento di comunicazione e pragmatica a pazienti con disturbi pervasivi dello sviluppo offerta dal 21 luglio 2004 al 1 aprile 2008 al Centro di Cura Disturbi Pervasivi dello Sviluppo dell Azienda Ospedaliera G.Brotzu. Collaborazione con diverse scuole nel Cagliaritano nell ambito di progetti rivolti all integrazione scolastica dei soggetti affetti da disturbi pervasivi dello sviluppo: nel 2004 ha svolto ore 15 di intervento cognitivo comportamentale rivolto ad alunni con disturbo pervasivo dello sviluppo presso la Direzione Didattica Statale Pirri 2 Circolo; nel 2004 ha svolto ore 30 di intervento comportamentale rivolto ad alunni con disturbo pervasivo dello sviluppo presso l Istituto Comprensivo Statale Borgo S.Elia Cagliari; nel 2005 ha svolto 20 ore di intervento cognitivo comportamentale rivolto ad alunni con disturbo pervasivo dello sviluppo presso la Direzione Didattica Statale Pirri 2 Circolo. Sostegno psicologico e Psicoterapia cognitiva per adulti e bambini sotto la supervisione dei docenti del Cesipc di Firenze a partire dall 8 gennaio Insegnamento La terapia educazionale nella riabilitazione di bambini affetti da autismo svolto in data maggio e maggio 2004, per un totale di ore 18 di lezione, nel contesto del PROGETTO INTEGRATO H NELL AMBITO DELL AUTISMO, organizzato dal Provveditorato agli studi di Sassari e rivolto alla formazione della figura del Tecnico della Comunicazione. Insegnamento La terapia educazionale nella riabilitazione di bambini affetti da autismo svolto in data 4 Novembre 2004, per un totale di ore 8 di lezione, nell ambito del PROGETTO INTEGRATO H NELL AMBITO DELL AUTISMO, organizzato dal Provveditorato agli studi di Sassari e rivolto alla formazione degli Insegnanti di sostegno. Organizzazione di un corso di formazione rivolto a psicologi ed educatori per la figura del Terapista Educazionale che si è tenuto dal 15 Novembre al 15 Dicembre 2004 presso lo studio professionale della 5

6 sottoscritta a Cagliari, per un totale di 20 ore di insegnamento teorico e 20 ore di insegnamento pratico. Insegnamento nell ambito del corso di aggiornamento per terapisti della riabilitazione intitolato Autismo, nuovi approcci, organizzato per AIAS di Cagliari nell anno 2004/2005 dal Centro Professionale Leonardo di Cagliari, per un totale di 16 ore. Insegnamento sul tema Fondamenti di psicologia dell età evolutiva per un totale di 10 ore, nell ambito del Master intitolato Clinica educativa dell età evolutiva, organizzato dall Università di Cagliari, per l anno accademico 2005/2006. Partecipazione al progetto di traduzione e standardizzazione italiana del Test Wppsi III, in collaborazione con il Prof. Carlo Cianchetti e la Dott.ssa Sannio Fancello, per la casa editrice OS, Firenze; Progettazione di interventi educativi specializzati per bambini ed adolescenti affetti da Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, Sindrome di Down, Ritardo Cognitivo nell ambito del piano personalizzato di sostegno a favore di persone con Handicap grave, L. n. 162/98, in collaborazione con i comuni di Cagliari, Quartu S. Elena, Sestu, Ussana, Decimomannu, Selargius, Capoterra dal gennaio 2004; Organizzazione Spiaggia Day Girotondo tra sole e mare, attivo nelle estati e mirato all integrazione di bambini con speciali necessità e bambini normodotati nel contesto delle attività estive, presso lo stabilimento dei VVFF nei mesi da Giugno ad Agosto. Tale progetto ha ricevuto per i primi due anni un finanziamento da parte del Comune di Cagliari. Organizzazione corso di formazione per operatori e genitori di bambini affetti da PDD Autismo ed Educazione, relatore: Prof. Theo Peeters, Quartu S. Elena dal 26 al 28 Giugno 2006, per un totale di 21 ore. Da Marzo 2007 ad Aprile 2008 è stata titolare insieme alla dott.ssa Sonia Esposito, pedagogista, dello Studio Associato Torre di Babele, avente sede in Via Ferrucci 7/b a Pirri, presso il quale viene svolta attività di assistenza sociale, riabilitazione, consulenza e progettazione di interventi educativi, rivolti in particolare a soggetti affetti da Disturbi Pervasivi dello Sviluppo. Dal 14 Aprile 2008 al 14 Aprile 2010 è stata Dirigente Psicologo presso il Centro Disturbi Pervasivi dello Sviluppo dell ospedale Brotzu di Cagliari. 6

7 Coordinatore del Progetto Un Estate a Scuola organizzato dal Centro Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, AO Brotzu, Cagliari, dal 22 giugno al 10 luglio Relatore al Convegno Perché Autistico 8 Edizione, organizzato dall Agsas Onlus, Palermo Novembre Docente della materia Lo Sviluppo Cognitivo nell ambito del Progetto Regionale Work in Evolution Aggiornamento e adeguamento delle competenze degli occupati nelle Aziende dei Sistemi Produttivi Regionali, Cagliari Dicembre 2009, Tot. ore 10. Coordinatore del Progetto Socialmente: Progetto per lo sviluppo delle abilità socio emotive in adolescenti ed adulti con autismo, organizzato dal Centro Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, AOBrotzu a partire dal Gennaio Attività di Tutoraggio in qualità di Tutor esperto di Laboratorio presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Insegnamento Laboratorio di valutazione dello Sviluppo Tipico e Atipico II per il II anno del corso di Laurea Magistrale in psicologia dello sviluppo e dei processi socio-lavorativi, Anno Accademico 2009/2010 e A/A 2010/2011, per un totale di 45 ore di insegnamento per anno. Relatore nell ambito del Corso ECM per psichiatri intitolato Autismo in età Adulta tenutosi presso l A.O. Brotzu in data 1 Aprile 2010; Dal 19 Aprile 2010 al 18 Aprile 2011 ha lavorato con un contratto di collaborazione professionale come psicologo al Centro per i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo dell A.O. Brotzu; Attività di Tutoraggio in qualità di Tutor esperto di Laboratorio presso la Facoltà di Scienze della Formazione, laboratorio in ambito sviluppodinamico/clinico - sociale lavoro I anno, tot.ore:15, Anno Accademico 2010/2011; Vincitrice di una Borsa di ricerca nell ambito del Progetto Prin, presso la cattedra di Psicologia dello Sviluppo dell Università di Cagliari, per l anno Accademico in corso. 7

8 Attività di Tutoraggio in qualità di Tutor esperto di Laboratorio presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Insegnamento Laboratorio di valutazione dello Sviluppo Tipico e Atipico II per il II anno del corso di Laurea Magistrale in psicologia dello sviluppo e dei processi socio-lavorativi, Anno Accademico 2011/2012, per un totale di 22,5 ore; Attività di Tutoraggio in qualità di Tutor esperto di Laboratorio presso la Facoltà di Scienze della Formazione, laboratorio in ambito sviluppodinamico/clinico - sociale lavoro I anno, tot.ore:15, Anno Accademico 2011/2012; Relatrice nell ambito del workshop I gruppi sociali per lo sviluppo delle abilità socio-emotive in adolescenti con gravi disturbi del comportamento, organizzato dal Centro per i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo dell Azienda Ospedaliera Brotzu, in data 26 settembre 2012; Attualmente Psicoterapeuta presso Studio di Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale e Costruttivista Kaleidos, Via Leonardo da Vinci 2 Cagliari. Pubblicazioni Foscoliano, M; Conte S., Le abitudini alimentari dei sardi, pubblicata negli Annali di Psicologia A.A Foscoliano M, Bechor M, Esposito I, Esposito S, Falchi C, Ferretti L, Pirastu D, Pisano A, Lerz C, Le Terapie Educative: Studio sull efficacia di un trattamento intensivo ed integrato Convegno internazionale sui Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, Cagliari Marzo Sannio Fancello G, Cianchetti C, Manuale MCST: Modified Card Sorting Test, Adattamento italiano della versione modificata del WCST, 2003, O.S. Organizzazioni speciali - Firenze (parte statistica effettuata in collaborazione con la Dott.ssa Maria Foscoliano). Cianchetti C, Corona S, Foscoliano M, Contu D, Sannio Fancello G, Card Sorting Test for executive functions: classic and new proposed scoring parameters, The 16 th World Congress of the International Association for child and Adolescent 8

9 Psychiatry and Allied Professions (IACAPAP), August 2004, Berlin, Germany. Cianchetti C, Corona S, Foscoliano M, Scalas F, Sannio Fancello G, Modified Wisconsin Card Sorting Test: prposal of a Supplementary scoring method, Archives of Clinical Neuropsychology 20 (2005) Sannio Fancello G, Castiglione S, Foscoliano M, Vio C, Cianchetti C, Il Test de La Torre di Londra : standardizzazione italiana, AIDAI Newsletter, Primavera 2005, M. Foscoliano, P. Cavolina, G. Putzolu, S. Vacca, R. Fadda, G. Doneddu, Using the ADI R Diagnostic Intervew to profile the Phenotypic Characteristics in ASD, International Meeting for Autism Research (IMFAR), 6 8 Maggio 2009, Chicago. Foscoliano M, Peruzzi PM, Casano F., Ferretti L, Fadda R, Doneddu G, The Importance of Early Intensive Behavioral Intervention in Very Young children with ASD s for core Symptoms and Cognitive Development, International Meeting for Autism Research (IMFAR), Maggio 2010, Philadelphia. Foscoliano M., Fadda R., Doneddu G., Frigo G., Piu M., The importance of including measures of Joint Attention abilities in the clinical assessment of very young children with ASDs, International Meeting for Autism Research (IMFAR), Maggio 2011, San Diego. Doneddu G., Foscoliano M., Frigo G, Peruzzi P.M, Casano, F., Congiu S., Fadda R., Do lateral glances characterize a specific autistic phenotype? Evidences from a systematic study, International Meeting for Autism Research (IMFAR), Maggio 2011, San Diego. Foscoliano M., Doneddu G., Fadda R., Peruzzi P.M, Frigo G, Casano, F., Pronounced Lateral Glances in children with ASDs and parent perception of social abilities in daily life, International Meeting for Autism Research (IMFAR), Maggio 2012, Toronto. 9

10 Lingue straniere Buona conoscenza della lingua inglese scritta e parlata (frequentazione del corso di lingua inglese avanzato nella scuola Time out di Cagliari nell anno 2002). Con la presente autorizzo espressamente la trattazione dei dati in conformità alle disposizioni della Legge 675/96 sulla Privacy. 10

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari

CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari CURRICULUM VITAE ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari Nazionalità Italiana Data di nascita 21 Gennaio 1975 Indirizzo

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già MASTER BIENNALE ECM NEUROSCIENZE PER LA CLINICA ESPERTA DELLE DISABILITA' COGNITIVE ASSOCIAZIONE PSIONLUS ROMA ANNO 2012-2014 L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Oggetto: Disturbo di deficit di attenzione ed iperattività Premessa In considerazione della sempre maggiore e segnalata

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

La transizione all'età adulta: strumenti per identificare obiettivi di insegnamento

La transizione all'età adulta: strumenti per identificare obiettivi di insegnamento La transizione all'età adulta: strumenti per identificare obiettivi di insegnamento Percorso di Formazione Dall autismo all integrazione socio-lavorativa Organizzato da: AGSAV ONLUS Associazione Genitori

Dettagli

RELAZIONE a.s. 2009-10

RELAZIONE a.s. 2009-10 per l'innovazione scolastica e l'handicap "Mario Tortello RELAZIONE a.s. 2009-10 a.s. 2009-10 Ampliamento patrimonio librario Aggiornamento sito Seminario Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Che cos è lo sport? Lo sport viene definito come l'insieme delle attività, individuali

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Tirocinio indiretto per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Studentesse/Studenti senza riduzione oraria: 75 ore indiretto, di queste 15 ore dedicate all inclusione Studentesse/Studenti

Dettagli

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Facoltà di Psicologia Master Universitario di secondo livello Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione Sedi di Milano e Brescia Master

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute TAVOLO NAZIONALE DI LAVORO SULL AUTISMO RELAZIONE FINALE Il Tavolo di lavoro sulle problematiche dell autismo, istituito su indicazione del Ministro della Salute, composto da rappresentanti

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

tizianamuzio@libero.it tiziana.muzio.832@psypec.it MZUTZN80R70I693G P.IVA 01826240994 Nazionalità

tizianamuzio@libero.it tiziana.muzio.832@psypec.it MZUTZN80R70I693G P.IVA 01826240994 Nazionalità C U R R I C U L U M V I T A E D O T T. S S A T I Z I A N A M U Z I O Informazioni personali Nome/Cognome Indirizzo TIZIANA MUZIO VIA DI MONTESANO 4/8 GENOVA Telefono 347 9690257 E-mail P.E.C. C.F. tizianamuzio@libero.it

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA. I.S.I.S. "COSSAR -da VINCI" GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani

L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA. I.S.I.S. COSSAR -da VINCI GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA I.S.I.S. "COSSAR -da VINCI" GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani Esso pertanto, anche per gli alunni con disabilità deve costituire l occasione per un oggettivo

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Kaufman Assessment Battery for Children Second Edition

Kaufman Assessment Battery for Children Second Edition Kaufman Assessment Battery for Children Second Edition Autori Alan S. Kaufman e Nadeen L. Kaufman Data di pubblicazione 2011 Range di età Da 3 anni a 18 anni e 11 mesi Tempo di somministrazione Subtest

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Renzo Vianello Con la collaborazione di Silvia Lanfranchi Funzionamento Intellettivo Limite e Disturbi Specifici di Apprendimento

Renzo Vianello Con la collaborazione di Silvia Lanfranchi Funzionamento Intellettivo Limite e Disturbi Specifici di Apprendimento Renzo Vianello Con la collaborazione di Silvia Lanfranchi Funzionamento Intellettivo Limite e Disturbi Specifici di Apprendimento Per ulteriori informazioni sui FIL: Cap. 9 del volume a cura di Cesare

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE IL PASSAGGIO da INTEGRAZIONE a INCLUSIONE NON si basa sulla misurazione della distanza da normalità/standard ma sul processo di piena partecipazione e sul concetto di EQUITA.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013-2013 Sommario PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE... 1 Bisogni educativi speciali... 2 Sezione 1. Definizioni condivise... 3 I B.E.S. non sono una categoria...

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Qual è la prevalenza dell ADHD?

Qual è la prevalenza dell ADHD? Che cos'è l'adhd (Attention Deficit/Hyperactivity Disorder)? La Sindrome da Deficit di Attenzione ed Iperattività è una patologia neuropsichiatrica che insorge nei bambini in età evolutiva. L ADHD consiste

Dettagli