Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali"

Transcript

1 Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni e, in particolare, il decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, recante disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti; Visto il Decreto 3 giugno 2014, n. 120 del Ministero dell'ambiente, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, recante il Regolamento per la definizione delle attribuzioni e delle modalità di organizzazione dell'albo nazionale dei gestori ambientali, dei requisiti tecnici e finanziari delle imprese e dei responsabili tecnici, dei termini e delle modalità di iscrizione e dei relativi diritti annuali, e, in particolare, l articolo 6, comma 1, lettere a) e b); Visto il decreto 8 ottobre 1996 (pubblicato sulla G.U. 2 gennaio 1997, n.1), modificato con decreto 23 aprile 1999 (pubblicato sulla G.U. 26 giugno 1999, n.148) recante le modalità di prestazione delle garanzie finanziarie a favore dello Stato da parte delle imprese che effettuano l'attività di trasporto dei rifiuti, in particolare l articolo 3, comma3; Visto il decreto legislativo 14 marzo 2014, n. 49 ed in particolare l articolo 11 che prevede l obbligo per i distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) di assicurare il ritiro gratuito di uno contro uno, dell apparecchiatura usata al momento della fornitura di una nuova apparecchiatura ad un nucleo domestico; Visto il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 8 aprile 2008, modificato con decreto 13 maggio 2009, recante la disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato, di attuazione dell'articolo 183, comma 1, lettera cc), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in prosieguo denominati centri di raccolta; Vista la deliberazione del Comitato nazionale dell Albo 20 luglio 2009, prot. n.02/cn/albo, recante criteri e requisiti per l iscrizione all Albo nella categoria 1 per lo svolgimento dell attività di gestione dei centri di raccolta; Vista la richiesta di variazione dell iscrizione presentata in data 29/05/2015 registrata al numero di protocollo 9193/2015; Vista la deliberazione della Sezione regionale della Toscana in data 18/06/2015 con la quale è stata accolta la domanda di variazione dell iscrizione all Albo nelle categorie e classi 1 Ordinaria - F - dal 29/11/2011 al 29/11/ E - dal 09/04/2012 al 09/04/ F - dal 05/03/2012 al 05/03/2017 dell impresa Denominazione: Con Sede a: FAUGLIA (PI) Indirizzo: VIA G.MARCONI 7 Località: Acciaiolo CAP: C. F.: MCADNL54C01E625H Mezzi: Sono integrati i seguenti mezzi: DISPONE PER L'IMPRESA Art. 1 LE SEGUENTI VARIAZIONI Pagina 1 di 7

2 Targa: AC00250 Categoria veicolo: RIMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE numero di telaio: ZAXZ0R06519A07445 Targa: CD786CW Categoria veicolo: AUTOCARRO numero di telaio: WJME2NSJ Sono modificati i dati dei seguenti mezzi: Targa: EZ974JA Tipo: AUTOCARRO Targa: da AE871ZN a EZ974JA Numero di telaio: da a ZCFA1TPJ Categorie e Classi: Categoria 1 (Raccolta e trasporto di rifiuti urbani) Classe F (popolazione complessivamente servita inferiore a abitanti) Mezzi integrati nella categoria e classe corrente: targa: CD786CW tipo: AUTOCARRO targa: AC00250 tipo: RIMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE Tipologie di rifiuto integrate per i mezzi sopraindicati: [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ *] [ *] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ ] [ *] [ *] [ ] [ *] [ ] [ *] [ ] [ *] [ ] [ *] [ ] [ *] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] - alghe Categoria 4 (Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi) Classe E (quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a t. e inferiore a t.) Mezzi integrati nella categoria e classe corrente: targa: CD786CW tipo: AUTOCARRO targa: AC00250 tipo: RIMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE Tipologie di rifiuto integrate per i mezzi sopraindicati: [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] Pagina 2 di 7

3 [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] - residui di colle e polveri miste a contenitori di metallo,vetri,pancali,segatura sporca [ ] - residui di minerali non metalliferi, fangosi e solidi, materiali assorbenti materiali filtranti carta e stracci sporchi [ ] - scarti animali e vegetali vari,materiali assorbenti,materiali filtranti,residui di carta,stracci,plastica,legno [ ] - scarti vegetali cari residui e contenitori di carta, plastica, legno, vetri, filtri e assorbenti [ ] - scarti di vegetali e barbabietole e contenitori di carta,plastica legno vetro filtri assorbenti [ ] - scarti lattiero caseari vari,residui e contenitori di carta,plasticalegno,vetro,filtri e assorbenti [ ] - scarti di farina,oli di semi e lieviti vari,residui e contenitori di carta,plastica,legno,vetro,filtri e assorbenti [ ] - scarti di distillazione vari residui e contenitori di carta plastica legno vetro filtri e assorbenti [ ] - scarti vegetali e di legno ari residui e contenitori di carta,plastica,legno,vetro,filtri e assorbenti [ ] - scarti vari di carta, pulper e macerati vari, residui e contenitori di carta, plastica, legno, vetri, filtri e assorbenti [ ] - cascami e ritagli di pelle, residui di cuoio, rasatura, pezzami tessili legno, plastica, carta e ferro. [ ] - scarti di fibre tessili, vegetali e animali e sintetiche, cascami e ritagli di pelle, residui di cuoio, rasatura, Pagina 3 di 7

4 pezzami tessili, legno, plastica, carta e ferro [ ] - residui olerosi e solidi vari materaili assorbenti materaili filtranti stracci carta contenitri metallici di plastica legno [ ] - catrami e asfalti vari, inerti filtri e assorbenti [ ] - materieli vari di purificazione del gas,filtri,inerti,assorbenti [ ] - altri acidi di scaro materiali assorbenti materiali filtranti carta e stracci sporchi [ ] - altre soluzione alcaline, materiali assorbenti materiali filtranti stracci sporchi e carta [ ] - altri sali e soluzioni,materiali assorbenti,filtranti,carta,stracci sporchi [ ] - rifiuti della produzione, formulazione, fornitura ed uso di prodotti chimici contenenti zolfo, processi chimici dello zolfo e dei processi di desolforazione. [ ] - residui di prodotti chimici utilizzati nella produzione, formulazione, fornitura ed uso da processi chimici degli alogenati non contenenti sostanze pericolose. [ ] - rifiuti della produzione formulazione fornitura ed uso di prodotti fosforosi e dei processi chimici del fosforo [ ] - rifiuti della produzione, formulazione, fornitura ed uso di prodotti chimici contenenti azoto, scarti della produzione di fertilizzanti azotati [ ] - scarti di reazione della produzione di pigmenti inorganici ed pacificanti non contenenti sostanze pericolose [ ] - scarti di reazione da processi chimici inorganici non contenenti sostanze pericolose [ ] - residui di materiali plastici provenienti da operazioni di taglio, molatura, carteggiatura [ ] - rifiuti di coloranti e pigmenti vari materiali assorbenti, materiali filtranti carta, stracci, plastica, legno, contenitori di metallo, di vetro e di plastica [ ] - rifiuti di pesticidi organici vari, materiali assorbenti, materiali filtranti carta stracci plastica legno contenitori di metalli di vetro e di plastica [ ] - residui farmaceutici vari,materiali assorbenti,filtranti,carta,stracci,plastica,legno,contenitori di metallo,vetro e plastica [ ] - residu di cera, grassi, saponi, cosmetici, disinfettanti vari, materiali assorbenti, materiali filtranti, cosmetici scaduti, rifiuti da pffu di cere, grassi, saponi, detergenti, disinfettanti e cosmetici; [ ] - rifiuti solidi di laboratorio di varia natura non pericolosi (campioni, terreni, involucri) [ ] - residui di vernici e pitture varie morchie segatura materiali filtranti carta stracci plastica legno contenitori di metallo e plastica [ ] - residui di polveri, legno, plastica, contenitori di metallo di vetro e di plastica residui di materiali ceramici [ ] - residui di inchiostri vari, stracci sporchi, plastica, carta. [ ] - residui adesivie sigillanti vari,residui di colle,contenitori sporchi,vetro,pancali,segatura,rivestimenti banchi di incollaggio,assorbenti materiali filtranti [ ] - residui di sviluppo e stampa, carta, ferro, materiali filtranti, materiali assorbenti, materiali fotografici vari [ ] - residui di ceneri oli e torba, materiali filtranti e assorbenti [ ] - rifiuti di ferro, acciaio e ghisa provenienti da lavorazioni di manufatti in ferro e acciaio, residu - rifiuti di ferro acciaio e ghisa provenienti da lavorazioni di manufatti in ferro e acciaio [ ] - residui metallici vari,polveri,segatura,carta,plastica,legno [ ] - residui metallici vari, polveri, materiali refrattari, carta, legno, plastica [ ] - residui metallici vari polveri assorbenti legno [ ] - residui metallici vari, polvere, assorbenti, legno [ ] - residui metallici vari, polveri, rivestimenti refrattari assorbenti e legno. cascami di lavorazione, residui Pagina 4 di 7

5 metallici vari, polveri, rivestimenti refrattari assorbenti e legno. [ ] - residui metallici vari, refrattari, inerti polveri, rivestimenti assorbenti e legno. [ ] - residui metallici vari, polvere rivestimenti assorbenti e legno [ ] - residui di vetro vari,polveri,rivestimenti,refrattari,legno [ ] - residui di refrattari vari e ceramiche polvere rivestimenti filtri, assorbenti e legno [ ] - residui di prodotti chimici del trattamento e ricopertura dei metalli non contenenti sostanze pericolose [ ] - residui di prodotti chimici dalla lavorazione idrometallurgica di metalli non ferrosi non contenenti sostanze pericolose [ ] - residui di prodoti chimici rifiuti prodotti da processi di galvanizzazione a caldo non contenenti sostanze pericolose [ ] - residui di metalli non ferrosi, residui di plastica, carta, legno, assorbenti, filtri provenienti da - lavorazioni di manufatti metallici [ ] - cavi di rame, residui vari di plastica,ferro,metallogomma e vetro da demolizione veicoli [ ] - residui vari di plastica ferro metallo e gomma di apparecchi fuori uso, stracci sporchi, legno [ ] - residui vari dell'industria dell'acqua edel loro trattamento, materiali assorbenti e filtranti [ ] - residui di prodotti chimici da trattamenti chimico/fisici di rifiuti industriali non contenenti sostanze pericolose [ ] - residui di prodotti chimici vari utilizzati nel trattamento aerobico non contenenti sostanze pericolose [ ] - residui di prodotti chimici vari utilizzati nel trattamento anaerobico non contenenti sostanze pericolose [ ] - residui vari dal trattamento delle acque reflue,materiali assorbenti,filtranti,carta,legno [ ] - residui vari di processi di potabilizzazione,assorbenti,filtranti,legno [ ] - materiali veri di rigenerazione degli oli filtri e assorbenti. Categoria 5 (Raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi) Classe F (quantità annua complessivamente trattata inferiore a t.) Mezzi integrati nella categoria e classe corrente: targa: CD786CW tipo: AUTOCARRO targa: AC00250 tipo: RIMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE Tipologie di rifiuto integrate per i mezzi sopraindicati: [ *] [ *] [ ] [ *] [ ] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ ] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ ] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] Pagina 5 di 7

6 [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ ] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] Art. 2 Restano inalterate tutte le condizioni e prescrizioni contenute nel provvedimento di iscrizione Prot. N 18142/2011 del 29/11/2011 che si intendono qui integralmente riportate. Restano inalterate tutte le condizioni e prescrizioni contenute nel provvedimento di iscrizione Prot. N 2089/2012 del 05/03/2012 che si intendono qui integralmente riportate. Restano inalterate tutte le condizioni e prescrizioni contenute nel provvedimento di iscrizione Prot. N 21064/2011 del 09/04/2012 che si intendono qui integralmente riportate. Art. 3 (ricorso) Avverso il presente provvedimento, è ammesso, entro 30 giorni dal ricevimento, ricorso gerarchico improprio al Comitato Nazionale dell Albo Nazionale Gestori Ambientali, Via Cristoforo Colombo, Roma, od in alternativa entro 60 gg. alla competente Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale. Pagina 6 di 7

7 FIRENZE, 26/06/2015 Il Segretario Il Presidente - Avv. Maria Tesi - - Alberto Bartolozzi - (Firma omessa ai sensi dell art. 3, c. 2, D.Lgs. 12/02/93, n.39) Pagina 7 di 7

Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335 Categorie 1o F 3 bis 4 E 5 F Aggiornato al 6 marzo 2015 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI00320 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI00320 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI00320 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI15303 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI15303 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI15303 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; Visto, in particolare, l articolo 212,

Dettagli

APPENDICE I IMPIANTO TRATTAMEMTO RIFIUTI LIQUIDI NON PERICOLSI

APPENDICE I IMPIANTO TRATTAMEMTO RIFIUTI LIQUIDI NON PERICOLSI APPENDICE I IMPIANTO TRATTAMEMTO RIFIUTI LIQUIDI NON PERICOLSI LINEA TRATTAMENTO BIOLOGICO (CAPACITÀ TECNICA DI TRATTAMENTO 20 mc/h) CER Descrizione Operazioni 02 01 01 fanghi da operazioni di lavaggio

Dettagli

AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 10 - A

AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 10 - A AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 Categoria 10 - A Aggiornato al 4 maggio 2016 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; Visto, in particolare, l articolo 212,

Dettagli

ELENCO CODICI RIFIUTI AUTORIZZATI

ELENCO CODICI RIFIUTI AUTORIZZATI C.E.R. DESCRIZIONE RIFIUTO ELENCO CODICI RIFIUTI AUTORIZZATI 02 01 08* rifiuti agrochimici contenenti sostanze pericolose 02 01 09 rifiuti agrochimici diversi da quelli della voce 02 01 08 02 02 04 fanghi

Dettagli

Iscrizione N: FI00495 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI00495 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI00495 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

SUB-ALLEGATO 1 ELENCO CODICI CER AMMESSI IN IMPIANTO DEMOLIZIONI POMILI SRL (LOCALITA PRATO DELLA CORTE)

SUB-ALLEGATO 1 ELENCO CODICI CER AMMESSI IN IMPIANTO DEMOLIZIONI POMILI SRL (LOCALITA PRATO DELLA CORTE) SUB-ALLEGATO 1 ELENCO CODICI CER AMMESSI IN IMPIANTO DEMOLIZIONI POMILI SRL (LOCALITA PRATO DELLA CORTE) 1/6 CER AUTORIZZATI E RELATIVE OPERAZIONI ALLE QUALI POSSONO ESSERE SOTTOPOSTI CER RIFIUTI PERICOLOSI

Dettagli

TABELLA 1 Codice CER Descrizione R13 R12 SC R12 EI/A/DR/RV R3 02.01.04 rifiuti plastici (ad esclusione degli imballaggi) 03.01.01 scarti di corteccia e sughero 03.01.05 04.01.08 segatura, trucioli, residui

Dettagli

PROVINCIA DI ANCONA. DIPARTIMENTO III Governo del Territorio SETTORE I - TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL AMBIENTE Area Ambiente

PROVINCIA DI ANCONA. DIPARTIMENTO III Governo del Territorio SETTORE I - TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL AMBIENTE Area Ambiente DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE del 25/07/2013 [n. 387 PROVINCIA DI ANCONA DIPARTIMENTO III Governo del Territorio SETTORE I TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL AMBIENTE Area Ambiente Oggetto: Provvedimento n. 62/2013.

Dettagli

TIPOLOGIE DI RIFIUTI CHE SI INTEDONO SMALTIRE DENTRO LA CAVA PROGETTATA A SALUGGIA Trascrizione dal progetto a cura di Legambiente

TIPOLOGIE DI RIFIUTI CHE SI INTEDONO SMALTIRE DENTRO LA CAVA PROGETTATA A SALUGGIA Trascrizione dal progetto a cura di Legambiente TIPOLOGIE DI RIFIUTI CHE SI INTEDONO SMALTIRE DENTRO LA CAVA PROGETTATA A SALUGGIA Trascrizione dal progetto a cura di Legambiente 1 RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHÉ

Dettagli

ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED

ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI RIFIUTI CON IL RELATIVO CODICE CER CHE POTREBBERO ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ENERGETICA

Dettagli

Descrizione rifiuto Codice CER Deposito max istantaneo (mc.) 070501* 070703* 2 m 3 (deposito) 160506*

Descrizione rifiuto Codice CER Deposito max istantaneo (mc.) 070501* 070703* 2 m 3 (deposito) 160506* Descrizione rifiuto Codice CER Rifiuti liquidi pericolosi soluzioni acquose di lavaggio ed acque madri - Acque 070501* di lavaggio di laboratorio solventi organici alogenati, soluzioni di lavaggio ed 070703*

Dettagli

Art. 2 (legale/i rappresentante /i)

Art. 2 (legale/i rappresentante /i) Numero d iscrizione FI00150 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

APPENDICE I Elenco CER ammessi all impianto

APPENDICE I Elenco CER ammessi all impianto APPENDICE I Elenco CER ammessi all impianto CER DESCRIZIONE 01.04.07* rifiuti contenenti sostanze pericolose, prodotti da trattamenti chimici e fisici di minerali non metalliferi 02.01.03 scarti di tessuti

Dettagli

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 133 Allegato parte integrante ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA LOCALI

Dettagli

Isel"izione N: AN/15. Il Presidente della Sezione regionale delle Mllrehe dell' Albo Nllzionale Gestori Ambientali

Iselizione N: AN/15. Il Presidente della Sezione regionale delle Mllrehe dell' Albo Nllzionale Gestori Ambientali SO.GE.NU.S. S.p.A. Isel"izione N: AN/15 Il Presidente della Sezione regionale delle Mllrehe dell' Albo Nllzionale Gestori Ambientali Prot.N' 29 MAR, 2313 E3A!A Col._a._fosc._ Visto il decreto legislativo

Dettagli

G2 AMBIENTE SRL Elenco CODICI CER/OPERAZIONI

G2 AMBIENTE SRL Elenco CODICI CER/OPERAZIONI G2 AMBIENTE SRL Elenco CDICI CER/PERAZINI DESCRIZINE RECUPER LESI TRATTAMENT CENTRIFUGAZINE ED INERTIZZAZINE DEPSIT 01 05 04 fanghi e rifiuti di perforazione di pozzi per acque dolci 01 05 05* fanghi e

Dettagli

Scheda descrittiva e caratterizzazione del rifiuto

Scheda descrittiva e caratterizzazione del rifiuto fonte RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHÉ DAL TRATTAMENTO FISICO O CHIMICO DI MINERALI tipologia rifiuti prodotti da trattamenti chimici e fisici di minerali metalliferi

Dettagli

Città Metropolitana di Genova PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

Città Metropolitana di Genova PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE Città Metropolitana di Genova PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ACQUA E RIFIUTI Prot. Generale N. 0000821 / 2015 Atto N. 69 OGGETTO: MODIFICA NON SOSTANZIALE

Dettagli

APPENDICE I Elenco rifiuti speciali non pericolosi e speciali pericolosi autorizzati, quantitativi e operazioni di gestione autorizzate

APPENDICE I Elenco rifiuti speciali non pericolosi e speciali pericolosi autorizzati, quantitativi e operazioni di gestione autorizzate APPENDICE I Elenco rifiuti speciali non pericolosi e speciali pericolosi autorizzati, quantitativi e operazioni di gestione autorizzate Gestore : REFECTA S.r.l. P.IVA e C.F.: 01580050597 Sede Legale e

Dettagli

ALLEGATO A Elenco rifiuti speciali non pericolosi e speciali pericolosi autorizzati, gestibili presso l impianto

ALLEGATO A Elenco rifiuti speciali non pericolosi e speciali pericolosi autorizzati, gestibili presso l impianto ALLEGATO A Elenco rifiuti speciali non pericolosi e speciali pericolosi autorizzati, gestibili presso l impianto C.E.R. 02 Rifiuti non pericolosi DESCRIZIONE QUANTITA (TONN/ANNO) 3.000 OPERAZIONE DI GESTIONE

Dettagli

Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto l'articolo 212 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, e successive modifiche

Dettagli

Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

fanghi prodotti da operazioni di lavaggio, pulizia, sbucciatura,

fanghi prodotti da operazioni di lavaggio, pulizia, sbucciatura, REFECTA s.r.l. - ALLEGATO A Elenco rifiuti speciali non pericolosi e speciali pericolosi autorizzati, gestibili presso l impianto sito in Via Grotte di Nottola 21 Cisterna di Latina (LT) C.E.R. DESCRIZIONE

Dettagli

pulizia, sbucciatura, centrifugazione e separazione 02 03 05 Fanghi prodotti dal trattamento in loco degli effluenti

pulizia, sbucciatura, centrifugazione e separazione 02 03 05 Fanghi prodotti dal trattamento in loco degli effluenti 01 03 09 Fanghi rossi derivanti dalla produzione di allumina, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07 01 04 10 Polveri e residui affini, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07 01 04 14 Rifiuti

Dettagli

Art. 2 (legale/i rappresentante /i)

Art. 2 (legale/i rappresentante /i) Numero d iscrizione FI01652 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

ALLEGATO 10 Codici Tabella A e Tabella B rev.01 Allegato all Elaborato Tecnico 1 Relazione Tecnica

ALLEGATO 10 Codici Tabella A e Tabella B rev.01 Allegato all Elaborato Tecnico 1 Relazione Tecnica IMPIANTO DI TERMOUTILIZZAZIONE Loc Pian dei Foci Comune di POGGIBONSI RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Integrazioni di cui alle note dell Amministrazione Provinciale di Siena Prot 100963 del

Dettagli

Iscrizione N: FI01536 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI01536 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI01536 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI02064 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI02064 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI02064 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

010304* sterili che possono generare acido prodotti dalla lavorazione di minerale solforoso

010304* sterili che possono generare acido prodotti dalla lavorazione di minerale solforoso Allegato B - Schema di trasposizione dai codici CER di cui agli allegati del Decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, ai codici dell'elenco dei rifiuti di cui alla Decisione 2000/532/CE come modificata

Dettagli

ALLEGATO. singolo rifiuto e i corrispondenti codici a quattro e a due cifre definizione di rifiuto.

ALLEGATO. singolo rifiuto e i corrispondenti codici a quattro e a due cifre definizione di rifiuto. ALLEGATO Elenco dei rifiuti istituito conformemente all articolo 1, lettera a), della direttiva 75/442/CEE relativa ai rifiuti e all articolo 1, paragrafo 4, della direttiva 91/689/CEE relativa ai rifiuti

Dettagli

DESCRIZIONE RIFIUTO SUL TOTEM. PUNTI Al Kg

DESCRIZIONE RIFIUTO SUL TOTEM. PUNTI Al Kg TABELLA A Allegato A Prog. TIPOLOGIA RIFIUTO CODICE CER DESCRIZIONE CER Limit. CDR : limitazione della tipologia di rifiuti conferibili al Centro di Raccolta rispetto alla tipologia descritta dal Codice

Dettagli

Costo./ton Smaltimento Selezione Ritiro. Corrispettivo./ton DESCRIZIONE

Costo./ton Smaltimento Selezione Ritiro. Corrispettivo./ton DESCRIZIONE Costo 20 RIFIUTI URBANI (RIFIUTI DOMESTICI E ASSIMILABILI PRODOTTI DA ATTIVITÀ COMMERCIALI E INDUSTRIALI NONCHÉ DALLE ISTITUZIONI) INCLUSI I RIFIUTI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA 20 01 frazioni oggetto

Dettagli

'o/ \n. i:è(@es. ca\rtra,ffi'dr*aiìr Via Emanuele Mola, 1 I - 70121 Bari - Tel. +39 0802174571. , ftrrlré"ir-',//,'./rrl"zr/,' r',/./à.

'o/ \n. i:è(@es. ca\rtra,ffi'dr*aiìr Via Emanuele Mola, 1 I - 70121 Bari - Tel. +39 0802174571. , ftrrlréir-',//,'./rrlzr/,' r',/./à. , ftrrlré"ir-',//,'./rrl"zr/,' r',/./à. ALBO NAZIONALE GESTOFI AMBIENTALI RACCOMANDAT A.R. Bari, lì 03 Dlc 2009 Rif. Prot.n. 1004112009 LS îwr',n bzq ( BAI52 OGGETTO: Trasmissione prorwedimento. Yo- W\

Dettagli

Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 IL SINDACO PREMESSO:

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 IL SINDACO PREMESSO: Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 PREMESSO: IL SINDACO CHE con Ordinanza del Commissario Delegato per l Emergenza Rifiuti nella Regione Campania ex O.P.C.M. 3653 del 30.01.2008 n 122 del 07.05.2008

Dettagli

ISCRIZIONE ORDINARIA ALBO NAZ.GEST.AMBIETALI N. NA 536 4E Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi prodotti da terzi

ISCRIZIONE ORDINARIA ALBO NAZ.GEST.AMBIETALI N. NA 536 4E Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi prodotti da terzi ISCRIZIONE ORDINARIA ALBO NAZ.GEST.AMBIETALI N. NA 536 4E Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi prodotti da terzi CER DESCRIZIONE 01 01 01 rifiuti da estrazione di minerali metalliferi

Dettagli

PIANO D AMBITO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI

PIANO D AMBITO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI Regione dell Umbria Provincia di Perugia PIANO D AMBITO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI CRITERI PER L ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AGLI URBANI (Legge regionale 13 maggio 2009, n. 11

Dettagli

Art. 2 (legale/i rappresentante /i)

Art. 2 (legale/i rappresentante /i) Numero d iscrizione VE00056 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI00325 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali VANNI AUTOTRASPORTI SRL

Iscrizione N: FI00325 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali VANNI AUTOTRASPORTI SRL Iscrizione N: FI00325 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Città Metropolitana di Genova

Città Metropolitana di Genova Città Metropolitana di Genova Direzione AmDirezione Ambiente Servizio Acqua e Rifiuti Ufficio Suolo Prot. n. 101190 Allegati Genova, 31 dicembre 2015 F.lli Adriano e Giuseppe Bonavita & figli S.n.c. bonavitasnc@pec.it

Dettagli

Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Spett.le CLIENTE. CER Urbani, CER xx.xx.99, CER non pericolosi (destinazione ex 2B), CER pericolosi

Spett.le CLIENTE. CER Urbani, CER xx.xx.99, CER non pericolosi (destinazione ex 2B), CER pericolosi Spett.le CLIENTE In allegato si trasmette l autorizzazione 5/2005 e le integrazione alla stessa, aut. 54/2005 e 83/2005. Si fa presente che, allo stato attuale, rimangono i criteri di accettabilità dei

Dettagli

PALLADIO UMWELT s.r.l.

PALLADIO UMWELT s.r.l. 01 RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHÉ DAL TRATTAMENTO FISICO O CHIMICO DI MINERALI 01 01 rifiuti prodotti dall'estrazione di minerali 01 01 02 rifiuti da estrazione

Dettagli

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 15.000 tonnellate e inferiore a 60.000 tonnellate.

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 15.000 tonnellate e inferiore a 60.000 tonnellate. CATEGORIA 2 RACCOLTA E TRASPORTO DO RIFIUTI NON PERICOLOSI INDIVIDUATI AI SENSI DELL ARTICOLO 33 DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 FEBBRAIO 1997, N. 22, AVVIATI AL RECUPERO IN MODO EFFETTIVO ED OGGETTIVO. IMPRESA:

Dettagli

APPENDICE I. Elenco rifiuti pericolosi e relative operazioni autorizzate alla società G.S.A. s.r.l.:

APPENDICE I. Elenco rifiuti pericolosi e relative operazioni autorizzate alla società G.S.A. s.r.l.: APPENDICE I Elenco rifiuti pericolosi e relative operazioni autorizzate alla società G.S.A. s.r.l.: CER DESCRIZIONE 01 04 07* rifiuti prodotti da trattamenti chimici e fisici di minerali non metalliferi

Dettagli

Art.2 (legale/i rappresentante /i)

Art.2 (legale/i rappresentante /i) istituita presso la Camera di Commercio ndustria Artigianale e Agricoltura di MLANO Numero d'iscrizione M02917 Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Dettagli

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI Tipo di attività: SCAVO, COSTRUZIONE, DEMOLIZIONE (attività edile vera e propria) Codice CER Declaratoria Note 17.01.01 cemento 17.01.02 mattoni 17.01.03 mattonelle

Dettagli

Codice NOSE- P. Tutte 104.08 Altre trasformazioni dei combustibili solidi (Produzione di coke, prodotti petroliferi e combustibile nucleare)

Codice NOSE- P. Tutte 104.08 Altre trasformazioni dei combustibili solidi (Produzione di coke, prodotti petroliferi e combustibile nucleare) CodiceIPPC Attività allegato I Direttiva 96/61 Capacità produttiva Codice NOSE- P Processi NOSE-P Codice NACE Settori economici 1. Attività energetiche 1.1 1.2 Impianti di combustione con potenza calorifica

Dettagli

CRITERI PER L ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AGLI URBANI

CRITERI PER L ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AGLI URBANI CRITERI PER L ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AGLI URBANI Premessa Allegato a) Come noto, in base alla disciplina di settore, i rifiuti vengono classificati urbani se prodotti dalle utenze domestiche

Dettagli

CODICI CER NON PERICOLOSI

CODICI CER NON PERICOLOSI CODICI CER NON PERICOLOSI 01 RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHÉ DAL TRATTAMENTO FISICO O CHIMICO DI MINERALI 01 01 rifiuti prodotti dall'estrazione di minerali 01 01

Dettagli

Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: BO01804 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA -Area della Prevenzione e della Sicurezza- ELENCO PREZZI/COMPUTO METRICO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA -Area della Prevenzione e della Sicurezza- ELENCO PREZZI/COMPUTO METRICO + UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA -Area della Prevenzione e della Sicurezza- SERVIZIO DI RITIRO, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI, PERICOLOSI E NON PERICOLOSI, E DEI RIFIUTI SANITARI PRODOTTI

Dettagli

CRITERI PER L ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AGLI URBANI

CRITERI PER L ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AGLI URBANI CRITERI PER L ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AGLI URBANI (Legge regionale 13 maggio 2009, n. 11 - art. 13, comma 2, lettera d) ALLEGATO P8 Idecom Srl Via Innsbruck, 33 39100 Bolzano OIKOS Progetti

Dettagli

Iscrizione N: FI00320 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI00320 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI00320 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

CONFINDUSTRIA PADOVA, TREVISO, VICENZA LA NUOVA DISCIPLINA PER LA CARATTERIZZAZIONE E CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

CONFINDUSTRIA PADOVA, TREVISO, VICENZA LA NUOVA DISCIPLINA PER LA CARATTERIZZAZIONE E CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI CONFINDUSTRIA PADOVA, TREVISO, VICENZA LA NUOVA DISCIPLINA PER LA CARATTERIZZAZIONE E CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI Vicenza 14 aprile 2015 CLASSIFICAZIONE E CODIFICA DEI RIFIUTI classificazione dei rifiuti

Dettagli

Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004:

Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004: Appendice 1 Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004: TIPO RIFIUTO Frazione Organica dei Rifiuti Urbani (FORSU)

Dettagli

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. articolo 1. articolo 2

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. articolo 1. articolo 2 TESTO COORDINATO DELLA DECISIONE 2000/532/CE DEL 3 MAGGIO 2000 con le Decisioni 2001/118/CE del 16 gennaio 2001, 2001/119/CE del 22 gennaio 2001, 2001/573/CE del 23 luglio 2001 e con la rettifica pubblicata

Dettagli

Pomeriggio informativo Modalità di consegna dei rifiuti all ICTR

Pomeriggio informativo Modalità di consegna dei rifiuti all ICTR Pomeriggio informativo Modalità di consegna dei rifiuti all ICTR Giubiasco, autunno 2013 Giornata informativa Modalità di consegna dei rifiuti all ICTR Presentata da: Pietro Casari, Consulente tecnico

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 129 82468 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335 Categorie 1o F 3 bis 4 E 5 F Aggiornato al 6 marzo 2015 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI)

S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI) S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI) PROVVEDIMENTO DESCRIZIONE RILASCIATO DA SCADENZA Iscrizione

Dettagli

L'Azienda Vescovo Romano & C. è attiva dal 1960, svolgendo quindi da oltre 40 anni un ruolo importante nel settore dell'ecologia.

L'Azienda Vescovo Romano & C. è attiva dal 1960, svolgendo quindi da oltre 40 anni un ruolo importante nel settore dell'ecologia. L'Azienda Vescovo Romano & C. è attiva dal 1960, svolgendo quindi da oltre 40 anni un ruolo importante nel settore dell'ecologia. Al fine di ridurre l'impatto ambientale,si occupa del riciclaggio dei materiali

Dettagli

RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHE DAL TRATTAMENTO FISICO O CHIMICO DI MINERALI

RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHE DAL TRATTAMENTO FISICO O CHIMICO DI MINERALI Codici C.E.R I codici C.E.R. (o Codice Europeo dei Rifiuti) I codici C.E.R. si dividono in non pericolosi e pericolosi, i secondi vengono identificati graficamente con un asterisco "*" dopo le cifre (es.

Dettagli

- Settori ammissibili per Linea di Intervento

- Settori ammissibili per Linea di Intervento Allegato C - Settori ammissibili per Linea di Intervento Settori ammissibili (CODICI ATECO 2007) Linee di intervento Codice Sezione C: ATTIVITA MANIFATTURIERE Limitatamente ai seguenti codici: Classe 10.52:

Dettagli

Iscrizione N: CA05015 Il Presidente della Sezione regionale della Sardegna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: CA05015 Il Presidente della Sezione regionale della Sardegna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: CA05015 Il Presidente della Sezione regionale della Sardegna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI02203 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI02203 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI02203 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Città di Melfi MELFI. di trattamento da ubicarsi nel Comune di Melfi (PZ)

Città di Melfi MELFI. di trattamento da ubicarsi nel Comune di Melfi (PZ) REGIONE BASILICATA PROVINCIA DI POTENZA Comune di MELFI Progetto per la realizzazione di una discarica per rifiuti speciali non pericolosi ed annesso impianto!"#$%&#"'()(%!**(+(,-"$-('(%#%&'(./001%231+1*(31%

Dettagli

PROVINCIA DI ANCONA - Dipartimento 111 -Settore l TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL'AMBIENTE Area Ambiente- U.O. Gestione rifiuti

PROVINCIA DI ANCONA - Dipartimento 111 -Settore l TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL'AMBIENTE Area Ambiente- U.O. Gestione rifiuti ...... ~~... Mmr.ber of CISQ Fcderotion \ RINA Q. ISO 9001 ISO 14001 ~ i... :.~~~~~~.:. ~~~~~~led S) stcms j PROVINCIA DI ANCONA Dipartimento 111 Settore l TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL'AMBIENTE Area Ambiente

Dettagli

!"## " $ %& ' # $ & ' ( & &,-""-./ * ) " )$$ 00, & )& & 415 & &# & # 7 %& & ' *4# $ & &$$ &&# 8669))! # 4 15 :

!##  $ %& ' # $ & ' ( & &,--./ * )  )$$ 00, & )& & 415 & &# & # 7 %& & ' *4# $ & &$$ &&# 8669))! # 4 15 : GAB/DEC/104/06 del 2/05/2006!"## " $ %& ' # $ & ' ( & & )&)##*##+,-""-./ * ) " 0-!0-./ &1.##--./ #.21/344 (./3 & )$$ 00, & )& & 415 1--./&# )6.21/344( $ # )6 ## &)##&( & &# & # 7 %& & ' *4# $ & &$$ &&#

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 16 SETTEMBRE 2015 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 16 settembre 2015. Criteri per l applicazione dell

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. l art. 184, comma 3 del D.Lgs. 152/2006 stabilisce la catalogazione dei rifiuti speciali;

LA GIUNTA COMUNALE. l art. 184, comma 3 del D.Lgs. 152/2006 stabilisce la catalogazione dei rifiuti speciali; P.D. 160 del 14.3.2011 Delibera n. 119 seduta del 31.3.2011 Oggetto: Definizione dei criteri di assimilazione ai rifiuti urbani dei rifiuti speciali come previsto dall art. 9 del Regolamento per la gestione

Dettagli

Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali. A cura di ing. Francesco Sicilia

Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali. A cura di ing. Francesco Sicilia Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali A cura di ing. Francesco Sicilia Organizzazione e struttura Per poter effettuare l attività di trasporto rifiuti occorre iscriversi all Albo Gestori

Dettagli

ALLEGATO AL CAPITOLO 5

ALLEGATO AL CAPITOLO 5 PIANO PER LA GESTIONE INTEGRATA E COORDINATA DEI RIFIUTI SPECIALI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI IN CAMPANIA ALLEGATO AL CAPITOLO 5 SOMMARIO ALLEGATO 5.1 - LISTE DEI CODICI CER UTILIZZATE PER GLI ACCORPAMENTI

Dettagli

L ammissione di rifiuti in discarica potrà avvenire secondo le seguenti modalità operative:

L ammissione di rifiuti in discarica potrà avvenire secondo le seguenti modalità operative: Allegato CRITERI E PROCEDURE PER AMMISSIBILITA DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI IN DISCARICHE PER RIFIUTI NON PERICOLOSI DAL 01/07/2009 AI SENSI DEL DM 3 AGOSTO 2005 Il presente documento ha lo scopo

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFUTI NELLE COSTRUZIONI EDILI

LA GESTIONE DEI RIFUTI NELLE COSTRUZIONI EDILI LA GESTIONE DEI RIFUTI NELLE COSTRUZIONI EDILI INDICAZIONI PER I COORDINATORI DELLA SICUREZZA SULLA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE ALCUNE DEFINIZIONI TRATTE DAL D. LGS. 152/06

Dettagli

marca da bollo da 16,00 ALLEGATO A/3 ( modulo dell offerta economica ) MODULO DELL OFFERTA ECONOMICA

marca da bollo da 16,00 ALLEGATO A/3 ( modulo dell offerta economica ) MODULO DELL OFFERTA ECONOMICA marca da bollo da 16,00 ALLEGATO A/3 ( modulo dell offerta economica ) MODULO DELL OFFERTA ECONOMICA (Da inserire in BUSTA B -Offerta Economica- ) OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

- GESTIONE RIFIUTI -

- GESTIONE RIFIUTI - - GESTIONE RIFIUTI - Ditte autorizzate per operazioni di smaltimento e/o recupero (ex-artt. 27-28 D.Lgs. 05/02/1997 n 22) Elenco di dettaglio con indicazione delle operazioni e dei codici rifiuti Questo

Dettagli

A) Costo per la raccolta/trasporto : 45,00 per impegno fino ad un ora. utilizzando Fiat Daily o simili, oltre l ora si conteggiano frazioni a 45,00 /

A) Costo per la raccolta/trasporto : 45,00 per impegno fino ad un ora. utilizzando Fiat Daily o simili, oltre l ora si conteggiano frazioni a 45,00 / TARIFFARIO GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI E URBANI ASSIMILATI E ALTRE PRESTAZIONI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA ( delibera CdA n. 68 del 27/06/2013) ALLEGATO 1. : TARIFFARIO PER RACCOLTA/TRASPORTO/ SMALTIMENTO/RECUPERO

Dettagli

Tariffario rifiuti speciali 2015

Tariffario rifiuti speciali 2015 Tariffario rifiuti speciali 2015 Servizi offerti L ACR accetta tutti i rifiuti speciali elencati nella nuova Ordinanza sul traffico dei rifiuti (). L ACR accetta anche gli apparecchi elettrici ed elettronici

Dettagli

Acque cabine Sospensioni acquose conetnenti pitture e vernici, diverse da verniciatura quelle di cui alla voce 080119

Acque cabine Sospensioni acquose conetnenti pitture e vernici, diverse da verniciatura quelle di cui alla voce 080119 CER Nome comune Nome ufficiale 120109* Acqua e olio Emulsioni e soluzioni per macchinari non contenenti alogeni 80120 Acque cabine Sospensioni acquose conetnenti pitture e vernici, diverse da verniciatura

Dettagli

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE Prot. Generale N. 0100090 / 2015 Atto N. 4715 OGGETTO: BENFANTE S.P.A. MODIFICA NON SOSTANZIALE DELL AUTORIZZAZIONE UNICA, RILASCIATA,

Dettagli

Iscrizione N: BO12196 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali COSMARI S.R.L.

Iscrizione N: BO12196 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali COSMARI S.R.L. Iscrizione N: BO12196 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Comune di Torre del Greco (NA) % di r.d. calcolata dalla fonte dati disponibile

Comune di Torre del Greco (NA) % di r.d. calcolata dalla fonte dati disponibile Raccolta differenziata Comune di Torre del Greco (NA) Dati di produzione R.U. e percentuale di raccolta differenziata Anno 2015 % di r.d. calcolata dalla fonte dati disponibile 50% 45% 40% 35% 30% 25%

Dettagli

La gestione dei rifiuti speciali assimilabili agli urbani

La gestione dei rifiuti speciali assimilabili agli urbani La gestione dei rifiuti speciali assimilabili agli urbani Paolo Pipere Responsabile Servizio Ambiente ed Ecosostenibilità Camera di Commercio di Milano 1 Classificazione e codifica dei rifiuti 2 I criteri

Dettagli

1.1) TIPOLOGIE DI RIFIUTI

1.1) TIPOLOGIE DI RIFIUTI 1.1) TIPOLOGIE DI RIFIUTI codice CER Descrizione D9 Liq D9 Sol D13 D14 D15 R12 R13 G.O. 010305* altri sterili contenenti sostanze pericolose X X X X X X X 010307* altri rifiuti contenenti sostanze pericolose

Dettagli

Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento

Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento RIFIUTI: AMMISIBILITA IN DISCARICA NUOVA LISTA POSITIVA Con delibera della Giunta Provinciale n. 2740 del 14 dicembre 2012 è stata modificata la lista positiva dei rifiuti non pericolosi che possono essere

Dettagli

c. r.. 0043367017\ è iscritta all' Albo Nazionale Gestori Ambientali come segue:

c. r.. 0043367017\ è iscritta all' Albo Nazionale Gestori Ambientali come segue: Albo Nazionale Cestori AmbientaJi SEZIONE REGIONALE DELLA LOMBARDIA Numcro d'iscrizione MJOI052 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto

Dettagli

Iscrizione N: VE00436 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE00436 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE00436 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche, ed in particolare la parte quarta relativa alla gestione dei rifiuti;

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche, ed in particolare la parte quarta relativa alla gestione dei rifiuti; Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 8 aprile 2008 (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 99 del 28 aprile 2008) Disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani

Dettagli

AGGIORNAMENTO: AUTORIZZAZIONE TECNOAMBIENTE INTEGRAZIONE AIA N. 3066 DEL 02.09.2015 AUTORIZZAZIONE TYCHE AIA N. 5250 DEL 18.12.

AGGIORNAMENTO: AUTORIZZAZIONE TECNOAMBIENTE INTEGRAZIONE AIA N. 3066 DEL 02.09.2015 AUTORIZZAZIONE TYCHE AIA N. 5250 DEL 18.12. AGGIORNAMENTO: AUTORIZZAZIONE TECNOAMBIENTE INTEGRAZIONE AIA N. 3066 DEL 02.09.2015 190204* 191211* CER AUTORIZZAZIONE TYCHE AIA N. 5250 DEL 18.12.2014 Per discarica di rifiuti pericolosi no classi di

Dettagli

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA MONITORAGGIO SULLA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI E SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DESTINATA AL RICICLAGGIO Per poter premiare le situazioni più virtuose nella gestione

Dettagli