Europa & Mediterraneo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Europa & Mediterraneo"

Transcript

1 EUROMED CARREFOUR SICILIA supplemento al bollettino del 05 ottobre 2005 Europa & Mediterraneo Direttore Responsabile Angelo Meli L Agribusicilia, aula didattica mobile sull educazione alimentare, sponsorizzato dalla Presidenza della Regione Sicilia, dall AST, dalla Provincia di Palermo, dall Ass. Reg. Agricoltura e Foreste, e coordinato dal Carrefour Sicilia antenna Europe Direct, riprende con l inizio dell anno scolastico, le attività itineranti. Infatti, nella settimana dall 1 all 8 ottobre, l Agribus sarà presente nei Comuni di : Monreale, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Ciminna, Baucina e Ventimiglia. Sono previsti in visita molti alunni delle scuole elementari e medie, che aderiscono al progetto di Educazione Alimentare dell Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste. I visitatori dell Autobus verranno seguiti da due animatori del Carrefour Sicilia che li guideranno nell iter per una migliore alimentazione. La presenza dell Agribus è promossa dal Distretto Palermitano Alto Belice, Unità operativa n 93 di Monreale. All'interno dell'autobus, in appositi espositori lignei e in vari pannelli, i visitatori troveranno materiale divulgativo, brochure, opuscoli e giochi mirati ad una più approfondita conoscenza sull educazione alimentare, sui prodotti tipici regionali, sull ambiente e sulle politiche comunitarie. L AgribuSicilia è uno strumento per la valorizzazione e promozione delle produzioni agricole ed agro-alimentari della Regione Sicilia, e potrà essere presente su richiesta (telefonando al Carrefour Sicilia 091/335081), nelle principali mostre ed eventi agricoli che hanno luogo nella regione siciliana. AGRICOLTURA Registrazione di due denominazioni di prodotti agricoli La Commissione europea ha iscritto altre due denominazioni nel Registro delle denominazioni di origine protette (DOP) e delle indicazioni geografiche protette (IGP). Si tratta dell'olio extravergine di oliva "Tuscia" (DOP) e del "Basilico Genovese" (DOP). Le due denominazioni si aggiungono alla lista di circa 700 prodotti già protetti in virtù della legislazione comunitaria relativa alla protezione delle indicazioni geografiche, delle denominazioni di origine e delle specialità tradizionali. Per maggiori informazioni sui prodotti di qualità e per consultare l'elenco delle denominazioni protette: (per ulteriori informazioni contattare: M. Mann - tel.: fax: )

2 Quote latte: multa di 364 milioni di euro per 10 Stati membri Secondo un calcolo provvisorio della Commissione europea, basato sulle dichiarazioni annuali degli Stati membri, nella campagna 2004/2005 nove paesi hanno superato il quantitativo di riferimento nazionale per le consegne di latte. Un altro Stato membro ha invece superato il quantitativo di riferimento nazionale per le vendite dirette ai consumatori. Questi dieci Stati membri dovranno pagare il cosiddetto "superprelievo", per un totale di 364 milioni di euro. Lo scorso anno lâ importo totale del superprelievo era stato di 385 milioni di euro. Per la campagna , il quantitativo di riferimento totale per l UE-25 per le consegne alle latterie è pari a 126 milioni di tonnellate (suddivise in quote individuali). Secondo le dichiarazioni trasmesse, nove Stati membri (Belgio, Danimarca, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Spagna e Austria) hanno superato i quantitativi di riferimento nazionali. L eccedenza totale è pari a tonnellate. Il prelievo totale ammonta quindi a 356 milioni di euro. Sei Stati membri (Francia, Grecia, Regno Unito, Portogallo, Finlandia e Svezia) non hanno utilizzato interamente i quantitativi di riferimento nazionali. I dieci nuovi Stati membri non hanno superato le rispettive quote, risultato parzialmente spiegabile con il fatto che per questi paesi è stata presa in considerazione soltanto la produzione realizzata in un periodo di 11 mesi a decorrere dal 1 maggio Riguardo alla quota di 2 milioni di tonnellate per vendite dirette ai consumatori, Regno Unito, Italia e Paesi Bassi hanno comunicato eccedenze per tonnellate. Il prelievo supplementare ammonta quindi a 8 milioni di euro. Come funziona il regime delle quote latte Nell Unione europea, la commercializzazione del latte bovino è soggetta a restrizioni attraverso la fissazione di quantitativi di riferimento nazionali (quote) da non superare, in modo da conseguire un equilibrio tra domanda e offerta. Ad ogni Stato membro sono attribuiti due quantitativi di riferimento, uno per le consegne alle latterie e l'altro per le vendite dirette ai consumatori. Tali quantitativi sono ripartiti tra i produttori di ciascuno Stato membro sulla base della produzione storica, mediante l assegnazione di quote individuali. In caso di superamento della quota nazionale durante la campagna lattiera (che ha inizio il 1 aprile e termina il 31 marzo), i produttori dello Stato membro che hanno determinato l eccedenza sono tenuti a pagare un prelievo, previa riassegnazione dei quantitativi di riferimento inutilizzati. L importo del prelievo è pari a 0,3327 euro per ogni kg di latte in eccedenza. Anteriormente al 1Â settembre di ogni anno gli Stati membri sono tenuti a comunicare alla Commissione i risultati dell applicazione del regime delle quote latte nel periodo precedente. Allegato 1: Dati provvisori relativi alla campagna 2004/2005 Allegato 2: Dati relativi alla campagna 2003/2004 Per maggiori informazioni contattare: Michael Mann ( ); Johan Reyniers ( ) In L'UNIONE EUROPEA VARA IL PACCHETTO PER IL NUOVO FONDO Queste le grandi linee dell'accordo raggiunto nel consiglio dei ministri dell'agricoltura Ue per il nuovo Fondo di sviluppo rurale: - DIMENSIONE IMPRESE CHE POTRANNO BENEFICIARE DI AIUTI - Per il settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, l'intervento e' stato allargato sino alla categoria di imprese con 750 dipendenti o 200 milioni di fatturato annuo. In questo ultimo caso l'intensità massima degli aiuti e' dimezzata. - AIUTI DI STATO A IMPRESE SENZA LIMITI - Sì a intervento in favore delle categorie di imprese escluse dall'intervento comunitario attraverso aiuti di stato. Beneficiarie potranno quindi essere le imprese alimentari di qualsiasi dimensione. - COORDINAMENTO REGIONALE - E' previsto un meccanismo di coordinamento della programmazione regionale per utilizzare al meglio le risorse disponibili con pratiche semplificate. - AUMENTANO AIUTI GIOVANI AGRICOLTORI - Aumenta il premio al primo insediamento: passa da a euro, inoltre viene introdotta la possibilità di riceverli sia in conto capitale che in conto interessi. I giovani potranno anche contare su un periodo di tre anni per adattare le loro aziende agli standard Ue. Non verranno colpiti da sanzioni anche se non in regola. - PROGRAMMAZIONE UNICA PER IL FONDO - Da Fondo agricolo di garanzia, Fondo di orientamento e Leader a Fondo unico. - ASSI POLITICI INTERVENTO E FINANZIAMENTI MINIMI - Il tasso e' fissato al 10% per il miglioramento della competitività nel settore agricolo e forestale (asse 1) e per la diversificazione delle attività economiche (asse 3), mentre per il miglioramento dell'ambiente tramite aiuti alla gestione dei terreni (asse 2), il tasso minimo sarà del 25%. Infine per l'asse politico Leader (la prima iniziativa comunitaria per lo sviluppo rurale) il tasso di finanziamento minimo e' pari al 5% della programmazione Ue. Misure specifiche sono previste per i nuovi stati membri. ZOOTECNIA: IL COMPARTO SICILIANO SI UNISCE ALLA PROTESTA Dopo la protesta dei vitivinicoltori del 20 settembre tutta l'agricoltura e la zootecnia siciliane si mobilitano per partecipare alla manifestazione regionale indetta dalla Cia per il prossimo 11 ottobre. Dopo la manifestazione di Palermo continuano a permanere le ragioni che hanno spinto la Cia a proclamare un mese di mobilitazione sul territorio siciliano e a proclamare una nuova manifestazione di protesta. La Giunta regionale della Cia, riunitasi a Palermo, ha concordato sulla piena sussistenza delle motivazioni che già ai primi di settembre avevano portato la Cia siciliana a indire un mese di mobilitazione sul territorio e a organizzare a Palermo per il prossimo 11 ottobre una manifestazione di protesta regionale di tutti gli agricoltori e allevatori siciliani.

3 ATTUALITA Dichiarazione del Presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso sull apertura dei negoziati di adesione con la Turchia 4 ottobre Oggi è una giornata storica nelle relazioni tra l Unione europea e la Turchia. Una Turchia stabile, moderna e democratica è un obiettivo che dobbiamo sostenere attivamente nell Unione europea e in Turchia. E per questo motivo che abbiamo deciso di avviare i negoziati. Naturalmente, il cammino della Turchia verso l adesione sarà lungo e difficile. Così come per ogni paese candidato, l adesione non è garantita né automatica. I negoziati devono essere equi e rigorosi. A nome dell Unione europea posso garantire che sarà così. La Turchia deve essere trattata come tutti gli altri paesi candidati e deve rispettare rigorosamente i principi della democrazia, dei diritti umani e dello stato di diritto se vuole aderire all Unione. L Europa deve imparare a conoscere meglio la Turchia, e la Turchia deve conquistare il cuore e la mente dei cittadini europei, perché saranno loro in definitiva a decidere sulla sua adesione. Occorre offrire alla Turchia un equa possibilità di dimostrare che è capace di soddisfare tutte le condizioni per l adesione. Spero fermamente che ciò avvenga; una Turchia aperta e dinamica è nell interesse di un Unione europea capace di assumersi completamente le sue responsabilità a livello mondiale. Regole comuni per il ricongiungimento - Solo sei Stati hanno adottato i provvedimenti di attuazione della direttiva della Commissione Solo sei dei ventitre Stai membri a cui si applica la direttiva 2003/86/CE sul ricongiungimento familiare degli immigrati hanno adottato le necessarie misure di attuazione entro il 3 ottobre 2005, come richiesto dalla direttiva stessa. Belgio, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Slovenia hanno comunicato alla Commissione il testo dei provvedimenti nazionali. Nei confronti di tutti gli altri esclusi Regno Unito, Irlanda e Danimarca, che non sono vincolati all applicazione della direttiva la Commissione prenderà delle misure sulla base dei poteri conferitile dall articolo 226 del trattato CE. Il ricongiungimento familiare, una delle principali spinte all immigrazione verso l Europa, è considerato dall Ue non solo come un modo per riunire le famiglie, ma anche come uno strumento che favorisce l integrazione dei cittadini di paesi terzi. La direttiva in questione, adottata il 23 settembre 2003, si applica agli immigrati in possesso di un permesso di soggiorno valido per almeno un anno e che abbiano la fondata prospettiva di ottenere il diritto di soggiornare in modo stabile. Sono invece esclusi dall applicazione della norma i richiedenti asilo e coloro che richiedono o beneficiano di una protezione temporanea o sussidiaria. I membri della famiglia abilitati al ricongiungimento sono il coniuge, i figli minori del richiedente, del coniuge o della coppia e i genitori del richiedente se questi è un minore a cui è riconosciuto lo status di rifugiato. Gli Stati membri possono decidere di autorizzare anche i genitori a carico, i figli maggiorenni non sposati, il partner non sposato. Si riconosce inoltre a ciascun paese la possibilità di richiedere ai figli ultra-quindicenni del richiedente delle motivazioni ulteriori rispetto al ricongiungimento per la concessione del provvedimento. La direttiva prevede inoltre che gli Stati membri possano fissare alcune condizioni per l accoglimento della domanda: la disponibilità di un alloggio, un assicurazione malattia per sé e per i familiari, delle risorse economiche stabili e regolari, almeno due anni di soggiorno nello Stato Ue. Agli Stati membri è inoltre riconosciuta la possibilità di pretendere dai richiedenti la conformità a certe misure di integrazione, mentre è previsto come regola generale il rifiuto di una richiesta per ragioni di ordine pubblico, di sicurezza o sanitarie. Sono fissate delle regole di procedura relative alla durata della procedura, al tipo di prove ammesse, al luogo di deposito della domanda, agli elementi da prendere in considerazione nella decisione, alle modalità di notifica e al diritto di presentare ricorso. La direttiva prevede inoltre che, una volta approvata la domanda, bisogna garantire ai familiari ricongiunti alcuni diritti, come un titolo di soggiorno, l accesso all istruzione, all impiego e alla formazione professionale. Dopo cinque anni di residenza, i membri della famiglia sono abilitati a ottenere un permesso di soggiorno autonomo nello Stato membro di residenza. Gli Stati membri sono autorizzati a prevedere delle condizioni più favorevoli, ma non più rigorose. Il diritto al ricongiungimento, infine, può essere rifiutato o non rinnovato se le condizioni non sono più soddisfatte o in caso di frode, di matrimonio di convenienza, di rottura dei legami familiari e di scadenza del diritto di soggiorno del richiedente. Dichiarazione del Commissario per l'allargamento Olli Rehn sui negoziati per un accordo di stabilizzazione e associazione con la Serbia e il Montenegro "Accolgo con soddisfazione l'adozione unanime da parte dei 25 Stati membri dell'unione europea del mandato negoziale per la conclusione di un accordo di stabilizzazione e associazione con la Serbia e il Montenegro. L'accordo, che rafforzerà le nostre relazioni economiche e politiche e creerà un vincolo contrattuale tra l'ue e la Serbia e il Montenegro, è il risultato delle grandi riforme intraprese nel paese ed è la prova che insieme possiamo compiere progressi concreti. Prevedo di recarmi a Belgrado lunedì 10 ottobre per partecipare all'apertura dei negoziati. Mi congratulo con la Serbia e il Montenegro per questo importante passo in avanti nel cammino verso l'europa"

4 CROAZIA PRESTO NELL'UNIONE EUROPEA Avviati i negoziati Ue-Zagabria per adesione L'Ue e la Croazia hanno aperto i negoziati di adesione di Zagabria, poco dopo una simile cerimonia che ha riguardato la Turchia. L'avvio delle trattative segue l'accordo firmato dai ministri degli Esteri dei 25 per avviare i negoziati di adesione con la Croazia, dopo la conferma da parte di Carla del Ponte che Zagabria sta collaborando pienamente con il Tribunale penale internazionale. Concorrenza: le nuove norme in materia di distribuzione degli autoveicoli consentono ai distributori maggiore libertà di concorrenza in tutta l UE Ai sensi del regolamento di esenzione per categoria n. 1400/2002 (distribuzione degli autoveicoli), a partire dal 1 ottobre 2005 le cosiddette clausole di ubicazione contenute nei contratti stipulati tra costruttori e distributori di automobili non potranno più beneficiare dell esenzione automatica (per categoria) dal divieto di pratiche commerciali restrittive di cui all articolo 81 del trattato CE. Grazie a queste clausole è stato possibile impedire ai concessionari di aprire punti vendita in zone geografiche diverse da quelle stabilite dai costruttori di automobili, compresi gli altri Stati membri dell UE. Molti costruttori e distributori di automobili hanno tuttavia già eliminato tali clausole dai rispettivi contratti. Con le nuove norme i distributori godranno di una maggiore libertà di concorrenza, grazie alla quale sarà possibile ribassare i prezzi e promuovere l innovazione nella distribuzione. Con la soppressione delle clausole di ubicazione viene completata la riforma della Commissione sulle norme in materia di concorrenza relative alla distribuzione degli autoveicoli, la cui prima parte era entrata in vigore il 1 ottobre 2002 (cfr. IP/02/1073). Sono stati previsti tre anni in più, prima che le clausole di ubicazione perdessero l esenzione per categoria, per lasciare ai costruttori e concessionari di automobili il tempo di adattarsi. In Premio Descartes per la Comunicazione Scientifica I 23 progetti preselezionati per il Premio Descartes per la Comunicazione Scientifica coprono una vasta gamma di aree libri, programmi e documentari televisivi, eventi interattivi, prodotti multimediali, articoli di stampa. Il loro punto in comune è l abilità di comunicare questioni complesse al grande pubblico. Progetti e personalità, con il loro peculiare aspetto innovativo, riescono con successo a catturare un pubblico di tutte le età e di tutte le origini. Nel trasmettere la passione per la ricerca, la gioia della scoperta e il carisma delle grandi personalità, contribuiscono ad aumentare l interesse per la ricerca e per le carriere nel settore, soprattutto tra i giovani. Per ulteriori informazioni: uilanguage=en Un catalogo analitico on line di pubblicazioni sull'integrazione delle ICT nel campo della formazione e dell'istruzione realizzato dall UNESCO L'Unità ICT in Education dell'unesco ha pubblicato la prima di una serie di approfondimenti per un utilizzo innovativo delle ICT nei processi di apprendimento. La prima pubblicazione ha come destinatari tutti i soggetti coinvolti nell'ambito dell'istruzione e formazione ed ha lo scopo di condividere e rendere disponibili le migliori pubblicazioni sul tema e di avvertire, inoltre, i lettori su nuove pubblicazioni e dove queste possono essere accessibili. Il catalogo vuole essere un supporto attraverso suggerimenti, informazioni e consigli per agevolare i formatori, nell'uso delle TIC in modo creativo. Trasformando così il modo di formare e di insegnare in maniera creativa ed innovativa e stimolando l'approccio alla conoscenza. Per approfondimenti: EURODESK CONCORSI Bando MAE-CRUI per tirocini all'estero Scadenza 9 ottobre Il programma rappresenta un importante iniziativa che avvicina il mondo accademico e il mondo del lavoro (nella fattispecie quello della diplomazia e delle relazioni internazionali) offrendo a laureandi, neo-laureati e a studenti di Master la possibilità di effettuare un periodo di formazione presso il Ministero, le sue rappresentanze diplomatiche, gli uffici consolari, le rappresentanze permanenti presso le organizzazioni internazionali e gli Istituti di Cultura. I tirocinanti potranno quindi approfondire la loro personale formazione e, al tempo stesso, sperimentare la realtà lavorativa, comprendendo logiche e sistemi di relazioni proprie del mondo produttivo. DESTINATARI: Il programma è rivolto a studenti iscritti all ultimo anno di corso della laurea specialistica e all'ultimo anno di corso della laurea di vecchio ordinamento. Al programma possono partecipare laureati, di vecchio e nuovo ordinamento, da non oltre 18 mesi e studenti dei corsi di Master appartenenti alle Università che aderiscono al programma. Maggiori informazioni su

5 Borse di studio Intercultura per periodi di studio all'estero Scadenza 10 novembre Sono aperte le iscrizioni per la partecipazione ai programmi Intercultura per la permanenza all'estero per periodi che variano da alcuni mesi ad un anno. I programmi Intercultura consentono di vivere e studiare all estero per un anno, oppure per un semestre, o per tre o due mesi oppure alcune settimane durante il periodo estivo. La partenza dall Italia - per tutti i programmi - è prevista nell estate I primi posti messi a disposizione per l'anno scolastico sono oltre 700, così suddivisi: per un anno in uno tra oltre 20 Paesi diversi in tutte le aree del mondo - 64 per 5/6 mesi in diversi Paesi tra cui Argentina, Australia, Brasile, Cile, Finlandia e Tailandia - 49 per un trimestre in Austria, Belgio, Canada, Francia, Russia, Svizzera, Slovacchia - 54 per due mesi in Australia, Giappone, Nuova Zelanda e Repubblica del SudAfrica per alcune settimane durante il periodo estivo in Canada, Finlandia, Irlanda, Lettonia Maggiori informazioni su Concorso di scrittura promosso dalla Fondazione europea per la formazione professionale (ETF) I giovani che abbiano dai 18 ai 29 sono invitati a partecipare al concorso scrivendo un articolo sulla loro visione de "Le donne nella formazione e nell'occupazione nel 2010". Gli autori dei quattro articoli migliori selezionati da una giuria nominata dalla ETF saranno invitati alla cerimonia di premiazione che fara parte dell evento Le donne nella formazione e nell'occupazione nel 2010 organizzato dalla ETF a Torino, Italia, per contrassegnare la giornata internazionale delle donne nel mese di marzo del Fra i quattro vincitori uno sarà selezionato come beneficiario di un tirocinio di quattro mesi presso le sedi della ETF. Scadenza per la presentazione degli articoli: 31 ottobre Tutti i dettagli sul concorso: UNIVERSITÀ: PALERMO, PUBBLICATO IL BANDO PER LAVORO PART-TIME PALERMO Scadrà il 4 novembre il termine per la presentazione delle domande di partecipazione al bando, pubblicato dall'università di Palermo, per l'offerta di lavoro part-time agli studenti nell'anno accademico 2005/2006. Il bando prevede la collaborazione nei servizi didattici, di tutoring e di biblioteca; escluse invece le attività di docenza e di svolgimento di esami. Il numero dei contratti che verranno stipulati, tutti di 150 ore, verrà stabilito successivamente dall'ateneo in base alle risorse finanziarie disponibili per l'esercizio Avranno diritto a presentare la domanda gli studenti le cui condizioni economiche siano comprese entro la seconda fascia di reddito stabilita per le iscrizioni all'anno accademico 2005/2006, che siano iscritti almeno al secondo anno del corso di studi e che non siano fuori corso di oltre due anni. Inoltre gli studenti non devono avere alcun rapporto di lavoro subordinato, nè usufruire di borse di studio. La domanda di partecipazione alla selezione è disponibile sul sito MANIFESTAZIONI Si svolgerà a Napoli, dal 5 al 7 ottobre presso Città della Scienza, la 3^ edizione della convention nazionale "3 GIORNI PER LA SCUOLA", organizzata in collaborazione con Europe Direct Napoli. In allegato vi trasmetto l'invito per la giornata inaugurale. La convention è rivolta al mondo della scuola, della didattica e della formazione e si presenta come una grande vetrina espositiva delle offerte educative. Si terrà sabato 8 ottobre 2005 alle ore presso il Teatro comunale di Sambuca di Sicilia il convegno "... aiutami a trovare le parole", organizzato da Polilabor s.c.a r.l. (partner della comunicazione del POR Sicilia ) DALL'HACCP ALLA TRACCIABILITA - LE NORMATIVE E I RISVOLTI TECNICI SULL IGIENE E LA SICUREZZA ALIMENTARE NELLA FILIERA DEI CEREALI Dal D.L. 155/97 e il Reg. CE n. 178/2002 sino ai Regg. CE 852 e 853 in vigore dal 1 gennaio Ottobre 2005 Sede dell'incontro: Aula Magna Facoltà di Agraria Via Santa Sofia, Catania (c/o polo Biscientifico - Università degli Studi di Catania)

6 Regione Siciliana Assessorato Agricoltura e Foreste Pagina a cura della S.O.A.T. 85 Distretto di Trapani PROVVIDENZE PER L AGRICOLTURA COLPITA DA PIOGGE ALLUVIONALI (SIRACUSA) Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 221 del , il Decreto inerente la dichiarazione dell esistenza del carattere eccezionale delle piogge alluvionali verificatesi nella Provincia di Siracusa. Con questo decreto il Ministero accoglie la richiesta di declaratoria della Regione Siciliana relativamente ai territori dei Comuni di Augusta, Buccheri, Carlentini, Francofonte, Lentini, Melilli, della Provincia di Siracusa, colpite da piogge alluvionali dal al (Provvidenze art. 5, comma 2, lett. a), b), c), decreto legislativo n. 102/2004). Le aziende agricole danneggiate possono usufruire dei seguenti interventi articolati e specifici per territorio : a) contributi in conto capitale fino all 80% del danno accertato sulla base della produzione lorda vendibile ordinaria del triennio precedente; b) prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell anno in cui si è verificato l evento dannoso e per l anno successivo da erogare al seguente tasso agevolato: 1) 20% del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti in zone svantaggiate; 2) 35% del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti in altre zone; nell ammontare del prestito sono comprese le rate delle operazioni di credito in scadenza nei 12 mesi successivi all evento inerenti all impresa agricola; c) proroga delle operazioni di credito agrario, per una sola volta e non più di 24 mesi, con i privilegi previsti dalla legislazione in materia, le scadenze delle rate delle operazioni di credito agrario di esercizio e di miglioramento e di ordinario effettuate dalle imprese. Le rate prorogate sono assistite dal concorso nel pagamento degli interessi etc.(art. 7 ); L erogazione degli aiuti a favore degli aventi diritto è subordinata alla decisione della Commissione delle Comunità Europee, alla quale sono state notificate le informazioni meteorologiche. Le domande debbono essere presentate all Ispettorato Provinciale dell Agricoltura di competenza entro il termine perentorio di 45 giorni dalla data di pubblicazione del Decreto di declaratoria delle zone interessate. INTERVENTI URGENTI IN AGRICOLTURA E CONTRASTO ANOMALI PREZZI FILIERE AGROALIMENTARI Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta della Repubblica Italiana n.212 del , il Decreto-Legge n.182 del relativo agli interventi in agricoltura e per gli organismi pubblici del settore, nonché per contrastare andamenti anomali dei prezzi nelle filiere agroalimentari. Il Decreto Legge è articolato così: 1) Interventi urgenti nel settore vitivinicolo (aiuti de minimis, oneri previsti 80,4 e di 9,6 per l AGEA per acquisire massimo 800 mila quintali di uva da tavola; 2) Contrasto dei fenomeni di andamento anomalo dei prezzi nelle filiere agroalimentari; 3) Attuazione della politica agricola comune; 4) Gestione diretta dell Agea del sistema informativo agricolo nazionale; 5) Destinazione delle produzioni ritirate dai mercati; 6) Ente irriguo Umbro-Toscano; 7) Comitato Nazionale Italiano per il collegamento tra il Governo Italiano e l organizzazione delle Nazioni Unite per l alimentazione e l agricoltura; 8) Modalità di svolgimento dei compiti delle amministrazioni pubbliche; 9) Entrata in vigore (giorno successivo a quello della data di pubblicazione nella gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge).

7 GRADUATORIA PROVVISORIA RELATIVA A SOSTEGNO E TUTELA DELLE ATTIVITA FORESTALI L Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n 38 del , il Decreto , relativo alla Graduatoria provvisoria per provincia dei progetti presentati ai sensi del bando relativo alle disposizioni attuative della misura 4.10 Sostegno e tutela delle attività forestali del P.O.R.Sicilia 2000/2006, riservato ai privati, ed elenco dei progetti esclusi (bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.55 del ).. MODIFICA EVENTUALE SCADENZA UTILIZZO DIRITTO REIMPIANTO VIGNETI Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta della Repubblica Italiana n.219 del , il decreto , relativo alla modifica del Decreto Ministeriale del 2000, relativamente al termine di scadenza previsto per l utilizzo dei diritti di reimpianto delle superficie vitate. Le Regioni e le Province autonome possono prevedere che i diritti di reimpianto siano esercitate entro la fine dell ottava campagna successiva a quella in cui è avvenuta l estirpazione del vigneto. Al termine del periodo di validità il diritto passa automaticamente alla riserva Regionale. Con il presente decreto viene data facoltà alle Regioni e Province autonome di intervenire sulla durata del periodo di estirpazione, dandone comunicazione agli organi competenti, entro quindici giorni dalla loro adozione. PROVVIDENZE PER L AGRICOLTURA COLPITA DA GELATE (AGRIGENTO) Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 222 del , il Decreto inerente la dichiarazione dell esistenza del carattere eccezionale delle gelate verificatesi nella Provincia di Agrigento. Con questo decreto il Ministero accoglie la richiesta di declaratoria della Regione Siciliana relativamente ai territori dei Comuni di Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Calamonici, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Ribera, San Biagio Platani, Sant Angelo Muxaro, Sciacca, Villafranca Sicula, della Provincia di Agrigento, colpite dalle gelate dal al (Provvidenze art. 5, comma 2, lett. a), b), c),d), decreto legislativo n. 102/2004). Le aziende agricole danneggiate possono usufruire dei seguenti interventi articolati e specifici per territorio :contributi in conto capitale fino all 80% del danno accertato sulla base della produzione lorda vendibile ordinaria del triennio precedente; d) prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell anno in cui si è verificato l evento dannoso e per l anno successivo da erogare al seguente tasso agevolato: 1) 20% del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti in zone svantaggiate; 2) 35% del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti in altre zone; nell ammontare del prestito sono comprese le rate delle operazioni di credito in scadenza nei 12 mesi successivi all evento inerenti all impresa agricola; e) proroga delle operazioni di credito agrario, per una sola volta e non più di 24 mesi, con i privilegi previsti dalla legislazione in materia, le scadenze delle rate delle operazioni di credito agrario di esercizio e di miglioramento e di ordinario effettuate dalle imprese. Le rate prorogate sono assistite dal concorso nel pagamento degli interessi etc.(art. 7 ); f) esonero parziale del pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali propri e per i lavori dipendenti, in scadenza nei dodici mesi successivi alla data in cui si è verificato l evento etc. (art. 8). L erogazione degli aiuti a favore degli aventi diritto è subordinata alla decisione della Commissione delle Comunità Europee, alla quale sono state notificate le informazioni meteorologiche. Le domande debbono essere presentate all Ispettorato Provinciale dell Agricoltura di competenza entro il termine perentorio di 45 giorni dalla data di pubblicazione del Decreto di declaratoria delle zone interessate. Dr. Giuseppe Gambino Distretto di Trapani S.O.A.T Euromed Carrefour Sicilia Antenna Europe Direct - Piazza Marina Palermo tel.: 091/ fax: 091/

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico VISTO il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 convertito con modificazioni dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164 recante Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche,

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012 Di cosa si tratta Si tratta della possibilità che ha il personale della scuola di poter partecipare alla "mobilità annuale", e cioè di poter prestare servizio, per un anno, in una scuola diversa da quella

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 A S S E 2 : M I G L I O R A M E N T O D E L L A M B I E N T E E D E L L O S P A

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE DEL MONDO RURALE E DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA COMPETITIVITÀ PER LO SVILUPPO RURALE Prot. 7399

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO PUBBLICAZIONI DELLA DIREZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 23 dicembre 1996, n. 662 e, in particolare, l articolo 2, comma 100, lettera a), che ha istituito il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese;

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 Prot. N 41920 N. Repertorio 3115/2015 Titolo V Classe 5 Fascicolo Milano, 30 giugno 2015 VISTI gli

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le informazioni fornite nel presente documento hanno esclusivamente scopo informativo

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

2009: il cumulo pensioni + altri redditi

2009: il cumulo pensioni + altri redditi Febbraio 2009 2009: il cumulo pensioni + altri redditi A cura di G. Marcante PREMESSA L art. 19 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 convertito, con modificazioni, nella legge 6 agosto 2008, n. 133,

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 ASSESSORADU DE S AGRICULTURA E REFORMA AGROPASTORALE PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 MISURA 214 - PAGAMENTI AGROAMBIENTALI AZIONE 3 - TUTELA DEGLI HABITAT NATURALI E SEMINATURALI

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli