Domanda n. 4 Quota di realizzazione. Quale è la percentuale minima di realizzazione accettabile prevista? 70% 75%..?

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Domanda n. 4 Quota di realizzazione. Quale è la percentuale minima di realizzazione accettabile prevista? 70% 75%..?"

Transcript

1 Avviso pubblico di selezione di proposte progettuali da parte di organismi associativi del settore olivicolo-oleario per la qualificazione del prodotto olio Risposte ai quesiti FAQ da n. 1 a n. 18 Eventuali richieste di chiarimenti e/o di informazioni, devono pervenire al seguente indirizzo di posta elettronica: devono essere formulati esclusivamente in lingua italiana o inglese e potranno essere richiesti fino alle ore del giorno 18 febbraio Domanda n. 1 Art. 5 comma 2 - Fra le attività finanziabili si precisa che sono ammissibili gli aiuti per l adesione ai regimi di qualità di cui all art. 20 comma 1 lettera a) del Reg. 702/2014 qualora ricorrano la condizioni ivi indicate. In merito si richiede di sapere se: gli aiuti sono riferiti solo al costo di adesione al regime o anche per il mantenimento; se gli aiuti (3000 euro per beneficiario per anno) sono da intendersi riferiti all OP in qualità di beneficiario o alle singole aziende socie delle OP; quali tipologie di regimi di qualità possono essere finanziati (oltre DOP IGP Bio e qualità Integrata) gli aiuti per l adesione ai regimi di qualità di cui all art. 20 comma 1 lettera a) del Reg. (UE) 702/2014 sono concessi ai produttori di prodotti agricoli a titolo di incentivo, sotto forma di pagamento annuale il cui importo è determinato in funzione dell'ammontare dei costi fissi occasionati dalla partecipazione ai regimi di qualità. Si ritiene pertanto che possano essere considerati sia i costi di introduzione al regime che di mantenimento; come espressamente indicato all art. 3 comma 1 accedono al contributo di cui all avviso pubblico di selezione di proposte progettuali da parte di organismi associativi del settore olivicolo-oleario per la qualificazione del prodotto olio le O.P. e le A.O.P. del settore olivicolo riconosciute alla data di pubblicazione dell avviso. Gli aiuti per l adesione ai regimi di qualità di cui all art. 20, comma 1 lett. a) del Reg. (UE) 702/2014 devono essere tuttavia rivolti alle singole aziende che aderiscono allo specifico sistema di qualità. Le singole aziende che intendono aderire ai sistemi di qualità dovranno essere espressamente indicate nel programma di intervento; possono essere concessi contributi nell'ambito dei regimi di qualità previsti all art. 20 paragrafo 2 del Reg. (UE) 702/2014, relativi al settore olivicolo. Domanda n. 2 Si richiede un dettaglio dei costi amministrativi contemplati nell avviso e le percentuali massime di ammissibilità per le spese generali (con particolare riferimento al personale dedicato) Relativamente al piano dei costi (allegato 2 bis) si precisa che alla voce tipologia di costo possono essere previste le seguenti voci di spesa: personale, missioni, consulenze e commesse esterne, attrezzature, beni di consumo e spese generali. La percentuale massima di ammissibilità per le spese generali è pari al 10% sul totale delle spese progettuali, con esclusione delle voci relative all IVA, alle attrezzature ed ai beni di consumo.

2 Domanda n. 3 Art Elementi di valutazione dei programmi. Fra gli elementi di valutazione dei programmi vi è il numero di attività previste nel programma. Per le attività di cui all art. 5 comma 2 ovvero adesione ai regimi di qualità verrà valutato il numero di iniziative fino a 3 o oltre 6. Si richiede di sapere cosa si intende per iniziativa nel caso di adesione al regime di qualità. Sembra che l iniziativa possa essere solo di una tipologia: l adesione al regime di qualità. E possibile differenziare le iniziative in base al luogo ed ai soggetti aderenti? Stessa cosa per le attività di cui all art. 5 comma 3 ovvero (azioni di formazione ed acquisizione di competenze) in cui verrà valutato il numero di iniziative fino a 3 o oltre 6. Si richiede di sapere come viene computata l iniziativa nel caso di corsi, seminari, scambi interaziendali, dove l argomento/ tematica nel corso, seminario o visita aziendale potrebbe essere lo stesso ma cambia la regione ed i soggetti coinvolti? Si ribadisce che per l attribuzione dei punteggi di valutazione viene conteggiata come singola iniziativa, ogni iniziativa che ha un proprio specifico budget di spesa. La singola iniziativa deve quindi prevede attività differenziate (es. corso, seminario o visita aziendale ). La ripetizione di medesime iniziative in più luoghi o coinvolgendo soggetti diversi viene considerata come unica iniziativa. Tale definizione è valida per le attività di cui all art. 5 commi 2 e 3. Domanda n. 4 Quota di realizzazione. Quale è la percentuale minima di realizzazione accettabile prevista? 70% 75%..? La percentuale di realizzazione minima al fine di considerare valida la rendicontazione di un progetto ammonta al 70% del budget approvato. Domanda n. 5 In riferimento all'avviso pubblico di selezione di proposte progettuali da parte di organismi associativi del settore olivicolo-oleario per la qualificazione del prodotto olio, fermo restando che il proponente debba essere una OP o un'aop, è possibile finanziare nell'ambito di un progetto coordinato dal proponente, anche attività esterne affidate, ad esempio, ad Enti di Ricerca? La OP/AOP beneficiaria del contributo può affidare attività anche a soggetti esterni. Domanda n. 6 Sulla possibilità di presentare un progetto, secondo quanto previsto dal decreto, ma in forma di ATI costituita dalla AOP capofila e alcune OP riconosciute ad esso aderenti. Ai sensi del D.M. 24 novembre 2014 n le forme di aggregazione tra OP riconosciute sono esclusivamente le AOP. Tra i soggetti beneficiari previsti all art. 3 dell avviso non sono pertanto ricomprese forme aggregative differenti.

3 Domanda n. 7 Le azioni previste possono riferirsi a più regimi di qualità, sia facoltativi (art. 20, lettera c, del Reg. 702/14) sia riconosciuti a livello comunitario (es. Bio, IGP e ISO022005)? Per regimi di qualità si intendono quelli previsti al paragrafo 2 dell art. 20 del Reg (CE) 702/2014. Si precisa che i regimi di cui alle lettere b) e c), devono essere riconosciuti dallo Stato Membro. Domanda n. 8 Quali sono i limiti di demarcazione tra il PSR e OCM olio? L art. 7 comma 1 lettera e) statuisce l inammissibilità dei programmi di intervento che prevedono attività già finanziate ai sensi dell art. 29 del Reg. (UE) 1308/2013 o di altre norme comunitarie, nazionali o regionali. Domanda n. 9 In riferimento all art. 20 del Reg. 702/14, gli aiuti per l adesione dei produttori agricoli ai regimi di qualità possono concretizzarsi in attività di formazione, sensibilizzazione e in formazione, quali seminari, corsi di formazione professionale, scambi interaziendali, attività dimostrative? Le attività elencate nella domanda sono riconducibili all art. 21 del Reg. (UE) 702/14. Domanda n. 10 In riferimento al criterio di valutazione numero di attività previste nel programma di intervento, le macro-attività di cui agli art. 20 e 21 del Reg. 702/14 possono essere le stesse ma finalizzate ad obiettivi distinti, es. 2 corsi di formazione - rif. art. 20 e corsi di formazione - rif. art. 21? Le attività previste all art. 20 devono essere orientate all adesione ai regimi di qualità, mentre le attività previste all art. 21 devono essere orientate ad azioni di formazione professionale ed acquisizione di competenze, ad attività dimostrative e ad azioni di informazione, compresi scambi interaziendali di breve durata nonché le visite di aziende agricole. Pertanto le attività finanziabili di cui agli articoli 20 e 21 non possono essere le medesime. Domanda n. 11 In riferimento al criterio di valutazione Adeguatezza delle risorse organizzative ed umane del proponente, il soggetto proponente (AOP) può avvalersi di personale sterno (es. tecnici delle OP territoriali, consulenti, formatori in possesso delle qualifiche richieste)?

4 L adeguatezza delle risorse organizzative ed umane del proponente saranno valutate sulla base del sistema dei ruoli e delle relative qualifiche delle risorse umane dedicate al progetto, interne ed esterne. Domanda n. 12 In allegato 2 non occorre specificare l obiettivo/argomento dell attività (es. corso di formazione sull agricoltura, di precisione)? L allegato 2 deve essere compilato nella sua interezza. Domanda n. 13 I corsi di formazione professionali devono essere erogati da enti accreditati? I soggetti esterni cui viene affidata una specifica attività devono essere in regola con la normativa di riferimento della specifica attività da porre in essere. Domanda n. 14 Unitamente alla domanda è possibile allegare altri documenti di progettazione (es. fac simile locandina)? I documenti da inviare sono indicati all art. 6 del Decreto. Domanda n. 15 Se le OP possono partecipare sotto forma di ATI e ATS Vedi risposta alla domanda n. 6 Domanda n. 16 Art. 3 - I consorzi di tutela o le associazioni di categoria possono partecipare come A.O.P.? I soggetti che possono partecipare al programma di intervento sono esclusivamente quelli indicati al comma 1 dell art. 3 dell avviso. Domanda n. 17 Art. 4 per regimi di qualità si intendono anche le certificazioni volontarie ISO? E se si devono essere fatte da ogni singolo produttore appartenente all associazione di categoria o possono essere prese in considerazione certificazioni ISO collettive fatte dalle stessa associazioni? Vedi risposta domanda n. 7

5 Domanda n. 18 Art. 10 devono esser programmate sia attività che riguardano l art. 5 (comma 2 e comma 3)? O possono essere presentate attività che riguardano solo il comma 2 o solo il comma 3? Possono essere presentate anche attività che riguardano solo il comma 2 o solo il comma 3.

Avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali di reti di imprese del settore olivicolo oleario

Avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali di reti di imprese del settore olivicolo oleario Avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali di reti di imprese del settore olivicolo oleario Risposte ai quesiti FAQ da n. 1 a n. 20 Eventuali richieste di chiarimenti e/o di informazioni,

Dettagli

Finanziato dal MIPAFF nell ambito del PON Olivicoltura Decreto n del 07/12/2017

Finanziato dal MIPAFF nell ambito del PON Olivicoltura Decreto n del 07/12/2017 Programma Filiera UNAPOL: qualità certificata Finanziato dal MIPAFF nell ambito del PON Olivicoltura Decreto n. 89136 del 07/12/2017 AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO ALLE AZIENDE OLIVICOLE

Dettagli

Misura 3 del PSR: aiuti per l adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari

Misura 3 del PSR: aiuti per l adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari Misura 3 del PSR: aiuti per l adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari Giovanni Mancinelli Regione del Veneto, Direzione Agroalimentare Quinto di Treviso (TV) 14 dicembre 2016 Struttura

Dettagli

TIPO INTERVENTO 3.1.1

TIPO INTERVENTO 3.1.1 TIPO INTERVENTO 3.1.1 [ESTRATTO DEL TESTO INTEGRALE DEL PSR 2014-2020 DELLA REGIONE DEL VENETO] Adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari I testi fanno riferimento al PSR 2014-2020

Dettagli

Tali prodotti sono consultabili su

Tali prodotti sono consultabili su Intervento 03.01.01 - Sostegno alle associazioni di agricoltori che partecipano per la prima volta a regimi di qualità Sottomisura: 3.1 - Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità 8.2.3.3.1.1. Descrizione

Dettagli

A) iniziative volte a sviluppare azioni di informazione per migliorare la conoscenza e favorire la divulgazione dei prodotti DOP e IGP

A) iniziative volte a sviluppare azioni di informazione per migliorare la conoscenza e favorire la divulgazione dei prodotti DOP e IGP A LLEGATO C SPESE AMMESSE E PERCENTUALI DI CONTRIBUTO PER LE INIZIATIVE PREVISTE ALL ARTICOLO 2 DEL PRESENTE DECRETO IN CONFORMITA AI REGOLAMENTI (UE) N. 702/2014 e N. 651/2014 A) iniziative volte a sviluppare

Dettagli

LE MISURE DEL PACCHETTO GIOVANI

LE MISURE DEL PACCHETTO GIOVANI Il PACCHETTO GIOVANI del PSR PUGLIA 2014-2020 è un insieme di misure che prevedono contributi a fondo perduto a favore di imprese agricole rilevate o costituite da giovani agricoltori. Per richiedere le

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca MIUR.AOODGRUF.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000717.14-04-2017 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Premessa e quadro di riferimento In coerenza con quanto previsto dall art.

Dettagli

I valori suddetti ovviamente saranno espressi in ettolitri di vino, giusto? Risposta I valori devono essere espressi in ettolitri di vino.

I valori suddetti ovviamente saranno espressi in ettolitri di vino, giusto? Risposta I valori devono essere espressi in ettolitri di vino. OCM Vino - Misura Promozione sui mercati dei Paesi terzi - Avviso per la presentazione dei progetti campagna 2017/2018. Modalità operative e procedurali per l attuazione del Decreto del Ministro delle

Dettagli

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA ALLEGATO 2 FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI DEL SETTORE DEL TERZIARIO Le informazioni indicate saranno trattare da FONDIR nel rispetto della L. 196/03 PIANO

Dettagli

PROCEDURE DI CONTROLLO EX ANTE ED EX POST PER LA VERIFICA DEI CRITERI DI DEMARCAZIONE TRA PSR E OCM ORTOFRUTTA E OLIO D OLIVA.

PROCEDURE DI CONTROLLO EX ANTE ED EX POST PER LA VERIFICA DEI CRITERI DI DEMARCAZIONE TRA PSR E OCM ORTOFRUTTA E OLIO D OLIVA. ALLEGATO I PROCEDURE DI CONTROLLO EX ANTE ED EX POST PER LA VERIFICA DEI CRITERI DI DEMARCAZIONE TRA PSR E OCM ORTOFRUTTA E OLIO D OLIVA. Sulla base di quanto disposto dal Regolamento CE n. 1698/2005 all

Dettagli

FORMAZIONE DEI DIRIGENTI DEL SETTORE DEL TERZIARIO FONDIR AVVISO 1/06

FORMAZIONE DEI DIRIGENTI DEL SETTORE DEL TERZIARIO FONDIR AVVISO 1/06 ALLEGATO 2 FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI DEL SETTORE DEL TERZIARIO FONDIR AVVISO 1/06 Le informazioni indicate saranno trattare da FONDIR nel rispetto della

Dettagli

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA ALLEGATO 2 FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI DEL SETTORE DEL TERZIARIO Le informazioni indicate saranno trattare da FONDIR nel rispetto della L. 196/03 PIANO

Dettagli

#Misura 2 EVENTO INFORMATIVO SOTTOMISURA 2.1. servizi di consulenza» Intervento «Servizi di consulenza e di assistenza tecnica alla gestione»

#Misura 2 EVENTO INFORMATIVO SOTTOMISURA 2.1. servizi di consulenza» Intervento «Servizi di consulenza e di assistenza tecnica alla gestione» #Misura 2 SOTTOMISURA 2.1 «Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza» Intervento 2.1.1 «Servizi di consulenza e di assistenza tecnica alla gestione» EVENTO

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali IL DIRETTORE GENERALE Avviso pubblico di selezione di proposte progettuali da parte di organismi associativi del settore olivicolo-oleario per la qualificazione del prodotto olio VISTO Regolamento (UE)

Dettagli

Bando Misura 16.0 Valorizzazione delle filiere agroalimentari

Bando Misura 16.0 Valorizzazione delle filiere agroalimentari Bando Misura 16.0 Valorizzazione delle filiere agroalimentari Bando Misura 16.0: Valorizzazione delle filiere agroalimentari Obiettivi: rafforzamento delle filiere esistenti in termini di competitività

Dettagli

AVVISO PUBBLICO TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE CONTINUA IN

AVVISO PUBBLICO TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE CONTINUA IN AVVISO PUBBLICO TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE CONTINUA IN AZIENDA (Delibera della Giunta Regionale n. 420 del 27/07/2016) FAQ 1. Domanda In riferimento all'avviso TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020 SOTTOMISURA 16.1 PRIMA FASE SOSTEGNO PER LA COSTITUZIONE E LA GESTIONE DEI GRUPPI OPERATIVI DEL PEI IN MATERIA DI PRODUTTIVITA E SOSTENIBILITA DELL AGRICOLTURA FAQ

Dettagli

Avviso 2/2017 Logistica, Spedizioni, Trasporti

Avviso 2/2017 Logistica, Spedizioni, Trasporti Avviso 2/2017 Logistica, Spedizioni, Trasporti Avviso 2/2017- Logistica, Spedizioni, Trasporti Il Fondo For.Te. ha stanziato 4.260.000,00 per la formazione dei dipendenti delle aziende aderenti e operanti

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DA PARTE DI SINGOLE IMPRESE O AGGREGAZIONI DI IMPRESA IN MATERIA DI CONCILIAZIONE VITA - LAVORO

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DA PARTE DI SINGOLE IMPRESE O AGGREGAZIONI DI IMPRESA IN MATERIA DI CONCILIAZIONE VITA - LAVORO ALLEANZA LOCALE DI CONCILIAZIONE Ambito Distrettuale Monte Orfano Ambito Distrettuale Sebino Ambito Distrettuale Oglio Ovest Ambito Distrettuale Brescia Ovest AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DA

Dettagli

FAQ REGIONE ABRUZZO. Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca. Programma di Sviluppo Rurale Reg.

FAQ REGIONE ABRUZZO. Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca. Programma di Sviluppo Rurale Reg. FAQ REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 Reg (UE) 1305/2013 BANDO PUBBLICO PER L ATTIVAZIONE DELLA MISURA M04 - INVESTIMENTI

Dettagli

Direzione Generale UFFICIO II - Politiche Formative - Dirigente: Laura Gianferrari

Direzione Generale UFFICIO II - Politiche Formative - Dirigente: Laura Gianferrari LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO PER L A.S. 2009/2010 (Allegato 1 all Invito a presentare progetti di alternanza scuola-lavoro per l a.s. 2009/2010

Dettagli

MISURA 16 COOPERAZIONE SOTTOMISURA

MISURA 16 COOPERAZIONE SOTTOMISURA MISURA 16 COOPERAZIONE SOTTOMISURA 16.1 Sostegno per la costituzione e la gestione dei gruppi operativi dei PEI in materia di produttività e sostenibilità dell agricoltura Obiettivo della sottomisura è

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-20 Misura 16 Cooperazione Sottomisura 16.2 Sostegno a Progetti pilota e di cooperazione Descrizione della sottomisura L operazione è finalizzata a: promuovere progetti

Dettagli

FONDIMPRESA - AVVISO 5/2017 F O R M A Z I O N E A S O S T E G N O D E L L I N N O VA Z I O N E T E C N O LO G I C A

FONDIMPRESA - AVVISO 5/2017 F O R M A Z I O N E A S O S T E G N O D E L L I N N O VA Z I O N E T E C N O LO G I C A FONDIMPRESA - AVVISO 5/2017 F O R M A Z I O N E A S O S T E G N O D E L L I N N O VA Z I O N E T E C N O LO G I C A CHI SIAMO COSEFI è l Agenzia formativa di Confindustria Firenze, accreditata dalla Regione

Dettagli

Capo I Disposizioni generali Articolo 1 Finalità Articolo 2 Soggetti beneficiari Articolo 3 Attuazione degli interventi. Capo III

Capo I Disposizioni generali Articolo 1 Finalità Articolo 2 Soggetti beneficiari Articolo 3 Attuazione degli interventi. Capo III Regolamento concernente i criteri e le modalità per la concessione dei contributi a sostegno delle Università della terza età e della libera età nell ambito dell apprendimento non formale, in attuazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE CONTINUA IN

AVVISO PUBBLICO TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE CONTINUA IN AVVISO PUBBLICO TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE CONTINUA IN AZIENDA (Delibera della Giunta Regionale n. 420 del 27/07/2016) FAQ 1. Domanda In riferimento all'avviso TRAINING PER COMPETERE-FORMAZIONE

Dettagli

Cod.16 Denominazione: Cooperazione

Cod.16 Denominazione: Cooperazione Quadro 5.1.4 - Tipologia di intervento - Scheda 32 Ambito tematico Cod.8 Denominazione: Inclusione sociale di specifici gruppi svantaggiati e/o marginali; Misura Cod.16 Denominazione: Cooperazione Tipologia

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri FAQ del 23 giugno 2016 In riferimento all Art. 3 comma 2) del bando ed all art. 7: l attuazione di progetti infrastrutturali anche da parte di soggetti privati e la loro eventuale partecipazione al finanziamento

Dettagli

REGIONE LAZIO ASSESSORATO ALLE POLITICHE AGRICOLE E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI LOCALI DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA

REGIONE LAZIO ASSESSORATO ALLE POLITICHE AGRICOLE E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI LOCALI DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA ALLEGATO ALLA DGR N. 368 DEL 2 SETTEMBRE 2011 REGIONE LAZIO ASSESSORATO ALLE POLITICHE AGRICOLE E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI LOCALI DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DEL LAZIO

Dettagli

FAQ al 14 luglio 2015

FAQ al 14 luglio 2015 In attuazione della D.G.R.n. 658/2014 misura: 2.1) Progetti terzo settore AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE E L EROGAZIONE A SOGGETTI DEL TERZO SETTORE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

A.MI.CO. Award CALL FOR PROPOSALS

A.MI.CO. Award CALL FOR PROPOSALS A.MI.CO. Award CALL FOR PROPOSALS 1. Introduzione Con i progetti di Migrazione e Sviluppo, l Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo Missione

Dettagli

le Organizzazioni di Produttori

le Organizzazioni di Produttori Dipartimento Politiche Agricole e Forestali Il successo dell'agricoltura Lucana: le Organizzazioni di Produttori Università degli Studi di Basilicata 24/10/2014 INDICE 1.PREMESSA 2.RIFERIMENTI REGOLAMENTARI

Dettagli

Andrea Comacchio Regione del Veneto LEGNARO - 8 marzo 2017

Andrea Comacchio Regione del Veneto LEGNARO - 8 marzo 2017 Il sostegno pubblico agli investimenti in agricoltura Andrea Comacchio Regione del Veneto LEGNARO - 8 marzo 2017 GLI STRUMENTI DI SOSTEGNO PSR PNS VITIVINICOLO PO DELLE OP ORTOFR. CIRCA 110 MILIONI DI

Dettagli

TIPO INTERVENTO

TIPO INTERVENTO TIPO INTERVENTO 16.5.1 [ESTRATTO DEL TESTO INTEGRALE DEL PSR 2014-2020 DELLA REGIONE DEL VENETO] Progetti collettivi a carattere ambientale funzionali alle priorità dello sviluppo rurale I testi fanno

Dettagli

1.2 - Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione

1.2 - Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione 1.2.1 - Attività dimostrative ed informative Sottomisura: 1.2 - Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione Descrizione del tipo di intervento L intervento è articolato in due sub-operazioni:

Dettagli

P.S.R. Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nel settore agricolo, alimentare e forestale.

P.S.R. Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nel settore agricolo, alimentare e forestale. Beneficiari Soggetti economici che svolgono attività di produzione e/o commercializzazione e/o trasformazione di prodotti agricoli di cui all Allegato 1 del Trattato. Condizioni di ammissibilità I progetti

Dettagli

Avviso n.2/2009 Formazione finanziata Fondimpresa

Avviso n.2/2009 Formazione finanziata Fondimpresa luglio 09 Avviso n.2/2009 Formazione finanziata Fondimpresa Avviso n.2/2009 Obiettivi - Il finanziamento di Fondimpresa è finalizzato alla realizzazione di Piani formativi multi- regionali di interesse

Dettagli

1.1 - sostegno ad azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze

1.1 - sostegno ad azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze Sottomisura: 1.1 - sostegno ad azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze Descrizione del tipo di intervento L intervento sostiene la realizzazione di corsi di formazione rivolti esclusivamente

Dettagli

PSR MOLISE 2014/2020 VERSO IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE MISURA 16 COOPERAZIONE

PSR MOLISE 2014/2020 VERSO IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE MISURA 16 COOPERAZIONE PSR MOLISE 2014/2020 VERSO IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE MISURA 16 COOPERAZIONE 2 CICLO DI INCONTRI 6 7 LUGLIO 2016 1 Sub misura 16.1 sostegno per la costituzione e la gestione dei gruppi operativi del PEI

Dettagli

REGIONE LAZIO ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E VALORIZZAZIONE PRODOTTI LOCALI DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA

REGIONE LAZIO ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E VALORIZZAZIONE PRODOTTI LOCALI DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA REGIONE LAZIO ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E VALORIZZAZIONE PRODOTTI LOCALI DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA Reg.(CE) n. 698/0. Programma di Sviluppo Rurale del Lazio per il periodo 2007-20. Misura Sostegno

Dettagli

AVVISO 01/ milioni di Euro. per la Formazione Continua dei Lavoratori delle Aziende italiane

AVVISO 01/ milioni di Euro. per la Formazione Continua dei Lavoratori delle Aziende italiane AVVISO 01/2017 6 milioni di Euro per la Formazione Continua dei Lavoratori delle Aziende italiane Unica Scadenza Parere Parti (Termini di invio telematico dei PF alle Parti Sociali per la condivisione)

Dettagli

Sottomisura: sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno

Sottomisura: sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno Informazione e promozione dei regimi di qualità Sottomisura: 3.2 - sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno Descrizione del tipo di intervento

Dettagli

Circolare n. 159 del 15 Novembre 2018

Circolare n. 159 del 15 Novembre 2018 Circolare n. 159 del 15 Novembre 2018 Contributi aggiuntivi Fondimpresa per la formazione dei dipendenti delle PMI: domande entro il 19 novembre 2018 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento di servizi di consulenza specialistica per il supporto e l affiancamento alle amministrazioni regionali e locali

Procedura aperta per l affidamento di servizi di consulenza specialistica per il supporto e l affiancamento alle amministrazioni regionali e locali CHIARIMENTI D.1. E ammessa la partecipazione di Università o di soggetti non tenuti all Iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura? R.1. Sono ammessi

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca MIUR.AOODGRUF.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000708.14-04-2017 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Premessa e quadro di riferimento In coerenza con quanto previsto dall art.

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali D.M. 9287 del 19 novembre 2008 Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di contributi, concernenti la valorizzazione delle caratteristiche di qualità dei prodotti agricoli e alimentari,

Dettagli

Quesito n. 1 del ore La proposta progettuale può essere inoltrata da associazioni no profit?

Quesito n. 1 del ore La proposta progettuale può essere inoltrata da associazioni no profit? Direzione generale della Pubblica Istruzione Servizio Form azione Superiore e Perm anente e dei Supporti Direzionali RISPOSTE AI Q UESITI Oggetto: Risposte ai quesiti di cui al Bando per la presentazione

Dettagli

Misure intese a promuovere la conoscenza e sviluppare il potenziale umano

Misure intese a promuovere la conoscenza e sviluppare il potenziale umano 5.3.1.1 Misure intese a promuovere la conoscenza e sviluppare il potenziale umano 5.3.1.1.1 MISURA 111 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione Riferimenti normativi Articolo

Dettagli

FAQ (domande frequenti sui PIF)

FAQ (domande frequenti sui PIF) FAQ (domande frequenti sui PIF) versione del 6 giugno 2011 Qui di seguito riportiamo le riposte a domande più frequenti allo scopo di semplificare la compilazione, da parte dei tecnici-consulenti, dei

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PROGETTO

REPUBBLICA ITALIANA PROGETTO Allegato 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l agricoltura Servizio V Interventi per lo sviluppo agricolo

Dettagli

La Misura 16.2 della Strategia di Sviluppo Locale Dotazione

La Misura 16.2 della Strategia di Sviluppo Locale Dotazione La Misura 16.2 della Strategia di Sviluppo Locale 2014 2020 Dotazione 2.800.000 Misura 16.2 - Sostegno a Progetti pilota e di cooperazione La sottomisura è volta a soddisfare, prioritariamente, i fabbisogni

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DG DISR - DISR 07 - Prot. Uscita N.0011078 del 16/03/2018 DIREZIONE GENERALE DELLO SVILUPPO Reg (UE) 1305/2013. Programma di Sviluppo Rurale Nazionale 2014/2020. Caratterizzazione delle risorse genetiche

Dettagli

Attuazione DGR n. 1495/2010 Art. 2 del DM

Attuazione DGR n. 1495/2010 Art. 2 del DM Bando per promozione degli interventi a favore dei sistemi produttivi locali, dei distretti industriali e produttivi per il rafforzamento del sistema organizzativo e per favorire l integrazione delle filiere

Dettagli

BANDI CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO EDIZIONE

BANDI CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO EDIZIONE Bandi A cura del servizio Economia e Fisco di Confindustria Cuneo Speciale Bandi Camera di Commercio di Cuneo 2017 2 edizione BANDI CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO 2017 2 EDIZIONE Sommario Introduzione...

Dettagli

Valorizzazione Turistica e Culturale dei Borghi della Calabria

Valorizzazione Turistica e Culturale dei Borghi della Calabria UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICAITALIANA Valorizzazione Turistica e Culturale dei Borghi della Calabria FAQ 17/07/2018 1)Domanda progetto strategico per la valorizzazione dei borghi della Calabria

Dettagli

UNIONE EUROPEA REGIONE MARCHE PSR MARCHE (Reg. CE 1305/2013) Misura 19 SOSTEGNO ALLO SVILUPPO LOCALE LEADER GAL SIBILLA

UNIONE EUROPEA REGIONE MARCHE PSR MARCHE (Reg. CE 1305/2013) Misura 19 SOSTEGNO ALLO SVILUPPO LOCALE LEADER GAL SIBILLA UNIONE EUROPEA REGIONE MARCHE PSR MARCHE 2014-2020 (Reg. CE 1305/2013) Misura 19 SOSTEGNO ALLO SVILUPPO LOCALE LEADER GAL SIBILLA Piano di Sviluppo Locale Sibilla Misura 19.2.6.2 Operazione A) FA 6A -

Dettagli

MACFRUT OCM ortofrutta: un importante opportunità per il comparto. D.G. Agricoltura Servizio sviluppo delle produzioni vegetali.

MACFRUT OCM ortofrutta: un importante opportunità per il comparto. D.G. Agricoltura Servizio sviluppo delle produzioni vegetali. MACFRUT 2012 OCM ortofrutta: un importante opportunità per il comparto D.G. Agricoltura Servizio sviluppo delle produzioni vegetali Marco_12 LA PRODUZIONE AGGREGATA Il sistema ortofrutticolo regionale

Dettagli

FAQ (aggiornate al 18 febbraio 2018)

FAQ (aggiornate al 18 febbraio 2018) DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI AFFERENTI LE POLITICHE PER LA FAMIGLIA FAQ (aggiornate al 18 febbraio 2018) Articolo 5 5.1. È possibile costituire

Dettagli

Dipartimento delle politiche di sviluppo economico e rurale - Segreteria, via XX settembre n Roma.

Dipartimento delle politiche di sviluppo economico e rurale - Segreteria, via XX settembre n Roma. Agricoltura biologica, finanziamenti ai progetti di sviluppo Decreto Ministero Politiche agricole 24.12.2008 n. 11369 Sono state definite le modalità attuative dell'intervento pubblico previsto dal Programma

Dettagli

Decreto Ministeriale n del 12 aprile 2000

Decreto Ministeriale n del 12 aprile 2000 Decreto Ministeriale n 61413 del 12 aprile 2000 Oggetto: Disposizioni generali requisiti di rappresentatività dei Consorzi di tutela delle DOP e IGP Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali Direzione

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali VISTO il Reg. (CE) 1698/2005 del Consiglio del 20 settembre 2005 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR); VISTI gli Orientamenti comunitari

Dettagli

Una minore distanza per una migliore vendita

Una minore distanza per una migliore vendita Una minore distanza per una migliore vendita 16.4.1 - Cooperazione di filiera, sia orizzontale che verticale, per la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali e sostegno ad attività promozionali

Dettagli

FAQ. Frequently asked questions

FAQ. Frequently asked questions POR FESR Sardegna 2014-2020 Asse I Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico e Innovazione Azione 1.2.2 Supporto alla realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo su aree tematiche

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale M16 Cooperazione

Programma di Sviluppo Rurale M16 Cooperazione Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 M16 Cooperazione Misura 16.9 Sostegno per la diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l assistenza sanitaria, l integrazione sociale, l agricoltura

Dettagli

I.T.I.A. INTESE TERRITORIALI DI INCLUSIONE ATTIVA

I.T.I.A. INTESE TERRITORIALI DI INCLUSIONE ATTIVA FORMULARIO AVVISO PUBBLICO I.T.I.A. INTESE TERRITORIALI DI INCLUSIONE ATTIVA P.O.R. CAMPANIA FSE 2014-2020, ASSE II OBIETTIVI SPECIFICI 6-7, AZIONI 9.1.2-9.1.3-9.2.1-9.2.2 APPROVATO CON DD DEL (DGR n.

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale Servizio I MODELLO

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale Servizio I MODELLO MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale Servizio I MODELLO MISURE SPECIALI DI TUTELA E FRUIZIONE DEI SITI ITALIANI DI INTERESSE Scheda

Dettagli

FAQ su AVVISO IN ESTATE SI IMPARANO LE STEM Campi estivi di scienze, matematica, informatica e coding - II edizione versione 30 gennaio 2018

FAQ su AVVISO IN ESTATE SI IMPARANO LE STEM Campi estivi di scienze, matematica, informatica e coding - II edizione versione 30 gennaio 2018 FAQ su AVVISO IN ESTATE SI IMPARANO LE STEM Campi estivi di scienze, matematica, informatica e coding - II edizione versione 30 gennaio 2018 1. Chi sono i destinatari del finanziamento? L Avviso è rivolto

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DI RETI INTERAZIENDALI PER LA CONCILIAZIONE FAMIGLIA LAVORO

BANDO PER LA PROMOZIONE DI RETI INTERAZIENDALI PER LA CONCILIAZIONE FAMIGLIA LAVORO BANDO PER LA PROMOZIONE DI RETI INTERAZIENDALI PER LA CONCILIAZIONE FAMIGLIA LAVORO SCHEDA TECNICA DI PROGETTO Titolo del progetto CHI PRESENTA IL PROGETTO 1. Anagrafica proponente, titolare, legale rappresentate,

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Centrale Unica di Committenza Sele Picentini

Amministrazione Aggiudicatrice Centrale Unica di Committenza Sele Picentini PROCEDURA DI AFFIDAMENTO DELS ERVIZIO DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AGLI ALUNNI DISABILID ELLE SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI I GRADO DELL AMBITO S3 (EX S5) FAQ CHIARIMENTI AGGIORNATE AL

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale

Programma di Sviluppo Rurale Programma di Sviluppo Rurale 2007 2013 PROPOSTA DI MODIFICA CRITERI DI SELEZIONE DEGLI INTERVENTI per le misure 114/133 APPROVAZIONE CRITERI DI SELEZIONE misura 144 da sottoporre all approvazione del Comitato

Dettagli

Avviso pubblico Sostegno ai giovani talenti Sezione FAQ Frequently Asked Questions

Avviso pubblico Sostegno ai giovani talenti Sezione FAQ Frequently Asked Questions Avviso pubblico Sostegno ai giovani talenti Sezione FAQ Frequently Asked Questions 01 (RIF. Art. 1 punto 1) Quali sono gli ambiti di attività ammissibili? 02 (RIF. Art.2) Qual è la differenza tra destinatari

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968, n. 1639, recante il regolamento di esecuzione alla legge n. 963/1965; VISTA la legge 15 dicembre 1998, n. 441 recante

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 905 DEL 18 MAGGIO 2017 ALLEGATO 1. ALLEGATO C (riferito all articolo 6)

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 905 DEL 18 MAGGIO 2017 ALLEGATO 1. ALLEGATO C (riferito all articolo 6) ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 905 DEL 18 MAGGIO 2017 ALLEGATO 1 ALLEGATO C (riferito all articolo 6) SOTTO MISURA 3.2 SOSTEGNO PER L ATTIVITA DI INFORMAZIONE E PROMOZIONE, SVOLTE DA ASSOCIAZIONI DI PRODUTTORI

Dettagli

Progetto sottomisura 16.3 PSR della Regione Toscana

Progetto sottomisura 16.3 PSR della Regione Toscana Schema di progetto sottomisura 16.3 PIF Forestale 2017 Allegato F Progetto sottomisura 16.3 PSR 2014-2020 della Regione Toscana Sommario del progetto Titolo progetto PIF di riferimento Titolo e acronimo

Dettagli

Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale.

Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale. ALLEGATO A I testi contenuti nel presente documento sostituiscono od integrano i corrispondenti contenuti nel testo degli indirizzi ai Gruppi di azione locale per la redazione dei bandi relativi alle misure/sottomisure/azioni

Dettagli

FAQ avviso pubblico realizzazione e gestione nidi e micro-nidi (d.d. 11 del 05/02/2018)

FAQ avviso pubblico realizzazione e gestione nidi e micro-nidi (d.d. 11 del 05/02/2018) FAQ avviso pubblico realizzazione e gestione nidi e micro-nidi (d.d. 11 del 05/02/2018) Aggiornato alla data del 19/06/2018 1. E' possibile proporre progetti che prevedano l'intervento di realizzazione

Dettagli

Dr.ssa Lisa Leonardini PM A. Ulss 10 Veneto Orientale. 04 dicembre 2011

Dr.ssa Lisa Leonardini PM A. Ulss 10 Veneto Orientale. 04 dicembre 2011 Dr.ssa Lisa Leonardini PM A. Ulss 10 Veneto Orientale 04 dicembre 2011 Le tematiche del progetto Le politiche Sanitarie in ambito europeo ed internazionale La cooperazione internazionale e le emergenze

Dettagli

Avviso 2/2016 Piani Individuali

Avviso 2/2016 Piani Individuali Avviso 2/2016 1. Attività finanziabili 1.1. Il Fondo paritetico interprofessionale nazionale Fondo Banche (di seguito FBA), reso operativo con D.M. 91/V/2008 del 16 aprile 2008 del Ministero del Lavoro,

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. 4393 del 24.2.2011 VISTO il Reg. (CE) 1698/2005 del Consiglio del 20 settembre 2005 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR); VISTI gli

Dettagli

Saranno inoltre privilegiate le istanze contenenti programmi in grado di favorire l inserimento della Sardegna nei circuiti nazionali di settore.

Saranno inoltre privilegiate le istanze contenenti programmi in grado di favorire l inserimento della Sardegna nei circuiti nazionali di settore. B ANDO PER IL SOSTEGNO AD ORGANISMI PUB BLICI E PRIV ATI PER LA REALIZ Z AZ IONE DI RASSEGNE, CIRCUITI, FESTIV AL, PREMI, SEMINARI E CONV EGNI (ART. 1 5 ) La Regione Sardegna intende favorire lo sviluppo

Dettagli

AVVISO 3/12 Interventi straordinari di formazione continua in materia di Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro

AVVISO 3/12 Interventi straordinari di formazione continua in materia di Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro Il formulario deve essere compilato on-line ed inviato in forma elettronica on-line, stampato e caricato on-line sulla piattaforma. FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI

Dettagli

FAQ AGGIORNATE AL 3 MAGGIO 2019

FAQ AGGIORNATE AL 3 MAGGIO 2019 FAQ AGGIORNATE AL 3 MAGGIO 2019 COME VIENE GESTITO IL DE MINIMIS SUL REGISTRO NAZIONALE DEGLI AIUTI? Il GAL alla data dell atto di concessione del contributo andrà a prenotare/bloccare una quota di de

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 16/33 DEL

DELIBERAZIONE N. 16/33 DEL Oggetto: PSR 2014/2020, Misura 1 Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione. Approvazione del Programma di attività per le azioni di informazione rivolte agli addetti del settore agricolo, alimentare,

Dettagli

bando "LAB.accoglienza

bando LAB.accoglienza bando "LAB.accoglienza F.A.Q. 1. Domanda: qual è la scadenza del bando? Risposta: il termine per la presentazione delle domande è il 4 maggio 2015. 2. La D.G.R. n. 103 del 23 febbraio 2015 è esaustiva

Dettagli

FAQ Beneficiari e requisiti di ammissibilità Gruppi Operativi dichiarazione de minimis

FAQ Beneficiari e requisiti di ammissibilità Gruppi Operativi dichiarazione de minimis MISURA 16 - COOPERAZIONE TIPO DI INTERVENTO 16.1.1 SOSTEGNO PER LA COSTITUZIONE E LA GESTIONE DEI GRUPPI OPERATIVI DEL PEI IN MATERIA DI PRODUTTIVITÀ E SOSTENIBILITÀ DELL'AGRICOLTURA Aggiornamento al 06.03.2017

Dettagli

Quesito n. 2 L esperienza delle figure professionali indicate a pag. 7 del disciplinare come deve essere documentata?

Quesito n. 2 L esperienza delle figure professionali indicate a pag. 7 del disciplinare come deve essere documentata? PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO DEL SERVIZIO DI AUDIT E DIAGNOSI ENERGETICHE RELATIVE AGLI EDIFICI SCOLASTICI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI GENOVA FINANZIATE AI SENSI DELL ART. 9 DEL D.L. 91/2014

Dettagli

PSR Veneto Misura 16

PSR Veneto Misura 16 PSR Veneto 2014-2020 Misura 16 Analisi delle Misure previste Eventuale immagine Marco Toffano Sedico 22 febbraio 2018 PSR Veneto 2014-2020 Misura 16 Definizioni di Cooperazione La cooperazione è il processo

Dettagli

Avviso 2/2018 Contributo Aggiuntivo Sostegno alla presentazione di piani formativi sul Conto Formazione delle PMI aderenti a Fondimpresa

Avviso 2/2018 Contributo Aggiuntivo Sostegno alla presentazione di piani formativi sul Conto Formazione delle PMI aderenti a Fondimpresa Avviso 2/2018 Contributo Aggiuntivo Sostegno alla presentazione di piani formativi sul Conto Formazione delle PMI aderenti a Fondimpresa AVVISO 2/2018 Fondimpresa OBIETTIVI Con l Avviso 2/2018 Fondimpresa

Dettagli

PROGETTI LOCALI DI ANIMAZIONE

PROGETTI LOCALI DI ANIMAZIONE REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura BANDO REGIONALE PROGETTI LOCALI DI ANIMAZIONE per la valorizzazione e diffusione della biodiversità agraria regionale 1) Obiettivi Il bando si propone di far conoscere

Dettagli

Bandi Regionali2014 EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO dei progetti presentati dalle ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO,

Bandi Regionali2014 EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO dei progetti presentati dalle ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, Bandi Regionali2014 EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO dei progetti presentati dalle ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, dalle ASSOCIAZIONI SENZA SCOPO DI LUCRO e PROMOZIONE SOCIALE iscritte ai relativi Registri

Dettagli

Avviso 4/2015. Alta Formazione Individuale

Avviso 4/2015. Alta Formazione Individuale Avviso 4/2015 1. Attività finanziabili 1.1. Il Fondo paritetico interprofessionale nazionale Fondo Banche (di seguito FBA), reso operativo con D.M. 91/V/2008 del 16 aprile 2008 del Ministero del Lavoro,

Dettagli

INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE.

INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. Domanda n 1 Quali sono i soggetti ammissibili a presentare domanda? R. Medie, piccole e micro imprese (PMI),

Dettagli

REGIONE ABRUZZO. Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca. Programma di Sviluppo Rurale Reg.

REGIONE ABRUZZO. Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca. Programma di Sviluppo Rurale Reg. REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 Reg. (UE) 1305/2013 Misura 01 Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione Sottomisura

Dettagli

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione e la Partecipazione

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione e la Partecipazione IL DIRETTORE GENERALE VISTO l articolo 1, comma 1, della Legge 18 dicembre 1997, n. 440 che individua le possibili destinazioni per l autorizzazione della spesa di cui alla medesima legge; VISTO l articolo

Dettagli

Il sottoscritto nato a. il, in qualità di dell organismo proponente

Il sottoscritto nato a. il, in qualità di dell organismo proponente ALLEGATO 1 Spett.le REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Agricole e di Sviluppo Rurale Servizio Produzioni Agricole e Mercato Via Catullo, 17 65127 PESCARA Oggetto: Determina Dirigenziale DH27/97 del 15/05/2012.

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca Programma di Sviluppo Rurale Reg.

REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca Programma di Sviluppo Rurale Reg. REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 Reg. (UE) 1305/2013 Misura 01 Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione Sottomisura

Dettagli

Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia

Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia DECRETO N 057 / Pres. Copia dell'originale siglato digitalmente. Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia IL PRESIDENTE REGOLAMENTO APPLICATIVO DELLA MISURA 132 - SOSTEGNO AGLI AGRICOLTORI CHE PARTECIPANO

Dettagli