Scheda di sicurezza GRANVERDE PRATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scheda di sicurezza GRANVERDE PRATO"

Transcript

1 Scheda di sicurezza del 30/11/2012, revisione 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: Codice commerciale: Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Uso del preparato: Fertilizzante, per uso hobbistico Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza CIFO SPA - Via Oradour 6/ San Giorgio di Piano (BO)- Italy Tel Persona competente responsabile della scheda di dati di sicurezza: 1.4. Numero telefonico di emergenza CIFO SPA- Tel CENTRO ANTIVELENI: Tel. (24 ore) IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI 2.1. Classificazione della sostanza o della miscela Criteri delle Direttive 67/548/CE, 99/45/CE e successivi emendamenti: Proprietà / Simboli:. Criteri Regolamento CE 1272/2008 (CLP): La miscela non è considerata pericolosa in accordo con il Regolamento CE 1272/2008 (CLP). Effetti fisico-chimici dannosi alla salute umana e all ambiente: Nessun altro pericolo Elementi dell etichetta Simboli: Nessuno Indicazioni di Pericolo: Consigli Di Prudenza: Disposizioni speciali: Il preparato non è da considerarsi pericoloso ai sensi della direttiva 99/45/CEE e ai sensi del Reg. 1272/2008 (CLP) e successive modifiche, integrazioni ed adeguamenti. Disposizioni speciali in base all'allegato XVII del REACH e successivi adeguamenti: 2.3. Altri pericoli Criteri vpvb/pbt: Ai sensi dell Allegato XIII del Reg. CE 1907/2006 non sono state eseguite valutazioni PBT e vpvb in quanto la miscela è inorganica. Altri pericoli: Nessun altro pericolo. 3. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONE SUGLI INGREDIENTI 3.1. Sostanze Informazioni non pertinenti. Pagina n. 1 di 7

2 3.2. Miscele Componenti pericolosi ai sensi della Direttiva CEE 67/548 e del Regolamento CLP e relativa classificazione: Nome Chimico No. CAS Simbolo (i) Frase (i) R Concentrazione [%] Nitrato di ammonio >=10,00- <=70,00 4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO 4.1. Descrizione delle misure di primo soccorso In caso di contatto con la pelle: Lavare la zona interessata con acqua e sapone. Consultare un medico se l irritazione aumenta e persiste. In caso di contatto con gli occhi: Lavare gli occhi con abbondante acqua corrente per almeno 15 minuti, cercando di mantenere le palpebre aperte. Consultare un medico se l irritazione aumenta e persiste. In caso di ingestione: Lavare la bocca con molta acqua e dare molta acqua da bere. Consultare un medico se i sintomi persistono. In caso di inalazione: In caso di inalazione dei prodotti di decomposizione: mantenere calma la persona, sistemarla in luogo arieggiato, e cercare soccorso medico. Se c è pericolo di perdita di conoscenza, sistemare la persona in posizione laterale di sicurezza e trasportare conformemente. Eseguire respirazione artificiale se necessario. In caso di inalazione di polveri di fertilizzanti: aria fresca e se necessario assistenza medica. Portare l infortunato all aria aperta e tenerlo al caldo e a riposo Principali sintomi ed effetti, sia acuti che ritardati Nessuno conosciuto Indicazione della eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e di trattamenti speciali Rischi : La continuata inalazione di prodotti di decomposizione (gas azotati) può provocare edema polmonare.i sintomi possono manifestarsi successivamente. Pericolo di formazione di metaemoglobina. Trattamento : In caso di inalazione di prodotti di decomposizione: Profilassi dell edema polmonare. 5. MISURE ANTINCENDIO 5.1. Mezzi di estinzione Mezzi di estinzione idonei: Quando sono maneggiati prodotti in corso di decomposizione: Acqua (attenzione, è necessaria una grande quantità di acqua per arrestare la decomposizione termica). Mezzi di estinzione da non utilizzare per ragioni di sicurezza: Sabbia Schiuma Anidride carbonica (CO2) Polvere chimica 5.2. Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela A temperature superiori a 130 C, possono liberarsi pericolosi gas di decomposizione: Monossido d azoto, diossido d azoto, monossido di diazoto, ammoniaca, cloruro, acido cloridrico Raccomandazioni per gli addetti all estinzione degli incendi: Impiegare un apparecchio respiratorio integrato. Ulteriori Informazioni : Nel rispetto della normativa vigente smaltire sia le acque contaminate di spegnimento che i residui d'incendio. Pagina n. 2 di 7

3 6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE 6.1. Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza Evitare la formazione di polveri e la dispersione dovuta a vento. Assicurare adeguata ventilazione. Usare idonei dispositivi di protezione. Vedere punto Precauzioni ambientali Impedire la penetrazione nel suolo/sottosuolo. Impedire il deflusso nelle acque superficiali o nella rete fognaria.in caso di penetrazione in corsi d acqua, suolo o sistema fognario informare le autorità responsabili Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica Aspirare o pulire e mettere in opportuni contenitori etichettati. Pulire l area interessata con attrezzature di movimentazione meccaniche e sciacquare via i residui con una grande quantità di acqua. Evitare la formazione di polvere e la dispersione al vento Riferimento ad altre sezioni Vedi anche paragrafo 8 e MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAMENTO 7.1. Precauzioni per la manipolazione sicura Evitare la formazione di polvere e la dispersione dovuta a vento. Gli indumenti contaminati devono essere sostituiti prima di accedere alle aree da pranzo. Durante il lavoro non mangiare né bere. Si rimanda anche al paragrafo 8 per i dispositivi di protezione raccomandati Condizioni per l immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità Conservare nel contenitore originale. Non utilizzare contenitori vuoti prima che siano stati puliti.tenere il contenitore chiuso in un luogo fresco, asciutto e ben ventilato. Prima delle operazioni di trasferimento assicurarsi che nei contenitori non vi siano materiali incompatibili residui. Tenere lontano da cibi, bevande e mangimi.tenere il prodotto lontano da calore, e altre cause d incendio. Tenere lontano da sostanze combustibili. Non fumare nelle vicinanze. Il prodotto non è combustibile, ma può abbassare la temperatura di accensione di sostanze combustibili. Tenere lontano dall umidità (il prodotto è igroscopico e tende a raggrumarsi o a disgragarsi). Evitare la luce diretta del sole. Si veda anche il successivo paragrafo 10. Immagazzinare separato da altre sostanze, in particolare materiali organici. Indicazione per i locali: Locali adeguatamente areati Usi finali specifici Nessun uso particolare 8. CONTROLLO DELL'ESPOSIZIONE/ PROTEZIONE PERSONALE 8.1. Parametri di controllo Non sono disponibili limiti di esposizione lavorativa Valori limite di esposizione DNEL Non disponibili. Valori limite di esposizione PNEC Non disponibili Controlli dell esposizione Non vengono richiesti particolari strumenti di controllo: buona pratica industriale è l uso di una adeguata ventilazione. Protezione degli occhi: Protezione della pelle: Protezione delle mani: Pagina n. 3 di 7

4 Protezione respiratoria: Rischi termici: Nessuno Controlli dell esposizione ambientale: 9. PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE 9.1. Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali Aspetto e colore: Granuli di colore blu. Odore: Inodore. Soglia di odore: Non applicabile ph: ca. 5 Metodo : (100g/l, 20 C) Punto di fusione/congelamento: Punto di ebollizione iniziale e intervallo di ebollizione: Infiammabilità solidi/gas: Limite superiore/inferiore d infiammabilità o esplosione: Densità dei vapori: Punto di infiammabilità: Velocità di evaporazione: Pressione di vapore: Densità relativa: ca. 1,10 g/cm 3 Idrosolubilità: In gran parte solubile in acqua. Solubilità in olio: Coefficiente di ripartizione (n-ottanolo/acqua): Temperatura di autoaccensione: Temperatura di decomposizione: sopra i 130 C. Viscosità: Proprietà esplosive: Proprietà comburenti: 9.2. Altre informazioni Miscibilità: Liposolubilità: Conducibilità: Proprietà caratteristiche dei gruppi di sostanze 10. STABILITÀ E REATTIVITÀ Reattività Stabile in condizioni raccomandate per immagazzinamento e manipolazione Stabilità chimica Stabile in condizioni raccomandate per immagazzinamento e manipolazione Possibilità di reazioni pericolose A temperature superiori a 130 C, possono liberarsi pericolosi gas di decomposizione: Monossido d azoto, diossido d azoto, monossido di diazoto, ammoniaca, cloruro, acido Cloridrico. Ammoniaca a contatto con soluzioni alcaline. La formazione di prodotti gassosi da decomposizione crea un aumento di pressione nei contenitori a chiusura ermetica Condizioni da evitare Tenere lontano dall umidità (il prodotto è igroscopico e tende a raggrumarsi o a disgragarsi). Evitare la luce diretta del sole. Tenere il prodotto lontano da calore, e altre cause d incendio Materiali incompatibili Sostanze infiammabili, ossidabili, a reazione acida o alcalina. Immagazzinare separato da altre sostanze, in particolare materiali organici. Tenere lontano da sostanze combustibili Prodotti di decomposizione pericolosi Pagina n. 4 di 7

5 Decomposizione termica sopra ai 130 C, possono liberarsi pericolosi gas: Monossido d azoto, diossido d azoto, monossido di diazoto, ammoniaca, cloruro, acido Cloridrico. 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE Informazioni sugli effetti tossicologici Tossicità acuta orale ratto: LD50>2000 mg/kg peso corporeo Osservazioni: Il prodotto non è stato testato. Il dato è stato dedotto da prodotti con struttura e composizione simile. Irritante per la pelle : Osservazioni: Irritazione primaria della pelle/coniglio: Non irritante. (OECD- Guideline 404). Irritazione primaria delle mucose/coniglio: Non irritante.(oecd-directive 405). 12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE Tossicità Tossicità per i pesci (varie specie) :LC50>100 mg/l; tempo di esposizione :96 h. Utilizzare secondo le buone pratiche lavorative, evitando di disperdere il prodotto nell'ambiente. Con elevata probabilità il prodotto non ha effetti di tossicità acuta sugli organismi acquatici. Con una corretta immissione di piccole concentrazioni in impianti di depurazione biologica adattati, non sono prevedibili inconvenienti per l attività di degradazione dei fanghi attivi Persistenza e degradabilità Potenziale di bioaccumulo Mobilità nel suolo Risultati della valutazione PBT e vpvb Ai sensi dell Allegato XIII del Reg. CE 1907/2006 non sono state eseguite valutazioni PBT e vpvb in quanto la miscela è inorganica Altri effetti avversi Non vi sono informazioni disponibili. 13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO Metodi di trattamento dei rifiuti Recuperare se possibile. Operare secondo le vigenti disposizioni locali e nazionali. Ove applicabili, si faccia riferimento alle seguenti normative: 91/156/CEE, 91/689/CEE, 94/62/CE, D.P.R. 24 Maggio 1998 n 203, D.Lgs 22/97, D.Lgs 152 /06, D.Lgs 152/99 e successive modifiche, integrazioni ed adeguamenti. I contenitori devono essere puliti in modo adeguato prima di essere eliminati come rifiuto secondo le norme nazionali. Si raccomanda di non eliminare l etichetta finché il contenitore non sia stato adeguatamente pulito. 14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO Numero ONU ADR-Numero ONU: - IMDG-Numero ONU: Nome di spedizione dell ONU ADR-Nome di spedizione appropriato: - IMDG-Technical name: Classi di pericolo connesso al trasporto ADR-Classe: - ADR-Label: - ADR - Numero di identificazione del pericolo: - Pagina n. 5 di 7

6 IMDG-Classe: Gruppo d imballaggio ADR-Packing Group: - IMDG-Packing group: Pericoli per l ambiente Marine pollutant: No Precauzioni speciali per gli utilizzatori Ferroviario (RID): - IMDG-Technical name: - IMDG-EMS: Trasporto di rinfuse secondo l allegato II di MARPOL 73/78 ed il codice IBC 15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE Norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela D.Lgs. 3/2/1997 n. 52 (Classificazione, imballaggio ed etichettatura sostanze pericolose). D.Lgs 14/3/2003 n. 65 (Classificazione, imballaggio ed etichettatura preparati pericolosi). D.Lgs. 2/2/2002 n. 25 (Rischi derivanti da agenti chimici durante il lavoro). D.M. Lavoro 26/02/2004 (Limiti di esposizione professionali); D.M. 03/04/2007 (Attuazione della direttiva n. 2006/8/CE). Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP), Regolamento (CE) n.790/2009. D.L. 3/4/2006 n. 152 Norme in materia ambientale. Legge Fertilizzanti D.Lgs. 75/2010 e Reg. 2003/ Valutazione della sicurezza chimica No 16. ALTRE INFORMAZIONI Punti variati rispetto alla precedente revisione: 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 2. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI 3. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI 4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO 5. MISURE ANTINCENDIO 6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE 7. MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAMENTO 8. CONTROLLO DELL'ESPOSIZIONE /PROTEZIONE PERSONALE 9. PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE 10. STABILITÀ E REATTIVITÀ 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE 12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE 13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO 14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO 15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE 16. ALTRE INFORMAZIONI La presente scheda è stata rivista in tutte le sue sezioni in conformità del Regolamento 453/2010/UE. Pagina n. 6 di 7

7 Questo documento e' stato redatto da un tecnico competente in materia di SDS e che ha ricevuto formazione adeguata. Le informazioni ivi contenute si basano sulle nostre conoscenze alla data sopra riportata. Sono riferite unicamente al prodotto indicato e non costituiscono garanzia di particolari qualità. L'utilizzatore è tenuto ad assicurarsi della idoneità e completezza di tali informazioni in relazione all'utilizzo specifico che ne deve fare. Questa scheda annulla e sostituisce ogni edizione precedente. Pagina n. 7 di 7

Entec perfect 14-7-17 (+2 +22)

Entec perfect 14-7-17 (+2 +22) 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / MISCELA E DELLA SOCIETÀ 1.1 Informazioni sul prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Uso della sostanza

Dettagli

Scheda di sicurezza ACQUA DEMINERALIZZATA VIVIL

Scheda di sicurezza ACQUA DEMINERALIZZATA VIVIL Scheda di sicurezza del 16/11/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della sostanza: Nome commerciale:

Dettagli

LUIGI DAL TROZZO 1- IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA. 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi consigliati

LUIGI DAL TROZZO 1- IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA. 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi consigliati LUIGI DAL TROZZO 1- IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Denominazione commerciale 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi consigliati Descrizione/utilizzo: 1.3 Informazioni

Dettagli

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Scheda di sicurezza del 15/1/2015, revisione 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

Scheda di sicurezza ACQUA DEMINERALIZZATA BEAUTIFUL

Scheda di sicurezza ACQUA DEMINERALIZZATA BEAUTIFUL Scheda di sicurezza del 29/7/2015, revisione 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della sostanza: Nome commerciale:

Dettagli

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA Pagina 1 di 9 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi pertinenti della sostanza o miscela e usi sconsigliati 1.2.1

Dettagli

Scheda di sicurezza IDROFLORAL TECH 16-10-31

Scheda di sicurezza IDROFLORAL TECH 16-10-31 Scheda di sicurezza del 21/1/2013, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli

Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione COADIUVANTE CADUTA CAPELLI 1.2.

Dettagli

1% - 5% Coccammido Propil Betaina REACH No.: 01-2119489410-39, CAS: 147170-44-3 Xi; R41 3.3/1 Eye Dam. 1 H318

1% - 5% Coccammido Propil Betaina REACH No.: 01-2119489410-39, CAS: 147170-44-3 Xi; R41 3.3/1 Eye Dam. 1 H318 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: ESSELUNGA PIATTI Limone-FioriMelo 750 ml Codice

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1.Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1.Identificatore del prodotto New Algin 1.2.Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela alginato per impronte dentali

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 04.06.2014 Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

Scheda di sicurezza SAPONE DI MARSIGLIA CLEAN

Scheda di sicurezza SAPONE DI MARSIGLIA CLEAN Scheda di sicurezza del 13/6/2012, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071 Biolife Italiana Srl Pagina: 1 di 6 SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Doc. N 41BAV0071 rev.0 Data di emissione: 05/05/2015 Data di revisione 05/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della

Dettagli

Scheda di sicurezza PULITORE VETRI & SPECCHI

Scheda di sicurezza PULITORE VETRI & SPECCHI Scheda di sicurezza del 18/4/2016, revisione 4 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: -

Dettagli

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Page 1/8 Versione 1.0 Pagina 1 di 8 Data di aggiornamento: 01.03.2013 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA CERA METALLIZZATA PER PAVIMENTI LITRI 1

Scheda di sicurezza FULCRON CASA CERA METALLIZZATA PER PAVIMENTI LITRI 1 Scheda di sicurezza del 27/6/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: Codice

Dettagli

Scheda dati di sicurezza secondo regolamento (CE) n 1907/2006 e 1272/2008

Scheda dati di sicurezza secondo regolamento (CE) n 1907/2006 e 1272/2008 Scheda dati di sicurezza secondo regolamento (CE) n 1907/2006 e 1272/2008 SACHTLEBEN SR 3 Slurry Data di stampa: 06.03.2015 rielaborata il: 06.03.2015 Revisione: 0 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA

Dettagli

ACTIVE PROFUMATORE ALFA Cod. 39700272. D.H.P. S.r.l. Tel 0362 1795500 (orari d ufficio)

ACTIVE PROFUMATORE ALFA Cod. 39700272. D.H.P. S.r.l. Tel 0362 1795500 (orari d ufficio) 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELL IMPRESA 1.1 Denominazione del prodotto: ACTIVE PROFUMATORE ALFA PROFUMAZIONE SAHARA 1.2 Uso del preparato: Profumatore per ambienti. 1.3 Formati commercializzati:

Dettagli

Scheda di sicurezza BRILLIANT COOLANT

Scheda di sicurezza BRILLIANT COOLANT Scheda di sicurezza del 25/6/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

Scheda di sicurezza DETERGENTE LUCIDANTE PARQUET - ECOREMOVER

Scheda di sicurezza DETERGENTE LUCIDANTE PARQUET - ECOREMOVER Scheda di sicurezza del 7/3/2016, revisione 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: Codice

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: DH/71106 Denominazione Prodotto: LC Descrizione prodotto: Cemento temporaneo per faccette

Dettagli

Versione 1 Data di stampa 04/08/2003 Data di revisione 04/08/2003

Versione 1 Data di stampa 04/08/2003 Data di revisione 04/08/2003 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA PRODUTTRICE Informazioni sul prodotto Marchio Uso del materiale : : Fertilizzante Società : COMPO Agricoltura Spa Via Marconato

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH)

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) Pagina 1/6 Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/del preparato e della società/ impresa 1.1. Identificatore del prodotto Altre

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

Scheda di sicurezza Pulitore per condizionatori e climatizzatori

Scheda di sicurezza Pulitore per condizionatori e climatizzatori Scheda di sicurezza del 18/1/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

Scheda di sicurezza SYSTEM VFT2 VASELINA FILANTE TECNICA - ML 1000

Scheda di sicurezza SYSTEM VFT2 VASELINA FILANTE TECNICA - ML 1000 Scheda di sicurezza del 16/3/2015, revisione 2 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA. : Fertilizzante. : Informazioni di soccorso Telefono: 0362-512.

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA. : Fertilizzante. : Informazioni di soccorso Telefono: 0362-512. secondo la Direttiva (EU) No 1907/2006 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Denominazione commerciale Utilizzazione della sostanza/del preparato

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA 1.1 Identificatori

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 19/10/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Numero EINECS:

Dettagli

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Page 1/8 Versione 1.0 Pagina 1 di 8 Data di aggiornamento: 01.03.2013 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA SCHEDA DI SICUREZZA REVISIONE 00 DEL 04/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato 1.1.1. Nome commerciale: Unidry

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1/6 Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1 - Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Denominazione commerciale: ACIDE D,L-MALIQUE Impiego: Preparato per uso enologico

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA OENOSTARTER/OENOSTARTER PLUS/OENOBOOST/PARETI CELLULARI/OENOSTARTER MALO Scheda di sicurezza del 28/01/2014, revisione 3

SCHEDA DI SICUREZZA OENOSTARTER/OENOSTARTER PLUS/OENOBOOST/PARETI CELLULARI/OENOSTARTER MALO Scheda di sicurezza del 28/01/2014, revisione 3 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della sostanza: derivato di lievito Nome commerciale: Oenostarter/Oenostarter plus/oenoboost

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE Data ultima revisione 02-2013 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA In conformità con il regolamento (CE) n. 453/2010 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA RIO CASAMIA COLONIA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA RIO CASAMIA COLONIA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati 1.3. Informazioni

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: 828 Numero di registrazione Non applicabile Utilizzazione della Sostanza

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI Ai sensi del Reg. (CE) 1907/2006 e Reg. (CE) 453/2010 SCHEDA SICUREZZA DENOMINAZIONE PRODOTTO: DET. PIATTI LIMONE FLEUR. ML. 1250 CODICE

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA CERE ALLA CITRONELLA SANDOKAN

SCHEDA DI SICUREZZA CERE ALLA CITRONELLA SANDOKAN SCHEDA DI SICUREZZA CERE ALLA CITRONELLA SANDOKAN Data: aprile 2010 1. Identificazione del preparato e della Società/Impresa 1.1.1 Identificazione del preparato: Cere alla Citronella 1.1.2. Tipologia del

Dettagli

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA SCHEDA DI SICUREZZA 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA SRL Via Clerici, 16 22070 Bulgarograsso

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA Pagina 1 di 9 SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA NITRATO POTASSICO / MULTIGREEN NK 13.0.46 1. Identificazione del prodotto e dell azienda 1.1. Identificazione della sostanza / preparato: - Denominazione NITRATO

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: 1832, 1833, 1631, 1632, 1633, 1675, 1676, 1705, 1834, 1835, 1836, 1837, 3355, 3356

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Descrizione commerciale: GRASSELLO 1.2 Usi previsti: Settore industriale: Edilizia Tipo di Impiego:

Dettagli

GELATINA MICRONIZZATA GELATINA ORO POLVERE

GELATINA MICRONIZZATA GELATINA ORO POLVERE GELATINA MICRONIZZATA GELATINA ORO POLVERE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: GELATINA

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 90HLX100 rev.0 Data di emissione: 06/05/2015 Data di revisione: 06/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela

Dettagli

Marmo bianco granulare

Marmo bianco granulare Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Nome chimico e sinonimi calcio carbonato

Dettagli

Scheda di sicurezza Detergente vetri e cristalli

Scheda di sicurezza Detergente vetri e cristalli Scheda di sicurezza del 1/10/2014, revisione 2 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 8 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 20.05.2014 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

POTASSIO FERROCIANURO

POTASSIO FERROCIANURO POTASSIO FERROCIANURO 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: POTASSIO FERROCIANURO Numero CAS:

Dettagli

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA COME DA DIRETTIVE 2001/58/CE E 1999/45/CE REDATTA SECONDO DECRETO MINISTRO DELLA SALUTE DEL 07/09/02 E DLGS 13/03/03 N. 65 Pag. 1 di 5 1. Identificazione della

Dettagli

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA COME DA DIRETTIVE 2001/58/CE E 1999/45/CE REDATTA SECONDO DECRETO MINISTRO DELLA SALUTE DEL 07/09/02 E DLGS 13/03/03 N. 65 Pag. 1 di 5 1. Identificazione della

Dettagli

Scheda di sicurezza LAVAVETRO DETERG D.L.V. TN 5LT

Scheda di sicurezza LAVAVETRO DETERG D.L.V. TN 5LT Scheda di sicurezza del 3/5/2015, revisione 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale: Codice commerciale: Z350128

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Enamel, Cervical, Translucent, Margin, Powder Opaque Modifier, Addon, Addmate, Opacious

Dettagli

Scheda di sicurezza CALCIUM FAST NEW

Scheda di sicurezza CALCIUM FAST NEW Scheda di sicurezza del 28/04/2011, revisione 4 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: Codice commerciale: 120257/120379/120522

Dettagli

1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: A3810 Numero CAS: 9001-78-9 Numeri CE: 232-6-4 Usi pertinenti identificati

Dettagli

Quantità: N EINECS: N CAS: Impurità: 100% 270-666-7 37244-96-5 Nessuna

Quantità: N EINECS: N CAS: Impurità: 100% 270-666-7 37244-96-5 Nessuna 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELL AZIENDA 1.1. Identificazione del preparato oppure della preparazione Nome: Nefelina Sienite N di registrazione REACH: Esente secondo l Allegato V punto 7 Sinonimi:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Articolo numero: FINOSILIN PLUS Cristalli adesivi 11584 / 11588 1.2. Usi

Dettagli

Scheda di sicurezza SYSTEM 35A42 SIGILLANTE IDRAULICO

Scheda di sicurezza SYSTEM 35A42 SIGILLANTE IDRAULICO Scheda di sicurezza del 17/3/2015, revisione 3 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

1/1. STATO FISICO: solido. COLORE: avorio. ODORE: citronella. PESO SPECIFICO +/-5%: 0,9-1 g/cc PH A 20 C, CONC. 100% ISO 4316-77 9-10

1/1. STATO FISICO: solido. COLORE: avorio. ODORE: citronella. PESO SPECIFICO +/-5%: 0,9-1 g/cc PH A 20 C, CONC. 100% ISO 4316-77 9-10 SCHEDA TECNICA MARSIGLIA AL TAGLIO Data di emissione: 05/07/2010 Revisione n. 2 1/1 del 03.10.2012 STATO FISICO: solido COLORE: avorio ODORE: citronella PESO SPECIFICO +/-5%: 0,9-1 g/cc PH A 20 C, CONC.

Dettagli

Dexal Ammorbidente Freschezza di Primavera 2L

Dexal Ammorbidente Freschezza di Primavera 2L Scheda di sicurezza del 28/4/2014, revisione 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 429937 rev.0 Data di preparazione: 12/11/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/ IMPRESA 1.1 Identificatori

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 Beauty ortho B Data di stampa: 5 ottobre 2015 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: Beauty Ortho B 1.2 Utilizzi

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 11/03/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: A6779 Numero CAS: 25322-68-3 Numero NLP: 500-038-2 Usi pertinenti identificati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

PASTA VERDE VIKY SUPER

PASTA VERDE VIKY SUPER SCHEDA DI SICUREZZA COMPILATA AI SENSI DEL REGOLAMENTO CE 19072006 - REACH - All II Liv. revisione: 00 Emissione: 24022010 Revisione: Eulab codex: PF0011 Stampa: 03032010 Pag. 15 1. IDENTIFICAZIONE DEL

Dettagli

Scheda di Sicurezza ARGONIT INOX

Scheda di Sicurezza ARGONIT INOX Scheda di Sicurezza a norma della Dir. 2006/8/CE e Reg. (CE) n. 1907/2006 (REACH) 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 192 Tipo di prodotto

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Barclay Trustee 490

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Barclay Trustee 490 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto Numero del prodotto Italy 1.2. Usi pertinenti

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 24/04/2012 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

: VIAKAL Fresco Profumo - SPRAY

: VIAKAL Fresco Profumo - SPRAY Data di pubblicazione: 19/12/2013 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Tipo di prodotto chimico

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006

SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006 SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Identificazione della sostanza/preparato Utilizzazione

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA OPTIMAGE. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

SCHEDA DATI DI SICUREZZA OPTIMAGE. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Conforme al regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), Allegato II, e successivi adeguamenti introdotti dal regolamento (UE) n. 453/2010 Identificatore del prodotto Nome prodotto SCHEDA DATI DI SICUREZZA SEZIONE

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/6 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 11/1/12 N revisione: 4 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di stock:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MURIN FACOUM esca grassa

SCHEDA DI SICUREZZA MURIN FACOUM esca grassa data di compilazione: 28.06.2004 revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Tipo di prodotto ed impiego: Società: VE.BI s.a.s. Via Desman, 43 35010

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 04/01/2012 N revisione: 3 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Scheda di dati di sicurezza Revisione: 16-04-2015 In sostituzione a: 09-05-2014 Versione: 03.00/ITA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore

Dettagli

Scheda di sicurezza AF-REFL-LIQ-SNGL-SIS CASA MUS.BIANCO

Scheda di sicurezza AF-REFL-LIQ-SNGL-SIS CASA MUS.BIANCO Scheda di sicurezza del 18/4/2011, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: Codice

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Ilfostop

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Ilfostop Data ultima revisione 27/11/2013 Revisione 6 Sostituisce la data 02/11/2010 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Ilfostop SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH)

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) Pagina 1/6 Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/del preparato e della società/ impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Denominazione commerciale: Noritake Super Porcelain EX-3: Paste Opaque and Paste Opaque

Dettagli

Prodotto: CRISTAL-SPEED Revisione n 0 Data di revisione: 16/01/14 Codice scheda: CRSP pag. 1/5

Prodotto: CRISTAL-SPEED Revisione n 0 Data di revisione: 16/01/14 Codice scheda: CRSP pag. 1/5 CRISTAL-SPEED 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale: CRISTAL-SPEED 1.2 Usi pertinenti identificati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 1.00.02 del 31/05/2006 COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 1.00.02 del 31/05/2006 COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5 SCHEDA DI SICUREZZA COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' NOME COMMERCIALE: OLIO ESSENZIALE ARANCIO AMARO Codice commerciale: OL.ES.11 Tipo di prodotto ed impiego:

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA Via Galvani, 14-294 Corsico (MI) - Italy Tel. (+39) 2 4586435 - Fax (+39) 2 4586984 e-mail: info@pandoralloys.com Internet: www.pandoralloys.com 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: 6209/13 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA RAME OSSIDO ROSSO M-0701 Pag. 1/5

SCHEDA DI SICUREZZA RAME OSSIDO ROSSO M-0701 Pag. 1/5 RAME OSSIDO ROSSO M-0701 Pag. 1/5 1 Nome e/o marchio Azienda produttrice data compilazione :16.02.1998 SOSTANZA Data di revisione : 09.02.1998 Utilizzazione: RAME OSSIDO! mat.prima! solvente ROSSO! prod.intermedio!

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO 1. Identificazione della sostanza/preparato e della impresa Nome del preparato: Uso del preparato: Fornitore: DAZIDE ENHANCE Regolatore orticolo della crescita

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 09.12.2014 Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 07.04.2007 Revisione: 16.04.2012 N revisione: 4 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del

Dettagli

Scheda di sicurezza redatta in conformità al Regolamento UE 453/2010 Dexal Ammorbidente Blue

Scheda di sicurezza redatta in conformità al Regolamento UE 453/2010 Dexal Ammorbidente Blue Scheda di sicurezza del 14/3/2012, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA secondo la Direttiva (EU) No. 1907/2006 Pagina: 1 Data di compilazione: 16.08.2010 Revisione: 15.03.2013 N revisione: 3 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Dettagli