IL RETTORE D E C R E T A. Art. 1- Oggetto del bando

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL RETTORE D E C R E T A. Art. 1- Oggetto del bando"

Transcript

1 DECRETO RETTORALE N.297/2012 IL RETTORE Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 138/2012 del 2 aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale - n. 89 del 16 aprile 2012; visto il Regolamento Didattico di Ateneo dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con D.R. n. 103/2012 del 15 marzo 2012; visto il Regolamento di Amministrazione e Contabilità, emanato con Decreto Rettorale n. 509/2010 dell 11 novembre 2010 ed in vigore dalla medesima data e successive modifiche ed integrazioni; visto il Codice Etico d Ateneo emanato con D.R. 360/2010 del 9 settembre 2010 ed entrato in vigore il 10 settembre 2010; visto il D.P.R. 11 Luglio 1980 n. 382, e successive modificazioni ed integrazioni; visto il D.M. 22 ottobre 2004 n. 270; visto l art.32 della Legge 18 giugno 2009, n. 69 e successive modificazioni e integrazioni; viste le Linee Guida di Ateneo per l attivazione dei corsi di studio approvate dal Senato Accademico nella seduta del 19 novembre 2008 ed emanate con D.R. n.1265 del 30 dicembre 2008; visto la Legge 30 dicembre 2010, n.240 ed in particolare l art.23; la delibera del Senato Accademico n. 116 del 21 giugno 2011, con la quale è stato approvato il regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento, ai sensi della Legge 30/12/2010, n. 240 ; la delibera del Consiglio di Amministrazione n.99 del 24 giugno 2011 con la quale vengono approvati i criteri per la determinazione del trattamento economico spettante ai titolari dei contratti di cui all art.23, comma 2, della Legge 240/2010; il D.R. n. 279/2011 del 29 giugno 2011, con il quale è stato emanato il regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento, in vigore dal 29 giugno 2011 ed a valere a partire dall anno accademico 2011/2012 e successive modifiche; la circolare direttoriale prot. n del 7 luglio 2011 relativa all applicazione del Regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento emanato con D.R. n. 279/2011 del 29 giugno 2011; la delibera del Senato Accademico n. 101 del 29 maggio 2012, di approvazione dell offerta formativa per l a.a. 2012/2013; la delibera del Consiglio di Amministrazione n. 111 del 29 maggio 2012 Assegnazione Budget alle Facoltà per la didattica per l anno accademico 2012/2013; la delibera del Consiglio di Amministrazione n.112 del 31 maggio 2012 di attuazione dell offerta formativa per l anno accademico 2012/2013; la delibera del Consiglio della Facoltà di Scienze Motorie n. 5/136 del giorno 11 luglio 2012, pervenuta in data 24 luglio 2012, prot. n ; accertata la copertura finanziaria: D E C R E T A Art. 1- Oggetto del bando 1. Sono indette procedure di valutazione comparativa per il conferimento dei sotto indicati incarichi di insegnamento presso la Facoltà di Scienze Motorie per l anno accademico 2012/2013:

2 Corso di laurea triennale in Scienze Motorie, sportive e della salute classe L-22 (D.M. 270/04 e successivi adeguamenti) Teoria, tecnica e didattica dell attività natatoria M-EDF/ semestrale del I anno 3.000,00 Diritto dello sport IUS/ modulo semestrale del II anno - Corso integrato con Diritto dell UE Didattica e pedagogia speciale M-PED/ semestrale del II anno Medicina dello sport MED/ semestrale del III anno (vecchio ordinamento) curriculum Motorio e della salute e curriculum Tecnico Sportivo Teoria, tecnica e didattica del primo soccorso Insegnamenti A SCELTA DELLO STUDENTE cl. L 22 (D.M. 270/04 e successivi adeguamenti) M-EDF/ semestrale 2.400,00 La regolamentazione giuridica dell evento sportivo Organizzazione e gestione dell evento sportivo IUS/ Semestrale 2.400,00 M-EDF/ Semestrale 2.400,00 Corso di laurea magistrale in Scienze motorie per la prevenzione e la salute - classe LM- 67 (D.M. 270/04 e successivi adeguamenti) Psicologia dell handicap e della riabilitazione Malattie dell apparato cardiovascolare e respiratorio M-PSI/ semestrale del I anno / curriculum Prevenzione e curriculum Rieducazione MED/ semestrale del II anno curriculum Prevenzione 2.600, ,00 Medicina fisica e riabilitativa MED/ semestrale del II anno curriculum Rieducazione

3 Corso di laurea magistrale in Scienze dello Sport - classe LM-68 (D.M. 270/04 e successivi adeguamenti) Teoria e metodologia dell allenamento M-EDF/ Modulo semestrale del I anno - corso integrato con Fitness e attività motorie del benessere Psicologia dello sport M-PSI/ modulo semestrale del I anno - corso integrato con Sociologia dello sport Metodologie e tecniche di valutazione nello sport 2.400,00 M-EDF/ semestrale del II anno 3.000,00 Insegnamento A SCELTA DELLO STUDENTE per il corso di laurea magistrale (D.M. 270/04 e successivi adeguamenti) LM-68 Storia dello sport moderno M-PED/ semestrale Art. 2- Destinatari del bando 1. I predetti insegnamenti potranno essere conferiti mediante affidamento ai professori di I e II fascia, ricercatori di ruolo ed assistenti ordinari del ruolo ad esaurimento in servizio presso altri Atenei dello stesso settore scientifico disciplinare o di settore affine o comunque in possesso di titoli didattici e scientifici adeguati e pertinenti al s.s.d.. Qualora tali insegnamenti non possano essere attribuiti al personale sopra specificato, si procederà alla copertura degli stessi mediante la stipula di contratto a titolo oneroso con soggetti italiani o stranieri, in possesso di adeguati requisiti scientifici e professionali e/o di qualificata esperienza didattica. 2. Non possono partecipare alla selezione: a) coloro che abbiano una relazione di coniugio o un grado di parentela o di affinità, fino al 4 grado compreso, con il Rettore, il Direttore Generale, un componente del Consiglio di Amministrazione o con un professore afferente alla struttura che attribuisce l incarico. b) soggetti che siano cessati volontariamente dal servizio presso l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo con diritto alla pensione anticipata di anzianità (art.25 Legge 23/12/1994, n.724); c) soggetti che siano cessati volontariamente dal servizio presso altro Ente pubblico con diritto alla pensione anticipata di anzianità e che abbiano avuto con questa Università rapporti di lavoro o di impiego nei cinque anni precedenti a quello di cessazione (art.25 Legge 23/12/1994, n.724); d) beneficiari di borse di studio, di cui alla Legge 30 novembre 1989 n. 398, o di contratti di formazione specialistica, ai sensi del D.Lgs. 17 agosto 1999 n. 368; e) iscritti a corsi di dottorato di ricerca, ad esclusione di attività di didattica integrativa.

4 Art.3- Modalità di partecipazione al bando 1. Le domande di ammissione alla procedura selettiva, redatte in carta semplice e sottoscritte dall interessato secondo gli schemi allegati al presente bando (allegato A per affidamento) (Allegato B per contratto), devono essere presentate a mezzo posta ordinaria o inviate via fax (0722/305410) ovvero consegnate a mano all'ufficio II^ del della Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, Via Puccinotti, Urbino (PU), perentoriamente, entro e non oltre le ore del 21 agosto 2012, pena l esclusione dalla procedura comparativa. 2. Non verranno prese in considerazione le domande che perverranno successivamente a tale termine e pertanto anche eventuali istanze di partecipazione inviate a mezzo posta ordinaria dovranno inderogabilmente pervenire entro il termine perentorio di cui sopra. Al riguardo l Università non risponde di eventuali disguidi o ritardi postali o comunque imputabili a fatto di terzi o caso fortuito o forza maggiore. 3. Alla domanda il candidato dovrà allegare: il curriculum della propria attività didattica, scientifica e professionale; l elenco delle pubblicazioni scientifiche; i documenti e i titoli che ritenga utili ai fini della selezione; autorizzazione della Università di appartenenza per i dipendenti di altri Atenei ovvero delle Amministrazioni di appartenenza per i dipendenti di altre amministrazioni ai sensi dell art.53 del D.Lgs 165/2001. In mancanza di nulla-osta occorre allegare copia della richiesta presentata, copia fotostatica di un documento di identità valido, debitamente firmato. Art.4 Valutazione comparativa 1. La valutazione comparativa dei candidati sarà effettuata dal Consiglio di Facoltà (che si potrà avvalere di apposita Commissione) sulla base dei titoli scientifici e professionali ovvero dell attività didattica e di ricerca espressamente dichiarati, delle pubblicazioni e dei lavori presentati e della qualificazione nel settore scientifico-disciplinare oggetto dell incarico, secondo i seguenti criteri: congruenza e qualificazione dell attività professionale, didattica, di ricerca e scientifica svolta dal candidato in relazione al settore scientifico-disciplinare ed agli specifici obiettivi degli insegnamenti per i quali è bandita la selezione. Sarà titolo preferenziale aver tenuto l insegnamento in anni precedenti. 2. Ai sensi dell art.3 - comma 3 - del vigente regolamento per il conferimento degli incarichi di insegnamento costituiscono in ogni caso titoli da valutare ai fini della selezione: a) titoli di studio: laurea ordinamento ante D.M. 270/2004, laurea specialistica/magistrale, dottorato di ricerca, diploma di specializzazione, master; il possesso del titolo di dottore di ricerca, della specializzazione medica, ovvero di titoli equivalenti conseguiti all'estero, nonché l'abilitazione scientifica di cui all articolo 16 della L.240/2010 costituisce, a parità di valutazione, titolo preferenziale ai fini dell attribuzione dell incarico; b) pubblicazioni, in relazione alla loro pertinenza ai contenuti dell insegnamento; c) adeguata qualificazione professionale, attestata tramite esperienze maturate e/o corsi di perfezionamento e abilitazioni professionali, in relazione alla pertinenza ai contenuti specifici dell insegnamento; d) attività didattica maturata in ambito accademico. Sarà certificata la qualificazione dei titoli scientifici e professionali posseduti dai candidati, ovvero dell attività di ricerca svolta. La valutazione dovrà contenere motivato giudizio sulla qualificazione scientifica e professionale dei candidati, riportato nel verbale, in relazione al quale verrà individuato il soggetto prescelto. Art.5- Diritti e doveri dei titolari degli incarichi 1. Nell ambito della programmazione didattica definita dai competenti organi, i soggetti incaricati sono tenuti:

5 allo svolgimento delle lezioni ed esercitazioni previste per l incarico di insegnamento conferito; al ricevimento ed alla assistenza agli studenti, nonché agli ulteriori impegni per l orientamento, la programmazione, l organizzazione didattica e la verifica dell apprendimento; alla tenuta di un registro delle lezioni con la specificazione del loro tema che dovrà essere consegnato al responsabile della struttura didattica alla scadenza del termine dell incarico d insegnamento; alla partecipazione alle commissioni per gli esami di profitto e di laurea per l intero anno accademico, ivi compresa la sessione straordinaria, secondo le disposizioni del Regolamento didattico ed il calendario elaborato dalla struttura didattica. Art.6- Trattamento dei dati personali 1. Ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Ufficio II^ e trattati in forma automatizzata per le finalità inerenti alla procedura di attribuzione degli affidamenti o contratti. Art. 7 Pubblicità della presente procedura selettiva 1. Il presente avviso è pubblicato mediante affissione all Albo Ufficiale dell Ateneo ed è inserito altresì on line sul portale web d Ateneo uniurb.it > sezione Concorsi e gare d'appalto > Personale Docente oppure all'indirizzo Per ogni ulteriore informazione al riguardo resta disponibile l Ufficio II^ del Servizio Risorse Umane tel.0722/305418/446/403 URBINO, 25 luglio 2012 IL RETTORE f.to Stefano Pivato