Dryden Aqua Ltd SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dryden Aqua Ltd SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA"

Transcript

1 Dryden Aqua Ltd SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto me commerciale o designazione della miscela Numero di registrazione Sinonimi Data di emissione Numero versione 01 APF Private Nessuno. 22agosto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Usi identificati Flocculante e coagulante Usi sconsigliati Nessuno noto Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza Fornitore me della Società Indirizzo Dryden Aqua Ltd Butlerfield Industrial Estate Bonnyrigg Edinburgh EH19 3JQ GB Numero di telefono +44 (0) Fax: +44 (0) Contatto 1.4. Numero telefonico di emergenza Christi AshleySing +44 (0) SEZIONE 2: Identificazione dei pericoli 2.1. Classificazione della sostanza o della miscela La miscela è stata valutata e/o sottoposta a test per verificare l'assenza di pericoli fisici, per la salute e per l'ambiente e a essa si applica la seguente classificazione. Classificazione ai sensi della direttiva 67/548/EEC o dalla 1999/45/CE modificata Classificazione Xi;R36, R43 I testi completi per tutte le Frasi R sono visualizzati alla sezione 16. Classificazione a norma del regolamento (CE) n. 1272/2008 modificato Pericoli per la salute Gravi danni agli occhi o irritazione degli occhi Sensibilizzazione cutanea Riepilogo dei pericoli Pericoli fisici Pericoli per la salute Pericoli per l'ambiente Rischi specifici Sintomi principali 2.2. Elementi dell etichetta Categoria 1 Categoria 1 n classificato per i pericoli fisici. Irritante per gli occhi. Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle. n classificato per i pericoli per l'ambiente. n noto. H318 Provoca gravi lesioni oculari. H317 Può provocare una reazione allergica cutanea. Grave irritazione agli occhi. I sintomi possono includere bruciore, lacerazione, rossore, gonfiore e visione offuscata. Può provocare una reazione allergica cutanea. Dermatiti. Etichettatura secondo il regolamento (CE) n.1272/2008 modificato Contiene: Aluminium Chlorohydrate, Idrossido di alluminio cloruro solfato, Lanthanum Chloride, Anhydrous 1367 Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

2 Pittogrammi di pericolo Avvertenza Indicazioni di pericolo H317 H318 Consigli di prudenza Prevenzione P261 P272 P280 Risposta P302 + P352 P305 + P351 + P338 P310 P321 P333 + P313 P363 Conservazione Smaltimento P501 Informazioni supplementari sulle etichette Pericolo Può provocare una reazione allergica cutanea. Provoca gravi lesioni oculari. Evitare di respirare la nebbia o i vapori Gli indumenti da lavoro contaminati non devono essere portati fuori dal luogo di lavoro. Indossare guanti/indumenti protettivi/proteggere gli occhi/il viso. IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE: lavare abbondantemente con acqua e sapone. IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: Sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare. Contattare immediatamente un CENTRO ANTIVELENI o un medico. Trattamento specifico (vedere questa etichetta). In caso di irritazione o eruzione della pelle: consultare un medico. Lavare gli indumenti contaminati prima di indossarli nuovamente. n richiesto 2.3. Altri pericoli Nessuno noto. Smaltire il prodotto/recipiente (in accordo con le norme correlate). EUH210 Scheda dati di sicurezza disponibile su richiesta. SEZIONE 3: Composizione/informazioni sugli ingredienti 3.2. Miscele Informazioni generali me chimico % Idrossido di alluminio cloruro solfato 5 < 10 Classificazione: DSD: CLP: Xn;R20, Xi;R41 Numero CAS /Numero CE Numero di Registrazione REACH xxxx Met. Corr. 1;H290, Eye Dam. 1;H318, Acute Tox. 3;H331 Numero della sostanza te Aluminium Chlorohydrate 3 < 5 Classificazione: DSD: xxxx CLP: Lanthanum Chloride, Anhydrous 1 < 3 Classificazione: DSD: CLP: Xi;R41, R43, N;R51/ xxxx Met. Corr. 1;H290, Skin Sens. 1;H317, Eye Dam. 1;H318, Aquatic Chronic 2;H411 PoliDADMAC 1 < 3 Classificazione: DSD: CLP: R52/53 Altri componenti sotto i livelli di sicurezza Aquatic Chronic 3;H < CLP: Regolamento n. 1272/2008. Direttiva sostanze pericolose (DSD): Direttiva 67/548/CEE. #: Questa sostanza ha limiti di esposizione specificati per il luogo di lavoro Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

3 Commenti sulla composizione I testi completi per tutte le Frasi R e H sono visualizzati alla sezione 16. SEZIONE 4: Misure di primo soccorso Informazioni generali Assicurarsi che il personale medico sia al corrente dei materiali coinvolti, e prenda le necessarie precauzioni per proteggersi. Lavare gli indumenti contaminati prima di indossarli nuovamente Descrizione delle misure di primo soccorso Inalazione Se inalato, portare all'aria aperta. Chiamare un medico se i sintomi compaiono o sono persistenti. Contatto cutaneo Contatto con gli occhi Ingestione 4.2. Principali sintomi ed effetti, sia acuti e che ritardati 4.3. Indicazione dell eventuale necessità di consultare immediatamente un medico oppure di trattamenti speciali SEZIONE 5: Misure antincendio Togliere immediatamente gli indumenti contaminati e lavare la pelle con acqua e sapone. In caso di eczema o altri disturbi alla pelle: consultare un medico e portare con sé queste istruzioni. Lavare gli indumenti separatamente prima di riutilizzarli. Sciacquare immediatamente gli occhi con acqua abbondante per almeno 15 minuti. Togliere le lenti a contatto, se presenti e facili da togliere. Continuare a risciacquare. Consultare immediatamente un medico. Sciacquare a fondo la bocca. In caso di ingestione di grandi quantità rivolgersi immediatamente a un centro antiveleno. Grave irritazione agli occhi. Irritazione di occhi e membrane mucose. I sintomi possono includere bruciore, lacerazione, rossore, gonfiore e visione offuscata. Può provocare una reazione allergica cutanea. Sfogo. Dermatiti. Prendere tutte le misure generali di supporto e curare in funzione dei sintomi. Mantenere la vittima sotto osservazione. I sintomi possono essere ritardati. Pericolo generale d'incendio n combustibile, la sostanza di per se stessa non brucia. n sono indicati rischi d'incendio o di esplosione particolari Mezzi di estinzione Mezzi di estinzione idonei Acqua Nebulizzata. Schiuma. Sostanza chimica secca in polvere. Anidride carbonica (CO2). Usare il mezzo di estinzione adeguato a seconda dell'eventuale presenza di altre sostanze chimiche. Mezzi di estinzione non idonei 5.2. Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela n usare un getto d'acqua come mezzo di estinzione perché estenderebbe l'incendio. Questo prodotto è una miscela acquosa non infiammabile. E' possibile che vengano generati gas e fumi tossici e irritanti durante un incendio Raccomandazioni per gli addetti all estinzione degli incendi Dispositivi di protezione indossare indumenti di protezione e apparati autonomi di respirazione. speciali per gli addetti all estinzione degli incendi Procedure speciali per l'estinzione degli incendi Metodi specifici SEZIONE 6: Misure in caso di rilascio accidentale Spostare i contenitori dall'area dell'incendio se tale spostamento può essere compiuto senza rischi. Nel rispetto della normativa vigente smaltire sia le acque contaminate di spegnimento che i residui d'incendio. n sono indicati rischi d'incendio o di esplosione particolari. Usare procedure antincendio standard e considerare i pericoli degli altri materiali coinvolti Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza Per chi non interviene Tenere le persone lontane dalla perdita, sopravento. Indossare un equipaggiamento protettivo direttamente adeguato e indumenti adeguati durante la rimozione. Evitare di respirare la nebbia o i vapori Prevedere una ventilazione adeguata. Per informazioni sulla protezione individuale, consultare la sezione 8 della scheda di dati di sicurezza dei materiali. Allontanare il personale non necessario. n toccare contenitori danneggiati o materiali accidentalmente fuoriusciti se non dopo aver indossato indumenti protettivi appropriati. Le autorità locali devono essere informate se le perdite non possono essere circoscritte. Per chi interviene direttamente Allontanare il personale non necessario. Utilizzare i dispositivi di protezione individuale consigliati nella sezione 8 della scheda dati di sicurezza Precauzioni ambientali Evitare sversamenti o perdite supplementari, se questo può essere fatto senza pericolo. Vietato scaricare in fognature, nei corsi d'acqua o nel terreno Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

4 6.3. Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica Versamenti di grandi dimensioni: Fermare il flusso del materiale, se ciò è possibile senza rischio. Arginare il materiale riversato, qualora sia possibile. Coprire con un telo di plastica per prevenire la diffusione. Assorbire con vermiculite, sabbia o terra asciutta e riporre in contenitori. Evitare la penetrazione in corsi d'acqua, reti fognarie, seminterrati o aree confinate. Una volta recuperato il prodotto, sciacquare l'area con acqua. Versamenti di piccole dimensioni: Asciugare con materiale assorbente (es. panno, strofinaccio). Pulire completamente la superficie per rimuovere completamente la contaminazione residua Riferimento ad altre sezioni n immettere prodotti fuoriusciti nei contenitori originali per il loro riutilizzo Per informazioni sulla protezione individuale, consultare la sezione 8 della scheda di dati di sicurezza dei materiali. Per informazioni sullo smaltimento, consultare la sezione 13 della scheda di dati di sicurezza dei materiali. SEZIONE 7: Manipolazione e immagazzinamento 7.1. Precauzioni per la manipolazione sicura 7.2. Condizioni per l immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità Evitare il contatto con gli occhi, con la pelle e con gli indumenti. Evitare l'esposizione prolungata. Garantire una ventilazione adeguata. Indossare attrezzature di protezione personale adeguate. Osservare le norme di buona igiene industriale. n permettere che questo materiale vada a contatto con gli occhi. Evitare di respirare la nebbia o i vapori n disperdere nell ambiente. n scaricare nelle fognature. Temperatura di stoccaggio: tra 5 C e 35 C. Conservare in recipiente resistente alla corrosione/provvisto di rivestimento interno resistente. Conservare nel contenitore originale ben chiuso. Tenere il recipiente ben chiuso. Conservare in luogo ben ventilato. Evitare il congelamento. Conservare lontano da materiali incompatibili (vedere la Sezione 10 della scheda dati di sicurezza) Usi finali particolari Gli usi specificati per questo materiale sono mostrati nella sezione 1 di questo documento SEZIONE 8: Controllo dell esposizione/protezione individuale 8.1. Parametri di controllo Limiti di esposizione professionale Valori limite biologici Procedure di monitoraggio raccomandate Livello derivato senza effetto (DNEL) Nessun valore limite di esposizione annotato per l'ingrediente/gli ingredienti. Nessun valore limite biologico di esposizione annotato per l'ingrediente/gli ingredienti. Seguire le procedure standard di monitoraggio. Prevedibili concentrazioni prive di effetti (PNEC) 8.2. Controlli dell esposizione Controlli tecnici idonei Assicurare un'adeguata ventilazione localizzata e generale. È consigliabile adottare una buona ventilazione generale (tipicamente 10 ricambi d aria all ora). Le velocità di ventilazione devono corrispondere alle condizioni operative. Se applicabile, utilizzare recinzioni per il processo, ventilazione di scarico locale o altri controlli ingegneristici per mantenere i livelli delle polveri in aria al di sotto dei limiti di esposizione consigliati. Se non sono stati stabiliti limiti di esposizione, mantenere i livelli di polvere emessa nell'aria un livello accettabile. Installare un posto di lavaggio oculare. Misure di protezione individuale, quali dispositivi di protezione individuale Informazioni generali Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto. L attrezzatura protettiva personale deve essere scelta conformemente alle norme CEN e insieme al fornitore dell attrezzatura protettiva personale. Lavare gli indumenti contaminati prima di riutilizzarli. Protezione per occhi/volto Protezione della pelle Indossare occhiali di protezione con schermi laterali (o occhiali di copertura). Si raccomanda l'uso di una visiera protettiva. n fare entrare negli occhi. (EN166) Protezione delle mani Indossare appositi guanti resistenti agli agenti chimici. Contiene un potenziale sensibilizzatore della pelle. Guanti che resistono ai prodotti chimici, fatti di gomma butile o gomma nitrile di categoria III, secondo la norma EN 374. Vogliate osservare le istruzioni riguardo la permeabilità e il tempo di penetrazione che sono fornite dal fornitore di guanti. Vogliate inoltre prendere in considerazione le condizioni locali specifiche nelle quali viene usato il prodotto, tali quali pericolo di tagli, abrasione e la durata del contatto. Altro Indossare appositi indumenti resistenti agli agenti chimici. Si consiglia di utilizzare un grembiule impenetrabile. Protezione respiratoria In caso di ventilazione insufficiente, usare un apparecchio respiratorio adatto Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

5 Pericoli termici Misure d'igiene Controlli dell'esposizione ambientale Indossare opportuni indumenti termoprotettivi, quando necessario. Osservare sempre le misure standard di igiene personale, come per esempio il lavaggio delle mani dopo aver maneggiato il materiale e prima di mangiare, bere e/o fumare. Lavare regolarmente gli indumenti da lavoro e l'equipaggiamento di protezione per rimuovere agenti contaminanti. Gli indumenti da lavoro contaminati non devono essere portati fuori dal luogo di lavoro. Contenere le perdite, impedire il rilascio e uniformarsi alle normative nazionali sulle e missioni. Il responsabile ambientale deve essere informato di tutte le emissioni importanti. n disperdere nell ambiente. SEZIONE 9: Proprietà fisiche e chimiche 9.1. Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali Aspetto Odore Stato fisico Forma Colore Soglia olfattiva Blu liquido Liquido. Liquido. Blu Inodore. ph Punto di fusione/punto di congelamento. Punto di ebollizione iniziale e intervallo di ebollizione Punto di infiammabilità. Tasso di evaporazione Infiammabilità (solidi, gas) < 3 C (< 26.6 F) 102 C (215.6 F) n disponibile Limiti superiore/inferiore di infiammabilità o di esplosività Limite di infiammabilità inferiore (%) Limite di infiammabilità superiore (%) Tensione di vapore Densità di vapore Densità relativa Solubilità Solubilità (in acqua) Solubilità (altro) Temperatura di autoaccensione Temperatura di decomposizione Viscosità Proprietà esplosive Proprietà ossidanti 9.2. Altre informazioni Densità Percentuale volatile n disponibile n disponibile Miscibile n disponibile C g/cm³ 85.2 % valutato Peso specifico SEZIONE 10: Stabilità e reattività Reattività Il materiale è stabile in condizioni normali Stabilità chimica Il materiale è stabile in condizioni normali Possibilità di reazioni pericolose n avviene nessuna polimerizzazione pericolosa Condizioni da evitare Contatto con materiali non compatibili. Nessuno in condizioni normali. n esporre a temperature superiori a 75 C. n congelare Materiali incompatibili Conservare lontano da agenti ossidanti e da materiali fortemente alcalini o acidi al fine di evitare reazioni esotermiche. Può essere corrosivo per i metalli Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

6 10.6. Prodotti di decomposizione pericolosi n si conosce nessuna reazione pericolosa se usato in condizioni normali. SEZIONE 11: Informazioni tossicologiche Informazioni generali Informazioni sulle vie probabili di esposizione Sintomi Inalazione Contatto cutaneo Contatto con gli occhi Ingestione Per questo prodotto sono disponibili solo dati incompleti. Dei dati riportati in questa sezione è stato pubblicato nella sostanza (s) REACH fascicolo L'esposizione professionale alla sostanza o alla miscela può provocare effetti nocivi. L'inalazione prolungata può essere nociva. Può provocare una reazione allergica cutanea. Provoca gravi lesioni oculari. n conosciuto Informazioni sugli effetti tossicologici Tossicità acuta Prodotto APF Private (CAS Miscela) Acuto Dermico Inalazione LC50 Orale Componenti Sfogo. Grave irritazione agli occhi. I sintomi possono includere bruciore, lacerazione, rossore, gonfiore e visione offuscata. Può provocare una reazione allergica cutanea. Dermatiti. Contatti epidermici possono provocare i seguenti sintomi: sensibilizzazione A seconda della concentrazione, la soluzione acquosa causa irritazioni o bruciori agli occhi, alla pelle e alle mucose. Può essere nocivo se ingerito. Può provocare una reazione allergica cutanea. Contiene un potenziale sensibilizzatore della pelle. Irritante per la pelle Specie Specie Aluminium Chlorohydrate (CAS ) Acuto Dermico Orale Idrossido di alluminio cloruro solfato (CAS ) Acuto Dermico Inalazione LC50 Orale Lanthanum Chloride, Anhydrous (CAS ) Acuto Dermico Orale Coniglio Risultati del test mg / kg pc 66 mg/l, 4 ore mg / kg pc Risultati del test > 2000 mg / kg pc > 2000 mg / kg pc 2360 mg / kg pc 5 mg/l, 4 ore > 2000 mg / kg pc > 1638 mg / kg pc mg / kg pc 1367 Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

7 Componenti PoliDADMAC (CAS ) Acuto Orale Specie Risultati del test > 5000 mg/kg * Le valutazioni del prodotto possono essere basate su ulteriori dati dei componenti non indicati. Corrosione/irritazione della pelle Gravi danni agli occhi o irritazione degli occhi Provoca gravi lesioni oculari. Sensibilizzazione respiratoria Sensibilizzazione cutanea Mutagenicità delle cellule germinali Carcinogenicità Può provocare una reazione allergica cutanea. Tossicità per la riproduzione Tossicità specifica per gli organi target a seguito di un esposizione singola Tossicità specifica per gli organi target a seguito di un esposizione ripetuta Pericolo da aspirazione Informazioni sulle miscele rispetto alle informazioni sulle sostanze Altre informazioni Nessuna informazione disponibile. SEZIONE 12: Informazioni ecologiche Tossicità Contiene una sostanza che causa il rischio di effetti nocivi sull ambiente. Può essere nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Componenti Aluminium Chlorohydrate (CAS ) Acquatico Crostacei Pesci NOEC NOEC LC50 NOEC Idrossido di alluminio cloruro solfato (CAS ) Acquatico Crostacei Pesci CE50r NOEC EC50 EC50 Lanthanum Chloride, Anhydrous (CAS ) Acquatico Crostacei EC50 EC50 NOEC Specie Daphnia Zebra danio (Danio rerio) Zebra danio (Danio rerio) Daphnia Danio (Danio) Daphnia Daphnia Risultati del test 1 mg/l Velocità di crescita > 160 mg/l, 48 ore sostanza similare > 100 mg/l, 96 ore > mg/l, 96 ore aluminio 14 mg/l, 72 ore Al disciolto 1 mg/l Velocità di crescita > 200 mg/l, 48 ore > 0.15 mg/l, 48 ore Al disciolto > mg/l Al disciolto 28.2 mg/l, 72 ore Inibitore di crescita 43.2 µg/l, 48 ore Statico mg/l, 21 Giorni mortalità mg/l, 21 Giorni mortalità Pesci NOEC Carpa (Cyprinus carpio) 0.46 mg/l, 21 Giorni OECD Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

8 Componenti Specie Risultati del test PoliDADMAC (CAS ) Acquatico Crostacei EC50 Daphnia > 10 mg/l, 48 ore OECD202 Pesci LC50 Pesci > 10 mg/l, 96 ore OECD203 * Le valutazioni del prodotto possono essere basate su ulteriori dati dei componenti non indicati Persistenza e degradabilità Potenziale di bioaccumulo Coefficiente di partizione nottanolo/acqua (log Kow) Fattore di bioconcentrazione (BCF) Il prodotto contiene composti inorganici non biodegradabili. Gli altri componenti del prodotto sono lentamente biodegradabili. n si bioaccumula Mobilità nel suolo Il prodotto è miscibile con acqua. Può diffondersi in ambiente acquatico. Mobilità in generale Risultati della valutazione PBT e vpvb Questo prodotto è miscibile in acqua. n conosciuto Altri effetti avversi Può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. n scaricare nelle fognature, nei corsi d'acqua o nel terreno. Un pericolo ambientale non può essere escluso nell'eventualità di una manipolazione o eliminazione non professionale. SEZIONE 13: Considerazioni sullo smaltimento Metodi di trattamento dei rifiuti Rifiuti residui Confezioni contaminate Codice Europeo dei Rifiuti Metodi di smaltimento/informazioni Precauzioni speciali I contenitori o i rivestimenti di contenitori vuoti potrebbero contenere residui di prodotto. n disfarsi del prodotto e del recipiente se non con le dovute precauzioni (consultare le: Istruzioni per lo smaltimento). Eliminare nel rispetto della normativa vigente in materia. I contenitori vuoti dovrebbero essere trasportati in un sito autorizzato per il riciclaggio o l'eliminazione. Poiché i contenitori vuoti possono conservare residui di prodotto, seguire le avvertenze riportate sull etichetta anche dopo avere svuotato il contenitore. Il codice rifiuto dovrebbe essere assegnato seguito a discussione tra l'utilizzatore, il produttore e la compagnia di smaltimento dei rifiuti. Raccogliere, contenere o smaltire in contenitori sigillati in discariche autorizzate. Questo materiale e il suo contenitore devono essere smaltiti come rifiuti pericolosi. Impedire a questo prodotto di penetrare nelle fogne e nelle riserve d'acqua. n contaminare stagni, canali o fossati con il prodotto chimico o il contenitore usato. Smaltire il prodotto/recipiente in ottemperanza alle norme locali/regionali/nazionali/internazionali. Smaltire secondo le norme applicabili. SEZIONE 14: Informazioni sul trasporto ADR n regolamentata come merce pericolosa. RID n regolamentata come merce pericolosa. ADN n regolamentata come merce pericolosa. IATA n regolamentata come merce pericolosa. IMDG n regolamentata come merce pericolosa Trasporto di rinfuse secondo l allegato II di MARPOL 73/78 ed il codice IBC SEZIONE 15: Informazioni sulla regolamentazione Questa sostanza/miscela non è destinata a essere trasportata alla rinfusa rme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela Regolamenti dell'ue 1367 Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

9 Regolamento (CE) n. 2037/2000 sulle sostanze che riducono lo strato di ozono, Allegato I Regolamento (CE) n. 2037/2000 sulle sostanze che riducono lo strato di ozono, Allegato II Regolamento (CE) n. 850/2004 relativo agli inquinanti organici persistenti, Allegato I Regolamento (CE) n. 689/2008 sull esportazione ed importazione di sostanze chimiche pericolose, Allegato I, Parte 1 Regolamento (CE) n. 689/2008 sull esportazione ed importazione di sostanze chimiche pericolose, Allegato I, Parte 2 Regolamento (CE) n. 689/2008 sull esportazione ed importazione di sostanze chimiche pericolose, Allegato I, Parte 3 Regolamento (CE) n. 689/2008 sull esportazione ed importazione di sostanze chimiche pericolose, Allegato V Regolamento (CE) N. 166/2006, Allegato II, relativo all istituzione di un registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti Regolamento (CE) n. 1907/2006, articulo 59(1). elenco di sostanze candidate Autorizzazioni Regolamento (CE) n. 1907/2006, REACH Allegato XIV Sostanze soggette ad autorizzazione, modificata Restrizioni all'uso Regolamento (CE) n. 1907/2006 Allegato XVII Sostanze soggette a restrizioni in materia di immissione sul mercato e di uso n regolamentato. Direttiva 2004/37/CE: sulla protezione dei lavoratori contro i rischi correlati all'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro Direttiva 2004/37/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro n regolamentato. Direttiva 92/85/CEE concernente l'attuazione di misure volte a promuovere il miglioramento della sicurezza e della salute sul lavoro delle lavoratrici gestanti, puerpere o in periodo di allattamento Altre norme UE n regolamentato. Direttiva 96/82/CE (Seveso II) sul controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose n regolamentato. Direttiva 98/24/CE sulla protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori contro i rischi derivanti da agenti chimici durante il lavoro. Sempre applicabile. Direttiva 94/33/CE relativa alla protezione dei giovani sul lavoro Altri regolamenti Regolamenti nazionali Valutazione della sicurezza chimica Inventari Internazionali Il prodotto è etichettato e classificato secondo le direttive CEE o le normative nazionali. Questa Scheda di Sicurezza del Materiale è conforme ai requisiti della rma (CE) n 1907/2006. In conformità con la Direttiva UE 94/33/EC sulla protezione dei minorenni nell'ambiente di lavoro, i giovani sotto i 18 anni non hanno il permesso di lavorare con questa sostanza. Per i lavori con sostanze chimiche attenersi alle normative nazionali. n è stata effettuata alcuna valutazione della sicurezza chimica. Paese/regione me inventario In inventario (sì/no)* Australia Registro australiano delle sostanze chimiche Canada Canada Elenco nazionale delle sostanze chimiche Elenco delle sostanze non nazionali Sì 1367 Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

10 Paese/regione me inventario In inventario (sì/no)* Cina Europa Europa Giappone Inventario delle sostanze chimiche esistenti in Cina (Inventory of Existing Chemical Substances in China IECSC) Registro europeo delle sostanze chimiche esistenti e nuove (EINECS) Inventario europeo per le sostanze notificate (European List of tified Chemical Substances ELINCS) Inventario delle sostanze chimiche nuove ed esistenti (Inventory of Existing and New Chemical Substances ENCS) Corea Elenco delle sostanze chimiche esistenti (Existing Chemicals List ECL) Nuova Zelanda Filippine Stati Uniti e Portorico inventario della Nuova Zelanda Registro filippino delle sostanze e dei prodotti chimici (PICCS) Inventario TSCA (Toxic Substances Control Act) "Sì" indica che tutti i componenti di questo prodotto soddisfano i requisiti di stoccaggio secondo le normative del paese d'appartenenza SEZIONE 16: Altre informazioni Elenco delle abbreviazioni Referenza Informazioni sul metodo di valutazione che consente di classificare le miscele STP: Sewage Treatment Plant La classificazione per i pericoli per la salute e per l'ambiente è ottenuta mediante una combinazione di metodi di calcolo e dati sperimentali delle prove, se disponibili. Sì Sì Sì Sì Testo completo di eventuali indicazioni o Frasi R e indicazioni di pericolo in base alle Sezioni 2 15 Informazioni di revisione Informazioni formative Declino di responsabilità R20 civo per inalazione. R36 Irritante per gli occhi. R41 Rischio di gravi lesioni oculari. R43 Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle. R51/53 Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. R52/53 civo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. H290 Può essere corrosivo per i metalli. H317 Può provocare una reazione allergica cutanea. H318 Provoca gravi lesioni oculari. H331 Tossico se inalato. H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. H412 civo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Nessuno. Prima della manipolazione, leggere le disposizioni di sicurezza, la scheda dei dati di sicurezza e le procedure di emergenza. Seguire le istruzioni di formazione durante la manipolazione di questo materiale. Le informazioni riportate sulla scheda sono state scritte al meglio delle conoscenze ed esperienze attualmente disponibili. LIBERATORIA DEL PRODUTTORE: Al meglio della nostra conoscenza, informazione e opinione, i dati contenuti in questa Scheda informativa in materia di sicurezza sono corretti alla data di revisione e di pubblicazione. Il produttore, tuttavia, non offre alcuna garanzia in merito alla loro accuratezza, affidabilità o completezza, né si assume alcuna responsabilità per il loro utilizzo. Prima dell uso, l utente è tenuto a verificare che questi dati siano aggiornati e che siano applicabili e idonei alle circostanze specifiche di utilizzo. Nessuno dei nostri rappresentanti ha il diritto di accordare la dispensa a questa disposizione. Qualora la data di revisione fosse superiore ai 3 anni, si invita l utente a rivolgersi al produttore per ottenere la conferma dell accuratezza di questa scheda Versione n.: 01 Data di revisione: 17ottobre2014 Data di emissione: 22agosto / 10

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071 Biolife Italiana Srl Pagina: 1 di 6 SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Doc. N 41BAV0071 rev.0 Data di emissione: 05/05/2015 Data di revisione 05/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della

Dettagli

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA Pagina 1 di 9 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi pertinenti della sostanza o miscela e usi sconsigliati 1.2.1

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA SCHEDA DI SICUREZZA REVISIONE 00 DEL 04/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato 1.1.1. Nome commerciale: Unidry

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 90HLX100 rev.0 Data di emissione: 06/05/2015 Data di revisione: 06/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 20.05.2014 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 429937 rev.0 Data di preparazione: 12/11/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/ IMPRESA 1.1 Identificatori

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione Pagina : 1 êc { C : Corrosivo 8 : Sostanza corrosiva. Pericolo M» Produttore Responsab. della distribuzione Avenue Albert Einstein, 15 Avenue Albert Einstein, 15 1348 Louvain-la-Neuve Belgium 1348 Louvain-la-Neuve

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA 1.1 Identificatori

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome della sostanza Nome commerciale della sostanza Numero

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE Data ultima revisione 02-2013 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA In conformità con il regolamento (CE) n. 453/2010 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010 Pag.1 di 6 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO 1.1 Nome commerciale: GUAINA STRONG VERDE - Monocomponente 1.2 Utilizzazione del preparato: Impermeabilizzante liquido a base di resine acriliche. 1.3 Produttore:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA W.W. POSITIVE CONTROL (conforme ai Regolamenti (CE) No. 1907/2006 e 453/2010)

SCHEDA DATI DI SICUREZZA W.W. POSITIVE CONTROL (conforme ai Regolamenti (CE) No. 1907/2006 e 453/2010) Page: 1/6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Nome Prodotto: Codice Prodotto: 21250 Marchio: DIESSE 1.2 USI PERTINENTI IDENTIFICATI

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

: VIAKAL Fresco Profumo - SPRAY

: VIAKAL Fresco Profumo - SPRAY Data di pubblicazione: 19/12/2013 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Tipo di prodotto chimico

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 19/10/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Numero EINECS:

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Ilfostop

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Ilfostop Data ultima revisione 27/11/2013 Revisione 6 Sostituisce la data 02/11/2010 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Ilfostop SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Barclay Trustee 490

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Barclay Trustee 490 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto Numero del prodotto Italy 1.2. Usi pertinenti

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Nome commerciale o designazione della miscela Numero di registrazione

Dettagli

Marmo bianco granulare

Marmo bianco granulare Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Nome chimico e sinonimi calcio carbonato

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Scheda di dati di sicurezza Revisione: 16-04-2015 In sostituzione a: 09-05-2014 Versione: 03.00/ITA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: DH/71106 Denominazione Prodotto: LC Descrizione prodotto: Cemento temporaneo per faccette

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: 1832, 1833, 1631, 1632, 1633, 1675, 1676, 1705, 1834, 1835, 1836, 1837, 3355, 3356

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Nome commerciale o designazione della miscela Numero di registrazione

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 Beauty ortho B Data di stampa: 5 ottobre 2015 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: Beauty Ortho B 1.2 Utilizzi

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 04.06.2014 Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

Basfoliar Aminoacidi 4-0-16

Basfoliar Aminoacidi 4-0-16 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Quantità: N EINECS: N CAS: Impurità: 100% 270-666-7 37244-96-5 Nessuna

Quantità: N EINECS: N CAS: Impurità: 100% 270-666-7 37244-96-5 Nessuna 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELL AZIENDA 1.1. Identificazione del preparato oppure della preparazione Nome: Nefelina Sienite N di registrazione REACH: Esente secondo l Allegato V punto 7 Sinonimi:

Dettagli

: LONGLIFE DIAMOND 4X5L I/GR/D/GB

: LONGLIFE DIAMOND 4X5L I/GR/D/GB 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : numero di identificazione : 61500 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale o designazione della miscela Numero di registrazione

Dettagli

SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLE SOSTANZA / MISCELA - IDENTIFICAZIONE DELLA SOCIETA

SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLE SOSTANZA / MISCELA - IDENTIFICAZIONE DELLA SOCIETA SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLE SOSTANZA / MISCELA - IDENTIFICAZIONE DELLA SOCIETA 1.1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / MISCELA NOME DEL PRODOTTO: CODICE PRODOTTO: MB478LT R00478LT DESCRIZIONE DEL PRODOTTO:

Dettagli

: Bioshout Sciogli Macchia

: Bioshout Sciogli Macchia 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Nome del prodotto Utilizzazione della sostanza/della miscela : : Smacchiatore Società : S.C. Johnson Italy

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 04/05/2016 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Numero CAS:

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli

Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione COADIUVANTE CADUTA CAPELLI 1.2.

Dettagli

: Ace Detersivo Colore

: Ace Detersivo Colore Data di pubblicazione: 08/03/2012 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Tipo di prodotto chimico

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA RIO CASAMIA COLONIA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA RIO CASAMIA COLONIA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati 1.3. Informazioni

Dettagli

NOTA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA W.F. POSITIVE CONTROL

NOTA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA W.F. POSITIVE CONTROL Pagina: 1/6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Nome Prodotto: Codice Prodotto: 21350 Marchio: DIESSE 1.2 USI PERTINENTI IDENTIFICATI

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Scheda di dati di sicurezza Revisione: 11-02-2014 In sostituzione a: 19-11-2012 Versione: 0200/ITA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 11 Identificatore del

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 8 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda dati di sicurezza secondo regolamento (CE) n 1907/2006 e 1272/2008

Scheda dati di sicurezza secondo regolamento (CE) n 1907/2006 e 1272/2008 Scheda dati di sicurezza secondo regolamento (CE) n 1907/2006 e 1272/2008 SACHTLEBEN SR 3 Slurry Data di stampa: 06.03.2015 rielaborata il: 06.03.2015 Revisione: 0 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA

Dettagli

Scheda di sicurezza GRANVERDE PRATO

Scheda di sicurezza GRANVERDE PRATO Scheda di sicurezza del 30/11/2012, revisione 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO CHIMICO PER USO INDUSTRIALE ACIDO SUCCINICO

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO CHIMICO PER USO INDUSTRIALE ACIDO SUCCINICO Versione 4 Data revisione 01.09.2010 SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO CHIMICO PER USO INDUSTRIALE Conforme al Regolamento CE n. 1907/2006 ACIDO SUCCINICO 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETÀ NOME

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH)

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) Pagina 1/6 Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/del preparato e della società/ impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome

Dettagli

: Dash Ecodosi con Ammorbidente Petali di Rosa e Fiori di Ciliegio

: Dash Ecodosi con Ammorbidente Petali di Rosa e Fiori di Ciliegio Dash Ecodosi con Ammorbidente Petali di Rosa e Fiori di Ciliegio Data di pubblicazione: 19/10/2012 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: JX/10065 Denominazione Prodotto: Descrizione prodotto: Composito fluido 1.2 Usi pertinenti

Dettagli

: VIAKAL liquido Aceto

: VIAKAL liquido Aceto Data di pubblicazione: 05/03/2012 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Tipo di prodotto chimico

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL Pagina 1 di 9 1. INFORMAZIONI GENERALI: IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DEL PRODOTTO 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Conglomerato cementizio fresco, prima dell indurimento. In base alla diversa miscelazione

Dettagli

RTV 4040 A SCHEDA SICUREZZA DEL 03/06/2012

RTV 4040 A SCHEDA SICUREZZA DEL 03/06/2012 SEZIONE 1 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E FORNITORE: Indicazioni sul prodotto Nome commerciale: RTV 4040 A Indicazioni sul produttore / fornitore RAGIONE SOCIALE: SILICONI PADOVA SAS DI MILAN GIANLUCA & C.

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Secondo il Regolamento (CE) N. 1907/2006 (REACH) Articolo 31, allegato II, ed emendamenti successivi.

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Secondo il Regolamento (CE) N. 1907/2006 (REACH) Articolo 31, allegato II, ed emendamenti successivi. SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Secondo il Regolamento (CE) N. 1907/2006 (REACH) Articolo 31, allegato II, ed emendamenti successivi. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA OPTIMAGE. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

SCHEDA DATI DI SICUREZZA OPTIMAGE. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Conforme al regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), Allegato II, e successivi adeguamenti introdotti dal regolamento (UE) n. 453/2010 Identificatore del prodotto Nome prodotto SCHEDA DATI DI SICUREZZA SEZIONE

Dettagli

Innu-Science NU-Flow

Innu-Science NU-Flow 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Innu-Science NU-Flow 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH)

Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) Pagina 1/6 Scheda di dati di sicurezza conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/del preparato e della società/ impresa 1.1. Identificatore del prodotto Altre

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 11/1/12 N revisione: 4 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di stock:

Dettagli

SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA Scheda di Sicurezza La presente SDS viene redatta conformemente alle richieste dell allegato II del Regolamento REACH modificato dal Regolamento 453/2010. SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Scheda di dati di sicurezza Data di emissione: 14052014 Versione: 0100/ITA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 11 Identificatore del prodotto Nome commerciale:

Dettagli

Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006

Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006 Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006 pagine 1 di 8 Ariasana Aero 360 Kit SDS n. : 454071 V002.3 revisione: 01.06.2015 Stampato: 07.02.2016 Sostituisce versione del: 20.05.2015

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: A3810 Numero CAS: 9001-78-9 Numeri CE: 232-6-4 Usi pertinenti identificati

Dettagli

: VIAKAL LIQUIDO REGOLARE

: VIAKAL LIQUIDO REGOLARE PROFESSIONAL VIAKAL LIQUIDO REGOLARE Data di pubblicazione: 24/02/2012 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA TOKUYAMA REBASE Ⅱ Liquid

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA TOKUYAMA REBASE Ⅱ Liquid Data ultima revisione 03122014 1 Revisione 2 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀIMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1.Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1.Identificatore del prodotto New Algin 1.2.Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela alginato per impronte dentali

Dettagli

Scheda di sicurezza SALE RICRISTALLIZZATO INDUSTRIALE SENZA ANTIAGGLOMERANTE

Scheda di sicurezza SALE RICRISTALLIZZATO INDUSTRIALE SENZA ANTIAGGLOMERANTE Rev. 1 del 01.01.14 Pagina 1 di 6 Sezione 1: Identificazione della sostanza o miscela e della società 1.1 Identificatore del prodotto Denominazione: Sale ricristallizzato industriale senza antiagglomerante.

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Revisione: 04-11-2011

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Revisione: 04-11-2011 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Revisione: 04-11-2011 SEZIONE 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETA 1.1 Identificatore del prodotto: F50 FLOAT 1.2 Usi pertinenti identificati della miscela: Adesivo

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 11/03/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Descrizione commerciale: GRASSELLO 1.2 Usi previsti: Settore industriale: Edilizia Tipo di Impiego:

Dettagli

Scheda di sicurezza ANTISTATICO DATT SCHEDA DI SICUREZZA

Scheda di sicurezza ANTISTATICO DATT SCHEDA DI SICUREZZA SCHEDA DI SICUREZZA 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Ausiliario per l'industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA SRL Via Clerici, 16 22070 Bulgarograsso

Dettagli

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Page 1/8 Versione 1.0 Pagina 1 di 8 Data di aggiornamento: 01.03.2013 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 24/04/2012 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

Scheda dati di sicurezza

Scheda dati di sicurezza Scheda dati di sicurezza (Secondo il REGOLAMENTO (UE) N. 453/2010 DELLA COMMISSIONE) SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Codice

Dettagli

: Ace Gentile Dosa Facile

: Ace Gentile Dosa Facile Data di pubblicazione: 13/07/2012 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Tipo di prodotto chimico

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1/6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale o designazione della miscela AGROTAIN DRIMAXX

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome del prodotto: InfoPrint 5000 Black Ink (EU IT) Num. de prodotto: 12X2347 Sinonimi: Prodotto chimico

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA FLOORING ADHESIVE

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA FLOORING ADHESIVE Data ultima revisione Oct 2013 1 / 5 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA In conformità con il regolamento (CE) n. 1907/2006 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1.

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 09.12.2014 Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Scheda di dati di sicurezza Revisione: 18-02-2014 In sostituzione a: 26-11-2012 Versione: 0300/ITA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 11 Identificatore del

Dettagli

1/1. STATO FISICO: solido. COLORE: avorio. ODORE: citronella. PESO SPECIFICO +/-5%: 0,9-1 g/cc PH A 20 C, CONC. 100% ISO 4316-77 9-10

1/1. STATO FISICO: solido. COLORE: avorio. ODORE: citronella. PESO SPECIFICO +/-5%: 0,9-1 g/cc PH A 20 C, CONC. 100% ISO 4316-77 9-10 SCHEDA TECNICA MARSIGLIA AL TAGLIO Data di emissione: 05/07/2010 Revisione n. 2 1/1 del 03.10.2012 STATO FISICO: solido COLORE: avorio ODORE: citronella PESO SPECIFICO +/-5%: 0,9-1 g/cc PH A 20 C, CONC.

Dettagli

Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A. Askoll. L acquario facile

Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A. Askoll. L acquario facile Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A Askoll L acquario facile Test ph acqua dolce Askoll test ph acqua dolce 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ 1.1 Identificazione

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA secondo la Direttiva (EU) No. 1907/2006 Pagina: 1 Data di compilazione: 16.08.2010 Revisione: 15.03.2013 N revisione: 3 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Dettagli

ACTIVE PROFUMATORE ALFA Cod. 39700272. D.H.P. S.r.l. Tel 0362 1795500 (orari d ufficio)

ACTIVE PROFUMATORE ALFA Cod. 39700272. D.H.P. S.r.l. Tel 0362 1795500 (orari d ufficio) 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELL IMPRESA 1.1 Denominazione del prodotto: ACTIVE PROFUMATORE ALFA PROFUMAZIONE SAHARA 1.2 Uso del preparato: Profumatore per ambienti. 1.3 Formati commercializzati:

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Data di preparazione 01-set-2011 Numero di revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Nome del prodotto Cat No. Sinonimi Utilizzi raccomandati SR0078 himici

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Articolo numero: FINOSILIN PLUS Cristalli adesivi 11584 / 11588 1.2. Usi

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA SECONDO IL REGOLAMENTO (EC) NO. 2006/1907/EC, 2006/121/EC & 453/2010

SCHEDA DATI DI SICUREZZA SECONDO IL REGOLAMENTO (EC) NO. 2006/1907/EC, 2006/121/EC & 453/2010 SCHEDA DATI DI SICUREZZA SECONDO IL REGOLAMENTO (EC) NO. 2006/1907/EC, 2006/121/EC & 453/2010 DRAQ5 1. SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del

Dettagli

Data di revisione 12.12.2014 Versione 1.0 Data di stampa 26.04.2016. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Data di revisione 12.12.2014 Versione 1.0 Data di stampa 26.04.2016. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

DZ ALLUMITE CARICA INERTE

DZ ALLUMITE CARICA INERTE DZ s.a.s. via Leonardo Da Vinci 44/A 20094 Corsico MI 1.IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO/DELLA SOCIETA Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione : Sostanza N : 013-001-00-6

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE/ articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE/ articolo 31 Pagina: 1/7 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: 100692 Numero CAS: 18015-76-4 Numero EINECS: 219-441-7 Numero indice: 602-096-00-5

Dettagli

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Page 1/8 Versione 1.0 Pagina 1 di 8 Data di aggiornamento: 01.03.2013 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati

Dettagli

ELCART ART. 7/4335 PAGINA 1 DI 5. servizio automatico documentazione tecnica. Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1

ELCART ART. 7/4335 PAGINA 1 DI 5. servizio automatico documentazione tecnica. Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1 ART. 7/4335 PAGINA 1 DI 5 Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1 pagine 1 di 5 Sista Silicone Facile, tutti colori, cartuccia SDB n. : 279231 V001.0 revisione: 07.12.2007 Stampato:

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Denominazione commerciale: 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela ed usi consigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 09.05.2014 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome del prodotto: SODIUM ACETATE Solution Nome del corredo: SOLiD(TM) FRAGMENT SEQUENCING BUFFER KIT

Dettagli

SIGMA-ALDRICH. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Nome del prodotto : 3,4-Dimethoxybenzaldehyde

SIGMA-ALDRICH. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Nome del prodotto : 3,4-Dimethoxybenzaldehyde SIGMA-ALDRICH sigma-aldrich.com SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 4.0 Data di revisione 24.07.2010 Data di stampa 03.03.2011 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/

Dettagli

Scheda di Sicurezza REPLENISHER PER BAGNO PLACCATURA ACIDA A SPESSORE 24KT

Scheda di Sicurezza REPLENISHER PER BAGNO PLACCATURA ACIDA A SPESSORE 24KT Scheda di Sicurezza REPLENISHER PER BAGNO PLACCATURA ACIDA A SPESSORE 24KT 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: REPLENISHER BAGNO PLACCATURA ACIDA A SPESSORE

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: 828 Numero di registrazione Non applicabile Utilizzazione della Sostanza

Dettagli