Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio"

Transcript

1 Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Reti di Calcolatori Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Principi di Reti di Calcolatori e Problematiche di Internet MODEM MODEM di Internet 2 Reti di Calcolatori Cosa è una rete? Punto di vista logico: sistema di dati ed utenti distribuito Punto di vista fisico: insieme di hardware, collegamenti e protocolli che permettono la comunicazione tra macchine remote Arpanet La "rete dell'agenzia dei progetti di ricerca avanzata" (Advanced Research Projects Agency Network, ARPANET) venne studiata e realizzata nel 1969 dal DARPA (Defence Advanced Research Project Agency) del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Si tratta della forma per così dire embrionale dalla quale poi nel 1983 nascerà Internet. Arpanet fu pensata per scopi militari statunitensi durante la Guerra Fredda, ma paradossalmente ne nascerà uno dei più grandi progetti civili: una rete globale che collegherà tutto il mondo. di Internet 3 1

2 Dorsali Internet Internet in Italia Glossario Banda: quantità di informazione al secondo che può essere trasmessa su un certo mezzo Baud: rappresenta il numero di simboli trasmesso in un secondo. E' l'unità di misura del 'baud rate' (detto anche 'symbol rate' o 'tasso di simbolo') che indica il numero di simboli trasmessi al secondo in un sistema di comunicazione digitale. Il termine baud prende il nome da Émile Baudot, inventore del codice Baudot utilizzato in telegrafia. L'unità baud viene spesso confusa con l'unità bit al secondo (bps), ma differisce da quest'ultima perché ad un simbolo possono corrispondere più bit se si usano tecniche di modulazione non binaria (di ampiezza, frequenza o fase), e quindi la velocità espressa in bit/s può essere multipla di quella espressa in baud. Ad esempio, nello standard V.32 bis per i modem su linea telefonica, si trasmette ad una velocità di baud, ma ad ogni simbolo corrispondono 6 bit per cui la velocità espressa in bit al secondo è bps ovvero 6 x Bps: bit per secondo Mezzi trasmissivi Cavi elettrici (doppino, coassiale, rete elettrica) Cavi ottici (fibre ottiche) Wireless (radio) 2

3 Mezzi trasmissivi elettrici L informazione viene codificata mediante opportune tecniche ed inviata sfruttando la conduzione elettrica dei materiali metallici Cavo coassiale Doppino di rame incrociato Cavo coassiale È stato il primo usato per le reti locali Cavo 75 Ω usato per le antenne tv CATV oppure per le tecniche di trasmissione a banda larga con tecnica FDM (Frequency-Division Multiplexing) Cavo a 50 Ω per la trasmissione digitale di dati in modalità baseband Il cavo coassiale sfrutta l effetto Pelle: la corrente, appena la frequenza diventa elevata, percorre l esterno del cavo interno e l interno del cavo esterno. Percorre dove trova meno induttanza longitudinale per cui due coppie coassiali non si disturbano tra loro. C è un andamento radiale per il campo elettrico, circolare per quello magnetico. Doppino telefonico Il doppino utilizzato per le connessioni di rete LAN è uguale a quello usato per la telefonia e consiste in una coppia di fili di rame protetti da una guaina isolante e incrociati da cui il nome twisted pair TP. Ciascuna coppia di fili costituisce un canale di comunicazione per il trasporto di informazioni con un determinato tipo di codifica. Solitamente per le reti Ethernet è la codifica Manchester. La binatura (circa 3 incroci ogni pollice) serve a ridurre le interferenze elettromagnetiche in quanto essendo correnti che attraversano i 2 fili di uguale intensità ma verso opposto, generano dei campi magnetici opposti che si annullano. Fibra ottica Larghezza di Banda (ordine dei GBps) Dimensioni Ridotte Bassa attenuazione (Ripetitori ogni 100 Km) Immunità ai disturbi elettromagnetici Banda di modulazione molto elevata, grazie alla possibilità di utilizzo di frequenze portanti fino all infrarosso La trasmissione avviene attraverso un filo di vetro che trasmette la luce senza attenuarla troppo. Legge di Snell Banda dell ordine di GigaHz 3

4 Reti elettriche Spettro elettromagnetico Tramite adattatori di rete elettrica è possibile sfruttare la rete elettrica per collegare i PC in casa senza predisporre una rete apposita Promesse: Inizialmente velocità massima 85Mbps adesso 200 Mbps Limite di 300 metri Convertono i dati in segnali che vengono poi inviati sul cavo elettrico con una frequenza che va dai 4 ai 30 MHz (la corrente elettrica viaggia a 50 Hz) Quindi i dati viaggiano senza disturbare il flusso di energia elettrica Cifratura dei dati affinchè non si propaghino per tutto il condominio Interferenze con gli altri elettrodomestici Mezzi trasmissivi radio Sneaker net Senza supporti fisici come i cavi poiché vengono usati come mezzo di trasmissione le onde elettromagnetiche Partiamo dagli aspetti negativi della questione. Se è vero che quello che conta è sempre l igiene personale e se uno non si lava il mondo se ne accorge, niente è paragonabile a un paio di scarpe da ginnastica che impazzisce. Le scarpe di cuoio,se anche sono furiose, poi tornano alla normalità. Le scarpe da ginnastica a volte danno fuori di matto e restano temibili in eterno, capaci di farti paura anche dopo cinque lavaggi. 4

5 Reti di Calcolatori Digitale-Analogico Una rete di calcolatori offre numerosi vantaggi rispetto all uso di un calcolatore isolato: Condivisione dell Informazione Condivisione delle Risorse Accesso a Risorse Remote Alta Affidabilità Convenienza Economica Crescita Graduale L informazione trasmessa è digitale (sequenza di bit). Il segnale è analogico (continuo) Il Modem (Modulatore - Demodulatore) trasforma una sequenza di bit in segnali analogici e viceversa Modulazione di frequenza = il modem altera in frequenza una frequenza portante 0 = freq più bassa; 1 = freq più alta...modulazione in ampiezza, fase, Es. PC collegati da casa attraverso un modem di Internet 17 di Internet 18 Reti di Calcolatori Le reti sono classificate in base alla loro estensione spaziale: Rete locale (Local Area Network, LAN) (ufficio, edificio) Rete Metropolitana (Metropolitan Area Network, MAN) (città) Rete Geografica (Wide Area Network, WAN) (regione, nazione/i) Reti di Calcolatori Le prestazioni di una rete si misurano mediante la larghezza di banda. Banda = dimensione dell informazione / unità di tempo La larghezza di banda indica la quantità di informazione che la rete è in grado di trasmettere nell unità di tempo. È come l autostrada digitale posso dividerla in corsie (bande di frequenze) ciascuna dedicata ad un singolo canale. È lo stesso principio che permette attraverso l etere di trasmettere diversi canali radio. La larghezza di banda viene misurata in bit al secondo: collegamento telefonico via modem: fino a 56 Kbps collegamento telefonico dedicato ISDN (in disuso) o ADSL: fino a 10Mbps un collegamento di una rete locale: fino a 1Gbps di Internet 19 di Internet 20 5

6 Rete Locale (LAN) Rete Locale Terminali nella stessa stanza/edificio: utilizzano collegamenti diretti (senza passare per reti pubbliche) pc pc Reti locali più diffuse: Ethernet e Fast Ethernet famiglia di componenti (hardware e software) che gestiscono la trasmissione dati in una rete locale server dorsale LAN pc di Internet 21 di Internet 22 Reti Metropolitane e Geografiche Nodi distribuiti su distanza medio-lunga E possibile usare la rete di comunicazione (telefonica) pubblica utilizzando modem o affittando linee di trasmissione (PSTN) reti digitali di trasmissione dati (ISDN / ADSL) Trasmissione dati: attraverso messaggi, insiemi strutturati di dati in cui viene suddivisa l informazione di Internet 23 Topologia di una Rete A stella = tutti i nodi sono collegati ad un elaboratore centrale (che smista messaggi) Ad anello = si crea un treno di messaggi che vengono recapitati (intercettati) quando passano in prossimità del destinatario A bus = nodi disposti lungo un unico canale (concettualmente simile a quella ad anello, ma le estremità non sono collegate fra loro) Irregolare = struttura spaziale connessa ma in modo non regolare, l informazione si propaga attraverso host (computer che contengono l informazione) e nodi di trasmissione che la smistano di Internet 24 6

7 Messaggi Sequenze di bit (come al solito...), ma strutturate Mittente Destinatario Caratteri di controllo (per consistenza) Contenuto Nodo di trasmissione: riceve e ritrasmette un messaggio al destinatario o, se non è collegato direttamente al destinatario, ad un nodo più vicino Routing = il percorso del messaggio nella rete può essere statico (prefissato) o dinamico (scelto in base allo stato della rete al momento della trasmissione) di Internet 25 Protocolli di Comunicazione Utilizzati dai calcolatori per dialogare Come nel caso della codifica dei dati, occorre utilizzare degli standard per problemi di compatibilità Esempio Modello TCP/IP (standard de facto) di Internet 26 Internet Inter-rete (cioè che collega molte sottoreti tra loro), nata dalla fusione di diverse reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università Rete di calcolatori che permette potenzialmente la comunicazione tra tutti i calcolatori del mondo: Un indirizzo diverso per ogni calcolatore (indirizzo IP) Protocollo di comunicazione comune (TCP/IP) per lo scambio di messaggi tra i calcolatori Le Reti di Comunicazione Modello di riferimento Modello ISO-OSI (Open System Interconnection) della ISO (International Standard Organization) E strutturato su 7 livelli: 7. Applicazione / Application 6. Presentazione /Presentation 5. Sessione / Session 4. Trasporto / Transport 3. Rete / Network 2. Collegamento dati / Data Link Interfacce e servizi per la gestione file, etc. Codifica informazioni Driver di interfaccia software Interfaccia tra rete e software Instradamento logico tra nodi non connessi Verifica software dei frame nei nodi 1. Livello fisico Collegamenti elettrici tra i nodi (velocità) di Internet 27 7

8 Modello a strati URL Ogni livello svolge una funzionalità ben definita e comunica con il livello sia inferiore che superiore Non ci sono vincoli su come deve essere realizzato ogni livello, ma il modello stabilisce in modo preciso le caratteristiche delle interfacce tra un livello e quelli direttamente confinanti Vantaggi: - Maggior facilità di progettazione - Frazionamento degli aspetti relativi alla comunicazione in parti distinte e limitate, che favorisce la gestione dell architettura - Maggior comprensione delle funzioni di ogni strato - Libertà nella scelta delle tecniche HW e SW per la realizzazione di ogni livello - Possibilità di comunicazione tra sistemi con caratteristiche HW e SW diverse Cosa succede quando digitiamo da un browser un indirizzo Internet? Quali sono i passaggi? Ogni risorsa e servizio disponibile in Internet (anche ogni singola pagina Web) sono identificati da un indirizzo univoco, detto URL (Uniform Resource Locator) che definisce il cammino per raggiungerli. L indirizzo è in formato testo al quale corrisponde un indirizzo IP al quale corrisponde un indirizzo MAC (v.nel seguito) Applicazione Trasporto Internet Rete INDIRIZZO URL IP MAC Protocollo Di risoluzione DNS ARP Protocollo DNS Il flusso dell informazione Un indirizzo URL che costituisce il riferimento alla risorsa di rete si esprime così: Servizio://indirizzo IP:porta / path È un indirizzo numerico Sostituito dall indirizzo DNS la traduzione viene fatta da degli host specifici detti DNS server che contengono le corrispondenze indirizzo testuale indirizzo IP I N C A P S U L A M N E T O 7 Applicazione 6 Presentazione 5 Sessione 4 Trasporto 3 Rete 2 Collegamento dati 1 Fisico Applicazione Presentazione Sessione Trasporto Rete Collegamento dati Fisico D E C A P S U L A M N E T O 8

9 La suite di protocolli TCP/IP Relazioni fra protocolli della pila TCP/IP 7 Applicazione FTP File Transfer Protocol HTTP HyperText Transfer Protocol SMTP Simple Mail Transfer Protocol DNS Domain Name System TFTP Trivial File Transfer Protocol DNS Domain Name System 6 Presentazione Applicazione 5 Sessione 4 Trasporto Trasporto TCP Transport Control Protocol UDP User Datagram Protocol 3 Rete 2 Collegamento dati 1 Fisico Internet Rete IP Internet Protocol Internet LAN MAN WAN Il livello di rete: indirizzo MAC Le schede Ethernet hanno cablato (burnt in) un indirizzo di 6 byte che le identifica in modo univoco tra tutte le schede di rete Ad ogni scheda di rete (NIC, Network Interface Card) sono assegnati dalla SASB (Standard Association Standard Board) uno o più identificativi univoci. Per ogni scheda di rete prodotta l azienda aggiunge a questi identificativi un numero progressivo. 6A C2 AB D9 Organizational Unique Identifier (OUI) assegnati all azienda Vendor Code Assegnato alla scheda di rete Il protocollo TCP/IP I principali protocolli comnpresi nel livello Internet della pila TCP/IP sono: IP (Internet Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) ICMP (Internet Control Message Protocol) Notazione hyphenated octet representation 6A-C2-AB D9 9

10 IP È fondamentale per lo sviluppo della rete Internet. È attraverso il suo sistema di indirizzamento che è possibile, dato l indirizzo di un nodo o host,capire a quale rete appartiene. E inaffidabile, perché manca il riscontro della ricezione di un pacchetto da parte del destinatario Connectionless: non è necessario stabilire una connessione tra gli interlocutori. I pacchetti sono inviati e gli apparati di rete li instradano verso la destinazione. Best effort delivery: la rete cerca in ogni caso di consegnare il dato a destinazione I suoi compiti sono: Definizione di un meccanismo di indirizzamento Instradamento dei pacchetti Frammentazione dei pacchetti, nel caso di passaggio da una rete con dimensione di pacchetto maggiore a una con dimensione minore Indirizzi IP È formato da 4 byte ed è rappresentato con notazione decimale puntata È un indirizzo logico È possibile frammentare una rete in sottoreti: basta riservare una parte dell indirizzo IP. Subnet mask è una maschera di bit il cui valore 1 corrisponde ad un bit appartenente all indirizzo di rete e il valore 0 corrisponde ad 1 bit dell indirizzo dell host. I prime due byte dell indirizzo IP al quale viene applicata la maschera di sottorete identificano l indirizzo della rete, i rimanenti 16 bit identificano l indirizzo dell host. Indirizzo IP L assegnazione di un indirizzo IP deve seguire le seguenti regole: un indirizzo di rete è un indirizzo IP con la parte host impostata con tutti i bit a 0 e non può essere assegnato ad un host Es. se la subnet mask è allora non può essere assegnato ad un host un pacchetto può essere inviato in broadcast se si indica come indirizzo IP del destinatario un indirizzo in cui la parte host ha tutti i bit impostati ad 1. Anche questo indirizzo non può essere assegnato ad un singolo host Es. l ind. Broadcast della rete è il valore 0 non può essere assegnato come primo valore di un indirizzo IP perché il valore indica questo host quando non gli è ancora stato assegnato un indirizzo IP Il valore 127 non può essere utilizzato come primo valore per l indirizzo di un host, perché l indirizzo è usato come indirizzo di loopback, cioè un indirizzo che può essere utilizzato dalle applicazioni per comunicare con lo stesso sistema sul quale sono in esecuzione L indirizzo è un indirizzo di broadcast valido nell ambito di una rete; può essere usato da un host che non conosca ancora il proprio IP e di conseguenza l indirizzo della rete alla quale appartiene. Classi indirizzi IP Sono 5 classi denominate A, B, C, D, E Classe A NNNN NNNN HHHH HHHH HHHH HHHH HHHH HHHH Rete HOST Le reti disponibili sono

11 Subnet Mask Modello TCP/IP È fondamentale per determinare a quale rete appartiene un host: dato un indirizzo IP e la corrispondente subnet mask, per ottenere l indirizzo della rete alla quale l host appartiene si mette in AND i due valori: Indirizzo host and subnet mask Notazione Binaria Notazione decimale Ind. host AND AND Subnet mask Questa operazione è importante perché quando un host deve comunicare con un altro host, occorre determinare se l interlocutore si trova sulla rete locale oppure è collegato ad una rete remota. Suddiviso in vari livelli Applicazione: software applicativo Trasporto: trasforma dati in messaggi usando i protocolli TCP (trasmissione sicura) e UDP (trasmissione veloce) Internet: protocollo IP di spedizione dei messaggi sulla rete Indirizzo IP = indirizzo degli host in rete Al di sotto aspetti legati al tipo di rete di Internet 42 Modello TCP/IP 1. Livello Fisico TELNET FTP UDP ARPANET IP SMTP DNS TCP LAN Applicazioni Trasporto Internet Fisico È costituito dall HW, cioè dai cavi e dai dispositivi di trasmissione e distribuzione dell informazione, fra cui: Repeater: permette l estensione della rete poiché per ogni mezzo fisico c è una distanza massima (per il cavo coassiale 500 m, per il doppino 100 m). Riceve il segnale, lo rigenera, e lo ritrasmette in un altro segmento. HUB è un apparato di rete che ha la funzione di concentratore, collega un numero di host che va da 4 a 24. la sua funzione è quella di ricevere il segnale da uno degli host collegati e ritrasmetterlo su tutte le porte amplificato e sincronizzato. passivo: funziona solo da punto di concentrazione attivo: oltre alla funzione di concentrazione è in grado di amplificare il segnale e riportarlo alle caratteristiche originali intelligente: ha un micro che svolge funzioni diagnostiche di Internet 43 11

12 2. Livello Data link 3. Livello Rete Scheda di rete o NIC (Network Interface Card) è il dispositivo che permette fisicamente al computer di essere inserito nella rete Bridge ha la funzione di consentire la suddivisione di reti contenenti un elevato numero di computer in segmenti più gestibili. Opera decisioni intelligenti rispetto al repeater e all hub. Nel bridge è memorizzata una tabella, detta forwarding table, che mette in corrispondenza l indirizzo MAC degli host con l indirizzo di rete. Questa tabella è costruita dal bridge in modo dinamico, quando riceve un messaggio, legge il MAC del mittente e se non c è nella tabella aggiunge una riga, poi legge l indirizzo del destinatario e, se non è presente, inoltra il messaggio sulla porta indicata. Switch (o multiport bridge) è più sofisticato in quanto permette di definire delle reti virtuali o VLAN Router: consente la realizzazione del subnetting, cioè la suddivisione di un unica rete con un elevato numero di host in un insieme di sottoreti di dimensioni più limitate. L instradamento dei messaggi avviene sulla base dell indirizzo IP. Consente il collegamento di una rete locale ad una geografica. Indirizzi IP Un indirizzo IP è composto da una sequenza di quattro numeri compresi tra 0 e Esiste un sistema detto Domain Name System (DNS) che permette di associare dei nomi simbolici agli indirizzi IP. foresto.ce.unipr.it Indirizzi IP I nomi associati agli indirizzi IP (indirizzi IP simbolici) non sono liberi, ma assegnati da uffici appositi. Sono divisi in gruppi (domini), separati da punti Il gruppo terminale (dominio radice) può indicare: il tipo di organizzazione/rete com edu gov net mil org la nazione o zona geografica (it, uk, fr, eu) di Internet 47 di Internet 48 12

13 Dominio Spazio dei nomi dei domini Domini = suddivisione logica di Internet per facilitare la gestione dei nomi delle risorse Internet è suddivisa in una moltitudine di domini radice Domini nazionali: uk it de Domini generici: com edu Un dominio radice include una collezione di host e può essere suddiviso a sua volta in sottodomini, e così via Sottodominio del DII: dii.unipr.it Struttura ad albero com gov org it... jp yahoo unipr unipi ac co microsoft dii ceda di research di Internet 49 di Internet 50 Name Server (Server DNS) Lo spazio dei nomi è diviso in zone (domini) gestite da un server principale e server secondari nei quali sono mantenute copie della lista degli host inclusi nel dominio stesso (database dei nomi) Se un server non trova un nome nel suo database manda una richiesta al server del dominio antenato o successore e così via (interrogazioni ricorsive) Si usa una memoria cache per memorizzare temporaneamente gli indirizzi recuperati tramite altri server (in modo che contenga gli indirizzi più comunemente consultati) di Internet 51 Domain Name System Lo spazio dei nomi è memorizzato quindi sotto forma di database distribuito (DNS) Ogni rete locale ha un proprio server DNS che mappa indirizzi simbolici (indirizzi DNS) in indirizzi fisici (indirizzi IP) Ricordate che Indirizzo IP = codice binario utilizzato dal protocollo di invio dati del modello TCP/IP (livello Internet) Es di Internet 52 13

14 Servizi di Internet WorldWide Web La rete Internet fornisce numerosi servizi, di cui i principali sono : FTP (File Transfer Protocol) SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) TELNET HTTP (HyperText Transport Protocol) Assieme alla posta elettronica, il WorldWide Web (WWW o Web) è il modo più diffuso di utilizzare la rete Internet. Il WWW permette agli utenti di Internet di mettere a disposizione e di accedere a documenti via HTTP (HyperText Transfer Protocol). L uso del WWW si basa su due programmi: Il Web server Il Web client (browser) di Internet 53 di Internet 54 Il successo del web Distribuzione planetaria : si serve del canale di distribuzione più vasto e ramificato del mondo (linee telefoniche) Facilità di utilizzo Organizzazione ipertestuale Possibilità di trasmettere / ricevere informazioni multimediali Semplicità di gestione per i fornitori di informazioni (tutti gli utenti) di Internet 55 I concetti base del WWW Ipertesto : informazione organizzata in modo non sequenziale ma reticolare Esempio di informazione sequenziale : libro Un ipertesto è costituito da unità informative (nodi) e collegamenti che permettono di passare da un nodo ad un altro senza dover seguire necessariamente un ordine predefinito Multimedia: più mezzi (e linguaggi) in una stessa unità di messaggio comunicativo Se i nodi sono costituiti da documenti multimediali, l ipertesto si definisce ipermedia di Internet 56 14

15 WorldWide Web (WWW) Pagine web: ipertesti che possono contenere testo, immagini, suoni, programmi eseguibili un utente legge le pagine ma, selezionando un link (collegamento ad un altra pagina, eventualmente contenuta in un server remoto, associato logicamente ad un oggetto/parola dell ipertesto) la pagina viene sostituita con quella puntata dal link. di Internet 57 Struttura del Web Architettura Client-server Client (es. Explorer) permette la navigazione nel web trasmette le richieste di pagine/dati remoti, riceve le informazioni e le visualizza sul computer sul quale è in esecuzione A volte utilizza programmi esterni (plug-in) per gestire i dati ricevuti, se codificati secondo formati originariamente non supportati Il Server è un processo sempre attivo che aspetta e serve le richieste dei client Restituisce la pagina richiesta oppure un messaggio di errore di Internet 58 Architettura Client - Server Le regole di un ipertesto Explorer CNN.COM Latest News Richiesta SERVER Pagina INTERNET I link devono essere collocati in punti in cui il riferimento ad altre informazioni sia rilevante semanticamente (contiguità analogica, approfondimento, riferimento tematico) WWW : i nodi sono distribuiti negli elaboratori della rete Cyberspazio inteso come possibilità di saltare (navigare) da un punto ad un qualsiasi altro della rete (logico, fisico) di Internet 59 di Internet 60 15

16 Le regole del web Le regole del web Formato universale dei documenti (HTML) Protocollo (linguaggio) di comunicazione standard tra l utente (client) ed il server: HTTP Strumento essenziale è il browser: programma che riceve i comandi-utente, li trasmette al server, riceve da questo le informazioni (documenti) richieste, ne interpreta il formato e ne effettua la presentazione sul PC sul quale è in esecuzione Il linguaggio HTML (Hyper Text Markup Language) Le istruzioni contengono dei marcatori, detti tag (sequenze di caratteri ASCII) che servono a descrivere la struttura, la composizione e l impaginazione del documento ipertestuale Le immagini vengono gestite dal browser attraverso appositi programmi di Internet 61 di Internet 62 La tecnica di indirizzamento URL (Uniform Resource Locator) : indirizzo unico della rete Indirizzamento alla risorsa (file, documento, pagina web, computer.) cui richiediamo di accedere Esempio di URL: Nome computer Nome del file URL: indirizzi nel WEB Per accedere a una risorsa su Web bisogna conoscere la sua URL. La URL è composta da quattro parti: Il protocollo (ad esempio, http). L indirizzo del calcolatore su cui è in esecuzione il Web server. Il numero di porta (opzionale: default 80). Il percorso per accedere il file. di Internet 63 di Internet 64 16

17 URL: specifiche standard Protocolli ( metodi ) Specifica: Come si vuole accedere alla risorsa (metodo) Dove si trova la risorsa (indirizzo IP,simbolico o fisico, del server seguito, a volte, dalla porta) Nome della risorsa (nome) Formato: Metodo://host/nome http: protocollo gestione ipertesti ftp: trasferimento file news: gruppi di discussione telnet: accedere a macchine remote file: accedere a documenti locali di Internet 65 di Internet 66 Nome Nome risorsa Nome (mnemonico) di dominio del server DNS al quale si vuole chiedere la risorsa Esempio: Server Web DII-PR: Server FTP DII-PR: ftp.ce.unipr.it Pathname (cammino) che identifica il file contente la risorsa (es. pagina, foto, ecc) nello spazio di dati gestito dal server che è stato contattato Solitamente ogni sito ha una pagina di ingresso denominata index.html: per molti server è un default per molti server equivale a di Internet 67 di Internet 68 17

18 WEB 2 18

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

CORSO RETI INFORMATICHE

CORSO RETI INFORMATICHE CORSO RETI INFORMATICHE Che cos è una rete Una rete è un sistema di interconnessione non gerarchico tra diverse unità. Nel caso dei computer la rete indica l insieme delle strutture hadware, tra cui anche

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Le funzioni di una rete (parte 1)

Le funzioni di una rete (parte 1) Marco Listanti Le funzioni di una rete (parte 1) Copertura cellulare e funzioni i di base di una rete mobile Strategia cellulare Lo sviluppo delle comunicazioni mobili è stato per lungo tempo frenato da

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Indice dei contenuti: 1) Introduzione alle reti Topologia di Internet e topologie di rete I mezzi fisici Il software di rete: architetture a livelli Reti

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Livello applicazione: Protocollo DNS

Livello applicazione: Protocollo DNS Livello applicazione: Protocollo DNS Gaia Maselli Queste slide sono un adattamento delle slide fornite dal libro di testo e pertanto protette da copyright. All material copyright 1996-2007 J.F Kurose and

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli