SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche"

Transcript

1 SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 8 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 1 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Comune di Fiorano al Serio Fiorano al Serio Bg Descrizione Aspetti storico-istituzionali CIVITA profilo isitituzionale: Comune di Fiorano al Serio (sec. XIII-[1971]) [Atlante storico 2000], p. 152: Fiorano al Serio. A partire dal XIII secolo è membro del Concilio di Onio (*). Con la denominazione di Flurano è in seguito citato negli Statuti di Bergamo del XIV e XV secolo nell elenco dei comuni ascritti alla facta di porta S. Lorenzo. Nella redazione del 1331 si stabilisce l unione fiscale di Fiorano con Rova e Gazzaniga. Nel 1392 vengono descritti i suoi confini con il finitimo comune di Semonte (Vertova) ad est, con Gazzaniga verso Ovest ed il Concilio di Onio a monte, il quale, occupando tutta la porzione montuosa dell attuale circoscrizione, limita il territorio di sua esclusiva competenza alle pertinenze dell abitato. Nello Statuto del 1435 si ha testimonianza dell unificazione dei territori delle tre comunità di Fiorano, Rova e Gazzaniga, già disposta da un punto di vista fiscale nei citati Statuti cittadini (Cortesi M., 1983). Nella estimazione del 1476 Fiorano è nuovamente menzionato come comune distinto (Archidata, Archivio storico del comune di Bergamo, Serie Estimi, scheda 411). Non subisce altre variazioni territoriali fino all aprile del 1797, quando viene assorbito da Gazzaniga con il Prospetto di divisione del territorio bergamasco, nel quale la parrocchia viene assunta come entità territoriale amministrativa provvisoria. Con il Comparto territoriale del Regno del giugno 1805 i due comuni vengono ricostruiti. Con il Decreto di concentrazione dei comuni del 31 marzo 1809 viene aggregato a Gazzaniga insieme a Cene e Orezzo. Riacquista la sua autonomia nel 1816 e nel 1863 assume la denominazione di Fiorano di Serio. L attuale circoscrizione viene assunta nel 1827, anno in cui si scioglie il Concilio di Onio. Nel 1927, nonostante il ricorso degli abitanti alla R. Prefettura, viene nuovamente aggregato a Gazzaniga insieme ad Orezzo (v. all.). Nel dicembre Pag. 1

2 1947 viene ricostituito con la circoscrizione preesistente al decreto di unione e con la denominazione di Fiorano al Serio (il provvedimento tuttavia è volto alla sola ricostituzione del comune e non anche al cambio di denominazione) (v. all.). (*) Concilio di Onio. È una confederazione di comuni della media Valle Seriana. All epoca della sua costituzione comprende i comuni di Gazzaniga, Rova, Fiorano, Vertova, Semonte, Colzate, Bondo e Barbata. La prima notizia documentata relativa a tale istituzione sovracomunale risale al 9 febbraio 1210: si tratta di un investitura a locazione perpetua di un appezzamento di terreno concessa dal vescovo Lanfranco al Concilio rappresentato dal console e da altri vicini (Archidata, Archivio storico del comune di Oneta, Notizie storiche). L estensione territoriale di tale organismo viene definita con confini precisi in seguito ad un ordinanza emanata dal comune di Bergamo prima del Possiede quasi tutto il versante orientale del monte Cavlera, la Valle Vertova, la Val de Grù, i territori di Orezzo, la piana di Rezzo, Bondo e Barbata. La confederazione, come ente, cessa di esistere solo nel 1827, quando, con decreto della I. R. Delegazione di Bergamo, si ordina il riparto delle pertiche di terreno possedute in comune fra Vertova, Colzate, Gazzaniga, Fiorano e Orezzo (Gazzaniga) (Gualdi, 1985). [Inventario 2006], serie Fiorano (1): Membro del comune maggiore di Onio, nel 1331 faceva capo alla «facta» di Porta San Lorenzo. Sia nel 1331 sia negli statuti successivi, si stabilì l'unione di Fiorano e Roa a Gazzaniga. Tale unione, tuttavia, appare sancita solamente nel 1435, data alla quale risalgono gli statuti che esplicitamente si riferiscono ad un comune formato dalle tre località. Infatti, a fine Trecento risulta ancora comune autonomo. L'estimazione generale del 1476 testimonia la divisione, almeno dal punto di vista fiscale, di Gazzaniga da Fiorano, mentre Rova continuò ad essere parte del comune di Gazzaniga. In età veneta fece parte della valle Gandino, retto da sei sindaci e un console al quale era affidata la gestione finanziaria del comune. A fine Cinquecento il comune possedeva un mulino oltre ad alcuni pascoli. A quella data contava 41 fuochi e 255 abitanti. (1) Manca riferimento della pagina. Data di esistenza XIII ante quem 1797 aprile (1) (1) Anno di in cui viene aggregato a Gazzaniga, cfr. [Atlante storico 2000], p Pag. 2

3 Data di esistenza Data di esistenza 1805 giugno 1809 marzo 31 (1) (1) Aggregato nuovamente a Gazzaniga assieme a Cene ed Orezzo, cfr. [Atlante storico 2000], p (1) (1) Aggregato nuovamente a Gazzaniga assieme ad Orezzo, cfr. [Atlante storico 2000], p Data di esistenza 1947 dicembre (1) (1) Vine definitivamente ricostituito, cfr. [Atlante storico 2000], p Condizione giudirica Condizione giudirica pubblico XIII ante quem Pag. 3

4 Tipologia ente Eventuali altre denominazioni Cronologia Intestazione di autorità Intestazione di autorità parallela Norme di riferimento Tipologia ente Ente pubblico territoriale XIII ante quem Elenco dei complessi archivistici prodotti Archivio del Comune di Fiorano al Serio Comune di Gazzaniga Tipo di relazione successore 1797 aprile (1) 1805 giugno (1) (1) Cfr. [Atlante storico 2000], p Pag. 4

5 Comune di Gazzaniga Tipo di relazione successore 1809 marzo 31 (1) 1816 (1) Cfr. [Atlante storico 2000], p Comune di Gazzaniga Tipo di relazione successore 1927 (1) 1947 dicembre (1) Cfr. [Atlante storico 2000], p Bibliografia Belotti Oreste, P. Oscar, Atlante storico del territorio bergamasco. Geografia delle circoscrizioni comunali e sovracomunali dalla fine del XIV secolo ad oggi, Monumenta Bergomensia, LXX, Provincia di Bergamo, [Atlante storico 2000] Opere sulla località Bucciardi Guido, Fiorano nelle vicende storiche del castello e del Santuario: dalle origini al 1859, con un'appendice e di illustrazioni, Tipografia pontificia e arcivescovile dell'immacolata Concezione, Modena Ferrari Bortolo, Vertova. Appunti di storia, Editrice Missionaria Italiana, Albino Bg Pag. 5

6 Semonte e la sua storia, Comitato Parrocchiale di Semonte, 1958 Martinelli Vittorio, Fiorano al Serio. Raccolta di notizie storicogeografiche, ACLI, Fiorano al Serio Bg Testi dialettali raccolti da ragazzi di Vertova e Semonte, Biblioteca civica di Vertova Bg Gualdi Giacomo, Fiorano al Serio. Al centro della Media Valle Seriana, porta della Valle Gandino, fotografie di Paolo Agazzi e d'epoca, Comune di Fiorano al Serio, Grafica e Arte Bergamo, Bergamo Gualdi Giacomo, Fiorano al Serio al centro della media Valle Seriana, porta della Valle Gandino, fotografie di Paolo Agazzi e d'epoca, Arte e grafica Bergamo, Bergamo Brembilla Giovanni, G. Morlacchi, M. Carminati, San Giorgio Martire in Fiorano al Serio, Centro culturale Nicolò Rezzara, (Litostampa istituto grafico), Bergamo 1998 (Guide alle chiese parrocchiali di Bergamo, 13). Rassegna stampa Speciale paesi bergamaschi. Fiorano al Serio, 15/04/2006,. Fiorano cambia. Piano alla mostra, 09/06/2007,. Speciale paesi bergamaschi. Fiorano al Serio, 17 ottobre 2007,. Fonti Per gli statuti vedi in Documentazione collegata nella scheda complesso Archivistico Comune di Fiorano al Serio. Compilatore Sergio Primo Del Bello Data 15 gennaio 2007 Pag. 6

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 17 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 2 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico uniformata locale

Dettagli

Ambito territoriale nr. 8 - VALLE SERIANA

Ambito territoriale nr. 8 - VALLE SERIANA 1 SEZIONE TERRITORIALE La provincia di Bergamo e gli ambiti territoriali Ambito territoriale nr. 8 - VALLE SERIANA 2 TAB. T.1 Popolazione comuni ambito territoriale n. comuni Altitudine mt Superficie Kmq

Dettagli

4C49 - IN TRIFAMILIARE DI NUOVA COSTRUZIONE, ESCLUSIVO QUADRILOCALE ALL'ULTIMO PIANO

4C49 - IN TRIFAMILIARE DI NUOVA COSTRUZIONE, ESCLUSIVO QUADRILOCALE ALL'ULTIMO PIANO 4C49 - IN TRIFAMILIARE DI NUOVA COSTRUZIONE, ESCLUSIVO QUADRILOCALE ALL'ULTIMO PIANO CENE - Centro: In trifamiliare di nuova costruzione, esclusivo appartamento quadrilocale posto all'ultimo piano, caratterizzato

Dettagli

AMO G I BER D INCIA V PRO

AMO G I BER D INCIA V PRO PROV VINCIA DI D BERG GAMO S P ex S S.P. S.S. S 671 S S.P. P ex S S.S. S 294 Problemi viabilistici delle Valli Seriana e di Scalve Riferimenti ex SS PROV VINCIA DI BERG GAMO Le principali arterie viabilistiche

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 12 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 1 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Comune di Nembro Nembro Bg

Dettagli

Le pergamene della chiesa di Santa Grata inter vites di Bergamo (1112-1299)

Le pergamene della chiesa di Santa Grata inter vites di Bergamo (1112-1299) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI STUDI UMANISTICI Corso di Laurea Magistrale in Scienze Storiche Le pergamene della chiesa di Santa Grata inter vites di Bergamo (1112-1299) Relatrice: Prof.

Dettagli

SERBELLONI II serie. Inventario AD 24. Archivio di Stato di Milano

SERBELLONI II serie. Inventario AD 24. Archivio di Stato di Milano Inventario AD 24 Archivio di Stato di Milano SERBELLONI II serie Per la richiesta indicare: Fondo: Serbelloni Serie: Serbelloni - II serie Pezzo: numero della busta Serbelloni (1510-1910) fondo Livello

Dettagli

Collana storica della Banca d'italia Documenti

Collana storica della Banca d'italia Documenti Collana storica della Banca d'italia Documenti I L'Italia e il sistema finanziario internazionale 1861-1914, a cura di Marcello de Cecco. 1990; pp. 1064 II Gli istituti di emissione in Italia. I tentativi

Dettagli

Archivio di Stato di Cremona DEPOSITO STALLONI POI ISTITUTO DI INCREMENTO IPPICO DI CREMA. Elenco di consistenza

Archivio di Stato di Cremona DEPOSITO STALLONI POI ISTITUTO DI INCREMENTO IPPICO DI CREMA. Elenco di consistenza Archivio di Stato di Cremona DEPOSITO STALLONI POI ISTITUTO DI INCREMENTO IPPICO DI CREMA Elenco di consistenza maggio 2010 1 Erede del Deposito istituito a Mantova dal Governo austriaco nel 1714 allo

Dettagli

chiese veneziane San Zanipolo_1.indb 1 12/12/12 09:06

chiese veneziane San Zanipolo_1.indb 1 12/12/12 09:06 chiese veneziane chiese veneziane Collana diretta da Comitato scientifico Tiziana Franco Deborah Howard Anne Markham Schulz Paola Rossi VOLUMI PUBBLICATI 1 La basilica dei Santi Giovanni e Paolo Pantheon

Dettagli

software per l ordinamento e l inventariazione degli archivi storici ("Sesamo", con la sua variante "Mens" per gli archivi personali) e successivament

software per l ordinamento e l inventariazione degli archivi storici (Sesamo, con la sua variante Mens per gli archivi personali) e successivament Gli archivi storici sul Web. Progetto per un sistema integrato di descrizione archivistica accessibile in Internet. Barbara Bertini e Maurizio Savoja, Archivio di Stato di Milano (Conferenza dei Direttori

Dettagli

Archivistica informatica Elaborazione degli strumenti di ricerca Secondo modulo

Archivistica informatica Elaborazione degli strumenti di ricerca Secondo modulo Archivistica informatica Elaborazione degli strumenti di ricerca Secondo modulo ASMO, Scuola di archivistica, a.a. 2010/11 Dr.ssa Ingrid Germani 22.02.2011 (parte prima) 1 Strumenti di descrizione archivistica:

Dettagli

Archivio di Stato di Udine

Archivio di Stato di Udine Ministero per i Beni e le Attività Culturali SCHEDA FONDO 3.1.3 Data/e 3.1.4 Livello di descrizione 3.1.5 Consistenza e supporto dell'unità archivistica 3.2.1 Denominazione del soggetto produttore 3.2.2

Dettagli

SAN CARLO BORROMEO. Si festeggia il 4 NOVEMBRE

SAN CARLO BORROMEO. Si festeggia il 4 NOVEMBRE SAN CARLO BORROMEO Il suo nome, di origine germanica, significa uomo libero. E il protettore del clero e dei catechisti, dei maestri e produttori d amido. Di San Carlo Borromeo esistono moltissime biografie,

Dettagli

LA BIBLIOTECA CONDIVISA strategie organizzative e nuovi modelli di cooperazione

LA BIBLIOTECA CONDIVISA strategie organizzative e nuovi modelli di cooperazione PROVINCIA DI BERGAMO LA BIBLIOTECA CONDIVISA strategie organizzative e nuovi modelli di cooperazione CORSO DI AGGIORNAMENTO PER BIBLIOTECARI 27 OTTOBRE 2003 23 FEBBRAIO 2004 In collaborazione con Iscrizioni

Dettagli

NOTARILE Elenco dei notai i cui atti sono risultati parzialmente o totalmente mancanti al riscontro seguito al versamento del

NOTARILE Elenco dei notai i cui atti sono risultati parzialmente o totalmente mancanti al riscontro seguito al versamento del Inventario NO 9 Archivio di Stato di Milano NOTARILE Elenco dei notai i cui atti sono risultati parzialmente o totalmente mancanti al riscontro seguito al versamento del 1944-1946 Notarile di Milano (sec.

Dettagli

Gaggiano. Esterno [della] Parrocchiale. manoscritto a penna sul verso del supporto primario

Gaggiano. Esterno [della] Parrocchiale. manoscritto a penna sul verso del supporto primario CODICI Unità operativa 3a060 Numero scheda 4005 Codice scheda SUP-3a060-0004005 Visibilità scheda 3 Utilizzo scheda per diffusione 03 RIFERIMENTO SCHEDA IMMAGINE Codice IDK della scheda immagine IMM-3a060-0003863

Dettagli

Progetto Isola bergamasca Censimento archivi storici

Progetto Isola bergamasca Censimento archivi storici Progetto Isola bergamasca Censimento archivi storici d intervento Censimento 2014 Descrizione PREMESSA Con il progetto Isola bergamasca - Censimento archivi storici l associazione Promoisola si propone

Dettagli

L attuazione della riforma: definizione dei confini ipotesi di lavoro

L attuazione della riforma: definizione dei confini ipotesi di lavoro icariati SCHEDA 4 Riforma Vicariati L attuazione della riforma: definizione dei confini ipotesi di lavoro Il Vescovo Francesco ha indicato nella lettera circolare Camminare insieme nella gioia del Vangelo

Dettagli

ELENCO ALFABETICO DEI NOTAI (REDATTO NEL 1824) VOL. III LOCATELLI-RASORI

ELENCO ALFABETICO DEI NOTAI (REDATTO NEL 1824) VOL. III LOCATELLI-RASORI Inventario NO 2 Archivio di Stato di Milano ELENCO ALFABETICO DEI NOTAI (REDATTO NEL 1824) VOL. III LOCATELLI-RASORI Notarile di Milano (sec. XIII - sec. XX) Iperfondo Livello 1 Conservatore: Archivio

Dettagli

ELENCO ALFABETICO DEI NOTAI (REDATTO NEL 1824) VOL. I A-CAROZZI

ELENCO ALFABETICO DEI NOTAI (REDATTO NEL 1824) VOL. I A-CAROZZI Inventario NO 2 Archivio di Stato di Milano ELENCO ALFABETICO DEI NOTAI (REDATTO NEL 1824) VOL. I A-CAROZZI Notarile di Milano (sec. XIII - sec. XX) Iperfondo Livello 1 Conservatore: Archivio di Stato

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DI POLIZIA ( )

DIREZIONE GENERALE DI POLIZIA ( ) Inventario RE 10 Archivio di Stato di Milano DIREZIONE GENERALE DI POLIZIA (1802-1859) Per la richiesta indicare: Fondo: Direzione Generale di Polizia Pezzo: numero della busta Direzione generale di polizia

Dettagli

SUPERFICIE CATASTALE Piani di Rezzo - Bondo 1 A/3 1 1, , Piani di Rezzo - Bondo T C/ ,55

SUPERFICIE CATASTALE Piani di Rezzo - Bondo 1 A/3 1 1, , Piani di Rezzo - Bondo T C/ ,55 Oggetto: VERIFICA RICOGNITIVA E DI VALORE DEL PATRIMONIO Pagina 171 di 198 5.3 COMUNE DI COLZATE (Bg) località Piani di Rezzo Bondo Appartamento e posto auto 5.3.1 L identificazione e la regolarità catastale

Dettagli

L ARCHIVIO DELLA PARROCCHIA DI SANT ANDREA IN ROSSANO (*)

L ARCHIVIO DELLA PARROCCHIA DI SANT ANDREA IN ROSSANO (*) NINA MARIA LIVERANI L ARCHIVIO DELLA PARROCCHIA DI SANT ANDREA IN ROSSANO (*) «La chiesa di S. Andrea in Rossano è situata nel piano sotto a Forlimpopoli quasi due miglia alla destra dell Ausa circa un

Dettagli

COMUNE CORTINE Archivio Storico

COMUNE CORTINE Archivio Storico COMUNE CORTINE Archivio Storico Inventario Fabbriceria parrocchiale di S. Marco (1812-1934) versione provvisoria SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA per la Lombardia REGIONE LOMBARDIA Culture, identità e autonomia

Dettagli

CAPITOLO 13 SISTEMA BIBLIOTECARIO

CAPITOLO 13 SISTEMA BIBLIOTECARIO CAPITOLO 13 SISTEMA BIBLIOTECARIO COMUNE DI SERIATE ANNUARIO STATISTICO COMUNALE 2009 I comuni del Sistema Bibliotecario Il Sistema Bibliotecario Seriate Laghi si estende territorialmente nell area Est

Dettagli

Catasto Terreni - Comune di ALBINO

Catasto Terreni - Comune di ALBINO Pag.: 1 di 6 ALBERTI AGOSTINO ALBINO 22/05/1935 A163 1 559 BG0247928 2012 001 BELOTTI FRANCO ALBINO 10/01/1954 A163 5 6586 BG0247975 2012 001 BELOTTI GIANMARIO BERGAMO 17/04/1948 A163 5 6586 BG0247975

Dettagli

Catasto Terreni - Comune di ALBINO

Catasto Terreni - Comune di ALBINO Pag.: 1 di 6 A163 1 559 ALBERTI AGOSTINO ALBINO 22/05/1935 BG0247928 2012 001 A163 1 559 ZANGA FELICITA ALBINO 23/11/1942 BG0247928 2012 002 A163 1 637 HONEGGER CECILIA COLIEN SVIZZERA 21/07/1948 BG0247930

Dettagli

LUIGI LUZZATTI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

LUIGI LUZZATTI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO istituto veneto di scienze, lettere ed arti LUIGI LUZZATTI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO a cura di pier luigi ballini e paolo pecorari L Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, che trova la sua lontana

Dettagli

COMUNE DI ALBINO PROVINCIA DI BERGAMO ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI ALBINO PROVINCIA DI BERGAMO ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI COMUNE DI ALBINO PROVINCIA DI BERGAMO ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI NELL AMBITO TERRITORIALE VALLE SERIANA PREVISTO DALLA LEGGE 8 NOVEMBRE

Dettagli

LO STUDIO TEOLOGICO E LA BIBLIOTECA DEI DOMENICANI A PADOVA NEL TRE E QUATTROCENTO

LO STUDIO TEOLOGICO E LA BIBLIOTECA DEI DOMENICANI A PADOVA NEL TRE E QUATTROCENTO ISTITUTO PER LA STORIA DELL'UNIVERSITÀ DI PADOVA LUCIANO GARGAN LO STUDIO TEOLOGICO E LA BIBLIOTECA DEI DOMENICANI A PADOVA NEL TRE E QUATTROCENTO EDITRICE ANTENORE PADOVA MCMLXXI Tutti i diritti riservati

Dettagli

Ordinamento delle autonomie locali

Ordinamento delle autonomie locali Legge 8 giugno 1990, n. 142 Ordinamento delle autonomie locali Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 12 giugno 1990, n. 135, S.O. Con riferimento al presente provvedimento sono state emanate le seguenti

Dettagli

L archivio storico dalla conservazione alla valorizzazione Marco Lanzini

L archivio storico dalla conservazione alla valorizzazione Marco Lanzini L archivio storico dalla conservazione alla valorizzazione Marco Lanzini Archivio di Stato di Brescia e Soprintendenza archivistica e bibliografica della Lombardia Non solo conservazione... In base al

Dettagli

(Vicariato di Milis) abit. 1671 alt. 72 m s.l.m. Km 19 da OR. Via Dante, 8 09070 MILIS (OR) Tel. 0783/51579. Parroco: don Francesco Murana

(Vicariato di Milis) abit. 1671 alt. 72 m s.l.m. Km 19 da OR. Via Dante, 8 09070 MILIS (OR) Tel. 0783/51579. Parroco: don Francesco Murana (Vicariato di Milis) abit. 1671 alt. 72 m s.l.m. Km 19 da OR Via Dante, 8 09070 MILIS (OR) Tel. 0783/51579 Parroco: don Francesco Murana opere 1. Scuola Materna Figlie della Carità Via Dante, 39 Tel. 0783

Dettagli

COMUNE POLAVENO Archivio Storico

COMUNE POLAVENO Archivio Storico COMUNE POLAVENO Archivio Storico Inventario Monte Grano (1857-1903) versione provvisoria SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA per la Lombardia REGIONE LOMBARDIA Culture, identità e autonomia della Lombardia COMUNITA

Dettagli

U.T.E. MAPPE PIANE SERIE I CATASTO LOMBARDO VENETO

U.T.E. MAPPE PIANE SERIE I CATASTO LOMBARDO VENETO Inventario CA 16 Archivio di Stato di Milano U.T.E. MAPPE PIANE SERIE I CATASTO LOMBARDO VENETO Per la richiesta indicare: Fondo: UTE Mappe Piane Serie I Pezzo: numero della busta Ufficio Tecnico Erariale

Dettagli

COMUNE CESOVO Archivio Storico

COMUNE CESOVO Archivio Storico COMUNE CESOVO Archivio Storico Inventario Amministrazione di carità (1584-1702) versione provvisoria SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA per la Lombardia REGIONE LOMBARDIA Culture, identità e autonomia della Lombardia

Dettagli

IL COMMISSARIO DELEGATO

IL COMMISSARIO DELEGATO ORDINANZA n. 23 del 24 APRILE 2014 OGGETTO: Ulteriore proroga dei termini per la presentazione delle domande di contributo ai sensi dell Ordinanza del Commissario delegato n. 15 del 31 luglio 2013. IL

Dettagli

ARCHIVIO POSTALE LOMBARDO

ARCHIVIO POSTALE LOMBARDO Inventario RE 6 Archivio di Stato di Milano ARCHIVIO POSTALE LOMBARDO Per la richiesta indicare: Fondo: Archivio Postale Lombardo Serie I: Serie Rossa Prima (1-363, con bis e 1 pezzo mancante) Serie II:

Dettagli

Repertorio Cartografico REGIONE UMBRIA

Repertorio Cartografico REGIONE UMBRIA Repertorio Cartografico REGIONE UMBRIA Geografia regionale È una tra le più piccole regioni italiane e l unica, dell Italia peninsulare, a non essere bagnata dal mare. I suoi abitanti contano circa 815.000

Dettagli

LA CHIESA DI SAN MARTINO DE LA SILVA

LA CHIESA DI SAN MARTINO DE LA SILVA LA CHIESA DI SAN MARTINO DE LA SILVA Un poco di storia. La Silva era una delle ville che componevano il comune di La Pedena, oggi frazione di Morfasso, e comprendeva un vasto territorio che si estendeva

Dettagli

COMUNE di CROGNALETO Provincia di Teramo

COMUNE di CROGNALETO Provincia di Teramo REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI COMMISSIONE CONSULTIVA: - CAMPANELLA Antonio PRESIDENTE Consigliere espressione della minoranza - PERSIA Orlando CONSIGLIERE espressione della

Dettagli

costituito dai seguenti comuni: Casnigo, Colzate, Fiorano al Serio, Gazzaniga e Vertova. La superficie territoriale del sub-ambito è di 51,71 km 2.

costituito dai seguenti comuni: Casnigo, Colzate, Fiorano al Serio, Gazzaniga e Vertova. La superficie territoriale del sub-ambito è di 51,71 km 2. costituito dai seguenti comuni: Casnigo, Colzate, Fiorano al Serio, Gazzaniga e Vertova. La superficie territoriale del sub-ambito è di 51,71 km 2. Figura 9 suddivisione della provincia di Bergamo in 24

Dettagli

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Beinette

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Beinette Comune di Cuneo - Centro rete archivi Comune di Beinette INFORMAZIONI GENERALI SUL COMUNE Indirizzo: Via Vittorio Veneto, 9 Tel. 0171/384004 Fax 0171/384795 Referente: segretario comunale e-mail: beinette@ruparpiemonte.it;

Dettagli

COMUNE DI ALBINO. (Albì) (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ALBINO. (Albì) (Provincia di Bergamo) COMUNE DI ALBINO (Albì) (Provincia di Bergamo) CONVENZIONE FRA I COMUNI DEL DISTRETTO VAL SERIANA E L ASL DI BERGAMO PER la definizione dei rapporti nell area dei servizi socio assistenziali e socio sanitari.

Dettagli

Alessandro Canestrini. Inventario dell'archivio ( )

Alessandro Canestrini. Inventario dell'archivio ( ) Alessandro Canestrini. Inventario dell'archivio (1883-1956) a cura di Ierma Sega, Quinto Antonelli Fondazione Museo storico del Trentino 1995 Premessa L'archivio è stato acquisito in due momenti distinti

Dettagli

Biblioteca Deputazione Provinciale Ferrarese Di Storia Patria. Riviste

Biblioteca Deputazione Provinciale Ferrarese Di Storia Patria. Riviste 1 Deputazione Provinciale Ferrarese Di Storia Patria Riviste 2 EX LIBRIS Giorgio Padovani - Riviste pag.1 SCAFFALE DD6 Civiltà il ferrarese mensile indipendente di cultura, turismo, politica ed informazione

Dettagli

Comune di Telgate PROVINCIA DI BERGAMO PIAZZA VITTORIO VENETO N TELGATE (BG)

Comune di Telgate PROVINCIA DI BERGAMO PIAZZA VITTORIO VENETO N TELGATE (BG) PROVINCIA DI BERGAMO PIAZZA VITTORIO VENETO N. 42 24060 TELGATE (BG) INTERVENTO: OGGETTO: ALLEGATO DF DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA QUADRI ELETTRICI IL PROGETTISTA (ARDIZZONE PER. IND. DIEGO) FIORANO AL SERIO,

Dettagli

Modalità di attuazione

Modalità di attuazione PROTOCOLLO D INTESA PER L ATTUAZIONE DELLE LINEE GUIDA RELATIVE AL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIO-EDUCATIVA AGLI ALUNNI DISABILI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Premessa Il Piano di Zona 2009-2011 dell

Dettagli

Strumenti di descrizione archivistica cartacei e informatizzati: tipologie, caratteristiche, finalità

Strumenti di descrizione archivistica cartacei e informatizzati: tipologie, caratteristiche, finalità Strumenti di descrizione archivistica cartacei e informatizzati: tipologie, caratteristiche, finalità Ingrid Germani Archivio di Stato di Bologna Lezione del 10 ottobre 2007 1 La lezione si svolgerà in

Dettagli

ETTORE MOTTERLE 29 settembre gennaio 1973

ETTORE MOTTERLE 29 settembre gennaio 1973 ETTORE MOTTERLE 29 settembre 1936-17 gennaio 1973 Nato ad Arzignano compie i primi studi ad Arzignano poi a Vicenza, si laurea in lettere presso l Università di Padova con uno studio storico-letterario

Dettagli

Thesaurus AESS, Archivi dell'immagine - Regione Lombardia

Thesaurus AESS, Archivi dell'immagine - Regione Lombardia CODICI Unità operativa 3a010 Numero scheda 2235 Codice scheda SUP-3a010-0002235 Visibilità scheda 3 Utilizzo scheda per diffusione 03 RIFERIMENTO SCHEDA IMMAGINE Codice IDK della scheda immagine IMM-3a010-0002020

Dettagli

MINISTERO DEGLI ESTERI I DIVISIONE (MARESCALCHI) INVENTARIO SOMMARIO

MINISTERO DEGLI ESTERI I DIVISIONE (MARESCALCHI) INVENTARIO SOMMARIO Inventario NA 5 Archivio di Stato di Milano MINISTERO DEGLI ESTERI I DIVISIONE (MARESCALCHI) INVENTARIO SOMMARIO Per la richiesta indicare: Fondo: Ministero degli esteri Sezione: Ministero degli esteri

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE. Sezione I PROFILI TEORICO-GENERALI

INDICE INTRODUZIONE. Sezione I PROFILI TEORICO-GENERALI INDICE Presentazione... pag. XIII INTRODUZIONE Sezione I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa... pag. 1 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto...» 3 3. La crisi delle fonti nazionali...»

Dettagli

Ritratto di Giovanni Torelli, dipinto di Tranquillo Cremona. Classificazione per genere fotografico Archivi dell'immagine - Regione Lombardia

Ritratto di Giovanni Torelli, dipinto di Tranquillo Cremona. Classificazione per genere fotografico Archivi dell'immagine - Regione Lombardia CODICI Unità operativa 3a060 Numero scheda 1051 Codice scheda SUP-3a060-0001051 Visibilità scheda 3 Utilizzo scheda per diffusione 03 RIFERIMENTO SCHEDA IMMAGINE Codice IDK della scheda immagine IMM-3a060-0000999

Dettagli

Speciale Giornata Missionaria

Speciale Giornata Missionaria Agenzia FIDES - ottobre 004 Speciale Giornata Missionaria LE STATISTICHE DELLA CHIESA CATTOLICA POPOLAZIONE MONDIALE CATTOLICI ABITANTI E CATTOLICI PER SACERDOTE CIRCOSCRIZIONI ECCLESIASTICHE VESCOVI SACERDOTI

Dettagli

COMUNE NAVE Archivio Storico

COMUNE NAVE Archivio Storico COMUNE NAVE Archivio Storico Inventario Consorzio di difesa contro la grandine (1900-1902) versione provvisoria SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA per la Lombardia REGIONE LOMBARDIA Culture, identità e autonomia

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 8 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Casa della Serenità del Comune

Dettagli

INDICE - SOMMARIO INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI SEZIONE II LE NORME SULLE FONTI

INDICE - SOMMARIO INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI SEZIONE II LE NORME SULLE FONTI INDICE - SOMMARIO Presentazione.... Pag. XIII INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa.... Pag. 2 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto....» 4 3. La crisi delle fonti

Dettagli

PASSEGGIANDO LUNGO IL CHIESE. Natura e Cultura

PASSEGGIANDO LUNGO IL CHIESE. Natura e Cultura PASSEGGIANDO LUNGO IL CHIESE Natura e Cultura

Dettagli

4. il sistema territoriale e ambientale del Comune di Castelleone

4. il sistema territoriale e ambientale del Comune di Castelleone 4. il sistema territoriale e ambientale del Comune di Castelleone 4.1 struttura territoriale Il Comune di Castelleone (provincia di Cremona) si estende per circa 45,03 kmq nella pianura padana ed è situato

Dettagli

lstttuto Universitario Architettura Venezia STUR Servizio Bibliografico Audiovisivo e di Documentazione

lstttuto Universitario Architettura Venezia STUR Servizio Bibliografico Audiovisivo e di Documentazione lstttuto Universitario Architettura Venezia STUR 155 Servizio Bibliografico Audiovisivo e di Documentazione BIBLIOTECA DAEST INVENTARIO N 5 Sb g Vittorio Franchetti Pardo Storia dell'urbanistica Dal Trecento

Dettagli

1 /5. superfondo Vincenzo Casagrande, registri 26, fascicoli 61 (sottounità 306)

1 /5. superfondo Vincenzo Casagrande, registri 26, fascicoli 61 (sottounità 306) superfondo Vincenzo Casagrande, 1885-1947 registri 26, fascicoli 61 (sottounità 306) Storia archivistica 1 /5 Lingua Italiano Storia archivistica Lingua Latino 2 /5 Storia archivistica Lingua Tedesco 3

Dettagli

PREFETTURA DI MILANO ATTI AMMINISTRATIVI INTEGRAZIONE PARZIALE

PREFETTURA DI MILANO ATTI AMMINISTRATIVI INTEGRAZIONE PARZIALE Inventario PU 6bis Archivio di Stato di Milano PREFETTURA DI MILANO ATTI AMMINISTRATIVI INTEGRAZIONE PARZIALE Per la richiesta indicare: Fondo: Prefettura Serie: Carteggio generale amministrativo Pezzo:

Dettagli

1- ARCHIVIO DELLA CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA

1- ARCHIVIO DELLA CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA 1- ARCHIVIO DELLA CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA 1.1 Descrizione dell archivio L archivio della Cassa di Risparmio di Ravenna costituisce un complesso documentario assai interessante per lo studio della

Dettagli

COMUNE NAVE Archivio Storico

COMUNE NAVE Archivio Storico COMUNE NAVE Archivio Storico Inventario Consorzio per la costruzione del ponte per Ca de Bruni (1910-1915) versione provvisoria SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA per la Lombardia REGIONE LOMBARDIA Culture, identità

Dettagli

Roma. Chiesa di S. Pietro in Montorio. Tempietto del Bramante. Cappella inferiore, stucchi nella volta (XVI secolo).

Roma. Chiesa di S. Pietro in Montorio. Tempietto del Bramante. Cappella inferiore, stucchi nella volta (XVI secolo). CODICI Unità operativa 3a060 Numero scheda 3847 Codice scheda SUP-3a060-0003847 Visibilità scheda 3 Utilizzo scheda per diffusione 03 RIFERIMENTO SCHEDA IMMAGINE Codice IDK della scheda immagine IMM-3a060-0003706

Dettagli

L ARCHIVIO STORICO: CONSERVAZIONE E TUTELA. Maurizio Savoja

L ARCHIVIO STORICO: CONSERVAZIONE E TUTELA. Maurizio Savoja L ARCHIVIO STORICO: CONSERVAZIONE E TUTELA Maurizio Savoja Maurizio.savoja@beniculturali.it Codice dei beni culturali Codice dei beni culturali e paesaggistici, d. lgs. 42/2004 Riferimenti ai beni culturali

Dettagli

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA.

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA. LA NASCITA DELLA CHIESA (pagine 170-177) QUALI SONO LE FONTI PER RICOSTRUIRE LA STORIA DELLA CHIESA? I Vangeli, gli Atti degli Apostoli le Lettere del NT. (in particolare quelle scritte da S. Paolo) gli

Dettagli

PRIMI PASSI PER UN'ARCHEOLOGIA DELL'ARCHITETTURA DEL COMPLESSO DI S. GIOVANNI IN MONTE (a cura di Federico Zoni)

PRIMI PASSI PER UN'ARCHEOLOGIA DELL'ARCHITETTURA DEL COMPLESSO DI S. GIOVANNI IN MONTE (a cura di Federico Zoni) PRIMI PASSI PER UN'ARCHEOLOGIA DELL'ARCHITETTURA DEL COMPLESSO DI S. GIOVANNI IN MONTE (a cura di Federico Zoni) INDIVIDUAZIONE E RILIEVO DEL CAMPIONE Una prima indagine presso gli ambienti seminterrati

Dettagli

Grassi Carla FORMAZIONE Qualifica: Restauratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche

Grassi Carla FORMAZIONE Qualifica: Restauratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche Grassi Carla FORMAZIONE 2001 Qualifica: Restauratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche 1991 Inizio attività come Ditta individuale 1985 1991Praticantato presso

Dettagli

ENTI LOCALI LEGGE REGIONALE 24 GIUGNO 2014, N. 3

ENTI LOCALI LEGGE REGIONALE 24 GIUGNO 2014, N. 3 ENTI LOCALI LEGGE REGIONALE 24 GIUGNO 2014, N. 3 Istituzione del nuovo Comune di San Lorenzo Dorsino mediante la fusione dei Comuni di Dorsino e San Lorenzo in Banale 1 CAPO I Istituzione del Comune di

Dettagli

La lunga storia del «Pane Nero» in Alta Valle Camonica

La lunga storia del «Pane Nero» in Alta Valle Camonica La lunga storia del «Pane Nero» in Alta Valle Camonica Notizie sulla coltivazione della segale in alta Valle Camonica risalgono al medioevo; la segale era utilizzata a volte come merce di scambio, anche

Dettagli

PUBBLICA PER L ADEGUAMENTO NORMATIVO E PER IL MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA RIFACIMENTO DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE

PUBBLICA PER L ADEGUAMENTO NORMATIVO E PER IL MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA RIFACIMENTO DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE Comune di Costa di Mezzate PROVINCIA DI BERGAMO VIA ROMA, 19 24060 COSTA DI MEZZATE (BG) INTERVENTO: RIFACIMENTO DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA PER L ADEGUAMENTO NORMATIVO E PER IL MIGLIORAMENTO

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 e Piano utilizzo telelavoro.

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 e Piano utilizzo telelavoro. COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI (LO) Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 e Piano utilizzo telelavoro. Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Allegato n.

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE ARTICOLO 1. Fusione dei Comuni di Fiera di Primiero, Siror, Tonadico e Transacqua ARTICOLO 2. Capoluogo e sede del Comune

DISEGNO DI LEGGE ARTICOLO 1. Fusione dei Comuni di Fiera di Primiero, Siror, Tonadico e Transacqua ARTICOLO 2. Capoluogo e sede del Comune DISEGNO DI LEGGE Istituzione del nuovo Comune di Primiero San Martino di Castrozza mediante fusione dei comuni di Fiera di Primiero, Siror, Tonadico e Transacqua. ARTICOLO 1 Fusione dei Comuni di Fiera

Dettagli

u.a. 1 Titoli di patrimonio ecclesiastico per la promozione agli ordini sacri relativi alla Chiesa Parrocchiale di San Vittore

u.a. 1 Titoli di patrimonio ecclesiastico per la promozione agli ordini sacri relativi alla Chiesa Parrocchiale di San Vittore Cannobio La busta originaria n. 2, in cui era conservata la documentazione degli anni 1625-1819, conteneva una carta con la seguente nota archivistica: Tutte le carte del presente fascicolo spettano all

Dettagli

FUORI E DENTRO LA MOSTRA Un itinerario ala scoperta del territorio al tempo dei Vivarini

FUORI E DENTRO LA MOSTRA Un itinerario ala scoperta del territorio al tempo dei Vivarini FUORI E DENTRO LA MOSTRA Un itinerario ala scoperta del territorio al tempo dei Vivarini Ricca di storia e di arte l intera area della Marca trevigiana racchiude importantissimi capolavori della pittura

Dettagli

TABELLA 1. Offerta formativa Ambito 2 (Valle Seriana, Val di Scalve e Alto Sebino)

TABELLA 1. Offerta formativa Ambito 2 (Valle Seriana, Val di Scalve e Alto Sebino) TABELLA 1. Offerta formativa Ambito 2 (Valle Seriana, Val di Scalve e Alto Sebino) a.s. 2013/2014 Comune Denomin. Istituzione Tipo istituzione Tipologia Indirizzo Articolazione Diploma Professio (IV anni

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 1780 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore AMATO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 SETTEMBRE 2007 (*) Istituzione del Museo del Risorgimento di Firenze (*)

Dettagli

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO XIII LEGISLATURA ANNO 2004 DISEGNO DI LEGGE 20 maggio 2004, n. 55 Interventi in materia di cinema e istituzione di Trentino cinema D'iniziativa del consigliere

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 3 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico fondo uniformata locale

Dettagli

La descrizione archivistica. Archivistica generale ( ) Triennio. Modulo generale Linda Giuva

La descrizione archivistica. Archivistica generale ( ) Triennio. Modulo generale Linda Giuva La descrizione archivistica Archivistica generale (2006-2007) Triennio. Modulo generale Linda Giuva La descrizione archivistica è L attività di descrizione consiste nel rappresentare i fondi archivistici

Dettagli

INDICE. Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI

INDICE. Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI INDICE Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa...... pag. 1 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto.......» 3 3. La crisi delle fonti nazionali.........»

Dettagli

ALBANO SANT ALESSANDRO

ALBANO SANT ALESSANDRO Giosuè Berbenni, Restauri di organi della Provincia di Bergamo (principalmente effettuati dal 1980 al 2005 compreso), bibliografia e attività 1 Giosuè Berbenni RESTAURI DI ORGANI EFFETTUATI NELLA PROVINCIA

Dettagli

PREFETTURA DI MILANO ATTI AMMINISTRATIVI REGISTRI

PREFETTURA DI MILANO ATTI AMMINISTRATIVI REGISTRI Inventario PU 7 Archivio di Stato di Milano PREFETTURA DI MILANO ATTI AMMINISTRATIVI REGISTRI Per la richiesta indicare: Fondo: Prefettura di Milano Sezione: Registri Pezzo: numero della busta Prefettura

Dettagli

PRONTOINTERVENTO. UNIGAS guasti centrali no 035/ ENEL UNIACQUE emergenze

PRONTOINTERVENTO. UNIGAS guasti centrali no 035/ ENEL UNIACQUE emergenze PRONTOINTERVENTO UNIGAS guasti 8 00.442.4 68 centrali no 035/5 2.22.92 ENEL 803.500 UNIACQUE emergenze 800.123.955 informazioni e contratti 800.269.595 BLUE META CLUSONE 800-375333 INFORMAZIONI COMUNE

Dettagli

Vista la legge 6 marzo 2001 n. 64 e successive i. e m., con la quale è stato istituito il Servizio Civile Nazionale;

Vista la legge 6 marzo 2001 n. 64 e successive i. e m., con la quale è stato istituito il Servizio Civile Nazionale; REGIONE PIEMONTE BU23 11/06/2015 Codice A15120 D.D. 3 aprile 2015, n. 227 DGR n. 46-2190 del 13 febbraio 2006 "Istituzione dell'albo regionale degli enti di servizio civile nazionale" - Adeguamento dell'ente

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di 2. La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data

Dettagli

ALLEGATO A ALLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (SCHEDA SULL ISTITUZIONE) L.R. 21/2010 TABELLA delle ISTITUZIONI CULTURALI DI RILIEVO REGIONALE 2014

ALLEGATO A ALLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (SCHEDA SULL ISTITUZIONE) L.R. 21/2010 TABELLA delle ISTITUZIONI CULTURALI DI RILIEVO REGIONALE 2014 ALLEGATO A ALLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (SCHEDA SULL ISTITUZIONE) L.R. 21/2010 TABELLA delle ISTITUZIONI CULTURALI DI RILIEVO REGIONALE 2014 1 - IDENTIFICAZIONE E DATI GENERALI DELL ISTITUZIONE 1.1.Denominazione..

Dettagli

SCHEDE DOCUMENTALI. SD 1.1.a_2. Comune di Scanzorosciate PIANO DI EMERGENZA COMUNALE SD 1.1.a_2

SCHEDE DOCUMENTALI. SD 1.1.a_2. Comune di Scanzorosciate PIANO DI EMERGENZA COMUNALE SD 1.1.a_2 SD 1.1.a_2 INDAGINE STORICO-DOCUMENTALE SUGLI EVENTI CRITICI DI PIENA DA CRONACHE GIORNALISTICHE ED INTERVISTE DIRETTE INTRODUZIONE Questa indagine storico-documentale è stata condotta con l intenzione

Dettagli

Catalogo delle opere a stampa allegato agli inventari degli archivi del Partito comunista italiano di Terni

Catalogo delle opere a stampa allegato agli inventari degli archivi del Partito comunista italiano di Terni Catalogo delle opere a stampa allegato agli inventari degli archivi del Partito comunista italiano di Terni Terni, 2003 1 Il catalogo delle opere a stampa è costituito da numerosi periodici e da opuscoli

Dettagli

TA03 - INTERESSANTE AREA EDIFICABILE DI MQ 2700 PIANEGGIANTI

TA03 - INTERESSANTE AREA EDIFICABILE DI MQ 2700 PIANEGGIANTI TA03 - INTERESSANTE AREA EDIFICABILE DI MQ 2700 PIANEGGIANTI ALBINO: In zona residenziale e soleggiata, vicinissima a scuole, servizi principali e strade di collegamento, interessante area edificabile

Dettagli

Associazione Nazionale Partigiani d Italia. STORIA DELLA RESISTENZA A BRUGHERIO 25 luglio 1943 25 aprile 1945

Associazione Nazionale Partigiani d Italia. STORIA DELLA RESISTENZA A BRUGHERIO 25 luglio 1943 25 aprile 1945 Associazione Nazionale Partigiani d Italia STORIA DELLA RESISTENZA A BRUGHERIO 25 luglio 1943 25 aprile 1945 25 Aprile 1945 I Partigiani brugheresi fotografati davanti alla scuola SCIVIERO ex quartier

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 4 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 4 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Ente Comunale di Assistenza

Dettagli

UA01 - VENDITA NEGOZIO ALBINO

UA01 - VENDITA NEGOZIO ALBINO UA01 - VENDITA NEGOZIO ALBINO ALBINO: inizio via Milano. Accogliente negozio di circa 80 mq posto al piano terra con bagno finestrato e magazzino nell'interrato di 80 mq. Ampie vetrate direttamente sulla

Dettagli

QUADRO DI INSIEME DELLA DISTRIBUZIONE COMUNALE DEI FONTANILI

QUADRO DI INSIEME DELLA DISTRIBUZIONE COMUNALE DEI FONTANILI 20 - COMUNE DI MOZZANICA QUADRO DI INSIEME DELLA DISTRIBUZIONE COMUNALE DEI FONTANILI ELENCO DEI FONTANILI ESISTENTI NEL COMUNE (da rilievo di campagna CST 2005/2007) MZ01) FONTANILE DI C.NA FORNASETTE

Dettagli

Ruolo e funzione del Distretto ATS di Bergamo

Ruolo e funzione del Distretto ATS di Bergamo Ruolo e funzione del Distretto ATS di Bergamo Bergamo, 15 febbraio 2017 Dott.ssa MARA AZZI Direttore Generale ATS Bergamo Articolazione territoriale ATS: i Distretti L Agenzia di Tutela della Salute si

Dettagli

CURRICULUM VITAE ALFREDO LUVINER

CURRICULUM VITAE ALFREDO LUVINER CURRICULUM VITAE ALFREDO LUVINER SEGRETARIO GENERALE COMUNE di MONTESILVANO (PE) Nome Alfredo Luviner Nato a /il Collecorvino (PE) il 12 maggio 1952 Residenza Lanciano (CH) Stato civile Coniugato Nazionalità

Dettagli