sommario PENSIONI FINE RAPPORTO - INDENNITA DI BUONUSCITA - RISCATTO AI FINI DELL INDENNITA DI BUONUSCITA Tascabile Inpdap

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sommario PENSIONI FINE RAPPORTO - INDENNITA DI BUONUSCITA - RISCATTO AI FINI DELL INDENNITA DI BUONUSCITA Tascabile Inpdap"

Transcript

1

2 sommario PENSIONI - PENSIONE DIRETTA ORDINARIA DI ANZIANITA - PENSIONE DIRETTA ORDINARIA DI VECCHIAIA - PENSIONE DIRETTA PER INABILITA ALLE MANSIONI - PENSIONE DIRETTA DI INABILITA ASSOLUTA E PERMANENTE A QUALSIASI PROFICUO LAVORO - PENSIONE DIRETTA PER INABILITA ASSOLUTA E PERMANENTE A QUALSIASI ATTIVITA LAVORATIVA - PENSIONIE DI INABILITA INDIRETTA - PENSIONE DI INABILITA REVERSIBILE - PENSIONE DIRETTA DI PRIVILEGIO - PENSIONE INDIRETTA ORDINARIA - PENSIONE DI REVERSIBILITA ORDINARIA - PENSIONE INDIRETTA DI PRIVILEGIO - PENSIONE DI REVERSIBILITA DI PRIVILEGIO - QUOTA AGGIUNTIVA DI PENSIONE - ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE - RATEI DI PENSIONE - RICONGIUNZIONE IN ENTRATA - RICONGIUNZIONE IN USCITA - RISCATTO AI FINI PENSIONISTICI - PROSECUZIONE VOLONTARIA CONTRIBUTI ASSICURATIVI FINE RAPPORTO - INDENNITA DI BUONUSCITA - RISCATTO AI FINI DELL INDENNITA DI BUONUSCITA

3 - INDENNITA PREMIO SERVIZIO - RICONGIUNZIONE AI FINI DELL INDENNITA PREMIO SERVIZIO - RISCATTO AI FINI DELL INDENNITA PREMIO SERVIZIO - TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO CREDITO - PICCOLI PRESTITI - PRESTITI PLURIENNALI DIRETTI - PRESTITI PLURIENNALI GARANTITI - MUTUI IPOTECARI ATTIVITA SOCIALI - BORSE DI STUDIO - CASE DI SOGGIORNO PER ANZIANI - CENTRI VACANZE - CONVITTI - ISTITUTO MAGISTRALE LICEO DELLA COMUNICAZIONE - MASTER - ASSICURAZIONE SOCIALE VITA PATRIMONIO - DISMISSIONI - LOCAZIONI - MANUTENZIONE

4

5

6 1 pensioni

7 2 PENSIONE DIRETTA ORDINARIA DI ANZIANITA E la pensione che spetta al compimento del 55 anno di età e di almeno 35 anni di lavoro o quando si raggiungono solo 37 anni di lavoro. I dipendenti iscritti alle casse: - CPDEL (Enti Locali) - CPS (Sanitari) - CPI (Insegnanti) - CPUG (Ufficiali Giudiziari) - CTPS (Statali) ANNO ETA + ANNI DI SERVIZIO O SOLO ANNI DI SERVIZIO ANNO ETA + ANNI DI SERVIZIO O SOLO ANNI DI SERVIZIO 2001/ O O / O / O in poi O 40q 2001/ O O / O / O in poi O 40 A domanda dell interessato. Il pagamento è effettuato con assegno postale o con accredito su conto corrente bancario o postale così come indicato sulla domanda. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

8 3 PENSIONE DIRETTA ORDINARIA DI VECCHIAIA E la pensione data a chi ha maturato i requisiti di età o di servizio. Tutti i dipendenti cessati dal servizio per limiti di età o di servizio iscritti alle casse: - CPDEL (Enti Locali) - CPS (Sanitari) - CPI (Insegnanti) - CPUG (Ufficiali Giudiziari) - CTPS (Statali) UOMINI DONNE SERVIZIO Età Età Anni Minimo 15 A domanda dell interessato. Per i dipendenti dello Stato non è necessario, invece, presentare la domanda. Il pagamento è effettuato con assegno postale o con accredito su conto corrente bancario o postale così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

9 4 PENSIONE DIRETTA PER INABILITA ALLE MANSIONI La pensione che spetta ai dipendenti degli Enti Locali e Sanità che hanno terminato il rapporto di lavoro per infermità non dipendente da causa di servizio con almeno 20 anni di anzianità contributiva. Tutti i dipendenti pubblici ad esclusione dei dipendenti statali. A domanda che deve essere presentata dal lavoratore prima del pensionamento. Il pagamento è effettuato con assegno postale o con accredito su c/c postale o bancario così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

10 5 PENSIONE DIRETTA PER INABILITÀ ASSOLUTA E PERMANENTE A QUALSIASI PROFICUO LAVORO E la pensione che spetta ai dipendenti con 15 anni di anzianità contributiva, che hanno terminato il rapporto di lavoro per infermità non dipendente da causa di servizio Tutti gli iscritti alle Casse pensioni: - CPDEL (Enti Locali) - CPS (Sanitari) - CPI (Insegnanti) - CPUG (Ufficiali Giudiziari) - CTPS (Statali) A domanda, che deve essere presentata dal lavoratore in attività di servizio. Il pagamento è effettuato con assegno postale o con accredito su c/c postale o bancario così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

11 6 PENSIONE DIRETTA PER INABILITA ASSOLUTA E PERMANENTE A QUALSIASI ATTIVITÀ LAVORATIVA E la pensione che spetta ai dipendenti che hanno terminato il rapporto di lavoro (a partire dal 1 gennaio 96) per infermità non dipendente da causa di servizio con 5 anni di contributi, di cui almeno 3 negli ultimi 5 anni. Tutti gli iscritti alle Casse pensioni: - CPDEL (Enti Locali) - CPS (Sanitari) - CPI (Insegnanti) - CPUG (Ufficiali Giudiziari) - CTPS (Statali) A domanda che deve essere presentata dal lavoratore prima del pensionamento o entro 2 anni dal termine del rapporto di lavoro. Il pagamento è effettuato con assegno postale o con accredito su c/c postale o bancario così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

12 7 PENSIONE INDIRETTA DI INABILITA E la somma di denaro mensile che spetta agli eredi del dipendente inabile deceduto. I parenti o i familiari del pensionato deceduto secondo il seguente ordine: - coniuge - figli minori - figli maggiorenni studenti (fino al 21 anno di età iscritti alla scuola media superiore e fino al 26 anno di età per gli iscritti all università) - figli maggiorenni inabili - padre, madre con almeno 65 anni, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto - fratelli e/o sorelle celibi/nubili che sono inabili, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto A domanda, nel caso in cui il dipendente abbia presentato domanda prima del decesso. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

13 8 PENSIONE REVERSIBILE DI INABILITÀ E la somma di denaro mensile che spetta agli eredi del pensionato deceduto, titolare di una pensione di inabilità. I parenti o i familiari secondo il seguente ordine: - coniuge - figli minori - figli maggiorenni studenti (fino al 21 anno di età iscritti alla scuola media superiore e fino al 26 anno di età per gli iscritti all università) - figli maggiorenni inabili - padre, madre con almeno 65 anni, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto - fratelli e/o sorelle celibi/nubili che sono inabili, non titolari di pensione e a carico del pensionato defunto A domanda dell interessato. Il pagamento avviene presso l ufficio postale o con accredito su conto corrente bancario o postale così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

14 9 PENSIONE DIRETTA DI PRIVILEGIO E la pensione che spetta ai dipendenti collocati a riposo per infermità dipendente da causa di servizio. Tutti gli iscritti Inpdap con almeno un giorno di iscrizione ad una delle Casse: - CPDEL (Enti Locali) - CPS (Sanitari) - CPI (Insegnanti) - CPUG (Ufficiali Giudiziari) - CTPS (Statali) A domanda dell interessato entro 5 anni dalla cessazione dal servizio. Il pagamento è effettuato con accredito presso l ufficio postale o con accredito su c\c postale o bancario così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120gg.

15 10 PENSIONE INDIRETTA ORDINARIA E la somma di denaro mensile che spetta agli eredi del dipendente deceduto in servizio con 5 anni di contributi, di cui almeno 3 negli ultimi 5 anni o con 15 anni di anzianità contributiva. I parenti o i familiari del pensionato deceduto secondo il seguente ordine: - coniuge - figli minori - figli maggiorenni studenti (fino al 21 anno di età iscritti alla scuola media superiore e fino al 26 anno di età per gli iscritti all università) - figli maggiorenni inabili - padre, madre con almeno 65 anni, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto - fratelli e/o sorelle celibi/nubili che sono inabili, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto A domanda dell interessato. Il pagamento avviene presso l ufficio postale o con accredito su conto corrente bancario o postale così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

16 11 PENSIONE DI REVERSIBILITÀ ORDINARIA E la somma di denaro mensile che spetta agli eredi di un pensionato deceduto. I parenti o i familiari del pensionato deceduto secondo il seguente ordine: - coniuge - figli minori - figli maggiorenni studenti (fino al 21 anno di età iscritti alla scuola media superiore e fino al 26 anno di età per gli iscritti all università) - figli maggiorenni inabili - padre, madre con almeno 65 anni, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto - fratelli e/o sorelle celibi/nubili che sono inabili, non titolari di pensione e a carico del pensionato defunto A domanda dell interessato. Il pagamento avviene presso l ufficio postale o con accredito su conto corrente bancario o postale così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

17 12 PENSIONE INDIRETTA DI PRIVILEGIO E la somma di denaro che spetta agli eredi del lavoratore che, con almeno un giorno di iscrizione all Inpdap, è deceduto per malattia o infortunio derivati da causa di servizio. I parenti o i familiari dell iscritto secondo il seguente ordine: - coniuge - figli minori - figli maggiorenni studenti (fino al 21 anno di età iscritti alla scuola media superiore e fino al 26 anno di età per gli iscritti all università) - figli maggiorenni inabili - padre, madre con almeno 65 anni, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto - fratelli e/o sorelle celibi/nubili che sono inabili, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto A domanda degli eredi entro 5 anni dalla data di morte del lavoratore. Il pagamento avviene presso l ufficio postale o con accredito su conto corrente bancario o postale così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 210 gg.

18 13 PENSIONE DI REVERSIBILITÀ DI PRIVILEGIO E la somma di denaro mensile che spetta agli eredi del pensionato deceduto. La causa della morte deve essere la stessa che ha dato luogo al riconoscimento della pensione di privilegio. I parenti o i familiari del pensionato deceduto secondo il seguente ordine: - coniuge - figli minori - figli maggiorenni studenti (fino al 21 anno di età iscritti alla scuola media superiore e fino al 26 anno di età per gli iscritti all università) - figli maggiorenni inabili - padre, madre con almeno 65 anni, non titolari di pensione e a carico del lavoratore defunto - fratelli e/o sorelle celibi/nubili che sono inabili, non titolari di pensione e a carico del pensionato defunto A domanda dell interessato. Il pagamento avviene presso l ufficio postale o con accredito su conto corrente bancario o postale così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 210 gg.

19 14 QUOTA AGGIUNTIVA DI PENSIONE Una somma in denaro che aumenta la pensione precedentemente percepita. I pensionati iscritti a: - CPDEL (Enti Locali) - CPS (Sanitari) - CPI (Insegnanti) - CPUG (Ufficiali Giudiziari) che riprendono servizio e che siano nuovamente iscritti all Inpdap per almeno un anno. A domanda dell interessato. Il pagamento avviene presso l ufficio postale o con accredito su c/c bancario o postale così come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

20 15 ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE Somma di denaro data per ogni familiare a carico. I titolari di pensione ordinaria. A domanda, sugli appositi modelli. L assegno verrà corrisposto a partire dalla decorrenza della pensione o dal 1 giorno del mese in cui sorge il diritto all assegno. Tale diritto si perde se non si chiede entro 5 anni Termini di definizione del procedimento: 120 gg.

21 16 RATEI DI PENSIONE La somma di denaro che deriva dalla tredicesima o da altri importi che spettavano al deceduto ancora non riscossi dallo stesso. I figli, gli eredi sia legittimi che testamentari, alla data di morte del titolare di pensione. A domanda dell interessato entro 5 anni dalla data di morte del titolare di pensione. Il pagamento del rateo avviene comunque, solo in presenza di assegnazione di pensione definitiva.

22 17 RICONGIUNZIONE IN ENTRATA (Trasferimento all Inpdap di tutti i contributi versati ad altri Enti previdenziali) E la possibilità per il lavoratore iscritto all Inpdap di unificare i contributi versati ad altri Enti previdenziali. Il lavoratore in attività di servizio iscritto all Inpdap o gli eredi, aventi diritto a pensione, del lavoratore morto in attività di servizio. Per i periodi svolti presso lo Stato non è richiesto nessun adempimento poiché la ricongiunzione verrà effettuata d ufficio e a titolo gratuito. In tutti gli altri casi qualora i contributi versati in precedenza siano inferiori ai contributi Inpdap la ricongiunzione sarà a pagamento. La domanda di ricongiunzione può essere presentata in qualunque momento fino al termine del rapporto di lavoro (gli eredi possono presentarla in qualunque momento dopo la morte dell iscritto). Per la ricongiunzione a pagamento si consiglia di presentare la domanda il più presto possibile. Nei casi di ricongiunzione a pagamento l interessato riceverà a casa la comunicazione della somma da pagare e le modalità di pagamento: unica soluzione o forma rateale. E possibile la rinuncia alla ricongiunzione Termini di definizione del procedimento: 180 gg.

23 18 RICONGIUNZIONE IN USCITA (Trasferimento ad altri Enti di tutti i contributi versati all Inpdap) E la possibilità per il lavoratore di unificare, presso l ente al quale è iscritto, i contributi versati all Inpdap. Possono essere unificati tutti i periodi lavorativi per i quali siano stati versati contributi all Inpdap. Tutti coloro che hanno contributi versati all Inpdap. La ricongiunzione va richiesta prima di andare in pensione. A domanda dell interessato o degli eredi.

24 19 RISCATTO AI FINI PENSIONISTICI E la possibilità per il lavoratore di pagarsi i contributi per periodi o servizi non altrimenti utili quali: - Corsi di laurea o di specializzazione, diplomi professionali o altri corsi di studio; - Periodi di lavoro non coperti da contribuzione; - Periodi con contributi versati ad altro ente o gestione previdenziale. Il dipendente in attività di servizio iscritto all Inpdap o gli eredi, aventi diritto a pensione, del lavoratore deceduto in servizio. A domanda dell interessato ancora in servizio o entro 90 giorni dal termine del rapporto di lavoro. Anche gli eredi possono presentare la domanda entro 90 giorni dalla morte del lavoratore. Poiché il riscatto è a pagamento e viene calcolato in relazione allo stipendio, si consiglia di presentare la domanda il più presto possibile. L interessato riceverà a casa la comunicazione della somma da pagare e le modalità di pagamento: unica soluzione o forma rateale E possibile la rinuncia al riscatto

25 20 PROSECUZIONE VOLONTARIA CONTRIBUTI ASSICURATIVI E la facoltà di versare somme di denaro per i periodi di lavoro che sono senza contributi. Si raggiunge così il diritto a pensione o si può aumentare la somma della pensione. - Gli iscritti all Inpdap che all atto del pensionamento hanno raggiunto il minimo contributivo, purché abbiano almeno 3 anni di versamenti, anche discontinui, negli ultimi 5 anni precedenti la domanda. - Gli iscritti all Inpdap che devono coprire periodi di interruzione del rapporto di lavoro dovuti a: aspettativa per motivi di studio o di famiglia, motivi disciplinari, lavori discontinui, stagionali, a part-time, purché abbiano almeno 12 mesi di iscrizione negli ultimi 5 anni. A domanda dell interessato. Si può presentare la domanda anche in caso di conclusione del rapporto di lavoro o di interruzione dal servizio. All iscritto viene comunicata a casa l autorizzazione alla prosecuzione volontaria i cui versamenti decorreranno dal primo sabato successivo a quello della richiesta. Termini di definizione del procedimento: 90 gg.

26 21 fine rapporto

27 22 INDENNITÀ DI BUONUSCITA La liquidazione ovvero la somma di denaro che spetta quando si termina il rapporto di lavoro. Tutti i dipendenti statali con almeno 1 anno di iscrizione anche se non continuativo, o i loro eredi. D ufficio entro 105 giorni se la cessazione dal servizio è dovuta a: - limiti di età - limiti di servizio - inabilità - morte del dipendente in attività di servizio Negli altri casi (dimissioni, licenziamento ecc.) si ottiene entro 270 giorni dalla data di conclusione del rapporto di lavoro. Il pagamento della prestazione avviene mediante assegno bancario non trasferibile o con accreditamento su c/c bancario o postale, così come richiesto dall interessato. Entro il termine di 5 anni la buonuscita, se non riscossa, va in prescrizione. Termini di definizione del procedimento: 90 gg.

28 23 RISCATTO AI FINI DELL INDENNITA DI BUONUSCITA E la possibilità per il lavoratore di pagarsi i contributi per periodi e/o servizi non altrimenti utili quali: - corsi di laurea o di specializzazione, diplomi professionali o altri corsi di studio; - periodi di lavoro non coperti da contribuzione; - periodi con contributi versati ad altro Ente o gestione previdenziale. I dipendenti dello Stato ed altri iscritti alla gestione ex Enpas A domanda dell interessato. Poiché il riscatto è a pagamento e viene calcolato in relazione allo stipendio, si consiglia di presentare la domanda il più presto possibile. L interessato riceverà a casa la comunicazione della somma da pagare e le modalità di pagamento: unica soluzione o forma rateale. E possibile la rinuncia al riscatto. Il lavoratore, dopo aver accettato, può anche chiedere l esonero dal pagamento delle rate non ancora scadute, in tal caso il periodo riscattato è proporzionalmente ridotto. Termini di definizione del procedimento: 60 gg.

29 24 INDENNITA PREMIO SERVIZIO La liquidazione ovvero la somma di denaro che spetta al termine del rapporto di lavoro. I dipendenti iscritti alle Casse (o i loro eredi in caso di morte del dipendente): - CPDEL (Enti Locali) - CPS (Sanitari) - CPI (Insegnanti) - CPUG (Ufficiali Giudiziari) - Altri enti iscritti alla ex gestione Inadel con un anno continuativo di iscrizione (o i loro eredi in caso di morte del dipendente). D ufficio entro 105 giorni se la cessazione dal servizio è dovuta per: - limiti di età - limiti di servizio - inabilità - morte del dipendente in attività di servizio. Negli altri casi (dimissioni, licenziamento ecc.) si ottiene entro 270 giorni dalla data di conclusione del rapporto di lavoro. Il pagamento della prestazione avviene mediante assegno bancario non trasferibile o con accreditamento su c/c bancario o postale, così come richiesto dall interessato.

30 25 Entro il termine di 5 anni l indennità di fine servizio, se non riscossa, va in prescrizione. Termini di definizione del procedimento: 90 gg.

31 26 RICONGIUNZIONE AI FINI DELL INDENNITA PREMIO SERVIZIO La possibilità per l iscritto di unificare tutti i contributi versati anche presso altri Enti, per il trattamento di fine servizio, per avere un unica somma a fine carriera. - I dipendenti delle Ferrovie o degli Enti locali o delle poste passati allo Stato e viceversa - il personale degli enti mutualistici passato al servizio sanitario nazionale - il personale docente e ricercatori delle università libere passati in università statali - il personale delle università statalizzate - il personale passato ad altre Amministrazioni pubbliche per mobilità o proveniente da enti soppressi o disciolti. La ricongiunzione avviene d ufficio ed è gratuita. Termini di definizione del procedimento: 60 gg.

32 27 RISCATTO AI FINI DELL INDENNITA PREMIO SERVIZIO E la possibilità per il lavoratore di pagarsi i contributi per i periodi e/o servizi non altrimenti utili quali: - corsi di laurea o di specializzazione, diplomi professionali o altri corsi di studio - periodi di lavoro non coperti da contribuzione - periodi con contributi versati ad altro ente o gestione previdenziale I dipendenti degli Enti Locali, Sanità e degli Enti iscritti alla ex gestione Inadel. A domanda dell interessato. Poiché il riscatto è a pagamento e viene calcolato in relazione allo stipendio si consiglia di presentare la domanda il più presto possibile. L interessato riceverà a casa la comunicazione della somma da pagare e le modalità di pagamento: unica soluzione o forma rateale. E possibile la rinuncia al riscatto. Termini di definizione del procedimento: 60 gg.

33 28 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Una somma di denaro che spetta al termine del rapporto di lavoro. - i dipendenti pubblici assunti a tempo indeterminato dopo il 31 dicembre i dipendenti pubblici assunti con contratto a tempo determinato in essere al 30 maggio 2000 o stipulato successivamente. I dipendenti assunti prima del 31 dicembre 2000 possono scegliere il trattamento di fine rapporto aderendo anche ad un fondo di previdenza complementare. A domanda dell interessato.

34 29 credito

35 30 PICCOLI PRESTITI Somma in denaro che si ottiene senza il bisogno di motivare la richiesta. La durata del prestito può essere di 1, 2 o 3 anni, l importo dato può variare da 1 a 6 stipendi. Tutti gli iscritti all Inpdap in attività di servizio con almeno: - 1 anno di servizio continuativo per il piccolo prestito annuale - 2 anni di servizio continuativo per il piccolo prestito biennale. - 3 anni di servizio continuativo per il piccolo prestito triennale A domanda dell interessato. Il pagamento è effettuato con accredito su conto corrente bancario o con assegno circolare non trasferibile, come indicato dall interessato. Termini di definizione del procedimento: 15 gg. PRESTITI PLURIENNALI DIRETTI E una somma di denaro che si ottiene dall Inpdap per spese sostenute o da sostenere per necessità personali o familiari da documentare. La durata del prestito può

36 31 essere di 10 o 5 anni a seconda della motivazione, o di durata inferiore se l interessato nel frattempo raggiunge l età per andare in pensione. Tutti gli iscritti Inpdap in attività di servizio che abbiano: - 4 anni di servizio effettivo - 2 anni per gli invalidi di servizio A domanda dell interessato. Il pagamento avviene mediante assegno bancario circolare non trasferibile, ed avviene entro 90 giorni dalla presentazione della domanda. Termini di definizione del procedimento: 90 gg. PRESTITI PLURIENNALI GARANTITI E la possibilità per l iscritto di ottenere un prestito da un Istituto Finanziario autorizzato garantito contro i seguenti rischi: - morte dell iscritto - fine del rapporto di lavoro senza aver raggiunto il diritto a pensione - riduzione dello stipendio Tutti gli iscritti all Inpdap.

37 32 A domanda dell interessato. Il pagamento avviene ad opera della Società Finanziaria. Termini di definizione del procedimento: 30 gg. MUTUI IPOTECARI E una somma di denaro per l acquisto della prima casa che si restituisce: - in 15 anni scegliendo un tasso fisso al 4,20% o misto al 3,90% - in 20 o 25 anni ad un tasso misto del 3,90% Tutti gli iscritti all Inpdap in attività di servizio a tempo indeterminato. L interessato dovrà presentare una domanda entro i termini previsti da un bando di concorso reso pubblico dall Inpdap. Il bando viene pubblicato sulla G.U. ed è disponibile anche presso le sedi provinciali e il sito internet. Entro 20 giorni dalla data di scadenza del bando verranno effettuate le graduatorie e l istituto comunicherà l assegnazione del mutuo all interessato tramite lettera raccomandata.

38 33 attività sociali

39 34 BORSE DI STUDIO E una somma di denaro che l Inpdap dà annualmente agli studenti per la frequenza di: - scuole di ogni ordine e grado, escluso le elementari; - corsi di specializzazione o perfezionamento post universitari. La somma data varia a seconda del corso di studi. - I figli di iscritti e pensionati all Inpdap; - orfani di iscritti e pensionati all Inpdap. I requisiti necessari sono: - la promozione con distinto (per le medie) - la promozione con 8/10 (per le superiori) - la promozione con 80/100 (per la maturità) - non essere ripetente per lo stesso anno scolastico - aver superato tutti gli esami previsti dal piano di studi universitario con una votazione di almeno 24/30. A domanda dell interessato presentata a seguito del bando pubblicato annualmente dall Inpdap. La somma è data mediante assegno bancario non trasferibile. L interessato saprà di essere stato incluso nella graduatoria finale mediante comunicazione a domicilio. Termini di definizione del procedimento: 180 gg.

40 35 CASE DI SOGGIORNO PER ANZIANI E una struttura di tipo alberghiero per pensionati autosufficienti. Offre vitto, alloggio (sia in stanze singole sia in stanze doppie), assistenza medica, attività creativo-culturali. Le sedi si trovano in Monteporzio Catone (RM) e Pescara. I pensionati Inpdap e i loro coniugi in condizioni di autonomia fisica e mentale. A domanda dell interessato. Termini di definizione del procedimento: 60 gg.

41 36 CENTRI VACANZE - Un soggiorno estivo, di 15 giorni, al mare o ai monti con attività sportive, ricreative e culturali in Italia - Un soggiorno studio, di 15 giorni, all estero. - Gli orfani e i figli di iscritti e pensionati Inpdap in regola con il corso di studio con età tra i 7 e i 12 anni per l Italia. - Gli orfani e i figli di iscritti e pensionati Inpdap in regola con il corso di studi tra i 12 e i 15 anni per l estero. E prevista un quota di partecipazione a carico delle famiglie. A domanda presentata a seguito del bando pubblicato annualmente dall Inpdap. L Ente comunicherà con lettera raccomandata, inviata al domicilio dell interessato, il periodo e la località dove è stato assegnato. Termini di definizione del procedimento: 90 gg.

42 37 CONVITTI Centri di ospitalità per ragazzi ad: - Anagni (FR) - Arezzo - Caltagirone (CT) - Sansepolcro (AR) - Spoleto (PG) I figli e gli orfani di iscritti e pensionati Inpdap con una età scolare che va dalle elementari all università. A domanda sulla base di una graduatoria che tiene conto: - della situazione scolastica - del reddito - della situazione familiare Termini di definizione del procedimento 90 giorni.

43 38 ISTITUTO MAGISTRALE - LICEO DELLA COMUNICAZIONE Una scuola superiore con sede in Sansepolcro (AR) con due diversi corsi di studio: - Istituto magistrale - Liceo della comunicazione. I figli e gli orfani di iscritti all Inpdap in servizio o in pensione. A domanda. Si paga una retta annua. Termini di definizione del procedimento: 90 gg.

44 39 MASTER Una somma di denaro che corrisponde alla somma richiesta per l iscrizione al master. - Gli iscritti all Inpdap - I figli e gli orfani degli iscritti/pensionati all Inpdap - I dipendenti dell Inpdap, che abbiano un diploma di laurea con una votazione non inferiore a quella stabilita dal bando di partecipazione. A domanda dell interessato, presentata nei termini e con le modalità previsti dal bando.

45 40 ASSICURAZIONE SOCIALE VITA Somma di denaro determinata, mediamente, in base allo stipendio percepito negli ultimi 12 mesi. Spetta agli eredi in caso di morte dell iscritto o all iscritto in caso di morte di un suo familiare a carico, secondo percentuali previste dalla legge. - I dipendenti da Enti di diritto pubblico iscritti alla gestione ex Enpdep (ENI, ENIT, ex IACP, INA, INAIL, ENEA, ENASARCO ed altri). - I dipendenti in attività di servizio devono essere iscritti da almeno 6 mesi. - I pensionati, che abbiano fatto domanda di prosecuzione volontaria entro 1 mese dalla data del pensionamento, debbono avere 5 anni di iscrizione. A domanda dell interessato, entro un mese dalla morte del familiare. Il pagamento è effettuato con accredito sul conto corrente bancario o con assegno circolare non trasferibile, su indicazione dell interessato, e avviene entro 30 giorni dalla domanda. Termini di definizione del procedimento: 30 gg.

46 41 patrimonio

47 42 DISMISSIONI E la possibilità di comprare un immobile di proprietà dell Inpdap. Tutti coloro che sono locatari degli immobili messi in vendita. L Inpdap invierà a tutti i locatari interessati una comunicazione con le condizioni dell acquisto alla quale verrà allegata una lettera di impegno all acquisto che il locatario dovrà compilare e restituire entro 60 giorni.

48 43 LOCAZIONE La possibilità di prendere in affitto un appartamento o un ufficio/negozio di proprietà dell Inpdap. Tutti, sulla base di specifici requisiti indicati sul bando pubblicato periodicamente dall Inpdap. L interessato dovrà presentare una domanda entro i termini previsti da un bando di concorso reso pubblico dall Inpdap. Il bando viene esposto nella sede provinciale e presso il Comune. Solo in caso di assegnazione del locale l Istituto comunicherà, tramite lettera raccomandata, all indirizzo indicato dall interessato al momento della domanda.

49 44 MANUTENZIONE La possibilità di chiedere che siano effettuati a carico dell Istituto i lavori nell immobile del quale si è locatari (tinteggiatura, rifacimento bagno ed altro). Tutti i locatari degli immobili di proprietà dell Inpdap che siano in regola con i pagamenti. A domanda dell interessato presentata alla Società di gestione competente e a all Inpdap.

50 sedi provinciali

51 SEDI PROVINCIALI E TERRITORIALI Citta giorni ed orario di ricevimento telefono fax AGRIGENTO Lunedì mercoledì venerdì P.le Fratelli Rosselli Martedì e giovedì ALESSANDRIA Dal lunedì a venerdì Via Testore, 19 Martedì Giovedì 9 16 (orario continuato) ANCONA Lunedì mercoledì venerdì Via Ruggeri, 5/c Martedì AOSTA Lunedì mercoledì venerdì Via Festaz, 55 Martedì e giovedì AREZZO Dal lunedì al venerdì Via Guadagnoli, 24 Martedì e giovedì 16 17, ASCOLI PICENO Lunedì mercoledì venerdì Via dei Malaspina, 15/17 Martedì e giovedì Gestione pagamento pensioni Lunedì mercoledì venerdì Via dei Malaspina, 15/17 Martedì e giovedì ASTI Dal lunedì al venerdì Via Goito, 20 Martedì AVELLINO Lunedì mercoledì venerdì 8, Via Tuoro Cappuccini, 28 Martedì e giovedì BARI Lunedì mercoledì venerdì Via Oberdan, 40/u Martedì e giovedì 15,30 17, BELLUNO Martedì e giovedì Via Feltre, 60 Martedì e giovedì Venerdì 10 12

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012...

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012... Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4 La fonte solare L irraggiamento solare in Italia nel 2012... 6 Mappa della radiazione solare nel 2011 e nel 2012...

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare Cara lavoratrice, negli ultimi due anni il sistema pensionistico italiano ha subìto pesanti interventi che hanno modificato,

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Le schede di approfondimento della Federazione Confsal-Unsa A cura dell Avv. Pasquale Lattari n. 2 Il sistema previdenziale per i pubblici dipendenti. Le competenze.

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE Giugno 2014 I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE a cura di G. Marcante Da 24 a 48 mesi di attesa! come è possibile? Premessa L art. 1, commi 484 e 485 della

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

2009: il cumulo pensioni + altri redditi

2009: il cumulo pensioni + altri redditi Febbraio 2009 2009: il cumulo pensioni + altri redditi A cura di G. Marcante PREMESSA L art. 19 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 convertito, con modificazioni, nella legge 6 agosto 2008, n. 133,

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

CONTRIBUTI FIGURATIVI

CONTRIBUTI FIGURATIVI I CONTRIBUTI COSA SONO: I contributi determinano il diritto e l'importo della pensione. SI SUDDIVIDONO IN: - mensili - settimanali - giornalieri Un anno, composto di 12 mesi, comporterà 12 contributi mensili

Dettagli

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Approfondimenti Milano, 15 ottobre 2013 L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Abstract della ricerca P.E. 24h/La Cas@fuoricasa a cura dell Ufficio

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere BANDO DI CONCORSO Soggiorni e Itinerari Ben-Essere 2015 Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali per i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, i loro coniugi e figli conviventi

Dettagli

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Istituto Nazionale Previdenza Sociale COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Regolazione del rapporto di lavoro A cura di Coordinamento e Supporto alle attività connesse al Fenomeno Migratorio Marzo 2007 INDICE

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

Pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi: ok dall'inps Ipsoa.it

Pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi: ok dall'inps Ipsoa.it Pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi: ok dall'inps Ipsoa.it di Aldo Forte Pubblicista Esperto in materia previdenziale L'Inps, con la circolare n. 16/2013, chiarisce che per i soggetti con un'anzianita'

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG Regolamento per l attestazione di conformità REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG REV. DATA PREPARATO Responsabile qualità 0 31/8/99 1 10/11/99 2 17/9/01 3 20/01/03

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori Giugno 2014 La legge di riforma del mercato del lavoro approvata il 28 Giugno 2012 (L.92/2012) ha introdotto

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli