AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL'ALBO DELL'ATENEO IN DATA lt:t~9.a~2.o~2 USG 1003

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL'ALBO DELL'ATENEO IN DATA lt:t~9.a~2.o~2 USG 1003"

Transcript

1 AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL'ALBO DELL'ATENEO IN DATA lt:t~9.a~2.o~2 USG 1003 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente - Settore III Decreto n. 3 Z IL RETTORE Vista la Legge , n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica; Vista la Legge , n. 241, e successive J11odificazioni, recante nonne in lnatcria di procedilnento amministrativo e di diritto di accesso ai docmnenti amministrativi; Visto il D.P.R , n. 445, recante il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolmnentari in materia di doculnentazione anuninistrativa e successive modificazioni; Visto il D. Lgs , n. 368, recante norme generali in luateria di rapporto di lavoro a tenlpo deternlinato; Vista la Legge l 0, n. 240, recante disposizioni in luateria di organizzazione delle università, e in particolare l'alt. 24, che dispone in merito ai ricercatori a tenlpo deternlinato e alle correlate procedure pubbliche di selezione, nonché l'm1. 18, conuni l, letto c, e 3, J'art. 22, comma 9, e l'art. 29, commi 5 e 13; Visto altresì il COlll1na 3 del sopra citato art. 24 che prevede due tipologie di contratti di lavoro subordinato da stipulare con i ricercatori a telnpo detenuinato, contraddistinti dalle lettere a), b); Visto il D.M I, n. 242, che individua le 111odalità, i criteri e i paralnetri per la valutazione dell'attività didattica e di ricerca svolta dai titolari dei contratti contraddistinti dalla lettera a) sopra citata; Visto il D.M , n. 243, che individua criteri e parmnetri per la valutazione preliminare dei candidati al conferiluento dei contratti di cui all'art. 24 della citata legge n. 240/20IO; Visto il D.M , n. 336, recante la determinazione dei settori concorsuali, raggruppati in macrosettori concorsuali, di cui all'art. 15 della citata legge n. 240/2010; Visto il D.R. n. 686 del con il quale è emanato il Regolamento per la disciplina dei ricercatori a telnpo detenninato, ai sensi della citata legge n. 240/20lO, in vigore dal 18. I ; Visto il D.R. n. 490 del con il quale è emanato "II nuovo Statuto dell'università degli Studi di Genova" in vigore dal ; Visto il D.D.A. n del Il, el11esso in applicazione della delibera del Consiglio di AmnlÌnistrazione del l J) con ii quale è stabilito il pagamento di un contributo per l'iscrizione alle procedure di reclutmnellto avviate da questo Ateneo; Viste le l110tivate deliberazioni con le quali i Consigli delle Facoltà e dei Dipartinlenti interessati propongono l'attivazione delle procedure pubbliche di selezione finalizzate al conferìlnento di contratti di lavoro subordinato a telnpo detenninato di durata triennale, ai sensi dell'art. 24, COlnnla 3, lettera a) della citata legge n. 240/2010, con finanzimnenti a carico del Bilancio di Ateneo e, in palte, derivanti da Enti esterni; Viste le 11lotivate deliberazioni in data 13 e , con le quali gli Organi di Governo approvano le proposte in argolnento; Vista la deliberazione in data con la quale il Consiglio della Facoltà di Scienze M.F,N. chiede di riutilizzare le risorse derivanti dalla cessazione anticipata di un ricercatore a telnpo determinato per l'attivazione di lina nuova procedura concorsuale; Ritenuto di accogliere la proposta della Facoltà; Vista la disponibilità finanziaria risultante nel Bilancio di Ateneo: l

2 AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL'ALBO DELL'ATENEO IN DATA ~.l;.q.\'2012 DECRETA Art. 1 NUlllero dei posti 1. Presso l'università degli Studi di Genova sono indette n. 4 procedure pubbliche di selezione finalizzate al reclutatnento di ricercatori a telupo detenninato, Inediante conferilnento di contratti di lavoro subordinato di durata triennale, ai sensi dell'art. 24, C0I111na 3, lettera a) della legge , n,240, per le Facoltà/Dipattitnenti, nonché per i settori di seguito riportati: Facoltà di Ingegneria DipartÌlnento di Ingegneria Chhllica e di Processo "G.B. Bonino" (DICHEP) - settore scientifico disciplinare ING..IND/25 Inlpianti chin1ici, settore concorsuale 09/03 hnpianti e processi industriali chitnici. Facoltà di Scienze clelia FOl'lllazionc I2ipmiimento di Scienze della Fonnazione (DISFOR) - settore scientifico disciplinare M-PED/04 l)edagogia sperhnentale, settore concorsuale 11/D2 Didattica, pedagogia speciale e ricerca educativa; - settore scientifico disciplinare M-PSI/08 Psicologia clinica, settore concorsuale ll1e4 Psicologia clinica e dinamica. Facoltà di Scienze MateulRticl1e Fisiche c Naturali Dipaliimento di Fisica (DIFI).. settore scientifico disciplinare FIS/02 Fisica teorica 1110delli e lnetodi mateluatici, settore concorsuale 02/A2 Fisica teorica delle interazioni fondamentali. 2. Nell'allegato "A" che fa parte integrante del presente bando sono altresì indicati: il numero Inassirno di pubblicazioni che ciascun candidato può presentare, la IingÙa straniera di cui è richiesta la conoscenza, il titolo di studio per Palnmissionealla procedura, il regime di impegno a tempo pieno o a tempo definito. 3. Per quanto concerne le declaratorie dei settori concorsuali, si rimanda al D.M , n. 336, citato. 111 premessa. 4. I ricercatori a telnpo detenninato svolgeranno attività di ricerca, di didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti. 5. L'Anuuinistrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro e ii trattamento sul lavoro. Art. 2 Requisiti di fllntnissione e cause di esclusione 1. Sono alllmessì a paltecipare alla selezione i seguenti candidati italiani e stranieri: - in possesso del titolo di dottore di ricerca o titolo equivalente, o per i settori interessati, del diploma di specializzazione Inediea; ovvero - in possesso di laurea Inagistrale o equivalente, unitamente al curricuitun scientifico professionale adeguato allo svolgimento di attività di ricerca detenninato nell'allegato HA)) a seguito di delibera del Consiglio della struttura che ha proposto il bando. 2. Non possono, tuttavia, pa11ecipare alla procedura: a) coloro che siano esclusi dal godilnento dei diritti civili e politici; b) coloro che siano stati destituiti dali'inlpiego presso una Pubblica Alnlnin istl'azione per persistente insufficiente rendimento; c) coloro che siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, lettera d, del D.P.R , n. 3; 2

3 AFFISSO SUL SITO \VEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL' ALBO DELL'ATENEO A.l. Il. ~ :-t'h f"\.-1 : 2. 0;\ 2. IN DAT A ;.\ d) i soggetti già assunti a tenlpo indctenninato in qualità di professore di I e II fascia e ricercatore, ancorché cessati dal servizio; e) coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità fino al quarto grado con un professore afferente al DipartiIncnto che propone Pattivazione del contratto, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un colnponente del Consiglio di Alllininistrazione. La durata colnplessiva dei rapporti instaurati con i titolari di assegni di cui all'art. 22 della Legge lo n. 240 e dei contratti di cui all'art. 24 della Legge n. 240/2010, intercorsi anche con atenei diversi, statali, non statali o telelnatici, nonché con gli enti di cui all'art. 22, comma 1, della Legge n. 240/2010, con il medesimo soggetto, non può in ogni caso superare i dodici anni, anche non continuativi. Ai fini della durata dei predetti rapporti non rilevano i periodi di assenza per 111atel'nità o per Inotivi di salute secondo la normativa vigente. 3. I requisiti di ammissione sono riferiti alla data di scadenza del tennine utile per la presentazione della doluanda di a111tnissione alla procedura. 4. I candidati sono anlll1essi con riserva e l'anllninistrazione può disporre in ogni tnotnento, con decreto ltiotivato del Rettore, l'esclusione dalla procedura. Tale provveditllento verrà colllunicato all' interessato mediante raccoluandata con avviso di ricevimento. 5. Ai sensi dell'mt. 19 del Regolalnento per la disciplina dei ricercatori a tempo detenninato, citato in premessa, il contratto del ricercatore è incolupatibile con qualsiasi altro rapporto di lavoro subordinato presso soggetti pubblici e privati, con la titolarità di assegni di ricerca anche presso altri Atenei, con borse di dottorato e post-dottorato e, in generale, con qualsiasi borsa di studio o di assegno a qualunque titolo conferiti anche da Enti terzi. 6. I candidati, pena esclusione dalla procedura, debbono allegare alla domanda la ricevuta del versamento dì un contributo (non ritllborsabile) pari a 10,00 (diecì), COlue richiesto dal D.D.A. n del , citato in prell1essa. Tale contributo dovrà essere versato sul conto corrente postale n intestato a "Università degli Studi di Genova>" causale " contributo per l'iscrizione alla procedura pubblica {INDICARE DECRETO RETTOIU.LE DI INDIZIONE DELLA PROCEDURA E SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE),!. Art. 3 Modalità di presentazione della dolllallda 1. La dojnanda di alllmissione alla procedura deve essere prodotta, a pena di esclusione, entro il ternline perentorio di giorni 30 a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando sul sito,veb del Ministero dell'istruzione delpuniversità e della ricerca. 2. Qualora il ternline di scadenza indicato cada in giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno feriale utile. 3. La doluanda deve essere scritta in lnodo chiaro e assolutmllente leggibile, sottoscritta e indirizzata al Magnifico Rettore dell 'Universìtà degli Studi di Genova - DipaltÌ1uento risorse unlane - Servizio Personale Docente - Settore III - Via Balbi 5. La sottoscrizione della domanda non è soggetta ad autenticazione. La dolllanda può essere presentata direttatnente al predetto Settore che rilascerà apposita ricevuta. La doluanda stessa deve essere redatta in carta semplice su apposito lnodello allegato "B", che fa palte integrante del presente bando, disponibile al seguente indirizzo telelllatico: 4. La domanda, può anche essere inviata a luezzo raccolnandata con avviso di ricevimento, all'indirizzo sopra indicato. A tal fine farà fede il titnbro a data dell'ufficio postale accettante. 5. Il candidato deve indicare con chiarezza e precisione la Facoltà, il Dipartimento, il settore concorsuale e il settore scientifico disciplinare per il quale intende essere ammesso alla procedura. 6. Non saranno prese in considerazione le doluande non sottoscritte. quelle prive dei dati anagrafici e quelle che. per qualsiasi causa, dovessero risultare inoltrate Cl questa Università oltre il termine cii cui ai colluni 1 e 2 del presente articolo. 7, Nella dolnanda il candidato deve dichiarare ii proprio cognoille e noine, data, luogo di nascita, codice fiscale e residenza nonché: a) il possesso dei requisiti di cui all'atto 2, CO111111a l; 3

4 AFFISSO SUL SITO WEB DEI-J COMPETENTE MINISTERO E ALL'ALBO DELL'ATENEO IN DATA.dl:QA.l.2DI\2. b) la cittadinanza posseduta (sono equiparati ai cittadini dello Stato Italiano gli Italiani non appartenenti alla Repubblica); c) le eventuali condanne penali indicando gli estrelni delle relative sentenze e gli eventuali proceditnenti penali pendenti; d) di non essere stato destituito dall'itnpiego presso una Pubblica Anllninistrazione per persistente insufficiente renditnento e di non essere stato dichiarato decaduto da un irnpiego statale, ai sensi dell'art. 127 lettera d) del D.P.R. 10/01/1957, n.3; e) se cittadino italiano di essere iscritto nelle liste elettorali, precisandone il Connme c indicando eventuahnente i Illativi della non iscrizione o della cancellazione dalle 1l1edesitne; se cittadino straniero di godere dei diritti civili e politici nello stato di appmtenenza o di provenienza ovvero i lnotivi del mancato goditnento; f) di non aver prestato servizio a tejnpo indeterminato in qualità di professore di I e II fascia e ricercatore universitario; g) di non essere in grado di parentela o di affinità fino al qualto grado con un professore afferente al Dipaltilnento che propone l'attivazione del contratto, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un colnponente del Consiglio di Anuninistrazione; h) di non aver usufruito di assegni di cui all'alt. 22 della Legge l O , di contratti di cui all'alt. 24 della Legge n. 240/20 lo, intercorsi anche con atenei diversi, statali, non statali o telejnatici, nonché con gli enti di cui ali 'alt. 22, C01111na 1, della Legge n. 240/20 l O, per un periodo c0111plessivo di dodici anni, anche non continuativi; i) di non trovarsi nelle situazioni di incolupatibilità di cui all'ali. 2, C0I11111a 5. La mancanza delle dichiarazioni di cui al presente comlna, con l'eccezione di quelle riferite alle lettere b), c), t), colnpolia l'escius ione dalla procedura. 8. Nella dolnanda deve essere indicato il recapito di posta elettronica, se posseduto, nonché quello che il candidato elegge ai fini della procedura. Ogni eventuale variazione dello stesso deve essere telllpestivanlente cotnul1icata al Settore cui è stata indirizzata l'istanza di patiecipazione. 9. Le dichiarazioni fonnulate nella domanda sono da ritenersi rilasciate ai sensi del D.P.R , n.445, pubblicato nel Supplenlento ordinario alla Gazzetta Ufficiale del l, e successive modificazioni, dai candidati aventi titolo ali 'utilizzazione delle fonne di seluplificazione delle celtificazioni amlninistrative consentite dal decreto citato. lo. I candidati devono produrre unitamente alla doluanda: a) fotocopia non autenticata di un docmnento di identità; b) curriculum della propria attività scientifica e didattica, redatto in unica copia SUllllodulo "C" allegato; c) elenco dei titoli e delle pubblicazioni allegati, debitajnente sottoscritti, nonché eventuali dichiarazioni formulate ai sensi dci citato D.P.R. 445/2000 e successive nlodificazioni; cl) la ricevuta del versmuento del contrib~(non rituborsabilc) pari a 10,00 (dieci), come previsto dall' art. 2, COlnnla I titoli e le pubblicazioni devono essere traslnessi, unitatnente alla domanda, su supporto infornlatico (CD-ROM - DVD, non lllodificabili e in fornlato PDF) ovvero lnediantc produzione cartacea in carta scjuplice. In entrambi i casi gli stessi devono essere dichiarati confonni agli originali mediante apposita dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (lllodulo D allegato). La rncdeshna dichiarazione deve riportare l'elenco lllllnerato e dettagliato dei filcs contenuti su supporto infortllatico nonché ogni eleluellto utilc per una corretta identificazione. 12. I candidati Rossono altresl dilnostrare il possesso dei titoli (escluse le pubblicazioni) lnediante le lnedesiine dichiarazioni di cui al citato D.P.R. n. 445/2000. Per la presentazione delle pubblicazioni si ritllanda all'alt Le stesse modalità previste ai C i precedenti per i cittadini italiani si applicano ai cittadini del! 'Unione Europea. Per l'utilizzo delle dichiarazioni sostitutive da parte dei cittadini non appartenenti all'unione Europea si rilnanda all'alt Qualora gli stati, le qualità personali e i fatti siano doculnentati Inediante certificati o attestazioni rilasciati dalia colnpetente autorità dello Stato estero in lingua diversa dalla francese, inglese, tedesca, spagnola o da quella per la quale è bandita la procedura, i lnedesimi debbono essere corredati di traduzione in lingua italiana autenticata dalpautorità consolare italiana che ne attesta la conformità all'originale. 4

5 AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL' ALBO DELL'ATENEO IN DATA.(\l... Q.1.:.~.o~2 15. I certificati attestanti i titoli rilasciati dalle colnpetenti autorità estere debbono essere confonni alle disposizioni vigenti nello Stato stesso. Le finne sugli stessi debbono essere legalizzate dalle rappresentanze diploinatiche o consolari italiane ab' estero. 16. Ai titoli di cui al comlna precedente redatti in lingua straniera (diversa dalla francese, inglese, tedesca, spagnola o da quella per la quale è bandita la procedura) deve essere allegata una traduzione, in lingua italiana, celtificata confonne al testo straniero dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare ovvero da un traduttore ufficiale. 17. In caso di partecipazione a phì procedure, ciascuna dolllanda di alnlnissione, con la relativa doclllncntazionc, deve essere spedita con plico separato. 18. Non è consentito il riferiinento a titoli o pubblicazioni presentati presso questa od altre amtninistl'azioni, o a titoli allegati ad altra domanda di partecipazione ad altro concorso. 19. L'Alnluillistrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli, anche a catl1pione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive. Qualora dal controllo sopra indicato emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventuahnente conseguenti al provvedin1ento elnanato sulla base della dichiarazione non veritiera, fenno restando quanto previsto dal codice penale e dalle leggi speciali in lnateria. 20. L'Università non assulne alcuna responsabilità per il1uancato ricevitnento di coinunicaziolli, qualora esso dipenda dall'inesatta indicazione del recapito da parte del candidato ovvero dall'ojnessa, o tardiva, conumicazione del ll1utanlento dell'indirizzo indicato nella dolnanda, né per gli eventuali disguidi postali o telegrafici o connlnque imputabili a fatto di terzi, a caso foltuito o a forza maggiore. ART. 4 Cittadini non appartenenti all'unione Europea - dichiarazioni sostitutive l. I cittadini di Stati non appartenenti all'unione Europea regolannente soggiornanti in Italia, possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di cui al citato D.P.R n. 445 lìinitatalnente agli stati, alle qualità personali e ai fatti certificabili o attestabili da pat1e di soggetti pubblici italiani, fatte salve le speciali disposizioni contenute nelle leggi e nei regolal11enti concernenti la disciplina dell'imtnigrazione e la condizione dello straniero. 2. Al di fuori dei casi previsti al colnma precedente i cittadini di Stati non appal1enenti all'unione autorizzati a soggiornare nel territorio dello Stato possono utilizzare le predette dichiarazioni sostitutive nei casi in cui la produzione delle stesse avvenga in applicazione di convenzioni internazionali fra l'italia e il Paese di provenienza del dichiarante. ART. 5 Pubblicazioni 1. Ai sensi del D.M Il, n. 243, citato in prelnessa, sono considerate valutabili ai fini della presente selezione esclusivalnente pubblicazioni o testì accettati per la pubblicazione secondo le nonne vigenti nonché saggi inseriti in opere cohettanee e articoli editi su riviste in formato cartaceo o digitale con l'esclusione di note interne o rappolti dipat1itnentali. La tesi di dottorato o dei titoli equipollenti sono presi in considerazione anche in assenza delle condizioni di cui sopra. 2. Le pubblicazioni debbono essere presentate nella lingua di origine e, se diversa da quelle di seguito indicate, tradotte in una delle seguenti lingue: italiana, francese, inglese, tedesca e spagnola. I testi tradotti devono essere confonni all'originale secondo quanto previsto dalle nonne vigenti in nlateria. 3. Tuttavia per le procedure riguardanti materie linguistiche è alnlnessa la presentazione di pubblicazioni scritte nella lingua od in una delle lingue per le qual i è bandita la procedura, anche se diverse da quelle indicate nel precedente COll11na 2. ART. 6 NOlnina della COl1uuissiolle giudicatrice 1. La Commissione giudicatrice è designata dal Consiglio del Dipartilnento' che ha proposto il bando e nolnìnata con Decreto rettorale. La stessa è C0111posta da tre professori universitari di adeguata qualificazione scientifica, di cui ah11eno uno di prillla fascia con funzioni di Presidente, inquadrati nel settore concorsuale indicato nel bando. In caso di presenza di più professori di priina fascia il Presidente è eletto dalla COllllnissione. Ahneno due dei COlnnlissari devono appartenere ad altri Atenei) anche stranieri. 5

6 AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL' ALBO DELL'ATENEO IN DATA.t1.t..~.1,.~oA2. 2. Della nomina è data pubblicità sul sito \veb dell'ateneo. 3. I lavori della COJlHllissione non possono protrarsi per più di quattro mesi decorrenti dalla data di notnìna. 4. Il Rettore può prorogare, per una sola volta e per non più di due nlesi, il termine per la conclusione dei lavori per comprovati IllOtivi segnalati dal presidente della Comlnissione. Art. 7 Valutazione dei candidati AdeJllp;'l1ellti della C01JI111ìssione L La Conllnissione giudicatrice, all'atto dell'insedimllento, predetenllina i criteri da utilizzare per la valutazione prelilninare dèi candidati, di cui al successivo comlna 2, nonché i criteri da utilizzare per Pattribuzione del punteggio ai titoli e a ciascuna pubblicazione, ai fini di quanto previsto dal successivo con1111a 6, sulla base dei seguenti pararnetri: - titoli: fino a un l11assinlo di punti 50; - pubblicazioni: fino ad un Inasshno di punti 50. Sono esclusi esami scritti e orali, ad eccezione della prova orale volta ad accertare l'adeguata conoscenza della lingua straniera. Detta prova avviene contestuahllente alla discussione dei titoli e clelle pubblicazioni. 2. Al fine di detenninare i candidati ammessi alla discussione pubblica dei titoli e della produzione scientifica, la Conlmissione giudicatrice procede prelitninannente alla valutazione dei candidati esprimendo un giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato, secondo i criteri e i parametri individuati con D.M , n. 243, reso disponibile al seguente indirizzo telematico itlpersonale/nonnativa.htlll. 3. A seguito della valutazione prelilninare sono amlnessi alla discussione. pubblica dei titoli e della produzione scientifica i candidati compal'ativalnente più meritevoli, in lnisul'a COlnpresa tra il lo e il 20 per cento del numero degli stessi e coll1unque in lnisura non inferiore a 6 unità. I candidati sono tutti amll1essi alla discussione qualora il loro nmnero sia pari o inferiore a sei. 4. La valutazione preiitl1inare dei candidati nonché l'elenco dei candidati atnmessi alla discussione sono resi pubblici sul sito,,,eb dell'ateneo. I candidati alludessi sono convocati ahneno venti giorni prìnla della discussione. 5. Per essere ammessi alla discussione i candidati dovranno essere muniti di un documento di identità o di riconoscilnento valido. Qualora i candidati esibiscano doculnenti non in corso di validità dovranno, ai fini delpammissione, produrre fotocopia del doculnento llledesinlo e dichiarare in calce alla stessa che i dati ivi contenuti non hanno subito variazioni dalla data del rilascio. 6. A seguito della discussione pubblica di cui al COJluna 2, la Cotlllnìssione attribuisce un punteggio ai titoli c a ciascuna pubblicazione. Sulla base dei punteggi colnplessivi assegnati, la COlll111issione individua il vincitore. Accerfel111el1'O della regolarità degli atti 7. Gli atti della COllllnissione, costituiti dai verbali delle singole riunioni e dalla relazione riassuntiva dei lavori svolti, sono approvati con Decreto rettorale entro 30 giorni dalla consegn.a dei verbali. Tale decreto è trasmesso ai candidati presenti alla discussione e colllunicato, unitamente alla relazione riassuntiva fonuulata dalla COIlllnissione giudicatrice, al Dipartinlcnto che ha proposto il bando per gli adenlpitnenti di cui al successivo C01111na La chiamata del vincitore è deliberata dal Dipartilnento con voto favorevole della lnaggioranza assoluta dei professori di prima e di seconda fascia ed è approvata con delibera del Consiglio di Alllministrazione. 9. La relazione riassuntiva è resa pubblica sul sito \veb dell'ateneo. Art. 8 StilHIIa dci contratto individuale di lavoro e nloc1alità di svolgbl1ento dello stesso L La stipula del contratto individuale di lavoro è condizionata alla verifica della copertura finanziaria nel bilancio dell'ateneo, nonché subordinata alle disposizioni legislative in Juateria di reclutmnento di personale presso le Università. Stante la suddetta condizione l'anllninistl'azione non garantisce il contratto InedesÌlno. 2. La titojarità del contratto non precostituisce diritto per Paccesso ai ruoli universitari. 6

7 AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL~ALBO DELL'ATENEO IN DATA A't.. QA...I--O...fl. 3. Il trattamento annuo lordo onnicompl'ensivo è pari al trattamento iniziale spettante al ricercatore confennato, secondo il regitne di impegno. 4. L'impegno annuo colnplessivo per lo svolgilnento delle attività di didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti è pari a 350 ore per il regìine di telnpo pieno e a 200 ore per il reginle di teulpo definito. 5. Il ricercatore è tenuto a svolgere fino a un massìino di 60 ore di didattica ufficiale per anno accademico, secondo le 1110dalità definite dal Dipartimento proponente l'attivazione del contratto, in coerenza con la progranllllazione didattica. 6. II periodo di prova è della durata di tre nlesi e la valutazione dello stesso compete al DipartÌlnento di appa11enenza. 7. La cessazione del rapporto di lavoro è detcnl1inata dalla scadenza del tennine o dal recesso di lina dehe parti. 8. Per tutto quanto non espressanlellte previsto dal presente articolo si applicano le disposizioni di cui al citato regolatnento ejnanato con D.R del Art. 9 Presentazione dci documenti Il ricercatore, se cittadino italiano o dell'unione Europea, ai tini dell'acceltamento dei requisiti previsti per l'accesso, tenuto conto delle dichiarazioni aventi validità illimitata già risultanti nella domanda di pattecipazione alla procedura, sarà invitato a presentare a questa Università, entro 30 giorni dalla data di effettiva assunzione in servizio ovvero dalla data di ricezione dell'invito, pena la decadenza, le seguenti dichiarazioni sostitutive, nonché il documento sotto specificato: a) dichiarazione sostitutiva di certificazioll i attestante il possesso dei seguenti requisiti, qualora siano trascorsi più di sei Illesi dalla data di presentazione della doll1anda: cittadinanza; godhnento dei diritti civili e politici (ovvero i Illativi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste elettorali) con 1'indicazione che tale requisito era posseduto anche aija data di scadenza del termine di presentazione delle dolnande; lnancallza di condanne penali (ovvero l'esistenza di condanne penali riportate indicando gli estl'elni delle relative sentenze); b) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa ad incolnpatibilità e culnulo di itnpieghi di cui alpart. 53 del Decreto leg. 30/03/200 l, n. 165; c) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei servizi resi ai sensi dell'art. 145 parte II, titolo I, del Testo Unico delle nonne sul trattamento di quiescenza dei dipendenti civili e lllilitari dello Stato, approvato con D.P.R , Il. 1092; Le dichiarazioni sostitutive di cui alle predette lettere a), b), c) sono redatte su apposito modulo predisposto da questa Università; d) certificazione attestante l'idoneità fisica all'itnpiego. Tale idoneità è accettata presso il Dipartimento di Medicina Legale, del Lavoro, Psicologia lnedica e CrÌ111inologia (DIMEL) dell'università degli Studi di Genova. Tale docui11ento deve essere in data non anteriore a sei Blesi rispetto alla data di effcttiva assunzione in servizio ovvero alla data di ricezione dell'invito a presentare il documento stesso. e) dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà (redatte su apposito 111odello) contenenti le seguenti ind icazioni: di non avere un grado di parentela o di affinità fino al quarto grado con un professore afferente al Dipm1itnento che propone l'attivazione del contratto, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un colnponente del Consiglio di Atnministrazione; di non aver usufruito dì assegni di cui all'art. 22 dclia Legge n. 240, di contratti di cui all'art. 24 della Legge n. 240/20 l O, intercorsi anche con atenei diversi, statali, non statali o telematici, nonché con gli enti di cui all'art. 22, COll1111a l, della Legge n. 240/2010, per un periodo colllplessivo di dodici anni, anche non continuativi; di non aver prestato servizio a tempo indetenninato in qualità di professore di I e II fascia e ricercatore universitario. di non trovarsi in alcuna delle situazioni di illconlpatibilità di cui all'a del Regolatnento per la disciplina dei ricercatori a telnpo dctenninato, citato in prelllessa, riportate all'art. 2, COl1una 5, dci bando. l. l 7

8 AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL)ALBO DELL' ATENEO IN DATA!J.t. d~.1.. 2J:>~2 2. I cittadini di Stati non appartenenti all'unione Europea, regolannente soggiornanti in Italia o autorizzati a soggiornarvi, dovranno produrre, nel tennine di trenta giorni sopra citato: a) le dichiarazioni sostitutive di cui al C a 1, lettere a), b), c), e) qualora ricorrano i presupposti previsti dall'art. 4. Il possesso dei requisiti non ricompresi nelle sopra indicate dichiarazioni dovrà essere dimostrato mediante la presentazione di idonea celiificazione; b) il certificato di cui alla lettera cl) del suddetto comma l. Tale docurnento deve essere in data non anteriore a sei mesi rispetto alla data di effettiva assunzione in servizio ovvero alla data di ricezione delpinvito a presentare ii documento stesso. 3. Al di fuori dei casi di cui al COlluua 2, i cittadini non appartenenti ali 'Unione devono presentare nel termine di trenta giorni sopra citato i seguenti docmnentì: a) celtìficato di nascita; b) celtificato attestante la cittadinanza; c) certificato attestante il godilnento dei diritti politici con l'indicazione che tale requisito era posseduto anche alla data di scadenza dei termini di presentazione delle dolnande; cl) certificato equipollente al certificato generale del casellario giudiziale rilasciato dalla competente autorità dello Stato di cui lo straniero è cittadino; e) celiificato attestante P idoneità fisica di cui al C01111na 1, lettera d) sopra indic~to. 4. I doclunentl di cui al conuna 3, lettere b), c), d) e) devono essere in data non anteriore a sei Inesi rispetto alla data di effettiva assunzione in servizio ovvero alla data di ricezione dell' invito a presentare i docu111enti stessi. 5. Qualora gli stati, le qualità personali e i fatti siano doculuentati Inediante certificati o attestazioni rilasciati dalla cornpetente autorità dello Stato estero, i Inedesimi debbono essere corredati di traduzione in lingua italiana autenticata dall'autorità consolare italiana che ne attesta la confonnità all'originale. 6. I certificati rilasciati dalle conlpetentì autorità dello Stato di cui lo straniero è cittadino debbono essere conformi alle disposizioni vigenti nello Stato stesso. Le finue sugli stessi debbono essere legalizzate dalle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane all' estero. 7. Agli atti e doculnenti di cui al precedente conllna redatti in lingua straniera deve essere allegata una traduzione, in lingua italiana, certificata confanne al testo straniero, redatta dalla coll1petente rappresentanza diplol11atica o consolare ovvero da un traduttore ufficiale. 8. La documentazione si considera prodotta in tel11po utile anche se spedita a lnezzo di raccomandata con avviso di ricevitnento entro il tennine suindicato. A tal fine fa fede il thnbro a data dell'ufficio postale accettante. 9. Il ricercatore nominato sarà invitato a regolarizzare entro 30 giorni decorrenti dalla data di ricezione dell'invito, a pena di decadenza, la doclunentazione incorupleta o affetta da vizio, sanabile. Art. 10 Trathullellto dci dati pcrsonali, sensibili e giudiziari I dati personali forniti dai candidati sono trattati dall'università degli Studi di Genova - Dipartimento risorse U111ane - Servizio Personale Docente - ai sensi del Regolamento di cui al D.R. n. 198 dell' La connmicazione dei dati personali ad altri soggetti pubblici è amjnessa ai sensi dell'art. 19 del 1. D.Leg.vo ) n. 196 e dell'alt. 8 del D.R. n. 198 dell'l Ai sensi dell'art. 20 del D.Leg.vo Il. 196, il trattamento dei dati sensibili e giudiziari forniti dai candidati è consentito solo in riferiil1ento ai tipi di dati e di operazioni identificati e l'esi pubblici con il Regolatnento di cui al D.R del ART. 11 U.estituzione della docluuentazione 1. I candidati potranno richiedere, con apposita istanza da presentare dopo l'avvenuta emissione del decreto di accertamento della regolarità degli atti ed entro quattro lllesi decoitenti dalla data del decreto stesso, la restituzione della docull1entazione presentata. L'Università procederà alla restituzione salvo contenzioso in atto. 2. L'interessato, previo accordo telefonico, dovrà presentarsi personahnente presso il Dipartitnento risorse Uluane - Servizio Personale Docente - Settore III - via Balbi, 5, Genova, per ritirare la documentazione suddetta; potrà delegare pel' il ritiro, a sue spese, un coniere o altra persona. E' esclusa qualsiasi forma di restituzione a carico dell'ateneo. 8

9 AFFISSO SUL SITO WEB DEL COMPETENTE MINISTERO E ALL'ALBO DELL'ATENEO IN DATA..I3.t...o~:201t 3. Trascorso il tennine di cui al precedente comlna l questa Università disporrà del materiale secondo le proprie esigenze, senza alcuna responsabilità. Art. 12 Pubblicità L Il presente decreto verrà reso disponibile sui siti \veb dell'ateneo (http://\v\v\v.unige.it/concorsi), del Ministero dell'università e della Ricerca, dell'unione Europea. Il relativo avviso verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Art. 13 Rinvio circa le lnodalità di esplctanlcnto della procedura 1. Per tutto quanto non espressaillente previsto dal presente bando, si applicano le disposizioni legislative e regolamentari citate in prelnessa nonché le leggi vigenti in J11ateria. Genova,.Ii '1 ~ ) ~. '~()-t.2 MP/lc Responsabile del procedimento: Luigi CALISSr 9

Regolamento per il reclutamento dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell articolo 24 della Legge 30/12/2010 N. 240

Regolamento per il reclutamento dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell articolo 24 della Legge 30/12/2010 N. 240 Regolamento per il reclutamento dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell articolo 24 della Legge 30/12/2010 N. 240 Decreto Presidenziale n.6/13 del 18 aprile 2013 Art. 1 Ambito di applicazione

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30.12.2010, n.

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30.12.2010, n. REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30.12.2010, n. 240 ART. 1 Finalità 1. L Università degli Studi di Teramo, nell

Dettagli

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO Ufficio Concorsi Personale Tecnico e Amministrativo SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER IL RECLUTAMENTO DI N. 10 UNITÀ DI PERSONALE DI CATEGORIA C, POSIZIONE ECONOMICA C1, AREA AMMINISTRATIVA, CON RAPPORTO

Dettagli

D.R. n. 428. Il Rettore dell Università per Stranieri di Siena

D.R. n. 428. Il Rettore dell Università per Stranieri di Siena D.R. n. 428 BANDO PER ATTIVITA DI RICERCA DA REALIZZARE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER IL PROGETTO E-Learning e Unified Comunication, POR FESR 2007-2013 ATTIVITA' 1.1 LINEA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PROFESSORI STRAORDINARI E DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 1, COMMA 12 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2005, N. 230 E DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30

Dettagli

DIPARTIMENTO GESTIONE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE SERVIZIO ORGANICO, RECLUTAMENTO E MOBILITA I L R E T T O R E

DIPARTIMENTO GESTIONE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE SERVIZIO ORGANICO, RECLUTAMENTO E MOBILITA I L R E T T O R E DIPARTIMENTO GESTIONE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE SERVIZIO ORGANICO, RECLUTAMENTO E MOBILITA I L R E T T O R E Decreto n. 261 Vista la Legge 31.12.1996, n. 675 e successive modificazioni ed integrazioni,

Dettagli

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara Prot. 20935 Cat. VII, Cl. 1 N. 1702 VISTO il D.P.R. 10.1.1957, n. 3; VISTO il D.P.R. 3.5.1957, n. 686; VISTA la Legge 9.5.1989, n. 168;

Dettagli

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 12097 del 5.6.2012 Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UFFICIO DIRIGENZIALE PER L AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE SETTORE II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UFFICIO DIRIGENZIALE PER L AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE SETTORE II USG 1003 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UFFICIO DIRIGENZIALE PER L AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE SETTORE II IL RETTORE Decreto n. 805 Visto il D.P.R. 10.1.1957, n. 3, concernente lo statuto degli impiegati

Dettagli

Regolamento per l assunzione di ricercatori universitari a tempo determinato

Regolamento per l assunzione di ricercatori universitari a tempo determinato Emanato con D.R. n. 621/2012 del 05.04.2012 Modificato con D.R. n. 860/2013 del 05.06.2013 Modificato con D.R. n. 1490/2015 del 29/10/2015 Regolamento per l assunzione di ricercatori universitari a tempo

Dettagli

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara Prot. 495 Cat. VII, Cl. 1 N. 16 VISTO il D.P.R. 10.1.1957, n. 3; VISTO il D.P.R. 3.5.1957, n. 686; VISTA la Legge 9.5.1989, n. 168; VISTA

Dettagli

a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione Europea;

a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione Europea; SERVIZIO SANITARIO A.O. DI RILIEVO NAZIONALE A. Cardarelli Napoli - Avviso pubblico,di concorso, in esecuzione della deliberazione n. 1527 del 13.11.2009, per titoli e colloquio per la stipula di un contratto

Dettagli

DECRETO RETTORALE N. 380/2014 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N. 380/2014 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N. 380/2014 IL RETTORE Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 138/2012 del 2 aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA Art. 1 (Finalità) 1 Emanato con D.D. n. 630 del 27/09/2011; modificato con D.R. n. 214 del 07/05/2014. 1. Il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE N. 240/2010 Emanato con D.R. Rep. n. 1296/2011 del 20/10/2011 Ultime modifiche emanate con D.R. Rep.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.24 DELLA LEGGE N.240/2010

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.24 DELLA LEGGE N.240/2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA D.R. n. 1162/2011 del 31 maggio 2011 Modificato con D.R. n. 1666/2011 del 22 agosto 2011 Modificato con D.R. n. 723/2012 del 27 aprile 2012 Modificato con D.R. n. 1268/2013

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL SISTEMA NERVOSO E DEL COMPORTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL SISTEMA NERVOSO E DEL COMPORTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL SISTEMA NERVOSO E DEL COMPORTAMENTO Via Bassi, 21 Pavia tel. 0382/98.7537 - dbbs.segreteria@unipv.it C.F. 80007270186 P.IVA 00462870189 Prot.

Dettagli

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente. IL RETTORE Decreto n.909/2015 del 23/03/2015

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente. IL RETTORE Decreto n.909/2015 del 23/03/2015 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente IL RETTORE Decreto n.909/2015 del 23/03/2015 VISTI: Il D.P.R. 28/12/2000, n.445 e s.m.i; La Legge

Dettagli

Requisiti di ammissione: Possono partecipare ai concorsi coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: Requisiti generali: ARPA PUGLIA BARI

Requisiti di ammissione: Possono partecipare ai concorsi coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: Requisiti generali: ARPA PUGLIA BARI Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 26 del 14-02-2008 3937 ARPA PUGLIA BARI Concorsi Concorsi pubblici per n 15 posti di varie figure professionali. In esecuzione della deliberazione n. 105

Dettagli

SCUOLA NORMALE SUPERIORE DI PISA IL DIRETTORE

SCUOLA NORMALE SUPERIORE DI PISA IL DIRETTORE Decreto n.730 SCUOLA NORMALE SUPERIORE DI PISA IL DIRETTORE DRU/PGP/CS/CP VISTO lo Statuto della Scuola emanato con D.D.n.290 del 15.3.1995 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.72 del 27.3.1995, e successive

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Allegato alla delibera n. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER UN POSTO DI DIRIGENTE DA ASSUMERE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO, IN PROVA, CON AFFIDAMENTO DI FUNZIONI DI RESPONSABILE

Dettagli

ISTITUTO DI NEUROSCIENZE Pisa Padova Milano Cagliari Firenze

ISTITUTO DI NEUROSCIENZE Pisa Padova Milano Cagliari Firenze Prot. n. 0001230 del 26/07/2011 Bando di selezione CNR n. 01/2011/IN/PI/art. 15 Selezione per titoli e colloquio, ai sensi dell'art. 10, comma 3, lettera b) del "Disciplinare concernente le assunzioni

Dettagli

OSPEDALE CLASSIFICATO SAN GIUSEPPE AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO

OSPEDALE CLASSIFICATO SAN GIUSEPPE AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO OSPEDALE CLASSIFICATO SAN GIUSEPPE AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO In esecuzione alla delibera del Consiglio di Amministrazione della Società MultiMedica S.p.A. - Ospedale Classificato San Giuseppe del 21

Dettagli

Decreto n.39/2015 del 07/01/2015 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente

Decreto n.39/2015 del 07/01/2015 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente Decreto n.39/2015 del 07/01/2015 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente IL RETTORE VISTI: La Legge 30/12/2010, n.240, in particolare l

Dettagli

HUMANITAS UNIVERSITY. Decreto rettorale n. 8/2014

HUMANITAS UNIVERSITY. Decreto rettorale n. 8/2014 HUMANITAS UNIVERSITY Decreto rettorale n. 8/2014 Procedura selettiva per la copertura di un posto di Professore Universitario di ruolo seconda fascia da coprire mediante chiamata ai sensi dell art. 18,

Dettagli

IL RETTORE DECRETA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N.

IL RETTORE DECRETA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. Decreto n. 11397 IL RETTORE VISTA la Legge 9 maggio 1989, n. 168; VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Milano Bicocca; VISTI gli artt. 24 e 29, comma 11, lettera c) della Legge 30 dicembre 2010,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Decreto n 34/2012 IL RETTORE

Decreto n 34/2012 IL RETTORE Decreto n 34/2012 IL RETTORE VISTA: la legge 14.2.1987, n. 41 - istitutiva della Scuola; VISTO: lo Statuto della Scuola emanato con D.D. n. 770 del 09/12/2011 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 301

Dettagli

a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione Europea;

a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione Europea; SERVIZIO SANITARIO A.O. DI RILIEVO NAZIONALE A. Cardarelli Napoli - Avviso pubblico in esecuzione della deliberazione n. 1527 del 13.11.2009, per titoli e colloquio per la stipula di un contratto individuale

Dettagli

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PEDIATRICO (categoria D )

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PEDIATRICO (categoria D ) SCADENZA 18/06/2012 BANDO N. 163/2012 di CONCORSO PUBBLICO - per titoli ed esami - per la copertura di n. 1 posto di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PEDIATRICO (categoria D ) In esecuzione

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna Azienda Sanitaria Locale N. 1 di Sassari n. 1 posto di Assistente Tecnico Perito Industriale Elettrotecnico Cat. C.

Regione Autonoma della Sardegna Azienda Sanitaria Locale N. 1 di Sassari n. 1 posto di Assistente Tecnico Perito Industriale Elettrotecnico Cat. C. Regione Autonoma della Sardegna Azienda Sanitaria Locale N. 1 di Sassari In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n 137 del 29/03/2012, con l'osservanza delle norme previste e richiamate dal D.P.R.

Dettagli

COMUNE DI VIGNATE - PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI VIGNATE - PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI VIGNATE - PROVINCIA DI MILANO Settore Programmazione Economico Finanziaria - Controllo di Gestione - Gestione Risorse Umane - Entrate Tributarie - Provveditorato - Informatizzazione.- BANDO DI

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE RIAPERTURA TERMINI AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA VALEVOLE PER INCARICHI E/O SUPPLENZE DI PERSONALE CON PROFILO PROFESSIONALE E POSIZIONE FUNZIONALE DI DIRIGENTE MEDICO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Allegato al D.R. n. 172 del 23.12.2011 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO (approvato dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione nelle rispettive sedute del

Dettagli

Selezione pubblica per il reclutamento di un ricercatore a tempo determinato, ai sensi dell art. 24, comma 3, lettera a) della Legge 240/2010

Selezione pubblica per il reclutamento di un ricercatore a tempo determinato, ai sensi dell art. 24, comma 3, lettera a) della Legge 240/2010 D.R. n. 13268 Selezione pubblica per il reclutamento di un ricercatore a tempo determinato, ai sensi dell art. 24, comma 3, lettera a) della Legge 240/2010 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168;

Dettagli

Regione Lombardia AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA Sede legale e amministrativa: Via Stelvio, 25-23100 SONDRIO

Regione Lombardia AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA Sede legale e amministrativa: Via Stelvio, 25-23100 SONDRIO Regione Lombardia AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA Sede legale e amministrativa: Via Stelvio, 25-23100 SONDRIO In esecuzione dell atto deliberativo n. 1244 del 19/12/2014, è indetto

Dettagli

Data ultimo aggiornamento 4.9.2014

Data ultimo aggiornamento 4.9.2014 Senato Accademico 21.6.2011 e 19.2.2014 Consiglio di Amministrazione 28.6.2011 e 26.2.2014 Decreto Rettorale 654-2011 del 7.7.2011 e 240-2014 del 3.3.2014 e 1056-2014 del 4.9.2014 Pubblicazione all Albo

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO SANITARIA N. 20 - VERONA. N. 28498 di prot. Verona, 16 settembre 2010

REGIONE VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO SANITARIA N. 20 - VERONA. N. 28498 di prot. Verona, 16 settembre 2010 1 REGIONE VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO SANITARIA N. 20 - VERONA N. 28498 di prot. Verona, 16 settembre 2010 Avviso per l'attribuzione di un incarico a tempo determinato di dirigente medico (discipline:

Dettagli

DIBRIS Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

DIBRIS Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIBRIS Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA Genova, 11 Dicembre 2012 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 (UNO)

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza CF 80209930587 PI 02133771002 www.uniroma1.it

Università degli Studi di Roma La Sapienza CF 80209930587 PI 02133771002 www.uniroma1.it Decreto n.45/2015 del 07/01/2015 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente IL RETTORE VISTI: La Legge 30/12/2010, n.240, in particolare l

Dettagli

Art. 3 Finanziamento. Art. 4 Attivazione della procedura

Art. 3 Finanziamento. Art. 4 Attivazione della procedura UNICUSANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI SELEZIONE E DELLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DEI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO EX ART. 24 LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240. Approvato

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ASSUNZIONE DI N. 1 COLLABORATORE ED ESPERTO LINGUISTICO DI LINGUA MADRE SPAGNOLA A TEMPO DETERMINATO IL RETTORE

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ASSUNZIONE DI N. 1 COLLABORATORE ED ESPERTO LINGUISTICO DI LINGUA MADRE SPAGNOLA A TEMPO DETERMINATO IL RETTORE Reg. XXIX n. 360 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ASSUNZIONE DI N. 1 COLLABORATORE ED ESPERTO LINGUISTICO DI LINGUA MADRE SPAGNOLA A TEMPO DETERMINATO IL RETTORE VISTA la Legge 9.05.89 n. 168; VISTA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER SOLI TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A TEMPO DETERMINATO DI: OPERATORE SOCIO SANITARIO - O.S.S. CAT.

AVVISO PUBBLICO PER SOLI TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A TEMPO DETERMINATO DI: OPERATORE SOCIO SANITARIO - O.S.S. CAT. Allegato alla determina del D.Z. n. 254 del 10/05/2010 AVVISO PUBBLICO PER SOLI TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A TEMPO DETERMINATO DI: OPERATORE SOCIO SANITARIO - O.S.S. CAT. Bs Si rende noto

Dettagli

Decreto n. 200.14 Prot. n. 4452

Decreto n. 200.14 Prot. n. 4452 Decreto n. 200.14 Prot. n. 4452 LA RETTRICE - Vista la legge 9.5.1989 n. 168; - Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 recante norme sul procedimento amministrativo e accesso agli atti e successive modifiche

Dettagli

CIPI Centro Interuniversitario di Ricerca sull Ingegneria delle Piattaforme Informatiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

CIPI Centro Interuniversitario di Ricerca sull Ingegneria delle Piattaforme Informatiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA CIPI Centro Interuniversitario di Ricerca sull Ingegneria delle Piattaforme Informatiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA Genova, 29 Novembre 2010 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI N.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici Rif. BS/16/2014 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITÀ DI RICERCA DA SVOLGERSI

Dettagli

ART. 6 ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA

ART. 6 ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RECLUTAMENTO, DEL REGIME GIURIDICO E DEL TRATTAMENTO ECONOMICO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO (D.R. N. 501 del 31.10.2013) ART. 1 OGGETTO 1. Il presente regolamento

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

LUISS g~:ft "!'BERA l!~jv'ersità l''!tf:n''''zionale DEGLI STUDI SOCIALI

LUISS g~:ft !'BERA l!~jv'ersità l''!tf:n''''zionale DEGLI STUDI SOCIALI REGOLAMENTO per il conferimento di contratti di diritto privato di lavoro subordinato per ricercatori a tempo determinato, ai sensi dell art. 24 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240 (con le modifiche proposte

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA DA UTILIZZARE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO

Dettagli

IL DIRETTORE DISPONE. Roma, 17/12/2015 Prot. n. 10684

IL DIRETTORE DISPONE. Roma, 17/12/2015 Prot. n. 10684 Roma, 17/12/2015 Prot. n. 10684 Affisso all albo il 17/12/2015 IL DIRETTORE - Vista la Legge n. 508 del 21 dicembre 1999, recante norme di riforma dei Conservatori di musica; - Vista la Legge n. 241 del

Dettagli

Scadenza: 21 MAGGIO 2010

Scadenza: 21 MAGGIO 2010 AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL LA FORMULAZIONE DI GRADUATORIA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A TEMPO DETERMINATO, CON RAPPORTO DI LAVORO AD ORARIO PIENO, NEL PROFILO PROFESSIONALE DI

Dettagli

DIST Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

DIST Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIST Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA Genova, 15 ottobre 2010 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 (UNO) INCARICO DI COLLABORAZIONE

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO Visto: il Regolamento per le borse di studio e di approfondimento dell'università di Pisa emanato

Dettagli

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara Prot. 20930 Cat. VII, Cl. 1 N. 1699 VISTO il D.P.R. 10.1.1957, n. 3; VISTO il D.P.R. 3.5.1957, n. 686; VISTA la Legge 9.5.1989, n. 168;

Dettagli

DECRETO RETTORALE N. 2461 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N. 2461 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N. 2461 Valutazione per il conferimento di n. 1 borsa di studio post lauream per lo svolgimento di attività formative e di studio finalizzate allo sviluppo di specifici progetti di ricerca

Dettagli

n. 1 collaboratore professionale sanitario di categoria D INFERMIERE

n. 1 collaboratore professionale sanitario di categoria D INFERMIERE REGIONE VENETO AZIENDA "UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA" BANDO DI CONCORSO PUBBLICO N. 125 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 65 in data 22.08.2008 SCADENZA DEL BANDO: 22.09.2008 In esecuzione

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALLA STIPULA DI UN CONTRATTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA.

BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALLA STIPULA DI UN CONTRATTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA. BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALLA STIPULA DI UN CONTRATTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA. BANDO 4/2014 AFFISSIONE 31.10.2014 PROT. 504/2014 SCADENZA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA, CHIMICA INDUSTRIALE E SCIENZA DEI MATERIALI Visto: il regolamento dell Università di Pisa

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO Allegato A alla deliberazione N. 1005 del 16/12/2013. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Locale N. 5 di Oristano N. 1005

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE PERSONALE PRECARIO In esecuzione della delibera n. 1020 del

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. SELEZIONE RECLUTAMENTO E SVILUPPO DEL PERSONALE

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. SELEZIONE RECLUTAMENTO E SVILUPPO DEL PERSONALE IL PRESENTE BANDO E STATO PUBBLICATO SUL BUR CALABRIA N. 21 DEL 27/05/2011. SCADENZA ORE 12,00 DEL 11/06/2011. AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA VALEVOLE PER INCARICHI

Dettagli

Enti Pubblici AGENZIE REGIONALI ARPALAZIO

Enti Pubblici AGENZIE REGIONALI ARPALAZIO Enti Pubblici AGENZIE REGIONALI ARPALAZIO Avviso Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato n. 1 unità di qualifica dirigenziale: ruolo tecnico, Dirigente

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05 Emanato con D.R. n. 301 del 16/4/2009, modificato con D.R. 57 del 3/02/2010 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA POTENZA SETTORE SERVIZI ALLA RICERCA UFFICIO SUPPORTO PROGETTI E FUND RAISING

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA POTENZA SETTORE SERVIZI ALLA RICERCA UFFICIO SUPPORTO PROGETTI E FUND RAISING LA RETTRICE Decreto n. 532 del 26.11.2015 Scadenza 28.12.2015 Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 ed, in particolare, l art. 22; Visto il Regolamento per il conferimento di assegni di ricerca, emanato

Dettagli

BANDO UNICO PER CONTRATTI D INSEGNAMENTO E PER INCARICHI DI COLLABORATORI ESPERTI LINGUISTICI

BANDO UNICO PER CONTRATTI D INSEGNAMENTO E PER INCARICHI DI COLLABORATORI ESPERTI LINGUISTICI BANDO UNICO PER CONTRATTI D INSEGNAMENTO E PER INCARICHI DI COLLABORATORI ESPERTI LINGUISTICI ART. 1 Si rende noto che il Comitato Tecnico Scientifico del Centro Linguistico di Ateneo ha deliberato di

Dettagli

FONDAZIONE UNIVERSITA MAGNA GRAECIA Viale Europa Loc. Germaneto Campus Universitario Corpo G livello 0 88100 Catanzaro C.F.

FONDAZIONE UNIVERSITA MAGNA GRAECIA Viale Europa Loc. Germaneto Campus Universitario Corpo G livello 0 88100 Catanzaro C.F. CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, A N. 1 POSTO DI CATEGORIA C POSIZIONE ECONOMICA C1 - AREA SERVIZI GENERALI E TECNICI, CON RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO DELLA DURATA DI 15 MESI,

Dettagli

Art. 1 Posti da coprire

Art. 1 Posti da coprire Bando di concorso pubblico nazionale, per titoli ed esame-colloquio, profilo professionale di Collaboratore tecnico - VI livello - del CCNL EPR con contratto a tempo determinato Art. 1 Posti da coprire

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. n. 2012/95607 Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Selezione pubblica, ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68, per l assunzione a tempo indeterminato di 8 unità per

Dettagli

Università degli Studi di Genova - Scuola di Scienze Sociali t71)for Uipartimento di )cienze della Formazione. n Direttore

Università degli Studi di Genova - Scuola di Scienze Sociali t71)for Uipartimento di )cienze della Formazione. n Direttore t71)for Uipartimento di )cienze della Formazione Affissione all'albo del DISFOR: 1 Aprile 2014 Scadenza termini: 2 Maggio 2014. Decreto n. 57 dell'1 Aprile 2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO

Dettagli

Art. 4 Bando Il Dipartimento procede all emanazione del bando e allo svolgimento della procedura concorsuale.

Art. 4 Bando Il Dipartimento procede all emanazione del bando e allo svolgimento della procedura concorsuale. REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO DI TIPOLOGIA A - EX ART. 24, COMMA 3, LETT. A) LEGGE N. 240/2010. Emanato con D.R. n. 1933/2015 del 30/06/2015. Art. 1 Finalità

Dettagli

UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa

UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa IL RETTORE - visto l'articolo 4 della legge 3 luglio 1998, n. 210; - visto

Dettagli

COMUNE di SANTO STEFANO DI CAMASTRA PROVINCIA DI MESSINA ADERENTE ALL ENTE PARCO DEI NEBRODI COMUNE D EUROPA

COMUNE di SANTO STEFANO DI CAMASTRA PROVINCIA DI MESSINA ADERENTE ALL ENTE PARCO DEI NEBRODI COMUNE D EUROPA COMUNE di SANTO STEFANO DI CAMASTRA PROVINCIA DI MESSINA ADERENTE ALL ENTE PARCO DEI NEBRODI COMUNE D EUROPA AVVISO PUBBLICO PER ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E A TEMPO PIENO DI N 1 UNITÀ APPARTENENTE

Dettagli

CONFERIMENTO INCARICO LAVORO AUTONOMO PRESTAZIONE OCCASIONALE AVVISO PUBBLICO Rif. DMCC/OCCASIONALE/12/2015

CONFERIMENTO INCARICO LAVORO AUTONOMO PRESTAZIONE OCCASIONALE AVVISO PUBBLICO Rif. DMCC/OCCASIONALE/12/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia Direttore Prof. Giovanni Di Minno CONFERIMENTO INCARICO LAVORO AUTONOMO PRESTAZIONE

Dettagli

BANDO N. 2913. SCADENZA: 25 febbraio 2015

BANDO N. 2913. SCADENZA: 25 febbraio 2015 ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA AREA DEI SERVIZI AGLI STUDENTI Settore Diritto allo Studio - Ufficio borse di studio BANDO N. 2913 SCADENZA: 25 febbraio 2015 Bando di concorso per l assegnazione

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2011/2012 FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN.

ANNO ACCADEMICO 2011/2012 FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN. ANNO ACCADEMICO 2011/2012 FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN. BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO Si rende noto che il Consiglio della Facoltà di Scienze

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management Affisso all albo in data 08/09/2015 prot.n. 3154 Scadenza presentazione domande 24/09/2015 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento Il Direttore del Dipartimento

Dettagli

in vigore dal 14 Luglio 2011 Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

in vigore dal 14 Luglio 2011 Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione REGOLAMENTO PER RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART 24 DELLA LEGGE 240/2010 (Emanato con D.R. n. 1284 del 13 luglio 2011; pubblicato nel B.U. n. 94) in vigore dal 14 Luglio 2011 Art. 1 Oggetto

Dettagli

REQUISITI DI AMMISSIONE

REQUISITI DI AMMISSIONE AZIENDA OSPEDALIERA GAETANO RUMMO di Benevento - Avviso Pubblico per il conferimento di Incarico quinquennale di Direzione di Struttura Complessa di Ginecologia e Ostetricia. In esecuzione della Delibera

Dettagli

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO della Università degli Studi di Ferrara N. 642 Prot. 11258 Tit. VII, Cl. 1 Ufficio Selezione Personale VISTO il D.P.R. 10.1.1957, n. 3; VISTO il D.P.R. 3.5.1957, n. 686; VISTA

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE INDICE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI UNIVERSITARI A CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Pag. 3 Art. 1 Ambito di applicazione Pag. 3 Art. 2 Finanziamento Pag. 3 Art. 3 Disciplina del rapporto

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

FONDAZIONE UNIVERSITA MAGNA GRAECIA Viale Europa Loc. Germaneto Campus Universitario Corpo G livello 0 88100 Catanzaro C.F.

FONDAZIONE UNIVERSITA MAGNA GRAECIA Viale Europa Loc. Germaneto Campus Universitario Corpo G livello 0 88100 Catanzaro C.F. CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, A N. 1 POSTO DI CATEGORIA C POSIZIONE ECONOMICA C1 - AREA AMMINISTRATIVA, CON RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO DELLA DURATA DI 15 MESI, PRESSO

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Possono partecipare al presente avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:

Possono partecipare al presente avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici: REGIONE PIEMONTE BU22 29/05/2014 Azienda sanitaria locale 'BI' Avviso pubblico per titoli e colloquio per assegnazione di una Borsa di Studio per il progetto "UNA RETE DI AZIONI PER RENDERE OPERATIVA LA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO In esecuzione alla deliberazione del Direttore Generale 16 aprile 2015 n. 662, è indetto pubblico avviso - per soli titoli - per la formazione di una graduatoria

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro Formazione Professionale Cooperazione e Sicurezza Sociale ******

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro Formazione Professionale Cooperazione e Sicurezza Sociale ****** UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro Formazione Professionale Cooperazione e Sicurezza Sociale PROVINCIA

Dettagli

DECRETO 124/2014 DEL 28/5/2014 PROT. 677 IL DIRETTORE

DECRETO 124/2014 DEL 28/5/2014 PROT. 677 IL DIRETTORE BANDO PER LA SELEZIONE DEL PERSONALE DOCENTE E DIRIGENTE IN SERVIZIO NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL SISTEMA NAZIONALE DI ISTRUZIONE, DA UTILIZZARE IN REGIME DI TEMPO TOTALE E PARZIALE PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO P.zza L.da Vinci, 32 20133 Milano

POLITECNICO DI MILANO P.zza L.da Vinci, 32 20133 Milano POLITECNICO DI MILANO P.zza L.da Vinci, 32 20133 Milano BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO POST DOTTORATO LEGGE 30/11/1989, n. 398 SCADENZA BANDO: 03.09.2009 Art. 1 Oggetto

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Il Presidente del Consiglio dei Ministri VISTA la legge 27 aprile 1982, n.186; VISTI la legge 6 dicembre 1971, n. 1034, istitutiva dei tribunali amministrativi regionali, ed il relativo regolamento di

Dettagli

Via A. Fabi, s.n.c. 03100 Frosinone Tel. 0775 882312

Via A. Fabi, s.n.c. 03100 Frosinone Tel. 0775 882312 AVVISO PER L INDIZIONE DI PROCEDURA DI RECLUTAMENTO RISERVATA AL PERSONALE PRECARIO, per n. 9 posti di Collaboratore Professionale Sanitario Infermiere. In esecuzione della delibera n.809 del 28\07\2008

Dettagli

IL RETTORE della Università degli Studi di Ferrara

IL RETTORE della Università degli Studi di Ferrara IL RETTORE della Università degli Studi di Ferrara Prot. n. 4048 Tit. VII, Cl. 1 N. 143 Ufficio Selezione Personale Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168; Vista la legge 7 agosto 1990 n.241 concernente

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE IL PRESENTE BANDO E STATO PUBBLICATO SUL BUR CALABRIA, PARTE III, N. 48 DEL 02/12/2011. SCADENZA ORE 12,00 DEL 17/12/2011. AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA VALEVOLE PER

Dettagli

R E G I O N E D E L V E N E T O

R E G I O N E D E L V E N E T O R E G I O N E D E L V E N E T O AZIENDA - UNITA' LOCALE SOCIO SANITARIA 12 VENEZIANA U. O. C. Risorse Umane Via Don Federico Tosatto 147-30174 MESTRE (VE) Tel. 041-2608776/8801/7903 www.ulss12.ve.it Prot.

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI REGIONE SICILIA SELEZIONE DI N 1 ADDETTO ALLA SEGRETARIA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI REGIONE SICILIA SELEZIONE DI N 1 ADDETTO ALLA SEGRETARIA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI REGIONE SICILIA SELEZIONE DI N 1 ADDETTO ALLA SEGRETARIA 1. Oggetto dell avviso E indetto un concorso pubblico per titoli ed esami per n 1 posto cat. C, posizione economica

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE DI BASE, NEUROSCIENZE ED ORGANI DI SENSO

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE DI BASE, NEUROSCIENZE ED ORGANI DI SENSO DECRETO DIRETTORIALE N. 52 DEL 05.06.2013 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL DIPARTIMENTO

Dettagli