Dichiarazione sostitutiva di certificazione Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dichiarazione sostitutiva di certificazione Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà"

Transcript

1 Il sottoscritto CLAUDIO ATZORI nato a Cagliari (CA) il 02/05/1983 residente a Pisa (PI) in via Vespucci 19 cap Dichiarazione sostitutiva di certificazione Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (art. 46 e 47 del DPR 445/2000) = Visto il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 concernente T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa e successive modifiche ed integrazioni; Vista la Legge 12 novembre 2011, n, 183 ed in particolare l'art. 15 concernente le nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive; Consapevole che, ai sensi dell'art.76 del DPR 445/2000, le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l'uso di atti falsi sono punite ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali vigenti in materia, dichiara sotto la propria responsabilità: DICHIARA che quanto dichiara/0 nel seguente curriculum vitae et s/fudiorum comprensivo delle irrformaziorri sulla produzione scientifica corrisponde a verità Nome Informazioni personali curriculum vitae et studiorum Claudio Atzori lfldlfi2= via Vespucci 19, 56125, Pisa Tßlßfønv Nazionalità Italiana Data di nascita 02/05/1983 Introduzione ln seguito alla Laurea Magistrale (Università degli Studi di Cagliari), ho iniziato la collaborazione con il Digital Library (D-Lib) Research Group, diretto dalla Dott.ssa Donatella Castelli, e facente parte del laboratorio Networked Multimedia Information Systems (NeMlS), diretto dal Dott. Fausto Rabitti. Le attività del gruppo riguardano principalmente lo studio e la realizzazione di Digital Library Management Systems, infrastrutture di servizi per l'aggregazione di bibioteche digitali distribuite ed eterogenee, quali arichivi multimediali e repository istituzionali. In questo ambito mi sono inserito come sviluppatore a tempo pieno, impegnato nei seguenti progetti europei: Driver II EPG, EFG l9l4 OpenAIRE, OpcnAIRE plus HOPE / 9l4.cu/ 4/É//l//0».0/L Curricu/um vllae di [A TZQRI, Claudio] f Con la presente si autorizza al trattamento dei dall personali ai sensi del D. Lgs n 196/2003. f

2 istruzione e formazione [Gennaio ln corso] - Scuola di dottoratg In lqggperla "Leonardo da Vinci". corso di lngggneria r:le_ ]'lnformazione. Aattività di ricerca svolta nei settore delle infrastrutture per la gestione dei dati e si rà articolata nel seguente tema: De-duo//cazione di entità in spazi informativi di grandi dimensioni e dalla struttura a _grafo. Le infrastrutture perla gestione dei dati orientate alla comunicazione scientifica tipicamente supportano l'integrazione, i'arricchimento e l'espor-tazione di contenuti digitali coilezionati da sorgenti di dati eterogenee relative a pubblicazioni e dati scientifici (metadati e file). Tipicamente, durante il loro funzionamento queste infrastrutture popolano emanutengono spazi informativi rispondenti a un modello dei dati a grato. ln tale grafo i nodi rappresentano le entità dello spazio informativo, e sono caratterizzati da un tipo (es. pubblicazione, dato scientifico, autore, organizzazione, progetto di ricerca) e da un insieme di attributi. mentre gli archirappresentano le re/azioniche intercorrono tra le entità (es. authorof, citedby). anch'essi caratterizzati da un tipo, e da un insieme di attributi. in virtù deli`eterogeneità e autonomia delle sorgenti di dati collezionate, questi grati informativi sono tipicamente affetti da duplicazione deilinformazione: presenza dl nodi del medesimo tipo (quindi caratterizzati da attributi che li rendono comparabili) che rappresentano la stessa entità (es. la stessa pubblicazione, lo stesso autore). il processo di de-duplicazione eseguito su tale grafo consiste in primo luogo neii`identificare quali nodi sono potenzialmente duplicati. Una volta identificati due o più nodi duplicati è possibile introdurre un nuovo nodo nel grato, il quale costituisce l'entità rappresentativa per i nodi duplicati. Tale nodo è caratterizzato dalla fusione degli attributi dei nodi duplicati, e ne eredita le relazioni (archi), le quali vengono redistribuite opportunamente in modo da garantire la consistenza del grafo. il processo di fusione degli attributi e quello di redistribuzione delle relazioni a loro volta dipendono dal criteri di "autorevolezza delle informazioni" definiti nei processi di importazione dei dati della infrastruttura di aggregazione, in modo tale da far emergere nel nodo rappresentativo le informazioni ritenute di maggiore affidabilità nel contesto della infrastruttura. il lavoro di tesi di dottorato, è principalmente orientato alla realizzazione di servizi che permettano di affrontare il problema della de-duplicazione di grafi di oggetti in modo indipendente dal contesto applicativo. Mira a produrre una formalizzazione teorica del problema della de-duplicazione in grafi informativi e infine progettare e implementare servizi altamente configurabili che permettano di risolvere il problema in contesti reali dappiicazione. Linfrastruttura dati OpenAlRE Plus verrà utilizzata nei corso degli anni come caso d'uso e verifica della qualità e validità dei risultati. [17/07/2009] Laurea Srgcialistica in Tecnologie Informatiche (classe 23/S) Conseguita presso i'università degli Studi di Cagliari con la valutazione di 110/110 e Lode. Titolo della tesi: "Un sistema federato per l'impiego deli`identità digitale negli Enti Locali e nella Pubblica Amministrazione", relatore: Prof. Gianni Fenu. (realizzazione di una infrastruttura basata sul Web Services per effettuare il Single-Sign-On tramite i'utiiizzo dei middleware Shibboleth) [11/04/2008] Certificazioni CISCO CCNA1 e CCNA 2 Conseguite contestualmente al corso "Laboratorio di progettazione di architetture di networking" previsto dal corso di Laurea in Tecnologie informatiche dell'università degli studi di Cagliari. [19/07/2007] Laurea di Primo Livello in informatica (classe 26) Conseguita presso i'università degli Studi di Cagliari, con la valutazione di 110/110 e Lode. Titolo della tesi: "Un sistema di trasmissione multimediale per dispositivi mobili", relatore: Prof. Gianni Fenu. (realizzazione di un protocollo di trasmissione per il trasferimento di flussi audio/video da un client J2ME ad un server dedicato) [A S 2001/2002] Diploma di Perito informatico Conseguito presso i'istituto Tecnico industriale Statale Dionigi Scano" di Monserrato (CA), con la valutazione di 84/100. gßu/ r//0 f. 0/7- Curricu/um vitae di [A TZOR/, Claudio] Con la presente si autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs n 196/2003. W

3 Esperienza lavorativa [Luglio 2014] - Consiglio Nazionale delle Ricerche Research Feliow (15/07/ /02/2015), rinnovo assegno di ricerca. Prosecuzione delle attivita relative ai bando AR10/2012. Conferimento protocollo n.2573 del 04/07/2014 [Luglio 2013] - Consiglio Nazionale delle Ricerche Research Feliow (15/07/ /07/2014), rinnovo assegno di ricerca. Prosecuzione delle attivita relative ai bando AR10/2012. Conferimento protocollo n.212o dei 08/07/2013 [Luglio 2012]- Consiglio Nazionale delle Ricerche Research Feliow (15/07/ /07/2013), assegno di ricerca c/o i'istituto di Scienza e Tecnologia deil'lnformazione del CNR di Pisa, bando AR10/2012. conferimento protocollo n.1938 del 26/06/2012, Funding EC project: OpenAirePlus, HOPE, EFG Tematica: "Progettazione e sviluppo til sistemi perla costruzione e la gestione di infrastrutture dati orientate ai servizi". [AA 2012/2013] - Università degli studi di Pisa Assegno per l'incentivazione delle attivita di tutorato e delle attivita didattico-integrative, propedeutiche e di recupero. Prot. n. U/383 dei 04/12/2012, Codice Dil1-27 Attivita didattica svolta nei contesto dei corso "Sistemi informativi per le aziende", presso il CdLM di ingegneria Informatica perla gestione d'azienda, 30 ore. Docente titolare: Vittore Casarosa [AA 2011/2012] - Università degli studi di Pisa Contratto di collaborazione coordinata e continuativa per incarico di didattica integrativa (co-docenza). Prot. n. 908/C del 07/11/2011 Attivita didattica svolta nei contesto dei corso "Sistemi informativiperle aziende", presso il CdLM di ingegneria Informatica perla gestione d'azienda, 30 ore. Docente titolare: Vittore Casarosa [Luglio 2011] - Consiglio Nazionale delle Ricerche Research Feliow (15/07/ /07/2012), assegno di ricerca c/o i'istituto di Scienza e Tecnologia deil'lnformazione dei CNR di Pisa, bando AR15/2011, conferimento protocollo n.2209 dei 08/07/2011, Funding EC project: OpenAire. Tematica: "Progettazione e sviluppo di infrastrutture orientate ai servizi per la gestione di metadati provenienti dafederazioni di digital library systems". L`attività di ricerca svolta ha interessato lo studio delle problematiche di "data deduplication" derivanti dalla aggrgazione dei metadati provenienti dalla aggregazione delle differenti digital library systems. Lo studio ha portato alla realizzazione di PACE (Programmable Authority Control Engine), strumento software da integrare in D-NET. Mi sono inoltre occupato dello studio delle problematiche di progettazione ed implementazione di un sistema di tagging autoritativo effettuato nell'ambito di un information space costituito da oggetti memorizzati in un indice full-text Apache Solr. Ho inoltre proseguito lo studio delle problematiche di modellazione e di memorizzazione dei metadati provenienti dalla federazione di diverse digital library systems su sistemi di database nosql, in particolare Apache Cassandra e MongoDB. [Gennaio 2011] - Consiglio Nazionale delle Ricerche Research Feliow (15/01/ /07/2011), rinnovo assegno di ricerca c/o i'istituto di Scienza e Tecnologia deil'lnformazione del CNR di Pisa, bando AR32/2009, conferimento protocollo n.3035 dei 15/12/2010 Funding EC project: D4Scienceii. Tematica: Studio delle problematiche relative alla rappresentazione e memorizzazione di metadati su sistemi di database nosql. Lo studio ha portato alla definizione di un modello di rappresentazione dei dati per il database Apache Cassandra e allo sviluppo di un backend di storage da integrare nei software gcube e D-NET. Questo ha permesso di migliorare la scaiabiità generale dei sistema in relazione alla grande quantità di dati scientifici in oggetto. Ø/.////0 f 44/ Currrculum vitae di [A TZORI, C/audio] È _ Con la presente si autorizza al trattarnento dei dati personali ai sensi de] D. Lgs n 196/2003. f

4 [Luglio 2010] - Consiglio Nazionale delle Ricerche Research Feliow (15/07/ /01/2011), rinnovo assegno di ricerca c/o i'istituto di Scienza e Tecnologia deil'lnformazione del CNR di Pisa, bando AR32/2009 protocollo n.1465 del 22/06/2010 Funding EC project: D4Scienceil. Tematica: L'attività svolta ha interessato lo studio e i'ottimizzazione delle performance e iintegrazione nei software D-NET e gcube del servizio di indicizzazione realizzato nella prima fase del contratto, al fine di migliorare lefunzionalità di full-textsearch, highlightíng dei risultati, e faceted browsing. [Gennaio 2010] - Consiglio Nazionale delle Ricerche Research Feliow (15/01/ /07/2010), assegno di ricerca c/o i'istituto di Scienza e Tecnologia deil'lnformazione del CNR di Pisa, bando AR 32/2009 protocollo n.33 dei 12/01/2010 Funding EC project: D4Scienceil. Tematica: "Formaiizzazione, analisi ed Implementazione di un sistema previsionale al fine di identificare tendenze, eccezioni e maggiore propensione alla conservazione delle medie per grandi basi di dati scientifiche accessibili in infrastrutture distribuite. Le tematiche relative alla sicurezza, ali'autenticazione devono essere parte integrante deilanalisi e implementazione del sistema previsionale." L'atlività di ricerca svolta nel periodo suddetto ha interessato inizialmente lo studio delle problematiche relative alla rappresentazione e navigazione della dipendenze di famiglie di componenti software. Questo ha permesso di sistematizzare e perfezionare i processi di installazione, configurazione e di documentazione dei servizi dei software D-NET e gcube. Mi sono occupato della progettazione e della implementazione di un index Service che permettesse i'accesso ai dati scientifici e che fornisse funzionalità di full-text search, highlightíng dei risultati e faceted browsing inoltre e stata oggetto di studio la problematica relativa alla raccolta dei dati scientifici in costesti distribuiti. Lo studio ha portato alla progettazione ed alla implementazione dei Remote Filesystem XML Handler Service. [Giugno 2009] - istituto comprensivo statale di Mandas (CA) Contratto di prestazione d'opera intellettuale (04/06/ /07/2009) per attività didattica di insegnamento nell'ambito dei "Laboratorio di informatica e multimedialità" L'attività si è svolta presso la sede del comune di Gesico (CA), in cui sono state tenute lezioni frontali e attività laboratoriali di awiamento alla cultura deil'lnformazione e dell'informatica ad una classe di studenti delle classi prima, seconda e terza media inferiore 4%,//0M f - Ø0/1~ Curriculum vitae di [A TZOR/, (C/audio] É È Con la presento si autorizza al trattamento dei dali personali ai sensi del _D. Lgs n 196/2003.

5 Lavori su riviste Tha D-NET software tooikit: a framework for the realization. maintenancg, and operation of aggregative infrastructures. jcgr,istil'2014-a0-034] Manghi P., Artini M., Atzori C., Barcli A., Mannocci A., La Bruzzo S., Candela L., Castelli D., Pagano P. Program, vol. 48 (4) pp Emerald, DOI: /PROG D-NET is a framework where designers and developers find the tools for constructing and operating aggregative infrastructures (systems foraggregating data sources with heterogeneous data models and technologies) in a cost-effective way. Designers and developers can select from a variety of D-NET data management services, can configura them to handle data according to given data models, and can construct autonomie workllows to obtain personalized aggregative infrastructures. DesIgn/methodoiogy/approach. The paper provides a definition of aggregative infrastructures, sketchlng architecture and components, as inspired by real-case examples. lt then describes the limits of current solutions, whlcrr find their lacks ln the realization and maintenance costs of such complex software. Finally, it proposes D-NET as an optimal solution for designers and developers wllling to realize aggregative infrastructures. The D-NET architecture and services are presented, drawing a parallelwith the ones of aggregative infrastructures. Finally, real-cases of D-NET are presented, to show-case the statement above. The D-NET software tooikit is a general-purpose sen/ice-oriented framework where designers can construct customlsed, robust, scalable, autonomic aggregative infrastructures ln a cost-effective way. D-NET is today adopted by several EC projects, national consortia and communities to create customlsed infrastructures under diverse application domains, and otherorganisations are enquiring for or are experimenting its adoption. its customisabiiity and extendibiiity make D-NET a suitable candidate for creating aggregative infrastructures mediatirig between different scientific domains and therefore supporting multi-disciplinary research Originality/value D-NET is the first general-purpose framework of this kind. Other solutions are available in the literature but focus on specific use-cases and therefore sufferfrom the limited re-use in different contexts. Due to its maturity, D-NET can also be used by third-party organizations, not necessariiy involved in the software design and maintenance. High-perfor_mance annotation taggigg over soir full-text lndexes [cnr.isti/2014-a0-035] Manghi P., Artini M., Bardi A., Atzori C., La Bruzzo S., Mikulicic M. information Technologies and Libraries, voi. 33 (3) pp American Library Association, DOI: /itai.v33i in this work, we focus on the problem of annotation tagging over information spaces ofobjects stored in a full-text index. ln such a scenario. data curators assign tags to objects with the purpose of classification, while generic end users will perceive tags as searchable and browsable object properties. To carry outtheir activities, data curators need annotation tagging tools that allow them to bulk tag or untag large sets ot objects ln temporary work sessions where they can virtually and in realtime experlmentwith the effect of their actions before making the changes visible to end users. The implementation of these tools over full-text lndexes ls a challenge because bulk object updates in this context are farfrom being real-time and in critical cases may slow down index performance. We devised TagTick, a tool that offers to data curators a fully functional annotation tagging environment over the lull-text index Apache Solr, regarded as a de facto standard in this area. TagTick consists of a TagTick Virtuaiizermodule, which extends the API of Solrto support real-time, virtual, bulk-tagging operations, and a TagTick User interface module, which offers end-userfunctionalitiesforannotation tagging. The tool scales optimallywith the number and size of bulk tag operations without compromising the index performance. Deduplication of Aqgregat/on Authority Fi/es [cnr.isti/2012-a0-049] Manghi P., Mikulicic M. Atzori C. lnt.j. Metadata, Semantlcs and Ontologies, Vol.0, No.00, DOI: /lJl\/lSO This paper presents PACE (Programrnabie Authority Control Engine), an authority control tool conceived to maintain 'aggregation authority files'. These are obtained as continuous aggregations of records originating from a variable set ofinformation systems with heterogeneous and duplicated content. To facilitate record dedupiication in the presence of such heterogeneity and dynamicity, PACE user interfaces enable an iterative curation process, where data curators can: (i) configure aigorithmsfortiie identification of record dupiicates; (ii) open work sessions where aigorithm configurations can be run and evaluated; (iii) merge the identifi ed record dupiicates to disambiguate the authority file and (iv) repeat this cycle several tirnes. PACE supports a tunable probabilistic similarity measure and performs record matching with a customisable variation ofthe sorted neighbourhood heurlstic. Finally, it addresses the underlying performance and scalabllity issues by exploiting multi-core parallel processing and Cassandra's storage systems, to support I/O performances that scale up linearly with the number of records. `W/daß 4/ß /0 Éwìƒ Curriculum vitae di [A TZORI, C/audio] 5 1 Con la presente si autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs n 196/2003.

6 Lavori in atti di congressi The heritage of the People 's Europe Prgiect: an aggregative data tntgastructure tor cultural haritagg [cnr.isti/2014-a1--011] Artini M., Atzori C., Bardi A., La Bruzzo S., Manghi P., Mikulicic M., Zoppi F. Bridging Between Cultural Heritage Institution. pp Tiziana Catarci, Nicola Ferro, Antonella Poggi (eds.). (Communications in Computer and information Science, vol. 385). Berlin: Springer, th Italian Research Conference, IRCDL 2013, Rome, italy - DOl: / _9 HOPE (Heritage of the People's Europe) is a "Best Practice Network" for archives, iibraries, museums and institutions operating in the fields of social and union history. The project provides unified access to materials about the European social and iabourhistory from the 18th to 21st centuries. HOPE proposes guidelines and tools forthe management, aggregation, harmonisation, curation and provision of digital Cultural Heritage (CH) metadata and digital objects. Moreover, it offers to institutionsjoining the HOPE network an operational Aggregative Data Infrastructure (ADI) forthe collection, aggregation and access of metadata recordsfrom OH content providers. The HOPE ADI is realized using and extending the D-NET Software Toolkit, an enabiing framework for data infrastructures. Keeping Your Aggregative Infrastructure Under Control. jcnr.isti/2014-a2-083] Artini M., Atzori C., Manghi P. JCDL IEEE/ACM Joint Conference on Digital Libraries (London, 8-12 September 2014). Proceedings, pp IEEE, DOI: /JCDL "Aggregative Data infrastructures" (ADis) are systems devised to collect metadata descriptions (and files) from several data sources to construct uniform information Spaces, hence providing cross-data source access via standard APIs or custom portals. ADls typically deal with data collection workflows from arbitrary numbers ofdata sources, with heterogeneous access protocols, data exchange formats, and data models. Besides, they handle data processing workflows for the harmonization and enrichment of aggregated metadata. Correct worfiow management is cruciai to ensure information Space consistency, but is in general hard to sustain. This demo will presentthe solution offered in the context ofthe OpenAiRE infrastructure, which today collects metadata and files from around 450+ data sources (and growing) of several typologies. The D-NET Workflow Management Suite user interfaces support data curators at orchestrating overtime and in a sustainable way the configuration, execution, and monitoring of data collection and processing workflows for thousands of data sources. TagTick: A Too/ for Annotation Tagging over Solr indexes. [cnr.isti/2014-a2-084] Artini M., Atzori C., Bardi A., La Bruzzo S., Manghi P. JCDL IEEE/ACM Joint Conference on Digital Libraries (London, 8-12 September 2014). Proceedings, pp IEEE, DOl: /JCDL "Annotation tagging" is an important curation action performed by authorized data curators wiiling to ciassify according to a common Vocabulary an information Space of potentiaily heterogeneous objects (erg. not sharing common classification schemes). To carry out theiractivities, data curators need annotation tagging tools which allow them to bulk tag or untag large sets of objects in temporary work sessions, where they can experiment in real-time the object of their actions before making the changes visible to end-users. Real-time temporary bulk tagging is a non trlvial feature to impiement, which strictly depends on the back-end used to index the information Space. This demo presents TagTick, a tool which offers to data curators a fullyfunctionai annotation tagging environment overfull-text index Apache Solr, considered a "de facto standard" in the field. 0//2/rtf 4//. /0 n,,_ Curriculum vitae di [A TZORI, Q/audio] É «Con /a_presente_si autorizza al t_ratta me_nto dei dati persona/i ai sensi del D. Lgs n 196/2003.

7 Attività di progetto 7. QpenAlREplus - OpenAlRE AP/s for third party services [cnr.isti/2014-ec-006] Manghi P., Bardi A., Atzori C., Artini M., Deil'Amico A., La Bruzzo S. 2nd-Generation Open Access infrastructure for Research in Europe. Deilverabie D8.6, This deliverable describes the APIs offered by the OpenAlRE infrastructure to provide accessibiiity to the objects in its information space. APIs are organized by entity type (publication, dataset, and projects) and are characterized by access protocol, data exchange format, and schema. 8. Q,ger1AlEEglgs - gggglflggtlog gf thg agthgrlgg [lle service [de-dgplication service] [cnr.isti/2012-ec-030] Manghi P., Mikulicic M. Atzori C. The goal of this deliverable is to (I) describe the motivations behind the realization of an authority file management service in OpenAiREpius, (ii) explicit the requirements of such a service, and (iii) define the specification of the service. Finally, it proposes a high-level description of the technical solution devised in the project and currently driving the implementation of the service. 9. 0ganA[RE,glu -,Sgggfflgatlpo gfladggtation of content rnanagremenfilggs [cnr.isti/201 2-EC-026] Manghi P., Mikulicic M., Atzori C., Artini M. 2nd-Generation Open Access infrastructure for Research in Europe - OpenAlREpius. Deilverabie D6.2, The deliverable describes how the services of the OpenAlRE infrastructure dedicated to coliecting, storing, curating and indexing of content have been adapted to cope with management of data conforming to the data model (D6.1) of the OpenAlREpius infrastructure. 10. OgenAlRE Data Model Sgecificatiw [cnr.isti/2012-ec-024] Manghi P., Mikulicic M., Atzori C. OpenAlREpius, 2nd Generation Open Access infrastructure for Research in Europe. Deilverabie D6.1, The OpenAlREpius web site will offer functionalities for administrators, anonymous and registered users to manage an information Space of publications, together with their connections with funding projects (from the EC and national agencies) and research datasets. The aim of this document is to describe the conceived structure and semantics of this information Space, i.e., the OpenAlREpius data model, by providing an abstract deflnition of its main entities and the relationships between them. in this definitionai process, the interaction with the EuroCRiS initiatives,iseveral scientific institutes (i.e., KNAW-DANS, EBI-EMBL, BADC) as weil as Inspiration from DataCite and LinkedData play an important role in the specification of projectdata, i.e., how project data should be described, stored and exported in OpenAlRE, dataset metadata, how datasets should be described, and in the specification of how such intercorrnected entities can be made available and consumabie by third-party systems. F Curriculum vitaegdi [A IZORI, Claudio] Ø r Con la presente si autorizza al lrattamentodei _dat_i personali ai sensi del D. Lgs n 196/2003.

8 Software Digital Ogiect Rep_o_ 1;orL1'fl; Types. [cnr.isti/2009-sw-006] Bardi A.. Manghi P., La Bruzzo S.. Artini M.. Mikulicic M.. Atzori C. DORoTyis a Digital Library Management System with a typed data model providing a Digital Library-oriented language fortypes and compound objects management. D,-NEL grvice Package; Data Qgrgtíon. [cnr.isti/2006-sw-o07] Artini M.. Mikulicic M.. Paolo M., Bardi A., Atzori C., La Bruzzo S. D-NET Service Package (Data Curation) includes the sen/ices needed to perform data cleaning. data transformation and data packaging/unpackaging. _ D-[ti T åervige Pagkgge: Dggg Export. [cnr.isti/2006-sw-003] Artini M.. Mikulicic M.. Atzori C.. Paolo M., Bardi A.. La Bruzzo S. D-NET Sen/ice Package (Data Export) includes services needed to index and to export metadata records. D-EE? Seggg Pggfiggg: Dgtg imgfl. [cnr.isti/2006-sw-o06] Atzori C.. Mikulicic M.. La Bruzzo S.. Artini M.. Bardi A.. Manghi P. Sen/ice package for the D-NET framework dealing with metadata import: - OAI Han/ester - File system Han/ester. D-flgl' Sgfljce gggkggg: Dgta åtgggge. [cnr.isti/2006-sw-005] Mikulicic M.. Atzori C.. Artini M.. Bardi A., La Bruzzo S.. Manghi P. Seivice packages for the D-NET framework dealing with data storage: - database service - metadata storage service. D-NE T Senrice Package:_Enabiing Sen/ices. [cnr.isti/2006-sw-004] Mikulicic M.. Manghi P.. Artini M., Atzori C.. Bardi A., La Bruzzo S. The Enabling Services package includes the services supporting the D-NET infrastructure's run-time. These providefunctionalities such as service registration. discovery. orchestration, authentication and authorization. subscription and notificatlon. Iggßk: too! for ciassiflcgflon taggringgflnetgdata records. [cnr.istii2012-sw-018] Manghi P.. Artini Ivi.. Atzori C., Bardi A.. La Bruzzo S. Tagging is a common Web 2.0 practice which allows users to coilaborativeiy ciassify or evaiuate the objects of an information Space with the aim of improving object search. browse. and consumption. in this work. we focus on the problem of"classitìcation tagging" over information Spaces of objects stored in an Apache Soirfuil-text index. in such scenario. tags are assigned to objects by "data curator" users with the purpose of classification. while generic end-users will perceive tags as searchabie and browsable object properties. To carry out their activities, data curators need classification tagging tools which allow them to "buik" tag or untag sets of objects in temporary work sessions. where they can in "real-time" experiment the effect of their actions before making the changes visible to end-users. The implementation of such tools over Solr information Spaces is a challenge, since bulk objectupdates in Soirarefar from being real-time and in critical cases may slow down index performance. To solve these issues. we devised TagTick. a tool which offers to data curators a fullyfunctionai classification tagging environment. At its core. TagTick integrates the "tag virtualizer" module, which extends the APIs of Solr to support real-time. virtual, bulk-(unjtagging functionalities. W/M/ff 'Ø//«/0 Ø0/1... Curriculum vitae di [A TZORI. Claudio] n Co/ti iapresenle si autorizza ai trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs nf' 196/200.3.

9 Conoscenze Sistemi Operativi Ottima conoscenza dei sistemi operativi Unix/Linux, MacOs e Windows. Linguaggi di programmazione, scripting e di markup o Ottima conoscenza dei linguaggi di programmazione Java, C#. C/C++. Python, Bash. o Ottime capacità di programmazione concorrente. É XML Ottima conoscenza tecnologie XML/XMI. Schema, XPath. XQuery. XSLT.. Web Ottima conoscenza di HTML, PHP. Discreta conoscenza di Javascript e CSS. Tecnologie Buona conoscenza nel settore delle biblioteche digitali dei Digital Library System e Digital Library Management System. Buone conoscenze di LATEX. delle tecnologie Web Sen/ices, Servlet JSP e loro deployment su Apache Tomcat Web Application server e Jetty. Buone conoscenze di Framework Spring, Spring MVC. ioc. Ant e Maven. ` Buone conoscenze delle tecnologie RMI, SVN, GIT. database relazionali (MySQL, PostgreSQL. Oracle). Buona conoscenza del protocollo OAI-PMH. OAI-ORE Ottime conoscenze dei seguenti sistemi di basi di dati: 0 Postgresqi. 0 Apache Lucene/Solr, 0 Apache Cassandra. o Apache Hadoop (HDFS/MapReduce/HBase), o Mongodb. Ottime capacità di analisi e problem solving. Corso di "Sistemi Centrali", organizzato da IBM in collaborazione con i'università degli studi di Cagliari nell'anno Accademico 2006/2007. Attestato di partecipazione ai convegno "Didamatica" promosso da AICA in collaborazione con i'università di Cagliari nel corso dell'/tnno Accademico 2006/2007. Madrelingua Italiano 1 Altre lingue inglese: Piena comprensione della lingua scritta, ottime capacità espositive Patente o patenti lì. automunito Il dichiarante si impegna a comunicare tempestivamente al CNR eventuali variazioni inerenti ai dati sopra indicati. Il dichiarante esprime il proprio consenso affinchè I dati personali forniti possano essere trattati. nel rispetto dei D.Lgs. 30 Giugno 2003, n. 196, per gli adempimenti connessi alla presente procedura. Ai sensi dell'art. 38 del DPR 445/2000, il dichiarante allega alla presente dichiarazione fotocopia della Carta di identità in corso di validità. Il sottoscritto è a conoscenza che, ai sensi dell'art. 76 dei DPR n del 28/12/2000, le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e i'uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e dalle leggi speciali. Luogo e data Pisa, 23/01/2015 Firma Curriculum vitae di [/fl TZORI, Cv/agudioj U = 5 Con» la presente si agtorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs n 196/2003. Claudio Atzori F 'Ø/É//-i//0 Mâmf

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice)

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) All Università degli Studi di Udine Ripartizione del personale Ufficio Concorsi Via Palladio 8 33100 UDINE Il sottoscritto...

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL)

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Corso di Sistemi Distribuiti Stefano

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa La materia di cui sono fa0 i sogni digitali Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa Presentazioni! Gian Luigi Ferrari o Informa7co! Di cosa mi occupo (ricerca) o Linguaggi di Programmazione!

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

Metadati e Modellazione. standard P_META

Metadati e Modellazione. standard P_META Metadati e Modellazione Lo standard Parte I ing. Laurent Boch, ing. Roberto Del Pero Rai Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione 1.1 Scopo dell articolo Questo articolo prosegue

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli