Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7 ORAZIONE FVNERALE D I GIROLAMO LANFREDINI Canonico Fiorentino IN MORTE DELLA REGINA ISABELLA DI SPAGNA-

8

9 ^?^ f^j-^c'5- ^^^^^^^l^^^^^^r-^^-ngiui^tamfieria disp!^

10

11 ALLA SERENISSIMA VITTORIA PRINCIPESSA D'VRBINO GranduchefTa di Tofcana m 0 N reuerente penjìerofirmai dedicare a P'ojìray^itez^Z^ /c-" I Iodi della Regina di Spagnay che prima con roìzj^famlk prejt ad ahhoz^z^are a ^ ora p'r obbedire i fecondi comandamenti pubblico alle Stampe; non perche dia debba inchinami quegli occhi della cui vifla fon degnifolamente i Vanegirici de' più folenni Oratori y ma accio non refìinoquellefra l'omhrt^ d'eterna dimenticanz^a infelicemente fspolt^^ T or ter a dunque in fronteqwfi Ora'^one il noms dì V*A-^e dentro l'erotchs Az^ioni deh Catto! :- ^ fi*

12 8 quello?cu ISABELLA^ afinche feruad'abbellì' fnento ad opera cosìfemplice e qmjìe come v'mo ritrattoyacht chefa rapprefeftttno gl'innumerah'dipregi) cidi cinio)^ arricchito l'animo di V A vantaftcon ammirar la^^^na ijìuporè del Mondo dipoffèdere E (^ fé è veroych'ai Rami di faldtjfima ^óuere non appendovn Fellodoro ma fpogite dipoueraeloquen^ayfpero almeno cht^^ comefuoiglorio/i Trofeinon permetterà V A che dà Turbini di pr ocellofainuidiafienoàbb^ttut e diuelte in quellaguifa ch'iobramo di non céder dall'ejfere D:F»ASer nifs VmilifsḊeuotifs " Obligatijf/ìmo Vaj!alloe Seruitors Girolamo Lanfredioi Ecco

13 9 ^C C O dell'implacabil Guerriera le funefte vict rie ecco dell' vmane-5 vicende SA i lacrimofi Trofei Giace pallida e fcolorita ^ benché dentro a fèpolcro di gemme^e d'oro;quell'idea di Real PrincipefTa che tratta^ dalla più alta sfera^abbelliua le Spagne adornaua l'europa 5 l'vniuerfo arricchiua Oh come ilchiaro 5oie della_5 SerenifsI^S ABELLA nel mezzo Cielo del corfb di fùa vita^sfauillaua raggi d'in finitaluce? Qual felicità prometteua-j lo fplendoredi s\ pura fiamma a gliam piregni deir Ibero Monarca? Come toflo all'afpetto di sì cortelè pianetaco la bell'iride di pace fperaua racconfòlarfil'europa?e fefleggiare il Mondo? lue a noi celate ragionigli Ma legge d'inuiolabil volere che? per vmani defiderjfcherniti rende e' iniegna adeffo come deboli e fpofiatifieno i mortali B fo-

14 IO foftegni e quindifàggiamente apprendiamo a non fidarci di quel ftreno che troppo efpofloa i torbidi fiatid' Auftro peitifero in breue giro d'ora ricoprir fi puote col manto di tenebrofiffimi orrori Vorrei pur chiuder' il varco a' pen fieri noiofije raffrenando ilduoloj fiiodar la lingua in aggiufl:ato racconto gran pregi d'isabella : ma l'acerbità della ferita gl'imperi della mente mi tiranneggia de i e sforzandomi a deuiar dal fégnato fèntiero nelle rouine e ne' precipizi conduce ben delia confufione incautamente mi Per lo che fé da gliordini di parlaretrauiandogl'iniègnamenti dell'arte tralafcerò j e confondendo le-^ regole di perfettodifcorfo^ognipiù vago abbellimento di Rettortco Artificio difprezzerò j piacciaui d'afcriuerlo a quelladabrdinanza di mente^che no ha forza di rauuifare ad vna ad vna le fùb«già che di tutte le virtù^dicui blimi prerogatiuedi queft'eroica Pignora fre-

15 fregiatoera l'anlmo)" abbellito il corpo impoffibile mi farebbeperche infinite narrar' i vanti 5 e ridir legione^ contentateui almeno che della Pietàe della Prudenza faueilandouifra qiiefte due doti che fono le più amabili più e ragguardeuoli ne' regnanti racchiuda l'ampiezza di piùcopiuto fauellaméto Fu bizzarria ingegnofa di Teologo^ dall'egiziana Gentilità ftimato vn'oracolo^l'infègnare ch'all'anime da GelefteMiniflroprima che mortale iì veflifrerovna ir fortunate gran di ipoglia tazza di liquoreprefèntatafoite aila quale-^ volontariamente appiccandofipoteffe ro di lubblime intendimento reftar dotate e chi più n'aueffe beuuto d'ingegno fottile o di mente fpirituale confèguiifepiù beata fortuna E volle additarne iltrimegiltocon quefta fauolofa dottrinache l'anime pofciaentro a' corpi racchiufe quantunque nella medefimaeflenza inalterabilirimaneffero B z nul-

16 1% niilladimeno nell' accidentali qualità eran con diuario Fvne dall'altre diflinte E vaglia il vero che si fatta ventura dee concederfi a' Grandi dalla Diuina Prouidenza deftinati al gouernamento de' Popoliperche fé nella vaftità de gli Oceani le perlepiùpregiatee più belle fipefcanojben' è ragione che non altroue che nello Splendore delle Reggie 5 e nella fòmmità delle fortune più eccelfè!' Anime di Spiritipiùgeneroficom» parifcano adorne» Nacque Isabella Regina di Spagna nel principiodi quefio Secolo ^ ora per la tranquillità della Pace fi potea Secolo d'oro con che alf chiamar tutto che oggi per l'ofìinate guerre e furori di Marte abbia tralignato in Secolo di ferro Nacque del Grand' Enrico il cui fblo nome ha ilpefb 5 e la Maeftà di fegnalatiffimo Encomio e 5 Medicìnata di quellastirpecheanno» di Maria uera per fuoi rampolli 5 e Guerrieri fra le

17 ^3 le Palme nodritie Senatori della Vaticana Porpora e Granduchi della Tofcana ^ e Pontefici Vicari del Cielo Nacque dico d'enrico^edi Maria:Prin cipi di tal generofitàdi cuore sì vaftoj e di virtù cosi impareggiabileche l'in- uidiofa fortuna mentre tentò d' ofcurarlifùo mal grado li rendette più gloriofi A pena vide queflaluce la Real Principelta 9 che dimoflrò la difuguaglianza delle Stelle di primiera grandezza dalie faccelle minorile fecondando l'indole dell'anime nobili le quali fé di fé traditrici non fono dalla Pietà lor' elemento natio non fi dilungano mai j all'opre di Religioneviuaciflimamente fi dedicò - Nonfo fèdi Poetica finzione meriti nome^ciò che filegge di queglivccelli che più fon ricchi di piume che informati di Corpo : fo bene che i'augufta Signora5ancorfanciullina tutto fpirito fembraua^tanto erano le maniere foaut rara

18 14 rara la cortefiadolce la graziaṿiueiia in vn mar di delizie della Regia Cafà ^ ma come la madreperla y non d'altro ^ che delle rugiade del Ciclo Gradiua con maeflofa grandezzai trattenimenti di quellatenera età^ma c5 auuenétezza maggiore ne' quelli^ qualila deuozionc più trionfaua Sembraua quell'albergo Reale prefàgo delle fortune della fua Eroica Principeffa " 9 ambiziofo nodriua con proporzionato alimento di Paradifo quelgiglio^chepofciatrapiatar fidoueua fra le palme dell'lbera Corona che allora j più vigorofè riconobbero gliaccrefcimentiquando la Pietà n'è fiata coltiuatrice E certo che giorno fortunato fu quello nel quale Isabella dalla Francia partita calcò le fponde del fiume Beouia che per i fliperbiapparatinon inuidiò le gemme del Gange o itefori dell'eritree Maremme che per iragguardeuoli Perfonaggi y a si gran fatto concorfi non

19 ^5 non cedette alle Corti più rinomate Ma raccortiffima Donnaja cui la Pietàj Cinofura veritiera e fedekjilcammino del Cielo additaua nel rapidocorlb di quell'acque rauuisò la fugacità delle;» mondane grandezze^e fu quell'inflabi Arene fondò ildifpregiodella caduca felicità Non prima cinfe la fronte di Real Diadema ch'all'amor celefle j più erettamente incatenò il (uo cuore j e fi die a proccurar Tingradimentodel culto Diuino fu la 5 qual baie come d'in- diamate s'innalzano e flabili- frangibil fconfi le Monarchie Per lo che flimaua anch' ella inganno d'animo forfè n- nato iicredern^chesezailcalore^egl'in flufh del 5ole eterno i diiègni Politici j e l'azionieziadio piùgiulle doueftero felicemente fortire L'antenne d' vna tal fuperftiziofanauedis'alaminaper lifoli affari da quella fciocca gente addimandati Sacri s'inalberauano Et Isabella doue mai dirizzò i gè nero 15péfieri?

20 16 fieri? Qual berfaglio alla lua mentcj " al fiiobraccio prefìfte? Introdurre diuote vfànzeriformar con timorati coftumi la Corte richiamar le virtù^quafi che fuggitiue furon li sforzie le cure-^ maggiori Parli in mia vece quel fbntuofb Tempio Rocca inelpugnabile-^ della Penitenzaoue con largo iòuuenimento mendica fchiera di Religiofi perfettiprouuiflateneuachele fue non interrotte preghierecon orazioni continue accompagnaflero e co' fbfpiri Vi ricorderete ^Signori " alla funefta rimembranza aggiugnerete le lacrime di quellapiù che iàcrilegabarbariecol la qualemal nati Giudei Fadorata Immagine del Crocififfo Redetore ofàron di flagellare Sq allora n5 crollò il Mon do ie al Sole con eterna Eclsile non li fcolorarono i raggi fu prodigio della Diuina Carità che ritenne i fulmini BELLA della Gìuflizia ; lo cui fdegno anch'isa- placòmetreall'immagineaugufta

21 17 fla ereffe quelfamofifllmo Tempio eh' io vidiceua e l'adornò d'ineftimabili arredidefiderofa in si fatta guifadifaldare ( per cos'idire ) le nuoue ferite del IlioSignore^e di cancellare con la reuerenza e col pianto de glioflequiofìfedeli le macchie di quell'innocente fàngue^e l'oltraggio de' perfidimafhadieri Ma non arreliò qui il corfò^nequipian tò le colonne di liia Pietade Afcriuefi ad inuenzione di Platonica filofofia che imodellie l'idee di tutte-3 le cofè fieno fèrbatee nafcolè nel Mon do che chiamano Archetipo" intelligibile dentro il concauo della Luna Ma non è giàfauolaofogno Platonico che'l modelloe l'idea di ReligioftPrin cipefita nella mente anzi nell'operedi quefla gran Donna fivedeffe (colpita (5 ripoflaquafi ne' nafcondigli nuoua Luna nel Cielo della Spagna Luna Condottierae Regina Che {e la delle Stelle come vagamente difcorrono le Poe- C fie

22 t3 fie^forma di quelleverfo la fera ben'ordinato Squadrone5ediuifandolele fchie ra in Campo per combatter co' Raggi quaficon Atte d'orocontro le tenebre delia Notte ^ Anche Isabella Tulcni vt Luna per le bellezze non men dell'animo che del voltofi compiacque fouen te di guidar le fchiere di tante Donzelle o pure Stelle nel fuo Regio Palazzo e come noua Debora diiporrela fua_j Corte contro l'inuifibil Sifarain ben' ordinata battaglia non perchetrafitto da vn chiodo maqual' immondoe tralordojnon fo s'io dica inletto o aborto di natura^con la fragranzadi fiorieftinto fi rimanefte Chi vide mai che formidabir Efèrcito colla fronte fcoperta e difarmato il pettoadornandofolaméte di Rofè porporine la deflra fconfiggeffenimici? È pure è vero che l'eroica Signora intrecciando e co le labbra e col cuore corone di Rote non meno Mifteriofech' air Alta Regina dl Cielo gra-

23

24 2-0 ditte non fi brandifce mai il ferro per recider'iì Capo fatale^^ prima col cuore pieno di lacrime ^ e riuolto al Cielo non fi chiede il fourano conforto braccio cadente non s'auualora Fu pre y ^ e'i gio di Boieslao Rè di Pollonia^pernon degeneraredalle Paterne virtù^fiflare-^ ilguardo nelflmmagine del Genitore al collo pendentema della Gran PrincipefTafia vanto maggiore^chedifprezzando d'imitar colè terrene a 5 quell'eterno ritratto di Sapienza infinita gli occhi della mente riuolgeite^per afifemprarne più alvino che le foflè pofi^bile entro al flio cuore le perfette lèmbiaze Quindi che marauiglia^ièdifènno^ di prudenza quafiibprannaturale fofle dotata j cocioffiache al fonte d'ognipiù fino fàpereben due volte la (ettimana il nettare di Paradifo da queldiuino Mae Uro 5 meglio che da gli Scrittori de gli andati fecoli e da' moderni Politici le maniere imparaffe di giufliflìmo gouerno

25 no Riuolgete ZI fé v'aggradailpenfiero a i configli da lei con viuaciffimo accorgimento propofti Fiffate ilguardo alle refòluzioni con tanta maturità elette j e meco direte y che non mancò al Isabella fbttoponendogliomeri alrincarco de' Regni acciò il Conforte Numa Ifpanola fua Come veglilo Egeria Atlante nel fèno firipofaite di lietiifima tranquillità? Qual Amore^ch'efiTerdee TAcate della Kegiapoteilà dimoitrò ella verfb de' Popoli? Certamente^che il Grand'Alfonio nono Rè di Cafliglia poteua ad Isabella conceder l'imprefà-j del Pellicano piagatofi col proprio roftro nel petto^scilbreue^ma nobil motto tutti render felici Pro hge y (fpro l{ege Auuegna che-? ella non ammetteua nel cuore altro pen fieroche la perfetta cuflodia delle diuine " vmane j leggi per " vna carità fuifcerata che le perfuadeua di fparger eziandio iliangue^ in benefizio del fuo Monarca Onde me-

26 merauiglianon fia ^ s'eglialla di lei fàuiezza confidaffe la fòmma de' negozj più graui e l'imprefè^ poco meno che difperatẹ Impadronirfide gli animi ha troppo voleri del malageuolcje molto più de' de' Grandi 5 che oltre la comune de gli huomini godono libertà Angolare di lòuranità e di maggioranza-^ fio accomodandofi al genio Seppe nondimeno Isabi^lla colla pru- deftrezza e coll'oitequio mode- dente di Filippo ilquarto^piùfaggiamenteche non fece Liuia Drufilla con Tiberio Auguflo y farlipadrona delle fue voglie e 5 di vantaggio del cuor di Lvjgi decimoterzo inguifatale(che fé fama non mente) l'vno e l'altro di quei Monarchi aurebbon depofìtatinel petto di queftapallade gl'intereiti e l'aggiuflamento della pubblica Pace Ne qui debbo afcondere fotto filenzio quellaparte di Griftiana prudenza) colla quale fèmedefima reffe in vn' armoniolò concento si nella

27 nella profpera come ^3 nella finiftra tortuna : Perciòche il vedere vna Donna in mezzo a gli ftraboccamenti ^ che prelèntanoa tutte l'ore temperata fra'l tumulto de gli affari pacifica^nelle fcam bieuolezze delle cofè vmane Tempre co ftantejvna Donna che poffa quanto voglia ne voglia oltr' ildouere 5 vna»? Donna che racchiuda tutti i fuoi defiderjtra' confini della modeflia^checon le paffionipiù fiereingaggibattaglia-? y che non calpefli la terra fé non cou'eftremità de' picdifi{fando la miglior par te di le ftefiànel Cielo ^ non è egli per voflra fé fpettacolo che rifuegli alla-? Fama le Trombe e gliftuporia' mortali? Quelle fon le prodezze quefle le gloriedell' Amazzoni del Criftianefimo: le qualicolla Icorta di Celefte prudenza per ben gouernare le Nazioni foggetteibggettaronprima i propri appetiti - e più auuenturate delle Semiramidi dell'affiriadelle Teodore della Gre- fi

28 Grecia delle Tomiri della ScitiadelF Amalalunte dell' Italia fé medefime-? foggiogarono Ẹ di vero quanto Isabella toffe Padrona di fé ben'allora lo dimoltrò5che i replicaticolpid'intempe- Hiua priuazione de' figliuoliche j a detto d'euripidefon l'anima de' lor GenitoYÌjfoflenne più franca delle Donne-? Spartanee qualiolimpo alle tempeffe fuperìore con afciutto volto la Diuina Maefià fupplicò che nella perditadi quelli all'amor fuo queftiche in terra_5 felicemente viuono guadagnafte Oh petto ch'io dir potreiauer cangiato in bronzo la tenerezza di Madre Forfè gittò ella neir vltimo fpiritovna lacrima od vn fbfpiro mentre a chi d'intorno y altifieuale raccomandò il Principe " incaricogliche fbur' ognaltra cofa 5 ricord affé al Rè la fedel cura efìb dichiarandoli in ciò più gelofa_? delle virtudi del figliuolo che non fu Olimpiade della gloria del fiioaleftandro di

29 dro Oh ^5 come volentieri prima di partirfidal Mondo aurebbe goduto della-j prefènza del Real Confbrte per riuerirlo e 5 prender da lui gli eflremi congedi Ma non per queft'ombra di terreno penfàmentojonube di maritale affetto ebbe forza d'offufcar la luce del filovolere giànelle mani di Dio fantamente rifegnato Gioiua l'intrepida- Isabella dalla fierezza del malore crudelmente trafitta 5 e nell'amarezze de* patimenti le dolcezze ritrouaua dell'amor Diuino Pareua che colla fèrenità della fronte lufìngafife la Morte di cui ^ non io giàiote folle acquiftosi prezioloo pure del vero*sole di Giuftizia dalla Croce pendente ne' raggi del quale moribonde Qui chiufe le luci conforme all'vfato dourei fcioglier' il freno al pianto " efàlar dal cuore accefi Ibfpiri per lo D a guifà d'immortal Fenice fra gliaromati delle proprievirtù fififando il guar do la fofpirataregina ihiar-

30 :l6 U0IÌ5con lacrime confolando pofcia che nella funebre pompa Ma fmarrito teforo di tanti pregie per Tirreparabirperdita di quell'eroiche prerogatiue onde mendichi andremo ^ la noiira pouertà fe pur fiano a ciò bafte- di quefto AuguftifllmoTempio auete oggi confecrato al merito d'isabella ilvoftro cor doglio^ceda nelfauuenire ilduolo raflèreni il cuorejperches'io ben rauuifociò non farebbe fé non dolerci a tor- 5 e quafì che noi al gloriofò Trionfo inuidiaflimo di quell'anima grande-^y altro non faremmo lamentandoci del fua vita E' tramontata è vero e fi fuo paftaggio che querelarci dell'eterna Isabella neir onde Ibere oue il Sole tramonta che pari fèpolcroauer doueua col Sole chi vi fifeal Mondo vn Sole-^ d'eroica pietàe di fburvmana prudenza Ma ellacome fperar mi lice nel meriggio dell'eternità più che mai lampeggia e foura i Regni della Spagna^ $

31

32 Si fiampi ofteruati li fbliti ordini Dat il di ip Agollo 1(545 V'mcmzo Rahafta Vicario Gener Sì flampi adi zo Agoflo 164^ Fra Giacomo Cima Inquìftt Gè» di Fir" AleiTandro Vettori Senatore) e Audit di S A S

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO 18 settembre INTRODUZIONE VESPRI V. O Dio, vieni a salvarmi. R. Signore, vieni presto in mio aiuto.. Alleluia INNO San Giuseppe onoriamo: la sua virtù sublime l'ordine

Dettagli

Consolatevi con me voi tutti che mi eravate tanto cari. Io lascio un mondo di dolori per un Regno di Pace. Nel Trigesimo

Consolatevi con me voi tutti che mi eravate tanto cari. Io lascio un mondo di dolori per un Regno di Pace. Nel Trigesimo Non piangete la mia assenza: sono beato in Dio e prego per voi. Io vi amerò dal Cielo come vi ho amati sulla terra. Consolatevi con me voi tutti che mi eravate tanto cari. Io lascio un mondo di dolori

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa 28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa Nata a Firenze nel 1401, fu sposa in età giovanissima e madre di un figlio divenuto successivamente anch esso frate e santo: il beato Giovanni Battista.

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

a cura di Alessandra Mauro - Contrasto

a cura di Alessandra Mauro - Contrasto Gianni Berengo Gardin paesaggi di scrittura i luoghi di Leopardi; i luoghi di Manzoni a cura di Alessandra Mauro - Contrasto Fra i vari modi in cui si potrebbe raccontare una storia, Gianni Berengo Gardin

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944)

APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944) APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944) Posizione della Santa Chiesa Queste apparizioni della Madre di Dio non hanno ancora ottenuto il verdetto di autentica

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti. 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia

1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti. 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia NLISI DEL TESTO LE FSI DI LVORO 1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia 4) 2 lettura: spiegazione,

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

Mariantò cronaca di una vita!

Mariantò cronaca di una vita! Mariantò cronaca di una vita! Maria Antonietta Di Falco MARIANTÒ CRONACA DI UNA VITA! www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Antonietta Di Falco Tutti i diritti riservati Dedicato alla mia meravigliosa

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson Benvenuti In Italia Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri Fotografia di Ross Thompson La Piazza Raffaele De Ferrari e` la piazza centrale della citta` di Genova. Tutte le feste della citta` avvengono

Dettagli

Iniziamola con il segno della Croce: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Iniziamola con il segno della Croce: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. È un cam m ino di preghiera m olto presente nella tradizione della Chiesa: essa aiuta i credenti a far m em oria della passione del Salvatore per rendere presente il suo am ore salvifico nella loro vita

Dettagli

SAN TOMMASO DEI BATIUTI

SAN TOMMASO DEI BATIUTI rr;;;:.-~ J/(::il. 10 ~m. "'~"'. TO O H "NT U. CAPPELLANIA OSPEDALE SAN TOMMASO DEI BATIUTI PORTOGRUARO 19 Settelnbre Benedizione Cappella 2014 San Giovanni Paolo II BENEDIZIONE DELL'ACQUA E ASPERSIONE

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO CAPITOLO XXXVIII UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LUCIA CON LA VEDOVA. LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO SALUTÒ SENZA SCOMPORSI, MA IL

Dettagli

La nostra consacrazione battesimale

La nostra consacrazione battesimale La nostra consacrazione battesimale Cammino quaresimale A Secondo Scrutinio 2 Secondi vespri INNO Volgiti a noi, Signore siamo ciechi sulla tua strada aprici gli occhi, dona la luce noi vedremo i tuoi

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Con lettere del 10 marzo 1643.

Con lettere del 10 marzo 1643. Michelangelo Ferrero I consegnamenti d arme sotto Madama Cristina di Francia Duchessa di Savoia 1 Cristina di Borbone, figlia del re di Francia Enrico IV e di Maria de Medici, era nata a Parigi il 10 febbraio

Dettagli

"La libertà e l'amore"

La libertà e l'amore "La libertà e l'amore" Per il lavoro, la riflessione e la preghiera LA SCRITTURA: Gal 5,13-14; Fil 2; Gal 2,20; Gv 15; Rm 7,15; LA LETTERATURA Da Il Piccolo Principe scritto da Antoine de Saint-Exupéry

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

Scacchi ed enigmistica

Scacchi ed enigmistica Scacchi ed enigmistica Di Adolivio Capece Sciopero della fame in massa Visto che con un capo avean da fare col qual non si potea più ragionare nessuno, ad un tratto, s'è più fatto avanti e han smesso di

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

La scienza di governo spiegata con i Tarocchi

La scienza di governo spiegata con i Tarocchi Giorgio Misuri presenta La scienza di governo spiegata con i Tarocchi 2 In una società in cui siamo programmati al microsecondo dai computer è bello ridare spazio alla fantasia 3 I Tarocchi dicono la verità

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

La principessa dal dente smarrito

La principessa dal dente smarrito La principessa dal dente smarrito LA VALLE DELLE MILLE MELE - FIABA DI MAURO NERI - ILLUSTRAZIONI DI FULBER DISEGNO DA FARE IL SOGGETTO POTREBBE ESSERE LAMPURIO COL MAL DI DENTI Come mai quel visino così

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI per tutte le occasioni SeBook Simonelli electronic Book Tre pensieri prima dei sogni: il primo per i tuoi occhi dolci, il secondo per il tuo viso delicato, il terzo per

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

PREGHIERA PER IL SINODO

PREGHIERA PER IL SINODO PREGHIERA PER IL SINODO Sac. Il Signore sia con voi Tutti: E con il tuo spirito Voce Guida: siamo qui radunati, come papa Francesco ha chiesto a tutti i fedeli, per accompagnare con la nostra preghiera

Dettagli

Il "messaggio" di Fatima

Il messaggio di Fatima Il "messaggio" di Fatima Ci siamo mai chiesti quale sia il messaggio delle apparizioni e delle rivelazioni di Fatima? L'annunzio della guerra, la conversione della Russia con la caduta del comunismo nel

Dettagli

Inserto Redazionale al n. 1 Gennaio 2012 della Rivista Sacro Cuore - Aut. del Tribunale di BO 15-06-1995 n. 6451 - Poste Italiane SPA - Spedizione in

Inserto Redazionale al n. 1 Gennaio 2012 della Rivista Sacro Cuore - Aut. del Tribunale di BO 15-06-1995 n. 6451 - Poste Italiane SPA - Spedizione in Inserto Redazionale al n. 1 Gennaio 2012 della Rivista Sacro Cuore - Aut. del Tribunale di BO 15-06-1995 n. 6451 - Poste Italiane SPA - Spedizione in A. P. - D. L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46)

Dettagli

La decima e le offerte di digiuno

La decima e le offerte di digiuno La decima e le offerte di digiuno Placeholder «P ortate tutte le decime alla casa del tesoro e mettetemi alla prova in questo, dice l Eterno degli eserciti; e vedrete s io non v apro le cateratte del cielo

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Famiglia che accoglie i piccoli e si accompagna

Famiglia che accoglie i piccoli e si accompagna Diocesi di Concordia - Pordenone Commissione diocesana Pastorale per la Famiglia e la vita 15 Novembre 2015 FAMIGLIE SOLIDALI dalla globalizzazione dell indifferenza alla globalizzazione della solidarietà

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

La crisi dei poteri unversali. 1 - La crisi dell'impero

La crisi dei poteri unversali. 1 - La crisi dell'impero La crisi dei poteri unversali 1 - La crisi dell'impero Quale crisi? L'Istituzione imperiale permane sino al 1804, tuttavia sin dal '300 perde il suo carattere sacro e universale. L'impero si laicizza e

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Alice Walker. Non restare muti. Traduzione di Silvia Bre. nottetempo

Alice Walker. Non restare muti. Traduzione di Silvia Bre. nottetempo Alice Walker Non restare muti Traduzione di Silvia Bre nottetempo 1. Tre anni fa Tre anni fa ho visitato il Ruanda e il Congo Orientale. A Kigali ho reso omaggio alle centinaia di migliaia di neonati,

Dettagli

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE III D Professoressa Cocchi Monica Programma svolto di storia Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 Istituzioni,

Dettagli

CORPUS DOMINI 22 giugno 2014. Noi siamo quelli che vivono secondo la domenica (S. Ignazio)

CORPUS DOMINI 22 giugno 2014. Noi siamo quelli che vivono secondo la domenica (S. Ignazio) CORPUS DOMINI 22 giugno 2014 Noi siamo quelli che vivono secondo la domenica (S. Ignazio) Canto: Adoramus Te Domine (canone di Taizè) - Ti riconosciamo, Signore, presente a noi nell eucaristia - Ti adoriamo,

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero Leggo il testo e faccio gli esercizi. Non importa se non capisco tutto subito, posso ritornare tante volte sul testo. unità Carlo Magno e il Sacro Romano Impero 5.1 II popolo dei Franchi crea uri grande

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

Il muro. Bianco intorno e intorno bianco e bianco e bianco. Vengono. Non ricordi il perché. Ah sì. Sorridere. Bisogna sorridere.

Il muro. Bianco intorno e intorno bianco e bianco e bianco. Vengono. Non ricordi il perché. Ah sì. Sorridere. Bisogna sorridere. Il muro Allora non sei più nulla neppure un numero sei sei solo disperazione accucciata in un letto che con gli occhi si aggrappa al muro alla crepa del muro alla macchia sul muro alla vita che dal muro

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

www.parrocchiamadonnaloreto.it

www.parrocchiamadonnaloreto.it www.parrocchiamadonnaloreto.it Prima di Natale, ci sono quattro settimane che sono molto speciali settimane che prendono il nome di Avvento, perche caratterizzate dall Attesa. Qualcuno potrebbe dire: attesa

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Carabiniere e Fiumefreddesi volontari in Tanzania. Esempio di carità e altruismo.

Carabiniere e Fiumefreddesi volontari in Tanzania. Esempio di carità e altruismo. Carabiniere e Fiumefreddesi volontari in Tanzania. Esempio di carità e altruismo. Carissimi colleghi, non è il titolo di un articolo di giornale, ma la sintesi di una esperienza vera, reale e concreta.

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

PRIMA ERO CIECO E ORA CI VEDO (Gv 9, 25)

PRIMA ERO CIECO E ORA CI VEDO (Gv 9, 25) PRIMA ERO CIECO E ORA CI VEDO (Gv 9, 25) CELEBRAZIONE COMUNITARIA NELLA IV SETTIMANA DI QUARESIMA CON IL RITO DELL UNZIONE DEGLI INFERMI Ufficio Liturgico Diocesano Il rito si conclude con la benedizione

Dettagli