CURRICULUM VITAE MONICA TURAZZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE MONICA TURAZZA"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE MONICA TURAZZA -Nata a Bologna il Sposata, 1 figlio. -Laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università di Verona nel Titolo di Dottore di Ricerca in Patologia Sperimentale e Morfologia dei Tumori presso l Università di Pisa, con sede amministrativa presso l Istituto di Anatomia Patologica dell Università di Verona (durata accademica: 4 anni) nel Medico frequentatore presso la Bone Marrow Transplantation Section dell MD Anderson Cancer Center di Houston dell Università del Texas dall 11 gennaio 1994 al 30 novembre Medico frequentatore (borsista e gettonista) presso la Divisione Clinicizzata di Oncologia dell Università di Verona negli anni 1992, 1993, 1995, Dal 7 gennaio 1997 dirigente medico presso la Divisione di Oncologia dell Ospedale S. Cuore Don Calabria di Negrar (Verona). Membro effettivo di A.I.O.M. (Associazione Italiana di Oncologia Medica). Il carcinoma mammario rappresenta da sempre il principale interesse sia per attività clinica che di studio e di ricerca, quest ultime concretizzate con la partecipazione a numerosi trias clinici sia nazionali che internazionali. Quotidianamente impegnata nell ambito dell Unità di Senologia quale oncologa referente per la patologia mammaria. Negrar, li 30/09/2013 Dr.ssa Monica Turazza

2 PRODUZIONE SCIENTIFICA DOTT.SSA MONICA TURAZZA 1) Significato prognostico e correlazioni clinico-patologiche dei recettori per l estradiolo dosati con metodo biochimico e immunoistochimico. A.Bonetti, F.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, E.Piazzola, A.Massocco, G.Pollini, S.Modena, M.Franchini, R.Nortilli, R.Pradella, A.Corgnati, G.L.Cetto, A.Molino. VIII Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Medica. Tumori 76 (4): abs.270, Bologna novembre ) Attività proliferativa del carcinoma mammario: studio su 329 pazienti. A.Molino, F.Bonetti, A.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, E.Piazzola, G.Martignoni, G.Pollini, S.Modena, M.Franchini, R.Nortilli, R.Pradella, A.Corgnati, G.L.Cetto. VIII Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Medica. Tumori 76 (4): abs.230, Bologna novembre ) Efficacia antiemetica dell ondansetron (GR 38032): continuità dell attività terapeutica. M.Lenotti, A.Molino, A.Bonetti, M.Turazza, M.A.Bassetto, G.L.Cetto. VIII Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Medica. Tumori 76 (4): abs.475, Bologna novembre ) Replicative fraction in breast cancer (b.c.): an immunohistochemical study of 329 cases. F.Bonetti, A.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, E.Piazzola, G.Martignoni, G.Pollini, S.Modena, M.Franchini, R.Nortilli, R.Pradella, A.Corgnati, G.L.Cetto, A.Molino. E.S.M.O. Copenaghen, Annals of Oncology (suppl.1): abs. p.8.13, december ) Prognostic significance of estrogen receptors (ER), determined by two different methods in breast cancer (b.c.). A.Molino, F.Bonetti, A.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, E.Piazzola, G.Martignoni, G.Pollini, S.Modena, R.Nortilli, R.Pradella, A.Corgnati, Q.Piubello, G.L.Cetto. E.S.M.O. Copenaghen, Annals of Oncology (suppl.1): abs. p.8.16, december ) Correlation of replicative fraction by Ki67 immunohistochemistry (RF) with clinicopathological features and prognosis in breast cancer (b.c.). A.Molino, F.Bonetti, A.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, E.Piazzola, G.Martignoni, G.Pollini, S.Modena, M.Franchini, R.Nortilli, R.Pradella, A.Corgnati, G.L.Cetto. Proceedings ASCO. American Society of Clinical Oncology: abs. 160, 71, Houston Texas, may ) Micrometastases in bone marrow in breast cancer patients. A.Molino, F.Bonetti, R.Nortilli, A.Bonetti, M.Turazza, G.Pelosi, C.Alaimo, A.Perini, G.Fattovich, M.Colombatti, P.Capelli, G.L.Cetto. ECCO 6. European Journal Cancer, supp.2: abs.239, Firenze ottobre ) Micrometastasi midollari in pazienti con carcinoma mammario operabile: studio su 51 casi. A.Molino, F.Bonetti, R.Nortilli, A.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, G.Pelosi, C.Alaimo, A.Perini, G.Fattovich, M.Colombatti, G.L.Cetto. IX Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica. Tumori 77 (3): abs.42, Napoli, ottobre ) Micrometastases in bone marrow: study in 51 breast cancer patients. A.Molino, F.Bonetti, R.Nortilli, A.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, G.Pelosi, C.Alaimo, A.Perini, G.Fattovich, M.Colombatti, G.L.Cetto. 14 th Breast Cancer Symposium (San Antonio - Texas), december Breast Cancer Research and Treatment, 19 (2): abs. 57, october 1991.

3 10) Prognosis in breast cancer: significance of estrogen receptors by immunohistochemistry. A.Molino, A.Bonetti, F.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, E.Piazzola, G.Martignoni, G.Pollini, R.Nortilli, M.Zaninelli, P.Spagnolli, A.Corgnati, Q.Piubello, G.L.Cetto. 4th International Conference Adjuvant Therapy of Primary Breast Cancer, february 26-29, 1992 (St. Gallen - Switzerland): abs.17p, 48, ) Chemioterapia ad alte dosi con trapianto di midollo autologo e fattori di crescita (CSF): razionale, prospettive (problemi di assistenza). A.Molino, F.Bonetti, R.Nortilli, A.Bonetti, M.Turazza, L.Sperotto. XIV Corso di Aggiornamento in Oncologia Medica. A.I.O.M.: , Trieste 8-12 giugno ) Bone marrow micrometastases in breast cancer patients. A.Molino, F.Bonetti, R.Nortilli, A.Bonetti, M.Turazza, P.Capelli, G.Pelosi, C.Alaimo, A.Perini, G.Fattovich, G.L.Cetto. Proceedings ASCO. American Society of Clinical Oncology: abs. 118, San Diego, may 17-19, ) Estrogen and progesteron receptors in breast cancer: correlation with clinical and pathological features and with prognosis. A.Molino, M.Turazza, A.Bonetti, P.Biondani, C.Griso, L.Adami, A.Corgnati, R.Nortilli, G. Pollini, S.Modena, G.L.Cetto.. 14) Interferon Alfa and Dacarbazina (DTIC) in patients with disseminated malignant melanoma. R.Nortilli, A.Molino, M.Turazza, L.Sperotto, A.Bonetti, G.L.Cetto. XVIIth Congress of the European Society for Medical Oncology, Annals of Oncology, 3 (supp.5): abst. 618, Lyon (France) november 7-10, ) Significato prognostico dell'indice di proliferazione cellulare nel carcinoma mammario. A.Molino, M.Turazza, F.Bonetti, P.Capelli, E.Piazzola, G.Martignoni, G.Pollini, A.Bonetti, L.Sperotto, R.Nortilli, P.Spagnolli, E.Reccaldin, A.Corgnati, Q.Piubello, G.L.Cetto. X Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica, SIC-AIOM: abst. 241 pag. 96, Pordenone 4-7 novembre ) Classificazione in stadi dei tumori mammari in Italia: dati disponibili. Collaborazione col gruppo GISMa, pubblicazione su Programma di Screening Mammografico, supplemento 1 al n 3 di Attualità in Senologia, novembre ) Confronto tra due metodiche di dosaggio dei recettori ormonali nel carcinoma mammario e correlazione con altri parametri clinico-patologici. A.Molino, M.Turazza, F. Bonetti, A.Bonetti, P.Capelli, E.Piazzola, G.Martignoni, Q. Piubello, A. Corgnati, S.Rodella, L.Sperotto, G.L. Cetto. 4 Convegno Nazionale S.I.E.I.O.: abst.pag. 167, Ancona 1-3 aprile ) Trattamento del melanoma con Interferone Alfa e Dacarbazina. R.Nortilli, A.Molino, M.Turazza, L.Sperotto, A.Bonetti, G.L.Cetto. 4 Convegno nazionale S.I.E.I.O. : abst. Pag. 209, Ancona 1-3 aprile 1993.

4 19) A feasibility study for an hospital-based breast cancer registry. A.Molino, L.Sperotto, M.Turazza, S.Rodella, F.Bonetti, B.Brancato, P.Dean, C.D Atri, P.Cattanei, G.Garusi, E.Laterza, A.Marchi, S.Modena, S,Montemezzi, L.Mora, P.Pietrarota, Q.Piubello, G.Pollini, S.Vesentini, G.L.Cetto. American Society of Clinical Oncology Proceedings of ASCO 12: abst. 171, Orlando FL, May 16-18, ) Il Formestane (4-Idrossiandrostenedione-Lentaron R) nel trattamento di pazienti con cr mammario metastatico. A.Molino, M.Turazza, F.Scognamiglio, R.Nortilli, A.Bonetti, L.Sperotto, G.L.Cetto. XI Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica- Tumori 79 (3): abst. 140, Bari 17-20, Ottobre ) Mastectomy and immediate breast reconstruction: follow-up of 74 cases. S.Modena, M.Mainente, A.Zanza, C.Benassuli, G.Serio, A.Molino, M.Turazza, L.Sperotto. 3rd International Breast Cancer Meeting : The Breast, vol.2 n 3, abst. Pag 186, Nottingham September ) Comparison of two different methods for determination of ER in 648 breast cancer (BC) patients. A.Molino, M.Turazza, F.Bonetti, L.Sperotto, A.Bonetti, P.Capelli, E.Piazzola, M.Martignoni, Q.Piubello, A.Corgnati, S.Rodella, R.Micciolo, G.L.Cetto. 7 th European Conference on Clinical Oncology and Cancer Nursing : abst. 309, Jerusalem (Israel) November ) Cancer registration : a feasibility study in Northern Italy. S.Rodella, C.Picoco, F.Stanzial, M.Turazza, L.Fiore-Donati and Collaborative group of Pathologists for Cancer Registration in Verona. European Journal of Cancer, 1994; 30(A), ) ptnm stage distribution in breast cancer: a population-based survey in Northern Italy. S.Rodella, M.Turazza, C.Picoco, F.Stanzial, F.Bonetti, A.Molino, L.Fiore Donati and Collaborative Group of Pathologists for Cancer Registration in Verona. Tumori, 1994; 80, ) Ki 67 e risposta alla chemioterapia nel carcinoma mammario avanzato. A.Bonetti, M.Zaninelli, L.Sperotto, A.Molino, Q.Piubello, F.Bonetti, R.Nortilli, M.Turazza, G.L.Cetto. Abst: 279. Tumori, 1994; vol. 80 (4), suppl. 26) Attivita di un registro Tumori di Patologia Mammaria su base ospedaliera. L.Sperotto, M.Turazza, G.L.Cetto e il Gruppo Cooperativo Interdisciplinare sul Carcinoma Mammario. Abst: 269. Tumori, 1994; vol.80 (4) suppl. 27) Estrogen receptors in 669 primary breast cancer: a comparison of immunohistochemical and biochemical methods. A.Molino, R.Miccioli, M.Turazza, F.Bonetti, Q.Piubello, A.Corgnati, L.Sperotto, G.Martignoni, A.Bonetti, R.Nortilli, P.Castelli, S.Rodella,P.Capelli, E.Manfrin, G.Pelosi, and G.L. Cetto. American Society of Clinical Oncology Proceedings of ASCO 13: abst. 279, Dallas TX, May 14-17, ) Tumor proliferative activity and response to first-line chemotherapy in advanced breast cancer. A.Bonetti, L.Sperotto, M.Turazza, G.L.Cetto, R.Nortilli, F.Bonetti, Q,Piubello, A.Molino. American Society of Clinical Oncology Proceedings of ASCO 13: abst.112, Dallas, TX, May 14-17, 1994.

5 29) Estrogen receptors in 669 primary breast cancer: a comparison of immunohistochemical and biochemical methods. A.Molino, R.Micciolo, M.Turazza, F.Bonetti, Q.Piubello, A.Corgnati, L.Sperotto, G.Martignoni, A.Bonetti, R.Nortilli, P.Castelli, S.Rodella, P.Capelli, E.Manfrin, G.Pelosi, and G.L.Cetto. Breast Cancer Research and Treatment, 1995; 34, ) Comparison of two different methods of evaluating proliferative index in breast cancer. A.Molino, L.Sperotto, M.Turazza, A.Bonetti, R.Nortilli, F.Pavanel, Q.Piubello, F.Bonetti,G.P.Pollini, G.L.Cetto. American Society of Clinical Oncology Proceedings of ASCO 14 : abst. 204, Los Angeles CA, May 20-23, ) Tumor proliferative activity and response to first-line chemotherapy in advanced breast cancer. A.Bonetti, M.Zaninelli, A.Molino, L.Sperotto, Q.Piubello, F.Bonetti, S.Rodella, R.Nortilli, M.Turazza, G.L.Cetto. Breast Cancer Research and Treatment, 38: , ) Proliferative activity in 332 breast cancer patients: association with prognosis. M.Turazza, R.Micciolo, L.Sperotto, Q.Piubello, F.Bonetti, R.Nortilli, A.Bonetti, G.L.Cetto, A.Molino. XIII Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica, Verona, Ottobre Abst:8.Tumori, 1995; vol.81 (4), supll.; comunicazione orale. 33) Impact of Breast Cancer Registry on the management of breast cancer patients. L-Sperotto, M.Turazza, A.Molino, G.L.Cetto For the Cooperative Group. XIII Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica, Verona, Ottobre Abst:50.Tumori,1995; vol.81 (4) suppl.. 34) Bone marrow micrometastasis in 110 breast cancer patients : correlations with clinicalpathological features and prognosis. A.Molino, G.Pelolsi, M.Turazza, L.Sperotto, A.Bonetti, R.Nortilli, Q.Piubello, F.Pavanel, G.L.Cetto, R.Micciolo. XIII Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica, Verona, Ottobre Abst:61.Tumori,1995; vol.81 (4) suppl.. 35) Estrogen receptors and proliferative index in ovarian cancer : correlation with clinicalpathological features. Q.Piubello, M.Turazza, L.Zanini, P.Biondani, R.Nortilli, T.Franceschi, E.Signori, G.Griso. XIII Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica, Verona, Ottobre Abst:329.Tumori,1995; vol.81 (4) suppl.. 36) Le alte dosi di chemioterapia e il trapianto di cellule staminali periferiche nei tumori terminali. G.L Cetto, M.Turazza. Atti del convegno:il trapianto di cellule staminali periferiche nei tumori solidi a cura di Luca De Rosa, Aldo Montuoso, p Roma, 23 Febbraio ) Utilita e limiti del follow up del carcinoma mammario. A.Molino, B.Brancato, M.Turazza,. In: Le riprese loco-regionali del carcinoma mammario. Aspetti pscicologici, storia naturale, follow up, diagnosi e terapia. B.Brancato,C. Graiff, eds. Sorbona, Milano: 75-83, 1996.

6 38) Multiple cycles of high-dose ICE chemotherapy with peripheral blood stem cells in small cell lung cancer. EBMT Study. S. Leyvraz, G.Rosti, A.Lange, L.Perey, Y.Humblet, L.Bosquee, F.Pasini, G.L.Cetto, M.Turazza, M.Marangolo. Eighth International Symposium on Autologous Marrow and Blood Transplantation, p Arlington Texas, agosto ) Analisi di linkage in famiglie con carcinoma mammario ereditario. C.Patuzzo, E. Trabetti, C.Bombieri, A.Molino, M.Turazza, G.L.Cetto, P.F.Pignatti, A.E.Turco. Abst. XI Congresso Nazionale FISME (Federazione Italiana per lo Studio delle Malattie Ereditarie), Spoleto, 9-12 Ottobre ) Prognostic significance of estrogen receptors in 405 primary breast cancers: a comparison of immunohistochemical and biochemical methods. A.Molino, R.Micciolo, M.Turazza, F.Bonetti, Q.Piubello, A.Corgnato, L.Sperotto, E.Recaldin, P.Spagnolli, E.Manfrin, A.Bonetti, R.Nortilli, A.Tomezzoli, G.P.Pollini, S.Modena, G.L.Cetto. Breast Cancer Research and Treatment. Sept. 1997; 45(3): ) Bone marrow micrometastasis in 109 breast cancer patients : correlations with clinicalpathological features and prognosis. A.Molino, G.Pelosi, M.Turazza, L.Sperotto, A.Bonetti, R.Nortilli, G.Fattovich, C.Alaimo, Q.Piubello, F.Pavanel, R.Micciolo, G.L.Cetto. Breast Cancer Research and Treatment, 42:23-30, ) Ki-67 Immunostaining in 332 primary breast cancers : associations with clinical and pathological variables and prognosis. A.Molino, R.Micciolo, M.Turazza, F.Bonetti, Q.Piubello, A.Bonetti, R.Nortilli, G.Pelosi, G.L.Cetto. Int.J.Cancer (Pred.Oncol.):74, (1997) 43) Immunodetection of Breast Cancer Cells in Bone Marrow for Monitoring High-dose Sequential Chemotherapy. G.Pelosi, M.D., M.I.A.C., A.Molino, M.D., F.Pavanel, M.Turazza, M.D., G.L.Cetto, M.D. Applied Immunohistochemistry 5(1): 67-70, ) Multiple Cycles of High-Dose chemotherapy with peripheral blood stem cells (PBSC) in small cell lung cancer (SCLC):EBMT study. M.Turazza, G.Rosti, A.Lange, L.Perey, Y.Humblet, L.Bosquee, F.Pasini, G.L.Cetto, M.Marangolo, S.Leyvraz. Autolougous Marrow and Blood Transplantation - Proceedings of the eighth International Symposium Arlington, Texas. Edited by Karel A. Dicke and Armand Keating, 1997 by Carden Jennings Publishing Co. Ltd. 45) Impact of a breast cancer registry on the management of breast cancer patients. A.Molino, Breast Cooperative Group and co-authors of this abstract (M.Turazza, M.Belloni, P.Cattani, P.Dean, Z.Franchini, E.Iellici, E.Laterza, A.Marchi, S.Modena, S.Montemezzi, L.Mora, P.Pietrarota, Q.Piubello, G.Pollini, S.Rodella, A.Sanna, S.Vesentini, C.Zamboni, G.L.Cetto). Joint Meeting on Senology European Society of Mastology 2 nd International Conference March ) Bone Marrow micrometastases in breast cancer patients. A.Molino, G.Pelosi, R.Micciolo, M.Turazza, R.Nortilli, F.Pavanel, G.L.Cetto. Breast Cancer Research and Treatment, Volume 58,Number 2,Novembre 1999, pp (8). Kluwer Academic Publishers.

7 47) Dose Dense FEC (5-Fluorouracil, Epirubicin, Ciclophosphamide) Followed by Dose Dense Ixabepilone as Neoadjuvant Treatment for Breast Cancer Patients: A Feasibility Study of GIM (Gruppo Italiano Mammella) Matteo Clavarezza, Bruno Daniele, Sandro Barni, Andreade Matteis, Francesco Cognetti, Francesca Coati, Lucia Del Mastro, Roberto Bordonaro, Gabriella Ferrandina, Sabino de Placido, Nina Antonina Olmeo1, Monica Turazza, Francesco Carrozza, Paolo Bruzzi. The Oncologist 2013, 18: ) Phase II open-label study of bevacizumab combined with neoadjuvant anthracycline and taxane therapy for locally advanced breast cancer. Matteo Clavarezza, Monica Turazza, Enrico Aitini, Silvana Saracchini,Ornella Garrone, Antonio Durando, Sabino De Placido, Giancarlo Bisagni, Alessia Levaggi, Claudia Bighin, Eleonora Restuccia, Roberto Scalamogna, Anna Galli, Lucia Del Mastro. The Breast ,

8 ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO PROGRAMMATA PER L ANNO )Partecipazione a Back from San Antonio. Genova gennaio )Relatrice nell ambito del corso Il percorso della paziente in chirurgia senologica con una relazione dal titolo Terapia adiuvante e neoadiuvante nel carcinoma mammario, organizzato dall Istituto Don Calabria-Sacro Cuore di Negrar in data 23/02/ )Partecipazione a 13 th International St- Gallen Breast Cancer Conference. St. Gallen/Switzerlan, March ) Partecipazione a Tra farmacologia e clinica in oncologia, organizzato dall Istituto Don Calabria-Sacro Cuore di Negrar dal 19 marzo all 11 giugno )Partecipazione e relatore a Incontri di aggiornamento e discussione multidisciplinare di casi clinici in Oncologia: la patologia mammaria -1 parte, organizzato dall Istituto Don Calabria-Sacro Cuore di Negrar dal 21 marzo all 13 giugno )Partecipazione a progetto Canoa: carcinoma mammario: quali novità per il 2013, Negrar marzo )Partecipazione a 2 Italian Expert Panel Workshop HeRvolution in Breast Cancer, Milano aprile )Partecipazione a Per una vita come prima 7 edizione, Negrar 11 maggio Programmati entro l anno 2013: 9)Partecipazione a Fifth International Symposium Primary systemic treatment in the management of operable breast cancer, che si terrà a Cremona il ottobre )Partecipazione a 9th Meet the Professor - Advanced International Breast Cancer Course, che si terrà a Padova nei giorni novembre Negrar, li 30/09/2013 Dr.ssa Monica Turazza

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII MULTINATIONAL ASSOCIATION OF SUPPORTIVE CARE IN CANCER CONSENSUS CONFERENCE SULLA TERAPIA ANTIEMETICA PERUGIA, 29-31 marzo, 2004 Ultimo aggiornamento: 1 settembre

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Raccomandazioni per l'impostazione di un Curriculum Globale in Oncologia Medica

Raccomandazioni per l'impostazione di un Curriculum Globale in Oncologia Medica Raccomandazioni per l'impostazione di un Curriculum Globale in Oncologia Medica ESMO-ASCO Task Force on Global Curriculum in Medical Oncology (Task Force ESMO-ASCO per il Curriculum Globale in Oncologia

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale?

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Licinio Contu Presidente Federazione Italiana ADOCES Cagliari 25 agosto 2011 Il Dibattito

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC (*risponde l infermiera / l ostetrica/ il medico) AGGIORNATO A Maggio 2009 1 CHE COSA E UN PROGRAMMA

Dettagli

TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI

TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI 14 Fondazione Umberto Veronesi - Piazza Velasca 5, 20122 Milano Tel. +39 02

Dettagli

NUOVI APPROCCI TERAPEUTICI NEL TRATTAMENTO DEI LINFOMI NON HODGKIN DI DERIVAZIONE DAI LINFOCITI T PERIFERICI

NUOVI APPROCCI TERAPEUTICI NEL TRATTAMENTO DEI LINFOMI NON HODGKIN DI DERIVAZIONE DAI LINFOCITI T PERIFERICI Alma Mater Studiorum Università di Bologna DOTTORATO DI RICERCA EMATOLOGIA CLINICA E SPERIMENTALE ED EMATOPATOLOGIA Ciclo XXI Settore scientifico disciplinare di afferenza: MED/15 MALATTIE DEL SANGUE NUOVI

Dettagli

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate STUDI DI FASE III Sperimentazioni Cliniche Controllate (Controlled Clinical Trials, Randomized C.T.s ) SCOPO: Valutazione dell efficacia del trattamento sperimentale EFFICACIA: Miglioramento della prognosi

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Terapia oncologica nell ambito di uno studio c l i n i c o. Opuscolo informativo per pazienti oncologici e loro parenti

Terapia oncologica nell ambito di uno studio c l i n i c o. Opuscolo informativo per pazienti oncologici e loro parenti Terapia oncologica nell ambito di uno studio c l i n i c o Opuscolo informativo per pazienti oncologici e loro parenti A Si ringraziano la dottoressa in Scienze Naturali Stephanie Züllig, il dottore in

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Potenza dello studio e dimensione campionaria Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Introduzione Nella pianificazione di uno studio clinico randomizzato è fondamentale determinare in modo

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Terapia ormonale in menopausa: quando è utile, quando è dannosa

Terapia ormonale in menopausa: quando è utile, quando è dannosa Scheda informativa Terapia ormonale in menopausa: quando è utile, quando è dannosa I preparati ormonali vengono impiegati da anni nelle donne durante e dopo la menopausa per alleviare i disturbi del climaterio.

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Linee Guida. Redazione e Valutazione. Abstract

Linee Guida. Redazione e Valutazione. Abstract Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie Linee Guida Redazione e Valutazione Abstract Questo documento è di proprietà della SIFO. Ogni riproduzione, se

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010 CORRELAZIONE TRA PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE E TRATTAMENTO RADIANTE POSTOPERATORIO DOPO CHIRURGIA CONSERVATIVA NELLE NEOPLASIE MAMMARIE IN STADIO INIZIALE ANTONELLA FONTANA U. O. C. di Radioterapia Ospedale

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

della cervice: dalla ricerca di base alla clinica

della cervice: dalla ricerca di base alla clinica Riv. It. Ost. Gin. 200 Vol. 15 Chemioterapia neoadiuvante nel carcinoma della cervice... R. Angioli et al. pag. 0 Chemioterapia neoadiuvante nel carcinoma della cervice: dalla ricerca di base alla clinica

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PREMESSE In considerazione del cospicuo numero di assunzioni di personale tecnicoamministrativo, recentemente inquadrato nelle diverse strutture di Ateneo, a far data dal 1 gennaio 2007, l Amministrazione

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli