11/10/2010. Computer. Il computer è costituito da parti materiali ed è progettato per eseguire programmi (ovvero insiemi di istruzioni).

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "11/10/2010. Computer. Il computer è costituito da parti materiali ed è progettato per eseguire programmi (ovvero insiemi di istruzioni)."

Transcript

1 Introduzione a Informatica e disegno automatico Man mano che i nostri corpi si trasformano in cyborg, gli edifici che li ospitano si trasformano anch'essi. I sistemi di telecomunicazione sostituiscono sempre più i sistemi di circolazione e il solvente dell'informazione digitale corrode i tipi edilizi tradizionali. Una dopo l'altra, le forme familiari scompaiono, poiché i residui dei frammenti ricombinati generano mutanti. William J. Mitchell, City of bits Logic circuits physically realized on a silicon computer chip. The small squares are individual transistors 1 La Borsa di Amsterdam: borsa del commercio olandese progettata e costruita a partire dal 1895 dall'architetto Hendrik Petrus Berlage Virtual Trading Floor 3DTF,New York Stock Exchange (NYSE), Asymptote ( ) 2 Introduzione a Informatica e disegno automatico information and communication technology, ICT è l'insieme delle tecnologie che consentono di elaborare e comunicare l'informazione attraverso mezzi digitali. Definizione da Information Technology Association of America (ITAA): "the study, design, development, implementation, support or management of computer-based information systems, particularly software applications and computer hardware. information technology, IT la tecnologia dell'informazione, ovvero la tecnologia usata dai computer per creare, memorizzare e utilizzare l'informazione nelle sue molteplici forme (dati, immagini, presentazioni multimediali, ecc.). informatica cioè Informazione + Automatica, si intende la scienza che studia i computer nelle loro componenti hardware e software. Computer Il sistema di elaborazione, il computer, è una macchina pensata allo scopo di elaborare automaticamente dei dati ad altissima velocità. Le sue caratteristiche principali sono: la velocità: svolge milioni di istruzioni al secondo; la precisione: il margine d errore è nullo; la versatilità: può svolgere compiti molto diversi tra loro. Il computer è costituito da parti materiali ed è progettato per eseguire programmi (ovvero insiemi di istruzioni). Hardware (componenti materiali, tangibili del computer): tastiera, video, mouse, scheda madre, scheda video, stampante, ecc. Software (istruzioni che il computer esegue): i programmi più comunemente adoperati per creare documenti, sviluppare immagini, gestire la contabilità, ecc. non sono altro che software. eidomatica dalla fusione della parola greca eidos (immagine, idea) con il suffisso usato per indicare l ambito informatico; significa quindi 'informatica delle immagini'. il termine eidomatica indica quasi tutto ciò che, in informatica, non è testo o suono, comprende la rappresentazione e la modellazione di elementi visivi mediante un computer, le varie tecniche usate per crearli e modellarli, le immagini prodotte e le branche dell'informatica che si occupano dei metodi per creare o modificare contenuti visivi. L'eidomatica è quindi una grande branca dell'informatica che comprende al suo interno altre discipline, come la computer graphic, la computer animation, l image processing, e altre ancora. 3 È un software anche il Sistema Operativo, il sistema base, senza il quale il computer non potrebbe far funzionare tutti gli altri programmi. Esempi di sistemi operativi sono Windows, Linux e il Mac Operating System. 4 1

2 Computer Computer Mainframe: è un grande elaboratore centrale, con ottime prestazioni in termini di capacità di calcolo e di memoria. Abitualmente viene utilizzato per gestire medie e grandi imprese. Un mainframe può servire contemporaneamente un elevato numero di utenti. Personal Computer: piccoli elaboratori ideati per l'uso personale. Il termine PC fu coniato per la prima volta dall'ibm per identificare il loro primo microcomputer. L'uso più significativo del personal computer è in ambito lavorativo. In ambito familiare, invece, è prevalso da sempre l'uso ricreativo, anche se da qualche tempo si sta diffondendo sempre più il telelavoro. Laptop computer: (o notebook computer o più comunemente portatile) è un PC di piccole dimensioni adatto al trasporto, caratterizzato da alimentazione a batteria (ricaricabile), schermo piatto a cristalli liquidi, dimensioni ridotte. Il costo di un portatile è circa il doppio di un normale PC di potenza equivalente. Un computer portatile offre notevoli vantaggi ma comporta anche diversi inconvenienti: è leggero e maneggevole, funziona per qualche ora senza alimentazione a corrente e si può portare con estrema facilità in viaggio o in vacanza. Per contro, il laptop è più caro di un normale PC, ha una limitata capacità di aggiornamento ed espansione e non permette di collegarsi a molte periferiche. Il più piccolo dei computer è il Palmare, un computer tascabile con potenzialità e prestazioni limitate. ENIAC Electronic Numerical Integrator g And Computerp IBM System/ IBM System Z Mini computer: è un calcolatore molto simile al mainframe da cui si differenzia per il formato e la potenza. Un mini computer, infatti, può servire contemporaneamente non più di 200 utenti. "Jaguar" System presso il Oak Ridge National Laboratory (CPU cores) Computer Prestazioni Computer Network computer: computer a basso costo, che funziona grazie a un server a cui è collegato e dal quale preleva le risorse necessarie per poi elaborarle in locale. Workstation: è un sistema con elevate prestazioni di calcolo e funzioni grafiche, solitamente utilizzato per la progettazione. Terminale: è la postazione di lavoro che utilizza la rete per stabilire una connessione a sistemi di elaborazione remoti per l'accesso a dati e servizi. Esistono due tipi di terminali: terminale intelligente : dotato di microprocessore e di memoria, in grado di elaborare informazioni in maniera autonoma anche in assenza di collegamento telematico con il computer centrale terminale stupido : non possiede né microprocessore né memoria, quindi non può elaborare dati ma semplicemente leggerli dal computer centrale e chiederne l elaborazione. Troviamo inoltre i teminali self-service, come gli sportelli automatici, gli sportelli informativi o le biglietterie automatiche. Questi dispositivi hanno uno schermo sensibile al tatto, pochi tasti, una guida in linea ed un uso diffuso di menu. Gli elementi che influenzano maggiormente le prestazioni di un personal computer sono: la CPU (Central Processing Unit, ovvero unità di elaborazione centrale); la RAM; l utilizzo di più programmi contemporaneamente (multitasking); la scheda video, nel caso in cui si lavori con elementi grafici; la velocità di accesso alle memorie di massa; la frammentazione dei file, cioè l occupazione di spazi non contigui sui dischi magnetici. Il rendimento di un computer è dato, oltre che dalle prestazioni dei singoli componenti, anche dall'equilibrio tra essi. Se, ad esempio, un computer fosse dotato di una CPU molto rapida ma di una memoria RAM non sufficientemente ampia e veloce, le prestazioni complessive risulterebbero scarse. La RAM costituirebbe i in questo caso un cosiddetto collo di bottiglia. i 7 8 2

3 Modello teorico Modello teorico MACCHINA DI VON NEUMANN L architettura dell hardware di un calcolatore reale è molto complessa. La macchina di Von Neumann è un modello semplificato dei calcolatori moderni ci che si riferisce a uno schema di progettazione di calcolatori elettronici sviluppato per il sistema IAS machine e dell'institute for Advanced Study. Lo schema si basa su cinque componenti fondamentali: Il funzionamento di un calcolatore è descrivibile in termini di poche componenti (macrounità) funzionali - ogni macro-unità è specializzata nello svolgimento di una tipologia omogenea di funzionalità; - eccezione: l unità centrale di elaborazione, che svolge sia funzionalità di elaborazione che di controllo unita di elaborazione memoria centrale Interfaccia (unità input) Interfaccia (unità output) Connessione (bus) INTERFACCIA MEMORIA ELABORAZIONE CONNESSIONE 9 10 Modello teorico Modello teorico CPU interpreta le istruzioni del linguaggio macchina accede alle locazioni di memoria della memoria centrale È composta da una da ALU (Arithmetic Logic Unità) = esegue le operazioni Unità di controllo = prelevare le istruzioni, decodificarle ed eseguirle ALU Le istruzioni di un programma corrispondono ad operazioni elementari di elaborazione operazioni aritmetiche operazioni relazionali (confronto tra dati) operazioni su caratteri e valori di verità altre operazioni numeriche PERIFERICHE Si occupa della gestione dello scambio di dati tra processore e periferiche. E possibile avere una interfaccia diversa per ogni periferica...ma è più logico avere delle interfacce standard per periferiche simili: Interfaccia seriale RS-232-C (mouse, modem,...) Interfaccia PS2 (mouse, tastiera,...) Interfaccia USB (mouse, telecamere, stampanti, ti scanner,...)... Ogni interfaccia contiene registri per: Inviare comandi alla periferica Scambiare dati Controllare il funzionamento della periferica MEMORIA CENTRALE contiene i programmi e i dati durante l elaborazione. Esistono DIVERSI TIPI DI MEMORIA suddivisi in base a: Funzione Collocazione costruzione materiale

4 Modello teorico Modello teorico BUS di sistema Il bus di sistema collega tra loro i vari elementi del calcolatore. Due possibili soluzioni: 1 collegare ciascun componente con ogni altro componente; 2 collegare tutti i componenti a un unico canale (bus). In ogni istante il bus è dedicato a collegare due unità, una trasmette ed una riceve. Il processore seleziona la connessione da attivare e indica l operazione da svolgere (bus mastering). Il bus è suddiviso in tre insiemi di linee: Bus dati Bus indirizzi Linee di controllo: trasportano informazioni relative alla modalità di trasferimento e alla temporizzazione Funzionamento Il processore estrae le istruzioni dalla memoria e le esegue Le istruzioni possono comportare operazioni di manipolazione dei dati oppure operazioni di trasferimento dei dati; I trasferimenti di dati attraverso elementi funzionali diversi avvengono attraverso il bus di sistema; Durante ogni intervallo di tempo l unità di controllo (parte del processore) stabilisce la funzione da svolgere; L intera macchina opera in maniera sequenziale. BUS seriale o parallelo in base al trasporto di uno o più bit La frequenza di trasferimento è determinata dal clock = segnale periodico di periodo fisso che caratterizza il pc Modello teorico : componenti fisici BIT e BYTE Tutte le informazioni vengono rappresentate mediante sequenze di 0 e 1 (bit: BInary digit) acceso e spento bianco e nero presenza di segnale e assenza di segnale Altra unita di misura utilizzata: byte (sequenza di otto bit) Per descrivere un PC, può essere utile pensarlo in termini di sottosistemi che lo compongono. Aspetto esteriore si vedono schermo, tastiera, mouse e involucro del PC (case). Il case contiene tutti i componenti essenziali per il PC e fornisce anche l'accesso alle unità CD-ROM e floppy nella parte anteriore e a varie porte sul retro. L'involucro inoltre protegge l'utente dalle radiazioni elettromagnetiche prodotte dai componenti interni e consente al flusso d'aria canalizzato di ridurre i problemi di surriscaldamento. QUANTI BIT SERVONO? 1 bit: 2 1 due informazioni 2 bit: 2 2 quattro informazioni 3 bit: 2 3 otto informazioni... 8 bit (un byte) informazioni

5 : componenti fisici : componenti fisici Case 1 alimentatore 2 case 3 unità removibile 4 unità CD-ROM 5 unità nastro 6 Disco rigido 7 Unità floppy 8 Controlled IDE 9 Espansione AGP 10 Espansione PCI 11 Scheda video 12 Scheda audio 13 RAM 14 Clock 15 CMOS 16 BIOS 17 Batteria del CMOS 18 Microprocessore 19 Dissipatore 20 ventola 21 porte USB 22 porta Mouse 23 porta tastiera 24 scheda di rete 25 porta parallela 26 porte seriali 27 connessioni scheda audio 28 modem Case Motherboard The motherboard is typically located in the center of the case, toward the rear. It is secured to the side of the case, as it is standing up, which would be the bottom as it is laying on its side. Power Supply Power supplies are normally secured in an enclosure at the top of the case. However, in some cases, the power supply will be located at the bottom. Locating the power supply at the bottom helps to keep the interior of the case cooler, as you can dedicate a fan specifically for the power supply. Hard Drives Hard drives are normally located in enclosures that run up and down the front of the case. Some cases will have removable drive bays, while others will have fixed bays. Higher end cases will have locations for fans in the very front of the case that will blow over the hard drives for increased cooling. DVD Drives DVD and CD drives are typically located on the front of the case, at the top. As with hard drive enclosures, some cases will have removable bays for your optical drives. Back Panel The back panel is located on the rear of the case and is used for external connections such as keyboards, mice, printers, monitors, and external drives. The ATX, mini-atx, and micro- 19 ATX are all have similar back panel layouts. : componenti fisici Componenti interni -Scheda madre: motherboard o mainboard, raccoglie tutti i circuiti elettronica di interfaccia fra i vari componenti principali e fra questi e i bus di espansione e le interfacce verso l'esterno. -CPU: L'unità di elaborazione centrale (Central Processing Unit), o processore, che gestisce i programmi attivi sul PC. - Memoria di sistema Ram: o memoria ad accesso casuale (Random Acces Memory), immagazzina i codici e i dati che il PC sta utilizzando. - Memoria secondaria Hard Disk: È il dispositivo per l'immagazzinamento permanente dei dati sul PC. I programmi e i dati contenuti nel disco rigido vengono trasferiti nella RAM di sistema per essere usati. - Unita ottiche CD-ROM/DVD-Rom: L'onnipresente supporto rimovibile di grande capacità. Le unità CD-ROM permettono agli utenti del PC di accedere ai contenuti multimediali, di installare applicazioni di grande dimensioni e di lavorare con enormi data base e con altre risorse. -Scheda grafica: accelera la visualizzazione delle immagini, sia in due sia in tre dimensioni, e delle riproduzioni dei video. - Scheda audio: Tutto ciò che va oltre gli elementari bip e che è emesso dall'altoparlante altoparlante del PC passa attraverso il sottosistema audio. Le schede audio permettono di riprodurre i suoni digitali attraverso gli altoparlanti, nonché di registrare suoni analogici in formato digitale. - Modem: Consente al PC di "parlare" con Internet, con i fax e con altri PC, usando una normale linea telefonica. Può essere sia una scheda aggiunta internamente sia un dispositivo esterno. - Scheda di interfaccia con la rete: Questa scheda supplementare serve a connettere il PC a una rete locale. 20 5

6 Dispositivi di input/output Schermo: È lo schermo CRT (cathode ray tube, tubo a raggi catodici) simile all'apparecchio TV, che si trova praticamente su tutti i PC da tavolo o desktop. Oggi, si usano soprattutto gli schermi da 15 e da 17 pollici, anche se i modelli da 19 pollici sono diffusi sui sistemi di fascia alta. I monitor più grandi consentono una visione di gran lunga migliore. Tastiera e mouse: I principali dispositivi di input del PC. Praticamente tutti i PC richiedono, e possiedono, una tastiera e un mouse. Componenti interni : Scheda madre o Motherboard è la base che permette la connessione di tutti gli elementi essenziali del computer. E una scheda master, a forma di un grande circuito stampato che presenta dei connettori per le schede d'estensione, le barrette di memoria, i processori, ecc. La scheda madre contiene un certo numero di elementi integrati nel suo circuito stampato: Il chipset, un circuito elettronico incaricato di coordinare gli scambi di dati tra i diversi componenti del computer (processore, memoria, ); l' orologio e la pila del CMOS, è un circuito incaricato della sincronizzazione dei segnali del sistema. Quando un computer è messo fuori tensione, l'alimentazione cessa di fornire corrente alla scheda madre. Ora, quando il computer è ricollegato, il sistema è sempre in orario. Un circuito elettronico, chiamato CMOS (Complementary Metal-Oxyde Semiconductor, talvolta detto BIOS CMOS), conserva in effetti alcune informazioni sul sistema, come l'orario, la data del sistema e qualche parametro esseziale del sistema. Il CMSO è continuamente alimentato da una pila (di formato pila piatta)) o una batteria posta sulla scheda madre. il BIOS, (Basic Input/Output System) è il programma di base che serve da interfaccia tra il sistema operativo e la scheda madre. Il BIOS è stoccato in una ROM (memoria morta, cioè una memoria in sola lettura), così utilizza i dati contenuti nel CMOS per conoscere la configurazione hardware del sistema. il bus di sistema e i bus d'estensione. 21 Inoltre, le schede madri recenti imbarcano generalmente un certo numero di periferiche multimediali e di rete che possono essere disattivate: scheda di rete integrata; scheda grafica integrata; scheda suono integrata; controllori di dischi rigidi evoluti. 22 CIRCUITO STAMPATO Microchip Componenti interni : Scheda madre o Motherboard SCHEDA MADRE Memoria Bios Slot espansione Trasferimento dati Connettore 23 CPU Bus Porte, Input/Output 24 6

7 Componenti interni : Scheda madre o Motherboard Memoria Slot espansione Componenti interni : Scheda madre o Motherboard CPU Bus Porte, Input/Output La struttura delle Motherboard, è più o meno la stessa su tutti i modelli, le caratteristiche variabili sono: - Il tipo ed il numero di slot (PCI, AGP, ISA) - Alloggiamento microprocessore SOCKET - l'alloggiamento delle memorie RAM Componenti interni : CPU Il microprocessore è un circuito integrato multifunzionale che corrisponde, in sostanza, al computer. Il processore, o CPU (Central Processor Unit) si compone di diverse parti che cooperano per eseguire le istruzioni e le azioni del PC. Le parti principali sono: CU (Control Unit). L'unità di controllo controlla le funzioni delle CPU. Svolge il ruolo del manager che coordina le attività delle diverse parti di un'azienda. Indica alle parti della CPU come operare, quali dati usare e dove memorizzare risultati. ALU (Arithmetic Logic Unit). L'unità ALU esegue tutti i calcoli e le funzioni logiche comparative per conto della CPU, comprese le operazioni di addizione sottrazione, divisione, moltiplicazione, confronto, maggiore di, minore di, e di altre operazioni logiche e aritmetiche. PTU (Protection Test Unit). Questa parte della CPU lavora insieme alla CU per controllare se le funzioni sono state eseguite correttamente. Svolge un ruolo analogo al dipartimento di controllo qualità della CPU. Se questa unità nota che alcune azioni non sono state effettuate correttamente, genera un segnale di errore. FPU (Floating Point Unit). L'unità FPU è anche indicata con da altri nomi, come coprocessore matematico, NPU (Numerical Processing Unit) e NDP (Numerical Data Processor). Gestisce tutte le operazioni a virgola mobile (floating point) per conto dell'alu e della CU. Le operazioni a virgola mobile sono richieste in operazioni aritmetiche eseguite su numeri con un numero elevato di posizioni decimali e operazioni matematiche con funzioni trigonometriche e logaritmiche. MMU (Memory Management Unit) L'unità MMU gestisce tutte le operazioni di indirizzamento e catalogazione del contenuto delle posizioni di memoria. Quando la CPU richiede informazioni presenti in memoria, la CPU richiede informazioni alla MMU che gestisce la segmentazione della memoria, le allocazioni delle pagine di memoria e trasforma tutti gli indirizzamenti logici in fisici. BIU (Bus Interface Unit) L'unità BIU effettua la supervisione dei trasferimenti dei dati tra gli altri componenti del computer e la CPU. Serve inoltre come punto di interfaccia per la CPU e il bus esterno e consente anche la gestione di tutti i trasferimenti dei dati all'esterno della CU. Unità itàdi prefetch. Effettua il precaricamento dll delle istruzioni it i inei registri itidll della CPU quando la BU è in pausa. Questo consente alla CPU di esaminare le istruzioni it i i future. Poiché l'unità di prefetch non analizza le istruzioni, a volte può richiamare un'istruzione non necessaria, poiché suppone che le istruzioni siano eseguite sequenzialmente senza salti. Unità di decodifica. Molte istruzioni sono in effetti combinazioni di istruzioni più semplici. L'unità di decodifica si limita a effettuare ciò che il nome implica: decodificare le istruzioni in ingresso nella loro forma più semplice. Mentre l'unità di prefetch richiama più istruzioni, quella di decodifica le decodifica per prepararle all'esecuzione da parte della CU

8 PROCESSORE PROCESSORE DUAL CORE O CON DUE PROCESSORI Le CPU dual core e multi core uniscono 2 o più processori indipendenti, le rispettive cache e i cache controller in un singolo package. Questo tipo di architettura consente di aumentare la potenza di calcolo senza aumentare la frequenza di lavoro, a tutto vantaggio del calore dissipato. Obiettivi: Suddividere il lavoro tra due processori (calcolo parallelo) Ottimizzare i tempi Utilizzare più processi aperti contemporaneamente Difficoltà: Progettazione software e sistemi operativi multithread Data - E' l'anno in cui il microprocessore fu lanciato sul mercato. Transistors - E' il numero di transistor presente nel singolo Microprocessore. Microns - E' la larghezza di ogni circuito (1 Micron = 1 milionesimo di metro) Velocità - E' l'espressione in Hertz della velocità del microprocessore. Bits - E' il numero di bits che la ALU (Arithmetic Logical Unit) può gestire. Ovviamente questo parametro influenza il numero di istruzioni necessarie per i calcoli. MIPS - E' l'acronimo di Milion of Instruction Per Second, ovvero quante milioni di operazioni al secondo il microprocessore riesce ad eseguire Confronto CPU Confronto CPU

9 MEMORIA Tipi di memoria (funzione): la memoria centrale memorizza i programmi in esecuzione e i dati necessari per la loro esecuzione: RAM e ROM la memoria cache mantiene una copia di dati e istruzioni più utilizzate la memoria secondaria o di massa memorizza in modo permanente tutti i programmi e i dati del calcolatore Componenti interni : Memorie principali e memorie secondarie I dati che elaboriamo ed i programmi che utilizziamo sono informazioni che devono essere in qualche modo memorizzate. A questo scopo nel computer sono presenti delle memorie, che si chiamano memoria centrale e memorie secondarie. Memoria principale E la componente del calcolatore in cui vengono immagazzinati e a cui accedono dati e i programmi E la memoria a cui si può accedere direttamente dal processore - è costituita da sequenze di celle (o locazioni) - ogni cella può contenere una quantità fissata di memoria (numero di bit), detta parola di memoria Ogni cella è caratterizzata da - un indirizzo, che è un numero che identifica la cella e ne consente l accesso in un valore, che è la sequenza di bit memorizzata dalla cella Tipi di memoria (costruzione): MEMORIA TIPO VELOCITA COSTO SCRITTURA FUNZIONE semiconduttore elettronica alta elevato Volatile Centrale/cache magnetiche magnetica media medio Permanente secondaria ottiche ottica bassa basso Permanente secondaria La memoria fornisce le operazioni di - lettura: consultazione del valore di una cella con un dato indirizzo - scrittura: modifica del valore di una cella con un dato indirizzo (solo RAM) Componenti interni : Memorie principali e memorie secondarie Componenti interni : Memorie principali e memorie secondarie La memoria centrale è composta da due parti fondamentali: - la ROM e -la RAM. La ROM (Read Only Memory) è una memoria di sola lettura, ovvero i dati sono inseriti dal produttore e non sono modificabili dall utente. E, inoltre, una memoria permanente che conserva le informazioni anche dopo lo spegnimento del computer. Il suo contenuto è costituito da informazioni fondamentali per l avvio del computer. Il Firmware è un programma, contenuto nella ROM, che permette al computer di eseguire alcune funzioni fondamentali come l avviamento del software di base, detto BIOS (Basic Input Output System). Il termine deriva dall'unione di "firm" (stabile) e "ware" (componente), indica che il programma non è immediatamente modificabile dall'utente finale, ovvero risiede stabilmente nell'hardware integrato in esso, e che si tratta del punto di incontro fra componenti logiche e fisiche, ossia fra hardware e software La RAM (Random Access Memory) è invece una memoria volatile: il suo contenuto viene perso in caso di spegnimento del computer. Contiene i dati e le istruzioni dei programmi in esecuzione. La memoria RAM (Random Acces Memory) viene usata nei PC come memoria principale. La Ram è l'area in cui sono memorizzati tutti i programmi attivi e i dati, per essere prontamente accessibili e disponibili alla CPU e agli altri componenti del PC. Quando si esegue un programma nel PC, una sua copia contenuta in memoria secondaria, di solito il disco rigido, viene copiata nella RAM. Quando si trovano nella RAM, le istruzioni del programma sono trasferite una alla volta alla CPU per essere eseguite. I dati che il programma accetta o legge da un disco sono a loro volta memorizzati nella memoria RAM. I due pricipali tipi di RAM usati in un PC sono la DRAM (Dynamic RAM) e SRAM (Static RAM) Le memorie DRAM e SRAM sono abbastanza diverse, sebbene entrambe memorizzano i dati e accedano alla memoria in modo casuale. La Tabella sotto riportata elenca alcuni tipi di RAM più usati Tutti i tipi di ROM hanno caratteristiche differenti, ma tutte hanno in comune due cose molto importanti: - I dati memorizzati sono permanenti e non vengono persi anche a computer spento. - I dati memorizzati non possono essere modificati

10 Componenti interni : Memorie principali e memorie secondarie La RAM (Random Access Memory) La memoria ad accesso casuale (RAM) è il miglior tipo di memoria disponibile oggi per i computers. Contiene i dati e le istruzioni che devono essere elaborati dalla CPU o La RAM e veloce per leggere/scrivere una cella ci vogliono, in media 5 30 nanosecondi (millesimi di milionesimi di secondo = 30 * 10-9) o la RAM e volatile e fatta di componenti elettronici, e se si toglie l alimentazione si perde tutto o La RAM e costosa (relativamente) RAM Le celle sono numerate in sequenza: il numero di ogni cella costituisce il suo indirizzo o Specificando l indirizzo di una cella, la CPU e in grado di leggere e/o modificare il valore del byte memorizzato in quella cella o Random Access Memory (RAM), perche ogni cella e indirizzabile direttamente Spazio di indirizzamento: numero delle celle indirizzabili direttamente Il numero di celle indirizzabili e una potenza di due. Con: n 16 bit (2 byte) si indirizzano celle n 32 bit (4 byte) si indirizzano celle Si usano delle unita di misura per indicare la dimensione della memoria: kilobyte (KB) = 1024 byte (210 byte) megabyte (MB) = 1000 KB (220 B) gigabyte (GB) = 1 miliardo di byte = Dim mensione massima della memoria num mero max indirizzi 2 N N 1 1bit Ampiezza della memoria = N bit per cella 37 Quindi -con 16 bit si indirizzano 64KB di memoria -con 32 bit si indirizzano 4GB di memoria 32 bit= 4 byte come contenuto massimo di ogni celle = oltre 4 miliardi di indirizzi (4 giga) teorica 38 MEMORIA Caratteristiche della memoria centrale capacità il numero di bit che possono essere memorizzati, misurati in byte (e multipli del byte) velocità di accesso misura la velocità di esecuzione delle operazioni di lettura/scrittura volatilità indica la capacità di conservare i valori memorizzati in modo permanente o meno la misurazione della memoria Il computer utilizza il linguaggio binario: la più piccola unità di memorizzazione, il bit, può assumere solo due valori: 1 e 0. Convenzionalmente 1 rappresenta lo stato di ON (acceso) e zero lo stato di OFF (spento). Un gruppo di otto bit costituisce un byte, unità minima per rappresentare un carattere, un numero o un simbolo. La diversa successione di 0 e 1 all'interno di un byte permette di ottenere 256 varianti. Con un byte siamo quindi in grado di rappresentare tutte le lettere dell'alfabeto latino, maiuscole e minuscole, i numeri, i segni d'interpunzione e ancora altri simboli. Per esempio, la sequenza in codice binario viene usata per indicare la lettera A. I multipli del byte sono: il kilobyte (KB), costituito da 1024 byte, che corrisponde circa alla memoria occupata da una pagina di testo; il megabyte (MB), costituito da byte (1024 Kilobyte), che corrisponde a circa 1000 pagine di testo; il gigabyte (GB), costituito da byte (circa un milione di pagine di testo); il terabyte (TB), costituito da 1024 gigabyte (circa un miliardo di pagine di testo). Per ricercare dei dati nelle memorie esterne possiamo ricorrere ad alcuni elementi: carattere (unità minima di registrazione, occupa un byte. Es: L,2, ecc.) campo (insieme di caratteri che rappresentano un dato. Es: Nome, età, ecc.) record (insieme di campi che costituiscono una informazione unitaria. Es: Nome-Cognome- Indirizzo) file (insieme di record che hanno la stessa struttura) cartella (insieme di file a cui viene dato un nome per semplificare la ricerca)

11 Memoria cache è una memoria temporanea, non visibile al software, che memorizza un insieme di dati che possano successivamente essere velocemente recuperati su richiesta. Le parole chiave sono "temporanea" e "velocemente": in pratica, questo significa che non c'è nessuna certezza che i dati si trovino nella cache, ma che convenga comunque fare un tentativo per verificarne l'eventuale presenza. Una cache è associata ad una memoria "principale", in cui risiedono i dati. Essa è tipicamente di capienza inferiore rispetto alla memoria principale, ma il suo utilizzo è più conveniente in termini di tempo di accesso e/o carico sul sistema. Dimensioni i i da 256 k a qualche Mb La CPU cerca il dato prima in cache e poi in RAM. I tempi sono ridotti. Che dati ci sono in cache? Quelli vicini a quelli che sto già usando Cache L1 interna al chip 256 kb L2 esterna fino a qualche Mb 41 MEMORIA SECONDARIA o DI MASSA Memoria secondaria o Memoria di massa memorizza grandi masse di dati i dati memorizzati sopravvivono all esecuzione dei programmi. non può essere acceduta direttamente dalla CPU I dati di una memoria secondaria per essere elaborati dal processore devono passare nella memoria centrale. Operazione di Caricamento Esempi di memoria scondaria: Hard disk; Floppy disk; Dischi magnetici; Nastri magnetici; Supporti ottici. 42 MEMORIA SECONDARIA non volatilità i dati memorizzati non si perdono allo spegnimento del calcolatore (perché memorizzati in forma magnetica o ottica anziché elettronica) HARD DISK grande capacità capacità maggiore (anche di diversi ordini di grandezza) rispetto alla memoria centrale bassi costi il costo per bit di una memoria secondaria è minore (di diversi ordini di grandezza) rispetto alla memoria centrale bassa velocità di accesso tempi di accesso maggiori (di qualche ordine di grandezza) rispetto a quelli della memoria principale

12 HARD DISK HARD DISK: lettura e scrittura Un hard disk è strutturato per registrare dati su su cilindri, tracce e settori (clusters, tracks, sectors). I settori sono dei cerchi concentrici, le tracce sono una suddivisione dei settori stessi mentre i cilindri sono dei gruppi di settori Capacità Sicurezza dei dati Prestazioni tabella allocazione file Recuperare undeleted HARD DISK: RAID Redundant Array of Independent Drives HARD DISK: Formattazione RAID Nota anche come striping, è quella modalità che permette di "legare" tra di loro differenti dischi, facendoli vedere dal sistema come un'unica unità anche se fisicamente composta da due o più dischi. RAID 1 Noto anche come mirroring, in questa modalità i dati vengono scritti su entrambi i dischi, così che uno sia copia speculare dell'altro; qualora dovesse esserci qualche problema e/o errore di scrittura lettura, oppure ancora perdita di dati, il sistema andrà a ricuperare le informazioni sull' altro hard disk, così da garantire la continuità delle operazioni.ridondanza Lettura più veloce, scrittura uguale Per poterlo utilizzare è necessario formattarlo, ma prima di fare questo è indispensabilepartizionarlo e scrivere su esso le informazioni della(e) partizione(i) e del boot sector. Queste operazioni prendono il nome di file system, cioè sistema attraverso il quale i dati vengono scritti sul disco. Il file system è diverso in base al tipo di sistema operativo che viene utilizzato: F.A.T. 12/16bit per MS Dos fino alla versione 7.0 e per Windows 95 release B esclusa; FAT F.A.T. 32bit per Windows 95 Release B ( B); NTFS per Windows NT; HPFS per OS/

13 UNITA OTTICHE UNITA OTTICHE 49 Testina di scrittura Testina di lettura I bumps e gli spazi si susseguono su tutta la traccia che è lunga circa 5 Km! Se si pensa che un CD ha un diametro di soli 12 centimetri si capisce quanto stretta debba essere la traccia (circa 0.5micron). Per leggere i dati memorizza su un CD, un raggio laser viene passato lungo tutta la spirale del disco. Quando il laser incontra un bumps, questo viene riflesso su di un sensore ottico che rileva la luce e che può quindi stabilire che un bump è stato passato dal laser e quindi un bit in posizione 1 è stato letto. Quando invece non viene riflesso nulla, il sensore stabilisce che l'area passata dal laser era priva di bump ed assume quindi di aver letto un bit in posizione UNITA OTTICHE UNITA OTTICHE

14 MEMORIA FLASH È una memoria non volatile, che per le sue prestazioni può anche essere usata come memoria a lettura scrittura. Si tratta di memoria a stato solido, non presenta alcuna parte mobile quindi è piuttosto resistente alle sollecitazioni e agli urti, inoltre è estremamente leggera e di dimensioni ridotte. MEMORIA Capacità di memorizzazione Registri Mem. cache Mem. centrale Dischi magnetici e ottici 53 Nastri magnetici Velocità di accesso 54 MEMORIA SECONDARIA: confronti HARD DISK FLOPPY DISK ZIP CD ROM DVD CAPACITA MAX Fino a 1 Tb 1.44 Mb 650 Mb 4,7 Gb Lato unico e singolo strato 8,5 Gb Lato unico e doppio strato 9,4 Gb Due lati e singolo strato 17 Gb Due lati e doppio strato SCHEDA VIDEO ha lo scopo di generare un segnale elettrico (output) che possa essere mostrato a video. A seconda del tipo di computer questo dispositivo può essere più o meno potente: i primi modelli di scheda video potevano visualizzare solo testo; successivamente si sono diffuse anche schede video in grado di mostrare output grafici (immagini non testuali) e, recentemente, anche modelli tridimensionali texturizzati in movimento e in tempo reale. Questi ultimi tipi di scheda provvedono anche ad elaborare e modificare l'immagine nella propria memoria interna, mentre le schede 2D possono mostrare immagini 3D solo con l'aiuto della CPU che deve eseguire da sola tutti i calcoli l necessari. DVD BLUERAY FLASH COMPACT FLASH Gb 32 Gb 16 Gb

15 CONNESSIONI CONNESSIONI Porta PARALLELA. Utilizzata inizialmente per stampanti e poi diffusa anche su scanner.. Ormai poco utilizzata Il miglioramento più grande apportato dall'usb è la standardizzazione delle porte (USB sta infatti per UniversalSerial Bus). Porta SERIALE. Era usata per camere digitali, mouse Trasmissione Quando viene trasmesso un dato con la porta parallela, vengono inviati 8 bit alla volta contemporaneamente. Nella porta seriale vengono invece mandati 8 bit in fila uno dietro l'altro. Velocità di trasmissione Nelle porte parallela è più alta. La lunghezza del cavo Nelle porte parallele, il cavo di connessione non può superare i 4 5 metri, pena la perdita dei dati. Nelle porte seriali questa lunghezza è maggiore. 57 Un cavo USB è formato al suo interno da 4 linee. Due sono dedicate all'alimentazione e due ai dati. La connessione USB trasporta anche Quando il PC viene acceso, esso control la tutti i device connessi al bus USB ed iniziail processo di enumerazione provvedendo ad assegnare ad ogni periferica un indirizzo univoco che gli permetterà di gestirla. Terminato il processo di enumerazione, il PC verifica il tipo di data transfer che laperiferica userà e laquantità di banda che ogni periferica andrà ad occupare. Velocità: USB 1= 12 Mbps che equivale 1,5 MB/sec USB 2 = 480 Mbps che equivale a 60 MB/sec USB 3= 4800 Mbps che equivale a 600 MB/sec 58 CONNESSIONI INPUT FireWire:per trasferire grandi quantità di dati audio/video tra computer e periferiche quali videocamere ohard disk esterni. GENERICO Velocità di trasferimento: 400 Mbps TESTO E NUMERI SUONI La PC Card, inizialmente denominata PCMCIA Card, al tempo comunemente abbreviata in PCMCIA, è uno standard d interfaccia elettronica, destinata a computer portatili, o altri tipi di dispositivi elettronici portatili, e accessibile dall'esterno 59 IMMAGINI 60 15

16 OUTPUT TESTI E IMMAGINI (stampa) PRESTAZIONE DI UN COMPUTER Migliorare la capacità dati = RAM e Hard disk Aumentare la velocità = microprocessore Migliorare l efficienza = microprocessore CISC o RISC VIDEO SUONI 61 VALUTARE UN PC 62 16

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT Roberto Albiero 1. Concetti generali 1.1 Hardware, Software, Tecnologia dell Informazione Chi avrebbe pensato, solo quindici anni fa, alla possibilità

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

Informatica. PARSeC Research Group

Informatica. PARSeC Research Group Informatica Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet PARSeC Research Group Introduzione: L informatica

Dettagli

La Struttura dell'elaboratore

La Struttura dell'elaboratore La Struttura dell'elaboratore CHE COS' E' UN COMPUTER? Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Potenze di 10 e il SI

Potenze di 10 e il SI Le potenze di 10 e il SI - 1 Potenze di 10 e il SI Particolare importanza assumono le potenze del numero 10, poiché permettono di semplificare la scrittura di numeri grandissimi e piccolissimi. Tradurre

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC

ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC Syllabus 5.0 Roberto Albiero Modulo 1 Concetti di base dell ICT Questo modulo permetterà al discente di comprendere i concetti fondamentali delle Tecnologie dell Informazione

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una calcolatrice, semplicemente

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

Flops. Ad esempio nel caso del prodotto classico tra matrici, vengono eseguite 2*N 3 operazioni, quindi ad esempio:

Flops. Ad esempio nel caso del prodotto classico tra matrici, vengono eseguite 2*N 3 operazioni, quindi ad esempio: Flops FLOPS e' un'abbreviazione di Floating Point Operations Per Second e indica il numero di operazioni in virgola mobile eseguite in un secondo dalla CPU. (Top500 e il BlueGene) Ad esempio nel caso del

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Sede di Reggio Emilia

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Sede di Reggio Emilia Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Sede di Reggio Emilia Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccatronica a.a. 2008/2009 Corso di CALCOLATORI ELETTRONICI Capitolo

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Informazioni generali Questo manuale fornisce informazioni e istruzioni per l ascolto e la creazione

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale !"$#%!" #% Nella prima lezione... Definizione di Informatica Cosa è una soluzione algoritmica Esempi di algoritmi cicalese@dia.unisa.it 2 Prima parte: Società dell informazione Ma cosa vuol dire società

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Introduzione alle pipeline e all'architettura RISC

Introduzione alle pipeline e all'architettura RISC Introduzione alle pipeline e all'architettura RISC Introduzione Pipeline Processori RISC Salti Appendice A: Storia Bibliografia Versione con i frame Versione in pdf Architettura del processore Una possibile

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico ESAME DI STATO PER ISTITUTI PROFESSIONALI Corso di Ordinamento Indirizzo: Tecnico delle industrie elettroniche Tema di: Elettronica, telecomunicazioni ed applicazioni Gaetano D Antona Il tema proposto

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 1.1 Che cos è un algoritmo CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 Gli algoritmi sono metodi per la soluzione di problemi. Possiamo caratterizzare un problema mediante i dati di cui si dispone all inizio

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

Perché se ho 4 GiB di RAM ne vedo di meno?

Perché se ho 4 GiB di RAM ne vedo di meno? Perché se ho 4 GiB di ne vedo di meno? di Matteo Italia (matteo@mitalia.net) Abstract In questo articolo mi propongo di spiegare perché utilizzando un sistema operativo a 32 bit su una macchina x86 con

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7 Computer software Versione 7 Produttore MultiMedia it S.n.c. Distributore TeamSystem S.p.a. Caratteristiche Tecniche Linguaggio di Programmazione Sistema operativo client Sistema operativo server Occupazione

Dettagli

Glossario dei termini informatici più comuni

Glossario dei termini informatici più comuni 1 Glossario dei termini informatici più comuni @ Simbolo usato negli indirizzi di posta elettronica, si legge at o chiocciolina. Account Profilo di un utente che corrisponde ad una casella di posta e a

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas. www.pro.sony.

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4 e software di editing Vegas. www.pro.sony. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas Pro* Operazioni versatili per registrazioni Full HD 3D e 2D professionali HXR-NX3D1E è un camcorder professionale

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli