Il funzionamento delle reti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il funzionamento delle reti"

Transcript

1 Il funzionamento delle reti

2 La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno mutando l inglese sta diventando un linguaggio universale la libertà di parola e di associazione si è estesa 2

3 Rete telefonica vs rete telematica Rete telefonica Un operatore svolgeva le seguenti operazioni: 1. Riceveva la chiamata dal cliente 2. Capiva con chi questo voleva parlare 3. Prendeva accordi con altri operatori 4. Metteva fisicamente in contatto gli apparecchi dei due clienti attraverso un cavo di rame Rete telematica a commutazione di pacchetti Il sistema di trasmissione non mette più in comunicazione i due utenti finali ma trasporta solo porzioni di dati da una sorgente a destinazione L informazione i viene frazionata in parti indipendenti d e spedita Posso trasmettere meglio (controllo degli errori) Posso trasmettere di più (non ci sono tempi morti)

4 Ovvero L operatore umano è stato t sostituito da una macchina (un calcolatore) E stato introdotto introdotto un sistema di identificazione degli utenti basato su numeri Veloce Univoco Alla portata di un calcolatore

5 Rete di calcolatori Insieme di dispositivi iti i autonomi interconnessi i tra loro da supporti fisici (cavi di materiale conduttore, fibre ottiche, onde elettromagnetiche) per la trasmissione di segnali permettono la comunicazione tra calcolatori (e quindi anche tra utenti) i dati elaborati e trasmessi sono rappresentati usando sequenze di bit di varia lunghezza

6 Ovvero Un complesso di apparecchiature elettroniche connesse tra loro da collegamenti elettrici Un complesso di nodi connessi tra loro da link Un insieme di servizi Una struttura logica Una struttura fisica

7 Terminologia Host Un entità che genera/riceve dati Quando è fisicamente controllato da un utente umano viene anche chiamato end-system Apparato Un entità che smista e cataloga i dati Nodo Un punto riconoscibile della rete, può essere un host o un apparato Borchia Un punto di connessione, dove fisicamente attaccare un cavo

8 Terminologia Link Connessione fisica tra due nodi non necessariamente riservata non necessariamente tra due borchie internet Una rete basata su certi tipi di protocolli Internet LA rete Ethernet Il protocollo tipico di internet per lo scambio di dati su di un link (Local Area Network) Un tipo di cavo (giallo)

9 Terminologia Pacchetto Quantità di dati che la rete considera unitaria. In molti casi la trasmissione dati avviene un pacchetto alla volta Termine generico che può assumere altri nomi TCP/IP Famiglia di protocolli. In generale, tutto quello che permette a due nodi di comunicare attraverso una rete di tipo internet Connessione Una comunicazione stabilita tra due nodi, non coincide con un link Flusso Dati aventi una origine comune e canalizzati usando la stessa connessione

10 Rete di calcolatori Classificazione in base alla dimensione: Reti personali (Personal Area Network) Reti locali (Local Area Network) ) senza fili (Wireless Local Area Network) Reti metropolitane (Metropolitan Area Network) Reti geografiche estese (Wide Area Network) Internet ovvero una rete di reti comunicanti grazie all insieme i di protocolli TCP/IP

11 Topologia di rete (locale) Rappresenta lo schema di connessione delle infrastrutture di una rete locale (LAN) Ad anello: ciascun componente (o nodo) può comunicare con gli altri inviando i segnali attraverso la sequenza di connessioni (senso orario o antiorario) A stella: ciascun componente può comunicare con gli altri inviando i segnali alla componente centrale che è connessa direttamente con tutte le componenti A bus: ciascun componente può comunicare con gli altri inviando i segnali attraverso il bus condiviso (occorre regolare la gestione dell accesso al bus)

12 Alcuni nodi da collegare

13 Anello

14 Stella

15 Bus

16 Peer to peer Non è una topologia di rete Host non correlati tra loro costruiscono una topologia virtuale con collegamenti punto-a-punto La costruzione di una maglia peer-to-peer è indipendente dalla topologia fisica sottostante

17 Alcuni apparati di rete Apparati di rete (si occupano di far circolare le informazioni) Repeater: rinvigorisce il segnale che lo attraversa (livello datalink) si usa come giunzione tra due link Bid Bridge (switch): divide id una rete locale l in due o più parti (domini i i di collisione) senza caratterizzare i nodi in maniera distinta (livello datalink) capisce chi sta da una parte e chi dall altra e fa passare solo i pacchetti che devono effettivamente transitare da una parte all altra della rete locale i nodi non sanno della sua presenza Hub: non è un nodo di rete (livello datalink) inoltra i dati in arrivo da una qualsiasi delle sue porte su tutte le altre (topologia bus) simile a repeater Router: consente la connessione di due o più sottoreti attraverso l instradamento di pacchetti IP (opera a livello rete). Tabelle di routing. i nodi devono sapere che c è un router a cui fare riferimento i per uscire dalla sottorete permette di controllare chi passa e chi no

18 Bridge

19 Router A B

20 Internet come infrastruttura Milioni di dispositivi interconnessi tra loro host end system Link di comunicazione fibra ottica rame onde radio

21 ...per erogare servizi Lo scopo dell esistenza di questa infrastruttura tt di comunicazione è quello di permettere agli end-system di usufruire di servizi Web E-commerce Giochi online File sharing D t il b è l d i t ti i i di Da notare: il web è solo uno dei tanti servizi di cui possiamo usufrire

22 Servizi e protocolli Per poter usufruire di un servizio, occorre fare una richiesta Un protocollo definisce le modalità con cui è necessario effettuare la richiesta di un servizio Ogni servizio definisce un suo protocollo specifico La rete esiste solo grazie a queste strutture sintattiche che permettono di trasmettere dati in maniera organizzata Tutte le attività di Internet sono governate da protocolli, che hanno una struttura gerarchica

23 Protocollo Insieme di regole che governano la successione e lo scambio di informazioni fra due dispositivi comunicanti tra loro A set of conventions governing g the treatment and especially the formatting of data in an electronic communications system

24 Caratteristiche di un protocollo Quando descriviamo i un protocollo dobbiamo stabilire: Un lessico Il formato dei messaggi Una sintassi Quali sono le sequenze di messaggi valide Un sistema di turni Quando inviare e quando ricevere Una semantica Dare un significato ai messaggi

25 Internet (e i suoi protocolli) Con il termine Internet t si ifa riferimento i ad una rete che fa uso di certi tipi di protocolli quando si vanno ad esaminare certi tipi di funzionalità IP (Internet Protocol) IP (Internet Protocol) TCP (Transmission Control Protocol)

26 Infrastruttura Dal punto di vista fisico i possiamo dividere id l infrastruttura tt di Internet in tre parti 1. Edge (bordo) I punti terminali dove sono collegati gli end-system 2. Access network (reti di accesso) Quella parte di infrastruttura che permette agli end-system di accedere al resto della rete 3. Core (interno) La parte che si occupa di distribuire i dati e coordinare le reti di accesso

27 Edge

28 Access network

29 Core

30 Vivere ai bordi Quando si è collegati a Internet, t ci si trova ad uno dei suoi bordi (edge) Gli end-system eseguono applicazioni sul bordo della rete Le applicazioni interagiscono l una con l altra utilizzando reti di accesso e core (e usando un protocollo)

31 Fruizione di un servizio Abbiamo trovato t il server (es. un web server o un mail server) e richiesto un servizio I dati cominciano a scorrere Come? Esistono due modalità per far fluire i dati su internet Con connessione (connection oriented) Viene creata una connessione permanente tra gli end-host Handshaking: istituzione di uno stato per cui due host sanno di essere in comunicazione tra loro Su Internet questo si traduce in usiamo il protocollo TCP (correzione degli errori) ) Senza connessione (connectionless) I dati vengono semplicemente spediti da sorgente a destinazione trattando ogni informazione in maniera isolata Su Internet questo si traduce in usiamo il protocollo UDP

32 Access Network Permettono la connessione fisica di un end-system al resto dell infrastruttura Residenziali Permanentemente t connesse Per utenti mobili Si caratterizzano per Capacità di trasferimento Se condivise i o dedicatedi L apparato che identifica il punto di accesso prende anche il nome di router di bordo (edge router o border router)

33 Accesso residenziale punto a punto Dial-up via modem fino a 56 Kbps (qualche volta anche meno) non possiamo usare la rete e telefonare contemporaneamente ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) fino a 1 Mbps upstream (tipicamente 256 Kbps) fino a 20 Mbps downstream (tipicamente 1 o 4 Mbps)

34 ADSL Trasmettere in modi chiaro la voce richiede circa 10 kbps ADSL sfrutta la capacità di trasferimento del doppino telefonico lasciata inutilizzata dalla telefonia tradizionale PSTN Upstream Downstream 4 25, KHz

35 Tipica rete casalinga Componenti: Modem ADSL (o cable) Router/firewall/NAT Ethernet Wireless Access Point (AP) point to/from ISP cable modem router/ firewall wireless laptops Ethernet wireless access point

36 Reti permanentemente connesse Le reti di aziende ed università ità (LAN) si collegano direttamente al router di bordo

37 Internet Service Providers Ora sappiamo come collegarci tecnicamente, t ma rimane la questione di sapere a chi collegarsi Gli Internet Service Provider (ISP) sono aziende che rivendono connettività ad Internet Una volta collegati ad un edge router di proprietà di un ISP possiamo mandare dati verso il resto della rete

38 Primo livello Sono organizzate in maniera gerarchica (ad albero) Al centro ci sono degli ISP detti di primo livello ( tier-1 ISPs) MCI, Sprint, AT&T, Verizon Telecom Italia, Fastweb Si collegano direttamente tra loro (peering) Tier 1 ISP NAP/POP Tier 1 ISP Tier 1 ISP

39 Secondo livello Tier-2 ISP, sono degli ISP più piccoli A copertura regionale Si collegano ad ISP di primo livello ed anche ad altri ISP di secondo livello Gli ISP di secondo livello pagano gli ISP di primo livello per avere connettività verso il resto di Internet Tier-2 ISP Tier 1 ISP Tier-2 ISP NAP/POP Tier 1 ISP Tier-2 ISP Tier-2 ISP Tier 1 ISP Tier-2 ISP

40 Terzo livello ISP di terzo livello e ISP locali last hop ( access ) network Questi ISP sono clienti degli ISP di più alto livello che li connettono al resto di Internet local ISP local ISP Tier 3 ISP Tier-2 ISP Tier 1 ISP Tier-2 ISP local ISP local ISP Tier 1 ISP Tier-2 ISP local ISP local ISP Tier-2 ISP local ISP NAP/POP Tier 1 ISP Tier-2 ISP local ISP 40

41 Store and forward Un pacchetto di L bit viene trasmesso su una linea di capacità R in L/R secondi L R R R Tutto il pacchetto deve essere arrivato al next hop router prima di essere inviato di nuovo (store and forward) Esempio L = 7.5 Mbits Nel caso in esame, R = 1.5 Mbps delay= 3L/R d = L/R = 5 sec (Assumendo nullo il ritardo di propagazione) p ritardo = 3*d = 15 sec 41

42 Quattro tipi di ritardo 1. Elaborazioni i sul router 2. Accodamenti Controllo degli errori Instradamento (Determinazione del link di uscita) A transmission Tempo di attesa per il link di uscita Tempo di attesa per la CPU (Dipende dal grado di congestione del router) propagation B nodal processing queueing 42

43 Quattro tipi di ritardo 3. Trasmissione i 4. Propagazione Link di capacità R Pacchetto di dimensione L Tempo di trasmissione D = L/R Cavo di lunghezza d Velocità di propagazione s (~ 2x10 8 m/s) Tempo di propagazione A transmission P = d/s propagation B nodal processing queueing 43

44 Nodal Delay Ritardo accumulato da ogni nodo di connessione d nodal =d proc +d queue +d trans +d prop d proc = processing delay Pochi microsecondi d queue = queuing delay Dipende dal grado di congestione d trans = transmission delay L/R, importante per link a bassa capacità d prop = propagation delay Da pochi microsecondi a centinaia di millisecondi 44

45 Ritardi su Internet Il programma traceroute fornisce informazioni su quali sono i ritardi sulla rete (Per windows, usare tracert) Manda tre pacchetti verso la destinazione A distanze crescenti un router risponde a questi tre pacchetti Il Time To Live (TTL) del pacchetto parte da 1 e viene incrementato fino a raggiungere g la destinazione Visualizza il tempo di risposta 3 probes 3 probes 3 probes 45

46 $ traceroute Traceroute 1 cs-gw ( ) 1 ms 1 ms 2 ms Tre misurazioni 2 border1-rt-fa5-1-0.gw.umass.edu ( ) 1 ms 1 ms 2 ms 3 cht-vbns.gw.umass.edu ( ) 6 ms 5 ms 5 ms 4 jn1-at wor.vbns.net ( ) 16 ms 11 ms 13 ms 5 jn1-so wae.vbns.net 0 0 net ( ) ) 21 ms 18 ms 18 ms 6 abilene-vbns.abilene.ucaid.edu ( ) 22 ms 18 ms 22 ms 7 nycm-wash.abilene.ucaid.edu ( ) 22 ms 22 ms 22 ms ( ) 253) 104 ms 109 ms 106 ms 9 de2-1.de1.de.geant.net ( ) 109 ms 102 ms 104 ms 10 de.fr1.fr.geant.net ( ) 113 ms 121 ms 114 ms 11 renater-gw.fr1.fr.geant.net g ( ) 112 ms 114 ms 112 ms 12 nio-n2.cssi.renater.fr ( ) 111 ms 114 ms 116 ms 13 nice.cssi.renater.fr ( ) 123 ms 125 ms 124 ms 14 r3t2-nice.cssi.renater.fr ( ) 126 ms 126 ms 124 ms Link transoceanico 15 eurecom-valbonne.r3t2.ft.net ( ) 135 ms 128 ms 133 ms Pacchetti ( ) persi, o nessuna 126 risposta ms 128 dal ms router 126 ms 17 * * * 18 * * * 19 fantasia.eurecom.fr ( ) 132 ms 128 ms 136 ms 46

47 Traceroute grafico t i l / 47

48 48

49 49

50

51 Protocolli: un caso reale amm. delegato amm. delegato assistente pers. assistente pers. segretaria segretaria posta interna posta interna U.R.P. U.R.P. ufficio postale ufficio postale postino postino 51

52 Questo è un modello Abbiamo definito un insieme di funzionalità e non una serie di azioni da compiere Queste funzionalità sono legate tra loro attraverso delle dipendenze (gerarchia) Per ogni livello della gerarchia definiamo quali sono le funzionalità (servizi) che servono ai due livelli adiacenti Ogni strato t definisce i un servizio i attraverso le azioni svolte al suo interno, per poterlo fare si affida a servizi offerti dagli strati inferiori 52

53 Il modello ISO-OSI application presentation session transport network data link physical link amm. delegato assistente pers. segretaria posta interna U.R.P. ufficio postale postino 53

54 Lo stack di protocolli di Internet application application presentation session TCP UDP transport network data link physical link IP data link physical link 54

55 Lo stack di protocolli di Internet Application: Supporto alle applicazioni di rete FTP, SMTP, HTTP application Transport: Traferimento dati punto-a-punto TCP (correzione errori), UDP transport Network: Organizzazione del percorso IP, routing protocols Data link: network Trasferimento dati tra nodi collegati direttamente in una rete locale PPP, Ethernet data link Physical link: bit che corrono sul filo physical link 55

56 Importante Ogni livello ha un suo modo di identificare chi è la controparte (del medesimo livello) a cui inviare i messaggi Formalmente si dice che ogni livello ha un suo sistema di indirizzamento Per poter ottenere questo ogni livello attraversato da un messaggio aggiunge delle sue informazioni specifiche Questa operazione prende il nome di incapsulamento 56

57 message segment datagram frame source Incapsulamento bridge destination router 57

58 Astrazione client/server il vostro computer server web 58

59 L astrazione client/server Server è il computer che, ad es., possiede (memorizzata o generata runtime) la pagina web a cui volete accedere Client è il computer che richiede l accesso alla pagina web Quando l utente clikka su un indirizzo, il computer client invia la richiesta di un servizio al server e resta in attesa della sua risposta 59

60 In risposta il server invia la pagina richiesta al client. La relazione client/server termina; il client potrà chiedere altri servizi allo stesso server o ad altri server Il server gestirà le richieste di altri client 60

61 Indirizzi IPv4 indirizzo IP: ogni dispositivo connesso a Internet è identificato da un indirizzo IPv4 di 32 bit visualizzato come sequenza di 4 valori decimali (nel range 0-255) separati da un punto. I pacchetti del livello rete hanno una intestazione che contiene questi indirizzi. DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) attribuisce, su richiesta, indirizzi IP dinamicamente ai nodi richiedenti (sfrutta il fatto che ogni scheda di rete ethernet ha un numero seriale). L indirizzo IP assegnato è univoco, e denota anche la sottorete di appartenenza 61

62 DNS: Domain Name System È molto più comodo ricordarsi piuttosto t che Inoltre, essendoci milioni di siti web non è neanche possibile pretendere che la gente lo faccia DNS è il servizio che si occupa della conversione di nomi alfanumerici in indirizzi IP e viceversa 62

63 DNS: database gerarchico distribuito Root DNS Servers com DNS servers org DNS servers edu DNS servers yahoo.com DNS servers amazon.com DNS servers pbs.org DNS servers poly.edu DNS servers umass.edu DNS servers Un host vuole l indirizzo IP di Viene interpellato t un server globale l per sapere l indirizzo i di DNS server per.com (primo livello) Viene contattato il DNS di.com per avere l indirizzo del DNS server autoritativo per.amazon.com (secondo livello) Viene contattato il DNS di.amazon.com per avere l indirizzo IP di

64 In realtà La risoluzione di un nome avviene in maniera ricorsiva La richiesta viene fatta all entità più prossima Ogni entità che partecipa: Se ha l informazione risponde Altrimenti demanda all entità di livello superiore Una serie di cache lungo il percorso permettono di diminuire i tempi medi di attesa 64

65 nomi di dominio: nomi simbolici facilmente comprensibili agli esseri umani, organizzati secondo una gerarchia 65

66 L organizzazione gerarchica rende gli indirizzi più semplici da ricordare 66

67 Web e HTTP Andrebbero trattati per ultimi Sono solo la punta dell iceberg di quello che succede in rete Sono arrivati storicamente per ultimi Però Le persone comuni pensano che esista solo il web È la colonna portante per l e le-commerce commerceinrete rete 67

68 Nomenclatura Pagina Web È un contenitore per delle informazioni Si compone di oggetti Possono essere statiche o dinamiche Oggetti (di una pagina web) HTML Contenuti multimediali Immagini (Jpeg, GIF, PNG) Audio (mp3) Video (wmf, real-player) Applicazioni (Applet Java, filmati flash, ActiveX) Le pagine web sono dei testi HTML (Hyper Text Markup Language) che contengono riferimenti ad oggetti Ogni oggetto viene identificato univocamente da un URL host path 68

69 HTML Si tratta di un testo decorato da informazioni aggiuntive dette di markup Le informazioni aggiuntive non fanno parte del contenuto Il testo viene e spedito così com è attraverso a la rete È compito dell applicazione lato client rappresentare il contenuto di una pagina nel miglior modo possibile Questo è il motivo per cui con browser diversi a volte ottengo risultati diversi Si può considerare una versione molto semplificata dell XML Che a sua volta è una semplificazione dell SGML 69

70 Ma cos è il web? È una architettura distribuita per l accesso a delle risorse Da notare: NON È una infrastruttura tt per accedere a pagine web 70

71 ma incidentalmente Tipicamente utilizziamo un programma dotato di interfaccia grafica (browser) per accedere a una risorsa La risorsa è di solito associata a del contenuto che è interpretabile come una pagina HTML o altro che gli si incastra dentro Il browser riceve il contenuto associato alla risorsa e lo visualizza quindi è facile confondersi 71

72 URI In realtà un URL è un caso specifico di un metodo più generale per identificare una risorsa URI Uniform Resource Identifier <scheme>:<scheme-specific-part> 1. Serve ad identificare una risorsa di qualunque tipo 2. Per risorsa possiamo intendere sia un dato che un servizio 72

73 URL e URN Un URI che si propone di accedere a risorse organizzate in maniera gerarchica può essere espresso come segue: <scheme>://<authority>/<path>?<query> Inoltre, un URI può avere due obiettivi Identificare una risorsa un base alla sua posizione o al metodo usato per accedervi URL Uniform Resource Locator Idetificare una risorsa in base al suo nome (indipendentemente dalla disponibilità e posizione) URN Uniform Resource Name 73

74 Risorse statiche e dinamiche Statiche Il contenuto associato alla risorsa è invariante Dinamiche Il contenuto associato alla risorsa varia di volta in volta a seconda di (tra le varie possibilità): Chi effettua la richiesta Quando effettua la richiesta Eventuali parametri all interno del segmento query 74

75 Pagine statiche e dinamiche Statiche Viene creato sul server un file con all interno il testo della pagina Il file viene preso e spedito al client senza modifiche Dinamiche Viene creato sul server un programma associato ad un URL Quando al web server viene richiesto quell URL questo esegue il programma Il risultato (output) del programma viene inviato al client (è una pagina html) Esistono linguaggi di programmazione specializzati Perl, PHP, ASP, JSP 75

76 Il funzionamento di HTTP HTTP Hyper Text Transfer Protocol È il protocollo su cui si basa il servizio web Aderisce ad un modello client-server client: browser, visualizza oggetti (pagine) server: Web server, fornisce oggetti al client PC running Explorer Server running Apache Web server HTTP 1.0: RFC 1945 HTTP 1.1: RFC 2068 Mac running Safari

77 Il funzionamento di HTTP A livello di comunicazione: Il client inizia i i la connessione con la socket del server sulla porta 80 del protocollo TCP Il server accetta la richiesta di connessione del client Vengono scambiati dei messaggi (pacchetti) HTTP La connessione viene chiusa HTTP è stateless Il server non tiene traccia dell attività dei client I protocolli che mantengono uno stato sono complessi 1. Bisogna ricordare tutte le transazioni passate 2. Se il sistema si inceppa, gli stati delle due parti vanno ri-sincronizzati i i 77

78 Prestazioni di HTTP L utente ha richiesto il seguente URL: All interno ci sono o 10 riferimenti e ad immagini Il client si collega una volta per scaricare la pagina e successivamente un altra volta per ogni immagine referenziata 78

79 Web cache (proxy server) Cerchiamo di soddisfare le richieste del client senza interessare il server Occorre fare una impostazione sul browser Il browser effettua tutte le richieste verso il proxy della sottorete client Proxy server origin server Se il proxy possiede già l oggetto allora ci pensa lui Diversamente lo richiede al server e lo restituisce al client mantenendone una copia client origin server 79

80 Perché fare caching Diminuisce il tempo di risposta Generalmente una istituzione se ne crea uno sulla rete locale Risparmiare banda Un numero inferiore di richieste esce dalla rete locale Risparmiare soldi Se pago il traffico effettuato Generalmente un proxy viene installato da chi gestisce la rete (ISP, università, azienda) per migliorare il servizio e per diminuire i costi Se Internet fosse disseminata di proxy, allora anche contenuti allocati su server dotati di poca banda sarebbero facilmente accessibili 80

81 Il lato oscuro del proxy Può essere usato per fare censura Certi siti non si raggiungono Può essere usato per monitorare le attività delle persone È possibile sapere che siti leggo e che cosa scrivo sui vari forum semplicemente tenendo uno storico delle mie richieste È possibile usarne uno senza rendersene conto (proxy trasparente) Gli apparati di rete mandano li il traffico prima di farlo uscire dalla rete locale 81

82 Electronic mail La seconda e più grande applicazione di Internet Paradiso Intuitiva Scambio di messaggi istantaneo ed affidabile È possibile usarla anche per attività commerciali Rapporti sociali facilitati ti Supporto per dati multimediali Inferno SPAM Mail spazzatura (catene di S. Antonio) Fishing Identity tieving Blackmailing Un vettore per i virus 82

83 Electronic mail Tre componenti: User agent (Mail client) Mail server Protocolli di supporto Simple Mail Transfer Protocol (SMTP) Post Office Protocol (POP) Internet Message Access Protocol (IMAP) 83

84 Electronic mail User Agent Mail reader Serve a comporre e leggere messaggi Eudora, Outlook, Thunderbird I messaggi vengono depositati in e gestiti da un server Mail Server Mailbox Contiene i messaggi in arrivo per l utente Message queue La coda dei messaggi che il server deve ancora smaltire Protocollo SMTP Serve a far transitare i messaggi Dal client al mail server Da un mail server all altro (relay & delivery) 84

85 Esempio: Alice manda un messaggio a Bob 1. Alice usa il suo U.A. per 4. Il messaggio viene spedito al comporre un messaggio e mail server ricevente mandarlo a 5. Il mail server ricevente deposita 2. Lo User Agent manda il il messaggio nella casella di messaggio al mail server di posta di Bob Alice; il messaggio entra nella coda di uscita 6. Bob usa il suo U.A. per leggere il 3. Il mail server di Alice apre una messaggio connessione con il mail server di Bob user agent 1 2 mail server 3 4 mail server 5 6 user agent 85

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Livello applicazione: Protocollo DNS

Livello applicazione: Protocollo DNS Livello applicazione: Protocollo DNS Gaia Maselli Queste slide sono un adattamento delle slide fornite dal libro di testo e pertanto protette da copyright. All material copyright 1996-2007 J.F Kurose and

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Cosa è lo spoofing. Cosa è lo spoofing. Argomenti. Spoofing conosciuti. Introduzione. Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti

Cosa è lo spoofing. Cosa è lo spoofing. Argomenti. Spoofing conosciuti. Introduzione. Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti Introduzione Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti A.A. 2001/2002 Prof. A. De Santis A cura di: Angelo Celentano matr. 53/11544 Raffaele Pisapia matr. 53/10991 Mariangela Verrecchia matr.

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute DNS: Domain Name System I name DNS Persone: identificatori: CF, nome, Numero di Passaporto Host e router Internet: Indirizzo IP ( bit) - usato per instradare i pacchetti nome, per es., massimotto.diiie.unisa.it

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Voice Over IP NAT Traversal

Voice Over IP NAT Traversal Voice Over IP Traversal Giorgio Zoppi zoppi@cli.di.unipi.it Tecnologie di Convergenza su IP a.a.2005/2006 VoIP Traversal 1 57 Tecnologie di Convergenza su IP Che cosa è il (Network Address Translation?

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus Lista di controllo per la migrazione del dominio a /IP-Plus Iter: : ufficio cantonale di coordinamento per Per la scuola: (nome, indirizzo e località) Migrazione di record DNS esistenti a IP-Plus nonché

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli