Convenzione di sicurezza sociale tra la Confederazione Svizzera e gli Stati Uniti d America

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Convenzione di sicurezza sociale tra la Confederazione Svizzera e gli Stati Uniti d America"

Transcript

1 Traduzione 1 Convenzione di sicurezza sociale tra la Confederazione Svizzera e gli Stati Uniti d America Conchiusa il 18 luglio 1979 Approvata dall Assemblea federale il 3 giugno Entrata in vigore con scambio di note il 1 o novembre 1980 (Stato 1 ottobre 1989) Il Consiglio federale svizzero e il Presidente degli Stati Uniti d America, animati dal desiderio di regolare i rapporti fra i due Paesi nel settore della sicurezza sociale, hanno risolto di conchiudere una Convenzione e, a tal fine, hanno nominato i loro plenipotenziari: (Seguono i nomi dei plenipotenziari) i quali, dopo essersi scambiati i loro pieni poteri trovati in buona e debita forma, hanno concordato le disposizioni seguenti: Titolo I Definizione e legislazione Art. 1 Ai fini dell applicazione della presente Convenzione: 1. il termine «Territorio» designa per quanto riguarda gli Stati Uniti, gli Stati, il Distretto di Columbia, lo Stato libero di Puerto Rico, le Isole Vergini, Guam e le Samoa americane, e per quanto riguarda la Svizzera, il territorio della Confederazione svizzera; 2. il termine «Cittadino» designa per quanto riguarda gli Stati Uniti, un cittadino degli Stati Uniti conformemente all articolo 101 dell «Immigration and Nationality Act» del 1952, nel suo tenore attuale, e per quanto riguarda la Svizzera, una persona di nazionalità svizzera; 3. il termine «Legislazione» designa gli atti legislativi e regolamentari citati all articolo 2; RU ; FF 1980 I 1 1 Il testo originale è pubblicato sotto lo stesso numero nell ediz. franc. della presente Raccolta. 2 RU

2 Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità 4. i termini «Autorità competente» designano per quanto riguarda gli Stati Uniti, il Segretario alla sanità e agli affari sociali (Secretary of Health and Human Services 3»), e per quanto riguarda la Svizzera, l Ufficio federale delle assicurazioni sociali; 5. il termine «Organismo» significa per quanto riguarda gli Stati Uniti, l Amministrazione della Sicurezza Sociale («Social Security Administration»), e per quanto riguarda la Svizzera, una cassa di compensazione dell assicurazione vecchiaia, superstiti e invalidità, e le altre istituzioni incaricate di applicare l assicurazione per l invalidità; 6. i termini «Periodi di assicurazione» significano un periodo di contribuzione o un periodo durante il quale sono stati ottenuti dei redditi provenienti da un attività lucrativa dipendente o indipendente, in quanto tali periodi siano stati definiti o riconosciuti quali periodi di assicurazione dalle legislazioni sotto le quali sono stati compiti, o ogni altro periodo analogo riconosciuto come periodo di assicurazione da tali legislazioni; 7. il termine «Prestazioni» designa ogni prestazione in contanti o in natura prevista dalla legislazione di uno o dell altro degli Stati contraenti; 8. il termine «Membro di famiglia» significa una persona che può pretendere delle prestazioni derivanti da periodi di assicurazione di una persona, mentre quest ultima è ancora in vita, conformemente a quanto dispone la legislazione di ognuno degli Stati contraenti; 9. il termine «Superstiti» significa una persona che può pretendere delle prestazioni derivanti da periodi di assicurazione di una persona deceduta, conformemente a quanto dispone la legislazione di ognuno degli Stati contraenti; 10. il termine «Apolide» significa una persona apolide conformemente all articolo primo della Convenzione relativa allo Statuto degli apolidi del 28 settembre ; 11. il termine «Rifugiato» significa una persona rifugiata conformemente all articolo primo della Convenzione sullo Statuto dei rifugiati del 28 luglio , e del Protocollo relativo a tale Convenzione del 31 gennaio Nuova designazione giusta lo scambio di note del 18 luglio/14 agosto RS RS RS

3 Sicurezza sociale. Conv. con gli Stati Uniti Art Le disposizioni a cui si applica la seguente Convenzione sono: (a) per quanto riguarda la Svizzera, la legislazione federale relativa all assicurazione per la vecchiaia e i superstiti; all assicurazione per l invalidità; (b) per quanto riguarda gli Stati Uniti, la legislazione federale concernente l assicurazione vecchiaia, superstiti e invalidità, cioè: il Titolo II della Legge sulla Sicurezza Sociale («Social Security Act») e le disposizioni d esecuzione promulgate in applicazione della Legge sulla Sicurezza Sociale, fatta eccezione degli articoli 226, 226A e 228 di tale titolo, come pure le disposizioni d esecuzione correlative; i capitoli 2 e 21 del «Internal Revenue Code» del 1954, e le disposizioni d esecuzione correlative. 2. Le disposizioni legali previste al primo capoverso non comprendono né i trattati, o ogni altro accordo internazionale conchiuso con uno degli Stati contraenti e un terzo Stato, né le leggi o le disposizioni d esecuzione emanate per la loro applicazione. Titolo II Disposizioni generali Art. 3 Con riserva di disposizioni contrarie della presente Convenzione, questo articolo si applica: (a) ai cittadini degli Stati contraenti, (b) ai rifugiati che risiedono sul territorio di uno degli Stati contraenti, (c) agli apolidi che risiedono sul territorio di uno degli Stati contraenti, (d) a ogni altra persona, quale i membri di famiglia o i superstiti, in quanto essi derivano i loro diritti dalle persone indicate alle lettere (a), (b) e (c). Art. 4 Con riserva di disposizioni contrarie della presente Convenzione o del Protocollo finale, i cittadini di uno degli Stati contraenti godono del principio di uguaglianza di trattamento dei cittadini dell altro Stato contraente per quanto riguarda l applicazione della legislazione di quest ultimo Stato. Art. 5 Le disposizioni della presente Convenzione non portano pregiudizio alle disposizioni della legislazione di ognuno degli Stati contraenti per quanto riguarda le prestazioni che dovessero rivelarsi più favorevoli alle persone indicate all articolo 3. 3

4 Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Titolo III Legislazione applicabile Art. 6 7 «1. Con riserva delle disposizioni contrarie del Titolo III della presente Convenzione o del Protocollo finale, una persona, qualunque sia la sua nazionalità, che svolge un attività lucrativa salariata sul territorio di uno o dei due Stati contraenti è sottoposta, per quanto concerne detta attività, alle disposizioni legali concernenti l assicurazione obbligatoria dello Stato sul cui territorio esplica la propria attività; per il calcolo dei contributi dovuti secondo la legislazione di tale Stato, non si tiene conto dei redditi che la persona realizza da un attività lucrativa salariata svolta sul territorio dell altro Stato contraente. 2. Una persona che esercita un attività lucrativa salariata, inviata per un periodo di cinque anni al massimo sul territorio di uno degli Stati contraenti da un azienda che possiede uno stabilimento sul territorio dell altro Stato contraente, rimane sottoposta, qualunque sia la sua nazionalità, unicamente alle disposizioni legali concernenti l assicurazione obbligatoria di quest ultimo Stato come se esercitasse la propria attività sul territorio di questo medesimo Stato. Se, prima dello scadere dei cinque anni, l azienda che ha chiesto il trasferimento della persona in questione desiderasse ottenere una proroga in suo favore, questa può esserle eccezionalmente concessa qualora l autorità competente dello Stato dal cui territorio la persona è trasferita, dopo aver costatato la fondatezza della richiesta di proroga, presenti relativa domanda all autorità competente dell altro Stato contraente ottenendo l assenso di quest ultima. Il coniuge ed i figli che accompagnano la persona trasferita ai sensi di quanto precede nel presente capoverso, restano sottoposti unicamente alle disposizioni legali concernenti l assicurazione obbligatoria dello Stato nel quale è inviato il lavoratore sempreché non esercitino un attività lucrativa salariata o indipendente sul territorio dell altro Stato Una persona che esercita un attività lucrativa indipendente sul territorio di uno o dei due Stati contraenti e che risiede sul territorio di uno degli Stati contraenti è sottoposta, qualunque sia la sua nazionalità, unicamente alle disposizioni legali concernenti l assicurazione obbligatoria dello Stato sul territorio del quale risiede.» Art Il Titolo III della presente Convenzione non si applica alle categorie di persone menzionate nelle disposizioni della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche del 18 aprile , e della Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari del 24 aprile Nuovo testo giusta l art. 2 dell Accordo addizionale del 1 o giugno 1988, approvato dall Assemblea federale il 5 giugno 1989 od in vigore dal 1 o ott (RU ; FF 1988: III 1069). 8 Secondo l art. 5 cpv. 1 dell Accordo addizionale la terza frase ha un effetto retroattivo dal 1 o nov RS RS

5 Sicurezza sociale. Conv. con gli Stati Uniti I cittadini di uno degli Stati contraenti che non appartengono alle categorie di persone indicate nelle disposizioni delle Convenzioni di Vienna menzionate al primo capoverso, che sono occupate al Servizio di tale Stato contraente sul territorio dell altro sono sottoposti unicamente alle disposizioni legali concernenti l assicurazione obbligatoria del primo Stato contraente. Art. 8 L autorità competente di uno degli Stati contraenti può, d intesa con l autorità competente dell altro Stato contraente, accordare una deroga alle disposizioni del Titolo III della presente Convenzione, sempreché la persona in questione 11 sia sottoposta alle disposizioni legali concernenti l assicurazione obbligatoria di uno degli Stati contraenti. Titolo IV Disposizioni concernenti le prestazioni Capitolo I Applicazione della legislazione svizzera Art. 9 La durata minima di contribuzione richiesta per l apertura del diritto a una rendita ordinaria dell assicurazione svizzera per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità per i cittadini degli Stati Uniti è di un anno. Art I cittadini degli Stati Uniti possono pretendere i provvedimenti d integrazione dell assicurazione per l invalidità svizzera fino a quando conservano il loro domicilio in Svizzera e se, immediatamente prima che tali provvedimenti si siano resi necessari, abbiano pagato contributi all assicurazione svizzera durante almeno un anno. 2. Le mogli e le vedove di nazionalità americana, che non esercitano un attività lucrativa, come pure i figli minorenni della stessa nazionalità, possono pretendere i provvedimenti d integrazione dell assicurazione per l invalidità svizzera fino a quando conservano il loro domicilio in Svizzera e se, immediatamente prima che tali provvedimenti si siano resi necessari, abbiano risieduto in Svizzera ininterrottamente durante almeno un anno. I figli minorenni della stessa nazionalità possono inoltre pretendere tali provvedimenti qualora abbiano il loro domicilio in Svizzera e ivi siano nati invalidi o abbiano risieduto ininterrottamente dalla loro nascita. 11 Parole cancellate dall art. 2 dell Accordo addizionale del 1 o giugno 1988, approvato dall Assemblea federale il 5 giugno 1989 (RU ; FF 1988 III 1069). 5

6 Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Art Qualora, conformemente alle disposizioni legali svizzere in materia di assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità, il diritto alle rendite ordinarie sia subordinato al compimento di una clausola assicurativa, è pure ritenuto assicurato secondo tali disposizioni il cittadino degli Stati Uniti che, alla data della realizzazione dell evento assicurato secondo dette disposizioni, è assicurato conformemente alle disposizioni della legislazione degli Stati Uniti. 2. Le rendite ordinarie per gli assicurati il cui grado d invalidità è inferiore al cinquanta per cento sono assegnate ai cittadini degli Stati Uniti soltanto fino a quando essi conservano il loro domicilio in Svizzera. Art. 12 I cittadini degli Stati Uniti hanno diritto alle rendite straordinarie secondo le disposizioni legali svizzere (1) fino a quando essi conservano il loro domicilio in Svizzera e (2) se, immediatamente prima del mese nel corso del quale la rendita è richiesta, essi hanno risieduto ininterrottamente durante (a) almeno dieci anni interi qualora trattasi di una rendita di vecchiaia o (b) almeno cinque anni interi qualora trattasi di una rendita d invalidità, di una rendita di superstiti o di una rendita di vecchiaia che viene a sostituire queste due rendite. Capitolo II Applicazione della legislazione degli Stati Uniti Art Qualora una persona abbia compito almeno sei semestri di assicurazione secondo la legislazione degli Stati Uniti, ma non è stata accreditata di trimestri di assicurazione sufficienti per poter pretendere delle prestazioni conformemente a tale legislazione, si terrà conto dei periodi di assicurazione compiti in virtù della legislazione svizzera, nella misura in cui gli stessi non si sovrappongano con dei trimestri civili già riconosciuti come trimestri di assicurazione secondo la legislazione degli Stati Uniti. 2. Al fine dell apertura del diritto secondo il primo capoverso del presente articolo, l organismo degli Stati uniti iscrive un trimestre di assicurazione per tre mesi di assicurazione denunciati e riconosciuti come tali dall organismo svizzero, nella misura in cui tali mesi non si sovrappongano a dei trimestri civili già riconosciuti quali trimestri di assicurazione secondo la legislazione degli Stati Uniti. Un anno civile non può comportare più di quattro trimestri di assicurazione. 3. Qualora, conformemente al capoverso 1, competa un diritto a prestazioni secondo la legislazione degli Stati Uniti, l organismo degli Stati Uniti calcola una prestazione di base proporzionale («pro rata primary insurance amount») secondo la legislazione degli Stati Uniti; detta prestazione è in funzione (a) della media dei guadagni realiz- 6

7 Sicurezza sociale. Conv. con gli Stati Uniti zati dalla persona in questione e presi in considerazione esclusivamente secondo la legislazione degli Stati Uniti e (b) del rapporto tra la durata dei periodi di assicurazione presi in considerazione secondo la legislazione degli Stati Uniti per detta persona e la durata di una carriera assicurativa completa, quale stabilita dalla legislazione degli Stati Uniti. Le prestazioni pagate conformemente alla legislazione degli Stati Uniti sono fondate sulla prestazione di base proporzionale Le prestazioni ottenute negli Stati Uniti per il fatto dell applicazione del primo capoverso sono soppresse, se l interessato acquista sufficienti periodi di assicurazione conformemente alla legislazione degli Stati Uniti per poter pretendere una prestazione di una somma più alta, senza che sia necessario applicare quanto previsto al primo capoverso. Titolo V Disposizioni diverse Art. 14 Le autorità competenti dei due Stati contraenti: (a) prendono ogni disposizione amministrativa necessaria per l applicazione della presente Convenzione; (b) regolano le modalità per l assistenza amministrativa reciproca, quali la partecipazione alle spese per le indagini mediche e amministrative, e le altre procedure di accertamento necessarie all applicazione della presente Convenzione; (c) si comunicano ogni informazione sui provvedimenti adottati per l applicazione della presente Convenzione; (d) si comunicano non appena possibile ogni modificazione delle loro rispettive legislazioni. 12 Nuovo testo giusta l art. 3 n. 1 dell Accordo addizionale del 1 o 1988, approvato dall Assemblea federale il 5 giugno 1989 ed in vigore dal 1 o ott (RU ; FF 1988 III 1069). 13 Giusta l art. 5 n. 2 dell acc. addizionale del 1 o giu (RU , FF 1988 III 1069), queste modificazioni si applicano a tutte le domande di prestazione presentate conformemente alla Conv. sempreché nessuna decisione finale, ai sensi della legislazione degli Stati Uniti, sia intervenuta alla data dell entrata in vigore del presente acc. addizionale. Giusta il n. 3, a decorrere di detta data la modificazione è applicabile anche in caso di nuovo calcolo di una prestazione pagata ai sensi della Conv.. 14 Abrogato dall art. 3 n. 2 dell Accordo addizionale del 1 o giugno 1988, approvato dall Assemblea federale il 5 giugno 1989 (RU ; FF 1988 III 1069). 15 Giusta l art. 5 n. 2 dell acc. addizionale del 1 o giu (RU , FF 1988 III 1069), queste modificazioni si applicano a tutte le domande di prestazione presentate conformemente all Conv. sempreché nessuna decisione finale, ai sensi della legislazione degli Stati Uniti, sia intervenuta alla data dell entrata in vigore del presente acc. addizionale. Giusta il n. 3, a decorrere di detta data la modificazione è applicabile anche in caso di nuovo calcolo di una prestazione pagata ai sensi della Conv. 7

8 Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Art Per l applicazione della presente Convenzione, le autorità competenti, come pure gli organismi degli Stati contraenti, si prestano vicendevolmente i loro buoni uffici nel limite delle loro competenze. Questo aiuto reciproco è gratuito, con riserva di qualche eccezione prevista da un accordo amministrativo. 2. Gli organismi di collegamento previsti per l applicazione della presente Convenzione sono: (a) per gli Stati Uniti, l Amministrazione della Sicurezza Sociale («Social Security Administration»); (b) per la Svizzera, la Cassa svizzera di compensazione. Art. 16 Qualora la legislazione di uno degli Stati contraenti preveda l esenzione, totale o parziale, dei diritti o emolumenti, compresi i diritti consolari e amministrativi per i documenti da presentare all autorità competente o a un organismo di tale Stato, questa esenzione è estesa ai documenti consegnati all autorità competente o all organismo dell altro Stato in applicazione della sua legislazione. Art Ai fini dell applicazione della presente Convenzione, le autorità competenti e gli organismi degli Stati contraenti possono corrispondere nella loro lingua ufficiale direttamente fra loro, e con gli interessati qualunque sia la loro residenza. 2. Una richiesta o un documento non può essere rifiutato per il fatto che è rilasciato nella lingua ufficiale dell altro Stato contraente. 3. Le decisioni di un organismo o di un Tribunale che devono essere indirizzate personalmente all interessato secondo la legislazione di uno degli Stati contraenti possono essere inviate direttamente mediante lettera raccomandata all interessato che risiede sul territorio dell altro Stato contraente. Art Una richiesta scritta di prestazioni depositata presso un organismo di uno degli Stati contraenti permette di salvaguardare i diritti del richiedente nei confronti della legislazione dell altro Stato contraente se (a) l interessato chiede che la sua domanda sia considerata quale richiesta di prestazioni secondo la legislazione dell altro Stato contraente o (b) in mancanza di una domanda, secondo cui la richiesta non deve essere considerata in tale senso, quando le informazioni contenute nella domanda indicano che i periodi di assicurazione secondo la legislazione dell altro Stato contraente sono stati compiti dalla persona che giustifica il diritto a una prestazione. 2. Un richiedente può domandare che la sua richiesta, presentata presso un organismo di uno degli Stati contraenti, abbia effetto a un altra data nell altro Stato contraente; questo nei limiti e in conformità con la legislazione di quest ultimo Stato. 8

9 Sicurezza sociale. Conv. con gli Stati Uniti Le disposizioni della presente Convenzione si applicano alle richieste di prestazioni presentate il giorno dell entrata in vigore di questa Convenzione, o ulteriormente. Art Un ricorso scritto contro una decisione di un organismo di uno degli Stati contraenti è ritenuto come ricevibile se è depositato presso un organismo dell altro Stato contraente. 2. Le richieste, le dichiarazioni o i ricorsi che devono essere depositati entro un certo termine presso un organismo di uno degli Stati contraenti sono ritenuti come ricevibili, se sono depositati entro lo stesso termine presso un organismo corrispondente dell altro Stato contraente. In questo caso, l organismo presso il quale la richiesta, la dichiarazione o il ricorso sono depositati appone la data di ricezione sul documento e lo trasmette senza indugio all organismo di collegamento dell altro Stato contraente. Art Gli istituti che devono assegnare delle prestazioni in applicazione della presente Convenzione soddisfano i loro obblighi pagando gli importi nella valuta del loro Paese. 2. Nel caso in cui dei provvedimenti per la restrizione del commercio delle valute fossero decretati da uno o dall altro degli Stati contraenti, i Governi dei due Stati contraenti deciderebbero i provvedimenti da prendere per assicurare, conformemente alle disposizioni della presente Convenzione, il trasferimento delle somme dovute da una parte e dall altra. Art. 21 Qualsiasi vertenza fra gli Stati contraenti riguardante l applicazione o l interpretazione della presente Convenzione, che non possa essere risolta nel periodo di sei mesi, va sottoposta a domanda di uno degli Stati contraenti a un Tribunale arbitrale composto di tre membri. Ogni Stato contraente sceglie un membro. Questi due membri designano un presidente. In caso di disaccordo fra i due membri sulla persona del presidente, quest ultimo sarà nominato dal Presidente della Corte Internazionale di Giustizia. Il Tribunale arbitrale stabilisce la sua procedura. Le sue decisioni sono vincolanti per gli Stati contraenti. Titolo VI Disposizioni transitorie e finali Art La presente Convenzione è anche applicabile agli eventi assicurati insorti prima della sua entrata in vigore. 9

10 Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità 2. La presente Convenzione non conferisce alcun diritto al pagamento di una prestazione per un periodo anteriore alla sua entrata in vigore, o al pagamento di un indennità globale di decesso se la persona è morta prima dell entrata in vigore della Convenzione. 3. Per la determinazione del diritto a una prestazione nato conformemente alle disposizioni della presente Convenzione si tiene conto di qualsiasi periodo di assicurazione come pure di qualsiasi periodo di residenza compito in virtù della legislazione di uno degli Stati contraenti prima dell entrata in vigore della presente Convenzione. 4. La presente Convenzione non si applica alle pretese soddisfatte mediante la concessione di un indennità globale o il rimborso di contributi. 5. Le decisioni intervenute prima dell entrata in vigore della presente Convenzione non ledono i diritti derivanti dalla sua applicazione. 6. L entrata in vigore della presente Convenzione non può avere l effetto di ridurre l importo di prestazioni in denaro riscosse dagli interessati. Art. 23 Il Protocollo finale allegato è parte integrante della presente Convenzione. Art. 24 L accordo raggiunto con lo scambio di note fra il Dipartimento politico federale svizzero e l Ambasciatore degli Stati Uniti d America in Berna sul pagamento reciproco di certe rendite dell assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità, del 27 giugno , è abrogato a partire dall entrata in vigore della presente Convenzione. Art La presente Convenzione resterà in vigore e svolgerà i suoi effetti fino alla fine dell anno civile seguente quello nel corso del quale essa sarà stata denunciata da uno degli Stati contraenti mediante comunicazione scritta indirizzata all altro Stato contraente. 2. In caso di disdetta della Convenzione, tutti i diritti acquisiti o tutti i pagamenti di prestazioni in virtù delle sue disposizioni sono mantenuti; i diritti in corso di acquisizione verranno disciplinati mediante accordi fra gli Stati contraenti. Art. 26 Il Governo di ognuno degli Stati contraenti notificherà all altro per iscritto l adempimento della procedura legale e costituzionale richiesta per quanto riguarda l entrata in vigore della presente Convenzione; la stessa avrà effetto il primo giorno del secondo mese seguente la data di ricezione dell ultima notifica. 16 [RU ] 10

11 Sicurezza sociale. Conv. con gli Stati Uniti In fede di che, i plenipotenziari degli Stati contraenti, debitamente autorizzati a tale riguardo, hanno firmato la presente Convenzione. Fatta a Washington, il 18 luglio 1979 in doppio esemplare, in lingua francese e inglese, le due versioni facenti parimenti fede. Per il Consiglio federale svizzero: Raymond Probst Per il Governo degli Stati Uniti d America: Joseph A. Califano 11

12 Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Protocollo finale All atto della firma in data odierna della Convenzione di Sicurezza sociale fra la Confederazione Svizzera e gli Stati Uniti d America, i plenipotenziari sottoscritti hanno costatato il loro accordo sui punti seguenti: 1. Per quanto riguarda l articolo 4, le persone indicate all articolo 3 lettera (b), (c) o (d) che risiedono in Svizzera ricevono le prestazioni previste dalla legislazione degli Stati Uniti alle stesse condizioni dei cittadini degli Stati Uniti che risiedono in Svizzera. 2. L articolo 4 non si applica alle disposizioni legali svizzere riguardanti (a) l assicurazione facoltativa per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità dei cittadini svizzeri dimoranti all estero, (b) l assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità dei cittadini svizzeri che lavorano all estero per conto di un datore di lavoro in Svizzera, (c) gli assegni di soccorso assegnati ai cittadini svizzeri dimoranti all estero, o (d) gli assegni per grandi invalidi L articolo 6 capoverso 2 si applica nel caso in cui una persona che esercita un attività lucrativa salariale sul territorio di un terzo Stato, pur rimanendo assicurata obbligatoriamente secondo la legislazione di uno degli Stati contraenti, è inviata dal suo datore di lavoro sul territorio dell altro Stato contraente. 5A 19. Qualora la stessa attività sia considerata attività indipendente giusta la legislazione di uno degli Stati contraenti e attività salariata giusta la legislazione dell altro Stato contraente, l articolo 6 capoverso 3 è applicabile se la persona risiede sul territorio del primo Stato contraente mentre in tutti gli altri casi è applicabile l articolo 6 capoversi 1 o 2.» 6. Per quanto riguarda l articolo 10 capoverso 2 la durata di dimora in Svizzera di un cittadino degli Stati Uniti è ritenuta ininterrotta se quest ultimo non ha lasciato la Svizzera durante più di due mesi nel corso di un intero anno. 7. Per quanto riguarda l articolo 11 capoverso 1, un cittadino degli Stati Uniti è ritenuto assicurato conformemente alle disposizioni della legislazione degli Stati Uniti, se riceve una prestazione in virtù di tale legislazione, o se è accreditato di almeno quattro trimestri di assicurazione in virtù di tale legislazione durante un periodo di otto trimestri che terminano con il trimestre civile 17 Abrogato dall art. 4 n. 1 dell Accordo addizionale del 1 o giugno 1988, approvato dall Assemblea federale il 5 giugno 1989 (RU ; FF 1989 III 1069). 18 Abrogato dall art. 4 n. 1 dell Accordo addizionale del 1 o giugno 1988, approvato dall Assemblea federale il 5 giugno 1989 (RU ; FF 1989 III 1069). 19 Introdotto dall art. 4 n. 2 dell Accordo addizionale del 1 o giugno 1988, approvato dall Assemblea federale il 5 giugno 1989 ed in vigore dal 1 o ott (RU ; FF 1989 III 1069). 12

13 Sicurezza sociale. Conv. con gli Stati Uniti (a) nel corso del quale si è realizzato l evento assicurato giusta la legislazione svizzera o (b) che precede immediatamente il trimestre civile nel corso del quale si è realizzato l evento assicurato giusta la legislazione svizzera. 8. In deroga all articolo 11 capoverso 1, i cittadini degli Stati Uniti possono pretendere una rendita ordinaria dell assicurazione per l invalidità svizzera con un grado d invalidità inferiore al 66 2 /3 per cento soltanto se sono affiliati all assicurazione svizzera per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità al momento del verificarsi dell evento assicurato. 9. I cittadini degli Stati Uniti non domiciliati in Svizzera che hanno dovuto abbandonare la loro attività lucrativa in tale Paese in seguito a infortunio o malattia, ma che ivi dimorano fino alla realizzazione del rischio assicurato, sono ritenuti come assicurati, giusta la legislazione svizzera per l erogazione delle prestazioni dell assicurazione per l invalidità. Essi devono pagare i contributi all assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità come se avessero il loro domicilio in Svizzera. 10. Per quanto riguarda l articolo 12, la durata di residenza in Svizzera di un cittadino degli Stati Uniti è ritenuta ininterrotta se egli non ha lasciato la Svizzera durante più di tre mesi nel corso di un anno civile. Tuttavia, un periodo di dimora in Svizzera durante il quale un cittadino degli Stati Uniti è stato esonerato dall affiliazione all assicurazione svizzera per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità non è ritenuto quale periodo di residenza secondo l articolo Il rimborso dei contributi pagati conformemente alla legislazione svizzera, che è stato effettuato in applicazione delle disposizioni legali svizzere sul rimborso di tali contributi agli stranieri e agli apolidi, non costituisce un ostacolo al pagamento di una rendita straordinaria in applicazione dell articolo 12, tuttavia in tale caso, l importo dei contributi rimborsati sarà dedotto dalle rendite da pagare. 12. Per quanto riguarda l articolo 13, e conformemente all articolo 233 (c) (3) della Legge degli Stati Uniti sulla Sicurezza Sociale, la Convenzione non si applica per l ottenimento di prestazioni dell assicurazione ospedaliera regolata con gli articoli 226 e 226A di tale legge. 13. L articolo 13 si applica ugualmente ai cittadini di uno Stato senza convenzione che non sono inclusi fra le persone indicate all articolo 3 lettera (d). 14. Per quanto riguarda la Svizzera, i ricorsi che devono essere presentati entro un certo termine a un Tribunale svizzero, devono essere ritenuti come presentati entro tale termine se è dimostrato che sono stati inoltrati in tempo utile presso l organismo o un Tribunale degli Stati Uniti. 13

14 Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Fatto a Washington, il 18 luglio 1979 in due esemplari, in lingua francese e inglese, le due versioni facenti parimenti fede. Per il Consiglio federale svizzero: Raymond Probst Per il Governo degli Stati Uniti d America: Joseph A. Califano 14

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) 1 831.10 del 20 dicembre 1946 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014)

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) Legge federale sulla protezione dei dati (LPD) 235.1 del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 95, 122 e 173 capoverso 2 della Costituzione

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici 232.21 del 5 giugno 1931 (Stato 1 agosto 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, in virtù degli articoli

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati

Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati Traduzione 1 Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati 0.111 Conclusa a Vienna il 23 maggio 1969 Approvata dall Assemblea federale il 15 dicembre 1989 2 Istrumento d adesione depositato dalla Svizzera

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

PROTOCOLLO RELATIVO ALLA CONVENZIONE PER LA PROTEZIONE DELLE ALPI (CONVENZIONE DELLE ALPI) SULLA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE

PROTOCOLLO RELATIVO ALLA CONVENZIONE PER LA PROTEZIONE DELLE ALPI (CONVENZIONE DELLE ALPI) SULLA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE PROTOCOLLO RELATIVO ALLA CONVENZIONE PER LA PROTEZIONE DELLE ALPI (CONVENZIONE DELLE ALPI) SULLA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE La Repubblica d Austria, la Repubblica Francese, la Repubblica Federale

Dettagli

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi (LIPIn) 831.26 del 6 ottobre 2006 1 (Stato 1 gennaio 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1

Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1 Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1 47 emanati dalla: Conferenza delle presidenze delle commissioni e delegazioni

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Trattato di domicilio e consolare tra la Svizzera e l Italia

Trattato di domicilio e consolare tra la Svizzera e l Italia Traduzione dal testo originale francese 1 Trattato di domicilio e consolare tra la Svizzera e l Italia 0.142.114.541 Conchiuso il 22 luglio 1868 Approvato dall Assemblea federale il 18 dicembre 1868 2

Dettagli

CONVENZIONE SULL ESAME MEDICO DI ATTITUDINE ALL IMPIEGO NEI LAVORI NON INDUSTRIALI DEI RAGAZZI E DEGLI ADOLESCENTI, 1946 1

CONVENZIONE SULL ESAME MEDICO DI ATTITUDINE ALL IMPIEGO NEI LAVORI NON INDUSTRIALI DEI RAGAZZI E DEGLI ADOLESCENTI, 1946 1 Convenzione 78 CONVENZIONE SULL ESAME MEDICO DI ATTITUDINE ALL IMPIEGO NEI LAVORI NON INDUSTRIALI DEI RAGAZZI E DEGLI ADOLESCENTI, 1946 1 La Conferenza generale dell Organizzazione Internazionale del Lavoro,

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Legge federale sul lavoro nell industria, nell artigianato e nel commercio

Legge federale sul lavoro nell industria, nell artigianato e nel commercio Legge federale sul lavoro nell industria, nell artigianato e nel commercio (Legge sul lavoro, LL 1 ) 822.11 del 13 marzo 1964 (Stato 1 dicembre 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Rapporto esplicativo

Rapporto esplicativo Rapporto esplicativo concernente l approvazione del Protocollo n. 15 recante emendamento alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell uomo e delle libertà fondamentali 13 agosto 2014 Compendio

Dettagli

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale (Regolamento degli emolumenti IUFFP) del 17 febbraio 2011 (Stato 1

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

818.61. Ordinanza. 1 Campo d applicazione e definizioni. del 17 giugno 1974

818.61. Ordinanza. 1 Campo d applicazione e definizioni. del 17 giugno 1974 Ordinanza concernente il trasporto e la sepoltura di cadaveri presentanti pericolo di contagio come anche il trasporto di cadaveri in provenienza dall estero e a destinazione di quest ultimo 818.61 del

Dettagli

Accordo che istituisce l Organizzazione mondiale del commercio

Accordo che istituisce l Organizzazione mondiale del commercio Traduzione 1 Accordo che istituisce l Organizzazione mondiale del commercio 0.632.20 Concluso a Marrakech il 15 aprile 1994 Approvato dall Assemblea federale il 16 dicembre 1994 2 Ratificato dalla Svizzera

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR)

Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR) Traduzione 1 Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR) 0.741.611 Conchiusa a Ginevra il 19 maggio 1956 Firmata dalla Svizzera il 19 maggio 1956 Approvata

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr)

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) 3.6. Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) del 22 giugno 2006 I. Disposizioni generali Art.

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

Regolamento d esecuzione del Trattato di cooperazione in materia di brevetti. (testo in vigore al 1º luglio 2014)

Regolamento d esecuzione del Trattato di cooperazione in materia di brevetti. (testo in vigore al 1º luglio 2014) Regolamento d esecuzione del Trattato di cooperazione in materia di brevetti (testo in vigore al 1º luglio 2014) Nota dell editore: Per ottenere i dettagli delle modifiche del Regolamento d Esecuzione

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO PUBBLICAZIONI DELLA DIREZIONE

Dettagli

Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari

Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari Traduzione Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari Conchiusa a Vienna il 24 aprile 1963 Gli Stati parti alla presente Convenzione, memori che, da un tempo remoto, si sono stabilite relazioni consolari

Dettagli

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI L ASSEMBLEA GENERALE Vista la propria risoluzione 319 A (IV) in data 3 dicembre 1949, 1. Adotta l allegato alla presente risoluzione

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV)

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 50 del 22 giugno 2001 e no. 27 del 4 aprile 2003 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per il personale

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

Convenzione tra gli Stati parti del Trattato dell Atlantico del Nord relativa allo statuto delle loro forze (Statuto delle truppe della NATO)

Convenzione tra gli Stati parti del Trattato dell Atlantico del Nord relativa allo statuto delle loro forze (Statuto delle truppe della NATO) Convenzione tra gli Stati parti del Trattato dell Atlantico del Nord relativa allo statuto delle loro forze (Statuto delle truppe della NATO) Allegato del 19 giugno 1951 Gli Stati parti del Trattato del

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

CONVENZIONE SUGLI ACCORDI DI SCELTA DEL FORO

CONVENZIONE SUGLI ACCORDI DI SCELTA DEL FORO CONVENZIONE SUGLI ACCORDI DI SCELTA DEL FORO Gli Stati contraenti della presente convenzione, desiderosi di promuovere gli scambi e gli investimenti internazionali attraverso una migliore cooperazione

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale 1 - Individuazione qualifiche e numero di rapporti di lavoro a tempo parziale Il rapporto di lavoro a tempo parziale, anche se a tempo

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Accrediti per compiti educativi

Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Valido dal 1 gennaio 2015 1 Panoramica introduttiva Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare

Dettagli

Nuovo numero AVS. Introduzione del nuovo numero AVS

Nuovo numero AVS. Introduzione del nuovo numero AVS Nuovo numero AVS Stato del progetto al 1 novembre 2007 Introduzione del nuovo numero AVS 1 L utilizzazione graduale del nuovo numero nell assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), nell assicurazione

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo

Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo così come modificata dai Protocolli nn. 11 e 14 Protocolli nn. 1, 4, 6, 7, 12 e 13 Il testo della Convenzione è presentato

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori Regolamento sullo status e sui trasferimenti dei calciatori 1 REGOLAMENTO SULLO STATUS E SUL TRASFERIMENTO DEI CALCIATORI... 3 DEFINIZIONI... 4 I. DISPOSIZIONE INTRODUTTIVA... 5 II. STATUS DEI CALCIATORI...

Dettagli

CONVENZIONE SUL LAVORO FORZATO E OBBLIGATORIO, 1930 1

CONVENZIONE SUL LAVORO FORZATO E OBBLIGATORIO, 1930 1 Convenzione 29 CONVENZIONE SUL LAVORO FORZATO E OBBLIGATORIO, 1930 1 La Conferenza generale dell Organizzazione Internazionale del Lavoro, Convocata a Ginevra dal Consiglio di amministrazione dell Ufficio

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero

Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero 443.116 del 30 settembre 2004 (Stato 1 ottobre 2014) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti gli articoli 8 e 26 capoverso 2 della

Dettagli

Ordinanza del DEFR sull ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale 1

Ordinanza del DEFR sull ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale 1 Ordinanza del DEFR sull ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale 1 414.711.5 del 4 luglio 2000 (Stato 1 gennaio 2015) Il Dipartimento federale dell'economia, della formazione

Dettagli

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale La fase amministrativa Nella prima fase, amministrativa, le autorità competenti in materia di protezione sono la Polizia uffici di frontiera

Dettagli

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro 2.05 Contributi Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Per principio, qualsiasi attività derivante da un'attività dipendente viene considerata come salario

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

4.06 Stato al 1 gennaio 2013

4.06 Stato al 1 gennaio 2013 4.06 Stato al 1 gennaio 2013 Procedura nell AI Comunicazione 1 Le persone che chiedono l intervento dell AI nell ambito del rilevamento tempestivo possono inoltrare una comunicazione all ufficio AI del

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Legge federale di complemento del Codice civile svizzero

Legge federale di complemento del Codice civile svizzero Legge federale di complemento del Codice civile svizzero (Libro quinto: Diritto delle obbligazioni) del 30 marzo 1911 (Stato 1 luglio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto i messaggi

Dettagli