Bollettino Ufficiale della Regione Lazio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino Ufficiale della Regione Lazio"

Transcript

1 Repubblica Italiana Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Disponibile in formato elettronico sul sito: Legge Regionale n.12 del 13 agosto 2011 Data 13/11/2012 Numero 63 Periodicità bisettimanale Direzione Redazione ed Amministrazione presso la Presidenza della Giunta Regionale Via Cristoforo Colombo, ROMA Direttore del Bollettino: Dott. Luca Fegatelli

2 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 2 di 376 SOMMARIO Deliberazione 30 ottobre 2012 Stato Consiglio dei Ministri Consiglio dei Ministri Decreti e Delibere Proroga della gestione commissariale per il definitivo superamento della situazione di criticita' in atto nel territorio dei Comuni a sud di Roma serviti dal Consorzio per l'acquedotto del Simbrivio. Pag. 5 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 25 ottobre 2012, n. T00364 Bilancio di Previsione Variazione di Bilancio. Capitoli: /E - E62118-E62528/U e C12109/U Pag. 8 Decreto del Presidente della Regione Lazio 31 ottobre 2012, n. T00365 Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T Pag. 12 Decreto del Presidente della Regione Lazio 31 ottobre 2012, n. T00367 Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T Pag. 18 Decreto del Presidente della Regione Lazio 31 ottobre 2012, n. T00368 Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T Pag. 22 Decreto del Presidente della Regione Lazio 31 ottobre 2012, n. T00369 Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T Pag. 26 Decreto del Commissario ad Acta 5 novembre 2012, n. U00192 Presa d'atto dell'intesa ai sensi dell'art. 8 comma 6 della Legge 5 giugno 2003 n. 131 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante "Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale ". Piano Regionale Prevenzione Vaccinale Pag. 31 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 468 Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Autorizzazione alla costituzione nel giudizio promosso dinanzi alla Corte Costituzionale dal Presidente del Consiglio dei Ministri per la declaratoria di illegittimità costituzionale della L.R. 18 luglio 2012, n. 9, pubblicata nel BURL n. 31 del 24 luglio Pag. 58 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 477 Variante al P.R.T.. Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma - Latina. Agglomerato industriale di Castel Romano. Cambio di destinazione d'uso da "industriale/artigianale" a "commerciale" Soc. BIM s.r.l.. Art. 3 della L.R. n. 24 del Delibera del Consiglio di Amministrazione Consortile n. 178 del Approvazione. Pag. 63 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 478 Variante al P.R.T.. Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma - Latina. Agglomerato industriale di Castel Romano. Cambio di destinazione d'uso da "industriale/artigianale" a "commerciale" - Art. 3 della L.R. n. 24 del Delibera del Consiglio di Amministrazione Consortile n. 179 del Approvazione. Pag. 74 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 479 Comune di Borgo Velino (Ri) - Piano Particolareggiato Zona C1 in località "Vicenne" in variante al PRG. Delibere consiliari n. 26 del e n. 30 del Approvazione. Pag. 83

3 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 3 di 376 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 481 Comune di Sutri (Vt). Variante al PRG., da zona C 2/3 "Insediamenti turistici" a zona F 2/1 "Servizi privati di uso pubblico per il culto religioso" e conseguente integrazione dell'art. 13 delle relative N.T.A., finalizzata alla realizzazione di una chiesa in località "Fontevivola". Deliberazione di Consiglio Comunale n. 16 del Approvazione. Pag. 95 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 482 Comune di Bolsena (Vt). Variante al PRG. in località "Piantata", da Zona E "Agricola" - Sottozona E 1 a Zona H "Zone per il Turismo" - Sottozona H 7 "Attività a servizio delle attrezzature turistico ricettive" e conseguente integrazione dell'art. 15 delle N.T.A. del P.R.G. Deliberazione di Consiglio Comunale n. 29 del Approvazione. Pag. 104 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 483 Comune di Capranica (VT). Piano Particolareggiato in Variante al PRG in località "Montarone". D.C.C. n. 6 del Art. 4 della Legge Regionale n. 36/87. Approvazione. Pag. 114 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 484 Comune di Contigliano (Ri). Programma Integrato di Intervento, in variante al P.R.G., di riqualificazione urbana denominato "Centro Urbano di Contigliano". Delibere di Consiglio Comunale n. 36 del e n. 34 del Approvazione. Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 489 Pag. 124 Modifica dell'allegato 2 della DGR Lazio n. 387 del 22 maggio Pag. 134 Deliberazione 17 ottobre 2012, n. 518 Disciplina dei rapporti tra l'amministrazione Regionale e l'agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo del Lazio - Sviluppo Lazio SpA istituita dall'art. 24 della l.r. 6 del 7 giugno 1999 "Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio di previsione della Regione Lazio per l'esercizio finanziario 1999 (art. 28 L.R. 11 aprile 1986, n. 17)" e delle controllate FI.LA.S. S.p.A., BIC Lazio S.p.A., Unionfidi Lazio S.p.A.. Pag. 139 Determinazione 29 ottobre 2012, n. A10987 DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO Atti dirigenziali di Gestione Indizione di gara d'appalto con procedura aperta per l'affidamento della copertura assicurativa di R.C. derivante dalla Circolazione dei Veicoli a Motore e Garanzie Accessorie amministrata a Libro Matricola. Approvazione atti di gara.(il BANDO E' STATO INVIATO PER LA PUBBLICAZIONE SULLA GUUE IN DATA 29/10/2012) Pag. 153 DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 1 ottobre 2012, n. B06863 DGR n. 511 del 28 ottobre Piano annuale "Interventi a favore dei giovani". Approvazione di un Avviso Pubblico relativo all'azione cod. 03 "Potenziamento e sviluppo di una rete regionale di Officine dell'arte e dei Mestieri". Impegno di spesa di ,00 cap. R E.F Pag. 245 Determinazione 1 ottobre 2012, n. B06866 DGR n. 511 del 28 ottobre Piano annuale "Interventi a favore dei giovani". Approvazione Avviso Pubblico relativo all'azione cod. 05 "Potenziamento e sviluppo della rete regionale Informagiovani". Impegno di spesa di ,00 cap. R31105 E.F Pag. 277 Determinazione 18 ottobre 2012, n. B07698 Approvazione del bando di concorso pubblico regionale straordinario per titoli per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella Regione Lazio. Pag. 310

4 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 4 di 376 Determinazione 16 ottobre 2012, n. A10394 DIREZIONE AGRICOLTURA Atti dirigenziali di Gestione Legge 15 gennaio 1991, n. 30 modificata ed integrata dalla legge 3 agosto 1999, n. 280 "Disciplina della riproduzione animale". D.M. 19 luglio 2000, n. 403 "Nuovo regolamento di esecuzione della legge 30/91". D.G.R. 8 febbraio 2002 n. 128 "Indicazioni operative di competenza regionale" - punto 18, lettere A) e B). Costituzione Commissioni Tecniche della provincia di Roma. Determinazione 31 ottobre 2012, n. A11111 Pag. 345 Reg. CE 1698/ PSR 2007/2013 del Lazio. DGR 412/2008 e ss. mm. ii. Misura Azione 1 e Azione 3 - Bando singolo e Progettazione Integrata di Filiera - Atto di ricognizione delle economie di spesa perfezionate, nel III trimestre 2012, a seguito delle autorizzazioni all'erogazione di saldi finali. Pag. 350 DIREZIONE ORGANIZZAZIONE E PERSONALE DEMANIO E PATRIMONIO Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 6 novembre 2012, n. A11209 Nomina, conferma e revoca lavoratori addetti alla vigilanza, accertamento e contestazione di infrazioni commesse in materia di divieto di fumo nelle sedi di lavoro della Giunta Regione Lazio. D. Lgs. n. 81/08; Accordo Stato-Regioni 16/12/04; L.n.3/03; L. n. 584/75. Pag. 356 Decreto di esproprio 11 settembre 2012, n. 5 Enti Locali Province Provincia di Latina Esproprio ai sensi dell'art. 42bis del D.P.R. 327/2001 e s.m.i., relativo agli immobili occorsi per i "Lavori di sistemazione ed adeguamento delle S.P. Cori-Roccamassima" in Comune di Cori di parte dei terreni di proprietà di Chiominto Bartolomeo attualmente censiti in Catasto del Comune di Cori al foglio 27 part.lle n. 428 ex 12/p di mq. 576, n. 430 ex 8/p di mq Avviso 25 ottobre 2012, n Comuni Comune di Cerveteri Pag. 361 bando di Mobilità esterna per la copertura di n. 1 posto di "Operatore di Polizia Locale" di categoria C, tramite rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato. Pag. 365 Appalto 2 novembre 2012 Privati AZIENDA STRADE LAZIO - ASTRAL S.P.A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E PER L'APPALTO DEI LAVORI "SR TIBURTINA - ACCORDO DI PROGRAMMA TRA IL COMUNE DI TIVOLI ED ASTRAL SPA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE DELLA SR TIBURTINA" Pag. 367 Avviso PARCO DELLE MUSE SOCIETA' PER AZIONI Richiesta pubblicazione Verifica Impatto Ambientale Pag. 375

5 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 5 di 376 Stato Consiglio dei Ministri Consiglio dei Ministri Decreti e Delibere Deliberazione 30 ottobre 2012 Proroga della gestione commissariale per il definitivo superamento della situazione di criticita' in atto nel territorio dei Comuni a sud di Roma serviti dal Consorzio per l'acquedotto del Simbrivio.

6 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 6 di 376 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 30 ottobre 2012 Proroga della gestione commissariale per il definitivo superamento della situazione di criticita' in atto nel territorio dei Comuni a sud di Roma serviti dal Consorzio per l'acquedotto del Simbrivio. (Pubbl. sulla G.U. n. 256 del 2 novembre 2012) IL CONSIGLIO DEI MINISTRI NELLA RIUNIONE DEL 30 ottobre 2012 Visto l'articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225; Visto l'articolo 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112; Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401; Visto il decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2012, n. 100, recante "Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile"; Visto l'articolo 2 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n del 4 maggio 2012, con il quale e' stata disposta la proroga, fino al 30 giugno 2012, della gestione commissariale per il definitivo superamento della situazione di criticita' in atto nel territorio dei comuni a sud di Roma serviti dal Consorzio per l'acquedotto del Simbrivio; Considerato che con nota del 31 luglio 2012 il Commissario delegato per la situazione di criticita' in rassegna ha rappresentato l'esigenza che venga assicurata, fino al 31 dicembre 2012, l'ultimazione degli adempimenti correlati alla definitiva chiusura della gestione commissariale di cui al citato articolo 2 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 4021/2012; Vista la nota del 3 agosto 2012 con cui la regione Lazio, ha condiviso la richiesta di proroga formulata dal Commissario delegato; Considerato che l'articolo 3, comma 2, del sopracitato decreto-legge n. 59/2012, cosi' come convertito dalla legge 12 luglio 2012, n. 100, consente la proroga delle gestioni commissariali, operanti ai sensi della legge 24 febbraio 1992, n. 225, alla data di entrata in vigore del medesimo decreto-legge, entro e non oltre il 31 dicembre 2012, prevedendo, altresi', che per la prosecuzione degli interventi successivi si procede ai sensi dell'articolo 5, commi 4-ter e 4-quater della citata legge n. 225/1992; Ritenuto che nella fattispecie in esame, sussistano i presupposti previsti dalla normativa vigente per la proroga della gestione commissariale di cui trattasi; Acquisito il parere favorevole del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato del Ministero dell'economia e delle finanze con nota n del 24 ottobre 2012; Su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri; Delibera: Art In considerazione di quanto esposto in premessa, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 3, comma 2, ultimo periodo, del decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2012, n. 100, e' prorogata, fino al 31 dicembre 2012, la gestione commissariale per il definitivo superamento della situazione di criticita' in atto nel territorio dei comuni a sud di Roma serviti dal Consorzio per l'acquedotto del Simbrivio.

7 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 7 di Almeno dieci giorni prima della scadenza di cui al comma 1, il Capo del Dipartimento della protezione civile provvede ad adottare, di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze, apposita ordinanza diretta a favorire e regolare il subentro dell'amministrazione pubblica competente in via ordinaria a coordinare gli interventi che si renderanno necessari. La presente delibera verra' pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Roma, 30 ottobre 2012 Il Presidente: Monti

8 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 8 di 376 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 25 ottobre 2012, n. T00364 Bilancio di Previsione Variazione di Bilancio. Capitoli: /E - E62118-E62528/U e C12109/U

9 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 9 di 376 OGGETTO: Bilancio di Previsione Variazione di Bilancio. Capitoli: /E E62118-E62528/U e C12109/U. LA PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO SU PROPOSTA del Direttore del Dipartimento Programmazione Economica e Sociale; VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana; VISTO lo Statuto della Regione Lazio; VISTA la l.r. 18 febbraio 2002, n. 6 e successive modificazioni, concernente la disciplina del sistema organizzativo della Giunta e del Consiglio; VISTO il Regolamento n. 1 del 6 settembre 2002 e successive modificazioni, concernente l organizzazione degli Uffici e dei Servizi della Giunta Regionale; VISTA la l.r. 23 dicembre 2011, n. 20 concernente il Bilancio di previsione della Regione Lazio per l esercizio finanziario 2012; VISTA la Deliberazione della Giunta regionale del 22 dicembre 2011, n. 620 avente per oggetto: Bilancio annuale e pluriennale Approvazione documento tecnico (ai sensi dell art. 17, comma 9 e 9 bis, l.r. 20/11/2001, n. 25) e presentazione dello schema di bilancio sperimentale articolato per missioni e programmi (ai sensi dell art. 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativo del d.lgs. n. 118/2011) ; VISTA la legge regionale 18 luglio 2012, n. 11 Assestamento del bilancio annuale e pluriennale della Regione Lazio ; VISTA la Deliberazione della Giunta regionale del 28 giugno 2012, n. 317 avente per oggetto: Assestamento del bilancio annuale e pluriennale della Regione Lazio. Approvazione del documento tecnico (art. 17, commi 9 e 9bis, della l.r. 29 novembre 2001, n. 25) e dello schema di bilancio sperimentale articolato per missioni e programmi (ai sensi dell'art. 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativo del d.lgs. n. 118/2011) ; VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale 21 ottobre 2011, n. 485 con la quale è stato approvato il programma coordinato di intervento di cui al Piano Nazionale di Edilizia Abitativa D.P.C.M. 16 luglio 2009, articolo 1 lettera b) e d) per complessivi euro ,84 di cui euro ,25 quale finanziamento statale di cui al decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 8 marzo 2010 ed euro ,59 quale cofinanziamento a carico della Regione Lazio; VISTO l Accordo di Programma firmato in data 4 luglio 2012 dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla Regione Lazio relativo all attuazione degli interventi di cui al programma coordinato approvato dalla Regione Lazio con DGR n. 485/2011;

10 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 10 di 376 VISTA la nota prot. n del 19 luglio 2012, con cui la Direzione regionale Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori comunica che a seguito dell Accordo di Programma del 4 luglio 2012 sopra citato, è necessario provvedere all istituzione degli appositi capitoli di entrata e di spesa concernenti l assegnazione pari ad euro ,25 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell apposito capitolo di cofinanziamento regionale per un importo pari ad euro ,59; CONSIDERATO che la rappresentazione in bilancio dell importo pari ad euro ,25 sui capitoli di nuova istituzione è riferita all esercizio finanziario 2012, mentre quella pari ad euro ,59 relativa al capitolo di cofinanziamento di nuova istituzione, è riferita all esercizio finanziario 2014; TENUTO CONTO che l importo pari ad euro ,59, riferito al capitolo di cofinanziamento regionale, è comprensivo della quota pari ad euro ,59 già prevista nell ambito della D.G.R. n. 485/2011 e della quota pari ad euro ,00 relativa al cofinanziamento regionale di cui al secondo Accordo di Programma da sottoscrivere successivamente in riferimento al D.M. 19 dicembre 2011 e la rappresentazione in bilancio ; CONSIDERATO che al fine di rendere disponibile l importo pari ad euro ,25, esercizio finanziario 2012, quale assegnazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è necessario provvedere all istituzione di appositi capitoli di entrata e di spesa,; CONSIDERATO altresì che per rendere disponibile l importo pari ad euro ,59, esercizio finanziario 2014, quale quota di cofinanziamento a carico della Regione Lazio, si provvede mediante il prelevamento di pari importo dal capitolo di spesa C12109, esercizio finanziario 2014; VISTO l articolo 47 della legge regionale 7 giugno 1999, n. 7 Bilancio di previsione della Regione Lazio per l anno finanziario 1999 ; VISTO l articolo 28, comma 3, della l.r. 20 novembre 2001, n. 25 Norme in materia di programmazione, bilancio e contabilità della Regione ; DECRETA di istituire nel Bilancio di Previsione della Regione Lazio, per l esercizio finanziario 2012, i seguenti capitoli di entrata e di spesa con i relativi stanziamenti annuali o pluriennali: ENTRATA - TABELLA A - Documento tecnico (art. 17, commi 9 e 9bis, L.R. 25/2001) CAP (Nuova istituzione) ASSEGNAZIONE DELLO STATO DELLE RISORSE PER IL FINANZIAMENTO DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA DI CUI AL D.P.C.M. 16 LUGLIO 2009, ART. 1, COMMA 1, LETTERA B), C), D) ED E) Es. fin ,25

11 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 11 di 376 SPESA - TABELLA B - Documento tecnico (art. 17, commi 9 e 9bis, L.R. 25/2001) CAP. E CAP. E CAP. C (Nuova istituzione) UTILIZZAZIONE DELL ASSEGNAZIONE DELLO STATO DELLE RISORSE PER IL FINANZIAMENTO DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA DI CUI AL D.P.C.M. 16 LUGLIO 2009, ART. 1, COMMA 1, LETTERA B), C), D) ED E) Es. fin ,25 (Nuova istituzione) COFINANZIAMENTO REGIONALE PER IL FINANZIAMENTO DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA DI CUI AL D.P.C.M. DEL 16 LUGLIO 2009, ART. 1, COMMA 1, LETTERA B), C), D) ED E) Es. fin ,59 COFINANZIAMENTO REGIONALE DI PROGETTI AMMISSIBILI A FINANZIAMENTI COMUNITARI E NAZIONALI (PARTE CAPITALE) Es. fin ,59 Avverso il presente decreto è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi. Il presente Decreto, redatto in duplice originale, uno per gli atti della Direzione Regionale Attività della Presidenza, l altro per i successivi adempimenti della Direzione Regionale Bilancio, Ragioneria, Finanza e Tributi, sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio. La Presidente Renata Polverini

12 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 12 di 376 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 31 ottobre 2012, n. T00365 Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T94600.

13 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 13 di 376 OGGETTO: Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T LA PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO SU PROPOSTA del Direttore del Dipartimento Programmazione Economica e Sociale; VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana; VISTO lo Statuto della Regione Lazio; VISTA la l.r. 18 febbraio 2002, n. 6 e successive modificazioni, concernente la disciplina del sistema organizzativo della Giunta e del Consiglio; VISTO il Regolamento n. 1 del 6 settembre 2002 e successive modificazioni, concernente l organizzazione degli Uffici e dei Servizi della Giunta Regionale; VISTA la l.r. 23 dicembre 2011, n. 20 concernente il Bilancio di previsione della Regione Lazio per l esercizio finanziario 2012; VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale del 22 dicembre 2011, n. 620 avente per oggetto: Bilancio annuale e pluriennale Approvazione documento tecnico (ai sensi dell art. 17, comma 9 e 9 bis, l.r. 20/11/2001, n. 25) e presentazione dello schema di bilancio sperimentale articolato per missioni e programmi (ai sensi dell art. 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativo del d.lgs. n. 118/2011) ; VISTA la l.r. 18 luglio 2012, n. 11 Assestamento del bilancio annuale e pluriennale della Regione Lazio ; VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale del 28 giugno 2012, n. 317 avente per oggetto: Assestamento del bilancio annuale e pluriennale della Regione Lazio. Approvazione del documento tecnico (art. 17, commi 9 e 9bis, della l.r. 29 novembre 2001, n. 25) e dello schema di bilancio sperimentale articolato per missioni e programmi (ai sensi dell'art. 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativo del d.lgs. n. 118/2011). VISTE le note relative agli impegni di spesa esercizio finanziario 2007 e ricogniti con Decreto del Presidente n. T0367 del 30 luglio 2010 e agli impegni di spesa esercizio finanziario 2009 e ricogniti con Decreto del Presidente n. T00248 del 12 luglio 2012, con le quali le rispettive strutture regionali comunicano la necessità di integrare il capitolo T94600, relativo ai residui passivi perenti agli effetti amministrativi riferiti ai fondi vincolati in capitale, per un importo complessivo di ,05:

14 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 14 di 376 PROTOCOLLO STRUTTURA RICHIEDENTE IMPORTO Dir. Reg. Cultura, Arte e Sport - Area Servizi ,94 e Strutture Culturali del del del del del del del del del del del Dir. Reg. Cultura, Arte e Sport - Area Servizi e Strutture Culturali Dir. Reg. Attività Produttive e Rifiuti - Area Politiche per il Commercio Dir. Reg. Ambiente - Area Parchi e Riserve Naturali Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata , , , , , , , , , ,48

15 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 15 di 376 PROTOCOLLO STRUTTURA RICHIEDENTE IMPORTO del Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata , del del del del del del del del del del del Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Turismo - Area Programmazione Turistica Dir. Reg. Cultura, Arte e Sport Area Servizi e Strutture Culturali - Soprintendenza ai Beni Librari Dir. Reg. Trasporti - Area Trasporto Ferroviario e ad Impianti Fissi , , , , , , ,69 Dir. Reg. Infrastrutture - Area Lavori Pubblici ,36 Dir. Reg. Trasporti - Area Porti e Trasporto Marittimo Dir. Reg. Ambiente - Area Risorse Idriche e S.I.I. Dir. Reg. Protezione Civile - Area Bonifica e Recupero Aree e Siti Inquinati , , ,00

16 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 16 di 376 PROTOCOLLO STRUTTURA RICHIEDENTE IMPORTO Dir. Reg. Protezione Civile - Area Bonifica e ,00 Recupero Aree e Siti Inquinati del del del del del del del del del del del Dir. Reg. Protezione Civile - Area Bonifica e Recupero Aree e Siti Inquinati Dir. Reg. Protezione Civile - Area Bonifica e Recupero Aree e Siti Inquinati Dir. Reg. Protezione Civile - Area Bonifica e Recupero Aree e Siti Inquinati Dir. Reg. Ambiente - Area Parchi e Riserve Naturali Dir. Reg. Ambiente - Area Conservazione Natura e Foreste Dir. Reg. Infrastrutture - Area Viabilità e Sicurezza Stradale , , , , , ,36 Dir. Reg. Infrastrutture - Area Lavori Pubblici ,57 Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori - Area Interventi di Edilizia Agevolata Dir. Reg. Ambiente - Area Difesa del Suolo e Concessioni Demaniali Dir. Reg. Ambiente - Area Risorse Idriche e S.I.I , , ,25 TOTALE: ,05 ACCERTATO che il predetto capitolo è incluso nell elenco 1/C Spese obbligatorie fondi vincolati in capitale allegato al Bilancio di Previsione 2012; VISTO l art. 22, comma 2, della L.R. 20 novembre 2001, n. 25;

17 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 17 di 376 DECRETA 1. di apportare al Bilancio di Previsione della Regione Lazio, per l Esercizio Finanziario 2012, le seguenti variazioni in termini di competenza e di cassa: TABELLA B - Documento tecnico (art. 17, commi 9 e 9bis, L.R. 20/11/2001, n. 25) IN AUMENTO CAP. T RRESIDUI PASSIVI PERENTI AGLI EFFETTI AMMINISTRATIVI (FONDI VINCOLATI IN CAPITALE) ,05 IN DIMINUZIONE CAP. T FONDO DI RISERVA PER SPESE OBBLIGATORIE RELATIVE A RESIDUI PERENTI PER SPESE IN CONTO CAPITALE DERIVANTI DA ASSEGNAZIONI STATALI ,05 Avverso il presente decreto è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi. Il presente Decreto, redatto in duplice originale, uno per gli atti della Direzione Regionale Attività della Presidenza, l altro per i successivi adempimenti della Direzione Regionale Bilancio, Ragioneria, Finanza e Tributi, sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio. La Presidente Renata Polverini

18 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 18 di 376 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 31 ottobre 2012, n. T00367 Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T91600.

19 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 19 di 376 OGGETTO: Bilancio di Previsione Variazioni di bilancio. Capitolo di spesa: T LA PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO SU PROPOSTA del Direttore del Dipartimento Programmazione Economica e Sociale; VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana; VISTO lo Statuto della Regione Lazio; VISTA la l.r. 18 febbraio 2002, n. 6 e successive modificazioni, concernente la disciplina del sistema organizzativo della Giunta e del Consiglio; VISTO il Regolamento n. 1 del 6 settembre 2002 e successive modificazioni, concernente l organizzazione degli Uffici e dei Servizi della Giunta Regionale; VISTA la l.r. 23 dicembre 2011, n. 20 concernente il Bilancio di previsione della Regione Lazio per l esercizio finanziario 2012; VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale del 22 dicembre 2011, n. 620 avente per oggetto: Bilancio annuale e pluriennale Approvazione documento tecnico (ai sensi dell art. 17, comma 9 e 9 bis, l.r. 20/11/2001, n. 25) e presentazione dello schema di bilancio sperimentale articolato per missioni e programmi (ai sensi dell art. 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativo del d.lgs. n. 118/2011) ; VISTA la l.r. 18 luglio 2012, n. 11 Assestamento del bilancio annuale e pluriennale della Regione Lazio ; VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale del 28 giugno 2012, n. 317 avente per oggetto: Assestamento del bilancio annuale e pluriennale della Regione Lazio. Approvazione del documento tecnico (art. 17, commi 9 e 9bis, della l.r. 29 novembre 2001, n. 25) e dello schema di bilancio sperimentale articolato per missioni e programmi (ai sensi dell'art. 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativo del d.lgs. n. 118/2011). VISTE le note relative agli impegni di spesa esercizio finanziario 2007 e ricogniti con Decreto del Presidente n. T0367 del 30 luglio 2010 e agli impegni di spesa esercizio finanziario 2008 e ricogniti con Decreto del Presidente n. T0248 del 11 luglio 2011, con le quali le rispettive strutture regionali comunicano la necessità di integrare il capitolo T91600, relativo ai residui passivi perenti per spese correnti a carico di fondi regionale, per un importo complessivo di ,78:

20 13/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 63 Pag. 20 di 376 PROTOCOLLO STRUTTURA RICHIEDENTE IMPORTO Dir. Reg. Politiche Sociali e Famiglia Area ,00 del Piani di Zona e Servizi Sociali Locali del del del del del del del del del del Dir. Reg. Politiche Sociali e Famiglia Area Integrazione Socio Sanitaria Dir. Reg. Enti Locali e Sicurezza Area Coordinamento Territoriale di Latina , ,00 Dir. Reg. Istruzione, Programmazione ,50 dell Offerta Scolastica e Formativa, Diritto allo Studio e Politiche Giovanili Area Servizi per il Diritto allo Studio, Controllo FSE Dir. Reg. Organizzazione, Personale, ,20 Demanio e Patrimonio Area Valorizzazione e Gestione dei Beni Patrimoniali Dir. Reg. Enti Locali e Sicurezza ,00 Dir. Reg. Enti Locali e Sicurezza ,00 Dir. Reg. Enti Locali e Sicurezza - Area di Coordinamento Territoriale di Viterbo Dir. Reg. Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori Dir. Reg. Turismo - Area Programmazione Turistica , , ,00 Dir. Reg. Agricoltura - Area Caccia, Pesca, ,00 Multifunzionalità e Attività Connesse all'agricoltura TOTALE: ,78 ACCERTATO che il predetto capitolo è incluso nell elenco 1 Spese obbligatorie allegato al Bilancio di Previsione 2012; VISTO l art. 22, comma 2, della L.R. 20 novembre 2001, n. 25;

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

REGIONE CALABRIA. n. 66 del 7 Maggio 2012

REGIONE CALABRIA. n. 66 del 7 Maggio 2012 REGIONE CALABRIA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE (nella qualita di Commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dal disavanzo del settore sanitario della Regione Calabria nominato

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Supplemento ordinario n. 160 al Bollettino Ufficiale n. 32 del 27 agosto 2011 Poste Italiane S.p.A. - Spediz. in abb. postale 70% - DCR Roma REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni 9 Lastri, De Robertis, Rossetti, Ruggeri, Remaschi, Boretti, Venturi, Bambagioni, Saccardi Proposta di legge della Giunta regionale 20 ottobre Art. 20 2014, n. 1 Abrogazioni divenuta Proposta di legge

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 45 del 23 Febbraio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

Gazzetta Ufficiale N. 45 del 23 Febbraio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Gazzetta Ufficiale N. 45 del 23 Febbraio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 Accordo Stato, regioni

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE Testo aggiornato al 20 settembre 2013 Decreto ministeriale 26 marzo 2013 Gazzetta Ufficiale 8 agosto 2013, n. 185 Contributo alle spese dovuto dai soggetti pubblici e privati e dalle società scientifiche

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat...

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Atto Completo http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Page 1 of 4 20/09/2010 DECRETO 10 settembre 2010 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Linee guida per l'autorizzazione

Dettagli

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs.

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 19 del 05 02 2015 4275 Di notificare il presente provvedimento: Sindaco del Comune di Mola di Bari (BA); Al Sindaco del Comune di Rutigliano (BA); Al Sindaco

Dettagli

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME Legge regionale n.20 del 21 agosto 1991. Riordino delle competenze per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di bellezze naturali. (B.U. 11 novembre 1991, n. 12). (vedi circolare prot. n.

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO di concerto con il Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI VISTO il decreto

Dettagli

IL D I R I G E N T E

IL D I R I G E N T E IL D I R I G E N T E PREMESSO CHE: Con la Deliberazione n. 38-11131 del 30/03/2009 la Giunta regionale ha approvato le Misure e le linee di intervento per la valorizzazione del commercio urbano e per il

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria Legge n. 111 del 15 luglio 2011 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 98/11 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. (GU n. 164 del 16-07-2011) Decreto Legge 6/7/2011

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione Min mi - DAI T - " C F Pro! Ingiesso del 27? renerò 0048973 I'!-'.) SSifrCd G 01 IL Ministro dell'interno Visto l'art. 7, comma 31-ter del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni,

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 Regolamento concernente il riconoscimento dei titoli di studio accademici, a norma dell'articolo 5 della legge 11 luglio 2002, n. 148. (09G0197)

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 25 DEL 5 GIUGNO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 25 DEL 5 GIUGNO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 25 DEL 5 GIUGNO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 12 maggio 2006 - Deliberazione N. 593 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

TESTI COORDINATI E AGGIORNATI

TESTI COORDINATI E AGGIORNATI TESTI COORDINATI E AGGIORNATI Testo del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 302 del 31 dicembre 2014), coordinato con la legge di conversione 27 febbraio

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 23 aprile 2014, n. G06045 POR FESR LAZIO 2007-2013 ASSE I - Attività I.1 "Potenziamento e messa

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 20/03/2015 Circolare n. 63 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

L.R. 13 Agosto 2011, n. 12 Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013

L.R. 13 Agosto 2011, n. 12 Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013 L.R. 13 Agosto 2011, n. 12 Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013 SOMMARIO Art. 1, comma 1 Modifiche all articolo 13 della legge regionale 14 luglio 2008, n. 10 (Disposizioni

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, recante approvazione del testo

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 Modalita' per la pubblicazione dello scadenzario contenente l'indicazione delle date di efficacia dei nuovi obblighi amministrativi introdotti,

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive Parte I N. 19 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 19-6-2012 4849 Contenzioso n. 160 - Tribunale di Potenza - Procedimento penale n. 3608/08 - R.G.N.R. n. 485/09 R.G.GIP - Costituzione in

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico VISTO il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 convertito con modificazioni dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164 recante Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche,

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Promulga. Art. 1

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Promulga. Art. 1 LEGGE 12 luglio 2012, n. 100 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, recante disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile. (12G0123) La Camera

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

RAZIONALE CALENDARIO PER LA VITA - 2 EDIZIONE 2014

RAZIONALE CALENDARIO PER LA VITA - 2 EDIZIONE 2014 RAZIONALE CALENDARIO PER LA VITA - 2 EDIZIONE 2014 A due anni dalla prima edizione, il Calendario per la Vita si rinnova e si aggiorna. La creazione di una collaborazione strutturata e permanente tra Società

Dettagli

L anno duemila il giorno del mese di TRA

L anno duemila il giorno del mese di TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELLE FUNZIONI CATASTALI DI CUI ALL ART. 3, COMMA 2, lett. A), D.P.C.M. 14 GIUGNO 2007 (OPZIONE DI 1 LIVELLO). L anno duemila il giorno del mese di TRA 1.

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, l 8 luglio 2015, ha approvato, con modificazioni, il seguente disegno di legge, già approvato dalla Camera dei deputati in un testo risultante

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli