COMUNE DI CUNEO CONTO ECONOMICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CUNEO CONTO ECONOMICO"

Transcript

1 COMUNE DI CUNEO CONTO ECONOMICO E CONTO DEL PATRIMONIO ESERCIZIO FINANZIARIO

2 INDICE Conto Economico Pag. 1 Conto del Patrimonio Pag. 2-7 Prospetto di conciliazione Pag Software Pag Costi pluriennali beni di terzi Pag Costi pluriennali per studi e ricerche Pag. 17 Beni demaniali Pag Terreni patrimonio indisponibile Pag Terreni patrimonio disponibile Pag Terreni patrimonio disponibile vincolati alla destinazione socioassistenziale Pag Fabbricati patrimonio indisponibile Pag Fabbricati patrimonio indisponibile vincolati alla destinazione socioassistenziale Pag. 42 Fabbricati patrimonio disponibile Pag Fabbricati patrimonio disponibile vincolati alla destinazione socioassistenziale Pag Partecipazioni Pag. 50 Crediti per depositi Pag Debiti per mutui Pag Nota informativa dei proventi e oneri finanziari Pag. 84 Crediti inesigibili Pag

3

4 CONTO DEL PATRIMONIO (ATTIVO) ANNO 2012 I) Immobilizzazioni immateriali 1)Costi pluriennali capitalizzati (relativo fondo ammortamento in detrazione) Importi Consistenza Variazioni da conto finanziario Variazioni da altre cause Consistenza parziali Iniziale finale , , , , ,74 Totale , ,94 0, , , ,74 II) Immobilizzazioni materiali 1)Beni demaniali (relativo fondo ammortamento in detrazione) 2)Terreni (Patrimonio indisponibile) 3)Terreni (Patrimonio disponibile) 4)Fabbricati (Patrimonio indisponibile) (relativo fondo ammortamento in detrazione) 5)Fabbricati (Patrimonio disponibile) (relativo fondo ammortamento in detrazione) 6)Macchinari,attrezzature ed impianti (relativo fondo ammortamento in detrazione) 7)Attrezzature e sistemi informatici (relativo fondo ammortamento in detrazione) 8)Automezzi e motomezzi (relativo fondo ammortamento in detrazione) 9)Mobili e macchine da ufficio (relativo fondo ammortamento in detrazione) 10)Universalità dei beni (patrimonio indisponibile) (relativo fondo ammortamento in detrazione) 11)Universalità dei beni (patrimonio disponibile) (relativo fondo ammortamento in detrazione) 12)Diritti reali su beni di terzi 13)Immobilizzazioni in corso , , , , , , , , , , ,16 89,33 89, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,29 Totale , , , , , ,19 2

5 CONTO DEL PATRIMONIO (ATTIVO) ANNO 2012 III) Immobilizzazioni finanziarie 1) Partecipazioni in a) imprese controllate b) imprese collegate c) altre imprese 2) Crediti verso a) imprese controllate b) imprese collegate c) altre imprese 3) Titoli (invest. a medio e lungo termine) 4) Crediti di dubbia esigibilità (detratto il fondo svalutaz.crediti) 5) Crediti per depositi cauzionali Importi Consistenza Variazioni da conto finanziario Variazioni da altre cause Consistenza parziali Iniziale finale , , , , , , , , , , , , , , , , , ,24 229, ,45 Totale , , ,38 0, , ,57 TOTALE IMMOBILIZZAZIONI , , , , , ,50 B) ATTIVO CIRCOLANTE I) Rimanenze Totale 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 3

6 CONTO DEL PATRIMONIO (ATTIVO) ANNO 2012 II) Crediti 1) Verso contribuenti 2) Verso enti del sett. pubb. allargato a) Stato - correnti Stato - capitale b) regione - correnti regione - capitale c) Altri - correnti Altri - capitale 3) Verso debitori diversi a) verso utenti di servizi pubblici b) verso utenti di beni patrimoniali c) verso altri - correnti verso altri - capitale d) da alienazioni patrimoniali e) per somme corrisposte c/terzi 4) Crediti per I.V.A. 5) Per depositi a) banche b) Cassa depositi e prestiti Importi Consistenza Variazioni da conto finanziario Variazioni da altre cause Consistenza parziali Iniziale finale , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,51 700, , , , , , , , , , , , , ,94 Totale , , , , , ,96 III) Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzi 1) Titoli Totale 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 IV) Disponibilità liquide 1) Fondo di cassa 2) Depositi bancari , , , ,05 Totale , , ,19 0,00 0, ,05 TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE , , , , , ,01 4

7

8 CONTO DEL PATRIMONIO (PASSIVO) ANNO 2012 A) PATRIMONIO NETTO I) Netto patrimoniale II) Netto da beni demaniali Importi Consistenza Variazioni da conto finanziario Variazioni da altre cause Consistenza parziali Iniziale finale , , ,20 TOTALE PATRIMONIO NETTO ,20 0,00 0,00 0, , ,20 B) CONFERIMENTI I) Conferimenti da trasf. in c/capitale II) Conferimenti da concess. di edificare , , ,51 535, , , , , , , ,21 TOTALE CONFERIMENTI , , ,11 535, , ,61 C) DEBITI I) Debiti di finanziamento 1) Per finanziamenti a breve termine 2) Per mutui e prestiti 3) Per prestiti obbligazionari 4) Per debiti pluriennali II) Debiti di funzionamento III)Debiti per I.V.A. IV) Debiti per anticipazioni di cassa V) Debiti per somme anticipate da terzi VI) Debiti verso 1) Imprese controllate 2) Imprese collegate 3) Altri (aziende speciali, consorzi, istituzioni) VII)Altri debiti , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,69 TOTALE DEBITI , , , ,35 0, ,38 D) RATEI E RISCONTI I) Ratei passivi II) Risconti passivi , , , , , , , ,50 TOTALE RATEI E RISCONTI ,84 0,00 0, , , ,64 TOTALE DEL PASSIVO ( A + B + C + D ) , , , , , ,83 6

9

10 COMUNE DI CUNEO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) ANNO 2012 Pagina 1 TITOLO I ACCERTAMENTI FINANZIARI DI COMPETENZA ENTRATE TRIBUTARIE 1) Imposte (Tit. I-cat. 1) ,94 2) Tasse (Tit. I-cat. 2) ,51 3) Tributi Speciali (Tit. I-cat. 3) ,70 RISCONTI PASSIVI INIZIALI FINALI (+) (-) RATEI ATTIVI INIZIALI FINALI (-) (+) ALTRE AL CONTO RETTIFICHE ECONOMICO DEL RISULTATO FINANZIARIO Rif.CE 535,69 A , ,55 A ,96 A ,70 NOTE Rif CP AL CONTO DEL PATRIMONIO ATTIVO Rif CP PASSIVO Totale Entrate Tributarie , ,24 CI DII TITOLO II ENTRATE DA TRASFERIMENTI 1) Da Stato (Tit. II-cat. 1) ,98 2) Da regione (Tit. II-cat. 2) ,99 3) Da regione per funzioni delegate (Tit. II-cat. 3) ,42 4) Da org. comunitari e internazionali (Tit. II-cat. 4) ,00 A ,98 A ,99 A ,42 A ,00 TITOLO III TITOLO IV 5) Da altri enti settore pubblico (Tit. II-cat. 5) ,12 Totale Entrate Da Trasferimenti ,51 ENTRATE EXTRATRIBUTARIE 1) Proventi servizi Pubblici (Tit. III-cat. 1) ,59 2) Proventi Gestione Patrimoniale (Tit. III-cat. 2) ,02 3) Proventi Finanziari (Tit. III-cat. 3) ,96 -Interessi su depositi crediti ecc ,96 -Interessi su capitale conferito ad aziende speciali e partecipate 4) Proventi per utili da aziende speciali e ,30 partecipate dividendi di società (Tit. III-cat. 4) 5) Proventi diversi (Tit. III-cat. 5) , , , , , ,50 A ,12 A ,60 A , ,96 D ,96 C18 C ,30 A ,48 Totale Entrate Extratributarie , , , ,33 CI DII -444,86 TOTALE ENTRATE CORRENTI , , , ,09 ENTRATE PER ALIENAZIONE DI BENI PATRIMONIALI TRASFERIMENTO DI CAPITALI,RISCOSSIONE DI CREDITI 1) Alienazione di beni patrimoniali - plusval ,01 E ,84 (2) (3) A II ,78 (Tit IV-cat.1) - minusval. E ,97 (1) CI DII 2) Trasferimenti di capitale dallo Stato (Tit. IV-cat. 2) 3) Trasferimenti di capitale da regione (Tit. IV-cat. 3) 4) Trasferimenti di capitale da altri enti del settore pubblico (Tit. IV-cat. 4) 5) Trasferimenti di capitale da altri soggetti (Tit. IV-cat. 5) , ,00 (4) B I , ,78 A ,04 (5) B II ,10 Totale Trasferimenti di capitale ( ) ,78 0,00 0,00 0,00 0,00 6) Riscossione di crediti (Tit. IV-cat. 6) Totale Entrate da alienazione di beni patrimoniali,trasferimenti di capitali ect ,79 0,00 0,00 0,00 0,00 8

11 Pagina 2 TITOLO V ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI ALTRE AL CONTO AL CONTO FINANZIARI RETTIFICHE ECONOMICO DEL PATRIMONIO DI COMPETENZA INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI DEL RISULTATO NOTE (+) (-) (-) (+) FINANZIARIO Rif.CE Rif CP ATTIVO Rif CP PASSIVO ENTRATE DA ACCENSIONE PRESTITI 1) Anticipazioni di cassa (Tit. V-cat. 1) C IV 2) Finanziamenti a breve termine (Tit. V-cat. 2) C I1 3) Assunzione di mutui e prestiti (Tit. V-cat. 3) ,00 C I ,00 4) Emissione prestiti obbligazionari (Tit. V-cat. 4) C I3 TITOLO VI Totale Entrate Accensione prestiti ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 SERVIZI PER CONTO TERZI Servizi per conto terzi ,89 0,00 0,00 0,00 0,00 (6) B II ,11 TOTALE GENERALE DELL'ENTRATA , , ,50 0,00 0,00 - Insussistenze del passivo - Sopravvenienze attive - Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni (costi capitalizzati) - Variazioni nelle rimanenze di prodotti in corso di lavorazioni ecc. - iniziali - Variazioni nelle rimanenze di prodotti in corso di lavorazioni ecc. - finali ,09 E ,90 E ,87 A ,41 A8 (7) (8) (9) A I1 B I ,41 NOTE (1) Tra le altre rettifiche del risultato finanziario va considerata l'iva a debito, compresa negli accertamenti finanziari del titolo III "Entrate extratributarie", per attività in regime d' impresa; l'ammontare dell'iva per fatture da emettere va riportato nel passivo del conto del patrimonio alla voce "Debiti per IVA" (C III), costituendo un debito verso l'erario a fronte del credito accertato al lordo d'iva. (2) Quando viene realizzata una plusvalenza (ad esempio per un provento da alienazione maggiore del valore netto risultante dal conto del patrimonio), il valore relativo è portato in aumento nel conto economico (E24); quando viene realizzata una minusvalenza il valore relativo è portato in diminuzione nel conto economico (E26). (3) Quando viene alienato un bene il valore risultante dal conto del patrimonio va indicato in detrazione. (4) Va indicato il totale dei trasferimenti di capitali da Stato, regioni, provincie, comuni, aziende speciali, partecipate ed altre; (5) Proventi accertati per concessioni di edificare, per la quota finalizzata a spese correnti; (6) Va indicata la somma rimasta da riscuotere da terzi in conto competenza finanziaria; (7) Trattasi di minori debiti (minori residui passivi del conto del bilancio). (8) Trattasi di maggiori crediti (maggiori residui attivi del conto del bilancio). (9) I costi capitalizzati sono costituiti da quella parte di costi (sostenuti tra le spese "correnti" del titolo I^), per la produzione, in economia dei valori da porre, dal punto di vista economico a carico di più esercizi; esempi di costi capitalizzati sono costituiti da manutenzioni straordinarie effettuate da personale dell'ente, dalla produzione diretta di software applicativo; a fine esercizio è necessario rilevare queste entità, contabilizzate nell'attivo patrimoniale; con il sistema dell'ammortamento i costi stessi saranno imputati agli esercizi in cui le utilità prodotte verranno realizzate. 9

12 COMUNE DI CUNEO TITOLO I TITOLO II PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (SPESE) ANNO 2012 IMPEGNI RISCONTI ATTIVI RATEI PASSIVI ALTRE AL CONTO FINANZIARI RETTIFICHE ECONOMICO DI COMPETENZA INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI DEL RISULTATO (+) (-) (-) (+) FINANZIARIO Rif.CE SPESE CORRENTI 1) Personale ,13 B ,13 2) Acquisti di beni di consumo e/o materie prime , ,10 B ,30 3) Prestazioni di servizi ,15 75, , , , ,34 B ,06 4) Utilizzo di beni di terzi , ,39 B ,69 5) Trasferimenti di cui: , , ,06 - Stato B14 - regione B14 - province e città metropolitane ,40 B ,40 - comuni ed unioni di comuni 4.250,40 B ,40 - comunità montane B14 - aziende speciali e partecipate ,00 C ,00 - altre , ,13 B ,26 6) Interessi passivi e oneri finanziari diversi , ,12 D ,29 7) Imposte e tasse , ,18 B ,05 8) Oneri straordinari della gestione corrente , ,41 E ,18 NOTE (1) Rif CP Pagina AL CONTO DEL PATRIMONIO Totale Spese Correnti ,12 75, , , , ,61 C II 6.344,41 D I ,34 SPESE DI CONTO CAPITALE 1) Acquisizione di beni immobili di cui ,17 a) Pagamenti eseguiti ,46 b) Somme rimaste da pagare ,28 2) Espropri e servitù onerose di cui ,00 a) Pagamenti eseguiti 975,00 (2) A ,92 b) Somme rimaste da pagare ,00 3) Acquisto di beni specifici per realizzazioni in economia di cui a) Pagamenti eseguiti b) Somme rimaste da pagare 4) Utilizzo di beni di terzi per realizzazioni di cui ATTIVO Rif CP PASSIVO 1 a) Pagamenti eseguiti b) Somme rimaste da pagare 5) Acquisizione di beni mobili, macchine ed attrezzature tecnico scientifiche di cui a) Pagamenti eseguiti ,25 b) Somme rimaste da pagare ,96 6) Incarichi professionali esterni di cui ,14 a) Pagamenti eseguiti ,08 b) Somme rimaste da pagare ,44 7) Trasferimenti di capitali di cui , ,80 (3) D ,71 a) Pagamenti eseguiti ,13 b) Somme rimaste da pagare ,03 8) Partecipazioni azionarie di cui (3) E ,71 a) Pagamenti eseguiti b) Somme rimaste da pagare 9) Conferimenti di capitali di cui a) Pagamenti eseguiti b) Somme rimaste da pagare 10) Concessioni di crediti e anticipazioni di cui A III 10

13

14 Scheda gruppo 16 SOFTWARE Anno 2012 Tipo Ammort. CIVIL Civile Anno Formaz. Codice Valore Iniziale Valore Attuale Totale Ammortizzato Valore Ammortizzabile CESPITE Descrizione Ammortamento Ammortamento Normale Anticipato Minus/Plus Valenza Perdita Fiscale Fondo Finale Situazione Residuo da Ammortizzare SOFTWARE 1999 T , , , ,72 0,00 0,00 0,00 0, ,72 0, SOFTWARE 2000 T 570, , , ,46 0,00 0,00 0,00 0, ,46 0, SOFTWARE 2001 T 2.788, , , ,70 0,00 0,00 0,00 0, ,70 0, SOFTWARE 2002 T 1.239, , , ,31 0,00 0,00 0,00 0, ,31 0, SOFTWARE 2003 T 7.165, , , ,53 0,00 0,00 0,00 0, ,53 0, SOFTWARE 2004 T 4.091, , , ,09 0,00 0,00 0,00 0, ,09 0, SOFTWARE 2005 T 733, , , ,14 0,00 0,00 0,00 0, ,14 0, SOFTWARE 2006 T 752, , , ,09 0,00 0,00 0,00 0, ,09 0, SOFTWARE 2007 T 3.120, , , ,03 0,00 0,00 0,00 0, ,03 0, SOFTWARE APPLICATIVO SIPAL T 4.188, , , , ,00 0,00 0,00 0, ,00 0, PROGRAMMA DI CALCOLO CAMINI SINGOLI E CANNE COLLETTIVE RAMIFICATE T 235,20 235,20 235,20 235,20 0,00 0,00 0,00 0,00 235,20 0, MICROSOFT WINDOWS SVR STD GOLD A 3.873, , , ,60 581,04 0,00 0,00 0, ,20 968, SOFTWARE WEBSI A , , , , ,00 0,00 0,00 0, , , ENTRUST ANTIVIRUS - RINNOVO A 2.498, , , ,40 374,76 0,00 0,00 0, ,80 624, GISMASTER - PERSONALIZZAZIONE PER POLIZIA LOCALE A 3.000, , , ,00 450,00 0,00 0,00 0, ,00 750, WEB FONDO LOCALE - WEB FONDO STORICO A 12

15 7.107, , , , ,10 0,00 0,00 0, , , PERSONALIZZAZIONE PARCELLARIO UFFICIO TECNICO A 9.000, , , , ,00 0,00 0,00 0, , , PERSONALIZZAZIONE STAMPA PER AMMORTAMENTI A 1.800, , , ,00 270,00 0,00 0,00 0, ,00 450, AUTOCAD LT 2008 E PROGRAMMI VARI A CORREDO A , , , , ,00 0,00 0,00 0, , , VIDEOSORVEGLIANZA - AGGIORNAMENTO SOFTWARE A 2.366, , , ,58 354,99 0,00 0,00 0, ,95 591, FINEREADER PROFESSIONAL 9.0 FULL ITA T 468,00 468,00 468,00 468,00 0,00 0,00 0,00 0,00 468,00 0, LICENZA MICROSOFT A 8.024, , , , ,63 0,00 0,00 0, , , GESTIONE DATI RELATIVI ALLE FATTURE PASSIVE ENEL ENERGIA A 3.000, , , ,00 450,00 0,00 0,00 0, ,00 750, MICROSOFT EXCHANGE A 9.274, , , , ,18 0,00 0,00 0, , , LICENZE MICROSOFT A 5.731, , , ,56 859,73 0,00 0,00 0, , , PACCHETTO AGGIORNAMENTO "DYNA VIEW ENTERPRISE SOFTWARE 50 CAMERA LICENSE" A 7.205, , , , ,77 0,00 0,00 0, , , SOFTWARE SIGRADE MODULO VENDITA BIGLIETTI A 3.000, , , ,00 450,00 0,00 0,00 0, ,00 750, MICROSOFT VSTUDDIO PRO W/MSDN A 1.858, , , ,00 278,70 0,00 0,00 0, ,50 464, APPARATI E DISPOSITIVI DI RETE - ZONA EX FONDERIE BONGIOANNI A , , , , ,00 0,00 0,00 0, , , SOFTWARE GESTINC - GEOREFERENZIAZIONE DEGLI INCIDENTI STRADALI A 1.800, , , ,00 270,00 0,00 0,00 0, ,00 450, SOFTWARE 2009 A 6.396, , , , ,06 0,00 0,00 0, , , LICENZE SOFTWARE PER UFFICI COMUNALI A , , , , ,42 0,00 0,00 0, , , SOFTWARE 2010 A 7.591, , , , ,94 0,00 0,00 0, , , SOFTWARE 2011 A 8.280, , , , ,48 0,00 0,00 0, , , SOFTWERE 2012 A 4.671, ,17 0, , ,83 0,00 0,00 0, , ,34 13

16 TOTALE TOTALE , , , , ,63 0,00 0,00 0, , , , , , , ,63 0,00 0,00 0, , ,07 14

17 Scheda gruppo 18 COSTI PLURIENNALI BENI DI TERZI Anno 2012 Tipo Ammort. CIVIL Civile Anno Formaz. Codice Valore Iniziale Valore Attuale Totale Ammortizzato Valore Ammortizzabile CESPITE Descrizione Ammortamento Ammortamento Normale Anticipato Minus/Plus Valenza Perdita Fiscale Fondo Finale Situazione Residuo da Ammortizzare 2000 CI000 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2000 T , , , ,92 0,00 0,00 0,00 0, ,92 0, CI001 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2001 T , , , ,15 0,00 0,00 0,00 0, ,15 0, CI002 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2002 T , , , ,25 0,00 0,00 0,00 0, ,25 0, CI003 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2003 A , , , , ,40 0,00 0,00 0, ,00 0, I2000 R.S.A. "S.ANTONIO" A , , , , ,87 0,00 0,00 0, , , CI004 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2004 A , , , , ,32 0,00 0,00 0, , , CI006 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2005 A , , , , ,69 0,00 0,00 0, , , CPT06 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2006 A , , , , ,56 0,00 0,00 0, , , CI007 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2007 A 5.227, , , , ,35 0,00 0,00 0, , , I2001 VIABILITA' EST-OVEST A , , , , ,29 0,00 0,00 0, , , CI009 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2009 A , , , , ,82 0,00 0,00 0, , , I2002 FABBRICATO EX COTTOLENGO A , , , , ,85 0,00 0,00 0, , , I2003 IMMOBILE PROPRIETA' AGC SEDE PROTEZIONE CIVILE A , , , , ,13 0,00 0,00 0, , , I2004 ALLOGGIO IN CORSO NIZZA PROPRIETA' PREFETTURA A 906, , , , ,79 0,00 0,00 0, , , I2005 MOVICENTRO A , , , , ,04 0,00 0,00 0, , , I2006 SCUOLA MATERNA DI VIA NEGRELLI A 15

18 COMUNE DI CUNEO Data , , , , ,49 0,00 0,00 0, , , CI012 COSTI PLURIENNALI SU BENI DI TERZI ANNO 2012 A 2.808, ,03 0, , ,80 0,00 0,00 0, , , I2007 AREA ECOLOGICA ACSR A , ,28 0, , ,31 0,00 0,00 0, , ,97 Pag. 2 TOTALE , , , , ,71 0,00 0,00 0, , ,41 16

19 COMUNE DI CUNEO Data Pag. 3 Scheda gruppo 19 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE Anno 2012 Tipo Ammort. CIVIL Civile Anno Formaz. Codice Valore Iniziale Valore Attuale Totale Ammortizzato Valore Ammortizzabile CESPITE Descrizione Ammortamento Ammortamento Normale Anticipato Minus/Plus Valenza Perdita Fiscale Fondo Finale Situazione Residuo da Ammortizzare 2000 CS000 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2000 T , , , ,60 0,00 0,00 0,00 0, ,60 0, CS003 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2003 T , , , ,03 0,00 0,00 0,00 0, ,03 0, CS004 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2004 T , , , ,64 0,00 0,00 0,00 0, ,64 0, CS006 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2005 T , , , ,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 0, CSPRG PIANO REGOLATORE GENERALE A , , , , ,65 0,00 0,00 0, , , CSR06 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2006 T , , , ,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 0, CS007 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2007 T 2.000, , , ,56 0,01 0,00 0,00 0, ,56 0, CS008 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2008 T , , , , ,20 0,00 0,00 0, ,00 0, CS009 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2009 A , , , , ,61 0,00 0,00 0, , , CS010 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2010 A , , , , ,26 0,00 0,00 0, , , CS011 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2011 A , , , , ,67 0,00 0,00 0, , , CS012 COSTI PLURIENNALI PER STUDI E RICERCHE ANNO 2012 A , ,44 0, , ,09 0,00 0,00 0, , ,35 TOTALE TOTALE , , , , ,49 0,00 0,00 0, , , , , , , ,20 0,00 0,00 0, , ,67 17

20 Scheda gruppo 7 DEMANIO Anno 2012 Tipo Ammort. CIVIL Civile Anno Formaz. Codice Valore Iniziale Valore Attuale Totale Ammortizzato Valore Ammortizzabile CESPITE Descrizione Ammortamento Ammortamento Normale Anticipato Minus/Plus Valenza Perdita Fiscale Fondo Finale Situazione Residuo da Ammortizzare 1999 I0027 MERCATO COPERTO PIAZZA SEMINARIO A , , , , ,00 0,00 0,00 0, , , I0029 MERCATO PIAZZA VIRGINIO A 0, , , , ,74 0,00 0,00 0, , , I0072 CHIESA DELL'ANNUNZIATA T 0,01 0,01 0,01 0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 0,01 0, I0091 CAMPANILE EX CHIESA SAN ROCCO C. A 0, , , ,69 160,59 0,00 0,00 0, , , I0100 CAPPELLA TETTO DEL MEDICO T 0,01 0,01 0,01 0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 0,01 0, I0116 CHIESA "MADONNA DEGLI ANGELI" A 0, , , , ,04 0,00 0,00 0, , , I0134 CHIESA DI S. CHIARA A 0, , , , ,97 0,00 0,00 0, , , I0155 FONTANA E PIAZZALE DELLA STAZIONE A 0, , , , ,98 0,00 0,00 0, , , I0296 AREE DI PRESA PER ACQUEDOTTO IN ANDONNO T 0,01 0,01 0,01 0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 0,01 0, I0299 TERRENI PER OPERE ACQUEDOTTO IN ENTRACQUE T 0,01 0,01 0,01 0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 0,01 0, I0346 AREA PER COSTRUZIONE SERBATOIO IDRICO A , , , ,61 757,95 0,00 0,00 0, , , I0400 CIMITERO URBANO A , , , , ,63 0,00 0,00 0, , , I0401 CIMITERO DI SPINETTA A 0, , , , ,66 0,00 0,00 0, , , I0402 CIMITERO DI MADONNA DELLE GRAZIE A 0, , , , ,95 0,00 0,00 0, , , I0403 CIMITERO DI SAN BENIGNO T 0, , , , ,16 0,00 0,00 0, ,17 0, I0404 CIMITERO DI SAN ROCCO CASTAGNARETTA A 18

21 COMUNE DI CUNEO , , , , ,40 0,00 0,00 0, , , I0405 CIMITERO DI RONCHI A 0, , , , ,33 0,00 0,00 0, , , I0406 CIMITERO DI MADONNA DELL'OLMO A 0, , , , ,62 0,00 0,00 0, , , I0407 CIMITERO DI CONFRERIA A 0, , , , ,54 0,00 0,00 0, , , I0408 CIMITERO DI SAN PIETRO DEL GALLO A 0, ,48 979, ,48 248,31 0,00 0,00 0, , , I0409 CIMITERO DI PASSATORE T 0, ,71 0, , ,70 0,00 0,00 0, ,71 0, I0410 CIMITERO DI ROATA ROSSI A 0, , , , ,81 0,00 0,00 0, , , I0411 ILLUMINAZIONE PUBBLICA A , , , , ,44 0,00 0,00 0, , , I0412 STRADE E PIAZZE A , , , , ,86 0,00 0,00 0, , , I0413 ACQUEDOTTO A , , , , ,95 0,00 0,00 0, , , I0414 FOGNATURE A , , , , ,06 0,00 0,00 0, , , I0415 IMPIANTI E RETE DISTRIBUZIONE GAS METANO A 0, , , , ,36 0,00 0,00 0, , , I0510 TERRENO VIA AURIATE A 1.030, ,33 267, ,33 20,61 0,00 0,00 0,00 288,53 741, I0511 TERRENO PER SISTEMAZIONE VIARIA IN CONFRERIA A 1.776, ,61 461, ,61 35,53 0,00 0,00 0,00 497, , I0512 AREA PER AMPLIAMENTO VIA RACOT IN S.P. DEL GALLO A 3.377, ,63 878, ,63 67,55 0,00 0,00 0,00 945, , I0514 AREA PER APERTURA STRADA IN LOCALITA' RONCHI A 7.027, , , ,95 140,56 0,00 0,00 0, , , I297A TERRENI PER OPERE ACQUEDOTTO IN BORGO S.DALMAZZO T 0,01 0,01 0,01 0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 0,01 0, I297B TERRENI PER OPERE ACQUEDOTTO IN ROCCAVIONE T 0,01 0,01 0,01 0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 0,01 0, I0525 AREA PEEP ZONA "R4MO - MADONNA OLMO" - CESSIONE GRATUITA A , , , ,83 840,32 0,00 0,00 0, , , I0529 AREA PEEP ZONA "R4BG - BORGO SAN GIUSEPPE" - CESSIONE GRATUITA A , , , , ,44 0,00 0,00 0, , ,13 Data Pag. 2 19

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI

IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI SOMMARIO IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI 1. Premessa 2. Funzioni del rendiconto della gestione 3. Quadro normativo di riferimento 4. Attività operative per la predisposizione del rendiconto

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO SCHEDA : PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 0/05 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI ARCO TEMPORALE DI VALIDITÀ DEL PROGRAMMA TIPOLOGIE RISORSE Disponibilità finanziaria

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 87 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA Pag.1 ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA CONTRIBUTIVA PEREQU 1010100 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 1010106 Imposta municipale propria 2.019.505,00 2.019.505,00 2.019.505,00 1010108

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 MONDO ACQUA S.P.A. Codice fiscale 02778560041 Partita iva 02778560041 VIA VENEZIA n. 6/B - 12084 MONDOVI' CN Numero R.E.A. 235902 - CN Registro Imprese di CUNEO n. 02778560041 Capitale Sociale 1.100.000,00

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

I componenti straordinari di reddito

I componenti straordinari di reddito I componenti straordinari di reito Possono essere così classificati: - PLUSVALENZE E MINUSVALENZE. Si originano nel caso di cessione di un cespite, se il valore contabile è diverso dal prezzo di vendita.

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008 T itolo 1 Spese correnti 01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo 01. 04 Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali 01. 01. 04. 01 Personale 01. 01. 04. 03 Prestazioni

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Operazioni varie di gestione aziendale

Operazioni varie di gestione aziendale Operazioni varie di gestione aziendale di Teresa Tardia Esercitazione di economia aziendale per la classe terza ITC Nel mese di febbraio la ditta GiLuVi, azienda commerciale, ha compiuto le seguenti: 01-feb

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

Città di Biella Rendiconto 2013

Città di Biella Rendiconto 2013 erogati a domanda individuale I servizi a domanda individuale raggruppano quelle attività gestite dal comune che non sono intraprese per obbligo istituzionale, che vengono utilizzate a richiesta dell'utente

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

RENDICONTO DI FINE MANDATO

RENDICONTO DI FINE MANDATO MAGGIO 2014 RENDICONTO DI FINE MANDATO ASSESSORATO LL.PP. E VIABILITA ANNO 2009 Sistemazione aiuola via Zanchi per messa in sicurezza fermata ATB Manutenzione straordinaria spalcatura barriera verde Impianti

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI Il presente documento contiene la classificazione dei servizi pubblici adottata per l iniziativa Mettiamoci la faccia. Si tratta di una classificazione e non di una

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

COMUNE DI ARIZZANO. inventario dei disegni. anni 1826-1927. schede 58

COMUNE DI ARIZZANO. inventario dei disegni. anni 1826-1927. schede 58 COMUNE DI ARIZZANO inventario dei disegni anni 1826-1927 schede 58 Archivio di Stato di Verbania luglio 2012 1 Planimetria di proprietà in frazione Biganzolo di Arizzano raffigurante la derivazione d'acqua

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI ALTRI ALLEGATI Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) Pagina 2 di 15 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja

Dettagli

RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012

RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012 Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012 a cura della Giunta Comunale art. 151, comma 6 e art. 231 D.Lgs.267/2000 Pag. 1 1. IL CONTESTO PREMESSA Il

Dettagli

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A.

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. 1. La responsabilità patrimoniale della P.A. ed i suoi limiti Anche lo Stato e gli Enti Pubblici sono soggetti al principio della responsabilità patrimoniale

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017 Allegato B Assessorato Bilancio e Finanze Direzione Risorse finanziarie Settore Bilancio BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI - Ripartizione in Unità Previsionali di Base STATO DI PREVISIONE DELL

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01535/019 Servizio Anziani e Tutele Tel. 31509

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01535/019 Servizio Anziani e Tutele Tel. 31509 Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01535/019 Servizio Anziani e Tutele Tel. 31509 CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 74 approvata il 10 aprile

Dettagli

LISTA PROGETT I- Fonte di finanziamento: REGIONE

LISTA PROGETT I- Fonte di finanziamento: REGIONE N. Denominazione Livello di Progett Gen Set Cat Importo in migliaia di euro 1. Pavimentazione ed arredo urbano vie, piazze, centro storico, via Bixio, Cancellieri, Dei Mille, Esecutiva 1 1 1 959 VIA CAVOUR

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Composizione e schemi del bilancio d esercizio

Composizione e schemi del bilancio d esercizio OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Composizione e schemi del bilancio d esercizio Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli