CURRICULUM ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA SILVIA NENCI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA SILVIA NENCI"

Transcript

1 Silvia Nenci - Curriculum vitæ CURRICULUM ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA INFORMAZIONI PERSONALI Nome e cognome : Silvia Nenci Nazionalità: italiana SILVIA NENCI POSIZIONE ATTUALE Ricercatrice di Economia Politica, SECS-P/01, Dipartimento di Economia, UNIVERSITÀ di ROMA TRE Abilitazione a Professore Associato di Politica economica Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Ambiente, Sviluppo e Relazioni Internazionali, UNIVERSITÀ di ROMA TRE Coordinatore del modulo di Development Economics del Master universitario di I livello Human Development and Food Security, UNIVERSITÀ di ROMA TRE Membro del Comitato di Redazione della rivista QA Rivista dell Associazione Rossi-Doria Membro della Commissione Professori Visitatori del Dipartimento di Economia, UNIVERSITÀ di ROMA TRE Membro di ETSG European Trade Study Group Membro del CREI Centro di Ricerca interdipartimentale di Economia delle Istituzioni, UNIVERSITÀ di ROMA TRE Membro di AISSEC - Associazione Italiana per lo Studio dei Sistemi Economici Comparati Membro del GLOBAL DEVELOPMENT NETWORK (GDN), New Delhi e Washington DC FORMAZIONE (Winter terms) Periodo di ricerca presso UNIVERSITY of SUSSEX, Brighton, Regno Unito. Elaborazione del progetto Trade and integration in historical perspective: database and analysis in collaborazione con Dr. Michael Gasiorek e Prof. Sherman Robinson e sottomissione all Economic and Social Research Council (ESRC); 2008 Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Teoria Economica e Metodi Quantitativi per le Scelte Politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma. Titolo dell assegno di ricerca: Politica economica internazionale, istituzioni multilaterali e Paesi in via di sviluppo ; 2008 Visiting Researcher, UNIVERSITY of SUSSEX, Brighton, Regno Unito. Titolo del progetto di ricerca: The Rise of the Southern Economies: Implications for the WTO-Multilateral Trading System. Supervisors: Prof. Sherman Robinson e Dr. Michael Gasiorek; 2005 Dottorato di ricerca in Scienze economiche, Dipartimento di Scienze Economiche, Facoltà di Statistica, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma. Tesi: Barriere tariffarie e crescita del commercio: un analisi storica comparata per la valutazione del sistema commerciale multilaterale. Supervisor: Prof. Enzo Grilli, Johns Hopkins University (Washington DC, Usa); 2003 Visiting Research Fellow, JOHNS HOPKINS UNIVERSITY SAIS, Washington DC, USA. Titolo del progetto di ricerca: Liberalizzazione commerciale e crescita delle esportazioni: un analisi empirica di lungo periodo. Supervisor: Prof. Enzo Grilli;

2 2001 Internship presso la BANCA MONDIALE, Global Development Network, Washington DC, USA. Titolo del progetto di ricerca Economic institution reforms and trade integration. Supervisor: Dr. Lyn Squire; 1999 MBA-Master di Sviluppo Economico, ISTITUTO G. TAGLIACARNE, Roma; 1996 Laurea in Scienze Politiche, indirizzo economico, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA. Titolo della Tesi: Gli Investimenti Diretti Esteri nel Sud-Est Asiatico: il caso della Thailandia. Cattedra di Economia Internazionale; votazione 110/110 cum laude. Relatore: Prof. Umberto Triulzi. INTERESSI DI RICERCA Politica economica internazionale; Commercio in valore aggiunto e catene globali del valore; commercio internazionale e sviluppo; processi di integrazione economica regionale e multilaterale; reti di commercio internazionale; modelli di specializzazione commerciale; analisi storiche; economie emergenti ATTIVITA DI RICERCA Membro del gruppo di ricerca FoodSecure Exploring the Future of Global Food and Nutrition Security. Progetto finanziato dalla Commissione Europea, VII Programma Quadro (Cooperation Programme / Theme 8 / Socio-economic Sciences and Humanities). Responsabile Unità di ROMA TRE: Prof. Luca Salvatici; Membro del gruppo di ricerca del PRIN 2009 dal titolo La rete del commercio mondiale: analisi empiriche e modelli teorici. Responsabile nazionale: Prof. Luca De Benedictis, UNIVERSITÀ di MACERATA; Membro aggiunto del gruppo di ricerca del PRIN 2008 dal titolo Emerging economic regional powers and local systems of production: new threats or new opportunities?, responsabile dell Unità di ROMA TRE: Prof. Carlo Pietrobelli; 2009 Membro del gruppo di ricerca Le multinazionali chimico-farmaceutiche nel Lazio. Performance e politiche industriali, responsabile Prof.ssa A. Giunta, UNIVERSITÀ di Roma Tre, ricerca commissionata dal Crel (consiglio Regionale dell Economia e del Lavoro); 2009 Reviewer per la selezione dei lavori e dei programmi di ricerca sul tema Globalization, Regulation and Development relativi all edizione dei Medals e Award 2009 del GLOBAL DEVELOPMENT NETWORK (GDN); 2008 Membro del gruppo di ricerca Ricerche dell UNIVERSITA LA SAPIENZA di Roma, Ricerche di ATENEO FEDERATO (ex ricerche di FACOLTÀ) di Scienze Politiche Pubbliche e Sanitarie SPPS, dal titolo "The Impact of the BRIC s Rise on the International Trade Patterns"; 2007 Membro del gruppo di ricerca dell UNIVERSITA LA SAPIENZA di Roma, Ricerche di ATENEO FEDERATO (ex ricerche di FACOLTÀ) di Scienze Politiche Pubbliche e Sanitarie SPPS, dal titolo "The European Neighborhood policy: towards a new EU-MED partnership?"; Membro del gruppo di ricerca del progetto FOOD and AGRICULTURAL ORGANIZATION- FAO dal titolo Monitoring and reporting of water international policy ; Reviewer per la selezione dei lavori di ricerca sul tema Industrial Development and Long-term Growth, relativi all edizione dei Medals 2006 e 2007 del GLOBAL DEVELOPMENT NETWORK (GDN); 2006 Membro del gruppo di ricerca dell UNIVERSITA LA SAPIENZA di Roma, Programma di ricerca di Facoltà (Scienze Politiche) finanziato dal MIUR, dal titolo Liberalizzazione commerciale e mercato del lavoro: il ruolo della disuguaglianza salariale nei rapporti Nord-Sud"; 2

3 2005 Membro del gruppo di ricerca dell UNIVERSITA LA SAPIENZA di Roma, Programma di ricerca di Facoltà (Scienze Politiche) finanziato dal MIUR, dal titolo Barriere tariffarie e commercio internazionale ; 2005 Reviewer per la selezione dei lavori di ricerca sul tema Globalization, Development and Institutions, relativi all edizione dei Medals 2005 del GLOBAL DEVELOPMENT NETWORK (GDN); 2004 Membro del gruppo di ricerca IPALMO e GLOBAL DEVELOPMENT NETWORK (GDN) nell ambito del progetto The Impact of the Rich Countries Policies on Poor Countries Development ; 2004 Membro del gruppo di ricerca dell UNIVERSITA di ROMA TRE nell ambito del progetto di ricerca Regole, Istituzioni e Globalizzazione, finanziato dal Ministero dell Università e della Ricerca; 2003 Membro del gruppo di ricerca dell UNIVERSITA LA SAPIENZA di Roma, Programma di ricerca di Facoltà (Scienze Politiche) finanziato dal MIUR, dal titolo Il coordinamento internazionale della politica economica: teoria ed applicazioni ; Membro del gruppo di ricerca del GLOBAL DEVELOPMENT NETWORK (GDN) nell ambito del progetto IPALMO-WORLD BANK -GDN sul tema Socio-economic Vulnerability ; Membro del gruppo di ricerca del CIDEM nell ambito del progetto MURST Giovani Ricercatori Titolo della ricerca: Vulnerability in the Globalization Era ; 2002 Membro del gruppo di ricerca dell UNIVERSITA LA SAPIENZA di Roma, Programma di ricerca di Facoltà (Scienze Politiche) finanziato dal MIUR dal titolo Analisi della vulnerabilità socioeconomica nell era della globalizzazione ; Membro del gruppo di ricerca dell Osservatorio Economico del MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE. Attività per il monitoraggio delle principali variabili del commercio internazionale e l analisi comparata degli strumenti ed istituti a sostegno dell internazionalizzazione delle imprese. Membro della redazione del bollettino economico Scambi con l estero, a cura del Ministero delle Attività Produttive e dell ICE. Responsabile del gruppo di ricerca: Prof. Lelio Iapadre; Membro del gruppo di ricerca europeo EURO SPECTATOR 2000, coordinato dall ISTITUTO UNIVERSITARIO EUROPEO di Firenze. Redazione del rapporto nazionale di analisi sugli aspetti politici, economici e legislativi dell introduzione dell Euro; Membro del gruppo di ricerca del Laboratorio di Economia e Politica Internazionale dell ISTITUTO AFFARI INTERNAZIONALI sulle tematiche di Politica economica internazionale, Internazionalizzazione e sviluppo endogeno, Investimenti Diretti Esteri. Responsabile del gruppo di ricerca: Prof. Paolo Guerrieri. ATTIVITA DIDATTICA Professore aggregato di International Trade: Theory and Policy, Laurea magistrale, Dipartimento di Economia, UNIVERSITA di ROMA TRE (20 ore) Dal 2013-Professore aggregato di Economia italiana, Laurea triennale, Dipartimento di Comunicazione, UNIVERSITA di ROMA TRE (36 ore) Professore aggregato di Economia internazionale, Laurea triennale, Dipartimento di Economia, UNIVERSITA di ROMA TRE (20 ore) Professore aggregato di Natural Resources and International Trade, Laurea magistrale, Dipartimento di Economia, UNIVERSITA di ROMA TRE (30 ore) 2013 Docente in International Trade, Erasmus Teaching Staff Mobility, Università di Brighton, GB (anno accademico ) 3

4 Docente a contratto, Modulo Strumenti e modelli della macroeconomia, Facoltà di Scienze Politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma (20 ore) Docente a contratto, Corso di Politica Economica (60 ore), Facoltà di Scienze Politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma (sede di Pomezia); Docente a contratto, Corso di Politica Economica (35 ore), Facoltà di Economia, UNIVERSITÀ degli Studi di CASSINO (sede di Terracina); Tutor nell ambito dell insegnamento di Economia Politica, Facoltà di Giurisprudenza, Università telematica TEL.M.A (Roma); Docente a contratto, Corso di Programmazione Economica (60 ore), Facoltà di Scienze Politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma (sede di Pomezia); Docente a contratto, Corso di Politica Economica (35 ore), Facoltà di Economia, UNIVERSITÀ degli Studi di CASSINO (sede di Terracina); Docente a contratto, Corso di Economia internazionale (60 ore), Facoltà di Scienze Politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma (sede di Pomezia); Docente a contratto, Corso di Istituzioni di Economia politica (30 ore), Facoltà di Scienze delle Comunicazioni, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma (sede di Pomezia); Docente a contratto, Modulo Integrativo Strumenti di analisi macroeconomica per le scelte politiche (20 ore), Corso di Politica Economica, Facoltà di Scienze Politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma; Attività di docenza in corsi post-laurea: dal 2012 a tutt oggi Co-docente modulo International Trade, DOTTORATO di ricerca in Economia UNIVERSITA di ROMA TRE; dal 2011 a tutt oggi Responsabile del modulo di Politica Economica Internazionale nell ambito del MASTER in Studi Internazionali Strategico Militari organizzato dal CASD in convenzione con la Facoltà di Giurisprudenza, UNIVERSITA di ROMA TRE; dal 2009 a tutt oggi Docente del MASTER di I livello in Human Development and Food Security, UNIVERSITA di ROMA TRE; 2014 Docente in International Trade and Global Governance, Master Program in Economics, Al Farabi National University, Almaty, Kazakistan (anno accademico ) 2009 Docente del MASTER di Alta Formazione in Studi Politici e Relazioni Internazionali per Diplomatici Iracheni, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA e UNIVERSITÀ LUISS; 2008 Docente modulo di Cooperazione e Sviluppo Internazionale, Corso di Alta Formazione in Management dei Progetti Internazionali, realizzato da UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma, in collaborazione con Il SOLE24ORE Business School ed ICE (Istituto Nazionale per il Commercio Estero); Docente modulo di Economia Internazionale, MASTER post-laurea in Geopolitica e Sicurezza Globale, Facolta di Scienze Politiche, UNIVERSITA di Roma LA SAPIENZA ; 2007 Docente modulo Istituzioni, coordinamento multilaterale e ruolo dei Paesi emergenti, Dottorato di ricerca in Economia e tecnologie per lo sviluppo sostenibile, UNIVERSITÀ degli studi di FOGGIA, Facoltà di Economia; 2007 Docente modulo Analisi di modelli di internazionalizzazione e ingresso nei nuovi mercati, MASTER di secondo livello in Le reti aziendali nello sviluppo del territorio. Organizzazione, comunicazione e finanziamento in una prospettiva europea, A.A , UNIVERSITÀ degli studi di MACERATA; 2006 Docente modulo Il coordinamento delle politiche economiche e gli organismi internazionali, Corso post-laurea Valutazione delle politiche di cooperazione e sviluppo, 4

5 finanziato dalla Regione Lazio, su incarico CIDEM, Centro Interdipartimentale del Diritto e dell Economia dei Mercati, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma; 2005 Tutor, Master of Administration and Management, ASIA-LINK programme on Project Cycle Management and Participatory Methodologies, Facoltà di Scienze sociali, Roskilde University, Danimarca; 2003 Docente, Seminari di studio su Moneta e inflazione e Modelli di offerta aggregata, Corso di Politica economica, Facoltà di Scienze politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma; 2002 Docente, Seminari di studio su Aspettative e politica economica e Curva di Phillips e Modelli di offerta aggregata, Corso di Politica economica, Facoltà di Scienze politiche, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma. CONFERENZE E SEMINARI (partecipazione e presentazioni) 2014 Workshop Global Value Chains: Perception, Reality and Measurement, Centro di eccellenza Manlio Rossi-Doria, Università di Roma Tre, Roma, 21 ottobre Invited speaker; 2014 Workshop Global Value Chains for Food and Nutrition Security, Centro di eccellenza Manlio Rossi-Doria, Università di Roma Tre, Settembre. Chairing session e presentazione del paper International Linkages, Value Added Trade and LAC Firms' Productivity ; 2014 The European Trade Study Group (ETSG), 16 Conferenza annuale, Università di Monaco, Germania, settembre. Presentazione dei paper: International Linkages, Value Added Trade and LAC Firms' Productivity e The Cobden-Chevalier effect: evaluating the causal effect of the MFN clause in presence of network interdependence ; 2014 Inter-American Development Bank (IDB) Workshop, Determinants of Firm Performance in LAC: What Does the Micro Evidence Tell Us?, 5-6 giugno, Washington, DC, USA. Presentazione del paper International Linkages, Value Added Trade and LAC Firms' Productivity ; 2014 The World Bank (International Trade Unit & PREM), BBL Series, 4 giugno, Washington DC, USA. Invited speaker. Presentazione del paper: Network Analysis of World Trade: When Interdependence Matters ; 2013 ITSG - Italian Trade Study Group, International Workshop on Global Value Chains and Emerging Markets, Istituto Universitario Europeo, Firenze, Novembre. Presentazione del paper The Cobden- Chevalier effect: evaluating the causal effect of the MFN clause in presence of network interdependence ; 2013 Società Italiana degli Economisti, 54 conferenza annuale, Università di Bologna, ottobre. Presentazione del paper Agricultural trade distortions during recent international price spikes: what implications for food security? ; 2013 INFER International Workshop on Networks and Trade, Università di Lovanio, Belgio 3-4 ottobre. Presentazione del paper The Cobden-Chevalier effect: evaluating the causal effect of the MFN clause in presence of network interdependence ; 2013 The European Trade Study Group (ETSG), 15 Conferenza annuale, Università di Birmingham, GB, settembre. Presentazione del paper Agricultural trade distortions during recent international price spikes: what implications for food security? ; th International Workshop su Social Network Analysis (ARS). Networks in Space and Time, Università di Roma Tre, giugno. Presentazione del paper The Cobden-Chevalier effect: evaluating the causal effect of the MFN clause in presence of network interdependence ; 2013 Valencia FRESH Meeting 2013, Frontier Research in Economic and Social History, Università di Valencia, giugno. Presentazione del paper The Cobden-Chevalier effect: evaluating the causal effect of the MFN clause in presence of network interdependence ; 2013 III NAIT Workshop - PRIN2009, Politecnico di Milano, 3-4 June, 2013; 5

6 2012 The European Trade Study Group (ETSG), 14 Conferenza Annuale, KU Lovanio settembre. Presentazione del paper: The EU preferential trade policy towards the Southern Mediterranean Countries: A Generalized Propensity Score Evaluation ; 2012 II Workshop NAIT - PRIN2009, Politecnico di Milano, 9-10 luglio. Presentazione del paper: Network analysis and topology indicators from the BACI-CEPII database ; 2012 I Workshop PRIN2009 La rete del commercio mondiale: analisi empiriche e modelli teorici", Università degli Studi di Macerata, 31 gennaio 31-3 febbraio; 2011 SIE - Società Italiana degli Economisti, 52 Riunione Scientifica Annuale, Roma ottobre Discussant nella sessione Trade Policies; 2011 The European Trade Study Group (ETSG), 13 Conferenza annuale, Copenhagen Business School e Università di Copenhagen, 8-10 settembre. Presentazione del paper: "New" Gravity Estimates for the "New" EU-MED Partnership; 2011 European Economics and Finance Society (EEFS) 10 Conferenza internazionale, Queen Mary College University of London, Londra, 9-12 giugno Accettazione del paper New Gravity Estimates for the New EU-MED Partnership after the European Neighbourhood Policy ; 2011 AISSEC - Associazione Italiana per lo Studio dei Sistemi Economici Comparati, XVIII Conferenza scientifica, Re-starting Growth: Protectionism versus International Governance, Macerata, giugno. Presentazione del paper: "New" Gravity Estimates for the "New" EU-MED Partnership after the European Neighbourhood Policy; 2010 Al-Farabi Kazakh National University, Conferenza internazionale "To innovative development in the conditions of an unstable global economic processes", Almaty, Kazakhstan, 9-10 dicembre; 2010 Workshop PRIN Emerging economies and local systems of production, Università di Roma Tre, (organizzatore e speaker), Novembre; 2010 Seminari del Dipartimento di Economia, Università di Roma Tre, 6 ottobre; 2010 The European Trade Study Group (ETSG), 12 Conferenza annuale, Losanna, 9-11 settembre. Presentazione del paper Trade Patterns and Trade Clusters: the Impact of CIBS on the Multilateral Trading System; 2009 FRESH Meeting, Saint Pierre d'entremont, Francia, Settembre 8-9. Presentazione del paper: Tariff liberalization and the growth of world trade: a comparative historical analysis for the evaluation of the multilateral trading system ; 2009 AISSEC - Associazione Italiana per lo Studio dei Sistemi Economici Comparati, XVII Conferenza scientifica, Growth and Development Patterns, Perugia giugno Accettazione del paper Tariff liberalization and the growth of world trade: a comparative historical analysis for the evaluation of the multilateral trading system ; 2008 Seminario per PhD, Università del Sussex, Brighton, GB, 12 marzo. Presentazione del paper: The Rise of the Southern Economies: Implications for the WTO-Multilateral Trading System ; 2007 The European Trade Study Group (ETSG), Conferenza annual, Atene settembre. Presentazione del paper: Does Tariff Liberalization Promote Trade? Latin America in the Long-run ( ) ; 2007 Conferenza WIDER University of the United Nations sul tema Southern Engines of Global Growth: China, India, Brazil and South Africa (CIBS),, Helsinki, 7-8 settembre. Presentazione del paper: The Emerging of the Southern Economies: Implications for the WTO-Multilateral Trading System ; 6

7 2007 XLIV Riunione Scientifica S.I.E.D.S.. Presentazione della Comunicazione dal titolo Politiche economiche e strutture demografico-territoriali in Italia, nell ambito del tema Impresa, Territorio e Lavoro nel quadro dei processi di localizzazione e di trasformazione delle attività economiche, Università degli Studi di Teramo, 24 maggio; 2007 Workshop internazionale del Global Development Network (GDN). Presentazione del lavoro di ricerca The Global Impact of Multilateral Trade Liberalization on Developing Countries nell ambito del tema Impact of Rich Countries Policies on Poverty, Pechino, Cina gennaio; 2005 Seminario CREI. Presentazione dell articolo Barriere tariffarie e crescita del commercio: un analisi storica comparata per la valutazione del sistema commerciale multilaterale, Centro di Ricerca Interdipartimentale di Economia delle Istituzioni, CREI, UNIVERSITA ROMA TRE, 14 Dicembre; 2004 Seminario su L allargamento dell Unione Europea: tra vincoli economici e convergenze istituzionali. Presentazione del lavoro I divari di sviluppo nell Europa allargata (con N. Boccella), UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma, 20 maggio; 2003 Partecipazione IV Conferenza internazionale del GLOBAL DEVELOPMENT NETWORK- GDNsu Globalization and Equity, Cairo, Egitto, gennaio; 2002 Seminario su L allargamento UE ai PECO: integrazione o disintegrazione?. Presentazione dell articolo Il ruolo delle riforme nei processi di integrazione regionali: il caso dei PECO, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma, 10 Ottobre. CORSI 2012 Frequenza del corso Spatial Econometrics, nell ambito del PRIN 2009 La rete del commercio mondiale: analisi empiriche e modelli teorici, ISTAT, docente Prof. Roberto Basile; 2012 Frequenza del tutorial di Pajek (per la Network Analysis). Docente: Prof. Vladimir Batagelj (Università di Lubiana - Slovenia). UNIVERSITÀ di MACERATA, 1-2 febbraio; 2004 Frequenza corso su The Problem of Causality in Microeconometrics, Facoltà di Statistica, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA di Roma (ottobre-dicembre); 2003 Frequenza corso residenziale in Econometria per dottorandi, CIDE, UNIVERSITÀ di BOLOGNA, (Bertinoro, giugno); 2003 Partecipazione al XVI Workshop su Inequality and Economic Integration, International School of Economic Research, UNIVERSITÀ di SIENA (luglio); 2001 Frequenza corso di formazione sugli indicatori economici e statistici relativi al commercio internazionale presso L ISTITUTO PER IL COMMERCIO ESTERO (ICE), Ufficio Studi, Roma; 1998 Frequenza corso residenziale su Economy of the Czech Republic and Emerging Countries presso il CMC (Graduate School of Business) di Praga, Repubblica ceca (luglio-agosto). BORSE E PREMI Contributo di ricerca post-lauream per l A.A della SAPIENZA Università di Roma. Programma di supporto alle attività, ai programmi ed agli accordi di collaborazione tra la Sapienza Università di Roma e le Università di Buenos Aires e La Plata. Titolo della ricerca: Gli effetti della liberalizzazione tariffaria sulla crescita del commercio dell Argentina e sui rapporti commerciali con la Regione Lazio: tra teoria ed analisi empirica ; 2003 Borsa di studio per l estero finanziata da - INDEPENDENT DEVELOPMENT EUROPEAN ASSOCIATION A.I.S.B.L.-di Bruxelles, a sostegno dell attività di ricerca svolta presso la Johns Hopkins University, SAIS, Washington DC, USA; 7

8 2001 Borsa di studio per l estero, finanziata dall ISTITUTO PER IL COMMERCIO CON L ESTERO (ICE), a sostegno dell attività di ricerca svolta presso la BANCA MONDIALE- GDN, Washington DC, USA; 2000 Premio di Laurea della FONDAZIONE Raffaele D Addario in materie economiche, Università La Sapienza di Roma; 1996 Borsa di collaborazione, Dipartimento di Teoria economica e Metodi Quantitativi per le scelte politiche, Facoltà di Scienze Politiche, UNIVERSITÀ "LA SAPIENZA" di Roma. CONOSCENZA LINGUE Italiano: lingua madre Inglese: parlato e scritto Francese: parlato e scritto Spagnolo: elementare CONOSCENZE INFORMATICHE Microsoft Office (incl. Front page); LaTEX; STATA (Statistics - Data Analysis); EViews (Econometric Views); Microfit; Pajek (per la Network Analysis) PUBBLICAZIONI Articoli su riviste Network Analysis of World Trade using the BACI-CEPII Dataset (con L. De Benedictis, G. Santoni, L. Tajoli, C. Vicarelli), in Global Economy Journal, Volume 14, Issue 3-4, Pages (2014) The Trade Competitiveness of Southern Emerging Economies: A Multidimensional Approach Through Cluster Analysis, (con P. Montalbano) in World Economy, 37: , (2014) "Assessing the trade impact of the European Neighbourhood Policy on the EU-MED Free Trade Area" (con P. Montalbano), in Applied Economics 46., (2014) "The Trade Specialization of China, India, Brazil and South Africa: A Threat to Whom?" (con P. Montalbano), in The International Trade Journal, Vol. 26, no. 5 (2012); Nenci S. (2011) Tariff liberalization and the growth of world trade: a comparative historical analysis to evaluate the multilateral trading system, in The World Economy, n. 34, pp ; Montalbano P. e Nenci S. (2011) Are Emerging Economies a threat to the competitiveness of the Italian exports?, in QA - Rivista dell Associazione Rossi-Doria, vol. 4; Nenci S. e Pietrobelli C. (2008) Does Tariff Liberalization Promote Trade? Latin American Countries in the Long-Run ( ), (con C. Pietrobelli) in Global Economy Journal, Volume 8, Issue 4 (2008), pp.1-30; Boccella N., Feliziani V. e Nenci S. (2007) Politiche economiche e strutture demografico-territoriali in Italia, in Rivista Italiana di Economia, Demografia e Statistica, Vol. LX1, No. 3; Nenci S. (2003) Il ruolo delle riforme nei processi di integrazione regionali: il caso dei PECO, in L allargamento dell UE ai PECO: integrazione o disintegrazione? (a cura di A. Billi e P. Montalbano) in Politica Agricola Internazionale, Anno II, N.2, Verona; 8

9 Nenci S. (2000) La Politica di attrazione degli Investimenti Diretti Esteri nel Mezzogiorno ed il sostegno allo sviluppo delle aree arretrate, in Rassegna Economica, Quaderni di Ricerca, n.3, Banco di Napoli, Napoli, Aprile. Libri L'Europa dei divari. Il difficile processo dell'allargamento, (con N. Boccella), UTET Università, Torino (2008). Contributo in volume International Linkages, Value Added Trade and LAC Firms' Productivity (con P. Montalbano e C. Pietrobelli) in Determinants of Firm Performance in LAC: What Does the Micro Evidence Tell Us? a cura di G. Crespi, M. Grazzi e C. Pietrobelli, Interamerican Development Bank, forthcoming (2014); Il coordinamento commerciale internazionale: genesi e sviluppi, in P. Montalbano e U. Triulzi, La Politica Economica Internazionale: Interdipendenze, Istituzioni e Coordinamento della Governance Globale, cap.9, UtetUniversità (2012); L impatto delle politiche commerciali multilaterali sui paesi in via di sviluppo: una rassegna critica, (con P. Montalbano), in P. Montalbano e U. Triulzi, La Politica Economica Internazionale: Interdipendenze, Istituzioni e Coordinamento della Governance Globale, cap.14, UtetUniversità, (2012); Montalbano P. e Nenci S. (2006) Il coordinamento commerciale multilaterale, in Montalbano- Triulzi, La Politica Economica Internazionale. Teoria normativa e positiva, cap. XI, Vol. I, UTET-Università, Torino; Montalbano P. e Nenci S. (2006) Commercio e sviluppo: il ruolo dell Organizzazione Mondiale del Commercio, in Montalbano-Triulzi, La Politica Economica Internazionale. I temi della Gobal Governance, cap. III, Vol. II UTET-Università, Torino; Nenci S. e Pietrobelli C. (2006) La liberalizzazione tariffaria e sufficiente a far crescere il commercio? Il caso dell America Latina ( ), in Becchetti L., Paganetto L. e C. Pietrobelli (a cura di), Globalizzazione istruzioni per l'uso. Comportamenti individuali, regole del gioco, istituzioni, Meridiana Libri e Donzelli Editore, Roma; Nenci S. e Triulzi U. (2005) Global Governance and Economic Policy Coordination, in Governare un nuovo ordine globale, Incontri Europei di Amalfi, a cura di C. Mongardini, Bulzoni Editore, Roma; Mancini M. e Nenci S. (2002) Eurospectator 2000-Italy Report, in The Euro in the National Context, a cura di J. V. Louis, The British Institute of International and Comparative Law, London; Mercuri L. e Nenci S. (2001) L assicurazione del credito all esportazione: un analisi comparata a livello europeo, in L Italia nell economia internazionale, Rapporto ICE , Sistema Statistico Nazionale, Istituto Nazionale per il Commercio Estero, Roma. Working Papers "Agricultural Trade Policies and Food Security: Is there a Causal Relationship?," (con E. Magrini, P. Montalbano e L. Salvatici) Working Papers9/14, Sapienza University of Rome, DISS (2014); "Are EU trade preferences really effective? A Generalized Propensity Score evaluation of the Southern Mediterranean countries' case in agriculture and fishery, (con Magrini E. e Montalbano P.) FOODSECURE working paper no. 23, LEI Wageningen UR. (2013); "Network Analysis of World Trade using the BACI-CEPII dataset," (con De Benedictis L., Santoni G., Tajoli L. e Vicarelli C.) Working Papers 24, CEPII research center (2013); 9

10 Assessing the Trade Impact of the European Neighborhood Policy on EU-MED Free Trade Area, (con P. Montalbano), University of Sussex, Economics Department Working Paper Series, No e Università di Roma Tre, Dipartimento di Economia, Working Paper Series, ISSN , N. 147 (2012); Trade Patterns and Trade Clusters: China, India, Brazil and South Africa in the global trading system, (con P. Montalbano), Working Paper n. 125, Dipartimento di Economia, Università di Roma Tre (2011); "The CIBS Trade Specialization: Opportunity or Threat?," (con P. Montalbano) Working Papers PRIN 017, Dipartimento di Economia, Università di Bologna (2010); Tariff liberalization and the growth of world trade: a comparative historical analysis to evaluate the multilateral trading system, Working Paper n. 110, Dipartimento di Economia, Università di Roma Tre (2009); The Rise of the Southern Economies: Implications for the WTO-Multilateral Trading System, WIDER Research Paper No. 2008/10; Does Tariff Liberalization Promote Trade? Latin America in the Long-run ( ), (con C. Pietrobelli) CREI Working Paper n.4/2007, Università degli Studi di Roma Tre; Lavori in corso A historical analysis of the preferential trade agreements network (con Luca De Benedictis, Università di Macerata) The impact of the Kennedy Round on international trade flows: an assessment (con Lucia Coppolaro, Università di Lisbona) Networks of trade and GVCs (con Pierluigi Montalbano e Lavinia Rotili, Sapienza Università) Dicembre 2014 Presto consenso alla divulgazione on-line mediante sito web del Ministero della Difesa al fine di ottemperare agli obblighi di pubblicità imposti dall art. 15 del D.lvo 14 marzo 2013 n. 33. (Silvia Nenci) Dr. Silvia Nenci, PhD Dipartimento di Economia Università di Roma Tre Via Silvio D Amico Roma, Italia Tel Sito Web https://sites.google.com/site/silvianenci/home 10

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei.

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Alessia Amighini (Università del Piemonte Orientale) Versione preliminare Intervento al convegno Innovare per

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Un economia sana e con buone prospettive di crescita deve saper cogliere i frutti del progresso tecnico, che solo adeguati investimenti in ricerca

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Behavior-Based BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro.

Behavior-Based BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro. Behavior-Based Based Safety (B-BS) BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro Italo Viganò Cosa causa gli incidenti Behavior &

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 Al contrario di quanto spesso si ritenga, il vento dell internazionalizzazione è iniziato presto

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Relazioni triennali - Prima sessione 2014. Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Data Chiusura 30/05/2014. Dipartimento di Studi Umanistici

Relazioni triennali - Prima sessione 2014. Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Data Chiusura 30/05/2014. Dipartimento di Studi Umanistici Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Data Chiusura 30/05/2014 Cognome Nome Qualifica Dipartimento Ha usufruito di un periodo di congedo per motivi di studio

Dettagli

Classificazione Istat dei titoli di studio italiani

Classificazione Istat dei titoli di studio italiani 24 ottobre 2005 Classificazione Istat dei titoli di studio italiani Anno 2003 Nota metodologica 1. INTRODUZIONE In occasione del Censimento 2001 della popolazione, il settore Istruzione dell Istat è stato

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

FAQ Bando Professori visitatori didattica

FAQ Bando Professori visitatori didattica FAQ Bando Professori visitatori didattica Sommario 1. Qual è l obiettivo principale del bando Professori visitatori didattica? 2. Entro quando è possibile presentare proposta? 3. Chi può presentare domanda?

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015 Bando di selezione per 82 tirocini curriculari presso le Rappresentanze diplomatiche del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali. MARCO DI CINTIO Indirizzo

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali. MARCO DI CINTIO Indirizzo CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome MARCO DI CINTIO Indirizzo V. dei Mille n 19, 73020 Cavallino (Lecce) Telefono 3288682577-0832/298788 E-mail marco.dicintio@unisalento.it - marcodicintio@hotmail.com

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive.

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Crediamo... che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Collaborazione di ampi gruppi, problem-solving e progettazione di soluzioni Conferenze,

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli