L elaboratore elettronico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L elaboratore elettronico"

Transcript

1 L elaboratore elettronico input (dati) output (risultati) (elaborazione) Hardware: l insieme delle apparecchiature (elettroniche, meccaniche, ecc.) che costituiscono fisicamente il sistema di elaborazione. Software: l insieme dei programmi e dei dati che permettono lo svolgimento delle funzioni di elaborazione I dati V = π r I dati numerici sono quelli più usati Tutti gli altri tipi di dato sono trasformati in dati numerici Rappresentazione dei dati: il sistema binario base: 2 cifre: { 0, 1 } Esempio: = = Alcuni numeri binari = 5 10

2 Terminologia BIT (BInary digit) 0 1 BYTE = otto bit WORD = n byte Terminologia MSB Most Significant Bit LSB Least Significant Bit Multipli binari Si usano le potenze di due invece di quelle di dieci: chilo K 2 10 ~ un migliaio mega M 2 20 ~ un milione giga G 2 30 ~ un miliardo tera T 2 40 ~ mille miliardi Architettura degli elaboratori Struttura a blocchi MEM Struttura a bus Problema: collegamento completo tra N unità richiede N (N-1)/2 collegamenti Esempi: 4U:6C, 10U:45C, 20U:190C OUT UO INP A B UC C D

3 Struttura a bus Soluzione: segnali omologhi raggruppati in un bus, usato a turno dalle varie unità Tipi fondamentali di bus bus dati ( DBus ) bus degli indirizzi ( ABus ) bus di controllo ( CBus ) A B C D M 1 M 2 I O DBus ABus CBus Architettura di un Calcolatore Il ciclo base di un elaboratore ROM RAM I I I O Reset Preleva una istruzione dalla memoria RAM Fetch DBus ABus CBus Interpreta l istruzione Esegue l istruzione Decode Execute CPU Il clock Elemento di temporizzazione che genera un riferimento temporale comune per tutti gli elementi costituenti il sistema di elaborazione. T T = periodo di clock f = frequenza di clock ( = 1 / T ) t Velocità di elaborazione MIPS ( Million Instructions Per Second ) f = frequenza di clock [ Hz = cicli/s ] T = periodo di clock = 1 / f [ s ] C = cicli macchina / istruzione IPS = f / C = 1 / ( T C ) MIPS = IPS / 10 6

4 Memoria Memoria centrale Memorizza i dati e le istruzioni necessarie all elaboratore per operare. Caratteristiche: indirizzamento parallelismo accesso (sequenziale o casuale) tipo (volatile-non volatile, letturalettura/scrittura, etc.) Indirizzamento Ad ogni cella di memoria è associato un indirizzo (numerico) per identificarla univocamente Parallelismo Ogni cella di memoria contiene una quantità fissa di bit: identica per tutte le celle accessibile con un unica istruzione è un multiplo del byte minimo un byte Memoria ad accesso casuale il tempo di accesso è costante (indipendente dalla cella scelta) T a = costante anche detta RAM (Random Access Memory) Memoria ad accesso sequenziale il tempo di accesso dipende dalla cella a cui si accede spesso la dipendenza è lineare T a = K indirizzo

5 Memoria interna all interno dell elaboratore è allo stato solido (chip) solitamente è volatile veloce (nanosecondi, 10-9 s) quantità limitata (decina MB) non rimovibile costosa (5000 Lit / MB) Memoria esterna all esterno dell elaboratore talvolta rimovibile non elettronica (es. magnetica) permanente lenta (millisecondi, 10-3 s) grande quantità (qualche GB) economica (500 Lit / MB) Tecnologia: Memoria RAM: memorie a lettura e scrittura (Random Access Memory) ROM: memorie a sola lettura (Read Only Memory) Memorie di massa Memorie di massa Tecnologie magnetiche S N CD-ROM NASTRI HARD DISK FLOPPY ottiche

6 Memorie magnetiche Dischi magnetici N S S N = 0 = 1 N S N settore traccia Testine di lettura/scrittura DISCHI RIGIDI (Hard Disk) Parametri tipici Capacità (MByte) Tempo di accesso (msec) Velocità di trasferimento (MB/s) Parametri tipici Capacità = #Facce * #Tracce * #Settori * #Byte T accesso = T posizionamento + T latenza Nastri Magnetici: Sistemi di Backup DAT Digital Audio Tape DDS Digital Data System Capacità: GB DLT Digital Linear Tape T totale = T accesso + Dimensione Dati / V trasferimento

7 Dischi OTTICI Le caratteristiche principali: elevata capacità di memorizzazione dati (0.5-5 GByte) costo abbastanza contenuto (< 10 L/MByte) dischi removibili affidabilità molto alta (> 10 anni) Esistono tre classi di dischi ottici (tecnologie differenti) READ-ONLY (CD-ROM) WRITE-ONCE (WORM) REWRITABLE (WMRA) fonte luminosa pellicola di plastica opaca piatto metallico riflettente CD audio Capacità: 650 MB = 70 minuti Capacità: 650 MB CD dati Velocità di trasferimento: 150KBps Suoni rappresentati da campioni digitali Velocità di trasferimento: x1 = 150KBps x2 = 2 x 150KBps x24 = 24 x 150KBps = 3.6Mbps CD-ROM, CD-WRITE DVD Digital Video (Versatile) Disk 1 DVD 4,7 Gbyte Dispositivi di visualizzazione 1 DVD = 10 CD

8 Schema funzionale di una VDU ( Video Display Unit ) Parametri di confronto memoria video RAM CPU processore grafico capacità grafiche risoluzione colori dimensione scheda grafica schermo VDU alfanumerica: solo caratteri righe colonne tipicamente VDU grafica: pixel (picture element) pixel H pixel V da , , , etc. monocromatica: fondo nero, pixel colorato, reverse video colori: N colori simultaneamente La memoria video Serve a memorizzare l immagine (perchè deve essere continuamente riscritta sullo schermo = refresh): caratteri e loro attributi pixel e loro colore Stampanti Parametri caratterizzanti Stampanti risoluzione (qualità) velocità di stampa (produttività) tipo di stampa (grafica, carattere) tecnologia di stampa standard di collegamento codifica dell informazione

9 Risoluzione Produttività - velocità di stampa Quanti d.p.i. ho? caratteri al secondo linee al minuto pagine al minuto - cps - lpm - ppm Abc Abc Abc Abc Abc d.p.i. = dot per inch (punti per pollice) Le stampanti Le tecnologie: a impatto a getto d inchiostro laser termiche Scanner Risoluzione dpi Scanner Scanner Quanta memoria occupa una immagine 5``x3`` acquisita tramite uno scanner a 300 DPI, 256 colori? C i a o! 300 DPIx5`` = 1500 D 300 DPIx3`` = 900 D 1500x900 = pixel 256 colori 8 bit/pixel = 1 byte/pixel byte = 1.3 MB

10 La tastiera ( keyboard ) Dispositivi di Input caratteri alfanumerici tasti funzione e caratteri di controllo numero e disposizione dei tasti ( layout ) variabilì Il mouse dispositivo di puntamento (rileva movimento relativo e per analogia fa muovere il cursore video) due o tre tasti (per selezioni) modelli meccanici (più robusti, meno precisi) modelli ottici (più precisi, meno robusti) Software Classificazione del software software applicativo middleware Sistema operativo hardware Scopo del Sistema Operativo Gestione delle risorse del sistema di elaborazione Rendere AGEVOLE l interfaccia tra l uomo e la macchina.

11 Attività svolte dal Sistema Operativo Gestione della memoria di massa (file system); Gestione della memoria RAM; Gestione dei processi; Attività svolte dal Sistema Operativo (Cont.) Gestione dell interfaccia utente; Accesso simultaneo di più utenti alla stessa macchina; Esecuzione simultaneamente di più processi sulla stessa macchina. Struttura del Sistema Operativo I SO sono generalmente costituiti da un insieme di moduli, ciascuno dedicato a svolgere una determinata funzione; I vari moduli del SO interagiscono tra di loro secondo regole precise al fine di realizzare le funzionalità di base dalla macchina. Struttura del Sistema Operativo (cont.) Gestore degli I/O Gestore dei Processi Interfaccia utente Gestore del File System Gestore della Memoria Centrale KERNEL Gestore dei processi Gestore dei Processi E il modulo che si occupa di controllare la sincronizzazione, interruzione e riattivazione dei programmi in esecuzione cui viene assegnato un processore; La gestione dei processi viene compiuta in vari modi, in funzione del tipo di utilizzo cui il sistema è rivolto.

12 Gestore dei Processi (Cont.) Il programma che si occupa della distribuzione del tempo di CPU tra i vari processi attivi, decidendone l avvicendamento, è comunemente chiamato Scheduler. Nel caso di elaboratori multi-processore si occupa anche di gestire la cooperazione tra le varie CPU presenti nel sistema. running termine Schedulazione top tempo scaduto attesa (es. I/O) ready wait evento Sistemi Mono-Tasking I SO che gestiscono l esecuzione di un solo programma per volta sono catalogati come mono-tasking; Non è possibile sospendere l esecuzione di un programma per assegnare la CPU a un altro Sono storicamente i primi SO (es MS- DOS). C B A Sistema Mono-Tasking Tempo di utilizzo della CPU. Tempo di attesa di eventi esterni. T t Sistemi Multi-Tasking I SO che permettono l esecuzione contemporanea di più programmi sono definiti multi-tasking (Windows-NT, Linux); Un programma può essere interrotto e la CPU passata a un altro programma C B Sistema Multi-Tasking Tempo di utilizzo della CPU. Tempo di attesa di eventi esterni. A t Tmulti-tasking Tmono-tasking

13 Sistemi Time-Sharing Un evoluzione dei sistemi multi-tasking sono i sistemi time sharing. Ogni programma in esecuzione viene eseguito ciclicamente per piccoli quanti di tempo. Se la velocità del processore è sufficientemente elevata si ha l impressione di un evoluzione parallela dei processi. Time-sharing: schema Ipotesi: 1 MIPS, 4 processi, 0.25 s/utente Conseguenze: MIPS/utente D T ELA = 4 T CPU 0.75 A 0.25 C 0.50 B D C B A Time-sharing: diagramma temporale t I Sistemi Operativi presenti in commerciali In commercio sono presenti una grande quantità di diversi Sistemi Operativi; In passato la tendenza delle case costruttrici di sistemi di elaborazione era di sviluppare sistemi operativi proprietari per le loro architetture; La tendenza attuale è quella di sistemi operativi eseguibili su diverse piattaforme. MS-DOS CPU Intel 80x86 (16 bit) monotask monoutente file-system gerarchico memoria limitata (1 MB / 640 KB) nessuna protezione PC- / IBM- / DR-DOS MS-Windows CPU Intel 80386/486/Pentium multitask imperfetto monoutente stesso file system del MS-DOS interfaccia grafica a finestre e menù sistema a 16 bit!!!

14 Windows-NT CPU Intel 80386/486/Pentium/Sparc/Alfa multitask monoutente NTFS (NT File System) microkernel, thread non solo per Intel 80x86 (DEC-AXP, MIPS-R4000,...) sistema a 32 bit UNIX/Linux nato negli anni 60 (AT&T Bell Labs) rimasto all avanguardia perchè sviluppato nelle università (UCB) multitask multiutente ottima integrazione in rete portabilità dei programmi Reti di Calcolatori Organizzazione dei Sistemi Informativi I Sistemi Informativi possono essere catalogati in due grandi categorie: Sistemi Centralizzati Sistemi Distribuiti Sistemi Centralizzati Concentratore terminali Sistemi Centralizzati (Cont.) Filosofia: Elaborazione e dati su grossi sistemi centralizzati (mainframe) Terminali scarsamente intelligenti (video + tastiera) Svantaggi: Costo elevato Scarsa scalabilità

15 Sistemi Distribuiti Sistemi Distribuiti (Cont.) Filosofia: Postazioni di lavoro intelligenti (workstation) con CPU, RAM e grafica per svolgere la maggior parte delle elaborazioni localmente Rete di comunicazione ad alta velocità Servizi condivisi in rete (dischi, stampa,...) Sistemi Distribuiti (Cont.) Vantaggi: Condivisione delle risorse hardware Minor costo rispetto ai sistemi centralizzati Ridondanza (miglior affidabilità) Scalabilità (crescita graduale) Sistemi Distribuiti (Cont.) Svantaggi: Complessità di gestione Criticità dei server Criticità dei sistemi di comunicazione La realizzazione di sistemi distribuiti complessi è stata resa possibile grazie all introduzione delle Reti di Calcolatori. Rete di Calcolatori Una Rete di Calcolatori è un insieme di risorse hardware e software che consentono all utente di un sistema di elaborazione di svolgere un lavoro (es. comunicare, calcolare, ricercare dati) anche su altri sistemi fisicamente distanti. Rete di Calcolatori (Cont.) Le reti di calcolatori permettono di implementare sistemi di elaborazione distribuiti che comprendono: Mainframes PC, Minicomputer, Workstation Strumentazione intelligente File servers, Periferiche..

16 Reti di calcolatori: funzionalità Condivisione di periferici (dischi, nastri, stampanti,...) Bootstrap remoto Terminale remoto Trasferimento file Posta elettronica Condivisione di periferici server C: D: LPT1: LPT1: C: C: Condivisione di dischi Disco virtuale (locale) Tutte le richieste di lettura e scrittura per il disco virtuale vengono intercettate ed inviate via rete al server del disco Problema: le autorizzazioni Condivisione di stampanti Stampante virtuale (locale) Le richieste di stampa sulla stampante virtuale vengono intercettate ed inviate via rete al server di stampa Stampanti di rete Terminale Remoto Trasferimento File Si usa la rete più l intelligenza locale per emulare un terminale attaccato direttamente ad un calcolatore remoto Internet: telnet Copia e manipolazione diretta di file tra sistemi di elaborazione collegati in rete Internet: FTP

17 Posta elettronica Trasmissione e ricezione di dati digitali direttamente in modo digitale dati solo ASCII (dati binari vanno codificati opportunamente) Indirizzo elettronico Comunicazione uno-a-uno Comunicazione uno-a-molti = mailing list Classificazione delle reti LAN (Local Area Network) Mbit/s, 1 Km MAN (Metropolitan Area Network) 100 Mbit/s, 10 Km Di scarso interesse, tendono ad essere inglobate dalle reti mondiali (WAN) WAN (Wide Area Network) 1 Mbit/s, 100 Km 1 Gbit/s (ATM, GigabitEthernet) Reti Locali Reti Locali (Local Area Network=LAN) Sono utilizzate ogni volta che è necessario connettere tra loro calcolatori o dispositivi con capacità di elaborazione locali Sono particolarmente utili quando si hanno: Quantità considerevoli di informazioni da trasmettere Natura sporadica dei messaggi. Caratterizzazione di una LAN Topologia : definisce l organizzazione logica del sistema di elaborazione: Organizzazione Punto-Punto Organizzazione a stella Organizzazione ad anello Organizzazione a BUS Canali: definisce le caratteristiche dei collegamenti fisici (es. cavi) tra gli elementi del sistema di elaborazione Topologia punto-a-punto A collegamento completo di N nodi richiede N (N-1) / 2 linee scarsa tolleranza ai guasti B C E D

18 Topologia a stella A D Topologia ad anello A C D B B E C il centro stella è l elemento critico sia per la tolleranza ai guasti sia per le prestazioni globali del sistema criticità di tutti gli elementi se l anello è unidirezionale Topologia a bus A B C D il bus è l elemento critico I canali fisici di trasmissione Two-wires open lines: la più semplice; i fili sono isolati uno dall altro. Si hanno problemi di crosstalk dovuto all accoppiamento tra fili (rate ~ Kbps) Twisted pair: maggior immunità al rumore; rate di ~ 1Mbps su distanze inferiori a 100m Cavo coassiale: ~ 10 Mbps su poche centinaia di metri Fibre ottiche: ~ 100 Mbps Ethernet Standard IEEE Cablaggio: cavo coassiale o doppino telefonico Topologia logica: bus Utilizza un protocollo di tipo CSMA- CD (Carrier Sense Multiple Access Collision Detection) CSMA-CD? Libero Occupato A B C D A vuole B vuole trasmettere a D trasmettere a C

19 CSMA-CD Collisione CSMA-CD? Libero? Libero Attendi Attendi A B C D A B C D B vuole trasmettere a D C vuole trasmettere a A CSMA-CD? Libero Attendi Reti Geografiche (Wide Area Network=WAN) A B C D Reti Geografiche Sono reti basate su linee pubbliche del tipo: Commutate (Switched) Dedicate (Leased) Sono anche disponibili linee ISDN (Integrated Services Digital Networks) che integrano su un unica rete digitale la trasmissione di voce e dati Collegamenti fisici (WAN) linea dedicata (CDN) 2 Mbps linea commutata (=modem) 9, K bps tariffazione a tempo commutazione di circuito rete a pacchetto (X.25) ITAPAC

20 Evoluzione dei collegamenti WAN ISDN (Integrated Services and Data Network) 2 canali dati a 64 Kbps 1 canale fonico a 16 Kbps videotelefono, dati digitali,... ATM Asynchronous Transfer Mode Mbps Modem Per poter accedere alle reti mondiali è necessario utilizzare speciali apparecchiature denominate modem. Un modem è in grado di trasformare i dati digitali in segnali elettrici adatti al canale trasmissivo usato e viceversa. Modem (modulatore - demodulatore) Internet modem modem Internet è la più estesa rete di calcolatori interconnessi fra loro nel mondo (Rete di reti) Organizzazione della rete Università Salute Enti privati Media Finanza Internet Computers Amministrazione Governo Business Organizzazione della rete (Cont.) Backbone Regional access provider Regional access provider Regional access provider Utente Local access provider Local access provider Local access provider Host Client Server

21 Organizzazione della rete (Cont.) Ogni rete locale e ogni nodo di Internet ha un suo indirizzo IP unico Gli indirizzi sono distribuiti da un ente centrale InternNIC (Network Information Center) Gli indirizzi IP sono numeri a 32 bit, scritti come 4 gruppi di numeri separati da., Es: I primi due numeri definiscono l organizzazione, gli altri la sottorete e la macchina Organizzazione della rete (Cont.) Ogni macchina ha un proprio domain name che è gerarchico Es:giunone.polito.it Il nome diventa più specifico muovendosi da destra verso sinistra fino ad identificare il nome della macchina E più facile ricordare un nome che un indirizzo IP Organizzazione della rete (Cont.) Suffissi americani....comper le organizzazioni commerciali.orgper le organizzazioni senza scopo di lucro.gove.mil per le agenzie governative e militari.netper le aziende e le organizzazioni che possiedono dei grandi network. Gli altri....ititalia.uk Inghilterra.zaSud Africa.br Brasile

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fulvio Corno Antonio Lioy Politecnico di Torino Dip. di Automatica e Informatica v. 4.02 01/09/2009 Indice 1 Introduzione 2 1.1 Nota metodologica........................................

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT Roberto Albiero 1. Concetti generali 1.1 Hardware, Software, Tecnologia dell Informazione Chi avrebbe pensato, solo quindici anni fa, alla possibilità

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

Potenze di 10 e il SI

Potenze di 10 e il SI Le potenze di 10 e il SI - 1 Potenze di 10 e il SI Particolare importanza assumono le potenze del numero 10, poiché permettono di semplificare la scrittura di numeri grandissimi e piccolissimi. Tradurre

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Glossario dei termini informatici più comuni

Glossario dei termini informatici più comuni 1 Glossario dei termini informatici più comuni @ Simbolo usato negli indirizzi di posta elettronica, si legge at o chiocciolina. Account Profilo di un utente che corrisponde ad una casella di posta e a

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

La Struttura dell'elaboratore

La Struttura dell'elaboratore La Struttura dell'elaboratore CHE COS' E' UN COMPUTER? Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

Informatica. PARSeC Research Group

Informatica. PARSeC Research Group Informatica Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet PARSeC Research Group Introduzione: L informatica

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una calcolatrice, semplicemente

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Risoluzione di altri problemi di stampa

Risoluzione di altri problemi di stampa di altri problemi di stampa Nella tabella riportata di seguito sono indicate le soluzioni ad altri problemi di stampa. 1 Il display del pannello operatore è vuoto o contiene solo simboli di diamanti. La

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Flops. Ad esempio nel caso del prodotto classico tra matrici, vengono eseguite 2*N 3 operazioni, quindi ad esempio:

Flops. Ad esempio nel caso del prodotto classico tra matrici, vengono eseguite 2*N 3 operazioni, quindi ad esempio: Flops FLOPS e' un'abbreviazione di Floating Point Operations Per Second e indica il numero di operazioni in virgola mobile eseguite in un secondo dalla CPU. (Top500 e il BlueGene) Ad esempio nel caso del

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Industry Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Dispositivi utilizzati: - 2 LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) - Scalance X-208 LOGO! 0BA7 Client IP: 192.168.0.1 LOGO! 0BA7 Server IP:

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli